tempo: 25ms
RSS
Query
Template: /notizie/index.cfm:19
Execution Time: 96.8 ms
Record Count: 31
Cached: No
Lazy: No
SQL:
SELECT * FROM news
where tipo ='news' and (data<'20210414' or (data='20210414' and ora<='185104'))
and area like '%Calciomercato%'
and( titolo like '% cerci%' or keywords like '% cerci%' or descrizione like '% cerci%')
and azienda like '%01%'
order by data desc,ora desc,id_arg desc
id_argtipoareaTitoloDataoraKeywordsdescrizionebreveDescrizioneufficiocittaAutoreid_inserimentoimmagineinhomeINSLIDERfonteinevidenzaidargomeidteampeopledoccorrelatiStartDateEndDateaziendaPROPRIETARIOriservatocontalettureesclusiva
11013030NewsCalciomercatoCalciomercato Milan, Ufficiale: Cerci ha accettato i rossoneri20141227135444milan, cerciAlessio Cerci dopo le prime titubanze ha accettato il Milan<br>Come riferisce Sky Sport <strong>Alessio Cerci (27)</strong> dopo le prime titubanze ha accettato il Milan.<br><br>Il centrocampista dell'Atletico Madrid arriverà a Milano per poi partire con i rossoneri per Dubai.<br><br>C1012936adm001adm001barreto-6.jpgSiNcalciomercato-milan-ufficiale-cerci-ha-accetato-i-rossoneri-1013030.htmSiT1000027100075501,02,030301349
21012949NewsCalciomercatoSogni, aspettative, realtà: i tre passi del mercato dei poveri20140902152747calciomercato,Juve,Inter,Ezequiel LavezziPochi soldi, nessun colpo “I sogni son desideri…” cantavano i topini di Cenerentola: adesso, in Italia, probabilmente questa canzoncina la cantano i dirigenti italiani in tempo di trattative. E’ finito il calciomercato, finalmente direi: dispiacerà sicuramente non vedere più con così tanta assiduità i Pedullà, Criscitiello, Di Marzio, Bonan e compagnia bella, ma non se ne poteva più: si arriva ogni anno alla fine del calciomercato sfiniti, illusi e delusi. In Italia ci sono pochi soldi, ma tanti sogni: c’ha sperato con tutte le sue forze la <a name="nome" target="" classname="link-6" class="link-6" href="/squadre/juventus.cfm">Juve</a> di poter prendere Falcao, ma avete mai visto un poveraccio che si compra una Ferrari? Prestito oneroso da 12 milioni (che poi è la prima rata del pagamento per un totale di 65) e 24 milioni l’anno d’ingaggi già. Abbordabile. In alternativa i bianconeri provavano a prendere il Chicarito Hernandez: timida offerta di prestito, un’estate intera di voci, arriva il Real e se lo prende con tanti saluti a tutti. Un altro sogno l’ha fatto l’<a name="nome" target="" classname="link-6" class="link-6" href="/squadre/inter.cfm">Inter</a>: <a name="nome" target="" classname="link-6" class="link-6" href="/personaggi/ezequiel-lavezzi-1000161.cfm">Ezequiel Lavezzi</a>; per molti il Pocho era in arrivo qualora Guarin fosse stato cedut alla fine non se ne è fatto, ma credete davvero che un giocatore che prende il suo popò di stipendio in Francia, gioca la Champions, è spesso e volentieri titolare, lascia il Psg per una squadra che fa l’Europa League e comunque vive un momento di restauro?Sogni. Come quelli del Napoli: da anni si insegue Gonalons, poi si è passati a Lucas Leiva e alla fine Sandro, che ha preferito un club di medio-basso livello come il Qpr ai partenopei: niente soldi ok, ma appeal sempre più basso. <br><br> <br><br>Dai sogni passiamo alle aspettative: tutte più o meno rispettate. Alla fine in questo mercato, l’obiettivo di molti era perfezionare la propria squadra con innesti di qualità (low cost ovviamente) atti a dare delle alternative maggiori agli allenatori. E sotto questo punto di vista il mercato diciamo che è perfettamente riuscitla Juve ha tenuto Pogba e Vidal, ha preso Morata sperando in un Llorente-bis, due jolly come Pereyra e Romulo e un uomo d’esperienza come Evra, utile soprattutto in una difesa a 4. In avanti tutti s’aspettavano un attaccante ma, vuoi per mancanza di cash, vuoi per dar fiducia ai giovani, Marotta ha deciso di puntare su Coman. Il nuovo Pogba? Durante il mercato di Gennaio lo scopriremo.<br><br> <br><br>Benissimo la Roma: Iturbe è il colpo più fragoso di questo mercato, Cole e Keita quelli di grande esperienza, Ucan la stellina del futuro, Manolas una certezza già ora ed Holebas e Yanga Mbiwa due ottimi rincalzi. Bene anche il Milan, col <i>Nino</i> Torres, con Bonaventura alla fine, Armero e Van Ginkel, ok la Lazio con De Vrij, Parolo e Djordjevic, l’Inter con Osvaldo, Vidic, Medel, Mvila e Dodo, qualcosa in più dei soli Koulibaly e De Guzman al Napoli serviva, sempre ottima e mirata all’acquisto dei giovani la Fiorentina che prende Badelj e Kurtic, ma che punta anche su gente d’esperienza come Micah Richards.<br><br> <br><br>Eccoci però alla dura realtà: anche in questa sessione di mercato abbiamo notato che i giocatori in Italia non ci vengono. Tralasciando il discorso Falcao l’esempio di Van Ginkel salta subito all’occhi il ragazzo al Chelsea quest’anno non avrebbe giocato quasi mai. Eppure lui preferiva restare lì, a fare panchina, anziché trasferirsi in Italia, al Milan: è servita una grande opera di convincimento da parte di Mourinho, ma nelle sue intenzioni l’Italia era una seconda scelta. Altro cas per far spazio al giocatore olandese, Galliani ha venduto Cristante, gioiellino italiano. Ma siamo fuori? Cioè in un periodo in cui ci lamentiamo che non abbiamo giovani italiani li facciamo andare all’estero? Misteri del mercato.<br><br> <br><br>Obiettivamente siamo diventati l’ultima ruota del carro e il nostro campionato è diventato ormai solamente una bottega da saccheggiare per i suoi gioielli più preziosi: se ne sono andati Benatia, Immobile, Balotelli, Cerci. E noi? Noi prendiamo giocatori a fine carriera (Torres e Saviola), infoltiamo le nostre Primavera di stranieri (sia la Juve che l’Inter sabato avevano in campo appena 4 italiani), non riusciamo a prendere un giocatore, dico uno, d’un altro campionato a titolo definitivo.<br><br> In Italia c’è la crisi, soldi non ce ne sono per la nazione, figuriamoci peril calciomercat ma se provassimo a dare una mossa a questo sistema totalmente esterofilo, magari in questo nostro mercato dei poveri qualche sogno ci riusciamo a trasformarloin realtà.<br><br>C1012936RomaFL0141FL0141marotta.jpgSiNsogni-aspettative-realta-i-tre-passi-del-mercato-dei-poveri-1012949.htmSi100205001,02,03,06,07,08,09010962
31012285NewsCalciomercatoTorino, che fai? Già sei fuori dalla Coppa20130821141117torinoTorino ha subito nella prima “Dispiace uscire subito dalla Coppa Italia ma questa serata ci aiuterà a sistemare parecchie cose. Cerci fuori all’inizio? Quando sarà al top della forma sarà fondamentale per noi”. A parlare è Giampiero Ventura subito dopo la scoppola che il Torino ha subito nella prima partita di Coppa Italia in casa con il Pescara. Una sconfitta che ha subito avuto la reazione immediata della Triade composta da Cairo, Petrachi e Comi che, riunitisi nello spogliatoio in un summit d’urgenza, hanno cercato di analizzare una sconfitta che brucia, amareggia e che sa anche di delusione profonda. L’avversario non era dei più irresistibili, eppure il Toro è riuscito a rovinare una serata d’agosto in cui i tifosi granata si erano preparati ad accogliere i suoi beniamini. Pare che dal summit granata, espresso a denti stretti dal presidente Cairo contro Ventura, sia emerso il problema del centrocampo in cui non spicca il giocatore dai piedi buoni; il regista, il metodista o, se volete, il playmaker capace di amministrare i tempi e illuminare quel gioco granata apparso senza anima. Annoso il problema del centrocampo del Toro e ripetitivo è il concetto di non ravvedersene mai in tempo utile. Adesso si cerca Valdes del Parma, ma, giustamente, sia Ghirardi che Leonardi rispondono un secco NO. Troppo importante è il centrocampista gialloblù per il Parma di Donadoni, ci vorrebbe un’offerta allettante che possa stuzzicare l’appetito della dirigenza: ma i soldi di Cairo, dove sono? E’ sempre la solita storia, situazioni mai risolte e sofferenze che s’intrecciano nel mondo granata, quasi a significare l’emblema di una storia fatta di tragedie e tortuosi episodi legati a un pallone che sembra non sorridere mai ai colori granata. Esce un presidente e ne entra un altro, si esce da un fallimento e si rivede la luce della speranza che non c’è mai. Cambiano i personaggi ma la sostanza resta sempre la stessa. E intanto le altre squadre vincono, si attrezzano in maniera consona al prossimo campionato e sono in grado di pianificare un futuro almeno sereno. Il Toro no! Sempre le stesse cose. Prestiti con diritto di riscatto e mille altre soluzioni precarie che parlano continuamente di stiracchiamenti di una coperta sempre corta e mai capace di coprire magagne evidenti a tutti. Continua Ventura: ”Abbiamo cambiato modulo e uomini; non sono preoccupato per il risultato”. Certo, ma ci dica signor Ventura, qual è quella squadra che a questo punto della stagione non si è rinnovata negli uomini e nei moduli tattici? Sono i grandi giocatori che fanno grandi le squadre e, purtroppo, il Toro continua a non averli. Papa Francesco ci dice di non farsi rubare la speranza. Ebbene, i tifosi del Toro per pazienza infinita, sono proprio l’emblema della speranza mai perduta. D’altra parte, cosa resta se non sperare?<br><br> Salvino Cavallaro <br><br> &nbsp;<br><br> &nbsp;<br><br> &nbsp;<br><br>C1007650FL0711FL0711barreto-6.jpgSiNtorino-che-fai-gia-sei-fuori-dalla-coppa-1012285.htmSiT1000099100451001,02,03030618
