calcio mercato
William Hill Casino

JUVENTUS, OSVALDO È PROPRIO UN VERO AFFARE?


Per
RSS
01/02/2014 -

Si dice che certe occasioni bisogna prenderle al volo, anche perché se non le prendi tu, gli altri ti soffiano l’affare. Sarà, ma noi tutto questo affare della Juventus che ha ingaggiato Pablo Osvaldo, sinceramente non lo vediamo. Marotta si è garantito le prestazioni del giocatore per una cifra di 400 mila euro con un milione di bonus e un diritto di riscatto fissato sui 18 milioni di euro. Per noi è una pazzia, perché quella cifra così alta Osvaldo non li vale, tenuto anche conto che gli inglesi ad inizio campionato l’hanno pagato 15 milioni di euro. E poi, come si inserirà l’ex romanista nello spogliatoio della Juve che da sempre è attenta alle regole e alla massima disciplina? Questo è un bel punto interrogativo da non sottovalutare, anche se Antonio Conte che ha fortissimamente voluto il giocatore è sicuro di poterlo gestire in maniera adeguata. Certo, tenuto conto dello schema tattico 3-5-2, l’allenatore della Juventus dovrà scegliere tra Llorente e Osvaldo, visto che Tevez è inamovibile. E poi, in queste ultime ore di mercato la Juve deve sfoltire almeno uno dei suoi attaccanti tra Vucinic e Quagliarella. Infatti, sono decisamente troppi gli attaccanti bianconeri. Tevez, Llorente, Vucinic, Quagliarella, Giovinco e adesso pure Osvaldo, francamente sono davvero troppi. Dopo la nota vicenda che ha coinvolto Juve e Inter in merito allo scambio tra Vucinic e Guarin, il montenegrino ha già respinto le proposte di Arsenal e Valencia, ma potrebbe dire si all’Inter, visto il suo desiderio di restare in Italia. In queste ultime ore di mercato sembra esserci un timido risveglio delle parti per lo scambio tra Vucinic e Guarin che accontenterebbe tutti, tranne i tifosi interisti. Ma, se non se ne facesse nulla, Quagliarella sarebbe in predicato di partire forse con destinazione Lazio che lo insegue da vicino. Il giocatore campano che ha compiuto 31 anni ha già detto di no per un eventuale trasferimento all’estero tra Cardiff e Siviglia. Vedremo cosa accadrà ancora in casa Juve a pochissime ore dalla chiusura di questo pazzo mercato d’inverno in cui girano pochi soldi, pochi affari, pochi veri campioni che possano fare la reale differenza e molte chiacchiere che invogliano più a fare voli pindarici che reali.

Salvino Cavallaro     


Salvino Cavallaro

Le nostre Esclusive

notizie calcio
Il Conte pensiero
di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013