tempo: 19ms
RSS
Query
Template: /notizie/index.cfm:19
Execution Time: 273 ms
Record Count: 451
Cached: No
Lazy: No
SQL:
SELECT * FROM news
where tipo ='news' and (data<'20210730' or (data='20210730' and ora<='230508'))
and( titolo like '%arsenal%' or keywords like '%arsenal%' or descrizione like '%arsenal%')
and azienda like '%01%'
order by data desc,ora desc,id_arg desc
id_argtipoareaTitoloDataoraKeywordsdescrizionebreveDescrizioneufficiocittaAutoreid_inserimentoimmagineinhomeINSLIDERfonteinevidenzaidargomeidteampeopledoccorrelatiStartDateEndDateaziendaPROPRIETARIOriservatocontalettureesclusiva
11013765NewsEditorialeTerremoto nel mondo del calcio: nasce la Superlega2021041917:03Superlega, un fulmine in un cielo già nebuloso<p>Con un comunicato stampa urgente, diffuso intorno alla mezzanotte del 19 aprile 2021, nasce la Superlega. Ma che cos'&#232; in realt&#224; questa Superlega e perch&#232; le varie potenze europee del calcio, hanno deciso di comune accordo di unirsi per creare un'organizzazione propria. Cerchiamo di fare chiarezza. La Superlega Europea sar&#224; una competizione che coinvolger&#224; 20 club, di cui 15 fissi composti dai cosidetti Club Fondatori e altri 5 che verranno selezionati ogni anno in base ai risultati ottenuti nella stagione precedente nei rispettivi campionati locali che con ogni probabilit&#224; comprender&#224; la Premier League, Liga, Serie A, Bundesliga e Ligue 1. Questo sembra essere il disegno degli organizzatori. Lo schema della competizione prevede due gironi da 10 squadre che si sfideranno in gare di andata e ritorno nel corso della settimana e al termine delle diciotto giornate le prime tre classificate di ogni girone si qualificheranno automaticamente ai quarti di finale. Le quarte e quinte classificate si affronteranno in una sfida di andata e ritorno per i due posti restanti e disponibili per i quarti. Quarti di finale e semifinali si giocheranno in sfide di andata e ritorno, mentre la finale consister&#224; in una partita secca che sar&#224; disputata a maggio in uno stadio neutrale. Al momento i club fondatori sono 12 - 6 provenienti dalla Premier League - Arsenal, Chelsea, Liverpool, Manchester City, Manchester United, e Tottenham - 3 dalla Liga - Real Madrid, Barcellona e Atletico Madrid - e 3 dalla Serie A - Inter, Juventus e Milan. Ma nel comunicato diramato dalla Superlega emerge che altri tre Club saranno probabilmente inseriti nel gruppo dei Fondatori e cio&#232;, PSG, Bayern Monaco e Borussia Dortmund che, tuttavia, al momento non avrebbero ancora dato la propria adesione. La Uefa, dal canto suo, prima ancora che la Superlega diramasse il suo comunicato, ha minacciato di esclusione dalle Coppe Europee e dai Campionati Nazionali, tutti i Club coinvolti. Insomma un vero e proprio caos si &#232; instaurato nel mondo europeo del calcio che con questa iniziativa dei Club Fondatori della Superlega, rivoluziona un sistema che alla luce della crisi economica attuale metterebbe a riparo i Club pi&#249; ricchi rivalutando introiti persi nel corso di questi anni. Una sorta di separatismo del calcio internazionale di alto livello, che lascerebbe fuori dalla competizione i Club con patrimoni meno cospicui. Molto criticato &#232; stato il Presidente della Juventus Andrea Agnelli, reo di essere stato assieme al Predidente del Real Madrid Florentino Perez, uno dei cardini dell'avvenuta nascita della Superlega. Queste le parole contro Agnelli pronunciate dal Presidente UEFA Cefim:«Non ho mai visto uno che mente cos&#236;. La Superlega &#232; uno sputo in faccia a chi ama il calcio, pronti a escludere tutti». Ricordiamo che Agnelli ha dato le sue dimissioni in fretta e furia dall'ECA - organismo dei top club europei - per non essere coinvolto in problemi di conflitti di interessi. Una cosa &#232; certa, il calcio con questa netta separazione tra ricchi - ricchissimi - e il resto dei Club, alza muri insormontabili e discriminanti di un pallone che ormai appartiene alla deriva sociale degli stati europei e mondiali. Si salvi chi pu&#242;. Il calcio sar&#224; sempre meno giocato sul campo e pi&#249; amministrato sulle scrivanie dei potenti. E' calcio questo?</p><p>Salvino Cavallaro</p>Torinofl0711fl0711andrea-agnelli1.jpgSIncalcio-1013765.htmSI0101053n
21013398NewsCampionatiIl Milan e la sua metamorfosi 20180328170833I rossoneri in splendida forma, andranno ad affrontare la Juventus all`Allianz Stadium. Un match che si profila interessante.<br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'>Senza tanti fronzoli e con la logica di un calcio semplice dove ogni contrasto si misura con la forza fisica, il sudore e la voglia di sacrificarsi per il bene della squadra, il Milan di <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Rino Gattuso</b> è la vera rivelazione del 2018. Il Milan fin dall’inizio di campionato, con una campagna acquisti fatta a suon di milioni di euro, era considerata da tutti la squadra che si sarebbe classificata in zona Champions, dando filo da torcere a Juventus e Napoli. Ma, sotto la guida di Montella, il Milan ha dato dimostrazione di disorganizzazione di gioco con l’alibi di avere costruito una squadra di campioni, i quali avrebbero avuto bisogno di tempo per integrarsi tra loro. E così, più d’una volta, ci si è chiesto se davvero la squadra rossonera fosse costituita da campioni. Ma con l’avvento di ringhio Gattuso, i rossoneri hanno acquisito grinta, determinazione, concentrazione, compattezza di gruppo, pur producendo un calcio semplice. <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">“Calma, non</b> <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">abbiamo ancora fatto nulla”</b> dice Gattuso buttando acqua sul fuoco dei facili entusiasmi. Ma i numeri parlano chiaro e dicono di un Milan in corsa per un posto Champions, nonostante l’affannoso recupero dovuto a un inizio di campionato disastroso. E poi con Gattuso, il diavolo rossonero ha pure conquistato il diritto alla finale di Coppa Italia contro la Juventus. Certo, in tutta questa positività, nel mondo Milan pesa l’eliminazione dall’Europa League ad opera dell’Arsenal, che ha saputo approfittare di una serata negativa dei rossoneri <span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span>nel match d’andata. Nonostante ciò, la squadra di Gattuso ha saputo reagire disputando in casa degli inglesi un inizio di partita molto convincente sotto il profilo caratteriale. Purtroppo non è bastato per passare il turno, ma c’è stata una reazione positiva. Segno che certe delusioni che potrebbero creare deconcentrazione, vengono subito assorbite grazie all’atteggiamento giusto; quello voluto da Gattuso. Con <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Bonucci </b>e <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Romagnoli,</b> il Milan ha trovato due centrali di difesa capaci di integrarsi bene. <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Bonaventura, Biglia, Suso, Kessie,</b> costituiscono l’ossatura di un centrocampo capace di fare reparto in fase di non possesso palla a favore della difesa, mentre, allo stesso tempo, costruiscono le ripartenze in attacco a beneficio della rivelazione <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Cutrone </b>(frenetico goleador) e del “resuscitato” <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Andrè Silva.</b> L’unico incompiuto sembra essere <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Kalinic,</b> il quale non si è integrato perfettamente nel gioco voluto dal suo allenatore e sembrerebbe in partenza per la Cina. E così, l’idea di Gattuso di dare le chiavi del gioco del Milan a <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Suso</b>, si è rivelata preziosa e assolutamente azzeccata. Adesso il diavolo rossonero si prepara al confronto di campionato contro la Juventus all’Allianz Stadium. Sarà una bella sfida tra due squadre che non solo hanno obiettivi diversi da raggiungere, ma hanno anche differenti metodi tattici e mentali. La qualità della Juventus, la cui squadra ultimamente è stata cambiata più volte da Allegri a causa dei tanti infortuni e dei numerosi impegni di Champions, dovrà confrontarsi con la grinta e la determinazione di un Milan che verrà sicuramente a Torino per pressare alto una Juve che tecnicamente gli è superiore. Sarà una bella sfida sotto il profilo dell’intensità agonistica, soprattutto nel vedere come mentalmente la Juve si approccerà alla gara, sapendo che tre giorni dopo ospiterà il Real Madrid nella partita d’andata dei quarti di finale di Champions. Il piatto è davvero ricco di succulenti ingredienti che sapranno interessare i buongustai del pallone. <span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;&nbsp;</span></span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 16pt;'>Salvino Cavallaro <span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span></span></b><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font>Torino Stadio Allianz Stadiumfl0711fl0711foto-rino-gattuso.jpgSiNil-milan-e-la-sua-metamorfosi-1013398.htmSi100451001,02,03030184
31013148NewsCalciomercatoLa Juventus è padrona del calciomercato20160727153541Higuain, Pianjc,Dani Alves, Benatia, Pjaca e tanto altro, nella Juve targata 2016`17<br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'>Beppe Marotta</span></b><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'> l’aveva detto. Dopo il primo incontro avvenuto con il presidente del Napoli <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">De Laurentiis</b> per l’acquisto di <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Gonzalo Higuain</b>, le parti si erano lasciate con un nulla di fatto. Ma l’amministratore delegato della Juventus aveva aggiunto un <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">“Per ora”</b> che era emblematico della volontà della società di Corso Galileo Ferraris di riprendere la trattativa in termini ancora più decisi. Così è stato. La Juventus ha acquistato il Pipita pagando la clausola rescissoria di 90 milioni di Euro in due anni al Napoli, mentre al giocatore argentino è stato riservato un contratto quinquennale di 7,5 milioni di Euro a stagione. Pazzo mercato che dichiara di non avere soldi e poi li spende alla grande. Ma la Juventus, i suoi conti se li sa fare molto bene, perché ha calcolato quanto percepirà dalla partecipazione alla Champions League, mentre ha ancora in riserbo l’asse nella manica concernente l’operazione <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Pogba,</b> che dovrebbe fruttare ben 115 milioni di Euro per la cessione al Manchester. Cessione che sarà probabilmente ufficializzata a fine Luglio. L’argentino sarà a Torino per la seconda parte delle visite mediche Giovedì 28 (la prima l’ha già effettuata a Madrid), mentre arriverà in gran segreto all’aeroporto di Caselle alle ore 10,30 di Mercoledì 27 Luglio. Lunedì 1° Agosto comincerà gli allenamenti a Vinovo. Questo è quanto ci risulta sulla questione <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Higuain.</b> Un’operazione che ha scombussolato il calciomercato nel suo evolversi. Un puzzle che deve ricomporre le tante tessere mancanti di società come il Napoli, l’Inter, il Milan e tutte le maggiori squadre di calcio italiane che da questa mega operazione della Juventus, cercano di inserirsi per capire come organizzarsi meglio. E partiamo proprio dai partenopei.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 14pt;'><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span>Napoli</span></b><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'> - Rientrati per fine prestito, il portiere Sepe dalla Fiorentina, il centrocampista De Guzman dal Carpi e dopo avere acquistato il difensore Tonelli dall’Empoli e il centrocampista Giaccherini dal Bologna via Sunderland, il presidente De Laurentiis ha acquistato la punta polacca Milik ed ha ceduto il portiere Gabriel al Milan, il centrocampista Chalobah al Chelsea e il difensore Regini per fine prestito alla Sampdoria. Adesso si profilano una serie di obiettivi da raggiungere e si fanno i nomi di Icardi, Candreva, Rog (centrocampista della Dinamo di Zagabria), Soriano dalla Sampdoria, Herrera (centrocampista dal Porto), Pereyra dalla Juventus, Widmer e Zielisnki dall’Udinese. Ma, dopo la partenza del Pipita, per il Napoli resta ancora il punto fermo relativo alla sua sostituzione. Dopo Milik, probabile Icardi. Vedremo cosa accadrà.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 14pt;'>Inter</span></b><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'> - Tenuto conto che la nuova proprietà Suning ha dato segnali di cambiamenti non immediati, come la guida tecnica della squadra, il mercato procede a rilento con il rientro per fine prestito di Ranocchia, Dodò, Andreolli, Bessa, Yao, gli acquisti di Erkin (difensore del Fenerbahce), Ansaldi (difensore dal Genoa), Banega (centrocampista del Siviglia). Ceduti Ljajic, Telles, Manaj e Juan Jesus, l’Inter si pone questi obiettivi: Gabbiadini, Yaya Tourè, Berardi, Witsel (anche se sembra in procinto di passare alla Juve).</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 14pt;'>Milan</span></b><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'> - La società rossonera sta per essere ceduta da Berlusconi a un gruppo cinese, pare addirittura con il 100% delle azioni. Il nuovo allenatore Montella sta cercando di capire assieme a Galliani, qual è la strada migliore da percorrere per essere competitivi in campionato con obiettivi europei. Rientrati dal fine prestito il portiere Gabriel, Paletta, Matri, Suso e dopo avere acquistato Lapadula dal Pescara e il difensore Vangioni dal River Plate, il Milan ha ceduto Balotelli al Liverpool per fine prestito, Mexes, Boateng e Alex per fine contratto, mentre Abbiati ha chiuso la sua carriera. Al momento gli obiettivi rimangono focalizzati in Musacchio, difensore del Villareal, Kovacic, centrocampista del Real Madrid e poi Paredes, Sosa, Zielinski, Arbeloa e Mustafi.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 14pt;'>Roma </span></b><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'>– La squadra di <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Luciano Spalletti</b> sembra quasi lavorare in sordina. Dopo aver rinnovato il contratto a Francesco Totti ancora per un anno, il presidente americano Pallotta non ha ancora fatto vedere acquisti scoppiettanti, e forse non li farà neppure vedere neanche al termine del calciomercato. Rientrati dal fine prestito i vari Iturbe, Ricci e Paredes, al momento i veri acquisti si riducono nei nomi del difensore Seck, del centrocampista della Fluminense Gerson, del portiere Alisson, del difensore dell’Empoli Mario Rui e del difensore dell’Inter Juan Jesus, mentre sono stati ceduti Digne, Ucan, Keita (svincolato), Maicon, De Santis, Pjanic, Castan, il portiere Szczesny all’Arsenal per fine prestito, Iago Falque e Zukanovic. Insomma, oltre mezza squadra è stata sfoltita e adesso bisognerà ricostruire. Al momento gli obiettivi sembrano essere il difensore del Barcellona Vermaelen, l’esterno Zappacosta dal Torino, Caceres che è stato svincolato dalla Juventus, il difensore del Manchester City Zabaleta e il centrocampista della Fiorentina Badelj. Troppo poco per una squadra che giocherà i preliminari di Champions League e ha in mente di fare un ottimo campionato agli ordini del suo coach Spalleetti.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 14pt;'>Torino</span></b><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'> – Agli ordini del nuovo allenatore <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Sinisa Mihajlovic</b>, la società di <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Urbano Cairo</b> si propone come squadra dallo spirito aggressivo, così com’è nella sua storica natura. Dopo avere acquistato il difensore Ajeti dal Frosinone, il difensore Barreca dal Cagliari, l’attaccante Boyè dal River Plate, l’attaccante Iago Falque dalla Roma e il serbo Ljajic dall’Inter, i granata hanno ceduto alla Lazio l’attaccante Immobile, il difensore Glik al Monaco, il portiere Castellazzi per fine carriera e il centrocampista Farnerud. Questi gli obiettivi da raggiungere: il difensore De Silvestri, il difensore della Fiorentina Tomovic, il centrocampista del Milan Kucka (che piace tanto a Mihajlovic) il centrocampista Badelj della Fiorentina, il centrocampista Valdifiori del Napoli e Grenier, il centrocampista del Lione. Vedremo cosa accadrà da qui al 31 di Agosto, giorno della chiusura del calciomercato. </span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'>Della Juventus abbiamo già parlato abbondantemente. Possiamo solo aggiungere che nella lista degli acquisti della triade composta da Agnelli, Marotta e Paratici c’è anche Witsel, il centrale di difesa belga che attualmente milita nello Zenit di Pietroburgo. Arriverà anche lui? Con quest’andazzo nulla è precluso alla società bianconera.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'>Salvino Cavallaro </span></b><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp; </span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;&nbsp;&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span></span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font>Torinofl0711fl0711GONZALO-HIGUAIN580.jpgSiNla-juventus-e-padrona-del-calciomercato-1013148.htmSi100451001,02,03030554
41013000NewsCalciomercatoMilan, quasi fatta per Khedira20141009124337milan, khediraIl centrocampista tedesco gioca nel Real Madrid e ha il contratto in scadenzaCome riporta Tuttosport, un nuovo Honda per il centrocampo. Il Milan sorride guardando il rendimento del giapponese e degli altri giocatori svincolati arrivati nelle ultime sessioni di mercato in primis Alex e Menez e sogna un nuovo colpo. Adriano Galliani tiene costantemente monitorata la situazione dei futuri parametri zero, quei giocatori che andranno dunque a scadenza nel giugno 2015. Fra questi lo spagnolo Suso del Liverpool, già bloccato da un paio di mesi, ma l'ad rossonero si sta concentrando sul reparto di centrocampo, quello che potrebbe necessitare fra una decina di mesi di nuovi innesti, soprattutto di qualità. L'obiettivo numero uno è di quelli ambiziosi: il campione del mondo, Sami Khedira.<br><br> Il centrocampista tedesco gioca nel Real Madrid e ha il contratto in scadenza. Su di lui, come ovvio, c'è una folta concorrenza di pretendenti, in primis l'Arsenal (in Inghilterra ipotizzano una sorta di accordo già presente fra le due parti). Khedira, 28 anni ad aprile, dopo due apparizioni dalla panchina a inizio stagione, si è strappato la coscia sinistra e rientrerà a fine novembre. Per lui lo spazio rischia comunque di essere poco visto che Ancelotti sta puntando su Modric, Kroos e James Rodriguez, motivo che potrebbe spingerlo a chiedere di essere ceduto già a gennaio (Ancelotti, a corto di centrocampisti, vorrebbe però tenerlo fino a maggio). Inutile ricordare gli ottimi rapporti fra Real Madrid e Milan l'ultimo affare è stato il trasferimento a costo zero del portiere Diego Lopez, fattore che potrebbe rivelarsi determinante in questa corsa. C'è però un altro ostacolo oltre alla concorrenza di Wenger e altri club, ovvero l'ingaggio di Khedira, che al Bernabeu percepisce 5 milioni di euro.<br><br>C1012936adm001adm001galliani.jpgSiNmilan-quasi-fatta-per-khedira-1013000.htmSiT1000027100075701,02,03,070301246
51012996NewsEditorialeL`arbitro Rocchi e l`insostenibile leggerezza dell`essere20141006174526Juventus - Roma, il big match che ha eluso le attese degli amanti del calcio<br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify; line-height: normal; mso-margin-top-alt: auto; mso-margin-bottom-alt: auto; mso-outline-level: 2;"><span style='font-family: "Times New Roman","serif"; font-size: 12pt; mso-fareast-font-family: "Times New Roman"; mso-fareast-language: IT; mso-bidi-font-weight: bold;'>Nel parafrasare il titolo del libro di Milan Kundera, in cui si evince il significato della leggerezza dell’essere nel fare scelte che appaiono irrilevanti, ma che in realtà non lo sono, ci sembra di sintetizzare l’operato dell’arbitro Rocchi che è stato designato a dirigere il big match della sesta giornata di campionato tra Juventus e Roma. Gli errori continui e ripetuti sono stati l’evidenza di un andirivieni di sbagli che hanno fatto della confusione il focus di una partita diventata la saga dei calci e non del calcio. Premesso che il clima negativo che si respira ormai da troppi anni negli stadi è diventato mission impossible per la classe arbitrale, e che la sempre più frenetica azione atletica del calcio moderno attende l’aiuto di una moviola in campo che tarda ad arrivare, dobbiamo dire a onor del vero che ci sono situazioni in cui l’arbitro e i suoi assistenti non sono in grado di gestire partite che, durante la settimana, si preannunciano di particolare importanza. E’ successo in passato, è successo oggi con Juventus – Roma, una partita in cui le due contendenti si sono affrontate con l’esatto punteggio di classifica, e succederà inevitabilmente anche in futuro, se le cose non cambieranno in questa nostra Italia. L’errore, come spesso accade, è nella scelta dell’arbitro da parte dei designatori, i quali distratti dalla ricerca di vedere se questo o quell’arbitro ha diretto da poco un determinato match, finiscono con sminuire l’importanza della forma magari precaria del designato. Gianluca Rocchi ha avuto la preferenza di dirigere questa importante partita, senza dare peso che in settimana aveva già arbitrato in Champions League Arsenal – Galatasaray, commettendo anche in quella occasione grossolani errori di valutazione. Ma non vogliamo appesantire ancor di più le oggettive responsabilità dell’arbitro Rocchi, in quanto riteniamo che anche gli assistenti di linea, Faverani e Stefani, il quarto uomo Bianchi e<span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp; </span>i giudici di porta Damato e Banti, debbano essere considerati manchevoli di efficace supporto al direttore di gara. Detto questo, possiamo affermare che i tre rigori fischiati dal direttore di gara non erano da assegnare e che hanno avuto il sapore di chi, dopo avere sbagliato a concederne uno, volesse riparare dandone un altro in maniera benevola. Segno di insicurezza, di incapacità di sapere dare la giusta valutazione in un attimo, e quindi di confusione totale. Ma Juve – Roma è stata la non partita per antonomasia, un ring dove il risultato più giusto sarebbe stato il pareggio di due squadre che tutto hanno badato, meno che fare calcio. Troppo nervosismo, troppi veleni, troppo tutto, e meno l'essenza del football, il gioco di squadra, i tocchi di classe, le illuminazioni di gioco che ci si aspetta da due squadre di vertice che hanno all’interno del proprio organico il meglio dei campioni del nostro calcio. Nulla di tutto questo. Solo calci, spintoni, gioco violento, entrate al limite del regolamento e anche oltre. Peccato, perché Juve e Roma hanno perso l’occasione di fare calcio, di dare spettacolo, di superarsi sul campo attraverso il gioco esaltante, di farci scrivere una pagina importante del nostro calcio. E, invece, registriamo i toni alti dei commenti che&nbsp;ascoltiamo nelle interviste del&nbsp;dopogara, ma anche nei bar, al mercato, per strada, fino ad arrivare&nbsp;in casa del&nbsp;nostro Governo e farne anche opinione politica. Come se già non ci fossero abbastanza problemi da risolvere. Una partita di non calcio che ha persino fatto registrare una sensibile perdita in borsa delle azioni della Roma e un disinteresse per quelle della Juventus. Che forza ha questo pallone, però! Nel bene e nel male fa sempre parlare di sé, talora attraverso attenzioni e toni esasperati da sempre studiati in sociologia, ma anche in psicologia, e che non hanno mai dato risposta alcuna ad un fenomeno&nbsp;così globale. Colpa dell’arbitro, colpa dei giocatori, colpa di un sistema che non è in grado di capire (o non lo si vuol capire) ciò che è giusto e ciò che è sbagliato per correre ai ripari. Ma la colpa è anche nostra, che non siamo indenni da responsabilità quando enfatizziamo oltremisura l’attesa di una partita importante, rendendola palpitante e febbrile nell’ansia di giocarla e di vincerla a tutti i costi. Tu che sei della Juve, della Roma, del Milan, dell’Inter, del Napoli o di fede calcistica di qualsiasi altra squadra. Così, i toni vengono esacerbati e l’adrenalina s’infiltra tra ansia e nevrosi fra i contendenti in campo, mentre tra i tifosi può anche sfociare in episodi di violenza. No, questo non è più calcio, non è più passione per il pallone. Tutti dobbiamo sentirci responsabili, perché l’insostenibile leggerezza degli arbitri è anche di tutti noi. Ciascuno nel proprio ruolo.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify; line-height: normal; mso-margin-top-alt: auto; mso-margin-bottom-alt: auto; mso-outline-level: 2;"><b><span style='font-family: "Times New Roman","serif"; font-size: 12pt; mso-fareast-font-family: "Times New Roman"; mso-fareast-language: IT;'>Salvino Cavallaro<span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp; </span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;&nbsp;&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;&nbsp;&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span></span></b><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify; line-height: normal; mso-margin-top-alt: auto; mso-margin-bottom-alt: auto; mso-outline-level: 2;"><b><span style='font-family: "Times New Roman","serif"; font-size: 12pt; mso-fareast-font-family: "Times New Roman"; mso-fareast-language: IT;'>&nbsp;</span></b><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><br><br><br><br>Torino, Juventus Stadiumfl0711fl0711rocchi gianluca.jpgSiNl`arbitro-rocchi-e-l`insostenibile-leggerezza-dell`essere-1012996.htmSi100451001,02,03030468
