CALCIOMERCATO MILAN: LA PUNTA SARÀ MADE IN ITALY


Matri, Borriello e Pazzini sul taccuino di Galliani
tempo: 41ms
RSS
09/08/2012 -

Un tiro in porta, un gol. Si ok, visto sotto un certo punto di vista la prolificità c'è: guardandolo sotto un altro occhio però il problemi ci sono, e sono anche grossi. Il Milan non tira in porta, non crea occasioni e i tre attaccanti visti ieri in campo col Real, più che altro sembravano dei fantasmi.

Cassano, Robinho, Boateng e anche Pato quando ritornerà dalle Olimpiadi, sono troppo "leggeri": manca una punta di peso insomma. Punta che però non sarà Edin Dzeko, e neanche Carlos Tevez, che di pesare pesa poco, ma che piace tanto in casa Milan. I due calciatori del City infatti sono eextracomunitari, e i rossoneri l'unico posto libero ieri l'hanno occupato con Zapata.

Di conseguenza si guarderà in Italia: Pazzini, Matri o Borriello? tre strane storie, tre trattative difficili. Iniziamo dal Pazzo: all'Inter non lo vogliono e lui, offeso dal comportamento della società, in nerazzuro non ci vuole stare più: il Milan lo tiene d'occhio e sarebbe pronto a sferrare l'offerta, che però non è detto che venga accettata dalla controparte: ecco, proprio questo è il nodo. L'Inter non cederà mai e poi mai il giocatore ai cugini per evitare magari sorpresine in perfetto stile Pirlo, ceduto per "scarso" e diventato il più forte nel suo ruolo. Discorso diverso per Borriello: lui è un pò la versione italiana di Ibrahimovic e, pur di giocare un pò andrebbe ovunque: i tifosi però accetterebbero il tutto dopo che l'anno scorso col suo gol a Cesena ha praticamente fatto vincere lo scudetto alla Juve? difficile. C'è da dire tra l'altro che l'ex di Belen (uno dei tanti...) tornerebbe in rossonero solo attraverso un fantascientifico scambio di mercato con Cassano che, come ha detto ieri anche Allegri, è molto, ma molto, improbabile.

Resta poi la via legata a Matri, strettamente uita al destino di Van Persie o Jovetic: se la Juve infatti prende il famoso top player il numero 32 potrebbe essere ceduto al Milan, prima pretendente del giocatore. In rossonero l'attaccante ritroverebbe Allegri, colui che l'ha lanciato, oltre a ritornare a casa visto che è cresciuto nelle giovanili della società di Via Turati.  La trattativa si può fare...top player permettendo!

Luca Bonaccorso

Le nostre Esclusive

notizie calcio
Giro d`Italia: a Caltagirone la spunta il belga Wellens
di Ivano Messineo, Mercoledì 09 Maggio 2018
Il Conte pensiero
di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013