tempo: 25ms
RSS
Query
Template: /notizie/index.cfm:19
Execution Time: 98.2 ms
Record Count: 56
Cached: No
Lazy: No
SQL:
SELECT * FROM news
where tipo ='news' and (data<'20210730' or (data='20210730' and ora<='224450'))
and area like '%Calciomercato%'
and( titolo like '% lo monaco%' or keywords like '% lo monaco%' or descrizione like '% lo monaco%')
and azienda like '%01%'
order by data desc,ora desc,id_arg desc
id_argtipoareaTitoloDataoraKeywordsdescrizionebreveDescrizioneufficiocittaAutoreid_inserimentoimmagineinhomeINSLIDERfonteinevidenzaidargomeidteampeopledoccorrelatiStartDateEndDateaziendaPROPRIETARIOriservatocontalettureesclusiva
11011132NewsCalciomercatoCalciomercato Catania, Lodi: «Non penso all`Inter. Sulla Nazionale decide Prandelli»20130322160221catania, lodiQueste le parole di Francesco LodiQueste le parole di Francesco Lodi, centrocampista del Catania, a SkySport: "Il migliore allenatore? Credo che sia Conte e per lui parlano i risultati fra campionato e Champions League. La Nazionale? Ha fatto un'ottima partita. Non meritava il doppio svantaggio ma c'è stata una grande reazione. Io in azzurro? Io rispondo solo sul campo, poi sta al ct decidere. Se non mi ha chiamato avrà i suoi motivi. Quest'anno è stato importante dopo una stagione positiva come quella passata. Volevo confermarmi e oggi punto a migliorarmi ancora. Zona Europa? Non c'è paura, ma una gratificazione importante. Con qualche risultato sfuggito al 90' avremmo avuto anche una classifica migliore. Adesso ci aspettano nove finali che cercheremo di affrontare nel modo migliore. Montella? Ha avuto il grande merito di cambiarmi di ruolo sotto anche la spinta dell'ex ad Pietro Lo Monaco. I risultati sono sotto gli occhi di tutti. Io il vice Pirlo? E' un onore essere accostato ad un giocatore che per me è da pallone d'oro. Io all'Inter? Non penso al mercato. Voglio solo giocare al massimo per meritarmi le lusinghe dei grandi club. Il Napoli? Fa piacere. Ci sono state delle chiacchiere quando il Napoli era in Serie B ma poi non se ne fece niente. Catania è una piccola Napoli, più tranquilla. Mi manca la mia città e la mia famiglia ma sarò sempre tifoso del Napoli".C1007650adm001adm001238691hp2.jpgSiNcatania-lodi-non-penso-all-inter-sulla-nazionale-decide-prandelli-1011132.htmSiT1000014100075701,02,03030290
21010726NewsCalciomercatoPalermo, Zamparini: «Volevo Amauri e mi hanno preso altro»20130304174129palermo, zampariniMaurizio Zamparini non ci sta ad incassare Maurizio Zamparini non ci sta ad incassare tutte le colpe della situazione del Palermo. Il patron rosanero, intervistato da 'Stadionews24', ha dichiarato: "A gennaio la campagna di mercato è stata dissennata: è arrivato solo il portiere, ed è stato un errore rimpiazzare Budan, Brienza e Giorgi con calciatori non pronti. Lo Monaco mi ha dato tutta la colpa, ma non ho risposto. Penso che i nuovi arrivi siano validi, ma devono inserirsi".<br><br>"Dobbiamo fare 19 punti in 11 partite, ed è più difficile farli col Siena che con Milan o Inter, perché le squadre di bassa classifica si chiudono: per me la quota salvezza è 38 punti. Il disfattismo non mi piace e mi turba: se anche dovessimo scendere in Serie B, poi risaliremmo in Serie A. Davanti ci manca un combattente come Amauri. A gennaio lo rivolevo, ma il Parma ha detto no. Mi aspettavo un Calaiò, un Floro Flores... Boselli? Diventerà bravo quando si ambienterà".<br><br><br>C1007650adm001adm0011622717_w2.jpgSiNpalermo-zamparini-volevo-amauri-e-mi-hanno-preso-altro-1010726.htmNoT1000023100075501,02,03030264
31010248NewsCalciomercatoPalermo, futuro ancora buio. Momenti decisivi per Lo Monaco e Perinetti20130205093520palermoPalermoDavanti a ventimila spettatori,che hanno risposto all’appello di Zamparini, pronto a ridurre i prezzi (6 euro le curve compresi i diritti di vendita), sotto un sole primaverile,che solo la Sicilia può regalarti,è andata in scena la tragedia della squadra rosanero. Ma il pubblico palermitano,che ha dapprima tifato con coreografie e striscioni ,come non si vedevano forse dall’anno della promozione in serie A, ha subissato di fischi ed insulti, specialmente dopo la seconda segnatura dell’Atalanta,tutta la squadra compreso Ilicic,autore di 4 reti ossia la metà di quelli realizzati finora dall’attacco siciliano: non gli perdonano di aver giocato senza mordente e carisma,trascinando anche i nuovi verso una sconfitta pesantissima.<BR><BR>Sorprendentemente i cordoni di polizia alla fine della partita non sono serviti granchè perché i palermitani fuori dallo stadio non hanno abbozzato ad alcuna forma di protesta,quasi fossero&nbsp; rassegnati di fronte a quella tragedia annunciata ,a cui avevano assistito. Brutta storia,non c’è che dire e non si sa da quale parte iniziare per venire a capo di un malato moribondo,che sembra essere entrato in coma irreversibile. Zamparini nell’immediato ha dichiarato di voler rivedere il filmato della partita ,dato che lui ha l’abitudine di abbandonare lo stadio della Favorita subito dopo l’inizio ed ascoltarla dalla radio del taxi, che lo porta&nbsp; fino al santuario di Santa Rosalia ;&nbsp; poi ha deciso di licenziare mister Gasperini, che ,chiamato a sostituire il tecnico di inizio stagione Sannino, non ha dato alla squadra quel gioco e quella fisionomia,che tutti si aspettavano da un allenatore carismatico come lui. Anzi gli si rimprovera di aver rinunziato al suo collaudato pacchetto di giocatori per far giocare ben quattro degli otto acquisti,fatti dall’a.d. Lo Monaco a Gennaio. Ha&nbsp; azzardato&nbsp; quindi una formazione tutta nuova in una partita delicata, contro un’avversaria, devota a difendere per colpire con le veloci ripartenze e per di più ha&nbsp; sostituito, dopo 10 minuti dall’inizio della ripresa, Dossena ,il miglior acquisto della società in quest’ultimo mercato,quando nel convulso finale della partita i suoi cross sarebbero serviti, eccome, per riagguantare un insperato pareggio! Il problema principale però a nostro avviso è che i quattro giocatori,la metà degli otto acquisti fatti dall’a.d. Lo Monaco,hanno dimostrato sul campo di non poter risolvere i problemi di gioco e di realizzazione,che rappresentano le palle al piede di questa squadra. <BR><BR>Ad esempio in mezzo al campo le chiavi della regia sono state affidate ad un tale Faurlin,un argentino che quest’anno ha disputato&nbsp; soltanto 90’ nella serie B inglese a causa di un grave infortunio ai legamenti crociati del ginocchio : diligente nel gioco,ma troppo monotono perché utilizza soltanto il piede sinistro! In avanti ha&nbsp; esordito&nbsp; un altro argentino neo-acquisto: Boselli,due anni fa in forza al Genoa,poi spedito nel campionato inglese e&nbsp; che non regge da solo il peso dell’attacco,anzi dà l’impressione di essere più una seconda punta, perché lavora bene di sponda,ma spazientisce per la sua imprecisione,che è frutto di immaturità. Il terzo acquisto sceso in campo è Formica,anche lui argentino,fresco dalla serie B di quel paese, non poteva reggere il confronto senza prima avere avuto il tempo di acclimatarsi,ma ha giocato soltanto gli ultimi venti minuti sostituendo l’ex udinese Fabbrini,che era stato fino a quel momento evanescente nella sua corsia. Resta Nelson,un terzino di fascia già in palla,proveniente&nbsp; infatti dal Betis Siviglia,autore del gol che aveva rimesso in discussione il risultato:l’unico dei quattro neo-arrivati,che può servire alla causa dei rosanero.<BR><BR>Cosa succederà adesso? Zamparini vorrebbe portare in Sicilia Edy Reia,ma questi non&nbsp; ha voglia di rischiare;fossimo per lui riprenderemmo Sannino,risparmiando un’ingaggio o vireremmo su Giampaolo,tecnico capace e abituato a lottare per non retrocedere,anche se il più accreditato sembrerebbe in questo momento Malesani&nbsp; Va sciolto inoltre&nbsp; con immediatezza,ma ci aspettiamo le sue irrevocabili dimissioni,&nbsp; anche il rapporto con l’a.d. Lo Monaco,autore di una campagna acquisti di&nbsp; quantità senza badare alla qualità: sarebbe bastato comprare qualche mediocre giocatore di serie B straniera in meno e chiudere invece per Denis,fra l’altro autore del secondo gol dei bergamaschi,nell’ambito di un giro di punte,di cui si parlò durante la campagna acquisti, che avrebbe portato fra le fila degli orobici il cagliaritano ex rosanero Pinilla al posto di Denis.<BR>E’ probabile che quando leggerete queste note,si conoscerà il nome del mister ,che tenterà l’impresa di salvare i rosanero. Il futuro sarà già iniziato, ma stavolta senza Gasperini e, chissà, anche senza Lo Monaco, ma con Perinetti o Capozucca.&nbsp;<BR>&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;<BR>Attilio Andriolo&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>C1007650adm001adm001malesani.jpgSiNoalermo-futuro-ancora-buio-momenti-decisivi-per-lo-monaco-e-perinetti-1010248.htmSiT1000023100075701,02,03030293
41010239NewsCalciomercatoPalermo, rivoluzione: torna Perinetti con lui Malesani. Salta Lo Monaco20130204182657palermoPalermoEnnesima rivoluzione a Palermo. Zamparini è pronto a riabbracciare Perinetti, ben voluto dalla squadra. Con lui dovrebbe arrivare come tecnico Malesani.<br><br> Di conseguenza salta Lo Monaco, sentitosi delegittimato dall'esonero di Gasperini, nonostante la campagna acquisti.<br><br> &nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001malesani.jpgSiNpalermo-rivoluzione-torna-perinetti-co-lui-malesani-salta-lo-monaco-1010239.htmSiT1000023100075501,02,03030254
