calcio mercato
William Hill Casino

FORMULA 1: TEST BAHRAIN LA RED BULL NON TROVA PACE


Anche nell`ultimo giorno della prima delle due sessioni di test prestagionali in Bahrain il lavoro del team Infinity Red Bull è stato rallentato da problemi alla vettura.
RSS
Shakir, 22/02/2014 -

Anche nell'ultimo giorno del primo dei due test precampionato in Bahrain il Team Infiniti Red Bull Racing ha dovuto fare i conti con una serie di problemi che sono emersi nel corso della sessione del mattino ed il pilota Daniel Ricciardo è riuscito a compiere solamente 15 giri.
«In tutta onestà non è stata una grande giornata di oggi - ha dichiarato Daniel - Credo che abbiamo ancora bisogno di più tempo. Abbiamo quattro altri giorni in arrivo e speriamo in grado di massimizzare quelli. Devo dire ciò che abbiamo fatto oggi, la vettura ha dato sensazioni migliori. ma purtroppo è sorto un altro problema e non abbiamo potuto sfruttare tutte le potenzialità. Spero che possiamo fare di più giri la prossima settimana settimana. Sono contento perchè farò i primi due giorni. in questa fase ho solo bisogno di girare e attendo di tornare in macchina."
 "Questa mattina ci siamo sentiti come se fossimo in buona forma - ha aggiunto Andy Damerum - Avevamo completato tutto prima del previsto e ottenuto un tempo utile, tuttavia, nel momento in cui Daniel faceva il giro di installazione abbiamo notato un problema software che ci ha spinto indietro. Siamo arrivati di nuovo intorno all'ora di pranzo e mettendo insieme 10 giri per la simulazione gara, ma abbiamo dovuto abortire perchè abbiamo avuto un altro problema meccanico. Abbiamo portato Daniel al box e scoperto alcuni danni sulla vettura, che a seguito di un esame approfondito  erano peggio di quanto immaginato. I ragazzi hanno lavorato sodo per risolvere tutto e siamo fiduciosi di uscire, alla fine della giornata, anche se solo per una installazione. Alla fine , però, non credo che sarebbe stato possibile in un paio di bandiere rosse fine si è conclusa in esecuzione per tutti. E 'stata una settimana difficile: abbiamo fatto alcuni ottimi progressi in particolare il secondo giorno, ma abbiamo anche avuto una serie di problemi che ancora una volta ci ha rallentato. Il team di ingegneri adesso tornerà a Milton Keynes per pianificare le prossime mosse e possiamo solo guardare avanti e cercare di essere a posto per la prossima settimana qui".
Foto: Courtesy of Pirelli

Michele Scaletta

Le nostre Esclusive

notizie calcio
Il Conte pensiero
di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013