tempo: 18ms
RSS
Query
Template: /notizie/index.cfm:19
Execution Time: 227 ms
Record Count: 107
Cached: No
Lazy: No
SQL:
SELECT * FROM news
where tipo ='news' and (data<'20210414' or (data='20210414' and ora<='183726'))
and( titolo like '%raiola%' or keywords like '%raiola%' or descrizione like '%raiola%')
and azienda like '%01%'
order by data desc,ora desc,id_arg desc
id_argtipoareaTitoloDataoraKeywordsdescrizionebreveDescrizioneufficiocittaAutoreid_inserimentoimmagineinhomeINSLIDERfonteinevidenzaidargomeidteampeopledoccorrelatiStartDateEndDateaziendaPROPRIETARIOriservatocontalettureesclusiva
11013379NewsCalciomercatoJuventus, idea Bonaventura20180221174889Massimiliano Allegri lo accoglierebbe a braccia aperte.<br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt; mso-ascii-theme-font: major-latin; mso-hansi-theme-font: major-latin;'>E’ forse più che una semplice idea, ma la Vecchia Signora nel programmare già l’immediato futuro sta cercando un calciatore con le caratteristiche tecniche che calzano esattamente con il profilo di <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Giacomo Bonaventura</b>. E’ un pallino di Max Allegri che vede nel milanista il calciatore ideale per rinforzare il centrocampo. Il suo procuratore è Mino Raiola, che ha già avuto modo di trattare con la Juve per avere concluso gli affari Pogba e Matuidi. Il valore di mercato di Bonaventura si aggira intorno ai 25-30 milioni di euro. Un valore che tutto sommato risulta pure accessibile vista la lievitazione dei costi di Florenzi e Pellegrini, per i quali c’è un serio interessamento della società bianconera. Con Bonaventura, giocatore di grande acume tattico le cui caratteristiche tecniche si adattano alla collocazione di più ruoli, la Juventus avrebbe modo di impiegarlo come mezzala in un 4-3-3 o come esterno di sinistra in un eventuale 4-2-3-1. C’è dunque aria di novità in casa Juventus che, come ogni grande squadra che si rispetti, ha già in mente di programmare la prossima stagione per restare ad alti livelli. Ma sarà un cambiar vestito in maniera ragionata e non in maniera radicale e scriteriata. No, non è nello stile Juventus la rivoluzione, perché sa programmare il suo futuro con raziocinio tecnico, tattico e soprattutto economico. Oltre al già noto arrivo di Emre Can, cui sono anche interessate il Manchester City, Bayern Monaco e Real Madrid, Marotta e Paratici assieme ad Allegri, stanno analizzando il centrocampo del prossimo anno. Infatti, fermo restando la dipartita di Claudio Marchisio, si pensa che anche Khedira e Asamoah debbano dire addio alla Juve. Il tedesco, il cui contratto scadrà nel 2019, ha manifestato il desiderio di ritornare a giocare in Bundesliga per finire la sua luminosa carriera. La Juve vorrebbe accontentarlo, anche per non rischiare di perderlo poi a parametro zero. Il contratto di Asamoah, invece, scadrà a giugno 2018 e potrebbe essere un obiettivo di mercato dell’Inter. Certo, si tratta ancora di indiscrezioni, tuttavia, la Juve insegna che nulla è lasciato al caso e niente si improvvisa.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt; mso-ascii-theme-font: major-latin; mso-hansi-theme-font: major-latin;'>Salvino Cavallaro <span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span></span></b><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><br><br>fl0711fl0711foto-bonaventura.jpgSiNtorino-1013379.htmSi100451001,02,03030388
21013364NewsCalciomercatoBalotelli alla Juve? Diteci che non è vero!20180122182056Dal tabloid The Sun una notizia incredibile<br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt; mso-ascii-theme-font: major-latin; mso-hansi-theme-font: major-latin;'>Pazza idea di una notizia che secondo noi potrebbe essere una” fake news”, piuttosto che una “vera info”. Secondo il tabloid inglese The Sun, Mario Balotelli starebbe per firmare un clamoroso contratto con la Juve che coronerebbe il suo desiderio di ritornare a giocare in Italia. Tutto ciò coinciderebbe con la prossima scadenza di contratto che SuperMario avrebbe con il Nizza, sua attuale squadra con cui ha già segnato 17 reti. Sempre secondo quanto si apprende da The Sun, Mino Raiola che è l’agente di Balotelli oltre che di Matuidi e Moise Kean attualmente in prestito a Verona, avrebbe proposto alla Juve un contratto di cinque anni, venendo incontro al progetto di Massimiliano Allegri che vedrebbe in Balotelli un ruolo centrale non in alternativa a Gonzalo Higuain. Ci auguriamo davvero che tutto questo sia fantacalcio, anche se la notizia arriva da un autorevole tabloid inglese che pubblicando la notizia se n’è assunto ogni responsabilità. Noi non possiamo davvero pensare che, (con tutto il rispetto per il giocatore che a livello tecnico potrebbe rappresentare una semplice idea e nulla più), lo stile Juventus possa accettare un calciatore dal burrascoso passato comportamentale che non si confà certamente con l’immagine della Vecchia Signora. Chi vive a Torino e spesso respira l’aria di una società di calcio in cui l’etica professionale è alla base di tutto e non ammette distrazioni di sorta, non può pensare neanche lontanamente ad un accostamento di questo tipo. </span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt; mso-ascii-theme-font: major-latin; mso-hansi-theme-font: major-latin;'>Salvino Cavallaro</span></b><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font>Torinofl0711fl0711balotelli-6.jpgSiNbalotelli-alla-juve-diteci-che-non-e-vero-1013364.htmSi100451001,02,03030368
31013349NewsCampionatiGigio Donnarumma. Il caso.20171213171663Il giovane portiere del Milan, coinvolto in una telenovela senza fine.<br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt; mso-ascii-theme-font: major-latin; mso-hansi-theme-font: major-latin;'>Chissà se questo ragazzone di 18 anni ricorderà tra qualche anno tutto quello che sta vivendo nella sua giovane età. Il tempo passa in fretta, ma non sempre cancella tutto. Così è possibile che <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Gigio Donnarumma</b> portiere di professione, quando avrà 60 o 70 anni penserà a questo periodo della sua vita con un lato malinconico, per non aver goduto la serenità della sua giovinezza. Già, la sua giovinezza. Chi pensa superficialmente&nbsp;che la ricchezza derivante dai suoi lauti contratti e la popolarità che ha acquisito in così breve tempo siano davvero tutto,&nbsp;forse sbaglia. Senza neanche accorgersene è pure diventato l'erede naturale di quel mostro sacro che è Gigi Buffon. Incredibile ma vero. Eppure, questo&nbsp;è il duro prezzo di un mondo che ti coinvolge l’anima e ti prende&nbsp;mentre sei&nbsp;in balìa degli altri, quasi non fossi più tu a decidere della tua vita. Un’età che matura troppo in fretta ti fa perdere il sapore principe di quel gusto che sa di spensieratezza, di freschezza giovanile, di quel fare le cose con entusiasmo e con un pizzico di irresponsabilità che è tipica della gioia di vivere i tuoi 18 anni, in cui sbagliare significa anche imparare, fare esperienze di vita e riflettere in un processo di maturazione che ti aiuterà a conoscere sempre più il bene e il male attraverso la conoscenza di te stesso e degli altri. E’ la legge della vita che ci portiamo dentro fin da quando nasciamo e cresciamo nell’intento di sapere chi siamo e cosa vogliamo. Ma Gigio Donnarumma, preso com’è da pressioni esterne per firmare contratti da nababbo e da un procuratore che ne sfrutta l’immagine e l’abilità di portiere con l’esigenza di arricchirsi sempre di più, non è più padrone di se stesso. E’ il prezzo alto che devi pagare e che non tiene conto dei tuoi 18 anni, di cosa pensi, di cosa sei e se tutte queste cose potranno bruciare il tuo essere ragazzo, studente che ha pure rimandato di acquisire la maturità scolastica per mancanza di tempo e anche di voglia, così affievolita dall’opacità di momenti che non ti fanno dormire neanche la notte. E mentre lui e il suo Milan cercano di uscire dal tunnel della crisi, ecco che si riparla di quel maxi rinnovo di questa estate in cui firmò un contratto con scadenza nel 2021 e un ingaggio di oltre 5 milioni di euro l’anno più bonus.&nbsp;Ma, stante a quanto sostiene Il Corriere della Sera, il talentuoso portiere al momento di apporre la&nbsp;sua firma con il club rossonero, ricevette delle presunte pressioni. Così il suo agente Mino Raiola invoca l’annullamento del contratto tramite il suo consulente legale, il quale avrebbe inviato una comunicazione al Milan in cui ci si appella alla presunta violenza morale che il ragazzo avrebbe subito. Storie di soldi, di interessi di parte, di squallidi voltafaccia che non possono confondersi con il rispetto dei valori&nbsp;di un ragazzo che paga il prezzo di una giovinezza bruciata. In fondo, dietro quella maschera di Gigione Donnarumma, quella montagna di muscoli che lo caratterizzano, quei plastici voli che fa da un palo all’altro della porta&nbsp;che l’hanno reso famoso anzitempo, si nasconde un velo malinconico di tristezza per non aver assaporato lentamente il tempo più bello della sua vita.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt; mso-ascii-theme-font: major-latin; mso-hansi-theme-font: major-latin;'>Salvino Cavallaro <span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span></span></b><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font>Milanofl0711fl0711foto-gigio-donnarumma.jpgSiNgigio-donnarumma-il-caso-1013349.htmSi100451001,02,03030216
41013276NewsEditorialeQuesto pazzo calciomercato20170620155148Una inarrestabile esagerazione economica.<br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt; mso-ascii-theme-font: major-latin; mso-hansi-theme-font: major-latin;'>L’affare <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Donnarumma</b> mi ha fatto pensare come la forza economica del calcio sia sempre più potente e altamente diseducativa sotto il profilo etico. Un tema che risale alla notte dei tempi, ma nonostante i ripetuti appelli in un calmiere che possa quantomeno umanizzare il senso di uno sport che è diventato alta finanza allo stato puro, non c’è stato nulla da fare. Di anno in anno aumentano le cifre per acquistare i campioni in circolazione, deridendo metaforicamente il comune senso del vivere quotidiano fatto di poco e talora di nulla. Retorica, si dirà. Chiamatela pure come volete, ma davvero adesso la misura è colma. Sento parlare di minacce di morte, di tradimenti, vedo prese di posizioni ferree da parte di società e procuratori che si sfidano senza mezzi termini, in un gioco delle parti che offende chi questo sport lo segue con passione, spende del denaro, si avventura in lunghe trasferte e magari in settimana gli è stato anche annunciato di restare a casa perché l’azienda chiude. Solo per questo motivo e nel rispetto della persona comune, il calcio dovrebbe calmare i suoi bollenti spiriti, i suoi eccessi, il suo odio, la sua vanità da super ricchi. Così si esprime Raiola, il procuratore di Donnarumma: <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">“Gigio voleva restare, ma senza rinnovo il Milan ha minacciato</b> <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">di rovinargli la carriera”.</b> Di rimando una considerazione di <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Beppe Marotta</b>, <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">l’ad della Juventus</b>: <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">”Società costrette a spese folli, bisogna calmierare l’attività di</b> <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">professionisti diventati esosi”.</b> Si predica bene e poi si razzola male. E’ l’eterno discorso che non accetto più perché lo ritengo altamente populista e demagogico sotto ogni forma, che non produce alcun effetto di reale miglioramento. Ciascuno guarda la pagliuzza nell’occhio dell’altro e non si avvede della trave che si è infiltrata nel suo. No, così non va bene. Ogni cifra economica per acquistare un calciatore è ritenuta altamente esosa. Lievitano gli interessi dei procuratori che approfittano della ricchezza del calcio che è prodotta da un mare di denaro ricavato dalle televisioni, dagli sponsor commerciali, dai diritti d’immagine e di tutto ciò che&nbsp;sta intorno ad un carrozzone che non possiamo più definirlo gioco del calcio. Un pallone che sembra la perdizione di tutto. E quando tu perdi la dignità, il rispetto verso i ceti meno abbienti, la sensibilità di non offendere anche indirettamente la suscettibilità di chi ancora oggi si domanda come si fa a guadagnare 5 milioni di euro l’anno e cercare di avere un aumento prima di firmare un contratto in scadenza. Il procuratore insiste per avere maggior interesse personale e quindi un maggior guadagno, approfittando magari di altre società che offrono di più per acquistare il cartellino del proprio assistito. E’ l’eterna storia che si chiama mercato e che si traduce nella domanda e nell’offerta. Giri pazzeschi che fanno perdere il lume della ragione, che sanno di ira, tradimenti, strette di mano e parole che non sanno di nulla. Solo firme e pezzi di carta che hanno valore legale. Ma che sarà mai questo calcio fatto da ricchi, questo ghetto che ha sempre più arsura di denaro, che non guarda in faccia nessuno, che non conosce sentimenti ma certezze e illusioni di vittorie, di conquiste e di sogni spesso evanescenti. Adesso Basta! Mettiamo il cervello davanti ad ogni cosa. Non è un optional. E per piacere, non parliamo più di minacce di morte o cose del genere nel mondo del calcio. Purtroppo, ci pensano già altri dementi a rendere la vita impossibile. </span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt; mso-ascii-theme-font: major-latin; mso-hansi-theme-font: major-latin;'>Salvino Cavallaro <span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span></span></b><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font>Milanofl0711fl0711donnarumma.jpgSiNquesto-pazzo-calciomercato-1013276.htmSi100451001,02,03030297
51012934NewsCalcio EsteroBalo-Reds: l`ultimo «happy ending»20140827164887balotelli Liverpool raiolaDa adesso SuperMario non può più sbagliareMario Balotelli saluta per la seconda&nbsp;volta l’Italia e torna in Inghilterra: la sua nuova casa sarà <strong>Anfield Road</strong>, la tana del Liverpool. Ennesima contrattone confezionato da <strong>Mino Raiola</strong>, ennesima chance per l'attaccante: l’<strong>ultima</strong> questa volta però. <br><br>Mario non può più sbagliare: l’ha detto proprio il suo procuratore, l’ha&nbsp;fatto capire&nbsp;il suo nuovo allenatore&nbsp;Brendan <strong>Rodgers</strong>, lo sa lui; in Inghilterra c’è chi è scettico e chi assolutamente entusiasta. Uno di quelli più felici è proprio il tecnico dei Reds: Balo va gestito con grande attenzione, non lo si deve far sentire un leader (lì con <strong>Gerrard</strong> non si corre questo rischio) ma solamente un giocatore forte tecnicamente che deve essere utile per la causa, e si deve aiutare a fargli mettere per una buona volta la testa a posto. Non è stata&nbsp;inserita alcuna clausola anti-Balotellate sul suo contratto, ma non saranno ammesse mancanze d’impegno in campo, sceneggiate assurde coi compagni in allenamento, comportamento scorretto fuori dal campo: siamo in Inghilterra qui Mario, of course. <br><br>Dal canto suo, l’ormai ex Bad-boy (o almeno questo è quello che dice a ogni presentazione), già promette rose e fiori, oltre a dare una bella spallata al campionato italiano: <em><strong>“Ho sbagliato a tornare in Italia”,</strong></em> ha tuonato alla prima intervista da Reds. Forse tralasciando che, quando Galliani lo prese, lui passava dalla tribuna alla panchina e viceversa, e che, proprio in Inghilterra, <strong>nessuno c’avrebbe puntato un solo centesimo</strong>. Ora Mario deve dimostrare d’esser cambiato, d’esser diventato uomo: questa è la sua ultima chance, l’ultima spiaggia d’un calciatore con un talento immenso ma appeso a un filo che lo separa dall’esser un<strong> talento incompleto senza testa</strong> (un<em> “circo”</em> come l’ha definito qualche tabloid) a un fuoriclasse di livello mondiale. Rodgers l’anno scorso ha allenato Suarez con ottimi risultati: riuscirà nell’impresa ardua anche quest’anno con lui? Tra l’altro Balotelli rischia fortemente di perdere la nazionale: <strong>Conte</strong> è tutto tranne che “leggero” con chi non si comporta a dovere, ed ha già lanciato qualche frecciatina al numero 45 dei Reds durante la presentazione. <br><br>Più che per la Nazionale o per il Liverpool però, Mario, devi crescere per te: non sei più un <strong>ragazzino</strong>, non puoi fare sciocchezze, non devi più lanciare freccette dalla finestra, avrai imparato a 24 anni che non si parcheggia in doppia fila o sulle strisce pedonali, sposati e smettila di mettere sui social anche quando vai in bagno. <strong>Il mondo non è contro di te</strong>, non ce l’hanno tutti con te come se fossi l’uomo più importante dell’universo: esistono problemi più gravi d’ esser rimproverato da Buffon e lo sfarzo e il lusso in cui vivi o i tuoi modi di fare sono un pugno in faccia alla tua nazione e a chi magari fatica ad arrivare a fine mese. Cerca d’essere più <strong>umile</strong> Mario, tu sei solo un <strong>privilegiato</strong>: sei uno che fa un mestiere fantastico, che prende uno stipendio stellare, che ha dei piedi che i bambini invidiano (non per bellezza, altrimenti pubblichi subito la foto), e tu che fai? <strong>Sprechi tutto</strong>? E’ il momento di diventare uomini, il bambino lascialo a Milano, per sempre. The end, <strong>the happy ending</strong>. Speriamo.<br><br>C1012317LiverpoolFL0141FL0141mario-balotelli-gives-his-first.jpgSiNbalo-reds-l-ultimo-happy-ending-1012934.htmSiT1000027100205001,02,03,06,07,08,090101003
61012762NewsCalciomercatoJuventus, Raiola blinda Pogba20140309131134juventusLuiMentre Mino Raiola, agente fra i più famosi in Italia, blinda di fatto Pogba alla Juventus, in tutta Europa cresce l'entusiasmo (e l'interesse) per il centrocampista francese. Si parte, riporta da Tuttosport, da Vieira ("È meglio di me"), mentre van Gaal, che l'ha affrontato mercoledì con la sua Olanda, spiega che "è un caso unico. Lui è molto forte fisicamente ma al tempo stesso è veloce e bravo tecnicamente. Non esistono al mondo tanti giocatori come lui". In Francia ormai è visto come un paladino, un eroe per sognare in grande, magari già dai prossimi mondiali, e France Football l'ha messo in copertina. Si chiude con Gullit: "Paul è una delle stelle della Francia, con la Juve sta giocando alla grande. con un po' di fortuna sarà la futura star della Francia e, quindi, del calcio mondiale".<BR>C1012317adm001adm001nuovo_archivio_foto_juventus_paul_pogba_690x460.jpgSiNjuventus-raiola-blinda-pogba-1012762.htmSiT1000007100075701,02,03,06030739
71011996NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, la squadra vuole Ibrahimovic20130503214436Juventus, ibrahimovicCome riporta TuttosportDopo il si arrivato direttamente da Zlatan Ibrahimovic, la Juventus incassa anche altri due via libera per la clamorosa operazione che potrebbe portare lo svedese a vestire nuovamente la casacca bianconera. Il primo arriva direttamente dallo spogliatoio di Antonio Conte, dove i veterani come Buffon e Chiellini (che rimansero anche in Serie B) e Pirlo (compagno di squadra al Milan) hanno già dato il proprio assenso al ritorno del campione di Malmoe. L'altro via libera arriva direttamente dallo sponsor tecnico della società juventina di cui Zlatan è testimonial. Un affare che coinvolgerebbe 14 milioni di tifosi bianconeri e che fa gola anche da un punto di vista commerciale. L'agente Mino Raiola e Pavel Nedved stanno lavorando alacremente per trovare una soluzione economica che soddisfi tutte le parti in causa, ma man mano che si avvicina il via del mercato, anche questa operazione sembra sempre più possibile. A riportarlo è Tuttosport. C1007650adm001adm001marotta.jpgSiNjuventus-la-squadra-vuole-ibrahimovic-1011996.htmSiT1000007100075701,02,03,06,07030527
81011940NewsCalciomercatoMilan, Raiola: «Vi dico perché Balotelli ha preso me»20130423185434milan, raiolaMino Raiola si confessa a cuore aperto alla rivista francese "France Football". Il più potente manager del mondo del calcio racconta come è riuscito a diventare il procuratore di Mario Balotelli: "Io ero il solo a non correre dietro Mario. Lui si allenava tutti i giorni con Ibra, che riteneva il più forte giocatore di tutti. E sapeva che ero io il suo agente". Raiola chiarisce anche la leggende che vuole che lui abbia fatto il pizzaiolo ad Amsterdam, nel ristorante gestito dalla sua famiglia: "Non mi offende perché è un lavoro onesto e degno di ogni rispetto. La mia famiglia aveva un ristorante a venti chilometri da Amsterdam, frequentato anche dalla regina d'Olanda. La sera davo una mano a mio padre, lavando i piatti, i pavimenti, sistemando i tavoli e facendo il cameriere - conclude - . Ma non ho mai saputo fare una pizza, semplicemente perché non ne ero capace".C1007650adm001adm001raiola.jpgSiNmilan-raiola-vi-dico-perche-balotelli-ha-voluto-me-1011940.htmSiT1000027100075701,02,03030467