51010231NewsCalciomercatoPalermo, esonerato Gasperini. In arrivo Malesani20130204153429palermo, gasperini, malesaniPalermo Gasperini Malesani<BR>Gian Piero Gasperini è stato esonerato dal Palermo. Dopo l'incontro con Lo Monaco, Zamparini ha deciso di far allontanare l'allenatore che era già subentrato a Sannino. Poco fa, è stato quindi comunicato l'esonero anche direttamente a Gasperini, dopo la sconfitta contro l'Atalanta. Per la panchina in questo momento, il favorito è Alberto Malesani, in seconda fila invece Pasquale Marino. Tutto in divenire anche perché legato alle scelte dirigenziali: se dovesse andar via Lo Monaco con il ritorno di Perinetti (soluzione probabile), l'allenatore potrebbe diventare Malesani. In caso contrario, con Lo Monaco ancora a Palermo, allora quest'ultimo spingerebbe proprio per Marino con cui ha lavorato al Catania. Ma al momento la certezza unica è l'esonero di Gasperini, un'altra panchina che salta in Serie A.C1007650adm001adm001gasperini.jpegSiNpalermo-esonerato-gasperini-in-arrivo-malesani-1010231.htmSiT1000023100075701,02,03,09030287
61010044NewsCalciomercatoCalciomercato Palermo, il Chievo alza la posta per Sorrentino20130119183141palermo, sorrentinoPalermo SorrentinoCome riporta Tuttosport continua la telenovela con protagonista il portiere del Chievo Verona Stefano Sorrentino. Il giocatore aspetta di poter andare al Palermo, destinazione che sembrava certa almeno fino a qualche giorno fa, poi le richieste del club clivense hanno rallentato l'operazione fino a questo momento di stallo. Ieri c'era stata una nuova accelerata con l'inserimento nell'affare di Kurtic, poi il Chievo ha fatto sapere che l'offerta del Palermo non era ancora quella giusta. L'agente del giocatore Andrea D'Amico ieri ha parlato al lungo con l'ad rosanero Pietro Lo Monaco a margine del consiglio di Lega, segno che l'affare non è saltato, ma nel caso in cui si prolungasse ancora questo tira e molla, il Palermo virerebbe con decisione sull'estremo difensore della Lazio Juan Pablo Carrizo. C1007650adm001adm001sorrentino.jpgSiNpalermo-il-chievo-alza-la-posta-per-sorrentino-1010044.htmSiT1000023100075701,02,03030362
71010048NewsCalciomercatoCalciomercato Fiorentina, Montella insoddisfatto: si punta Baros20130119133034fiorentina, montellaFiorentina MontellaNonostante l'arrivo di Larrondo e Rossi sembra che Montella non sia molto soddisfatto del mercato della sua squadra fino ad oggi. Il mister vorrebbe un attaccante di nome che possa far fare il salto di qualità alla squadra gigliata.Dopo la vicenda Berbatov i dirigenti viola stanno scandagliando il mercato italiano ed europeo per accontentare il loro allenatore. Ma di nomi se ne fanno pochi, forse per la bravura di Pradè che riesce a tenere sempre nascoste le sue trattative. Intanto a breve potrebbe essere ufficializzato lo scambio di prestiti col Genoa tra Bovo e Camporese. Altro possibile acquisto potrebbe essere un vice Paqual e il nome che si fà è quello di Rubin. Passiamo alle vicende di casa Palermo. Inizia a diventare davvero estenuante la vicenda Sorrentino che in settimana a un certo punto sembrava stesse saltando con Lo Monaco che stava per prendere Bizzarri ma poi le parti si sono riavvicinate. Altro nodo fondamentale è la ricerca di un attaccante.Il nome buono sembrava essere quello del ceco Milan Baros ma per adesso sembra che le richieste del Galatasaray e del giocatore nn soddisfano il Palermo. Intanto Budan sta per accasarsi all'Atalanta e quindi sicuramente qualcosa di nuovo a breve si vedrà a Palermo.<BR><BR>Orlando Cacciotti<BR><BR>C1007650adm001adm00120120730_montella.jpgSiNfiorentina-montella-insoddisfatto-si-punta-baros-1010048.htmSiT1000024100075701,02,03,07030362
81009958NewsCalciomercatoCalciomercato Palermo, Calaiò ad un passo20130110185054palermo, calaiòPalermo CalaiòIl Palermo è in procinto di chiudere per Emanuele Calaiò. L'attaccante del Siena è ad un passo dal firmare con il club siciliano. Gli argomenti utilizzati dal dg Lo Monaco avrebbero fatto breccia sulla punta, sino a poche ore fa molto vicina al Napoli. I rosanero gli hanno offerto il trasferimento a titolo definitivo con un anno di contratto in più rispetto alla formula degli azzurri, che prediligevano un prestito con diritto di riscatto. Così, a meno di clamorose nuove proposte di De Laurentiis, Calaiò potrà giocare nella squadra della sua città. Resta a bocca asciutta anche il Torino, da giorni interessato al bomber bianconero. Un altro obiettivo sfumato per la dirigenza granata.C1007650adm001adm001emanuele-calaio.jpgSiNpalermo-calaio-ad-un-passo-1009958.htmNoT1000023100075701,02,03,08030173
91009940NewsCalciomercatoLIVE - Calciomercato: Manfredini e Canini si scambiano le maglie. Armero passa al Napoli20130109190838calciomercatoEcco tutte le news di giornata19:00 ARMERO: &nbsp;Adesso è ufficiale: Pablo Armero è un nuovo calciatore del Napoli. Ecco il comunicato apparso sul sito del club azzurro: "Il Napoli comunica di aver raggiunto con l'Udinese l'accordo per il trasferimento di Pablo Armero in maglia azzurra. L'esterno sinistro arriva in prestito con diritto di riscatto della metà. Domani Armero sosterrà le visite mediche al termine delle quali l'accordo verrà definitivamente formalizzato".<br><br> 16:00 SAPONARA: Sono appena rientrati nella sede del Milan i dirigenti rossoneri (Adriano Galliani e Ariedo Braida) e la delegazione della dirigenza dell'Empoli capitanata dal presidente Corsi (come si vede nella nostra foto). Si parlerà di Riccardo Saponara, talento che piace molto al Milan, ma anche della situazione di Ricardo Ferreira che non sta trovando molto spazio in maglia azzurra.<BR><BR>12:00 CASEMIRO:<EM> "Ci sono stati dei contatti. Ho parlato del giocatore con il presidente Lotito e Tare" </EM>queste le parole del procuratore del brasiliano Lee. Inizia il pressing della Lazio sul giocatore<BR><BR>11:30: JONATHAN: Lo Monaco ha smentito ogni tipo d'interessamente nei confronti dell'esterno brasiliano destinato ormai a lasciare l'Italia<BR><BR>11:00 ESTIGARRIBIA: Non solo Pozzi, ma anche Estigarribia. Ventura ha espresso il desiderio di portare entrambi i giocatori a Torino<BR><BR>10:30 MANFREDINI-CANINI: scambio di prestiti tra Genoa e Atalanta: Thomas Manfredini va in Liguria mentre Michele Canini si trasferisce a Bergamo<BR><BR>10:00 D'AGOSTINO: Ormai è fatta per il trasferimento del centrocampista del Siena a Pescara. A breve l'annuncio<BR><BR>09:30 MESBAH: oggi l'agente del giocatore e il Milan si incontreranno per discutere del futuro dell'ex terzino del Lecce. Mesbah potrebbe essere inserito nella trattativa per portare Zaccardo in rossonero<BR><BR>09:00 STEKELENBURG: Il Fulham ritorna alla carica per il portierone olandese, ormai diventato riserva di Goicoechea. La volontà di concludere la trattaativa sembra esserci da ambo le parti.<BR><BR>08:30 JONATHAN: il futuro dell'esterno brasiliano è sempre più lontano dall'Inter e nelle ultime ore il Flamengo ha offerto 2milioni per lui. Si tratta<BR><BR>08:00 CARRIZO: Naufragata la trattativa per Sorrentino, adesso il favorito per&nbsp;doventare&nbsp;vice Handanovic all'Inter sembra essere l'ex portiere del Catania.<BR><BR>07:30 LARRONDO: L'attaccante del Siena ha raggiunto l'accordo con la Fiorentina. A ore l'annuncio.<BR><BR>07:00 ARMERO: colpo di scena nella trattativa per il trasferimento del colombiano a Napoli. Quando l'affare sembrava fatto infatti si è inserito l'Anzhi: il procuratore ha dichiarato che adesso tocca all'esterno di centrocampo decidere la meta preferita.<BR><BR><BR><BR><br><br>C1007650FL0141FL0141Armero1.jpgSiNcalciomercato-news-di-giornata-1009940.htmSiT1000007,T1000010,T1000011,T1000012,T1000014,T1000016,T1000017,T1000018,T1000019,T1000020,T1000022,T1000023,T1000024,T1000025,T1000026,T1000027,T1000028,T1000095,T1000097,T1000099100205001,02,03,06,07,08,09030582
101009865NewsCalciomercatoColpo Palermo: a un passo Diego Buonanotte20130102230826palermo Intanto è praticamente fatta per Dossena Continua l'opera di rimodernizzazione in casa Palermo: Lo Monaco e Zamparini hanno promesso che arriveranno, oltre ad Aronica, già annunciato, altre 5-6 giocatori per rafforzare la causa rosanera. <BR><BR>Dicevamo di Aronica: l'ex Napoli già si allena con i nuovi compagni e presto dovrebbe essere raggiunto da un altro ex partenopeo. Andrea Dossena infatti, ormai è vicinissimo al Palermo e arriverà in prestito secco senza riscatto: tant'è che il Napoli al suo posto ha praticamente chiuso già per Armero dell'Udinese. Il colpo però in Sicilia arriverà dalla Spagna e sarà un argentino (tanto per non smentirsi più di tanto Lo Monaco...). Diego Buonanotte, stellina del Malaga è ad un passo dal Palermo e a confermarlo è il procuratore del giocatore Ezequiel Manera:&nbsp; “<EM>Il Palermo ha presentato la sua offerta, la società spagnola ha aperto alla cessione di Diego. </EM><EM>Le attenzioni particolari di Lo Monaco hanno fatto sentire Diego molto importante. </EM><EM>In questo momento il Palermo gode di un certo vantaggio rispetto alle concorrenti</EM>“.<BR><BR>Ma non è finita qua: servono infatti anche un difensore, un centrocampista e un attaccante. In difesa piacciono sempre gli ex Bovo e Zaccardo, a centrocampo intorno a metà mese si dovrebbe chiudere con la Roma per Marquinho mentre in avanti, dopo che Immobile ha chiarito con l'ambiente genoano, il favorito resta Emanuele Calaiò.<BR><BR>C1007650FL0141FL0141diego-buonanotte.jpgSiNcolpo-palermo-a-un-passo-diego-buonanotte-1009865.htmSiT1000023100205001,02,03,08030484
111009750NewsCalciomercatoCalciomercato Palermo: via alla rivoluzione20121219114880palermoImmobile, Bovo, Zaccardo tra gli altriLa squadra non l'ha fatta lui e adesso, Pietro Lo Monaco, cerca di recuperare la frittata estiva di una squadra costruita male e che, fino ad ora, latita in campionato. <br><br> Servono giocatori in ogni ruolo: in difesa si cercano due difensori e i più papabili sono Zaccardo, che sta bene a Parma ma che non disdegnerebbe di ritornare in Sicilia, e Bovo, altro ex, che a Genova fa panchina. A centrocampo serve u esterno destro e Lo Monaco potrebbe bussare alla porta della Fiorentina per un altro cavallo di ritorno come Cassani, esploso proprio in rosanero, e chiuso da Cuadrado. Sulla trequarti piace Barrientos: il <EM>Pitu </EM>andrebbe anche a piedi dal suo ex direttore generale,&nbsp;peccato che Pulvirenti difficilmente&nbsp;risponderà al telefono... <br><br> Capitolo attaccanti: serve un bomber da affiancare a Miccoli e anche qui la soluzione sta a Genova. Dopo l'arrivo di Floro Flores infatti Immobile è totalmente chiuso: per il centravanti dell'Under 21 però c'è da battere la concorrenza del Torino.<br><br>C1007650FL0141FL0141bovo%20cesare.jpgSiNcalciomercato-palermo-via-alla-rivoluzione-1009750.htmNoT1000023100205001,02,03030259