41012174NewsCalciomercatoTorino, preso Alexander Farnerud. E chi è?20130620074154torinoDopo il portiere PadelliDopo il portiere Padelli, (gran nome, questo), il secondo colpo di mercato del Toro è Farnerud, “chi?” Alexander Farnerud, “e chi è ?”. Con queste domande che si moltiplicano legittime da parte di chi non ne può più di vedere un Toro sempre imbottito di illustri sconosciuti, sembra di interpretare il pensiero del popolo granata. Dopo la dipartita di Bianchi, quella ormai scontata di Ogbonna e il probabile addio di Cerci, il presidente Cairo si presenta con questi due “grandi” colpi di mercato che lasciano pensare alla frase: “Se il buongiorno si vede dal mattino……”. E, infatti, apprendiamo pure che il club granata è interessato a Eji Kawashima, portiere giapponese dello Standard Liegi, valutato 1,5 milioni di euro. Non scriviamo da ieri, e da sempre sappiamo che in casa granata non circolano grandi possibilità economiche, oggi più di ieri. Tuttavia, la continua ricerca del prestito con diritto di riscatto o l’acquisto di calciatori non più tanto giovani che sono sconosciuti e che assicurano solo una spesa di pochi milioni di euro, non fa altro che farci rivedere un orizzonte granata in cui non s’intravvede altro che la continua sofferenza per restare in Serie A. Ma, comunque sia, proviamo a presentare questo nuovo acquisto del Toro che da pochi giorni ha già sostenuto le visite mediche presso l’Istituto di Medicina dello Sport di Torino. 29 anni, altezza 1,84, centrocampista scandinavo che arriva dal club svizzero Young Boys, Alexander Farnerud è trequartista che predilige il piede sinistro. Il Torino l’ha preso per 1,8 milioni di euro, con un triennale da 400 mila euro l’anno. Ha anche giocato tra le fila dello Stoccarda, dove però non è riuscito ad affermarsi. Con lo Young Boys è stato protagonista in Europa League contro l’Udinese nel girone eliminatorio. Centrocampista dinamico capace d’inserirsi in zona gol, sa all’occorrenza interdire in aiuto alla propria difesa. A tutta prima sembrerebbe adatto al modulo di Ventura, che quest’anno ha risentito non poco dell’assenza prolungata di Matteo Brighi, andando spesso in difficoltà a centrocampo dove Gazzi ha garantito un buon contributo, ma si è trovato solo con Basha, il quale ha dato segni di evidente fatica. Farnerud non è evidentemente un nome di primissima fascia, ma potrebbe appunto rappresentare ciò che al Toro manca a centrocampo. Il nostro timore è di rivedere dei flop del passato che, presentati come acquisti di sicuro interesse, si sono poi rivelati veri e propri “brocchi” del pallone. Intanto, per la difesa c’è nel mirino la conferma di Guillermo Rodriguez, con Cairo pronto a spendere 1,5 milioni di euro per riscattarlo dal Penarol. E’ l’ennesima storia di prestiti con diritto di riscatto tanto cara al presidente Urbano Cairo che, se potesse, utilizzerebbe la stessa formula di contratto anche per gestire le altre sue più illustri aziende. Vedremo cosa accadrà, anche se siamo consapevoli che difficilmente potremmo riferire di acquisti che potranno far sognare, almeno una volta tanto, l’ammirevole popolo granata sempre così intriso di grandi e storici ricordi che non si tramutano mai in realtà contemporanea. <br><br> Salvino Cavallaro <BR><br><br>C1007650FL0711FL0711farnerud.jpgSiNtorino-preso-alexander-farnerud-e-chi-e-1012174.htmSiT1000099100451001,02,03,04030760
51012115NewsCalciomercatoCairo, costruisci un Torino competitivo20130605212144torinoIn separata sede abbiamo posto in analisi In separata sede abbiamo posto in analisi il momento stagionale del calcio italiano, appena andato in vacanza e già alle prese tra sogni di mercato e illusioni dei vari tifosi. Volutamente non abbiamo citato quello che potrebbe essere o non essere il mercato del Torino, perché desideriamo fare un discorso a parte. Perso Bianchi e con tutta probabilità Ogbonna, anche Cerci sembra chiudere la porta granata del Toro per entrare a far parte del Milan. L’incontro di Cairo e Galliani lascia precludere un qualcosa di più di un semplice, timido interesse per l’ex fiorentino. E allora ci chiediamo: cosa resta a questo Toro? Si vuole ancora soffrire per l’ennesimo anno consecutivo rischiando di compromettere la massima categoria? Il popolo granata è stanco di rivivere sempre una realtà fatta di poco o nulla; è stufo di sentirsi ripetere la sinfonia che il Toro arriva da un fallimento, da parecchi campionati di Serie B e che bisogna avere pazienza. No, questi discorsi non possono più esistere. Il passato e l’inimitabile storia del Toro, non possono essere sminuiti da discorsi minimalisti che non si addicono alla gloria di una società che ha fatto un tratto di storia del calcio italiano. Il Toro deve poter fare un campionato su modello del Catania della passata stagione e, per fare questo, c’è bisogno di lungimiranza, correttivi tecnici, investimenti e non più scarti di altre squadre svenduti a prezzi stracciati e/o prestiti di giocatori con diritto di riscatto. Cairo deve aprire il suo portafoglio granata, mettersi a tavolino con Petrachi e Ventura e, con loro, deve costruire il Toro di “oggi” e non più il Toro di “domani”, per quello è già troppo tardi. Come? Acquistando (e sottolineiamo la parola “Acquistando”)&nbsp; un terzino sinistro, due esterni alti (perso Cerci resta Santana che non ha convinto come nelle attese) un centrocampista con cervello e piedi buoni, un attaccante capace di risolvere partite con gol a doppia cifra. Se si pensa che per il Toro è chiedere troppo, allora non ci si meravigli dell’eterno incompiuto granata. Se non si hanno i giocatori di categoria, non si va da nessuna parte. Ci piace pensare ad esempio che Luca Cigarini, centrocampista intelligente e regista dai piedi raffinati, possa essere davvero alla portata di un Toro che è pieno di incontristi e dove i soli Gazzi e Basha non bastano da soli a far fare al centrocampo del Toro il salto di qualità. I tifosi del Toro attendono dunque buone notizie dal fronte granata e, soprattutto, desiderano almeno una parvenza di buona volontà da parte di Cairo, nell’investire in un progetto che fino ad oggi non c’è mai stato.<br><br> Salvino Cavallaro<br><br>C1007650FL0711FL0711barreto-6.jpgSiNcairo-costruisci-un-torino-competitivo-1012115.htmSiT1000099100451001,02,03,07,09030746
61012109NewsCalciomercatoCalciomercato Milan, Galliani vuole Cerci20130602112524milanCome riporta Tuttosport Adriano Galliani ha espresso durante il suo viaggio di ritorno dalla Georgia, dove ha presenziato alla partita d'addio di Kakha Kaladze, in merito all'attaccante del Torino e della Nazionale. A riportare questa breve quando significativa dichiarazione è Tuttosport che riporta del forte interesse del Milan per l'attaccante romano. Cerci è attualmente in comproprietà tra Torino e Fiorentina, ma è difficile ipotizzare che la prossima stagione vesta una delle maglie dei due club in questione. Con Firenze e la maglia viola Cerci ha chiuso, per un amore mai sbocciato con la tifoseria, mentre al Toro potrebbe rimanere solo in caso di rinnovo della comproprietà (soluzione difficile ed osteggiata dalla stessa dirigenza gigliata). Ecco allora che spunta l'ipotesi Milan che ha già avviato i contatti con il ds toscano Pradè e conta su ottimi rapporti con il Torino.C1007650adm001adm001barreto-6.jpgSiNmilan-galliani-vuole-cerci-1012109.htmSiT1000027100075701,02,03,07030608
71012072NewsCalciomercatoCalciomercato Milan, in arrivo quattro acquisti20130517110950milanQuattro nomi Quattro nomi e un sogno. E' questo il programma che il Milan ha in testa per convincere Massimiliano Allegri a dire no al corteggiamento della Roma. Questo è quanto riporta La Gazzetta dello Sport che cita una serie di acquisti pronti in caso di qualificazione in Champions League. Alessio Cerci del Torino (ma in comproprietà con la Fiorentina), Josip Ilicic del Palermo, Gokhan Inler del Napoli e Danilo Avelar del Cagliari sono gli obiettivi per il 4-3-3 del tecnico toscano. Il sogno invece risponde al nome di Hernanes della Lazio.C1007650adm001adm001galliani.jpgSiNmilan-in-arrivo-quattro-acquisti-1012072.htmSiT1000027100075701,02,03,07,08030645
81012037NewsCalciomercatoCalciomercato Milan, pronta l`offerta per Cerci20130510110545milan, cerciMentre Massimiliano Allegri Mentre Massimiliano Allegri attende di raggiungere ufficialmente il traguardo della qualificazione in Champions per incontrare la società e parlare del proprio futuro (adesso più probabile una permanenza a Milanello con prolungamento di un anno del contratto), in casa rossonera si inizia a pensare al mercato per la prossima stagione. Due sono gli obiettivi richiesti dallo stesso tecnico toscano per migliorare l'attuale rosa. Il primo è il difensore del Cagliari, da sempre pallino dell'allenatore, Davide Astori; mentre il secondo nome metterebbe d'accordo tutti in società, ovvero Alessio Cerci. L'esterno del Torino, in comproprietà con la Fiorentina, sarebbe il perfetto rinforzo per formare un tridente tutto italiano, ma i rossoneri probabilmente dovranno accendere un derby di mercato con l'Inter, visto che il giocatore piace molto anche a Stramaccioni e Moratti. A riportarlo è la Gazzetta dello Sport. <BR>C1007650adm001adm001barreto-6.jpgSiNmilan-pronta-l-offerta-per-cerci-1012037.htmSiT1000027100075701,02,03,07030446
