tempo: 20ms
RSS
Query
Template: /notizie/index.cfm:19
Execution Time: 295 ms
Record Count: 112
Cached: No
Lazy: No
SQL:
SELECT * FROM news
where tipo ='news' and (data<'20210414' or (data='20210414' and ora<='182224'))
and( titolo like '% kucka%' or keywords like '% kucka%' or descrizione like '% kucka%')
and azienda like '%01%'
order by data desc,ora desc,id_arg desc
id_argtipoareaTitoloDataoraKeywordsdescrizionebreveDescrizioneufficiocittaAutoreid_inserimentoimmagineinhomeINSLIDERfonteinevidenzaidargomeidteampeopledoccorrelatiStartDateEndDateaziendaPROPRIETARIOriservatocontalettureesclusiva
11013207NewsCoppeMihajlovic, carattere deciso ma mai ipocrita20170113193623Un allenatore da ammirare.<br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt; mso-ascii-theme-font: major-latin; mso-hansi-theme-font: major-latin;'>Il Sinisa granata sembra essere stato disegnato dal destino. Sì, perché ha tutto, ma proprio tutto quello che significa essere del Toro. Sanguigno, furioso, istintivo, ma capace di mettere cuore e anima nel suo lavoro, per il bene della squadra. E così mister Mihajlovic somatizza, s’incazza, ci sta male, si aggroviglia e s’incasina di cause e concause, dopo ogni partita in cui il suo Toro gioca bene per 45 minuti, poi molla, riprende a giocare bene, ma alla fine perde la partita. E’ quello che abbiamo visto a San Siro nella partita di Coppa Italia che il Torino ha giocato contro il Milan. Nel primo tempo abbiamo visto un Toro capace di piacevoli manovre, bello e determinato. Ha aggredito l’avversario ed è andato in vantaggio con una bellissima rete di Belotti, che si è involato in area di rigore avversaria ed ha fatto partire un destro che ha superato Donnarumma. Il Milan di Montella si è subito trovato spiazzato, forse perché non s’aspettava un Toro così ordinato tatticamente, intelligente nelle ripartenze e anche preciso nei passaggi e nelle verticalizzazioni. Brillanti i componenti di centrocampo che si sono avvalsi di uno splendido Ljajic salito in cattedra, e della velocità di un Iturbe che sembrava andare a mille all’ora, mentre Belotti lottava da vero guerriero contro un Paletta che gli ha fatto sentire più d’una volta i suoi tacchetti. Ma è tutta la squadra del Toro che ha brillato nel primo tempo, con il pensiero fisso di potere regalare ai suoi tifosi il derby di Coppa Italia con la Juve, dopo aver vinto contro il Milan. Poi, nel secondo tempo, la confusione, l’incertezza e forse anche un’ingiustificata paura di perdere, ha fatto sì che i granata si abbassassero in maniera smisurata, dando così campo a un Milan che fino a quel punto non aveva dato segni di vitalità. Così i rossoneri hanno preso animo, il Toro è andato in barca e tutto è stato più facile per il Milan che ha approfittato del momento propizio, per pareggiare le sorti con Kucka e poi segnando il 2 a 1 definitivo con Bonaventura. Tutto in 3 minuti di pura follia granata, che così facendo ha mandato ai quarti di finale un Milan che dovrà vedersela con la Juve allo Juventus Stadium. Certo, il Milan di Montella è apparso cinico e sornione, davanti un Toro ingenuo che pecca di maturità. Ma forse è proprio questo il cruccio di Sinisa, che si danna sul fatto di una tenuta psicologica che non avviene nell’arco dei 90 o 95 minuti di partita. Egli è convinto che il problema dei suoi ragazzi sia psicologico e non fisico e atletico. I ragazzi si allenano bene e riprovano a memoria schemi e ripartenze, mentre si dà pure molta importanza anche ai calci piazzati. Insomma la squadra c’è, il livello tecnico si è alzato, anche se manca ancora qualcosa in difesa e, soprattutto,bisogna avere pazienza che giovani interessanti e di qualità crescano dal punto di vista del carattere, della tenuta e anche della gestione della partita dopo averla dominata anche per lunghi tratti della gara. Noi siamo convinti che si tratti di tempo, che Baselli, Barreca, Benassi, Boyè, Iturbe, Ljajic, maturino mentalmente al pari del loro talento. Per Belotti, invece, il discorso è da fare a parte. Lui è il valore aggiunto di un Toro che si pregia di un attaccante di qualità superiore. Il “gallo” sarebbe già pronto per la Champions League, ma questo Toro no. Bisogna dunque avere pazienza e affrettare una maturazione che tarda ad arrivare. Sinisa Mihajlovic, con il suo carattere, con la cocciutaggine che si ritrova, con la voglia di Toro che ha, sicuramente ci riuscirà. Si arrabbierà ancora, non dormirà la notte, vivrà ancora qualche domenica pomeriggio in cui si presenterà giustamente rabbuiato in conferenza stampa contro noi giornalisti, ma è il suo modo di essere. Meglio così, perché tutto ciò è significativo di chi mette l’anima in tutto quello che fa. E in un mondo del calcio in cui esistono solo i lauti contratti, ed il vile denaro sembra essere l’unico scopo di un calcio che non è più gioco, noi diciamo senza remora alcuna: “Ben vengano personaggi come Sinisa”.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt; mso-ascii-theme-font: major-latin; mso-hansi-theme-font: major-latin;'>Salvino Cavallaro <span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span></span></b><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font>Milano Stadio San Sirofl0711fl0711foto-mihajlovic.jpgSiNmihajlovic-carattere-deciso-ma-mai-ipocrita-1013207.htmSi100451001,02,03030271
21013148NewsCalciomercatoLa Juventus è padrona del calciomercato20160727153541Higuain, Pianjc,Dani Alves, Benatia, Pjaca e tanto altro, nella Juve targata 2016`17<br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'>Beppe Marotta</span></b><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'> l’aveva detto. Dopo il primo incontro avvenuto con il presidente del Napoli <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">De Laurentiis</b> per l’acquisto di <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Gonzalo Higuain</b>, le parti si erano lasciate con un nulla di fatto. Ma l’amministratore delegato della Juventus aveva aggiunto un <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">“Per ora”</b> che era emblematico della volontà della società di Corso Galileo Ferraris di riprendere la trattativa in termini ancora più decisi. Così è stato. La Juventus ha acquistato il Pipita pagando la clausola rescissoria di 90 milioni di Euro in due anni al Napoli, mentre al giocatore argentino è stato riservato un contratto quinquennale di 7,5 milioni di Euro a stagione. Pazzo mercato che dichiara di non avere soldi e poi li spende alla grande. Ma la Juventus, i suoi conti se li sa fare molto bene, perché ha calcolato quanto percepirà dalla partecipazione alla Champions League, mentre ha ancora in riserbo l’asse nella manica concernente l’operazione <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Pogba,</b> che dovrebbe fruttare ben 115 milioni di Euro per la cessione al Manchester. Cessione che sarà probabilmente ufficializzata a fine Luglio. L’argentino sarà a Torino per la seconda parte delle visite mediche Giovedì 28 (la prima l’ha già effettuata a Madrid), mentre arriverà in gran segreto all’aeroporto di Caselle alle ore 10,30 di Mercoledì 27 Luglio. Lunedì 1° Agosto comincerà gli allenamenti a Vinovo. Questo è quanto ci risulta sulla questione <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Higuain.</b> Un’operazione che ha scombussolato il calciomercato nel suo evolversi. Un puzzle che deve ricomporre le tante tessere mancanti di società come il Napoli, l’Inter, il Milan e tutte le maggiori squadre di calcio italiane che da questa mega operazione della Juventus, cercano di inserirsi per capire come organizzarsi meglio. E partiamo proprio dai partenopei.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 14pt;'><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span>Napoli</span></b><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'> - Rientrati per fine prestito, il portiere Sepe dalla Fiorentina, il centrocampista De Guzman dal Carpi e dopo avere acquistato il difensore Tonelli dall’Empoli e il centrocampista Giaccherini dal Bologna via Sunderland, il presidente De Laurentiis ha acquistato la punta polacca Milik ed ha ceduto il portiere Gabriel al Milan, il centrocampista Chalobah al Chelsea e il difensore Regini per fine prestito alla Sampdoria. Adesso si profilano una serie di obiettivi da raggiungere e si fanno i nomi di Icardi, Candreva, Rog (centrocampista della Dinamo di Zagabria), Soriano dalla Sampdoria, Herrera (centrocampista dal Porto), Pereyra dalla Juventus, Widmer e Zielisnki dall’Udinese. Ma, dopo la partenza del Pipita, per il Napoli resta ancora il punto fermo relativo alla sua sostituzione. Dopo Milik, probabile Icardi. Vedremo cosa accadrà.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 14pt;'>Inter</span></b><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'> - Tenuto conto che la nuova proprietà Suning ha dato segnali di cambiamenti non immediati, come la guida tecnica della squadra, il mercato procede a rilento con il rientro per fine prestito di Ranocchia, Dodò, Andreolli, Bessa, Yao, gli acquisti di Erkin (difensore del Fenerbahce), Ansaldi (difensore dal Genoa), Banega (centrocampista del Siviglia). Ceduti Ljajic, Telles, Manaj e Juan Jesus, l’Inter si pone questi obiettivi: Gabbiadini, Yaya Tourè, Berardi, Witsel (anche se sembra in procinto di passare alla Juve).</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 14pt;'>Milan</span></b><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'> - La società rossonera sta per essere ceduta da Berlusconi a un gruppo cinese, pare addirittura con il 100% delle azioni. Il nuovo allenatore Montella sta cercando di capire assieme a Galliani, qual è la strada migliore da percorrere per essere competitivi in campionato con obiettivi europei. Rientrati dal fine prestito il portiere Gabriel, Paletta, Matri, Suso e dopo avere acquistato Lapadula dal Pescara e il difensore Vangioni dal River Plate, il Milan ha ceduto Balotelli al Liverpool per fine prestito, Mexes, Boateng e Alex per fine contratto, mentre Abbiati ha chiuso la sua carriera. Al momento gli obiettivi rimangono focalizzati in Musacchio, difensore del Villareal, Kovacic, centrocampista del Real Madrid e poi Paredes, Sosa, Zielinski, Arbeloa e Mustafi.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 14pt;'>Roma </span></b><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'>– La squadra di <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Luciano Spalletti</b> sembra quasi lavorare in sordina. Dopo aver rinnovato il contratto a Francesco Totti ancora per un anno, il presidente americano Pallotta non ha ancora fatto vedere acquisti scoppiettanti, e forse non li farà neppure vedere neanche al termine del calciomercato. Rientrati dal fine prestito i vari Iturbe, Ricci e Paredes, al momento i veri acquisti si riducono nei nomi del difensore Seck, del centrocampista della Fluminense Gerson, del portiere Alisson, del difensore dell’Empoli Mario Rui e del difensore dell’Inter Juan Jesus, mentre sono stati ceduti Digne, Ucan, Keita (svincolato), Maicon, De Santis, Pjanic, Castan, il portiere Szczesny all’Arsenal per fine prestito, Iago Falque e Zukanovic. Insomma, oltre mezza squadra è stata sfoltita e adesso bisognerà ricostruire. Al momento gli obiettivi sembrano essere il difensore del Barcellona Vermaelen, l’esterno Zappacosta dal Torino, Caceres che è stato svincolato dalla Juventus, il difensore del Manchester City Zabaleta e il centrocampista della Fiorentina Badelj. Troppo poco per una squadra che giocherà i preliminari di Champions League e ha in mente di fare un ottimo campionato agli ordini del suo coach Spalleetti.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 14pt;'>Torino</span></b><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'> – Agli ordini del nuovo allenatore <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Sinisa Mihajlovic</b>, la società di <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Urbano Cairo</b> si propone come squadra dallo spirito aggressivo, così com’è nella sua storica natura. Dopo avere acquistato il difensore Ajeti dal Frosinone, il difensore Barreca dal Cagliari, l’attaccante Boyè dal River Plate, l’attaccante Iago Falque dalla Roma e il serbo Ljajic dall’Inter, i granata hanno ceduto alla Lazio l’attaccante Immobile, il difensore Glik al Monaco, il portiere Castellazzi per fine carriera e il centrocampista Farnerud. Questi gli obiettivi da raggiungere: il difensore De Silvestri, il difensore della Fiorentina Tomovic, il centrocampista del Milan Kucka (che piace tanto a Mihajlovic) il centrocampista Badelj della Fiorentina, il centrocampista Valdifiori del Napoli e Grenier, il centrocampista del Lione. Vedremo cosa accadrà da qui al 31 di Agosto, giorno della chiusura del calciomercato. </span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'>Della Juventus abbiamo già parlato abbondantemente. Possiamo solo aggiungere che nella lista degli acquisti della triade composta da Agnelli, Marotta e Paratici c’è anche Witsel, il centrale di difesa belga che attualmente milita nello Zenit di Pietroburgo. Arriverà anche lui? Con quest’andazzo nulla è precluso alla società bianconera.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'>Salvino Cavallaro </span></b><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp; </span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;&nbsp;&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span></span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font>Torinofl0711fl0711GONZALO-HIGUAIN580.jpgSiNla-juventus-e-padrona-del-calciomercato-1013148.htmSi100451001,02,03030553
31013122NewsCoppeLa Juve vince la Coppa Italia, ma il Milan avrebbe meritato di più.20160523184810La Juve vince la sua undicesima Coppa Italia.<br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Times New Roman","serif"; font-size: 12pt;'>Nella disamina della partita di Coppa Italia tra Milan e Juventus, ci sono alcune premesse da fare. Innanzitutto diciamo che se il football avesse le stesse regole della box, il Milan avrebbe vinto ai punti. Ma, parlando di calcio, ha sempre ragione chi fa gol e così ha vinto la Juve. Tuttavia, pur senza togliere nulla ai bianconeri che dopo essersi laureati campioni d’Italia per la quinta volta consecutiva e hanno pure bissato l’accoppiata scudetto – coppa, è opportuno fare alcune considerazioni. Nel primo tempo si è vista solo una squadra: il Milan. Grande acume tattico messo in campo dalla squadra di Brocchi, la quale si è espressa alla grande soffocando ogni timida iniziativa d’attacco della Juve. Un 4-5-1 in fase di non possesso palla, che si accompagnava a una freschezza atletica e mentale, tale da sbalordire persino i più ottimisti sostenitori rossoneri. La Juve di Allegri era partita strafavorita, ma la foga, il temperamento e la voglia di non fare da sparring partner da parte del Milan, hanno fatto sì che i bianconeri perdessero la loro consueta supremazia territoriale che si è vista in campionato. Non era la solita Juve, ma non era neppure il solito Milan che ha concluso il campionato in maniera fallimentare. Nel secondo tempo i rossoneri hanno continuato a spingere in maniera convinta, ma non hanno saputo trasformare in gol la grande mole di lavoro espresso da un centrocampo che dava spazio agli esterni De Sciglio e Calabria che hanno messo in difficoltà la Juve. Intanto la squadra di Allegri si è svegliata dal torpore del primo tempo, ed ha cominciato ad alzare il baricentro del centrocampo. Tutto ciò non ha portato immediati miglioramenti per la Juventus, ma si è rivisto un minimo di amor proprio, nonostante la stretta e assidua marcatura di Poli su Hernanes (una partita insufficiente la sua) e di Kucka su Pogba, tali da imbrigliare ogni loro iniziativa di organizzazione del gioco. Al Milan è mancata la qualità sotto porta, nonostante le buone iniziative di Bonaventura e di un Honda che è stato capace di entrare in partita fin dall’inizio della gara. Insomma, l’unico neo della squadra di Brocchi è stato rappresentato dalla non finalizzazione del gioco. Il solo Bacca non è bastato per sbloccare un risultato di 0 a 0 che si è protratto fino al novantesimo, decretando così i tempi supplementari. A questo punto è entrata in gioco la maggiore qualità ed esperienza della Juve. Allegri, infatti, mette in campo Cuadrado e Morata, dopo che nel corso del secondo tempo aveva già sostituito lo stanco Evra con Alex Sandro. E così in una delle poche ripartenze della Juventus si sblocca il risultato; cross di Cuadrado per Morata, che lasciato imperdonabilmente solo in area di rigore infila di destro l’incolpevole Donnarumma. La Juve vince così la sua undicesima Coppa Italia, andando oltre i suoi meriti. Al Milan di Brocchi resta l’amarezza di non avere vinto una partita, che per lunghi tratti del match sembrava essere alla sua portata. Adesso, dopo essere stata estromessa completamente dall’Europa, la società del presidente Berlusconi si trova al bivio di un futuro davvero incerto.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Times New Roman","serif"; font-size: 12pt;'>Salvino Cavallaro </span></b><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><br><br>Roma Stadio Olimpicofl0711fl0711massimiliano-allegri.jpgSiNla-juve-vince-la-coppa-italia-ma-il-milan-avrebbe-meritato-di-pio-1013122.htmSi100451001,02,03030360
41012604NewsCampionatiUn Torino vivace non s`impone ad un Genoa non brillante20131201222558torinoIl match Commentando la partita Torino – Catania di domenica scorsa, avevamo posto un interrogativo. Non sapevamo, infatti, se dare merito alla squadra granata che aveva vinto il match per 4 a 1, oppure mettere in rilievo l’inconcludenza degli etnei, apparsi davvero poca cosa. Ebbene, dopo il match Genoa – Torino finito con il punteggio di 1 a 1, possiamo dire senza alcun dubbio che il Torino ha ritrovato il gioco, l’ordine tattico, le idee chiare in fase di interdizione e d’attacco e, soprattutto, ha preso consapevolezza delle proprie capacità che sono necessarie per affrontare il campionato in maniera da farsi rispettare da chiunque. Ma bisogna ancora lavorare molto mentalmente, sulla capacità di essere cinici e chiudere le partite quando si presenta l’occasione. Il match di Marassi è l’emblema di una partita dominata dal Toro, il quale ha avuto l’handicap di non siglare il gol della tranquillità. Questa è la sintesi di ciò che abbiamo visto in campo a Genova, in una serata gelida d’autunno inoltrato. Ottima la prestazione dello svedese&nbsp; Farnerud, ma anche Vives e Darmian si sono dimostrati all’altezza della situazione. Pregevole la prestazione di Immobile che ci teneva a ben figurare proprio contro la società rossoblu, per la quale ha giocato fino all’anno scorso assieme a Moretti e Bovo. Valido l’utilizzo da trequartista di El Kaddouri, che ha siglato il gol del momentaneo vantaggio carambolando un tiro da fuori area di Farnerud. Alessio Cerci, intanto, conferma le sue grandi capacità di esterno, mettendo continuamente in difficoltà la retroguardia avversaria. Il Genoa, dal canto suo non è sembrato in serata di grazia, manifestando non solo la sua abituale difficoltà all’approccio della gara, ma ha anche patito il pressing alto della squadra granata. Al 24’ del secondo tempo Biondini ha pareggiato i conti con il Toro, ma il Genoa deve dire grazie a un superlativo Perin se non ha perso la gara sotto gli attacchi di Immobile e Cerci. Bravi Antonini, Matuzalem e Kucka, mentre Gilardino ha fornito una prestazione piuttosto opaca. Il 3-4-3 voluto da Gasperini non ha avuto i frutti desiderati, per la capacità dell’avversario ma anche per la serata piuttosto opaca dei rossoblu genoani. Tuttavia, riteniamo che questa partita non propriamente brillante del Genoa, non vada ad inficiare minimamente il quinto risultato utile consecutivo ottenuto dal Grifone nell’era recente di mister Gasperini. Bella dunque la partita di Marassi, dove a confronto c’erano due squadre spesso simili per temperamento, storia e tifoseria. Il Toro deve continuare questo campionato partendo proprio da ciò che ha saputo dimostrare a Marassi. Il Genoa, invece, deve mettere in cascina il prezioso punto guadagnato questa sera, ripartendo però da ciò che aveva dimostrato nelle precedenti partite.<br><br> Salvino Cavallaro <br><br> &nbsp;<br><br>C1012317FL0711FL0711barreto-6.jpgSiNun-torino-non-brillante-s-impone-ad-un-genoa-non-brillante-1012604.htmSiT1000099100451001,02,03,09030564
51012575NewsCampionatiSerie A, Top e Flop della 12a giornata20131111143556calcioTanta Juve, vista la splendida prestazione, tra i top di giornataTanta Juve, vista la splendida prestazione, tra i top di giornata. Bene poi anche Fiorentina, Genoa e Cagliari. Trai flop, di contro, il Napoli sconfitto a Torino poi Livorno e Milan.<br><br> TOP<br><br> Pegolo = Co autore, insieme a Berardi, del risultato che non ti aspetti: un pari clamoroso a casa della Roma capolista. Uomo ragno. <br><br> Nagatomo = Il soldatino giapponese sta vivendo una stagione magica, insieme al collega Jonathan. Merito,anche, del particolare rapporto di Mazzarri con gli esterni. Indemoniato.<br><br> Lucarelli = Autoritario dietro, si spinge in attacco per portare al suo Parma un punticino che fa comunque classifica. Leader.<br><br> Conti = Festeggia la sua trecentesima col Cagliari grazie ad una superba doppietta da calcio piazzato. A fine gara avrà offerto la cena a Padelli, complice del regalino. Cecchino.<br><br> Pogba = Quando vede Napoli, scatta qualcosa. Prestazione (ormai non è una novità) assolutamente mostruosa. Tanto quanto la rete spettacolare del 3 a 0. Certezza.<br><br> G. Rossi = Testa indiscussa della classifica marcatori, reti pregevoli e prestazioni confortanti. Pepito è tornato. La Fiorentina e Prandelli ringraziano. Rinato.<br><br> Keita = Giovane talento di belle speranze, tiene a galla una Lazio derelitta e porta un po’ di ossigeno vitale alla banda Petkovic. Speranza.<br><br> Formazione TOP = Pegolo; Nagatomo, Lucarelli, Barzagli; Pogba, Pirlo, Conti, Kucka; G. Rossi, Keita, Llorente.<br><br> FLOP<br><br> Bardi = Regala alla squadra che ancora ne ha la proprietà un gustoso cadeaux pre natalizio. Ha comunque stoffa e si rifarà. Goffo.<br><br> Rosi = Espulsione a parte, non dimostra quasi mai di essere a suo agio pur contro una Lazio che di questi tempi non farebbe paura nemmeno alla selezione scapoli/ammogliati. Nervoso.<br><br> Maggio = Continuamente costretto al ruolo di terzino basso, naufraga come tutto il suo Napoli di fronte alla tempesta bianconera. Spaventato.<br><br> Montolivo = Simbolo di un Milan in crisi piena. Spesso falloso, lascia i suoi in dieci anzitempo e conferma ancora di più di non essere adatto al ruolo di faro in una grande. Spento.<br><br> Hamsik = Quando il richiamo della grande sfida si fa sentire, lui scientificamente si eclissa. Segno che ancora non può considerarsi un campione fatto e finito. Ectoplasma.<br><br> Matri = Doveva essere la salvezza di Allegri che lo ha voluto nonostante i pareri della tifoseria. Potrebbe rivelarsi un vero boomerang. Inutile.<br><br> De Luca = Giovane di belle speranze che però stecca in una delle rare opportunità che gli vengono concesse. Denis è nettamente un altro pianeta. Sfiduciato.<br><br> Formazione FLOP = Bardi; Rosi, Maggio, Sorensen; Montolivo, Hamsik, Hernanes, Ljajic; Matri, De Luca, Emeghara.<br><br> Gabriele Cavallaro <br><br> &nbsp;<br><br> <BR>&nbsp;<br><br>C1012317adm001adm001c-33509839.jpgSiNserie-a-top-e-fop-della-dodicesima-giornata-1012575.htmSiT1000007100075701,02,03,06,07,08030668
61012551NewsCampionatiSerie A, Top e Flop della 9a giornata20131028125845serie aTanta Argentina nella formazione Tanta Argentina nella formazione dei Top, grazie alle prestazioni vincenti di Juve, Inter e Napoli. Male invece, Torino, Milan e Genoa.<br><br> TOP<br><br> Perin = Esce sconfitto dallo Juventus Stadium,ma riceve a fine gara l’abbraccio sentito di Buffon. Praticamente un’investitura. Predestinato.<br><br> Crespo = Porta un cognome che ricorda ben altre imprese calcistiche. Ma per una volta, anche il difensore del Bologna, si dimostra degno di portarlo. Decisivo.<br><br> Benatia = Continua a tener banco nella formazione dei Top, semplicemente perché sin qui è il miglior difensore del campionato. Roccioso. <br><br> Parolo = Affonda il Diavolo con l’ennesima doppietta di questa stagione speciale, che racconterà quantomeno ai nipotini. Momento d’oro.<br><br> Cuadrado = Con le sue accelerazioni sta mettendo in ginocchio mezza serie A. Quelli del Chievo poi non sono fulmini di guerra ed il gioco è fatto. Pendolino.<br><br> Higuain = Torna al gol dopo oltre un mese,&nbsp; ma ne guadagna più in fiducia che in numeri. Ed intanto Benitez gongola. Cecchino.<br><br> Tevez = Un’altra prestazione super che regala solidità, concretezza e slancio ad una Juve massacrata da media e risultati. Decisivo.<br><br> Formazione TOP = Perin; Crespo, Benatia, Silvestre; Cambiasso, Parolo, Cuadrado, Candreva; Higuain, Tevez, Palacio.<br><br> FLOP<br><br> Padelli = Ancora una volta fa infuriare i tifosi granata, non tanto per i rigori subiti. Quanto per la sensazione di insicurezza che trasmette. Cairo mediti. Indeciso.<br><br> Constant = Affoga nella sconfitta di Parma senza mai dare la dimostrazione di poter essere adeguato&nbsp; a vestire la casacca rossonera. Pesce fuor d’acqua.<br><br> Maicon = Ingenuo nel farsi ammonire due volte, rischia di impedire ai giallorossi di suonare la nona sinfonia. Ma nonostante questo, la Roma vola. Sprovveduto.<br><br> Cerci = Questa volta stecca tutto, come d’altronde tutto il Toro. Esce a fine primo tempo, con la speranza possa risultare decisivo a Livorno. Ectoplasma.<br><br> Kucka = Gara difficile per il suo Genoa, ma non fa mai nulla per dimostrare anche solo minimamente il contrario. Assente.<br><br> Balotelli = Prestazione tanto scialba quanto chiacchierata. Per essere campioni veri, c’è ancora una marea di strada da percorrere. Immaturo.<br><br> Emeghara = A Livorno lo stanno cercando da qualche tempo. Praticamente inesistente, l’attacco dei labronici piange la sua continua svagatezza. Introvabile.<br><br> Formazione FLOP = Padelli; Maicon, Constant, Stendardo; Kucka, Cerci, Castro, Ederson; Balotelli, Emeghara, Floro Flores.<br><br> Gabriele Cavallaro<br><br> &nbsp;<br><br> &nbsp;<br><br> <BR>&nbsp;<br><br>C1012317adm001adm001tevez-6.jpgSiNserie-a-top-e-flop-della-nona-giornata-1012551.htmSiT1000007100075701,02,03,06,07,08030451
71012423NewsCampionatiNapoli, a Marassi doppietta di Pandev, quinta vittoria azzurra 20130929092954Napoli, Genoa, PandevA Marassi doppietta di Pandev, quinta vittoria azzurra A Marassi doppietta di Pandev, quinta vittoria azzurra <DIV id=testo>Napoli: Reina, Mesto, Albiol, Britos, Zuniga, Inler, Behrami, Callejon, Pandev (80' Dzemaili), Insigne, Duvan (58' Higuain) A disp.Rafael, Colombo, Fernandez, Armero, Radosevic, Hamsik, Mertens. All.Rafa Benitez<BR><BR>Genoa: Perin, De Maio, Portanova, Gamberini (37' Stoian), Biondini, Kucka, Antonini (46' Santana), Matuzalem (60' Fetfatzidis), Vrsaljko, Gilardino, Calaio'. All. Davide Ballardini<BR><BR>Arbitro: Damato di Barletta<BR>Marcatori: 14' G. Pandev, 25' G. Pandev<BR>Note: ammoniti Mesto, Matuzalem, Kucka, Higuain<BR><BR><IMG alt="" src="http://www.sscnapoli.it/shared/UserFiles/image/NAPOLI%202013%20ANDATA/gena%20(6).jpg" width=532 height=355><BR><BR>Genova - <STRONG>Due anni di Genova, due anni di noi. Marassi è ancora nostro, il cielo di “Zena” resta azzurro per il secondo anno consecutivo. Il Genio della Lanterna è Goran Pandev che all’imbrunire del sabato del Villaggio accende la serata in un lampo. Mezzora di Pandemonio scatena la movida napoletana sulla costiera genoana. Sciabola e fioretto, angolo sinistro ed angolo destro, la bisettrice della gloria che spacca in due la partita e chiude la storia. Quinta vittoria e battesimo per Goran che bagna per due volte la testa nell’acqua santa. La dissolvenza del tramonto annuncia una notte da sogno. L’alba sarà ancora dipinta d’azzurro, prima di accendere le stelle d’Europa. Martedì nel fumo di Londra un’altra overdose di emozioni. Undici Leoni nell’Arena dei Campioni</STRONG>…<BR><BR>&nbsp;<IMG alt="" src="http://www.sscnapoli.it/shared/UserFiles/image/NAPOLI%202013%20ANDATA/gena%20(11).jpg" width=532 height=355><BR><BR>- Primo tempo -<BR><BR>5' - ammonito Mesto<BR><BR><IMG alt="" src="http://www.sscnapoli.it/shared/UserFiles/image/NAPOLI%202013%20ANDATA/gena%20(10).jpg" width=532 height=355><BR><BR>14' - <STRONG>gooooooooooooooooool! Pandev! Splendida penetrazione di Goran che, lanciato da Insigne supera due difensori ed infila l'angolo: 1-0</STRONG>!<BR><BR><IMG alt="" src="http://www.sscnapoli.it/shared/UserFiles/image/NAPOLI%202013%20ANDATA/gena%20(2).jpg" width=532 height=355><BR><BR>18' - botta di Inler dai 30 metri, fuori di poco<BR><BR><IMG alt="" src="http://www.sscnapoli.it/shared/UserFiles/image/NAPOLI%202013%20ANDATA/gena%20(12).jpg" width=532 height=355><BR><BR>25' - <STRONG>goooooooooool! Pandev! Ancora goran in area, stavolta il diagonale è di destro, potente e preciso: 2-0</STRONG>!<BR><BR><IMG alt="" src="http://www.sscnapoli.it/shared/UserFiles/image/NAPOLI%202013%20ANDATA/gena%20(3).jpg" width=532 height=355><BR><BR>32' - ammonito Matuzalem<BR>37' - entra Stoian per Gamberini<BR>45' - destro di Insigne, alto<BR>45' + 1' - finisce il primo tempo: 2-0 per il Napoli<BR><BR><IMG alt="" src="http://www.sscnapoli.it/shared/UserFiles/image/NAPOLI%202013%20ANDATA/gena%20(5).jpg" width=532 height=355><BR>&nbsp;<BR><BR>46' - entra Santana per Antonini<BR>46' - entra Cannavaro per Albiol<BR>51' - punizione di Callejon, blocca Perin<BR>58' - entra Higuain per Duvan<BR>60' - entra Fetfatzidis per Matuzalem<BR>64' - cross di Santana e colpo di testa di Gilardino, fuori<BR>65' - ammonito Kucka<BR>78' - sinistro di Fetfatsidis, respinge Reina in tuffo<BR>80' - entra Dzemaili per Pandev<BR>82' - ammonito Higuain<BR>90' + 2' - Higuain sfiora il terzo gol<BR>90' + 3' - finisce con il successo azzurro: 2-0 per noi!<BR><BR><IMG alt="" src="http://www.sscnapoli.it/shared/UserFiles/image/NAPOLI%202013%20ANDATA/gena%20(7).jpg" width=532 height=355><BR><BR>L'abbraccio dei due napoletani: Cannavaro e Insigne<BR><BR><IMG alt="" src="http://www.sscnapoli.it/shared/UserFiles/image/NAPOLI%202013%20ANDATA/gena.jpg" width=532 height=355><BR><BR>Il saluto finale ai tifosi di Duvan, al suo debutto in Serie A<BR><BR></DIV>GP01CTGP01CThamsik-insigne-pandev.jpgSiNnapoli-genoa-pandev-1012423.htmSi-01,02,03,08010211
81012402NewsCampionatiCagliari, rifinitura a per la partita contro il Napoli20130927115914Cagliari, NapoliLungo allenamento al Centro Sportivo Gianluca Signorini per la squadra.Lungo allenamento al Centro Sportivo Gianluca Signorini per la squadra. Un pomeriggio iniziato in sala video per una riunione indetta dallo staff e proseguito in campo tra esercitazioni tecniche, partitelle e addestramenti tattici. Dopo Kucka e Donnarumma ieri, Sturaro oggi è tornato a lavorare in gruppo, mentre Antonelli e Manfredini hanno proseguito l’iter riabilitativo. Per Bertolacci affaticamento muscolare. Confermata domattina <B>con inizio alle ore 11</B>, al Genoa Museum and Store, la conferenza di presentazione per le iniziative rivolte ai giovani. A seguire quella di mister Liverani. Domani rifinitura, lista dei convocati e poi il ritiro per la sfida con il Napoli.GP01CTGP01CT0m12zmva--473x264.jpgSiNcagliari napoli-1012402.htmSi-01,02,03,08010237
91012302NewsCalciomercatoMilan, anche Kakà. Galliani: «Possibile»20130830073330Milan, anche Kakà? Galliani: "Possibile"Sembrava che con l`arrivo di Ancelotti sulla panchina del Real avesse ritrovato lo smalto di un tempo, invece l`avventura di Ricardo Kakà a Madrid sembra avere i giorni contati. Il brasiliano non ha usato mezzi termini e ha dichiarato di voler lasciare i blancos: «E` meglio per me e per il Real che me ne vada«Sembrava che con l'arrivo di Ancelotti sulla panchina del Real avesse ritrovato lo smalto di un tempo, invece l'avventura di <B>Ricardo Kakà</B> a Madrid sembra avere i giorni contati. Il brasiliano non ha usato mezzi termini e ha dichiarato di voler lasciare i blancos: "<I>E' meglio per me e per il Real che me ne vada</I>". Al termine del match odierno, lo stesso brasiliano ha dichiarato:&nbsp;<EM>"Ho parlato anche con il mister, tutti sanno che io voglio andare via. In questo momento continuo a lavorare come deve fare un professionista, ma la mia volontà è quella di cambiare aria".</EM> <P class=p1>Secondo quanto rivelato da Kakà,<STRONG>&nbsp;peraltro, il padre starebbe cercando di definire la sua cessione entro lunedì.</STRONG> Il <B>Milan</B>, fresco di qualificazione alla fase a gironi della Champions, sta alla finestra: si prospetta il ritorno di<B> un vecchio tormentone</B>, che però questa volta non potrà durare più di tre giorni, fino alla chiusura del mercato. Solo poche ore fa i rossoneri hanno definito ed ufficializzato l'arrivo di <A href="http://www.fantagazzetta.com/esclusive-fg/ufficiale-milan-presi-matri-e-barisic-lo-annuncia-milan-channel-175436" target=_blank>Matri a titolo definitivo</A>, e la cessione <A href="http://www.fantagazzetta.com/esclusive-fg/ag-petagna-la-samp-ha-un-forte-interesse-per-lui-l-affare-si-fa-175478" target=_blank>in prestito di Petagna alla Sampdoria.</A><BR><BR> <P class=p1>Ed una conferma, come al solito sibillina, d'un interesse - ormai pluriennale - rossonero, è arrivata dallo stesso Adriano Galliani, che al portale carioca <U>Lancenet </U>ha dichiarato:<EM> "Un suo ritorno? E' possibile, staremo a vedere. E' sempre rimasto nei nostri cuori".</EM><BR><BR> <P class=p1>Sempre Galliani, a <U>SkySport</U>, ha ribadito con un lieve<EM> "Chissà...".</EM><BR><BR> <P class=p1>L'impennata è arrivata in serata, a margine del vertice odierno tra Galliani, Berlusconi ed Allegri ad Arcore. <STRONG>Pochi minuti fa, difatti, un portavoce dello staff dello stesso Kakà, come confermato anche da <U>SkySport</U>, è giunto a Milano</STRONG>. Definito di volta in volta agente, addetto stampa e portavoce di Kaká, <A href="http://www.canalemilan.it/news/portavoce-di-kaka-milan-sarebbe-lideale-dipende-dalla-volonta-del-club-106857" target=_blank>Diego Kotscho interviene sul possibile ritorno del brasiliano al Milan</A> sul suo profilo <U>twitter</U>:<EM> “Kaká sta bene, se non ha spazio nel Real Madrid è meglio per tutti che se ne vada, il mercato non manca se c’è la buona volontà di tutti. Il mercato in Brasile è chiuso. Il Milan? È la mia volontà, per me sarebbe l’ideale. Dipende dalla volontà del Milan di negoziare con il Real Madrid“.</EM><BR><BR> <P class=p1>Si comincia dunque a trattare per il clamoroso ritorno:<STRONG> l'idea di prendere subito Kakà a condizioni vantaggiose, per poter poi aspettare con calma l'arrivo di Honda a gennaio,</STRONG> potrebbe rivoluzionare a sorpresa i piani meneghini a brevissimo, e medio termine. La proposta del Milan al Real Madrid resta quella di sempre: prestito gratuito o oneroso. Più remota, ma comunque plausibile, quella della rescissione consensuale con i blancos: ipotesi cui aspirerebbe il diretto interessato, ma soprattutto Galliani, che potrebbe decidere di investire - e non poco - semmai, nel costo del suo ingaggio.<BR><BR> <P class=p1>Nel frattempo proseguono le trattative per sistemare la mediana. Con il Genoa si continua a lavorare per <STRONG>lo scambio Niang - Kucka, con l'Inter per quello Kuzmanovic - Nocerino</STRONG>. Allegri, però, che ha voluto fortemente Matri e che ha accettato di far rientrare a casa lo stesso Kakà, al nerazzurro preferirebbe fortemente lo slovacco classe '87.&nbsp;<BR><BR><BR><BR><BR><BR><br><br>GP01CTGP01CTkaka-1.jpgSiNmilan-anche-1012302.htmSi-01,02,03,07010504