91011885NewsCampionatiRaiola show: «Ibrahimovic nel treno per la Juventus. Porto Mkhitaryan in Italia»20130421115445raiolaMino Raiola apreMino Raiola apre le porte alla Juventus: Zlatan Ibrahimovic può lasciare il Paris Saint Germain e i bianconeri sono in corsa. Il procuratore italo-olandese ha parlato ieri della situazione dello svedese e le sue parole vengono riportate da 'La Gazzetta Sportiva': "Io sul treno sono già salito, con Zlatan: chi vuole prendere posto con noi è benvenuto. Sei mesi fa anche il Milan riteneva irraggiungibile Balotelli, ma poi ha fatto il sacrificio giusto al momento opportuno e il sogno è diventato realtà. E' evidente che alla Juventus serva un top player e al momento credo che Zlatan possa dare le migliori garanzie".<br><br> MKHITARYAN - "Ho appena depositato la procura di Henrikh Mkhitaryan, cannoniere armeno dello Shakhtar. Sarebbe da portare anche lui in Italia".<br><br>C1007650adm001adm001raiola.jpgSiNraiola-show-ibrahimovic-nel-treno-per-la-juventus-porto-mkhirayan-in-italia-1011885.htmSiT1000007100075701,02,03,06,07030436
101011853NewsCampionatiClamoroso Milan, Balotelli rinuncia al viaggio a New York20130420112323milan, balotelliA seguito della riduzione della squalificaA seguito della riduzione della squalifica, Mario Balotelli, straordinario professionista, ha deciso assieme alla Società e al suo procuratore Mino Raiola di rinunciare al viaggio a New York e alla serata di gala organizzata dal prestigioso settimanale americano Time, che lo ha inserito fra le cento personalità più influenti al mondo per l'anno 2013.<br><br> Il calciatore resterà a disposizione di Massimiliano Allegri e si allenerà regolarmente con la squadra.<BR><br><br>C1007650adm001adm001balotelli-6.jpgSiNclamoroso-milan-balotelli-rinuncia-al-viaggio-a-new-york-1011853.htmNoT1000027100075701,02,03,07030233
111011850NewsCalciomercatoClamoroso Juventus, contatto diretto tra Ibrahimovic e Conte20130420104990juventus, ibrahimovicSecondo quanto riporta La Gazzetta dello SportSecondo quanto riporta&nbsp;La Gazzetta dello Sport, Zlatan Ibrahimovic vuole allenarsi con il "Mourinho" italiano, ovvero Antonio Conte. Il giocatore è attratto dai metodi di allenamento del tecnico bianconero, con il quale avrebbe addirittura avuto i primi contatti per sottolineargli direttamente la stima, ricambiata immediatamente. Infatti è stato proprio Conte a sottolineare ai propri dirigenti il gradimento per il gigante di Malmoe che a questo punto potrebbe realmente tornare a giocare in Italia. Per far si che questo accada però, ci sono alcuni sottolineati dalla Juve direttamente a Mino Raiola: il primo è che il prezzo del cartellino non può superare i 10 milioni; il secondo che l'ingaggio al massimo sarà di 7,5 milioni netti più bonus fino al 2017. A queste condizioni, Ibra può tornare ad essere bianconero. C1007650adm001adm001877717-14768359-640-360.jpgSiNclamoroso-juventus-contatto-diretto-tra-ibrahimovic-e-conte-1011850.htmSiT1000007100075701,02,03,06030430
121011836NewsCalciomercatoClamoroso Juventus, Maxwell in bianconero nell`operazione Ibrahimovic20130419124843juventusCome riferisce Come riferisce Jacobelli per calciomercato, se in definitiva, la Juventus dovesse concretizzare l’assalto a Ibrahimovic, come potrebbe suggerire l'interpretazione delle parole di Mino Raiola, per la fascia sinistra bianconera il nome più caldo diventerebbe quello di Maxwell.<br><br> Sia la punta svedese che il terzino brasiliano giocano nel Paris Saint Germain, ma soprattutto sono gestiti dall’agente italo-olandese. E, variabile tutt’altro che trascurabile, tra Ibra e Maxwell resiste un’amicizia (hanno giocato assieme, oltre che in Francia, nell’Ajax, nell’Inter e a Barcellona).<br><br> Molto dipenderà dalla volontà di investimento per la corsia mancina: Gael Clichy e Aleksandar Kolarov, entrambi sotto contratto con il Manchester City, sono due obiettivi sensibili, ma anche giocatori che costano assai più rispetto a Maxwell, esterno di valore, ma che il 27 agosto compirà 32 anni.<br><br>C1007650adm001adm001marotta.jpgSiNclamoroso-juventus-maxwell-in-bianconero-nell-operazione-ibrahimovic-1011836.htmSiT1000007100075701,02,03,06030526
131011764NewsCampionatiClamoroso Raiola: «Ibrahimovic ha già firmato per la Juventus»20130416121778Juventus, ibrahimovicSi infittisce il mistero Si infittisce il mistero legato al presunto aereo privato inviato dal presidente del Real Madrid Florentino Perez per prelevare il padre di un calciatore francese che milita in Italia, individuato in uno tra Pogba e Niang: notizia divulgata dagli spagnoli di 'Cadena Ser' nella giornata di ieri ma che non aveva trovato conferma. In merito al presunto 'golpe', si è espresso Mino Raiola, procuratore di entrambi i calciatori: "Se Perez vuole prendere il padre di Pogba o Niang deve mandare un aereo in Francia, perché è lì che vivono i genitori dei miei assistiti - le parole dell'agente riportate da 'Tuttosport' - e dovrebbero comunque chiamare il sottoscritto". Dopo aver avvertito i madrileni, Raiola spiega in maniera più diretta la situazione dei suoi due gioielli, lasciando come al solito la porta aperta a tutto: "Al giorno d'oggi non ci sono contratti che possono blindare un campione. Nessuno può essere blindato al cento per cento quando viene apprezzato da tutto il mondo". Chiusura dedicata ad Ibrahimovic, sul quale si lascia scappare una battuta: "Ha già firmato per la Juventus".<br><br><br>&nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001raiola.jpgSiNclamoroso-raiola-ibrahimovic-ha-gia-firmato-per-la-juventus-1011764.htmSiT1000007100075501,02,030301139
141011660NewsCalciomercatoMilan, Raiola si prende anche Niang20130410145529milan, raiolaL`arrivo di Mario Balotelli L'arrivo di Mario Balotelli al Milan ha avuto effetti benefici sul terreno di gioco, ma non solo. L'attaccante italiano è infatti diventato subito una figura di riferimento all'interno dello spogliatoio milanista, e specialmente il francese M'Baye Niang sembra essersi legato in maniera particolare a SuperMario. I due attaccanti, che condividono lo stesso taglio di capelli, potrebbero presto avere un'altra cosa in comune: secondo l'edizione odierna della Gazzetta dello Sport nei giorni scorsi Balotelli e Niang erano a cena insieme a Mino Raiola. L'agente, che al Milan gestisce gli interessi di Balotelli e Salamon, dovrebbe presto prendere sotto la sua ala protettrice anche il giovane francese ex Caen e rinnovare così il forte rapporto di collaborazione con la società rossonera.<BR>C1007650adm001adm001raiola.jpgSiNmilan-raiola-si-prende-anche-niang-1011660.htmNoT1000027100075701,02,03,07030327
151011605NewsCampionatiMilan, Balotelli dopo il Napoli rischia di saltare anche la Juventus20130408121358milan, balotelliCome riporta La Gazzetta dello SportUn giallo ingenuo farà scattare lo stop.<BR>Ahi, Balotelli: come riporta La Gazzetta dello Sport, salta il Napoli e rischia pure contro la Juve.<BR>A fine gara Mario discute con Viviano e dice all'arbitro di porta: "C... guardi?".<br><br> Scintille a fine gara fra due amiconi, Viviano e Balotelli. Attimi di tensione, con gesti plateali di Supermario, che si è rivolto in malo modo al portiere della Fiorentina. I segni della partita hanno fiaccato il sistema nervoso dei protagonisti, in particolare quello di Mario. Per tutta la partita Balo ha sopportato interventi parecchio duri dei giocatori viola, senza mai fiatare, ma verso la fine ha avuto deciso di saldare il conto commettendo un fallaccio su Pizarro che meritava il cartellino rosso.<br><br> Il fine settimana di Balo era iniziato con una marachella sul treno che portava il Milana Firenze. Era stato pizzicato dal controllore mentre fumava in bagno: immediata la relazione a Galliani, che ha mandato Niang a parlottare col compagno di cresta. Nel frattempo l’ad del Milan ha chiamnatio Raiola, comuncandogli che il suo prediletto aveva commesso una bambinata e che meritava una multa.<br><br> Il fine gara di Balotelli è stato poi ridimensionato da Viviano, che su Twitter ha postato il racconto di come sono andate le cose: «Per precisare e per totale chiarezza Mario non ce l’aveva con me, è un amico e siamo stati insieme fino a poco fa».<br><br> I nervi tesi (ne dubitavate?) avrebbero caratterizzato anche altri momenti: secondo indiscrezioni — non confermate — Galliani avrebbe impedito a Balotelli di intervenire in zona mista davanti a telecamere e taccuini, portando via l’attaccante al momento di rilasciare dichiarazioni. In fondo ha fatto bene: Balo avrebbe potuto peggiorare le cose.<br><br> &nbsp;<br><br> &nbsp;<br><br> &nbsp;<br><br> &nbsp;<br><br> &nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001balotelli-6.jpgSiNmilan-balotelli-dopo-il-napoli-rischia-di-saltare-anche-la-juventus-1011605.htmSiT1000027100075701,02,03,06,07,08030307
161011526NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, arriva il primo sì di Ibrahimovic20130405120320juventus, ibrahimovicCome riferisce TuttosportCome riferisce Tuttosport, torna di moda il nome di Zlatan Ibrahmivoc per la Juventus. I bianconeri, da tempo sulle tracce del tanto chiaccherato top player per compiere il definitivo salto di qualità, starebbero pensando seriamente allo svedese del PSG, complice anche la voglia dell'attaccante di cambiare aria per una serie di motivi. In particolar modo Ibra non è affascinato dal campionato francese, che spesso lo costringe a giocare in stadi con pochissimi spettatori. In secondo luogo, nonostante il ricco stipendio, Ibra è costretto a versare quasi metà ingaggio al fisco. Ecco quindi che l'affare si potrebbe fare, grazie anche alla mediazione di Nedved, grande amico di Mino Raiola (procuratore di Ibra ed ex agente del ceco). Anche il costo potrebbe essere contenuto, con il PSG disposto a lasciarlo partire per una cifra irrisoria pur di liberarsi del pesante stipendio. Ovviamente Ibra dovrebbe abbassare le sue pretese per l'ingaggio, ma intanto arrivano i primi sì dello svedese per la Juventus.C1007650adm001adm001877717-14768359-640-360.jpgSiNjuventus-arriva-il-primo-si-di-ibrahimovic-1011526.htmSiT1000007100075701,02,03,06030568
171011494NewsCalciomercatoCalciomercato Inter, l`obiettivo è Vilhena del Feyenoord20130404125536inter, vilhenaSecondo Sky SportSecondo Gianluca Di Marzio, giornalista di Sky Sport, il nuovo obiettivo dei neroazzurri sarebbe un giovanissimo: Tonny Vilhena.<BR><BR>Tonny Emilio Trindade de Vilhena è un ragazzo olandese, di origini angolane, di proprietà del Feyenoord, nato nel 1995. Centrocampista davvero duttile, in grado di giocare sia da interno in un centrocampo a 3 o a 4 sia da trequartista in un 4-2-3-1 o in un 4-3-1-2. Vilhena dispone di una grande tecnica individuale e di ottime capacità di inserimento che gli permettono di segnare diversi gol. Mancino naturale, in questa stagione ha giocato 18 partite in Eredivisie e ha segnato 4 gol. Ad inizio febbraio 2013, ha fatto il suo esordio con la maglia della nazionale Orange Under-21, andando in rete, ed il giorno dopo è stato convocato da Louis van Gaal nella nazionale maggiore, senza, però, scendere in campo.<BR><BR>Il ragazzo ha recentemente rinnovato il suo contratto con il Feyenoord fino al 30 giugno 2016. L’agente di Vilhena è Mino Raiola, a cui si sono, già, rivolte Juventus e Napoli per chiedere informazioni sul giocatore. Le italiane, però, non sono le uniche interessate al ragazzo, seguito in tutta Europa. Se l’Inter lo vuole davvero, deve muoversi in fretta.<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>C1007650adm001adm001stramaccioni.jpgSiNinter-l-obiettivo-e-vilhena-del-feyenoord-1011494.htmNoT1000026100075701,02,03,06,08030268
181011461NewsCalciomercatoNapoli, proposta choc del Psg: Cavani per Ibrahimovic e l`ex rossonero aveva già fatto un pensiero20130403163334napoli, ibrahimovicCome riferisce Repubblica Come riferisce Repubblica, è già una suggestione fortissima, a prescindere da quello che succederà nei prossimi mesi. Zlatan Ibrahimovic sogna la maglia del Napoli e vorrebbe concludere la sua carriera al San Paolo, nello stadio di Maradona. Lo svedese se ne invaghì nella notte dell'addio al calcio di Ciro Ferrara, otto anni fa, quando i 60 mila di Fuorigrotta accolsero con un boato impressionante il ritorno a casa di Diego, l'ospite d'eccezione della festa. Ibra non nascose la sua invidia per il pibe de oro ("Mai visto tanto affetto per un calciatore in vita mia...") e da quel giorno si è messo in testa l'idea di vestirsi d'azzurro, prima di farla finita con il pallone. Ma non gli resta molto tempo a 31 anni. Il campione ha fretta e chissà che dalla sua tentazione non nasca qualcosa di concreto a breve scadenza, magari già nella prossima estate.<br><br>Il momento è propizio, perché Ibrahimovic ha deciso di tornare in Italia e il Napoli è la soluzione più praticabile, oltre che gradita dal giocatore. Parola di Mino Raiola. "A Zlatan<br>sarebbe piaciuto tanto giocare in maglia azzurra e mi ha detto che un giorno lo farà, perché il San Paolo lo affascina molto", confessò il manager un paio di mesi fa, lanciando pubblicamente un'esca a De Laurentiis. Fantamercato, si pensò allora. Ma adesso il Paris Saint-Germain s'è fatto avanti con decisione per Cavani e lo svedese è la perfetta pedina di scambio per aiutare lo sceicco Mansour ad acquistare il Matador.<br><br>Ibrahimovic a San Paolo e Cavani al Paris St Germain: è questo l'intreccio di cui si sussurra a Parigi. A De Laurentiis andrebbe, ovviamente, una robusta contropartita in milioni, con una parte della quale il club azzurro potrebbe accollarsi senza problemi il maxi ingaggio di Ibra. Il tempo dirà se alla suggestione seguirà qualcosa di concreto. Difficile, ma non impossibile. Il primo obiettivo del Napoli resta però confermare il Matador, a cui sta per essere offerto un altro ritocco (fino a 7 milioni) dell'ingaggio.&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; <br><br><br>&nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001877717-14768359-640-360.jpgSiNnapoli-prposta-choc-del-psg-cavani-per-ibrahimovic-e-l-ex-rossonero-aveva-gia-fatto-un-pensiero-1011461.htmSiT1000017100075701,02,03030404
191011153NewsCampionatiTorino, Jonathas: «Mi ispiro a Ibrahimovic»20130323142044torino, jonathasL`attaccante brasiliano del Torino Jonathas L'attaccante brasiliano del Torino Jonathas ha rilasciato una lunga intervista a Tuttosport per parlare del buon momento che sta attraversando con la maglia granata. Il suo obiettivo da qui a fine stagione è quello di mettere a segno altri quattro gol, per raggiungere l'obiettivo di 5 reti che si era prefissato a gennaio. Per il futuro lui punta a dare il massimo, sperando di poter rimanere al Torino dove si trova benissimo. Per quanto riguarda l'ispirazione, il bomber non ha dubbi nel dire Zlatan Ibrahimovic. Compagno nella "scuderia Raiola", il brasiliano pensa che Ibra sia il vero Pallone d'Oro, perchè è anche più forte di Messi. <BR>C1007650adm001adm001jonathas.JPGSiNtorino-jonathas-mi-ispiro-a-ibrahimovic-1011153.htmNoT1000099100075701,02,03030154
201011105NewsCalciomercatoRaiola: «Difficile il ritorno in Italia di Ibrahimovic»20130321161517raiolaIl noto agente FIFA Mino RaiolaIl noto agente FIFA Mino Raiola, che cura gli interessi tra gli altri di Zlatan Ibrahimovic, Mario Balotelli e Paul Pogba è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. Queste le sue parole. "Se Cavani può lasciare il Napoli? De Laurentiis è stato chiaro, il valore di un giocatore è sempre legato al suo rendimento in squadra. Se uno spende 70 milioni per Cavani e non fa un gol, come accadde con Fernando Torres al Chelsea, allora è stato un pazzo, se invece ne fa 40 allora è stato un grande colpo. Non mi preoccupa il costo del cartellino, quello è sempre relativo. Difficile trovare top players che possano arrivare in Italia, la strada da percorrere prevede ingaggi contenuti, dunque è difficile che uno come Ibra possa tornare in Italia, anche se nel calcio non si può mai dire nulla. Zlatan ha ancora due anni di contratto con il Psg, le cose vanno benissimo. Stiamo vedendo che la media età si sta abbassando, il campionato è equilibrato e ci sono giovani interessantissimi. Icardi, ad esempio, magari cinque anni fa si sarebbe perso. Mazzarri ed il Napoli? Un tecnico ed una società devono restare insieme finché gli obiettivi, il fine e la progettazione societaria è condivisa, altrimenti meglio cambiare perché le cose potrebbero andare a penalizzare la squadra, il tecnico ed il club. Non posso giudicare questi elementi, però, perchè non conosco le idee di Mazzarri e del Napoli. Con i 70 milioni dell'eventuale cessione di Cavani si potrebbe costruire un grande Napoli? Con quella cifra ti posso fare un'intera squadra, ma sono le scelte, il progetto, il modo di giocare, le idee di un tecnico, l'appeal della società a far sì che un club possa lottare per lo scudetto. Il Borussia Dortmund ce l'ha insegnato. Non sono solo i soldi a farti vincere, altrimenti il City dovrebbe sempre primeggiare e così invece non è. Il Napoli, da tempo, attua una politica interessante, prendendo giovani al momento giusto, prima che esplodessero, come Hamsik e Cavani. Poi, per lo scudetto, bisogna essere calmi ed equilibrati fino alla fine, a Napoli questo sembra un po' più difficile perché spesso si vive di partita in partita. Il Milan avrebbe potuto esonerare Allegri, dopo otto giornate, invece ha tenuto duro, è stato calmo ed ora lotta per la Champions League, la Juve porta avanti un progetto importantissimo, condiviso dal suo allenatore e questo, in campo, si vede".<br><br>&nbsp;<br><br><br>&nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001raiola.jpgSiNraiola-difficile-il-ritorno-in-italia-di-ibrahimovic-1011105.htmSiT1000007100075701,02,03030344
211010892NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, possibile l`arrivo di Ibrahimovic: dipende da Raiola20130313113992juventus, ibrahimovicSecondo quanto riporta TuttosportSecondo quanto riporta Tuttosport, gli uomini chiave per la trattativa che potrebbe riportare Zlatan Ibrahimovic a vestire la maglia della Juventus sono Pavel Nedved e Mino Raiola. Il primo, rimasto grande amico dello svedese dall'esperienza vissuta insieme in bianconero nel 2006, sente spesso Ibra e probabilmente ad ogni telefonata lo ha stuzzicato con l'idea di giocare la Champions in uno dei club tornati ad essere tra i più importanti al mondo. Il secondo, dopo l'affare Pogba, si è avvicinato molto ai dirigenti juventini, e sotto la sua supervisione, un concreto approccio potrebbe essere fatto nelle prossime settimane. Gli ostacoli sono tanti, ma si sa che quando Raiola ed Ibrahimovic si mettono in testa una cosa, tutte le strade sono possibili. <br><br> <BR>&nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001877717-14768359-640-360.jpgSiNjuventus-possibile-l-arrivo-di-ibrahimovic-dipende-da-raiola-1010892.htmSiT1000007100075701,02,03,06030290
221010844NewsCampionatiJuventus, Raiola: «Pogba può diventare il migliore di tutti»20130311163025Juventus, pogbaE` ormai una certezza, Paul PogbaE' ormai una certezza, Paul Pogba, per la lanciatissima Juventus di Conte. Un futuro top-player strappato al Manchester United e Ferguson, che sotto la Mole ha trovato il proprio 'habitat' naturale come sottolineato anche dal suo agente Mino Raiola: "Mi fa piacere che si parli dell'ennesima prestazione importante di Pogba. In occasione dell'assit per il gol di Giaccherini, ha fatto solo ciò che è nelle sue possibilità - ha chiosato Raiola come si legge stamane su 'Tuttosport' -. Ma sono sono minimamente sorpreso: siamo di fronte a un grandissimo talento. Anzi, ha una classe, un fisico tale che ha tutto per diventare il giocatore più forte al mondo. Adesso deve essere però messo nelle condizioni di crescere e sbagliare. Una cosa è certa: spostandolo dal Manchester United alla Juve di Conte abbiamo fatto bingo. Affinché un pur ottimo giocatore possa esprimere tutte le sue qualità serve un mix di situazioni ideali - ha aggiunto Raiola -. Ebbene, quelle che Pogba ha trovato a Torino. Soprattutto chi è giovane come Paul ha bisogno di un allenatore che creda in lui, esattamente come fa Conte. Tutto è al posto giusto".C1007650adm001adm001raiola.jpgSiNjuventus-raiola-pogba-puo-diventare-il-migliore-di-tutti-1010844.htmSiT1000007100075501,02,03030137
231010753NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, Raiola spinge per il ritorno di Ibrahimovic: ma l`ingaggio è indecente20130306125129juventus, ibrahimovicLa Stampa oggi in edicola racconta della possibile La Stampa oggi in edicola racconta della possibile bomba Zlatan Ibrahimovic per la Juventus. Mino Raiola, agente del calciatore, dorme nello stesso albergo del Celtic Glasgow. L'agente avrebbe proposto ai bianconeri di riprenderselo, anche se i 14 milioni netti a stagione sino al 2016 sono cifra 'indecente' per la Juventus. Ibra, magari, non vuole restare più in Francia, ma questo è uno scoglio insormontabile per i bianconeri: a queste cifre, Raiola e la Juve continueranno a parlare dei futuri Pogba.<BR>C1007650adm001adm001877717-14768359-640-360.jpgSiNjuventus-raiola-spinge-per-il-ritorno-di-ibrahimovic-ma-l-ingaggio-e-indecente-1010753.htmSiT1000007100075701,02,03,06030332