91012025NewsCalciomercatoCalciomercato Fiorentina, intreccio tra Cerci e Cuadrado20130508163219fiorentinaNella FiorentinaNella Fiorentina del futuro ballano anche alcune comproprietà molto importanti. Quella principale, dato il valore del giocatore, autore di una stagione da protagonista, è quella di Juan Guillermo Cuadrado. Il colombiano è in prestito con diritto di riscatto per la metà fissato a cinque milioni. Il fatto è, riporta quest'oggi TuttoSport, che con la stessa cifra i viola possono riscattare la metà di Alessio Cerci del Torino e avere così la certezza di un giocatore interamente gigliato. Oltretutto Cuadrado e Cerci di fatto occupano lo stesso ruolo; in questo scenario ipotetico, Cuadrado tornerebbe all'Udinese, che poi potrebbe rivenderlo al migliore offerente.<br>C1007650adm001adm001barreto-6.jpgSiNfiorentina-intreccio-tra-cerci-e-cuadrado-1012025.htmSiT1000024100075701,02,03030640
101011747NewsCalciomercatoClamoroso Torino, Cerci torna alla Fiorentina20130415034830torino, cerciCome riferisce La NazioneCome riferisce La Nazione, la Fiorentina avrebbe già fatto sapere al Torino che a fine stagione Alessio Cerci dovrebbe rientrare a Firenze. La mossa si è resa necessaria per far sì che il diritto di riscatto fissato dal club granata l’estate scorsa per riscattare il giocatore (3,5 milioni di euro) è sicuramente insufficiente per portarsi a casa l’esterno offensivo. La sensazione è che Montella (per ragione tattiche) e soprattutto Pradè e Macia (per questioni economiche) abbiano deciso di valutare con attenzione, prendendosi un po’ di tempo rispetto al prossimo mercato estivo, la posizione di Cerci. Giocatore che grazie alla buona stagione nel Toro, sfociata anche nella convocazione in Nazionale, ha adesso una valutazione superiore ai 3,5 milioni. Oggi il prezzo giusto del cartellino del giocatore si è assestato intorno ai 7 milioni di euro.<br><br>&nbsp;<br>Rileggendo anche un’altra posizione relativa a un viola in prestito secco, Manuel Vargas, anche in questo caso Pradè e Macia vorrebbero risolvere la situazione entro l’inizio delle trattative d’estate. Difficile che il Genoa riscatti il peruviano, semmai opterà per un rinnovo del prestito, così la Fiorentina sembra intenzionata a proporlo come pedina di scambio per arrivare a un obiettivo per la prossima stagione. Da qualche giorno si parla di un possibile inserimento di Vargas nella trattativa con il Bayern Monaco per arrivare a Contento. La prima risposta dei tedeschi è stata decisamente fredda.<br><br>&nbsp;<br>Ogni giorno che passa spunta una nuova pretendente anche per un vecchio pallino della Fiorentina, Pierre Emerick Aubameyang del Saint-Etienne. L’attaccante, cresciuto nel Milan ed attualmente in Francia, piace molto anche in Germania e più precisamente al Borussia Dortmund che, in estate, dovrà fare i conti con l’addio al bomber Lewandowski.<br>Al momento, tuttavia, non ci sarebbe nulla più che un interessamento senza alcun passo concreto vero e proprio. Ma le pretedenti aumentano ed il compito della Fiorentina si fa sempre più difficile.<br><br>&nbsp;<br><br>&nbsp;<br><br>&nbsp;<br><br>&nbsp;<br><br>&nbsp;<br><br><br>&nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001barreto-6.jpgSiNtorino-cerci-torna-alla-fiorentina-1011747.htmSiT1000099100075701,02,03030535
111011347NewsCalciomercatoCalciomercato Milan, Galliani mette Cerci nel mirino20130329120559milan, cerciL`ad rossonero Adriano GallianiL'ad rossonero Adriano Galliani, sarebbe rimasto positivamente sorpreso dalla prova del tridente dell'Italia nel secondo tempo contro il Brasile e vorrebbe affiancare Alessio Cerci al duo già milanista El Shaarawy-Balotelli. Ma c'è da fare i conti con il Torino che detenie la metà del suo cartellino e vuole riscattare dalla Fiorentina l'altra metà.<BR>C1007650adm001adm001barreto-6.jpgSiNmilan-galliani-mette-cerci-nel-mirino-1011347.htmSiT1000027100075501,02,03,07010215
121010953NewsCalciomercatoCalciomercato Torino, riscattare Cerci20130315113746torino, cerciSulle pagine de La Gazzetta dello SportSulle pagine de La Gazzetta dello Sport, si parla del top player granata, quell'Alessio Cerci lasciato partire con troppa facilità da Firenze durante il mercato estivo. L'esterno granata è il vero valore aggiunto del Torino: 5 gol e 9 assist per l'esterno romano, rigenerato dalla cura Ventura. Una bella rivincita per Cerci, che adesso sogna una chiamata in nazionale. Un giocatore fondamentale per il Torino, non a caso il DS Petrachi approfitterà della sosta per incontrare il DS viola Pradè e concordare il prezzo per riscattare l'intero cartellino.C1007650adm001adm001barreto-6.jpgSiNtorino-riscattare-cerci-1010953.htmSiT1000099100075701,02,03030217
131009177NewsCalciomercatoCalciomercato Genoa, piacciono Cerci e Padoin20121106104531genoa, cerci, padoinGenoa Cerci PadoinIl Genoa in vista del mercato di gennaio, prova a ripartire con il nuovo direttore sportivo Rino Foschi che ha firmato fino al 2014. I nomi per rinforzarsi sono quelli di Simone Padoin della Juventus, con la quale può rientrare anche Richmond Boakye. Poi Alessio Cerci del Torino, mentre restano nel mirino i croati Marcelo Brozovic e Andrej Kramaric.C1007650adm001adm001padoin-4.jpgSiNgenoa-piacciono-cerci-e-padoin-1009177.htmSiT1000022100075701,02,03030309
141008066NewsCalciomercatoCalciomercato: il nostro punto (sulle «i»)... 20120831200739Fiorentina, Inter, Toni, Milan, Roma, JuventusInquadratura a grandangolo sulle squadre di Serie A, tra acquisti, scambi e possibili sorprese...Non è l'ultimo acquisto da «Libro Cuore» a consegnare lo scettro di regina del mercato alla Fiorentina: il ritorno di Luca Toni è solo il puntino sulla "i", la classica ciliegina sulla torta. Tanti acquisti, tutti di qualità, donano ai Viola la reputazione di squadra tosta, che può mettere in difficoltà chiunque, guidata da un allenatore giovane, ambizioso e preparato come Montella.<BR>Bene anche Inter, Juventus e Napoli; perde qualche punto la Roma con la cessione-regalo di Bojan al Milan. Milan che, ceduti Silva e Ibra, ha operato in modo oculato e parsimonioso, allestendo una squadra che, salvo miracoli, non potrà puntare al titolo nazionale, a differenza di quanto sostiene Galliani...<BR>Mantengono quasi inalterata la rosa Lazio, Catania, Cagliari, Bologna, Atalanta e Chievo. Proprio ai veronesi un compliment ancora una volta, a costi contenutissimi, è stata allestita una squadra in grado di salvarsi agevolmente.<BR>Da valutare Genoa, Parma, Siena e, soprattutto, Udinese. I friulani potrebbero aver accusato il colpo della nuova eliminazione dai play-off di Champions League e le numerose cessioni potrebbero costituire un aggravante. Il precedente dello scorso anno sembra dare ragione a Pozzo e Guidolin che, però, nell'anno passato disponeva di gente come Asamoah, Handanovic e Isla che ora sono altrove.<BR>Male Palermo e Siena: a Sannino e Cosmi vengono chiesti autentici miracoli.<BR>Curiosità per le tre neopromosse Pescara, Sampdoria e Torino che sembrano voler esprimere un calcio propositivo all'insegna dell'organizzazione e del bel gioco. <BR><BR>Il miglior colpo del mercato è, senza dubbio, il passaggio di Destro alla corte di Zeman, firmato Sabatini.<BR>Lo scambio più sensazionale è quello consumato all'ombra della Madonnina con Cassano all'Inter e Pazzini al Milan.<BR>La vicenda più curiosa è legata al nome di Berbatov, più bravo a cambiare idea che a buttarla dentro, negli ultimi tempi.<BR>I grandi ritorni di giovani come Giovinco, Insigne e Coutihno e di "anziani" come Borriello, Toni e Amauri sono molto suggestivi.<BR>Le scommesse? Punto tutto su Sau del Cagliari, Castro del Catania, Immobile del Genoa, Pabon del Parma, Cerci del Torino e Muriel a Udine. <BR><BR>Ma ora basta chiacchiere. I giudizi sul mercato e le opinioni agli inizi di un campionato sono proprio come i puntini sulle "i": se ci sono, meglio, ma alla fine il senso della parola si comprende lo stesso anche senza. <BR><BR>Buon campionato, godiamocelo almeno fino a dicembre senza cifre, numeri, contratti e trattative che con questo sport c'entrano fino ad un certo punto. <BR>Anzi, fino ad un certo puntino, come quello sulla "i".<BR><BR>C1007650RomaFL0101FL0101calciomercato.jpgSiNcalciomercato-il-nostro-punto-sulle-i-1008066.htmSi100129501,02,03010650