61012919NewsCalciomercatoJuventus, le strategie di Marotta già funzionano20140912202332Juventus,MarottaIl nuovo talentoIl nuovo talento di casa <a name="nome" target="" classname="link-6" class="link-6" href="/squadre/juventus.cfm">Juventus</a>. E' Kingsley Coman, diciottenne jolly d'attacco della Juventus paragonato subito a Thierry Henry. Pagato 300mila euro, costa ora 5 milioni. "Qui per ripercorrere le orme di Pogba: mi volevano in tanti ma mi hanno convinto i progetti concreti". Sulle orme del Polpo, <a name="nome" target="" classname="link-6" class="link-6" href="/personaggi/giuseppe-marotta-1000334.cfm">Marotta</a> e Paratici l'hanno strappato alla concorrenza di Arsenal, Bayern Monaco, Chelsea, Manchester City, Liverpool, Tottenham, Borussia Dortmund, Bayer Leverkusen, Bordeaux.C1012317adm001adm001marotta.jpgSiNjuventus-le-strategie-di-marotta-gia-funzionano-1012919.htmSiT1000007100075701,02,03,060301480
71012935NewsCoppeChampions: Atletico Madrid-Juve, Bayern-City per la Roma20140828184556Champions sorteggi,Juve,RomaGirone di ferro per i giallorossiE' andato benissimo alla <a name="nome" target="" classname="link-6" class="link-6" href="/squadre/juventus.cfm">Juve</a> il sorteggio di Champions League: per i bianconeri infatti l'urna di Montecarlo ha regalato l'Atletico Madrid del Cholo Simeone, l'Olympiacos e il Malmoe. <br><br>Girone di ferro, come previsto,&nbsp;invece per la Roma: i giallorossi prendono il Bayern Monaco di Guardiola, Manchester City e Cksa Mosca.<br><br>Ecco tutti i gironi:<br><br>GRUPPO A: Atletico Madrid, Juventus, Olympiacos, Malmoe.<br><br>GRUPPO B: Real Madrid, Basilea, Liverpool, Ludogorets.<br><br>GRUPPO C: Benfica, Zenit, Bayer Leverkusen, Monaco.<br><br>GRUPPO D: Arsenal, Borussia Dortmund, Galatasaray, Anderlecht.<br><br>GRUPPO E: Bayern Monaco, Manchester City, Cska Mosca, <a name="nome" target="" classname="link-6" class="link-6" href="/squadre/roma.cfm">Roma</a>.<br><br>GRUPPO F: Barcelona, Psg, Ajax, Apoel.<br><br>GRUPPO G: Chelsea, Shalke 04, Sporting Lisbona, Maribor.<br><br>GRUPPO H: Porto, Shaktar, Athletic Bilbao, Bate Borisov.<br><br>&nbsp;<br><br>C1012317MontecarloFL0141FL0141ok.jpgSiNchampions-atletico-madrid-juve-bayern-city-per-la-roma-1012935.htmSiT1000007,T1000012100205001,02,03,07,08,090101719
81012939NewsCalciomercatoFalcao ad un passo dal Real: Benzema al Psg20140828144022falcao real psgCavani vicino all`ArsenalSi sta definendo in quel di Montecarlo uno dei più grandi walzer di punte che si sia mai verificato nella storia del calcio: almeno a livello economico sicuro.<br><br>Si sono incontrati e hanno discusso su un tavolo di mercato infatti Florentino Perez, presidente del Real, Jorge Mendes, potentissimo procuratore di Falcao, e Al Khelafi, numero uno del Psg. <br><br>In pratica il Real sta stringendo per Radamel Falcao, centravanti in uscita dal Monaco, e per acquistarlo Perez riutilizzerà i soldi che incasserà dal club francese per Karin Benzema: l'acquisto del numero 9 dei Galacticos libererà Edinson Cavani all'Arsenal per 60 milioni.<br><br>A questo punto, Juve fuori da qualsiasi trattativa per il Tigre.<br><br>C1007858MontecarloFL0141FL0141fa.jpgSiNfalcao-ad-un-passo-dal-real-benzema-al-psg-1012939.htmSi100205001,02,03,06,07,08,09010801
91012942NewsEditorialeNapoli: i perchè di una debacle20140828093124napoli,NapoliViaggio all`interno della serataccia al San MamesIl <a name="nome" target="" classname="link-6" class="link-6" href="/squadre/napoli.cfm">Napoli</a> se ne torna a casa mestamente, umiliato da una squadra che, presa singolarmente, probabilmente non arriva manco a metà della potenza del club di Benitez.<br><br>Ha vinto l'organizzazione di gioco dei baschi, la loro grinta, uno stadio strepitoso con una cornice di pubblico incredibile: hanno perso undici giocatori che sembravano <strong>tutto tranne che una squadra</strong>. Eppure le cose si erano messe bene: il gol di Hamsik aveva dato speranza ai partenopei, prima del crollo. Una <strong>difesa inguardabile</strong>, un centrocampo totalmente<strong> assente</strong>, un attacco in cui Callejon e Mertens sembravano corpi estranei al gioco di Benitez: ma dov'era il Napoli dei 9 punti nel girone di ferro con Borussia e Arsenal?<br><br>Ovviamente le colpe sono di tutti: dai giocatori, a De Laurentiis, fino a Rafa Benitez. I giocatori, alla fine, sono quelli che vanno in campo, nel bene e nel male passano dalla gloria al baratro. Capitano le sere in cui tutto va storto, ma ieri forse è stato tutto&nbsp;troppo storto.<br><br>Benitez ha fatto le sue scelte, alla luce dei fatti sbagliate: in una partita tosta come queste perché puntare su Gargano, fuori dal suo progetto da ben due anni, e non su <strong>Inler</strong>? Perché adattare Britos a sinistra anziché rispolverare <strong>Zuniga</strong>? Perchè questa squadra aveva tutto tranne che la grinta che l'ha sempre contraddistinta? Perchè manco una volta gli azzurri sono arrivati <strong>prima degli avversari</strong> sul pallone? Tanti quesiti, poche risposte: almeno da parte nostra.<br><br>Veniamo a De Laurentiis: ok, il Napoli è una delle poche squadre col bilancio in attivo in tutta la Serie A, ma qualche <strong>acquisto</strong> non avrebbe fatto bene? Se si pensava di poter puntare su De Guzman, perché non acquistarlo subito in modo da farlo giocare con l'Athletic? Perchè non si è rinnovato il contratto a Pepe Reina? Rafael sarà pur bravo, ma uno con l'esperienza dello spagnolo, soprattutto in queste competizione, è tutt'altra cosa. Perchè non è mai&nbsp;stata presa un'alternativa a Callejon, Mertens e Insigne? <br><br>Ultima riflessione: l'Athletic Bilbao è composto solo da giocatori <strong>baschi</strong> (come se il Napoli ad esempio&nbsp;giocasse solo con&nbsp;giocatori campani, ad esempio), mentre la squadra di Benitez aveva in rosa solo un italiano (Maggio, per giunta il peggiore in campo). <br><br>Ancora ci chiediamo perché la nostra nazionale raccoglie solo figuracce?<br><br>C1012936BilbaoFL0141FL0141npo.jpgSiNnapoli-i-perche-di-una-debacle-1012942.htmSiT1000017100205001,02,03,06,07,08,09010519
101012914NewsEditorialeIl Torino si riaffaccia in campo internazionale20140731125855I granata di Ventura riprendono il cammino del calcio internazionale<br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'>Era il 15 marzo del 1994 quando il Torino fece la sua ultima apparizione in campo internazionale. Allora si chiamava Coppa delle Coppe e i granata persero ai quarti di finale contro l’Arsenal per 1 a 0. Troppo tempo è passato da quel giorno e troppi anni sono stati spesi alla ricerca concreta del ritrovarsi. Di ritrovare la propria identità e di ricalcare i fasti storici del Grande Torino e della nobile società di calcio quale essa è. Il Torino, che da sempre appartiene di diritto alle migliori società di calcio italiane, ha avuto un lungo periodo di declassamento nazionale dovuto a molte vicissitudini societarie, fatto di persone sbagliate e di incapacità gestionali, che l’hanno estromesso dal giro del grande calcio internazionale. Oggi si riprende finalmente quanto da almeno vent’anni sogna di accaparrarsi in maniera legittima. Si sa da sempre che nel calcio come nella vita, nulla accade per caso e ogni cosa è frutto di un progetto serio, di programmazione, di obiettivi da raggiungere con efficacia e senza falsi abbindolamenti che fanno male ai tifosi e a tutto l’ambiente. Dopo l’ormai noto fallimento, il Torino affidato a Urbano Cairo, editore di lungo corso e manager d’indiscussa abilità imprenditoriale, ha avuto bisogno di alcuni anni di inserimento in un mondo, quello del calcio, che l’ha visto entrare come tifoso, ma neofita dal punto di vista della gestione effettiva di una società di calcio. E così dopo un primo (e forse anche lungo) periodo di assestamento, il Torino sembra rinascere con l’apporto innegabile di Giampiero Ventura, un allenatore di grande esperienza che ha saputo calarsi in maniera intelligente nell’ambiente granata. Un fatto non certamente trascurabile, se pensiamo le bocciature di chi, prima di lui, si era presentato con grandi proclami e mediocri risultati che, in alcuni casi, sono stati anche fallimentari. Questa sera in Svezia, a Stoccolma, contro il Brommapojkarna non ci saranno Cerci, Quagliarella, Darmian, Maksimovic e neanche Farnerud e Basha. Il Torino si presenterà con la coppia d’attacco formata da Larrondo e Barreto, non certo irresistibili, almeno sulla carta. Ma la squadra svedese non è certo il Real Madrid e neanche l’Atletico Madrid, è una squadra modesta che comunque non bisogna sottovalutare a priori perché potrebbe riservare delle sorprese. Troppo navigato è mister Ventura per non catechizzare i suoi ragazzi. Il Torino questa sera inizia un percorso o, se volete, ha un obiettivo da raggiungere, un sogno chiuso nel cassetto che non si apre più da troppi anni. Adesso i tempi sembrano maturi per provarci, per riprovare ad accostarsi là dove prima di loro, soltanto il Grande Torino ha saputo fare. I nostri auguri sinceri vanno a questo Toro di Cairo e Ventura. Un Toro che, siamo sicuri, questa volta non ci deluderà nell’interrompere prematuramente un cammino internazionale conquistato con la fatica di chi è abituato a ottenere le cose, grazie soltanto al proprio lavoro.<span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp; </span>Ad maiora, Toro!</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'>Salvino Cavallaro</span></b><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'>&nbsp;</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font>fl0711fl0711Giampiero-Ventura-tecnico-del-Bari.jpgSiNstoccolma-1012914.htmSi100451001,02,03030390
111012807NewsCalciomercatoJuventus, Marotta vuole Mandzukic20140715202226juventusSecondo quanto riferisce il Daily MailAccostato con insistenza alla Juventus, su Mario Mandzukic però ci sono gli occhi della Premier League. Secondo quanto riferisce il Daily Mail sul giocatore ci sono tanti club interessati, ma in pole c'è l'Arsenal. Arsene Wenger fiuta l'affare, considerando che Edinson Cavani sembra orientato allo United e Diego Costa al Chelsea.<BR>C1012317adm001adm001marotta.jpgSiNjuventus-marotta-vuole-mandzukic-1012807.htmSiT1000007100075701,02,03,060301843
121012773NewsCoppeIl Bayern ai quarti dopo il pari casalingo con l`Arsenal20140312002250bayern monaco, arsenal, wenger, guardiola, lahm, dante, alaba, robben, muller, rafinha, boateng, pizarro, sagna, flamini, viviano, cazorla, podolskiGli uomini di Guardiola controllano la gara e passano senza patemi in virtu` del 2 a 0 dell`andata a Londra<strong>Passa il turno il Bayern e approda senza problemi ai quarti di finale di Champions. Il pareggio casalingo per 1-1 infatti si somma al 2-0 ottenuto in Inghilterra ed estromette un Arsenal che esce comunque di scena a testa alta.<br><br>BAYERN MONACO-ARSENAL 1-1<br> Bayern Monaco (4-2-3-1):&nbsp;</strong>Neuer <strong>6</strong>;&nbsp;Lahm <strong>5,5</strong>, Javi Martínez <strong>6</strong>,&nbsp;Dante <strong>6</strong>, Alaba <strong>6,5</strong>; Schweinsteiger <strong>7</strong>, Thiago Alcántara <strong>6,5</strong>;&nbsp;Robben <strong>6,5</strong>,&nbsp;Götze <strong>6</strong>&nbsp;(59′ Kroos <strong>6</strong>), Ribéry <strong>7</strong>&nbsp;(84′ Muller <strong>sv</strong>); Mandžukić <strong>5,5</strong>.&nbsp;<strong>A disp.:&nbsp;</strong>Starke, Van Buyten, Rafinha, Boateng, Pizarro.&nbsp;<strong>All.:</strong>&nbsp;Josep Guardiola.<br> <strong>Arsenal (4-1-4-1):</strong>&nbsp;Fabianski <strong>6,5</strong>; Sagna <strong>5,5</strong>, Mertesacker <strong>6</strong>, Koscielny <strong>6,5</strong>, Vermaelen <strong>6</strong>; Arteta <strong>6</strong>&nbsp;(77′ Gnabry <strong>sv</strong>);&nbsp;Oxlade-Chamberlain <strong>6,5</strong>&nbsp;(84′ Flamini <strong>sv</strong>),&nbsp;Cazorla <strong>5,5</strong>,&nbsp;Özil <strong>5,5</strong>&nbsp;(46′ Rosicky <strong>6</strong>), Podolski <strong>6,5</strong>; Giroud <strong>6</strong>.&nbsp;<strong>A disp.:</strong>&nbsp;Viviano, Jenkinson, Hayden.&nbsp;<strong>All.:</strong>&nbsp;Arsène Wenger.<br> <strong>Arbitro:</strong>&nbsp;Svein Oddvar Moen (Norvegia).<br> <strong>Marcatori: </strong>55′ Schweinsteiger (B), 57′ Podolski (A)<strong><br> Note: Ammoniti:&nbsp;</strong>Dante (B), Podolski (A), Arteta (A), Martinez (B)ivomesivomesrobben.jpgSiNbayern-arsenal-1-1-tedeschiaiquarti-1012773.htmSi100075401,02,03010353
131012757NewsCalciomercatoRoma, piace un centrocampista del Psg20140309130320romaDopoSecondo quanto riportato dal portale transalpino Le10Sport.com il Chelsea sarebbe intenzionato a mettere i bastoni fra le ruote della Roma nella corsa al giovane centrocampista Adrien Rabiot del Paris Saint-Germain. Dopo Arsenal e Tottenham arriva ancora da Londra una pericolosa rivale per i giallorossi.C1012317adm001adm001stadio-olimpico-roma-curva.jpgSiNroma-piace-un-centrocampista-del-psg-1012757.htmSiT1000012100075701,02,03030675
141012754NewsCampionatiInter, si aspetta Sagna20140307130411interL`ipotesiCome riporta Tuttosport dopo l'ingaggio ufficiale di Nemanja Vidic, il dt Piero Ausilio ha terminato il suo corteggiamento a Bacary Sagna offrendogli un contratto triennale. La società interista ha già effettuato dunque le sue mosse, cercando di convincere il francese a lasciare l'Arsenal dopo 7 anni di permanenza a Londra. L'ipotesi più probabile è quella che il difensore decida di restare alla corte di Wenger, ma i nerazzurri non getteranno la spugna fino al momento del rinnovo del giocatore con i Gunners. Se Sagna dovesse rifiutare l'offerta interista, allora il cambio di obiettivo sarebbe automatico con Vrsaljko primo della lista delle "riserve". <br><br> &nbsp;<br><br>C1012317adm001adm001mazzarri-inter.jpgSiNinter-si-aspetta-sagna-1012754.htmSiT1000026100075701,02,03030556
151012686NewsCampionatiFocus Udinese: Granada e Watford sì, ma non dimentichiamoci della Primavera20140214090631Udinese, Scuffet, Granada, Watford, Primavera, giovaniA Udine i giovani sono al centro del progetto Pozzo, spedendoli a giocare nei vari satelliti Watford e Granada per farsi le ossa. Ma bisogna anche puntare sulla Primavera e Scuffet ne è la testimonianza diretta.Da un po' di tempo, ormai, nell'orbita dell'Udinese sono entrate due nuove squadre: la spagnola Granada e l'inglese Watford. La tifoseria si è divisa in due: c'è chi ha visto nell'acquisto di questi due club un'ottima opportunità di crescita per giocatori, che a Udine non hanno potuto trovare spazio e chi, invece, un danno per le “zebrette” friulane, che si vedono così private di giovani talentuosi che potrebbero essere di forte aiuto per la squadra di Guidolin.&nbsp;<div><br></div><div>Dimenticando, però, che in campo si può giocare solo in 11, e di sostituzioni sono permesse solo 3. Sarebbe ben difficile, quindi, far trovare a tutti uno spazio per mettersi in mostra e far vedere al meglio le proprie capacità. Non va dimenticato, inoltre, che la maggior parte dei giocatori che l'Udinese ha trasferito in Spagna e in Inghilterra non sono a titolo definitivo, bensì in prestito. E, cosa ancora più importante, sono giovani.&nbsp;</div><div><br></div><div>Quale altro team può vantare di dare un'occasione del genere a dei ragazzi che aspirano a diventare delle star del calcio? Sicuramente nessuna (o quasi) se non i grandi nomi europei come Arsenal o Bayer Monaco. E comunque, nella maggior parte dei casi, le loro squadre-satellite sono piccoli club che militano al massimo nelle serie inferiori (tranne il Barcellona e il Villareal, che hanno le loro squadre B nel campionato cadetto).&nbsp;</div><div><br></div><div>L'Udinese, invece, può vantare addirittura una squadra che gioca nella Liga e una che stava lottando per la promozione in Premier League! Tutte e due arricchite dalle giovani promesse che la famiglia Pozzo ha mandato là per farle crescere e maturare, con la voglia di portarli poi in Italia per il salto di qualità decisivo.&nbsp;</div><div><br><div>Certo, l'amarezza rimane comunque. Perché, oltre ad alimentare il Granada e il Watford, non sarebbe una cattiva idea far crescere anche l'Udinese Primavera. Non che non dia buoni frutti già adesso, basta vedere Battocchio e Ighalo, ma sarebbe veramente bello che anche ragazzi friulani potessero scendere sul campo della Serie A, un giorno, con la maglia bianconera. E non è sbagliato dire che a tutti i tifosi piacerebbe che il capitano di domani fosse un friulano. Scuffet ora brilla con le sue prodezze e speriamo che solo un grande inizio di qualcosa di ancora più magico. Sia per l'udinese che per la nostra Nazionale.</div></div>Udineuttd01uttd01scuffet_futura_promessa.jpgSiNudinese-primavera-giovani-1012686.htmSi101268101,02,03010268
161012652NewsCalciomercatoJuventus, Osvaldo è proprio un vero affare?20140201143034juventusPerSi dice che certe occasioni bisogna prenderle al volo, anche perché se non le prendi tu, gli altri ti soffiano l’affare. Sarà, ma noi tutto questo affare della Juventus che ha ingaggiato Pablo Osvaldo, sinceramente non lo vediamo. Marotta si è garantito le prestazioni del giocatore per una cifra di 400 mila euro con un milione di bonus e un diritto di riscatto fissato sui 18 milioni di euro. Per noi è una pazzia, perché quella cifra così alta Osvaldo non li vale, tenuto anche conto che gli inglesi ad inizio campionato l’hanno pagato 15 milioni di euro. E poi, come si inserirà l’ex romanista nello spogliatoio della Juve che da sempre è attenta alle regole e alla massima disciplina? Questo è un bel punto interrogativo da non sottovalutare, anche se Antonio Conte che ha fortissimamente voluto il giocatore è sicuro di poterlo gestire in maniera adeguata. Certo, tenuto conto dello schema tattico 3-5-2, l’allenatore della Juventus dovrà scegliere tra Llorente e Osvaldo, visto che Tevez è inamovibile. E poi, in queste ultime ore di mercato la Juve deve sfoltire almeno uno dei suoi attaccanti tra Vucinic e Quagliarella. Infatti, sono decisamente troppi gli attaccanti bianconeri. Tevez, Llorente, Vucinic, Quagliarella, Giovinco e adesso pure Osvaldo, francamente sono davvero troppi. Dopo la nota vicenda che ha coinvolto Juve e Inter in merito allo scambio tra Vucinic e Guarin, il montenegrino ha già respinto le proposte di Arsenal e Valencia, ma potrebbe dire si all’Inter, visto il suo desiderio di restare in Italia. In queste ultime ore di mercato sembra esserci un timido risveglio delle parti per lo scambio tra Vucinic e Guarin che accontenterebbe tutti, tranne i tifosi interisti. Ma, se non se ne facesse nulla, Quagliarella sarebbe in predicato di partire forse con destinazione Lazio che lo insegue da vicino. Il giocatore campano che ha compiuto 31 anni ha già detto di no per un eventuale trasferimento all’estero tra Cardiff e Siviglia. Vedremo cosa accadrà ancora in casa Juve a pochissime ore dalla chiusura di questo pazzo mercato d’inverno in cui girano pochi soldi, pochi affari, pochi veri campioni che possano fare la reale differenza e molte chiacchiere che invogliano più a fare voli pindarici che reali.<br><br> Salvino Cavallaro&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; <BR><br><br>C1012317FL0711FL071120121119_osvaldo4.jpgSiNjuventus-osvaldo-e-proprio-un-vero-affare-1012652.htmSiT1000007100451001,02,03,06030680
171012624NewsCoppe«Spagna-Italia non s`ha da fare»: ma la Figc smentisce20140103231527spagna, italia, prandelli, figcScelta strategica in vista del mondiale, dicono le indiscrezioni pubblicate da Marca. La Federcalcio nega tutto: «Nessuna richiesta avanzata«.Chissà cosa avranno pensato in Spagna, quando stamattina la gente ha letto sui quotidiani sportivi&nbsp;di un particolare veto posto dal ct Prandelli: quello di non giocare l'amichevole del 5 marzo allo stadio&nbsp;Vicente Calderon. Un appuntamento di lusso che sa di rivincita e prova del nove, tre mesi prima dell'inizio dei Mondiali brasiliani. <STRONG>Secondo Marca, una fonte della Figc ha lasciato trapelare che Spagna-Italia rischierebbe di saltare</STRONG>, a causa della volontà di Prandelli di evitare un avversario che il tabellone potrebbe mettere di fronte alla selezione azzurra già ai quarti di finale. Così,&nbsp;stando alle indiscrezioni pubblicate dal giornale iberico, <STRONG>la federcalcio spagnola avrebbe tempo fino al 10 gennaio per dare una risposta</STRONG> riguardo all'annullamento dell'incontro, a seguito di un summit tra il presidente Angel Maria Villar e il commissario tecnico Vicente Del Bosque. <BR><BR>Tuttavia sui contorni poco chiari della situazione fa luce la Figc, la quale in un comunicato stampa "smentisce le notizie circolate oggi sulla stampa spagnola: <STRONG>nessuna richiesta di spostamento dell'amichevole Spagna-Italia, in programma il 5 marzo prossimo a Madrid, è stata avanzata</STRONG> <STRONG>dalla Federazione italiana a quella spagnola</STRONG>". Si gioca, dunque. Un test di fondamentale importanza, che darà al tecnico bresciano ulteriori conferme sullo stato di forma degli azzurri, ormai a ridosso dell'ultima fase della stagione prima dell'inizio della competizione più prestigiosa al mondo. Tra le file della Roja dovrebbe fare il suo debutto il brasiliano naturalizzato Diego Costa, che sta facendo stropicciare gli occhi ai tifosi dell'Atletico Madrid: leader della classifica marcatori con 19 reti in 17 match, considerando anche le presenze nelle coppe vanta la media di un gol a partita. Adesso lo marca stretto mezza europa, con l'Arsenal in testa. Fra un paio di mesi lo stesso compito toccherà alla nostra difesa.<BR><BR>FL0435FL0435cesare-prandelli.jpgSiNprandelli-spagna-italia-annullata-figc-1012624.htmSi100612201,02,03010326