241010440NewsCampionatiMilan, Raiola: «A Ibrahimovic manca il rossonero»20130214120816milan, raiolaMilan RaiolaMino Raiola, ieri a Milanello, è stato intercettato dai microfoni di Tuttosport. "Robinho? Firmerà presto il rinnovo, non si può immaginare un Milan senza brasiliani. Ho subito creduto in Salamon, con lui il Milan ha sistemato la difesa per qualche anno. Balotelli? Sono sei mesi che si comporta benissimo, sono stufo che sia sempre preso di mira. Ibra manca al Milan quanto il Milan manca a lui".C1007650adm001adm001877717-14768359-640-360.jpgSiNmilan-raiola-a-ibrahimovic-manca-il-rossonero-1010440.htmSiT1000027100075501,02,03,07030216
251010261NewsCampionatiMilan, Salamon: «Orgoglioso di essere in rossonero. Voglio esordire in Serie A»20130205171887milan salamonMilan SalamonBartosz Salamon, nuovo difensore del Milan, ha rilasciato una lunga intervista al giornale polacco Przeglądu Sportowego. Il ventunenne nativo di Poznan ha svelato tutti le fasi del trasferimento in rossonero, illustrando le sue sensazioni e le ambizioni per il futuro <br><br> Sei riuscito a dormire giovedì notte dopo la firma con il Milan?<BR>"Verso le 2 di notte sono crollato per la stanchezza. E' stata una giornata difficile, piena di eventi inaspettati e colpi di scena. Ho ricevuto un sacco di telefonate di congratulazioni, sms e messaggi su Facebook dai tifosi del Milan. Non mi aspettavo un tale entusiasmo. Il giorno successivo ho pensato: "Facciamolo!". Mi aspettavano le visite mediche e un'altra giornata intensa, mi sono alzato alle 8. Dopo sono andato a Brescia a prendere le mie cose. Di sabato mi sono alzato di nuovo all'alba, alle 10 c'è stato il mio primo allenamento a Milanello".<br><br> I compagni come ti hanno accolto?<BR>"Benissimo, non mi aspettavo che fossero così umili. Specialmente Mario Balotelli. Abbiamo avuto una bella chiaccherata. Con lui ho degli amici in comune, così abbiamo avuto qualcosa di cui parlare. Mario mi ha detto: "Non avere fretta, guarisci con calma alla caviglia e torna da me. C'è del lavoro da fare"".<br><br> E mister Allegri come ti è parso?<BR>"Come Mario. Mi ha detto che mi sta aspettando e che conta su di me. Nella prossima settimana sarò allenato individualmente, adesso sto svolgendo la riabilitazione per la caviglia. Tra dieci giorni dovrei tornare ad allenarmi a pieno regime".<br><br> Com'è cominciato il trasferimento?<BR>"Giovedì mattina ho parlato col mio agente Mino Raiola. Mi aveva detto che sarei rimasto a Brescia. Ho pensato agli aspetti positivi: giocare regolarmente, migliorare ancora e fare di tutto per convincere il Milan ad acquistarmi in estate".<br><br> Hai pensato ad altri club?<BR>"In quel momento sembravano più probabili le destinazioni inglesi o russe. Ma non sapevo quello che avrei scelto nel caso che col Milan non avesse funzionato. Se sarei rimasto in Serie B? Speravo silenziosamente che arrivasse qualcosa di diverso. Giovedì pomeriggio ho terminato l'allenamento a Brescia. All'improvviso mi è stato detto di vestirmi in fretta, perchè avrei dovuto andare a Milano per firmare il contratto".<br><br> Le prime impressioni?<BR>"Fino a che non ho visto il contratto non ci ho creduto. Sentivo che c'era qualcosa in corso, altrimenti non mi avrebbero fatto andare a Milano nell'ultimo giorno di mercato. Durante il tragitto in macchina controllavo sempre il cellulare. Mi sono stati chiesti i numeri dei documenti ed altre informazioni, allora ho capito che il momento stava arrivando".<br><br> Dopo cos'è successo?<BR>"Ho firmato il contratto nella sale dei trofei del Milan. Guardavo in alto, a destra, a sinistra. Una sensazione incredibile. Adriano Galliani ha indicato le coppe e mi ha detto: "Renditi conto di dove sei e guarda tutti questi trofei". Gli ho risposto con un sorriso: "I più importanti saranno quelli che vincerete con me"".<br><br> Poi c'è stata la cena ufficiale...<BR>"Sì, ho parlato a lungo con Galliani. Mi ha detto che ha iniziato ad osservarmi dopo le prime partite della stagione a Brescia, quando ho cominciato a giocare in difesa. In quel momento ha ricevuto tante telefonate dai suoi uomini più fidati: "Guarda quel ragazzo". Poi mi ha guardato durante le partite, convincendosi di volta in volta che ne valessi la pena. Per fortuna il trasferimento è andato a buon fine. Poteva non realizzarsi in questa sessione, il Milan poteva spendere solo quello che guadagnava in Italia. Fino a quel momento non avevano ceduto nessuno e non potevano comprarmi. Ma nell'ultimo giorno di mercato il Chievo ha preso Paloschi e il Milan ha avuto il soldi per prendermi".<br><br> Poi cos'è successo?<BR>"Sono arrivato al ristorante, ho rilasciato la mia prima intervista alla tv del Milan. Ho fatto una foto con una sciarpa. C'era qualche persona vicina al club, come il mio agente e i legali. Abbiamo parlato di calcio, del Milan, del mio futuro e di quello del club, ma non solo. Galliani ha parlato della Polonia, è stato a Varsavia e a Cracovia. Gli ho consigliato di fare un'altra visita. Gli ho detto che dopo l'Europeo tante cose sono cambiate molte cose. Sono stato accolto molto cordialmente, tutto è stato organizzato alla perfezione. Non ho avuto paura del palcoscenico. Telecamere, interviste, contatti con queste persone. Ero a mio agio".<br><br> I tifosi del Milan?<BR>"Sono arrivati prima della cena. Hanno fatto delle foto con me, mi hanno parlato. E' stato molto bello. Ovviamente non mi hanno accolto fragorosamente come accaduto a Mario Balotelli".<br><br> Il venerdì?<BR>"Di mattina ho fatto le visite mediche. Anche qui ho capito la grandezza di questo club. Sono stato esaminato dalla testa ai piedi. Hanno fatto tutto per escludere qualsiasi piccolo problema. I risultati sono stati molto buoni, sono sano come un pesce".<br><br> Come è stato l'addio al Brescia?<BR>"Sono andato a Brescia venerdì sera. Sono andato a trovare i miei compagni, per me sono come una famiglia. Ho giocato lì per cinque anni".<br><br> E Corioni?<BR>"E' molto legato a me, ha sempre creduto in me. Da quando sono arrivato, mi ha detto che sarei diventato un grande giocatore e sperava che mi prendesse una grande squadra. Sarò sempre grato al Brescia. Hanno investito su di me, se non fosse per loro non so dove sarei ora. La mia carriera è solo all'inizio. Sono arrivato ad un grandissimo club, ma ora devo lottare per restarci".<br><br> Un'ipotesi di prestito?<BR>"L'allenatore pensa che al momento sono un giocatore utile per la prima squadra. Ne farò parte, devo solo guarire e lottare per questo".<br><br> Giocherai in difesa?<BR>"Mi vedono come difensore. Se necessario potrei giocare anche a centrocampo, ma mi trovo meglio in difesa".<br><br> Vivrai ancora a Brescia?<BR>"Per arrivare a Milano da Brescia ci vogliono quasi due ore, così ho dovuto lasciarla. Ho preferito abitare in una città vicino a Milanello. Preferisco un posto tranquillo e vicino al centro di allenamento. Milano è una città bellissima, ma il suo fascino non si sposa con il mio stile di vita. Mi concentro sugli allenamenti, sulla buona alimentazione e sul riposo. Questa è la cosa più importante. Qualche vado al cinema con la mia ragazza, ma non ne vado pazzo".<br><br> Il ruolo di Raiola in questo trasferimento?<BR>"Ho deciso di lavorare con lui dopo l'ultima finestra di trasferimento. Mi voleva già tre anni fa, ma rifiutai".<br><br> Perché?<BR>"Mi fidavo del mio precedete procuratore, ma non mi rendevo conto quale ruolo giocasse l'agente. Pensavo fosse sufficiente essere un buon giocatore e sarei potuto arrivare ovunque. Nelle ultime sessioni di trasferimento ho capito che non era così. Ho preso questa decisione consultandomi con alcuni colleghi, per esempio Omar El Kaddouri. Abbiamo capito che bisognava affidarsi a qualcuno come Mino, per raggiungere ciò che meritavamo. Omar è al Napoli e io sono al Milan".<br><br> L'esclusione dalla lista Champions?<BR>"Me lo aspettavo. Anche un giocatore come Cristian Zaccardo non è stato inserito. Il Milan ha tanti grandi difensori".<br><br> Adesso pensi di poter arrivare in Nazionale?<BR>"Non penso che il solo trasferimento possa essere sufficiente. Devo giocare, voglio esordire il prima possibile in Serie A".<br><br> &nbsp;<br><br> &nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001salamon.jpgSiNmilan-salamon-orgoglioso-di-essere-in-rossonero-voglio-esordire-in-serie-a-1010261.htmSi100075701,02,03,07,08030245
261010233NewsCampionatiTorino, Jonathas: «Contento di essere in granata»20130204155057torino, jonathasTorino JonathasSulle colonne de La Stampa oggi in edicola, Jonathas svela alcuni retroscena del suo arrivo al Torino. "Tutto improvviso", spiega. Un'emozione forte per lui che arriva dal Pescara, dopo le esperienze olandesi. La punta si dice felice di Ventura e del modulo del tecnico granata, e dell'agente Raiola dice "per me è come un padre". Sogni per il presente, poi, più che per il futuro, come quello di "tornare quello di Brescia" e di "dare tanta allegria al pubblico, splendido, del Torino".C1007650adm001adm001jonathas.JPGSiNtorino-jonathas-contento-di-essere-in-granata-1010233.htmNoT1000099100075701,02,03030120
271010184NewsCalciomercatoCalciomercato Milan, fatta per Salamon20130131161815milan, salamonMilan SalamonSecondo quanto riportato da Sky il Milan mette la freccia ed è a un passo dal chiudere per Bartosz Salamon. I dirigenti di Brescia, insieme a Mino Raiola sarebbero in via Turati e l'affare potrebbe chiudersi sulla base di 3,5 milioni. Beffati Zenit e Pescara.<BR>C1007650adm001adm001galliani.jpgSiNmilan-fatta-per-salamon-1010184.htmSiT1000027100075701,02,03,07030430
281010142NewsCalciomercatoCalciomercato Milan, Raiola e i dettagli per Balotelli20130128153001milan, balotelliMilan BalotelliProsegue la trattativa fra Milan e Manchester City per il trasferimento di Mario Balotelli in rossonero. La proposta del Milan è ormai nota: 20 milioni di euro in rate per i prossimi sei anni. Il City ne vuole almeno 25, con Raiola, agente di SuperMario, che nel pomeriggio di ieri è volato a Londra per cercare di limare le differenze. Come riporta La Gazzetta dello Sport i la trattativa va verso la direzione giusta, tanto che l'entourage dell'attaccante azzurro avrebbe iniziato a definire con il Milan i dettagli del nuovo contratto. <br><br> &nbsp;<br><br> &nbsp;<br><br> &nbsp;<br><br> &nbsp;<br><br> <BR>&nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001balotelli.jpgSiNmilan-raiola-e-i-dettagli-per-balotelli-1010142.htmSiT1000027100075701,02,03,07030230
291010100NewsCalciomercatoCalciomercato Milan, Raiola lima le richieste del Manchester City20130124110024milan, balotelliMilan BalotelliCon l'incontro di ieri tra Mino Raiola e Adriano Galliani presso la sede del Milan in Via Turati, è arrivata anche l'ennesima richiesta al ribasso da parte del Manchester City per arrivare a Mario Balotelli. 25 milioni più bonus contro i 37 di pochi giorni fa. Passi in avanti che incoraggiano i rossoneri ma che ancora li tengono a distanza. L'ad Galliani sa di non poter andare oltre al prestito, almeno per questa stagione, quindi il procuratore di Super Mario è ripartito subito per l'Inghilterra per continuare il dialogo con il club inglese e cercare di trovare un punto di incontro per riportare Balotelli in Italia.<BR>C1007650adm001adm001balotelli.jpgSiNmilan-raiola-lima-le-richieste-del-manchester-city-1010100.htmSiT1000027100075701,02,03,07030302
301010034NewsCalciomercatoIl Milan sfoglia la margherita: Kakà o Balo?20130118104056milan becks kaka balotelliIntanto Becks è sempre più vicino<EM>"Ci rafforzeremo":</EM> l'ha promesso Silvio Berlusconi. Il Milan inizia a darsi da fare sul mercato e, dopo aver ceduto Pato&nbsp;e tenuto Robinho, Galliani prepara il colpo; i nomi sono due, i soliti due: Kakà o Balotelli? <BR><BR>Con uno di loro dovrebbe arrivare comunque anche un altro top player che ha già vestito il rossonero, David Beckham: l'ad rossonero ieri ha detto che c'è il 99.9% di possibilità che l'inglese venga al Milan, ma sappiamo tutti quanto sia importante quel 0.1 nelle sue trattative.&nbsp; Lo Spice Boy vuole tornare a Milano e al Milan dopo l'infortunio di Ambrosini serve ancor di più schierare uno dai piedi buoni davanti la difesa: Beckham tra l'altro sarebbe utilizzabile in Champions. Per tutti questi motivi crediamo che dietro le quinte la trattativa ci sia e che presto potrà concludersi.<BR><BR>Tornando a Kakà e Balotelli: il brasiliano ha detto a chiare lette di voler tornare in rossonero e sarebbe disposto a ridursi l'ingaggio (da 10 a 7.5 mln). I rossoneri vogliono prenderlo in prestito però, mentre i blancos per via della fiscalità spagnola preferiscono cederlo totalmente. SuperMario invece ormai sembra aver fatto il suo tempo in Inghilterra: tutti si sono stancati di lui e pure Monsour ha deciso di lasciarlo partire. Raiola ieri ha incontrato Galliani e si è parlato anche di lui: Balo costa tanto e considerato che chi deve pagarlo non mangia <EM>"mele marce"</EM>...<BR><BR>Insomma: lavori in corso...<BR><BR>C1007650FL0141FL0141c_27_articolo_96775_immagineprincipale.jpgSiNil-milan-sfoglia-la-margherita-kaka-o-balo-1010034.htmSiT1000027100205001,02,03,07030315
311009977NewsCalciomercatoCalciomercato Napoli, Raiola assicura che verrà pagata la clausola di Cavani20130111144335napoli, cavaniNapoli CavaniDopo le voci del padre di Cavani che lo vedrebbe bene al Real Madrid, tutti i grandi club devono fare prima i conti con De Laurentiis e la clausola da 63 milioni. Dopo le parole di Raiola il quale dice che sicuramente in estate qualcuno pagherà la clausola i tifosi saranno sicuramente preoccupati ma di questi tempi 63 milioni sono tanto per chiunque.C1007650adm001adm001124157881-ced6d0bc-0c7f-4179-914e-291887bb94bf.jpgSiNnapoli-raiola-assicura-clausola-su-cavani-1009977.htmSiT1000017100075501,02,03,08030262
321009829NewsEditorialeTra sogni ed esigenze: che si aprano le danze20121227104025calciomercatoDa Pato a Sneijder, sognando Drogba e Balo...Ci siamo: il calciomercato è tornato. Un mese di trattative, un mese di voci, un mese di colpi di scena: tanti sono i sogni, tante sono le esigenze per non arrivare impreparati al rush finale e per correggere il tiro di fronte ad un inizio di stagione balbettante.<br><br> Gli uomini più ambiti&nbsp;sono due: Didier Drogba e Mario Balotelli. Tutti vorrebbero l'ivoriano, ma nessuno probabilmente lo prenderà visto che dall'altra parte dell'Universo i cinesi lo riempiono di soldi che in Italia nessuno può dare. Ad aspettare SuperMario invece, oltre ad una moglie e una figlia, ci sono Milan e Inter: lui si è stufato dell'Inghilterra e tornerebbe in Italia anche a piedi, il City è stanco di lui ma a mettere i bastoni tra le ruote ecco il solito Mino Raiola. Balotelli è la sua Gioconda e va venduto a prezzi esorbitanti: a questa condizioni le italiane possono tranquillamente farsi da parte. Alla fine si sa, è sempre questione di soldi: soldi, proprio quelli per cui andrà via Wes Sneijder. Per bocca (o meglio tweet) della bellissima ma alquanto pettegola moglie Yolanthe, l'olandese ha già fatto le valigie. Destinazione? Inghilterra, Germania o Francia. Costo? 15 milioni da reinvestire subito subito per difesa e centrocampo. La stessa cifra la percepirà dall'altra parte del Naviglio il Milan: Galliani ha praticamente chiuso l'affare e Pato si prepara a tornare in Brasile. Una sconfitta per il Papero, enorme talento sprecato e una scelta, quella di tornare in patria, da fine carriera. Lo seguirà probabilmente pure Robinho: lui in carriera ha vinto tutto ma quando la saudade chiama...<br><br> E la Juve? i bianconeri prenderanno un centrale per sostituire Chiellni. Al di là del nome nuovo che esce fuori quotidianamente dalla carta stampata la sensazione è che Marotta si leverà lo sfizio di prendere Peluso e uno tra Bocchetti e Neto. Quest'ultimo tra l'altro, ebbene sì, sarà un uomo mercato: il barbuto spilungone portoghese infatti è seguito anche dal Napoli che, vista la squalifica di Cannavaro deve prendere qualcuno. L'altro nome caldo è quello di Matias Silvestre: i partenopei stessi e il Genoa sono su di lui, passato da potenziale top player a potenziale bidone. Sarà un mercato di sfoltimento in casa Lazio, di conferme per la Roma, alla ricerca di un bel puntero a Firenze, non verrà svenduto nessuno a Udine, saluteremo il simpatico Morimoto, pronto a tornare in Giappone, e assisteremo alle consuete rivoluzioni di Zamparini e Preziosi a Palermo e Genova. <br><br> Rieccolo qui il calciomercato: i dirigenti sono pronti con le loro giacchettine e cravattine ad intavolare trattative, e i pranzi/cene di lavoro sono pronti ad essere consumati. Chili superflui? non importa, conta solo la firma sul contratto. Che si aprano le danze!<br><br>C1007650FL0141FL0141calciomercato-invernale.jpgSiNtra-sogni-ed-esigenze-che-si-aprano-le-danze-1009829.htmSiT1000007,T1000010,T1000011,T1000012,T1000014,T1000016,T1000017,T1000018,T1000019,T1000020,T1000022,T1000023,T1000024,T1000025,T1000026,T1000027,T1000028,T1000095,T1000097,T1000099100205001,02,03,06,07,08,09030333
331009642NewsCalciomercatoRaiola: «Balotelli è lì e resta lì. Robinho? stiamo valutando...»20121214095667robinho raiola balotelliAnche Allegri intanto «conferma« BinhoMino Raiola chiude per l'ennesima volta le porte ad una possibile cessione di Mario Balotelli con una solo battuta alquanto significativa: "Balo è lì e resta lì". <BR><BR>Diverso invece il discorso per Robinho:<EM> "stiamo lavorando e valutando, per ora sono arrivate offerte che non sono state nemmeno considerate, vedremo se ne arriveranno delle altre dal Brasile".&nbsp; </EM><BR><BR>Ieri sera a tal proposito si è espresso pure Allegri:<EM> "Per quello che vedo in campo e in allenamento vuole restare, perché s'impegna. Sara' importante per la seconda parte di stagione."</EM><BR><BR>C1007650FL0141FL0141z_robinho_0012.jpgSiNraiola-balotelli-e-li-e-resta-li-robinho-stiamo-valutando-1009642.htmSiT1000027100205001,02,03,07030211
341009278NewsCalciomercatoNapoli, Raiola: «Non sarò il procuratore di Cavani»20121114141844napoli, raiola, cavaniNapoli Raiola CavaniMino Raiola, agente Fifa e noto procuratore, è intervenuto a Radio Gol su Kiss Kiss Napoli. "Il Milan è favorito per la sfida contro il Napoli al San Paolo; è favorito sul profilo psicologico. I milanisti possono venire a vincere a Napoli perché non hanno nulla da perdere mentre il Napoli, al contrario, ha tutto da perdere".<BR>Re Mario "I tabloid inglesi mentono, il rapporto tra lui e il City è buono e il rapporto tra lui e Mancini è quello che hanno marito e moglie; hanno litigato ma non è stato un litigio tale da preannunciare un divorzio dal City. Il suo progetto è quello di rimanere ancora un altro anno e mezzo al City, poi o rinnovare con loro o andare in un'altra squadra grande: l'idea è di rimanere in Inghilterra".<BR><BR>Mai parlato con Cavani "Oggi 62 mln per un attaccante come il Matador, se la clausola è giusta perché io non so le cifre precise, ci sono squadre che li cacciano; il valore di un calciatore viene dato da chi lo acquista e non da chi lo possiede, è bene ricordarlo e, tra parentesi, in generale le grandi punte vanno via a queste cifre vedi Zlatan, vedi Cristiano Ronaldo. Io prossimo procuratore di Cavani? Sono false queste voci, io e Cavani non abbiamo mai parlato; si segue la procura di un calciatore dopo che lo conosci, dopo che ci parli e questo non è mai avvenuto".<BR><BR>C1007650adm001adm001raiola.jpgSiNnapoli-raiola-non-saro-il-procuratore-di-cavani-1009278.htmSiT1000017100075701,02,03,07,08030336
351008983NewsCalciomercatoMilan e Inter vogliono Balotelli20121018114531milan, inter, balotelliMilan Inter BalotelliCome riporta Tuttosport l'attaccante del Manchester City fa sempre gola alle italiane e l'Inter vorrebbe riabbracciarlo, con Stramaccioni che punta sulla forza che gli dà il feeling con Cassano. Una clausola, poi, obbliga il City a contattare i nerazzurri in caso di cessione. Il Milan invece prova la scorciatoia, con Galliani al lavoro dietro le quinte, cercando di sfruttare il rapporto con Mino Raiola.<BR>C1007650Milanoadm001adm001balotelli.jpgSiNmilan-inter-vogliono-balotelli-1008983.htmSiT1000026,T1000027100075701,02,03030294
361008523NewsCampionatiGalliani: «Ibra voleva restare, adesso non mi parla più...»20120918095813ibraL`ad rossonero svela uno scenario di mercato Adriano Galliani ritorna sulla cessione di Zlatan Ibrahimovic raccontando anche che adesso lo svedese non gli risponde più manco al telefono:<br><br> <EM>"Voleva restare al Milan e da quando è andato al Paris Saint Germain non mi parla più. Alle fine dello scorso campionato</EM> -spiega l'ad rossonero-<EM>&nbsp;è venuto da me con Raiola: gli avevo assicurato che sarebbe rimasto, ma la società ha fatto delle riflessioni ed è stato venduto. Non ho mantenuto la mia parola, Ibra ha ragione". </EM><br><br>FL0141FL0141877717-14768359-640-360.jpgSiNgalliani-ibra-voleva-restare-adesso-non-mi-parla-piu-1008523.htmSi100205001,02,0301086