121009614NewsCalciomercatoCalciomercato Palermo, l`obiettivo è Aronica20121212143249palermo, napoli, aronicaPalermo Napoli AronicaMaurizio Zamparini, presidente del Palermo, è intervenuto a Radio Gol su Kiss Kiss Napoli. "Contro l’Inter ho visto solo una squadra in campo, il Napoli. La squadra partenopea è l’unica, secondo me, in grado di poter competere con la Juventus. Anche se, gli azzurri devono diventare consapevoli della loro forza”.<BR>Calciomercato: “Di Aronica ne parlammo già l’anno scorso con Bigon. E’ un calciatore che ci interessa molto. Vista la sua esperienza da vincente potrebbe portare una ventata di freschezza alla nostra squadra. Per lo più il ragazzo è palermitano e ritornerebbe volentieri a casa. Lo Monaco sta trattando con Bigon, ma non credo che l’operazione possa concludersi con uno scambio. Si parlava di Morganella, ma a noi non serve privarci di calciatori. La trattativa potrebbe concludersi già a gennaio”.<BR>Calcio scommesse: “Da anni dico che la giustizia sportiva va riformata. Non vedo giusto che&nbsp; giudici sportivi si occupino di temi spettanti alla giustizia ordinaria. Quella inerente allo sport è un tipo di giurisdizione basata sulla presunzione e non su indagini condotte bene. Tutto quello che va contro il buonsenso è sbagliato, quindi anche questo”.<BR>Palermo: “Stiamo vivendo un momento poco felice, ma Gasperini non ha colpe, anzi lui è una risorsa per noi. Il problema è la mentalità molti nostri calciatori hanno&nbsp; vissuto delle retrocessioni e questo crea dei danni che è difficile superare”.C1007650adm001adm001152012113721b.jpgSiNpalermo-l-obiettivo-e-aronica-1009614.htmNoT1000023100075701,02,03,08030249
131009598NewsCalciomercatoCalciomercato Palermo, Lo Monaco vuole Guidetti del Manchester City20121211163841palermo, manchester city, lo monaco, guidettiPalermo Manchester City Lo Monaco GuidettiSecondo quanto riportato da Tuttosport nelle scorse settimane l'amministratore delegato del Palermo Pietro Lo Monaco è stato in missione segreta a Manchester per trattare con il City l'approdo in Sicilia a gennaio di John Guidetti. L'attaccante italo-svedese è una delle idee del dirigente ex Catania per rafforzare la rosa a disposizione di Gian Piero Gasperini. Sempre per l'attacco, visto il forte pressing del Sunderland sul giovane ex Feyenoord, si valutano le ipotesi Ciro Immobile del Genoa e Rolando Bianchi del Torino.C1007650adm001adm001guidetti.jpgSiNpalermo-lo-monaco-vuole-manchester-city-guidetti-1009598.htmNoT1000023100075701,02,03,09030287
141009432NewsCalciomercatoCalciomercato Palermo, Lo Monaco prepara la solita raffica di sudamericani20121127203431PalermoPalermoL'ex direttore generale del Catania possiede ormai la fama di grande importatore di talenti provenienti dall'America Latina, in particolare argentini.<BR>Da quest'anno Zamparini gli ha affidato il compito di gestire il mercato rosanero, ma la sua lista della spesa non sembra aver cambiato ubicazione.<BR>Interessano ,infatti, diversi giocatori che militano o che son nati nel nuovo continente. Uno di questi è Juan Manuel Martinez, seconda punta classe 1985 che è in forza al Corinthias e che può vantare anche due presenze con la Seleccion.<BR>Un altro calciatore argentino finito sul taccuino di Lo Monaco è Guido Pizarro, giovane centrocampista difensivo del Lanus il cui arrivo potrebbe essere favorito anche&nbsp;dal suo possesso del passaporto italiano.&nbsp; <BR>Per quanto riguarda il nostro campionato, il Palermo punta forte sul prestito di Nico Lopez, talento della Roma che si è già messo bene in mostra nelle poche presenze donategli da Zeman, mentre sembra quasi definito l'approdo di Carrizzo in rosanero.<BR>Il brasiliano Matuzalem ,invece, sembra ormai sfumato dagli obiettivi di mercato perchè vicinissimo al trasferimento al Genoa. <br><br> <BR>&nbsp;<br><br>C1007650PalermoFL0657FL0657171032804-ecd6775c-eb0d-42ee-a8a4-7aed7de9da3f.jpgSiNlo monaco-prepara-sudamericani-1009432.htmSiT1000023100664701,02,03030289
151008980NewsCalciomercatoCalciomercato Palermo, piace Bianchi20121018103746palermo, torino, bianchiPalermo Torino BianchiSecondo quanto riportato da Tuttosport si allungano le pretendenti per l'attuale capitano del Torino in scadenza di contratto a giugno Rolando Bianchi. Il fatto che il giocatore potrà lasciare il suo attuale club a zero euro, ha acceso le fantasie di molte squadre, ultima in ordine di tempo il Palermo di Lo Monaco e Zamparini. A Palermo parlano di una telefonata appunto tra l'AD ed il fratello-manager del giocatore per mantenere comunque calda questa possibilità e per rafforzare i buoni rapporti tra le parti rimasti tali anche dopo il caso di mercato che vide Lo Monaco vicinissimo dall'ingaggiare Bianchi al Catania già nello scorso gennaio. La concorrenza è ampia, ci sono la Dinamo Kiev e i Wanderers di Sydney (il famoso rilancio del calcio in Oceania), poi il Parma, il Napoli e la Fiorentina.C1007650Palermoadm001adm00191861_429013_torpad042__7926081_medium.jpgSiNpalermo-piace-bianchi-1008980.htmSiT1000023100075701,02,03030280
161008965NewsCalciomercatoMercato, il Palermo lavora per puntellare la squadra20121016113254PalermoTre rinforzi per i rosaneroPietro Lo Monaco, nuovo amministratore delegato dei rosanero, a gennaio medita di puntellare e rafforzare la squadra con degli inserimenti mirati.<br><br> L’infortunio di Abel Hernandez (ko per 4-6 mesi) ha spinto la società a correre ai ripari a partire dalla prossima sessione di mercato. Tre le pedine che si cercano: un esterno di sinistra, un difensore centrale e un attaccante.<br><br> In nomi che trapelano sono quelli di Dossena, Mesbah, e Floccari. Questi i maggiori indiziati a vestire la maglia rosanero. Tra i nomi nuovi c’è anche quello di Fernando Tissone, che già Lo Monaco voleva portare a Catania; il giocatore è attualmente in forza alla Sampdoria&nbsp; ma dove ha collezionato una sola presenza.<br><br> Occhi puntati anche sul Sudamerica considerato che Pietro Lo Monaco è un abitué del calcio d'oltreoceano.<br><br>PalermoFL0411FL0411lo monaco.jpgSiNpalermo-a-caccia-di-rinforzi-per-gennaio-1008965.htmSi100427901,02,03010206
171008684NewsCalciomercatoPalermo, vicino accordo tra Zamparini e Lo Monaco20120925231531palermo, zamparini, lo monacoPalermo Zamparini Lo MonacoMaurizio Zamparini vuole consegnare le chiavi del Palermo a Pietro Lo Monaco, visto anche il rapporto ormai ai minimi termini con Giorgio Perinetti. Secondo quanto emerso nel corso di Sportitalia l'ex dirigente del Catania aveva avuto contatti con il presidente dei rosanero già dopo la fine della sua esperienza con il Genoa. L'accordo tra le parti ci sarebbe, ma al momento tengono banco diversi aspetti da verificare: Lo Monaco vuole garanzie ben precise mentre Zamparini deve trovare una soluzione con Giorgio Perinetti.C1007650Palermoadm001adm001lo monaco.jpgSiNpalermo-vicino-accordo-tra-zamparini-e-lo-monaco-1008684.htmNoT1000023100075701,02,03010212
181007735NewsCalciomercatoCalciomercato Catania: rinnovo Barrientos, incognita Gomez20120822150319Fiorentina Catania Gomez BarrientosLa Fiorentina insiste per avere El PapuE' di poche ore fa l'ufficialità del rinnovo di contratto di Barrientos con il Catania, che smentisce tutti le voci che volevano l'argentino lontano dalla Sicilia (voci che comunque erano più forti quando Lo Monaco era al Genoa). Il rinnovo del "Pitu" apre uno spiraglio per la partenza di Alejandro Gomez. Con l'Inter che, preso Cassano, si è tirata fuori dalla corsa all'esterno, la Fiorentina sembra voler provare l'assalto al "Papu". E' vero che il Catania ha già preso quello che potrebbe definirsi un "sostituto" di Gomez, e cioè Lucas Castro, ma è anche vero che il club etneo non ha alcuna necessità di cedere l'argentino e, qualora non si trovasse un accordo economico soddisfacente, potrebbe decidere di tenere i 3 esterni argentini in squadra per alternarsi nei 2 posti dell'attacco al fianco del punto fermo Bergessio. Nei prossimi giorni arriverà il procuratore di Gomez in Italia, chiaro segnale che la Fiorentina ci sta veramente provando, anche se stiamo per entrare nell'ultima settimana di mercato e quindi i viola dovranno accellerare per poter assicurarsi "El Papu" Gomez, provando ad avvicinarsi alle richieste economiche del Catania, che si aggirano attorno agli 8-10 milioni, difficile ma non impossibile che si inserisca anche una contropartita tecnica per abbassare il conguaglio economico. Pochi giorni tante incertezze dunque. Cara Viola, il tempo è tiranno.C1007650CataniaFL0676FL0676alejandro-gomez-catania_25889648_980x980.jpgSiNcalciomercato-catania-rinnovo-barrientos-incognita-gomez-1007735.htmSiT1000014100664801,02,03,09010214
191007101NewsCalciomercatoGenoa, comunicato su Lo Monaco20120801151531genoa, lo monacoGenoa Lo MonacoIl <STRONG>Genoa </STRONG>Cfc comunica di aver preso atto delle dimissioni irrevocabili del sig.<STRONG> Pietro Lo Monaco</STRONG> ed esprime il proprio rammarico per l'intero esito della vicenda. La società esterna allo stesso la propria stima come uomo e come professionista, con l'augurio che le rispettive strade possano tornare a incrociarsi in futuro.C1000009adm001adm001lo monaco.jpgSiNgenoa-comunicato-su-lo-monaco-1007101.htmNoT1000022100075701,02,03010379