101012127NewsCalciomercatoCalciomercato Milan, i nuovi arrivi a centrocampo20130607111116milanSecondo quanto riportato da TuttosportSecondo quanto riportato da Tuttosport, infatti, cinque giocatori con le valigie in mano a Milanello e altrettanti sono, invece, pronti ad arrivare. Iniziando dalle uscite il nome più importante è senza dubbio quello del capitano del Milan: Massimo Ambrosini. Per lui il contratto scade a fine mese e dopo aver parlato di rinnovo, oggi la possibilità più concreta è quella di un addio, con la Fiorentina che nelle ultime ore si è fatta avanti. Vicino all'addio anche Kevin Prince Boateng, corteggiato in Premier e Budensliga, Antonio Nocerino, Mathieu Flamini e Bakaye Traore. In arrivo, invece, oltre al sicuro Riccardo Saponara, potrebbero presto approdare in rossonero Juraj Kucka, Andrea Poli oltre al talento della Primavera Bryan Cristante. Il sogno infine è una vecchia conoscenza del calcio italiano: Javier Pastore oggi al PSG.<br><br>C1007650adm001adm001galliani.jpgSiNmilan-i-nuovi-arrivi-a-centrocampo-1012127.htmSiT1000027100075701,02,03,07030693
111012043NewsCampionatiSerie A, 37a giornata: le probabili formazioni20130512102555serie aLe probabili formazioni della 37a giornata di Serie ALe probabili formazioni della 37a giornata di Serie A.<BR><BR>Fiorentina – Palermo<BR><BR>Fiorentina (3-5-2): Viviano; Savic, Rodriguez, Compper; Cuadrado, Mati Fernandez, Pizarro, Borja Valero, Pasqual; Jovetic, Toni.<BR><BR>Palermo(3-5-2): Sorrentino; Munoz, Von Bergen, Aronica; Morganella, Rios, Donati, Kurtic, Dossena; Ilicic, Miccoli.<BR><BR>Genoa – Inter<BR><BR>Genoa (4-3-1-2): Frey; Granqvist, Portanova, Manfredini, Antonelli; Kucka, Matuzalem, Vargas; Bertolacci; Floro Flores, Borriello. Indisponibili: Rossi, Olivera, Ferronetti.<BR><BR>Inter (4-3-2-1): Handanovic; Benassi, Ranocchia, Cambiasso, Chivu; Kuzmanovic, Kovacic, Schelotto; Guarin, Alvarez; Rocchi. Squalificati: Juan Jesus, Pereira. Indisponibili: Castellazzi, Mudingayi, Obi, Milito, Stankovic, Palacio, Mbaye, Gargano, Samuel, Zanetti, Silvestre, Jonathan.<BR><BR>Parma – Bologna<BR><BR>Parma (4-3-3): Mirante; Benalouane, Paletta, Lucarelli, Ampuero; Marchionni, Valdés, Parolo; Biabiany, Amauri, Belfodil. Squalificato: Gobbi. Indisponibili: Mariga, Mesbah, Sansone.<BR><BR>Bologna (4-2-3-1): Stojanovic; Garics, Sorensen, Naldo, Morleo; Taider, Khrin; Christodoupoulos, Diamanti, Gabbiadini; Moscardelli. Squalificati: Gilardino, Perez, Kone. Indisponibili: Cherubin, Curci, Antonsson, Carvalho.<BR><BR>Udinese – Atalanta<BR><BR>Udinese (3-4-1-2): Brkic; Benatia, Danilo, Domizzi; Basta, Allan, Badu, Gabriel Silva; Pereyra, Muriel; Di Natale. Indisponibile: Lazzari.<BR><BR>Atalanta (4-4-1-1): Consigli; Scaloni, Lucchini, Canini, Giorgi; Carmona, Radovanovic, Biondini, Del Grosso; Bonaventura, Denis. Squalificati: A. Masiello, Cigarini, Stendardo. Indisponibili: Marilungo, Cazzola, Brienza, Budan, Raimondi.<BR><BR>Napoli – Siena<BR><BR>Napoli (3-4-1-2): De Sanctis; Rolando, Cannavaro, Britos; Maggio, Dzemaili, Inler, Armero; Hamsik; Cavani, Pandev. Indisponibile: Campagnaro.<BR><BR>Siena (3-4-2-1): Pegolo; Terzi, Paci, Felipe; Angelo, Vergassola, Della Rocca, Rubin; Sestu, Agra; Emeghara. Squalificati: Vitiello, Rosina. Indisponibile: Matheu.<BR><BR><BR>Lazio – Sampdoria<BR><BR>Lazio (4-4-2): Marchetti; Konko, Biava, Dias, Radu; Candreva, Ledesma, Hernanes, Lulic; Floccari, Klose.Indisponibili: Brocchi, Mauri, Ederson.<BR><BR>Sampdoria (3-5-2): Da Costa; Gastaldello, Palombo, Castellini; De Silvestri, Poli, Obiang, Renan, Estigarribia; Icardi, Eder. Indisponibili: Krsticic.<BR><BR>Chievo – Torino<BR><BR>Chievo (5-3-2): Puggioni; Sardo, Andreolli, Dainelli, Cesar, Dramé; Cofie, Rigoni, Hetemaj; Stoian, Thereau. Squalificati: Bentivoglio, Papp, Luciano. Indisponibili: Spyropoulos, Pellissier, Acerbi, Paloschi.<BR><BR>Torino (4-2-4): Gillet; Darmian, Ogbonna, Glik, Rodriguez, S. Masiello; Basha, Brighi; Cerci, Barreto, Meggiorini, Vives.Indisponibili: Stevanovic, Diop, A. Gomis, Santana.<BR><BR>&nbsp;<BR>Milan – Roma<BR><BR>Milan (4-3-3): Abbiati; Abate, Zapata, Mexes, Constant; Flamini, Muntari, Nocerino; Boateng, Balotelli, El Shaarwy. Indisponibili: De Jong, Bojan, Montolivo, Bonera, Antonini.<BR><BR>Roma (4-2-3-1): Lobont; Torosidis, Marquinhos, Castan, Balzaretti; De Rossi, Bradley; Lamela, Totti, Florenzi; Osvaldo. Indisponibile: Stekelenburg.<BR><BR>C1007650adm001adm001elsha420.jpgSiNserie-a-le-probabili-formazioni-della-trentasettesima-giornata-1012043.htmSi100075501,02,03,06,07,08,09030423
121012020NewsCampionatiSerie A, 36 giornata: le probabili formazioni20130508111120serie aLe Probabili FormazioniMercoledì 8 maggio<br><br> PESCARA-MILAN ore 18<br><br> Pescara (4-2-3-1): Perin; Zanon, Capuano, Kroldrup, Balzano; Rizzo, Togni; Celik, Cascione, Sculli; Sforzini<BR>A disp.: Falso, Zauri, Bianchi Arce, Bocchetti, Cosic, Blasi, Bjarnason, Di Francesco, Abbruscato, Caraglio, Mancini. All.: Bucchi<BR>Squalificati: nessuno <BR>Indisponibili: D'Agostino, Modesto, Weiss, Quintero, Caprari, Pelizzoli<br><br> Milan (4-3-3): Abbiati; Abate, Zapata, Mexes, De Sciglio; Flamini, Muntari, Nocerino; Niang, Balotelli, Robinho<BR>A disp.: Gabriel, Amelia, Yepes, Constant, Salamon, Ambrosini, Zaccardo, Traoré, Cristante, Pazzini, El Shaarawy. All.: Allegri<BR>Squalificati: Boateng (1)<BR>Indisponibili: De Jong, Bojan, Montolivo, Antonini, Bonera<br><br> ATALANTA-JUVENTUS ore 20.45<br><br> Atalanta (4-4-2): Consigli; Raimondi, Stendardo, Canini, Del Grosso; Carmona, Cigarini, Biondini, Bonaventura; Moralez, Denis<BR>A disp.: Polito, Frezzolini, Ferri, Lucchini, Bellini, Contini, Brivio, Radovanovic, Scaloni, Giorgi, De Luca, Parra. All.: Colantuono<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Troisi, Budan, Cazzola, Marilungo, Brienza, Lucchini<br><br> Juventus (3-5-2): Storari; Caceres, Bonucci, Chiellini; Padoin, Giaccherini, Pirlo, Marchisio, De Ceglie; Matri, Quagliarella<BR>A disp: Rubinho, Branescu, Marrone, Peluso, Lichtsteiner, Isla, Vidal, Vucinic, Giovinco, Anelka. All.: Conte<BR>Squalificati: Pogba (3)<BR>Indisponibili: Pepe, Asamoah, Buffon, Bendtner, Barzagli<br><br> &nbsp;<br><br> BOLOGNA-NAPOLI ore 20.45<br><br> Bologna (4-2-3-1): Stojanovic; Motta, Sorensen, Antonsson, Abero; Perez, Taider; Kone, Diamanti, Christodoulopoulos; Gilardino<BR>A disp.: Agliardi, Naldo, De Carvalho, Krhin, Natali, Morleo, Garics, Pazienza, Riverola, Pasquato, Gabbiadini, Moscardelli. All.: Pioli<BR>Squalifica: Guarente (1) <BR>Indisponibili: Cherubin, Curci<br><br> Napoli (3-4-1-2): De Sanctis; Gamberini, Cannavaro, Britos; Maggio, Behrami, Dzemaili, Zuniga; Hamsik; Cavani, Pandev<BR>A disp.: Rosati, Colombo, Grava, Rolando, Mesto, Inler, Donadel, Armero, El Kaddouri, Calaiò, Insigne. All.: Mazzarri<BR>Squalifica: nessuno<BR>Indisponibili: Campagnaro<br><br> CAGLIARI-PARMA<br><br> Cagliari (4-3-2-1): Agazzi; Perico, Rossettini, Astori, Murru; Dessena, Conti, Ekdal; Nainggolan; T. Ribeiro, Sau<BR>A disp.: Avramov, Anedda, Avelar, Ariaudo, Eriksson, Cossu, Ibarbo, Casarini, Loi, Nenè. All.: Pulga-Lopez<BR>Squalificati: Pinilla (1) <BR>Indisponibili: Cabrera, Pisano<br><br> Parma (3-5-2): Mirante; Benalouane, Paletta, Coda; Rosi, Parolo, Valdes, Ampuero, Gobbi; Biabiany, Amauri <BR>A disp.: Pavarini, Santacroce, MacEachen, Morrone, Palladino, Strasser, Marchionni, Ninis, Galloppa, Palladino, Belfodil, Boniperti. All.: Donadoni<BR>Squalificati: Lucarelli (1)<BR>Indisponibili: Mariga, Sansone, Mesbah<br><br> INTER-LAZIO ore 20.45<br><br> Inter (4-3-1-2): Handanovic; Jonathan, Ranocchia, Juan Jesus, Pereira; Kuzmanovic, Kovacic, Cambiasso; Guarin; Alvarez, Rocchi<BR>A disp.: Carrizo, Belec, Chivu, Pasa, Ferrara, Spendlhofer, Benassi, Schelotto, Garritano, Forte, Colombi. All.: Stramaccioni Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Obi, Mudingayi, Milito, Castellazzi, Stankovic, Palacio, Mbaye, Gargano, Samuel, Silvestre, Zanetti, Cassano, Nagatomo<br><br> Lazio (4-4-2): Marchetti; Konko, Biava, Dias, Radu; Candreva, Gonzalez, Hernanes, Lulic; Klose, Floccari<BR>A disp.: Bizzarri, Guerrieri, Ciani, Onazi, Cana, Pereirinha, Stankevicius, Kozak, Ledesma, Rozzi, Saha. All.: Petkovic<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Ederson, Brocchi, Mauri<br><br> PALERMO-UDINESE ore 20.45<br><br> Palermo (3-5-2): Sorrentino; Muñoz, Von Bergen, Aronica; Morganella, Barreto, Rios, Kurtic, Garcia; Ilicic, Miccoli<BR>A disp.: Benussi, Brichetto, Mantovani, Anselmo, Faurlin, Viola, Nelson, Dossena, Fabbrini, Hernandez, Formica, Sperduti, Boselli, Dybala. All.: Sannino<BR>Squalificati: Donati (1)<BR>Indisponibili: nessuno<br><br> Udinese (3-4-2-1): Brkic; Benatia, Angella, Hertaux; Basta, Pereyra, Allan, Badu, G. Silva; Zielinski; Muriel.<BR>A disp.: Padelli, Pawlowski, Ranegie, Siku, Merkel, Pasquale, Faraoni, Maicosuel, Di Natale, Campos Toro, Rodriguez. All.: Guidolin<BR>Squalificati: Danilo (1), Domizzi (1), Pinzi (1)<BR>Indisponibili: Lazzari<br><br> &nbsp;<br><br> SAMPDORIA-CATANIA ore 20.45<br><br> Sampdoria (3-5-2): Romero; Mustafi, Palombo, Gastaldello; De Silvestri, Munari, Obiang, Poli, Pulsen; Sansone, Eder<BR>A disp.: Da Costa, Berni, Castellini, Savic, Renan, Rossini, Berardi, Estigarribia, Icardi, Maresca, Rodriguez, Maxi Lopez. All.: Rossi<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Krsticic, Costa<br><br> Catania (4-3-3): Frison; Potenza, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Izco, Lodi, Almiron; Barrientos, Bergessio, Gomez<BR>A disp.: Terracciano, Messina, Augustyn, Ricchiuti, Cani, Rolin, Biagianti, Castro, Salifu, Keko, Doukara. All.: Maran<BR>Squalificati: Andujar (1)<BR>Indisponibili: Sciacca, Alvarez, Capuano<br><br> SIENA-FIORENTINA ore 20.45<br><br> Siena (3-4-2-1): Pegolo; Terzi, Paci, Texeira; Angelo, Della Rocca, Vergassola, Rubin; Rosina, Sestu; Emeghara<BR>A disp.: Farelli, Grillo, Terlizzi, Verre, Bolzoni, Calello, Pozzi, Agra, Valiani, Reginaldo, Paolucci, Bogdani. All.: Iachini<BR>Squalificati: Vitiello (10/5/2013), Felipe (1)<BR>Indisponibili: Matheu<br><br> Fiorentina (3-5-2): Viviano; Savic, Rodriguez, Compper; Cuadrado, Migliaccio, Pizarro, B. Valero, Pasqual; Jovetic, Larrondo<BR>A disp.: Neto, Lupatelli, Hegazy, Llama, Roncaglia, Mati Fernandez, Romulo, Wolski, Toni, El Hamdaoui, Rossi. All.: Montella<BR>Squalificati: Ljajic (2), Tomovic (1)<BR>Indisponibili: Camporese, Aquilani, Sissoko<br><br> &nbsp;<br><br> TORINO-GENOA ore 20.45<br><br> Torino (4-2-4): Gillet; Darmian, Glik, Ogbonna, Masiello; Brighi, Gazzi; Cerci, Barreto, Bianchi, Santana<BR>A disp.: Coppola, Rodriguez, Darmian, D'Ambrosio, Vives, Bakic, Menga, Di Cesare, Birsa, Basha, Jonathas, Meggiorini. All.: Ventura<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Stevanovic<br><br> Genoa (3-5-1-1): Frey; Granqvist, Portanova, Manfredini; Cassani, Kucka, Matuzalem, Vargas, Moretti; Bertolacci; Borriello<BR>A disp.: Tzorvas, Donnarumma, Antonelli, Bovo, Floro Flores, Nadarevic, Pisano, Rigoni, Jankovic, Immobile, Jorquera, Tozser. All.: Ballardini<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Olivera, Rossi, Ferronetti<br><br> &nbsp;<br><br> &nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001elsha420.jpgSiNserie-a-trentaseiesima-giornata-le-probabili-formazioni-1012020.htmSi100075701,02,03,06,07,08,09030347
131011976NewsCampionatiSerie A, 34a giornata: le probabili formazioni20130428111751serie aSerie A Probabili FormazioniDomenica 28 aprile<BR><BR>CHIEVO-GENOA ore 15:00<BR><BR>Chievo (3-5-2): Puggioni; Andreolli, Dainelli, Jokic; Sardo, Guana, L. Rigoni, Hetemaj, Dramé; Paloschi, Thereau<BR>A disp.: Squizzi, Ujkani, Sampirisi, Farkas, Vacek, Papp, Luciano, Seymour, Cofie, Stoian, Hauche, Samassa. All.: Corini<BR>Squalificati: Cesar (1), Frey (1)<BR>Indisponibili: Spyropoulos, Pellissier, Acerbi<BR><BR>Genoa (3-5-2): Frey; Granqvist, Manfredini, Moretti; Pisano, M. Rigoni, Matuzalem, Antonelli, Vargas; Floro Flores, Borriello<BR>A disp.: Tzorvas, Donnarumma, Cassani, Bovo, Ferronetti, Nadarevic, Immobile, Jankovic, Jorquera, Bertolacci, Tozser. All.: Ballardini<BR>Squalificati: Portanova (1)<BR>Indisponibili: Rossi, Oliveira, Kucka<BR><BR><BR>PALERMO-INTER ore 15:00<BR><BR>Palermo (3-5-2): Sorrentino; Von Bergen, Donati, Aronica; Morganella, Barreto, Rios, Kurtic, Garcia; Ilicic, Miccoli<BR>A disp.: Benussi, Brichetto, Munoz, Nelson, Anselmo, Faurlin, Viola, Fabbrini, Formica, Hernandez, Boselli, Dybala, Sperduti. All.: Sannino<BR>Squalificati: Dossena (1)<BR>Indisponibili: Mantovani<BR><BR>Inter (3-5-2): Handanovic; Ranocchia, Silvestre, Juan Jesus; Jonathan, Zanetti, Kovacic, Kuzmanovic, Pereira; Alvarez, Rocchi<BR>A disp.: Carrizo, Belec, Chivu, Pasa, Ferrara, Schelotto, Benassi, Garritano, Forte. All.: Stramaccioni<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Obi, Mudingayi, Milito, Castellazzi, Nagatomo, Stankovic, Palacio, Cassano, Mbaye, Gargano, Cambiasso, Guarin, Samuel<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>PARMA-LAZIO ore 15:00<BR><BR>Parma (4-3-3): Mirante; Rosi, Coda, Paletta, Gobbi; Marchionni, Valdes, Parolo; Biabiany, Amauri, Sansone<BR>A disp.: Bajza, Pavarini, Mesbah, Lucarelli, Benalouane, Strasser, Santacroce, Belfodil, Morrone, Ampuero, Palladino, Ninis, Galloppa, Boniperti. All.: Donadoni<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Mariga, MacEachen<BR><BR>Lazio (4-5-1): Marchetti; Konko, Biava, Dias, Radu; Candreva, Onazi, Ledesma, Hernanes, Mauri; Klose<BR>A disp.: Bizzarri, Scarfagna, Cana, Ciana, Crecco, Stankevicius, Pereirinha, Ederson, Rozzi, Floccari, Kozak, Saha. All.: Petkovic <BR>Squalificati: Gonzalez (1)<BR>Indisponibili: Lulic, Brocchi<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>ROMA-SIENA ore 15:00<BR><BR>Roma (4-2-3-1): Stekelenburg; Piris, Burdisso, Castan, Balzaretti; Pjanic, De Rossi; Lamela, Florenzi, Totti; Osvaldo.<BR>A disp.: Goicoechea, Lobont, Romagnoli, Tachtsidis, Torosidis, Taddei, Perrotta, Bradley, Lucca, Lopez. All.: Andreazzoli<BR>Squalificati: Destro (1), Guberti (fino ad agosto 2015)<BR>Indisponibili:&nbsp; Marquinhos, Dodò<BR><BR>Siena (3-4-2-1): Pegolo; Terzi, Paci, Felipe; Angelo, Vergassola, Della Rocca, Rubin; Rosina, Agra; Emeghara<BR>A disp.: Farelli, Marini, Grillo, Terlizzi, Teixeira, Bolzoni, Calello, Mannini, Valiani, Verre, Reginaldo, Paolucci, Bogdani. All.: Iachini<BR>Squalificati: Vitiello (fino al 10/05/2013)<BR>Indisponibili: Matheu, Sestu, Pozzi<BR><BR><BR>SAMPDORIA-FIORENTINA ore 15:00<BR><BR>Sampdoria (3-5-2): Romero; Gastaldello, Palombo, Berardi; De Silvestri, Munari, Obiang, Poli, Estigarribia; Sansone, Maxi Lopez. <BR>A disp.: Da Costa, Berni, Castellini, Mustafi, Renan, Rossini, Poulsen, Eder, Soriano, Maresca, Rodriguez, Icardi. All.: Rossi<BR>Squalificati: nessuno <BR>Indisponibili: Gavazzi, Costa, Krsticic<BR><BR>Fiorentina (4-3-3): Viviano; Tomovic, Rodriguez, Savic, Pasqual; Aquilani, Pizarro, Borja Valero; Cuadrado, Jovetic, Ljajic<BR>A disp.: Neto, Lupatelli, Compper, Romulo, Mati Fernandez, Sissoko, Wolski, Migliaccio, Larrondo, Toni, El Hamdaoui. All.: Montella<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Hegazi, Rossi, Camporese, Llama, Roncaglia<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>TORINO-JUVENTUS ore 15:00<BR><BR>Torino (4-2-4): Gillet; D'Ambrosio, Glik, Ogbonna, Masiello; Basha, Gazzi; Cerci, Bianchi, Barreto, Santana<BR>A disp.: Coppola, Di Cesare, Caceres, Rodriguez, Bakic, Menga, Brighi, Birsa, Jonathas, Meggiorini. All.: Ventura<BR>Squalificati: Vives (1), Darmian (1) Brighi<BR>Indisponibili: Diop<BR><BR>Juventus (3-5-1-1): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Marchisio; Vucinic<BR>A disp.: Storari, Rubinho, Caceres, Peluso, Marrone, De Ceglie, Isla, Giaccherini, Matri, Giovinco, Quagliarella, Bendtner. All.: Conte<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Pepe<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR><BR>MILAN-CATANIA ore 20:45<BR><BR>Milan (4-3-3): Amelia; Abate, Bonera, Mexes, De Sciglio; Flamini, Montolivo, Nocerino; Boateng, Balotelli, El Shaarawy<BR>A disp.: Gabriel, Petkovic, Constant, Yepes, Antonini, Zaccardo, Muntari, Traoré, Pazzini, Niang, Robinho. All.: Allegri<BR>Squalificati: Zapata (1) Petkovic<BR>Indisponibili: De Jong, Ambrosini, Abbiati, Bojan<BR><BR>Catania (4-2-3-1): Frison; Izco, Legrottaglie, Rolin, Marchese; Lodi, Almiron; Barrientos, Castro, Gomez; Bergessio<BR>A disp.: Messina, Terracciano, Cabalceta, Potenza, Augustyn, Capuano, Ricchiuti, Biagianti, Salifu, Keko, Cani, Doukara. All.: Maran<BR>Squalificati: Andujar (3), Bellusci (3), Spolli (1)<BR>Indisponibili: Sciacca, Terracciano, Alvarez<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>C1007650adm001adm001barrientos500.jpgSiNserie-a-trentaquattresima-giornata-le-probabili-formazioni-1011976.htmSi100075501,02,03,06,07,09030363
141011920NewsCampionatiGenoa, si ferma Kucka20130422173754genoa, kuckaDue giorniDue giorni di riposo, prima di riprendere la preparazione a Pegli. L’appuntamento è, per il momento, fissato alle 15: ci saranno da valutare le condizioni di Kucka&nbsp;e Rossi, alle prese con problemi fisici. Lo slovacco, in particolare, è uscito dal campo zoppicante, ha già avuto problemi con il ginocchio e quindi dovrà essere attentamente monitorato.C1007650adm001adm001kucka_juraj1.jpgSiNgenoa-si-ferma-kucka-1011920.htmNoT1000022100075701,02,03030486
151011684NewsCampionatiGenoa, Bertolacci al posto di Kucka20130411163834genoaPer il momentoPer il momento non è ancora sicuro chi giocherà al posto di Kucka come mezz'ala destra. In rosa di fatto non esiste un sostituto naturale e così potrebbe toccare a Olivera, che in quella posizione ha già giocato in passato. Non è neppure da escludere Bertolacci con Immobile e Jankovic vicino a Borriello.C1007650adm001adm001kucka_juraj1.jpgSiNgenoa-bertolacci-al-posto-di-kucka-1011684.htmNoT1000022100075701,02,03030470
161011539NewsCampionatiSerie A, successe del Napoli. A San Siro succede di tutto e l`Atalanta ribalta il risultato20130407224520serie aSerie A Probabili Formazioni<BR>&nbsp;<BR>Finale 2-0: 18' Pandev, 29' Dzemaili <BR><BR>Napoli (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Gamberini; Maggio, Behrami (31' st Inler), Dzemaili, Zuniga; Hamsik (43' st El Kaddouri); Pandev (33' st Insigne), Cavani. A disp: Rosati, Grava, Rolando, Britos, Mesto, Donadel, Armero, Calaiò. All.: Mazzarri<BR><BR>Genoa (3-4-2-1): Frey; Granqvist, Portanova, Antonelli; Moretti, Matuzalem, Kucka (23' st Jorquera), Rigoni; Jankovic (13' st Olivera); Bertolacci (7' st Vargas); Immobile. A disp: Tzorvas, Donnarumma, Borriello, Cassani, Tozser, Nadarevic, Floro Flores, Pisano. All.: Ballardini<BR><BR><BR>Finale 3-4: 43' Rocchi (I), 11' st Bonaventura (A), 12' st, 17' st Alvarez (I), 20' st, 26' st, 32' st Denis (A)<BR><BR><BR>Inter (3-4-1-2): Handanovic; Ranocchia, Samuel, Juan Jesus; Zanetti, Cambiasso (37' st Schelotto), Kovacic, Pereira; Guarin; Rocchi, Cassano (32' Alvarez). A disp: Carrizo, Belec, Silvestre, Kuzmanovic, Nagatomo, Pasa, Benassi, Colombi, Forte. All.: Stramaccioni<BR><BR>Atalanta (3-5-1-1): Polito; Scaloni, Stendardo, Canini; Raimondi, Biondini, Cigarini, Carmona (9' st Livaja), Del Grosso (29' st Brivio); Bonaventura; Denis (38' st Cazzola). A disp: Frezzolini, Contini, Ferri, Brivio, Carmona, Giorgi, Radovanovic, Troisi, Brienza, De Luca, Parra. All.: Colantuono<BR>Arbitro: Gervasoni<BR><BR><BR>&nbsp;<BR><BR>C1007650adm001adm001124157881-ced6d0bc-0c7f-4179-914e-291887bb94bf.jpgSiNserie-a-trentunesima-giornata-le-probabili-formazioni-1011539.htmSiT1000010,T1000017,T1000022,T1000026100075701,02,03,06,07,08,090301190
171011385NewsCalciomercatoCalciomercato Milan, Galliani ne vuole quattro del Genoa20130331223240milan, gallianiIl Milan guarda Il Milan guarda spesso in casa Genoa per rinforzare la rosa in vista della stagione successiva. Nel mirino dei rossoneri ci sono soprattutto quattro giocatori del Genoa che potrebbero fare al caso del Milan. Uno di questi è il portiere Perin che gioca nel Pescara ma è di proprietà del presidente Preziosi. Nel Genoa c’è anche quel Kucka che potrebbe far litigare Milan e Napoli, mentre a centrocampo gli occhi di Galliani sono puntati anche su Bertolacci, giovane centrocampista classe ’91 di scuola Roma. L’ultimo nome è l’esterno Antonelli.C1007650adm001adm001galliani.jpgSiNmilan-galliani-ne-vuole-quattro-del-genoa-1011385.htmSiT1000027100075701,02,03,07,08030622
181011363NewsCampionatiSerie A, 30a giornata: le probabili formazioni20130330051116serie aSerie A Probabili formazioniATALANTA-SAMPDORIA ore 15<BR><BR>Atalanta (4-4-1-1): Consigli; Raimondi, Stendardo, Lucchini, Del Grosso; Giorgi, Cigarini, Biondini, Bonaventura; Moralez; Denis.<BR>A disp.: Frezzolini, Radovanovic, Ferri, Cazzola, Canini, Carmona, Brivio, Parra, Brienza, Livaja, De Luca. All.: Colantuono.<BR>Squalificati: Polito (fino al 5 aprile)<BR>Indisponibili: Bellini, Budan, Capelli, Marilungo, Scaloni<BR><BR>Sampdoria (3-5-2): Romero; Gastaldello, Palombo, Rossini; De Silvestri, Obiang, Krsticic, Poli, Estigarribia; Eder, Icardi.<BR>A disp.: Da Costa, Berardi, Castellini, Mustafi, Rodriguez, Maresca, Renan, Poulsen, Munari, Soriano, Sansone, Maxi Lopez. All.: Rossi.<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Costa<BR><BR><BR>CAGLIARI-FIORENTINA ore 15<BR><BR>Cagliari (4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Rossettini, Astori, Avelar; Ekdal, Conti, Nainggolan; Cossu; Ibarbo, Sau.<BR>A disp.: Avramov, Perico, Casarini, Murru, Cabrera, Eriksson, Dessena, Pinilla, Thiago Ribeiro. All.: Lopez-Pulga.<BR>Squalificati: Nenè (1)<BR>Indisponibili: nessuno<BR><BR>Fiorentina (4-3-3): Viviano; Tomovic, Rodriguez, Savic, Pasqual; Aquilani, PIzarro, Migliaccio; Cuadrado, Jovetic, Ljajic.<BR>A disp.: Neto, Lupatelli, Roncaglia, Sissoko, Mati Fernandez, Llama, Wolski, Llama, Toni, Compper, El Hamdaoui. All.: Montella.<BR>Squalificati: Borja Valero (1)<BR>Indisponibili: Camporese, Rossi, Hegazi<BR><BR><BR>GENOA-SIENA ore 15<BR><BR>Genoa (3-5-1-1): Frey; Granqvist, Portanova, Manfredini; Pisano, Kucka, Matuzalem, Antonelli, Moretti; Jorquera; Borriello.<BR>A disp.: Tzorvas,Donnarumma, Cassani, Ferronetti, Bovo, Oliveira, Rossi, Rigoni, Jankovic, Immobile. All.: Ballardini.<BR>Squalificati: Bertolacci (1)<BR>Indisponibili: Vargas, Floro Flores<BR><BR>Siena (3-4-2-1): Pegolo; Teixeira, Terlizzi, Felipe; Angelo, Vergassola, Della Rocca, Rubin; Rosina, Sestu; Emeghara.<BR>A disp.: Farelli, Uvini, Paci, Calello, Valiani, Verre, Bolzoni, Reginaldo, Agra, Paolucci, Bogdani. All.: Iachini.<BR>Squalificati: Vitiello fino al 10/5<BR>Indisponibili: Pozzi<BR><BR><BR>INTER-JUVENTUS ore 15<BR><BR>Inter (3-4-1-2): Handanovic; Ranocchia, Samuel, Chivu; Zanetti, Gargano, Kovacic, Cambiasso; Guarin; Cassano, Palacio.<BR>A disp.: Carrizo, Belec, Pereira, Nagatomo, Belloni, Jonathan, Kuzmanovic, Schelotto, Stankovic, Alvarez, Pasa, Benassi, Rocchi. All.: Stramaccioni.<BR>Squalificati: Juan Jesus (1)<BR>Indisponibili: Milito, Obi, Mudingayi, Silvestre, Castellazzi<BR><BR>Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Marrone; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Matri, Quagliarella.<BR>A disp.: Storari, Rubinho, Padoin, Chiellini, De Ceglie, Isla, Pogba, Peluso, Giaccherini, Anelka, Vucinic, Giovinco. All.: Conte.<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Caceres, Bendtner, Pepe<BR><BR><BR>LAZIO-CATANIA ore 15<BR><BR>Lazio (4-4-1-1): Marchetti; Pereirinha, Cana, Radu, Lulic; Candreva, Onazi, Ledesma, Hernanes; Ederson; Kozak.<BR>A disp.: Bizzarri, Scarfagna, Gonzalez, Strakosha, Cataldi, Saha, Rozzi, Klose. All.: Petkovic<BR>Squalificati: Ciani (1)<BR>Indisponibili: Stankevicius, Konko, Dias, Brocchi, Biava, Floccari, Mauri<BR><BR>Catania (4-3-3): Andujar; Alvarez, Legrottaglie, Bellusci, Marchese; Izco, Lodi, Almiron; Barrientos, Bergessio, Gomez.<BR>A disp.: Frison, Terracciano, Rolin, Ricchiuti, Salifu, Castro, Cani, Biagianti, Keko, Doukara, Petkovic. All.: Maran<BR>Squalificati: Spolli (1), Potenza (1)<BR>Indisponibili: Augustyn, Capuano, Sciacca<BR><BR>PALERMO-ROMA ore 15<BR><BR>Palermo (3-5-2): Sorrentino; Munoz, Von Bergen, Garcia; Morganella, Barreto, Donati, Kurtic, Dossena; Ilicic, Boselli.<BR>A disp.: Benussi, Brichetto, Aronica, Nelson, Anselmo, Faurlin, Rios, Viola, Formica, Fabbrini, Miccoli, Dybala. All.: Sannino.<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Hernandez, Mantovani<BR><BR>Roma (3-4-2-1): Stekelenburg; Piris, Burdisso, Castan; Torosidis, De Rossi, Tachtsidis, Marquinho; Lamela, Florenzi; Totti<BR>A disp.: Goicoechea, Lobont, Taddei, Balzaretti, Bradley, Lucca, Perrotta, Lopez, Osvaldo, Destro. All.: Andreazzoli<BR>Squalificati: Guberti (fino ad agosto 2015)<BR>Indisponibili: Pjanic, Marquinhos, Dodò, Romagnoli<BR><BR>PARMA-PESCARA ore 15<BR><BR>Parma (4-3-3): Mirante; Benalouane, Paletta, Lucarelli, Rosi; Marchionni, Parolo, Gobbi; Biabiany, Amauri, Sansone.<BR>A disp.: Pavarini, MacEachen, Morrone, Galloppa, Belfodil, Strasser, Cerri, Ampuero, Boniperti, Ninis. All.: Donadoni<BR>Squalificati: Valdes (1)<BR>Indisponibili: Coda, Mariga, Santacroce, Mesbah, Palladino<BR><BR>Pescara (4-3-3): Pelizzoli; Zauri, Bianchi Arce, Bocchetti, Modesto; Blasi, D'Agostino, Cascione; Sculli, Sforzini, Celik.<BR>A disp.: Falso, Cosic, Kroldrup, Bjarnason, Caraglio, Quintero, Abbruscato, Zanon, Caprari, Vukusic. All.: Bucchi<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Perin, Weiss, Capuano, Balzano, Rizzo, Togni<BR><BR>UDINESE-BOLOGNA ore 15<BR><BR>Udinese (3-5-1-1): Brkic; Benatia, Danilo, Domizzi; Basta, Badu, Allan, Campos Toro, Gabriel Silva; Maicosuel; Di Natale.<BR>A disp.: Padelli, Pawlowski, Angella, Heurtaux, Faraoni, Pasquale, Lazzari, Muriel, Pereyra, Zielinski, Ranegie. All.: Guidolin.<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Pinzi<BR><BR>Bologna (4-3-1-2): Curci; Garics, Antonsson, Cherubin, Morleo; Kone, Khrin, Taider; Christodolopoulos; Gabbiadini; Gilardino.<BR>A disp.: Agliardi, Stojanovic, Naldo, Carvalho, Sorensen, Motta, Pazienza, Guarente, Abero, Pasquato, Moscardelli. All.: Pioli<BR>Squalificati: Diamanti (1)<BR>Indisponibili: Perez<BR><BR>CHIEVO-MILAN ore 18.30<BR><BR>Chievo (5-3-2): Puggioni; Frey, Andreolli, Dainelli, Acerbi, Dramè; Guana, Rigoni, Cofie; Thereau, Paloschi.<BR>A disp.: Ujkani, Sampirisi, Squizzi, Cesar. Seymour, Luciano, Hetemaj, Papp, Jokic, Stoian, Pellissier, Hauche. All.: Corini<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Sardo, Spyropoulos, Samassa<BR><BR>Milan (4-3-3): Abbiati; Abate, Mexes, Yepes, De Sciglio; Flamini, Montolivo, Muntari; Niang, Balotelli, El Shaarawy.<BR>A disp.: Amelia, Bonera, Antonini, Constant, Zaccardo, Ambrosini, Traorè, Nocerino, Bojan, Robinho. All.: Allegri.<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: De Jong, Pazzini, Zapata, Boateng<BR><BR>TORINO-NAPOLI ore 21<BR><BR>Torino (4-2-4): Gillet; Darmian, Glik, Rodriguez, D'Ambrosio; Vives, Gazzi; Cerci, Meggiorini, Barreto, Santana.<BR>A disp.: Coppola, S.Masiello, Di Cesare, Ogbonna, Bakic, Caceres, Menga, Basha, Jonathas, Stevanovic, Bianchi, Diop. All.: Ventura<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Brighi, Birsa<BR><BR>Napoli (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Britos; Maggio, Behrami, Dzemaili, Zuniga; Hamsik; Pandev, Cavani.<BR>A disp.: Rosati, Grava, Gamberini, Mesto, Donadel, Rolando, Armero, Inler, El Kaddouri, Insigne, Calaiò. All.: Mazzarri<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: nessuno<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR><BR>&nbsp;<BR><BR>C1007650adm001adm001juventus-inter-immagini-della-partita-54.jpgSiNserie-a-trentesima-giornata-le-probabili-formazioni-1011363.htmSi100075501,02,03,06,07,08,09010714
191011250NewsCalciomercatoGenoa, Foschi: «In tante vogliono Kucka»20130326171116genoa, foschiIl direttore sportivo del Genoa Rino FoschiIl direttore sportivo del Genoa Rino Foschi, è intervenuto sule frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli. "Kucka è un giocatore importante, è in continua crescita e ha tanta qualità e quantità. E' appetito da tante società, specie all'estero: non mi va di parlare di calciomercato ora perché il nostro momento è delicato però, sicuramente, al Napoli piaceva anche l'anno scorso. Non è vero che l'entourage del Napoli ha offerto 11 milioni: qualora fosse stato così avremmo già firmato".<br><br>"Ciro in azzurro? Non lo escludo per il semplice motivo che il Napoli è un top club non perché c'è in piedi un qualcosa di calciomercato".<br><br>C1007650adm001adm001kucka_juraj1.jpgSiNgenoa-foschi-in-tante-vogliono-kucka-1011250.htmNoT1000022100075701,02,03030460
201011089NewsCalciomercatoCalciomercato Napoli, il Wolfsburg vuole Dzemaili20130320171028napoli, dzemailiIl Wolsburg è pronto a fare spese in ItaliaIl Wolsburg è pronto a fare spese in Italia: secondo Sky il club della Bundesliga segue diversi centrocampisti italiani. Tra questi Nainggolan del Cagliari e Kucka del Genoa. Ma tra i nomi più 'fattibili' c'è soprattutto quello di Dzemaili, che sarebbe anche stato osservato dal club tedesco. C1007650adm001adm001dzemaili.jpgSiNnapoli-il-wolfsburg-vuole-dzemaili-1011089.htmNoT1000017100075701,02,03030231
211010984NewsCalciomercatoCalciomercato Milan, i dettagli del contratto di Kucka20130316122776milan, kuckaSecondo quanto riporta Tuttosport Secondo quanto riporta Tuttosport sarebbe vicinissima la conclusione del passaggio di Jurai Kucka dal Genoa al Milan. Accordo già trovato tra rossoneri e giocatore, che andrà a guadagnare un milione e 200mila euro a stagione più bonus per cinque anni. Il grifone aveva già dato la disponibilità di trattare tra i dirigenti milanisti e l'entourage del giocatore ed ora manca solo l'accordo economico tra Preziosi e Galliani. Il prezzo non sarà inferiore ai 10 milioni di euro, ma complici gli ottimi rapporti tra le parti, il passaggio dello slovacco alla corte di Allegri sembra praticamente cosa fatta. C1007650adm001adm001kucka_juraj1.jpgSiNmilan-i-dettagli-del-contratto-di-kucka-1010984.htmSiT1000027100075701,02,03,07030268
221010937NewsCampionatiGenoa, Kucka: «Penso solo a salvarci»20130314155723genoa, kuckaKucka, centrocampista del Genoa Kucka, centrocampista del Genoa seguito con insistenza dal Milan, ha rilasciato un'intervista alla 'Gazzetta dello Sport'. Queste le sue dichiarazioni:<br><br>IO, KUCKA - "Sono contento che il mister abbia detto che sono insostituibile. Forse non ho una tecnica sopraffina come altri, ma lavoro sodo per la squadra. Ho sempre avuto grande resistenza. Quando posso, corro: a volte finisco in riserva, altre al fischio finale ricomincerei dall'inizio. Quando sono di fronte a un avversario, l'istinto mi porta ad aggredirlo subito per rubargli il pallone. Non va bene così: dovrei ragionare di più. Il mio modello? Paul Scholes! E' unico".<br><br>LA SQUADRA - "Vogliamo salvarci, c'è la convinzione di farcela nello spogliatoio. Ora siamo più squadra, ogni partita è attesa e vissuta tutti insieme. Così è più facile vincere e giocare bene. Noi siamo sulla strada giusta, ma dobbiamo guardare davanti, una partita alla volta. Di certo, la partita alla vigilia di Pasqua sarà determinante. Contro il Siena conterà vincere".<br><br><br>&nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001kucka_juraj1.jpgSiNgenoa-kucka-penso-solo-a-salvarci-1010937.htmNoT1000022100075701,02,03030442
231010875NewsCalciomercatoCalciomercato Milan, accordo trovato per Kucka20130312161252milan, kuckaL`interesse del Milan per il centrocampista L'interesse del Milan per il centrocampista slovacco del Genoa Juraj Kucka (26) fosse forte è fatto assodato da tempo. Nel post-partita della sfida di venerdì scorso contro il Genoa, l'ad rossonero Adriano Galliani avrebbe chiuso col presidente del Genoa Preziosi l'affare.<br><br>Kucka andrebbe a guadagnare 1,2 milioni di euro a stagione, mente non è nota la cifra che il Milan investirà per portare a casa il giocatore rossoblù.<br><br><br>C1007650adm001adm001kucka_juraj1.jpgSiNmilan-accordo-trovato-per-kucka-1010875.htmSiT1000027100075701,02,03030209