181012623NewsCampionatiIl 2014 all`insegna della speranza del calcio italiano, tutti i primi movimenti di mercato20140102192516calcioProcede Finiti i bagordi di fine anno e riposto l’albero di Natale con le luci, i festoni e le palline multicolori, lo sport e il calcio in particolare torna ad essere l’attrazione di sempre. Mentre si sta con il fiato sospeso per la vita di Schumacher, impattato in una fatale disgrazia mentre tentava di aiutare una ragazza finita fuori pista sulle nevi di Meribel, il pallone italiano riprende a battere i suoi palpiti con i primi allenamenti in preparazione alle sfide di campionato del 5 e 6 gennaio 2014 (la più importante è Juventus – Roma nella sera del 5 gennaio allo Juventus Stadium) e l’inizio del mercato invernale, già pronto a fare sognare (si fa per dire, visto che il vero e talora rivoluzionario calciomercato è quello estivo) presidenti, allenatori, addetti ai lavori e tifosi. La Juventus comincia col mettere sul mercato De Ceglie e forse Vucinic e Quagliarella, pensando al colpo d’estate che dovrebbe essere l’attaccante croato Mandzukic. Intanto si sta delineando il rinnovo del contatto a mister Antonio Conte che vorrebbe maggiori poteri sulle decisioni del mercato juventino, assumendo la figura moderna di coach - manager alla Fergusson. Pensiamo che il presidente Andrea Agnelli abbia tutto l’interesse di trattenere il suo allenatore preferito, ma qualora Conte dovesse accasarsi all’Arsenal per una nuova avventura all’estero, si pensa che il suo naturale sostituto potrebbe essere Cesare Prandelli. Intanto squillano trombe pericolose dal PSG che a giugno vorrebbe a tutti i costi Paul Pogba. E qui la Juve deve davvero fare sforzi economici notevoli se vuole trattenere il giovane talento francese. Carlitos Tevez, intanto, è ritornato se pur in ritardo dall’Argentina per un motivo famigliare; sua moglie, infatti, che è al settimo mese di gravidanza è stata ricoverata in ospedale per alcune complicazioni. In questi casi di ritardo, la Juve capisce e non punisce: ci mancherebbe altro. Il Napoli è vicino all’acquisto del centrale de Camerun N’Koulou dal Marsiglia ed è a un passo da Antonelli per il quale De Laurentiis sborserà 4 milioni di euro per la comproprietà col Genoa. Resta in piedi la pista Gonalons del Lione per il quale è pronto un assegno da 11 milioni di euro da versare nelle casse del club francese. Ma ciò che da pensiero al club partenopeo è l’interesse sempre vivo del Barcellona per Reina, perdere il giocatore sarebbe grave per la squadra di Benitez. Matassa ingarbugliata invece in casa Lazio, dove l’allenatore Petkovic dice di non essere stato ufficialmente esonerato dal presidente Lotito che ha a sua volta richiamato Reja sulla panchina biancoceleste. Petkovic che ha accettato di guidare la nazionale Svizzera dal prossimo luglio, ha dato corso a una vertenza legale nei confronti di Lotito. Vedremo cosa accadrà.<BR>&nbsp;In casa della Roma, invece, si sta cercando di addivenire a un accordo per il rinnovo del contratto di Pjanic che ha parecchie richieste di mercato soprattutto all’estero. Per la Roma blindare il bosniaco è una delle priorità assolute, anche se la richiesta di 3 milioni di euro di ingaggio base più premi con scadenza naturale del contratto fino al 2019, rappresenta di certo un impegno gravoso per le casse della società giallorossa. Intanto è stato ingaggiato il baby Radonjic del Partizan, diciassettenne attaccante di cui si dice un gran bene. Alla Roma piace anche Parolo del Parma, ma qui bisogna fare i conti con il Milan che sembra richiederlo con insistenza. Per quanto riguarda il fronte cessioni, la Roma sembra ormai convinta di liberarsi di Marquinho, per il quale c’è un’offerta del Genoa, mentre per Borriello sembra esserci l’interessamento della Sampdoria. <BR>Sul fronte granata del Toro si respira aria nuova. Il settimo posto in classifica, il gioco finalmente ritrovato della squadra di Ventura e il nuovo interesse che sta lievitando attorno all’ambiente granata, lascia presagire la tendenza ad un’impostazione societaria finalmente più convinta nel procedere al definitivo salto di qualità del Torino. Molti sogni sembrano avverarsi, non ultimo l’inizio dei lavori per la rinascita dello stadio Filadelfia e della casa granata. Il presidente Cairo, adesso, deve necessariamente mettere mano al portafoglio costruendo una squadra competitiva anche a livello europeo. Molti sono i nomi che dei giocatori che interessano il Torino della rinascita, dal centrocampista Lodi del Genoa a Saponara del Milan, a Kuzmanovic dell’Inter che potrebbe entrare in ballo qualora il Torino cedesse D’Ambrosio ai nerazzurri. Poi, certi rumors danno per avviate le trattative del mercato estivo per avere Alessandro Diamanti dal Bologna. Ma c’è un’altra notizia “maligna” che gira nell’ambiente granata, e cioè l’interesse da parte della Juve per Cerci. Sarebbe davvero uno smacco se Cairo acconsentisse al trasferimento dell’attaccante granata proprio adesso che il giocatore è entrato a far parte dell’ambiente in maniera totale. Vedremo cosa accadrà, di certo il presidente Cairo è chiamato, questa volta più che mai, a un ruolo determinante per il futuro del Torino. <BR>Sfuma intanto il passaggio di Antonio Cassano dal Parma alla Sampdoria. Il giocatore di Bari vecchia ha precisato in conferenza stampa di non avere avuto mai alcun contatto con il presidente Garrone e di trovarsi perfettamente a suo agio nel Parma con mister Donadoni. In campo meneghino l’Inter sembra sempre più intenzionata a cedere Guarin al Chelsea per incrementare le proprie casse, in attesa di acquistare Lavezzi che resta il pupillo di Mazzarri. Continua anche l’interesse per Lamela il cui costo sarebbe ammortizzato dalla cessione di Guarin. Intanto il Galatasaray sembra interessato a Pereira. In tal caso, Ansaldi o Criscito sarebbero in predicato per sostituirlo. Sul fronte rossonero, invece, Nainggolan è in pole – position ed è possibile la comproprietà sulla base di 7 milioni di euro più la metà del cartellino di Cristante. Intanto sul fronte societario, Braida ha lasciato il suo incarico dopo tanti anni di onorato lavoro. Procede dunque l’opera di rinnovamento della società di Silvio Berlusconi che dopo l’incarico alla figlia Barbara di presiedere la parte commerciale della società e a Galliani (fino a quando?) di seguire la parte tecnica, si delinea una sempre maggiore tendenza a lasciare il futuro del Milan nelle mani di lady BB. Queste, dunque, sono le ultime notizie sul calciomercato di gennaio che, notoriamente, non è mai stato eclatante sotto l’aspetto di trasferimenti eccellenti. Certo, il 2014 si apre all’insegna della speranza, tra sogni da realizzare e realtà di bilanci da far quadrare. Anche questo è un aspetto determinante del calcio italiano di oggi.<br><br> Salvino Cavallaro&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; <BR><br><br>C1012317FL0711FL0711galliani.jpgSiNil-duemilaquattrordici-all-insegna-della-speranza-del-calcio-italiano-tutti-i-primi-colpi-del-mercato-1012623.htmSi100451001,02,03,06,07,08030354
191012594NewsCalcio EsteroLiga, 14a giornata: Barça, Atletico e Real inarrestabili20131124103156Liga, Barcellona, Atletico Madrid, Real MadridPoker del Barça, manita del Real, l`Atletico ne fa 7Nell'anticipo della 14a giornata di Liga Spagnola l'Osasuna, dopo due sconfitte di fila che l'avevano riportata in piena bagarre per la salvezza, riscopre il gusto della vittoria&nbsp;in casa del Valladolid. Successo di misura grazie alla rete siglata da Oier a 6 minuti dalla fine. Il Valladolid, che non vince da 4 giornate, naviga adesso in brutte acque nonostante il buon inizio di campionato.<br>Nella giornata di ieri le tre big del calcio iberico hanno surclassato i rispettivi avversari. La capolista Barcellona, priva di Messi,Xavi, Victor Valdes e Dani Alves, ne rifila quattro al Granada mantenendo la vetta e tenendo a debita distanza le inseguitrici. Iniesta, Fabregas, Sanchez e Pedro firmano il poker.<br>L'Atletico Madrid risponde al Barcellona annientando il "povero" Getafe, che comunque era una delle squadre più in forma prima della sosta, sommergendolo con 7 reti.&nbsp;Doppietta per Villa e Raul Garcia, in gol anche Diego Costa che raggiunge quota 14 centri su altrettanti incontri disputati. <br>A -3 dai "colchoneros" si conferma il Real Madrid di Carlo Ancelotti, che, in casa dell'Almeria vince col perentorio punteggio di 5-0. Apre le marcature il solito Cristiano&nbsp; Ronaldo (17 in campionato e sempre più vicino alla conquista del pallone d'oro), Benzema, Bale, Isco e Morata. <br>L'incontro più spettacolare ed emotivamente più combattuto è stato quello giocato a San Sebastian tra Real Sociedad e Celta Vigo. <br>Baschi scatenati e vittoriosi per 4-3 grazie al poker di reti firmato dal messicano, ex Arsenal, Carlos Vela che fa letteralmente impazzire la difesa di Luis Enrique, che deve arrendersi nonostante l’ottima prestazione.<br>Come consuetudine saranno 4 gli incontri della domenica di Liga. Si parte con il derby della regione valenciana tra Levante e Villareal. La squadra di casa,&nbsp;prima della sosta, aveva perso due incontri di fila contro Granada e Athletic Bilbao scivolando così al decimo posto della graduatoria. Una vittoria risolleverebbe il morale e, probabilmente, riporterebbe gli uomini di Caparròs nuovamente in zona Europa, ma il cammino casalingo fino ad ora è stato deficitario ed occorre una grande prestazione per poter avere la meglio sui "cugini" del Villareal. Dal canto loro, gli uomini di Marcelinho, che continuano a mantenere la quarta posizione, hanno<br>dimostrato una grande solidità che ha messo in difficoltà persino club più blasonati del "piccolo" Levante.<br>Poi, sarà la volta di Rayo Vallecano-Espanyol. Gli ospiti non vincono da ben 5 turni, racimolando solo un pareggio e scivolando in classifica non molto distanti dalla zona retrocessione. Il Rayo, invece, è squadra che non conosce il segno X e proprio oggi il pareggio non servirebbe granchè a nessuna delle due, anche se muovere quantomeno la classifica sarebbe sempre meglio.<br>A seguire andrà di scena l'altro derby di giornata della regione valenciana, quello tra l'Elche ed il Valencia. L'Elche è reduce da due pareggi e due sconfitte nelle ultime 4 giornate ma ha ampiamente dimostrato di mettere in difficoltà chiunque se gioca con intensità e caparbietà. Attualmente tredicesimo, non male per esere una matricola ed uno dei club con il bilancio più basso dell'intero campionato. Che dire del Valencia; fino ad ora è una grande delusione e non riesco a trovare altri aggettivi se non mediocre. I tifosi sono infuriati e chiedono a viva voce amore per la maglia e, invece, puntualmente, trovano in campo 11 damerini che nemmeno sudano.<br>Infine, altro derby, quello andaluso stavolta, tra le due compagini di Siviglia. Il derby sivigliano ha sempre offerto intensità, passione ed emozioni, e stavolta si tinge anche di una componente drammatica per entrambe le squadre. Il Betis occupa attualmente l'ultima posizione in classifica e nemmeno il Siviglia vive momenti sereni. <br>Se negli anni passati questo derby significava ben altro con entrambe le squadre a lottare, almeno, per un posto in Europa League, questa serà in palio c'è molto di più dei tre punti.<br><br>&nbsp;<br><br>LIGA – Risultati 14/a Giornata<br><br>VENERDI'<br><br>Valladolid-Osasuna 0-1&nbsp; 84'Oier<br><br>IERI<br><br>Barcellona-Granada 4-0&nbsp; 20'Iniesta-40'Fabregas-71'Sanchez-90'Pedro<br>Real Sociedad-Celta Vigo 4-3&nbsp; 6-71'-78'-81'Vela(R) - 23'-57'Rafinha-28'Lopez(C)<br>Almeria-Real Madrid 0-5&nbsp; 3'C.Ronaldo-61'Benzema-72'Bale-75'Isco-81'Morata<br>Atletico Madrid-Getafe 7-0&nbsp; 26'-52'R.Garcia-37'A.gol Lopo-49'-78'Villa-69'Diego Costa-93'Adrian<br><br>OGGI<br><br>Levante-Villarreal<br>Rayo Vallecano-Espanyol<br>Elche-Valencia<br>Siviglia-Betis Siviglia<br><br>DOMANI<br><br>Malaga-Athletic Bilbao<br><br>SpagnaFL0411FL0411cristiano-ronaldo-real-madrid.jpgSiNliga-giornata-14-barcellona-atletico-e-real-inarrestabili-1012594.htmSi100427901,02,03010256
201012481NewsCampionatiNapoli-Livorno: le pagelle. Top Pandev e Inler, flop Bardi20131006170725Napoli,Livorno,pagelle,voti,risultato,campionato,pandevI voti del match della 7a giornata di Serie A tra Napoli e LivornoAllo stadio "San Paolo" il Livorno di Nicola sfida i padroni di casa del Napoli, sfortunato reduce della trasferta di Champions League contro l'Arsenal.<br>Gli Azzurri vogliono dimostrare che la netta disfatta dell'"Emirates Stadium" è stata solo un incidente di percorso e mirano alla vittoria in campionato che permetterebbe loro di tornare a -2 dalla Roma capolista; assenti, però, tre pezzi pregiati come Albiol, Zuniga e soprattutto "El Pipita"&nbsp;Higuain.<br>Anche il Livorno è in cerca di riscatto dopo la sconfitta nello scontro fra neopromosse con l'Hellas Verona.<br>Avvio tutto a favore del Napoli che dopo appena tre minuti trova il gol; grande cavalcata dell'ex Psv Mertens che parte dal limite della propria aerea di rigore e serve Pandev che mette dentro in diagonale.<br>I partenopei continuano a macinare gioco e al 14' sfiorano il raddoppio con lo stesso attaccante macedone che mette in difficoltà coi suoi dribbling la difesa amaranto e spara alto. Ma il 2 a 0 è nell'aria e pochi minuti dopo Inler prova la gran botta dalla distanza e coglie impreparato Bardi che interviene goffamente sul pallone.<br>La risposta del Livorno arriva solo sul finire del primo tempo ma è pericolosa. Emeghara fa esplodere una conclusione a volo che ricorda quella di Van Basten agli Europei del 1988 e colpisce l'incrocio.<br>La ripresa è un monopolio del Napoli che trova il gol al 53' con Callejon e che gestisce il risultato fino al 82' quando sugli sviluppi di un contropiede fotocopia del primo gol va in gol anche&nbsp;Marek Hamsik.<br><br>&nbsp;<br><br>&nbsp;<br><br>NAPOLI (4-2-3-1): Reina 6; Mesto 6, Fernandez 6,5, Britos 6, Armero 6,5; Inler 7, Behrami 6,5; Callejon 6,5( 22' s.t. Insigne 6,5), Hamsik 6,5( 38' s.t. Bariti s.v), Mertens 7; Pandev 7,5( 30' s.t Zapata 6). A disposizione: Rafael, Colombo, Uvini, Cannavaro, Dzemaili, Radosevic, Bariti, Insigne, Zapata. All. Benitez 6,5<br><br>&nbsp;<br><br>LIVORNO (3-5-2): Bardi 4,5; Coda 5,5, Rinaudo 5, Ceccherini 5,5; Schiattarella 6, Luci 5( 19' s.t Siligardi 6), Duncan 6, Greco5( 7' s.t Piccini 6 ), Mbaye 5,5; Emeghara 5,5, Paulinho 6. A disposizione: Anania, Valentini, Decarli, Piccini, Benassi, Borja, Emerson, Belingheri, Lambrughi, Siligardi, Mosquera. All. Nicola 5<br><br><br>ARBITRO: Bergonzi di Genova 6<br><br>&nbsp;<br><br>TOP NAPOLI<br><br>Pandev: Autentico incubo della difesa amaranto. Dribbling, gol, assist e numeri di alta scuola per il funambolico attaccante azzurro.<br><br><br>FLOP NAPOLI<br><br>Nessuno<br><br>&nbsp;<br><br>TOP LIVORNO<br><br>Paulinho: Fa a sportellate con la difesa del Napoli, lotta anche sul 4 a 0 ma non è ben assistito dai suoi compagni.<br><br><br>FLOP LIVORNO<br><br>Bardi: Forse la peggior partita di quest'anno per il giovane portiere dell'Under 21 che è responsabile&nbsp;su due dei quattro gol napoletani.<br><br><br>C1012317NapoliFL0657FL0657Goran-Pandev-Wallpaper-2.jpgSiNnapoli-livorno-campionato-serie-a-pagelle-1012481.htmSiT1000091,T1000007100664701,02,03010435
211012471NewsCampionatiIl tecnico azzurro: La chiave per vincere è la rosa, ogni partita non e` una finale ma una tappa per crescere20131006085713Benitez, Napoli, LivornoIl tecnico azzurro: La chiave per vincere è la rosa, ogni partita non e` una finale ma una tappa per crescere"<EM>Abbiamo molte assenze ma la squadra è pronta per dare il massimo</EM>". <STRONG>Rafa Benitez</STRONG> concentrato ma anche sereno prima del match con il Livorno. E nonostante non siano disponibili uomini in ogni reparto il tecnico si prepara alla sfida con fiducia ed energia positiva...<br><br> <STRONG>Mister, Napoli che parte con assenze importanti</STRONG>…<br><br> ”<EM>Sì mancheranno Higuain, Albiol, Zuniga e Maggio e non risponderanno neppure alle convocazioni in Nazionale. Hanno bisogno di stare qui e curarsi per poter recuperare dopo la sosta</EM>”<br><br> <STRONG>Come affronterà la squadra questa delicata partita in casa dopo il pareggio con il Sassuolo</STRONG>…<br><br> ”<EM>Senza fretta e senza pausa. Questa è l’idea. Noi dobbiamo affrontare questa partita senza avere l’assillo ma cercare la vittoria in ogni momento. La nostra mentalità è questa e dobbiamo continuare a lavorare in tal senso. Lavorare, lavorare e lavorare</EM>"<br><br> <STRONG>Senza Higuain chi giocherà: Pandev o Duvan?</STRONG><br><br> “<EM>Abbiamo anche la possibilità di Callejon che ha caratteristiche di centravanti. Vedremo, sono certo che chiunque giocherà lo farà al meglio. Poi se la squadra gira, girano bene anche i singoli. Non mancherà solo Higuain, ma quando abbiamo tempo per fare lavoro tattico è molto meglio per me. Non abbiamo a disposizione alcuni giocatori ma non ho ancora la formazione. Voglio pensarci fino a domani, però ho tante alternative</EM>".<br><br> <STRONG>La sconfitta di Londra ha tolto certezze alla squadra</STRONG>?<br><br> “<EM>No, l’Arsenal e il Dortmund sono tra le squadre più forti d’Europa. Bene, noi abbiamo perso con una e vinto con l’altra. Abbiamo tre punti e siamo in corsa in un girone che tutti definiscono infernale. Quindi proseguiamo con fiducia. Gli errori commessi a Londra sono stati analizzati da me e dalla squadra e adesso cerchiamo di fare una grande prestazione con il Livorno</EM>”<br><br> <STRONG>La partita con il Livorno potrebbe valere tanto per la testa della classifica</STRONG>…<br><br> ”<EM>Vale tre punti come le altre. Le partite non vanno considerate come delle finali adesso, ma tappe graduali per crescere. Io dico che la squadra deve stare tranquilla e dimostrare sempre carattere.&nbsp; Dobbiamo avere la forza di lottare in ogni partita e poi vedremo dove saremo nelle ultime dieci partite. Credo che il campionato si decida nel tratto finale</EM>”<br><br> <STRONG>Potrebbe essere Hamsik l'uomo partita</STRONG>…<br><br> ”<EM>Sta lavorando bene, dà sempre il massimo per la squadra, è un esempio per tutti ed ha la mia fiducia al cento per cento. Gli ho detto che potrà segnare ancora tanti gol</EM>”<br><br> <STRONG>Con il modulo nuovo come procede la crescita della squadra</STRONG>?<br><br> “<EM>Io ho detto che siamo al 75 per cento. La squadra deve avere convinzione in quello che fa. Se proseguiamo su questa strada è per dare un senso al lavoro di questi mesi. Ricordo che quando vincemmo la Champions con il Liverpool cambiai modulo in una partita con la Juventus e passai alla difesa a 5. Io dico che la rosa è la chiave per il futuro. Ogni giocatore sarà importante per le singole partite. E la somma delle gare farà il risultato finale</EM>"<br><br> <STRONG>Si parla di un possibile rinvio di Roma-Napoli</STRONG>…<br><br> ”<EM>Noi preferiamo giocare. Non siamo colpevoli di questa situazione, ma noi vogliamo che la partita venga disputata nella data che indica il calendario. Altre soluzioni ci creerebbero problemi</EM>”<br><br>gp01ctgp01ctbenitez.jpgSiNbenitez napoli livorno-1012471.htmSi-01,02,03,08010229
221012461NewsCampionatiIl tecnico azzurro: Abbiamo concesso troppo nel primo tempo e la squadra ha perso fiducia 20131003080238arsenal, napoliIl tecnico azzurro: Abbiamo concesso troppo nel primo tempo e la squadra ha perso fiducia Il tecnico azzurro: Abbiamo concesso troppo nel primo tempo e la squadra ha perso fiducia <DIV id=testo> "<EM>Abbiamo pagato gli errori iniziali</EM>". <STRONG>Rafa Benitez</STRONG> inquadra nella prima mezzora travolgente dell'Arsenal la chiave della sconfitta a Londra del Napoli. Azzurri che escono solo nella ripresa ma che hanno trovato davvero i Gunners in splendida forma...<br><br> "<EM>Abbiamo sbagliato all’inizio, subendo troppo dall’Arsenal. Abbiamo commesso un errore e loro subito ci hanno punito segnando il vantaggio. E’ chiaro che la differenza l’hanno fatta i primi venti minuti e vi assicuro che con i ragazzi avevamo parlato di quanto fosse cruciale l’impatto inizial</EM>e"<br><br> Avete pagato in esperienza?<br><br> "<EM>Non parlo di esperienza, piuttosto parlo di errori e contro una squadra di questo livello fare errori è fatale. Dopo il loro gol abbiamo perso fiducia e la partita è scivolata a favore dell’Arsenal. Mi è piaciuto il carattere della ripresa ma la gara era già nelle loro mani</EM>".<br><br> Avete sentito la mancanza di Higuain?<br><br> "<EM>Quando si compra un giocatore come Higuain non si può acquistare un altro calciatore del suo livello ed è ovvio che si perde peso in attacco. Ma stasera non credo sia questione di uomini ma di squadra perché l’Arsenal ha segnato subito ed ha tenuto un gran possesso palla. Noi dobbiamo proseguire a lavorare, la strada è lunga ed è ancora tutto aperto in Champions. Domenica ci ritroveremo in campionato e vogliamo subito riprendere il cammino</EM>"<BR><br><br></DIV>gp01ctgp01ctbenite.jpgSiNarsenal napoli-1012461.htmSi-01,02,03,08010153
231012455NewsCoppeChampions League: brutto Napoli, si salva il Milan20131002091535Champions LeagueNapoli sconfitto a Londra, Balotelli salva il MilanMartedì di Champions deludente per le squadre italiane. Il Napoli, privo di Higuain,esce sconfitto dalla trasferta di Londra sul campo dell'Arsenal, che mette al sicuro il risultato già nei primi 15 minuti di gioco con le reti di Ozil e Giroud. Nell'altra partita del girone dei partenopei, i vicecampioni del Borussia Dortmund hanno la meglio sull'Olympique Marsiglia con un rotondo 3-0 casalingo. Eppure, erano stati i francesi a rendersi pericolosi per primi con Kalifa, che reclama anche un rigore; poi è il solito Lewandovski a togliere le castagne dal fuoco, insaccando da posizione ravvicinata un assist di Aubameyang. Il Borussia,&nbsp;quindi, dilaga grazie alla papera del portiere francese, Mandanda, su un calcio di punizione praticamente battuto da centrocampo ed al rigore trasformato ancora una volta dal polacco Lewandowski.<br>Succede tutto nel finale nella partita del Milan, con i rossoneri che perdono anche Birsa nel riscaldamento a causa di un infortunio muscolare. Gli olandesi passano&nbsp;in vantaggio con il colpo di testa di Denswill a un minuto dalla fine. Quando tutto sembra definitivamente perduto, in pieno recupero, ci pensa Balotelli a trasformare il rigore che, alla fine, vale almeno il pareggio. Grande prova del Celtic, nell'altro incontro del gruppo H, che resiste 76 minuti al Barcellona orfano di Messi. Partita difficile per i catalani contro un Celtic organizzatissimo che riesce persino a mettere paura con il greco Samaras. Nella ripresa, però, gli scozzesi restano in 10 per l'espulsione di Brown, autore di un fallaccio su Neymar, e nel momento migliore per i padroni di casa arriva il gol di Fabregas a gelare il celtic Park.<br>Nel girone E, fuori programma sul campo del Basilea con la partita sospesa per alcuni minuti a causa dell'irruzione degli attivisti di Greenpeace. Alla fine, vittoria di misura per i tedeschi dello Schalke grazie alla marcatura di Drexler, che vale la seconda vittoria e il primato del gruppo con 6 punti.&nbsp;Riscatto del Chelsea che, dal campo della Steaua Bucarest, porta a casa tre punti importanti in un match senza storia e con un Ramires in grande giornata.<br>Nel gruppo G, primi punti in classifica per Zenit ed Austria Vienna che si dividono la posta in palio. Gli uomini di Spalletti, favoriti all'inizio del match, non vanno oltre lo 0-0 un po' per sfortuna, vedasi il palo al 10' di Hulk, un po' per incapacità di creare occasioni da rete. Gara dai due volti, infine, quella tra Porto e Atletico Madrid. Al "Do Dragao" i padroni di casa giocano meglio la prima frazione di gioco trovando il gol del vantaggio al 16' con Jackson Martinez sugli<br>sviluppi di un calcio piazzato. Gli spagnoli, però, rientrano con un altro piglio nella ripresa e rimontano grazie ai gol di Godin e Arda Turan.<br><br>Gruppo E<br><br>Basilea-Schalke 04 0-1&nbsp; 54'Draxler<br>Steaua Bucarest-Chelsea 0-4&nbsp; 20'-55'Ramires-44'autogol Georgivski-89'Lampard<br><br>Classifica: Schalke 04 6, Basilea, Chelsea 3, Steaua Bucarest 0.<br><br>Gruppo F<br><br>Arsenal-Napoli 2-0&nbsp; 8'Ozil-15'Giroud<br>Borussia Dortmund-Marsiglia 3-0&nbsp; 19'-79'Lewandowski-52'Reus<br><br>Classifica: Arsenal 6, Napoli, Borussia Dortmund 3, Marsiglia 0.<br><br>Gruppo G<br><br>Zenit San Pietroburgo-Austra Vienna 0-0<br>Porto-Atletico Madrid 1-2&nbsp; 16'Martinez(P) - 58'Godin-85'Arda Turan <br><br>Classifica: Atletico Madrid 6, Porto 3, Zenit San Pietroburgo, Austria Vienna 1.<br><br>Gruppo H<br><br>Ajax-Milan 1-1&nbsp; 89'Denswill(A) - 92'Balotelli <br>Celtic-Barcellona 0-1&nbsp; 76'Fabregas<br><br>Classifica: Barcellona 6, Milan 4, Ajax 1, Celtic 0<br><br>EuropaFL0411FL0411balotelli-6.jpgSiNchampions-league-giornata-2-brutto-napoli-si-salva-il-milan-1012455.htmSi100427901,02,03,07,08010314