151008009NewsCalciomercatoTUTTI GLI AFFARI GIA` CONCLUSI20120830121531serie aSerie ALa finestra di trattative si concluderà venerdì 31 agosto alle 19.<BR><BR>Le società possono acquistare un massimo di due giocatori extracomunitari all'anno, sempre che gli slot (i posti) non siano già occupati da altri calciatori con passoporto extra U.E.<BR><BR>ATALANTA (all. Colantuono) <BR>Arrivi: Brivio (d, Lecce), Matheu (d, Independiente), Parra (a, Independiente), Stendardo (d, Lazio), Biondini (c, Genoa), Troisi (c, Juventus-Kayserispor Kulubu)<BR>Partenze: Cristiano Doni (a, fine contratto), Ferri (d, fine contratto), Polito (p, fine contratto), Mutarelli (c, fine contratto), Stendardo (d, fine prestito Lazio), Brighi (c, fine prestito Roma), Carrozza (c, Verona), Gabbiadini (a, Bologna)<BR><BR>BOLOGNA (all. Pioli)<BR>Arrivi: Riverola (c, Barcellona), Pasquato (a, Udinese), Curci (p, Roma), Roger de Carvalho (d, Genoa), De Carvalho (d, Tombense), Abero (d, Nacional Montevideo), Guarente (c, Siviglia), Natali (d, Fiorentina), Gabbiadini (a, Atalanta)<BR>Partenze: Belfodil (a, Lione), Raggi (d, Monaco), Paonessa (c, Parma), Di Vaio (a, Montreal Impact), Loria (d, fine contratto), Vitale (d, fine prestito Napoli), Gillet (p, Torino), Crespo (c, Verona), Mudingayi (c, Inter), Gavilan (a, Nocerina)<BR>&nbsp;<BR>CAGLIARI (all. Ficcadenti)<BR>Arrivi: Rossettini (d, Siena), Sau (a, Juve Stabia), Avelar (d, Karpaty Lviv), Camilleri (d, Reggina), Smit (d, Spal).<BR>Partenze: Canini (d, Genoa), Giorico (c, Lumezzane).<BR>&nbsp;<BR>CATANIA (all. Maran)<BR>Arrivi: Salifu (c, Fiorentina), Antenucci (a, Torino), Morimoto (a, Novara), Doukara (a, Vibonese), Frison (p, Vicenza), Antei (d, Grosseto), Castro (c, Racing Avellaneda), Rolin (d, Nacional)<BR>Partenze: Kosicky (p, Novara), Motta (d, fine prestito Juventus), Suazo (a, svincolato), Campagnolo (p, svincolato), Maxi Lopez (a, Sampdoria), Wellington (a, Koper), Catellani (a, Sassuolo)<BR>&nbsp;<BR>CHIEVO (all. Di Carlo)<BR>Arrivi: Iunco (a, Spezia), Papp (d, Vaslui), Farkas (d, Vaslui), Guana (c, Cesena), Cofie (c, Genoa), Di Michele (a, Lecce), Rigoni (c, Novara), Dainelli (d, svincolato), Pucino (c, Varese)<BR>Partenze: Hanine (c, Ascoli), Acerbi (d, Genoa), Iori (c, Cesena), Uribe (a, Nacional), Mandelli (d, svincolato), Bradley (c, Roma), Granoche (a, Padova), Farias (a, Padova), Fatic (d, Hellas Verona), Uribe (a, Atletico Nacional), Iunco (a, Bari), Sammarco (c, Spezia).<BR>&nbsp;<BR>FIORENTINA (all. Montella)<BR>Arrivi: Hegazy (d, Ismaily), El Hamdaoui (a, Ajax), Roncaglia (d, Boca Juniors), Lupatelli (p, svincolato), Cuadrado (c, Udinese), Viviano (p, Palermo), Della Rocca (c, Palermo), Fernandez (a, Sporting Lisbona), Borja Valero (c, Villarreal), Gonzalo Rodriguez (d, Villarreal), Aquilani (c, Liverpool), Pizarro (c, Roma).<BR>Partenze: Montolivo (c, Milan), Natali (d, Bologna), Kroldrup (d, fine contratto), Marchionni (c, fine contratto), Salifu (c, Catania), Amauri (a, Parma), Seculin (p, Juve Stabia), Agyei (c, Juve Stabia), Babacar (a, Padova), Kharja (c, rescissione), Gamberini (d, Napoli), Behrami (c, Napoli), De Silvestri (d, Sampdoria), Acosty (a, Juve Stabia), Felipe (d, Siena), Cerci (a, Torino), Lepiller (a, svincolato)<BR>&nbsp;<BR>GENOA (all. De Canio)<BR>Arrivi: Immobile (a, Pescara), Merkel (c, Milan), Von Bergen (d, Cesena), Lazarevic (a, Padova), Tozser (c, Genk), Polo (a, Universitario), Acerbi (d, Chievo), Canini (d, Cagliari), Anselmo (c, Palmeiras), M. Martinez (d, Racing), Bertolacci (a, Roma) , Velazquez (d, Independiente), Piscitella (a, Roma), Martinez (a, Palermo), Tzorvas (p, Palermo)<BR>Partenze: Acerbi (d, Milan), Caracciolo (a, Brescia), Constant (c, Milan), Palacio (a, Inter), Sculli (a, fine prestito Lazio), Belluschi (c, fine prestito Porto), Eduardo (p, Istanbul BB), Veloso (c, Dynamo Kiev), Cofie (c, Chievo), Roger de Carvalho (d, Bologna), Ribas (a, Monaco), Alhassan (d, Novara), Von Bergen (d, Palermo), Biondini (c, Atalanta), Barusso (c, Novara), Lazarevic (c, Modena)<BR>&nbsp;<BR>INTER (all. Stramaccioni)<BR>Arrivi: Palacio (a, Inter), Bardi (p, Livorno), Jonathan (d, Parma), Coutinho (a, Espanyol), Handanovic (p, Udinese), Silvestre (d, Palermo), Mudingayi (c, Bologna), Cassano (a, Milan), Gargano (c, Napoli), Pereira (c, Porto).<BR>Partenze: Zarate (a, Lazio), Palombo (c, Sampdoria), Cordoba (d, fine contratto), Orlandoni (p, fine contratto), Lucio (d, Juventus), Forlan (a, rescissione), Faraoni (d, Udinese), Alborno (d, Novara), Bardi (p, Novara), Poli (c, Sampdoria), Castaignos (a, Twente), Pazzini (a, Milan), Longo (a, Espanyol), Julio Cesar (p, Qpr).<BR>&nbsp;<BR>JUVENTUS (all. Conte)<BR>Arrivi: Giovinco (a, Parma), Asamoah (c, Udinese), Isla (c, Udinese), Leali (p, Brescia), Lucio (d, Inter), Pogba (c, Manchester United), Boakye (a, Sassuolo), Rubinho (p, svincolato)<BR>Partenze: Manninger (p, fine contratto), Del Piero (a, fine contratto), Grosso (d, fine contratto), Borriello (a, fine prestito Roma), Pasquato (c, Udinese), Elia (c, Werder Brema), Chibsah (c, Parma), Krasic (c, Fenerbahce), Estigarribia (c, Sampdoria), Felipe Melo (c, Galatasaray), Rossi (c, Brescia)<BR>&nbsp;<BR>LAZIO (all. Petkovic)<BR>Arrivi: Zarate (a, Inter), Ederson (a, Lione), Ciani (d, Bordeaux).<BR>Partenze: Del Nero (a, fine contratto), Makinwa (a, fine contratto), Stendardo (d, Atalanta), Garrido (Norwich).<BR>&nbsp;<BR>MILAN (all. Allegri)<BR>Arrivi: Montolivo (c, Fiorentina), Traoré (c, Nancy), Acerbi (d, Genoa), Didac Vilà (d, Espanyol), Taiwo (d, Qpr), Gabriel (p, Cruzeiro), Constant (c, Genoa), Zapata (d, Villarreal), Pazzini (a, Inter), Niang (a, Caen), Bojan (a, Roma).<BR>Partenze: Gattuso (c, Sion), Van Bommel (c, Psv Eindhoven), Nesta (d, Montreal Impact), Inzaghi (a, fine contratto), Roma, (p, Monaco), Zambrotta (d, fine contratto), Seedorf (c, Botafogo), Maxi Lopez (a, fine prestito Catania), Adiyiah (a, Arsenal Kiev), Comi (a, Reggina), Zigoni (a, Pro Vercelli), Ricardo Ferreira (d, Empoli), Thiago Silva (d, Paris Saint Germain), Ibrahimovic (a, Paris Saint-Germain), Taiwo (d, Dinamo Kiev), Cassano (a, Inter)<BR>&nbsp;<BR>NAPOLI (all. Mazzarri)<BR>Arrivi: Insigne (a, Pescara), Bariti (c, Vicenza), Gamberini (d, Fiorentina), Behrami (c, Fiorentina), El Kaddouri (c, Brescia).<BR>Partenze: Lavezzi (a, Psg), Grava (d, fine contratto), Santana (c, Torino), Fideleff (d, Parma), Dumitru (a, Ternana), Chavez (a, Almirante Brown), Gargano (c, Inter).<BR>&nbsp;<BR>PALERMO (all. Sannino)<BR>Arrivi: Viola (a, Reggina), Brienza (a, Siena), Kurtic (c, Varese), Morganella (d, Novara), Ujkani (p, Novara), Dybala (a, Instituto), Rios (c, Chivas), Von Bergen (d, Genoa), Sosa (a, Cerro Largo).<BR>Partenze: Gonzalez (a, Novara), Silvestre (d, Inter), Succi (a, Cesena), Bacinovic (c, Verona), Acquah (Parma), Viviano (p, Fiorentina), Della Rocca (c, Fiorentina), Balzaretti (d, Roma), Alvarez (c, Dinamo Bucarest), Martinez (a, Genoa), Tzorvas (p, Genoa), Vazquez (c, Rayo Vallecano)<BR>&nbsp;<BR>PARMA (all. Donadoni)<BR>Arrivi: Belfodil (a, Lione), Ninis (c, Panathinaikos), Pabon (a, Nacional Medellin), Paonessa (c, Bologna), Dellafiore (d, Novara), Amauri (a, svincolato), Brandao (d, Siena), Parolo (c, Cesena), Fideleff (d, Napoli), Acquah (Palermo), MacEachen (d, Penarol), Rosi (d, Roma), Benalouane (d, Cesena), Okaka (a, Roma)<BR>Partenze: Giovinco (a, Juventus), Danilo Pereira (c, Roda), Rispoli (d, Padova), Nwanko (c, Padova), Okaka (a, fine prestito Roma), Floccari (a, fine prestito Lazio), Valiani (c, Siena).<BR>&nbsp;<BR>PESCARA (all. Stroppa)<BR>Arrivi: Abbruscato (a, Vicenza), Colucci (c, Cesena), Bjarnason (c, Standard Liegi), Elyounoussi (a, Fredrikstad), Cosic (d, Stella Rossa), Munoz (a, Colo Colo), Celik (a, Gais), Chiaretti (a, Taranto), Quintero (c, Atletico Nacional), Weiss (c, Manchester City), Crescenzi (d, Roma), Terlizzi (d, Varese), Jonathas (a, Brescia)<BR>Partenze: Immobile (a, Genoa), Insigne (a, Napoli), Sansovini (a, Spezia), Giacomelli (a, Vicenza), Gessa (c, Cesena), Verratti (c, Paris Saint Germain), Ragni (p, Nocerina)<BR>&nbsp;<BR>ROMA (all. Zeman)<BR>Arrivi: D'Alessandro (c, Verona), Florenzi (c, Crotone), Dodò (d, Corinthians), Stoian (a, Bari), Svedkauskas (p, Suduva), Lucca (c, Internacional), Tachtsidis (c, Verona), Bradley (c, Chievo Verona), Destro (a, Siena), Castan (d, Corinthians), Balzaretti (d, Palermo), Piris (d, Deportivo Maldonado), Marquinhos (d, Corinthians).<BR>Partenze: Cassetti (d, fine contratto), Cicinho (d, Sport Recife), Antunes (d, rescissione), Viviani (c, Padova), Gago (c, Real Madrid), Borini (a, Liverpool), Curci (p, Bologna), Juan (d, rescissione), Bertolacci (c, Genoa), Greco (c, Olympiakos), Piscitella (a, Genoa), José Angel (d, Real Sociedad), Rosi (d, Parma), Pizarro (c, Fiorentina), Heinze (d, Newell's Old Boys), Brighi (c, Torino), Okaka (a, Parma), Bojan (a, Milan).<BR>&nbsp;<BR>SAMPDORIA (all. Ferrara)<BR>Arrivi: Tissone (c, Maiorca), Corazza (Portogruaro), Maxi Lopez (a, Catania), De Silvestri (d, Fiorentina), Poli (c, Inter), Estigarribia (c, Juventus), Berni (p, Braga), Poulsen (d, Az Alkmaar).<BR>Partenze: Foggia (c, fine prestito Lazio), Pellè (a, fine prestito Parma), Celjak (c, Grosseto), Zaza (a, Ascoli), Piovaccari (a, Novara), Fornaroli (a, Boston River), Signori (c, Modena), Fiorillo (p, Livorno), Gentsoglou (c, Livorno), Padelli (p, Udinese)<BR>&nbsp;<BR>SIENA (all. Cosmi)<BR>Arrivi: Dellafiore (Parma), Rubin (d, Torino), Valiani (c, Parma), Paci (d, Novara), Campagnolo (p, svincolato), Novo Neto (d, Nacional Funchal), Felipe (d, Fiorentina), Joelson (a, Pergocrema)<BR>Partenze: Rossettini (d, Cagliari), Brienza (a, Palermo), Codrea (c, fine contratto), Brkic (p, dine prestito Udinese), Gazzi (c, Torino), Pesoli (d, Siena), Del Prete (d, Novara), Destro (a, Roma).<BR>&nbsp;<BR>TORINO (all. Ventura)<BR>Arrivi: Ebagua (a, Catania), Gillet (p, Bologna), Sansone (a, Sassuolo), Santana (c, Napoli), Gazzi (c, Siena), Rodriguez (d, Cesena), Brighi (c, Roma), Cerci (a, Fiorentina).<BR>Partenze: Antenucci (a, Catania), Ebagua (a, Varese), Rubin (d, Siena), Pratali e Gasbarroni (svincolati), Pratali (d, Empoli), Surraco (c, Modena).<BR>&nbsp;<BR>UDINESE (all. Guidolin)<BR>Arrivi: Brkic (p, Siena), Gabriel Silva (d, Novara), Willians (c, Flamengo), Allan Marques (c, Vasco da Gama), Thomas Heurtaux (d, Caen), Wojciech Pawlowski&nbsp; (p, Lechia), Pasquato (c, Juve), Cuadrado (c, Lecce), Muriel (a, Lecce), Machis (a, Mineros de Guayana), Faraoni (d, Inter), Maicosuel (c, Botafogo), Padelli (p, Sampdoria)<BR>Partenze: Floro Flores (a, Granada), Torje (a, Granada), Asamoah Kwadwo (c, Juventus), Isla (c, Juventus), Ferronetti (d, fine contratto), Pazienza (c, fine prestito Juventus), Pasquato (a, Bologna), Handanovic (p, Inter), Cuadrado (c, Fiorentina), Abdi, Beleck, Pudil e Vydra (Watford).<BR><BR>C1007650adm001adm001calciomercato.jpgSiNserie-a-tutti-gli-affari-gia-conclusi-1008009.htmSi100075601,02,03010630