241010770NewsCampionatiMilan, Allegri: «Balotelli non è in forma. Cassano con me si è comportato bene»20130307133667milan, allegriConferenza stampa di Massimiliano Allegri alla vigilia di Genoa-MilanConferenza stampa di Massimiliano Allegri alla vigilia di Genoa-Milan. Queste le sue parole.<br><br> Sulla sfida col Genoa: Hanno delle buone qualità, a livello psicologico e fisico hanno trovato una condizione importante, con la Roma li ho visti bene. Giocare a Genova non sarà per niente facile. Loro hanno bisogno di punti per rimanere in Serie A. Per noi sarà una partita importante, non dovremo commettere errori. Per noi sarebbero dei punti importanti per difendere il terzo posto.<br><br> Sull'eventuale turnover: Non ci sarà nessun turnover, giocherò con la miglior formazione possibile. Stanno tutti bene fortunatamente. L'unico che penso di tenere a riposo è Abate, e forse Ambrosini.<br><br> Su Kucka: E' un buon giocatore, ma anche Borriello, Immobile e Bertolacci sono buoni giocatori. Dovremo giocare bene, avere pazienza e saper difendere quando loro attaccheranno sospinti dal loro pubblico.<br><br> Sul terzo posto: Le squadre che sono vicine a noi sono pronte a darci fastidio. Noi dobbiamo continuare a stare sereni, senza dimenticarci i primi tre mesi della stagione. Arrivare nei terzi è il primo obiettivo della stagione.<br><br> Sulla sfida col Barcellona: Adesso pensiamo al Genoa, cominceremo a pensare a questa partita da sabato. Può succedere di tutto in Champions, un episodio, come quello di Manchester United-Real Madrid può cambiare la partita. Noi crediamo alla Champions, ma l'obiettivo primario è quello di difendere il terzo posto.<br><br> Sulla corsa al terzo posto: Domenica sembrava che l'Inter potesse perdere la partita. La Fiorentina, che è senza impegni europei può ambire al terzo posto. Idem la Roma, che viene da tre vittorie consecutive. Abbiamo anche diversi scontri diretti, può succedere di tutto.<br><br> Sullo scambio Cassano-Pazzini: A noi faceva comodo una prima punta, a loro faceva comodo un giocatore come Antonio. Alla fine credo che siano tutti felici e contenti.<br><br> Su Balotelli: E' stato otto giorni fuori dal gruppo, ieri è tornato con noi. Credo che non partirà titolare domani, ma abbiamo un'ampia scelta per quanto riguarda l'attacco. Mario non ha i 90' nelle gambe.<br><br> Sul rinnovo: Non è una priorità, ci sono due partite importanti prima, ma soprattutto una stagione da portare a termine nel migliore dei modi.<br><br> Sullo Scudetto: Al 99% lo vince la Juventus.<br><br> Sulla Remuntada del Barça: E' sempre la squadra più forte al mondo. Perdere due volte di fila col Real Madrid ci può stare. In una partita del genere può succedere di tutti.<br><br> Su Balotelli e Pazzini insieme: Perché no. Giampaolo è la classica prima punta, Mario ha dimostrato di poter gravitare intorno all'area di rigore.<br><br> Su Cassano: Con me si è sempre comportato bene, ed è stato fondamentale per la corsa allo Scudetto. <br><br> &nbsp;<br><br> &nbsp;<br><br> &nbsp;<br><br> &nbsp;<br><br> &nbsp;<br><br> &nbsp;<br><br> <BR>&nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001allegri_600x449.jpgSiNmilan-allegri-balotelli-non-e-in-forma-cassno-con-me-si-e-comportato-bene-1010770.htmSiT1000027100075701,02,03,06,07030228
251010708NewsCampionatiRoma-Genoa, le pagelle. Top Romagnoli e Kucka. Flop Frey 20130303231991serie a, roma, genoaSerie A Roma Genoa PagelleFinale 3-1 (p.t. 1-1): 16' Totti rigore (R), 41' Borriello rigore, 58' Romagnoli (R), 88' Perrotta (R)<br><br> ammoniti: Vargas, Kucka, Burdisso, Lamela, Totti, Bradley&nbsp;&nbsp;&nbsp; espulsi: <br><br> Roma: Stekelenburg 7, Piris 6, Burdisso 5, Romagnoli 7.5; Torosidis 6, Pjanic 6 (39' Bradley 6), De Rossi 6.5, Balzaretti 6 (56' Marquinho 6); Lamela 6, Totti 6.5; Osvaldo 6 (80' Perrotta 7). A disp: Goicoechea, Lobont, Dodò, Taddei, Bradley, Perrotta, Marquinho, Tachtsidis, Florenzi, Lucca, Lopez. All.: Andreazzoli 7<br><br> Genoa: Frey 5, Bovo 6, Portanova 6, Moretti 6; Pisano 5.5 (60' Jorquera 6), Kucka 6.5, Toszer 6 (60' Immobile 5.5), Vargas 6, Antonelli 6; Bertolacci 6 (70' Rigoni 5.5); Borriello 6.5. A disp: Tzorvas, Donnarumma, Ferronetti, Cassani, Rigoni, Jorquera, Rossi, Jankovic, Immobile. All. Ballardini 6<br><br> <BR><STRONG><EM>Top Roma</EM></STRONG><br><br> Romagnoli: esordio con rete per il giovane difensore. <br><br> <STRONG><EM>Flop Roma</EM></STRONG><br><br> Burdisso: troppo incerto e rischia in più circostanze.<br><br> <STRONG><EM>Top Genoa</EM></STRONG><br><br> Kucka: presente in tutte le zone del campo.<br><br> <STRONG><EM>Flop Genoa</EM></STRONG><br><br> Frey: incerto sulla seconda rete subita. <br><br> <BR>&nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001totti-6.jpgSiNserie-a-roma-genoa-pagelle-top-flop-risultato-marcatori-1010708.htmSiT1000012,T1000022100075501,02,03030353
261010700NewsCampionatiSerie A, 26a giornata: Inter a Catania e la Roma aspetta il Genoa. Le probabili formazioni20130303123313serie aLe probabili formazioni della 26a giornata di Serie ALe probabili formazioni della 26a giornata di Serie A.<br><br> &nbsp;<br><br> BOLOGNA-CAGLIARI ore 15<br><br> Bologna (4-2-3-1): Curci; Motta, Sorensen, Cherubin, Morleo; Perez, Taider; Kone, Diamanti, Gabbiadini; Gilardino.<BR>A disp.: Agliardi, Lombardi, Garics, De Carvalho, Naldo, Abero, Pazienza, Guarente, Khrin, Moscardelli, Pasquato, Christodouloupoulos. All.: Pioli<BR>Squalificati: Antonsson (1)<BR>Indisponibili: Natali<br><br> Cagliari (4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Rossettini, Astori, Avelar; Dessena, Conti, Nainggolan; Cossu; Sau, Ibarbo.<BR>A disp.: Avramov, Ariaudo, Perico, Ekdal, Cabrera, Casarini, Pinilla, Nenè, Thiago Ribeiro. All.: Pulga-Lopez<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Murru<br><br> &nbsp;<br><br> CATANIA-INTER ore 15<br><br> Catania (4-2-3-1): Andujar; Alvarez, Spolli, Rolin, Marchese; Lodi, Biagianti; Izco, Castro, Gomez; Bergessio.<BR>A disp.: Frison, Terracciano, Potenza, Augustyn, Sciacca, Ricchiuti, Salifu, Cani, Keko, Almiron, Doukara. All. Maran<BR>Squalificati: Legrottaglie (2), Bellusci (1)<BR>Indisponibili: Barrientos, Capuano<br><br> Inter (4-3-3): Handanovic; Zanetti, Juan Jesus, Chivu, Pereira; Guarin, Kuzmanovic, Gargano; Schelotto, Rocchi, Alvarez.<BR>A disp.: Carrizo, Di Gennaro, Mbaye, Jonathan, Pasa, Cambiasso, Benassi, Stankovic, Palacio, Kovacic, Colombi. All.: Stramaccioni<BR>Squalificati: Ranocchia (1)<BR>Indisponibili: Castellazzi, Samuel, Silvestre, Obi, Mudingayi, Milito, Nagatomo, Belec<br><br> &nbsp;<br><br> FIORENTINA-CHIEVO ore 15<br><br> Fiorentina (4-3-3): Viviano; Tomovic, Rodriguez, Compper, Pasqual; Aquilani, Pizarro, Borja Valero; Ljajic, Toni, Jovetic.<BR>A disp.: Neto, Lupatelli, Roncaglia, Savic, Migliaccio, Sissoko, Romulo, Llama, Mati Fernandez, Woski, El Hamdaoui, Larrondo. All.: Montella<BR>Squalificati: Cuadrado (1) <BR>Indisponibili: Camporese, Hegazi, Rossi <br><br> Chievo (5-3-2): Puggioni; Frey, Andreolli, Dainelli, Acerbi, Jokic; Guana, L. Rigoni, Cofie; Thereau, Paloschi.<BR>A disp.: Ujkani, Squizzi, Sampirisi, Cesar, Papp, Hauche, Seymour, Luciano, Dramé, Stoian, Pellissier, Samassa. All. Corini<BR>Squalificati: Hetemaj (1)<BR>Indisponibili: Sardo, Spyropoulos, Vacek, Farkas<br><br> &nbsp;<br><br> PESCARA-UDINESE ore 15<br><br> Pescara (5-3-2): Perin, Balzano, Cosic, Bocchetti, Capuano, Zauri; Rizzo, Cascione, Bjarnason; Weiss, Abbruscato<BR>A disp.: Pelizzoli, Bianchi Arce, Zanon,&nbsp; Blasi, Quintero, Vukusic, Sculli, Caprari, Celik, Caraglio. All.: Bergodi <BR>Squalificati: nessuno <BR>Indisponibili: Togni, Sforzini, Modesto, D'Agostino<br><br> Udinese (3-4-2-1): Brkic; Heurtaux, Danilo, Domizzi; Basta, Allan, Badu, Pasquale; Pereyra, Muriel; Di Natale. <BR>A disp.: Padelli, Pawlowski, Angella, Faraoni, Merkel, Zielinski, Gabriel Silva, Rodriguez, Maicosuel, Ranegie, Campos Toro. All.: Guidolin<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Pinzi, Lazzari, Benatia<br><br> &nbsp;<br><br> SAMPDORIA-PARMA ore 15<br><br> Sampdoria (3-5-1-1): Romero; Gastaldello, Palombo, Costa; De Silvestri, Obiang, Krsticic, Poli, Estigarribia; Sansone; Icardi.<BR>A disp.: Da Costa, Berni, Rodriguez, Castellini, Renan, Rossini, Mustafi, Maresca, Munari, Soriano, Eder, Maxi Lopez. All.: Rossi<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Gavazzi, Poulsen, Berardi<br><br> Parma (3-5-2): Mirante; Benalouane, Coda, Lucarelli; Rosi, Marchionni, Valdes, Gobbi, Mesbah; Biabiany, Amauri.<BR>A disp.: Pavarini, Bajza, Coda, Ampuero, Paletta, Strasser, Morrone, Ninis, Parolo, Palladino, Sansone, Belfodil. All.: Donadoni<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Mariga, Santacroce, Galloppa<br><br> &nbsp;<br><br> SIENA-ATALANTA ore 15<br><br> Siena (3-4-2-1): Pegolo; Texeira, Terlizzi, Felipe; Angelo, Bolzoni, Della Rocca, Rubin; Rosina, Sestu; Emeghara.<BR>A disp.: Farelli, Marini, Uvini, Paci, Belmonte, Agra, Grillo, Mannini, Valiani, Pozzi, Bogdani, Paolucci. All.: Iachini<BR>Squalificati: Vitiello (5/2013), Terzi (3/2013)<BR>Indisponibili: Vergassola<br><br> Atalanta (4-4-2): Consigli; Raimondi, Stendardo, Lucchini, Del Grosso; Giorgi, Carmona, Biondini, Bonaventura; Livaja, Denis.<BR>A disp.: Polito, Frezzolini, Canini, Brivio, Ferri, Radovanovic, Troisi, Moralez, Brienza, De Luca, Budan, Parra. All.: Colantuono<BR>Squalificati: Contini (1), Cazzola (1)<BR>Indisponibili: Capelli, Marilungo, Cigarini, Bellini, Scaloni<br><br> &nbsp;<br><br> <BR>ROMA-GENOA ore 20.45<br><br> Roma (3-4-2-1): Stekelenburg; Piris, Burdisso, Marquinhos; Torosidis, Pjanic, De Rossi, Marquinho; Lamela, Totti; Osvaldo.<BR>A disp.: Goicoechea, Lobont, Taddei, Dodò, Bradley, Perrotta, Lucca, Romagnoli, Tachtsidis, Balzaretti, Florenzi, N. Lopez. All.: Andreazzoli<BR>Squalificati: Guberti (8/2015)<BR>Indisponibili: Castan, Destro<br><br> Genoa (3-5-1-1): Frey; Bovo, Portanova, Moretti; E. Pisano, Kucka, Tozser, Vargas, Antonelli; Bertolacci; Borriello.<BR>A disp.: Tzorvas, Donnarumma, Cassani, Ferronetti, Rigoni, Jankovic, Jorquera, Immobile. All.: Ballardini<BR>Squalificati: Granqvist (1), Matuzalem (1)<BR>Indisponibili: Floro Flores, Olivera, Manfredini, Nadarevic, Rossi<br><br>C1007650adm001adm001totti.jpgSiNserie-a-ventiseiesima-giornata-le-probabili-formazioni-1010700.htmSi100075501,02,03,09030447
271010697NewsCampionatiGenoa, i convocati per la Roma20130302144739genoaQuesto l`elenco dei 20 convocati diramato dallo staff tecnico del Genoa Questo l'elenco dei 20 convocati diramato dallo staff tecnico del Genoa per la gara di domani contro la Roma: 13 Antonelli, 91 Bertolacci, 22 Borriello, 3 Bovo, 26 Cassani, 32 Donnarumma, 4 Ferronetti, 1 Frey, 17 Immobile, 11 Jankovic, 19 Jorquera, 33 Kucka, 24 Moretti, 87 Pisano, 90 Portanova, 14 Rigoni, 7 Rossi, 28 Tozser, 30 Tzorvas, 8 Vargas.C1007650adm001adm001ballardini.jpgSiNgenoa-i-convocati-per-la-roma-1010697.htmNoT1000022100075501,02,03030139
281010572NewsCampionatiPalermo-Genoa, si decide la salvezza: rosanero costretti al successo. Le probabili formazioni20130223161948serie a, palermo, genoaPoche ore dal fischio d`inizio della sfida tra Città di Palermo e Genoa Poche ore dal fischio d'inizio della sfida Città di Palermo – Genoa ed il presidente Zamparini cerca ancora tanta energia positiva. Per riempire curve e tribuna; magari senza guadagnarci alcunchè in più. Negli ultimi tempio le parole del presidente non sono state particolarmente piene di acceso tifo calcistico ma semmai di umile amministratore del pallone rosanero cui non siamo abituati. Serpeggia senza mezzi termini l'ipotesi del disimpegno dall'attività diretta, per parte sua, allo stato attuale mai ammesso. Tuttavia il continuo riferimento alla ricerca di capitali esteri e l'attuale situazione sportiva pongono diversi quesiti circa l'impegno immobiliare della società.&nbsp; Ad esempio avrebbe senso parlare di nuovo stadio in serie B? Probabilmente no. Così come una eventuale retrocessione metterebbe sul mercato automaticamente i pezzi migliori o farebbe chiudere il ciclo ad altri. Insomma la gara contro il Genoa riveste un ruolo importante nell'economia rosanero. Il presidente ha parlato in settimana, accusando anche la sfortuna, dei risultati fin qui ottenuti.&nbsp; Del futuro nulla in più che un'invocazione d'aiuto alla città, colpevole di snobbare squadra e categoria quando non si portano a casa i tre punti. Palermo non reagisce così per la prima volta ed è noto che senza vittorie la disaffezione sarà assicurata anche in caso di permanenza. <BR><BR>PROBABILI FORMAZIONI<BR><BR>Palermo 4-3-2-1 - Sorrentino; Nelson, Munoz, Aronica, Garcia; Barreto, Rios, Kurtic; Ilicic, Fabbrini; Miccoli<BR><BR>Genoa 3-5-1-1 - Frey; Granqvist, Portanova; Manfredini; Rossi, Kucka, Matuzalem, Vargas, Antonelli; Bertolacci; Borriello<BR><BR><BR>Fabio Zerillo<BR><BR><BR><BR>C1007650adm001adm001miccoli.jpgSiNserie-a-palermo-genoa-si-decide-la-salvezza-rosanero-costretti-al-successo-1010572.htmSiT1000023100075701,02,03030224
291010523NewsCampionatiCalciomercato Milan, Galliani torna a trattare Kucka e Antonelli20130219110744milan, gallianiCome riporta La Gazzetta dello Sport tra Genoa e Milan Come riporta La Gazzetta dello Sport tra Genoa e Milan si torna a parlare di mercato per il futuro, con i due amici per eccellenza del calcio italiano ovvero Enrico Preziosi e Adriano Galliani che stanno iniziando a parlare della possibilità che il prossimo anno Juraj Kucka e Luca Antonelli vestano la maglia rossonera. Per il primo l'ad milanista ci aveva fatto già un pensierino a gennaio con secco no di Preziosi che ha rifiutato anche 12 milioni dalla Russia prediligendo il discorso salvezza, ma in estate sarà tutta un'altra cosa. Il Genoa vorrebbe trattare su una base di 8 milioni per la comproprietà, il Milan non va oltre i 5, c'è tempo. Per Antonelli sarebbe un ritorno a casa visto che è cresciuto nel vivaio dei rossoneri, dato da non sottovalutare considerando il posto qualificato (conterebbe come giocatore cresciuto nelle giovanili) nelle competizioni Uefa in caso di acquisto da parte della società di Berlusconi. C1007650adm001adm001galliani.jpgSiNmilan-galliani-torna-a-trattare-kucka-e-antonelli-1010523.htmSiT1000027100075701,02,03,07030147
301010522NewsCampionatiSerie A, 25a giornata: batoste per Inter e Lazio. Cade anche la Juventus20130218225824serie a Il 25’ turno di serie A si apre al venerdì con la vittoria del Milan, che approda incredibilmente al terzo posto<P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal><SPAN style="mso-ascii-font-family: Calibri; mso-hansi-font-family: Calibri; mso-bidi-font-family: Calibri; mso-ansi-language: #0010" lang=it><FONT size=3><FONT face=Calibri></FONT></FONT></SPAN>&nbsp;Il 25’ turno di serie A si apre al venerdì con la vittoria del Milan, che approda incredibilmente al terzo posto, dopo un avvio di stagione disastroso. Le altre big deludono e non poco: il Napoli non va oltre uno scialbo 0-0 casalingo contro un’ottima Sampdoria, mentre il trio Juventus-Inter-Lazio riesce a fare addirittura peggio. I bianconeri di Conte cadono all’Olimpico di Roma, risentendo probabilmente delle fatiche di Champions. Zero scuse, invece, per i ragazzi di Stramaccioni e Petkovic: clamorose cadute rispettivamente a Firenze e a Siena. In coda, vittoria importante per il Cagliari, che inguaia il Pescara di Bergodi. La rubrica TOP/FLOP vede come protagonista positivo il nigeriano del Siena Emeghara, mattatore nel 3 a 0 alla Lazio. Quattro gol in altrettante presenze rilanciano la squadra di Iachini alla ricerca di un’insperata salvezza. Da dimenticare invece la giornata di Paletta(Parma), autore di un’autorete nel giorno del suo compleanno, che condanna di fatto alla sconfitta il suo ottimo Parma.<br><br> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>MILAN-PARMA 2-1: l'anticipo del venerdì lancia al terzo posto un sempre più sorprendente Milan. Nel primo tempo è, però la squadra di Donadoni a mettere in seria difficoltà quella di Allegri, ma il gol non arriva. E così, al 39' minuto, ecco la regola "gol sbagliato, gol subito": cross blando di Boateng e Paletta decide di festeggiare il compleanno con una goffa autorete. Nella ripresa il Parma continua a fare la sua partita, ma per gli attaccanti ducali non è decisamente giornata. Il Milan è poco brillante, ma al 78' minuto il solito Balotelli si rende protagonista: conquista una dubbia punizione, litiga un po' con tutti per calciarla e sfodera un destro imprendibile all'incrocio dei pali. E' la rete che chiude i giochi e solo per dovere di cronaca segnaliamo l'inutile gol di Sansone a tempo scaduto.<br><br> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>CHIEVO-PALERMO 1-1: davvero poco da dire su questo scontro salvezza. I siciliani partono meglio e al 5' minuto passano in vantaggio con Formica. I clivensi faticano a trovare spazi e per trovare il pareggio devono sfruttare un rigore al 55', trasformato in gol da Thèrèau. Il punto è più utile ai veneti, con il Palermo che rimane sempre più invischiato nei bassifondi della classifica.<br><br> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>ROMA-JUVENTUS 1-0: il sabato calcistico si chiude con una sorpresa. Alla Roma riesce l'impresa di battere la capolista e di interrompere la crisi nella quale era da tempo immersa. Decide la giocata del singolo, della bandiera, della storia passata e presente dei capitolini: Francesco Totti, al minuto 58, sfodera un colpo dei suoi e porta in vantaggio i padroni di casa. La squadra di Conte è apparsa stanca, probabilmente a causa degli impegni infrasettimanali, ma il problema in zona gol continua a ripresentarsi puntuale come un orologio svizzero. Juventus sempre in testa, ma i pericoli sono dietro l'angolo.<br><br> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>CATANIA-BOLOGNA 1-0: al Massimino è un monologo dei padroni di casa. Un gol di Almiron, sul finire del primo tempo, regala la vittoria che significa salvezza anticipata per gli uomini di Maran. Poco prima, clamoroso palo di Bergessio. Nella ripresa, felsinei più pericolosi con Gabbiadini e Gilardino, ma la difesa del Catania regge il colpo.<br><br> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>GENOA-UDINESE 1-0: fondamentale vittoria per la squadra genoana, nella corsa salvezza. Il gol da tre punti è di Kucka, al 33' minuto. Poco concreti gli uomini di Guidolin, che impensieriscono in più occasioni Frey, soprattutto nel finale con Benatia e Merkel, ma il pari non arriva.<br><br> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>NAPOLI-SAMPDORIA 0-0: il Napoli butta al vento l'occasione di accorciare sulla Juventus, non andando oltre uno scialbo pareggio a reti bianche contro la Sampdoria. Sono i doriani i più pericolosi, con De Sanctis decisivo su Sansone e&nbsp; Behrami miracoloso prima su Costa, poi su Icardi.La ripresa è ad appannaggio dei padroni di casa, ma la sola emozione è il palo di Hamsik.<br><br> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>PESCARA-CAGLIARI 0-2: delicatissima sfida all'Adriatico di Pescara. I padroni di casa partono meglio e nel primo tempo colpiscono un palo con Weiss, su cui è decisiva la deviazione di Agazzi. A spuntarla è però il Cagliari, grazie a Sau, autore di una doppietta: al 53' di testa, su cross di Cossu e al 61' con una girata mancina su servizio di Pisano. Pescara sempre più giù in classifica, mentre i sardi respirano aria di salvezza.<br><br> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>TORINO-ATALANTA 2-1: il Torino si conferma "bestia nera" dell'Atalanta, sconfitta all'andata per 1-5. Le cose non cambiano nella gara di ritorno, nella quale il portiere bergamasco Consigli salva i suoi solo fino al 43', quando Cerci in contropiede regala il vantaggio alla squadra di Ventura. Nella ripresa cambiano le cose, grazie anche all'ingresso dell'ex interista Livaja, bravo a procurarsi il rigore, trasformato da Denis, che vale il pari. Ma, come detto, il Torino ha in serbo la beffa dell'ultimo minuto: Birsa anticipa di testa Scaloni e regala la vittoria ai suoi.<br><br> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>FIORENTINA-INTER 4-1: al Franchi i viola travolgono una sempre più brutta Inter. L’inizio è prepotente da parte della squadra di Montella, che sblocca il risultato dopo 13 minuti grazie a Ljajic, su assist aereo di Jovetic. Lo stesso JoJo è l’autore del raddoppio toscano, con un gran destro dal limite, e del gol che chiude i discorsi al 55’ minuto. L’umiliante 4 a 0 arriva dieci minuti più tardi grazie ancora a Ljajic. Rete della bandiera allo scadere, firmata Antonio Cassano.<br><br> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>SIENA-LAZIO 3-0: una irriconoscibile Lazio subisce una clamorosa batosta in quel di Siena. L’eroe della giornata è Emeghara, che segna al 6’ minuto di testa su cross di Rubin, e al 61’, bruciando la disastrosa difesa biancoceleste. Nel mezzo va a segno anche Rosina al 23’. La squadra di Petkovic è veramente pochissima roba: un tiro di Candreva e una punizione di Hernanes non possono indubbiamente bastare per fare risultato<br><br> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal><BR><BR>&nbsp;<br><br>C1007650FL0761FL0761fiorentina.jpgSiNserie-a-crollano-lazio-e-inter-cade-anche-la-juventus-1010522.htmSiT1000007,T1000010,T1000011,T1000012,T1000014,T1000016,T1000017,T1000018,T1000019,T1000020,T1000022,T1000023,T1000024,T1000025,T1000026,T1000027,T1000028,T1000095,T1000097,T1000099100844901,02,03,06,07,08,09030763
311010502NewsEditorialeSerie A: il siluro di Totti, le folate di Cerci e l`astinenza di Cavani. Top e Flop della 25a giornata20130218163112serie aMolta Fiorentina fra i migliori e chiaramente molta Inter fra i peggiori, con le conferme di provinciali in gran spolvero come Catania e Genoa In attesa del posticipo tra Siena e Lazio, la giornata appena terminata annovera sorprese tra i TOP e qualche big tra i FLOP. Molta Fiorentina fra i migliori e chiaramente molta Inter fra i peggiori, con le conferme di provinciali in gran spolvero come Catania e Genoa e un po’ di bianconero (con Juventus ed Udinese) tra i protagonisti negativi del campionato.<BR><BR><STRONG><EM>TOP</EM></STRONG><BR><BR>Romero = Con il nuovo corso tecnico la Samp non subisce più gol e nemmeno le armi offensive partenopee (a dire il vero un po’ spuntate) possono nulla. <BR><BR>Marchese = Un contenzioso con la società etnea lo aveva momentaneamente escluso dai titolari. Ma la sua spinta è fondamentale per il gioco del Catania.<BR><BR>Ljaijc = Genio e sregolatezza, finalmente trova una prestazione decisiva che lo porta in rete due volte. A fine gara ringrazia gli interisti uno ad uno, per le praterie concessegli. <BR><BR>Cerci = Con il ct Prandelli in tribuna, sfoggia una nuova prestazione coi fiocchi. Ha sempre peccato di continuità, ora però la sta trovando.<BR><BR>Sau = Segna persino di testa, arriva in doppia cifra in quanto a reti segnate e trascina il suo Cagliari verso una salvezza che solo le bizze di Cellino potranno impedire.<BR><BR>Totti = Quando vede la Juventus si esalta: decimo gol in carriera ai bianconeri, 224esimo in totale. Il suo missile terra-aria risolleva le sorti di un ambiente depresso.<BR><BR>Formazione TOP: Romero; G. Rodriguez, Marchese, Portanova; Ljajic, Kucka, Almiron, Cerci; Jovetic, Sau, Totti.<BR><BR><STRONG><EM>FLOP</EM></STRONG><BR><BR>Padelli = La classica uscita a “farfalle” permette al Genoa di vincere e a lui di far ampiamente rimpiangere il collega Brkic.<BR><BR>Nagatomo = Dopo i mille duelli persi contro Cuadrado, starà ancora maledicendo (in giapponese) di essere sceso in campo in un’Inter praticamente inesistente.<BR><BR>Weiss = Talento e ingenuità colossali in un solo giocatore. Colleziona la seconda stupida espulsione del suo campionato, frutto di frustrazione. Ma giocando nel Pescara, se continua così, prenderà piu rossi che complimenti.<BR><BR>Vidal = Guerriero del centrocampo juventino per molte gare, contro la Roma lascia a casa elmo e corazza e tira il fiato. Però la differenza si vede.<BR><BR>Cavani = Se non segna lui, per il Napoli diventa difficile. Tra sirene di mercato ed una forma scadente, il capocantiere del campionato deve ritrovarsi.<BR><BR>Palacio = Sarà fondamentale da qui alla fine, anche visto il brutto infortunio di Milito. A Firenze però non l’ha capito nessuno.<BR><BR>Formazione FLOP: Padelli; Nagatomo, Paletta, DelGrosso; Weiss, Vidal, Inler, Cambiasso, Cavani, Di Natale, Palacio.<BR><BR>Gabriele Cavallaro<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>C1007650adm001adm001totti-6.jpgSiNserie-a-il-siluro-di-totti-le-folate-di-cerci-e-l-astinenza-di-cavani-top-flop-della-venticinquesima-giornata-1010502.htmSi100075701,02,03,06,08,09030611
321010490NewsCampionatiGenoa, Ballardini: «Stiamo crescendo»20130217195247genoa, ballardiniBrevemente intervenuto ai microfoni di Rai Sport, Davide Ballardini ha così commentato l`1-0 conseguito oggi contro l`UdineseBrevemente intervenuto ai microfoni di Rai Sport, Davide Ballardini ha così commentato l'1-0 conseguito oggi contro l'Udinese: "Bene la crescita in difesa e la solidità generale, ma non basta, bisogna continuare a lavorare e proseguire su questa strada. Ottimi Kucka e Borriello? Sono d'accordo, e in generale la squadra ha giocato una grandissima gara. Il campionato è ancora lungo, ci sono ancora tante partite, non è il momento di stare a guardare troppo i punti. Il contributo difensivo e a metà campo di Borriello è un esempio di quanto tutti coloro che fanno parte di questo Genoa sono disposti a dare per raggiungere l'obiettivo".<BR>C1007650adm001adm001ballardini.jpgSiNgenoa-ballardini-stiamo-crescendo-1010490.htmNoT1000022100075501,02,03030140
331010487NewsCampionatiLIVE - Serie A: la Sampdoria blocca il Napoli20130217170542serie aProsegue la 25a giornata di Serie A. Segui la diretta su IlCalcio24Prosegue la 25a giornata di Serie A. Segui la diretta su IlCalcio24.com. Match ore 15.<BR><BR>Finali<BR><BR>Catania-Bologna 1-0: 42' Almiron<BR><BR>Genoa-Udinese 1-0: 33' Kucka<BR><BR>Napoli-Sampdoria 0-0<BR><BR>Pescara-Cagliari 0-2: 52' e 62' Sau<BR><BR>Torino-Atalanta 2-1: 43' Cerci (T), 76' Denis rigore, 86' Birsa (T)<BR><BR>C1007650adm001adm001sampdoria-6.jpgSiNserie-a-sfide-salvezza-a-pescara-e-torino-napoli-per-accorciare-risultati-marcatori-1010487.htmSi100075501,02,03,08,09030356
341010480NewsCampionatiSerie A, 25a giornata: il Catania ospita il Bologna. Napoli con la Sampdoria. Le probabili formazioni20130217115123serie aDopo gli anticipi che hanno visto i successi di Milan e Roma, e il pareggio tra Chievo e Palermo si continua con la 25a giornata di Serie ADopo gli anticipi che hanno visto i successi di Milan e Roma, e il pareggio tra Chievo e Palermo si continua con la 25a giornata di Serie A. <br><br> Le probabili formazioni di Catania-Bologna<br><br> CATANIA (4-2-3-1): Andujar; Alvarez, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Lodi, Almiron; Barrientos, Castro, Gomez; Bergessio. All. Maran<br><br> BOLOGNA (3-4-2-1): Curci; Antonsson, Sorensen, Cherubin; Motta, Perez, Khrin, Morleo; Diamanti, Kone; Gilardino. All. Pioli<br><br> Le probabili formazioni di Genoa-Udinese<br><br> GENOA (3-5-1-1): Frey; Granqvist, Portanova, Manfredini; Cassani, Kucka, Matuzalem, Vargas, Antonelli; Bertolacci; Borriello. All. Ballardini<br><br> UDINESE&nbsp; (3-5-1-1): Padelli; Benatia, Angella, Domizzi; Basta, Pereyra, Allan, Lazzari, Gabriel Silva; Maicosuel; Di Natale. All. Guidolin<br><br> Le probabili formazioni di Napoli-Sampdoria:<br><br> NAPOLI (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Britos; Maggio, Dzemaili, Inler, Zuniga; Hamsik; Pandev, Cavani. All. Mazzarri<br><br> SAMPDORIA (3-5-1-1): Romero; Gastaldello, Rossini, Costa; De Silvestri, Poli, Krsticic, Obiang, Estigarribia; Sansone, Icardi. All. Rossi<br><br> Le probabili formazioni:<br><br> PESCARA (4-3-3): Perin; Zauri, Bianchi Arce, Cosic, Balzano; Blasi, D’Agostino, Cascione; Caprari, Caraglio, Quintero. All. Bergodi<br><br> CAGLIARI (4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Rossettini, Ariaudo, Avelar; Casarini, Nainggolan, Ekdal; Thiago Ribeiro; Sau, Ibarbo. All. Pulga<br><br> Le probabili formazioni di Torino-Atalanta<br><br> TORINO (4-2-4): Gillet; D’Ambrosio, Glik, Ogbonna, Masiello; Brighi, Gazzi; Cerci, Bianchi, Barreto, Santana. All. Ventura<br><br> ATALANTA (4-3-1-2): Consigli; Scaloni, Stendardo, Canini, Del Grosso; Carmona, Radovanovic, Giorgi; Brienza; Denis, Livaja. All. Colantuono<br><br> Le probabili formazioni di Fiorentina-Inter<br><br> FIORENTINA (3-5-2): Viviano; Savic, Rodriguez, Compper; Cuadrado, Aquilani, Pizarro, Borja Valero, Pasqual; Toni, Jovetic. All. Montella<br><br> INTER (4-3-1-2): Handanovic; Zanetti, Ranocchia, Juan Jesus, Nagatomo; Cambiasso, Kovacic, Kuzmanovic; Guarin; Cassano, Palacio. All. Stramaccioni<br><br> Le probabili formazioni di Siena-Lazio<br><br> SIENA (3-4-2-1): Pegolo; Texeira, Terlizzi, Felipe; Belmonte, Della Rocca, Vergassola, Rubin; Sestu, Rosina; Emeghara. All. Iachini<br><br> LAZIO (4-5-1): Marchetti; Konko, Biava, Dias, Radu; Candreva, Hernanes, Mauri, Gonzalez, Lulic; Floccari. All. Petkovic<br><br> <BR>&nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001124157881-ced6d0bc-0c7f-4179-914e-291887bb94bf.jpgSiNserie-a-venticinquesima-giornata-il-catania-ospita-il-bologna-il-napoli-con-la-sampdoria-le-probabili-formazioni-1010480.htmSi100075501,02,03,07,08,09030437
351010208NewsCampionatiSerie A, probabili formazioni 20130203123327serie aSerie AFIORENTINA-PARMA ore 15<br><br> Fiorentina (3-5-2): Viviano; Roncaglia, Rodriguez, Savic; Cuadrado, Pizarro, Migliaccio, Borja Valero, Pasqual; Jovetic, Toni. <BR>A disp.: Neto, Lupatelli, Tomovic, Camporese, Compper, Romulo, Capezzi, Llama, Wolski, Ljajic, Larrondo, El Hamdaoui. All.: Montella. <BR>Squalificati: Aquilani (2)<BR>Indisponibili: Hegazi, Rossi, Fernandez<br><br> Parma (4-3-3): Mirante; Benalouane, Paletta, Lucarelli, Gobbi; Marchionni, Valdes, Parolo; Biabiany, Belfodil, Sansone. <BR>A disp.: Pavarini, Bajza, Coda, Mariga, Rosi, Morrone, Ninis, Palladino, Strasser, Amauri. All.: Donadoni. <BR>Squalificati: nessuno <BR>Indisponibili: Galloppa, Santacroce<BR>GENOA-LAZIO ore 15<br><br> Genoa (3-5-2): Frey ; Granqvist, Portanova, Manfredini; Cassani, Kucka , Matuzalem, Rossi, Moretti; Immobile, Borriello. <BR>A disp.: Tzorvas, Donnarumma, Bovo, Ferronetti, E. Pisano, Olivera, Bertolacci, Nadarevic, Tozser, Jorquera, Said. All.: Ballardini <BR>Squalificati: Antonelli (1)<BR>Indisponibili: Floro Flores, Vargas, Jankovic<br><br> Lazio (3-5-1-1): Marchetti; Ciani, Cana, Radu; Konko, Gonzalez, Ledesma, Mauri, Lulic; Candrea; Klose. <BR>A disp.: Bizzarri, Scarfagna, Diakite, Stankevicius, Pereirinha, Brocchi, Cavanda, Floccari, Kozak, Rozzi. All.: Petkovic <BR>Squalificati: Biava (1), Dias (1)<BR>Indisponibili: Ederson, Hernanes<BR>PALERMO-ATALANTA ore 15<br><br> Palermo (3-4-2-1): Sorrentino; Munoz, Donati, Garcia; Morganella, Kurtic, Barreto, Dossena; Ilicic,Formica; Dybala. <BR>A disp.: Benussi, Brichetto, Nelson, Rios, Anselmo, Faurlin, Sanseverino, Fabbrini, Sperduti, Malele,Boselli. All.: Gasperini <BR>Squalificati: Miccoli (2), Von Bergen (1), Aronica (1)<BR>Indisponibili: Hernandez, Mantovani<br><br> Atalanta (4-3-1-2): Consigli; Scaloni, Canini, Stendardo, Del Grosso; Biondini, Cigarini, Carmona; Bonaventura; Parra, Denis. <BR>A disp.: Polito, Frezzolini, Raimondi, Contini, Cazzola, Radovanovic, De Luca, Giorgi, Budan, Moralez,Livaja, Brienza All.: Colantuono. Squalificati: Brivio (1) <BR>Indisponibili: Capelli, Marilungo, Bellini, Lucchini, Ferri<BR>PESCARA-BOLOGNA ore 15<br><br> Pescara (4-3-1-2): Perin; Balzano, Bianchi Arce, Capuano, Modesto; Blasi, D'Agostino, Bjarnason; Weiss;Sforzini, Vukusic. <BR>A disp.: Pelizzoli, Bocchetti, Cosic, Zauri, Togni, Caprari, Cascione, Rizzo, Caraglio, Sculli, Abbruscato. All.: Bergodi. <BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: nessuno <br><br> Bologna (3-4-2-1): Agliardi; Antonsson, Sorensen, Cherubin; Motta, Perez, Taider, Morleo; Diamanti, Kone; Gilardino. <BR>A disp.: Curci, Stojanovic, Carvalho, Khrin, Radakovic, Garics, Pulzetti, Pazienza, Guarente, Riverola, Pasquato, Paponi. All.: Pioli. <BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Natali, Gabbiadini<br><br> LE ULTIME: Partito Terlizzi, Bianchi Arce sarà titolare. Davanti spazio al neoarrivato Sforzini, con Sculli inizialmente fuori ma pronto a subentrare. Nel Bologna non c'è Gabbiadini, infortunato, e Pioli pensa a un 3-4-2-1 con Kone e Diamanti dietro a Gilardino.<BR>SIENA-INTER ore 15<br><br> &nbsp;<br><br> Siena (3-4-2-1): Pegolo; Belmonte, Paci, Felipe; Angelo, Vergassola, Della Rocca, Rubin; Rosina, Reginaldo; Bogdani. <BR>A disp.: Farelli, Marini, Bolzoni, Mannini, Valiani, Verre, Sestu, Paolucci, Emeghara. All.: Iachini. <BR>Squalificati: Terzi, Vitiello <BR>Indisponibili: Pozzi <br><br> Inter (3-4-1-2): Handanovic; Ranocchia, Chivu, Juan Jesus; Schelotto, Zanetti, Gargano, Nagatomo; Guarin; Cassano, Palacio <BR>A disp.: Belec, Carrizo, Silvestre, Pereira, Cambiasso, Benassi, Obi, Stankovic, Kuzmanovic, Alvarez,Milito, Rocchi. All.: Stramaccioni Squalificati: nessuno <BR>Indisponibili: Castellazzi, Samuel, Mudingayi<BR>&nbsp;<BR>MILAN-UDINESE ore 20:45<br><br> &nbsp;<br><br> Milan (4-3-3): Abbiati; Abate, Bonera, Zapata, Constant; Flamini, Montolivo, Boateng; Niang, Pazzini, El Shaarawy. <BR>A disp.: Amelia, Gabriel, Zaccardo, Bonera, Yepes, Mexes, Antonini, Muntari, Nocerino, Robinho, Bojan, Balotelli. All.: Allegri <BR>Squalificati: nessuno <BR>Indisponibili: Didac Vilà, De Jong, Ambrosini, De Sciglio<br><br> Udinese (3-5-1-1): Padelli; Benatia, Danilo, Domizzi; Basta, Pinzi, Allan, Lazzari, Pasquale; Muriel; Di Natale. <BR>A disp.: Scuffet, Favaro, Angella, Heurtaux, Faraoni, Merkel, Gabriel Silva, Pereyra, Maicosuel, Ranegie, Campos Toro. All.: Guidolin Squalificati: nessuno <BR>Indisponibili: Badu (Coppa d'Africa), Brkic, Pawlowski<br><br>C1007650adm001adm001esultanza-ciani-floccari-onazi-e1353255690451.jpgSiNserie-a-probabili-formazioni-1010208.htmSi100075701,02,03,07030199