371007813NewsCalciomercatoMercato Napoli, Raiola porta El Kaddouri da De Laurentiis20120824142543napoli, el kaddouriNapoli El KaddouriEl Kaddouri ad un passo dal Napoli. La conferma arriva anche da Gianluca Di Marzio, esperto di mercato di Sky Sport. <br><br> Un gesto di riappacificazione fra Mino Raiola, da pochi giorni agente del giocatore, e il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, protagonisti negli ultimi mesi di roventi polemiche. <br><br>adm001adm001delaurentiis67.jpgSiNnapoli-raiola-porta-el-kaddouri-da-de-laurentiis-1007813.htmSi100075701,02,03010223
381007766NewsEditorialeQuando l`appeal vale più dei soldi...20120823120010mercatoEstate di rifiuti per Psg e CityI casi Ibra-Thiago Silva farebbero pensare al contrario: eppure non è proprio così. Anche Manchester City e Psg infatti, club potentissimi economicamente ma con una tradizione balbettante,&nbsp;ricevono picche: sono state fatte grosse offerte&nbsp;per grandi giocatori, ma da alcuni di questi sono arrivate secche risposte del tipo "No, thanks".<BR><BR>Gli sceicchi obiettivamente hanno preso mezzo mondo, ma qualche no l'hanno incassato pure: volevano Balotelli, simbolo azzurro e autore di un gran Europeo. A SuperMario manco gliel'hanno fatta arrivare che già Mancini aveva rifiutato per lui: volevano soffiare Modric al Real offrendo di più dei blancos, ma vuoi mettere andare a giocare a Parigi con la squadra più famosa del mondo???<BR><BR>Peggio ancora quest'anno è andata al City: Mancini aveva messo gli occhi addosso ad Hazard, talento ex Lille, ma lui ha rifiutato l'Ethiad e se ne è andato al Chelsea Campione d'Europa. Sgarbo ancora più grande è arrivato da Van Persie, passato all'altra parte di Manchester. Per non parlare di De Rossi poi: il tecnico dei Citizens ci sta dietro da due anni oramai e la risposta è sempre negativa. Negativa come è stata quella di David Luiz, per cui sono state offerte 30milioni di sterline, ma che ha prontamente rifiutato: il difensore sarebbe stato utile per sostituire Micah Richards, infortunato per due mesi.<BR><BR>Insomma, i calciatori al proprio stipendio ci tengono, ma fratelli di Ibra vediamo che al mondo ce ne sono pochi (con buona pace della Gioconda del calcio internazionale, come sottolineato dal buon Raiola tempo fa): si guarda pure al fascino della squadra dove si va a giocare o, meglio ancora, come nel caso-De Rossi ci si ricorda di essere una bandiera che non cede alle prime avances dei benestanti. Spiace vedere le italiane, club importanti, con un palmares invidiabile e una tradizione florida, essere senza soldi:&nbsp; <EM>"chi ha il pane non ha i denti, e chi ha i denti non ha il pane...."</EM><BR><BR>1007856FL0141FL0141derossi.jpgSiNquando-l-appeal-vale-piu-dei-soldi-1007766.htmSi100205001,02,03010613
391007229NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, Cagliari e Chievo vogliono Bouy20120805211531juventus, chievo, cagliari, bouyJuventus Chievo Cagliari BouySecondo quanto riportato da<EM> La Gazzetta dello Sport</EM>, è corsa a due per <STRONG>Oasim Bouy</STRONG>, giovane talento olandese in forza alla<STRONG> Juventus</STRONG>. Il club bianconero vorrebbe cederlo in prestito per farlo crescere ed abituare al nostro campionato. Il giovane talento, assistito da Mino Raiola, piace al <STRONG>Cagliari</STRONG> ed al <STRONG>Chievo.</STRONG>C1000009adm001adm001Ouasim-Bouy.jpgSiNjuventus-chievo-e-cagliari-vogliono-bouy-1007229.htmNoT1000007100075701,02,03,06010213
401007088NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, Conte si oppone allo scambio tra Poli e Marrone20120801121931juventus, sampdoria, poli, marroneJuventus Sampdoria Poli MarroneDecisa a portare Andrea Poli (23) in bianconero, la Juventus continua a trattare con la Sampdoria l'acquisto del giocatore, rientrato a Genova dopo un anno di prestito all'Inter. L'offerta juventina è rappresentata da 5 milioni più la compropietà del giovane olandese Ousaim Bouy, pari ruolo di Poli. <BR><BR>Ieri l'agente dell'ex Ajax, Mino Raiola, era a Vinovo per parlare del futuro del suo assistito ed è assai probabile che si sia discusso proprio di un possibile futuro in blucerchiato. La Gazzetta dello Sport però, ipotizza oggi che l'offerta bianconera possa non bastare per convincere la Sampdoria a lasciar partire Poli, scoperto proprio dal duo Marotta-Paratici ai tempi del Treviso. La Juventus potrebbe quindi inserire nella trattativa anche Luca Marrone (21), protagonista di un eccellente pre-campionato e unico vice Pirlo nella rosa di Antonio Conte che infatti, sempre secondo la testata milanese, si sarebbe opposto in maniera netta all'ipotesi. Un vero e proprio veto che testimonia della grande fiducia che il tecnico ripone nel centrocampista.<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>C1000009adm001adm001marrone.jpgSiNjuventus-conte-si-oppone-allo-scambio-tra-poli-e-marrone-1007088.htmSiT1000007100075701,02,03,06010520
411007057NewsCalcio EsteroThiago Silva: «Cedermi per il Milan è stato un affare»20120731113771thiago silva«Il Milan era la mia casa, non avrei mai voluto lasciarla»Thiago Silva, a quasi un mese dall'addio al Milan spiega, in un'intervista esclusiva alla Gazzetta dello Sport, come sono andate le cose:<BR><BR><EM>«Avevo detto chiaro a tutti che io volevo restare fino alla fine del mio contratto</EM> (fino al 2016, ndr), <EM>perché c'è stato un gran parlare tra Leonardo e Galliani, ma i tifosi hanno fatto quell'iniziativa, Berlusconi non ha voluto vendermi e io ero felice. Poi dopo qualche settimana Leonardo mi ha chiamato per dirmi che si era riaperta la trattativa, che mi voleva e io mi sono sentito un po' confuso: ad Ambrosini ho detto che ancora non sapevo nulla, ma avevo già capito che il Milan aveva difficoltà economiche e che sarebbe stato molto difficile restare. Se non fosse stato per questo sarei ancora lì, perché non sono un mercenario e il Milan era la mia casa, ma hanno fatto un grande affare, perché mi hanno pagato 10 milioni e venduto a 42.»</EM> <BR><BR>Ibra e Raiola dicono che la Serie A è in forte crisi, T.Silva però non la pensa così:<EM> «La Serie A resta comunque un prodotto di grande successo che appassiona tutto il mondo, anche se il Milan è un po' più povero, perché mancheranno tanto i senatori Gattuso, Inzaghi e Seedorf. Il club ha perso molto e la squadra dovrà riformarsi, ma Allegri è un tecnico intelligente e capace e saprà rimediare a tante situazioni».</EM><BR><BR>Il Milan, senza Ibra, deve ripartire da Pato:<EM> «Alexandre può essere il trascinatore del nuovo Milan, perché lo vedo qui con grande fiducia e voglia di dimostrare quanto vale davvero. Con noi in ritiro ha lavorato molto bene e ora è fisicamente in forma. Ha fatto un gol contro la Bielorussia (la prima delle reti brasiliane per la rimonta fino al 3-1 finale, ndr) con un movimento da campione e ha segnato nel momento meno facile per noi».</EM><BR><BR>Il passato comunque è passato e, da dopo le Olimpiadi, inizia la nuova vita al Psg: <EM>«Ricomincio con lo spirito della nuova avventura, speriamo positiva. Mi hanno parlato tutti bene di Ancelotti e con lui e Ibra sembrerà di avere un po' di Milan con me. Per andare il più avanti possibile in Champions League, incrociare i miei ex-compagni e magari batterli...».</EM> <BR><BR>1007858FL0141FL0141thiago-silva-brasile.jpgSiNthiago-silva-cedermi-per-il-milan-e-stato-un-affare-psg-1007057.htmSi100205001,02,03010378
421006827NewsCalciomercatoMercato in casa Juve: il valzer delle punte20120724153256Calciomercato, Juventus, Jovetic, Van Persie, Pazzini, Cavani, SuarezDa Jovetic a Pazzini, chi rinforzerà l`attacco di Conte?<EM>Top Player</EM>&nbsp;è l'espressione chiave del mercato della <STRONG>Juventus</STRONG>. Da giugno ad oggi i nomi accostati ai bianconeri sono stati tanti, soprattutto riguardanti il pacchetto offensivo.<br><br> <STRONG>Van Persie</STRONG>, il papabile candidato per il «colpo di mercato», sembra allontanarsi. Chiede uno stipendio faraonico (13 milioni) per restare all'<STRONG>Arsenal</STRONG>, richiesta che i dirigenti londinesi difficilmente accoglieranno. E il Manchester (United, per una volta) resta alla porta, con <STRONG>Ferguson</STRONG> vivamente interessato all'olandese.<br><br> <STRONG>Jovetic</STRONG> è l'obiettivo più abbordabile, almeno al momento. Il prezzo è alto, 30 milioni, ma la Juventus potrebbe&nbsp;mitigare l'esborso con&nbsp;alcune contropartite tecniche. Inizialmente si era pensato a Quagliarella, poi a Pazienza e Matri (vicino al Milan). Ma ora sembra che la richiesta della <STRONG>Fiorentina</STRONG> sia solo una: soldi più <STRONG>Marrone</STRONG>.<br><br> <STRONG>Pazzini</STRONG> è il terzo jolly del mercato bianconero. Ormai scaricato dall'Inter, il <EM>Pazzo </EM>piace a Marotta. In primo luogo sembrava esserci nell'aria la possibilità di uno scambio fra «scontenti», Pazzini-Krasic. Ma ora sembra proprio che a prendere il posto del serbo sia Fabio <STRONG>Quagliarella</STRONG>, anch'egli sul mercato. <br><br> Per il resto si parla, a volume più basso, dei vari <STRONG>Cavani</STRONG> e&nbsp;<STRONG>Suarez</STRONG>. Il fantasista del <STRONG>Napoli</STRONG>, che secondo le parole di Mino Raiola «vorrebbe andare via», è blindato economicamente dalla società: il valore del suo cartellino oscillerebbe tra i 40 e i 50 milioni, cifre proibitive per i bianconeri. Il manager del <STRONG>Liverpool</STRONG> Brendan Rodgers ai microfoni del D<EM>aily Mirror </EM>ha letteralmente chiuso le porte in faccia a tutte le squadre interessate a Suarez:&nbsp;&nbsp;<SPAN style=«DISPLAY: inline! important; FLOAT: none; WORD-SPACING: 0px; FONT: 14px/18px Arial, sans-serif; TEXT-TRANSFORM: none; COLOR: #1A2732; TEXT-INDENT: 0px; WHITE-SPACE: normal; LETTER-SPACING: normal; BACKGROUND-COLOR: #FFFFFF; orphans: 2; widows: 2; -webkit-text-size-adjust: auto; -webkit-text-stroke-width: 0px»>«</SPAN><EM>Luis non vede l'ora di ricominciare a giocare con noi. Essendo aperto il mercato, chiaramente, girano tante voci, ma io voglio trattenere i miei giocatori»</EM>. <br><br> Di certo c'è solo che la Juventus ha urgente bisogno di rinforzare un attacco che nella scorsa stagione ha dimostrato di non essere letale come dovrebbe. Il montenegrino della Fiorentina è senz'altro in pole con Pazzini, che però verosimilmente correrebbe il rischio di fare la riserva se non si adattasse agli schemi di <STRONG>Conte</STRONG>. Le voci sono tante, per ripetere le parole di Rodgers, ma i conti si tireranno tutti sul campo.<br><br>1007856TorinoFL0435FL043520120419_sj.jpgSiNmercato-in-casa-juve-il-valzer-delle-punte-1006827.htmSiT1000007100612201,02,03,06010409
431006798NewsCalciomercatoCalciomercato Raiola mira sul Napoli: «Cavani vorrebbe andare via»20120723171353Calciomercato, Cavani, Napoli, RaiolaL`agente di mercato a Radio Kiss Kiss: «De Laurentiis non lo libera».Mino <STRONG>Raiola</STRONG> torna a parlare di <STRONG>Napoli</STRONG>. Ai microfoni di <EM>Radio Kiss Kiss </EM>l'agente di Ibrahimovic e Balotelli è tornato a provocare i partenopei dopo l'invito a Marek Hamsik a lasciare il San Paolo. «Se <STRONG>Cavani</STRONG> avesse avesse la possibilità di andare via, lo farebbe subito. Ma la possibilità deve dargliela <STRONG>De Laurentiis</STRONG>». <BR><BR>Il valore di mercato del<EM> Matador&nbsp;</EM>si aggira intorno ai 35 milioni di euro, ma l'uruguagio ha&nbsp;ancora quattro anni di contratto. Infine elogi al presidente per il lavoro svolto in questi anni, durante i quali ha portato il Napoli dalla Serie C1 alla Champions League: «Ha ben gestito il club in questi anni e lo testimoniano i risultati sul campo. Bisogna dare i giusti meriti».<BR><BR>C1000009NapoliFL0435FL0435matador-esulta.jpgSiNraiola-mira-sul-napoli-cavani-vorrebbe-andare-via-1006798.htmSiT1000017100612201,02,03,08010502
441006663NewsCalciomercatoAurelio De Laurentiis: «Raiola? un rompic......»20120720000231delaurentiis-hamsik«Marek non si muove da qui»Mino Raiola l'ha definito «simpatico», almeno prima di sentire queste parole immaginiamo.<BR><BR>Aurelio De Laurentiis, numero uno napoletano, non le manda a dire e spara a zero contro il procuratore di Ibrahimovic, che aveva «consigliato» ad Hamsik di andare via: <BR><BR><EM>«E' un rompic......... che da anni sta cercando di far andare via Hamsik, ma Marek è di ferro e non si muove da qui.»</EM> <BR><BR>FL0141FL014120120704_servizisegretit1.jpgSiNqurelio-de-laurentiis-raiola-e-un-rompicoglioni-1006663.htmNo100205001,02,03010735
451006640NewsEditorialeIbra-Raiola: sicuri che l`Italia ci perde?20120719150051ibra-raiolaLa nazione è pronta a farsene una ragione dell`addio dello svedeseUno dice che l'Italia ci perde senza di lui, e anche tanto: l'altro, come sempre, gli copre le spalle e rincara la dose. Zlatan Ibrahimovic e Mino Raiola, due tipi&nbsp;inseparabili, uniti dal un filo conduttore pregno di quattrini, tra ieri e oggi ne hanno sparate di tutti i colori contro il calcio italiano;<BR><BR>Hanno detto che il nostro calcio ormai ha toccato il fondo, che senza lui (Ibra ndr) e Thiago la Serie A vale sempre di meno, e che non si può nemmeno consigliare ad&nbsp;un calciatore la destinazione Italia perchè «potrebbe anche cambiare procuratore»: eppure forse ci si dimentica che l'eroe dei mille mondi (o delle mille maglie), se ne sta andando a giocare in Francia, un campionatino con due squadrette paragonabile alle nostre amichevoli prepartita del giovedì. Il livello di agonismo non è altissimo e il pericolo di perdere lo scudetto, come poteva accadere in Italia ad Ibra, è molto basso. L'obiettivo principale di conseguenza diventa la Champions, di cui&nbsp;lo svedese&nbsp;non è che proprio abbia la bacheca piena...<BR><BR>Pazienza, perdiamo due fenomeni come Thiago Silva e Ibrahimovic in Italia, ma la nazione cresce bene: gli ultimi Europei hanno confermato che sta crescendo un bel gruppo, abbiamo dei&nbsp;giovani che ne approfitteranno per avere spazi.&nbsp;Non abbiamo bisogno di sceicchi che ci prendano fenomeni&nbsp;pluripagati, preferiamo ragazzini dalle facce pulite, che giocano a calcio per divertirsi e che non&nbsp;se la tirano un mese&nbsp;per arrivare a percepire 14 anzichè 12 milioni d'euro. Il calcio è fantastico, ma&nbsp;certa gente presente all'interno lo rovina.&nbsp;Sentire certe cifre dà i brividi, vedere certi atteggiamenti fa accapponare la pelle: rinunciamo ben volentieri ai mal di pancia di Ibra, alle lacrime di Thiago&nbsp;(&nbsp;«questa è stata la scelta più difficile della&nbsp;mia vita», peccato che non l'aveva obbligato nessuno), ai paragoni artisici di Raiola (Zlatan come la Gioconda), ai contratti milionari e agli abusi di ricchezza: se c'è qualcun'altro che soffre di queste particolari patologie consigliamo di aprire la porta e andare via...<BR><BR>Noi&nbsp;preferiamo il bel gioco della Juve, le giocate di El Shaarawy, quelle di&nbsp;Coutinho, vogliamo ammirare&nbsp;Zemanlandia,&nbsp;vedere i&nbsp;gol di Destro, «accontentarci» della fantasia di Giovinco, meravigliarci dell'Udinese che come ogni anno&nbsp;acquisterà fenomeni senza essere Pozzo uno sceicco, ammirare stadi&nbsp;pieni come quelli di Torino, Napoli o Catania. <BR><BR>Caro Ibra&nbsp;per noi il calcio è questo, noi italiani ci accontentiamo&nbsp;di emozioni: ops, forse ho usato una parola di cui non sai il significato...<BR><BR>FL0141FL0141tutte_le_cifre_dellaffare_thiago_silva-ibra_al_psg.jpgSiNibra-raiola-sicuri-che-l-italia-ci-perde-1006640.htmSi100205001,02,03010646
461006634NewsCalciomercatoRaiola: «In Italia toccato il fondo. Se propongo ad un giocatore Napoli cambia procuratore»20120719124531milan, raiola, ibrahimovicRaiola<STRONG>Mino Riola</STRONG>, procuratore tra gli altri di Ibrahimovic, parla ai microfoni del programma sportivo di<STRONG> Raffaele Auriemma</STRONG><EM> Si Gonfia la Rete</EM> su <EM>Radio Crc</EM>.<BR><BR>«Condivido quanto dichiarato ieri da Ibrahimovic nel corso della sua presentazione al PSG, sebbene sia antipatico dirlo, il calcio italiano ha perso il suo appeal. In Italia dobbiamo affrontare assolutamente la realtà calcistica ed economica. Siamo un paese che non può più permettersi top player. Un calciatore del valore di Ibrahimovic, che considero tra i primi tre al mondo, anzi per me è il primo al mondo, non arriverà in Italia né questa stagione né la prossima. Nel calcio tutto è possibile, ma vi assicuro che non ci saranno questi arrivi».<BR><BR>«Sono finiti i tempi in cui vedevamo arrivare in Italia Maradona e Platini. Possiamo provare a costruirli, dobbiamo spingere la Federazione Italiana ad aiutare i club a costruire stadi e centri sportivi. Questo sarebbe un bene per i giocatori, per i procuratori, i presidenti, i club ed i tifosi. Siamo arrivati veramente al dunque: in Italia bisogna svegliarsi, più in basso di così non sui può andare. Ribadisco, in Italia non arriveranno top player, ancora più difficilmente a Napoli. Il sud d'Italia in Europa fa paura, fa paura non la conoscono bene, ci sono preconcetti. Facciamo un esempio clamoroso: oggi, un Messi o un Ronaldo non verrebbero mai a Napoli».<BR><BR>«Il mondo è cambiato, in Italia non ce ne siamo accorti. Il Brasile non è più paese di terzo mondo, gli Arabi non vivono più nelle tende, in India non ci sono solo i poveri ed i Cina non ci sono solo i comunisti. La Ligue 1 sta investendo, la Premier League è un marchio assoluto con club di certo valore e grandi giocatori. Poi, oggi, non si guarda più al campionato dove giochi, ma al singolo club. Ed il PSG ed il Manchester City oggi sono quelli più interessanti. Poi ci sono Real Madrid e Barcellona che si dovranno mettere in riga, non avranno più il predominio fiscale e finanziario e dovranno affrontare la concorrenza di questi grandi gruppi abari che vogliono vincere tutto».<BR><BR>«Negli anni d'oro in Italia non abbiamo costruito niente: né stadi, né centri sportivi, non abbiamo approntato le misure prese in Germania ed Inghilterra. La FIGC non è neppure riuscita a prendere un Campionato Europeo per intenderci. Da italiani dobbiamo avere il coraggio di criticarla per migliorarla. Lo dico da emigrato. Se oggi propongo ad un top player di venire a Napoli, lui cambia procuratore. A Napoli, ma non solo a Napoli: in Italia in generale non viene. Il PSG ha un progetto, un sogno ed un grande progetto per combattere contro le grandi realtà, con una grande città alle spalle».<BR><BR>«Hamsik? Non sono stato attivo nell'affare Hamsik, altrimenti disturbiamo la colazione al presidente De Laurentiis, si scalda troppo e da simpatico diventa antipatico. Marek è un grande giocatore ed è la fortuna del Napoli, se poi ti senti un grande giocatore ti devi misurare con un'altra realtà per dimostrare il tuo valore. Il presidente De Laurentiis non la pensa così e per me è un'idea sbagliata».<BR><BR>«Stesso discorso anche per Messi: è lui che fa grande il Barcellona o è il Barcellona che fa di lui un grande? Come Schumacher alla Ferrari. Questo è il mio pensiero su un grande atleta: devi cercare nuovi stimoli, che tu sia Messi, Ibrahimovic o Hamsik. Altrimenti sei un giocatore flacco, piatto. I presidenti devono capire che non si possono spremere i calciatori fino all'ultima goccia».<BR><BR>«Cavani? Sicuramente De Laurentiis ed i tifosi del Napoli non sono d'accordo con me. Se Cavani vale 100, 150 o 200 questo è un altro paio di maniche. Se un giocatore vuol rimanere è un suo diritto e nessuno lo contesta».<BR><BR>1007856adm001adm001raiola.jpgNoNraiola-piu-in-basso-di-cosi-in-italia-non-si-poteva-arrivare-se-propongo-ad-un-giocatore-di-andare-a-napoli-cambia-procuratore-1006634.htmNo100075701,02,03010630