201007029NewsCalciomercatoGenoa scoppiettante: si puntano Barrientos, Cerci e Krasic20120730114531genoa, barrientos, cerci, krasicGenoa Barrientos Cerci KrasicCome riporta <EM>Il Corriere Mercantile</EM>, il <STRONG>Genoa</STRONG> cambia strategia dopo la partenza Pietro Lo Monaco. <br><br> In uscita Luca Antonelli e Andreas Granqvist, come è in dubbio anche Davide Biondini. <br><br> Si riapre all'ipotesi <STRONG>Pablo Barrientos</STRONG>, ma i nomi più interessanti sono quelli di <STRONG>Alessio Cerci</STRONG> e di <STRONG>Milos Krasic</STRONG>: il primo è tra i partenti di casa Fiorentina, il secondo è da tempo un esubero della Juventus.<br><br>C1000009adm001adm001krasic-juve.jpgSiNgenoa-scoppiettante-si-puntano-barrientos-cerci-e-krasic-1007029.htmSiT1000022100075501,02,03010483
211007028NewsCalciomercatoCalciomercato Catania: fermento in avanti20120730104667Catania attacco GomezTanti movimenti in entrata ma soprattutto in uscita per il club rossazzurroIl mercato del Catania sembra entrare sempre più nel vivo. Sicuramente i movimenti più importanti, al momento, sono quelli che vedono diversi rossazzurri con le valigie pronte. E' il caso di <STRONG>Gomez</STRONG>, vero e proprio caso rossazzurro negli ultimi giorni, ma anche di <STRONG>Bergessio</STRONG>, entrambi accostati più volte all'Inter: se il secondo però al momento sembra più un'idea suggestiva che un vero e proprio interessamento, il primo rappresenta già da diverse settimane &nbsp;una delle primissime alternative (insieme al bolognese Ramirez) all'acquisto di Lucas per i nerazzurri. Il club di Moratti sarebbe pronto a mettere sul piatto una cifra vicina ai 6 milioni per l'ala e nelle ultime ore erano girate voci anche riguardo ad un possibile prestito di Alvarez come contropartita, voce subito smentita dall'agente dell'interista. Su Bergessio invece, oltre all'idea Inter, c'è anche un interessamento più concreto da parte della Fiorentina dell'ex tecnico Montella, ma difficile che il Catania farà partire l'argentino senza trovare prima una valida alternativa. Se Antenucci è sempre in bilico, <STRONG>Morimoto</STRONG>, che sembrava fino a qualche giorno fa dover rimanere sotto l'Etna, ha &nbsp;diverse offerte, con i turchi del Besiktas in prima linea. Le voci su <STRONG>Barrientos</STRONG>, anche grazie al divorzio Lo Monaco-Genoa, sembrano invece essersi placate e difficilmente partirà sia lui che «El Papu». Se è vero che buona parte del reparto offensivo rossazzurro potrebbe partire o comunque ha interesse a seguire lo sviluppo del mercato, è anche vero che il Catania inizia a guardarsi intorno per trovare possibili sostituti. Sempre viva la pista che porta a Giuseppe <STRONG>De Luca</STRONG>, di cui abbiamo parlato qualche giorno fa, giovane, italiano e di belle speranze. Piace <STRONG>Bojinov</STRONG>, anche se la concorrenza è abbastanza alta e aspettare troppo potrebbe far perdere la corsa all'attaccante bulgaro, dal momento che sembra che si siano fiondati con insistenza sul giocatore Pescara e Cska Mosca oltre agli etnei. Da tenere sotto osservazione anche l'idea <STRONG>Boghossian</STRONG>, punta argentina del Red Bull Salisburgo.C1000009CataniaFL0676FL0676bergessio.jpgSiNcalciomercato-catania-fermento-in-avanti-1007028.htmSiT1000014100664801,02,03,09010300
221007020NewsCalciomercatoGenoa, Corvino per il dopo Lo Monaco20120730093130genoa, corvino, lo monacoGenoa Lo Monaco CorvinoCome riporta il <EM>Secolo XIX</EM>, il<STRONG> Genoa</STRONG> pensa a <STRONG>Corvino</STRONG> per sostituire il partente <STRONG>Lo Monaco</STRONG>. Corvino, dopo sette anni a Firenze, si è ritirato nel suo Salento quindi è libero. In più come egli stesso ha affermato è «di rigida osservanza genoana». Corvino ha un carattere forte, potrebbe convivere con Preziosi? Sì, dal momento che alla Fiorentina il manager ha saputo convivere con la personalità di un allenatore importante come Prandelli e all'interno di una società strutturata con i Della Valle, il presidente-manager Cognigni e l'ad Mencucci. <BR><BR>Corvino potrebbe lavorare in piena sintonia con Zarbano e ancor più col suo amico Capozucca al quale è da anni legato da stima reciproca. <BR><BR>C1000009adm001adm001corvino.jpgSiNgenoa-corvino-per-il-dopo-lo-monaco-1007020.htmSiT1000022100075701,02,03010335
231006971NewsCalciomercatoGenoa, rottura tra Preziosi e Lo Monaco20120728141531genoa, preziosi, lo monacoGenoa Preziosi Lo MonacoE' già rottura tra il presidente del Genoa Enrico Preziosi e Pietro Lo Monaco. <BR><BR>Infatti in occasione dell'ultimo faccia a faccia tra i due massimi dirigenti del club rossoblù è stato sancito il divorzio. <BR><BR>L'ex dirigente del Catania pretendeva deleghe sportive e amministrative. Deleghe non concesse da Preziosi che con la mancata firma ha aperto le porte all'addio di Lo Monaco.<BR><BR>C1000009adm001adm001lo monaco.jpgSiNgenoa-rottura-tra-preziosi-e-lo-monaco-1006971.htmSiT1000022100075701,02,03010424
241006829NewsCalciomercatoGenoa, Lo Monaco: «Destro ha fatto bingo»20120724163331lo monacoPulvirenti? ha perso un`occasione per stare zittoDestro alla Roma è ormai cosa fatta: si discute sugli anni di contratto ma queste sono solo sottigliezze oramai. A sugellare il tutto ecco Pietro Lo Monaco, amministratore delegato del Genoa: <BR><BR><EM>«La Roma ha fatto tutto quello che doveva fare per prendere il giocatore. Se un giocatore di grandi potenzialità come Destro monopolizza il mercato, vuol dire che c'è una certa povertà di idea. Lui è stato ben pagato, visto che i ragazzi che sono stati inseriti nella trattativa sono ragazzi di prospettiva. In questa operazione il Siena ha avuto un tornaconto importante mentre il Genoa, alla luce di quanto ha speso a suo tempo per acquistarlo, ha fatto 0 a 0. Destro invece ha fatto bingo e spero che anche la Roma faccia bingo»</EM><BR><BR>Risposta anche a Pulvirenti che aveva detto che «avrebbe dato Barrientos al Genoa solo quando gli elefanti avrebbero incominiciato a volare»:<EM> «Mai detto che ci interessa. Qualcuno ha perso un'occasione per stare zitto. E chi pensa di fare la guerra a Lo Monaco, l'ha già persa in partenza.»&nbsp;</EM>La guerra continua.<BR>&nbsp;<BR><BR>FL0141FL0141lo monaco.jpgSiNlomonaco-destro-ha-fatto-bingo-1006829.htmSi100205001,02,03010428
251006704NewsCalciomercatoInter, ipotesi Gilardino come vice Milito20120721094531inter, genoa, gilardinoInter Genoa GilardinoDopo la sicura partenza di Pazzini l'<STRONG>Inter </STRONG>lavora per il vice <STRONG>Milito</STRONG>.<br><br> Lucas resta a prescindere l'attaccante principale da portare in nerazzurro, però come riferisce<EM> Tuttosport</EM> l'Inter starebbe facendo un sondaggio per<STRONG> Gilardino</STRONG>.<br><br> L'attaccante ritenuto incedibile da Lo Monaco, potrebbe essere interessato all'eventuale destinazione.<br><br>C1000009adm001adm001gilardino.jpgSiNinter-ipotesi-gilardino-come-vice-milito-1006704.htmSiT1000026100075501,02,03010566
261006677NewsCalciomercatoIl mercato del Catania-argentino: El Pata ed altro20120720111350Calciomercato CataniaNuovi arrivi per il tecnico MaranIl <STRONG>Catania</STRONG> calcio ha ufficializzato l'acquisto di <STRONG>Lucas Castro</STRONG>, centrocampista classe '89, dal Racing Club. <br><br> Nonostante l'addio di Lo Monaco dunque gli etnei continuano a guardare con grande interesse al campionato argentino. Il giocatore, che insieme agli altri 3 acquisti sarà presentato oggi alle 14 al centro sportivo Torre del Grifo, vanta già una convocazione in nazionale maggiore. <br><br> Con l'arrivo de «El Pata», sembra sempre più difficile che i rossazzurri tengano sia Barrientos che Gomez: uno dei due partirà probabilmente, con «Pitu» favorito in questo senso, visto anche il forte pressing del <STRONG>Genoa</STRONG> di Lo Monaco. <br><br> In uscita dovrebbero esserci altri giocatori, Antenucci è sempre richiesto dal Torino, Augustyn dovrebbe andar via, così come Andujar se arrivassero le giuste richieste. In entrata si sondano ancora Antei e Crescenzi, nelle scorse settimane molto vicini.<br><br>C1000009,C1000075Torre del GrifoFL0676FL0676181332896-f148a49e-4e85-40d5-b78e-6d36d83b1b36.jpgSiNil-mercato-del-catania-argentino-calciomercato-el-pato-e-altro-1006677.htmSi100664801,02,03,09010479
271006581NewsCalciomercatoColpo argentino del Catania: preso Lucas Castro20120717172551castroLucas Castro<P>Anche senza Lo Monaco il Catania continua a pescare in Argentina: è praticamente fatta infatti per Lucas Castro, trequartista offensivo destro, che ama però partire dalla sinistra.</P> <P>L'argentino è un classe '89 e Pulvirenti l'ha preso a titolo definitivo dal Racing di Santander: dovrebbe arrivare a Catania domani mattina per visite e firme.</P>FL0141FL0141RACING~1.JPGSiNcolpo-argentino-del-catania-preso-lucas-castro-1006581.htmNo100205001,02,03,09010231
281006562NewsCalciomercatoRoma: adesso Destro è vicinissimo20120717080912lomonaco-destroLo Monaco convinto dai giallorossi<P>Mattia Destro è molto vicino alla Roma; a confermarlo è l'amministratore delegtato del Genoa (proprietario di metà cartellino del giocatore) Pietro Lo Monaco: </P> <P><EM>"Se dovessimo riscattare <STRONG>Destro </STRONG>posso dire con certezza che la <STRONG>Roma </STRONG>si è mossa con largo anticipo e molto bene sul giocatore, e non ha nulla da rimproverarsi. Ha fatto un'offerta importante. Entro questa settimana cercheremo di risolvere col Siena.&nbsp; Non c'è stata una fumata bianca nell'incontro tra il presidente Preziosi e Sabatini semplicemente perché il mercato è in continua evoluzione e al momento noi non possiamo decidere nulla di definitivo perché Destro è ancora in comprietà tra <STRONG>Genoa e Siena. </STRONG>Le soluzioni possibili per la prossima stagione sono due: <STRONG>o rimane in Toscana oppure il Genoa lo riscatta </STRONG>e subito dopo valuteremo la concreta possibilità di cederlo".</EM><STRONG> </STRONG></P> <P>Traducendo tutto questo possiamo intuire che Lo Monaco ha fatto riflettere Preziosi: inizialmente il presidente genoano, stizzito dal comportamento del Siena, non aveva più intenzione di riprendersi (almeno per quest'anno) Destro. Poi però ecco che la Roma ha iniziato a trattare direttamente con i genoani e l'idea è una di quelle che stuzzica: Sabatini infatti è pronto a mettere sul piatto i 13.5 presi per Borini, o ad aggiungere ad un conguaglio econominco un giocatore molto gradito sotto la lanterna: Marco Borriello.</P> <P>Ricapitolando: la Roma è di gran lunga davanti a Juve e Inter (Moratti ieri ha scherzato su questo sorpasso giallorosso nella trattativa per il giocatore dicendo di <EM>"essere distrutto</EM>" ndr) e se Lo Monaco riesce a riprendere l'attaccante Zeman può già iniziare a sfregiarsi le mani.</P>FL0141FL0141842118-14338840-640-360.jpgSiNroma-adesso-destro-e-vicinissimo-1006562.htmSi100205001,02,03010186