361010133NewsCampionatiSerrie A, 22a giornata: rallentano le grandi tranne il Napoli. Goleada della Sampdoria20130127232010serie aSerie A<P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp; <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>La ventiduesima giornata di serie A regala emozioni, sorprese e conferme. Le emozioni sono quelle che si vivono a Marassi, dove la Sampdoria ricorda nella miglior maniera possibile il presidente Riccardo Garrone, ma anche al Dall'Ara, con un pirotecnico 3 a 3 tra Bologna e Roma. Le sorprese sono invece relative alla caduta interna della Lazio, che perde terreno sulla capolista Juventus, il cui pareggio di ieri merita un discorso a parte, e al match del Massimino, dove cade la Fiorentina contro un sempre più super Catania: complimenti a Maran, la cui squadra offre un gioco spumeggiante, veloce e difficile da fronteggiare. Ed eccoci, infine, al capitolo conferme: si parlava prima del pareggio interno della Juventus contro il Genoa; le difficoltà in zona gol, nonchè la mancanza di concentrazione nei momenti salienti del match, non sono più una novità. Passano così in secondo piano gli eventuali errori arbitrali di ieri sera (possibile rigore non dato al club torinese), nonostante la dirigenza juventina si aggrappi ad essi. Continua invece il buon periodo del Milan, che ora punta con insistenza alla zona Champions. In chiusura, consueta parentesi su TOP/FLOP della giornata: il migliore è indubbiamente Icardi (Sampdoria), mattatore nella goleada contro il Pescara; il peggiore è Sorensen(Bologna), il quale è responsabile di due dei tre gol della Roma.<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>LAZIO-CHIEVO 0-1: l’anticipo delle 18 di sabato regala poche emozioni. La Lazio gioca a ritmi bassi e il Chievo non rischia nulla. A rompere l’equilibrio, ecco che al 61’ Paloschi porta in vantaggio gli ospiti. Hernanes, Mauri e Dias tentano la giocata individuale per riaprire i giochi, ma la mira è imprecisa. Brutto stop per la squadra di Petkovic, che ad oggi non sembra avere le capacità per rappresentare l’anti Juve. Il Chievo incamera tre punti d’oro e si allontana dalla zona retrocessione.<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>JUVENTUS-GENOA 1-1: un sabato sera di sentimenti contrastanti: delusione in casa Juve, fiducia per quanto riguarda la sponda Genoa. I bianconeri partono forte e sfiorano più volte il vantaggio nel corso del primo tempo, ma l’assenza di una punta in grado di risolvere la situazione si sente. Non a caso il gol è rocambolesco: minuto 54, cross di Lichtsteiner, pronta deviazione di Quagliarella, che insacca, ma è decisiva la deviazione di un difensore ospite. Il raddoppio, e quindi la conseguente chiusura della partita, non arriva: ecco allora che il Genoa è bravo a credere alla possibilità del pareggio, che si concretizza al 69’ con Borriello, abile a finalizzare di testa un cross di Kucka. Vucinic, e soprattutto Giovinco, mancano i rispettivi appuntamenti con il gol, e alla squadra torinese non riesce la fuga sugli inseguitori, che possono ancora credere nel discorso scudetto.<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>BOLOGNA-ROMA 3-3: il match delle 12.30 regala emozioni a non finire. Errori difensivi ma anche tanto spettacolo, con il risultato in bilico fino alla fine. Dopo 26 minuti il risultato è già sul 2 a 2: al vantaggio di Florenzi(9’ minuto), risponde quasi subito Gilardino (17’). Ma è ancora più immediata la reazione ospite: sono passati 40’ secondi dal pareggio felsineo, quando Osvaldo riporta in vantaggio la Roma. Ma, come detto, al 26’ Gabbiadini piazza alle spalle di un rivedibile Goicoechea, il pallone del pareggio. La ripresa mantiene ritmi altissimi, e le difese non certo imperforabili fanno la differenza: Pasquato al 54’ regala la terza gioia ai padroni di casa, ma i romani non si arrendono e al 74’ pareggiano definitivamente i conti con Tachtsidis. L’ultimo spezzone di gara si chiude con un doppio legno di Diamanti; prima il palo poi la traversa mantengono la parità di risultato.<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>ATALANTA-MILAN 0-1: un Milan sprecone ma molto voleteroso espugna l’Atleti Azzurri di Bergamo. Di El Shaarawy la rete decisiva al 29’ minuto. L’Atalanta sonnecchia e fatica a svegliarsi, mentre gli ospiti provano a chiudere il match, senza molta fortuna: Niang e Montolivo hanno mira imprecisa, mentre i bergamaschi sono più attivi nel finale, quando tentano il colpo del pareggio con conclusioni dalla distanza. Ma la squadra di Allegri resiste senza soffrire più di tanto e incamera tre punti importantissimi, che garantiscono una certa continuità, alla ricerca del terzo posto.<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>CAGLIARI-PALERMO 1-1: la sfida salvezza della domenica sorride ai sardi, sotto di un gol fino al 90’, quando Thiago Ribeiro non perde l’ultimo treno per recuperare lo svantaggio e pareggia i conti. Amaro in bocca per il Palermo, a cui il punto serve relativamente. Incoraggiante quanto meno la prestazione, condita dal gol di Ilicic, ma i siciliani restano al penultimo posto in classifica.<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>CATANIA-FIORENTINA 2-1: calcio veloce e spumeggiante quello che mettono in campo le squadre di Maran e Montella. Passano i toscani al 22’ con una rete di Migliaccio. La reazione dei padroni di casa c’è, ma il pari arriva solo nella ripresa, quando su cross di Gomez, Legrottaglie insacca(50’ minuto). L’assedio della Fiorentina non ha esito: traversa di Cuadrado e stesso esito ha la conclusione di Ljajic. Poi l’evento che rovina i piani di Montella: rosso per Aquilani e poco dopo arriva la doccia fredda, con il gol del definitivo 2 a 1 di Castro(88’). Fiorentina in difficoltà di risultati ma non di prestazioni, alla quale risponde un Catania, oggi supportato da una buona dose di fortuna, abilissimo a sfruttare i problemi altrui.<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>PARMA-NAPOLI 1-2: con la sconfitta dei ducali, cade anche l’ultimo baluardo casalingo, e pertanto nessuna squadra può vantare l’imbattibilità tra le mura amiche. Il Napoli, in vantaggio con Hamsik al 20’, e raggiunto da un comunque ottimo Parma grazie al gol di Sansone(74’), si conferma Cavani-dipendente: è l’uruguaiano a segnare la rete decisiva all’85, quella che consente al Napoli di essere a soli 3 punti dalla Juventus capolista.<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>SAMPDORIA-PESCARA 6-0: nella giornata del ricordo a Riccardo Garrone, la Sampdoria regala una gioia ai suoi tifosi, anzi sei, tante quante le reti rifilate ad un impresentabile Pescara. La fiera del gol comincia al 31’ con il rigore realizzata da Eder, e prosegue al 41’ con il raddoppio di Icardi. Nella ripresa non si assiste ad alcuna reazione da parte degli abruzzesi e la Sampdoria decide di dilagare: Obiang(50’) e soprattutto Icardi (56’, 58’ e 71’) rendono indimenticabile il giorno dedicato a Garrone.<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>UDINESE-SIENA 1-0: massimo risultato, minimo sforzo. Questo il riassunto della domenica dell’Udinese, che supera un Siena sempre più ultimo in classifica. Nella giornata in cui Di Natale si prende una pausa in zona gol, decisiva è la reta di Muriel al 36’. La squadra di Guidolin torna cosi’ in corsa per un insperato posto in zona Europa League. <BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>INTER-TORINO 2-2: L’Inter non riesce a portare a casa il bottino pieno, contro un ottimo Torino. Match subito in discesa per i padroni di casa: punizione di Chivu che coglie impreparato Gillet (5’minuto). Ma al 23’ l’immediata risposta ospite: errore di Guarin e Meggiorini pareggia. La punta granata si conferma implacabile ad inizio ripresa, quando al 52’ firma la personale doppietta. L’Inter riesce a strappare il pari al 66’ grazie a Cambiasso, subentrato all’infortunato Mudingayi. Il finale incandescente, con brividi da ambo le parti, non comporta tuttavia un cambio di risultato. <BR>&nbsp;<BR><BR><BR><BR> <P style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt; mso-pagination: none; mso-layout-grid-align: none" class=MsoNormal>&nbsp;<BR><BR><br><br>C1007650FL0761FL0761stramaccioni.jpgSiNserie-a-ventiduesima-giornata-rallentano-le-grandi-tranne-il-napoli-goleada-della-sampdoria1010133.htmSiT1000007,T1000010,T1000011,T1000012,T1000014,T1000016,T1000017,T1000018,T1000019,T1000020,T1000022,T1000023,T1000024,T1000025,T1000026,T1000027,T1000028,T1000095,T1000097,T1000099100844901,02,03,06,07,08,09030424
371010126NewsCampionatiJuventus-Genoa 1-1, le pagelle: Top Lichsteiner e Borriello, Flop Oliveira20130126224312Juventus, Genoa, Borriello, QuagliarellaL`ex Borriello ferma una Juve stanca. &nbsp;<BR><BR>Juventus Stadium.<BR>L’una per vincere ancora e volare a più otto sulla Lazio.<BR>L’altra per emulare l’impresa compiuta dai cugini meno di un mese fa: la Sampdoria, infatti, si impose per 2-1.<BR>I Grifoni non vogliono restare a guardare i campioni d’Italia scorrazzare in campo e il cambio d’allenatore doveva dare una spinta importante, in questo anticipo del sabato sera.<BR>Una spinta che è arrivata grazie al piede di Kucka e alla testa di Boriello, oltre che al cuore di Granqvist, decisivo in chiusura più volte. <BR>Quagliarella non basta quindi alla Juve, che fatica a trovare il gol nonostante venti minuti in superiorità numerica dato l'infortunio di Floro Flores, a cambi già esauriti.<BR>Finisce 1-1, ma quante polemiche: mancano tre rigori.<BR>Uno per i liguri nel primo tempo.<BR>Due nel secondo tempo per i piemontesi, l’ultimo dei quali all’ultimo secondo con Granqvist che tocca involontariamente di mano. <BR>Tra l’ira di Conte e la gioia di Ballardini: la partita non finisce qui.<BR><BR>Risultato finale Juventus-Genoa 1-1: 54’ Quagliarella, 68’ Borriello<BR>Ammoniti: 25’ Granqvist, 49’ Matuzalem, 64’ Borriello, 75’ Antonelli, 90’ Vucinic, 90’ Lichsteiner<BR><BR>Juventus (3-5-2): Buffon 6, Bonucci 6, Barzagli 6, Caceres 5.5, Lichsteiner 7, Pogba 6, Vidal 6.5, Marchisio 6 (82’ Beltrame 6.5), De Ceglie 5 (73’ Giaccherini 6), Vucinic 5.5, Quagliarella 6.5 (69’ Giovinco 6)<BR>All. Conte 6<BR><BR>Genoa (3-5-2): Frey 6.5, Granqvist 7, Manfredini 5.5 (66’ Rossi 6.5), Moretti 6, Pisano 6, Kucka 7, Olivera 5 (59’ Bertolacci 5.5), Matuzalem 5.5, Antonelli 6, Floro Flores 5, Immobile 5.5 (59’ Borriello 7)<BR>All. Ballardini 6.5 <BR><BR>Top Juventus <BR><BR>Lichsteiner: bella partita dell’esterno svizzero che sulla fascia corre tanto e si mangia gli avversari. Suo l’assist del momentaneo 1-0, sue anche molte altre azioni che non si concretizzano per poco. <BR><BR>Flop Juventus <BR><BR>De Ceglie: l’opposto della partita del collega della fascia opposta. Timido, troppo timido. Non commette troppi errori ma non spicca ancora e a venti minuti dalla fine del match viene sostituito. <BR><BR>Top Genoa <BR><BR>Kucka &amp; Borriello: il primo ha il merito di costruire una grande azione e di scodellare con il mancino un pallone strepitoso. Il secondo è da applausi nel realizzare l’assist del compagno, depositando la palla in rete e trovando l’1-1 definitivo. <BR><BR>Flop Genoa <BR><BR>Oliveira: un brutto primo tempo. Ha spesso sui piedi la palla per costruire buone azioni e le sfrutta sempre malissimo. Il peggiore dei rossoblù.<BR><BR>C1007650Juventus Stadium, TorinoFL0882FL0882granqvist.jpgSiNrisultati-campionato-serie-a-1010126.htmSi100877901,02,03,06030192
381009995NewsCampionatiSerie A Cagliari-Genoa:a caccia di punti20130113103434Serie AProbabili formazioniE' un Cagliari in difficoltà quello che si accinge ad affrontare il Genoa in un vero e proprio scontro-salvezza. Il Cagliari produce tanto gioco e certo non gli manca la determinazione,&nbsp;ciononostante&nbsp;i sardi&nbsp;sono reduce da una lunga serie di sconfitte consecutive&nbsp;Inoltre mancheranno gli squalificati Cossu e Agazzi e l'infortunato Ariaudo. In attacco tornerà dal primo minuto Pinilla, che farà coppia con Sau. Probabile l'impiego di Nainggolan da trequartista, con Ekdal e Dessena al fianco di Capitan Conti in mediana.<br><br> Nel Genoa Immobile è squalificato e&nbsp;l'attacco ligure sarà retto dal solo Borriello, con Floro Flores che dovrebbe partire dalla panchina. Alle spalle del centravanti un folto centrocampo, con Matuzalem, Kucka e Bertolacci centrali e Rossi con Antonelli sulle fasce. Esordio al centro della difesa per il nuovo arrivato Manfredini, che farà coppia con Granqvist.<br><br> Probabili formazioni<br><br> CAGLIARI (4-3-1-2): Avramov; Pisano, Rossettini, Astori, Avelar; Dessena, Conti, Nainggolan; Thiago Ribeiro; Sau, Pinilla.<br><br> GENOA (4-4-1-1): Frey; Pisano, Granqvist, Manfredini, Moretti; Rossi, Kucka, Matuzalem, Antonelli; Bertolacci; Borriello.<br><br>CagliariFL0411FL0411nainggolan.jpgSiNserie-a-cagliari-genoa-probabili-formazioni-1009995.htmSi100427901,02,03010171
391009905NewsCampionatiSerie A, Genoa-Bologna: grande attesa per i nuovi innesti del Genoa20130106122331Serie AProbabili formazioniDel Neri, che farà a meno di&nbsp;Bertolacci squalificato, dovrebbe schierare i rossoblù con un classico 4-4-2. In difesa è probabile il debutto con la nuova maglia per Pisano, proveniente dal Palermo, completeranno la retroguardia Canini, Granqvist e uno tra Antonelli e Moretti. In mezzo al campo sarà il brasiliano Matuzalem a fare coppia con Kucka, sulle fasce&nbsp;dovrebbero esserci&nbsp;Rossi e Vargas. Davanti Immobile, portato in ospedale alla vigilia per un trauma cranico, è in forte dubbio: al suo posto potrebbe scendere in campo Floro Flores al fianco di Borriello.<BR><BR>Pioli, che&nbsp;ha il centrocampo in emergenza, dovrebbe optare ancora per un offensivo 4-2-3-1. Al centro della&nbsp;difesa felsinea dovrebbero esserci Portanova e Sorensen, sulle fasce spazio a Motta e Cherubin. Khrin e Guarente&nbsp;dovrebbero essere&nbsp;gli schermi davanti alla difesa. Gilardino sarà l’unica punta, alle cui spalle&nbsp;agiranno Pasquato, Kone e Taider: acciaccati Diamanti e Gabbiadini, quest'ultimo neanche convocato.<BR><BR>Probabili formazioni<BR><BR>Genoa (4-5-1): Frey; Pisano, Granqvist, Canini, Moretti; Rossi, Kucka, Matuzalem, Vargas, Antonelli;Borriello.&nbsp; All.: Delneri.<BR><BR>Bologna (4-2-3-1): Agliardi; Motta, Sorensen, Portanova, Cherubin; Khrin, Guarente; Pasquato, Kone, Taider; Gilardino. All.: Pioli. <BR><BR><BR>GenovaFL0411FL0411delneri.jpgSiNserie-a-genoa-bologna-probabili-formazioni-1009905.htmSi100427901,02,03010185
401009792NewsCampionatiSerie A Inter-Genoa:i nerazzurri non possono fallire20121222114715Serie AProbabili formazioniFra meno di un'ora andrà di scena l'Inter contro il Genoa.<br><br> Stramaccioni&nbsp;farà a meno di&nbsp;Guarin, squalificato per un turno, a centrocampo ci sarà dunque la coppia Gargano-Cambiasso. Sulla sinistra&nbsp;probabilmente giostrerà&nbsp;a Pereira con Zanetti sull'out di destra.&nbsp;La difesa&nbsp;dovrebbe essere&nbsp;quella titolare con Ranocchia, Samuel e Juan Jesus. Davanti confermatissimo il tridente composto da Palacio, Cassano e Milito.<br><br> Del Neri&nbsp;dovrà rinunciare&nbsp;agli squalificati Seymour e Moretti, ma, in compenso,&nbsp;recupera Sampirisi e Kucka. Al centro della difesa ci sarà la coppia Granqvist e Canini, con Antonelli a sinistra nella difesa a quattro. A centrocampo, a fianco dello slovacco, probabilmente giocheranno Tozser e Bertolacci, con Rossi a destra e Vargas a sinistra.In&nbsp;avanti&nbsp;farà reparto&nbsp;Immobile.<br><br> Probabili formazioni<br><br> Inter(3-4-3): HANDANOVIC - RANOCCHIA - SAMUEL - JUAN JESUS - ZANETTI - GARGANO - CAMBIASSO - PEREIRA - PALACIO - MILITO - CASSANO<br><br> Genoa(4-5-1): FREY - SAMPIRISI - CANINI - GRANQVIST - ANTONELLI - ROSSI - KUCKA - BERTOLACCI - TOZSER - VARGAS - IMMOBILE<br><br>MilanoFL0411FL0411palacio-4.jpgSiNserie-a-inter-genoa-probabili-formazioni-1009792.htmSi100427901,02,03010172
411009683NewsCampionatiSerie A, Genoa-Torino: Del Neri si gioca la panchina20121216112111Serie AProbabili formazioni&nbsp;<BR><BR>Sfida decisiva per panchina di Del Neri. Dovrà fare a meno degli squalificati Sampirisi e Kucka&nbsp; e sembra intenzionato a cambiare modulo.Un&nbsp;3-4-3 con Immobile in attacco al fianco di Borriello e Vargas. Rossi favorito a destra su Jankovic, Bertolacci dovrebbe recuperare e giostrare al fianco di Seymour in mediana.<BR><BR><BR>Nel Torino tornerà Glik, che ha scontato il turno di squalifica ma non ci sarà Ogbonna a causa di un'ernia, al suo posto Rodriguez è favorito su Di Cesare.&nbsp;Dubbio D'Ambrosio-Masiello sulla fascia, con&nbsp;quest'ultimo favorito. A centrocampo dovrebbero essere confermati Basha e Gazzi come mediani. In avanti Bianchi, Meggiorini e Santana dovrebbero essere confermati. <BR><BR>Probabili formazioni<BR><BR>Genoa(3-4-3): .FREY - CANINI - GRANQVIST - MORETTI - ROSSI - SEYMOUR - BERTOLACCI - ANTONELLI - BORRIELLO - IMMOBILE - VARGAS<BR><BR>Torino(4-2-4): GILLET - DARMIAN - GLIK - RODRIGUEZ - MASIELLO - BASHA - GAZZI -&nbsp; CERCI - BIANCHI - MEGGIORINI - SANTANA<BR><BR>GenovaFL0411FL0411delneri.jpgSiNserie-a-genoa-torino-probabili-formazioni-1009683.htmSi100427901,02,03010171
421009618NewsCalciomercatoCalciomercato Milan, piace Kucka ma il sogno resta Balo20121212161500milan balotelli kuckaIntanto si infittisce il mistero su RobinhoPesa e non poco in casa Milan l'infortunio di Nigel De Jong. Dopo un inizio di stagione non esattamente tra i migliori della sua carriera, l'olandese sembrava aver iniziato a prendere le misure del nostro calcio risultando fondamentale adesso nella quadratura del gioco di Allegri: ora che ha finito così la sua prima stagione in Italia, Galliani è costretto a tornare sul mercato per acquistare un suo sostituto. Nei giorni scorsi si era parlato di Angelo Palombo, ipotesi poi tramontata: prende quota invece l'ipotesi Kucka. Preziosi e il Milan sono in ottimi rapporti da sempre e un tavolo di trattative è facilmente ipotizzabile: occhio però all'umore della piazza rossoblu, speso decisiva riguardo le sorti societarie e difficilmente felice di salutare uno dei pochi che quest'anno non sta demeritando, nonostante l'ormai quasi sicuro acquisto di Matuzalem dalla Lazio.<BR><BR>In Via Turati però, ormai è risaputo, si pensa sempre a Mario Balotelli: fino a poco tempo fa sembrava impossibile, ma ora qualche speranza inizia a nascere. I rapporti tra l'ex Inter e il City&nbsp;si sono&nbsp;deteriorati ancor di più la sconfitta nel derby con lo United e l'ipotesi prestito con diritto di riscatto non&nbsp;è da escludere. Se il City decidesse di fare una mossa del genere senz'altro Galliani sarebbe in pole position, seguito comunque a ruota dall'Inter.&nbsp;Intanto negli ultimi giorni&nbsp;è trapelato da&nbsp;qualche&nbsp;spiffero un'idea che vedrebbe <EM>Bad Boy </EM>protagonista di un superscambio con lo Zenit per Hulk: al di là degli alti costi, l'operazione sembra di difficile realizzazione.<BR><BR>Capitolo Robinho: Il presidente del Santos dice di aver in mano già un precontratto col brasiliano, ma intanto oggi Allegri ha smentito tutto dicendo che Binho non si muove. La sensazione è che, trovatato un ottimo stato di forma,&nbsp;il giocatore non si muoverà da Milano.<BR><BR><BR><BR>C1007650FL0141FL0141kucka_juraj1.jpgSiNcalciomercato-milan-piace-kucka-ma-il-sogno-resta-balo-1009618.htmSiT1000027100205001,02,03,07030265
431009590NewsCalciomercatoCalciomercato Napoli, si prepara la strategia per arrivare a Immobile20121211114950napoli, genoa, immobileNapoli Genoa ImmobileSecondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, il Napoli sarebbe pronto a farsi avanti per riunire i gemelli del gol del Pescara di Zeman Insigne-Immobile. Un affare quello tra Genoa e partenopei che potrebbe anche inculdere Kucka in maglia azzurra e Vargas in rossoblu, con Mazzarri che avrebbe così i rinforzi che chiede per completare la rosa. Operazione comunque che dovrà passare anche dalla Juventus, visto che l'attaccante genoano è in comproprietà con i bianconeri, che in ogni caso dovrebbero dare il loro assenso all'operazione. Tante altre squadre comunque pensano a Immobile, dalla Fiorentina al Palermo, passando per Chievo e Pescara. Il Genoa aspetta le prime offerte.C1007650adm001adm001immobile-4.jpgSiNnapoli-si-prepara-la-strategia-per-arrivare-a-immobile-1009590.htmSiT1000017100075701,02,03,06,08030365
441009563NewsCampionatiSerie A Pescara-Genoa:è sfida salvezza20121209094539Serie AProbabili formazioni&nbsp;<br><br> Bergodi pensa schierare il suo Pescara con un 3-5-1-1 per affrontare al meglio l'importante sfida salvezza contro il Genoa. In difesa sarà assente lo squalificato Bocchetti, che dovrebbe essere rimpiazzato da Capuano. A centrocampo dovrebbero essere confermati Bjarnason e Togni. In avanti Weiss giocherà a sostegno dell'unico attaccante Abbruscato. <br><br> Del Neri, invece,&nbsp;&nbsp;dovrebbe riproporre&nbsp;il 4-1-4-1. In difesa, davanti a Frey, dovrebbero esserci Sampirisi, Granqvist, Canini e Moretti,&nbsp;al rientro&nbsp;dopo la squalifica. In mediana dovrebbero esserci Seymour, Kucka e Bertolacci, con Jankovic e Vargas esterni d'attacco a sostegno di Borriello.<br><br> Probabili formazioni<br><br> Pescara(3-5-1-1): PERIN - ROMAGNOLI - TERLIZZI - CAPUANO - BALZANO - QUINTERO - TOGNI - CASCIONE - MODESTO - WEISS - ABBRUSCATO<br><br> Genoa(4-1-4-1):FREY - SAMPIRISI - GRANQVIST - CANINI - MORETTI - SEYMOUR - JANKOVIC - KUCKA - TOSZER - VARGAS - BORRIELLO<br><br>PescaraFL0411FL0411165939hp2.jpgSiNserie-a-pescara-genoa-probabili-formazioni-1009563.htmSi100427901,02,03010200
451009486NewsCampionatiSerie A, Genoa-Chievo: è sfida salvezza20121202121996Serie AProbabili formazioni&nbsp;<BR><BR>Problemi per Del Neri che dovrà fare a meno di Moretti in difesa e Borriello in attacco, entrambi squalificati. In attacco, quindi, ci sarà&nbsp;Immobile, con Bertolacci a supporto e Jankovic e Vargas sulle fasce.<BR><BR>Brutte notizie anche per Corini che perde uno dei suoi&nbsp;calciatori migliori: Luciano. L'esterno brasiliano, infatti, sarà indisponibile a causa di un risentimento muscolare. A centrocampo, quindi, dovrebbe tornare dal primo minuto Hetemaj, ad affiancare Luca Rigoni e Guana. Paloschi è confermato nell'attacco a due punte, con Pellissier, mentre Thereau giostrerà da trequartista. <BR><BR>Probabili formazioni<BR><BR>Genoa(4-1-4-1): FREY - CANINI - GRANQVIST - BOVO - SAMPIRISI - TOSZER - JANKOVIC - KUCKA - BERTOLACCI - VARGAS - IMMOBILE<BR><BR>Chievo(4-3-1-2): SORRENTINO - SARDO - ANDREOLLI - CESAR - DRAME' - GUANA - L. RIGONI - HETEMAJ - THEREAU - PALOSCHI - PELLISSIER<BR><BR>GenovaFL0411FL0411secolo18-024.jpgSiNserie-a-genoa-chievo-probabili-formazioni-1009486.htmSi100427901,02,03010180
461009394NewsCampionatiSerie A, Atalanta-Genoa: rossoblu alla ricerca di un risultato positivo20121125091221Serie AProbabili formazioniColantuono dovrebbe confermare la squadra vista nelle ultime giornate. Un 4-4-1-1 con Raimondi e Peluso terzini e&nbsp;Stendardo e Manfredini centrali. A centrocampo sulle fasce confermatissimi Schelotto a destra e Bonaventura a sinistra, con Cazzola interno a sostituire lo squalificato Cigarini. In avanti ci sarà Moralez alle spalle di German Denis.<BR><BR>Il Genoa di Del Neri&nbsp;è in astinenza&nbsp;di punti. Il tecnico&nbsp;dovrà fare a meno di&nbsp;Antonelli, che dovrebbe star fuori un mese. Il suo posto da esterno sinistro di centrocampo dovrebbe esser preso dal rientrante Vargas. Per il resto, contro l'Atalanta dovrebbe rivedersi in difesa Michele Canini. Davanti confermata la coppia composta da Marco Borriello e Ciro Immobile.<BR><BR>Probabili formazioni<BR><BR>Atalanta(4-4-1-1): CONSIGLI - RAIMONDI - STENDARDO - MANFREDINI - PELUSO -SCHELOTTO - CARMONA - CAZZOLA - BONAVENTURA - MORALEZ - DENIS<BR><BR>Genoa(4-4-2): FREY - SAMPIRISI - GRANQVIST - CANINI - MORETTI - JANKOVIC - SEYMOUR - KUCKA - VARGAS - BORRIELLO - IMMOBILE<BR><BR>BergamoFL0411FL0411denis.jpgSiNserie-a-atalanta-genoa-probabili-formazioni-1009394.htmSi100427901,02,03010173
471009334NewsCampionatiSampdoria-Genoa, le pagelle. Top Icardi e Immobile. Flop Bovo20121118224624sampdoria, genoaSampdoria Genoa PagelleAl Ferraris di Genova andava in scena il derby della Lanterna, fondamentale per le due squadre, in crisi nera. <BR>Era la stracittadina della paura, la partita che nessuno voleva perdere ma che qualcuno doveva vincere. Quel qualcuno è stato Ferrara, è stata la Sampdoria: dopo sette sconfitte consecutive, i blucerchiati si rialzano con un secco 3-1 e, ora, il cielo è sempre più blu. Crolla definitivamente il Genoa e, forse, l’era Del Neri è già finita: da quando ha sostituito De Canio ha perso sei volte su sei.<BR><BR>Risultato finale Sampdoria-Genoa 3-1: 16’ Poli, 35’ Bovo (autogol), 72’ Immobile, 88’ Icardi<BR><BR>Ammoniti: 21’ Icardi, 26’ Moretti, 27’ Munari, 58’ Kucka<BR><BR>Sampdoria (4-5-1): Romero 7, Mustafi 5.5, Gastaldello 6.5, Rossini 7, Costa 6.5, Obiang 6.5, Maresca 7 (83’ Tissone s.v.), Poli 7, Krsticic 6 (65’ Estigarribia 6.5), Munari 6, Icardi 7.5<BR>All. Ferrara 7<BR><BR>Genoa (4-4-2): Frey 5.5, Sampirisi 5 (83’ Rossi s.v.), Granqvist 5.5, Bovo 4 (45’ Vargas 6.5), Moretti 5.5, Jankovic 6, Kucka 6, Tozser 5 (45’ Bertolacci 5.5), Antonelli 5, Immobile 6.5, Borriello 6<BR>All. Del Neri 4<BR><BR><STRONG><EM>Top Sampdoria</EM></STRONG><BR><BR>Icardi: d’accordo, nel primo tempo divora un gol incredibile ma che partita quella del diciannovenne argentino. Il secondo gol blucerchiato è parzialmente merito suo e la rete che ammazza il match, beh, se la ricorderà per tutta la vita.<BR><BR><STRONG><EM>Flop Sampdoria</EM></STRONG><BR><BR>Mustafi: il meno brillante dell’armata di Ferrara. Sbaglia nell’occasione della realizzazione di Immobile, dove non riesce a far scattare il fuori gioco.<BR><BR><STRONG><EM>Top Genoa</EM></STRONG><BR><BR>Immobile: non gioca una buona partita ma quanto meno riesce a trovare il gol. Ancora una volta, però, è un gol totalmente inutile.<BR><BR><STRONG><EM>Flop Genoa</EM></STRONG><BR><BR>Bovo: una frittata clamorosa, quella del difensore dei grifoni. Viene sostituito da Del Neri a fine primo tempo e non ha l’occasione del riscatto.<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>C1007650FL0882FL0882poli-6.jpgSiNsampdoria-genoa-pagelle-top-flop-risultato-marcatori-1009334.htmSiT1000022,T1000097100877901,02,03030326
481009329NewsCampionatiSerie A, Sampdoria-Genoa: derby da paura20121118180000Serie AProbabili formazioni&nbsp;<BR><BR>Per entrambe è l'occasione giusta per riappacificarsi con le proprie tifoserie giustamente deluse e amareggiate. <BR><BR>Ciro Ferrara è sull'orlo del baratro: improbabile pensare che resista sulla panchina doriana anche con un risultato negativo nel derby. In più, gli manca per infortunio praticamente tutto l'attacco titolare: Maxi Lopez e Pozzi out, Eder convocato ma destinato al massimo alla panchina. Giocheranno dunque i giovanissimi Icardi e Krsticic, affiancati da Estigarribia. Poli rientra in mediana.<BR><BR>Nemmeno Gigi Del Neri è tranquillo. Da quando ha assunto le redini del Genoa ne ha perse cinque su cinque, azzerando la fiducia che la piazza nutriva in lui. A discolpa del tecnico rossoblù, ex della partita, ci sono gli infortuni, che lo hanno tormentato e che però gli stanno ora dando un po' di tregua: contro la Sampdoria tornerà l'uomo chiave del 'Grifone', Marco Borriello. Lo affiancherà Immobile, con Jankovic e Antonelli esterni di centrocampo e il duo Toszer-Kucka in mediana. In difesa, Bovo rileva Canini.<BR><BR><BR>Probabili formazioni<BR><BR><STRONG>Sampdoria(4-3-3):</STRONG> ROMERO - DE SILVESTRI - GASTALDELLO - ROSSINI - COSTA -MARESCA - OBIANG - POLI - KRSTICIC - ICARDI - ESTIGARRIBIA<BR><BR><BR><STRONG>Genoa(4-4-2):</STRONG> FREY - SAMPIRISI - GRANQVIST - BOVO - MORETTI - JANKOVIC - TOSZER - KUCKA - ANTONELLI - IMMOBILE - BORRIELLO<BR><BR>GenovaFL0411FL0411ferrara-ciro.jpgSiNserie-a-sampdoria-genoa-probabili-formazioni-1009329.htmSi100427901,02,03010251
491009243NewsCampionatiSerie A, Genoa-Napoli: riscatto per due20121111100444Serie AProbabili formazioniCon Bovo&nbsp;squalificato Del Neri&nbsp;sposterà Moretti al centro della difesa al fianco di Granqvist e Antonelli arretrato nel ruolo di terzino. Centrocampo con Toszer e Kucka sicuri di una maglia, mentre per l'altro posto Merkel è favorito su Seymour. Bertolacci e Jankovic agiranno alle spalle dell'unica&nbsp;attaccante Immobile. <BR><BR>Mazzarri riproporrà i suoi 'titolarissimi' dopo l'impegno di Europa League contro il Dnipro. Retroguardia formata da Campagnaro, Cannavaro e Gamberini; in mediana Behrami torna al fianco di Inler, a destra ci sarà Maggio mentre sull'out opposto (Zuniga è ancora indisponibile) ci sarà Dossena, con la possibile sorpresa Mesto. L'altra novità riguarda l'attacco, dove lo scalpitante Insigne si candida per 'scalzare' Pandev e affiancare Cavani con Hamsik alle loro spalle.<BR><BR>PROBABILI FORMAZIONI:<BR><BR><STRONG>Genoa(4-3-2-1):</STRONG> <SPAN id=divAdnetKeyword><SPAN style="FONT-SIZE: x-small">FREY - SAMPIRISI - GRANQVIST - MORETTI - ANTONELLI - SEYMOUR- TOZSER - KUCKA - <SPAN style="FONT-SIZE: x-small"><SPAN style="FONT-SIZE: x-small">JANKOVIC</SPAN> </SPAN>- BERTOLACCI - IMMOBILE</SPAN></SPAN><BR><BR><SPAN><SPAN style="FONT-SIZE: x-small"><STRONG>Napoli(3-4-1-2):</STRONG> <SPAN id=divAdnetKeyword><SPAN style="FONT-SIZE: x-small">DE SANCTIS - CAMPAGNARO - CANNAVARO - GAMBERINI<BR>MAGGIO - BEHRAMI - INLER - DOSSENA - HAMSIK - PANDEV - CAVANI</SPAN></SPAN></SPAN></SPAN><BR><BR>GenovaFL0411FL0411124157881-ced6d0bc-0c7f-4179-914e-291887bb94bf.jpgSiNserie-a-genoa-napoli-probabili-formazioni-1009243.htmSi100427901,02,03,08010204
501009152NewsCampionatiSerie A, probabili formazioni dell`undicesima giornata20121104111531serie aSerie A Probabili Formazioni Undicesima GiornataDopo i successi di Milan e Inter contro Chievo e Juventus, si completa l'undicesima giornata di Serie A. Queste le probabili formazioni:<br><br> Pescara-Parma ore 12.30<br><br> PESCARA (4-3-2-1): Perin; Balzano, Capuano, Bocchetti, Modesto; Nielsen, Blasi, Cascione; Quintero, Weiss; Abbruscato. A disp.: Pelizzoli, Zanon, Cosic, Colucci, Bjarnason, Soddimo, Celik, Caprari, Jonathas, Vukusic. All.: Stroppa<br><br> PARMA (3-5-2): Mirante; Zaccardo, Paletta, Lucarelli; Rosi, Ninis, Valdes, Parolo, Gobbi; Biabiany, Pabon. A disp.: Pavarini, Fideleff, Benalouane, Morrone, Acquah, Musacci, Marchionni, Macheachen, Palladino, Sansone. All.: Donadoni<br><br> Siena-Genoa ore 15<br><br> SIENA (3-4-2-1): Pegolo; Contini, Paci, Rubin; Angelo, Vergassola, Bolzoni, Del Grosso; Valiani, Zè Eduardo; Calaiò. A disp.: Farelli, Martini, Dellafiore, Sestu, Verre, Coppola, D’Agostino, Reginaldo, Mannini, Campos Toro, Bogdani, Paolucci. All.: Cosmi<br><br> GENOA (4-4-2): Frey, Sampirisi, Granqvist, Bovo, Moretti; Bertolacci, Kucka, Toszer, Antonelli; Jorquera, Immobile. A disposizione: Tzorvas, Donnarumma, Canini, Piscitella, Seymour, Melazzi, Anselmo, Merkel, Said, Hallenius. All. Del Neri<br><br> Fiorentina-Cagliari ore 15<br><br> Fiorentina (3-5-2): Viviano; Roncaglia, Rodriguez, Tomovic; Cuadrado, Aquilani, Pizarro, Borja Valero, Pasqual; Ljajic, Jovetic. A disp.: Neto, Lupatelli, Hegazy, Savic, Cassani, Romulo, Fernandez, Olivera, Migliaccio, Llama, Toni, El Hamdaoui. All.: Montella<br><br> Cagliari (4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Rossettini, Astori, Avelar; Dessena, Casarini, Ekdal; Cossu; Nenè, Sau. A disp.: Anedda, Perico, Eriksson, Camilleri, Thiago Ribeiro, Ibarbo, Pinilla. All.: Pulga-Lopez<br><br> Napoli-Torino ore 15<br><br> NAPOLI (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Gamberini; Maggio, Inler, Behrami, Dossena; Hamsik; Insigne, Cavani. A disp.: Rosati, Grava, Aronica, Uvini, Mesto, El Kaddouri, Dzemaili, Donadel, Vargas, Fernandez. All.: Mazzarri<br><br> TORINO (4-2-4): Gillet; Darmian, Glik, Rodriguez, Agostini; Brighi, Gazzi; Cerci, Sgrigna, Bianchi, Stevanovic. A disp.: L. Gomis, Di Cesare, Masiello, Caceres, D’Ambrosio, Basha, Vives, Birsa, Meggiorini, Verdi, Diop, Sansone, Santana. All.: Ventura<br><br> Sampdoria-Atalanta ore 15<br><br> SAMPDORIA (4-3-3): Romero; De Silvestri, Rossini, Gastaldello, Poulsen; Soriano, Tissone, Poli; Eder, Maxi Lopez, Estigarribia. A disp.: Falcone, Mustafi, Castellini, Renan, Savic, Munari, Juan Antonio, Icardi. All. Ferrara<br><br> ATALANTA (4-4-1-1): Consigli; Raimondi, Stendardo, Manfredini, Peluso; Schelotto, Cigarini, Carmona, Bonaventura; Moralez; Denis.&nbsp; A disp. Polito, Frezzolini, Matheu, Lucchini, Bellini, Biondini, Brivio, Scozzarella, Marilungo, De Luca, Troisi, Parra. All. Colantuono<br><br> Bologna-Udinese ore 15<br><br> BOLOGNA (3-4-1-2): Agliardi; Antonsson, Sorensen, Cherubin; Garics, Perez, Taider, Morleo; Diamanti; Gabbiadini, Gilardino. A disposizione: Curci, Lombardi, Motta, Abero, Radakovic, Pulzetti, Krhin, Pazienza, Guarente, Kone, Pasquato, Paponi. All. Pioli<br><br> UDINESE (3-5-1-1): Brkic; Angella, Coda, Domizzi; Basta, Faraoni, Allan, Lazzari, Armero; Fabbrini; Di Natale. A disp. Padelli, Pawlowski, Heurtaux, Pereyra, Badu, Willians, Zielinski, Ranégie, Maicosuel, Barreto. All. Guidolin<br><br> Catania-Lazio ore 15<br><br> Catania (3-5-2): Andujar; Legrottaglie, Spolli, Rolin; Izco, Lodi, Almiron, Barrientos, Marchese; Bergessio, Gomez. A disp.: Frison, Messina, Bellusci, Alvarez, Capuano, Ricchiuti, Doukara, Morimoto, Castro, Biagianti.All.: Maran<br><br> Lazio (4-2-3-1): Bizzarri; Konko, Biava, Dias, Lulic; Gonzalez, Ledesma; Candreva, Hernanes, Mauri;Floccari. A disp.: Carrizo, Radu, Scaloni, Ciani, Stankevicius, Brocchi, Zarate, Cavanda, Kozak, Rocchi. All.: Petkovic<br><br> Roma-Palermo ore 20.45<br><br> ROMA (4-3-3): Goicoecha; Piris, Marquinhos, Burdisso, Balzaretti; De Rossi, Tachtsidis, Florenzi; Totti, Destro, Lamela. A disp. Stekelenburg, Svedkauskas, Romagnoli, Castan, Bradley, Dodò, Pjanic, Perrotta, Marquinho, Osvaldo, Lopez. All. Zeman.<br><br> PALERMO(3-4-3): Ujkani; Munoz, Von Bergen, Garcia; Morganella, Barreto, Kurtic, Mantovani; Ilicic, Miccoli, Brienza. A disp. Benussi, Brichetto, Labrin, Pisano, Bertolo, Cetto, Viola, Rios, Zahavi, Giorgi, Budan, Dybala. All. Gasperini<br><br> &nbsp;<br><br> &nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001matador-esulta.jpgSiNserie-a-probabili-formazioni-undicesima-giornata-1009152.htmSi100075501,02,03030340