471006607NewsCalciomercatoPresentazione Ibrahimovic e Verratti al Psg. Ibrahimovic: «Un sogno che si avvera. Non ci sono squadre come questa. E` vero Raiola mi ha messo pressione»20120718151531ibrahimovic, verratti, psgPsg Verratti Ibrahimovic<P>&nbsp;</P> <P>16.15 - Termina la presentazione di Zlatan Ibrahimovic con il PSG. Adesso le prime foto di rito, e poi si va al Trocadero.</P> <P>16.10 - Sul paragone con la Gioconda. "Il mio manager ha messo pressione su di me, è vero. Ma sono felice e se vinco sarò contento tanto quanto i tifosi. Ho lasciato l'Italia per venire qui, non lo vedo lì. E' un loro problema quel che succede in Italia. Io e Thiago siamo due gravi perdite, per il calcio italiano, ma in Italia è così, non si sa quel che può accadere da un giorno all'altro. Il campionato sarà più povero senza di noi, ma sarà più interessanti il calcio francese per gli spettatori non solo transalpini ma di tutto il mondo".<BR></P> <P>16.05 - Sulla proposta del Psg "Ho capito dal primo giorno che il PSG ha contattato il Milan, che sarei arrivato. Il mio problema non è questo, però, io gioco a calcio. Sono fuggito a Ibiza, ma tutti mi hanno inseguito. E' stato più intenso di quando sono andato a Barcellona, ma oramai sono abituato a questo. Siamo un dream team, una squadra da sogno e cresceremo ancora. Non ho ancora deciso il numero di maglia, Leonardo deve deciderlo, dovete chiederlo a lui... Io sono arrivato qui, tocca a lui rendermi ancor più felice. Qui c'è una grande tradizione calcistica e spero d'essere apprezzato per quello che so fare sul campo. </P> <P>15.50 - Sul Psg. "E' al livello delle altre dove ho giocato. Ci sono big e giovani, come Verratti: non so se siamo nei top 10, 5, forse anche nei 3... Non ci sono squadre come questa, forse, ma prima devi giocare, devi scendere in campo e giocare. Non so tantissimo della Ligue 1, ma sono qui per conoscere anche questo e per vincere a prescindere dalle avversarie che incontreremo".<BR></P> <P>15.45 - Continua Ibrahimovic. "Avevo detto che col Milan sarebbe stato il mio ultimo contratto, ma nella vita non sai mai cosa possa succedere. Non voglio pensare al passato, solo a quel che farò qui, è lontano il momento del mio addio. Voglio solo lasciare qui, a Parigi, qualcosa d'importante. Nessuno mi ha influenzato, è una mia scelta. Continuerò a dare il massimo, in campo e fuori; voglio vincere ancora, continuo a fare quel che amo. Non mi devo guardare troppo alle spalle finché c'è Thiago Silva. E' un grande giocatore, qui ci sono grandi campioni, io credo in questo futuro".<BR><BR>15.35 - Queste le prime parole di Zlatan Ibrahimovic da giocatore del PSG. "Mi scuso per l'attesa di due giorni. Voglio ringraziare il PSG per il grande lavoro che è stato fatto, per aver reso possibile l'impossibile. Sono felice, finalmente sono un giocatore del PSG. Dopo alcune trattative, è un altro sogno che si avvera. Sono felice per il club, per i tifosi: è un progetto interessante, voglio farne parte. Quando i dirigenti hanno chiamato il manager, non sapevo se fosse possibile o no, ma ora vogliamo fare la storia con questo progetto. Voglio fare la storia e vincere, ci divertiremo coi trofei che porteremo a casa".</P> <P>&nbsp;"Io scaricato dal Milan? L'unica cosa che posso dire è che sono stato felice di vestire la maglia rossonera, avrò sempre bei ricordi perché mi hanno aiutato, così come la mia famiglia. Lì ero felice, non voglio mettere in ombra la mia esperienza, ho solo una visione positiva di quello, li ringrazio ed a loro auguro tutto il meglio. Continueranno a fare bene, anche senza di me. Io ho dato il massimo, non c'è niente di negativo che voglia dire".</P> <P>15.25 - Al Trocadero si terrà solo lo shooting fotografico di Ibrahimovic e di Verratti. Al Parco dei Principi sta per parlare Zlatan Ibrahimovic.</P> <P>Leonardo: "Non è questione di shopping. E' questione di fare mercato. Balotelli, Santon, tanti giocatori militano in altri paesi. E' solo questione di mercato. Non si tratta di nazionalità ma di qualità. Il mercato ci da l'opportunità di avvicinare a questi giocatori. Thiago Silva? Giocherà le Olimpiadi con il Brasile e poi arriverà da noi fra qualche tempo. Il PSG si sta evolvendo. Abbiamo preso giocatori da club importanti e oggi anche il PSG fa parte del gruppo dei club di primo livello. Sono molto fiero ed orgoglioso di far parte di questa cerchia. E' un orgoglio che il nome di Parigi faccia parte del gruppo delle grandi città del calcio".</P> <P>15.15 - Verratti: "Giocare con questi grandi campioni mi fa emozionare. Devo tanto a questo club, è un'opportunità che a 19 anni non capita tutti i giorni e cercherò di ripagare la fiducia della società. Con Ancelotti ho parlato poco. All'estero si punta di più sui giovani, ma per un italiano non c'è solo l'Italia e non ho esitato un secondo a dire di sì a questa offerta. Sono orgoglioso di rappresentare questo club, l'Italia dovrebbe puntare di più sui giovani. Non ho fatto ancora quel che hanno fatto questi grandi campioni, ma ho voglia di dimostrare e di fare bene, dando il massimo ad ogni gara".</P> <P>"Giocare con Ibrahimovic, Lavezzi, Pastore ed altri campioni, è motivo d'orgoglio. Sono felice di questa nuova avventura, non vedo l'ora di inizare. Sono qui perché il Psg è stato l'unico club che mi ha cercato veramente, con insistenza ed ho detto al mio agente che questa era la mia prima scelta. Qui il campionato è molto fisico proveremo a vincere".</P> <P>15.10 - Si comincia con la presentazione di Verratti. Il presidente parla del giovane centrocampista:&nbsp; "E' un giovane che può fare il futuro del calcio italiano e del nostro club -commenta il numero uno del PSG. Ha talento, è un giovane italiano che ci permette di guardare al futuro".</P> <P>14.45 - Arriva Ibrahimovic al Parco dei Principi.</P> <P>Tra poco vi proporremo la conferenza stampa di presentazione di Zlatan Ibrahimovic e Marco Verratti al PSG. Oltre ai due giocatori parleranno alla stampa internazionale il presidente del club Nasser Al-Khelaifi e il d.t. Leonardo.</P> <P>&nbsp;</P>1007858adm001adm001ibrahimovic 14.jpgSiNlive-presentazione-verratti-e-ibrahimovic-al-psg-1006607.htmSi100075501,02,03010817
481006585NewsCalciomercatoUfficiale: Ibra è del Psg, domani la presentazione20120717210037ibra-psgRaiola: «Ibra è felice»<P>Finalmente è ufficialmente finita la telenovella dell'estate: Zlatan Ibrahmovic è ufficialmente un giocatore del Paris Saint Germain.</P> <P>Ad ufficializzarlo c'hanno pensato i due grandi protagonisti di quest'estate: Leonardo e Mino Raiola.</P> <P><EM>"Abbiamo trovato l'accordo, l'affare è fatto, Ibrahimovic è un nostro giocatore</EM> - ha detto&nbsp;Leo davanti alla sede del Psg- <EM>E' un grande anno per il Paris Saint Germain, il fatto che un giocatore di questo livello arrivi qui è incredibile, è un calciatore che può cambiare tutto".</EM></P> <P>Ancora più entusiasta l'agente, che alla fine tra l'altro è riuscito a strappare un contratto di 13 milioni netti a stagione per tre anni:<EM> "Tutte le parti sono felici, quindi anche Zlatan. Adesso Parigi ha una ragione in più per essere considerata una città piena di bellezze, con l`arrivo di Ibra". </EM></P> <P>Lo svedese è atteso a Parigi per domani: di mattina farà le visite mediche e nel pomeriggio, alle 16, verrà presentato ufficialmente. Si attende tra l'altro l'ufficializzazione da parte del Milan.<BR></P>1007858FL0141FL0141ibra_saluta_milan_getty.jpgSiNufficiale-ibra-e-del-psg-domani-la-presentazione-1006585.htmSi100205001,02,03010327
491006570NewsCalciomercatoEcco il giorno di Ibra, Leo: «oggi prendiamo qualcuno»20120717121541ibrahimovicDomani la firma dello svedese<P>Leonardo l'ha anticipato stamattina al suo arrivo al Parco dei Principi: <EM>"Oggi prendiamo qualcuno", </EM>Mino Raiola è da ieri sera a Parigi, Marco Verratti è già stato acquistato ieri, se due indizi fanno una prova, figuriamoci tre...</P> <P>Zlatan Ibrahimovic finalmente oggi sarà un nuovo giocatore del Paris Saint Germain: nel tardo pomeriggio il suo agente metterà nero su bianco la firma sul contratto, dove poi domani&nbsp;appositerà il proprio autografo lo svedese: si chiude a 12 milioni per tre anni, più i vari bonus che porteranno il suo salario a 14.</P> <P>Volge al termine così, finalmente diremmo visti i continui tira e molla, la trattativa più calda e, diciamolo pure, shoccante, degli ultimi anni.</P>FL0141FL014120120711_ibrahimovicibrahimovic1_med.jpgSiNecco-il-giorno-di-ibra-leo-oggi-prendiamo-qualcuno-1006570.htmSi100205001,02,03010198
501006554NewsCalciomercatoIbra-Verratti salutano la Serie A20120716123726Calciomercato, Verratti, Psg, Ibrahimovic, Pescara, MilanPsg pigliatutto, oggi probabile conclusione del triplo colpo italiano.<P>Depositato il contratto di Thiago Silva, anche Ibra, com'era prevedibile, tra accusatori (i tifosi, che lo etichettano "mercenario") e difensori (il procuratore Raiola) si può considerare ormai un giocatore del Psg. Ma un altro giocatore, italiano, si appresta a lasciare la Serie A. Era blindato già da tempo, ma oggi potrebbe arrivare la conferma ufficilale: Verratti lascia il Pescara e va da Ancelotti. </P> <P>Stasera la partenza per Parigi - rileva <EM>Sportmediaset</EM>, confermando ciò che riportava nei giorni scorsi <EM>L'Equipe</EM>.&nbsp;Domani le visite mediche, subito dopo la firma di un quinquiennale. Ricavo totale dell'operazione per il club abruzzese: 11 milioni, più 4 legati a bonus.</P>1007858PescaraFL0435FL0435ibrahimovic.jpgSiNibra-verratti-salutano-la-serie-a-1006554.htmSiT1000027,T1000095100612201,02,03010317
511006539NewsCalciomercatoMilan, ag. Ibrahimovic: «La trattativa è ancora aperta»20120715173130milan, raiola, ibrahimovic, psgMilan Raiola Psg Ibrahimovic'Nulla e' ancora concluso. Proseguono le trattative per il passaggio di Ibra a Parigi". Sul sito dell'Equipe, e' l'agente dell'attaccante svedese, Mino Raiola, a fare il punto della situazione sull'imminente trasferimento del suo assistito al Psg: la speranza e' di chiudere presto. 'Io insisto sempre su un aspetto: in ogni contratto tutti i dettagli sono importanti e tutte le cose importanti sono dettagli. Speriamo comunque di poter siglare l'accordo con il Psg presto'.1007858adm001adm001raiola.jpgSiNmilan-agente-ibrahimovic-trattativa-ancora-aperta-1006539.htmSiT1000027100075701,02,03,07010235
521006520NewsCalciomercatoMilan, ag. Ibrahimovic: «Manca ancora l`accordo col Psg»20120714201531milan, raiola, psg, ibrahimovicMilan Psg Raiola IbrahimovicMentre il <STRONG>Milan</STRONG> annuncia la cessione di Thiago Silva (28), manca ancora qualcosa perché <STRONG>Zlatan Ibrahimovic (31)</STRONG> possa seguire il brasiliano al Paris Saint Germain. Lo riferisce lo stesso <STRONG>Mino Raiola</STRONG>, agente dello svedese, all'agenzia francese<EM> AFP</EM>: "Manca ancora l'accordo, quando sarà raggiunto lo comunicheremo in conferenza stampa".1007858adm001adm001raiola.jpgSiNmilan-raiola-per-ibrahimovic-manca-ancora-l-accordo-col-psg-1006520.htmSiT1000027100075701,02,03,07010406
531006481NewsCalciomercatoIbra-Psg è fatta: lunedì la firma20120713204046ibraZlatan Ibrahimovic<P>Alla fine hanno vinto loro due: Zlatan Ibrahimovic e Mino Raiola.</P> <P>Dopo&nbsp;quattro&nbsp;ore&nbsp;di trattativa alla fine è stato concordato il contratto dello svedese: tre anni a 12.5 milioni con bonus vari che spingeranno il salario fino ai 14. </P> <P>Le due parti alla fine si sono incontrate a metà strada: Leo ha moltiplicato la sua offerta per tre anni anzichè due, e Raiola è sceso ufficalmente dai 14 di partenza, ma non ufficiosamente visto che Ibra questa cifra la prenderà grazie ai bonus.</P> <P>Secondo fonti vicine alla società francese Ibra firmerà lunedi, mentre T.Silva martedì: verranno presentati insieme il giorno dopo.</P> <P>&nbsp;</P>1007858FL0141FL0141ibrahimovic.jpgSiNaccordo-trovato-ibra-in-viaggio-verso-parigi-1006481.htmSi100205001,02,03010301
541006479NewsCalciomercatoRaiola difende Ibra: «non è vero che corre dietro i soldi»20120713133016raiola-ibraZlatan Ibrahimovic Mino Raiola<P><STRONG>Mino Raiola</STRONG>, tra un incontro e un altro con Leonardo, ha difeso aspramente il suo assistito <STRONG>Zlatan Ibrahimovic</STRONG>, reo di essere giudicato "mercenario" <EM>solamente</EM> dal mondo intero: </P> <P><EM>"<STRONG>E' una stronzata dire che Zlatan corre dietro ai soldi</STRONG>, non funziona così, è il mercato e girano certe cifre anche se molti club devono però affrontare dei problemi economici, penso al Barcellona, al Milan e a molti altri, è questa la realtà del mercato".</EM> </P> <P>Non sazio, il re dei procuratori, paragona lo svedese alla Gioconda per spiegare il trasferimento al Psg: <EM>"Pensate se un giorno i quadri più costosi al mondo venissero venduti, come la<STRONG> Gioconda di Leonardo da Vinci</STRONG>. Ci sono persone che non possono che contemplare certe opere d'arte a distanza, senza dire una parola, e altre, come il Paris Saint Germain o il Manchester City, che possono permettersi di comprarle.<STRONG> E il Psg potrebbe realizzare un sogno con l'acquisto di Ibra</STRONG>." </EM></P> <P>Attendiamo a breve dalla bocca di Raiola anche una proposta di santificazione per l'ex Ajax, Juve, Inter, Barca e ormai Milan...</P>1007856FL0141FL0141raiola_ibra.jpgSiNraiola-difende-ibra-non-e-vero-che-corre-dietro-ai-soldi-1006479.htmSi100205001,02,03010487
551006468NewsCalciomercatoMilan, ag. Ibrahimovic: «In Italia vi inventate le cose. Siamo lontanissimo dal concludere»20120713110131mila, raiola, ibrahimovic, psgMilan Psg Raiola Ibrahimovic<STRONG>Mino Raiola</STRONG> mette un blocco sulla vicenda <STRONG>Ibrahimovic</STRONG>-<STRONG>PSG</STRONG>. L'agente di Ibra, parlando dell'affare con Leonardo ha messo un freno agli entusiasmi dei francesi sulla buona riuscita della vicenda affermando: "Tutto fatto con il PSG? In Italia vi inventate le cose. Siamo lontanissimi. Anzi diciamo che siamo vicini come l'America e la Cina. Oggi vedo Leonardo ma non ho molta voglia...". Dichiarazioni di un certo peso che testimoniano come la differenza tra la richiesta di 15 milioni per 3 anni e l'offerta 9 milioni per 4 anni sia ancora molto ampia. 1007858adm001adm001raiola.jpgSiNmilan-agente-ibrahimovic-in-italia-vi-inventate-le-cose-siamo-lontanissimi-dal-concludere-1006468.htmSiT1000027100075501,02,03,07010430
561006463NewsCalciomercatoIl Milan ha le idee chiare20120713094518MilanIl Milan pensa a Tevez e Rolando&nbsp; <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><A name=divAdnetKeyword1></A>Il <STRONG>Milan</STRONG> ha già in mente il modo per sopperire alla doppia, dolorosissima partenza. Il dopo Ibra, quasi sicuramente, sarà appannaggio di<EM> Carlitos</EM> <STRONG>Tevez</STRONG>. I contatti con l'entourage dell'argentino, già vicino a gennaio, non si sono mai allentati. Stavolta niente prestiti, col <STRONG>Manchester City</STRONG> si tratta per l'acquisto a titolo definitivo del giocatore, che potrebbe arrivare a Milano per una cifra di poco superiore ai 20 milioni di euro. Di ingaggio, l'<EM>Apache</EM> dovrebbe accontentarsi della metà di quanto prende Ibra, dunque circa 6 milioni all'anno più bonus.</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><A name=divAdnetKeyword2></A><A name=divAdnetKeyword3></A>Subito dopo, si penserà a colmare il buco in difesa. Visto che il posto di extracomunitario a disposizione verrà riservato all'attaccante, l'alternativa europea si chiama <STRONG>Rolando</STRONG>, che il <STRONG>Porto</STRONG> valuta sui 12-15 milioni. Dovesse saltare Rolando, partirebbe l'assalto ad uno tra <STRONG>Astori</STRONG> (difficile, però, dopo la cessione di Canini al Genoa) e <STRONG>Ogbonna</STRONG>. Con il <STRONG>Torino</STRONG> è in piedi anche l'affare <STRONG>Mesbah</STRONG>, per il quale i rossoneri hanno respinto la corte del <STRONG>Marsiglia</STRONG>. </P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm">Capitolo centrocampo. Piacciono sempre i madridisti <STRONG>Diarra</STRONG>,<STRONG> Sahin</STRONG> e <STRONG>Gago</STRONG>, in ordine di preferenza, senza escludere la candidatura dell'olandese <STRONG>De Jong</STRONG>, che fa parte della scuderia Raiola.</P>1007856MilanoFL0411FL0411NEWS_1338671611_Adriano_Galliani.jpgSiNil-milan-vuole-tevez-e-rolando-1006463.htmSiT1000027100427901,02,03,07010451
571006456NewsCalciomercatoIbra e Thiago al Psg: affare ufficializzato da Berlusconi?20120712231510calciomercatoIntanto Borini ad un passo dal Liverpool<P>Ci siamo: fra qualche ora probabilmente potremmo anche chiamarli <STRONG>Thiagò</STRONG> e <STRONG>Ibrà</STRONG>. Ad uffcializzare la buona riuscita della trattativa, secondo quanto trapela da una riunione del Pdl, c'ha pensato <STRONG>Silvio Berlusconi</STRONG>, che avrebbe così detto: <EM>"Li ho venduti, c' ho guadagnato oltre 150 milioni. Non accettare sarebbe stato da irresponsabili". </EM>Domani <STRONG>Raiola</STRONG> incontrerà di nuovo i dirigenti francesi per discutere il contratto dello svedese, e non è da escludere che arrivi la fumata bianca.</P> <P>Adesso la palla passa a <STRONG>Galliani</STRONG>: sarà lui a dover rifondare la squadra. L'ad rossonero sogna Ogbonna, ma costa troppo e allora oggi ha incontrato il figlio del presidente del Porto per <STRONG>Rolando</STRONG>, costo 8 milioni. Si può chiudere, soprattutto se si considera che Dedè ha rinnovato. In avanti oggi c'è stato un contatto&nbsp;col procuratore di&nbsp;<STRONG>Destro</STRONG>, cosa che ha fatto irritare terribilmente la Roma: i giallorossi vogliono il centravanti a tutti i costi e cercano ora di bruciare i tempi. L'obiettivo è vendere subito<STRONG> Borini</STRONG> al Liverpool, ricavando così i 13 milioni da girare direttamente al Siena: tutto questo da fare prima che il Milan chiuda col Psg. Sabatini intanto spera di poter ufficializzare <STRONG>Bradley</STRONG> e<STRONG> Tatchidis</STRONG>:&nbsp;fromalizzato oggi invece l'acquisto<STRONG>&nbsp;Lucca</STRONG>, brasiliano dell'Internacional.</P> <P>In casa Inter &nbsp;<STRONG>Moratti</STRONG> oggi ha detto che adesso si deve stringere per <STRONG>Lucas </STRONG>e <STRONG>Paulinho</STRONG>, ma quest'ultimo ha dichiarato di non volersi muovere: dal Brasile qualcuno dice che i due affari sono già stati conclusi ma l'impressione è che ancora ci sia molto da lavorare. In uscita <STRONG>Julio Cesar </STRONG>ha accettato di essere ceduto e sta cercando squadra per non perdere la nazionale, mentre su <STRONG>Pazzini</STRONG> c'è un timido interessamento della Lazio.</P> <P>Affari conclusi, o quasi: <STRONG>Canini</STRONG> oggi è passato al Genoa, <STRONG>Santana</STRONG> del Napoli e <STRONG>Sansone</STRONG> del Sassuolo&nbsp;al Toro, <STRONG>Barrientos </STRONG>non ha rinnovato col Catania, <STRONG>Fiedeleff </STRONG>ha salutato il Napoli per andare a Parma, la Juve pressa per <STRONG>Jovetic</STRONG>, l'agente di <STRONG>Sneijder</STRONG> dice che il suo assistito non andrà all'Anzhi, &nbsp;mentre&nbsp;<STRONG>Capello</STRONG> è in Russia per firmare il suo contratto da allenatore della nazionale.</P> <P>Secca smentita del Napoli su <STRONG>Kakà</STRONG>: trasferimento impossibile.</P> <P>&nbsp;</P> <P>&nbsp;</P>1007858FL0141FL014120120711_ibrahimovicibrahimovic1_med.jpgSiNibra-e-thiago-al-psg-affare-ufficializzato-da-berlusconi-1006456.htmSi100205001,02,03010410
581006441NewsCalciomercatoIbra ha detto si ma vuole 14 milioni: Raiola vola a Parigi20120712161531ibraZlatan Ibrahimovic<P>Zlatan Ibrahimovic ha detto si al suo trasferimento al Psg dopo ore e ore di convincimento da parte del suo procuratore Mino Raiola: quest'ultimo adesso è volato a Parigi per sistemare gli ultimi dettagli con Leonardo.</P> <P>L'agente chiederà più dei&nbsp;12 milioni che prende attualmente al Milan, almeno 14: la trattativa adesso è in una fase più che avanzata.</P> <P>Ricordiamo l'offerta: 65 milioni per Ibra e Thiago, contratto di quattro anni per lo svedese, cinque per il brasiliano a 7,5 milioni a stagione. </P>1007858FL0141FL0141small_120410-211608_bas100412spo_0003-638x425.jpgSiNibra-ha-detto-si-raiola-vola-da-leonardo-1006441.htmSi100205001,02,03010481
591006442NewsCalciomercatoPsg, Leonardo: «Confermo la trattativa, mi incontrerò a breve con Raiola»20120712151531milan, leonardo, psg, raiola, ibrahimovicMilan Psg Leonardo Raiola IbrahimovicCome riporta<EM> Sky Sport</EM> <STRONG>Leonardo</STRONG>, direttore tecnico del <STRONG>Paris Saint Germain</STRONG>, ha confermato la trattativa. "Stiamo negoziando e parlando, anche con Raiola per Ibrahimovic. Io in Svezia? Non faccio gossip, non riguarda la stampa. Forse sì, però, forse mi vedo oggi pomeriggio con l'agente di Zlatan... Aspettiamo di parlare, lo faremo quando le cose saranno fatte".1007858adm001adm001leonardo.jpgSiNpsg-leonardo-confermo-la-trattativa-a-breve-mi-incontrero-con-raiola-1006442.htmSiT1000027100075501,02,03010394
601006436NewsCalciomercatoMilan, Raiola pronto a comunicare la scelta di Ibrahimovic. In ballo ci sono circa 150 milioni 20120712114531milan, ibrahimovic, thiago silva, raiolaMilan Thiago Silva Raiola Ibrahimovic <P><STRONG>Mino Raiola</STRONG>, dopo il lungo colloquio con <STRONG>Zlatan Ibrahimovic</STRONG>, è pronto a comunicare la decisione che aspettano tutti i tifosi rossoneri.</P> <P>In ballo ci sono scelte importanti, nel caso l'attaccante avesse decido di accettare l'offerta dei francesi di conseguenza tirerebbe in gioco anche<STRONG> Thiago Silva</STRONG>.</P> <P>Il pacchetto è grosso dentro ci sono 65 milioni di euro, più altri 80 che verrebbero risparmiati dal club visti gli stipendi di entrambi i giocatori, un'operazione da quasi 150 milioni.<BR></P>C1000009adm001adm001raiola.jpgSiNmilan-raiola-pronto-a-comunicare-la-scelta-di-ibrahimovic-in-ballo-ci-sono-circa-milioni-1006436.htmSiT1000027100075501,02,03,07010573