291006489NewsCalciomercatoRinnovo Barrientos: Gasparin smentisce il no, e intanto Lo Monaco...20120714080018Barrientos-gasperinPablo Barrientos<P>Continuano le trattative in casa Catania per il rinnovo di <STRONG>Barrientos</STRONG>; &nbsp;dopo che era stata fatta trapelare la voce&nbsp;di un "no" dell'argentino l'ad rossazzurro Sergio Gasparin ieri ha puntualizzato: </P> <P><EM>"Facciamo chiarezza sulla questione. Stiamo parlando con il giocatore e il suo procuratore. In questi giorni ci siamo visti alcune volte e si sta lavorando per il rinnovo contrattuale.<STRONG> Non è affatto vero che il giocatore ha rifiutato il rinnovo del contratto</STRONG>"</EM></P> <P>Stessa cosa detta da <STRONG>Pablo Cosentino</STRONG>, procuratore del Pitu:<EM> "Non è vero che Barrientos ha rifiutato la proposta di rinnovo del Catania. Il club etneo non l'ha ancora formulata e lo farà solo la <STRONG>prossima settimana</STRONG>. Solo dopo daremo una risposta"</EM>&nbsp;&nbsp;</P> <P>Ma, dalla non troppo lontana Genova rossoblu <STRONG>Pietro Lo Monaco</STRONG>, che ama definire Barrientos&nbsp;<EM>"il calcio" </EM>ci mette la sua:<EM> "<STRONG>Con me avrebbe firmato il rinnovo in cinque minuti</STRONG>, ma adesso non sono problemi miei"&nbsp; </EM></P> <P>Qui Lo Monaco ci cova...</P>FL0141FL0141barrientos.jpgSiNrinnovo-barrientos-gasparin-smentisce-il-no-e-intanto-lomonaco-1006489.htmSi100205001,02,03010480
301006452NewsCalciomercatoUfficiale: Canini va al Genoa20120712194526canini-genoaMichele Canini<P>Adesso è ufficiale: Michele Canini è un nuovo giocatore del Genoa.</P> <P>Pietro Lo Monaco, amministratore delegato dei grifoni, ha chiuso la trattativa per 2.5 milioni di euro ed ha battuto la concorrenza del tornio, che si era inserito nelle ultime ore, invano.</P> <P>Michele Canini,&nbsp;26 anni,&nbsp;lascia la Sardegna dopo 7 anni conditi da 175 presenze e due gol.</P>FL0141FL0141canini.jpgSiNufficiale-canini-va-al-genoa-1006452.htmNo100205001,02,03010283
311006420NewsCalciomercatoGenoa, preso Martinez dal Racing de Avellaneda20120711183130genoa, lo monaco, martinezGenoa Lo Monaco Martinez Racing de AvellanedaIl <STRONG>Genoa</STRONG> ha preso <STRONG>Matias Martinez (24)</STRONG>, difensore del <STRONG>Racing Club de Avellaneda</STRONG>. Un affare targato Pietro Lo Monaco, aspettando Velazquez dell'Independiente e Canini per cui si sta lavorando con il Cagliari. Il costo per prendere Martinez è di 2 milioni, a titolo definitivo.C1000009adm001adm001lo monaco.jpgSiNgenoa-preso-martinez-dal-racing-de-avellaneda-1006420.htmSiT1000022100075701,02,03010444
321006318NewsCalciomercatoLo Monaco: «Gila non si muove»20120707184412gilardinoAlberto Gilardino<P>Alberto Gilardino anche la prossima stagione vestirà la maglia del Genoa: parola di Pietro Lo Monaco, amministratore delegato dei grifoni, che spazza via così ogni dubbio circa un possibile ritorno bel bomber a Firenze.</P> <P><EM>"Gilardino alla Fiorentina? Tutte fandonie. Se mi dovessero portare 20 milioni potrei dire che non diciamo no a nessuno ma Gila ha voglia di stare con noi e noi ce lo teniamo. La media gol degli ultimi anni ci dice che Alberto e' uno dei primi cinque attaccanti del campionato. Ce l'abbiamo e ce lo teniamo, certi che dimostrera' il suo valore'.</EM> </P>FL0141FL0141gilardino.jpgSiNlo-monaco-gila-non-si-muove-1006318.htmSi100205001,02,03010232
331006266NewsCalciomercatoMarchese: «Fiorentina? Solo chiacchere»20120706080055marcheseGiovanni Marchese<P>Giovanni Marchese, una delle sorprese del meraviglioso Catania di Vincenzion Montella della scorsa atagione, è al centro del mercato: su di lui la Fiorentina, allenata proprio dal suo ex tecnico.</P> <P>Il terzino però smentisce tutto e pensa alla prossima stagione da affrontare in rossazzurro: <EM>"Futuro a Firenze? Al momento sono solo chiacchiere, di concreto non c'è nulla. Al Catania non credo che pagheremo gli addii di Lo Monaco e Montella, alle spalle abbiamo una società solida ed importante, inoltre la squadra è quella dello scorso anno."</EM></P> <P>Montella dicevamo, molto stimato dal giocatore siciliano: <EM>"Montella? Ha appeso da pochi anni le scarpette al chiodo e si sente vicino ai calciatori. E' molto preparato tatticamente, cura ogni minimo dettaglio". </EM></P>FL0141FL0141marchese.jpgSiNmarchese-fiorentina-solo-chiacchere-1006266.htmSi100205001,02,03010374
341006219NewsCalciomercatoGenoa, Lo Monaco: «Tachtsidis andrà alla Roma»20120704153130genoa, lo monaco, tachtsidisGenoa Lo Monaco TachtsidisIl d.s. del <STRONG>Genoa</STRONG>, <STRONG>Pietro Lo Monaco</STRONG>, ha rilasciato alcune dichiarazioni.&nbsp;Questo quanto riportato da<EM> Sky Sport</EM>: "L'arrivo di Martinez del Velez? Siamo ottimisti. E' fatta per Tachtsidis alla Roma in comproprietà. Perin non andrà a Pescara; lui, Frey e Gilardino resteranno con noi".<BR>C1000009Genovaadm001adm001lo monaco.jpgSiNgenoa-lo-monaco-tachtsidis-andra-alla-roma-1006219.htmNoT1000012100075701,02,03010303
351005977NewsCalciomercatoGenoa, priorità sfoltire la rosa. Mesto, Veloso e Gilardino in uscita20120625131531genoa, mesto, veloso, gilardinoGenoa Mesto Veloso Gilardino<P>Come riporta <EM>Il Secolo XIX</EM> il <STRONG>Genoa</STRONG> starebbe guardando in Italia per rinforzare la propria retroguardia. Il direttore generale, <STRONG>Pietro Lo Monaco</STRONG>, segue <STRONG>Michele Canini (26)</STRONG>, difensore del Cagliari che piace anche al Torino. Piace anche<STRONG> Alessandro Gamberini (31)</STRONG> in uscita dalla Fiorentina.</P> <P>Nel frattempo c'è grande soddisfazione in casa Genoa per il taglio netto del parco giocatori. Come rifesce <EM>Il Corriere Mercantile</EM>, dopo l'apertura delle buste, il Genoa si è ritrovato ad avere 60 giocatori contro i 103 di qualche tempo fa. Dopo gli acquisti di Merkel, Immobile, Tomovic, Von Bergen e Tozser il mercato in entrata è di fatto bloccato. Per ora si lavora solo per sfoltire ulteriormente la rosa con <STRONG>Mesto</STRONG>, <STRONG>Veloso</STRONG> e <STRONG>Gilardino</STRONG> pronti a partire in caso di offerte importanti.</P>C1000009adm001adm001gilardino.jpgSiNgenoa-priorita-sfoltire-la-rosa-mesto-veloso-e-gilardino-in-uscta-1005977.htmSiT1000022100075701,02,03010565
361005901NewsCalciomercatoGenoa, preso il talento Garcia20120621144531genoa, garciaGenoa Lo Monaco GarciaGran colpo di mercato del dg <A class=link-6 href="/personaggi/Pietro-Lo-Monaco.cfm" target="">Pietro Lo Monaco </A>&nbsp;evidenziato da<EM> Primocanalesport</EM>. Il dirigente ha soffiato al National di Montevideo e alla concorrenza di molti club europei il talento uruguayano <STRONG>Santiago Damian Garcia</STRONG>. Il ventenne attaccante ha totalizzato 39 gol nello scorso campionato ed è uno dei più ambiti giocatori del panorama calcistico sudamericano, le sue caratteristiche migliori sono la velocità e il gran tiro da fuori. Garcia approderà in rossoblù a titolo definitivo, primo colpo col botto per l'ad del Genoa in versione d'assalto.adm001adm001lo monaco.jpgSiNgenoa-preso-garcia-dal-nacional-montevideo-1005901.htmNo100075701,02,03010236
371005827NewsCalciomercatoDa Giovinco a Diamanti passando per Destro. Vi proponiamo tutte le comproprietà più spinose da risolvere20120618115451serie aComproprietà Giovinco Diamanti Acerbi Borini Destro<P>Il 22 giugno scadrà il termine delle comproprietà, tutti in pista per definire il futuro di giovani bomber, centrali pronti al salto di qualità e talentini che meritano palcoscenici internazionali.</P> <P><STRONG><A class=link-6 href="/personaggi/Sebastian-Giovinco.cfm" target=""><STRONG>Giovinco</STRONG></A></STRONG> è il caso più eclatante e più costoso. Protagonista la Juve che insieme al Parma dovrà decidere cosa ne sarà del prossimo futuro di Sebastian. Ghirardi tra prestito oneroso e riscatto della prima metà del cartellino ha già sborsato 4 milioni di euro. Ne chiede ad Agnelli almeno il triplo per l'altra metà. Forse anche di più: esattamente 15. L'accordo si farà e Giovinco vestirà bianconero. La Juve dovrà fare uno sforzo, il Parma un piccolo passo indietro. Ma il buonsenso spinge per un'intesa.</P> <P><A class=link-6 href="/personaggi/Fabio-Borini.cfm" target="">Borini</A> ha avuto in mano il proprio destino. Parma e Roma avevo già trovato l'accordo: rinnovare la comproprietà. Ma lui ha detto no. Ed ora quindi il rischio buste è concreto, con la Roma in quel caso nettamente favorita alla corsa a meno che nella busta del Parma metta i soldi ad esempio il PSG di Carlo Ancelotti che Borini al Chelsea lo ha cresciuto e lo ha lanciato. Martedì previsto un altro contatto tra Leonardi e Sabatini. Roma comunque in vantaggio.</P> <P><STRONG>Acerbi</STRONG> sarà del Milan. Come da accordi con il Genoa che in queste ore risolvere la comproprietà con il Chievo. Preziosi offre 3,5 al Chievo che invece chiede 4,5. La cifra che sarebbe disposta a sborsare (udite udite!!!) la Juve nelle casse dei veronesi. Lo Monaco nelle prossime ore sentirà Sartori. Possibile un'intesa. Il Milan nel futuro di Acerbi, sorprese escluse.</P> <P><A class=link-6 href="/personaggi/Alessandro-Diamanti.cfm" target="">Diamanti</A> resta in bilico tra il Bologna e il Brescia che non molla e non lo farà fino a venerdì, ore 19. Qui le buste sembrano inevitabili. Lo Zenit di Spalletti e lo Shakhtar dell'ex Brescia Lucescu, hanno già bussato alla porta del presidente Corioni. Che si fa forte dell'interessamento 'internazionale' per Diamanti e cercherà di&nbsp; monetizzare al massimo. Impossibile l'accordo con il Bologna. Si va alle buste: a Bologna sperano e faranno di tutto per riportarlo in rossoblù.</P> <P>Da definire la situazione <A class=link-6 href="/personaggi/Mattia-Destro.cfm" target="">Destro</A>: il Siena ha ancora qualche ora per esercitare il riscatto della meta del cartellino. Basterebbe versare 1,3 milioni di euro nelle casse del Genoa, che però sta tentando di trovare un intesa prima della scadenza del termine (anche in caso di riscatto il Siena sarebbe obbligato a parlare con il Genoa). Accordo possibile e Destro che poi da Genova prenderebbe l'autostrada verso Milano. Sponda nerazzurra.<BR></P>1007858adm001adm001giovinco.jpgSiNserie-a-da-giovinco-a-diamanti-passando-per-destro-le-comproprieta-piu-spinose-da-risolvere-1005827.htmSi100427901,02,03010471