511009123NewsCampionatiSerie A, probabili formazioni della decima giornata20121031120131serie a, probabili formazioniSerie A Probabili FormazioniQueste le probabili formazioni della decima giornata di Serie A:<BR><BR><STRONG>ATALANTA-NAPOLI</STRONG><BR><BR>ATALANTA (4-4-1-1): Consigli, Raimondi, Stendardo, Manfredini, Brivio, Schelotto, Scozzarella, Cazzola, Bonaventura, Moralez, Parra. A disp. Frezzolini, Lucchini, Biondini, Bellini, Matheu, Carmona, De Luca, Troisi, Marilungo, Denis. <BR>All. Colantuono. <BR><BR>NAPOLI (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Gamberini; Maggio, Inler, Behrami, Dossena; Hamsik; Insigne, Pandev. A disp.: Rosati, Grava, Aronica, Uvini, Mesto, El Kaddouri, Dzemaili, Donadel, Vargas, Fernandez. <BR>All.: Mazzarri<BR><BR><STRONG>CAGLIARI-SIENA</STRONG><BR><BR>CAGLIARI (4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Ariaudo, Astori, Avelar; Dessena, Conti, Nainggolan; Cossu; Thiago Ribeiro, Nenè. A disp.: Avramov, Rossettini, Perico, Murru, Eriksson, Casarini, Ekdal, Sau, Ibarbo, Larrivey, Pinilla. <BR>All.: Pulga-Lopez<BR><BR>SIENA (3-4-2-1): Pegolo; Neto, Paci, Rubin; Angelo, Vergassola, Bolzoni, Del Grosso; Rosina, Zè Eduardo; Calaiò. A disp.: Farelli, Contini, Dellafiore, D'Agostino, Verre, Mannini, Valini, Sestu, Campos Toro, Reginaldo, Bogdani, Paolucci. All.: Cosmi<BR><BR><STRONG>CHIEVO-PESCARA</STRONG><BR><BR>CHIEVO (4-3-3):Sorrentino, Frey, Dainelli, Andreolli, Darmè, Guana, L. Rigoni, Hatemaj, Thereau, Luciani, Pellissier.<BR>A disposizione: Puggioni, Cesar, Jokic, Coffie, Stoian, Detto, Moscardelli, Di Michele, Cruzado, Samassa, Farkas, M. Rigoni.<BR>All. Corini<BR><BR>PESCARA (4-3-2-1): Perin, Modesto, Bocchetti, Romagnoli, Balzano, Blasi, Cascione, Nielsen, Quintero, Weiss, Abbruscato. A disposizione: Pelizzoli, Zanon, Soddimo Colucci, Celik, Vukusic, Capuano, Cosic, Bjarnason. Caprari <BR>All. Stroppa<BR><BR><STRONG>PARMA-ROMA</STRONG><BR><BR>PARMA (3-5-2): Mirante; Zaccardo, Paletta, Lucarelli; Rosi, Ninis, Valdes, Parolo, Biabiany; Amauri, Pabon. A disp.: Pavarini, Bajza, MacEachen, Fideleff, Benalouane, Gobbi, Morrone, Musacci, Marchionni, Acquah, Belfodil, Palladino, Sansone. <BR>All.: Donadoni<BR><BR>ROMA&nbsp; (4-3-3): Stekelenburg; Piris, Marquinhos, Castan, Dodò; Pjanic, De Rossi, Florenzi; Totti, Osvaldo, Lamela. A disp. Goicoechea, Svedkauskas, Romagnoli, Burdisso, Bradley, Perrotta, Marquinho, Destro, Lopez. All. Zeman.<BR><BR><STRONG>LAZIO-TORINO</STRONG><BR><BR>LAZIO (4-1-4-1): Bizarri; Konko, Biava, Ciani, Cavanda; Cana; Candreva, Gonzalez,, Mauri, Lulic; Klose. A disp.: Carrizo, Radu, Dias, Scaloni, Brocchi, Onazi, Rocchi, Floccari, Kozak, Zarate. All. Petkovic<BR><BR>TORINO (4-2-4): Gillet; Darmian, Ogbonna, Rodriguez, Agostini; Brighi, Gazzi; Cerci, Meggiorini, Bianchi, Birsa. <BR>A disp.: L. Gomis, Glick, Di Cesare, Masiello, Caceres, D'Ambrosio, Bakic, Basha, Vives, Stevanovic, Sgrigna, Verdi. <BR>All.: Ventura<BR><BR><STRONG>JUVENTUS-BOLOGNA</STRONG><BR><BR>JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Isla, Pogba, Pirlo, Giaccherini, Asamoah; Bendtner, Giovinco. A disp.: Storari, Rubinho, Lucio, Caceres, Marrone, Lichtsteiner, De Ceglie, Vucinic, Matri, Quagliarella. <BR>All. Alessio<BR><BR>BOLOGNA (4-3-1-2): Agliardi; Motta, Antonsson, Cherubin, Morleo; Konè, Pazienza, Guarente; Taider; Gabbiadini, Gilardino. A disposizione: Lombardi, Stojanovic, Sorensen, Carvalho, Garics, Abero, Radakovic, Pulzetti, Krhin, Pasquato, Riverola, Paponi. <BR>All. Pioli<BR><BR><STRONG>UDINESE-CATANIA</STRONG><BR><BR>UDINESE (3-5-1-1): Brkic; Coda, Danilo, Domizzi; Pereyra, Badu, Allan, Lazzari, Gabriel Silva; Maicosuel; Di Natale. A disp. Padelli, Pawlowski, Angella, Heurtaux, Faraoni, Basta, Armero, Willians, Zielinski, Ranégie, Fabbrini, Barreto. All. Guidolin<BR><BR>CATANIA (4-3-3): Andujar; Alvarez, Rolin, Spolli, Capuano; Izco, Lodi, Almiron; Barrientos, Bergessio, Gomez. A disp.: Frison, Messina, Potenza, Bellusci, Biagianti, Salifu, Castro, Ricchiuti, Morimoto, Doukara. All.: Maran. <BR><BR><STRONG>INTER-SAMPDORIA</STRONG><BR><BR>INTER (3-5-2): Handanovic; Ranocchia, Samuel, Silvestre; Zanetti, Gargano, Guarin, Cambiasso, Pereira; Cassano, Milito. A disposizione: Castellazzi, Belec, Bianchetti, Jonathan, Nagatomo, Alvarez, Duncan, Mudingayi, Palacio, Livaja. All. Stramaccioni&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; <BR><BR>SAMPDORIA (4-3-3): Romero; Berardi, Rossini, Gastaldello, Costa; Poli, Maresca, Obiang; Estigarribia, Maxi Lopez, Eder. A disp.: Berni, Falcone, Mustafi, Poulsen, De Silvestri, Castellini, Tissone, Renan, Soriano, Munari, Juan Antonio, Icardi. All. Ferrara<BR><BR><STRONG>GENOA-FIORENTINA </STRONG>1 novembre alle 20.45<BR><BR>GENOA (4-4-2): Frey, Sampirisi, Granqvist, Canini, Moretti; Kucka, Toszer, Bertolacci, Antonelli; Jorquera, Immobile. A disposizione: Tzorvas, Piscitella, Seymour, Donnarumma, Bovo, Melazzi, Said, Hallenius, Krajnc, Alhassan Moro, Jankovic All. Del Neri.<BR><BR>FIORENTINA (3-5-2): Viviano, Roncaglia, Gonzalo, Tomovic, Cuadrado, Romulo, Pizarro, Borja Valero, Pasqual, Ljajic, Jovetic. A dispozione: Neto, Lupatelli, Hegazy, Savic, Cassani, Migliaccio, Mati Fernandez, Aquilani, Olivera, Llama, El Hamdaoui, Toni. <BR>All Montella <BR><BR><BR>C1007650adm001adm001hamsik-insigne-pandev.jpgSiNserie-a-probabili-formazioni-decima-giornata-1009123.htmNo100075501,02,03030317
521009095NewsCampionatiMilan-Genoa, le pagelle. Top El Shaarawy e Frey. Flop Pato20121027223924milan, genoaMilan Genoa PagelleIl Milan ritrova la vittoria contro un Genoa che fino all'ultimo ha cercato di portare un risultato positivo.<BR><BR><BR>Finale 1-0 (p.t. 0-0): 76' El Shaarawy<BR><BR>ammoniti: Yepes, Bovo, Bertolacci<BR><BR><BR>Milan (3-4-3): Amelia 6.5, Yepes 6, Bonera 6, Zapata 6, Abate 6.5, Montolivo 6.5, De Jong 6.5, Antonini 6 (40' Costant 6), Emanuelson 6 (88' Nocerino s.v.), Pato 5.5 (72' Pazzini 6), El Shaarawy 7 All.: Allegri 6.5<BR><BR>Genoa (4-4-1-1): Frey 6, Sampirisi 6, Granqvist 5.5, Bovo 6, Moretti 6 (68' Kranjic 5.5), Jankovic 5.5 (80'Jorquera s.v.), Tozser 6, Kucka 5.5, Antonelli 5.5, Bertolacci 5.5 (56' Merkel 5.5), Immobile 5 All.: Delneri 5.5<BR><BR><STRONG><EM>Top Milan</EM></STRONG><BR><BR>El Shaarawy: risolve una partita che sembrava difficile da sbloccare.<BR><BR><STRONG><EM>Flop Milan</EM></STRONG><BR><BR>Pato: non è in forma e si vede, ha bisogno di ritrovare la forma.<BR><BR><STRONG><EM>Top Genoa</EM></STRONG><BR><BR>Frey: sicuro non può niente sulla rete subita.<BR><BR><STRONG><EM>Flop Genoa</EM></STRONG><BR><BR>Immobile: poco servito non entra in partita.<BR><BR>C1007650adm001adm001el-shaarawy-6.jpgSiNmilan-genoa-pagelle-top-flop-risultato-marcatori-1009095.htmSiT1000027100075501,02,03,07030311
531009022NewsCampionatiGenoa-Roma, le pagelle. Top Jankovic e Osvaldo. Flop Castan20121021224531genoa, romaGenoa Roma PagelleFinale 2-4 (p.t. 2-2): 7' Kucka, 15' Jankovic, 27' Totti (R), 44' e 56' Osvaldo (R), 83' Lamela (R)<br><br> Genoa (4-4-2): Frey 5.5, Granqvist 5, Bovo 5.5, Canini 5.5, Moretti 5.5, Kucka 6.5, Jankovic 6.5, Seymour 5.5 (62' Bertolacci 5), Antonelli 5.5 (70' Melazzi 5), Jorquera 5 (52' Immobile 6), Borriello 6 All.: De Canio 5<br><br> Roma (4-3-3): Stekelenburg 5.5, Piris 6, Marquinhos 5.5, Castan 5, Balzaretti 6, De Rossi 6, Tachtsidis 6, Florenzi 6.5 (76' Pjanic 6), Lamela 7, Osvaldo 7.5 (88' Bradley s.v.), Totti 7 All. Zeman 7<br><br> <BR><STRONG><EM>Top Genoa</EM></STRONG><br><br> Jankovic: oltre alla rete tante buone giocate.<br><br> <STRONG><EM>Flop Genoa</EM></STRONG><br><br> Jorquera: incide poco sulla partita.<br><br> <STRONG><EM>Top Roma</EM></STRONG><br><br> Osvaldo: continua a segnare, rimonta la partita.<br><br> <STRONG><EM>Flop Roma</EM></STRONG><br><br> Castan: troppo distratto, deve migliorare.<br><br>C1007650adm001adm001jankovic.jpgSiNgenoa-roma-pagelle-top-flop-risultato-e-marcatori-1009022.htmSiT1000012,T1000022100075501,02,03030264
541008893NewsCampionatiGenoa-Palermo 1-1, le pagelle. Top Borriello e Giorgi. Flop Ilicic20121006224531genoa, palermoGenoa Palermo PagelleFinale 1-1 (p.t. 0-1): 14' Giorgi (P), 52' Borriello<BR><BR>Genoa (4-3-3): Frey, Sampirisi, Granqvist, Bovo, Antonelli, Kucka, Tozser (42' Jorquera), Seymour, Jankovic, Borriello, Immobile (69' Vargas) All.: De Canio<BR><BR>Palermo (3-4-3): Ujkani, Munoz, Donati, Morganella, Von Bergen, Rios, Barreto, Garcia, Ilicic (56' Kurtic), Miccoli (54' Hernandez), Giorgi (75' Bertolo) All.: Gasperini<BR><BR><STRONG><EM>Top Genoa</EM></STRONG><BR><BR>Borriello: con un preciso tocco di testa paregia il risultato.<BR><BR><STRONG><EM>Flop Genoa</EM></STRONG><BR><BR>Toszer: non entra in partita.<BR><BR><STRONG><EM>Top Palermo</EM></STRONG><BR><BR>Giorgi: va su tutti i palloni, ci crede nell'episodio della rete.<BR><BR><STRONG><EM>Flop Palermo</EM></STRONG><BR><BR>Ilicic: sbaglia troppi palloni.<BR><BR>C1007650Genovaadm001adm001secolo18-024.jpgSiNgenoa-palermo-pagelle-top-flop-risultato-marcatori-1008893.htmSiT1000022,T1000023100075501,02,03010360
551008773NewsCampionatiUdinese-Genoa 0-0, le pagelle. Top Fabbrini e Frey. Flop Immobile20120930141531udinese, genoa, pagelleUdinese Genoa PagelleFinale 0-0<br><br> Udinese (3-5-2): Brkic 6, Benatia 6, Danilo 6, Faraoni 5.5 (74' Allan s.v.), Coda 6, Pereyra 6, Pinzi 5.5, Lazzari 6, Pasquale 6, Fabbrini 6.5, Ranegie 6 All.: Guidolin 6<br><br> Genoa (4-3-1-2): Frey 6.5, Sampirisi 5.5 (46' Ferronetti 5.5), Granqvist 5.5, Canini 6, Moretti 6, Kucka 5.5 (68' Anselmo 6), Seymour s.v. (15' Tozser 6), Antonelli 6, Bertolacci 5.5, Immobile 5, Borriello 5.5 All.: De Canio 5.5<br><br> <STRONG><EM>Top Udinese</EM></STRONG><br><br> Fabbrini: si muovo a tutto campo, prova ad illuminare la manovra dei suoi.<br><br> <STRONG><EM>Flop Udinese</EM></STRONG><br><br> Pinzi: meno incisivo del solito.<br><br> <STRONG><EM>Top Genoa</EM></STRONG><br><br> Frey: pronto e deciso in tutti gli interventi.<br><br> <STRONG><EM>Flop Genoa </EM></STRONG><br><br> Immobile: poco presente nel vivo del gioco, nessuna opportunità creata.<br><br> <BR>&nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001secolo18-024.jpgSiNudinese-genoa-pagelle-top-flop-risultato-marcatori-1008773.htmSiT1000011,T1000022100075501,02,03010439
561008763NewsCampionatiSerie A, apre Udinese-Genoa alle 12.3020120930102024Serie AProbabili formazioniIl Genoa di Gigi De Canio riprende il proprio cammino in campionato nel match dell'ora di pranzo allo stadio Friuli contro l'Udinese. Una partita&nbsp;tra due squadre&nbsp;che hanno mostrato fin qui poca continuità alternando buone prestazioni a partite più deludenti.<BR><BR>L'ultimo precedente disputato in terra friulana risale al maggio scorso: la squadra di Guidolin vinse 2-0 grazie alle reti di Di Natale e Floro Flores.<BR><BR>Tra le fila friulane spicca l'assenza di Di Natale: l'attaccante ha avuto una dura discussione con Guidolin ed è stato escluso dalla lista dei convocati. In attacco spazio quindi allo svedese Ranegie, supportato da Pereyra. Partono dalla panchina Barreto e Fabbrini. In difesa assente Domizzi, ancora alle prese con un affaticamento muscolare.<BR><BR>I rossoblù potrebbero schierarsi con un 3-5-2 speculare all'Udinese, con in difesa Canini, Granqvist e Bovo, centrocampo con esterni Sampirisi e Antonelli, centrali Seymour, Bertolacci e Kucka (che è in dubbio a causa di una leggera distorsione alla caviglia nella sfida contro il Parma). Sempre possibile anche il modulo 4-3-1-2 con Tozser al posto di Sampirisi. In attacco Borriello e Immobile.<BR><BR>PROBABILI FORMAZIONI<BR><BR>Udinese (3-5-2): Brkic, Benatia, Danilo, Coda, Basta, Allan, Pinzi, Lazzari, Armero, Pereyra, Ranegie. Allenatore Guidolin<BR><BR>Genoa (4-3-1-2): Frey, Sampirisi, Canini, Bovo, Antonelli, Tozser, Seymour, Kucka, Bertolacci, Borriello, Immobile. All De Canio<BR><BR><BR><BR>C1007650UdineFL0411FL0411udinese-guidolin-il-talent-scout-L-5BT0L4.jpgSiNserie-a-udinese-genoa-probabili-formazioni-1008763.htmSiT1000011,T1000022100427901,02,03010207
571008688NewsCampionatiSerie A, Genoa-Parma: grifoni carichi dopo il successo con la Lazio20120926095252Serie AProbabili formazioniIl Genoa di mister De Canio, dopo la vittoria contro la Lazio, ha il morale a mille: c'è la consapevolezza di aver conquistato tre punti su un campo difficile. <BR><BR>Nella trasferta dell'Olimpico Merkel, Tozser e Anselmo non hanno convinto mister De Canio: dovrebbero tornare, così dal primo minuto Jankovic, Bertolacci, e Seymour. In difesa ancora spazio per Sampirisi che gioca insieme a Granqvist (in ballottaggio con Bovo), Canini e Antonelli. In attacco confermatissima la coppia Immobile-Borriello. Ancora out Vargas e Rossi<BR><BR>Donadoni recupera Zaccardo, assente nel match contro la Fiorentina a causa di una contrattura muscolare. Lucarelli potrebbe beneficiare di un turno di riposo, al suo posto Benalouane. A centrocampo Rosi è squalifico, Pallaldino out a causa di una lesione muscolare, Biabiany prosegue con la riabilitazione e non sarà della partita. Spazio dunque a centrocampo a Ninis, Parolo, Valdes, Galloppa, in attacco torna AmaurI al fianco del colombiano Pabon.<BR><BR>PROBABILI FORMAZIONI<BR><BR>GENOA (4-3-3) Frey, Sampirisi, Granqvist, Canini, Antonelli, Bertolacci, Kucka, Seymour, Jankovic, Immobile, Borriello.<BR><BR>Parma (3-5-1-1) Mirante, Zaccardo, Paletta, Benalouane, Ninis, Parolo, Valdes, Galloppa, Gobbi, Pabon, Amauri. <BR><BR>GenovaFL0411FL0411secolo18-024.jpgSiNserie-a-genoa-parma-probabili-formazioni-1008688.htmSi100427901,02,03010263
581008641NewsCampionatiLazio-Genoa 0-1, le pagelle. Top Candreva e Borriello. Flop Scaloni20120923224019lazio, genoaLazio Genoa PagelleFinale Lazio-Genoa 0-1 (p.t. 0-0): 79' Borriello<BR><BR>Lazio (4-3-3): Marchetti 6, Scaloni 5 (68' Mauri 5.5), Biava 6, Ciani 6.5, Cavanda 6, Candreva 6.5 (76' Klose s.v.), Ledesma 6, Hernanes 6, Lulic 5.5, Kozak 5.5, Zarate 5.5 (69' Gonzalez 5.5) All.: Petkovic 5.5<BR><BR>Genoa (4-3-1-2): Frey 7, Sampirisi 6.5, Canini 6.5, Granqvist 6.5, Moretti 6.5, Tozser 6, Anselmo 6 (58' Antonelli 7), Kucka 6.5, Merkel 5.5 (46' Jankovic 6), Borriello 7, Immobile 6 (73' Seymour 6) All.: De Canio 7<BR><BR><STRONG><EM>Top Lazio</EM></STRONG><BR><BR>Candreva: ci prova in tutti i modi, sempre pericoloso.<BR><BR><STRONG><EM>Flop Lazio</EM></STRONG><BR><BR>Scaloni: spinge poco, e non riesce a incidere sul match.<BR><BR><STRONG><EM>Top Genoa </EM></STRONG><BR><BR>Borriello: entra su tutti i palloni, riesce a trovare la rete vincente.<BR><BR><STRONG><EM>Flop Genoa</EM></STRONG><BR><BR>Merkel: partita sottotono per lui, ma sicuramente saprà rifarsi. <BR><BR><BR>C1007650Romaadm001adm001165939hp2.jpgSiNserie-a-lazio-genoa-pagelle-top-flop-risultato-marcatori-1008641.htmSiT1000018,T1000022100075501,02,03010375
591008607NewsCampionatiSerie A, le probabili formazioni della quarta giornata20120923091531serie aSerie A Probabili Formazioni Quarta GiornataLe probabili formazioni della quarta giornata di Serie A<BR><BR><BR><STRONG><EM>Domenica ore 15.00</EM></STRONG><BR><BR>Atalanta (4-4-1-1): Consigli; Bellini, Lucchini, Manfredini, Brivio; Raimondi, Cigarini, Cazzola, Bonaventura; Moralez; Denis. A disp.: Frezzolini, Polito, Matheu, Scozzarella, Ferri, Parra, Troisi, Stendardo, De Luca. All.: Colantuono. Squalificati: / Indisponibili: Marilungo, Radovanovic, F. Pinto, Capelli, Carmona, Peluso, Biondini, Schelotto<BR><BR>Palermo (3-4-2-1): Ujkani; Munoz, Von Bergen, Garcia; Pisano, Barreto, Donati, Mantovani; Bertolo, Ilicic; Miccoli. A disp.: Benussi, Dybala, Labrin, Milanovic, Morganella, Cetto, Rios, Viola, Kurtic, Hernandez, Budan, Giorgi. All.: Gasperini. Squalificati: / Indisponibili: Zahavi, Brienza<BR><BR><STRONG><EM>Ore 15.00</EM></STRONG><BR><BR>Bologna (4-3-1-2): Agliardi; Motta, Antonsson, Natali, Morleo; Pulzetti, Pazienza, Taider; Kone; Gilardino, Diamanti. A disp.: Curci, Lombardi, Cherubin, Garics, Carvalho, Abero, Perez, Acquafresca, Guarente, Gimenez, Sorensen, Gabbiadini. All.: Pioli. Squalificati: Portanova (febbraio 2012). Indisponibili: /<BR><BR>Pescara (4-3-2-1): Perin; Zanon, Cosic, Capuano, Modesto; Nielsen, Colucci, Cascione; Quintero, Weiss; Vukusic. A disp.: Pelizzoli, Crescenzi, Bocchetti, Balzano, Blasi, Bjarnason, Celik, Brugman, Caprari, Abbruscato, Jonathas, Chiaretti. All.: Stroppa. Squalificati: Terlizzi (2). Indisponibili: Savelloni, Romagnoli<BR><BR><STRONG><EM>Ore 15.00</EM></STRONG><BR><BR>Cagliari (4-3-3): Agazzi; Perico, Rossettini, Astori, Pisano; Ekdal, Conti, Nainggolan; Ibarbo, Pinilla, T. Ribeiro. A disp.: Avramov, Avelar, Ariaudo, Dessena, Sau, Casarini, Nenè. All.: Ficcadenti. Squalificati: / Indisponibili: Cossu<BR><BR>Roma (4-3-3): Stekelenburg; Piris, Burdisso, Castan, Balzaretti; Florenzi, Tachsidis, Pjanic; Lamela, Destro, Nico Lopez. A disp.: Goicoechea, Romagnoli, Taddei, Marquinhos, Lucca, Marquinho, Tallo. All.: Zeman. Squalificati: Guberti (agosto 2015). Indisponibili: Dodò, Bradley, Perrotta, De Rossi, Lobont, Osvaldo, Totti<BR><BR><STRONG><EM>Ore 15.00</EM></STRONG><BR><BR>Catania (4-3-3): Andujar; Alvarez, Legrottaglie, Bellusci, Marchese; Biagianti, Lodi, Almiron; Barrientos, Bergessio, Gomez. A disp.: Frison, Terracciano, Capuano, Spolli, Rolin, Salifu, Castro, Sciacca, Doukara, Ricchiuti, Izco, Morimoto. All.: Maran. Squalificati: / Indisponibili: nessuno<BR><BR>Napoli (3-5-1-1): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Inler, Dzemaili, Hamsik, Dossena; Pandev; Cavani. A disp.: Rosati, Grava, Gamberini, Fernandez, Uvini, Mesto, Donadel, Zuniga, Behrami, El Kaddouri, Insigne, Vargas. All.: Mazzarri. Squalificati: / Indisponibili: Britos<BR><BR><STRONG><EM>Ore 15.00</EM></STRONG><BR><BR>Inter (4-3-1-2): Handanovic; Zanetti, Juan Jesus, Ranocchia, Nagatomo; Guarin, Gargano, Pereira; Sneijder; Cassano, Milito. A disp.: Castellazzi, Mbaye, Bianchetti, Silvestre, Samuel, Cambiasso, Mudingayi, Alvarez R., Benassi, Jonathan, Livaja, Coutinho. All.: Stramaccioni. Squalificati: / Indisponibili: Chivu, Stankovic, Obi, Mariga, Palacio<BR><BR>Siena (3-4-2-1): Pegolo; Neto, Felipe, Contini; Angelo, Vergassola, Rodriguez, Del Grosso; Rosina, Valiani, Calaiò A disp.: Farelli, Bolzoni, Paci, Dellafiore, D`Agostino, Rubin, Verre, Mannini, Sestu, Paolucci, Bogdani, Zè Eduardo. All.: Cosmi. Squalificati: Larrondo (3 mesi), Vitiello (4 anni), Terzi (3 anni e 6 mesi), Belmonte (6 mesi). Indisponibili: Campagnolo<BR><BR><STRONG><EM>Ore 15.00</EM></STRONG><BR><BR>Udinese (3-5-2): Padelli; Benatia, Danilo, Coda; Basta, Pereyra, Pinzi, Allan, Pasquale; Barreto, Di Natale. A disp.: Pawlowski, Hertaux, Angella, Faraoni, Willians, Armero, Gabriel Silva, Fabbrini, Maicosuel, Ragenie. All.: Guidolin. Squalificati: Lazzari (1). Indisponibili: Domizzi, Muriel<BR><BR>Milan (4-2-3-1): Abbiati; Abate, Mexes, Yepes, Antonini; Montolivo, Ambrosini; Nocerino, Boateng, El Shaarawy; Pazzini. A disp.: Amelia, De Sciglio, Zapata, Mesbah, De Jong, Acerbi, Traoré, Emanuelson, Flamini, Valoti, Constant, Bojan, Niang. All.: Allegri. Squalificati: / Indisponibili: Muntari, Didac Vilà, Strasser, Pato, Robinho, Bonera<BR><BR><STRONG><EM>Domenica ore 20.45</EM></STRONG><BR><BR>Lazio (4-5-1): Marchetti; Scaloni, Biava, Dias, Cavanda; Candreva, Gonzalez, Ledesma, Hernanes, Mauri; Klose. A disp.: Bizzarri, Ciani, Zauri, Cana, Lulic, Onazi, Ederson, Rocchi, Zarate, Kozak, Floccari. All.: Petkovic. Squalificati: / Indisponibili: Konko, Radu, Brocchi<BR><BR>Genoa (4-3-1-2): Frey; Samprisi, Canini, Bovo, Antonelli; Jankovic, Kucka, Seymour; Bertolacci; Immobile, Borriello. A disp.: Tzorvas, Moretti, Granqvist, Ferronetti, Donnarumma, Tozser, Stillo, Merkel, Piscitella, Anselmo, Jorquera, Melazzi. All.: De Canio. Squalificati: / Indisponibili: Vargas, Rossi<BR><BR>C1007650adm001adm001classificaseriea2011201212giornata.jpgSiNserie-a-le-probabili-formazioni-della-quarta-giornata-1008607.htmSiT1000007,T1000010,T1000011,T1000012,T1000014,T1000016,T1000017,T1000018,T1000019,T1000020,T1000022,T1000023,T1000024,T1000025,T1000026,T1000027,T1000028,T1000095,T1000097,T1000099100075501,02,03,06,07,08,09010757
601008497NewsCampionatiGenoa-Juventus, le pagelle. Top Immobile e Asamoah. Flop Matri20120916171531genoa, juventusGenoa Juventus pagelleVittoria sofferta della Juventus che ha la meglio sul Genoa solo nel finale grazie a un rigore concesso per fallo su Asamoah. Padroni di casa sciuponi e che meritavano molto di più.<BR><BR>Genoa-Juventus 1-3 (p.t. 1-0): 18' Immobile (G), 58' Giaccherini, 78' Vucinic su rigore, 84' Asamoah <BR><BR>Genoa: Frey 6, Sampirisi 6, Bovo 6 (67' Granqvist 5), Canini 5.5, Antonelli 6 (82' Melazzi s.v.), Kucka 6, Seymour 6, Bertolacci 5, Jankovic 5.5, Borriello 6, Immobile 6.5 All.: De Canio 6<BR><BR>Juventus: Buffon 7, Caceres 5.5 (76' Lichsteiner 6), Barzagli 6, Bonucci 5, Chiellini 5.5, Marchisio 6, Pirlo 7, Giaccherini 7, De Ceglie 5.5 (55' Asamoah 7), Matri 5 (55' Vucinic 7), Giovinco 5.5 All.: Conte 7<BR><BR><BR><STRONG><EM>Top Genoa</EM></STRONG><BR><BR>Immobile: segna la rete del vantaggio e sciupa tante buone occasioni, ma si muove da vero attaccante.<BR><BR><STRONG><EM>Flop Genoa</EM></STRONG><BR><BR>Bertolacci: si divora la rete del possibile raddoppio e nell'azione dopo la squadra prende il pari.<BR><BR><STRONG><EM>Top Juventus</EM></STRONG><BR><BR>Asamoah e Vucinic: entrano loro e la musica cambia. Decidono il match.<BR><BR><STRONG><EM>Flop Juventus</EM></STRONG><BR><BR>Matri: si divora il pari e appare fuori condizione.<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>C1007650Genovaadm001adm001asamoah-juventus-napoli.jpgSiNgenoa-juventus-pagelle-top-flop-risultato-marcatori-1008497.htmSi100075501,02,03,06010381
611008487NewsCampionatiGenoa- Juventus, probabili formazioni20120916105741Genoa-JuventusGenoa-Juventus, probabili formazioni<BR>L'arrivo di Borriello continua a dividere la tifoseria rossoblù. De Canio, in ogni caso, è intenzionato a proporre il bomber insieme a Immobile e Jankovic, visto lo stop di Vargas. 4-3-3 e nessun indisponibile per il tecnico rossoblù a parte il già citato peruviano. A centrocampo torna Merkel. <BR><BR>Conte e Carrera cercano di sciogliere il dubbio legato a chi affiancherà Vucinic in attacco: Matri e Giovinco lottano per un maglia da titolare, l'ex Cagliari in vantaggio. Asamoah e Bonucci potrebbero risposare, pronti al loro posto Giaccherini e il rientrante Caceres. <BR><BR><BR>La Juventus è ancora imbattuta e con la mente volta a Londra il 'Grifone' potrebbe mettere il bastone tra le ruote imbattute dei bianconeri. <BR><BR>Probabili Formazioni<BR><BR>Genoa: FREY - BOVO - CANINI - GRANQVIST  ANTONELLI - KUCKA - SEYMOUR  MERKEL - JANKOVIC - BORRIELLO  JORQUERA(IMMOBILE)<BR><BR>Juventus: BUFFON -BARZAGLI - CACERES  LUCIO -L'STEINER - VIDAL - PIRLO - MARCHISIO - DE CEGLIE -MATRI - VUCINIC <BR><BR><BR>GenovaFL0411FL041120120810_carreracs.jpgSiNgenoa-juventus-probabili formazioni-1008487.htmSi100427901,02,03,06010242
621008430NewsCampionatiPreziosi deferito per la partita Genoa-Siena dello scorso anno20120912173410GenoaGenoaIn merito alla partita Genoa-Siena della scorsa stagione, Preziosi e 16 giocatori rossoblu sono stati deferiti. La società dovrà rispondere per responsabilità diretta e responsabilità oggettiva.<BR><BR>"La Procura Federale - si legge sul sito della <STRONG>Federcalcio</STRONG> - esaminati gli atti di indagine della Procura della Repubblica di Genova pervenuti il 13 luglio, ha <STRONG>deferito alla Commissione Disciplinare Nazionale il Genoa</STRONG>, il presidente della società rossoblu <STRONG>Enrico Preziosi</STRONG>, il dirigente accompagnatore Francesco Salucci e i giocatori Sebastien Frey, Andreas Granqvist, Marco Rossi, Rodrigo Palacio, Giandomenico Mesto, Cesare Bovo, Juraj Kucka, Alberto Gilardino, Davide Biondini, Luis Miguel Pinto Veloso, Jose Eduardo Bischofe, Valter Birsa, Kahka Kaladze, Jorquera Torres Cristobal, Giuseppe Sculli e Luca Antonelli, tutti, all'epoca dei fatti, tesserati per il Genoa. I fatti risalgono al 22 aprile scorso, quando, in occasione della gara <STRONG>Genoa-Siena</STRONG>, i giocatori genoani si erano tolti le maglie di gioco e le avevano date a un gruppo di tifosi che avevano <STRONG>interrotto il match</STRONG> contestando la squadra e chiedendo la consegna delle casacche. I tesserati sono stati deferiti per rispondere alla violazione dell'art.1 del Codice di Giustizia Sportiva, mentre la società dovrà rispondere per responsabilità diretta in relazione della condotta del proprio presidente e per responsabilità oggettiva in relazione alla condotta del proprio dirigente e dei giocatori".<!-- per usi futuri --><BR><BR>GenovaFL0655FL0655preziosi 2.JPGSiNpreziosi-deferito-per-la-partita-genoa-siena-dello-scorso-anno-1008430.htmNoT1000022100758301,02,03010251
631008133NewsCampionatiCuore Catania: Genoa battuto 3-2 in rimonta20120902231043catania genoaEcco le pagelle del match del MassiminoSplendido esordio casalingo del nuovo Catania di Rolando Maran che sotto il nubifragio batte in rimonta un ottimo Genoa. Mattatore della serata Gonzalo Bergessio, autore di due gol: decisivo però il primo gol stagionale di Ciccio Lodi. A passare in vantaggio però sono i grifoni al 26' Kucka, prefettamente imbeccato da Immobile. I rossazzurri spingono ma con poca lucidità e i rossoblù in contropiede si rendono pericolosi con l'ex Pescara. Nella ripresa Maran mette Castro per Almiron passando ad un 4-2-3-1 con ben quattro attaccanti argentini: il neo entrato al 66' con uno splendido passaggio filtrante lancia Bergessio che non sbaglia. Passano due minuti e il numero 9 concede il bis: Gomez stavolta è l'autore dell'assist. Il Catania avanza, prova a chiudere il match in tutti i modi spinto anche dal pubblico, che però viene gelato all'82: Bosko Jankovic, ex palermitano e quindi non particolarmente amato sotto l'Etna, da fuori area fa partire una staffilata su cui Andujar nulla può. Ma il Catania ha cuore e all' 84' Lodi, con una splendida punizione, regala i primi tre punti del campionato ai suoi. Esordio incolore di Borriello. <BR><BR>&nbsp;<BR><BR><B>Catania (4-3-3):</B> Andujar 6.5; Alvarez 6, Bellusci 6, Legrottaglie 6.5, Marchese 6.5; Biagianti 6&nbsp;(23' st Izco 6), Lodi 7,&nbsp;Almiron 6&nbsp;(9' st Castro 7); Barrientos 6.5&nbsp;(42' st Sciacca), Bergessio 8, Gomez 7. A disp.: Frison, Terracciano, Spolli, Rolin, Capuano, Izco, Salifu, Ricchiuti, Morimoto, Doukara. All.: Maran<BR><BR><B>Genoa (4-3-3):</B> Frey 6.5; Sampirisi 5.5, Canini 6, Granqvist 5.5, Antonelli 5.5; Kucka 6, Seymour 5.5&nbsp;(13' st Jorquera 6), Tozser 5; Jankovic 6.5, Immobile 6.5, Vargas 6&nbsp;(31' st Borriello 5). A disp.: Tzorvas, Stillo, Ferronetti, Moretti, Bovo, Anselmo, Merkel, Bertolacci, Piscitella. All.: De Canio<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>TOP <BR><BR>Bergessio 8: non solo fa i primi due gol del suo campionato, ma tiene un reparto da solo come fa oramai da due anni. Un gran bel giocatore.<BR><BR>Castro 7: El Pata, proprio come con la Roma, entra e cambia il volto del match: delizioso l'assist con cui imbecca Bergessio per il pareggio.<BR><BR>Gomez 7: una costante spina nel fianco. I tempi in cui millantava di voler andare via sembrano molto lontani...<BR><BR>Lodi 7: Probabilmente nei piedi avrà un joistick dove telecomanda le sue punizioni. Non sbaglia un pallone. Strepitoso.<BR><BR>Jankovic 6.5: Sembra essere finalmente il suo anno: si muove bene e realizza uno splendido gol.<BR><BR>Immobile 6.5: Tanto movimento e qualche bella giocata. Il futuro è suo, e se Borriello non riesce ad adattarsi a lui qualcosa ci dice che&nbsp;si può tranquillamente&nbsp;accomodare in panchina.<BR><BR>FLOP<BR><BR>Sampirisi &amp; Antonelli 5.5: soffrono terribilmente il gioco sulle fasce del Catania con quei due indemoniati di Gomez e Barrientos&nbsp;<BR><BR>C1007650FL0141FL01410M9QQ18P--630x365.jpgSiNcuore-catania-genoa-battuto-in-rimonta-1008133.htmSiT1000014,T1000022100205001,02,03,09010236
641008128NewsCampionatiLIVE ILCALCIO24 - Serie A: risultati e marcatori20120902223531serie a Live Serie A Seconda GiornataSegui la diretta su <EM>IlCalcio24</EM> della seconda giornata di Serie A con aggiornamenti in tempo reale. Match ore 20.45.<BR><BR>Finali<BR><BR><STRONG><EM>Cagliari-Atalanta 1-1</EM></STRONG>: 81' Denis, 93' Ekdal (C)&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; espulsi: Peluso (A)&nbsp;&nbsp;&nbsp; 21' Larrivey (C) sbaglia rigore, 28' Conti (C) sbaglia un altro rigore<BR><BR><EM><STRONG>Catania-Genoa 3-2</STRONG>:</EM> 27' Kucka, 66' e 68' Bergessio (C), 82' Jankovic, 84' Lodi (C)<BR><BR><STRONG><EM>Inter-Roma 1-3</EM></STRONG>: 16' Florenzi (R), 45' Cassano, 68' Osvaldo (R), 84' Marquinho&nbsp;&nbsp; espulsi: Osvaldo (R)<BR><BR><STRONG><EM>Lazio-Palermo 3-0</EM></STRONG>: 39' e 84' Klose, 56' Candreva<BR><BR><STRONG><EM>Parma-Chievo 2-0</EM></STRONG>: 32' Belfodil, 84' Rosi<BR><BR><STRONG><EM>Napoli-Fiorentina 2-1</EM></STRONG>: 55' Hamsik, 75' Dzemaili, 87' Jovetic (F)<BR><BR><STRONG><EM>Sampdoria-Siena 2-1</EM></STRONG>: 45' Maxi Lopez, 62' Vergassola (S), 68' Gastaldello&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; al 62' Calaiò (S)&nbsp;sbaglia rigore&nbsp;&nbsp; espulsi: 82' Felipe (S)<BR><BR><BR><BR><BR>C1007650adm001adm001Osvaldo-rovesciata.jpgSiNlive-serie-a-seconda-giornata-inter-roma-lazio-palermo-catania-genoa-napoli-fiorentina-sampdoria-siena-parma-chievo-risultato-marcatori-1008128.htmSi100075501,02,03010662