161007810NewsCalciomercatoCalciomercato Torino: ufficiale Cerci, arriva Bojinov?20120824131033torinoCairo prepara altri tre acquistiUltimi giorni di mercato in casa Toro: dopo l'arrivo di Cerci (ufficiale, 2.5 milioni alla viola per la comproprietà) servono un attaccante, un centrocampista e un terzino sinistro.<br><br> Capitolo attaccante: il sogno è Antennucci, il più vicino però è Bojinov. Il bulgaro infatti ha rifiutato l'Olympiakos per il Toro e arriverebbe sotto la Mole in prestito gratuito.&nbsp;Il rossazzurro invece costa e il Catania, se parte Gomez, non è disposto a privarsi di lui. Restano comunque vive le piste che portano a&nbsp;Barreto, Pozzi e Floccari, anche se più difficili da percorrere.<br><br> A centrocampo il sogno, anche qui, è un catanese: Sergio Almiron,&nbsp;pupillo di Ventura, però è ritenuto incedibile dal&nbsp;Catania. Di conseguenza o si accellereranno i tempi per Migliaccio&nbsp;o si aspetteranno, come ci ha rivelato il suo procuratore giorni fa, gli ultimi giorni per Pazienza. Piace anche Tissone, che però per Ferrara è un titolare.<br><br> In difesa, tanto per cambiare, piace Marchese del Catania: il terzino etneo però non è sul mercato e allora si guarda altrove con Pasquale e Antonelli in pole.<br><br>FL0141FL0141C_3_Media_1552104_immagine_ts673_400.jpgSiNcalciomercato-torino-ufficiale-cerci-arriva-bojinov-1007810.htmSi100205001,02,03010337
171007801NewsCalciomercatoSerie A, tutti i trasferimenti già definiti20120824113130serie a, trasferimentiSerie A TrasferimentiLa finestra di mercato si concluderà venerdì 31 agosto alle 19.<br><br> Le società possono acquistare un massimo di due giocatori extracomunitari all'anno, sempre che gli slot (i posti) non siano già occupati da altri calciatori con passoporto extra U.E.<br><br> &nbsp;<br><br> <A class=link-6 href="/squadre/atalanta.cfm" target="">ATALANTA</A> (all. Colantuono) <BR>Arrivi: Brivio (d, Lecce), Matheu (d, Independiente), Parra (a, Independiente), Stendardo (d, Lazio).<BR>Partenze: Cristiano Doni (a, fine contratto), Ferri (d, fine contratto), Polito (p, fine contratto), Mutarelli (c, fine contratto), Stendardo (d, fine prestito Lazio), Brighi (c, fine prestito Roma), Carrozza (c, Verona).<br><br> <A class=link-6 href="/squadre/bologna.cfm" target="">BOLOGNA </A>(all. Pioli)<BR>Arrivi: Riverola (c, Barcellona), Pasquato (a, Udinese), Curci (p, Roma), Roger de Carvalho (d, Genoa), De Carvalho (d, Tombense), Abero (d, Nacional Montevideo), Guarente (c, Siviglia), Natali (d, Fiorentina).<BR>Partenze: Belfodil (a, Lione), Raggi (d, Monaco), Paonessa (c, Parma), Di Vaio (a, Montreal Impact), Loria (d, fine contratto), Vitale (d, fine prestito Napoli), Gillet (p, Torino), Crespo (c, Verona), Mudingayi (c, Inter), Gavilan (a, Nocerina)<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/cagliari.cfm" target="">CAGLIARI </A>(all. Ficcadenti)<BR>Arrivi: Rossettini (d, Siena), Sau (a, Juve Stabia), Avelar (d, Karpaty Lviv), Camilleri (d, Reggina), Smit (d, Spal).<BR>Partenze: Canini (d, Genoa), Giorico (c, Lumezzane).<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/catania.cfm" target="">CATANIA</A> (all. Maran)<BR>Arrivi: Salifu (c, Fiorentina), Antenucci (a, Torino), Morimoto (a, Novara), Doukara (a, Vibonese), Frison (p, Vicenza), Antei (d, Grosseto), Castro (c, Racing Avellaneda), Rolin (d, Nacional)<BR>Partenze: Kosicky (p, Novara), Motta (d, fine prestito Juventus), Suazo (a, svincolato), Campagnolo (p, svincolato), Maxi Lopez (a, Sampdoria), Wellington (a, Koper)<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/chievo.cfm" target="">CHIEVO</A> (all. Di Carlo)<BR>Arrivi: Iunco (a, Spezia), Papp (d, Vaslui), Farkas (d, Vaslui), Guana (c, Cesena), Cofie (c, Genoa), Di Michele (a, Lecce), Rigoni (c, Novara), Dainelli (d, svincolato), Pucino (c, Varese)<BR>Partenze: Hanine (c, Ascoli), Acerbi (d, Genoa), Iori (c, Cesena), Uribe (a, Nacional), Mandelli (d, svincolato), Bradley (c, Roma), Granoche (a, Padova), Farias (a, Padova), Fatic (d, Hellas Verona), Uribe (a, Atletico Nacional), Iunco (a, Bari), Sammarco (c, Spezia).<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/fiorentina.cfm" target="">FIORENTINA</A> (all. Montella)<BR>Arrivi: Hegazy (d, Ismaily), El Hamdaoui (a, Ajax), Roncaglia (d, Boca Juniors), Lupatelli (p, svincolato), Cuadrado (c, Udinese), Viviano (p, Palermo), Della Rocca (c, Palermo), Fernandez (a, Sporting Lisbona), Borja Valero (c, Villarreal), Gonzalo Rodriguez (d, Villarreal), Aquilani (c, Liverpool), Pizarro (c, Roma).<BR>Partenze: Montolivo (c, Milan), Natali (d, Bologna), Kroldrup (d, fine contratto), Marchionni (c, fine contratto), Salifu (c, Catania), Amauri (a, Parma), Seculin (p, Juve Stabia), Agyei (c, Juve Stabia), Babacar (a, Padova), Kharja (c, rescissione), Gamberini (d, Napoli), Behrami (c, Napoli), De Silvestri (d, Sampdoria), Acosty (a, Juve Stabia), Felipe (d, Siena), Cerci (a, Torino).<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/genoa.cfm" target="">GENOA</A> (all. De Canio)<BR>Arrivi: Immobile (a, Pescara), Merkel (c, Milan), Von Bergen (d, Cesena), Lazarevic (a, Padova), Tozser (c, Genk), Polo (a, Universitario), Acerbi (d, Chievo), Canini (d, Cagliari), Anselmo (c, Palmeiras), M. Martinez (d, Racing), Bertolacci (a, Roma) , Velazquez (d, Independiente), Piscitella (a, Roma), Martinez (a, Palermo), Tzorvas (p, Palermo)<BR>Partenze: Acerbi (d, Milan), Caracciolo (a, Brescia), Constant (c, Milan), Palacio (a, Inter), Sculli (a, fine prestito Lazio), Belluschi (c, fine prestito Porto), Eduardo (p, Istanbul BB), Veloso (c, Dynamo Kiev), Cofie (c, Chievo), Roger de Carvalho (d, Bologna), Ribas (a, Monaco), Alhassan (d, Novara), Von Bergen (d, Palermo)<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/inter.cfm" target="">INTER</A> (all. Stramaccioni)<BR>Arrivi: Palacio (a, Inter), Bardi (p, Livorno), Jonathan (d, Parma), Coutinho (a, Espanyol), Handanovic (p, Udinese), Silvestre (d, Palermo), Mudingayi (c, Bologna), Cassano (a, Milan), Gargano (c, Napoli).<BR>Partenze: Zarate (a, Lazio), Palombo (c, Sampdoria), Cordoba (d, fine contratto), Orlandoni (p, fine contratto), Lucio (d, Juventus), Forlan (a, rescissione), Faraoni (d, Udinese), Alborno (d, Novara), Bardi (p, Novara), Poli (c, Sampdoria), Castaignos (a, Twente), Pazzini (a, Milan).<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/juventus.cfm" target="">JUVENTUS</A> (all. Conte)<BR>Arrivi: Giovinco (a, Parma), Asamoah (c, Udinese), Isla (c, Udinese), Leali (p, Brescia), Lucio (d, Inter), Pogba (c, Manchester United), Boakye (a, Sassuolo), Troisi (c, Kayserispor Kulubu)<BR>Partenze: Manninger (p, fine contratto), Del Piero (a, fine contratto), Grosso (d, fine contratto), Borriello (a, fine prestito Roma), Pasquato (c, Udinese), Elia (c, Werder Brema), Chibsah (c, Parma), Krasic (c, Fenerbahce), Estigarribia (c, Sampdoria), Felipe Melo (c, Galatasaray), Rossi (c, Brescia)<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/lazio.cfm" target="">LAZIO</A> (all. Petkovic)<BR>Arrivi: Zarate (a, Inter), Ederson (a, Lione).<BR>Partenze: Del Nero (a, fine contratto), Makinwa (a, fine contratto), Stendardo (d, Atalanta), Garrido (Norwich).<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/milan.cfm" target="">MILAN</A> (all. Allegri)<BR>Arrivi: Montolivo (c, Fiorentina), Traoré (c, Nancy), Acerbi (d, Genoa), Didac Vilà (d, Espanyol), Taiwo (d, Qpr), Gabriel (p, Cruzeiro), Constant (c, Genoa), Zapata (d, Villarreal), Pazzini (a, Inter)<BR>Partenze: Gattuso (c, Sion), Van Bommel (c, Psv Eindhoven), Nesta (d, Montreal Impact), Inzaghi (a, fine contratto), Roma, (p, Monaco), Zambrotta (d, fine contratto), Seedorf (c, Botafogo), Maxi Lopez (a, fine prestito Catania), Adiyiah (a, Arsenal Kiev), Comi (a, Reggina), Zigoni (a, Pro Vercelli), Ricardo Ferreira (d, Empoli), Thiago Silva (d, Paris Saint Germain), Ibrahimovic (a, Paris Saint-Germain), Taiwo (d, Dinamo Kiev), Cassano (a, Inter)<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/napoli.cfm" target="">NAPOLI </A>(all. Mazzarri)<BR>Arrivi: Insigne (a, Pescara), Bariti (c, Vicenza), Gamberini (d, Fiorentina), Behrami (c, Fiorentina).