L`EQUIPE CONTRO ANCELOTTI: «UN COACH IN PANNE»


«Più balbettii che progressi. E la società non è molto paziente...«
tempo: 38ms
RSS
Parigi, 28/08/2012 -

Tre punti in tre giornate, e Ancelotti è sotto il fuoco delle polemiche. Il Psg delle stelle è claudicante in questo avvio di stagione, suscitando le accuse dell'autorevole testata sportiva L'Equipe. Il giornale titola in prima pagina: "Ancelotti, un coach in panne". Il sottotitolo è quanto mai eloquente: "L'inizio di campionato asfittico del Psg, che getta una pesante ombra sul lavoro del prestigioso allenatore italiano".

Il quotidiano continua poi a sparare a zero sui risultati e sul lavoro svolto dall'ex Milan: "Il bilancio di otto mesi a Parigi mette in luce più balbettii che progressi. Vorrebbe conciliare risultati e bel gioco ma non ottiene finora né l'uno né l'altro. Voleva imporre il proprio schema, il 4-3-2-1, volgarmente noto come albero di Natale, ma l'ha alternato con il 4-2-3-1 e il 4-4-2 a rombo. Dopo otto mesi alla guida del Psg, Carlo Ancelotti va sempre a tentoni e le prime tre giornate di campionato, al termine delle quali la squadra è 11esima a 6 punti dal Marsiglia (che procede a punteggio pieno, con 9 punti), hanno scompaginato i metodi dell'allenatore italiano". Addirittura viene insinuato che la panchina del mister di Reggiolo potrebbe essere in bilico poiché, parlando della società, il giornale afferma: "La pazienza non è la loro prima virtù, dal momento che nel loro campionato nazionale - quello qatariota, ndr - non esitano a licenziare un allenatore dopo due brutte prestazioni. Il principe Tamim - continua -, azionista di maggioranza del club, che guarda tutte le partite del 'suo' Paris Saint-Germain in tv, ha apprezzato ancor meno il pareggio contro il Bordeaux di domenica, ancor più perché suo padre, lo sceicco Hamad ben Khalifa Al-Thani, era per la prima volta presente in tribuna nello stadio parigino del Parco dei Principi".

Insomma: sotto la Tour Eiffel tira brutta aria, soprattutto perché le aspettative per questa stagione sono davvero grandi, avendo in squadra campioni del calibro di Ibrahimovic, Lavezzi, Pastore e Thiago Silva - ancora lontano dai campi - per dirne alcuni. Adesso la compagine della Capitale dovrà vedersela contro il Lille, in una trasferta impegnativa: un altro passo falso potrebbe davvero scatenare una burrasca.

Samuel Boscarello

Query
Template: /notizie/index.cfm:19
Execution Time: 0.744 ms
Record Count: 1
Cached: No
Lazy: No
SQL:
SELECT * FROM news
where tipo ='news' and (data<'20210805' or (data='20210805' and ora<='002506'))
and id_arg = 1007953
and azienda like '%01%'
order by data desc,ora desc,id_arg desc
id_argtipoareaTitoloDataoraKeywordsdescrizionebreveDescrizioneufficiocittaAutoreid_inserimentoimmagineinhomeINSLIDERfonteinevidenzaidargomeidteampeopledoccorrelatiStartDateEndDateaziendaPROPRIETARIOriservatocontalettureesclusiva
11007953NewsCalcio EsteroL`Equipe contro Ancelotti: «Un coach in panne»20120828201335Psg, Ancelotti, L`Equipe«Più balbettii che progressi. E la società non è molto paziente...«Tre punti in tre giornate, e <STRONG>Ancelotti</STRONG> è sotto il fuoco delle polemiche. Il <STRONG>Psg</STRONG> delle stelle è claudicante in questo avvio di stagione, suscitando le accuse dell'autorevole testata sportiva <EM>L'Equipe.</EM> Il giornale titola in prima pagina: "<STRONG>Ancelotti, un coach in panne"</STRONG>.&nbsp;Il sottotitolo è quanto mai eloquente: <EM>"L'inizio di campionato asfittico del Psg, che getta una pesante ombra sul lavoro del prestigioso allenatore italiano"</EM>. <br><br> Il quotidiano continua poi&nbsp;a sparare a zero sui risultati e sul lavoro svolto dall'ex Milan: <EM>"Il bilancio di otto mesi a Parigi&nbsp;mette in luce più balbettii che progressi. Vorrebbe conciliare risultati e bel gioco ma non ottiene finora né l'uno né l'altro. Voleva imporre il proprio schema, il 4-3-2-1, volgarmente noto come albero di Natale, ma l'ha alternato con il 4-2-3-1 e il 4-4-2 a rombo. Dopo otto mesi alla guida del Psg, Carlo Ancelotti va sempre a tentoni e le prime tre giornate di campionato, al termine delle quali la squadra è&nbsp;11esima a 6 punti dal Marsiglia (che procede a punteggio pieno, con 9 punti), hanno scompaginato i metodi dell'allenatore italiano"</EM>. Addirittura viene insinuato che la panchina del mister di Reggiolo potrebbe essere in bilico poiché, parlando della società, il giornale afferma: <EM>"La pazienza non è la loro prima virtù, dal momento che nel loro campionato nazionale</EM> - quello qatariota, ndr&nbsp;-&nbsp;<EM>non esitano a licenziare un allenatore dopo due brutte prestazioni. Il principe Tamim</EM> - continua -<EM>, azionista di maggioranza del club, che guarda tutte le partite del 'suo' Paris Saint-Germain in tv, ha apprezzato ancor meno il pareggio contro il Bordeaux di domenica, ancor più perché suo padre, lo sceicco Hamad ben Khalifa Al-Thani, era per la prima volta presente in tribuna nello stadio parigino del Parco dei Principi"</EM>. <br><br> Insomma: sotto la Tour Eiffel tira brutta aria, soprattutto perché le aspettative per questa stagione sono davvero grandi, avendo in squadra campioni del calibro di <STRONG>Ibrahimovic</STRONG>, <STRONG>Lavezzi</STRONG>, <STRONG>Pastore</STRONG> e <STRONG>Thiago Silva</STRONG> - ancora lontano dai campi - per dirne alcuni. Adesso la compagine della Capitale dovrà vedersela contro il <STRONG>Lille</STRONG>, in una trasferta impegnativa: un altro passo falso potrebbe davvero scatenare una burrasca.<br><br>C1007858ParigiFL0435FL0435carlo-ancelotti.jpgSiNl-equipe-contro-ancelotti-un-coach-in-panne-1007953.htmSi100612201,02,03010272

Le nostre Esclusive

notizie calcio
Il Conte pensiero
di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013