241012450NewsCoppeL`analisi di Gokhan: Complimenti a loro, ma non molleremo mai. Hamsik: Gunners davvero impessionanti 20131002074122Arsenal, Napoli, HamsikL`analisi di Gokhan: Complimenti a loro, ma non molleremo mai. Hamsik: Gunners davvero impessionanti L'analisi di Gokhan: Complimenti a loro, ma non molleremo mai. Hamsik: Gunners davvero impessionanti <DIV id=testo> <IMG alt="" src="http://www.sscnapoli.it/shared/UserFiles/image/CHAMPIONS%202013/arna%20(4).jpg" width=532 height=355><br><br> "<EM>Abbiamo sbagliato nella prima parte di gara, ma complimenti all'Arsena</EM>l". <STRONG>Gokhan Inler</STRONG> amareggiato ma anche lucido e razionale nella sua analisi. Il centrocampista svizzero riconosce i meriti dei Gunners...<br><br> "<EM>Forse nell'avvio di gara ci voleva maggiore attenzione da parte nostra, però contro l’Arsenal così in forma è difficile giocare. Nella ripresa ci abbiamo provato di più, però loro sono stati bravi fino alla fine. Hanno corso tantissimo ed era difficilissimo controllare i loro movimenti. E’ anche una squadra che gioca insieme da tempo e vanno riconosciuti i loro meriti”<BR></EM><br><br> <EM>"Adesso c’è poco da dire, dobbiamo lavorare e proseguire sulla nostra strada. Abbiamo tempo per migliorare, siamo all’inizio e non dobbiamo mollare. Ora pensiamo al Livorno e domenica&nbsp; torneremo in campionato con grande voglia di riscatto</EM>”.<br><br> <IMG alt="" src="http://www.sscnapoli.it/shared/UserFiles/image/CHAMPIONS%202013/arna%20(3).jpg" width=532 height=355><br><br> Anche <STRONG>Marek Hamsik</STRONG> rende merito alla squadra di Wenger.."<EM>All'inizio sono stati devastanti, poi è diventato difficile rimontare. Certamente queste partite servono da esempio perchè in campo internazionale non si può regalare nulla"<BR></EM><br><br> <EM>"Dobbiamo imparare da queste sfide per accumulare esperienza. Sicuramente l'assenza di Higuain ha avuto un suo peso importante, ma tutta la squadra deve esprimersi meglio di come abbiamo fatto stasera</EM>"<br><br> Della stessa opinione anche <STRONG>Valon Behrami</STRONG>: "<EM>L'Arsenal ci ha imposto un ritmo altissimo e ci ha anche cotretti a sbagliare. Certamente la partita di stasera ci farà riflettere ma non certo scoraggiare"<BR></EM><br><br> <EM>"La loro intensità ci ha piegati nel primo tempo, però sappiamo che anche noi potevamo dare di più. Adesso riprenderemo il cammino in campionato ed anche il discorso Champions è ancora tutto aperto</EM>"<br><br></DIV>gp01ctgp01cthamsik_dimaro-320x233.jpgSiNarsenal napoli hamsik-1012450.htmSi-01,02,03,08010234
251012442NewsCampionatiMarek in conferenza: Arsenal Club di esperienza, partita importante ma non decisiva20131001081918Arsenal, Napoli; hamsikMarek in conferenza: Arsenal Club di esperienza, partita importante ma non decisivaMarek in conferenza: Arsenal Club di esperienza, partita importante ma non decisiva <DIV id=testo> <IMG alt="" src="http://www.sscnapoli.it/shared/UserFiles/image/CHAMPIONS%202013/coce%20(3).jpg" width=532 height=355><br><br> "<EM>L'Arsenal è una squadra di esperienza e prestigo, sarà una partita importante ma non decisiva</EM>". <STRONG>Hamsik </STRONG>al fianco di Rafa Benitez introduce al clima che si vive nello spogliatoio azzurro alla vigilia della partita di Londra. Marek è consapevole della portata della sfida ma anche molto sereno nell'analisi generale...<br><br> "<EM>La vittoria col Borussia è stata importantissima per cominciare bene, adesso potremmo&nbsp; consolidare la classifica domani. Mi aspetto una partita equilibrata e difficile. Loro sono una squadra di grande tradizione e spessore, stanno andando forte in campionato ed hanno una rosa di qualità</EM>”<br><br> "<EM>Credo che serviranno almeno 10 punti per superare il girone e se si facesse un risultato domani sarebbe importante per la classaifica. Ma in ogni caso non si decide certo però domani la qualificazione</EM>"<br><br> C’è un uomo che toglieresti all’Arsenal?<br><br> "<EM>Difficile perché hanno grandi giocatori, hanno Ramsey che sta segnando tanto, ma il calcio è uno sport di squadra e dovremo stare attenti a tutti</EM>".<br><br> Quanto è cambiato il Napoli rispetto alla prima avventura in Champions di due anni fa?<br><br> "<EM>Si cambia e si cresce giocando più partite internazionali. Rispetto al Napoli della prima Champions siamo cresciuti tutti ed anche io sono più maturo. Abbiamo anche cambiato modulo e modo di giocare e vogliamo sempre fare meglio. Benitez è un vincente e ci dà tranquillità ed uno spirito positivo per affrontare le partite</EM>".<br><br> La fascia di capitano ti responsabilizza?<br><br> “<EM>Mi ha fatto piacere aver avuto la possibilità di poterla indossare e mi dà ancora più forza ed orgoglio rappresentare la nostra squadra e la nostra città</EM>”<br><br> <IMG alt="" src="http://www.sscnapoli.it/shared/UserFiles/image/CHAMPIONS%202013/coce.jpg" width=532 height=355><br><br></DIV>gp01ctgp01cthamsik_dimaro-320x233.jpgSiNarsenal napoli; hamsik-1012442.htmSi-01,02,03,08010163
261012432NewsCampionatiGli azzurri verso il match con L`Arsenal 20130930073952Napoli, ArsenalGli azzurri verso il match con L`Arsenal Gli azzurri verso il match con L'Arsenal <DIV id=testo> <IMG alt="" src="http://www.sscnapoli.it/shared/UserFiles/image/ALLENAMENTI%202013/rad%20(2).jpg" width=532 height=355><br><br> Seduta mattutina ieri per il Napoli dopo il successo a Genova. Gli azzurri preparano il match di Champions League con l'Arsenal seconda giornata del Girone F, martedì a Londra (ore 20,45).<br><br> <IMG alt="" src="http://www.sscnapoli.it/shared/UserFiles/image/ALLENAMENTI%202013/allepri.jpg" width=532 height=355><br><br> La squadra ha svolto&nbsp;allenamento atletico e seduta tecnico tattica. Terapie per Albiol.<br><br> I convocati: Rafael, Reina, Colombo, Albiol, Britos, Cannavaro, Fernandez, Armero, Behrami, Dzemaili, Hamsik, Inler, Mesto, Radosevic, Zuniga, Callejon, Mertens, Higuain, Insigne, Pandev, Duvan.<br><br> &nbsp;La squadra parte oggi per Londra dove, nel pomeriggio, sosterrà un allenamento di rifinitura<br><br></DIV>gp01ctgp01cthamsik-insigne-pandev.jpgSiNnapoli arsenal-1012432.htmSi-01,02,03,08010139
271012328NewsCalciomercatoReal-Milan, l`accordo! Biennale da 4,4 mln per Kakà: arriva stamattina20130902075127Real-Milan, l`accordo! Biennale da 4,4 mln per Kakà: arriva stamattinaReal-Milan, l`accordo! Biennale da 4,4 mln per Kakà: arriva stamattina-&nbsp;Galliani a <u>Sky </u>ha spiegato che la trattativa con Kakà deve chiudersi subito:<em> &nbsp;“O stasera o mai più. Kakà deve accettare stasera, perchè domani dovrebbe fare le visite mediche”.</em> L’a.d. è comunque apparso molto sereno e in vena di scherzare. Un buon segno. Il tempo, però, stringe: lo stesso Galliani a Mediaset ha ribadito che la decisione va presa in nottata e che <em>"noi partiamo in aereo alle 10 domani mattina, quindi ha tempo sino alle 9 circa". </em>L'affare, però, si farà: <strong>biennale a 4,4 milioni netti all'anno.<em>&nbsp;</em></strong> - E' un&nbsp;Galliani cauto quello che parla a <u>Sky </u>all'uscita dagli uffici del Real:<em> "c'è l'accordo con il Real, ce l'ho qui nella cartellina. adesso manca l'accordo con il giocatore. Per una trattativa sono necessari entrambi".</em><br><br>- Stando a quanto ci risulta, l'affare è sostanzialmente chiuso. Le firme sul contratto tra Real e Milan sono state messe, si attende la soluzione della trattativa economica con il calciatore. Si lavora, come dicevamo, <strong>per un biennale nel quale l'unica variabile ancora da discutere sarebbe quella dei bonus.</strong> Si ricomincerà a trattare dopo la fine delle partite serali, non a cena quindi, come previsto, ma dopo cena. Ci sarà anche Bosco Leite. Galliani, però, chèta i toni: <em>"Ancora non è un giocatore del Milan".</em><br><br>Così Galliani:&nbsp;<em>"Abbiamo l'accordo con il Real Madrid, adesso dobbiamo trattare con il giocatore".&nbsp;</em>Tassotti: <em>"Kakà è un giocatore con qualche anno di più, forse ha avuto anche qualche problema fisico, ma io credo che questo ambiente potrebbe aiutarlo, sicuramente"</em>.<br><br>- Nessun problema tra Real Madrid e Milan: i blancos hanno trovato l'accordo con Galliani. Adesso si deve solo risolvere il problema relativo all'ingaggio. <strong>Dall'accordo restano esclusi i Los Angeles Galaxy.&nbsp;</strong>Alcuni colleghi parlano anche dell'inserimento nell'affare di El Shaarawy da una parte, ed Ozil dall'altra, considerata anche l'esclusione dall'undici iniziale del faraone: a noi di tale trattativa non risulta nulla. Almeno per il momento.<br><br>- Stando a quanto risulta alla nostra redazione, però,<strong> la trattativa sarebbe ancora in bilico. Tra domanda (di Bosco) ed offerta (di Galliani) ballano ancora circa 2 milioni netti</strong>, ed un bonus legato alle presenze che il Milan vuole inserire nel contratto, mentre l'entourage di Kakà no.&nbsp;<br><br>-&nbsp;È ancora <u>As </u>a dare nuovi dettagli: poco prima delle 18, l’edizione web del quotidiano sportivo di Madrid racconta di un <a href="http://www.canalemilan.it/news/live-galliani-rinvia-as-107017" target="_blank"><strong>Kakà ormai arrivato al Bernabeu</strong></a> per definire con Galliani gli ultimi dettagli del contratto che lo legherà al Milan.<br><br>- Arrivano dalla Spagna ulteriori dettagli sulla trattativa per Kakà. Secondo il quotidiano madrileno l’accordo sarebbe praticamente raggiunto, ma <strong>Galliani aspetterebbe a dire l’ultima parola per prudenza</strong>. L’ad del Milan, che aveva inizialmente previsto di tornare a Milano in serata, avrebbe però avvisato di aver cambiato i piani: passerà la notte a Madrid.<br><br>- Discorso chiuso, o quasi, per <u>AS</u>, che analizza così l'avvicendarsi della trattativa in piedi in quel di Madrid.<em> "L'accordo per il trasferimento di Kakà al Milan è imminente e Adriano Galliani, vice presidente del club, già al Bernabeu, dove si è incontrato con il direttore generale del Real Madrid Florentino Perez, sta &nbsp;negoziando i dettagli finali della firma.</em><br><br><em>[...] La riunione è iniziata alle 15.00 ed il Milan sta per convincere i blancos a liberare gratuitamente il centrocampista brasiliano, cosa che comunque si tradurrebbe, per il Real, in un risparmio annuale dei 10 milioni di euro del suo ingaggio (come Cristiano Ronaldo). Pur di tornare in Italia, Kakà ha accettato di ridursi lo stipendio della metà (cinque milioni all'anno) e firmare per due anni".&nbsp;</em>Sempre secondo gli spagnoli<strong>, lo stesso Kakà starebbe rggiungendo Galliani, Bronzetti, Perez</strong> e gli altri dirigenti blancos per chiudere l'operazione. L'affare, però, potrebbe andare avanti a oltranza. Per stasera a cena, difatti, è già stata fissata la seconda parte della folta riunione tra le parti.<br><br>-&nbsp;“<em>Difficilissimo</em>”: così Adriano Galliani al telefono con <u>Milan Channel</u>, a frenare un po’ l’ottimismo che filtrava nelle ultime ore su un affare che resta complicato, questa volta più sul fronte Kakà che non con il Real Madrid.<br><br>- E' iniziato il <a href="http://www.canalemilan.it/news/kaka-milan-incontro-in-corso-107131" target="_blank">pranzo con Florentino Perez</a> al ristorante Puerta 57 all’interno del Santiago Bernabeu. Galliani alla carica per (ri)portare il brasililiano a Milano. L’intenzione del presidente del Real Madrid pare quella di liberare Kakà. Se così fosse l’incontro clou sarà nel pomeriggio con il padre di Ricky &nbsp;per trovare un (difficile) accordo sull’ingaggio.&nbsp;<br><br>- Adriano Galliani stamane alle 11:30 è volato a Madrid per incontrare il presidente del Real Madrid Florentino Perez e definire l’accordo per Kakà. Trovare l’accordo con il Real non dovrebbe essere cosa complicata, <strong>quindi la patata bollente passerebbe a Kakà che dovrà scegliere di decurtarsi buona parte dello stipendio se vuole tornare in rossonero.&nbsp;</strong>Intanto resta a casa per la partita di oggi con l’Atletico Madrid. Al suo posto Ancelotti ha convocato il suo nuovo pupillo Jesè Rodriguez. Al termine dell'incontro, quindi circa intorno alle 14:00 , inizierà il pranzo di lavoro tra l'A.D. rossonero e Perez. Pochi istanti prima di partire, Galliani ha così commentato l'incipit formale della trattativa: <em>"Un ritorno di Kakà resta difficilissimissimissimo”.&nbsp;</em><br><br><u>- As</u>, peraltro, riferisce che il partente Kakà non fa gola solo al Milan. Sul brasiliano ci sono infatti anche Manchester United e Arsenal, che hanno inziaito i loro contatti venerdì. Ma, a sorpresa anche un secondo club italiano (la <strong>Roma</strong>?) si è fatto avanti ieri per l’ex Pallone d’Oro. In ogni caso il Milan è in vantaggio perchè ha la preferenza assoluta del ragazzo, ma non è detto che basti a colmare le differenza economiche sia con il Real che, soprattutto, con il giocatore.<br><br>- Ed un'<a href="http://www.canalemilan.it/news/anche-la-doyen-sports-nellincontro-per-kaka-107121" target="_blank">ulteriore spinta alla felice conclusione dell'affare</a>, peraltro, può arivare dal Brasile. Oltre Galliani, Perez, Gandini, il padre di Kakà e probabilmente la dirigenza dei Galaxy (via Skype), oggi a Madrid a parlare dell'affare <strong>ci sarà anche Nelio Lucas, proprietario brasiliano del fondo Doyen Sports Investments</strong>, secondo quanto riporta <u>Sky</u>. E’ possibile un aiuto economico di Lucas, che già più volte quest’estate ha incontrato Galliani, in cambio di una percentuale sui diritti del giocatore possa sbloccare l’affare.<br><br>C1012317GP01CTGP01CTkaka-1.jpgSiNreal-milan -1012328.htmSiT1000027-01,02,03,07010736
281012301NewsCoppeChampions, ecco i gironi: Messi e Ronaldo per Milan e Juve, il Napoli trova il Borussia20130829185356champions league, fase a gironi, sorteggio, milan, napoli, juventusAnche Ajax e Celtic per la squadra di Allegri, mentre Benitez se la vedrà con Arsenal e Marsiglia. Juve: attenzione al Galatasaray<STRONG>Milan</STRONG> promosso a pieni voti grazie a <STRONG>Boateng</STRONG> e compagni, ma adesso viene il difficile. L'urna di Montecarlo si rivela decisamente invisa alle italiane, riservando avversarie di lusso alle tre formazioni nostrane impegnate in <STRONG>Champions League</STRONG>. Milan e Juventus, partite in seconda fascia, dovranno vedersela con titani come <STRONG>Barcellona e Real Madrid</STRONG>; mentre il <STRONG>Napoli</STRONG> (quarta fascia) si ritrova a tu per tu con il<STRONG> Borussia Dortmund</STRONG>. Il primo turno è fissato per il 17-18 settembre, mentre la finale si giocherà il 24 maggio all'Estadio da Luz di Lisbona. <br><br> <TBODY><TR><TD><br><br> <TABLE border=1 cellSpacing=1 cellPadding=1> <TBODY> <TR> <TD><STRONG>GRUPPO A</STRONG></TD> <TD><STRONG>GRUPPO B</STRONG></TD> <TD><STRONG>GRUPPO C</STRONG></TD> <TD><STRONG>GRUPPO D</STRONG></TD></TR> <TR> <TD>Manchester United</TD> <TD>Real Madrid</TD> <TD>Benfica</TD> <TD>Bayern Monaco</TD></TR> <TR> <TD>Shakhtar Donetsk</TD> <TD>JUVENTUS</TD> <TD>Psg</TD> <TD>Cska Mosca</TD></TR> <TR> <TD>Bayer Leverkusen</TD> <TD>Galatasaray</TD> <TD>Olympiacos</TD> <TD>Manchester City</TD></TR> <TR> <TD>Real Sociedad</TD> <TD>Copenaghen</TD> <TD>Anderlecht</TD> <TD>Viktoria Plzen</TD></TR></TBODY></TABLE><STRONG><FONT size=3>&nbsp;</FONT></STRONG> <TABLE border=1 cellSpacing=1 cellPadding=1> <TBODY> <TR> <TD><STRONG>GRUPPO E</STRONG></TD> <TD><STRONG>GRUPPO F</STRONG></TD> <TD><STRONG>GRUPPO G</STRONG></TD> <TD><STRONG>GRUPPO H</STRONG></TD></TR> <TR> <TD>Chelsea</TD> <TD>Arsenal</TD> <TD>Porto</TD> <TD>Barcellona</TD></TR> <TR> <TD>Schalke 04</TD> <TD>Marsiglia</TD> <TD>Atlético Madrid</TD> <TD>MILAN</TD></TR> <TR> <TD>Basilea</TD> <TD>B.Dortmund</TD> <TD>Zenit San Pietroburgo</TD> <TD>Ajax</TD></TR> <TR> <TD>Steaua Bucarest</TD> <TD>NAPOLI</TD> <TD>Austria Vienna</TD> <TD>Celtic</TD></TR></TBODY></TABLE> Il girone meno ostico è capitato alla Juve: i bianconeri si contendono la testa del girone con la compagine di Ancelotti, riservando un occhio di riguardo al pericoloso <STRONG>Galatasaray</STRONG>. I turchi hanno dimostrato in passato di essere terribili quanto le armate degli ottomani, specialmente tra le mura amiche. La "Cenerentola" è senza dubbio il <STRONG>Copenaghen</STRONG>, che lotta soprattutto per raggiungere un posto in Europa League.<br><br> I rossoneri incontrano il Barcellona per la terza volta consecutiva. Ad Allegri brucia ancora il 4-0 con cui l'anno scorso&nbsp;venne rispedito a casa agli ottavi di finale, dopo una fantastica vittoria a San Siro per 2-0.&nbsp;Se il Milan ha imparato dai propri errori (niente spavalderia al Camp Nou, possesso palla attento e assetto difensivo senza fronzoli), può aspirare persino alla testa del girone. <STRONG>Ajax e Celtic sono squadre&nbsp;ben poco malleabili</STRONG>, dai giocatori determinati e possenti come carpentieri del porto di Rotterdam o pescatori delle Highlands. I Lancieri possiedono <STRONG>Eriksen</STRONG>, il giovane <STRONG>Blind</STRONG> e il capitano <STRONG>de Jong</STRONG> (che darà non pochi grattacapi ai cronisti se farà a sportellate con il rossonero Nigel), oltre alle vecchie conoscenze italiane <STRONG>Poulsen</STRONG> e <STRONG>Bojan</STRONG>. Non sarà la squadra <EM>totale </EM>di Crujiff, Neeskens e Rep, ma basta a spaventare chi passa dalle parti dell'Amsterdam ArenA.<br><br> <STRONG>De Laurentiis</STRONG> avrà certo già dimenticato i cento milioni di risarcimento per i punti di sutura di Higuain: <STRONG>lo aspettano&nbsp;trasferte a Dortmund, Londra (sponda Arsenal) e Marsiglia</STRONG>. Ma stavolta a tranquillizzare i tifosi&nbsp;c'è una squadra più forte e matura, oltre alla consapevolezza di non essere gli ultimi arrivati. Insomma, il panico da palcoscenico non dovrebbe essere un problema. Se riuscissero a superare il girone anche i partenopei, la scommessa più grande di questa Champions,&nbsp;si potrebbe davvero sperare&nbsp;in un en plein tutto italiano.&nbsp;Questa sarebbe davvero la vittoria più grande.&nbsp;&nbsp; <br><br>C1007650MontecarloFL0435FL0435champions.jpgSiNsorteggi-champions-league-1012301.htmSiT1000007,T1000017,T1000027100612201,02,03,06,07,08030822
291012273NewsCalciomercatoCalciomercato Napoli, vicino Luiz Gustavo20130812220327napoliSecondo quanto riporta SportbildLuiz Gustavo potrebbe lasciare il Bayern Monaco per trovare maggiore continuità. Il centrocampista brasiliano è il nome nuovo per il Napoli. Il club campione d'Europa vorrebbe circa 18 milioni di euro e il patron Aurelio De Laurentiis sarebbe pronto ad investire quella cifra per regalare a Rafa Benitez il forte mediano. Su Luis Gustavo c'è da registrare anche la forte concorrenza dell'Arsenal ma, in un'intervista rilasciata al quotidiano tedesco Sportbild, l'agente del calciatore Roger Wittmann ha negato qualsiasi contatto sia con l'Arsenal che con il Chelsea per il suo assistito.C1007650adm001adm001GONZALO-HIGUAIN580.jpgSiNnapoli-vicino-luiz-gustavo-1012273.htmSiT1000017100075701,02,03,08030924
301012262NewsCalciomercatoCalciomercato Roma, altro acquisto in avanti20130801112648romaCome riporta Il MessageroCome riporta Il Messaggero oggi in edicola per la Roma ci vorrebbero un paio di esterni necessari per la formazione di Rudi Garcia. Non solo Gervinho dall'Arsenal, dunque, secondo il quotidiano romano: tra i tanti nomi usciti negli ultimi tempi, è sempre più caldo quello di Abel Hernandez. Uruguaiano del Palermo, i rosanero lo considerano incedibile ma la Roma di Walter Sabatini resta in pressing sul ragazzo.C1007650adm001adm001pjanic-4.jpgSiNroma-altro-acquisto-in-avanti-1012262.htmSiT1000012100075701,02,03030807
311012250NewsCalciomercatoCalciomercato Napoli, finalmente Higuain!2013072318034340 milioni per strapparlo alla concorrenza, quadriennale pronto per lui. Intanto De Laurentiis blinda Zuniga: «E` un giocatore del Napoli«Forse è la vera telenovela dell'estate che si conclude. <STRONG>Dopo Tevez, Llorente e Gomez un altro campione è in procinto di sbarcare in Italia</STRONG>. Dalla Spagna il quotidiano As dà per conclusa la trattativa tra <STRONG>Higuain</STRONG> e il <STRONG>Napoli</STRONG>, specificandone anche i dettagli economici. <STRONG>37 milioni più 3 di bonus</STRONG>, mentre&nbsp;<EM>El Pipito </EM>guadagnerà 6 milioni per quattro anni, un milione in più di quanto percepiva a Madrid. Così&nbsp;gli azzurri battono la concorrenza dell'<STRONG>Arsenal </STRONG>la cui maggiore offerta, sempre secondo il giornale iberico, ammonta a 28 milioni. Adesso il Real starebbe puntando su <STRONG>Suarez</STRONG> del Liverpool per rimpiazzarlo, mentre si attende l'arrivo nella capitale spagnola di Norberto Recanses, manager dell'attaccante argentino, chiamato a concludere gli ultimi ostacoli rappresentati dalla burocrazia e dai diritti di immagine. <br><br> Da una parte la stella del Real in arrivo, dall'altra una <STRONG>secca chiusura</STRONG>&nbsp;da parte del patron partenopeo a <STRONG>Juventus ed Inter per Zuniga</STRONG>. Con un tweet <STRONG>De Laurentiis</STRONG> fa sapere che l'esterno&nbsp;colombiano <EM>"è un giocatore del Napoli. Ha dato tanto alla maglia e continuerà a farlo"</EM>, ribadendo la volontà di regalare a Benitez una squadra che possa partecipare senza problemi alla corsa scudetto.<br><br>C1007650FL0435FL0435GONZALO-HIGUAIN580.jpgSiNcalciomercato-napoli-higuain-zuniga-1012250.htmSiT1000017100612201,02,03,080301029
321012236NewsCalciomercatoRoma e Lazio, in ritiro tra sfoghi e veleni20130715182774roma, lazio, zarate, osvaldo, burdisso, calciomercato, lotito, garciaI tifosi bersagliano la squadra di Garcia, Osvaldo sbotta: «Ma che ca... volete«. Zarate choc dall`Argentina: «Non riuscivo più a guardare il calcio«.Da una parte i tifosi delusi e inferociti che mostrano i denti a <STRONG>Rudi Garcia</STRONG>, dall'altra <STRONG>Zarate</STRONG> che vuota il sacco sui suoi quattro anni alla corte di Lotito. Inquietudini ed amarezze che accomunano i destini delle due squadre romane, provenienti da due stagioni molto diverse. I giallorossi hanno tanto buon materiale su cui lavorare, una squadra allo sbando che deve acquisire un metodo, un allenatore cui si chiede il bis dopo l'ottima esperienza al Lille. Stamattina a finire sotto il fuoco delle polemiche sono stati <STRONG>Osvaldo</STRONG> e <STRONG>Burdisso</STRONG>, bersagliati dalle critiche durante la sessione di autografi. Mentre diversi tifosi gli chiedono di non cedere alle avance di mercato,&nbsp;uno di&nbsp;loro&nbsp;rimbrotta l'attaccante: "Tu non hai capito Roma, qui potevi essere un imperatore". L'italo-argentino risponde per le rime, "Avete capito tutto voi, invece. Ho segnato 200 gol, che ca... volete?". Peggio ancora del campionato, ciò che non va giù ai più affezionati è aver perso la finale di Coppa Italia contro la Lazio. "Voi credete che non lo sappiamo? Noi siamo i primi a star male" dichiara il difensore ex Inter. Mentre imperversa la burrasca, la dirigenza cerca nuovi tasselli per rinforzare la squadra. Oggi a Riscone di Brunico è stato presentato alla stampa <STRONG>Tin Jedvaj</STRONG>, difensore croato giovanissimo (classe '95) e taciturno, ma con le idee molto chiare. "Voglio vincere e rimanere a lungo alla Roma, una società che ha una grande storia e in cui c’è Francesco Totti.&nbsp;Ho scelto la maglia numero 33 come Thiago Silva, mi piacerebbe diventare come lui. Fuori dal campo sono un ragazzo normale, in campo per me gli attaccanti sono tutti uguali, non ho paura di nessuno". <BR><BR>Circa settecento chilometri più a sud <STRONG>Maicon</STRONG> è sbarcato a Fiumicino per sostenere le visite mediche al Gemelli. Sarà a disposizione del mister entro domani. Nel frattempo si aspetta <STRONG>De Sanctis</STRONG>, mentre subisce una battuta d'arresto l'affare <STRONG>Gervinho</STRONG> a cause delle pretese dell'Arsenal (10 milioni di euro), ancora lontane dalla disponibilità della Roma che si ferma a 3-4 milioni. Tuttavia l'operazione imboccherebbe una rapida discesa se Osvaldo andasse via, destinazione Zenit. <BR><BR>I tifosi laziali sono molto più tranquilli di quelli dei <EM>Lupi</EM>, ma la rivelazione del giorno giunge dall'argentina. Mauro Zarate ritorna nel suo primo club, il <STRONG>Velez Sarfield</STRONG>, e spara a zero contro tutti. "Da quando sono tornato dall'Inter, il presidente Lotito e la sua cupola, composta da due o tre giocatori, il ds e l'allenatore mi hanno fatto fuori. Sono loro che decidono tutto. Non mi era mai successo nulla di simile". Il giocatore poi&nbsp;ammette di essere felice per il suo ritorno a casa, dichiarando che "avevo bisogno di sentirmi importante ed amato. Gli ultimi tempi sono stati molto duri per me. L'ultima volta che mi sono allenato in gruppo era novembre, non ho mai sentito la fiducia di nessuno. Sono tornato perché amo questo club. Non ho giocato neanche un minuto in quindici partite, ed è qualcosa che mi ha danneggiato molto. Mi hanno sporcato ed è stata una situazione folle. Guardavo una partita e mi chiudevo al bagno a piangere per non farmi vedere da mia moglie.<STRONG> Non riuscivo più a guardare il calcio</STRONG>". Intanto il patron biancoceleste parla di mercato, smentendo l'interessamento per <STRONG>Matri</STRONG>: "Mai trattato per una lunga serie di motivi. Non farà parte della Lazio, non è un nostro obiettivo".&nbsp;Ma promette che "la squadra sarà rinforzata per aumentare ancora il tasso tecnico e il morale del gruppo". Aspettiamo così di vedere le Aquile in azione, primo test la Supercoppa Italiana contro la temibile Juventus.<BR><BR>C1007650FL0435FL043520121119_osvaldo4.jpgSiNroma-e-lazio-in-ritiro-tra-sfoghi-e-veleni-1012236.htmSiT1000012,T1000018100612201,02,03030808