381005744NewsCalciomercatoGenoa, Lo Monaco: «Stiamo trattando Denis»20120614144531genoa, denis, lo monacoGenoa Denis Lo MonacoIl nuovo amministratore delegato del Genoa, Pietro Lo Monaco, ha già incominciato a setacciare il mercato in cerca di nuovi argentini per l'undici rossoblù. Il dirigente dei liguri pare abbia messo nel mirino Juan Manuel Martinez e Pablo Barrientos del Catania, ma non solo. "Ho già incontrato i dirigenti dell'Atalanta. Mesto? No, in realtà abbiamo parlato di German Denis. Lo vogliamo acquistare perché si tratta di un attaccante importantissimo che farebbe al caso nostro". Denis appare però incedibile da parte dell'Atalanta, dopo le richieste di Palermo e Atletico Madrid.C1000009adm001adm001lo monaco.jpgSiNgenoa-lo-monaco-stiamo-trattando-denis-1005744.htmNoT1000022100075701,02,03010244
391005743NewsCalciomercatoCatania, se parte Lodi pronto Francisco Silva20120614141531catania, lodi, francisco silvaCatania Lodi Francisco SilvaIl Catania prepara il colpo Francisco Silva. Un affare sul quale l'ex dg Pietro Lo Monaco lavorava già negli scorsi mesi. Il centrocampista cileno dell'Universidad Católica, valutato circa 3 milioni di euro, è considerato l'uomo ideale per prendere eventualmente il posto di Francesco Lodi, sulle cui tracce ci sono Fiorentina e Genoa.C1000009adm001adm001francisco silva.jpgSiNcatania-se-parte-lodi-pronto-francisco-silva-1005743.htmSiT1000014100075701,02,03,09010343
401005548NewsCalciomercatoSerie A, le comproprietà più importanti da risolvere. Da Giovinco a Immobile passando per Destro e Borini20120604124531giovinco, immobile, borini, destroAcerbi è il nome nuovo in casa centrali Italia<P>Il 22 giugno scadrà il termine delle comproprietà, tutti in pista per definire il futuro di giovani bomber, centrali pronti al salto di qualità e talentini che meritano palcoscenici internazionali.</P> <P>Acerbi è il nome nuovo in casa centrali Italia, frutto maturo della nidiata genoana che dall'anno prossimo potrà contare su tanti giovani prontamente riscattati o semplicemente rientranti da prestiti secchi. Nessuna possibilità di permanza in gialloblù, il classe '88 prenderà casa a Genova, ma anche Galliani ha intenzione di comprarne una a suo nome a Milano. Eppure Preziosi è stato chiaro: "San Siro solo in cartolina". Prima all'ombra della Lanterna, poi chissà a quella del Duomo.<BR>&nbsp;<BR>In tanti, nella Capitale, mugugnavano. Troppi milioni per un giocatore così, seppur giovane. Talentuoso o poco più, ora talento puro. Borini si è guadagnato la Nazionale, ha conquistato Roma. Ha attirato i parigini, Ancelotti si è ricordato di quel ragazzo del Chelsea. Ma l'attaccante dovrà prima risolvere la questione comproprietà, ritorno a Parma o incatenamento capitolino? Il progetto giovane giallorosso è riuscito sopratutto con lui, quando a un certo punto pareva tramutare in oro qualsiasi pallone sgusciante dalle sue parti. Tutte le strade portano a Roma.</P> <P>San Calaiò, prima e dopo. E' grazie all'arciere che Mattia Destro è riuscito a esplodere alla sua prima stagione da titolare in Serie A. 12 goal, stacco di testa imperioso, lavoro sotto porta e tanti saluti a chi non ha creduto in lui (leggasi Inter). Destro tornerà a Genova, dove De Canio lo aspetta a braccia apertissime, angolazione infinita. Il Siena perderà tutti i suoi big, compreso Sannino. Bagarre per il futuro attaccante dell'Italia, tra la sua ex (amata?) squadra nerazzurra e la Roma di Zeman.</P> <P>Purtroppo, per tutti, è arrivato stabilmente nella massima serie solo alla soglia dei fatidici 30. Diamanti, classico dieci, sinistro fatato, punizioni tese o a girare, al fulmicotone inserimenti, reti. Vuole giocare in Serie A, l'ex ragazzo del Prato: non ci dovrebbero essere problemi in tal caso, con il Bologna che lo riscatterà per cifre importanti, magari davanti al rinnovo ci compartecipazione con il Brescia, oramai troppo stretta con la conseguente categoria cui occupa. Una volta in Emilia, l'Udinese farà carte false per averlo.</P> <P>Il Faraone è solo l'ultima pedina nell'affollata strada Genova-Milano. Vista la mancanza di Torino nessun triangolo industriale, due punti che si incontreranno in amicizia per decidere a chi servirà maggiormente. Allegri lo ha utilizzato più del previsto visti i tanti infortuni che hanno spezzato le corna del Diavolo, ma El Shaarawy ha ancora tanto bisogno di migliorare. Ed ecco che le nubi non si diradano, i puntini interrogativi nuotano nella testa di Galliani. Preziosi porterà tutta la giovane combriccola a Genova o si farà scappare l'egiziano?</P> <P>La stella delle compartecipazioni è lui, Seba. Formica Atomica a Parma, un tipetto tosto senza paura di provare finalmente a essere decisivo anche in una big. Juve o non Juve, il giochetto dell'estate è aperto. Ghirardi promette battaglia, vuole riscattarlo da quella Signora cattiva che non ha mai creduto in lui. E poi magari cederlo al miglior offerente, con la lista di sceicchi e petrolieri che continua a salire ogni giorno mercantile che passa.</P> <P>Ha provato la Serie B, domandola e innalzandosi a capocannoniere, uomo decisivo e desiderio di mercato. Immobile vorrebbe rimanere a Pescara, ma i suoi arcigni proprietari sono altri. Arrivato da gran capo al Genoa, Lo Monaco non ha avuto dubbi: Ciro rimane, è nostro al 50%. Esatto, la metà. Perchè l'altra metà è juventina, dopo una stagione trionfale Paratici e compagni di merende in entrata e uscita sono al bivio: puntare su un top player o dare fiducia al ragazzo meraviglia?</P> <P>Qualche tempo fa, pronunciando il suo nome, gli occhi dei tifosi interisti si illuminavano. Poi il momento è passato, al Genoa ha deluso e l'Inter ha deciso di aspettare il futuro calciomercato per capire come muoversi. Kucka ha potenzialità, ha corsa, sa fare il mastino, sa fa ripartire l'azione. Ma si è un po' perso. Branca ha ottimi rapporti con Preziosi, vedi Rodrigo Palacio e il resto delle operazioni concluse negli ultimi anni. La sensazione è che nell'affare possano rientrare lo stesso argentino e Mattia Destro.</P> <P>Come lui, tanti altri. E' la storia italiana, si allevano i giovani, si fanno partire per formarsi. Poi si ricomprano a peso d'oro. O comunque si fa di tutto per riportarli a casa dopo averli persi. Capirne il senso, difficile. In ogni caso il centrocampista rossonero è stato ceduto al Genoa, prima di tornare nel mercato invernale così da sostituire la marea di infortunati di Allegri. Poi il crack e una situazione al punto di partenza. Il giramondo (se la Terra fosse Genova-Milano lui sarebbe pendolare massimo) tornerà in rossoblù.<BR>Tutto dipenderà da Julio Cesar. Dopo anni e vittorie l'estremo difensore interista comincia a farsi delle domande. E' giunta l'ora di lasciare Milano? Se il brasiliano deciderà positivamente a proposito, l'Inter riscatterà Viviano, a metà con il Palermo. I rosanero, infatti, hanno acquistato il portiere a gennaio (la metà del Genoa): burbero Zamparini ha già messo le mani avanti, o vuole rimanere o puntiamo su Ujkani. Insomma, la strada porta in Lombardia, ma per ora i guantoni sono ancora in Sicilia.</P> <P>&nbsp;</P> <P><BR>&nbsp;</P>C1000009,C1000075FL0411FL0411giovinco.jpgSiNserie-a-comproprieta-da-risolvere-giovinco-immobile-borini-destro-1005548.htmSiT1000007,T1000010,T1000011,T1000012,T1000013,T1000014,T1000015,T1000016,T1000017,T1000018,T1000019,T1000020,T1000021,T1000022,T1000023,T1000024,T1000025,T1000026,T1000027,T1000028,T1000081,T1000082,T1000083,T1000084,T1000085,T1000086,T1000087,T1000088,T1000089,T1000090,T1000091,T1000092,T1000093,T1000094,T1000095,T1000096,T1000097,T1000098,T1000099,T1000101,T1000102100427901,02,03,06,07,09030821
411005494NewsCalciomercatoGenoa, Lo Monaco: «Voglio che la società raggiunga grossi obiettivi. Il tecnico sarà De Canio»20120601124531genoa, lo monacoCurerò prima di tutto gli aspetti aziendali e gestionaliConferenza stampa di presentazione per <A class=link-6 href="/personaggi/Pietro-Lo-Monaco.cfm" target="">Pietro Lo Monaco</A>, nuovo amministratore delegato e direttore generale del <A class=link-6 href="/squadre/genoa.cfm" target="">Genoa</A>. Queste le parole del nuovo dirigente rossoblu: "Sono un aziendalista e come tale cercherò di far sì che la società più antica d'Italia possa raggiungere grandi obiettivi. Curerò prima di tutto gli aspetti aziendali e gestionali. Tutto deve funzionare affinché il Genoa faccia uno percorso di affidabilità globale. I tifosi sono appassionati e la squadra deve onorare questo aspetto importantissimo. Per far andare bene le cose serve la squadra, lo staff, la tifoseria, la stampa e l'azienda che deve far sì che tutto funzioni. Cercheremo di far rientrare diversi giocatori del Genoa che sono andati altrove per fare esperienza. L'allenatore del Genoa sarà De Canio, con un contratto di un anno, lo staff sarà quello dell'anno scorso con qualche integrazione".C1000009GENOVAadm001adm001lo monaco.jpgSiNgenoa-lo-monaco-raggiungere-grossi-obiettivi-allenatore-sara-de-canio-1005494.htmSiT1000022100075501,02,03030458