651008072NewsCampionatiSerie A, seconda giornata: probabili formazioni20120901153033serie-aEcco i probabili schieramenti del secondo turnoEcco le probabili formazioni del secondo turno di campionato:<BR><BR>Sabato 1 Settembre<BR><BR>Torino-Pescara&nbsp;&nbsp;&nbsp; (ore 18)<BR><BR>Ventura lancia dal 1' il suo pupillo Cerci sull'esterno destro dell'attacco: panchina anche per Birsa. Dall'alto lato esordio del giovane talento Vukosic, mentre in difesa Terlizzi prenderà il posto di Romagnoli.<BR><BR><SPAN style="COLOR: #ff0000"><STRONG>Torino (4-2-4):</STRONG></SPAN> Gillet; Darmian, Glik, Ogbonna, S. Masiello; Gazzi, Brighi; <STRONG>Cerci</STRONG>, Bianchi, Meggiorini<B>, </B>Stevanovic.<BR><STRONG>A disp.:</STRONG> L. Gomis, D'Ambrosio, Basha, Vives, Verdi, De Feudis, Santana, Meggiorini, Sansone, Diop.<BR><BR><SPAN style="COLOR: #ff0000"><STRONG>Pescara (4-3-3):</STRONG></SPAN> Perin; Zanon, Terlizzi, Capuano, Balzano; Bjarnason, Colucci, Cascione; Weiss, Vukusic, Caprari.<BR><STRONG>A disp.: </STRONG>Pelizzoli, Cosic, Crescenzi, Romagnoli, Bocchetti, Nielsen, Quintero, Blasi, Celik, Brugman, Abbruscato, Jonathas<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>Bologna- Milan&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; (ore 20:45)<BR><BR>Subito dentro Pazienza (Perez è squalificato), panchina per Gila. Iniziano&nbsp;Acquafresca-Diamanti.&nbsp;Dall'altra parte panchina per Bojan: giocano El Shaarawy e Pazzini. Esordio per De Jong. Ancora De Sciglio in campo con Bonera e Yepes centrali.<BR><BR><SPAN style="COLOR: #ff0000"><STRONG>Bologna (3-5-1-1): </STRONG></SPAN>Agliardi; Carvalho, Antonsson, Cherubin; Motta, Taider, Pazienza, Guarente, Morleo; Diamanti; Acquafresca.<BR><STRONG>A disp.</STRONG>: Stojanovic, Lombardi, Garics, Abero, Radakovic, Sorensen, Pulzetti, Pasquato, Gabbiadini, Gimenez,<STRONG> </STRONG>Gilardino. <BR><BR><SPAN style="COLOR: #ff0000"><STRONG>Milan (4-3-1-2):</STRONG></SPAN> Abbiati; De Sciglio, Yepes, Bonera, Antonini; Nocerino, De Jong, Montolivo; El Shaarawy, Boateng, Pazzini.<BR><STRONG>A disp.:</STRONG> Amelia, Gabriel, Zapata, Mesbah, Acerbi, Constant, Emanuelson, Flamini, Traoré, Ambrosini, Niang, Bojan.<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>Domenica 2 Settembre<BR><BR>&nbsp;<BR>Udinese-Juventus&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; (ore18)<BR><BR>L'Udinese, dopo la delusione di Champions si rituffa sul campionato provando a fare lo sgambetto ala Juve: Guidolin ritrova Muriel dal 1' e lancia Lazzari in mediana. Dall'altro lato Conte perde Padoin per un mese, e deve fare a meno di Giovinco: in difesa rientra Chiellini.<BR><BR><BR><SPAN style="COLOR: #ff0000"><STRONG>Udinese (3-5-2):</STRONG></SPAN> Brkic; Benatia, Danilo, Domizzi; Basta, Pinzi, Willians, Lazzari, Armero; Muriel, Di Natale.<BR><STRONG>A disp.:</STRONG> Pawlowski, Heurtaux, Coda, Angella, Gabriel Silva, Pasquale, Neuton, Faraoni, Pereyra, Fabbrini, Forestieri, Maicosuel.<BR><BR><SPAN style="COLOR: #ff0000"><STRONG>Juventus (3-5-2):</STRONG></SPAN> Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Matri, Vucinic<BR><STRONG>A disp.: </STRONG>Storari, Rubinho, Marrone, De Ceglie, Isla, Ziegler, Pogba, Giaccherini, Quagliarella.<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>Cagliari- Atalanta&nbsp;&nbsp;&nbsp; (ore 20:45)<BR><BR>Ficcadenti recupera Conti e lo schiera sulla mediana: con Sau out ballottaggio Larrivey-T.Ribeiro per far da spalla a Pinilla. Colantuono dall'altro lato recupera Manfredini e conferma l'undici titolare con Peluso al posto di Brivio<BR><BR><SPAN style="COLOR: #ff0000"><STRONG>Cagliari (4-3-3):</STRONG></SPAN> Agazzi; F. Pisano, Rossettini, Astori, Avelar; Dessena, Conti, Nainggolan; Thiago Ribeiro, Pinilla, Cossu.<BR><STRONG>A disp.</STRONG>: Avramov, Perico, Ariaudo, Conti, Eriksson, Larrivey, Ibarbo. <STRONG>All</STRONG>.: Ficcadenti.<BR><SPAN style="COLOR: #ff0000"><STRONG><BR>Atalanta (4-4-1-1):</STRONG></SPAN><SPAN style="COLOR: #ff0000"> </SPAN>Consigli; Bellini, Stendardo, Manfredini, Peluso; Schelotto, Cigarini, Biondini, Bonaventura; Moralez; Denis.<BR><STRONG>A disp.: </STRONG>Frezzolini, Polito, Lucchini, Raimondi, Matheu, Ferri, Cazzola, Brivio, Scozzarella, Troisi, Parra, De Luca. <STRONG>All.: </STRONG>Colantuono.<BR><STRONG>Squalificati</STRONG>: nessuno<BR><BR><BR><STRONG></STRONG>&nbsp;<BR><BR><STRONG></STRONG>&nbsp;<BR><BR>Catania-Genoa&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; (ore 20:45)<BR><BR>E' arrivato il transfer di Rolin che dovrebbe quindi partire titolare al posto di Bellusci: non è da escludere comunque che il tecnico possa preferirgli Spolli. A centrocampo recuperato Izco, che però si accomoda in panchina: titolare Marco Biagianti. Dall'altro lato De Canio è ideciso se schierare subito Ferronetti a destra o il giovane Sampirisi: panchina, almeno inizialmente, per Vargas, titolare invece Marco Borriello.<BR><BR><SPAN style="COLOR: #ff0000"><STRONG>Catania (4-3-3):</STRONG></SPAN> Andujar; Alvarez, Legrottaglie, Rolin, Marchese; Biagianti, Lodi, Almiron; Barrientos, Bergessio, Gomez<BR><STRONG>A disp.:</STRONG> Frison, Terracciano, Spolli,Bellusci, Capuano, Salifu, Sciacca, Izco, Ricchiuti, Castro, Morimoto, Doukara. <STRONG>All</STRONG>.: Maran<BR><BR><SPAN style="COLOR: #ff0000"><STRONG>Genoa (4-3-3):</STRONG></SPAN> S.Frey; Ferronetti, Granqvist, Canini, Antonelli; Kucka, Seymour, Merkel; Jankovic, Borriello, Immobile.<BR><STRONG>A disp.: </STRONG>Tzorvas, Moretti, Sampirisi,&nbsp;Toszer, Velezquez, Bovo, Anselmo, Rossi, Jorquera, Vargas. <STRONG>All</STRONG>.: De Canio.<BR><BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>Inter-Roma&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; (ore 20:45)<BR><BR>Handanovic torna disponibile e titolare: esordio dal primo minuto per Alvaro Pereira. A centrocampo confermato Gargano e in avanti Cassano favorito su Palacio e Coutinho. Zeman dall'altra parte out Bradley lancia il giovane Florenzi, mentre in avanti debutta in giallorosso Mattia destro: Totti e Osvalddo le sue spalle.<BR><BR><SPAN style="COLOR: #ff0000"><STRONG>Inter (4-3-2-1)</STRONG></SPAN>: Handanovic; Zanetti, Silvestre, Ranocchia, Pereira; Guarin, Gargano, Cambiasso; Sneijder, Cassano; Milito.<BR><STRONG>A disp.</STRONG>: Castellazzi, Nagatomo, Juan Jesus, Samuel, Benassi, Coutinho, Palacio, Livaja. All.: Stramaccioni.<BR><BR><BR><SPAN style="COLOR: #ff0000"><STRONG>Roma (4-3-3):</STRONG></SPAN> Stekelenburg; Piris, Burdisso, Castan, Balzaretti; Florenzi, De Rossi, Pjanic; Destro, Osvaldo, Totti.<BR><STRONG>A disp.:</STRONG> Lobont, Marquinhos, Romagnoli, Marquinho, Tachtsidis, Taddei, Lopez, Lamela, Tallo. <STRONG>All</STRONG>.: Zeman<BR><BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>Lazio-Palermo&nbsp;&nbsp;&nbsp; (ore 20:45)<BR><BR>Petkovic conferma il 4-3-3 che tanto bene ha fatto con l'Atalanta inserendo al centro della difesa il neo acquisto Ciani. Sannino lancia subito Giorgi adattandolo a centrocampo al posto dell'infortunato Brienza: ballottaggio Ilicic-Hernandez per far da spalla a Miccoli.<BR><BR><SPAN style="COLOR: #ff0000"><STRONG>Lazio (4-3-3):</STRONG></SPAN> Marchetti; Konko, Ciani, Dias, Lulic; Gonzalez, Ledesma, Hernanes; Candreva,&nbsp;Mauri, Klose. <BR><STRONG>A disp.: </STRONG>Bizzarri, Scaloni, Cavanda, Biava, Onazi, Ederson, Rocchi, Zarate, Kozak, Floccari. <STRONG>All</STRONG>.: Petkovic<BR><BR><SPAN style="COLOR: #ff0000"><STRONG>Palermo (4-4-2):</STRONG></SPAN> Ujkani; Pisano, Von Bergen, Cetto, Mantovani; Bertolo, Barreto, Donati, Giorgi; Miccoli,Hernandez.<BR><STRONG>A disp.: </STRONG>Benussi, Munoz, Viola, Morganella, Milanovic, Di Matteo, Garcia, Sanseverino, Rios, Budan, Ilicic, Kurtic.<STRONG> All.</STRONG>: Sannino.<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>Napoli- Fiorentina&nbsp;&nbsp;&nbsp; (ore 20:45)<BR><BR>Mazzarri ritrova Zuniga dopo la squalifica e lo schiera subito in campo: in avanti Insigne spalla di Cavani.&nbsp;Montella ha il problema del difensore: se non arriva il transfer di Savic, accanto a Roncaglia e Rodriguez andrà uno tra Tomovic (appena arrivato) e Cassani (adattato). Rispetto al match con l'Udinese dentro Cuadrado,&nbsp;Aquilani e El Hamdoui. Toni in panchina.<BR><BR><SPAN style="COLOR: #ff0000"><STRONG>Napoli (3-5-1-1):</STRONG></SPAN> De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Britos; Maggio, Behrami, Inler, Hamsik, Zuniga; Insigne; Cavani<BR><STRONG>A disp.:</STRONG> Rosati, Fernandez, Gamberini, Grava, Aronica, Mesto, Donadel, Dzemaili, El Kaddouri, Vargas. <STRONG>All</STRONG>.: Mazzarri<BR><BR><BR><SPAN style="COLOR: #ff0000"><STRONG>Fiorentina (3-5-2):</STRONG></SPAN> Viviano; Roncaglia, G. Rodriguez, Tomovic; Cuadrado, Aquilani, Pizarro, Borja Valero, Pasqual; El Hamdoui, Jovetic<BR><STRONG>A disp.:</STRONG> Neto, Lupatelli, Hegazy, Camporese, Cassani, Romulo, Migliaccio, Olivera, Toni, Fernandez, Ljaic. <STRONG>All</STRONG>.: Montella<BR><BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>Parma-Chievo&nbsp;&nbsp;&nbsp; (ore 20:45)<BR><BR>Donadoni perde Amauri e al suo posto lancia il giovane Belfodil: dall'altro lato Di Carlo conferma la formazione che ha battuto il Bologna con l'unica eccezione di Jokic per Frey.<BR><BR><SPAN style="COLOR: #ff0000"><STRONG>Parma (3-5-2):</STRONG></SPAN> Mirante; Zaccardo, Paletta, Lucarelli; Rosi, Galloppa, Valdes, Parolo, Biabiany; Belfodil, Pabon<BR><STRONG>A disp.: </STRONG>Pavarini, Fideleff, Benalouane, Macheachen, Acquah, Musacci, Morrone, Ninis, Sansone, Palladino, Pellè. <STRONG>All</STRONG>.: Donadoni<BR><SPAN style="COLOR: #ff0000"><STRONG>Chievo (4-3-1-2): </STRONG></SPAN>Sorrentino; Sardo, Dainelli, Cesar, Jokic; Luciano, L. Rigoni, Cruzado; Thereau; Di Michele, Pellissier.<BR><STRONG>A disp.</STRONG>: Squizzi, Frey, Papp, Morero, M.Rigoni, Vacek, Farkas, Guana, Hatemaj, Cofie, Moscardelli, Stoian. <STRONG>All</STRONG>.: Di Carlo.<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>Sampdoria-&nbsp; Siena&nbsp;&nbsp;&nbsp; (ore 20:45)<BR><BR>Ferrara recupera Maxi Lopez e lo manda al centro dell'attacco: ancora ballottaggio tra Berardi e De Silvestri (favorito il primo). Per il resto squadra che vince non si cambia e quindi anche Maresca va in panca. Nel Siena invece panchina per Ze Eduardo, appena arrivato.<BR><BR><SPAN style="COLOR: #ff0000"><STRONG>Sampdoria (4-3-3):</STRONG></SPAN> Romero; Berardi, Gastaldello, Rossini, Costa; Obiang, Tissone, Poli; Estigarribia, Maxi Lopez, Eder<BR><STRONG>A disp.: </STRONG>Berni, Castellini, De Silvestri, Lazcko, Soriano, Maresca, Juan Antonio, Krsticic, Mustafi, Renan, Munari. <STRONG>All</STRONG>.: Ferrara<BR><BR><BR><SPAN style="COLOR: #ff0000"><STRONG>Siena (3-5-1-1):</STRONG></SPAN> Pegolo; Neto, Felipe, Contini; Angelo, Vergassola, D'Agostino, Mannini, Del Grosso; Valiani; Calaiò<BR><STRONG>A disp.:</STRONG> Farelli, Campagnolo, Rubin, Dellafiore, Verre, Coppola, Bogdani, Sestu,&nbsp;Zé Eduardo. <STRONG>All</STRONG>.: Cosmi<BR><BR><BR><BR><BR>FL0141FL0141classificaseriea2011201212giornata.jpgSiNserie-a-seconda-giornata-probabili-formazioni-1008072.htmSi100205001,02,03010425
661007824NewsCampionatiSerie A 2012/13: Prima giornata, probabili formazioni20120825104531serie aSi inizia con Fiorentina-UdineseEcco le probabili formazioni della prima giornata.<BR><BR><STRONG><EM>Fiorentina-Udinese</EM></STRONG> (sabato ore 18)<BR><BR>Montella dovrebbe recuperare Viviano tra i pali. Oltre a lui due dubbi: il primo sull'esterno destro (Cassani favorito su Cuadrado), mentre il secondo riguarda la spalla di Jovetic, dove Ljaic dovrebbe spuntarla su El Hamdoui. Dall'altro lato Guidolin potrebbe far rifiatare qualcuno: assente Muriel, ancora Fabbrini al suo posto, mentre è possibile l'inserimento di Pasquale per Armero.<BR><BR>FIORENTINA: (3-5-2) Viviano, Roncaglia, Rodriguez, Nastasic; Cassani, Pizarro, Aquilani, Borja Valero, Pasqual; Ljaic, Jovetic.<BR><BR>UDINESE: (3-5-2) Brkic, Benatia, Danilo, Domizzi; Basta, Willians, Pinzi, Pereyra, Pasquale; Fabbrini, Di Natale.<BR><BR>&nbsp;<BR><STRONG><EM>Juventus-Parma</EM></STRONG> (sabato ore 20:45)<BR><BR>In casa Juve Conte dovrebbe confermare l'11 che ha fatto bene finquì con Giovinco al posto di Matri e Storari per l'infortunato Buffon: Donadoni invece recupera Zaccardo dietro e lancia in avanti il giovane Pabon. Ballottaggio Morrone-Acquah per sostituire lo squalificato Galloppa.<BR><BR>JUVENTUS: (3-5-2) Storari, Lucio, Bonucci, Barzagli; Lichtsteiner, Marchisio, Pirlo, Vidal, Asamoah; Giovinco, Vucinic.<BR><BR>PARMA: (3-5-2) Mirante, Zaccardo, Paletta, Lucarelli; Biabiany, Morrone, Valdes, Parolo, Gobbi; Amauri, Pabon<BR><BR>&nbsp;<BR><STRONG><EM>Milan-Sampdoria</EM></STRONG> (domenica ore 18)<BR><BR>Allegri ha un grande dubbio, che riguarda il terzino destro: Abate è in forte dubbio infatti, e se non dovesse farcela dovrebbe giocare il giovane De Sciglio. Al centro poi Bonera sembra in vantaggio su Acerbi, mentre a&nbsp;centrocampo poi Flamini dovrebbe essere preferito a Costant: in avanti subito spazio per Pazzini. Dall'altra parte Ferrara recupera Eder e si tiene fino all'ultimo il ballottaggio Soriano-Munari con quest'ultimo leggermente favorito.<BR><BR>MILAN: (4-3-1-2) Abbiati, De Sciglio, Bonera, Zapata, Antonini; Flamini, Montolivo, Nocerino; Boateng; Pazzini, Robinho.<BR><BR>SAMPDORIA: (4-3-3) Romero, De Silvestri, Gastaldello, Rossini, Costa; Munari, Tissone, Poli; Estigarribia, Maxi Lopez, Eder.<BR><BR>&nbsp;<BR><STRONG><EM>Atalanta-Lazio</EM></STRONG> (domenica ore 20:45)<BR><BR>Colantuono spera di poter schierare subito il nuovo acquisto Biondini: in caso contrario in campo Cazzola. Potrebbe non giocare invece Peluso, in partenza: al suo posto dentro Brivio. Petkovic dall'altra parte, galvanizzato, conferma la stessa squadra che ha battutto il Mura giovedì con Lulic però al posto di Mauri dall'inizio. Ancora panchina per Radu.<BR><BR>ATALANTA: (4-4-1-1): Consigli, Bellini, Lucchini, Manfredini, Brivio; Schelotto, Cazzola, Cigarini, Bonaventura; Moralez; Denis.<BR><BR>LAZIO: (4-3-3) Marchetti, Konko, Dias, Biava, Cavanda; Gonzalez, Ledesma, Hernanes; Candreva, Klose, Lulic.<BR><BR>&nbsp;<BR><BR><STRONG><EM>Chievo-Bologna</EM></STRONG>: (domenica ore 20:45)<BR><BR>Di Carlo, oltre a Paloschi, perde Dramè tre settimane: al suo posto Frey. Per il resto formazione titolare con i due Rigoni a centrocampo e l'inserimento di Di Michele accanto a Pellissier, con Thereau a supporto. In casa Bologna, senza Ramirez, Pioli si dovrebbe coprire maggiormante passando al 3-5-2: dentro Guarente, esordio in Serie A per Abero, panchina per Gabbiadini. Out Curci e Natali.<BR><BR>CHIEVO: (4-3-1-2) Sorrentino, Sardo, Dainelli, Cesar, Frey; Luciano, L.Rigoni, M.Rigoni; Thereau; Pellissier, Di Michele.<BR><BR>BOLOGNA: (3-5-2) Agliardi, Carvalho, Antonsson, Cherubin; Motta, Taider, Perez, Guarente, Abero; Diamanti, Acquafresca.<BR><BR>&nbsp;<BR><BR><EM><STRONG>Genoa-Cagliari</STRONG></EM>: (domenica ore 20:45)<BR><BR>Malesani deve fare a meno di Gilardino, squalificato, e lo sostituisce con Immobile: per il resto Tomovic favorito su Mesto e Seymour su Toszer. Dall'altra parte Ficcadenti lancia il nuovo Avelar in difesa, sostituisce Conti (squalificato) a centrocampo con Ekdal (Nainggolan fa il centrale) e si tiene fino alla fine il dubbio Ibarbo-T.Ribeiro, con quest'ultimo favorito.<BR><BR>GENOA: (4-3-3) Frey, Tomovic, Canini, Granqvist, Antonelli; Kucka, Seymour, Merkel: Jankovic, Immobile, Ze Eduardo.<BR><BR>CAGLIARI: (4-3-1-2) Agazzi, Pisano, Astori, Rossettini, Avelar; Dessena, Nainggolan, Ekdal; Cossu; Pinilla, Thiago Ribeiro.<BR><BR>&nbsp;<BR><STRONG><EM>Palermo-Napoli</EM></STRONG>: (domenica ore 20:45)<BR><BR>Sannino deve risolvere il problema Mantovani: il difensore ha un piccolo acciacco e se non recupera al suo posto va in campo Von Bergen, appena arrivato. Dall'altro lato Mazzarri (a cui è stata tolta la squalifica) sostituirà gli altri squalificati Pandev, Zuniga e Dossena (solitamente si giocano una maglia quest'ultimi due) con Insigne ed Aronica. Dzemaili favorito nel ballottaggio con Behrami.<BR><BR>PALERMO: (4-4-2)Ujkani, &nbsp;Pisano, Munoz, Cetto, Mantovani; Barreto, Donati, Bertolo, Brienza; Ilicic, Miccoli.<BR><BR>NAPOLI: (3-5-1-1) De Sanctis, Campagnaro, Cannavaro, Britos; Maggio, Dzemaili, Inler, Hamsik, Aronica; Insigne; Cavani.<BR><BR>&nbsp;<BR><BR><STRONG><EM>Pescara-Inter</EM></STRONG>: (domenica ore 20:45)<BR><BR>Senza Crescenzi Stroppa è costretto a schierare terzino sinistro Balzano, mentre in avanti Caprari sembra favorito su Celik per completare il tridente con Weiss e Abbruscato. In casa Inter invece Stramaccioni attende news dal mercato: se Maicon va via infatti Zanetti scala terzino destro, altrimenti l'argentino va a centrocampo e il numero 13 in campo. Sulla mediana sono da verificare le condizioni di Mudingayi: probabile l'esordio di Gargano. In avanti, al posto di Palacio squalificato, debutta col numero 99 Antonio Cassano.<BR><BR>PESCARA: (4-3-3) Perin, Zanon, Capuano, Terlizzi, Balzano; Nielsen, Colucci, Cascione; Weiss, Abbruscato, Caprari.<BR><BR>INTER: (4-3-1-2) Castellazzi, J.Zanetti, Silvestre, Ranocchia, Nagatomo; Guarin, Cambiasso, Gargano; Sneijder; Cassano, Milito.<BR><BR>&nbsp;<BR><BR><STRONG><EM>Roma-Catania</EM></STRONG>: (domenica ore 20:45)<BR><BR>Zeman ha diversi dubbi: innazitutto il portiere. Stekelenburg è sul mercato e quindi potrebbe essere lasciato in panchina in maniera preventiva: al suo posto quindi Lobont. In difesa Piris dovrebbe essere favorito a Taddei mentre in avanti praticamento certo il trio Lamela-Osvaldo-Totti, con Destro squlificato e Bojan in panchina. In casa Catania ballottaggio Andujar-Frison, con quest'ultimo favorito, maglia da titolare invece per capitan Biagianti (Izco infortunato). In avanti trio Gomez-Bergessio-Barrientos<BR><BR>ROMA: (4-3-3) Lobont, Piris, Burdisso, Castan, Balzaretti; Bradley, De Rossi, Pjanic; Totti, Osvaldo, Lamela.<BR><BR>CATANIA: (4-3-3) Frison, Alvarez, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Biagianti, Lodi, Almiron; Gomez, Bergessio, Barrientos.<BR><BR>&nbsp;<BR><STRONG><EM>Siena-Torino</EM></STRONG>: (domenica ore 20:45)<BR><BR>Formazione tipo per Cosmi: unico dubbio Neto-Felipe. In casa Toro invece il posto di Cerci squalificato sarà preso da Stevanovic. Panchina, almeno dall'inizio, per il neo acquisto Santana. <BR><BR>SIENA: (3-5-2) Pegolo, Neto, Paci, Contini; Mannini, Vergassola, D'Agostino, Valiani, Del Grosso; Bogdani, Calaiò.<BR><BR>TORINO: (4-2-4) Gillet, Darmian, Glik, Ogbonna, Masiello; Gazzi, Donati; Sansone, bianchi, Meggiorini, Stevanovic.<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR><BR>&nbsp;<BR><BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR><BR>&nbsp;<BR><BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR><BR><BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR><BR><BR>FL0141FL0141classificaseriea2011201212giornata.jpgSiNserie-a-prima-giornata-probabili-formazioni-1007824.htmSi100205001,02,03010599
671006963NewsCalciomercatoCalciomercato Lazio, Matuzalem offerto al Milan20120728113008LazioSi cerca l`erede di AmbrosiniSulle pagine dell`edizione odierna di «Tuttosport» si legge che il&nbsp;Milan avrebbe ricevuto un paio di offerte per rimpolpare il proprio centrocampo. La dirigenza del club di via Turati starebbe valutando l`acquisto di un erede di&nbsp;Ambrosini, ovviamente spendendo una cifra molto ridotta, e un paio di club italiani sarebbero pronti a correre in soccorso ai rossoneri: la&nbsp;Lazioavrebbe offerto il brasilianoMatuzalem, ormai in rotta di collisione con il tecnico Petkovic e l`ambiente capitolino, mentre il presidente del&nbsp;Genoa Enrico Preziosi avrebbe provato a piazzare lo slovacco&nbsp;Juraj Kucka. Entrambe le soluzioni, tuttavia, non verranno valutate prima degli ultimi giorni di mercato.<BR><BR>Fonte:Lazionews.eu<BR><BR>FL0112FL0112matuzalem11.jpgSiNsi-cerca-l-erede-di-ambrosini-1006963.htmSiT1000018100456601,02,03010519
681006714NewsCalciomercatoFiorentina, quattro in arrivo. Vicinissimo Doumbia20120721121531fiorentina, doumbiaFiorentina DoumbiaSecondo quanto riporta <EM>Tuttosport</EM> la <STRONG>Fiorentina</STRONG> sarebbe vicinissima ad ingaggiare il centrocampista maliano <STRONG>Tongo Hamed Doumbia (23)</STRONG>. <BR><BR>Insieme ai possibili arrivi di Ralf, Elm e Kucka starebbe prendendo corpo l'ipotesi che porta appunto al giocatore del Rennes.<BR><BR>In questi giorni il ds Pradé sta cercando di chiudere il prima possibile tutte la varie trattative.<BR><BR>C1000009adm001adm001montella_viola.jpgSiNfiorentina-quattro-colpi-in-arrivo-vicinissimo-doumbia-1006714.htmSiT1000024100075501,02,03010420
691005922NewsCalciomercatoInter, riscattato Longo. Kucka resta al Genoa20120622200131inter, longo, kucka, genoaInter Longo Kucka GenoaSamuele Longo, attaccante classe 1992 in comproprietà tra Inter e Genoa, è stato riscattato dal club nerazzurro. Lo rende noto il sito web del club di Massimo Moratti. Kucka resterà al Genoa.<BR>C1000009Milanoadm001adm001timthumb.jpgSiNinter-riscattato-longo-kucka-resta-al-genoa-1005922.htmNoT1000026100075701,02,03010197
701005714NewsCalciomercatoLazio, interessante offerta del Malaga per Zarate. Intanto a centrocampo si pensa a Kucka20120613121531lazio, zarateLazio Zarate Kucka<P>Come riporta La Gazzetta dello Sport il Malaga è pronto ad una interessante offerta per Mauro Zarate.</P> <P>L'attaccante tornato alla Lazio dopo l'esperienza all'Inter, non è ancora sicuro di restare in biancoceleste e per lui il club spagnolo è disposto a offrire 12 milioni di euro. </P> <P>Intanto per quanto riguarda il mercato in entrata alla Lazio piace sempre Hetemaj del Chievo, ma si parla anche di Kucka del Genoa.</P>C1000009adm001adm001zarate.jpgSiNlazio-interessante-offerta-del-malaga-per-zarate-intanto-piace-kucka-1005714.htmSiT1000018100075501,02,03010329
711005548NewsCalciomercatoSerie A, le comproprietà più importanti da risolvere. Da Giovinco a Immobile passando per Destro e Borini20120604124531giovinco, immobile, borini, destroAcerbi è il nome nuovo in casa centrali Italia<P>Il 22 giugno scadrà il termine delle comproprietà, tutti in pista per definire il futuro di giovani bomber, centrali pronti al salto di qualità e talentini che meritano palcoscenici internazionali.</P> <P>Acerbi è il nome nuovo in casa centrali Italia, frutto maturo della nidiata genoana che dall'anno prossimo potrà contare su tanti giovani prontamente riscattati o semplicemente rientranti da prestiti secchi. Nessuna possibilità di permanza in gialloblù, il classe '88 prenderà casa a Genova, ma anche Galliani ha intenzione di comprarne una a suo nome a Milano. Eppure Preziosi è stato chiaro: "San Siro solo in cartolina". Prima all'ombra della Lanterna, poi chissà a quella del Duomo.<BR>&nbsp;<BR>In tanti, nella Capitale, mugugnavano. Troppi milioni per un giocatore così, seppur giovane. Talentuoso o poco più, ora talento puro. Borini si è guadagnato la Nazionale, ha conquistato Roma. Ha attirato i parigini, Ancelotti si è ricordato di quel ragazzo del Chelsea. Ma l'attaccante dovrà prima risolvere la questione comproprietà, ritorno a Parma o incatenamento capitolino? Il progetto giovane giallorosso è riuscito sopratutto con lui, quando a un certo punto pareva tramutare in oro qualsiasi pallone sgusciante dalle sue parti. Tutte le strade portano a Roma.</P> <P>San Calaiò, prima e dopo. E' grazie all'arciere che Mattia Destro è riuscito a esplodere alla sua prima stagione da titolare in Serie A. 12 goal, stacco di testa imperioso, lavoro sotto porta e tanti saluti a chi non ha creduto in lui (leggasi Inter). Destro tornerà a Genova, dove De Canio lo aspetta a braccia apertissime, angolazione infinita. Il Siena perderà tutti i suoi big, compreso Sannino. Bagarre per il futuro attaccante dell'Italia, tra la sua ex (amata?) squadra nerazzurra e la Roma di Zeman.</P> <P>Purtroppo, per tutti, è arrivato stabilmente nella massima serie solo alla soglia dei fatidici 30. Diamanti, classico dieci, sinistro fatato, punizioni tese o a girare, al fulmicotone inserimenti, reti. Vuole giocare in Serie A, l'ex ragazzo del Prato: non ci dovrebbero essere problemi in tal caso, con il Bologna che lo riscatterà per cifre importanti, magari davanti al rinnovo ci compartecipazione con il Brescia, oramai troppo stretta con la conseguente categoria cui occupa. Una volta in Emilia, l'Udinese farà carte false per averlo.</P> <P>Il Faraone è solo l'ultima pedina nell'affollata strada Genova-Milano. Vista la mancanza di Torino nessun triangolo industriale, due punti che si incontreranno in amicizia per decidere a chi servirà maggiormente. Allegri lo ha utilizzato più del previsto visti i tanti infortuni che hanno spezzato le corna del Diavolo, ma El Shaarawy ha ancora tanto bisogno di migliorare. Ed ecco che le nubi non si diradano, i puntini interrogativi nuotano nella testa di Galliani. Preziosi porterà tutta la giovane combriccola a Genova o si farà scappare l'egiziano?</P> <P>La stella delle compartecipazioni è lui, Seba. Formica Atomica a Parma, un tipetto tosto senza paura di provare finalmente a essere decisivo anche in una big. Juve o non Juve, il giochetto dell'estate è aperto. Ghirardi promette battaglia, vuole riscattarlo da quella Signora cattiva che non ha mai creduto in lui. E poi magari cederlo al miglior offerente, con la lista di sceicchi e petrolieri che continua a salire ogni giorno mercantile che passa.</P> <P>Ha provato la Serie B, domandola e innalzandosi a capocannoniere, uomo decisivo e desiderio di mercato. Immobile vorrebbe rimanere a Pescara, ma i suoi arcigni proprietari sono altri. Arrivato da gran capo al Genoa, Lo Monaco non ha avuto dubbi: Ciro rimane, è nostro al 50%. Esatto, la metà. Perchè l'altra metà è juventina, dopo una stagione trionfale Paratici e compagni di merende in entrata e uscita sono al bivio: puntare su un top player o dare fiducia al ragazzo meraviglia?</P> <P>Qualche tempo fa, pronunciando il suo nome, gli occhi dei tifosi interisti si illuminavano. Poi il momento è passato, al Genoa ha deluso e l'Inter ha deciso di aspettare il futuro calciomercato per capire come muoversi. Kucka ha potenzialità, ha corsa, sa fare il mastino, sa fa ripartire l'azione. Ma si è un po' perso. Branca ha ottimi rapporti con Preziosi, vedi Rodrigo Palacio e il resto delle operazioni concluse negli ultimi anni. La sensazione è che nell'affare possano rientrare lo stesso argentino e Mattia Destro.</P> <P>Come lui, tanti altri. E' la storia italiana, si allevano i giovani, si fanno partire per formarsi. Poi si ricomprano a peso d'oro. O comunque si fa di tutto per riportarli a casa dopo averli persi. Capirne il senso, difficile. In ogni caso il centrocampista rossonero è stato ceduto al Genoa, prima di tornare nel mercato invernale così da sostituire la marea di infortunati di Allegri. Poi il crack e una situazione al punto di partenza. Il giramondo (se la Terra fosse Genova-Milano lui sarebbe pendolare massimo) tornerà in rossoblù.<BR>Tutto dipenderà da Julio Cesar. Dopo anni e vittorie l'estremo difensore interista comincia a farsi delle domande. E' giunta l'ora di lasciare Milano? Se il brasiliano deciderà positivamente a proposito, l'Inter riscatterà Viviano, a metà con il Palermo. I rosanero, infatti, hanno acquistato il portiere a gennaio (la metà del Genoa): burbero Zamparini ha già messo le mani avanti, o vuole rimanere o puntiamo su Ujkani. Insomma, la strada porta in Lombardia, ma per ora i guantoni sono ancora in Sicilia.</P> <P>&nbsp;</P> <P><BR>&nbsp;</P>C1000009,C1000075FL0411FL0411giovinco.jpgSiNserie-a-comproprieta-da-risolvere-giovinco-immobile-borini-destro-1005548.htmSiT1000007,T1000010,T1000011,T1000012,T1000013,T1000014,T1000015,T1000016,T1000017,T1000018,T1000019,T1000020,T1000021,T1000022,T1000023,T1000024,T1000025,T1000026,T1000027,T1000028,T1000081,T1000082,T1000083,T1000084,T1000085,T1000086,T1000087,T1000088,T1000089,T1000090,T1000091,T1000092,T1000093,T1000094,T1000095,T1000096,T1000097,T1000098,T1000099,T1000101,T1000102100427901,02,03,06,07,09030821
721005327NewsCalciomercatoInter, il mercato in attacco20120525120131interTutte le trattative<P>Iniziamo dal calciatore ormai preso: <STRONG>Palacio.</STRONG>&nbsp;&nbsp;L'attaccante è già atterrato a Linate per&nbsp;visite mediche e firma, al Genoa andranno 11 milioni senza contropartite tecniche, battuta la Roma&nbsp;grazie ad&nbsp;un accordo tra Preziosi e Moratti che lo riteneva una priorità.</P> <P>Ci sono altri nomi per l'attacco, iniziando con <STRONG>Destro</STRONG>, trattativa che prima sembrava già andata in porto adesso sembra un po' più complicata poiché si è anche inserita la Juve, e come ne abbiamo parlato prima per il giovane l'Inter è propensa a offrire la&nbsp; metà di Kucka, la comproprietà di Longo e 6,5 milioni cash per portarsi a casa il vecchio figliolo.</P> <P><STRONG>Giovinco</STRONG> e <STRONG>Borini</STRONG> sono due nomi, forse che mettono fantasia ma molto difficili da arrivare, uno perché per Giovinco, Ghirardi chiede troppo e sarà difficile strapparglielo, invece per il giocatore in prestito a Roma, c'è un diritto di riscatto che molto probabilmente ci sarà da parte dei giallorossi.</P> <P><STRONG>Andik, </STRONG>giovane che abbiamo visto nella partita contro l'All star Indonesia ha giocato molto bene magari non verrà preso quest'anno ma verrà tenuto sotto controllo e monitorato per il futuro.</P> <P><STRONG>Lucas</STRONG> ormai promesso dal padre all'Inter dopo che il Real si è tirato fuori, ma la società chiede 25-30 milioni cash, troppi per le casse dell'inter che già deve investire molto per la telenovela&nbsp; con Lavezzi, comunque resta una ottima alternativa al Pocho e poi il giocatore vuole prima fare le Olimpiadi per poi decidere se trattare&nbsp;a giugno o gennaio dell'anno prossimo.</P> <P>Chiudiamo con&nbsp;<STRONG>Lavezzi</STRONG>, quello che infiamma l'asse Milano-Napoli, l'Inter pare che abbia offerto, Pazzini, Pandev più 10 milioni, e il Psg ha contrattaccato con una offerta da 26 milioni cash, adesso sta a De Laurentiis decidere se prendersi due attaccanti di classe più soldi facendo un favore a Moratti che lo ha aiutato sia con il prestito di Pandev che con il lascia passare per Vargas, oppure prendersi i milioni degli sceicchi della squadra francese.</P>1007858MilanoFL0433FL0433lucas.jpgSiNinter-mercato-in-attacco-1005327.htmSiT1000026100501101,02,03010371
731005228NewsCalciomercatoInter, è fatta per Palacio. Intanto sempre nel mirino De Jong20120521111531inter, palacioDomani potrebbe arrivare la firma<P>Arriverà con dodici mesi di ritardo, <STRONG>Rodrigo Palacio</STRONG>. L'<STRONG>Inter</STRONG>, infatti, ha praticamente chiuso per l'attaccante argentino del Genoa. Scavalcata la Roma, che avrebbe voluto portarlo nella Capitale per 8 milioni di euro più due contropartite. Marco Branca, invece, ha messo sul piatto 11 milioni cash ottenendo il via libero genoano.<BR>Domani potrebbe arrivare la firma, mentre mercoledì ci saranno le visite mediche. In questa operazione dovrebbe finire anche Kucka, con lo slovacco in nerazzurro dal 2013/2014. Si parlerà, ovviamente, anche di Mattia Destro: in rossoblù Jonathan, Juan o Faraoni.</P> <P>Intanto dall'Inghilterra potrebbe arrivare Nigel De Jong, centrocampista del Manchester City. In cambio, ai Campioni d'Inghilterra, finirebbe Maicon. Roberto Mancini farà di tutto per portare uno dei suoi pupilli in Premier. </P> <P>Le alternative come centrale di centrocampo si chiamano Mudingayi, Valero e Sahin. Più vicino Lucas: il Real Madrid si è ritirato dall'asta.</P> <P>&nbsp;</P>1007856FL0411FL0411palacio.jpgSiNinter-e-fatta-per-palacio-nel-mirino-de-jong-1005228.htmSiT1000026100427901,02,03030365
741005166NewsCalciomercatoInter in pole per Destro. Battuta tutta la concorrenza 20120518141531inter, destro, juventus, lazioE` fortemente voluto da Stramaccioni<P>Secondo indiscrezioni raccolte dalla redazione de<EM> IlCalcio24.com</EM>, l'<STRONG>Inter </STRONG>sarebbe in netto vantaggio rispetto a <STRONG>Juventus </STRONG>e<STRONG> Lazio</STRONG> per la corsa a <STRONG>Mattia Destro</STRONG>. </P> <P>Il giocatore in comproprietà tra <STRONG>Siena</STRONG> e<STRONG> Genoa</STRONG>, tornerà in rossoblu per poi approdare ai nerazzurri. Al club di Preziosi andrebbero l'altra metà di<STRONG> Kucka</STRONG>, la comproprietà del promettente attaccante della primavera nerazzurra<STRONG> Longo</STRONG> e circa 6,5 milioni di euro per l'intero cartellino. Tra l'altro Destro è fortemente voluto da <STRONG>Stramaccioni</STRONG>, prossimo alla conferma.<BR></P>C1000009adm001adm001destro.jpgSiNesclusiva-inter-in-pole-per-destro-battuta-tutta-la-concorrenza-lazio-juventus-1005166.htmSiT1000026100075501,02,03030577s
751005072NewsCampionatiSerie A, Top e Flop del campionato. Le pagelle finali di tutte le squadre20120515161531atalanta-bologna-cagliari-catania-cesena-chievo-fiorentina-genoa-inter-juventus-lazio-lecce.milan-napoli-novara-palermo-parma-roma-siena-udineseLe pagelle di tutte le squadre di A<P>Quest'ultima giornata di campionato ha ricordato tanto l'ultimo giorno di scuola, con annessi pianti, addii agli amichetti che cambiano classe (in questo caso campionato) e interrogazioni finali: di conseguenza non potevano mancare le nostre&nbsp;pagelle finali ai protagonisti di questo incredible campionato.</P> <P><STRONG>ATALANTA: </STRONG>Squadra meravigliosa, che è riuscita a sopperire alle difficoltà della penalizzazione giocando uno dei calci più belli del campionato: il principale artefice ovviamente è stato <EM>Colantuono</EM>, ma in campo hanno brillato El Tanke<EM> Denis</EM>, finalmente esploso definitivamente, <EM>Schelotto</EM>, autentico treno sulla destra che ha stregato anche Prandelli, <EM>Maxi Moralez</EM>, tascabile fantasista che può fare ancora meglio, e l'ottimo <EM>Consigli</EM>, di cui tra qualche anno non ci stupiremmo se lo vedessimo in qualche big. Da far crescere Bonaventura e Gabbiadini.</P> <P><STRONG>BOLOGNA: </STRONG>Bravissimo <EM>Pioli</EM> ad allestire una squadra a volte anche spettacolare: è cresciuto in maniera esponenziale <EM>Ramirez </EM>e ha trovato continuità<EM> Diamanti</EM>. Niente male anche <EM>Perez</EM> a centrocampo e strepitoso <EM>Gillet </EM>in porta. Un pò deludente quest'anno <EM>Di Vaio</EM> e assolutamente bocciato <EM>Acquafresca.</EM></P> <P><STRONG>CAGLIARI: </STRONG>Stagione sottotono per i sardi che comunque sono riusciti a salvarsi con qualche giornata d'anticipo: ottima stagione per i giovani<EM> Agazzi</EM> e <EM>Astori</EM> e squadra trascinata da un grande <EM>Pinilla</EM>. Deludente annata per <EM>Conti</EM>, <EM>Cossu </EM>e <EM>Nainggolan</EM>, che aveva iniziato bene ma si è comunque spento a metà campioonato. <EM>Thiago Ribeiro</EM> e&nbsp;<EM>Larrivey</EM> non ci sembrano giocatori da Serie A, a differenza di <EM>Ibarbo</EM>, poco schierato ma con grandissime potenzialità.</P> <P><STRONG>CATANIA: </STRONG>Grandissima stagione per gli etnei<EM>. Montella</EM> adesso è l'allenatore più ambito del campionato, e Catania è diventata un gioiello&nbsp;desiderato da molti calciatori: in campo il migliore è stato sicuramente Lodi, inventato play basso con grandissmi risultati; con lui <EM>Barrientos</EM> e <EM>Gomez</EM> sembravano due diavoli,<EM> Bergessio</EM> ha interpretato benissimo il ruolo dell'attaccante moderno,<EM> LeGrottaglie</EM> e <EM>Almiron</EM> sono rinati e <EM>Marchese</EM> è&nbsp; cresciuto in maniera esponenziale. Il punto debole è stato il portiere: provati quattro n.1 che messi assieme uno buono non lo facevano. Delusione totale <EM>Suazo</EM>.</P> <P><STRONG>CESENA:</STRONG>&nbsp;&nbsp; Stagione fallimentare per i romagnoli. <EM>Mutu</EM> sembreva il lontano parente del giocatore che ha stupito negli anni passati l'Italia,<EM> Iaquinta</EM> non pervenuto e comnuque tutta la squadra è stata assolutamente fallimentare: unica nota lieta Mario Alberto <EM>Santana</EM>, che però ha giocato in mezzo al deserto.</P> <P><STRONG>CHIEVO: </STRONG>Solito campionato per i clivensi senza particolari luci o ombre. E' stata una stagione buona per far crescere e presentare al mondo ottimi giocatori come <EM>Dramè, Breadley</EM> e <EM>Acerbi</EM>, prossimo al trasferimento. <EM>Pellissier</EM> forse quest'anno ha abbassato il livello delle proprie prestazioni.</P> <P><STRONG>FIORENTINA: </STRONG>Stagione fallimentare per la Viola sotto ogni punto di vista. Da Mihajlovic, a Corvino, fino a Rossi tutto quello su cui si credeva è stato rivalutato e la parola progetto a Firenze ora come ora sembra quasi una battuta. In campo quelle poche partite vinte si può dire che le ha vinte<EM> Jovetic</EM> da solo, che assieme alla crescita di <EM>Camporese e Nastasic</EM> e alle ottime prestazioni di<EM> Behrami</EM>&nbsp;rappresentano l'unica nota positiva. Per il resto <EM>Montolivo</EM> non ha reso per quello che poteva, <EM>Cassani</EM> sembrerebbe tutto tranne uno da nazionale, tra <EM>Gila</EM> e <EM>Amauri</EM> non si sa chi è stato più inguardabile, <EM>Vargas</EM> il mancino sembra averlo lasciato in Perù e <EM>Ljaic</EM> rimane un eterno&nbsp;incompiuto.</P> <P><STRONG>GENOA: </STRONG>Il peggiore è sempre il solito Enrico Preziosi. Dare tranquillità alla propria squadra è un vocabolo che non esiste nel suo vocabolario e tre allenatori diversi in un anno non sono proprio un premio alla fiducia: se il Genoa è salvo lo deve a quell'uomo con quel codino strano di nome <EM>Rodrigo Palacio</EM>, assolutamente strepitoso in alcuni frangenti del campionato. Per il resto bene <EM>Moretti, Jankovic</EM> a fase alterne, il solito<EM> Rossi </EM>e <EM>Sculli</EM>, anche se quest'anno ci ricorderemo di lui più come ambasciator di pace con i tifosi che come goleador viste le alterne prestazioni: male, molto male <EM>Frey</EM>, mai così fuori forma, <EM>Granqvist</EM> e <EM>Kaladze</EM>, non esattamente due acquistoni da urlo,<EM> Kucka</EM>, di cui dubitiamo fortemente che possa ricevere di nuovo offerte di mercato dopo averlo visto bene, <EM>Birsa e Belluschi</EM>, impalpabili, e <EM>Gilardino</EM>, l'uomo della svolta, che però non ha cambiato nula, ne della squadra, ne della sua stagione deludente. Occhio però a <EM>Jorquera</EM>, bisogna puntare su questo ragazzino perchè ha classe.</P> <P><STRONG>INTER:</STRONG> Ci sarebbero da scrivere poemi sulla stagione bislacca di quest'inter. Andiamo per gradi però: ha sbagliato Moratti ad assumere uno (<EM>Gasp</EM> ndr) di cui non era totalmente convinto che ha cacciato alla prima occasione buona. Era quasi riuscito a risvegliare la squadra <EM>Ranieri</EM> ma poi, come succede spesso nelle sue squadre, qualcosa cambia e la squadra crolla. <EM>Stramaccioni</EM> ha dato allegria e grinta: la squadra dimostra carattere ma in difesa crolla se messa troppo a repentaglio.