calcio mercato
William Hill Casino

SI DIMETTE IL PRESIDENTE TAVECCHIO. E ADESSO AVANTI TUTTA.


In Figc si apre una nuova era.
RSS
Roma, 20/11/2017 -


Il presidente della Figc Carlo Tavecchio ha dato le dimissioni. Un atto dovuto, dopo la catastrofe della non partecipazione della nostra Nazionale ai mondiali che si svolgeranno quest’estate in Russia. L’intero Consiglio Federale, invece, ha deciso di non lasciare il proprio incarico. “Ho preso atto del cambiamento di atteggiamento di alcuni di voi” ha detto Tavecchio, “Ambizioni e sciacallaggi politici hanno impedito di confrontarci sulle ragioni di questo risultato. Mi dimetto, con un gol sarei stato un eroe” ha continuato l’ormai ex presidente della Figc. Dunque, adesso si ricomincia da zero proprio come la stragrande maggioranza degli addetti ai lavori e dell’opinione pubblica voleva. Molte cose sono da fare nel palazzo della politica del pallone italiano. In primis la riorganizzazione interna, dove si vogliono ormai da molto tempo quelle figure di campo capaci di saper gestire l’apparato calcio attraverso la vera preparazione di settore. E’ un po’ come ripartire imparando i fondamentali di ciò che significa un progetto serio che ci porti in quella posizione del football mondiale che ci compete. Per far questo è assolutamente importante studiare l’esempio di Francia, Spagna, Inghilterra e Germania che sono ritornate grandi dando fiducia ai propri giovani, investendo e ampliando i Settori Giovanili in tutta Italia, isole comprese. Per far questo è necessario dare maggiore professionalità agli istruttori di calcio attraverso corsi di aggiornamento, con contratti che sappiano di professionismo vero e non con il senso del volontariato così come avviene oggi. Poi resta il nodo del nuovo C.T. che non sarà nominato fino al prossimo giugno. Si fanno i nomi di Ancelotti, Conte e Ranieri, ma ognuno di loro prima di accettare vogliono avere le giuste garanzie su un progetto serio. Intanto, per far fronte alle amichevoli già in programma da tempo e attendendo la fase eliminatoria per gli Europei del 2020, è possibile che il Consiglio Federale decida di nominare un traghettatore che potrebbe essere Luigi Di Biagio. E’ chiara la confusione totale che in questo preciso momento regna sovrana nelle stanze della Figc. Adesso bisognerà mettere in atto il cervello senza fretta, senza giochi di Potere, ma nell’intento di risalire la china step by step nell’interesse di tutti e non di poche persone. Il calcio appartiene all’Italia, ai suoi tifosi e alla voglia di sentire la maglia azzurra come massimo raggiungimento della carriera di un calciatore. Si collabori con le società di calcio che investono privatamente e tendono a uno strapotere che nuoce gli impegni di organizzazione della nostra Nazionale. L’unione fa la forza e il calcio pubblico (Figc) deve incontrarsi e non scontrarsi con l’interesse del calcio privato. Il resto si vedrà. Ma si cominci con il piede giusto e con figure nuove e capaci. L’Italia sportiva aspetta!

Salvino Cavallaro       

Salvino Cavallaro


    Le nostre Esclusive

    notizie calcio
    Il Conte pensiero
    di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
    Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
    della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
    Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
    della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013