<BR>Partenze: Lavezzi (a, Psg), Grava (d, fine contratto), Santana (c, Torino), Fideleff (d, Parma), Dumitru (a, Ternana), Chavez (a, Almirante Brown), Gargano (c, Inter).<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/palermo.cfm" target="">PALERMO </A>(all. Sannino)<BR>Arrivi: Viola (a, Reggina), Brienza (a, Siena), Kurtic (c, Varese), Morganella (d, Novara), Ujkani (p, Novara), Dybala (a, Instituto), Rios (c, Chivas), Von Bergen (d, Genoa)<BR>Partenze: Gonzalez (a, Novara), Silvestre (d, Inter), Succi (a, Cesena), Bacinovic (c, Verona), Acquah (Parma), Viviano (p, Fiorentina), Della Rocca (c, Fiorentina), Balzaretti (d, Roma), Alvarez (c, Dinamo Bucarest), Martinez (a, Genoa), Tzorvas (p, Genoa)<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/parma.cfm" target="">PARMA</A> (all. Donadoni)<BR>Arrivi: Belfodil (a, Lione), Ninis (c, Panathinaikos), Pabon (a, Nacional Medellin), Paonessa (c, Bologna), Dellafiore (d, Novara), Amauri (a, svincolato), Brandao (d, Siena), Parolo (c, Cesena), Fideleff (d, Napoli), Acquah (Palermo), MacEachen (d, Penarol), Rosi (d, Roma), Benalouane (d, Cesena), Okaka (a, Roma)<BR>Partenze: Giovinco (a, Juventus), Danilo Pereira (c, Roda), Rispoli (d, Padova), Nwanko (c, Padova), Okaka (a, fine prestito Roma), Floccari (a, fine prestito Lazio), Valiani (c, Siena).<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/pescara.cfm" target="">PESCARA</A> (all. Stroppa)<BR>Arrivi: Abbruscato (a, Vicenza), Colucci (c, Cesena), Bjarnason (c, Standard Liegi), Elyounoussi (a, Fredrikstad), Cosic (d, Stella Rossa), Munoz (a, Colo Colo), Celik (a, Gais), Chiaretti (a, Taranto), Quintero (c, Atletico Nacional), Weiss (c, Manchester City), Crescenzi (d, Roma), Terlizzi (d, Varese), Jonathas (a, Brescia)<BR>Partenze: Immobile (a, Genoa), Insigne (a, Napoli), Sansovini (a, Spezia), Giacomelli (a, Vicenza), Gessa (c, Cesena), Verratti (c, Paris Saint Germain), Ragni (p, Nocerina)<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/roma.cfm" target="">ROMA</A> (all. Zeman)<BR>Arrivi: D'Alessandro (c, Verona), Florenzi (c, Crotone), Dodò (d, Corinthians), Stoian (a, Bari), Svedkauskas (p, Suduva), Lucca (c, Internacional), Tachtsidis (c, Verona), Bradley (c, Chievo Verona), Destro (a, Siena), Castan (d, Corinthians), Balzaretti (d, Palermo), Piris (d, Deportivo Maldonado), Marquinhos (d, Corinthians).<BR>Partenze: Cassetti (d, fine contratto), Cicinho (d, Sport Recife), Antunes (d, rescissione), Viviani (c, Padova), Gago (c, Real Madrid), Borini (a, Liverpool), Curci (p, Bologna), Juan (d, rescissione), Bertolacci (c, Genoa), Greco (c, Olympiakos), Piscitella (a, Genoa), José Angel (d, Real Sociedad), Rosi (d, Parma), Pizarro (c, Fiorentina), Heinze (d, Newell's Old Boys), Brighi (c, Torino), Okaka (a, Parma)<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/sampdoria.cfm" target="">SAMPDORIA</A> (all. Ferrara)<BR>Arrivi: Tissone (c, Maiorca), Corazza (Portogruaro), Maxi Lopez (a, Catania), De Silvestri (d, Fiorentina), Poli (c, Inter), Estigarribia (c, Juventus).<BR>Partenze: Foggia (c, fine prestito Lazio), Pellè (a, fine prestito Parma), Celjak (c, Grosseto), Zaza (a, Ascoli), Piovaccari (a, Novara), Fornaroli (a, Boston River), Signori (c, Modena), Fiorillo (p, Livorno), Gentsoglou (c, Livorno) .<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/siena.cfm" target="">SIENA</A> (all. Cosmi)<BR>Arrivi: Dellafiore (Parma), Rubin (d, Torino), Valiani (c, Parma), Paci (d, Novara), Campagnolo (p, svincolato), Novo Neto (d, Nacional Funchal), Felipe (d, Fiorentina)<BR>Partenze: Rossettini (d, Cagliari), Brienza (a, Palermo), Codrea (c, fine contratto), Brkic (p, dine prestito Udinese), Gazzi (c, Torino), Pesoli (d, Siena), Del Prete (d, Novara), Destro (a, Roma).<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/torino.cfm" target="">TORINO</A> (all. Ventura)<BR>Arrivi: Ebagua (a, Catania), Gillet (p, Bologna), Sansone (a, Sassuolo), Santana (c, Napoli), Gazzi (c, Siena), Rodriguez (d, Cesena), Brighi (c, Roma), Cerci (a, Fiorentina).<BR>Partenze: Antenucci (a, Catania), Ebagua (a, Varese), Rubin (d, Siena), Pratali e Gasbarroni (svincolati), Pratali (d, Empoli), Surraco (c, Modena).<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/udinese.cfm" target="">UDINESE</A> (all. Guidolin)<BR>Arrivi: Brkic (p, Siena), Gabriel Silva (d, Novara), Willians (c, Flamengo), Allan Marques (c, Vasco da Gama), Thomas Heurtaux (d, Caen), Wojciech Pawlowski&nbsp; (p, Lechia), Pasquato (c, Juve), Cuadrado (c, Lecce), Muriel (a, Lecce), Machis (a, Mineros de Guayana), Faraoni (d, Inter), Maicosuel (c, Botafogo)<BR>Partenze: Floro Flores (a, Granada), Torje (a, Granada), Asamoah Kwadwo (c, Juventus), Isla (c, Juventus), Ferronetti (d, fine contratto), Pazienza (c, fine prestito Juventus), Pasquato (a, Bologna), Handanovic (p, Inter), Cuadrado (c, Fiorentina), Abdi, Beleck, Pudil e Vydra (Watford).<br><br>1007856adm001adm001calciomercato.jpgSiNserie-a-tutti-i-trasferimenti-gia-definiti-1007801.htmSi100075501,02,03010526
181007769NewsCalciomercatoCalciomercato Torino, preso Cerci in comproprietà20120823124531torino, fiorentina, cerciTorino Fiorentina CerciDopo due anni alla Fiorentina, 46 partite e 12 gol, Alessio Cerci lascia i viola e si accasa al Torino. Questo il comunicato:<br><br> "Il Torino Football Club è lieto di comunicare di aver acquisito a titolo di compartecipazione dall`ACF Fiorentina il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Alessio Cerci.<BR>Cerci è nato a Velletri il 23 luglio 1987. Cresciuto calcisticamente nelle giovanili della Roma, ha debuttato in serie A il 16 maggio 2004, a soli sedici anni e mezzo, contro la Sampdoria. Nelle ultime due stagioni ha militato tra le fila della Fiorentina; con la maglia viola ha disputato 46 partite, segnando 12 gol.<br><br> Oggi alle ore 17.30, con porte aperte ai tifosi, il calciatore sosterrà il primo allenamento con i nuovi compagni di squadra agli ordini del tecnico Ventura".<BR><br><br>adm001adm001cerci.JPGSiNtorino-preso-cerci-in-comproprieta-1007769.htmSi100075501,02,03010345
191007676NewsCalciomercatoCalciomercato Torino: Occhi su Almiron, Cerci e Kurtic20120820103555Torino Almiron Cerci Genoa FiorentinaTrattative difficili per i due centrali, più facile arrivare all`esterno violaDue centrocampisti centrali, con ottime abilità offensive, e un esterno d'attacco. Questi sono i 3 giocatori per cui il Torino si sta battendo in queste ore, con risultati però non del tutto soddisfacenti. Il primo si chiama Sergio <strong>Almiron</strong>, ex Bari oggi al Catania, per cui il Torino (come la Fiorentina prima degli acquisti di Valero e Pizarro) ha fatto più volte sondaggi con il Catania ricevendo sempre risposta negativa dal club etneo. Difficile ipotizzare che i rossazzurri cedano l'argentino, uno dei migliori l'anno scorso, tranne per offerte irrinunciabili. Sembrava più arrivabile invece <strong>Kurtic</strong>, che è venuto da un'ottima annata in B e che ora è rientrato nella base-Palermo. Non è detto che troverà tantissimo spazio, almeno sulla carta, con i rosanero ma Zamparini sa, in un anno che fa tanto "rivoluzione" che Kurtic potrebbe essere uno dei giocatori che potrebbe fare la differenza e, almeno per ora, non ha subito il fascino delle sirene (o meglio, dei soldi) granata. Discorso più semplice, ma complicatosi nelle ultime ore, quello legato ad Alessio <strong>Cerci</strong>. La Fiorentina deve cedere e vuole cedere l'ex Roma, il matrimonio con il Torino sembrava annunciato già dagli ultimi giorni di luglio ma varie complicazioni hanno fatto slittare l'accordo. Lo stesso accordo che ora però rischia di saltare perché si è inserito prepotentemente il Genoa per l'ala e potrebbe complicare l'arrivo in granata del giocatore, ma il Torino sembra almeno per il momento in vantaggio. Se questi sono i 3 nomi più caldi in queste ore, occhio però anche al ritorno di <strong>Antenucci</strong> con cui si lavora sempre con il Catania.<br><br>C1007650TorinoFL0676FL0676cerci.JPGSiNcalciomercato-torino-occhi-su-almiron-cerci-kurtic-1007676.htmSiT1000099100664801,02,03010477