611006423NewsCalciomercatoPsg shock: 65 milioni per Ibra e Thiago20120712082037ibra-thiagosilvaIbrahimovic e T.Silva<P>Il Paris Saint Germain non molla, e anzi rincara la dose: la nuova offerta, formalizzata già al Milan, è di 65 milioni di euro in cambio delle prestazioni di Zlatan Ibrahimovic e Thiago Silva.</P> <P>Berlusconi tempo fa ha rifiutato l'offerta per il brasiliano ma, un pò le parole di Galliani durante la presentazione della squadra ("può succedere di tutto"), un pò il perdurare della crisi e la notevole insistenza di Leonardo, al Milan qualche idea inizia a scricchiolare e si cominicia anche a pensare di cedere i giocatori.</P> <P>Dall'operazione i rossoneri guadagnerebbero 45 milioni da Thiago, 20 da Zlatan e risparmierebbero quasi 100 milioni sul monte stipendi: entrambi in Francia percepirebbero 9 milioni e firmerebbero il brasiliano per 5 anni, mentre lo svedese per 4.</P> <P>Raiola è già volato in Svezia a convincere Ibra, che stavolta sembra non avere forti mal di pancia: chissà però che stavolta questi dolorini non ce li abbiano Galliani e Berlusconi.</P> <P>I soldi per guarire sono tanti...</P>1007858FL0141FL0141ibrahimovic.jpgSiNpsg-shock-milioni-per-ibra-e-thiago-1006423.htmSi100205001,02,03010455
621006421NewsCalciomercatoMilan, Raiola a colloquio con Ibrahimovic. In ballo il passaggio al Psg20120711194531milan, ibrahimovic, raiolaMilan Raiola Ibrahimovic<P>Secondo <EM>Sky Sport</EM> <STRONG>Mino Raiola</STRONG>,&nbsp;procuratore di <STRONG>Zlatan Ibrahimovic</STRONG>, è volato in Svezia per parlare direttamente con l'attaccante rossonero dell'offerta arrivata da Parigi. </P> <P>Ibrahimovic non sembra convinto di trasferirsi nella Ligue 1 ma, nel caso in cui dovesse accettare, Raiola andrebbe direttamente in Francia per trattare col club transalpino. </P> <P>Tuttavia l'ultimo sviluppo di mercato tra Milan e PSG riguarda anche Thiago Silva, in quanto l'accordo complessivo tra le società riguarderebbe il trasferimento dei due rossoneri per una cifra complessiva di circa 60 milioni di euro.</P>1007858adm001adm001raiola.jpgSiNmilan-raiola-a-colloquio-con-ibrahimovic-in-ballo-il-passaggio-al-psg-1006421.htmSiT1000027100075701,02,03,07010510
631006344NewsCalciomercatoMilan, il Chelsea vuole Ibrahimovic20120708211531milan, chelsea, ibrahimovicMilan Chelsea Ibrahimovic<P>Secondo quanto riportato da alcuni media inglesi, il <STRONG>Chelsea</STRONG> sarebbe interessato all'acquisto di<STRONG> Zlatan Ibrahimovic</STRONG> dal<STRONG> Milan</STRONG>. Lo svedese, attualmente in vacanza, tornerà il 24 luglio in Italia e potrebbe discutere con i rossoneri una propria cessione. E così, ecco che Mino Raiola potrebbe favorire l'approdo del proprio assistito a Londra, la meta in assoluto preferita dallo svedese e dalla moglie. </P> <P>Proprio i Blues, infatti, perso Drogba vorrebbero rinforzare un attacco già competitivo con un assoluto top player quale il gigante di Malmoe.<BR></P>C1000009adm001adm001ibrahimovic.jpgSiNmilan-il-chelsea-vuole-ibrahimovic-1006344.htmSiT1000027100075701,02,03,07010358
641006175NewsCalciomercatoMILAN, IBRAHIMOVIC APPESANTISCE LE CASSE. GIUSTO PENSARE A DESTRO20120703101531milan, ibrahimovic, destroMilan Ibrahimovic Destro<P>Rinnovato il contratto di Thiago Silva fino al 2017, il Milan deve decidere cosa fare con Ibra.</P> <P>Dalle parole di Mino Raiola traspare tutta la chiarezza della situazione ("Ibra via? Dipende tutto dal club"), la smentita di Adriano Galliani ("Resta al 100%") si inserisce in un contesto delicato e ancora tutto in divenire. Ibra a ottobre compirà 31 anni e percepisce uno stipendio di 12 milioni di euro. Il Milan, vendendolo, risparmierebbe sul suo ingaggio per due anni. Aspetto che ora farebbe tanto bene alle casse rossonere.</P> <P>A questo punto non sembra nemmeno poi così paradossale un interesse del Milan per Mattia Destro. A Forte dei Marmi Galliani e Preziosi continuano a confabulare, ma ciò che ne emerge è che l'amministratore delegato rossonero vuole sondare altri movimenti in attacco.</P> <P>L'occasione potrebbe giungere dal Real Madrid. Se è vero, infatti, che Ibra e Mourinho hanno flirtato via sms per tutta l'estate, il tecnico portoghese potrebbe richiedere lo svedese a Florentino Perez. </P> <P>Galliani potrebbe sfruttare la trattativa inserendo nell'affare Lassana Diarra per completare la mediana rossonera. La sensazione, infine, è che la cessione di Ibra non sarebbe così dolorosa per i tifosi come quella preventivata di Thiago Silva.</P> <P>&nbsp;</P>C1000009Milanoadm001adm001destro.jpgSiNmilan-ibrahimovic-appesantisce-le-casse-giusto-pensare-a-destro-1006175.htmSiT1000027100427901,02,03,07010430
651006162NewsCalciomercatoE fu così che Ibra rimase senza margherite da sfogliare...20120702131841ibraZlatan Ibrahimovic<P>Mino Raiola ieri ha lasciato dubbio sul futuro di Ibrahimovic: "Va via? non so, deve decidere il Milan"</P> <P>Che tradotto significa: "Ibra dovrebbe restare, però se arriva qualche grossa offerta magari lui un pensierino su lo fa"</P> <P>Il problema però adesso è un altro: Zlatan non ha più mercato. A inizio finestra estiva Mourinho aveva provato a strappare lo svedese al Milan, ma Galliani aveva detto no e l'interesse col passare dei giorni è scemato. </P> <P>Prima ancora c'aveva provato Mancini a portarlo a Manchester: ma anche qui non se ne fece nulla e il Mancio l'altra sera ha dichiarato che è felice dei quattro attaccanti che ha, e non farà di conseguenza niente per migliorare il reparto offensivo della propria squadra.</P> <P>Anche il Psg aveva fatto un tentativo chiedendo alla società di Via Turati il giocatore all'interno di un maxi pacchetto che prevedeva all'interno lui e Thiago Silva: solito niet però di Galliani.</P> <P>Adesso forse è il Milan a volerlo vendere e, se vogliono dare ancora una margherita da sfogliare allo svedese per scegliere la squadra dove andare, stavolta&nbsp;Galliani dovrà&nbsp;stare alle condizioni delle altre squadre, anzichè dettarle per poi dire no. </P> <P>Certo treni passano solo una volta...</P>1007856FL0141FL0141ibrahimovic.jpgSiNe-fu-cosi-che-ibra-rimase-senza-margherite-da-sfogliare-1006162.htmSi100205001,02,03010173
661006159NewsCalciomercatoRaiola: «Balotelli vale 250 milioni»20120702101514raiola-balotelli-ibrahimovic«Ibra resta? non so...»<P>Mino Raiola, procuratore di Ibrahimovic e Balotelli, fa il punto sul mercato dei suoi due assistiti: </P> <P>"<EM>Ibra?</EM> <I>Non posso garantire la permanenza di Ibra al Milan. Dipenderà dal club..."</I></P> <P><EM>"Balotelli?</EM><EM>Quanto vale? Se proprio devo dare una cifra dico 250 milioni di euro, ma io dico 250 milioni perché me lo avete chiesto voi. Penso che il Manchester City un prezzo oggi non lo farebbe nemmeno. Ha appena 21 anni, è uno che ha la potenzialità di diventare uno dei più grandi attaccanti al mondo. Vale quanto vuole il mercato. Ma lui è in una squadra che non ha bisogno di soldi. Torna in Italia? No, al 200%</EM>».<BR><EM>&nbsp;</EM></P>1007856FL0141FL0141raiola_ibra.jpgSiNraiola-balotelli-vale-milioni-1006159.htmNo100205001,02,03010240
671006053NewsCalciomercatoRaiola: «Balotelli non tornerà in Italia»20120628113050raiola-balotelli-ibra«Ibra resta? non so. Chiedetelo a Galliani...»<P>Mino Raiola spegne sul nascere le voci che vogliono il suo assistito Mario Balotelli&nbsp;in procinto di tornare in Italia, con Juve, Inter e Milan in pole position:</P> <P><EM>"Non è questo il momento. Il City lo considera incedibile e Mario non ha intenzione di tornare in Serie A fino a quando il calcio italiano non migliorerà la propria situazione.Forse non ci si rende conto della situazione economica del calcio italiano: i top player ora come ora non possono venire in Italia. Nel calcio niente è impossibile, ma Mario non mi è stato chiesto e comunque lui non ha intenzione di tornare. Se il City e Mancini lo mettono sul mercato dovete chiederlo a loro, ma non mi sembra che abbiano questa intenzione: oggi il City e l`allenatore vogliono puntare su Mario, un domani cambiano opinione e allora noi ci adatteremo". </EM></P> <P>Discutibile invece la risposta che dà il re dei procuratori alle domande su Zlatan Ibrahimovic: "E' un giocatore del Milan. Se volete sapere del suo futuro chiedete a Berlusconi e Galliani. La mano sul fuoco sul fatto che resti la devono mettere loro. Io non so"</P>FL0141FL0141balotelli-italia-euro-2012.jpgSiNraiola-balotelli-non-tornera-in-italia-1006053.htmSi100205001,02,03010259
681006025NewsCalciomercatoJuventus, Balotelli è più di un`ipotesi20120627101531juventus, balotelliJuventus Balotelli Raiola<P>Secondo<EM>&nbsp;Il Corriere dello Sport</EM> quella fra la <STRONG>Juventus</STRONG> e<STRONG> Mario Balotelli</STRONG> non è una semplice bomba estiva, bensì una pista di mercato che il club bianconero sta prendendo seriamente in considerazione. </P> <P>Il prezzo del cartellino si aggira sui 25 milioni, e l'ingaggio non dovrebbe essere superiore ai 5 milioni.</P> <P>Adesso bisognerà capire anche la volontà del giocatore e soprattutto del procuratore<STRONG> Mino Raiola</STRONG>.</P>C1000009Torinoadm001adm001balotelli.jpgSiNjuventus-balotelli-e-piu-di-una-ipotesi-1006025.htmSiT1000007100075701,02,03,06010267
691006002NewsCalciomercatoMilan, è Strootman il vero pallino di Galliani20120626120131milan, galliani, strootmanMilan Strootman Galliani<P>Il vero pallino di <STRONG>Galliani</STRONG> è l`olandese <STRONG>Strootman</STRONG>. </P> <P>Mancino naturale, calciatore fisicamente molto strutturato, è considerato in patria l`erede più naturale di Mark Van Bommel. Preferisce agire davanti alla retroguardia, ma se la cava egregiamente anche da mezzo sinistro. Un po` come Sulley Muntari, ma con più visione di gioco e maggiore senso tattico. </P> <P>L`amministratore delegato del Milan è disposto a mettere in conto fino a 12 milioni di euro e, secondo fonti olandesi, avrebbe dato mandato a Mino Raiola al fine di dare la sferzata decisiva a una trattativa che tra i club esiste da almeno 4 mesi.</P>C1000009Milanoadm001adm001strootman.jpgSiNmilan-e-strootman-il-vero-pallino-di-galliani-1006002.htmSiT1000027100427901,02,03,07010451
701005950NewsEuro 2012Balotelli: «Non è vero che ho il cu... nella nutella»20120624090070balotelli«Semplicemente ero dispiaciuto perchè non riuscivo a segnare»<P>Lui è uno di quelli che <STRONG>parla poco</STRONG>, ma&nbsp;quando lo fa lascia il segno. Ne ha per tutti<STRONG> Mario Balotelli</STRONG> nella conferenza stampa prematch contro quell'Inghilterra che l'ha accolto e dove sembra aver trovato la felicità.</P> <P>La stoccata più colorita è arrivata alla fine ed&nbsp;è stata contro i giornalisti che l'hanno attaccato in questi giorni in cui il talentuso attaccante del City non trovava il gol: "In questi giorni non ero arrabbiato con i compagni, non ce l'avevo con nessuno, mi dispiaceva finora solo non aver segnato: <STRONG>non è vero, come hanno scritto, che ho il culo nella nutella</STRONG>"</P> <P>Nessuna dimostrazione, parola di<STRONG> SuperMario</STRONG>:<EM> "Penso che il Mario come persona non deve dimostrare niente a nessuno, chi mi conosce sa come sono. Il gol con l'Irlanda è stato importante, soprattutto perché lo cercavo e non ero riuscito a farlo. Se qualcuno dice che ero bloccato rispondo che non ero bloccato, solo non riuscivo a fare gol. Se esulto? Prima segno, poi vediamo.Spero sarà una bella gara, sarà bello giocare contro alcuni miei compagni, mi aspetto solo di vincere. Ma non temo nessuno di loro. Io ho intenzione di giocare questa gara, di fare bene, di fare il massimo. Voglia di<STRONG> rivincita</STRONG>? No, sono qui perché a turno siamo tutti qui". </EM></P> <P>Anche se non esulta mai, Balotelli sta vivendo grandi emozioni: <EM>"La maglia della <STRONG>Nazionale </STRONG>mi ha sempre emozionato sin da bambino, credo sia normale. Nelle prime gare ero emozionato visto che è il mio primo Europeo, ma non avevo niente di che, l'unica cosa che non ho fatto è il gol, ma non ero né arrabbiato, né avevo problemi in squadra o fuori nella mia vita, stavo assolutamente bene, a differenza di qualcuno che ha scritto altre cose"</EM> </P> <P><STRONG>Peter Pan</STRONG> o <STRONG>"ometto"</STRONG>? Mario è chiaro:<EM> "Sono due metafore per dire come è Mario persona non come è Mario calciatore. Penso di essere un uomo, ma non ho neppure bisogno di dirlo, è così e basta. Peter Pan lo dice Mino (</EM>Raiola ndr.)<EM>&nbsp;per scherzare, mi reputo più uomo che Peter Pan.</EM></P> <P>Capitolo <STRONG>Prandelli</STRONG>: <EM>"Quando giochi 50, 60, 90 minuti è normale che tu faccia degli errori, le critiche servono per migliorare. </EM><EM>Se vi farò <STRONG>divertire o arrabbiare</STRONG>? Io voglio solo giocare, se poi vi divertite o vi arrabbiate è cosa vostra'</EM></P> <P>&nbsp;</P> <P>&nbsp;</P>FL0141FL014120120623_balo12.jpgSiNbalotelli-non-e-vero-che-ho-il-culo-nella-nutella-1005950.htmSi100205001,02,03010326
711005886NewsCalciomercatoRaiola: «Balotelli non ce l`aveva con Prandelli»20120621110052raiola-ibra-balotelli«Balo-Ibra insieme? un sogno»<P>Mino Raiola, intervenuto ai microfoni di Sky Sport, toglie un dubbio a noi italiani riguardo l'esultanza polemica del suo assistito Balotelli dopo il gol all'Irlanda: <EM>"Balotelli non ce l'aveva con Prandelli, la sua esultanza rabbiosa era per le critiche dei giorni scorsi. Quando esulterà dopo un gol? Lasciamolo a lui, quando lo farà lo farà veramente. Se non esulta e ogni partita fa due gol mi va benissimo".</EM></P> <P>Ovviamente però&nbsp;è impossibile non parlare di calciomercato con colui che è considerato il re dei procuratori:<EM> "I miei giocatori hanno sempre fatto i bravi. L'Italia sta passando un periodo difficile, il calciomercato è particolare, il mercato finisce il 1° settembre, vediamo... Le cose spettacolari è difficile farle. Oggi l'unico paese che attira è l'Inghilterra. Ibra? è tranquillo. Ha degli accordi con Galliani e il Milan che vengono mantenuti, sia da parte sua che del Milan. In una gara che non contava ha dimostrato che è un giocatore che vuole vincere a tutti i livelli.&nbsp;Van Persie alla Juve? Credo sia veramente difficile. Non lo conosco personalmente, ma oggi un giocatore importante preferisce rimanere in Inghilterra o andare in Spagna. Ibra e Balo insieme? E' un bel sogno, anche se io penso che i sogni spesso siano meglio della realtà. "</EM></P>FL0141FL0141Ibra_Raiola-Balotelli.jpgSiNraiola-baloteeli-non-ce-l-aveva-con-balotelli-1005886.htmNo100205001,02,03010387
721005716NewsCalciomercatoRaiola: «Sono convinto che il Milan allestirà una squadra competitiva»20120613124531milan, ibrahimovicMilan Raiola IbrahimovicMino Raiola, agente di Zlatan Ibrahimovic, è stato intervistato in esclusiva da Carlo Pellegatti in merito al futuro del suo assistito. L'agente non è sembrato preoccupato dalla possibile cessione di Thiago Silva al Paris Saint-Germain, confidando che il Milan costruirà comunque una rosa all'altezza: "Sono tranquillo, non valuto il mercato in corso. Ogni giudizio è rimandato a fine agosto. Sono sicuro che il Milan allestirà una squadra competitiva, Ibrahimovic è concentrato solo sull'Europeo".C1000009adm001adm001raiola.jpgSiNraiola-il-milan-allestira-una-squadra-competitiva-1005716.htmSiT1000027100075701,02,03,07010304
731005351NewsCalciomercatoMilan, Ibra ha il mal di pancia: Mou è la cura20120526111531ibraIl Real in pressing sullo svedese<P>Puntuale come&nbsp;ogni fine anno&nbsp;ecco arrivare il mal di pancia di Zlatan Ibrahimovic, stella del Milan, a cui i colori rossoneri inizano a stare stretti.</P> <P>Prima lo sfogo con l'Arsenal, poi l'eliminazione dalla Champions, lo scudetto perso, e ora, le dichiarazioni dalla Svezia dove lui dice di voler restare, ma ricorda a tutti quanto il Milan non navighi in ottime situazioni economiche.</P> <P>Dietro questi malori però si pensa che possa esserci il nemico giurato Jose Mourinho: il portoghese continua a mandare sms allo svedese per convincerlo a venire a Madrid e, conoscendo l'individuo, crediamo che non sia un'impresa molto ardua.</P> <P>A Zlatan mancano il Real per completare l'elite di top team in Italia (Inter, Juve e Milan) e Spagna (Real e Barca), e un trasferimento ai blancos sarebbe l'ideale per un nuovo contratto più ricco, per poter ambire alla Champions e per poter sfidare i rivali del Barca, che non hanno creduto in lui.</P> <P>Perez intanto ha pronta l'offerta: 20 milioni, non di più per un giocatore ormai vicino ai trent'anni. Nel caso in cui l'operazione vada a buon fine, Higuain si libererebbe per la Juve.</P> <P>In casa Milan intanto la dirigenza non ha accolto bene le dichiarazioni di Ibra dalla Svezia sulle difficoltà economiche del club: ricordiamo che la società rossonera paga circa 190 milioni di euro per gli stipendi e 300 per la squadra in generale. Per non parlare di Ibra, stipendiato con ben 12 milioni.</P> <P>Stavolta l'acqua gettata sul fuoco da Mino Raiola per salvare il suo assistito, forse è davvero poca.</P>FL0141FL0141ibrahimovic.jpgSiNibra-ha-il-mal-di-pancia-mou-e-la-cura-1005351.htmSi100205001,02,03030269
741005207NewsCalciomercatoMilan, preso Gabriel dal Cruzeiro20120520110846milan, cruzeiro, gabrielIl giocatore era in scadenza <P>La società rossonera, secondo quanto riportato da <EM>Sky Sport</EM>, avrebbe chiuso l'acquisto dell'estremo difensore del <STRONG>Cruzeiro</STRONG>, già convocato da Mano Menezes nella Seleçao. Il Milan si sta muovendo con decisione sul mercato. Dopo Montolivo e Traorè a breve potrebbe essere ufficializzato il terzo acquisto per il prossimo anno: si tratta di Gabriel, ventenne portiere, titolare della Nazionale Under 20 brasiliana.</P> <P>I&nbsp;rossoneri avrebbero chiuso la trattativa con il club brasiliano per una cifra che si aggira intorno ai 300-500 mila euro, visto che il giocatore era in scadenza di contratto.<BR>Un colpo importante per il Diavolo visto che Gabriel è considerato uno dei più interessanti portieri dell'ultima generazione: è stato un pilastro dell'Under 20 di Ney Franco e il commissario tecnico della Nazionale brasiliana Mano Menezes lo ha già convocato in passato per uno stage.<BR>Deus ex machina dell'operazione il solito Mino Raiola, che controlla la procura per l'Italia del giovane estremo difensore e che ha consigliato a Galliani il suo acquisto: probabilmente era per questo dunque che il noto agente era nella sede di via Turati ad inizio settimana.<BR>Gabriel è atteso nelle prossime ore a Milano e già lunedì dovrebbe sostenere le visite mediche e firmare il contratto che lo legherà al club rossonero.</P> <P>&nbsp;</P> <P>&nbsp;</P> <P>&nbsp;</P>C1000009FL0411FL0411galliani.jpgSiNmila-preso-gabriel-del-cruzeiro-portiere-1005207.htmSiT1000027100427901,02,03,07030507
751005083NewsCalciomercatoJuventus, conosciamo meglio Pogba. Prossimo acquisto dei bianconeri20120515123130juventus, pogbaA confermarlo il suo procuratore<P><STRONG>Paul Pogba</STRONG> sarà molto probabilmente un giocatore della rossa della <A class=link-6 href="/squadre/juventus.cfm" target="">Juventus</A> 2012-2013. A confermarlo il suo procuratore, Mino Raiola, che in un'intervista a 'Sky' ha parlato anche del centrocampista francese del Manchester United: "Siamo molto vicini ma non è fatta, io lo dico solo quando il contratto è depositato. Posso dire comunque che se viene in Italia va alla Juve. Il rapporto con la aocietà bianconero è migliorato molto nell'ultimo periodo, soprattutto grazie a Nedved".&nbsp; </P> <P>Nome Paul Pogba</P> <P>Nazionalità francese </P> <P>Nato a Mont-Saint-Aignan</P> <P>Data di nascita 15/3/1993 (19 anni)</P> <P>È un incontrista ambidestro che possiede forza atletica, abilità nel pressing e personalità, che gli permettono di catturare tanti palloni e a vincere i contrasti.<BR>Dotato anche di visione di gioco, è capace di organizzare la manovra d'attacco e ad accompagnarla, fornendo in maniera precisa l'ultimo passaggio a finalizzatori dell'azione oppure inserendosi negli spazi. La sua posizione preferita è quella davanti la difesa.<BR>A sei anni i suoi genitori lo portarono a giocare nel Roissy-en-Brie. La società calcistica Torcy lo prende in squadra nel 2006 dopo aver superato un provino, ma rimarrà solo un anno prima di passare al vivaio del Le Havre che lo preleva a titolo gratuito. Pogba guida l'Under-16 del Le Havre fino alla finale scudetto persa contro il Lens.<BR>Nel 2009 si trasferisce alla società inglese del Manchester United. Il Le Havre denuncia in seguito alla FIFA delle irregolarità nella trattativa, sostenendo che lo United, per convincere la famiglia del giocatore, aveva promesso loro una casa e quasi novavantamila sterline; in seguito la società francese - che deve fronteggiare dei contenziosi anche con il Torcy - decide di chiudere il contenzioso accordandosi col Manchester per un conguaglio in denaro.<BR>Voluto da Alex Ferguson,viene così inserito nelle giovanili del Manchester United. Con l'Under-18 risulta decisivo per la conquista dell'FA Youth Cup: realizza una rete contro il Chelsea in semifinale giocando anche le finali contro lo Sheffield United. Con la squadra delle riserve colleziona invece 12 presenze, 3 gol e 5 assist.<BR>Il 20 settembre 2011 esordisce in prima squadra nella vittoria per 3-0 contro il Leeds in Coppa di Lega. In campionato, fa il suo debutto il 31 Gennaio 2012 nella sfida vinta contro lo Stoke City</P> <P>&nbsp;</P> <P><BR>&nbsp;</P>1007856FL0411FL0411pogba.jpgSiNjuventus-conosciamo-meglio-pogba-prossimo-acquisto-dei-bianconeri-1005083.htmSiT1000007100427901,02,03,06030412