&nbsp;Riguardo agli uomini non è che ci sia tanto da salvare: senza dubbio <EM>Milito</EM>, che ha iniziato maluccio ma alla fine è ritornato ai livelli del triplete. Poi <EM>Julio Cesar</EM>, fondamentale nel dare la scossa contro il Catania, l'eterno <EM>Samuel</EM> e il piccolo <EM>Nagatomo, Guarin</EM>, guerriero da confermare assolutamente, il solito immortale <EM>Zanetti</EM> e...stop! Per il resto delusione totale: <EM>Maicon</EM> ha giocato bene due-tre partite, <EM>Lucio</EM> è più insicuro di Schettino,<EM> Cambiasso e Stankovic</EM> ormai hanno dato,<EM> Forlan</EM> inguardabile, <EM>Zarate</EM> positivo col contagocce, <EM>Pazzini</EM> la porta l' ha vista col contagocce e <EM>Sneijder </EM>praticamente assente per tutto il campionato.</P> <P><STRONG>JUVENTUS:</STRONG> Sarebbe come&nbsp;trovare il pelo nell'uovo. Apparte<EM> Elia e Krasic</EM> che neanche consideriamo perchè inutilizzati in casa Juve sono stati tutti decisivi e positivi: Super stagione per<EM> Buffon</EM>, che ha sbagliato solo il famoso intervento col Lecce e che ha formato un muro invalicabile con <EM>Barzagli</EM>, rinato,<EM> Bonucci&nbsp;</EM>(la svolta per lui&nbsp; è arrivata dopo Milan-Juve)<EM>&nbsp;e Chiellini</EM>; <EM>Liechsteiner e Caceres</EM> sono stati due motorini,<EM> Vidal-Pirlo-Marchisio</EM> forse hanno formato il centrocampo più forte d'Europa in questa stagione, <EM>Vucinic</EM>, capace di grandi cose come di errori assurdi quest'anno è stato costantissimo,<EM> Matri e Quagliarella</EM> si sono divisi la stagione giocando bene uno l'andato e uno il ritorno. E poi ovviamente lui, <EM>Alex Del Piero</EM>, immenso nei momenti di maggiore difficoltà, nei momenti dove serviva la giocata del campione, puntualmente realizzata. 10e lode poi allo <EM>Juventus Stadium, </EM>uomo in più.</P> <P><STRONG>LAZIO:</STRONG> Non sarà la Champions, ma comunque il risultato raggiunto è un'impresa. Una squadra falcidiata da mille infortuni e problemi vari, non ha mai mollato e ha tirato fuori un carattere che molte volte è andato oltre le reali capacità della squadra. Forse chi ha deluso di più è stato proprio l'uomo da cui si ci aspettava di più, ossia Hernanes: ottimi invece <EM>Mauri </EM>(anche se ha saltato metà stagione), <EM>Lulic, Gonzalez, Kozak</EM>&nbsp;e il recuperato <EM>Marchetti</EM>. Capitolo a parte poi per<EM> Miro Klose</EM>, il migliore, il top player che ha preso la squadra e l' ha portata avanti finquando ha potuto col fisico: deludente <EM>Djibril Cissè.</EM></P> <P><STRONG>LECCE: </STRONG>Stagione strana quella dei salentini. Prima parte brutta con<EM> Di Francesco</EM> in panchina e campionato compromesso: poi con <EM>Cosmi</EM> i giallorossi si sono svegliati e hanno iniziato a snocciolare spettacolo dove hanno brillato<EM> Di Michele</EM>, idolo dei tifosi, <EM>Cuadrado e Muriel</EM>, due fenomeni predestinati. Niente male anche l'esterno sinistro <EM>Brivio</EM> e il portiere <EM>Benassi</EM>. Scommessa persa quella di <EM>Massimo Oddo</EM>.</P> <P><STRONG>MILAN:</STRONG> I rossoneri ce l'hanno messa tutta, si sono anche migliorati, ma non è bastato. La dea bendata stavolta si è opposta e si è scagliata contro i rossoneri sotto forma di infortuni.Nella prima parte della stagione, quando <EM>Cassano</EM> era al top, il Milan l'ha perso per i motivi che sappiamo: poi<EM> Boateng,&nbsp;Pato,&nbsp;Aquilani, Nesta, Thiago Silva</EM>,<EM> Robinho</EM>, tutti quanti residenti in infermeria per una buona parte di stagione; &nbsp;il migliore? inutile dirlo, <EM>Zlatan Ibrahimovic</EM>, 29 gol stagionali. Le delusioni? <EM>Pato </EM>ovviamente, mai visto. Ottimo l'innesto di <EM>Muntari</EM>, utile anche come sfondo per il telefonino di Galliani.</P> <P><STRONG>NAPOLI:</STRONG> Discontinuità. Ecco il grande problema della squadra di <EM>Mazzarri</EM> quest'anno, ovviamente dovuta anche e soprattutto alla Champions: hanno alternato stati di forma alterni i tre tenori con <EM>Cavani</EM> trascinatore per lunghi tratti ma con periodi di vuoto,<EM> Hamsik</EM> molto al di sotto delle aspettative e <EM>Lavezzi </EM>ottimo tra un infortunio e un' altro però. Per il resto, <EM>Inler </EM>non ha ingranato e lo metterei come flop, esattamente alla pari di <EM>Fernandez</EM>. Buon campionato per<EM> Pandev, Campagnaro e Cannavaro</EM>: a volte strepitoso, a volte goffissimo <EM>Morgan De Sanctis</EM>.</P> <P><STRONG>NOVARA:</STRONG> Dalla nave che affonda si salva solo <EM>Rigoni</EM> che arriva anche in doppia cifra. Per il resto annata da dimenticare per tutti.</P> <P><STRONG>PALERMO:</STRONG> Come Cellino anche Zamparini merita la palma di flop, specie dopo aver licenziato <EM>Pioli</EM> (che ha fatto poi le fortune del Bologna)&nbsp;prima di cominciare. La squadra ovviamente ne ha risentito e ha portato a termine la peggiore stagione da quando è in A, perdendo anche lo scettro di regina della Sicilia: si salvano da questa stagione disgraziata solo il solito <EM>Fabrizio Miccoli</EM>, trascinatore e anima della squadra, ed <EM>Emiliano Vivano</EM>, portiere arrivato a metà stagione, autore di uno splendido campionato. Tutto il resto è da dimenticare: <EM>Silvestre</EM> sembra il cugino lontano del giocatore visto a Catania, <EM>Mantovani e Balzaretti</EM> al di sotto delle&nbsp;aspettative,&nbsp;di <EM>Ilicic</EM> vogliamo esagerare se diciamo che ci ricordiamo solo due-tre partite decenti, <EM>Zahavi</EM> era partito bene ma poi è scomparso,&nbsp;di <EM>Hernandez</EM> ogni anno si dice che sia pronto a esplodere ma non esplode mai,&nbsp;<EM>Budan</EM>,&nbsp;dopo 5-6 partite&nbsp;in gol&nbsp;si è perso, e giovani come <EM>Labrin, Milanovic e Memeth</EM> dubitiamo abbiano il futuro ai loro piedi.</P> <P><STRONG>PARMA:</STRONG> La squadra emiliana è tornata, come anni fa, ad essere un'isola felice dove i giocatori rendono al massimo:<EM> Donadoni</EM> ha allestito una splendida squadra, solida, spumeggiante (che tra l'altro con sette vittorie di fila in A ha stabilito il record di vittorie consecutive per i gialloblu) e merita sicuramente di essere uno dei top del campionato. Una delle scoperte dell'ex mister del Livornoo è stata quella di schierare <EM>Giovinco</EM> seconda punta: i risultati ci sono stati e la Formichina atomica è stato sicuramente uno dei migliori giocatori del campionato. Buon campionato anche per <EM>Floccari</EM>, che si completa benissimo col mini attaccante ex Juve: grande&nbsp;stagione anche per<EM> Paletta</EM>, l'anno scorso inguardabile, <EM>Zaccardo</EM>, <EM>Biabiany</EM>, cinque gol e record personale eguagliato, <EM>Jaime Valdes</EM> inventato play davanti alla difesa con splendidi risultati e <EM>Jonathan</EM>, oggetto misterioso all'Inter, esploso al Parma grazie alla fiducia di <EM>Leonardi</EM> che l'ha portato a Parma. Insomma, tutti promossi.</P> <P><STRONG>ROMA:</STRONG> Classe discola quella giallorossa con qualche promosso e molti rimandati: supera l'anno il solito <EM>Totti</EM>, incontenibile in certi frangenti del campionato e comunque imprescindibile, <EM>De Rossi</EM>, uomo ovunque, <EM>Gago</EM>, giocatore di classe superiore, <EM>Taddei</EM>, inventato terzino e <EM>Marquinho</EM>, grande sorpresa di questo finale di stagione. Le scommesse invece le rimandiamo all'anno prossimo perchè troppo discontinue: <EM>Bojan</EM> ha classe ma fatica a metterla in mostra, <EM>Osvaldo</EM> ha un caratteraccio e con questo si è giocato anche la nazionale, <EM>Lamela</EM> in campo sembra un veterano, ma mentalmente dimostra anche meno dell'età che ha e senza testa non si va avanti, <EM>Pjanic </EM>fino a dicembre era uno dei centrocampisti più forti del campionato, prima però di scomparire nel vuoto, <EM>Jose Angel</EM> ha gamba ma forse è ancora troppo timido, <EM>Borini</EM> dopo aver vestito l'azzurro sembra esser sparito. Totalmente bocciati e cacciati dalla scuola <EM>Kjaer, Heinze e Juan</EM>, inguardabili. Squadra impreparata quindi e, come sempre a pagare è il maestro: ciao <EM>Luis Enrique</EM>, hai provato a fare un qualcosa di troppo grande per questo campionato.</P> <P><STRONG>SIENA:</STRONG> Difficile trovare il pelo nell'uovo alla splendida squadra di <EM>Sannino</EM>, che ha espresso un gran bel calcio valorizzando grandi talenti. Uno su tutti ovviamente <EM>Mattia Destro</EM>, il futuro della nazionale italiana, che con undici gol ha dimostrato di meritare un grande club: accanto a lui si è rivitalizzato <EM>Franco Brienza</EM>, estro e velocità allo stato puro, <EM>Giorgi,</EM> ottimo esterno, <EM>Gazzi</EM>, buon mediano e il giovane<EM> Rossettini</EM>. Si ci poteva aspettare di più da<EM> Gaetano D'Agostino </EM>e dal portiere <EM>Brkic</EM>, di cui se ne diceva un gran bene, ma che comunque non ha fatto vedere niente di che.</P> <P><STRONG>UDINESE:</STRONG> Ennesimo miracolo di <EM>Guidolin</EM> che, nonostante le cessioni estive, anche quest'anno è riuscito a portare la squadra in Champions. Una spanna sopra tutti ovviamente <EM>Totò Di Natale</EM>, il Messi del Friuli, che da solo riesce a vincere le partite. Senza dimenticare che la squadra ha perso il miglior centrocampista in rosa, <EM>Isla</EM>, a dicembre, sono esplosi <EM>Dusan Basta</EM>, esterno ai margini la scorsa stagione,<EM> Danilo</EM>, buon centrale di difesa, e a fasi alterne i giovani<EM> Torje e Fabbrini</EM>. Si sono confermati ad alti livelli poi <EM>Handanovic, &nbsp;Asamoah, Pinzi, Benatia, Domizzi e Pazienza</EM>&nbsp;è stato un felice ritorno. Discorso a parte poi per<EM> Armero</EM>: incontenibile a inizio anno, necessario chiamare "Chi l'ha visto" da gennaio in poi.</P> <P>&nbsp;</P> <P>&nbsp;</P>C1000009FL0141FL0141pallone 2.jpgSiNseria-a-top-e-flop-del-campionato-le-pagelle-finali-di-tutte-le-squadre-1005072.htmSiT1000007,T1000010,T1000011,T1000012,T1000013,T1000014,T1000015,T1000016,T1000017,T1000018,T1000019,T1000020,T1000021,T1000022,T1000023,T1000024,T1000025,T1000026,T1000027,T1000028100205001,02,03,06,07,090301022
761004811NewsCampionatiSerie A: risultati e marcatori20120506164531serie aSegui gli aggiornamenti su IlCalcio24.com<P>Segui la diretta su IlCalcio24.com del 37° turno di Serie A. Partite ore 15.</P> <P>&nbsp;</P> <P>Siena-Parma <STRONG>0-2&nbsp; 67' Giovinco, 92' Floccari</STRONG></P> <P>Finali&nbsp;</P> <P>Atalanta-Lazio <STRONG>0-2 (p.t 0-1) 35' Kozak, 89' Cana</STRONG>&nbsp;&nbsp; espulsi: Stendardo</P> <P>Bologna-Napoli <STRONG>2-0 (p.t 1-0) 17' Diamanti, 64' Rubin</STRONG>&nbsp;&nbsp; espulsi: Morleo, Zuniga (N)</P> <P>Novara-Cesena <STRONG>3-0 (p.t. 1-0)&nbsp; 28' 68' e 86' Rigoni rigore<BR></STRONG>&nbsp;<BR>Palermo-Chievo Verona 4-4 (p.t. 2-2) 10' e 19' Miccoli (P), 28' e 72' Pellissier, 31' Uribe, 46' Luciano, 74' Donati (P), 89' Silvestre (P)</P> <P>Udinese-Genoa <STRONG>2-0 (p.t. 1-0) 31' Di Natale, 66' Floro Flores&nbsp;</STRONG> espulsi: Kucka (G), Palacio (G)</P>C1000009adm001adm001di natale.jpgSiNserie-a-live-diretta-giornata-1004811.htmSiT1000007,T1000010,T1000011,T1000012,T1000013,T1000014,T1000015,T1000016,T1000017,T1000018,T1000019,T1000020,T1000021,T1000022,T1000023,T1000024,T1000025,T1000026,T1000027,T1000028100075701,02,03,08,09030834
771004733NewsCampionatiSerie A, probabili formazioni 37° turno20120504171131serie aPenultima di campionato<P>Sabato 5 maggio</P> <P>LECCE-FIORENTINA ore 18:00<BR>Lecce (3-5-2): Benassi; Tomovic, Esposito, Miglionico; Blasi, Delvecchio, Obodo, Giacomazzi, Brivio; Seferovic, Di Michele.<BR>A disp.: Petrachi, Di Matteo, Giandonato, Grossmuller, Bertolacci, Piatti, Bojinov. All.: Cosmi</P> <P>Fiorentina (3-5-2): Boruc; Camporese, Natali, Nastasic; Cassani, Montolivo, Salifu, Lazzari, Pasqual; Cerci, Jovetic.<BR>A disp: Neto, Felipe, De Silvestri, Olivera, Romulo, Marchionni, Acosty. All.: Guerini</P> <P><BR>ROMA-CATANIA ore 20:45<BR>Roma (4-3-1-2): Curci; Rosi, Kjaer, Heinze, Taddei; Pjanic, De Rossi, Marquinho; Totti; Borini, Osvaldo<BR>A disp.: Pigliacelli, Josè Angel, Gago, Greco, Simplicio, Lamela, Bojan. All.: Luis Enrique</P> <P>Catania (4-3-3): Carrizo; Motta, Capuano, Legrottaglie, Marchese; Izco, Lodi, Almiron; Gomez, Bergessio, Barrientos.<BR>A disp.: Terracciano, Bellusci, Biagianti, Seymour, Ricchiuti, Lanzafame, Catellani. All.: Montella</P> <P>Domenica 6 maggio</P> <P>SIENA-PARMA ore 12.30<BR>Siena (4-4-2): Pegolo; Vitiello, Rossettini, Contini, Del Grosso; Mannini, Vergassola, Gazzi, Brienza; Destro, Bogdani.<BR>A disp.:Brkic, Pesoli, Belmonte, D'Agostino, Bolzoni, Grossi, Larrondo. All.: Sannino</P> <P>Parma (3-5-2): Pavarini; Zaccardo, Paletta, Lucarelli; Biabiany, Valiani, Morrone, Galloppa, Jonathan; Okaka, Giovinco.<BR>A disp.: Gallinetta, Feltscher, Musacci, Gobbi, Modesto, Palladino, Marques All.: Donadoni</P> <P>ATALANTA-LAZIO ore 15.00<BR>Atalanta (4-4-1-1): Consigli; Raimondi, Stendardo, Manfredini, Peluso; Schelotto, Cigarini, Cazzola, Bonaventura; Moralez, Denis.<BR>A disp.: Frezzolini, Bellini, Ferreira Pinto, Lucchini, Carmona, Tiribocchi, Gabbiadini. All.: Colantuono</P> <P>Lazio (4-2-3-1): Bizzarri; Konko, Scaloni, Diakité, Garrido; Gonzalez, Cana; Candreva, Mauri, Lulic; Kozak.<BR>A disp.: Berardi, Sbraga, Zauri, Zampa, Rozzi, Alfaro, Rocchi. All.: Reja</P> <P>BOLOGNA-NAPOLI ore 15.00<BR>Bologna (3-4-2-1): Agliardi; Raggi, Loria, Antonsson; Garics, Taider, Mudingayi, Morleo; Diamanti, Acquafresca; Di Vaio<BR>A disp.: Stojanovic, Sorensen, Cherubin, Rubin, Belfodil, Vitale, Paponi. All.: Pioli</P> <P>Napoli (3-5-2): De Sanctis; Cannavaro, Aronica, Britos; Maggio, Gargano, Inler, Hamsik, Zuniga; Pandev, Cavani<BR>A disp.: Colombo, Grava, Fideleff, Dossena, Dzemaili, Lavezzi, Vargas. All.: Mazzarri</P> <P><BR>NOVARA-CESENA ore 15.00<BR>Novara (5-3-2): Fontana; Morganella, Paci, Lisuzzo, Garcia, Gemiti; Porcari, Radovanovic, Rigoni; Rubino, Morimoto<BR>A disp.: Coser, Centurioni, Jensen, Pesce, Mazzarani, Jeda, Caracciolo. All.: Tesser</P> <P>Cesena (5-3-2): Antonioli; Ceccarelli, Moras, Von Bergen, Benalouane, Martinho; Guana, Arrigoni, Parolo; Mutu, Rennella.<BR>A disp.:Ravaglia, Lauro, Comotto, Rodriguez, Djokovic, Malonga, Santana. All.: Beretta</P> <P><BR>PALERMO-CHIEVO ore 15.00<BR>Palermo (3-5-2): Viviano; Munoz, Silvestre, Balzaretti; Pisano, Migliaccio, Donati, Barreto, Zahavi; Hernandez, Mehemeti<BR>A disp: Tzorvas, Labrin, Milanovic, Acquah, Bertolo, Vazquez, Budan. All.: Mutti</P> <P>Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Sardo, Cesar, Acerbi, Jokic; Rigoni, Bradley, Hetemaj; Cruzado; Pellissier, Paloschi<BR>A disp.: Puggioni, Frey, Morero, Mandelli, Sammarco, Luciano, Uribe. All.: Di Carlo</P> <P><BR>UDINESE-GENOA ore 15.00<BR>Udinese (3-5-1-1): Handanovic; Coda, Danilo, Domizzi; Basta, Pereyra, Pinzi, Asamoah, Pasquale; Fabbrini, Di Natale.<BR>A disp.: Padelli, Ekstrand, Armero, Fernandes, Pazienza, Torje, Floro Flores. All.: Guidolin</P> <P>Genoa (4-4-2): Frey; Mesto, Granqvist, Carvalho, Moretti; Rossi, Biondini, Kucka, Sculli; Gilardino, Palacio.<BR>A disp.: Lupatelli, Belluschi, Veloso, Birsa, Jankovic, Jorquera, Zé Eduardo. All.: De Canio</P> <P><BR>CAGLIARI-JUVENTUS ore 20.45<BR>Cagliari (4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Ariaudo, Astori, Agostini; Ekdal, Conti, Nainggolan; Cossu; Ibarbo, Pinilla.<BR>A disp.: Avramov, Canini, Perico, Bovi, Larrivey, Thiago Ribeiro, Nené. All.: Ficcadenti</P> <P>Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Caceres; Quagliarella, Vucinic<BR>A disp.: Storari, Estigarribia, Giaccherini, Padoin, Del Piero, Borriello, Matri. All.: Conte</P> <P><BR>INTER-MILAN ore 20:45<BR>Inter (4-3-2-1):Julio Cesar; Maicon, Lucio, Samuel, Nagatomo; Cambiasso, Stankovic, Obi; Alvarez, Sneijder; Milito.<BR>A disp.: Castellazzi, Ranocchia, Poli, Guarin, Forlan, Zarate, Pazzini. All.: Stramaccioni</P> <P>Milan (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Nesta, T. Silva, Antonini; Nocerino, Van Bommel, Muntari; Boateng; Ibrahimovic, Cassano.<BR>A disp: Amelia, Yepes, Mexes, Ambrosini, Gattuso, Robinho, Maxi Lopez. All.: Allegri</P> <P>&nbsp;</P> <P>&nbsp;</P> <P>&nbsp;</P> <P>&nbsp;</P> <P>&nbsp;</P> <P>&nbsp;</P>C1000009adm001adm001conte.jpgSiNserie-a-probabili-formazioni-giornata-1004733.htmSiT1000007,T1000010,T1000011,T1000012,T1000013,T1000014,T1000015,T1000016,T1000017,T1000018,T1000019,T1000020,T1000021,T1000022,T1000023,T1000024,T1000025,T1000026,T1000027,T1000028100075701,02,03,06,07,09030576
781004650NewsCampionatiGenoa-Cagliari, probabili formazioni20120502121531genoa, cagliariPartita ore 20.45<P>Partita ore 20:45</P> <P>Genoa (4-4-2): Frey; Mesto, Granqvist, Kaladze, Moretti; Rossi, Veloso, Kucka, Sculli; Gilardino, Palacio.<BR>A disp.: Lupatelli, Carvalho, Belluschi, Biondini, Birsa, Jorquera, Zè Eduardo. All.: De Canio</P> <P>Cagliari (4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Astori, Canini, Agostini; Ekdal, Conti, Nainggolan; Cossu; Thiago Riberio, Pinilla.<BR>A disp.: Avramov, Ariaudo, Perico, Bovi, Larrivey, Ibarbo, Nenè. All.: Ficcadenti<BR></P>C1000009adm001adm001gilardino.jpgSiNgenoa-cagliari-probabili-formazioni-1004650.htmSiT1000019,T1000022100075701,02,03030210
791004576NewsCampionatiBologna-Genoa, probabili formazioni20120429073130bologna, genoaPartita ore 12.30<P>Partita ore 12.30.</P> <P>Bologna (3-4-2-1): Agliardi; Raggi, Portanova, Antonsson; Garics, Kone, Taider, Morleo; Ramirez, Diamanti; Acquafresca.<BR>A disp.: Stojanovic, Sorensen, Cherubin, Rubin, Loria, Gimenez, Di Vaio. All.: Pioli</P> <P>Genoa (4-5-1): Frey; Mesto, Granqvist, Kaladze, Rossi; Birsa, Kucka, Biondini, Belluschi, Sculli; Palacio.<BR>A disp.: Lupatelli, Carvalho, Alhassan, Veloso, Jorquera, Ze Eduardo, Gilardino. All.: De Canio</P>C1000009adm001adm001ramirez gaston.jpgSiNbologna-genoa-probabili-formazioni-1004576.htmSiT1000020,T1000022100075701,02,0303065
801004524NewsCampionatiSerie A, probabili formazioni 35° turno20120427155131serie aSi parte con tre anticipi<P>CAGLIARI-CHIEVO partita ore 18.00<BR>Cagliari (4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Canini, Astori, Agostini; Ekdal, Conti, Nainggolan; Cossu; Pinilla, Thiago Ribeiro.<BR>A disp.: Avramov, Ariaudo, Perico, Bovi, Larrivey, Ibarbo, Nené. All.: Ficcadenti</P> <P>Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Sardo, Acerbi, Dainelli, Dramé; Bradley, Rigoni, Hetemaj; Thereau; Pellissier, Paloschi.<BR>A disp.: Puggioni, Morero, Luciano, Frey, Sammarco, Cruzado, Grandolfo. All.: Di Carlo</P> <P>PALERMO-CATANIA partita ore 18.00<BR>Palermo (3-5-2): Viviano; Labrin, Silvestre, Mantovani; Munoz, Vazquez, Donati, Della Rocca, Aguirregaray; Hernandez, Miccoli.<BR>A disp.: Tzorvas, Pisano, Acquah, Milanovic, Ilicic, Zahavi, Budan. All.: Mutti</P> <P>Catania (4-3-3): Carrizo; Motta, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Ricchiuti, Biagianti, Seymour; Gomez, Bergessio, Llama.<BR>A disp.: Terracciano, Bellusci, Capuano, Lodi, Lanzafame, Suazo, Catellani. All.: Montella</P> <P><BR>ROMA-NAPOLI partita ore 20:45<BR>Roma (4-3-1-2):Stekelenburg; Taddei, Kjaer, Heinze, Josè Angel; Gago, Simplicio, Marquinho; Pjanic; Totti, Borini.<BR>A disp.: Curci, Rosi, Greco, Perrotta, Bojan, Piscitella, Tallo. All.: Luis Enrique</P> <P>Napoli (3-5-1-1): De Sanctis; Fernandez, Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Gargano, Inler, Dzemaili, Zuniga; Hamsik; Cavani.<BR>A disp.: Colombo, Fideleff, Britos, Dossena, Pandev, Lavezzi, Vargas. All.: Mazzarri</P> <P>Domenica 29 aprile ore 12.30</P> <P><BR>Bologna (3-4-2-1): Agliardi; Raggi, Portanova, Antonsson; Garics, Kone, Taider, Morleo; Ramirez, Diamanti; Acquafresca.<BR>A disp.: Stojanovic, Sorensen, Cherubin, Rubin, Loria, Gimenez, Di Vaio. All.: Pioli</P> <P>Genoa (4-5-1): Frey; Mesto, Granqvist, Kaladze, Rossi; Birsa, Kucka, Biondini, Belluschi, Sculli; Palacio.<BR>A disp.: Lupatelli, Carvalho, Alhassan, Veloso, Jorquera, Ze Eduardo, Gilardino. All.: De Canio</P> <P><BR>ATALANTA-FIORENTINA partita ore 15.00<BR>Atalanta (4-4-1-1): Consigli; Raimondi, Lucchini, Manfredini, Peluso; Schelotto, Cazzola, Carmona, Bonaventura; Moralez; Denis.<BR>A disp.: Frezzolini, Bellini, Ferri, Carrozza, Ferreira Pinto, Gabbiadini, Tiribocchi. All.: Colantuono</P> <P>Fiorentina (3-5-2): Neto; Camporese, Natali, Nastasic; De Silvestri, Behrami, Kharja, Lazzari, Pasqual; Jovetic, Ljajic.<BR>A disp.: Pazzagli, Gamberini, Romulo, Cassani, Salifu, Olivera, Acosty. All.: Delio Rossi</P> <P>INTER-CESENA partita ore 15.00<BR>Inter (4-3-2-1): Julio Cesar; Maicon, Lucio, Ranocchia, Nagatomo; Cambiasso, Poli, Guarin; Sneijder, Alvarez; Milito.<BR>A disp.: Castellazzi, Cordoba, Faraoni, Obi, Forlan, Zarate, Pazzini. All.: Stramaccioni</P> <P>Cesena (5-3-1-1): Antonioli; Ceccarelli, Benalouane, Von Bergen, Rodriguez; Djokovic; Santana, Parolo, Guana; Del Nero, Malonga.<BR>A disp.: Ravaglia, Lauro, Comotto, Rossi, Arrigoni, Filippi, Lolli. All.: Beretta</P> <P><BR>LECCE-PARMA partita ore 15.00<BR>Lecce (3-5-2): Benassi; Oddo, Esposito, Tomovic; Berolacci, Delvecchio, Giacomazzi, Blasi, Brivio; Muriel, Di Michele.<BR>A disp.: Petrachi, Di Matteo, Carrozzieri, Obodo, Miglionico, Bojinov, Corvia. All.: Cosmi</P> <P>Parma (3-5-2): Mirante; Zaccardo, Paletta, Lucarelli; Biabiany, Morrone, Valdes, Galloppa, Modesto; Floccari, Giovinco.<BR>A disp.: Pavarini, Jonathan, Gobbi, Santacroce, Valiani, Musacci. All.: Donadoni</P> <P><BR>NOVARA-JUVENTUS partita ore 15.00<BR>Novara (4-3-1-2): Fontana; Centurioni, Lisuzzo, Paci, Garcia; Porcari, Pesce, Gemiti; Rigoni; Mascara, Caracciolo.<BR>A disp.: Coser, Rinaudo, Da Silva, Jensen, Radovanovic, Mazzarani, Morimoto. All.: Tesser</P> <P>Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, De Ceglie; Quagliarella, Vucinic.<BR>A disp.: Storari, Caceres, Padoin, Giaccherini, Estigarribia, Del Piero, Borriello. All.: Conte</P> <P><BR>SIENA-MILAN partita ore 15.00<BR>Siena (3-4-2-1): Brkic; Rossettini, Contini, Terzi; Vitiello, Vergassola, Gazzi, Del Grosso; Mannini; Brienza; Bogdani.<BR>A disp.: Pegolo, Pesoli, Parravicini, D'Agostino, Sestu, Bolzoni, Larrondo. All.: Sannino</P> <P>Milan (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Bonera, Nesta, Antonini; Nocerino, Van Bommel, Muntari; Boateng; Ibrahimovic, El Shaarawy.<BR>A disp: Amelia, Yepes, Aquilani, Emanuelson, Gattuso, Maxi Lopez, Cassano. All.: Allegri</P> <P><BR>UDINESE-LAZIO partita ore 20:45<BR>Udinese (3-5-1-1): Handanovic; Benatia, Danilo, Domizzi; Basta, Pinzi, Pazienza, Asamoah, Pasquale; Torje; Di Natale.<BR>A disp.: Padelli, Armero, Neuton, Fabbrini, Fernandes, Abdi, Barreto. All.: Guidolin</P> <P>Lazio (4-2-3-1): Marchetti; Scaloni, Diakitè, Dias, Garrido; Cana, Ledesma; Gonzalez, Matuzalem, Mauri; Rocchi.<BR>A disp.: Bizzarri, Biava, Konko, Zauri, Zampa, Alfaro, Kozak. All.: Reja</P>C1000009adm001adm001pallone 2.jpgSiNserie-a-probabili-formazioni-giornata-1004524.htmSiT1000007,T1000010,T1000011,T1000012,T1000013,T1000014,T1000015,T1000016,T1000017,T1000018,T1000019,T1000020,T1000021,T1000022,T1000023,T1000024,T1000025,T1000026,T1000027,T1000028100075701,02,03,06,07,09030402
811004469NewsCampionatiMilan-Genoa, le pagelle. Top Boateng e Palacio. Flop Van Bommel20120425201531milan, boatengVittoria sofferta per i rossoneri<P>Milan-Genoa 1-0 (p.t. 0-0): 86' Boateng</P> <P>MILAN: Abbiati 6, Abate 6, Nesta 7, Yepes 6, Antonini 6 (80' Maxi Lopez 6), Nocerino 6, Van Bommel 5 (51' Boateng 7), Muntari 6, Emanuelson 5, El Shaarawy 5 (51' Cassano 6.5), Ibrahimovic 5.5. All.: Allegri 6</P> <P>GENOA: Frey 6.5, Granqvist 6, Kaladze 6, Moretti6, Birsa 5 (69' Carvalho 5.5), Kucka 5.5, Jankovic 5, Biondini 6, Belluschi 6 (81' Veloso s.v.), Sculli 6 (76' Alhassan 6), Palacio 6.5.</P> <P><STRONG><EM>Top Milan<BR></EM></STRONG>Boateng: entra e risolve la partita.</P> <P><STRONG><EM>Flop Milan<BR></EM></STRONG>Van Bommel: in netto calo fisico, non entra mai in partita.</P> <P><STRONG><EM>Top Genoa<BR></EM></STRONG>Palacio: lotta da solo in avanti per tutta la gara.</P> <P><STRONG><EM>Flop Genoa<BR></EM></STRONG>Jankovic: costringe i suoi a giocare in dieci per gli ultimi venti minuti finali, condannando probabilmente la sua squadra alla sconfitta.<BR></P>C1000009adm001adm001boateng 6.jpgSiNserie-a-milan-genoa-pagelle-top-flop-tabellino-risultato-marcatori-1004469.htmSiT1000022,T1000027100075501,02,03,07030343
821004459NewsCampionatiSerie A - Cesena-Juventus - Milan-Genoa: risultati e marcatori20120425194531cesena, juventus, milan, genoaSegui gli aggiornamenti su IlCalcio24.com<P>Segui la diretta su IlCalico24.com dei match tra Cesena-Juventus e Milan-Genoa. Partite ore 18.</P> <P><STRONG><EM>Cesena-Juventus</EM></STRONG> <STRONG>0-1 (p.t. 0-0): 79' Borriello</STRONG></P> <P>8' - Pirlo colpisce il palo su rigore.</P> <P>ammoniti:&nbsp;Colucci, Vidal,&nbsp;Rennella,&nbsp;Pirlo, Matri, Guana&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; espulsi: </P> <P>CESENA (4-3-1-2): Antonioli; Ceccarelli, Moras, Rodriguez, Benalouane; Djokovic (77' Rossi), Colucci (31' Guana), Parolo; Santana; Del Nero (65' Arrigoni), Rennella.<BR>A disposizione: Ravaglia, Comotto, Rossi, Guana, T. Arrigoni, Malonga, Lolli.<BR>Allenatore: Beretta.</P> <P>JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Caceres (69' Giaccherini), Vidal, Pirlo, Marchisio, De Ceglie (74' Del Piero); Matri (74' Borriello), Vucinic.<BR>A disposizione: Storari, Lichtsteiner, Giaccherini, Padoin, Marrone, Del Piero, Borriello.<BR>Allenatore: Conte<BR></P> <P><STRONG><EM>Milan-Genoa</EM></STRONG> <STRONG>1-0 (p.t. 0-0): 86' Boateng</STRONG></P> <P>ammoniti:&nbsp;Yepes, Abate, Muntari, Jankovic, Moratti&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; espulsi: Jankovic</P> <P>MILAN: Abbiati, Abate, Nesta, Yepes, Antonini (80' Maxi Lopez), Nocerino, Van Bommel (51' Boateng), Muntari, Emanuelson, El Shaarawy (51' Cassano), Ibrahimovic.</P> <P>GENOA: Frey, Granqvist, Kaladze, Moretti, Birsa (69' Carvalho), Kucka, Jankovic, Biondini, Belluschi (81' Veloso), Sculli (76' Alhassan), Palacio.</P>C1000009adm001adm001pirlo.jpgSiNserie-a-cesena-juventus-milan-genoa-formazioni-ufficiali-cronaca-tabellino-risultati-marcatori-1004459.htmSiT1000007,T1000021,T1000022,T1000027100075501,02,03,06,07030723
831004443NewsCampionatiMilan-Genoa, probabili formazioni20120425113544milan, genoaPartita ore 18<P>MILAN-GENOA ore 18.00<BR></P> <P>Milan (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Nesta, Méxes, Antonini; Nocerino, Van Bommel, Muntari; Emanuelson; Ibrahimovic, Cassano<BR>A disp: Amelia, Yepes, Aquilani, El Shaarawy, Maxi Lopez, Robinho. All.: Allegri</P> <P>Genoa (4-4-2): Frey; Moretti, Granqvist, Kaladze, Alhassan; Jankovic, Biondini, Kucka, Sculli; Palacio, Gilardino<BR>A disp.: Lupatelli, Bovo, Carvalho, Veloso, Jorquera, Birsa, Ze Eduardo. All.: De Canio<BR></P>C1000009adm001adm001ibrahimovic.jpgSiNmilan-genoa-probabili-formazioni-1004443.htmSiT1000022,T1000027100075701,02,03,07030206
841004362NewsCampionatiSerie A, probabili formazioni dei recuperi del 33° turno20120423221531serie aSi comincia con Cagliari-Catania e Atalanta-Parma<P>CAGLIARI-CATANIA Martedi ore 18.30<BR>Cagliari (4-3-1-2): Avramov; F.Pisano, Astori, Canini, Agostini; Ekdal, Conti, Nainggolan; Cossu; Pinilla, Thiago Ribeiro<BR>A disp.: Ruzzitu, Bovi, Perico, Ariaudo, Larrivey, Ibarbo, Nené. All.: Ficcadenti</P> <P>Catania (4-3-3): Terracciano; Motta, Bellusci, Spolli, Marchese; Biagianti, Lodi, Seymour; Gomez, Bergessio, Lanzafame<BR>A disp.: Kosicky, Calapai, Capuano, Llama, Ricchiuti, Suazo, Catellani. All.: Montella</P> <P>ATALANTA-CHIEVO VERONA Martedi ore 18.30<BR>Atalanta (4-4-1-1):Consigli; Bellini, Stendardo, Lucchini, Peluso; Schelotto, Carmona, Cigarini, Bonaventura; Moralez; Denis<BR>A disp.: Frezzolini, Raimondi, Manfredini, Cazzola, Ferreira Pinto, Tiribocchi, Gabbiadini. All.: Colantuono</P> <P>Chievo Verona (4-3-2-1): Sorrentino; Sardo, Acerbi, Dainelli, Dramé; Sammarco, Bradley, L. Rigoni; Cruzado; Paloschi; Pellissier<BR>A disp.: Puggioni, N.Frey, Cesar, Luciano, Hetemaj, Thereau, Grandolfo. All.: Di Carlo</P> <P><BR>Mercoledì</P> <P>NOVARA-LAZIO anticipo ore 12.30<BR>Novara (5-3-2): Fontana; Morganella, Garcia, Centurioni, Dellafiore, Gemiti; Porcari, Radovanovic, Jensen; Mascara, Caracciolo<BR>A disp.: Coser,Paci, Lisuzzo, Mazzarani, Pesce, Rubino, Morimoto. All.: Tesser</P> <P>Lazio (4-2-3-1): Marchetti; Scaloni, Diakité, Dias, Garrido; Ledesma, Matuzalem; Gonzalez, Mauri, Candreva; Rocchi<BR>A disp.: Bizzarri, Zauri, Biava, Cana, Hernanes, Alfaro, Kozak. All.: Reja</P> <P>PALERMO-PARMA ore 15.00<BR>Palermo (3-5-2): Viviano; Munoz, Silvestre, Mantovani; Pisano, Vazquez, Donati, Della Rocca, Ilicic; Hernandez, Miccoli<BR>A disp.: Tzorvas, Labrin, Acquah, Bacinovic, Zahavi, Budan, Mehmeti. All.: Mutti</P> <P>Parma (3-5-2): Mirante; Zaccardo, Paletta, A.Lucarelli; Biabiany, Morrone, Valdes, Galloppa, Modesto; Floccari, Giovinco<BR>A disp.: Pavarini, Jonathan, Santacroce, Valiani, Musacci, Gobbi, Okaka. All.: Donadoni</P> <P>ROMA-FIORENTINA ore 15.00<BR>Roma (4-3-1-2): Curci; Rosi, Kjaer, De Rossi, Josè Angel; Pjanic, Gago, Marquinho; Totti; Borini, Osvaldo<BR>A disp.: Lobont, Taddei, Heinze, Greco, Simplicio, Perrotta, Piscitella. All.: Luis Enrique</P> <P>Fiorentina (3-5-1-1): Boruc; Camporese, Natali, Nastasic; Cassani, Behrami, Montolivo, Lazzari, De Silvestri; Cerci, Amauri<BR>A disp.: Neto, Gamberini, Kharja, Romulo, Ljajic, Salifu, Acosty. All.: Delio Rossi</P> <P>LECCE-NAPOLI ore 15.00<BR>Lecce (3-5-2): Benassi; Oddo, Miglionico, Tomovic; Cuadrado, Delvecchio, Giacomazzi, Blasi, Brivio; Muriel, Di Michele<BR>A disp.: Petrachi, Esposito, Carrozzieri, Giandonato, Bertolacci, Bojinov, Corvia. All.: Cosmi</P> <P>Napoli (3-5-1-1): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Gargano, Inler, Dzemaili, Zuniga; Hamsik; Cavani<BR>A disp.: Colombo, Fideleff, Fernandez, Britos, Dossena, Ammendola, Vargas. All.: Mazzarri</P> <P>SIENA-BOLOGNA ore 15.00<BR>Siena (4-4-2): Brkic; Vitiello, Terzi, Rossettini, Del Grosso; Giorgi, Vergassola, Gazzi, Grossi; Destro, Brienza<BR>A disp.: Farelli, Belmonte, Contini, D'Agostino, Parravicini, Larrondo, Bogdani. All.: Sannino</P> <P>Bologna (3-4-2-1): Agliardi; Raggi, Portanova, Cherubin; Garics, Perez, Mudingayi, Morleo; Ramirez, Diamanti; Di Vaio<BR>A disp.: Stojanovic, Antonsson, Rubin, Kone, Taider, Gimenez, Acquafresca. All.: Pioli</P> <P>UDINESE-INTER ore 15.00<BR>Udinese (3-5-1-1): Handanovic; Benatia; Danilo, Domizzi; Basta, Pinzi, Pazienza, Asamoah, Armero; Torje, Di Natale<BR>A disp.: Padelli, Pasquale, Neuton, Fabbrini, Floro Flores, Abdi, Barreto. All.: Guidolin</P> <P>Inter (4-2-3-1): Julio Cesar; Maicon, Lucio, Ranocchia, Nagatomo; Cambiasso, Stankovic; R.Alvarez, Sneijder, Zarate; Milito<BR>A disp.: Castellazzi, Cordoba, Obi, Guarin, Poli, Forlan, Pazzini. All.: Stramaccioni</P> <P>CESENA-JUVENTUS ore 18.00<BR>Cesena (4-3-1-2): Antonioli; Ceccarelli, Moras, Rodriguez, Comotto; Guana, T.Arrigoni, Parolo; Santana; Malonga, Mutu<BR>A disp.: Ravaglia, Calderoni, Lauro, Del Nero, Colucci, Rennella, Iaquinta. All.: Beretta</P> <P>Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, De Ceglie; Matri, Vucinic<BR>A disp.: Storari, Caceres, Giaccherini, Pepe, Padoin, Del Piero, Borriello. All.: Conte</P> <P>MILAN-GENOA ore 18.00<BR>Milan (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Nesta, Méxes, Antonini; Nocerino, Van Bommel, Muntari; Emanuelson; Ibrahimovic, Cassano<BR>A disp: Amelia, Yepes, Aquilani, Seedorf, Boateng, Maxi Lopez, Robinho. All.: Allegri</P> <P>Genoa (4-4-2): Frey; Moretti, Granqvist, Kaladze, Alhassan; Jankovic, Biondini, Kucka, Sculli; Palacio, Gilardino<BR>A disp.: Lupatelli, Bovo, Carvalho, Veloso, Jorquera, Birsa, Ze Eduardo. All.: De Canio</P> <P>&nbsp;</P> <P>&nbsp;</P> <P>&nbsp;</P>C1000009adm001adm001pallone 2.jpgSiNserie-a-probabili-formazioni-recupero-giornata-1004362.htmSiT1000007,T1000010,T1000011,T1000012,T1000013,T1000014,T1000015,T1000016,T1000017,T1000018,T1000019,T1000020,T1000021,T1000022,T1000023,T1000024,T1000025,T1000026,T1000027,T1000028100075701,02,03,06,07,09030421
851004306NewsCampionatiGenoa-Siena, probabili formazioni20120422113831genoa, sienaPartita ore 15<P>Partita ore 15.</P> <P>GENOA (4-4-2): Frey; Mesto, Granqvist, Kaladze, Alhassan; Rossi, Biondini, Kucka, Sculli; Gilardino, Palacio.</P> <P>SIENA (4-4-2): Brkic; Vitiello, Terzi, Rossettini, Del Grosso; Giorgi, Vergassola, Gazzi, Brienza; Destro, Brienza.</P> <P>&nbsp;</P> <P>&nbsp;</P>C1000009adm001adm001palacio.jpgSiNgenoa-siena-probabili-formazioni-1004306.htmSiT1000022,T1000025100075701,02,03030258