201007550NewsCalciomercatoCalciomercato Torino: piacciono Bojinov e Floccari20120816171993torinoPiacciono anche Diakitè e PasqualeUn attaccante, un difensore&nbsp;ed un centrocampista: questo è quello che ha chiesto Ventura al presidente Cairo per poter completare il suo Toro.<br><br> In difesa, dopo la rottura con la Lazio, si guarda a Diakitè: il franco-maliano potrebbe risultare molto utile in quanto capace di giocare sia a destra che a sinistra in caso di emergenza. Si cerca anche un esterno sinistro (al momento in rosa c'è solo Masiello, ndr) e piace Pasquale: per lui la trattativa va avanti da tempo ma ancora si aspettano svolte significative. A centrocampo invece, complicatasi la pista Pazienza, si guarda con interesse a Davide Biondini, giocatore del Genoa, che non sembra rientrare nei piani di De Canio. <br><br> Capitolo attaccante: Cerci è ormai un'ossessione ma la trattativa non sembra decollare. Di conseguenza Cairo inizia a guardarsi in giro e pensa a Valeri Bojinov, ormai ai margini allo Sporting Lisbona. Vivo l'interessa anche per Floccari (su di lui però c'è da battere la concorrenza del Pescara), Pozzi, chiuso alla Samp da Maxi Lopez, Alfaro e si prova a far tornare sotto la Mole Mirko Antenucci, che però adesso il Catania, dopo averlo riscattato, non sembra disposto a cedere.<br><br>FL0141FL0141floccari.jpgSiNcalciomercato-torino-piacciono-bojinov-e-floccari-1007550.htmSi100205001,02,03010286
211007532NewsCalciomercatoCalciomercato Fiorentina: ora l`ultimo tassello20120816110015Babel Fiorentina Gomez mercatoI viola puntano un esterno offensivo: Babel vicino, Gomez l`alternativaDopo un mercato da vera big, frutto di una rivoluzione già stabilita sul finire della scorsa stagione che aveva prodotto risultati disastrosi, la Fiorentina si appresta a piazzare l'ultimo colpo per puntellare la squadra, la ciliegina sulla torta di un mercato operato con intelligenza e raziocinio. Sicuramente un esterno offensivo è quello che serve a Montella per poter definire definitivamente pronta questa nuova Fiorentina. E se il cuore del tecnico ex Catania fa il nome di Alejandro Gomez, probabilmente in partenza dal club etneo ma senza ancora una vera destinazione (su di lui oltre alla Fiorentina c'era pure l'Inter), la testa della dirigenza viola dice Ryan Babel, ex giovane di belle speranze dell'Ajax, poi al Liverpool e ora tesserato dell'Hoffenheim. Le condizioni per acquistare l'olandese sono più agevoli di quelle dell'argentino, con il club tedesco pronto a trattare sulla base di 3 milioni (la metà del prezzo in cui si può iniziare a trattare il rossazzurro) e con l'ex Liverpool in procinto di accordarsi per l'ingaggio. Con l'olandese ormai vicinissimo, ma con l'ombra del "Papu" su di lui, chi invece, appena arriverà questo ultimo colpo, andrà via sarà Alessio Cerci, con probabile destinazione Torino, sponda granata, per una cifra intorno ai 4 milioni: quelli che servirebbero affinché Ryan Babel vesta viola.C1000009FirenzeFL0676FL0676ryan-babel_912763.jpgSiNcalciomercato-fiorentina-ora-l-ultimo-tassello-1007532.htmSiT1000024100664801,02,03010434
221007237NewsCalciomercatoCalciomercato Fiorentina, Vargas in partenza Genoa e Galatasaray ci pensano20120806103748Vargas Fiorentina Mercato GenoaIl peruviano sempre più verso l`addio: Genoa e Galatasaray alla finestraNon è sicuramente difficile eleggere la Fiorentina (in compagnia della Roma probabilmente) regina di questa prima parte del mercato, perché a differenza di altre squadre hanno saputo mettere a segno ottimi colpi senza cedere pezzi pregiati o comunque ben rimpiazzati, vedi Borini con Destro. Dopo i tanti colpi della scorsa settimana, ultimo cronologicamente Alberto Aquilani, la Fiorentina inizia a pensare alle cessioni. Se su Cerci c'è sempre un forte interesse del Torino, un altro esterno dovrebbe lasciare Firenze: si tratta di Juan Manuel Vargas, peruviano, scoperto dal Catania e che con i viola aveva disputato un'ottima stagione attirando l'attenzione di molti club europei (Liverpool su tutti) ma le cui prestazioni hanno seguito una forte parabola discendente fino al «disastro collettivo» dell'anno scorso che ha visto la Fiorentina rischiare la retrocessione a più riprese. Al momento su di lui c'è un forte interesse del Genoa e del Galatasaray, ennesima prova che i club turchi guarda sempre più al mercato italiano, che dovrebbero aver già preso contatti con Della Valle. I viola hanno tutte le intenzioni di cedere il giocatore, facile ipotizzare anche il prestito con condizioni agevoli per garantirsi un giocatore che fino a 2 anni fa era tra gli esterni migliori in Italia.<BR><BR>C1000009FirenzeFL0676FL0676vargas_ap.jpgSiNcalciomercato-fiorentina-vargas-in-partenza-genoa-e-galatasaray-ci-pensano-1007237.htmSiT1000024100664801,02,03010437
231007119NewsCalciomercatoCalciomercato Torino, Cairo non si ferma più: «Prenderò altri tre giocatori»20120802083021cairo«Bianchi? si potrebbe parlare di rinnovo per lui»Urbano Cairo, presidente del Torino, intervistato da Sky, fa il punto della situazioni sul mercato della sua squadra: <br><br> «<EM>Ci restano da coprire tre ruoli: un esterno, una punta ed un centrocampista. Ora abbiamo diverse alternative, soprattutto per il centrocampo. Abbiamo preso Rodriguez e Caceres con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto dell'intero cartellino. Non me li hanno certo regalati. Almiron? non credo che il Catania lo venda, mentre Pazienza resta un'ipotesi concreta ma bisogna risolvere il problema dell'ingaggio. Tissone? Ci sono altre possibilità. Cerci? Non so bene cosa voglia fare la Fiorentina.»</EM><br><br> Il discorso poi si sposta&nbsp;su due pezzi grossi, ambiti, ma che comunque non si muoveranno: «<EM>Ogbonna? Confermo ancora una volta che il Milan non me l'ha chiesto. Bianchi? Non ho sentito nessuno del Napoli e non ci hanno mai proposto Eduardo Vargas. E' il nostro capitano, nessuno vuole mandarlo via. Si potrebbe anche parlare del rinnovo per lui</EM>».&nbsp;&nbsp;<EM>&nbsp;&nbsp;</EM>&nbsp;<br><br>FL0141FL0141cairo.jpgSiNcalciomercato-torino-cairo-non-si-ferma-piu-prendero-altri-tre-giocatori-1007119.htmSi100205001,02,03010396
241007029NewsCalciomercatoGenoa scoppiettante: si puntano Barrientos, Cerci e Krasic20120730114531genoa, barrientos, cerci, krasicGenoa Barrientos Cerci KrasicCome riporta <EM>Il Corriere Mercantile</EM>, il <STRONG>Genoa</STRONG> cambia strategia dopo la partenza Pietro Lo Monaco. <br><br> In uscita Luca Antonelli e Andreas Granqvist, come è in dubbio anche Davide Biondini. <br><br> Si riapre all'ipotesi <STRONG>Pablo Barrientos</STRONG>, ma i nomi più interessanti sono quelli di <STRONG>Alessio Cerci</STRONG> e di <STRONG>Milos Krasic</STRONG>: il primo è tra i partenti di casa Fiorentina, il secondo è da tempo un esubero della Juventus.<br><br>C1000009adm001adm001krasic-juve.jpgSiNgenoa-scoppiettante-si-puntano-barrientos-cerci-e-krasic-1007029.htmSiT1000022100075501,02,03010482
251007019NewsCalciomercatoCalciomercato Fiorentina, Vargas e Cerci in partenza20120730091531fiorentina, cerci, vargasFiorentina Cerci VargasCome riporta<EM> Il Corriere dello Sport</EM>, la<STRONG> Fiorentina</STRONG> deve vendere per portare avanti il mercato. I nomi sulla lista delle cessioni sono quelli di <STRONG>Vargas</STRONG> e<STRONG> Cerci</STRONG>.<BR><BR>Il peruviano è il primo che dovrebbe lasciare Firenze, il problema è che nessuna squadra, al momento, si è fatta avanti con la Fiorentina con offerte convincenti. E poi c'è Cerci: l'esterno romano non ha convinto Vincenzo Montella in questi primi giorni di ritiro, e per questo motivo davanti ad una buona proposta potrebbe lasciare Firenze. <BR><BR>C1000009adm001adm001cerci 2.jpgSiNfiorentina-vargas-e-cerci-in-partenza-1007019.htmNoT1000024100075701,02,03010263
261006873NewsCalciomercatoFiorentina, qualche bicchiere di troppo e il compleanno di Cerci provoca danni al locale20120725190131fiorentina, cerciFiorentina CerciCome riporta<EM> La Gazzetta dello Sport</EM> il venticinquesimo compleanno<STRONG> Alessio Cerci</STRONG> se lo ricorderà con curiosità: la squadra ha infatti organizzato una cena in suo onore, portanto circa una quarantina di persone tra gli invitati (tra i quali non figurava l'allenatore Vincenzo Montella) in un ristorante di Malga Peniola.<br><br> La serata ha avuto un andamento tranquillo, tranne che nel finale: alcuni giocatori infatti, complice l'esagerato numero di brindisi, si è lasciato andare in qualche festeggiamento più vivace. Il bilancio della serata riporta alcuni bicchieri rotti e un paio di pernici imbalsamate misteriosamente sparite, per un totale di poche centinaia di euro di danni.<br><br> Il proprietario del locale Maurizio Dantone è sembrato alquanto deluso dal comportamento dei clienti: «Per noi era un onore avere a cena la Fiorentina, ma il comportamento di una minoranza di calciatori è stato spiacevole. Molti altri invece si sono subito scusati. Sono sicuro che la prossima volta non succederà più, se vorranno tornare li ospiteremo volentieri. E la società si è prontamente scusata pagando i danni».<br><br>C1000009adm001adm001cerci 2.jpgSiNfiorentina-qualche-bicchiere-di-troppo-e-il-compleanno-di-cerci-provoca-danni-al-locale-1006873.htmNoT1000024100075701,02,03010147