421005266NewsCalciomercatoRoma-Montella-Catania: la telenovelas continua20120523103130montella-pulvirentiA Roma lo danno per fatta: Pulvirenti no<P>Ormai è diventata una telenovelas senza fine: Montella alla Roma o Montella ancora al Catania???</P> <P>si sapeva che questo trasferimento avrebbe fatto parlare tanto, ma mai fino a questo punto.</P> <P>Ricapitoliamo le ultime puntate per i distratti che si sono perse le ultime avvincenti avventure dei nostri eroi: Luis Enrique lascia e un minuto dopo le dimissioni del tecnico spagnolo si inizia a parlare di Montella. Sentendo ciò Pulvirenti chiama Sky in diretta e in maniera abbastanza secca dice che l'aereoplanino non si muove. Peccato che il tecnico rossazzurro, finita la stagione, si&nbsp;prende i&nbsp;bagagli, mobili e tutto ciò che&nbsp;ha a casa, &nbsp;e se ne torna dritto dritto a Roma. Arrivano le classiche dichiarazioni di Totti che benedice l'ex compagno e iniziano a progettare un matrimonio dove tutti sembrano essere felici e contenti: tranne lui, Pulvirenti, lasciato da Lo Monaco, che si trova a dover combattere con situazioni spinose di cui precedentemente si occupava il dg, e che ripete fino alla nausea che Montella non si tocca. </P> <P>Oggi poi trapela la bomba: Vincenzino non solo si è accordato ma ha anche firmato, con buona pace di Pulvirenti che ricordandosi di una vecchia clausola del contratto che dice che se la Roma chiama Montella lui lo deve lasciare andare, non ottiene manco Caprari o Viviani, contropartite tecniche che si dice abbia richiesto. E inoltre arriva anche la solita benedizione di qualche compagno di squadra ai tempi della Roma: stavolta è Tommasi a dire che<EM> "vedrei bene Montella a Roma"</EM></P> <P>The end? manco per sogno. Ecco il numero 1 del Catania nel tardo pomeriggio di oggi:<EM>&nbsp;"E' il nostro allenatore ed ha un contratto fino al prossimo anno, spero di esser stato abbastanza chiaro. E tra l'altro smentisco categoricamente di aver chiesto mai qualche contropartita tecnica per liberare Montella.</EM>'</P> <P>Tra orgoglio, bugie e ripicche&nbsp;in stile&nbsp;Centovetrine, la telenovelas va avanti:&nbsp;non&nbsp;perdetevi assolutamente le prossime puntate!&nbsp;</P>FL0141FL0141montella.jpgSiNroma-montella-catania-la-telenovelas-continua-1005266.htmSi100205001,02,03,09030413
431005185NewsCalciomercatoFiorentina, piace ancora Lo Monaco20120519091888fiorentina, lo monacoPotrebbe esserci proprio Come riportato da <EM>La Nazione</EM>, dopo il no incassato da <STRONG>Oriali</STRONG>, la <STRONG>Fiorentina</STRONG> potrebbe tornare con forza su <STRONG>Pietro Lo Monaco</STRONG>. L'ex <STRONG>Catania</STRONG>, dato per sicuro alla guida del mercato del <STRONG>Genoa</STRONG> per la prossima stagione, potrebbe aver cambiato idea, e magari, dietro alla selta del&nbsp;ds potrebbe esserci proprio un nuovo contatto con la Fiorentina.C1000009adm001adm001lo monaco.jpgSiNfiorentina-piace-ancora-lo-monaco-1005185.htmNoT1000024100075701,02,03030259
441004761NewsCalciomercatoLa Fiorentina pensa al futuro20120504170000fiorentinaLa Fiorentina getta le basi per aprire un nuovo ciclo. E` caccia all`allenatore.<P align=justify>&nbsp;La Fiorentina, dopo il licenziamento per giusta causa di Delio Rossi, ed aver affidato momentaneamente la panchina a Vincenzo Guerini, è già proiettata all'allenatore del futuro, a cui affidare la squadra per iniziare un nuovo ciclo.</P> <P align=justify>&nbsp;I nomi più papabili al momento sono quelli di Vincenzo Montella, soprattutto nel caso in cui il nuovo direttore sportivo fosse Pietro Lo Monaco, ma anche quelli di Giampiero Gasperini e Stefano Pioli, che, dopo la brutta parentesi estiva&nbsp;sulla panchina bollente&nbsp;del Palermo, si è messo in evidenza con un'ottima stagione alla guida del Bologna.</P>C1000009Firenzafl0712fl0712della valle andrea.jpgSiNfiorentina-allenatore-serie-a-1004761.htmSiT100002401,02,03030248
451004068NewsCalciomercatoCatania, il Napoli insiste per l`a.d. Lo Monaco20120416145131napoli, lo monaco, de laurentiisDe Laurentiis starebbe pensando Secondo quanto riporta<EM> la Gazzetta dello Sport</EM> continuano le incomprensioni fra il presidente del <STRONG>Catania</STRONG> <STRONG>Pulvirenti </STRONG>e l'amministratore delegato <STRONG>Pietro Lo Monaco</STRONG>. E' molto probabile che a fine stagione il rapporto fra i due si concluda e che l'ad del club siciliano possa cambiare squadra. A riguardo sembra che il Napoli si sia fatto vivo in vista di un cambio a livello dirigenziale per la prossima stagione; De Laurentiis starebbe infatti pensando alla coppia <STRONG>Montella Lo Monaco</STRONG> per sostituire<STRONG> Mazzarri</STRONG> e il ds <STRONG>Bigon</STRONG>, che non ha ancora rinnovato il suo contratto.C1000009adm001adm001lo monaco.jpgSiNnotizie-clacio-catania-lo-monaco-napoli-1004068.htmSiT1000014100075701,02,03,09030190
461003835NewsCalciomercatoCatania, pronto il riscatto di Carrizo20120410220131catania, carrizo, lo monacoIn vendita AndujarSecondo quanto appreso dalla redazione di <EM>itasportpress</EM>, nel recente viaggio effettuato dall'ad<STRONG> Lo Monaco</STRONG> in Argentina, si è tenuto un incontro con l'estremo difensore e con il suo agente <STRONG>Jorge Cyterszpiller</STRONG>. Il dirigente etneo avrebbe manifestato ad Andujar la volontà della società di riscattare<STRONG> Juan Pablo Carrizo</STRONG> dalla <STRONG>Lazio </STRONG>a titolo definitivo al termine del campionato invitando Andujar a cercarsi una squadra. Andujar aveva lasciato il Catania a gennaio a titolo temporaneo dopo uno scontro verbale con l'ad Lo Monaco al termine della partita pareggiata a Parma. Servono 4 milioni di euro per acquistare Andujar, cifra che l'Estudiantes al momento non sembra disposta a sborsare considerando che l'estremo difensore fin qui ha alternato buone prestazioni a errori piuttosto clamorosi e decisivi per il 'Pincha'. Carrizo intanto, che ha già dichiarato a chiare lettere di non voler fare ritorno a Roma e di voler giocare a Catania, ha un contratto con la Lazio fino a giugno del 2013 e viene valutato circa 2 milioni di euro.C1000009adm001adm001carrizo.jpgSiNcatania-notizie-mercato-carrizo-1003835.htmSiT1000014100075701,02,03,09030220
471003808NewsCalciomercatoNapoli, il ds Bigon in bilico. De Laurentiis valuta i sostituti20120410114131napoli, de laurentiis, bigonPiace Lo Monaco<P>Come riferisce <EM>Il Mattino</EM> c`è grande fermento intorno al <STRONG>Napoli </STRONG>del futuro. Nomi, ipotesi, previsioni, strategie. La rivoluzione non è ancora iniziata e De Laurentiis sta valutando alcune opzioni sul tavolo. lavora al rinnovo del contratto per il direttore sportivo Bigon ma non è detto che resti. Ovviamente il dirigente è pronto a firmare il prolungamento. Ma il ds potrebbe essere il primo a pagare per l`andamento deludente in campionato: il patron pensa a una nuova figura professionale che incarni certe caratteristiche, grande esperienza unita al fiuto nella scoperta di giovani talenti e notevole dimestichezza sul mercato.</P> <P>Nella hit parade del direttore sportivo ideale questa settimana al primo posto spunta Pietro Leonardi, attuale uomo mercato del Parma. Difficile, invece, che arrivi Corvino: l`ormai ex uomo di fiducia dei Della Valle, come è noto, è al capolinea con la Fiorentina. Ma su di lui c`è l`ombra del pessimo carattere che non ha contribuito all`immagione del club viola. Ma tra i fedelissimi del presidente De Laurentiis c'è anche chi spinge per una figura diversa, per un manager più istituzionale, ma che sappia di pallone, da affiancare a un uomo mercato. Una strada che porta dritta a Salvatore Bagni. Bagni, come è noto, è in perfetta sintonia con il patron e potrebbe anche lavorare insieme a Bigon, con compiti ben separati.</P> <P>De Laurentiis, infatti, non intende più trattare i giocatori in prima persona, come è stato costretto a fare negli ultimi anni. Ma non finisce qui, di nomi in caldo ce ne sono un bel po`. Anche Pietro Lo Monaco è tra i possibili candidati a prendere il posto di Bigon, se dovesse andare via. Ha però un contratto che lo lega ancora al Catania e Pulvirenti non sembra intenzionato a lasciarlo partire. Vedremo. Poi c'è Stefano Capozucca, direttore sportivo del Genoa. Anche lui ha un contratto che lo lega a Preziosi ma sono in molti a pensare che a fine anno lascerà. Quindi puntuale, l'immancabile Giovanni Sartori, considerato uno dei più bravi in circolazione. In effetti con il Chievo ha fatto bene. Particolare interessante: è abituato ad arrangiarsi con pochi soldi. Piace anche Pasquale Sensibile, l`uomo del miracolo Novara ora alla Sampdoria. Però al momento non è chiaro a nessuno da che parte sta andando il progetto. Certo, il mercato va fatto adesso. Non c`è tempo: il Napoli non ha tantissimi soldi da spendere (investe ciò che incassa), quindi deve essere bravo a trovare idee alternative in giro per il mondo. Frenata di Michele Uva: dovrebbe occupare la scrivania di Fassone, in partenza, ma sono molte le sue perplessità ad accettare l`offerta. Dopo Nicola Lombardo, novità in vista anche nel marketing.</P> <P>&nbsp;</P> <P><BR>&nbsp;</P>C1000009adm001adm001bigon.jpgSiNnapoli-de-laurentiis-bigon-1003808.htmSiT1000017100075701,02,03,08030346