331012133NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, Marotta ha deciso il centravanti20130609112447juventus, marottaCome riporta La Gazzetta dello SportNon solo Jovetic. La Juventus infatti quest'oggi sarà a Madrid in occasione della sfida delle vecchie glorie bianconere contro quelle del Real. Agnelli e Marotta saranno ospiti di Florentino Perez e parleranno con i dirigenti blancos di Higuain. Verranno affrontati i temi riguardanti le cifre del giocatore anche perché l'Arsenal pressa e i bianconeri devo sbrigarsi se non vogliono farsi beffare. Higuain, intanto, potrebbe arrivare a Madrid nelle prossime ore dopo essere stato espulso in Nazionale nella gara contro la Colombia.C1007650adm001adm001marotta.jpgSiNjuventus-marotta-ha-deciso-il-centravanti-1012133.htmSiT1000007100075701,02,03,06030550
341012082NewsCampionatiChampions League, Milan testa di serie: eviterà Schalke 04 e Arsenal20130520141537champions league, milanCome riferisce Sport MediasetCome riferisce Sport Mediaset, al preliminare di Champions League il Milan sarà testa di serie, di conseguenza eviterà Arsenal e Schalke 04.C1007650adm001adm001elsha420.jpgSiNchampions-league-il-milan-sara-testa-di-serie-evitera-schalke-e-arsenal-1012082.htmNoT1000027100075701,02,03,07030592
351012048NewsCalciomercatoJuve, Higuain sempre più vicino20130512135630Juventus, CalciomercatoConte ha già in mente i rinforzi per la Juve di domani. <P class=MsoNormal>Conte ha già in mente i rinforzi per la Juve di domani. Tra questi spicca Gonzalo Higuain, punta del Real Madrid il cui nome già da tempo è accostato alla squadra bianconera. Pare ci sia già stata un’offerta di ben 22 milioni di euro ma al momento Florentino Perez ha una pretesa ancora maggiore, vorrebbe chiudere a 30. La sensazione è che a 25 o 26 milioni l’affare possa concludersi, anche se l’Arsenal è sempre alla finestra. Se ne saprà di più il 20 maggio, data in cui è previsto un vertice tra le due società.<BR><BR> <OBJECT id=ieooui classid=clsid:38481807-CA0E-42D2-BF39-B33AF135CC4D></OBJECT> <STYLE> st1:*{behavior:url(#ieooui) } </STYLE> <br><br>C1007650FL0881FL0881marotta.jpgSiNhiguain-sempre-piu-vicino-1012048.htmSiT1000007101199701,02,03,06030662
361012008NewsCalcio EsteroIl punto sulla Premier League, oggi si giocano tre recueri20130507110333Premier LeagueRecuperi 33a giornataNessuno stravolgimento in classifica nella 36a giornata di Premier League giocata nel week end. Immutate le distanze per quel che riguarda i tre posti da champions ma un grosso cambiamento in coda alla classifica. La vittoria del Wigan, che ci ha abituati anche negli anni passati a grandi salvezze ottenute quasi sempre all'ultima giornata,mette nei guai diverse squadre che sembravano, invece, avviarsi verso un comodo finale di campionato. Inoltre, ieri será, il Sunderland non è andato oltre il pareggio casalingo contro lo Stoke, per cui si fa difficile anche la posizione del club di mister Di Canio. E tra stasera e domani será si giocheranno tre recuperi della 33a giornata e diventa importantissima la sfida tra il Wigan dei miracoli e lo Swansea orfano del suo uomo di punta Michu.<br><br>In zona Champions, dunque,&nbsp;Chelsea, Arsenal e Tottenham&nbsp; mantengono le proprie posizioni in classifica grazie alle vittorie di misura delle tre contendenti. Certamente, il successo più importante lo ottiene il Chelsea, che espugna Old Trafford grazie ad una rete di Mata a 3' dal termine. E&nbsp;domani sera&nbsp;è in programma&nbsp;il&nbsp;recupero tra Chelsea-Tottenham.<br><br>Nelle zone base della classifica&nbsp;risale la china l'Aston Villa che con la fondamentale vittoria a Norwich raggiunge quota 40 punti e&nbsp;supera proprio i Canaries, il Southampton ed il Newcastle in un colpo solo. Un punto sotto rimane fermo il Southampton, che perde a Londra contro il Tottenham. mentre a 38 troviamo il Newcastle che&nbsp;raggiunge il Norwich pareggiando 0-0 a Londra in casa del West Ham. A 38 punti c'è anche il Sunderland. Infine, i Latics, che sembravano totalmene spacciati fino a due settimane fa&nbsp;e adesso, invece, sono in piena corsa salvezza grazie alla splendida vittoria in rimonta ottenuta sul campo del West Bromwich.&nbsp;<br><br>Tutti i gol su: <a href="http://livehighlights24.com/category/premier-league/">http://livehighlights24.com/category/premier-league/</a><br><br>&nbsp;<br><br>Oggi<br><br><strong>Wigan-Swansea<br>Manchester City-WBA</strong><br><br>Domani<br><br><strong>Chelsea-Tootenham</strong><br><br>Classifica<br><br>1)Manchester U. 85<br>2)Manchester C. 72<br>3)Chelsea 68<br>4)Arsenal 67<br>5)Tottenham 65<br>6)Everton 60<br>7)Liverpool 55<br>8)WBA 48<br>9)Swansea 43<br>10)West Ham 43<br>11)Stoke 41<br>12)Fulham 40<br>13)Aston Villa 40<br>14)Southampton 39<br>15)Sunderland 38<br>16)Norwich 38<br>17)Newcastle 38<br>18)Wigan 35<br>19)Reading 28<br>20)QPR 25<br><br>&nbsp;<br><br>InghilterraFL0411FL0411di-canio.jpgSiNil-punto-sulla-premier-league-giornata-36-1012008.htmSi100427901,02,03010288
371011970NewsCalcio EsteroPremier League, 35a giornata: all in per la Champions League20130427100117Premier League35a giornataCon il titolo ormai assegnato allo United, si infiamma in&nbsp;Premier League la lotta per la champions 2013/2014&nbsp;che, in parte, si mescola con chi, invece, lotta, per mantenersi nella categoria più alta d'Inghilterra. Spicca, quindi, il&nbsp;testa-coda tra Wigan e Tottenham, il match fra Arsenal e&nbsp;United e, infiine, il confronto diretto&nbsp;di lunedì sera&nbsp;fra l'Aston Villa ed il rigenerato Sunderland di Paolo Di Canio. Molto alta la posta in palio anche allo Stamford Bridge, dove si gioca Chelsea-Swansea, coi londinesi a caccia dei tre punti. Attualmente solo il City sembra essere sicuro di accedere alla chapions: il margine di vantaggio sugli inseguitori è rassicurante e domani contro il West Ham non dovrebbe avere troppe difficoltà a imporsi. A contendersi i due posti utili ancora a disposizione sono tre squadre – tutte di Londra– quasi appaiate in classifica. L’Arsenal, terzo a 63 punti, ospita i neo campioni e l’esito del match è tutt’altro che scontato. Certamente gli uomini di Wenger&nbsp;saranno più&nbsp;motivati e&nbsp;il sostegno del pubblico&nbsp;potrebbe fare la differenza. Più semplice l’impegno del Chelsea&nbsp;(62 punti), che attende, come detto,&nbsp;la visita dello Swansea di Michael Laudrup; &nbsp;mentre appare molto insidiosa la trasferta del Tottenham (61) sul campo del Wigan; con i Latics che, pur avendo ancora una gara da recuperare sanno di dover&nbsp;smuovere la classifica&nbsp;ad ogni costo. <BR><BR>Si nfiamma anche la lotta per non retrocedere. Con Reading e QPR ormai spacciate e che si affronteranno domani, rimane un posto sulla barca che discenderà gli inferi. Newcastle, Sunderland e Stoke city sono appaiate a quota 37, a + 3 dall’Aston Villa quart’ultimo. Lo Stoke attende la visita del Norwich e potrebbe superarlo in classifica in caso di vittoria, il Newcastle affronta&nbsp; la&nbsp;trasferta di Anfield Road contro il Liverpool e il Sunderland, infine, va a Birmingham per guadagnare almeno un punto sul campo dei Villans. <BR><BR>Tutti i gol su: <A href="http://livehighlights24.com/category/premier-league/">http://livehighlights24.com/category/premier-league/</A><BR><BR>Oggi<BR><BR>Manchester City-West Ham <BR><BR>Wigan-Tottenham<BR><BR>Southampton-West Bromwich<BR><BR>Stoke City-Norwich<BR><BR>Everton-Fulham<BR><BR>Newcastle-Liverpool<BR><BR>Domani<BR><BR>Reading-QPR <BR><BR>Chelsea-Swansea <BR><BR>Arsenal-Manchester United <BR><BR>Lunedì <BR><BR>Aston Villa-Sunderland <BR><BR>InghilterraFL0411FL0411bale.jpgSiNpremier-league-giornata-35-si-infiamma-la-lotta-per-la-champions-1011970.htmSi100427901,02,03010269
381011953NewsCalciomercatoCalciomercato Fiorentina, dall`Inghilterra Jovetic all`Arsenal20130424161330fiorentina, joveticArsenal e FiorentinaVentotto milioni di euro l'offerta, trentacinque milioni di euro la richiesta iniziale. Arsenal e Fiorentina trattano per la cessione di Stevan Jovetic ai Gunners, con Arsene Wenger che sarebbe in piena corsa per chiudere per quello che è definito il 'nuovo Van Persie": la novità è che i viola parrebbero propensi ad abbassare le pretese ed a dire sì. Per il ventitreenne montenegrino, scrive Caughtoffside, i viola chiederebbero qualcosa in più di quanto proposto dai londinesi, mentre il ragazzo avrebbe già ricevuto ed accettato la proposta di un quadriennale superiore ai 5,5 milioni di euro circa all'anno.C1007650adm001adm00120120419_sj.jpgSiNfiorentina-dall-inghilterra-e-fatta-per-jovetic-all-arsenal-1011953.htmSiT1000024100075701,02,03030723
391011939NewsCampionatiClamoroso Tottenham, i tifosi si tolgono le scarpe per un coro VIDEO20130423163010tottenhamUn coro dei tifosiUn coro dei tifosi del Tottenham ha calamitato le attenzioni del mondo del calcio. Durante una partita tra i settori Primavera di 'Spurs' e Arsenal, i sostenitori bianconeri hanno inneggiato: "Shoes off if you love Tottenham". Letteralmente: via le scarpe se ami il Tottenham. Tutti hanno sollevato al cielo i propri calzari, e in stile 'Gioca Jouer' hanno eseguito altre azioni, come "Stand up (alzati) if you love Tottenham" e "Turn around (girati)", con quest'ultima che ricorda le rotazioni ritmate della Macarena. Questo bizzarro coro ha radici nel 2006, quando venne ideato dai tifosi del Newcastle. Lo spettacolo è garantito.<br><br><br><a href="http://www.youtube.com/watch?v=e-oY60sRj9w&amp;feature=player_embedded">http://www.youtube.com/watch?v=e-oY60sRj9w&amp;feature=player_embedded</a><br><br>C1007650adm001adm001bale.jpgSiNclamoroso-tottenham-i-tifosi-si-tolgono-le-scarpe-per-un-coro-1011939.htmNo100075701,02,03030197
401011938NewsCalciomercatoClamoroso dalla Spagna, il Milan pronto a prendere Casillas20130423152827milan, casillasCome riportano alcuni quotidiani spagnoliA poco meno di due mesi dall’apertura della sessione estiva di calciomercato, è già iniziato il lavoro della dirigenza del Milan, per iniziare a definire le prime strategie da seguire, per cercare di puntellare l’organico allenato da Massimiliano Allegri. Come riportano alcuni quotidiani spagnoli, tra le questioni presenti sulla scrivania degli operatori di mercato rossoneri ci sono l’acquisto di due difensori centrali, per via degli addii annunciati a fine stagione di Mario Yepes e Daniele Bonera, e soprattutto l’acquisto di un nuovo portiere di esperienza, in quanto potrebbe non esserci il prolungamento, di un altro anno, il rinnovo di Christian Abbiati. Così, prima di prendere la decisione definitiva di affidarsi a Marco Amelia, il club di Via Turati si sta guardando attorno, per cercare di compiere qualche affare importante. In particolare, secondo le ultime indiscrezioni, il Milan sta monitorando la situazione relativa a Iker Casillas. Il portiere spagnolo in forza al Real Madrid, potrebbe lasciare le merengues in estate dopo ben 14 anni, per via di qualche divergenza con la società e con Josè Mourinho. Su di lui, però, ci sono sia Arsenal e Liverpool, pronte a darsi battaglia per accaparrarsi un portiere di notevole esperienza internazionale. Il Milan è avvertito.C1007650adm001adm001casillas.jpgSiNmilan-clamoroso-dalla-spagna-pronto-a-prendere-casillas-1011938.htmSiT1000027100075701,02,03030507
411011899NewsCalcio EsteroPremier League, 34a giornata: lo United mette le mani sul titolo numero 2020130422093249Premier league34a giornataTutto pronto all'Old Trafford per il posticipo della 34a giornata tra Manchester United e Aston Villa e, soprattutto, per consacrare i Red Devild campioni d'Inghilterra per la ventesima volta. Infatti, l'11 di FergusonI con una vittoria diventerebbero aritmeticamente campioni. <BR>Gran parte di questa marcia trionfiale verso la conquista della&nbsp;Premier League è in gran parte da ricercare nello straordinario rendimento interno dei Reds,&nbsp;capaci di ottenere all' Old Trafford 14 successi e 2 sole sconfitte.&nbsp; Per l'Aston Villa, invece, si prospetta una lotta disperata per non retrocedere. In ogni caso, anche in caso di sconfitta, l'11 di Birmingham resterebbe in quart’ultima posizione, a +3 sul Wigan. <BR><BR>Intanto ieri pomeriggio abbiamo assistito a due splendide partite. La prima, quella giocata tra Tottenham e City, vinta dagli Spurs, ha consegnato praticamente il titolo allo United. E grandi emozioni sono state vissute anche ad Anfield, tra Liverpool e Chelsea, che pareggiano 2-2. Champions.<BR><BR>Tutti i gol su: <A href="http://livehighlights24.com/category/premier-league/">http://livehighlights24.com/category/premier-league/</A><BR><BR>Giocate Ieri<BR><BR><STRONG>Tottenham-Manchester City: 3-1 5' Nasri(M) - 75' Dempsey-79'Defoe-82' Bale(T)</STRONG><BR><BR><STRONG>Liverpool-Chelsea: 2-2 26' Oscar-57' rig. Hazard(C) - 52' Sturridge-90'+7 Suarez (L)</STRONG><BR><BR>Oggi<BR><BR><STRONG>Manchester United-Aston Villa</STRONG><BR><BR><STRONG>Giocate Sabato<BR>Fulham-Arsenal: 0-1&nbsp; 43' Mertesacker<BR>Norwich-Reading: 2-1&nbsp; 50' R. Bennett-51' E. Bennett(N) - 72' McCLeary (R)<BR>QPR-Stoke: 0-2&nbsp; 43' Crouch-76' rig. Walters<BR>Sunderland-Everton: 1-0&nbsp; 45' Sessegnon<BR>Swansea-Southampton: 0-0<BR>WBA-Newcastle: 1-1&nbsp; 8' Gouffran(N) - 64' Jones (W))<BR>West Ham-Wigan: 2-0&nbsp;&nbsp; 21' Jarvis-81' Nolan</STRONG><BR><BR>Classifica<BR><BR>1)Manchester U. 81<BR>2)Manchester C. 68<BR>3)Arsenal 63<BR>4)Chelsea 62<BR>5)Tottenham 61<BR>6)Everton 56<BR>7)Liverpool 51<BR>8)WBA 45<BR>9)Swansea 42<BR>10)West Ham 42<BR>11)Fulham 40<BR>12)Southampton 39<BR>13)Norwich 38<BR>14)Sunderlan 37<BR>15)Stoke 37<BR>16)Newcastle 37<BR>17)Aston Villa 34<BR>18)Wigan 31<BR>19)Reading 24<BR>20)QPR 24<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>InghilterraFL0411FL0411922338-15303954-640-360.jpgSiNpremier-league-giornata-34-united-mani-sul-titolo-1011899.htmSi100427901,02,03010235
421011848NewsCalcio EsteroPremier League, 34a giornata: lotta a 4 per due posti Champions League20130420094147Premier League34a giornataRecuperate in settimana le gare&nbsp;della 29a giornata, la Premier League torna in campo per disputare la giornata numero 34.&nbsp;Fra&nbsp;gli incontri&nbsp;di questo pomeriggio spiccano su tutte le altre&nbsp;Sunderland-Everton, con gli uomini di Paolo Di Canio chiamati a concedere il bis dell’impresa del St. James’ Park contro i lanciatissimi Toffees di David Moyes; Fulham-Arsenal e la delicatissima (per gli ospiti) sfida fra West Ham e Wigan. Reading (impegnato sul campo del Norwich) e&nbsp;QPR si giocano le residue speranze di acciuffare la salvezza, ma i Royals hanno subito 10 sconfitte nelle ultime 11 trasferte e i londinesi affrontano un motivatissimo Stoke City.&nbsp;Il Newcastle fa visita all'incostante West Bromwich di Steve Clarke. A questo punto del campionato&nbsp;i sogni&nbsp;dell'Everton cozzano&nbsp;con quelli dell’Arsenal, del Chelsea (atteso dall’insidiosa trasferta di Anfield Road contro il Liverpool del capocannoniere Suarez) e del Tottenham, che ospita il Manchester City secondo in classifica. Lotta per un piazzamento champions che si fà sempre più interessante.<BR><BR>Tutti i gol su: <A href="http://livehighlights24.com/category/premier-league/">http://livehighlights24.com/category/premier-league/</A><BR><BR>Giocano Oggi<BR><BR><STRONG>Swansea-Southampton</STRONG><BR><BR><STRONG>Sunderland-Everton</STRONG><BR><BR><STRONG>QPR-Stoke City</STRONG><BR><BR><STRONG>Fulham-Arsenal</STRONG><BR><BR><STRONG>WBA-Newcastle</STRONG><BR><BR><STRONG>West Ham-Wigan</STRONG><BR><BR><STRONG>Norwich-Reading</STRONG><BR><BR>Giocano Domani<BR><BR><STRONG>Tottenham-Manchester City</STRONG><BR><BR><STRONG>Liverpool-Chelsea</STRONG><BR><BR>Lunedì<BR><BR><STRONG>Manchester United-Aston Villa</STRONG><BR><BR>InghilterraFL0411FL0411fellaini.jpgSiNpremier-league-giornat-34-lotta-a-4-per-2-posti-champions-1011848.htmSi100427901,02,03010244
431011804NewsCalcio EsteroPremier League, recuperi della 29a giornata20130418101928Premier LeagueRecuperi 29a giornataBattuta d'arresto per il Manchester United, impegnato in casa del West Ham nel recupero della 29/a giornata di Premier League: gli uomini di Ferguson, due volte in svantaggio contro gli 'Hammers', acciuffano il pareggio ad un quarto d'ora dal termine grazie a van Persie. Vittorie anche per Manchester City e Chelsea: Tevez piega il Wigan mentre i 'Blues' si impongono sul Fulham con Terry (doppietta) e David Luiz.<BR><BR>Tutti i gol su: <A href="http://livehighlights24.com/category/premier-league/">http://livehighlights24.com/category/premier-league/</A><BR><BR>Giocata Martedì<BR><STRONG>Arsenal-Everton 0-0</STRONG><BR><BR>Giocate Ieri<BR><BR><STRONG>West Ham-Manchester United 2-2 17'Vaz Te-55'Diame(W) - 31'Valencia-77'Van Persie(M)<BR><BR>Manchester City-Wigan 1-0&nbsp; 84'Tevez<BR><BR>Fulham-Chelsea 0-3&nbsp; 30'Luiz-43'-71'Terry</STRONG><BR><BR>Classifica<BR><BR>Manchester United 81, Manchester City 68, Chelsea 61, Arsenal 60, Tottenham 58, Everton 56, Liverpool 50, Wba 44, Swansea 41, Fulham 40, West Ham 39, Southampton 38, Newcastle 36, Norwich City 35, Sunderland 34, Stoke City 34, Aston Villa 34, Wigan 31, Qpr 24, Reading 24.<BR><BR>InghilterraFL0411FL0411mancini_e_tevez_ansa.jpgSiNpremier-league-recuperi-giornata-29-1011804.htmSi100427901,02,03010268
441011784NewsCalcio EsteroPremier League, le big in campo per i recuperi della 29a giornata20130417084612Premier LeagueIn campo le bigImpegno infrasettimanale in Inghilterra per recuperare gli incontri della 29a giornata. Coinvolte tante big e, soprattutto, Manchester City-Wigan, che sarà un'interessante anticipazione della finale di FA Cup, in programma fra circa un mese.<BR><BR>Intanto, ieri, si è giocato il primo dei quattro incontri in programma. Davanti ai 60mila spettatori dell’Emirates Stadium, Arsenal e Everton hanno pareggiato 0-0 in un match tutt'altro che noioso. Partita intensa, con occasioni da&nbsp;rete per entrambe le squadre, ma con il&nbsp;risultato che è rimasto inchiodato. Occasione sprecata per&nbsp;i Gunners, che&nbsp;non allungano sul Chelsea; di contro, l’Everton è a soli tre punti dal quarto posto, che garantirebbe l’accesso alla prossima edizione della Champions League.<BR><BR>Proprio il Chelsea è chiamato ad affrontare l'insidiosa "trasferta" sul campo del Fulham,&nbsp;il Craven Cottage, che&nbsp;sarà lo scenario di uno dei tanti ed appassionanti derby capitolini. Il Fulham, 10° in classifica, ha raccolto un solo punto nelle ultime 2 giornate di campionato, ma vinto 3 delle ultime 4 partite casalinghe. I Blues, appena eliminati dalla FA Cup per mano dei Citizens,&nbsp;sono invece 4° in classifica, ma hanno&nbsp;incredibilmente perso le ultime 3 trasferte di campionato, oltre che le ultime 2 di Europa League. All’andata, a Stamford Bridge, finì in pareggio (0-0).<BR><BR>Ci sono anche&nbsp;i "Red Devils" in questo mercoledì di calcio inglese. Il Manchester United è ormai&nbsp;vicinissimi al titolo ed il West Ham, suo avversario di stasera,&nbsp;non sembra motivato a tal punto da opporre resistenza: Alex Ferguson schiererà la coppia Rooney-Van Persie con il primo al centro dell'attenzione del calciomercato per un suo, vociferato, passaggio al Paris Saint Germain.<BR><BR>Infine, Manchester City-Wigan che, come detto, sarà la piacevole anticipazione della prossima finalissima di FA Cup che si disputerà sul prestigioso prato di Wembley.&nbsp;La sfida di oggi, pur non avendo la stessa importanza di quella futura, potrebbe&nbsp;risultare decisiva per gli ospiti in chiave salvezza. I padroni di casa sono reduci da un’ottima settimana: lunedì scorso hanno battutto all' Old Trafford i cugini dello United nel derby e pochi giorni fa hanno eliminato il Chelsea dalla coppa. Ciononostante, con il secondo posto quasi&nbsp;in saccoccia&nbsp;e il titolo ormai perso, Roberto Mancini sembrerebbe intenzionato a mandare in campo la formazione titolare, forse per evitare cali di attenzione tipici di fine stagione. Il Wigan si trova in una situazione&nbsp;un po' paradossale: sono terz’ultimi a quota 31, a -4 dalla salvezza, e impegnati nella lotta per la permanenza che&nbsp;coinvolge 6 squadre racchiuse in appena 5 punti.<BR>Avendo conquistato l’accesso&nbsp;alla finale&nbsp;di FA Cup, il Wigan si è&nbsp;clamorosamente qualificato alla prossima Europa League, dove andrà a far compagnia allo Swansea, club vincitore della Capital One Cup. Tuttavia, per gli ospiti potrebbe verificarsi uno scenario grottesco per il prossimo campionato: giocare in Europa da club militante in Championship, situazione già capitata al Birmingham nel 2011-12, in quanto vincitore della Coppa di Lega l’anno precedente.<BR><BR>Tutti i gol su: <A href="http://livehighlights24.com/category/premier-league/">http://livehighlights24.com/category/premier-league/</A><BR><BR>Giocata Ieri<BR><BR><STRONG>Arsenal-Everton 0-0</STRONG><BR><BR>Giocano Oggi<BR><BR>West Ham-Manchester United<BR><BR>Manchester City-Wigan<BR><BR>Fulham-Chelsea<BR><BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>InghilterraFL0411FL0411rooney.jpgSiNpremier-league-big-in-campo-per-recupero-giornata-29-1011784.htmSi100427901,02,03010259
451011719NewsCalcio EsteroPremier League, 33a giornata spalmata in 5 giorni, occhi puntati sulle semifinali di FA Cup20130413110993Premier League33a giornata33a giornata di Premier League spalmata da oggi fino a martedì a causa di varie sovrapposizioni in programma. Si inizierà oggi pomeriggio con 5 partite, si proseguirà domani con altri due incontri. Tra oggi e domani si giocheranno anche le semifinali di FA CUP, con protagonisti Millwall, Wigan, Chelsea e Manchester City. Poi, tra martedì e mercoledì si disputeranno i recuperi della 29a giornata. Settimana cruciale quindi per molti sia in chiave Europa sia in chiave salvezza.<BR><BR>Cinque partite, dicevamo, in programma oggi pomeriggio e tutte con inizio alle ore 16. L'Aston Villa, dopo l'importante vittoria della settimana scorsa contro lo Stoke, cerca conferme contro il Fulham per allontanare lo spettro della retrocessione. L'Everton, invece, è proiettato verso un posto in Europa e vorrà vincere contro un ormai rassegnato QPR, penultimo e a -7 dal quartultimo posto. L'Arsenal insegue la Champions ed&nbsp;affronterà&nbsp;un Norwich che però non è ancora salvo e proverà a mettere in difficoltà l'11 di Wenger. Il Liverpool affronterà in trasferta il fanalino di coda Reading per la conquista di tre punti che consentirebbero di continuare a lottare per il raggiungimento di un piazzamento europeo. <BR><BR>Tutti i gol su: <A href="http://livehighlights24.com/category/premier-league/">http://livehighlights24.com/category/premier-league/</A><BR><BR>Giocano Oggi<BR><BR><STRONG>Reading-Liverpool</STRONG><BR><BR><STRONG>Southampton-West Ham</STRONG><BR><BR><STRONG>Everton-QPR</STRONG><BR><BR><STRONG>Aston Villa-Fulham</STRONG><BR><BR><STRONG>Arsenal-Norwich</STRONG><BR><BR>Giocano Domani<BR><BR><STRONG>Newcastle-Sunderland</STRONG><BR><BR><STRONG>Stoke-Manchester United</STRONG><BR><BR><STRONG>Chelsea-Tottenham Posticipata</STRONG><BR><BR><STRONG>Manchester City-WBA Posticipata</STRONG><BR><BR>Martedì<BR><BR><STRONG>Wigan-Swansea</STRONG><BR><BR><STRONG></STRONG>&nbsp;<BR><BR>InghilterraFL0411FL0411walcott.jpgSiNpremier-league-giornata-33-in-5-giorni-occhi-puntati-sulla-fa-cup-1011719.htmSi100427901,02,03010238