271005940NewsCalciomercatoGillet, Gazzi, Cerci, i veri obiettivi del Toro. Riscattato Meggiorini. Antenucci perso alle buste20120623131531torino, gillet, gazzi, cerci, antenucci, meggioriniTorino Gillet Gazzi Cerci Antenucci Meggiorini<P>In questi giorni di sbornie televisive legate al football europeo, si seguono anche con molta attenzione le trattative di calciomercato. Nomi veri e sogni che allettano i tifosi delle varie squadre, senza tuttavia avere nulla di fondato. Un tourbillon di calciatori importanti che vengono messi in risalto a titoli cubitali dai giornali di settore. Sono letture da spiaggia, da relax estivo che, sotto l`ombrellone e con una bibita fresca accanto, deliziano le vacanze. E, tra le mille curiosità che coinvolgono i tifosi delle grandi squadre della serie A, proviamo a fare un`attenta indagine ( il più possibile attendibile) su quanto emerge dal calciomercato del Torino. Dopo la sospirata promozione in serie A, i granata del presidente Cairo devono necessariamente rinforzare il proprio organico per essere competitivi nella massima serie. A detta del presidente, è nell`intento della società di allestire una squadra che abbia non solo le credenziali per salvarsi dignitosamente, ma abbia anche l`opportunità di aspirare a un campionato di centro classifica, occupando una posizione che la vedrebbe subito dopo alle grandi del nostro calcio. Certo, a parole si fa tutto, anche promettere ciò che poi non sarà mantenuto: ma questo lo mettiamo in preventivo. E, sulla base di questi presupposti, tentiamo di scartare i sogni (legittimi) dei tifosi granata e tentiamo un`approfondita info su quanto emerge di vero nell`interesse della società granata. Partendo dal portiere, un ruolo nevralgico di cui il Toro da troppi anni non annovera un nome importante, possiamo segnalarvi, quasi con certezza, che Frey e Viviano, di cui tanto si parla, in realtà sono inarrivabili per le casse della società granata. Il nome seriamente possibile è quello di Gillet, un portiere di alta fascia che Ventura conosce bene fin dai tempi in cui era a Bari. Quindi, fermo restando che l`affare vada in porto, i portieri del Toro per il prossimo anno potrebbero essere Gillet come titolare e Benussi come riserva.&nbsp; E veniamo alla difesa. Non ci sarebbero grandi rivoluzioni, anche in considerazione della conferma di Angelo Ogbonna, giocatore desiderato da grandi squadre che, secondo ripetute dichiarazioni di Cairo, dovrebbe essere incedibile. Sarà vero? Certo è che se Ranocchia è stato pagato dall`Inter 20 milioni di euro, Ogbonna ne vale altrettanti. E, nel caso in cui Cairo dovesse essere allettato da una cifra intorno ai 40 milioni di euro, pensiamo che cambierebbe idea e finirebbe per cederlo, anche in considerazione del fatto che con i soldi eventualmente incassati dalla sua cessione, apporterebbe nelle casse granata la possibilità di ricostruire una squadra competitiva al massimo, tenuto anche conto dei 30 milioni di euro che Cairo incasserebbe dagli introiti derivanti la massima serie. E veniamo al centrocampo, fulcro nevralgico del gioco del calcio. Si è parlato a lungo di Veloso, ma il costo del giocatore non è purtroppo adatto alle tasche di Cairo e, visto che Iori non sarà confermato (decisione che a parer nostro è errata) la prima scelta è Gazzi che pur non essendo un regista classico come lo è Iori, è sicuramente un centrocampista di grande personalità che è diventato nel tempo giocatore d`ordine. Comunque, in cima alla lista dei nomi veri cui il Toro ambisce ad accaparrarsi c`è Cerci, un giocatore che, se è vero pecchi di continuità, ha di fatto larghi margini di certezza per diventare un leader. Importante è fargli trovare l`ambiente giusto e il Toro potrebbe esserlo. Per l`attacco, la rosa si restringe a Barroso e Sansone. Purtroppo, nel gioco delle buste relative all`acquisto di Mirco Antenucci il Catania ha offerto circa 200 mila euro in più rispetto al Torino,( si parla di 900.000 euro della valutazione di Cairo, contro 1,1 di Pulvirenti). Per il Toro è una grave perdita perché Antenucci è stato uno dei pochi attaccanti di categoria avuti nella squadra granata. Meggiorini, invece, è già stato riscattato ed è stato un affare di rilevante importanza. Rolando Bianchi dovrebbe essere sul piede di partenza, anche perché quest`anno ha accusato troppi alti e bassi che non hanno convinto appieno mister Ventura. Se abbassa le sue pretese economiche, troverà una sistemazione in Italia o all`estero. Maxi Lopez è il sogno granata, ma concretamente possiamo dire che l`argentino, pur non disprezzando il Torino, avrebbe ambizioni più alte anche in termini di competizioni europee che il Toro non può per il momento assicurare. C`è anche da dire che il costo del suo cartellino è troppo alto e si addice maggiormente alle squadre di prima fascia. Nel programma di bilancio della società granata alla voce costi, c`è poi la ricostruzione del mitico stadio Filadelfia. Un argomento che ha ormai scoraggiato e deluso anche i più acerrimi sostenitori del Toro. Tante promesse e nessuna concretezza. Un nodo difficile da sciogliere, anche in considerazione del fatto che in quella precisa area di Torino di via Filadelfia, non è possibile creare uno stadio capace di ospitare regolarmente le partite di campionato. E` ormai stabilito che dalle ceneri del vecchio Fila risorgerà la sede del Toro, il campo d`allenamento e, eventualmente il museo, ma non uno stadio vero e proprio. Comunque, crederemo a tutto ciò soltanto nel momento in cui cominceranno i sospirati lavori. Oggi siamo ancora scettici. Questi sono i programmi e i movimenti veri del calciomercato del Toro. Tutto il resto è aria fritta!</P> <P>Salvino Cavallaro</P> <P>&nbsp;</P>C1000075TorinoFL0711FL0711antenucci.jpgSiNgillet-gazzi-cerci-i-veri-obiettivi-del-toro-meggiorini-riscattato-perso-alle-buste-antenucci-1005940.htmSiT1000099100451001,02,03010341
281004856NewsCalciomercatoLecce, Benassi piace a Catania e Fiorentina20120508125531lecce, benassi, catania, fiorentinaE` riuscito a mettersi in mostra Fra i migliori della stagione del <STRONG>Lecce</STRONG>, ormai quasi condannato alla retrocessione, c'è sicuramente il portiere <STRONG>Massimiliano Benassi (30)</STRONG>. Anche contro la <STRONG>Fiorentina</STRONG>, l'estremo difensore si è superato in almeno tre interventi, arrendendosi solo al tiro di Cerci, decisivo poi per il risultato finale. Benassi ha fatto bene soprattutto contro le grandi, e, secondo le ultime indiscrezioni di mercato avrebbe attirato su di sé l'interesse di molti club: <STRONG>Fiorentina</STRONG>, <STRONG>Catania</STRONG>, <STRONG>Torino</STRONG> e <STRONG>Pescara</STRONG> (quest'ultima in caso di promozione in Serie A). Arrivato a Lecce nel 2010, Benassi è riuscito a mettersi in mostra quest'anno dopo l'infortunio di Julio Sergio, restando comunque titolare anche dopo il ritorno del portiere brasiliano. (firenzeviola.it)C1000009adm001adm001benassi.jpgSiNlecce-benassi-catania-fiorentina-1004856.htmSiT1000013100075701,02,03,09030383
291000867NewsCalciomercatoGenoa, nelle prossime ore potrebbe firmare Cerci20120130022243cerci-fiorentina-genoa-immobile-pescara-zemanPreziosi intanto compra la metà di Immobile del Pescara<P align=justify>Dopo aver acquistato per metà Ciro Immobile (in forza al <A class=link-6 href="/squadre/pescara.cfm" target="">Pescara</A> di Zeman),&nbsp;il <A class=link-6 href="/squadre/genoa.cfm" target="">Genoa</A> stringe per&nbsp;<A class=link-6 href="/personaggi/Alessio-Cerci.cfm" target="">Cerci</A>, ma dipenderà dalla <A class=link-6 href="/squadre/fiorentina.cfm" target="">Fiorentina</A>. I dirigenti del Grifone hanno infatti avanzato al club viola la loro&nbsp;offerta per il centrocampista offensivo romano, e adesso attendono la risposta da parte della società toscana.</P>C1000009ivomesivomespreziosi.jpgSiNprezioso-genoa-cerci-fiorentina-immobile-1000867.htmNoT1000026,T1000022100075401,02,03030120
301000813NewsCalciomercatoIl Genoa vuole Cerci. La Fiorentina chiede in cambio Costant20120128093445constant, fiorentina, genoa, cerci, jorquera, calciomercatoLa trattativa potrebbe chiudersi nelle prossime oreSecondo quanto riportato da<EM> La Gazzetta dello Sport</EM> <STRONG>Genoa</STRONG> e <STRONG>Fiorentina</STRONG> starebbero lavorando per uno scambio che riguarderebbe <STRONG>Alessio Cerci</STRONG> e <STRONG>Kevin Costant</STRONG>. Inizialmente i rossoblu avevano proposto come contropartita il giovane <STRONG>Jorquera</STRONG>, proposta subito rispedita al mittente dalla società viola, che in cambio dell'ex romanista vuole solo il centrocampista francese.C1000009adm001adm001costant.jpgSiNconstant-genoa-cerci-fiorentina-1000813.htmNoT1000022,T1000024100075701,02,0303096
311000689NewsCalciomercatoGenoa, vicino l'arrivo di Cerci20120124103248cerci, fiorentina, genoa, everton, palermoIl centrocampista della Fiorentina è ad passo dai rossoblùDa qualche settimana era un separato in casa, adesso l'avventura di <A class=link-6 href="/personaggi/Alessio-Cerci.cfm" target="">Alessio Cerci </A>&nbsp;alla <A class=link-6 href="/squadre/fiorentina.cfm" target="">Fiorentina</A> sembra essere del tutto finita. Infatti secondo <EM>Tuttosport</EM> l'ex romanista sarebbe ad un passo dalla firma con il <A class=link-6 href="/squadre/genoa.cfm" target="">Genoa</A>. I rossoblù avrebbero battutto la concorrenza di <A class=link-6 href="/squadre/palermo.cfm" target="">Palermo</A> ed Everton.C1000009adm001adm001cerci.JPGSiNcerci-fiorentina-genoa-palermo-1000689.htmNoT1000012,T1000022,T1000023,T1000024100075501,02,03030179

Le nostre Esclusive

notizie calcio
Il Conte pensiero
di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013