761004651NewsCalciomercatoJuventus, ag. Pogba: «Prossima settimana tante novità»20120502123130juventus, manchester united, pogbaSi trova davanti a una scelta complicataA breve verrà fatta chiarezza sul futuro di <STRONG>Paul Pogba</STRONG>, giovane talento del <STRONG>Manchester United</STRONG>. Lo ha assicurato l'agente del francese, <STRONG>Mino Raiola</STRONG>. "Non so come finirà la trattativa -ha detto il procuratore tra gli altri di Ibrahimovic e Balotelli ai microfoni del <EM>Times</EM>-, se il ragazzo resterà allo United oppure passerà alla Juventus. Sono attese delle novità per la prossima settimana, il ragazzo si trova davanti a una scelta complicata".<BR>1007856adm001adm001pogba.jpgSiNjuventus-manchester-united-agente-futuro-pogba-1004651.htmSiT1000007100075701,02,03,06030216
771004114NewsCalciomercatoJuventus, ultimatum a Pogba20120417153130juventus, manchester united, pogbaMarotta e soci sarebbero disposti a offrirgli un contratto quinquennale Secondo quanto riportato da<EM> goal.com</EM>, la <STRONG>Juventus</STRONG> avrebbe lanciato un ultimatum a<STRONG> Paul Pogba</STRONG>, centrocampista del <STRONG>Manchester United</STRONG> ancora indeciso tra i bianconeri e i red devils. Da quando a Torino sono approdati dirigenti estremamente sensibili alle politiche giovanili, vedi su tutti il direttore sportivo della Juventus, Fabio Paratici e il direttore sportivo del Settore Giovanile, Giovanni Rossi, inevitabilmente gli 007 bianconeri hanno incominciato a setacciare l`intero mercato mondiale per cercare di scovare talenti da poter aggregare in ottica futura alla Prima Squadra. Basti vedere le operazioni recenti che portano al nome di Gabriel Appelt Pires e di Ouasim Bouy. Il primo, centrocampista brasiliano, classe 1993, prelevato dai verdeoro del Resende Futebol Clube. Il secondo, invece, `93, mediano olandese di origini marocchine, acquistato nel mercato invernale dall`Ajax. Nonché operazione definita da un certo Mino Raiola. Ebbene, proprio il noto agente Fifa nativo di Nocera Inferiore, starebbe cercando di imbastire un`altra trattativa con i vertici dirigenziali juventini. Non è un mistero, infatti, che a Torino stiano valutando con estrema attenzione la posizione di Paul Pogba. Metodista francese in forza al Manchester United di Sir Alex Ferguson, classe 1993, perno della Nazionale francese Under-19. La Vecchia Signora potrebbe acquistare questo giocatore pagando un indennizzo minimo al club inglese e, al contempo, pur di strapparlo alla concorrenza, Marotta e soci sarebbero disposti a offrirgli un contratto quinquennale economicamente a salire. Partendo da un base di 500.000 euro più premi. Sicuramente, verrebbe da dire, una Signora offerta. D`altra parte, però, il giocato è dubbioso. E` conscio del fatto che nel Regno Unito l`evoluzione dei giovani viene vista sempre in ottica positiva e, soprattutto, accetterebbe di trasferirsi alla corte di Conte ad un`unica condizione, ossia a quella di giocarsi le sue carte immediatamente in Prima Squadra. Senza essere parcheggiato, ovviamente, altrove. L`attuale centrocampista del Manchester United dovrà dare una risposta a stretto giro di posta. Nel capoluogo piemontese sarebbero felicissimi di strapparlo dal calcio inglese. Ma la pazienza ha un limite e, il più delle volte, l`indecisione viene visto come un grande limite. Al momento, secondo quanto appreso da Goal.com Italia, la situazione è in fase di stallo. Ma il mese di aprile sarà decisivo per le sorti di quest`ipotetico matrimonio. Raiola, neanche a dirlo, da buon procuratore preme per il trasferimento. Negli ultimi tempi a Vinovo è stato visto più volte, è un dato oggettivo che sia un grande amico di Pavel Nedved, ma nel recente passato è riuscito a costruire anche un rapporto di stima con gli altri interpreti della dirigenza bianconera. E, il possibile approdo di Pogba alla Juventus, potrebbe significare il preludio a qualche affare ancor più grosso. Ma questo è un altro discorso.1007856adm001adm001pogba.jpgSiNnotizie-calcio-juventus-contratto-ingaggio-arrivo-pogba-1004114.htmSiT1000007100075701,02,03,06030371
781004105NewsCalciomercatoMilan, Raiola chiarisce la posizione di Ibrahimovic20120417121831milan, raiolaNon è uno che le manda a dire<P>L'agente di <STRONG>Zlatan Ibrahimovic</STRONG>,<STRONG> Mino Raiola</STRONG>, contattato da <EM>Panorama.it</EM> chiarisce la posizione del suo assistito. </P> <P><STRONG>Raiola, davvero Ibra vuole capire se il prossimo Milan sarà competitivo ai massimi livelli prima di decidere se restare?<BR></STRONG>No. Non c`è nulla di verso. La situazione è chiara. Lui ha ancora due anni di contratto. Il Milan non lo vuole vendere e Zlatan non vuole andare via. Tutto il resto sono ipotesi senza fondamento, teoremi e sogni.</P> <P><STRONG>Se ne parla forse perché il 2014 non è così lontano ed è difficile pensare che sia voi che il Milan discutiate del futuro troppo in là&<BR></STRONG>Qualche scadenza? Il suo contratto scade nel 2014. Sono due anni e mezzo ancora per un giocatore di trent`anni. E poi le scadenze contano poco. Con l`Inter avevamo ancora due anni e mezzo di contratto e con il Barcellona addirittura ancora quattro. Se Zlatan va via o meno non è una questione di scadenza.</P> <P><STRONG>Dipende da come si sente?<BR></STRONG>Il problema non si pone e lui stesso lo ha detto chiaramente. Altre volte aveva dichiarato che voleva andarsene o che c`erano problemi. Adesso l`avete sentito dire qualcosa di simile?.</P> <P><STRONG>No, al Milan no. Però le voci girano&<BR></STRONG>Non è uno che le manda a dire o che ha paura di esprimere quello che pensa e vuole. Non è un gran politico.</P> <P><STRONG>Difficile che Ibra nasconda i suoi sentimenti&<BR></STRONG>Chi non capisce quello che vuole Zlatan deve avere problemi di udito.</P>C1000009adm001adm001raiola.jpgSiNnotizie-calcio-milan-raiola-futuro-contratto-rinnovo-ibrahimovic-1004105.htmSiT1000027100075701,02,03,07030286
791003945NewsCalciomercatoMilan e Inter su Balotelli e Kolarov20120413102919milan, inter, balotelli, kolarovEntrambi sono in uscitaDopo il polverone alzato ieri dalle dichiarazioni di <STRONG>Mino Raiola</STRONG> circa il futuro di <STRONG>Mario Balotelli</STRONG> ed un possibile derby fra <STRONG>Milan</STRONG> ed <STRONG>Inter</STRONG>, oggi sul <EM>Corriere dello Sport</EM> leggiamo di un altro giocatore che interessa ad entrambe le società milanesi. <STRONG>Aleksandar Kolarov</STRONG>, infatti, è in uscita dal Manchester City e quest'estate potrebbe scatenarsi il derby anche per l'esterno serbo.1007856adm001adm001kolarov.jpgSiNbalotelli-milan-inter-kolarov-1003945.htmSiT1000026,T1000027100075701,02,03030189
801003923NewsCalciomercatoRaiola: «Balotelli resterà al City. Hamsik non ha mercato in Italia»20120412143130juventus, milan, raiola, balotelliPogba o rimane al Manchester United o va alla Juventus<P>Queste le parole di <STRONG>Mino Raiola</STRONG>, agente di <STRONG>Mario Balotelli</STRONG>, a <EM>Sky Sport</EM>: "Sono a Manchester ma nessuno motivo di mercato, purtroppo... Ho parlato con Mario e Mancini. C'è stato un momento di tensione, ma ora è tutto calmo. Mario ha capito i suoi errori, è speciale in tutti i sensi, a volte sbaglia senza farlo apposta. Da Mario tutti si aspettano tanto. L'espulsione con l'Arsenal è negativa per la cattiva prestazione. Enorme pressione dei tifosi su Mario non c'è l'intenzione di cederlo da parte del Manchester City. Lui ha sempre detto che si trova bene a Manchester, trovando il suo equilibrio. Poi l'equilibrio si perde quando le cose vanno male. L'Italia gli manca, è normale, c'è la sua famiglia e i suoi amici. Sicuramente non finirà la sua carriera in Italia, ma non è questo il momento di rientrare. Il Manchester City non ha nessuna intenzione di cederlo, ma anzi di continuare a crescere insieme. Derby Inter-Milan? Io penso che quando Mario deciderà di tornare ci sarà un grande derby di mercato. Sarà un grande show. Questo però non è il momento. Mario deve crescere e lo farà a Manchester. Il derby di mercato ci sarà fra uno o due anni, chissà".</P> <P>Il futuro di Tevez e Dzeko? "Tutto dipende dalla volontà del giocatore, se vuole o meno essere ceduti. Mario sicuramente non chiederà di essere ceduto dal Manchester City".</P> <P>Pogba? "E' una decisione difficile che deve prendere il ragazzo. O rimane al Manchester United o va alla Juventus. Ci sono chance per entrambe le possibilità. E' una decisione importante che può decidere una carriera. E' una scelta che va fatta con calma. Lo United punta molto su di lui, vogliono rinnovare. Dipenderà molto dalla volontà del ragazzo".</P> <P>Natali? "Vedremo. Con Natali abbiamo in programma una riunione con la Fiorentina. Io non credo che siamo vicini al Milan. Ci sono varie proposte, dall'Italia e dall'estero. Prima incontriamo la Fiorentina e poi decidiamo".</P> <P>Hamsik? "Se mi rifate questa domanda mi impegno a rispondere con più precisione. Marek è un giocatore che ha un prezzo molto alto che non ha mercato in Italia. E questo vale anche per Lavezzi e Cavani".</P>1007856adm001adm001raiola.jpgSiNbalotelli-juventus-milan-pogba-raiola-1003923.htmSiT1000007,T1000017,T1000027100075701,02,03,06,07030367
811003908NewsCalciomercatoJuventus, tutte le cifre dell`affare Pogba20120412124531juventus, pogbaRicco indennnizzo a Mino Raiola<P>Sull'edizione odierna di <EM>Tuttosport</EM>, spuntano le&nbsp; cifre dell'affare <STRONG>Pogba</STRONG>. Si parla di un contratto da 23.000 euro a settimana, che sono circa 1 milione e duecento mila euro, con due milioni per l'agente Mino Raiola e 350.000 euro come sorta di premio valorizzazione al Manchester United.</P> <P><BR>&nbsp;</P>1007856adm001adm001pogba.jpgSiNraiola-juventus-pogba-1003908.htmSiT1000007100075701,02,03,06030241
821003910NewsCalciomercatoMilan, Raiola a Manchester per trattare la cessione di Balotelli20120412123931milan, manchester city, balotelli, inter, raiolaAnche l`Inter sul giocatoreCome riferisce <EM>Il Corriere dello Sport</EM>, l'arrivo a <STRONG>Manchester</STRONG> dell'agente<STRONG> Mino Raiola</STRONG> ha uno scopo chiaro e preciso. Il procuratore di <STRONG>Mario Balotelli</STRONG>, obiettivo di Milan e Inter, vuole capire quanto la dirigenza del Manchester City desideri ricavare dalla cessione del suo assistito. L'espulsione rimediata nella sfida all'Arsenal rischia di essere la goccia che ha fatto traboccare il vaso nel rapporto tra i vertici citizens e Balotelli.1007856adm001adm001raiola.jpgSiNinter-balotelli-milan-manchester-city-notizie-raiola-1003910.htmSiT1000027100075701,02,03,07030207
831003847NewsCalciomercatoJuventus, sempre viva la pista Pogba20120411115531pogba, manchester united, juventusNon ha ancora accettato il rinnovoNon sono ancora del tutto tramontate le possibilità della <STRONG>Juventus</STRONG> di strappare <STRONG>Paul Pogba</STRONG>, talentuoso centrocampista francese, al<STRONG> Manchester United</STRONG>. Il giovane mediano, secondo quanto riportato stamani dal <EM>Times</EM>, non ha ancora accettato l'offerta di rinnovo contrattuale propostagli da Sir Alex Ferguson a causa, pare, della volontà dell'agente del giocatore, <STRONG>Mino Raiola</STRONG>, di portare Pogba in bianconero.1007856adm001adm001pogba.jpgSiNjuventus-pogba-manchester-united-notizie-1003847.htmSiT1000007100075701,02,03,06030232
841003800NewsCalciomercatoJuventus, pronti due colpi targati Raiola20120410103130juventus, robben, pogba, de jongIl primo è Paul PogbaSecondo <EM>Tuttosport</EM>, <STRONG>Mino Raiola</STRONG> potrebbe "aiutare" la <STRONG>Juventus</STRONG> a chiudere un paio di colpi in vista dell'estate. Il primo è <STRONG>Paul Pogba</STRONG>, ma potrebbero arrivare anche<STRONG> Nigel De Jong</STRONG>, in scadenza nel 2013 col Manchester City, e molto più difficilmente <STRONG>Arjen Robben</STRONG>. Visto che l'olandese ha ammesso di aver voglia di rinnovare il contratto con il <STRONG>Bayern Monaco</STRONG>.1007856adm001adm001de jong.jpgSiNnotizie-juventus-raiola-pogba-de-jong-1003800.htmSiT1000007100075701,02,03,06030231
851003646NewsCampionatiJuventus, Nedved: «Il nuovo Nedved è Vidal. Non potevo andare all`Inter»20120405125115nedved, juventusIo non me la sentivo più. Non credevo che quella Juventus potesse vincere con me e che io potessi dare ancora qualcosa d`importante<P>In un'intervista al <EM>Messaggero</EM> <STRONG>Pavel Nedved</STRONG>, attualmente consigliere d'amministrazione della Juventus, ha parlato di passato, presente e futuro della sua vita calcistica:</P> <P>Da giocatore a dirigente. Com`è cambiata la sua vita?<BR>«Mi devo ancora abituare. Non lavori più fisicamente ma con la testa. Alla corsetta però non ci rinuncerò mai».</P> <P>Il distacco ad alcuni suoi ex colleghi ha portato alla depressione.<BR>«Può capitare a chi era abituato alle telecamere. Io sono stato un giocatore diverso. Mi piaceva stare sul campo, faticare».</P> <P>Lei ha smesso di giocare a 37 anni, la stessa età di Del Piero.<BR>«Io non me la sentivo più. Non credevo che quella Juve potesse vincere con me e che io potessi dare ancora qualcosa d`importante. Allora mi sono fermato. Alessandro saprà cosa fare. Se si diverte e se ha motivazioni, continuerà».</P> <P>Ancora alla Juve?<BR>«Bisogna chiedere a lui. Tecnicamente non si discute. E` un fenomeno. Nel calcio moderno si deve correre tanto. Si va ad alta velocità. Quest`anno non ha trovato tanto spazio, ma è stato importante per la squadra».</P> <P>Ci spieghi il sì ad Andrea Agnelli, quando le ha proposto di fare il dirigente.<BR>«E` un amico e non volevo lasciarlo da solo. E` giovane. Fare calcio non è facile. Soprattutto in Italia. Ci sono troppe pressioni. Abbiamo un bellissimo rapporto. Parliamo di mogli, famiglia, calcio. Ci lega la mitica partitella del giovedì sera».</P> <P>Perché non c`era all`inaugurazione dello Juventus Stadium?<BR>«Ci sono state delle piccole incomprensioni. Che succedono. Uno ha voglia di migliorare e di aiutare diversamente. Ci siamo capiti, abbiamo chiarito tutto. Si cresce anche in questo».</P> <P>Un`altra parte importante della sua carriera è stata la Lazio. E` vero che non sapeva che Cragnotti l`avesse ceduto alla Juventus?<BR>«Alla Lazio voglio bene. Loro vogliono bene a me. Ho passato 5 anni bellissimi, incredibili. Gli auguro di arrivare terzi».</P> <P>Si sentì tradito?<BR>«Non la metterei così. C`era una situazione non piacevole per il presidente, fu costretto».</P> <P>All`inizio è vero che non voleva andare alla Juve?<BR>«Sì, rifiutai. Lo sanno Moggi e il mio procuratore Raiola. Poi capii la situazione e andai volentieri. Così ho potuto confrontarmi con i migliori».</P> <P>Roma le manca?<BR>«Ci torno sempre volentieri. Ho ancora tanti amici. Non la dimenticherò mai. A me piace la campagna. Quando sono arrivato nella Capitale ero giovane e spaventato. Ho sofferto un po`. Era troppo caotica per le mie abitudini. A Torino ho trovato una dimensione giusta per me. Abito fuori, in campagna appunto».</P> <P>Chi la convinse a venire in Italia?<BR>«Zeman. L`ho sempre ringraziato. Mi ricordo le prime telefonate ai tempi dell`europeo del 1996. Avevo un preaccordo con il Psv Eindoven. Ero convinto di andare lì. Poi mi ha chiamato e con la sua solita classe, mi ha detto: io penso che tu puoi giocare in Italia (imitazione di Zeman e risata, ndr). Mi sono fidato di lui. Lo vedevo come un mito. Mi piaceva come faceva giocare le sue squadre».</P> <P>Perché Zeman è diventato cattivo con la Juventus?<BR>«In fondo è uno juventino vero. Poi ha detto cose che non sono piaciute neanche a me. Ma non posso non volergli bene».</P> <P>Si sente più juventino o più laziale?<BR>«Senza offendere nessuno, più juventino. Qui ho vissuto gli anni migliori della mia carriera. Ma mi sono trovato bene dappertutto».</P> <P>Si sente un antipatico vincente?<BR>«Non ci sono dubbi, non mi importa di essere simpatico. Non lo sono mai stato. Sul campo stavo sulle scatole a tanti».</P> <P>La Champions da dirigente sarebbe...?<BR>«Solo una consolazione. Resta il rammarico di non essere riuscito a vincerla da giocatore».</P> <P>Una mano adesso la dà a Conte. Si aspettava che potesse diventare un grande allenatore?<BR>«Che fosse bravo lo sapevo. Così tanto non me lo sarei mai immaginato. Siamo contenti di questa scelta. Ha fatto passi da gigante. E` un fuoriclasse».</P> <P>Ha visto Barcellona-Milan?<BR>«I rossoneri non hanno fatto una brutta figura ma non era un grande Barcellona. Con un po` più d`intensità poteva passare il Milan».</P> <P>Chi vincerà la Champions?<BR>«Il Real Madrid».</P> <P>Cosa pensa di Mourinho?<BR>«Mi piace il suo modo di allenare. Quelli che hanno giocato per lui ne parlano bene. E` un grandissimo comunicatore».</P> <P>Nel 2007 l`aveva convinta, poi perché ha rifiutato?<BR>«Avrei vinto la Champions. Ma non potevo tradire me stesso. Non potevo vincere con quella maglia lì, quella dell`Inter».</P> <P>Chi vince il campionato?<BR>«Noi. Ma è difficile. E` tutto aperto. Sarà una battaglia fino all`ultima giornata».</P> <P>Avete fatto innervosire il Milan.<BR>«Perché? Pensavano che avremmo mollato? La Juve è tornata la Juve».</P> <P>La Juve paga ancora le scorie di Calciopoli?<BR>«E` evidente. Io l`ho vissuta sul campo. Gli arbitri sono sotto pressione e forse troppo giovani, perché non li mandano in pensione più tardi? L`esperienza fa la differenza».</P> <P>Le polemiche con Galliani e Allegri?<BR>«Fanno parte del gioco. Ho sempre consigliato ai miei giocatori di guardare un bel film. Solo i dirigenti possono fare queste battaglie. E` importante che il calcio si decida sul campo».</P> <P>Degli arbitri di linea cosa ne pensa?<BR>«Sono favorevole, la tecnologia non è sempre adatta al calcio. A Catania, anche vista la moviola, non avrei saputo decidere».</P> <P>Chi è il Nedved di questa Juve?<BR>«Vidal, un giocatore di livello mondiale. E` un guerriero come Conte. Ha visione di gioco, corre, lotta».</P> <P>E` vero che ha fatto fare pace a Raiola con la Juve?<BR>«Sono contento. Mino è molto capace. Ha giocatori bravi che potrebbero servirci».</P> <P>Come Balotelli?<BR>«E` fortissimo. Ho parlato con Ibrahimovic. Zlatan mi ha detto che è il più forte di tutti, può diventare uno dei primi tre al mondo. Se lo dice uno come lui, ci credo. Vedo tante potenzialità deve migliorare il comportamento».</P> <P>Ibra è convinto di battervi.<BR>«E` sicuro che loro siano più forti di noi, che lo scudetto lo vincerà il Milan. Gli ho risposto che bisogna dimostrarlo sul campo».<BR></P>C1000009adm001adm001nedved.jpgSiNnedved-juventus-inter-1003646.htmSiT1000007100075701,02,03,06030301
861003558NewsCalciomercatoJuventus, tre colpi per il centrocampo20120403161131juventus, pogba, verrattiPogba quasi certo<P>Come scrive Tuttosport la Juventus cerca rinforzi a centrocampo. Paul Pogba del Manchester United è un colpo quasi messo a segno, c'è l'accordo con Mino Raiola, agente del ragazzo, manca però la firma visto che Sir Alex Ferguson non vuole perdere il talento classe '93 dei Red Devils. Lo stesso quotidiano torinese ricorda come, per la mediana, siano sempre nel mirino anche Marco Verratti, classe '92 del Pescara, e Geoffrey Kondogbia, classe '93 del Lens.</P> <P>&nbsp;</P>1007856adm001adm001pogba.jpgSiNjuventus-pogba-verratti-acquisti-mercato-1003558.htmSiT1000007100075701,02,03,06030383
871003273NewsCampionatiRaiola: «Ibrahimovic è più decisivo di Messi»20120326201531ibrahimnovic, messi, raiola, milan, barcellonaMessi ha fatto la differenza in un solo club. Bisogna capire se è più forte lui o la squadra in cui gioca<P>Intervistato da Gr Parlamento, Mino Raiola, agente di Zatlan Ibrahimovic, parla del paragone con Messi: "Si tratta di due grandissimi giocatori, che però sono molto diversi. A differenza di Zlatan, Messi ha fatto la differenza in un solo club. Bisogna capire se è più forte lui o la squadra in cui gioca: se un giorno scegliesse di trasferirsi altrove potrebbe dimostrare di saper fare la differenza anche altrove. Per me Ibrahimovic è più completo dell`argentino. </P> <P>Sul match col Barcellona: La sfida con il Barcellona non è una partita speciale, ma una gara di Champions. Del resto Ibrahimovic vive tutte le partite allo stesso modo, a prescindere dall`avversario. La sua arma è giocare sempre con la stessa determinazione e voglia di vincere. Queste le parole rilasciate da Raiola a Gr Parlamento.</P>C1000009adm001adm001ibrahimovic 10.jpgSiNmilan-ibrahimovic-messi-raiola-barcellona-1003273.htmSiT1000027100075701,02,03030232