461011690NewsCampionatiMilan, la società non è in vendita20130412090855MilanBarbara Berlusconi:«Il Milan non è in vendita«Ad inizio stagione sembrava un Milan ormai alla fine del lungo e vincente ciclo del Presidente Berlusconi. Le dolorose cessioni dei big e un inizio di campionato estremamente difficile facevano presagire un possibile passaggio di proprietà; adesso, invece,&nbsp;il terzo posto consolidato grazie ad&nbsp;intelligenti e lungimiranti strategie di&nbsp;mercato ci riconsegna&nbsp;un Milan di nuovo al vertice.&nbsp;In questo contesto&nbsp;Barbara Berlusconi esalta il lavoro della società rossonera, lanciando messaggi rassicuranti all'ambiente in ottica futura.<BR><BR>"Quest'anno chiudiamo il bilancio in pareggio, ma non è un successo legato soltanto alle cessioni di Thiago Silva e Ibrahimovic - sottolinea il consigliere del Cda&nbsp;in un'intervista rilasciata a&nbsp;'Gazzetta dello Sport' - E' un pareggio strutturale, prodotto da una linea diversa. Un club capace di autofinanziarsi mi pare la migliore garanzia per i nostri tifosi. E, se guardiamo al capitale dei giocatori, il Milan adesso vale più di quello della stagione scorsa".<BR><BR>Ma un'opera di rinnovamento non può tralasciare il raggiungimento di grandi traguardi: "Il calcio si basa sui risultati sportivi, che sono quelli che ci danno appeal nel mondo. A noi interessava coniugare buona gestione e buoni risultati sportivi, e ci stiamo riuscendo - prosegue 'Lady B' - Abbiamo portato il costo del lavoro al 50% del fatturato, questo significa che saremo a posto anche negli anni venturi. E' un risultato strutturale, che effettivamente non pensavamo di raggiungere tanto velocemente".<BR><BR>L'intento è quello di emulare alcuni grandi club europei: "Credo che i tifosi siano contenti di veder crescere giocatori nei quali possano identificarsi. Non necessariamente italiani, ma legati al Milan e alla sua storia. Credo che i club di successo siano quelli che hanno un'identità - sottolinea - Penso all'Arsenal, oltre che ovviamente al Barcellona e al Bayern Monaco. Sono club che trasmettono valori, che danno un senso di continuità e sviluppano un forte senso di appartenenza in chi ci lavora e in chi fa il tifo. E' quello che il Milan ha fatto in questi anni e che continuerà a fare".<BR><BR>Infine,&nbsp;Barba Berlusconi&nbsp;assicura: "il Milan è un pezzo di cuore. La famiglia Berlusconi non lo venderà mai. Creare partnership per avere nuovi capitali ed espandersi è un conto, cedere il club un altro".<BR><BR>MilanoFL0411FL0411galliani.jpgSiNmilan-barbara-berlusconi-non-e-in-vendita-1011690.htmSi100427901,02,03,07010219
471011686NewsCalciomercatoCalciomercato Inter, ag. Aubameyang: «Confermo il forte interesse dei nerazzurri»20130411171925inter, aubameyangPierre-Emerick Aubameyang Pierre-Emerick Aubameyang, attaccante classe 1989, ex Milan, Digione, Lilla, Monaco e, attualmente, in forza al Saint-Ètienne, è nelle mire dell'Inter. Non è solo una voce di mercato, ma c'è qualcosa in più. E la conferma arriva a FcInterNews direttamente dall'agente del giocatore, Oscar Damiani Junior: "L'interesse dell'Inter c'è tutto. Personalmente, a inizio anno, ho avuto modo di parlare con Branca e Ausilio. Però, non abbiamo discusso di costi o di offerte. Sono state chiacchierate in cui abbiamo parlato della caratteristiche tecniche del giocatore. "Aubameyang piace al club nerazzurro. In quel ruolo stanno cercando un giocatore e posso dire che i dirigenti dell'Inter mi hanno confermato di aver avuto buone relazioni sul mio assistito. Prima della finale di Coppa di Lega Saint-Ètienne-Rennes, in programma il 20 aprile, il club non vuole parlare di mercato: credo che, dopo questa partita, si potranno intavolare discorsi. Il prezzo lo fa il mercato. Il giocatore credo che andrà via a fine stagione, anche se non è nostra intenzione alimentare aste. Certo se poi c'è un'offerta di 10 milioni e arriva un club che rilancia a 15, poi lì si vedrà cosa fare. Altre italiane? In Italia, la Fiorentina. In Germania ci sono un paio di club, mentre in Premier League c'è l'interesse di Newcastle, Tottenham e so per certo che anche Manchester City e Arsenale lo seguono costantemente".<br><br>&nbsp;<br><br>&nbsp;<br><br>&nbsp;<br><br>&nbsp;<br><br>&nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001stramaccioni.jpgSiNinter-agente-aubameyang-confermo-il-forte-interesse-dei-nerazzurri-1011686.htmNoT1000026100075701,02,03030276
481011674NewsCampionatiRanking Uefa, primo il Borussia Dortmund e sesta la Juventus: tra nazioni domina la Spagna FOTO20130411120346ranking uefaIl Borussia Dortmund consolida la prima posizione Il Borussia Dortmund consolida la prima posizione in classifica nel ranking aggiornato dalla Uefa dopo le partite di ieri Barcellona-Psg e Juventus-Bayern Monaco. I bianconeri di Conte perdono una posizione e sono sesti. Nella classifica generale guida sempre il Barcellona, davanti a Bayern e Real. Prima italiana l'Inter settima.<BR><BR>COEFFICIENTI STAGIONALI CLUB 2012/2013<BR><BR>1.Borussia Dortmund 29.242<BR>2.Bayern Monaco 28.242<BR>3.Paris Saint-Germain 27.350<BR>4.Real Madrid 26.428<BR>5.Barcellona 26.428<BR>6.Juventus 25.850<BR>7.Malaga 25.428<BR>8.Galatasaray 23.880<BR>9.Benfica 23.183<BR>10.Valencia 22.428<BR><BR>COEFFICIENTI PER CLUB 2012/2013<BR><BR>1.Barcellona 156.490<BR>2.Bayern Monaco 138.580<BR>3.Real Madrid 133.490<BR>4.Manchester United 130.307<BR>5.Chelsea 129.307<BR>6.Arsenal 113.307<BR>7.Inter 105.796<BR>8.Porto 104.666<BR>9.Valencia 102.490<BR>10. Atletico Madrid 99.490<BR><BR>All'indomani dell'eminazione dalla Champions League di Juventus e Paris Saint-Germain, è possibile constatare ancor di più il dominio assoluto di Spagna e Germania nella classifica stagionale del Ranking Fifa. Un dominio che viene rispecchiato negli stessi valori anche nella graduatoria generale, fatta eccezione per l'Inghilterra che continua a mentenere il secondo posto. Italia 'saldamente' quarta.<BR><BR><BR>COEFFICIENTI PER NAZIONI 2012/2013<BR>1.Spagna 3/7 87.453<BR>2.Inghilterra 3/7 81.535<BR>3.Germania 2/7 77.900<BR>4.Italia 2/6 63.981<BR>5.Francia 1/6 59.000<BR>6.Portogallo 1/6 58.334<BR>7.Ucraina 0/6 49.758<BR>8.Russia 1/6 45.998<BR>9.Olanda 0/7 44.729<BR>10.Belgio 0/5 34.400<BR><BR>COEFFICIENTI STAGIONALI PER NAZIONI 2012/2013<BR>1.Spagna 3/7 120.000 (media: 17.142)<BR>2.Germania 2/7 113.500 (media: 16.214)<BR>3.Inghilterra 3/7 105.000 (media: 15.000)<BR>4.Italia 2/6 85.500 (media: 14.250)<BR>5.Francia 1/6 70.500 (media: 11.750)<BR>6.Portogallo 1/6 65.500 (media: 10.916)<BR>7.Ucraina 0/6 57.000 (media: 9.500)<BR>8.Russia 1/6 56.500 (media: 9.416)<BR>9.Turchia 2/5 47.000 (media: 9.400)<BR>10.Repubblica Ceca 0/4 34.000 (media: 8.500)<BR><BR>&nbsp;<BR><BR><BR>&nbsp;<BR><BR>C1007650adm001adm001ran.jpgSiNranking-uefa-primo-il-borussia-dortmund-sesta-la-juventus-tra-nazioni-domina-la-spagna-1011674.htmSiT1000007100075701,02,03,06030230
491011597NewsCalcio EsteroPremier League, 32a giornata: in attesa del derby di Manchester si infiamma la lotta per la champions20130408094642Premier League32a giornataIn attesa del del derby di Manchester di stasera, la Premier League regala gol e tante sorprese nella domenica della 32a giornata. Gli Spurs agguantano il pareggio&nbsp;allo scadere del secondo tempo&nbsp;contro l’Everton grazie al centrocampista islandese Gylfi Sigurdsson. Passati in vantaggio dopo appena un minuto con Adebayor, i londinesi si fanno raggiungere (Jagielka al 15’) e poi superare da Kevin Mirallas al 63’,ma a pochi minuti dal fischio finale, come&nbsp;detto,&nbsp;ci pensa Sigurdsson a far esplodere la gioia dei 36mila del White Hart Lane. Niente da fare, invece, per il Sunderland di Paolo Di Canio, impegnato sul proibitivo campo dello Stamford Bridge: 2-1 per il Chelsea e Sunderland. Boccata d’ossigeno, invece, per il Newcastle, che supera il Fulham al 90’ grazie a Papiss Demba Cisse. Pareggio per&nbsp;1-1 fra QPR e Fulham in quello che era un vero e proprio spareggio per la salvezza. Pur ridotti in dieci dal 21' per l’espulsione di Zamora, i padroni di casa passano in vantaggio con Remy a 5 minuti dalla fine, ma si fanno raggiungere in pieno recupero (93') da Maloney. Deludente pareggio a reti bianche, infine, fra Liverpool e West Ham.<BR><BR>Tutti i gol su: <A href="http://livehighlights24.com/category/premier-league/">http://livehighlights24.com/category/premier-league/</A><BR><BR>Giocate Ieri<BR><BR><STRONG>Liverpool-West Ham 0-0<BR><BR>Tottenham-Everton 2-2&nbsp; 1'Adebayor-87'Sigurdsson(T) - 15'Jagielka-53'Mirallas(E)<BR><BR>Newcastle-Fulham 1-0&nbsp; 93'Papiss Cisse<BR><BR>Chelsea-Sunderland 2-1&nbsp; 45'A.gol Azpilicueta(S) - 47'A.gol Kilgallon-55' Ivanovic<BR><BR>QPR-Wigan 1-1&nbsp; 85'Remy(Q) - 90'Maloney(W)<BR></STRONG><BR>Giocate Sabato<BR><BR><STRONG>Reading-Southampton 0-2 34' Rodriguez-72' Lallana)<BR><BR>WBA-Arsenal 1-2 20'-50' Rosicky(A) - 71' Morison(W)<BR><BR>Stoke-Aston Villa 1-3 9'Agbonlahor-85'Lowton-90'Benteke(A) - 80' Kightly(S)<BR><BR>Norwich-Swansea 2-2 35' Michu-76'Moore(S) - 40'Snodgrass-60'Turne(N)<BR><BR></STRONG>Oggi<BR><BR><STRONG>Manchester United-Manchester City</STRONG><BR><BR><STRONG>Classifica</STRONG><BR><BR>Manchester United 77, Manchester City 62, Chelsea 58, Tottenham 58, Arsenal 56, Everton 52, Liverpool 49, West Bromwich 44, Swansea 41, Fulham 39, West Ham 37, Southampton 37, Newcastle 36, Norwich 35, Stoke city 34, Aston Villa 33, Sunderland 31, Wigan 31, Queens PR 24, Reading 23.<BR><BR><BR><BR><BR><BR>InghilterraFL0411FL0411ivanovic.jpegSiNpremier-league-giornata-32-in-attesa-del-derby-di-manchester-si-accende-la-lotta-per-la-champions-1011597.htmSi100427901,02,03010234
501011580NewsCalcio EsteroPremier League, 32a giornata: grande cuore Aston Villa, bene l`Arsenal20130407105130Premier League32a giornataNell’anticipo di ieri della 32a giornata di Premier League il Southampton ha vinto 2-0 al Madejski Stadium, contro il Reading dell’ex manager Adkins. Un successo, quello del Soton, che permette agli uomini di Pochettino di salire a 37 punti in classifica,&nbsp;ponendosi, forse definitivamente,&nbsp;al difuori&nbsp; dalla lotta per non retrocedere. Lotta nella quale, invece, è ormai ampiamente&nbsp;invischiato il Reading che, fermo a fondo classifica a 23 punti e a -8 dalla salvezza, sembra ormai condannato. Il colpo di coda, in ottica salvezza, è quello dell’Aston Villa che strappa 3 punti&nbsp;vitali&nbsp;al Britannia Stadium per 3-1 contro lo Stoke City. Con i padroni di casa in crisi di risultati, i Villans di Birmingham hanno&nbsp;sfoderato una prestazione di gran cuore salendo così a 33 punti. Vittoria che non permette di uscire dalla bagarre per la salvezza, ma che, comunque, dà morale.&nbsp;Bene anche&nbsp;l’Arsenal, vittorioso in trasferta al The Hawthorns contro il WBA. Gli uomini di Wenger portano a casa i 3 punti grazie a una doppietta del ritrovato Rosicky.&nbsp;I Gunners&nbsp;prolungano la striscia positiva&nbsp;a 7 gare con 6 vittorie consecutive&nbsp;e si ritrova, dopo varie&nbsp;settimane, nuovamente al quarto posto, con un punto in più del Chelsea, che&nbsp;oggi ospiterà il Sunderland.<BR><BR><BR>Tutti i gol su: <A href="http://livehighlights24.com/category/premier-league/">http://livehighlights24.com/category/premier-league/</A><BR><BR>Giocate Ieri<BR><BR><STRONG>Reading-Southampton 0-2&nbsp; </STRONG>34' Rodriguez-72' Lallana)<BR><BR><STRONG>WBA-Arsenal </STRONG>1-2&nbsp; 20'-50' Rosicky(A) - 71' Morison(W)<BR><BR><STRONG>Stoke-Aston Villa </STRONG>1-3&nbsp;&nbsp; 9'Agbonlahor-85'Lowton-90'Benteke(A) - 80' Kightly(S)<BR><BR><STRONG>Norwich-Swansea </STRONG>2-2&nbsp; 35' Michu-76'Moore(S) - 40'Snodgrass-60'Turne(N)<BR><BR>Giocano Oggi<BR><BR><STRONG>Liverpool-West Ham</STRONG><BR><BR><STRONG>Tottenham-Everton</STRONG><BR><BR><STRONG>Newcastle-Fulham</STRONG><BR><BR><STRONG>Chelsea-Sunderland</STRONG><BR><BR><STRONG>QPR-Wigan</STRONG><BR><BR>Lunedì<BR><BR><STRONG>Manchester United-Manchester City</STRONG><BR><BR><BR><BR>InghilterraFL0411FL0411arteta.jpgSiNpremier-league-giornata-32-vince-arsenal-astonvilla-grande-cuore-1011580.htmSi100427901,02,03010223
511011560NewsCalcio EsteroPremier League,32a giornata: è già tempo di verdetti20130406093658Premier League32a giornataLa 32esima giornata potrebbe sancire i primi verdetti di massima, anche se ancora non definitivi, sia nelle parte bassa della classifica, sia al vertice. La partita che&nbsp;darà il via&nbsp;allla giornatà sarà Reading-Southampton: i “Royals” sono ultimi e devono necessariamente vincere per continuare a lottare per una, ormai,&nbsp;miracolosa salvezza; i “Saints”, viceversa, dopo la brillante vittoria sul Chelsea della scorsa settimana, si trovano in una posizione tranquilla ma ancora non a sufficienza&nbsp;per decretarne la permanenza nella massima serie inglese, considerando soprattutto che la terzultima si trova ad appena quattro punti e che sono sette le squadre che potrebbero essere risucchiate nella zona retrocessione. Situazione simile riguarda lo Stoke City, come il Southampton a 34 punti, che dovrà vedersela in casa contro un disperato Aston Villa, ormai alla deriva, che tenta di abbandonare la terzultima posizione.<br><br> Tra le partite che si dgiocheranno domani, grande sfida al White Hart Lane tra Tottenham ed Everton: gli spurs, privi dell’infortunato Gareth Bale, se la giocheranno contro la squadra di David Moyes per mantenere la terza posizione che garantirebbe l’accesso diretto alle fasi finali di Champions League. Il Chelsea di Rafa Benitez invece, dopo la sconfitta della scorsa settimana e la vittoria infrasettimanale in Europa Legue, dovrà superare il Sunderland di Paolo Di Canio se vorrà riappropriarsi&nbsp;fin da subito&nbsp;del terzo posto. <br><br> La giornata odierna si concluderà e culminerà Lunedì sera con il match che catalizza tutte le attenzioni:&nbsp;il derby di Manchester.&nbsp;Lo &nbsp;United di Ferguson, ormai a un passo dal titolo, potrà giocare senza avvertire la forte pressione che avvolge il derby considerati i 15 punti di vantaggio; il City di Roberto Mancini, di contro, più che tentare di riavvicinarsi alla testa della classifica, cosa ormai pressochè impossibile,&nbsp;ha l'occasione&nbsp;per&nbsp;provare a consolidare il secondo posto e misurarsi, contro i diretti concorrenti, in una sfida che potrebbe mostrare il reale divario che separa le due compagini.<br><br> Tutti i gol su: <A href="http://livehighlights24.com/category/premier-league/">http://livehighlights24.com/category/premier-league/</A><br><br> Giocano Oggi<br><br> <STRONG>Reading-Southampton</STRONG><br><br> <STRONG>WBA-Arsenal</STRONG><br><br> <STRONG>Stoke-Aston villa</STRONG><br><br> <STRONG>Norwich-Swansea</STRONG><br><br> Giocano Domani<br><br> <STRONG>Liverpool-West Ham</STRONG><br><br> <STRONG>Tottenham-Everton</STRONG><br><br> <STRONG>Newcastle-Fulham</STRONG><br><br> <STRONG>Chelsea-Sunderland</STRONG><br><br> <STRONG>QPR-Wigan</STRONG><br><br> Lunedì<br><br> <STRONG>Manchester United-Manchester City</STRONG><br><br>InghilterraFL0411FL0411sir alex ferguson.jpgSiNpremier-league-giornata-32-tempo-di-verdetti-1011560.htmSi100427901,02,03010212
521011506NewsCampionatiCopa Libertadores, squadra argentina aggredisce l`arbitro: polizia interviene con i fucili FOTO20130404161719copa libertadoresAl termine dell`incontroAl termine dell'incontro di Coppa Libertadores che ha visto l'Atletico Mineiro di Ronaldinho battere nettamente gli argentini dell'Arsenal Sarandì per 5-2 in campo si è scatenata la bagarre: gli argentini hanno assalito l'arbitro, al che è intervenuta la polizia di Belo Horizonte in assetto antisommossa che è venuta a contatto con i giocatori dell'Arsenal, minacciandoli anche con dei fucili dopo essere stati colpiti da alcuni calci e pallonate. La situazione si è poi normalizzata ma sette giocatori sono stati trattenuti e incriminati per l'episodio.C1007650adm001adm001libertadores.jpgSiNcopa-libertadores-squadra-argentina-aggredisce-arbitro-polizia-interviene-con-i-fucili-1011506.htmNo100075701,02,03030207
531011493NewsCampionatiJuventus, mai una rimonta partendo da 0-220130404125419juventusPrecedenti poco confortantiPrecedenti poco confortanti. Nella sua storia la Juventus non è mai riuscita a ribaltare uno 0-2 incassato nel match di andata: con questo medesimo risultato è accaduto con Benfica, Dinamo Dresda, Borussia Moenchengladbach e Arsenal. Su un totale di diciotto volte, in cui lo scarto è stato pari o superiore ai due gol, i bianconeri non hanno mai rimontato. Il 'Corriere dello Sport' evidenzia sulle proprie pagine come il Bayern Monaco in questo abbia i numeri dalla sua parte.C1007650adm001adm001c-33509839.jpgSiNjuventus-mai-una-riomnta-partendo-da-zero-due-1011493.htmNoT1000007100075701,02,03,06030167
541011489NewsCampionatiRanking Uefa, comanda la Spagna: la Juventus la prima delle italiane in questa stagione FOTO20130404123775juventusPerde ancora una posizione la Juventus Resta sostanzialmente invariata le classifiche del Ranking Fifa per nazioni. La Spagna resta leader di entrambe e incrementa punti grazie al successo di ieri del Real Madrid e al pari del Malaga. Il Borussia Dortmund mantiene al secondo posto la Germania, mentre l'Italia è quarta dietro anche all'Inghilterra (che invece è seconda in classifica generale).<BR><BR>Perde ancora una posizione la Juventus dopo le partite di ieri Real Madrid-Galatasaray e Malaga-Borussia. Nella classifica per club aggiornata dalla Uefa in merito alla stagione in corso i bianconeri scivolano al quinto posto, primo il Borussia Dortmund, secondo il Real Madrid, terzo il Psg e quarto il Bayern Monaco.<BR><BR>COEFFICIENTI PER CLUB 2012/2013<BR><BR>1.FC Barcellona 155.462<BR>2.FC Bayern München 136.465<BR>3.Real Madrid 133.462<BR>4.Manchester United 130.221<BR>5.Chelsea 127.221<BR>6.Arsenal 113.221<BR>7.FC Inter 105.796<BR>8.FC Porto 104.600<BR>9.Valencia 102.462<BR>10.Club Atlético de Madrid 99.462<BR><BR>COEFFICIENTI STAGIONALI CLUB 2012/2013<BR><BR>1.Borussia Dortmund 27.128<BR>2.Real Madrid 26.400<BR>3.Paris Saint-Germain 26.316<BR>4.FC Bayern München 26.128<BR>5.Juventus 25.850<BR>6.FC Barcelona 25.400<BR>7.Málaga CF 25.400<BR>8.Valencia 22.400<BR>9.FC Schalke 04 22.128<BR>10.FC Porto 22.116<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>C1007650adm001adm001ranking.jpgSiNranking-uefa-comanda-la-spagna-la-juventus-la-prima-delle-italiane-1011489.htmSiT1000007100075701,02,03,06030291
551011485NewsCampionatiCalciomercato Torino, nel mirino Salamon e Caldirola20130404071910torino, salamon, caldirolaIl Torino lavora Il Torino lavora alacremente per cercare di rinforzare la rosa dei difensori per la prossima stagione. I nomi in ballo sono molti, ma i granata sembrano essere molto interessati all'argentino classe '87 in forza all'Arsenal Sarandi Diego Luis Braghieri. Il costo dell'operazione si aggirerebbe sul milione e mezzo di euro, con un ingaggio che non dorvebbe superare i 600mila euro a stagione. Altro nome seguito con attenzione è Bartosz Salamon, polacco classe '91 in forza al Brescia ma di proprietà del Milan che potrebbe anche decidere di lasciarlo partire in prestito o in comproprietà per farlo crescere con maggiore tranquillità. Ultimo nome sul taccuino è quello di Luca Caldirola, giovane difensore dell'Under 21, anch'egli in forza al Brescia che garantirebbe alla difesa di Ventura un po' di linfa verde ma anche un po' di esperienza internazionale visto che ha già giocato all'estero con la maglia del Vitesse nel 2010. A riportarlo è Tuttosport. C1007650adm001adm001barreto-6.jpgSiNtorino-nel-mirino-salamon-e-caldirola-1011485.htmSiT1000099100075701,02,03,07030157
561011465NewsCalciomercatoCalciomercato Milan, due club di Premier League vogliono Allegri20130403165819milan, allegriL`allenatore chiederebbe Secondo Sportmediaset l'allenatore chiederebbe il prolungamento del contratto (che attualmente scade nel giugno 2014), per puntare allo Scudetto il prossimo anno e poi alla Champions nel 2014/15. Come noto, Allegri è seguito da tempo dalla Roma, ma a lui interessa molto anche il Premier League, dove non mancano gli ammiratori come Tottenham e Arsenal.C1007650adm001adm001allegri_600x449.jpgSiNmilan-due-club-di-premier-league-vogliono-allegri-1011465.htmSiT1000027100075701,02,03030294
571011380NewsCalciomercatoCalciomercato Fiorentina, arriva la conferma: Jovetic andrà via 20130331201927fiorentina, joveticIl talento montenegrino Sembra arrivata la fine della telenovela Jovetic. Il talento montenegrino lascerà la Fiorentina, e i soldi che entreranno in cassa saranno utilizzati per costruire una squadra in grado di lottare per grandi traguardi. Arsenal, Manchester City e Juve sono al momento le favorite, ma da qui all'inizio del mercato le pretendenti potrebbero aumentare. C1007650adm001adm00120120419_sj.jpgSiNfiorentina-arriva-la-conferma-jovetic-andra-via-1011380.htmSiT1000024100075701,02,03,06030465
581011375NewsCalcio EsteroPremier League, 31a giornata: United a Sunderland per il titolo20130330094242Premier League31a giornataInteressante giornata in programma nella&nbsp;Premier League nonostante non ci siano bigmatch&nbsp;e nonostante&nbsp;manchi, ormai, una vera lotta per il titolo. Lo United ha in tasca il campionato e farà visita ad un Sunderland in caduta libera. I Black cats hanno racimolato solo due punti negli ultimi sei incontri e sono ad un passo dal baratro. Di contro, la squadra di Ferguson sente vicina la meta finale e vorrà vincere il titolo quanto prima anche per ripagare i tifosi dall'eliminazione in champions league. Il resto della classifica può ancora essere soggetto a variazioni e la corsa ai posti che valgono l'Europa o, semplicemente, alla salvezza,&nbsp;può diventare avvincente. Ed infatti il cammino di chi vuole l'Europa e di chi non si rassegna alla retrocessione si incrociano nella giornata odierna come non mai. A Southampton gli uomini guidati da Mauricio Pochettino affrontano il Chelsea terzo in classifica con la speranza di&nbsp;ripetere le prestazioni fornite&nbsp;contro City e Liverpool, mentre in casa Arsenal i Gunners ospitano il fanalino di coda Reading e ha quindi un’ottima chance per avvicinarsi ulteriormente alla zona Champions. Il Wigan&nbsp; attende la visita di un Norwich tutt’altro che invincibile lontano da Carrow Road; l’Aston Villa affronta il Liverpool&nbsp; e il QPR,&nbsp; nel posticipo&nbsp;di lunedì sera,&nbsp;si giocherà le sue ultime carte al Craven Cottage di Fulham. Ritornando all'alta classifica, il Tottenham è atteso dall’insidiosa trasferta sul campo dello Swansea, mentre l’Everton cercherà tre punti per rilanciarsi verso l’Europa che conta contro lo&nbsp;Stoke City. <br><br> Giocano Oggi<br><br> <STRONG>Sunderland-Manchester United <BR>Wigan-Norwich<BR>West Ham-West Bromwich<BR>Swansea-Tottenham<BR>Manchester City-Newcastle<BR>Arsenal-Reading<BR>Southampton-Chelsea<BR>Everton-Stoke City</STRONG> <br><br> Giocano Domani<br><br> <STRONG>Aston Villa-Liverpool</STRONG><br><br> Lunedì<br><br> <STRONG>Fulham-QPR</STRONG><br><br>InghilterraFL0411FL0411sir alex ferguson.jpgSiNpremier-league-giornata-31-united-per-il-titolo-1011375.htmSi100427901,02,03010189
591011311NewsCampionatiSan Paolo, lunga squalifica per Luis Fabiano20130328120059san paolo, luis fabianoCosta cara a Luis Fabiano Costa cara a Luis Fabiano l'espulsione rimediata nel finale del match perso 2-1 sul campo dell'Arsenal. Il centravanti del San Paolo è stato infatti squalificato per le prossime 4 gare di Coppa Libertadores: 'O Fabuloso' salterà gli ultimi due impegni del Gruppo 3 e gli eventuali ottavi di finale.<BR><BR>adm001adm001tifosi.jpgSiNsan-paolo-lunga-squalifica-per-luis-fabiano-1011311.htmNo100075701,02,03030144
