calcio mercato
William Hill Casino

TRA TORINO E WOLVERHAMPTON, LA DIFFERENZA È TROPPO EVIDENTE


Brutta partita del Toro contro i più qualificati avversari.
RSS
Torino Stadio Grande Torino, 23/08/2019 -


Finisce 3 a 2 per gli inglesi, il play off di andata di Europa League. Adesso i granata di Mazzarri devono compiere l’impresa per qualificarsi nel match di ritorno che si giocherà tra una settimana. Il Torino ha fatto una brutta impressione, ma soprattutto ha messo in evidenza lacune tecniche che erano state nascoste dall’entusiasmo di avere stravinto i due match precedenti contro avversari di scarsa levatura. Troppo evidente la differenza tecnica che c’è tra il Wolverhampton e il Toro, il quale è stato surclassato per velocità e forza fisica da un avversario che è sembrato giocare in scioltezza. D’altra parte, si conoscevano fin dall’inizio i veri valori della squadra inglese, tuttavia, si è sperato in un match che da parte del Toro potesse offrire intensità e voglia di ben figurare davanti al proprio pubblico, in uno stadio stracolmo di tifosi granata. Ma certe fantasie accompagnate a sogni impossibili si sono subito acquietate quando il campo ha destato i sognatori a una realtà irreprensibile. Gli inglesi sono di fatto superiori al Toro ma i granata hanno peccato di ingenuità, incrementando ancor di più l’evidente superiorità tecnica del Wolverhampton. Al 43’ il primo gol degli inglesi con la partecipazione di Bremer, il quale nel tentativo di contrastare Saiss insacca di testa, superando il proprio portiere Sirigu. Nel secondo tempo la musica non cambia e gli inglesi raddoppiano con Diogo Jota, mentre De Silvestre sembra riaprire le speranze per i granata, quando al 16’ insacca di testa. Pia illusione, perché gli ospiti firmano il terzo gol con Jmenez e gustano già un ritorno in scioltezza per la partita di ritorno sul proprio campo. Ma il Toro non si dà per vinto e sul finale mette a segno il secondo gol con Belotti, il quale trasforma un rigore concesso dall’arbitro. Una flebile speranza che si riaccende per il match di ritorno, ma non ha il potere di nascondere certe differenze sostanziali che esistono tra le due squadre. Vedremo cosa accadrà, anche se consideriamo compromessa la possibilità che il Toro possa continuare il suo percorso nella competizione europea.

Salvino Cavallaro

Salvino Cavallaro


    Le nostre Esclusive

    notizie calcio
    Giro d`Italia: a Caltagirone la spunta il belga Wellens
    di Ivano Messineo, Mercoledì 09 Maggio 2018
    Il Conte pensiero
    di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
    Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
    della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
    Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
    della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013