881002510NewsCampionatiRaiola infuriato: «Ibrahimovic al Real Madrid? Smettetela con queste ca........»20120309131531raiola, ibrahimovic, real madrid, milanSono una persona seria<P>Mino Raiola, agente di Zlatan Ibrahimovic, parla direttamente dal Brasile in dichiarazioni rilasciate all'edizione online di Panorama dopo i rumors che vogliono il centravanti svedese voglioso di approdare al Real Madrid di Josè Mourinho per l'estate. "Lasciatemi in pace con queste ca.....; non sono un procuratore di gossip, sono una persona seria". </P> <P>&nbsp;</P>C1000009adm001adm001raiola.jpgSiNibrahimovic-real-madrid-raiola-milan-1002510.htmSiT1000027100075701,02,03030190
891002435NewsCalciomercatoJuventus, messo a segno il primo colpo20120307111517juventus, maanchester united, pogbaE` un centrocampistaPrimo colpo di mercato per la Juventus del futuro. I bianconeri si sono infatti assicurati il nuovo Viera. Si tratta di Paul Pogba, 18enne centrocampista in scadenza col Manchester United. Sportmail riporta anche le cifre dell'accordo: 20.000 sterline a settimana per il ragazzo. All'agente del promettente francese, Mino Raiola andranno invece 1,7 milioni di sterline di commissioni.1007856adm001adm001pogba.jpgSiNjuvebnryus-poda-majcrts-uniute-raiola-1002435.htmSiT1000007100075701,02,03,06030269
901002404NewsCalciomercatoSantini: «Milan su Mascherano e Pedro»20120306144531milan, mascherano, pedroI rossoneri stanno cercando due giocatori del BarcellonaSecondo le indiscrezioni lanciate da <STRONG>Fabio Santini</STRONG>, esperto di calciomercato, i rossoneri avrebbero messo nel mirino due giocatori del<STRONG> Barcellona</STRONG>: "Il Milan sta cercando due giocatori del Barcellona: un grande centrocampista, cioè Mascherano, uomo di Mino Raiola, che al Barça non è felicissimo, visto che Guardiola lo schiera spesso da centrale di difesa, e Pedro, esterno d`attacco blaugrana".C1000009adm001adm001galliani.jpgSiNmilan-maschernao-pedro-1002404.htmSiT1000027100075701,02,03,07030305
911002246NewsCampionatiMilan, Galliani: «Pace fatta con la Juventus, ma il cuore continua a sanguinare»20120302124922milan, galliani, ibrahimovic, thiago silva, juventusIbrahimovic ha ancora due anni di contratto fino al 2014, quindi è un contratto lunghissimo<P><STRONG>Adriano Galliani</STRONG>, amministratore delegato del <STRONG>Milan</STRONG>, ha parlato all'ingresso in Lega Calcio.</P> <P>Pace fatta con la Juventus?<BR>"Si si, ma non è un problema di pace, certo certo. Lasciamo stare, guardiamo avanti, io sono un grande tifoso del Milan, e faccio di professione l'amministratore delegato, ma il mio cuore sta come tutti quelli dei nostri tifosi. Il cuore continua a sanguinare".</P> <P>Rinnovo Ibra<BR>"Ibrahimovic ha ancora due anni di contratto fino al 2014, quindi è un contratto lunghissimo, siamo all'inizio del 2012, quindi no, era per ragazzini che c'era ieri Raiola a Milanello. Abbiamo parlato dei giocatori del settore giovanile tutto lì".</P> <P>Su Thiago Silva?<BR>"Thiago ha un contratto fino al 2016 quindi non può esser rapito. Pato?. Non so ci stanno studiando i medici non le so dire".</P>C1000009adm001adm001galliani.jpgSiNgalliani-milan-thiago-silva-1002246.htmSiT1000007,T1000027100075701,02,03,06,07030172
921002227NewsCampionatiMilan, primi contatti per il rinnovo di Ibrahimovic20120302094928milan, ibrahimovic, raiola, galiai, braida, van bommel, emanuelsonIncontro tra Raiola e GallianiSecondo quanto riporta <EM>il Corriere dello Sport</EM>, ieri <STRONG>Mino Raiola</STRONG> era a Milanello, dove erano presenti anche Galliani e <STRONG>Braida</STRONG>. L'agente di <STRONG>Ibrahimovic</STRONG>, <STRONG>Van Bommel</STRONG> ed <STRONG>Emanuelson</STRONG> ha incontrato i due dirigenti rossoneri, coi quali ha parlato,&nbsp; del prolungamento dell'attaccante, che vorrebbe legarsi ai rossoneri fino al 2016 con un piccolo ritocco sullo stipendio.C1000009adm001adm001ibrahimovic.jpgSiNgalliani-raiola-ibrahimovic-1002227.htmSiT1000027100075701,02,03,07030385
931002133NewsCalciomercatoMilan e Inter puntano il fenomeno Guidetti20120229122439guidetti, feyenoord, inter, manchester city, raiola, milanBraida: «Lo stiamo seguendo con interesse»E' l'astro nascende del calcio svedese, <STRONG>John Guidetti</STRONG> attaccante del <STRONG>Feyenoord</STRONG>, ma di proprietà del <STRONG>Manchester City</STRONG>, come riporta <EM>la Gazzetta dello Sport</EM>, questa sera dovrebbe giocare al fianco di <STRONG>Ibrahimovic</STRONG>. Alcuni siti riportano un giudizio di Braida: "Lo stiamo seguendo con interesse". Stessa dichiarazione viene attribuita a Branca, d.t. dell`Inter. Pare che stia per entrare nella scuderia di Mino Raiola... I presidenti sono avvisati: costerà tanto".1007856adm001adm001guidetti.jpgSiNguidetti-manchester-city-feyenroro-intert-milan-1002133.htmSiT1000026,T1000027100075701,02,03030260
941002131NewsCalciomercatoRaiola: «Pogba deve giocare subito. Hamsik? Decida lui il suo destino»20120229114826prandelli, balotelli, hamsik, pogba, juventus, milanItalia, vuoi Balotelli? Prandelli dica se non lo vede all`Europeo<P>In una lunga intervista a <EM>Tuttosport</EM>, <STRONG>Mino Raiola</STRONG> ha parlato dei suo assistito <STRONG>Mario Balotelli</STRONG>,<STRONG>&nbsp;Paul Pogba</STRONG> e <STRONG>Marek Hamsik</STRONG>.&nbsp;&nbsp;</P> <P><STRONG>Su Balotelli</STRONG>: "Italia, vuoi Balotelli? Prandelli dica se non lo vede all`Europeo. Tocca a lui chiamare. Mario non ha fatto nulla, eppure non è stato difeso da Figc e Ct. Dovrebbe telefonare e piangere per la mancata convocazione? Di solito non accade così. Comunque lui tiene tantissimo alla Nazionale"</P> <P><STRONG>Su Pogba, il giocatore del Manchester United seguitissimo dalla Juventus e dal Milan. Sul giocatore Raiola sembra avere le idee chiare</STRONG>: "Se arriverà alla Juventus, sarà per giocare subito".</P> <P><STRONG>Su Hamsik</STRONG>: "Hamsik decida il suo destino".</P>1007856adm001adm001raiola.jpgSiNraiola-pogba-hamsik-balotelli-1002131.htmSiT1000007,T1000017,T1000026,T1000027100075701,02,03,06,07030254
951002092NewsCalciomercatoMilan-Juventus, si riaccende la sfida per Pogba20120228123458raiola, manchester united, juventus, milan, pogbaMino Raiola: «E` una situazione precaria»Il quotidiano inglese <EM>Daily Mail</EM>, stamani conferma l'addio di <STRONG>Paul Pogba (19)</STRONG>&nbsp;al <STRONG>Manchester United</STRONG> a fine stagione. Il suo agente, <STRONG>Mino Raiola</STRONG>, affida allo stesso centrocampista la facoltà di decidere del proprio futuro: "E' una situazione precaria, in bilico. Lo United lo vuole, ma sta al ragazzo decidere". Sul francese si è accesa una vera e propria asta tra<STRONG> Milan</STRONG> e Juventus, pronte a tutto per prendere il giocatore a fine stagione.1007856adm001adm001pogba.jpgSiNmilan-pogba-raiola-juventus-1002092.htmSiT1000007,T1000027100075701,02,03,06,07030374
961002052NewsCalciomercatoMilan, ag. Van Bommel: «Vogliamo restare in rossonero»20120227193130van bommel, milanMark e il Milan sono maturati molto insiemeDalle colonne del <EM>De Teelegraf</EM>,<STRONG> Mino Raiola</STRONG> agente di <STRONG>Mark Van Bommel</STRONG> ha parlato del futuro del centrocampista olandese e delle possibilità che rinnovi con il Milan: "Mark e il Milan sono maturati molto insieme. In linea di massima c'è l'intenzione di continuare ancora insieme. Valuteremo altre situazioni solo se il Milan non riterrà il giocatore più all'altezza o se la famiglia di Mark decidesse di tornare in Olanda. Ho visto Mark all'opera contro la Juventus e credo che sia il miglior giocatore in Italia per quel ruolo. Solo per motivi personali potrebbe decidere di non continuare la sua avventura al Milan".C1000009adm001adm001van bommel.jpgSiNvan-boommel-raiola-milan-1002052.htmSiT1000027100075701,02,03,07030232
971001946NewsCampionatiMilan, Raiola vuole portare Guidetti in rossonero20120225103820raiola, huidetti, milanSul giocatore anche Inter e JuventusUna clamorosa notizia sta facendo il giro della Svezia in queste ore. Secondo quotidiani locali, il nuovo fenomeno svedese <STRONG>John Guidetti</STRONG> sarà il famoso rinforzo che <STRONG>Mino Raiola</STRONG> disse di avere già in tasca per offrirlo a <STRONG>Milan</STRONG>, <STRONG>Inter</STRONG> e<STRONG> Juventus</STRONG>. In particolare, secondo l'<EM>Expressen</EM>, Raiola è in fasi avanzate per prendere la procura del gioiello di proprietà del Manchester City che quest'anno è in prestito al Feyenoord dove sta segnando reti a raffica, così tante da meritarsi la convocazione in nazionale maggiore e la stima di tutto il mondo, con le big d'Europa che stanno mettendo gli occhi su di lui.<BR>Ma sarebbe proprio il Milan la società pronta a prendere Guidetti: in Svezia scrivono di un affare probabile perché Guidetti è candidato a diventare l'erede di Zlatan Ibrahimovic. In merito, BundesLigaPremier.it raccoglie le parole di Ariedo Braida, dirigente di spicco dei rossoneri che ammette la trattativa: "Sì, ho sentito parlare di Guidetti, ci piace e in molti mi stanno contattando per discutere di questo ragazzo. E' sicuramente un buon giocatore. Vogliamo prendere più giocatori durante la prossima estate e vaglieremo il mercato tedesco, quello italiano ma anche quello olandese". Un chiaro indizio: Guidetti e il Milan, futuro matrimonio? Dipenderà anche dal City... (bundesligapremier)<BR>1007856adm001adm001guidetti.jpgSiNguidetti-manchester-city-milan-1001946.htmSiT1000007,T1000026,T1000027100075701,02,03,07030220
981001850NewsCalciomercatoJuventus, offerto un quadriennale a Pogba20120223114632pogba, manchetser yunited, juventus, milanIl francese piace anche al MilanSecondo il <EM>Daily Mail</EM> la<STRONG> Juventus</STRONG> avrebbe offerto un contratto quadriennale al centrocampista del <STRONG>Manchester United</STRONG> <STRONG>Paul Pogba (19)</STRONG>. Il francese, assistito da <STRONG>Raiola</STRONG>, è in scadenza con gli inglesi ed è molto corteggiato anche dal <STRONG>Milan</STRONG>.1007856adm001adm001marotta 2.jpegSiNpogba-mnchetser-united-juventus-milan-1001850.htmSiT1000007,T1000027100075701,02,03,06,07030367
991001576NewsCampionatiRaiola: «Non diventerò l`agente di Sneijder»20120217150659sneijder, raiola, interPerò non è una mia ambizione quella di diventare in futuro il suo rappresentanteL'averli visti insieme ha scatenato delle voci di un possibile cambio di procura da parte del giocatore. Ma a spegnere i fuochi ci pensa<STRONG> Mino Raiola</STRONG> in persona. Intervenendo a <EM>Radiocalciomercato.it</EM>, l'agente ha garantito di non avere intenzione di diventare il nuovo agente di <STRONG>Wesley Sneijder</STRONG>: "Non prenderò la sua procura, sono false queste voci. Conosco Wesley da dieci anni, dalle giovanili Ajax, ho un ottimo rapporto con lui. Però non è una mia ambizione quella di diventare in futuro il suo rappresentante". L'olandese, pertanto, rimarrà sotto la procura di Soren Lerby.C1000009adm001adm001raiola.jpgSiNraiola-sneijder-inter-1001576.htmSiT1000026100075701,02,03030122
1001001551NewsCalciomercatoJuventus, quasi fatta per Pogba del Manchester United20120217113226pogba, juventusIl giocatore è assistito da RaiolaSecondo il quotidiano<EM> Tuttosport</EM> la Juventus starebbe per definire l'arrivo di <STRONG>Paul Pogba</STRONG>, promettente centrocampista difensivo paragonato a Vieira. Al Manchester United andrà un'indennità di preparazione, mentre l'agente del calciatore, Mino Raiola, sta già definendo i dettagli col club bianconero.1007856adm001adm001marotta.jpgSiNmarotta-pogba-raiola-1001551.htmSiT1000007,T1000027100075701,02,03,06,07030247
1011001395NewsCampionatiE` sfida tra Milan e Juventus per un francese del Manchester United20120213175440raiola, pogba, milna, juventus, calciomercatoIl giocatore è in scadenzaNon è solo lotta scudetto tra <STRONG>Juventus</STRONG> e <STRONG>Milan</STRONG>. Infatti, secondo <EM>Il Corriere dello Sport</EM> i due club sarebbero in competizione per assicurarsi il giovane <STRONG>Paul Pogba (19)</STRONG> del Manchester United. Il centrocampista francese, assistito da Mino Raiola, è in scadenza con il club inglese. 1007856adm001adm001galliani.jpgSiNpogba-juventus-raiola-milan-1001395.htmSiT1000007,T1000027100075701,02,03,06,07030140
1021001332NewsCampionatiRaiola: «Ho pronto l`attaccante per Milan, Juventus e Inter. Volevo portare Hamsik in rossonero» 20120212115135raiola, milan, inter, juventus, ibrahimovic, balotelli, calciomercato"Balotelli non ha fretta di tornare"<P>In un'intervista rilasciata al quotidiano <EM>Il Giornale</EM>, il noto agente di calciatori <STRONG>Mino Raiola</STRONG> ha parlato del campionato italiano, del mercato e naturalmente dei suoi assistiti, a cominciare da <STRONG>Ouasim Bouy</STRONG>, giovanissimo centrocampista olandese acquistato dalla Juventus nel mercato invernale e subito aggregato alla Primavera bianconera di Marco Baroni, impegnata in questi giorni nella Viareggio Cup: "Bouy? Un talento. Ha corsa e visione di gioco. Gioca alla Van Bommel, ma in più ha il fiuto del gol. Ne ha fatti 42 all'Ajax l'anno scorso. Vedrete&. Lo voleva anche il Milan? Certo. Ma gliel'ho detto: io non lavoro per i rossoneri&".<BR>Raiola svela poi alcuni retroscena di mercato: "Confesso, portare Marek al Milan era uno dei miei obiettivi e ci stavo lavorando. Ma De Laurentiis ha bloccato tutto, dando una valutazione esagerata al giocatore. Penso lo abbia fatto perché in realtà non aveva intenzione di cederlo. Sarei volato a Londra per Fabregas? Altra balla. Non ho mai trattato Cesc per il Milan. A Londra ci sono andato per portare Kasami al Fulham". Lo stesso Kasami è stato vicinissimo alla Juventus nella finestra invernale di mercato. Il giocatore pare abbia rifiutato il trasferimento a Torino, ma Raiola smentisce categoricamente: "Ma che rifiutato& semplicemente il suo trasferimento in bianconero era legato ad altre operazioni e non c'erano tutte le condizioni per completare il puzzle nel mercato di riparazione&".<BR>E quando gli chiedono quale sia stato il colpo che più l'ha stupito a gennaio, l'agente risponde: "Il ritorno di Caceres alla Juve. Non perchè sia un fenomeno o un giocatore scarso. Ma trovo curioso che Marotta non l'abbia riscattato nel 2010, per poi ricomprarlo due anni dopo&".</P> <P><STRONG>Chiusura su Ibra e Balotelli</STRONG>: "Se Zlatan si è beccato il cartellino rosso, è colpa di Nocerino. Gliel'ho anche detto al mediano del Milan: la prossima volta difenditi da solo - scherza Raiola -.Ibra è fatto così. Non sopporta che qualcuno tocchi un suo compagno. Così è stato con il Napoli: Aronica ha colpito Nocerino e lui si è precipitato a difenderlo. Se la giustizia è degna di questo nome, Zlatan sarà in campo il 25 febbraio. Già due giornate mi sembrano troppe per un buffetto del genere, figuriamoci tre. Anche Aronica l'ha ammesso: non c'era condotta violenta nel gesto di Ibra. E se lo dice lui& Ibra è recidivo? Lo ha fatto anche l'altra sera in Coppa Italia? Non ho visto che è successo con Storari. So solo che in ogni partita Zlatan viene massacrato di botte e provocato. I difensori sanno che non è un giocatore normale e lo trattano di conseguenza. Come fossero in guerra. E non stiamo parlando di signorine, ma di marcantoni. Qualche volta capita che Ibra ci caschi e reagisca. Anche se mi sembra molto migliorato sotto quest'aspetto& Portare via Ibra dall'Italia? Ibra vuole restare al Milan, non si discute. Se Berlusconi mi ha detto davvero che vale 150 milioni di euro? Invenzione di voi giornalisti. Poi che Ibrahimovic è un giocatore di valore assoluto mi sembra ovvio. Guardi come ha cambiato totalmente il Milan. In campo è fondamentale e il suo arrivo ha dato alla squadra fiducia e rinnovata voglia di vincere. Ma la vuole sapere una cosa? Il prezzo non conta nulla. È il giocatore a decidere se rimanere o meno nel club. E Ibra non intende cambiare aria. Se mi sono messo già al lavoro per cercargli un nuovo partner d'attacco? Io non lavoro per i rossoneri. Ma...". </P> <P><STRONG>A questo punto, Raiola rivela...</STRONG> "... In estate avrò per le mani un grande attaccante che fa al caso di Milan, Inter e Juventus. Un giocatore fantastico. Se è&nbsp; Balotelli? No. E il nome lo tengo per me. Se nel 2013 Balotelli torna in Italia? Piano. Io ho sempre detto minimo tre anni, poi si vedrà. Andare all'estero gli ha fatto bene, ora sta raggiungendo livelli altissimi. Non ha tutta questa fretta di tornare".<BR>&nbsp;</P> <P>&nbsp;</P>C1000009adm001adm001raiola.jpgSiNraiola-milan-inter-juventus-balotelli-1001332.htmSiT1000007,T1000026,T1000027100075701,02,03,06,07030260
1031001116NewsCalciomercatoRaiola: «A giugno proporrò al Milan un attaccante fortissimo»20120206000045raiola, ibrahimovic, balotelli, milan"Zlatan resterà in rossonero"<P>Clamorose rivelazioni dell'agente FIfa <STRONG>Mino Raiola</STRONG>, procuratore di <STRONG><A class=link-6 href="/personaggi/Zlatan-Ibrahimovic.cfm" target=""><STRONG>Ibrahimovic</STRONG></A></STRONG>, raccolte da<EM> milannews</EM>: "Questo inverno &nbsp;non avevo un attaccante forte da proporre al <A class=link-6 href="/squadre/milan.cfm" target="">Milan</A> ma a giugno lo avrò". Chiaro il riferimento a <A class=link-6 href="/personaggi/Mario-Balotelli.cfm" target="">Mario Balotelli</A>, sogno proibito della dirigenza milanista. </P> <P><STRONG>Su Ibrahimovic</STRONG>: "Zlatan non ha alcun problema al Milan e posso assicurare che resterà in rossonero".</P>C1000009adm001adm001raiola.jpgSiNbalotelli-ibrahimovic-raiola-milan-1001116.htmSiT1000027100075701,02,03,070301233
1041001088NewsCalciomercatoMilan, Ag. Ibrahimovic: «Il Real Madrid sarebbe una bella sfida»20120205113025barcellona, real madrid, milan, raiola, ibrahimovic, calciomercatoDalla Svezia danno per fatto il rinnovo dell`attaccanteIl procuratore di <STRONG>Zlatan Ibrahimovic</STRONG>, <STRONG>Mino Raiola</STRONG>, non dà sicurezze circa la permanenza dello svedese a<STRONG> Milano</STRONG>. "Ogni giorno ricevo offerte, non posso dare certezze. il Real Madrid sarebbe una sfida molto interessante". Ma dalla <STRONG>Svezia</STRONG> danno per certo il rinnovo di altri due anni, con incremento di circa un milione dello spidendio, da parte dell'ex attaccante del <STRONG>Barcellona</STRONG>. (Il Corriere dello Sport)C1000009adm001adm001ibrahimovic.jpgSiNibrahimovic-milan-real-madrid-galliani-1001088.htmSiT1000027100075701,02,03,07030171
1051000711NewsCalciomercatoRaiola: «Porto Balotelli lontano da Manchester»20120124150952balotelli, raiola, manchester city, parker, tottenhamL'ex interista sotto accusa dopo il pestone a Parker<P>Dopo il pestone in faccia rifilato da <A class=link-6 href="/personaggi/Mario-Balotelli.cfm" target="">Mario Balotelli </A>&nbsp;a <STRONG>Parker</STRONG> del <STRONG>Tottenham</STRONG> nell'ultimo match disputato in Premier, l'ex interista è finito sotto accusa&nbsp;e rischia una squalifica di quattro giornate. Ma il suo procuratore <STRONG>Mino Raiola</STRONG> non ci sta&nbsp;e attacca: Sono pronto a portare Mario via da Manchester, se il giocatore non è gradito in Inghilterra non sono disposto a perdere tempo a lottare con la Federazione inglese. L`arbitro è stato condizionato dalle parole di Redknapp, perché era a un metro dall`accaduto e non può non aver visto. È un bugiardo e un codardo. Bisognerebbe squalificarlo a vita, anzi a due vite. <BR></P> <P>(Corriereweb.net)<BR></P>1007856adm001adm001balotelli.jpgSiNbalotelli-milan-machester-city-raiola-1000711.htmSiT1000026,T1000027100075501,02,03030200
1061000642NewsCampionatiRaiola: «Ibra vuole restare al Milan. Nessun problema con Pato»20120117133158ibrahimovic, milan, raiola, pato, cassano, robinhoL'agente dello svedese parla del suo assistito<P>Nessun mal di pancia per <A class=link-6 href="/personaggi/Zlatan-Ibrahimovic.cfm" target="">Zlatan Ibrahimovic</A>. Ad assicurarlo, ai microfoni di <I>Panorama.it</I>, è l'agente dell'attaccante svedese, <STRONG>Mino Raiola</STRONG>: "Le parole di Ibra ("abbiamo giocato male e ho ricevuto pochi palloni", ndr)? Era una frase detta in generale e non riferita solo a Pato o ad altri. Gli sono arrivati pochi palloni ma capita. Se volete cercare la polemica fatelo comunque, però non c'è. Zlatan non ha niente contro Pato, né contro Robinho, né contro Cassano, né contro nessuno. L'unica cosa che vuole fare è vincere scudetto e possibilmente la Champions. Ha ancora due o tre anni per farlo e questo è il suo obiettivo. Non ha altri obiettivi". </P> <P><STRONG>Sulla possibile partenza</STRONG>: "Pensate che il Milan si lasci convincere a cedere Zlatan e metà della squadra?". </P>C1000009adm001adm001ibrahimovic.jpgSiNibrahimovic-milan-pato-raiola-1000642.htmSiT1000027100075501,02,03,0703083
1071000134NewsCalciomercatoNapoli, Hamsik rinnova20111229195425mino raiola, hamsik, napoliLa conferma arriva dal procuratore Mino RaiolaSecondo quanto riportato da <EM>Radio Kiss Kiss</EM>, <STRONG>Mino Raiola</STRONG> avrebbe confermato la firma del rinnovo del contratto con il Napoli di&nbsp; <STRONG>Marek Hamsik (24)</STRONG>, comprensivo di un adeguamento, sebbene non si conoscano ancora le cifre dell'accordo.<BR>C1000009adm001adm001hamsik.jpgSiNhamsik-raiola-napoli-1000134.htmSiT1000017100075501,02,03,0803075

Le nostre Esclusive

notizie calcio
Il Conte pensiero
di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013