calcio mercato
William Hill Casino

MAX ALLEGRI ALLA VIGILIA DI JUVENTUS ATALANTA


L`approfondimento dell`allenatore bianconero, capace di intiepidire gli entusiasmi dettati dal momento.
Giovedì, 20 Settembre 2018
Il lato umano di Cristiano Ronaldo.    Leggi
Venerdì, 14 Settembre 2018
Inter, grande voglia di essere la vera anti Juve.    Leggi
Giovedì, 13 Settembre 2018
Toro, gestisci bene Simone Zaza    Leggi
Giovedì, 06 Settembre 2018
La superficialità del calcio.    Leggi



RSS
Torino, 13/03/2018 -


Se la Juventus dovesse vincere la partita di recupero con l’Atalanta andrebbe a + 4 dal Napoli, ma chi si illude che il campionato sia finito si sbaglia di grosso. Queste sono state sostanzialmente le parole di Allegri, che nel corso della conferenza stampa di Vinovo mette le mani avanti, chiarendo certi punti importanti che non devono essere dimenticati. Primo su tutti bisogna tenere presente che il Napoli ha grandi possibilità di vincere lo scudetto, perché oltre ad esserci lo scontro diretto da giocare, per la Juventus ci sono ancora  molte partite difficili da affrontare. Sempre sicuro il mister della Juve con noi giornalisti, vivace, spigliato, loquace nel suo modo di esprimersi anche con similitudini che sanno di reminiscenza toscana. “Quando si fanno i conti vengono fuori i contadini…”, per dire che è meglio non pensare all’eventuale + 4 dal Napoli, perché tanta strada c’è ancora da fare. A chi gli chiede qual è la forza della Juve di quest’anno, Allegri risponde così: ”E’ la forza del gruppo che ha l’obiettivo di arrivare in fondo e vincere. Quindi, tutti si mettono in discussione e c’è la voglia di dimostrare di essere i più forti. Abbiamo tante partite e la rosa deve essere a disposizione. Non giocheremo sempre con lo stesso sistema”. Poi è possibilista sull’impiego di Mandzukic contro l’Atalanta – “Vedremo come si sentirà alla fine dell’ultimo allenamento”. Douglas Costa deve fare gli straordinari, perché Higuain ha preso una botta sul piede infortunato e la sua presenza contro la squadra di Gasperini è in forse. Sicuro di giocare è invece Dybala, che resta il primo rigorista della Juventus - “A meno che non sia io a decidere diversamente nel corso della partita….”- chiaro il riferimento di Allegri a domenica scorsa, quando il Pipita su sua libera iniziativa ha tirato e sbagliato il rigore. Intanto Cuadrado continua le terapie e si spera di recuperarlo prima della fine del campionato. La sua è una fastidiosa pubalgia e quindi non ci sono mai tempi certi di guarigione. Per quanto riguarda Bernardeschi, invece, ha iniziato un lavoro di rinforzo e si spera di recuperarlo entro una ventina di giorni. Dunque, dopo l’analisi approfondita sullo stato di salute della Juventus e i vari temi toccati in conferenza stampa dal “pompiere” Max Allegri che butta acqua sul fuoco dell’eccessivo entusiasmo, la Juventus è pronta ad affrontare il difficile ostacolo di un’Atalanta che verrà all’Allianz Stadium di Torino per vendere cara la pelle.

Salvino Cavallaro

Salvino Cavallaro


    Le nostre Esclusive

    notizie calcio
    Giro d`Italia: a Caltagirone la spunta il belga Wellens
    di Ivano Messineo, Mercoledì 09 Maggio 2018
    Il Conte pensiero
    di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
    Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
    della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
    Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
    della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013