601011249NewsCalciomercatoFiorentina, tanti gli obiettivi20130326162912fiorentinaLa Fiorentina è alla ricerca La Fiorentina è alla ricerca di un attaccante in grado di fargli fare il salto di qualità, scrive il Corriere dello Sport Stadio. Sono cinque i nomi che propone il quotidiano per l’attacco viola. In pole c’è sempre Aubameyang del Saint Etienne. Già da qualche mese Pradè e Macia trattano con i francesi, ma la richiesta di oltre dieci milioni era sembrata in un primo momento eccessiva. Con l’inserimento nella trattativa del Psg, le cose si complicano un po’ per i viola. Poi c’è Lisandro Lopez, il cui contratto scadrà nel 2014 e che già la scorsa estate avrebbe accettato di venire a Firenze, se il Lione non avesse fatto braccio di ferro. Tuttavia, scrive il quotidiano, Lisandro potrebbe anche rinnovare con Lione. Piace anche Benteke dell’Aston Villa. 22 anni già 13 gol, anche se la scorsa estate fu pagato 9 milioni di euro con contratto fino al 2016. Piace anche Ramirez del Southampton così come Thereau destinato a lasciare il Chievo.<br><br>La strategia della Fiorentina su Jovetic è chiara, scrive il Corriere dello Sport (Rialti), ovvero rimandare tutto a giugno e lasciare in pace Jo-Jo. C’è infatti l’Europa da raggiungere, e solo quando gli obiettivi raggiunti saranno chiari, con Adv parlerà del suo futuro. Se JoJo dovesse chiedere di essere ceduto, se il suo procuratore dovesse spingere per portarlo altrove, il club viola lo accontenterebbe, meglio all’estero (su di lui City e Arsenal), molto più difficilmente alla Juventus, e comunque in cambio di soldi cash. Solo se la Roma mettesse sul piatto Osvaldo e soldi allora i viola potrebbero pensare a contropartite. Se invece Jovetic decidesse di rimanere, il mercato in attacco della Fiorentina sarebbe completamente diverso, visto che ci sarebbe già il tridente Jovetic-Rossi-Cuadrado già in casa. E a quel punto di dovrebbero prendere in esame le situazioni di chi già c’è come ad esempio Ljajic o El Hamdaoui. Tutto, in chiave strategie di mercato, dipende dunque da Jovetic.<br><br>&nbsp;<br><br><br>&nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001fiorentina.jpgSiNfiorentina-tanti-gli-obiettivi-1011249.htmNoT1000024100075701,02,03030292
611011233NewsCalciomercatoJuventus, dalla Francia chiedono ad Anelka che ci faccia lì 20130326122999juventus, anelkaFrance Football"Mais qu'est-ce qu'il fait là ?", questo il titolo che questa mattina campeggia sulla prima pagina di France Football a fianco della foto di Nicolas Anelka, attaccante francese della Juventus tornato lo scorso gennaio in Europa dopo la breve parentesi cinese. "Ma che ci fa qui?" è questa la traduzione del titolo legato all'ex attaccante di Arsenal, Chelsea e Real Madrid che viene messo sotto indagine per quella che è la sua nuova avventura italiana: utilizzato solo per pochi minuti dal momento del suo arrivo a Torino, Anelka è un vero e proprio oggetto misterioso. Una situazione paradossale che, secondo il magazine transalpino, dovrebbe porre degli interrogativi importanti allo stesso calciatore circa il momento della sua carriera.<br><br> &nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001anelka.jpgSiNjuventus-dalla-francia-chidono-ad-anelka-che-ci-faccia-li-1011233.htmSiT1000007100075701,02,03,06030292
621011226NewsCalciomercatoCalciomercato Lazio, l`Arsenal vuole Cavanda20130326102743lazio, cavandaSecondo quanto riporta `Il Corriere dello Sport`Secondo quanto riporta l'edizione odierna de 'Il Corriere dello Sport', ci sarebbe da registrare l'interesse di un'altra squadra sul difensore della Lazio Cavanda: l'Arsenal di Arsene Wenger starebbe infatti seguendo la vicenda del terzino, attualmente fuori rosa.C1007650adm001adm001cavanda.jpgSiNlazio-l-arsenal-vuole-cavanda-1011226.htmNoT1000018100075701,02,03030222
631011225NewsCalciomercatoFiorentina, Jovetic: «Potrei giocare in Premier League»20130326102664fiorentina, joveticIn un`intervista rilasciata al Sun In un'intervista rilasciata al Sun l'attaccante della Fiorentina Stevan Jovetic (23) ha parlato dell'interesse da parte dell'Arsenal. "Ho sentito parlare dell'interesse dell'Arsenal, è un grande piacere per me essere seguito da un grande club, ne sono felice. Ho sempre avuto una certa affinità con l'Arsenal, è un club importante, con una grande tradizione. Non è stato facile sostituire van Persie che ha segnato un sacco di gol. Ma sono arrivati tanti giocatori forti. La Premier League è uno dei campionati più belli del mondo, mi capita spesso di guardare le partite in televisione. Magari un giorno giocherò in questo campionato, ma sono sotto contratto con la Fiorentina e penso solo a raggiungere la Champions League".<BR>C1007650adm001adm00120120419_sj.jpgSiNfiorentina-jovetic-potrei-giocare-in-premier-league-1011225.htmSiT1000024100075701,02,03030273
641011201NewsCalciomercatoCalciomercato Milan, un`altra inglese vuole Cornelius20130325155855milan, corneliusDopo l`Arsenal, un altro club inglese potrebbe insidiare la corsa del Milan Dopo l'Arsenal, un altro club inglese potrebbe insidiare la corsa del Milan al giovane attaccante del Copenaghen Andreas Cornelius. Si tratta dello Stoke City che, incassata la decisione di ritirarsi da parte di Michael Owen, potrebbe investire nel 20enne talento danese. A parlarne è il 'Daily Mail', riportando il forte interesse dei 'Potters' nei confronti del giocatore. Si attendono sviluppi nelle prossime settimane.C1007650adm001adm001cornelius.jpgSiNmilan-un-altra-inglese-vuole-cornelius-1011201.htmNoT1000027100075701,02,03030217
651011096NewsCalciomercatoCalciomercato Roma, Jovetic preferisce la Premier League20130321101949roma, joveticAnche Repubblica riporta l`interesse della RomaAnche Repubblica-Roma racconta dell'assalto della Roma a Stevan Jovetic, notizia circolata con forza sulle frequenze capitoline di radiomercato. 15 milioni e Osvaldo è la cifra proposta, a detta del quotidiano, alla Fiorentina, che preferirebbe dialogare con i giallorossi piuttosto che con la Juventus. Il calciatore, però, preferirebbe Arsenal e Manchester City.<br>C1007650adm001adm00120120419_sj.jpgSiNroma-jovetic-preferisce-la-premier-league-1011096.htmSiT1000012100075701,02,03030296
661011040NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, individuato il centravanti 20130319121343juventusSono tre gli attaccanti nella lista Sono tre gli attaccanti nella lista della spesa di Antonio Conte. Tra questi uscirà il prossimo centravanti della Juventus per la prossima stagione. Il primo è Alexis Sanchez, scontento in balugrana e pronto a lasciare il club più forte del mondo per rimettersi in gioco. Su di lui ci sono anche Arsenal e Bayern Monaco, con l'Inter leggermente più defilata. Il secondo è Stevan Jovetic, ma qui il problema continuano ad essere i rapporti con la Fiorentina. Si prepara l'offerta choc con Giovinco, metà Marrone più conguaglio per convincere i viola a cedere il proprio gioiello. Il terzo è Luis Suarez, capocannoniere della Premier League sul quale il Bayern sembra essere in vantaggio rispetto a tutte le pretendenti, ma che Beppe Marotta non perde di vista neanche un secondo. A riportarlo è Tuttosport. <BR>C1007650adm001adm001marotta.jpgSiNjuventus-individuato-il-centravanti-1011040.htmSiT1000007100075701,02,03,06030306
671011039NewsCampionatiForbes, stilata la classifica dei proprietari di club più ricchi20130318191829calcioLa rivista Forbes La rivista Forbes ha stilato la classifica dei proprietari di squadre di calcio più ricchi al mondo. Comanda il messicano Carlos Slim, re delle telecomunicazioni, da qualche mese proprietario del modesto Real Oviedo, in Spagna. Questa la graduatoria dei primi 11:<br><br>1 - Carlos Slim (Messico), Oviedo<br>2 - Amancio Ortega (Spagna), Deportivo La Coruna<br>3 - George Soros (Stati Uniti), Manchester United<br>4 - Alisher Usmanov (Russia), Arsenal<br>5 - Lakshimi Mittal (India), Queen's Park Rangers<br>6 - Rinat Akhmetov (Ucraina), Shakhtar Donetsk<br>7 - François Pinault (Francia), Rennes<br>8 - Paul Allen (Stati Uniti), Seattle Sounders<br>9 - John Fredriksen (Cipro), Valarenga<br>10 - Roman Abramovich (Russia), Chelsea<br>11 - Philip Anschutz (Stati Uniti), Los Angeles Galaxy<br><br>C1007650adm001adm001tifosi.jpgSiNforbes-stilata-la-classifica-dei-proprietari-di-club-piu-ricchi-1011039.htmSi100075701,02,03030165
681011006NewsCalcio EsteroPremier League, 30a giornata: City si arrende all`Everton, United ipoteca il titolo20130317120110Premier League30a giornataNella 30esima giornata di Premier League il Manchester City crolla al Goodison Park contro l’Everton, consegnando&nbsp;di fatto&nbsp;il titolo al Manchester United. Gran partita degli uomini di Moyes che trionfano, con una rete per tempo, e dominano per larghi tratti nonostante restino in 10 uomini nella ripresa, per l’espulsione di Pienaar. Ne&nbsp;trae vantaggio&nbsp;la formazione di Ferguson che supera di misura il Reading 1-0 con gol di Wayne Rooney. Tre punti che servono ad ipotecare il titolo della Premier con un +15 sui cugini del City. Importantecaso, il salto in avanti dei Gunners, vittoriosi per 2-0 sul campo dello Swansea,&nbsp;verso il quarto posto; considerando anche la contemporanea sconfitta per 3-1 del Liverpool sul campo del Southampton. Pari senza reti tra Stoke e WBA, vince una gara importantissima, invece, l’Aston Villa, al Villa Park, per 3-2 contro il QPR. Altalena di punteggio per tutta la gara ma decide, all’81′, il solito Benteke, e lancia i padroni di casa a +6 sul Wigan (che ha, però, due gare da recuperare). <br><br> Giocate Ieri<br><br> <STRONG>Everton-Manchester City &nbsp;2-0&nbsp;&nbsp; 32′ Osman-90′+3 Jelavic</STRONG><br><br> <STRONG>Aston Villa-QPR 3-2&nbsp;&nbsp; 23′ Jenas-73′ Townsend(Q) - 45′+2 Agbonlahor-59′ Weimann-81′ Benteke (A)</STRONG><br><br> <STRONG>Southampton-Liverpool 3-1&nbsp; 6′ Schneiderlin-33′ Lambert-80' Rodriguez (S) -&nbsp;45′+1 Coutinho (L)</STRONG><br><br> <STRONG>Stoke-WBA &nbsp;0-0</STRONG><br><br> <STRONG>Swansea-Arsenal 0-2&nbsp;&nbsp; 74′ Monreal-90′+1 Gervinho</STRONG><br><br> <STRONG>Manchester United-Reading 1-0&nbsp; 21′ Rooney</STRONG><br><br> Domenica<BR><STRONG>Sunderland-Norwich<BR>Tottenham-Fulham<BR>Chelsea-West Ham<BR>Wigan-Newcastle</STRONG><br><br>InghilterraFL0411FL0411rooney.jpgSiNpremier-league-giornata-30-crollo-city-united-ipoteca-il-titolo-1011006.htmSi100427901,02,03010172
691010991NewsCoppeChampions League, Juventus: tre buoni motivi per crederci20130316172230Juventus,Bayern Monaco,Champions League,Quarti di FinaleEcco i punti che potrebbero essere favorevoli ai bianconeri nella difficile doppia sfida europea contro il Bayern Monaco Ieri mattina l'urna di Nyon, da cui l'ex "merengue" Steve McManaman ha estratto e rivelato gli accoppiamenti validi per i Quarti di Finale di Champions League, non è stata eccessivamente clemente con la "Vecchia Signora"che se la vedrà con una delle corazzate più solide d'Europa, il Bayern Monaco.<BR>I tedeschi, con il Meistershale già in tasca, considerati i 20 punti di distacco dalla diretta inseguitrice, sono più che mai determinati a riportare in Baviera quella coppa dalle "grandi orecchie"che manca dall'edizione del 2001.<BR>La velocità, il dinamismo, la tecnica, la grande forza fisica sono alcune delle caratteristiche del Bayern&nbsp;il quale,&nbsp;per intenderci, ha una qualità talmente elevata da permettersi di lasciare in panchina un giocatore del calibro di Robben, come spesso è accaduto in questa stagione.<BR>Gli uomini di Conte, però, difficilmente alzeranno bandiera bianca e sono decisi a continuare il sogno europeo.<BR>Ecco alcuni degli elementi che potrebbero giocare a loro favore.<BR><BR>1. La difesa del Bayern: se è vero che i tedeschi sono indiscutibilmente eccellenti dalla cintola in su, la retroguardia bavarese spesso concede molto. Lo dimostrano i ben 10 gol incassati tra girone&nbsp;e Ottavi di Finale nel palcoscenico più prestigioso d'Europa, a fronte degli appena 4 della Juventus. Per i bianconeri sarà fondamentale, dunque, sfruttare a proprio vantaggio questo evidente deficit per provare a segnare almeno un gol all'Alianz Arena, il quale in virtù della regola delle reti fuori casa risulterebbe molto utile ai fini della qualificazione.<BR><BR>2. La paura di perdere: Dopo ben due finali di Champions perse negli ultimi tre anni, il Bayern a tratti sembra soffrire di un elevata apprensione. Quando le cose prendono da subito una piega sbagliata, come si è visto nel ritorno degli Ottavi contro l'Arsenal, nella squadra di Heynckes subentra una sorta di timore psicologico costituito dalla paura di un un ulteriore fallimento. Giocatori di grande esperienza come Robben e Schweinsteiger hanno l'evidente lacuna di non essere mai riusciti a conquistare un trofeo internazionale, partendo il più delle volte favoriti e ottenendo ogni anno cocenti delusioni, spesso in finale.<BR><BR>3. L'imbattibilità europea della Juve e il round finale da disputare allo Juventus Stadium: Dalla sfortunata annata di Del Neri ad oggi la Juve può vantare 18 risultati utili consecutivi tra Europa League e Champions League. Un abituè che non conosce sconfitta è una valida base su cui costruire le proprie certezze. Inoltre, la Juve ha dalla sua la possibilità di giocare il ritorno davanti ai propri tifosi. Obiettivo: limitare i danni in Germania e giocarsi tutto sostenuti dalla bolgia che spingerà i bianconeri il 10 Aprile a Torino. <BR><BR>C1007650,C1007855FL0657FL0657163763382-8.jpgSiNjuventus-bayern-champions-quarti-sfida-1010991.htmSiT1000007100664701,02,03,06030620
701010928NewsCampionatiChampions League, bonus milionario ai giocatori per il passaggio del turno20130314125714bayern monacoCome si legge sulla BildBonus sostanzioso per i giocatori del Bayern Monaco. Come si legge sulla Bild questa mattina la dirigenza del club bavarese ha elargito ai giocatori della prima squadra un bonus da 3,9 milioni di euro come premio per il passaggio del turno in Champions League ai danni dell'Arsenal.C1007650adm001adm001robben.jpgSiNchampions-league-bayern-monaco-bonus-milionario-ai-giocatori-per-il-passaggio-del-turno-1010928.htmNo100075701,02,03030156
711010924NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, Marotta ha in mente tanti pezzi pregiati20130314122438juventus, marottaTuttosport fa il punto Tuttosport oggi in edicola fa il punto sui sogni di mercato per l'attacco della Juventus che verrà. Una margherita ricca di petali pregiatissimi tra i quali c'è anche Luis Suarez del Liverpool che fa però gola anche al Real Madrid ed al Bayern Monaco: ingaggio da 5,5 milioni di euro, è in scadenza nel 2018. Poi Alexis Sanchez, ora più tosto da raggiungere dopo la prestazione super in Champions League. L'ingaggio da 4 milioni di euro all'anno è comunque alla portata dei bianconeri, resta da capire cosa vorrà fare il Barcellona. Balla il nome di Luis Muriel dell'Udinese, occhio al possibile addio di Gonzalo Higuain dal Real Madrid mentre è tosta che Lukasz Podolski lasci l'Arsenal.C1007650adm001adm001marotta.jpgSiNjuventus-marotta-ha-in-mente-tanti-pezzi-pregiati-1010924.htmNoT1000007100075701,02,03,06030285
721010918NewsCampionatiChampions League, passa il Bayern Monaco nonostante la pesante sconfitta con l`Arsenal20130313225229champions league, bayern monaco, arsenalUna sorpresa e una quasi sorpresa negli ultimi due ottavi di finale di Champions League Una sorpresa e una quasi sorpresa negli ultimi due ottavi di finale di Champions League in programma questa sera. A Monaco, il Bayern, forte dell'1-3 dell'andata in casa dell'Arsenal, soffre fino alla fine perché gli inglesi vincono soltanto 2-0 grazie alle reti di Giroud e Koscielny. Robben e compagni passano dunque il turno così.adm001adm001robben.jpgSiNchampions-league-passa-il-bayern-monaco-nonostante-la-pesante-sconfitta-1010918.htmSi100075501,02,03030214
731010879NewsCalciomercatoCalciomercato Fiorentina, anche il Manchester City vuole Jovetic20130312161727fiorentina, joveticSecondo quanto scrive il Daily ExpressSecondo quanto scrive il Daily Express, Stevan Jovetic, fuoriclasse montenegrino della Fiorentina, sarebbe il primo obiettivo di Manchester City e Arsenal per la prossima stagione.C1007650adm001adm00120120419_sj.jpgSiNfiorentina-anche-il-manchester-city-vuole-jovetic-1010879.htmNoT1000024100075701,02,03030166
741010872NewsCalciomercatoCalciomercato Fiorentina, obiettivo Clasie20130312160845fiorentina, clasieCome scrive `La Repubblica`Come scrive 'La Repubblica', il ds della Fiorentina Daniele Pradè non ha intenzione di mollare l'obiettivo Clasie nonostante il pressing di Tottenham ed Arsenal (e anche della Juve). Il classe 1991 del Feyenoord rappresenta infatti nell'immaginario di Pradè la primissima scelta per un futuro senza David Pizarro.<br>adm001adm001fiorentina.jpgSiNfiorentina-obiettivo-clasie-1010872.htmNo100075701,02,03030115
751010862NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, piace anche Podolski20130312113013juventus, podolskiAnteprima dal The SunAnteprima dal The Sun. La Juventus e l'Atletico Madrid si starebbero sfidando per arrivare a Lukas Podolski, ventisettenne tedesco dell'Arsenal. La punta è uno dei gioielli che più interessano in Europa, con Arsene Wenger che talvolta lo ha lasciato in panchina nel corso della stagione. 13 gol in stagione, Podolski è valutato dai Gunners circa 15 milioni di sterline e guadagna 100mila sterline a settimana.<BR>C1007650adm001adm001podolskiarsenalesult.jpgSiNjuventus-piace-anche-podolski-1010862.htmSiT1000007100075701,02,03,06030194
761010845NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, Bendtner verso l`Amburgo20130311163143Juventus, bendtnerContinuano le sirene tedesche Continuano le sirene tedesche per Nicklas Bendtner. L'Amburgo insiste per l'ariete danese, destinato a non lasciare rimpianti alla Juventus al termine del prestito via Arsenal. Stando al portale 'TalkSport', il club asenatico sarebbe in prima fila per acquisire la prossima estate i servigi dell'attaccante che, per volontà di Wenger, darà l'addio definitivo ai 'Gunners' malgrado un contratto in scadenza nel 2014. Bendtner, out per infortunio dallo scorso dicembre, nei giorni scorsi era stato fermato dalla polizia danese per guida in stato di ebbrezza.C1007650adm001adm001bendtner-4.jpgSiNjuventus-bendtner-verso-l-amburgo-1010845.htmNoT1000007100075701,02,03030169
771010611NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, si avvicina Villa20130225171713juventus, villaSono giorni cruciali per il futuro di David VillaSono giorni cruciali per il futuro di David Villa. Infatti, come riporta il portale spagnolo Fichajes.net, l'attaccante asturiano, seguito da Arsenal e Juventus è ad un bivio. Il Barcellona gli ha offerto il rinnovo del contratto a condizioni che accetti il ruolo riservatogli da Vilanova ossia "sei un giocatore importante ma non puoi pretendere la titolarità" e qualora il giocatore dovesse dire "no" il club catalano sarebbe pronto a lasciarlo partire in estate. In ogni caso "El Guaje" dovrà dare una risposta definitiva al Barcellona entro il mese di marzo. Fonti vicine al giocatore riferiscono che nonostante le recenti buone prestazioni e il desiderio di continuare a vestire i colori "blaugrana", alla fine deciderà di cambiare aria per cercare di giocare con continuità in vista dei Mondiali.C1007650adm001adm001marotta.jpgSiNjuventus-si-avvicina-villa-1010611.htmSiT1000007100075501,02,03030181
781010581NewsCampionatiA giugno tanti svincolati di lusso: questa la Top 11 de IlCalcio2420130223180744calcioIl mercato è lontano, troppo lontano. Per i nostalgici della compra-vendita calcistica ecco quindi una formazione interessante, quella di undici (fra i tanti) giocatori in scadenza il 30 giugno 2013Il mercato è lontano, troppo lontano.<BR>Per i nostalgici della compra-vendita calcistica ecco quindi una formazione interessante, quella di undici (fra i tanti) giocatori in scadenza il 30 giugno 2013.<BR>Alcuni di questi sembrano aver già trovato una comoda sistemazione, altri paiono poter firmare un prolungamento del contratto con la loro attuale squadra, altri ancora rimarranno, probabilmente, orfani di casa.<BR>Una squadra duttile, che si adatterà a più moduli: classico 4-4-2 o 3-5-2 modaiolo?<BR>Lo vedremo successivamente.<BR>Iniziamo: tra i pali il nome è di quelli importanti.<BR>Christian Abbiati gode di un’esperienza straordinaria e di tanti trionfi alle spalle. L’accordo con il Milan sembra non esserci e probabilmente non arriverà: possibile che Galliani e compagni opteranno per un cambio radicale, con Perin obiettivo numero uno.<BR>I volti in difesa abbondano.<BR>Campagnaro al 99% vestirà la maglia nerazzurra nella prossima stagione e stesso destino dovrebbe toccare al centrale del Chievo Andreolli. Ampliando il nostro sguardo verso l’estero troviamo il difensore dei Citizens Kolo Tourè e l’olandese Douglas: insieme potrebbero formare una coppia di centrali perfetta in una difesa a quattro.<BR>Come dimenticare, poi, Sebastien Squillaci, francese che milita nell’Arsenal?<BR>In mezzo al campo il tormentone che ha infiammato l’inverno e che infiammerà l’estate: chi non vorrebbe nei propri undici Frank Lampard? I Blues stanno rivalutando l’idea di trattenere un giocatore straordinario, che riuscirebbe a coordinare le azioni di ogni squadra del pianeta.<BR>Passando per la Spagna, troviamo un esterno (o trequartista) che agli albori della sua carriera, mentre militava al Betis Siviglia, prometteva strepitose cose. Joaquin non ha rispettato al 100% le prospettive ma ha comunque condotto stagioni più che dignitose: ora, il divorzio dal Malaga sembra cosa fatta.<BR>Tornando in Italia, due Giovanni, Pasquale e Marchese, si giocano un posto per la corsia di sinistra, mentre Flamini sembra avere un posto da titolarissimo nella nostra formazione: anche in questo caso, il Milan non sembra intenzionato a rinnovare il contratto al francese.<BR>Andrey Arshavin, Florent Malouda, Miralem Sulejmani, Ari Da Silva.<BR>Non male, vero? Giocatori offensivi, esterni duttili, con capacità di muoversi in tutto il campo senza problemi.<BR>Sono questi i pezzi pregiati dei nostri undici.<BR>Tre nomi anche per una prima punta: Rolando Bianchi andrà via dal Torino sembra ombra di dubbi, Javier Saviola è un grande classico del calcio spagnolo e il fiuto del gol non l’ha perso. Non è certa la sua partenza dal Malaga.<BR>Artem Milevsky è nato nel 1985 e gioca nella Dinamo Kiev. Prima punta, seconda punta, trequartista: nei nostri undici certamente non mancherà.<BR>Ora, secondo voi dove quale dei due schieramenti è il più equilibrato? Ma soprattutto dove potrebbe arrivare una squadra così?<BR><BR>Formazione (4-4-2): Abbiati; Andreolli, Kolo Tourè, Douglas, Campagnaro; Malouda, Lampard, Flamini, Sulejmani; Arshavin, Saviola.<BR><BR>Formazione (3-5-2): Abbiati; Campagnaro; Kolo Tourè, Squillacì; Pasquale, Lampard, Joaquin, Flamini, Malouda; Milevsky, Bianchi<BR><BR>C1007650FL0882FL0882lampard.jpgSiNa-giugno-tanti-svincolati-di-lusso-questa-la-top-undici-de-ilcalcio-24-1010581.htmSi100877901,02,03,07030425
791010539NewsCalciomercatoJuventus, Caceres pronto a partire20130220125014juventus, caceresSecondo quanto riporta Tuttosport Secondo quanto riporta Tuttosport oggi in edicola, ci sarebbero tanti gioielli pronti a partire in casa Juventus. Ognuno ad un prezzo importante, però, con Martin Caceres tra questi: l'Arsenal si sta informando per il difensore uruguaiano, per il quale il dg Beppe Marotta chiede 12 milioni di euro. L'affare si può fare, anche perché i Gunners sono a caccia di un rinforzo per la retroguardia.<br><br> &nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001caceres.jpgSiNjuventus-caceres-pronto-a-partire-1010539.htmNoT1000007100075701,02,03,06030201
801010468NewsCalcio EsteroBundesliga, 22a giornata: prosegue senza sosta la marcia trionfale del Bayern20130216095920Bundesliga22a giornataIl Bayern Monaco continua indisturbato il proprio cammino verso la vittoria in Bundesliga, disputanto praticamente un campionato a sè stante.La vittima sacrificale di turno è stato il Wolfsburg; decisivi i gol, alla “Volkswagen-Arena”, del bomber Mandzukic, autore di&nbsp;una rete meravigliosa&nbsp;in rovesciata, e di Robben nel finale di gara. Ottimo viatico per i biancorossi, che si portanto a +18 sul Borussia Dortmund, secondo, e&nbsp;che martedì voleranno a Londra per affrontare l’Arsenal nella gara d’andata degli ottavi di finale di Champions League. Archiviata, dunque,&nbsp;la lotta al titolo, tiene banco quella per la zona Europa con ben 10 squadre racchiuse in 11 punti dal 2° all'11° posto e con la sfida fra Borussia Dortmund e Eintracht vero e proprio clou di giornata. Altra sfida interessantissima sarà quella fra Mainz e Schalke due squadre che stanno vivendo periodi di forma del tutto opposti, senza dimenticare il match fra Amburgo e Gladbach e, in zona retrocessione, la delicatissima sfida fra Hoffenheim e Stoccarda. <BR><BR>Tutti i gol su: <A href="http://livehighlights24.wordpress.com/category/bundesliga/">http://livehighlights24.wordpress.com/category/bundesliga/</A><BR><BR>Giocata Ieri<BR><BR><STRONG>Wolfsburg-Bayern M. 0-2&nbsp;&nbsp; 36'Mandzukic-90'Robben</STRONG><BR><BR>Giocano oggi<BR><BR><STRONG>Fortuna-Greuther</STRONG><BR><BR><STRONG>Bayer L.-Augsburg</STRONG><BR><BR><STRONG>Werder-Friburgo</STRONG><BR><BR><STRONG>Mainz-Schalke</STRONG><BR><BR><STRONG>Amburgo-Borussia M.</STRONG><BR><BR><STRONG>Borussia D.-Eintracht</STRONG><BR><BR>Giocano Domani<BR><BR><STRONG>Norimberga-Hannover</STRONG><BR><BR><STRONG>Hoffenheim-Stoccarda</STRONG><BR><BR>GermaniaFL0411FL0411robben.jpgSiNbundesliga-giornata-22-bayern-continua-marcia-trionfale-1010468.htmSi100427901,02,03010256
