calcio mercato
William Hill Casino

CALCIO ESTERO: OTTAVA GIORNATA DI GOL E SPETTACOLO IN PREMIER LEAGUE, BUNDESLIGA E LIGA


Premier League Bundesliga Liga
RSS
22/10/2012 -

Anche in Inghilterra, Germania e Spagna si è giocata l’ottava giornata dei rispettivi campionati.  Le big di ogni paese hanno confermato la loro forza e il loro strapotere, anche in vista del turno di Champions, ma le sorprese non sono mancate.

Premier League

Anche Villas Boas cede ai più forti. Aveva preparato con cura la partita per servire una vendetta sublime e dolorosa alla sua ex squadra. Ma non è bastato. Non sono bastati i gol di Gallas prima, e di Defoe poi. I Blues sono stati, e sono in generale, troppo forti. Uno strepitoso Juan Mata conduce la squadra di Di Matteo verso una vittoria più che meritata.
A condividere il secondo posto ci pensano le due squadre di Manchester.
I citizens vincono per il rotto della cuffia contro un ottimo West Brom. Mancini lo schiera poche volte titolare e la motivazione è ai più sconosciuta. Quando Edin Dzeko entra in campo, la palla finisce in rete. Prima al minuto ottanta sigla il pareggio, poi a tempo ormai scaduto il bosniaco trova il gol che regala i tre punti decisivi.
All’Old Trafford fa tutto Wayne Rooney: prima un autogol incredibile poi con una strepitosa doppietta dona a Sir Alex il sorriso. Ad arrotondare il risultato ci pensano Van Persie e Welbeck: Manchester United 4 - Stoke City 2.  È definitivo il crollo dell’Arsenal di Wenger: non è proprio stagione per la squadra di Londra che perde, male, nella difficile trasferta di Norwich.  Incredibile ma vero il Liverpool torna a vincere ma la vera sorpresa della stagione si chiama West Ham. La squadra neopromossa di Upton Park ha umiliato il Southampton per 4-1.

Risultati: Spurs-Chelsea 2-4, Fulham-Aston Villa 1-0, Liverpool-Reading 1-0, Man Utd-Stoke City 4-2, West Brom-City 1-2, Swansea-Wigan 2-1, Norwich-Arsenal 1-0, West Ham-Southampton 4-1, Sunderland-Newcastle 1-1, QPR-Everton 1-1

Classifica: Chelsea 22, Manchester United 18, Manchester City 18, Everton 15, Tottenham 14, Wba 14, West Ham 14, Fulham 13, Arsenal 12, Swansea 11, Newcastle 10, Liverpool 9, Sunderland 8, Stoke City 8, Norwich City 6, Wigan 5, Aston Villa 5, Southampton 4, Reading 3, Qpr 3.

Bundesliga

Otto su Otto. Il Chelsea tedesco è il Bayern Monaco. Proprio quel Bayern che l’anno scorso cadde nella notte di Monaco in finale di Champions. Proprio contro il Chelsea. Quest’anno il Bayern domina il campionato e domina le avversarie. 5-0 in trasferta contro il Fortuna Dusseldorf e tre punti in cascina.  Prova a tenergli testa il sorprendente Eintracht di Francoforte, anche se l’impresa è ardua. Un secco 3-1 contro l’Hannover regala il secondo posto ai biancorossi che sognano sempre più un accesso nell’Europa che conta.
Cade ancora e cade male, malissimo. L’era dello splendido Borussia Dortmund sembra finita. La squadra di Klopp cade in casa nel derby contro lo Schalke 04, vittorioso per 2-1.
È un disastro il Wolfsburg, pochi anni fa campione di Germania ora in zona retrocessione. L’ultima, pesantissima, sconfitta casalinga contro il Friburgo potrebbe costare la panchina a Felix Magath che deve sbrigarsi per tirare fuori la sua formazione dall’ultimo posto.

Risultati: Hoffenheim-Furth 3-3, Wolsfburg-Friburgo 0-2, Fortuna-Bayern Monaco 0-5, Borussia Dortmund-Schalke 04 1-2, Bayer Leverkusen-Mainz 2-2, Eintracht-Hannover 3-1, Werder Brema-Borussia Moenchengladbach 4-0, Norimberga-Augsburg 0-0, Amburgo-Stoccarda 0-1

Classifica: Bayern 24, Eintracht 19, Schalke 17, Dortmund e Leverkusen 12,  Hannover, Friburgo, Mainz 11, Werder Brema, Fortuna Dusseldorf, Amburgo 10, Stoccarda e Moenchengladbach 9, Hoffenheim e Norimberga 8, Augsburg 6, Furth e Wolfsburg 5

Liga

Niente scherzi, niente sorprese. Nella Liga va come tutto doveva andare.
Partita tranquilla per il Real Madrid di Josè Mourinho: i Galacticos battono 2-0 il Celta Vigo ma la vetta rimane difficilissima da raggiungere se non impossibile.
Spettacolo puro a La Coruna dove il Barcellona di Villanova si impone con un rocambolesco 5-4. Chi ha deciso la partita? Non è certo una domanda da un milione di euro, piuttosto un quesito per bambini. Leo Messi cala il tris e arriva a quota 11 gol in otto presenze.
In scia dei blaugrana restano i Colchoneros di Simeone. Anche in questo caso indovinare chi ha deciso la partita non è un enigma. Radamel Falcao timbra il cartellino all’ultimo minuto dei tempi regolamentari e la partita contro la Real Sociedad termina 1-0.
Prima vittoria in stagione dell’Espanyol di Samuele Longo che non riesce però a segnare il terzo gol della Liga.  Molto bene, decisamente bene il Malaga che in casa non ne sbaglia una. Diavolo rossonero, sei avvisato. Vince anche il Valencia, disastroso l’Athletic Bilbao del Loco Bielsa.

Risultati: Malaga-Valladolid 2-1, Real-Celta Vigo 2-0, Valencia-Bilbao 3-2, Deportivo-Barcellona 4-5, Getafe-Levante 0-1, Real Sociedad-Atletico Madrid 0-1, Osasuna-Real Betis 0-0, Espanyol-Rayo 3-2, Granada-Saragoza 1-2.
Chiude l’ottava giornata, stasera,  il Siviglia che sfiderà il Maiorca.

Classifica: Barcellona 22, Atletico Madrid 22, Malaga 17, Real Madrid 14, Betis Siviglia 13, Levante 13, Maiorca 11*, Siviglia 11*, Valencia 11, Valladolid 10, Getafe 10, Rayo Vallecano 10, Celta Vigo 9, Real Sociedad 9, Real Saragozza 9, Granada 8, Athletic Bilbao 8, Deportivo La Coruna 6, Espanyol 5, Osasuna 5.

Giovanni Morotti

Le nostre Esclusive

notizie calcio
Il Conte pensiero
di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013