861003995NewsCampionatiMilan-Genoa, probabili formazioni20120414111449Milan, GenoaIl Milan ritrova Antonini, Van Bommel e Mesbah. Riposo per Gilardino?<P>Milan e Genoa scendono in campo oggi alle 18 per giocare una sfda che significa molto per entrambe. I rossoneri non possono più sbagliare da qui alla fine del campionato se vogliono conquistare lo scudetto, mentre il Genoa ha un bisogno disperato di punti e cercherà in tutti i modi di muovere la classifica. Vediamo le scelte dei due allenatori.</P> <P>Allegri deve ancora fare i conti con diversi infortunati, ma ritorneranno a disposizione Van Bommel e i due terzini Mesbah e Antonini. L'olandese si riprenderà il posto da titolare in mezzo al campo, mentre Antonini sembra favorito per occupare la fascia sinistra. In attacco ballottaggio tra Robinho ed El Sharaawy per affiancare Ibrahimovic. Dubbio anche per la porta, se Abbiati non recupera, pronto Amelia.</P> <P>Molti dubbi invece non sul modulo, ma sui giocatori che metterà in campo Malesani. Probabile che a pagare le cattive prestazioni della difesa sia Khaladze che potrebbe guardare i suoi compagni dalla panchina. Nel 4-4-2 quasi certo il rientro di Bovo a sinistra. Malesani difficilmente metterà in campo contemporaneamente Jankovic e Sculli, deciderà all'ultimo chi schierare. In attacco potrebbe essere concesso un turno di riposo a Gilardino. In quel caso, spazio a Ze Eduardo.</P> <P><SPAN style="OVERFLOW-Y: hidden; LEFT: -999999px; OVERFLOW-X: hidden; WORD-SPACING: 0px; FONT: 12px/15px arial, verdana, sans-serif; TEXT-TRANSFORM: none; WIDTH: 1px; CLIP: rect(0px 0px 0px 0px); COLOR: #000000; TEXT-INDENT: 0px; WHITE-SPACE: normal; LETTER-SPACING: normal; POSITION: absolute; TOP: auto; HEIGHT: 1px; BACKGROUND-COLOR: #ffffff; TEXT-ALIGN: left; WIDOWS: 2; ORPHANS: 2; -webkit-text-size-adjust: auto; -webkit-text-stroke-width: 0px"><B>Milan-Genoa probabili formazioni</B><BR></SPAN><STRONG style="FONT-SIZE: 12px; WORD-SPACING: 0px; TEXT-TRANSFORM: none; COLOR: #000000; TEXT-INDENT: 0px; LINE-HEIGHT: 15px; FONT-STYLE: normal; FONT-FAMILY: arial, verdana, sans-serif; WHITE-SPACE: normal; LETTER-SPACING: normal; BACKGROUND-COLOR: #ffffff; TEXT-ALIGN: left; FONT-VARIANT: normal; WIDOWS: 2; ORPHANS: 2; -webkit-text-size-adjust: auto; -webkit-text-stroke-width: 0px">Milan (4-3-1-2):</STRONG><SPAN style="DISPLAY: inline! important; FLOAT: none; WORD-SPACING: 0px; FONT: 12px/15px arial, verdana, sans-serif; TEXT-TRANSFORM: none; COLOR: #000000; TEXT-INDENT: 0px; WHITE-SPACE: normal; LETTER-SPACING: normal; BACKGROUND-COLOR: #ffffff; TEXT-ALIGN: left; WIDOWS: 2; ORPHANS: 2; -webkit-text-size-adjust: auto; -webkit-text-stroke-width: 0px"><SPAN class=Apple-converted-space>&nbsp;</SPAN>Abbiati; Bonera, Nesta, Yepes, Antonini; Nocerino, Van Bommel, Muntari; Emanuelson;<SPAN class=Apple-converted-space>&nbsp;</SPAN></SPAN><A class=bs_replacer title=Ibrahimovic style="PADDING-BOTTOM: 1px; WORD-SPACING: 0px; FONT: 12px/15px arial, verdana, sans-serif; TEXT-TRANSFORM: none; COLOR: #000000; TEXT-INDENT: 0px; BORDER-BOTTOM: #dddddd 1px dotted; WHITE-SPACE: normal; LETTER-SPACING: normal; BACKGROUND-COLOR: #ffffff; TEXT-ALIGN: left; TEXT-DECORATION: none; WIDOWS: 2; ORPHANS: 2; -webkit-text-size-adjust: auto; -webkit-text-stroke-width: 0px" href="http://www.milanotoday.it/persone/zlatan-ibrahimovic/" target=_self>Ibrahimovic</A><SPAN style="DISPLAY: inline! important; FLOAT: none; WORD-SPACING: 0px; FONT: 12px/15px arial, verdana, sans-serif; TEXT-TRANSFORM: none; COLOR: #000000; TEXT-INDENT: 0px; WHITE-SPACE: normal; LETTER-SPACING: normal; BACKGROUND-COLOR: #ffffff; TEXT-ALIGN: left; WIDOWS: 2; ORPHANS: 2; -webkit-text-size-adjust: auto; -webkit-text-stroke-width: 0px">, El Shaarawy. </SPAN><SPAN style="DISPLAY: inline! important; FLOAT: none; WORD-SPACING: 0px; FONT: 12px/15px arial, verdana, sans-serif; TEXT-TRANSFORM: none; COLOR: #000000; TEXT-INDENT: 0px; WHITE-SPACE: normal; LETTER-SPACING: normal; BACKGROUND-COLOR: #ffffff; TEXT-ALIGN: left; WIDOWS: 2; ORPHANS: 2; -webkit-text-size-adjust: auto; -webkit-text-stroke-width: 0px">(A disp. Amelia, Mexes, Aquilani, Gattuso, Maxi Lopez, Robinho, Cassano)</SPAN><BR style="WORD-SPACING: 0px; FONT: 12px/15px arial, verdana, sans-serif; TEXT-TRANSFORM: none; COLOR: #000000; TEXT-INDENT: 0px; WHITE-SPACE: normal; LETTER-SPACING: normal; BACKGROUND-COLOR: #ffffff; TEXT-ALIGN: left; WIDOWS: 2; ORPHANS: 2; -webkit-text-size-adjust: auto; -webkit-text-stroke-width: 0px"><SPAN style="DISPLAY: inline! important; FLOAT: none; WORD-SPACING: 0px; FONT: 12px/15px arial, verdana, sans-serif; TEXT-TRANSFORM: none; COLOR: #000000; TEXT-INDENT: 0px; WHITE-SPACE: normal; LETTER-SPACING: normal; BACKGROUND-COLOR: #ffffff; TEXT-ALIGN: left; WIDOWS: 2; ORPHANS: 2; -webkit-text-size-adjust: auto; -webkit-text-stroke-width: 0px">G</SPAN><STRONG style="FONT-SIZE: 12px; WORD-SPACING: 0px; TEXT-TRANSFORM: none; COLOR: #000000; TEXT-INDENT: 0px; LINE-HEIGHT: 15px; FONT-STYLE: normal; FONT-FAMILY: arial, verdana, sans-serif; WHITE-SPACE: normal; LETTER-SPACING: normal; BACKGROUND-COLOR: #ffffff; TEXT-ALIGN: left; FONT-VARIANT: normal; WIDOWS: 2; ORPHANS: 2; -webkit-text-size-adjust: auto; -webkit-text-stroke-width: 0px">enoa (4-4-2):</STRONG><SPAN style="DISPLAY: inline! important; FLOAT: none; WORD-SPACING: 0px; FONT: 12px/15px arial, verdana, sans-serif; TEXT-TRANSFORM: none; COLOR: #000000; TEXT-INDENT: 0px; WHITE-SPACE: normal; LETTER-SPACING: normal; BACKGROUND-COLOR: #ffffff; TEXT-ALIGN: left; WIDOWS: 2; ORPHANS: 2; -webkit-text-size-adjust: auto; -webkit-text-stroke-width: 0px"><SPAN class=Apple-converted-space>&nbsp;</SPAN>Frey; Mesto, Granqvist, Kaladze, Bovo; Rossi, Veloso, Biondini, Sculli; Palacio, Gilardino. (A disp.</SPAN><SPAN style="DISPLAY: inline! important; FLOAT: none; WORD-SPACING: 0px; FONT: 12px/15px arial, verdana, sans-serif; TEXT-TRANSFORM: none; COLOR: #000000; TEXT-INDENT: 0px; WHITE-SPACE: normal; LETTER-SPACING: normal; BACKGROUND-COLOR: #ffffff; TEXT-ALIGN: left; WIDOWS: 2; ORPHANS: 2; -webkit-text-size-adjust: auto; -webkit-text-stroke-width: 0px">&nbsp;Lupatelli, Carvalho, Kucka, Birsa, Jorquera, Jankovic, Ze Eduardo)</SPAN><SPAN style="OVERFLOW-Y: hidden; LEFT: -999999px; OVERFLOW-X: hidden; WORD-SPACING: 0px; FONT: 12px/15px arial, verdana, sans-serif; TEXT-TRANSFORM: none; WIDTH: 1px; CLIP: rect(0px 0px 0px 0px); COLOR: #000000; TEXT-INDENT: 0px; WHITE-SPACE: normal; LETTER-SPACING: normal; POSITION: absolute; TOP: auto; HEIGHT: 1px; BACKGROUND-COLOR: #ffffff; TEXT-ALIGN: left; WIDOWS: 2; ORPHANS: 2; -webkit-text-size-adjust: auto; -webkit-text-stroke-width: 0px"><BR><BR></P> <ADDRESS>Potrebbe interessarti:<A style="COLOR: #007f9b; TEXT-DECORATION: none" href="http://www.milanotoday.it/sport/milan-genoa-probabili-formazioni-14-aprile-2012.html">http://www.milanotoday.it/sport/milan-genoa-probabili-formazioni-14-aprile-2012.html</A><BR>Seguici su Facebook:<A style="COLOR: #007f9b; TEXT-DECORATION: none" href="http://www.facebook.com/MilanoToday">http://www.facebook.com/MilanoToday</A></ADDRESS> <P></SPAN></P>MilanoFL0161FL0161Genoa_Milan-Genoa_1-0_Kharja.jpgSiNmilan-genoa-formazioni-1003995.htmSi100363401,02,03030241
871003975NewsCampionatiGenoa, i convocati di Malesani 20120413143828genoa, malesaniAssenti Antonelli e ConstantSono 22 i giocatori del <STRONG>Genoa</STRONG> convocati dal tecnico, <STRONG>Alberto Malesani</STRONG>. Nonostante i progressi ed il fatto che siano di fatto guariti, non figurano nell'elenco Antonelli e Constant. Questa la lista completa: Alhassan, Biondini, Birsa, Bovo, Carvalho, Frey, Gilardino, Granqvist, Jankovic, Jorquera, Kaladze, Kucka, Lupatelli, Mesto, Palacio, Rossi, Sampirisi, Scarpi, Sculli, Sturaro, Veloso, Ze Eduardo.C1000009adm001adm001palacio.jpgSiNgenoa-convocati-malesani-milan-1003975.htmSiT1000022100075701,02,03030136
881003791NewsCampionatiSerie A, squalifiche20120409190911serie a, squalificatiTutti per un turnoSono 12 gli squalificati da parte del Giudice Sportivo dopo la 31ma giornata di Serie A: &nbsp;Ambrosini, Aquilani e Bonera del Milan, Britos e Cannavaro del Napoli, Caracciolo del Novara, Di Vaio del Bologna, Kucka del Genoa, Manfredini dell'Atalanta, Paletta del Parma, Pinilla del Cagliari, e Spolli del Catania.C1000009adm001adm001aquilani.jpgSiNserie-a-squalifiche-giornata-1003791.htmSiT1000007,T1000010,T1000011,T1000012,T1000013,T1000014,T1000015,T1000016,T1000017,T1000018,T1000019,T1000020,T1000021,T1000022,T1000023,T1000024,T1000025,T1000026,T1000027,T1000028100075701,02,03,08,07,09030135
891003735NewsCampionatiNovara-Genoa, probabili formazioni20120407110131novara, genoaTorna Malesani <P>Partita ore 15.</P> <P>Novara (5-3-2): Fontana; Morganella, Paci, Lusuzzo, Garcia, Gemiti; Porcari, Rigoni, Jensen; Caracciolo, Jeda<BR>A disp.: Coser, Centurioni, Pesce, Radovanovic, Mazzarani, Mascara, Morimoto. All.: Tesser</P> <P>Genoa (4-4-2): Frey; Mesto, Carvalho, Kaladze, Moretti; Rossi, Veloso, Biondini, Sculli; Gilardino, Palacio<BR>A disp.: Lupatelli, Bovo, Birsa, Jankovic, Kucka, Zé Eduardo, Jorquera. All.: Malesani</P>C1000009adm001adm001malesani.jpgSiNnotizie-novara-genoa-probabili-formazioni-1003735.htmSiT1000015,T1000022100075701,02,03030166
901002749NewsCampionatiGenoa, tegola Kucka 20120315081531genoa, kuckaIl centrocampista è stato sottoposto a indagine diagnostica La Società informa che il centrocampista Juraj Kucka è stato sottoposto a indagine diagnostica e nella fattispecie a risonanza magnetica. L`esito dell`esame ha evidenziato a carico del giocatore una lesione di secondo grado al muscolo vasto intermedio della coscia sinistra. La prognosi per il ritorno alla piena attività agonistica, stilata dal comparto medico, è di quattro settimane. Kucka aveva accusato un risentimento sul finire della gara con la Juventus, concludendo regolarmente la partita.&nbsp; (genoafc.it)C1000009adm001adm001kucka.jpgSiNkucka-genoa-roma-1002749.htmSiT1000022100075701,02,03030164
911002611NewsCampionatiGenoa-Juventus, le pagelle. Top Frey e Pirlo. Flop Matri 20120311181015genoa, juventusVucinic vicino al gol in più di una occasione<P>Finale 0-0 (p.t. 0-0)</P> <P><BR>Genoa (4-4-2) - Frey 7; Rossi 6.5, Carvalho 6, Kaladze 6, Moretti 5.5; Sculli 5 (46' Mesto 6), Kucka 6, Biondini 6.5 (88' Belluschi s.v.), Jankovic 6 (61' Constant 6); Gilardino 6, Palacio 6.5.</P> <P>Juventus (4-3-3) - Buffon 6.5; Lichtsteiner 6, Caceres 6, Vidal 6, De Ceglie 6; Marchisio 6, Pirlo 7, Giaccherini 6.5 (88' Borriello s.v.); Pepe 5.5 (70' Elia 6), Matri 5 (76' Del Piero 6), Vucinic 6.</P> <P><BR><STRONG><EM>Top Genoa<BR></EM></STRONG>Frey: salva il match in più di una occasione. Fortunato nella ripresa sui pali di Vucinic e Pepe.</P> <P><STRONG><EM>Flop Genoa<BR></EM></STRONG>Sculli: nervoso, esce alla fine del primo tempo.</P> <P><STRONG><EM>Top Juventus<BR></EM></STRONG>Pirlo: un maestro a centrocampo. Come al solito è lui il trascinatore dei bianconeri.</P> <P><STRONG><EM>Flop Juventus<BR></EM></STRONG>Matri: si vede poco e incide ancora meno sulla gara. Ombroso.<BR></P>C1000009adm001adm001matri.jpgSiNgenoa-juventus-matri-pirlo-1002611.htmSiT1000007,T1000022100075501,02,03,06030227
921002603NewsCampionatiGenoa-Juventus: risultato e tabellino20120311164531genoa, juventusSegui gli aggiornamenti su IlCalcio24.com<P>Segui la diretta su IlCalcio24.com del match tra&nbsp;Genoa e Juventus. Partita ore 15.</P> <P>Finale&nbsp;<STRONG>0-0 (p.t. 0-0)</STRONG></P> <P>ammoniti:&nbsp;&nbsp;&nbsp;Kucka, Pepe, De Ceglie, Jankovic, Moretti&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; espulsi:</P> <P>Genoa (4-4-2) - Frey; Rossi, Carvalho, Kaladze, Moretti; Sculli (46' Mesto), Kucka, Biondini (88' Belluschi), Jankovic (61' Constant); Gilardino, Palacio.</P> <P>Juventus (4-3-3) - Buffon; Lichtsteiner, Caceres, Vidal, De Ceglie; Marchisio, Pirlo, Giaccherini (88' Borriello); Pepe (70' Elia), Matri (76' Del Piero), Vucinic.<BR>&nbsp;</P>C1000009adm001adm001vucinic 2.jpgSiNgenoa-juventus-matri-vucinic-rossi-1002603.htmSiT1000007,T1000022100075701,02,03,060301095
931002585NewsCampionatiGenoa-Juventus, le probabili formazioni20120311125430genoa, juventusMatri dal primo minuto<P>Queste le probabili formazioni di Genoa e Juventus. Partita ore 15.</P> <P>Genoa (4-4-2): Frey; Rossi, Carvalho, Kaladze, Moretti; Mesto, Kucka, Biondini, Sculli; Jankovic, Palacio.<BR>A disp.: Lupatelli, Alhassan, Constant, Belluschi, Veloso, Ze Eduardo, Jorquera. All.: Marino.</P> <P>Juventus (4-3-3): Buffon; Lichtsteiner, Caceres, Vidal, De Ceglie; Giaccherini, Pirlo, Marchisio; Pepe, Matri, Vucinic.<BR>A disp.: Storari, Padoin, Grosso, Estigarribia, Del Piero, Quagliarella, Borriello All.: Conte.<BR></P>C1000009adm001adm001matri.jpgSiNgenoa-matrtyi-juventus-1002585.htmSiT1000007,T1000022100075401,02,03,06030182
941002604NewsCalciomercatoJuve: attesa prova di forza tra le difficoltà20120311124834JUVENTUS-GENOA-MARINO-CONTEOggi a Genova mancherà anche Conte<P>Oggi più che mai servono i tre punti alla Juve di Conte.</P> <P>Il tecnico pugliese è squalificato e al suo posto andrà il secondo Alessio. </P> <P>Dall'altra parte Marino sorride: l'infermieria si è svuotata tutta d'un colpo e oggi avrà anche abbondanza, oltre e soprattutto al suo bomber, Alberto Gilardino, da sempre corteggiato dalla Juve ma mai finito sotto la Mole.</P> <P>Il tecnico siciliano si affiderà al solito 4-4-2 (che sa molto di 4-2-4) che vedrà Sebastien Frey tra i pali, Rossi ( in ballottaggio con Mesto) a desta, Carvalho (Granqvist è out) e Kaladze al centro, e Moretti a sinistra; Biondini e Kucka faranno da muro a centrocampo, con le due ali Sculli e Jankovic rispettivamente a destra e sinistra; in avanti assieme al ritrovato Gila ci sarà il solito Palacio.</P> <P>Conte dovrà fronte a infortuni e squalifiche invece, e nel 4-3-3 di partenza ci saranno: Buffon tra i pali, Liechsteiner e De Ceglie sulle fasce, Caceres e Vidal sperimentato al centro della difesa per sopperire alla squalifica di Bonucci e agli infortuni di Barzagli e Chiellini, a centrocampo il posto del cileno lo prenderà Giaccherini, accanto a Pirlo e Giaccherini, e in avanti il trio più utilizzato nella prima parte della stagione Pepe-Matri-Vucinic.</P> <P>Genoa&nbsp;in campo per&nbsp;tre punti importanti, Juve&nbsp;per curarsi dalla malattia da cui è stata colpita recentemente che risponde al nome di pareggite. Spettacolo.&nbsp;</P>Genova, stadio MarassiFL0141FL0141vucinic 2.jpgSiNjuve-attesa-prova-di-forza-tra-le-difficolta-1002604.htmSi100205001,02,03030309
951002335NewsCampionatiLecce-Genoa: risultato e marcatori20120304150332lecce, genoaSegui gli aggiornamenti su IlCalcio24.com<P>Segui la diretta su IlCalcio24.com</P> <P>Finale: <STRONG>2-2 (p.t. 0-1): 20'&nbsp;&nbsp;e 85' Sculli, 62' Muriel (L), 84' Brivio</STRONG>&nbsp;</P> <P>ammoniti: Kucka&nbsp;, Tomovic, Delvecchio, Carrozzieri, &nbsp;&nbsp;Di Michele, &nbsp;Muriel&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; espulsi: Cosmi</P> <P>LECCE (3-5-2): Benassi; Miglionico (71' Esposito), Carrozzieri, Tomovic; Cuadrado, Giacomazzi, Bertolacci, Delvecchio, Brivio; Muriel, Di Michele (77' Bojinov). A disposizione: Petrachi, Di Matteo, Esposito, Obodo, Blasi, Corvia, Bojinov. Allenatore: Serse Cosmi</P> <P>GENOA (4-4-2): Frey; Rossi,Granqvist (33' Caravlho), Kaladze, Moretti (80' Belluschi); Mesto, Kucka, Biondini, Sculli; Jankovic (77' Constant) , &nbsp;Palacio. A disposizione: Lupatelli, De Carvalho, Veloso, Jorquera, Belluschi, Costant. Zé Eduardo. Allenatore: Pasquale Marino<BR></P>C1000009adm001adm001sculli.jpgSiNlecce-genoa-sculli-brivio-1002335.htmSiT1000013,T1000022100075701,02,03030622
961002313NewsCampionatiSerie A, le probabili formazioni dei match delle 1520120304094531genoaml, lecce, fiorentina, cesena Partite con inizio alle ore 15<P>Siena (4-4-2): Pegolo; Vitiello, Rossettini, Terzi, Del Grosso; Giorgi, Vergassola, Gazzi, Brienza; Calaiò, Destro<BR>A disp.: Farelli, Pesoli, Angelo, Parravicini, Mannini, Grossi, Bogdani. All.: Sannino<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Brkic, Bolzoni, D'Agostino, Belmonte, Reginaldo</P> <P>Cagliari (4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Ariaudo, Astori, Agostini; Dessena, Conti, Nainggolan; Thiago Ribeiro; Larrivey, Ibarbo<BR>A disp.: Avramov, Perico, Gozzi, Murru, Ekdal, Ceppellini, Nené. All.: Ballardini<BR>Squalificati: Canini (1)<BR>Indisponibili: Eriksson, Sampaio, El Kabir, Cossu, Pinilla</P> <P><BR>Udinese (3-5-1-1): Handanovic; Benatia, Danilo, Domizzi; Basta, Fernandes, Pazienza, Asamoah, Armero; Torje; Di Natale<BR>A disp.: Padelli, Ferronetti, Pasquale, Pinzi, Battocchio, Floro Flores, Fabbrini. All.: Guidolin<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Isla, Abdi, Badu</P> <P>Atalanta (4-4-2): Consigli; Ferri, Stendardo, Manfredini, Bellini; Schelotto, Cigarini, Brighi, Carrozza; Marilungo, Denis<BR>A disp.: Frezzolini, Raimondi, Cazzola, Bonaventura, Carmona, Gabbiadini, Tiribocchi. All.: Colantuono<BR>Squalificati: Peluso (1), Moralez (1), Doni (febbraio 2015)<BR>Indisponibili: Lucchini, Capelli</P> <P>Fiorentina (4-3-1-2): Boruc; Cassani Gamberini, Natali, Pasqual; Behrami, Montolivo, Salifu; Lazzari; Jovetic, Amauri<BR>A disp.: Neto, Nastasic, De Silvestri, Marchionni, Vargas, Ljajic, Cerci. All.: Rossi<BR>Squalificati: Olivera (2)<BR>Indisponibili: Kroldrup, Kharja</P> <P>Cesena (3-5-2): Antonioli; Rodriguez, Moras, Rossi; Comotto, Santana, Colucci, Parolo, Pudil; Iaquinta, Mutu<BR>A disp.: Ravaglia, Benalouane, Ceccarelli, Martinho, Malonga, Martinez, Rennella. All.: Beretta<BR>Squalificati: Lauro (1), Guana (1)<BR>Indisponibili: Djokovic</P> <P>Lecce (3-5-2): Benassi; Tomovic, Carrozzieri, Miglionico; Cuadrado, Blasi, Giacomazzi, Bertolacci, Brivio; Muriel, Di Michele<BR>A disp.: Julio Sergio, Esposito, Di Matteo, Obodo, Delvecchio, Bojinov, Corvia. All.: Cosmi<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Grossmueller, Oddo</P> <P>Genoa (4-3-1-2): Frey; Rossi, Granqvist, Kaladze, Moretti; Kucka, Veloso, Constant; Belluschi; Jankovic, Palacio<BR>A disp.: Lupatelli, Carvalho, Mesto, Sculli, Jorquera, Biondini, Ze Eduardo. All.: Marino<BR>Squalificati: nessuno<BR>Indisponibili: Antonelli, Bovo, Gilardino<BR></P> <P>&nbsp;</P>C1000009adm001adm001jovetic 2.jpgSiNcesema-fioeretina-lecce-1002313.htmSiT1000010,T1000011,T1000013,T1000019,T1000021,T1000022,T1000024,T1000025100075701,02,03030218
971002294NewsCampionatiLecce-Genoa, i convocati di Marino20120303132006lecce, genoaPresente GilardinoIl tecnico del <STRONG>Genoa</STRONG> <STRONG>Pasquale Marino</STRONG> ha diramato la lista dei convocati per la trasferta di Lecce. Fra questi figura anche Alberto Gilardino che, quindi, torna a disposizione dopo l'infortunio che lo ha tenuto fuori nelle ultime settimane.&nbsp;Questa la lista completa dei convocati: 8 Alhassan, 25 Belluschi, 88 Biondini, 3 Carvalho, 27 Constant, 1 Frey, 82 Gilardino, 5 Granqvist, 11 Jankovic, 19 Jorquera, 13 Kaladze, 33 Kucka, 22 Lupatelli, 20 Mesto, 24 Moretti, 8 Palacio, 7 Rossi, 31 Sampirisi, 73 Scarpi, 81 Sculli, 4 Veloso, 9 Zè Eduardo.C1000009adm001adm001gilardino.jpgSiNgenoa-lecce-gilardino-1002294.htmSiT1000013,T1000022100075701,02,03030190
981001960NewsCampionatiGenoa-Parma finisce 2 a 220120225191531genoa, parmaSegui gli aggiornamenti su IlCalcio24.com<P>Segui la diretta su <EM>IlCalcio24.com</EM> dell'anticipo del 25° turno di Serie A tra Genoa e Parma. Match ore 18.</P> <P><BR><SPAN style="FONT-WEIGHT: bold">Finale 2</SPAN><STRONG>-2 (p.t. 0-1): 6' Gobbi, 52' Floccari, 80' e 96' Palacio (G)</STRONG></P> <P>ammoniti:&nbsp;&nbsp;&nbsp;Biabiany,&nbsp;Rossi, Musacci,&nbsp;Valiani, Mirante, Kucka&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; espulsi:</P> <P>Genoa (4-3-1-2): Frey, Rossi, Granqvist, Kaladze, Moretti (68' Ze Eduardo), Kucka, Veloso (57' Mesto), Constant, Belluschi, Palacio, Jankovic. All.: Marino<BR>&nbsp;<BR>Parma (3-5-2): Mirante, Zaccardo, Ferrario, Lucarelli, Biabiany, Galloppa, Musacci (57' Morrone), Mariga, Gobbi (26' Modesto), Floccari (61' Valiani), Giovinco. All.: Donadoni.</P>C1000009adm001adm001palacio.jpgSiNgenoa-parma-palacio-1001960.htmSiT1000016,T1000022100075701,02,03030614
991001947NewsCampionatiGenoa-Parma: le probabili formazioni20120225104531genoa, parmaTra i rossoblù Jankovic al fianco di Palacio<P>Queste le probabili formazioni dell'anticipo del 25° turno di Serie A tra Genoa e Parma alle ore 18.</P> <P><STRONG>Genoa (3-5-2)</STRONG>: S.Frey; Carvalho, Granqvist, Kaladze; Rossi, Belluschi, Kucka, Veloso, Constant; Jankovic, Palacio<BR>A disp.: Lupatelli, Sampirisi, Moretti, Birsa, Meucci, Jorquera, Ze Eduardo. All.: Marino</P> <P><STRONG>Parma (3-5-2)</STRONG>: Mirante; Ferrario, Lucarelli, Zaccardo; Valiani, Mariga, Morrone, Musacci, Modesto; Giovinco, Floccari<BR>A disp.: Pavarini, Santacroce, Gobbi, Jonathan, Gobbi, Valdes, Okaka. All.: Donadoni<BR></P>C1000009adm001adm001palacio.jpgSiNgenoa-palacio-jankovic-1001947.htmSiT1000016,T1000022100075701,02,03030172
1001001649NewsCampionatiGenoa-Chievo: le probabili formazioni20120219103725calcio,serie a,milan,cagliari,pagelle,risultati,marcatori,arbitri,designazioni arbitrali,live partita,serie bwin,coppe europee,convocati,formazioniTra i rossoblù in avanti Palacio e Sculli <P>GENOA-CHIEVO match alle ore 15.00.</P> <P>Genoa (4-3-3): S.Frey; Rossi, Granqvist, Carvalho, Constant; Kucka, Veloso, Biondini; Sculli, Palacio, Jankovic<BR>A disp.: Lupatelli, Sampirisi, Meucci, Belluschi, Birsa, Jorquera, Ze Eduardo. All.: Marino<BR></P> <P>Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Sardo, Andreolli, Cesar, Dramé; Hetemaj, Bradley, N.Rigoni; Thereau; Pellissier, Paloschi<BR>A disp.: Puggioni, Frey, Jokic, Luciano, Vacek, Sammarco, Moscardelli. All.: Di Carlo<BR></P>C1000009adm001adm001palacio.jpgSiNgenoa-palacio-chievo-1001649.htmSiT1000022,T1000028100075701,02,03030179
1011001636NewsCampionatiGenoa, Marino: «Penalizzati dai troppi infortuni»20120218194531marino, genoaQuesta emergenza non vuole andare via, quando recuperiamo un giocatore ne perdiamo un altro. Per Mesto non c`è alcuna speranza di recuperarlo, mentre Kucka è disponibile<P>"Questa emergenza non vuole andare via, quando recuperiamo un giocatore ne perdiamo un altro. Per Mesto non c'è alcuna speranza di recuperarlo, mentre Kucka è disponibile". Parla così in conferenza stampa, l'allenatore del <STRONG>Genoa</STRONG>, <STRONG>Pasquale Marino</STRONG>, come riportato da <EM>Pianetagenoa1893</EM>. Il prossimo impegno del Grifone si chiama Chievo Verona. "Il Chievo - dice Marino - è un avversario ostico. Sono molto bravi a chiudersi e ripartire velocemente, la loro forza è il gioco in verticale. Per di più in attacco hanno buona tecnica supportati da una mezza punta. Dovremmo essere bravi perché loro sono una squadra che sono abituati a soffrire e a lottare, dovremmo mettere in campo la giusta cattiveria agonistica. Il Chievo si difende? L'atteggiamento degli avversari lo dettiamo noi. Dovremmo essere bravi a pressare alti e tenere il ritmo alto, se non ci sarà diventerà difficile. Dovremmo avere la giusta maturità di giocare bene, anche contro una squadra che ha una classifica inferiore alla nostra.".</P> <P>Marino fa poi un salto indietro e parla della sfida di Bergamo, contro l'Atalanta. Si "L'amarezza c'è stata per la partita di Bergamo, perché a mio parere abbiamo giocato bene a differenza delle altre trasferte. Sono contento che finalmente possiamo dire di essere dispiaciuti di questo risultato, visto che nelle altre occasioni abbiamo perso senza la giusta cattiveria. Credo che questa partita ci servirà per crescere e per continuare a migliorare lontano da Marassi, già a partire dal primo impegno non casalingo. Vorrei avere l'organico totalmente a disposizione per poter dare la giusta sistemazione di gioco e non dover sempre cambiare formazione, perché non mi facilita naturalmente il mio lavoro".</P> <P>Chiosa finale dedicata agli obiettivi."In trasferta non siamo andati bene, ma in casa dobbiamo continuare così e in più mancano ancora 15,16 partite alla fine. La prima tappa è quella dei 40 punti poi si vedrà. Ma non dobbiamo pensare a questo perché ci potrebbero essere dei cali di attenzione pericolosi, le ambizioni devono sempre essere alte. Dobbiamo ragionare in tutti i casi giorno per giorno".</P>C1000009adm001adm001marino pasquale.jpgSiNgenoa-chievo-marino-1001636.htmSiT1000022,T1000028100075701,02,03030133
1021001502NewsCampionatiSerie A, Parma-Juventus e Atalanta-Parma: risultati e marcatori20120215201531calcio,serie a,milan,cagliari,pagelle,risultati,marcatori,arbitri,designazioni arbitrali,live partita,serie bwin,coppe europee,convocati,formazioniSegui gli aggiornamenti su IlCalcio24.com<P>Segui la diretta dei recuperi del 21° turno di Serie A su <EM>IlCalcio24.com.</EM></P> <P>&nbsp;</P> <P><STRONG><EM>Parma-Juventus</EM></STRONG>&nbsp;FINALE <STRONG>0-0</STRONG>&nbsp;&nbsp; (p:t: 0-0) marcatori:</P> <P>ammoniti: Zaccardo, Bonucci, Vidal, Quagliarella</P> <P>espulsi:</P> <P>Formazioni:</P> <P>Parma (3-4-3): Pavarini; Zaccardo, Ferrario, Lucarelli (77' Santacroce); Valiani (54' Musacci), Morrone, Mariga, Modesto; Giovinco, Floccari, Biabiany (68' Jonathan). All.: Roberto Donadoni.</P> <P>Juventus(3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner (88' Caceres), Vidal, Pirlo, Marchisio, Estigarribia (58' Giaccherini); Matri (68' Quagliarella), Vucinic. All.: Antonio Conte.</P> <P>&nbsp;</P> <P><STRONG><EM>Atalanta-Genoa</EM></STRONG>&nbsp;finale <STRONG>1-0</STRONG>&nbsp; marcatori: 78' Marilungo</P> <P>ammoniti: Sculli, Stendardo, Manfredini,</P> <P>espulsi:</P> <P>Formazioni:</P> <P>Atalanta (4-4-2): Consigli; Lucchini, Stendardo, Manfredini, Peluso; Schelotto (66' Bonaventura), Cigarini (82' Cazzola), Brighi, Carrozza; Gabbiadini (67' Marilungo), Denis. All.: Colantuono</P> <P>Genoa (4-3-3): Frey; Rossi, Granqvist, Carvalho, Constant; Kucka, Veloso (71' Belluschi), Biondini (81' Jorquera); Sculli, Palacio, Jankovic (85' Ze Eduardo). All.: Marino</P>C1000009adm001adm001marilungo.jpgSiNparma-juventus-atalanta-genoa-marilungo-1001502.htmSiT1000007,T1000010,T1000011,T1000012,T1000013,T1000014,T1000015,T1000016,T1000017,T1000018,T1000019,T1000020,T1000021,T1000022,T1000023,T1000024,T1000025,T1000026,T1000027,T1000028100075701,02,03,06,07,09030878
1031001471NewsCampionatiSerie A, Atalanta-Genoa: le probabili formazioni20120215104724calcio,serie a,milan,cagliari,pagelle,risultati,marcatori,arbitri,designazioni arbitrali,live partita,serie bwin,coppe europee,convocati,formazioniNel Genoa Ze Eduardo al finco di Palacio<P>Queste le probabili formazioni del recupero del 21° turno, in programma stasera ore 18.30, tra Atalanta e Genoa. Il match sarà visibile su Sky e Mediaset Premium.</P> <P><BR><STRONG>Atalanta (4-4-2)</STRONG>: Consigli; Ferri, Stendardo, Manfredini, Peluso; Schelotto, Cigarini, Brighi, Moralez; Denis, Gabbiadini. A disp.: Frezzolini, Capelli, Lucchini, Bonaventura, Carrozza, Marilungo, Tiribocchi. All.: Colantuono</P> <P><STRONG>Genoa (4-4-2)</STRONG>: Frey; M.Rossi, Granqvist, Roger Carvalho, Constant; Jankovic, Veloso, Biondini, Sculli; Zé Eduardo, Palacio. A disp.: Lupatelli, Sampirisi, Moretti, Belluschi, Kucka, Jorquera, Meucci. All.: Marino</P> <P><STRONG>Arbitro</STRONG>: Doveri</P>C1000009adm001adm001palacio.jpgSiNatalanta-genoa-palacio-1001471.htmSiT1000010,T1000022100075701,02,03030158
1041001465NewsCampionatiGenoa, i convocati per Bergamo20120215085050Marino ritrova a centrocampo Kucka e Constant. In avanti mancherà ancora "Gila". Assenti in difesa Kaladze e Mesto<P align=justify>Dopo la disastrosa prestazione di Catania, il Genoa&nbsp;si prepara all'impegno esterno infrasettimanale, che opporrà i rossoblù all'Atalanta. Nell'elenco dei 20 convocati dal tecnico figurano anche i rientranti Kevin Constant e Juraj Kucka, importanti recuperi per il reparto mediano, oltre al classe '94 sloveno Luka Krajnc. (<A href="http://www.genoacfc.it">www.genoacfc.it</A>)</P> <P><B>PORTIERI:</B> 1 Frey, 22 Lupatelli, 73 Scarpi.</P> <P><B>DIFENSORI:</B> 3 Carvalho, 5 Granqvist, 34 Krajnc, 31 Sampirisi.</P> <P><B>CENTROCAMPISTI:</B> 25 Belluschi, 88 Biondini, 27 Constant, 11 Jankovic, 19 Jorquera, 33 Kucka, 36 Meucci, 7 Rossi, 4 Veloso.</P> <P>ATTACCANTI: Birsa, Palacio, Sculli, Zé Eduardo.</P>C1000009ivomesivomesmarino pasquale.jpgSiNmarino-convocati-genoa-1001465.htmSiT1000010,T1000022100075401,02,03030211
1051001263NewsCampionatiGenoa, a Catania senza sei titolari20120210103058Gilardino, Constant, Kucka, Moretti, Antonelli, BovoMancherà GilardinoIl <STRONG>Genoa</STRONG> si prepara alla trasferta di <STRONG>Catania </STRONG>con un totale di sei indisponibili, fra squalificati ed infortunati. Il tecnico non potrà contare su Gilardino, Constant, Kucka, Moretti, Antonelli e Bovo, e in attacco ipotesi <STRONG>Ze Eduardo</STRONG> dal primo minuto al fianco di <STRONG>Palacio</STRONG>. <BR>C1000009adm001adm001marino pasquale.jpgSiNmarino-genoa-catania-1001263.htmSiT1000014,T1000022100075701,02,03,0903037
1061001099NewsCampionatiGenoa-Lazio: risultato e marcatori20120205133130genoa, lazioSegui la diretta su IlCalcio24.com<P>Segui gli aggiornamenti su IlCalcio24.com.</P> <P>Genoa-Lazio&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;finale <STRONG>3-2 (p.t. 2-0 )</STRONG>&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;<STRONG> marcatori</STRONG>: 10'Palacio, 25' e 46' Jankovic, 54' Ledesma (L rigore), Gonzalez (L)</P> <P><STRONG>ammoniti</STRONG>: Constant, Stankevicius, Biondini, Rozzi, Kucka, Mesto</P> <P><STRONG>espulsi</STRONG>: Diakité</P> <P><STRONG>Formazioni</STRONG>:</P> <P><STRONG>Genoa (4-4-2)</STRONG>: Frey; Mesto,&nbsp; Granqvist,&nbsp; Kaladze,&nbsp; Constant;&nbsp; Kucka,&nbsp; Biondini,&nbsp; Jankovic,&nbsp; Sculli;&nbsp; Gilardini,&nbsp; Palacio. A disp.: ( Lupatelli,&nbsp; Carvalho,&nbsp; Sampirisi,&nbsp; Belluschi,&nbsp; Birsa,&nbsp; Pratto, Jorquera,) All.: Pasquale Marino</P> <P><STRONG>Lazio (4-2-3-1)</STRONG>:&nbsp; Marchetti;&nbsp; Konko,&nbsp; Diakitè,&nbsp; Stankevicius (67' Biava),&nbsp; Garrido (62' Rozzi);&nbsp; Ledesma,&nbsp; Matuzalem;&nbsp; Lulic,&nbsp; Gonzalez,&nbsp;Rocchi (16' Candreva);&nbsp; Klose. A disp.: ( Bizzarri,&nbsp; Biava,&nbsp; Scaloni,&nbsp; Zauri,&nbsp; Candreva, Rozzi,&nbsp;) All.:&nbsp;&nbsp; Edoardo Reja</P> <P>Arbitro: Tagliavento </P>C1000009adm001adm001ledesma cristian.jpgSiNlazio-genoa-klose-palacio-alvarez-1001099.htmSiT1000018,T1000022100075501,02,03030536
1071001092NewsCampionatiSerie A, Genoa-Lazio: probabili formazioni dell`anticipo delle 12.3020120205093130calcio,serie a,milan,cagliari,pagelle,risultati,marcatori,arbitri,designazioni arbitrali,live partita,serie bwin,coppe europee,convocati,formazioniNella Lazio coppia formata da Klose e Hernanes dal primo minuto<P>Queste le probabili formazioni di <STRONG>Genoa</STRONG> e <STRONG>Lazio</STRONG> anticipo delle 12.30.</P> <P><STRONG>Genoa (4-4-2)</STRONG>: Frey, Mesto, Granqvist, Kaladze, Moretti, Jankovic, Kucka, Biondini, Sculli, Gilardino, Palacio. All.: Marino.</P> <P><STRONG>Lazio (4-2-3-1)</STRONG>: Marchetti, Konko, Biava, Stankevicius, Radu, Gonzalez, Ledesma, Matuzalem, Lulic, Hernanes, Klose. All.: Reja.</P>C1000009adm001adm001marino pasquale.jpgNoNmarino-lazio-genoa-1001092.htmNoT1000018,T1000022100075701,02,03030101
1081000849NewsCampionatiGenoa-Napoli: le probabili formazioni20120129134950calcio,serie a,formazioni,genoa,napoliLavezzi dall`inizio nel Napoli<P>Queste le probabili formazioni di Genoa-Napoli in programma alle 15.</P> <P><STRONG></STRONG>&nbsp;</P> <P><B><A class=link-6 href="/squadre/genoa.cfm" target=""><B>Genoa </B></A>(3-5-2)</B> Frey; Granqvist, Kaladze, Moretti; Mesto, Biondini, Seymour, Kucka; Sculli, Palacio, Gilardino. All.: Marino</P> <P><B><A class=link-6 href="/squadre/napoli.cfm" target=""><B>Napoli </B></A>(3-4-2-1)</B> De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Gargano, Dzemaili, Dossena; Lavezzi, Hamsik, Cavani. All.: Mazzarri</P>C1000009adm001adm001Lavezzi ezequiel.jpgSiNnapoli-lavezzi-genoa-1000849.htmNoT1000017,T1000022100075701,02,03,0803075
1091000773NewsCalciomercatoInter, non si farà lo scambio tra Kucka e Muntari 20120126170952muntari, inter, kucka, genoa, calciomercatoNon è stato trovato l`accordo tra i nerazzuri e il Genoa<P>Secondo quanto riportato da <I>SkySport</I> è saltato l'accordo per lo scambio di prestiti fra Genoa e Inter con lo slovacco <B>Juraj Kucka</B> in nerazzurro e il ghanese <B>Sulley Muntari</B> in rossoblu. </P>C1000009adm001adm001kucka.jpgSiNkucka-inter-genoa-muntari-mercato-1000773.htmSiT1000022,T1000026100075701,02,03030178
1101000728NewsCalciomercatoInter, Thiago Motta verso il PSG. Ecco le cifre dell'affare20120125091954m`vila, thiago motta, inter, psg, rennes, calciomercatoIn arrivo Kucka. In prospettiva futura si pensa a M`VilaL'Inter sa benissimo che non sarà facile trattenere <STRONG>Thiago Motta (30)</STRONG>. Al giocatore è pervenuta un'offerta irrinunciabile dal PSG&nbsp;quattro anni di contratto a 5,5 milioni l'anno e ai nerazzurri 10 milioni per il cartellino. In questa situazione la società ha praticamente chiuso con il Genoa per l'altra metà di <A class=link-6 href="/personaggi/Juraj-Kucka.cfm" target="">Juraj Kucka </A>&nbsp;e in prospettiva pensa a <STRONG>M'Vila (21)</STRONG> del Rennes. Il francese però è valutato circa 20 milioni di euro, e forse se ne riparlerà a giugno.&nbsp;1007858adm001adm001thiago motta.jpgSiNthiago-motta-inter-psg-kucka-m-vila-1000728.htmSiT1000026100075501,02,03030246
1111000714NewsCalciomercatoInter e Genoa verso lo scambio tra Muntari e Kucka20120124125431muntari, inter, genoa, preziosi, kucka, coppa d'africa, calciomercato Il centrocampista ghanese potrebbe accettare la destinazione rossoblù Con il soldi della possibile cessione di <A class=link-6 href="/personaggi/Thiago-Motta.cfm" target="">Thiago Motta </A>&nbsp;al PSG, l'Inter potrebbe convincere <A class=link-6 href="/personaggi/Enrico-Preziosi.cfm" target="">Preziosi</A> a cedergli la seconda parte dello slovacco &nbsp;<A class=link-6 href="/personaggi/Juraj-Kucka.cfm" target="">Kucka</A>, già per metà dell'Inter. Ma nella trattativa&nbsp;potrebbe entrare&nbsp;anche <STRONG>Muntari</STRONG>. Il centrocampista ghanese, da tempo fuori dal progetto nerazzurro, potrebbe accettare la destinazione rossoblù per ritagliarsi quello spazio che fino ad ora non ha avuto con l'Inter.&nbsp;1007858adm001adm001kucka.jpgSiNkucka-inter-muntari-genoa-thiago-motta-calciomercato-1000714.htmSiT1000022,T1000026100075501,02,03030264
1121000682NewsCampionatiPalermo-Genoa, probabili formazioni20120122120924palermo, genoa<P><B>Palermo-Genoa domenica ore 15.</B></P> <P><B>Palermo (4-3-2-1): </B>Benussi; Munoz, Silvestre, Mantovani, Balzaretti; Migliaccio, Della Rocca, Barreto; Bertolo, Ilicic; Pinilla.<BR>A disp.: Tzorvas, Cetto, Aguirregaray, Vazquez, Varela, Miccoli, Budan. All.: MuttiSqualificati: nessuno<BR>Indisponibili: Zahavi, Bacinovic, Hernandez, Pisano</P> <P><B>Genoa (4-3-3):</B> Frey; Mesto, Granqvist, Moretti, Constant; Biondini, Veloso, Kucka; Jankovic, Gilardino, Palacio.<BR>A disp.: Lupatelli, Marchiori, Sculli, Birsa, Seymour, Jorquera, Pratto. All.: Marino<BR>Squalificati: Rossi (1)<BR>Indisponibili: Kaladze, Bovo, Dainelli, Antonelli</P>C1000009adm001adm001ilicic.jpgSiNpalermo-genoa-formazioni-1000682.htmSiT1000022,T1000023100075501,02,0303080

Le nostre Esclusive

notizie calcio
Il Conte pensiero
di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013