481003787NewsCalciomercatoFiorentina, in tre per il ruolo di nuovo direttore sportivo20120409190131fiorentina, corvio, sartori, vitaleIn casa viola si guarda al futuroDopo la bella vittoria di San Siro contro il <STRONG>Milan</STRONG>, in casa viola si guarda già al futuro. Per prima cosa c'è una salvezza da ottenere, resa un po' meno complicata dai tre punti conquistati contro i rossoneri. A salvezza ottenuta si inizierà a rifondare la squadra, partendo dalle basi. Dopo l'annuncio del "non rinnovo" di <STRONG>Pantaleo Corvino</STRONG>, in casa viola manca una figura fondamentale: il direttore sportivo. Nei giorni scorsi si è parlato in più occasioni del nuovo volto che prenderà il timone della <STRONG>Fiorentina</STRONG>: ne è emerso che il prossimo direttore sportivo della Fiorentina dovrà essere una figura diversa da Corvino, il quale aveva pieni poteri. Per questo, tra la rosa dei papabili, dovrebbe essere escluso Pietro Lo Monaco, un personaggio per certi aspetti simile a Pantaleo Corvino.<BR>Una figura, quella del nuovo ds viola, che dovrà seguire soltanto la prima squadra: sfogliando la margherita, rimangono al momento tre probabili ipotesi. Le prime due portano il nome di <STRONG>Gabriele Oriali</STRONG> e di <STRONG>Giovanni Sartori</STRONG>, mentre il terzo nome, leggermente più defilato è quello di <STRONG>Pino Vitale</STRONG>. Non è neanche da escludere a priori un eventuale arrivo alla Fiorentina dei primi due, con Sartori che andrebbe a ricoprire il vuoto lasciato da Corvino, ricoprendo la carica di direttore sportivo, mentre Oriali assumerebbe un ruolo diverso, in grado di rappresentare la squadra con la stampa e durante le assemblee di Lega. (firenzeviola)C1000009adm001adm001corvino.jpgSiNnotizie-fiorentina-direttore-sportivo-1003787.htmSiT1000024100075701,02,03030276
491003424NewsCalciomercatoCatania, Pulvirenti: «Non voglio parlare di Lo Monaco. Il Milan riscatterà Maxi Lopez»20120330194831catania, pulvirenti, milanFinalmente siamo la prima squadra in Sicilia<P>Ai microfoni di Radio Sportiva è intervenuto il presidente del Catania, Antonino Pulvirenti.</P> <P>Sulla prossima sfida col Milan: "C´è grande attesa. E´ una partita importante perché noi stiamo attraversando un grande momento di forma mentre dall´altra parte avremo la squadra più forte d´Italia. Io sono molto ansioso, voglio che la squadra confermi la bella prestazione di Napoli. Noi giocheremo una grande partita poi il risultato lo vedremo".</P> <P>Sul ritorno di Maxi Lopez a Catania: "Lo saluterò tranquillamente. Sta facendo molto bene al Milan e sono sicuri che a fine anno i rossoneri lo riscatteranno. Potenzialmente in estate potrebbe anche tornare da noi, ma non credo. Comunque sono rimasto in ottimi rapporti con lui".</P> <P>Sul campionato: "Finalmente siamo la prima squadra in Sicilia. Siamo sempre arrivati dietro al Palermo e quindi c´è un po' d´orgoglio ma niente di particolare. E´ una sana rivalità. Quest´anno avevo alzato l´asticella fino a 50 punti e adesso sono alla portata ma nessuno, tanto meno io, pretendeva l´Europa League. Certo, ora ci proviamo ma io voglio soprattutto una cosa. Non dobbiamo sbracare, come si dice".</P> <P>Su Lo Monaco: "Non l´ho sentito. Questo è un argomento che non voglio trattare. So che sta lavorando in Sudamerica per il Catania, poi non posso aggiungere altro. I giornali li leggo, le radio le ascolto. Chiedete a lui. Col mister c´è un grande gruppo di lavoro, anche col mister Montella. Sta crescendo il mister, e penso che un altro anno a Catania gli farebbe molto bene, per compiere un passo alla volta. Poi starà a lui decidere. Ognuno è artefice del proprio destino, ma di certo Montella ha un grande futuro davanti".<BR></P>C1000009adm001adm001pulvirenti.jpgSiNcatania-pulvirenti-milan-1003424.htmSiT1000014,T1000027100075701,02,03,07,09030313
501003345NewsCalciomercatoInter, Moratti vuole ripartire con Lo Monaco20120328181220lo monaco, inter, morattiPer il presidente nerazzurro sarebbe l`uomo giusto<P>Dopo la sorpresa Stramaccioni, Massimo Moratti ha in mente l'uomo giusto per tornare a vincere. Si tratta di Pietro Lo Monaco, attuale d.g. del Catania. Il dirigente del club etneo, corteggiato anche dalla Fiorentina, sarebbe stato individuato dal presidente nerazzurro come il punto da dove ripartire per fare dell'Inter nuovamente una squadra vincente. </P> <P><BR>&nbsp;</P>C1000009adm001adm001lo monaco.jpgSiNinter-lo-monaco-moratti-1003345.htmSiT1000014,T1000024,T1000026100075501,02,03,09030220
511003128NewsCalciomercatoFiorentina, Oriali o Lo Monaco per il nuovo corso20120323125531fiorentina, lo monaco, orialiSi pensa al dopo CorvinoSecondo il Corriere dello Sport i candidati in pole position alla successione di Pantaleo Corvino dietro la scrivania della Fiorentina sono due: Gabriele Oriali e Pietro Lo Monaco. I due avrebbero le caratteristiche richieste da Della Valle, visto che conoscono il mercato, hanno doti organizzative e sanno come costruire un gruppo. Staccati troviamo Leonardi, Marino e Sabatini.C1000009adm001adm001lo monaco.jpgSiNlo-monaco-oriali-inter-fiorentina-1003128.htmSiT1000024,T1000026100075701,02,03030388
521002974NewsCalciomercatoCalciomercato: la girandola dei dirigenti20120320101244Calciomercato dirigenti Corvino Lo Monaco Marino Inter Il calciomercato dei dirigenti. Da Corvino a Marino le possibili destinazioni<P>Pantaleo Corvino, storico ds della Fiorentina, in questi giorni&nbsp;non ha rinnovato il contratto con i Della Valle, questo evento potrebbe far aprire scenari interessanti per la prossima stagione, a trarne vantaggi potrebbe essere l'Inter di Moratti. La squadra ha palesemente bisogno di un cambiamento forte e radicale, e il presidente ha già fatto sapere di non essere contento della attuale situazione della sua squadra e di voler agire di persona per cambiare qualcosa; la prima mossa potrebbe essere proprio l'ingaggio dell'ex ds della Fiorentina, grande esperto di calcio sud americano, che lascierebbe un vuoto alla squadra toscana colmabile solo con l'arrivo di un&nbsp;grande esperto di calcio come&nbsp;l'amministratore delegato&nbsp;del Catania : Pietro&nbsp;Lo Monaco, che pare non sia più in raporti idilliaci con il presidente Pulvirenti. Indipendentemente dalla destinazione Lo Monaco pare&nbsp;fermo nella sua decisione di cambiare aria,&nbsp;ai piedi dell'Etna potrebbe approdare Pierpaolo Marino, ex direttore generale&nbsp;di Udinese e Napoli ed attuale direttore&nbsp;tecnico dell'Atalanta, a&nbsp;riportare la notizia, il portale catania46.net. Non ci resta che attendere la fine della stagione per capirne qualcosa in più, i colpi di scena sono&nbsp;dietro l'angolo, e il calciomercato, anche quello&nbsp;dei dirigenti, è sempre in fermento.</P>C1000009FL0151FL0151corvino.jpgSiNdirigenti-corvino-lo-monaco-marino-inter-fiorentina-catania-1002974.htmSiT1000007,T1000010,T1000011,T1000012,T1000013,T1000014,T1000015,T1000016,T1000017,T1000018,T1000019,T1000020,T1000021,T1000022,T1000023,T1000024,T1000025,T1000026,T1000027,T1000028100274101,02,03,08,09030305
531002803NewsCalciomercatoLo Monaco: «Silvestre perfetto per la Roma. Ma io chiederei 25 milioni»20120315220620lo monaco, roma, catania, silvestreLa Roma poteva prenderlo a 7 milioni quando era al Catania<P>Pietro Lo Monaco, amministratore delegato del Catania, in un'intervista rilasciata ai microfoni di Radio Manà Sport, ha parlato anche di alcune possibili operazioni di mercato che in passato avrebbero potuto concretizzarsi fra Roma e Catania. Silvestre? Se fossi il Palermo chiederei 25 milioni di euro. La Roma poteva prenderlo a 7 milioni quando era al Catania. Con Thiago Silva è uno dei migliori difensori della Serie A. E` nettamente più forte di Kjaer. Si adatterebbe al gioco di Luis Enrique.</P> <P><BR>&nbsp;</P>C1000009adm001adm001lo monaco.jpgSiNlo-monaco-silvestre-roma-1002803.htmSiT1000012,T1000014,T1000023100075701,02,03,09030208
541001878NewsCalciomercatoCatania, Lo Monaco: «Seguiamo Torrente, ma ci teniamo Montella»20120223182046catania, torremnte, lo monacoSta facendo più che bene a BariInterrogato da <EM>tuttobari.com</EM> in merito ai rumors riguardanti il possibile approdo di <STRONG>Vincenzo Torrente</STRONG> sulla panchina del<STRONG> Catania</STRONG>, l'amministratore delegato rossoazzurro <STRONG>Pietro Lo Monaco </STRONG>ha affermato: "Sono solo voci infondate. L'allenatore del Catania, anche l'anno prossimo, sarà Montella, con cui c'è in essere un contratto sino a giugno 2013. Il resto non conta. Sì, seguiamo il lavoro di Torrente, un tecnico che ci piace tantissimo. Questo, però, non significa che verrà a Catania. Sta facendo più che bene a Bari, e noi ci teniamo ben stretti il nostro Montella". C1000009,C1000075adm001adm001lo monaco.jpgSiNtorrente-lo-monaco-catania-1001878.htmSiT1000014,T1000083100075701,02,03,09030161
551000931NewsCalciomercatoCatania, Lo Monaco: «Presi Carrizo, Seymour e Ebagua. Ma l`obiettivo era Bianchi»20120131185541lo monaco, catania, calciomercato"Il Torino non lo cede più"<P>L'amministratore delegato del Catania <STRONG>Pietro Lo Monaco</STRONG> dichiara a <EM>Sportitalia</EM>: "Abbiamo preso Carrizo, Ebagua e Seymour. Era fatta per Bianchi ma il Torino non l'ha più voluto cedere".&nbsp;</P>C1000009adm001adm001lo monaco.jpgSiNseymour-catnia-bianchi-1000931.htmSiT1000014100075701,02,03,09030201
561000712NewsCalciomercatoMilan, si aspetta la fumata bianca per Maxi Lopez20120124131856maxi lopez, milan, tevez, lo monaco, galliani, manchester cityMa Galliani spera ancora in TevezNella giornata di ieri si sono susseguiti i vari incontri tra <STRONG>Galliani</STRONG><A class=link-6 href="/personaggi/Pietro-Lo-Monaco.cfm" target="">, Lo Monaco </A>&nbsp;e il procuratore di <A class=link-6 href="/personaggi/Maxi-Lopez.cfm" target="">Maxi Lopez</A>. C'è un accordo di massima tra <A class=link-6 href="/squadre/milan.cfm" target="">Milan</A> e <A class=link-6 href="/squadre/catania.cfm" target="">Catania</A>, ma la società rossonera spera ancora di poter abbassare le pretese del <STRONG>City</STRONG> e arrivare a <A class=link-6 href="/personaggi/Carlitos-Tevez.cfm" target="">Tevez</A>. L'argentino del Manchester continua a far sapere di volere solo il Milan ma la trattativa è ancora molto complessa. 1007856adm001adm001maxi lopez.jpgSiNmaxi-lopez-milan-galliani-catania-1000712.htmSiT1000014,T1000027100075501,02,03,07,09030215

Le nostre Esclusive

notizie calcio
Il Conte pensiero
di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013