811010444NewsCampionatiRanking Uefa, Inter prima delle italiane: sale la Juventus20130214130546inter, juventusInter JuventusLa Uefa ha aggiornato il consueto ranking per club. Poche le variazioni in classifica, dove le prime dieci posizioni restano invariate, con l'Inter prima tra le italiane, al nono posto. Il Milan resta tredicesimo, mentre la Juventus sale al ventitreesimo posto. Seguono Roma (39a), Napoli (46o), Udinese (52a), Fiorentina (53a), Lazio (65a), Sampdoria (77a) e Palermo (99o).<br><br> 1. Barcellona<br><br> 2. Bayern Monaco<br><br> 3. Manchester United<br><br> 4. Real Madrid<br><br> 5. Chelsea<br><br> 6. Arsenal<br><br> 7. Porto<br><br> 8. Valencia<br><br> 9. Inter<br><br> 10. Atletico Madrid<br><br> &nbsp;<br><br> 13. Milan<br><br> 23. Juventus<br><br> 39. Roma<br><br> 46. Napoli<br><br> 52. Udinese<br><br> 53. Fiorentina<br><br> 65. Lazio<br><br> 77. Sampdoria<br><br> 99. Palermo<br><br>C1007650adm001adm001stramaccioni.jpgSiNranking-uefa-inter-prima-delle-italiane-sale-la-juventus-1010444.htmNoT1000026100075501,02,03,06,07,08030158
821010430NewsCampionatiCalciomercato Milan, Arsenal e Manchester City puntano El Shaarawy20130214105011milan, el shaarawyMilan El ShaarawyIl Milan sta bilndando Stephan El Shaarawy, con un contratto sino al 2018 ma sirene inglesi raccontano di tentativi last second ed in extremis da parte di due club inglesi: secondo Talksport, emittente radiofonica britannica, il Manchester City e l'Arsenal avrebbero messo nel mirino il Faraone per l'estate. Pochissime, però, le chance di portarlo in Premier League, visto che il ragazzo è perno centrale del progetto rossonero.C1007650adm001adm001el-shaarawy-6.jpgSiNmilan-arsenal-e-manchester-city-puntano-el-shaarawy-1010430.htmSiT1000027100075501,02,03,07030170
831010408NewsCalciomercatoCalciomercato Fiorentina, l`Arsenal insiste per Jovetic20130212195211fiorentina, arsenal, joveticFiorentina Arsenal JoveticL'Arsenal non molla Jovetic, mentre dall'Inghilterra arrivano nuove voci sull'approdo di Gastón Ramírez (22) alla Fiorentina qualora il montenegrino dovesse trasferirsi a Londra durante la prossima estate. Come riporta TalkSport, i viola sarebbero pronti a trattare l'acquisto dell'ex Bologna con il Southampton al termine della stagione in corso.C1007650adm001adm00120120419_sj.jpgSiNfiorentina-l-arsenal-insiste-per-jovetic-1010408.htmSiT1000024100075501,02,03030239
841010337NewsCalcio EsteroPremier League, 26a giornata: City,che tonfo! Valanga Chelsea sul Wigan.20130210100532Premier League26a giornataNel sabato della 26a giornata di Premier League&nbsp; torna alla vittoria il Chelsea, che&nbsp;sconfigge con un sonoro&nbsp;4-1 il Wigan allo Stamford Bridge. Primo tempo più complicato del previsto&nbsp;e chiuso in vantaggio con la rete di Ramires, nella ripresa i Blues dilagano e chiudono i conti nel finale, respingendo il tentativo di rimonta dei "Latics". Passo avanti importante per la squadra di Benitez, considerando anche il&nbsp;crollo del Manchester City sul campo del Southampton. Gli uomini di Mancini perdono 3-1 contro i "Saints" e ora intravedono il rischio che il Manchester United, domani, incrementi il vantaggio in vetta alla classifica.&nbsp;Nella battaglia per&nbsp;il quarto posto vincono sia il Tottenham che l'Arsenal, in attesa dell’Everton impegnato&nbsp;oggi all' Old Trafford contro la capolista. Gli "Spurs" piegano il Newcastle 2-1&nbsp;grazie ad&nbsp;un Gareth Bale in grande spolvero. Vince, come detto,&nbsp;anche l’Arsenal, di misura per 1-0 allo Stadium of Light di Sunderland, in una gara sofferta fino all’ultimo. Decisivo il gol di Cazorla, ma l’espulsione di Jenkinson al 62′ ha obbligato i Gunners a una mezz’ora finale in trincea, per respingere gli attacchi dei padroni di casa, fermati in un paio di occasioni da interventi strepitosi del polacco&nbsp;Szczesny. Vittoria&nbsp;con goleada&nbsp;per lo Swansea, che ha travolto il QPR per 4-1 davanti al proprio pubblico. Per lo Swansea&nbsp;questa vittoria vale il&nbsp;settimo posto a 37 punti.<BR><BR>Tutti i gol su: <A href="http://livehighlights24.wordpress.com/category/premier-league/">http://livehighlights24.wordpress.com/category/premier-league/</A><BR><BR>Giocate Ieri<BR><BR><STRONG>Tottenham-Newcastle 2-1&nbsp;&nbsp; 5'-78'Bale(T) - 24'Gouffran(N)</STRONG><BR><BR><STRONG>Chelsea-Wigan 4-1&nbsp;&nbsp; 23'Ramires-56'Hazard-87'Lampard-90'Marin(C) - 58'Maloney(W)</STRONG><BR><BR><STRONG>Norwich-Fulham 0-0</STRONG><BR><BR><STRONG>Stoke-Reading 2-1&nbsp;&nbsp; 67'Huth-81'Jerome(S) - 83'Mariappa(R)</STRONG><BR><BR><STRONG>Swansea-QPR 4-1&nbsp;&nbsp; 8'-67'Michu-18'Rangel-50'Hernandez(S) - 48'Zamora(Q)</STRONG><BR><BR><STRONG>Sunderland-Arsenal 0-1&nbsp;&nbsp; 36'Cazorla</STRONG><BR><BR><STRONG>Southampton-Man.City 3-1&nbsp;&nbsp; 7'Puncheon-22'Davis-48'A.gol Barry(S) - 39'Dzeko(M)</STRONG><BR><BR>Giocano Oggi<BR><BR><STRONG>Aston Villa-West Ham</STRONG><BR><BR><STRONG>Man.United-Everton</STRONG><BR><BR>Lunedì<BR><BR><STRONG>Liverpool-WBA</STRONG><BR><BR><BR><BR>InghilterraFL0411FL0411lampard.jpgSiNpremier-league-giornata-26-tonfo-city-chelsea-a-valanga-1010337.htmSi100427901,02,03010265
851010315NewsCalcio EsteroPremier League, 26a giornata: City all`inseguimento sul difficile campo del Southampton20130209090717Premier League26a giornataIn Inghilterra prosegue la lotta a distanza tra il City e lo United, con quest'ultimo, a dire il vero, sempre più&nbsp;autorevolmente vicino alla vittoria finale. La capolista giocherà domenica&nbsp;contro l'insidioso&nbsp;Everton all’Old Trafford. Non meno problematica, però, appare la trasferta degli uomini di Mancini sulle rive della Manica, dove ad attenderli troveranno un Southampton che non può fare sconti a nessuno e che in questo momento è una delle squadre più in forma del campionato. Da seguire con attenzione anche il doppio testa-coda fra Tottenham e Newcastle e fra Chelsea e Wigan, con le londinesi date ovviamente per favorite. Tutte impegnate fuori casa le squadre in lotta per la salvezza, e cioè, QPR, Fulham e Reading, tranne l’Aston Villa, che ha, quindi, la&nbsp;ghiotta occasione, forse l’ultima, di agganciare la zona-salvezza; l’avversario, infatti, è il non irresistibile West Ham. <BR><BR>Tutti i gol su: <A href="http://livehighlights24.wordpress.com/category/premier-league/">http://livehighlights24.wordpress.com/category/premier-league/</A><BR><BR>Giocano Oggi<BR><BR><STRONG>Tottenham-Newcastle</STRONG><BR><BR><STRONG>Chelsea-Wigan</STRONG><BR><BR><STRONG>Norwich-Fulham</STRONG><BR><BR><STRONG>Stoke-Reading</STRONG><BR><BR><STRONG>Swansea-QPR</STRONG><BR><BR><STRONG>Sunderland-Arsenal</STRONG><BR><BR><STRONG>Southampton-Man.City</STRONG><BR><BR>Giocano Domani<BR><BR><STRONG>Aston Villa-West Ham</STRONG><BR><BR><STRONG>Man.United-Everton</STRONG><BR><BR>Lunedì<BR><BR><STRONG>Liverpool-WBA</STRONG><BR><BR>InghilterraFL0411FL0411Roberto-Mancini_41.jpgSiNpremier-league-giornata-26-city-impegnato-contro-il-southampton-1010315.htmSi100427901,02,03010197
861010259NewsCampionatiCalciomercato Juventus, su Belfodil anche Arsenal e Borussia Dortmund20130205155554juventus, belfodilJuventus BelfodilSecondo quanto rimbalza dall'Algeria, non ci sarebbe soltanto la Juventus su Ishak Belfodil. Centravanti del Parma, che i bianconeri hanno cercato di portare a Torino nell'ultimo giorno di mercato, i ducali hanno resistito alla corte del club di Corso Galileo Ferraris ma a giugno pare che Marotta e Paratici torneranno all'assalto. Non solo, però: anche Arsenal e Borussia Dortmund sarebbero sul ragazzo, con i tedeschi pronti a fare di lui il dopo-Lewandowski, ad un passo dalla firma con il Bayern Monaco di Pep Guardiola.C1007650adm001adm001belfodil.jpgSiNjuventus-su-belfodil-anche-arsenal-e-borussia-dortmund-1010259.htmSi100075701,02,03,06030142
871010212NewsCalcio EsteroPremier League, 25a giornata: City fermato dal Liverpool, United a +920130204103668Bundesliga25a giornataA Manchester, sponda City, &nbsp;il Liverpool, nell’ultimo match della 25a giornata, ha&nbsp;fermato sul pari i padroni di casa. Il distacco dal Manchester United si rende sempre più grande e, a meno di clamorosi ma improbabili scivoloni dei Reds, possiamo dire che la Premier League è finita. Lo United adesso ha nove punti di vantaggio sulla squadra Campione d’Inghilterra.&nbsp;Gara molto combattuta: Dzeko al 20’ realizza l’undicesimo gol in campionato; al 29’ Joe Hart subisce il primo gol del 2013, a trafiggerlo è stato il suo connazionale Daniel Sturridge; al 73’ Steven Gerrard con uno stupendo tiro di destro&nbsp;porta in vantaggio i ‘Reds’, che vengono, infine,&nbsp;raggiunti da Aguero per il 2-2 finale. Nell’altro incontro giocato ieri, il Tottenham ha vinto 1-0 in casa del West Bromwich. <BR><BR>Tutti i gol su: <A href="http://livehighlights24.wordpress.com/category/premier-league/">http://livehighlights24.wordpress.com/category/premier-league/</A><BR><BR>Giocate Ieri<BR><BR><STRONG>WBA-Tottenham 0-1&nbsp;&nbsp; 67'Bale</STRONG><BR><BR><STRONG>Man.City-Liverpool 2-2&nbsp;&nbsp; 23'Dzeko-78'Aguero(M) - 29'-73'Sturridge(L)</STRONG><BR><BR>Giocate Sabato<BR><BR><STRONG>QPR-Norwich 0-0</STRONG><BR><BR><STRONG>Arsenal-Stoke 1-0&nbsp;&nbsp;&nbsp;78'podolski</STRONG><BR><BR><STRONG>Everton-Aston Villa 3-3&nbsp;&nbsp; 2'-61'Benteke-24'Agbonihaor(A) - 21'Anichebe-69'-90'Fellaini(E)</STRONG><BR><BR><STRONG>Reading-Sunderland 2-1&nbsp;&nbsp; 7'-85'Kebe(R) - 29'Gardner(S)</STRONG><BR><BR><STRONG>Newcastle-Chelsea 3-2&nbsp;&nbsp; 41'Gutierrez-68'-90ìSissoko(N) - 55'Lampard-61'Mata(C)</STRONG><BR><BR><STRONG>West Ham-Swansea 1-0&nbsp;&nbsp; 77'Carroll</STRONG><BR><BR><STRONG>Wigan-Southampton 2-2&nbsp;&nbsp; 25'Caldwell-90'Maloney(W) - 64'lambert-85'Schneiderlin(S)</STRONG><BR><BR><STRONG>Fulham-Man.United 0-1&nbsp; 79'Rooney</STRONG><BR><BR><STRONG>Classifica</STRONG><BR><BR>1)Manchester U. 62<BR>2)Manchester C. 53<BR>3)Chelsea 46<BR>4)Tottenham 45<BR>5)Everton 42<BR>6)Arsenal 41<BR>7)Liverpool 36<BR>8)WBA 34<BR>9)Swansea 34<BR>10)Stoke 30<BR>11)West Ham 30<BR>12)Sunderlan29<BR>13)Norwich 28<BR>14)Fulham 28<BR>15)Newcastle 27<BR>16)Southampton 24<BR>17)Reading 23<BR>18)Aston Villa 21<BR>19)Wigan 21<BR>20)QPR 17<BR><BR><BR><BR>&nbsp;<BR><BR>InghilterraFL0411FL0411Suarez-Gerrard1_2818422.jpgSiNpremier-league-giornata-25-city-fermato-dal-liverpool-united-a-piu-9-1010212.htmSi100427901,02,03010162
881010207NewsCalcio EsteroPremier League,25a giornata:United vincente, decide Rooney20130203104449Premier League25a giornataIn attesa dell'incontro di cartello di oggi&nbsp;tra il Manchester fra il City e il Liverpool, lo&nbsp;United, ieri, ha avuto la meglio nel piegare&nbsp;l'arcigna resistenza del Fulham a Craven Cottage. Conquista&nbsp;tre punti&nbsp;preziosissimi grazie al sigillo di Wayne Rooney al 79′. Da segnalare che la gara è stata sospesa nel primo tempo a causa di un black out . In attesa, quindi,&nbsp;della risposta del City, i Red Devils volano a più dieci sui rivali. Spettacolare 3-3 al Goodison Park fra Everton e Aston Villa, con gli ospiti più volte vicini a strappare una vittoria che sarebbe stata&nbsp; fondamentale nella corsa salvezza.&nbsp;Altro pareggio ricco di gol è stato quello maturato fra Wigan e Southampton(2-2). Spettacolo anche al St. James’s Park.&nbsp;Il Newcastle, rigenerato dagli acquisti riparatori di gennaio e, soprattutto dall’impatto formidabile di Moussa Sissoko (doppietta), riesce a piegare il Chelsea di Rafa Benitez,&nbsp;la cui panchina&nbsp;ora&nbsp;è&nbsp;sempre più traballante. Tra i "Blues" da sottolineare il gol di Lampar che si trova a solo 5 reti di distanza dal record di gol di Bobby Tambling. Vittoria di misura per l’Arsenal che ha la meglio di un avversario ostico come lo Stoke di Tony Pulis. Gunners, ora, a meno 1 dal quarto posto, aspettando la risposta del Tottenham di oggi pomeriggio impegnato col WBA.<br><br> Tutti i gol su: <A href="http://livehighlights24.wordpress.com/category/premier-league/">http://livehighlights24.wordpress.com/category/premier-league/</A><BR><BR>Giocate Ieri<BR><BR><STRONG>QPR-Norwich 0-0</STRONG><BR><BR><STRONG>Arsenal-Stoke 1-0&nbsp;&nbsp;&nbsp;78'podolski</STRONG><BR><BR><STRONG>Everton-Aston Villa 3-3&nbsp;&nbsp; 2'-61'Benteke-24'Agbonihaor(A) - 21'Anichebe-69'-90'Fellaini(E)</STRONG><BR><BR><STRONG>Reading-Sunderland 2-1&nbsp;&nbsp; 7'-85'Kebe(R) - 29'Gardner(S)</STRONG><BR><BR><STRONG>Newcastle-Chelsea 3-2&nbsp;&nbsp; 41'Gutierrez-68'-90ìSissoko(N) - 55'Lampard-61'Mata(C)</STRONG><BR><BR><STRONG>West Ham-Swansea 1-0&nbsp;&nbsp; 77'Carroll</STRONG><BR><BR><STRONG>Wigan-Southampton 2-2&nbsp;&nbsp; 25'Caldwell-90'Maloney(W) - 64'lambert-85'Schneiderlin(S)</STRONG><BR><BR><STRONG>Fulham-Man.United 0-1&nbsp; 79'Rooney</STRONG><BR><BR>Giocano Oggi<BR><BR><STRONG>WBA-Tottenham</STRONG><BR><BR><STRONG>Man.City-Liverpool</STRONG><BR><BR><br><br>InghilterraFL0411FL0411rooney.jpgSiNpremier-league-giornata-25-united-vince-gol-rooney-1010207.htmSi100427901,02,03010186
891010196NewsCalcio EsteroPremier League,25a giornata: lo United vuole chiudere il campionato20130202095456Premier League25a giornataLa Premier League, dopo il turno infrasettimanale, si presenta più incandescente che mai&nbsp;con la&nbsp;25a giornata e con il duello, ormai consolidato,in vetta alla classifica&nbsp;tra le due compagini di Manchester.&nbsp;Sette punti le separano e tra oggi e domani c'è la seria possibilità che possano aumentare ulteriormente.&nbsp;Lo United sarà impeganto al Craven Cottage di Fulham. Sembrano tre punti facili ma il Fulham, comunque, non è squadra da sottovalutare. I londinesi stanno disputando un campionato più che dignitoso&nbsp;con 28 punti all’attivo e la dodicesima posizione. Martin Jol, allenatore di casa, probabilmente dovrà fare a meno di pedine importanti come Berbatov, ex di giornata, in dubbio fino all’ultimo per un problema al ginocchio. Una vittoria dello United metterebbe sotto pressione il City impegnato domani nella difficilissima gara in casa del Liverpool. Anche il Chelsea non avrà vita facile in quel di Newcastle tenunto anche conto che il cammino dei "Blues" in questa stagione è alquanto altalenante. Il sorprendente Everton, che&nbsp;insegue un posto per l'Europa che conta, ospita l'Aston Villa, che ha un disperato bisogno di punti. <br><br> Tutti i gol su: <A href="http://livehighlights24.wordpress.com/category/premier-league/">http://livehighlights24.wordpress.com/category/premier-league/</A><br><br> Giocano Oggi<br><br> <STRONG>QPR-Norwich</STRONG><br><br> <STRONG>Arsenal-Stoke</STRONG><br><br> <STRONG>Everton-Aston Villa</STRONG><br><br> <STRONG>Reading-Sunderland</STRONG><br><br> <STRONG>Newcastle-Chelsea</STRONG><br><br> <STRONG>West Ham-Swansea</STRONG><br><br> <STRONG>Wigan-Southampton</STRONG><br><br> <STRONG>Fulham-Man.United</STRONG><br><br> Giocano Domani<br><br> <STRONG>WBA-Tottenham</STRONG><br><br> <STRONG>Man.City-Liverpool</STRONG><br><br>InghilterraFL0411FL0411rooney.jpgSiNpremier-league-giornata-25-united-per-chiudere-il-campionato-1010196.htmSi100427901,02,03010132
901010157NewsCalcio EsteroPremier League, 24a giornata: City spuntato, lo United può scappare20130130095540Premier League24a giornataIl Manchester City è stato&nbsp;fermato al Loftus Road dal QPR, ultimo in classifica,&nbsp;di Harry Redknapp. Un pareggio a conti fatti giusto in quella che è stata una&nbsp;partita con pochi spazi&nbsp;e con poche occasioni da gol per la squadra di Mancini, salvate ogni volta da un puntualissimo Julio Cesar. Il Newcastle batte l’Aston Villa 2-1 al Villa Park, costruendo il successo sui due gol segnati nel primo tempo da Cissé e Cabaye, in una partita dove i Magpies hanno anche schierato dal primo minuto i tre nuovi acquisti Gouffran, Debuchy e Sissoko. Per l'’Aston Villa&nbsp;è un periodaccio:&nbsp;la squadra di Lambert resta&nbsp;ferma a 20 punti, in&nbsp;piena bagarre per non &nbsp;retrocedere. Negli altri due incontri giocati ieri si sono registrati i pareggi&nbsp;tra Sunderland e Swansea e tra Stoke City e Wigan, con quest'ultimo capace di rimontare due reti al passivo.<BR><BR>Stasera, dunue, la capolista Manchester United può aumentare il vantaggio sul City, vincendo all'Old Trafford contro il Southampton. Occhio però a non darlo per scontato;&nbsp;la formazione guidata dall'ex-nazionale argentino Mauricio Pochettino&nbsp;viene una striscia di sei risultati utili consecutivi.&nbsp;Tra gli altri incontri della 24a giornata spicca Reading-Chelsea, con i londinesi che continuano a stentare. Entrambe le formazioni non disporranno dei portieri titolari, McCarthy e Cech, entrambi infortunati. E saranno numerosissime le assenze nelle fila del Chelsea: Luiz, Terry, Mikel, Moses in Coppa D'Africa e Hazard squalificato. Altro incontro interessante sarà quello dell'Emirates Stadium, dove l'Arsenal riceverà il Liverpool in una gara dove la posta in palio sembra quasi essere quella di mantenere viva la speranza per un posto nell'Europa che conta della prossima stagione.<BR><BR>Tutti i gol su: <A href="http://livehighlights24.wordpress.com/category/premier-league/">http://livehighlights24.wordpress.com/category/premier-league/</A><BR><BR>Giocate Ieri<BR><BR><STRONG>Aston Villa-Newcastle 1-2&nbsp;&nbsp; 19'P.Cissè-31'Cabaye(N) - 49'Benteke(A)</STRONG><BR><BR><STRONG>Sunderland-Swansea 0-0</STRONG><BR><BR><STRONG>Stoke-Wigan 2-2&nbsp;&nbsp; 23'Shawcross-48'Crouch(S) - 50'McArthur-61'DiSanto(W)</STRONG><BR><BR><STRONG>QPR-Man.City 0-0</STRONG><BR><BR>Giocano Oggi<BR><BR><STRONG>Norwich-Tottenham</STRONG><BR><BR><STRONG>Arsenal-Liverpool</STRONG><BR><BR><STRONG>Everton-WBA</STRONG><BR><BR><STRONG>Fulham-West Ham</STRONG><BR><BR><STRONG>Reading-Chelsea</STRONG><BR><BR><STRONG>Man.United-Southampton</STRONG><BR><BR><BR><BR>InghilterraFL0411FL0411sir alex ferguson.jpgSiNpremier-league-giornata-24-city-spuntato-united-puo-allungare-1010157.htmSi100427901,02,03010121
911010146NewsCalcio EsteroPremier League, 24a giornata: il City visita il fanalino di coda QPR20130129095918Premier League24a giornataDopo il&nbsp;week-end dedicato alla&nbsp;FA Cup torna in campo la Premier League per il turno infrasettimanale valido per la 24a giornata. Delle big, stasera, scenderà in campo solo il Manchester City e gli uomini di Roberto Mancini andranno a visitare il Queens Park Rangers&nbsp;ultimo in classifica.&nbsp;Il QPR, allenato da Harry Redknapp, che&nbsp;nel novembre scorso ha preso il posto dell’esonerato Mark Hughes, si ritrova sull'orlo del precipizio: l’umiliante sconfitta&nbsp;casalinga in FA Cup contro il Milton Keynes Dons (squadra&nbsp;militante nella&nbsp;Football League One) è stata solo l’ultima delle innumerevoli brutte figure di questa stagione. Di contro il City è in piena lotta per bissare il titolo ottenuto la scorsa stagione, è reduce da 5 successi consecutivi, l’ultimo dei quali nel match di FA Cup di sabato scorso al Britannia Stadium contro lo Stoke City, ha la&nbsp;miglior difesa della competizione con sole 19 reti subite, e non può permettersi passi falsi, anche per mettere sotto pressione lo United, impegnato domani contro il Southampton.&nbsp;Per l'occasione, però, il City dovrà fare a meno di capitan Kompany, uscito dal match di FA Cup&nbsp;acciaccato,&nbsp;e di Nastasic per un problema al ginocchio. Dunque, difesa da reinventare per Mancini,&nbsp;viste anche le assenze di Richards, Maicon e K. Tourè, impegnato in coppa d’Africa insieme al centrocampista Y. Tourè. Privo di tutti i centrali di ruolo ad eccezione di Lescott, è possibile che il tecnico italiano adotti un 3-5-2, rimpinguando, così, il centrocampo.<BR><BR>Tutti i gol su: <A href="http://livehighlights24.wordpress.com/category/premier-league/">http://livehighlights24.wordpress.com/category/premier-league/</A><BR><BR>Giocano Oggi<BR><BR><STRONG>Aston Villa-Newcastle</STRONG><BR><BR><STRONG>Sunderland-Swansea</STRONG><BR><BR><STRONG>Stoke-Wigan</STRONG><BR><BR><STRONG>QPR-Man.City</STRONG><BR><BR>Giocano Domani<BR><BR><STRONG>Norwich-Tottenham</STRONG><BR><BR><STRONG>Arsenal-Liverpool</STRONG><BR><BR><STRONG>Everton-WBA</STRONG><BR><BR><STRONG>Fulham-West Ham</STRONG><BR><BR><STRONG>Reading-Chelsea</STRONG><BR><BR><STRONG>Man.United-Southampton</STRONG><BR><BR>InghilterraFL0411FL0411Roberto-Mancini_41.jpgSiNpremier-league-giornata-24-il-city-visita-il-fanalino-di-coda-1010146.htmSi100427901,02,03010103
921010113NewsCalciomercatoReal-Arsenal-Manchester Utd: è asta per Julio Cesar 20130125123616qpr, julio cesarQpr Julio CesarTutti pazzi per Julio Cesar. Ebbene si, non tutti la pensano come l'Inter che ha fatto di tutto per sbarazzarsene: il portierone brasiliano infatti nelle ultime ore è finito sotto la lente d'ingrandimento di tre top team. L'Arsenal finalmente ha deciso di puntare su un portiere di sicura affidabilità accandonando Sczensny e Mannone: Wenger sul suo taccuino avrebbe messo proprio il numero 1 del Qpr tra i suoi preferiti. Sempre in Inghilterra però niente meno che Sir Alex Fergusson avrebbe preso informazioni su di lui, non fidandosi più di tanto oramai di De Gea. Nelle ultime ore poi è trapelato <br><br> l'interesse di un allenatore che lo conosce molto bene: Josè Mourinho. Il portoghese ha espresso il desiderio di portare Julione al Real visto che tra l'altro Casillas starà fermo 40 giorni e che i rapporti col portiere spagnolo non solo il massimo: insomma, l'avventura al Qpr sembra esser arrivata già al capolinea. <br><br>FL0141FL0141inter-bayern-mea-culpa-julio-cesar-ansa.jpgSiNqpr-e-asta-per-julio-cesar-1010113.htmSi100205001,02,03030245
931010065NewsCalcio EsteroPremier League, 23a giornata:United fermato dal Tottenham, City a -520130121092316Premier League23a giornataNella domenica di calcio inglese il&nbsp;Manchester United era chiamato a rispondere alla vittoria del sabato&nbsp;del Manchester City. I Red Devils impattano 1-1 al White Hart Lane contro il Tottenham e vedono&nbsp;ridursi il vantaggio di&nbsp;2 punti. A segno ancora una volta l'olandese Van Persie, che&nbsp;insacca il suo 22° gol stagionale. Il Tottenham, cercando il pareggio, riesce ad&nbsp; aumentare la pressione e rischia molto sulle ripartenze ficcanti dello United.&nbsp;Nei minuti di recupero gli "Spurs" trovano il pari&nbsp;con Clint Dempsey. <BR><BR>Nell'altro incontro domenicale il Chelsea batte l'Arsenal per 2-1. Primo tempo di assoluto dominio casalingo, con i gol di Mata e Lampard su rigore, che indirizzano la gara nel giro di un quarto d’ora. Il filo conduttore dell'incontro cambia nella ripresa, quando Walcott accorcia le distanze per i suoi e crea i presupposti per un tentativo di rimonta degli uomini di Wenger. Rimonta che, però, non arriva e l’Arsenal resta bloccato a 34 punti al sesto posto, insieme a Liverpool e WBA. Il Chelsea, invece, sale a 45 punti e consolida&nbsp;la terza posizione.<BR><BR>Tutti i gol ed i momenti salienti delle partite su: <A href="http://livehighlights24.wordpress.com/">http://livehighlights24.wordpress.com/</A><BR><BR>Giocate Ieri<BR><BR><STRONG>Chelsea-Arsenal 2-1&nbsp;&nbsp; 6'Mata-16'Lampard(C) - Walcott(A)</STRONG><BR><BR><STRONG>Tottenham-Man.United 1-1&nbsp;&nbsp; 25'VanPersie(M) - 90'Dempsey(T)</STRONG><BR><BR>Giocate Sabato<BR><BR><STRONG>Liverpool-Norwich 5-0&nbsp;&nbsp; 26'Henderson-37'Suarez-59'Sturridge-66'Gerrard-74'A.gol Bennet</STRONG><BR><BR><STRONG>Swansea-Stoke 3-1&nbsp;&nbsp; 49'Davies-57'-80'DeGuzman(SW) - 90'Owen(ST)</STRONG><BR><BR><STRONG>Newcastle-Reading 1-2&nbsp;&nbsp; 36'Cabaye(N) - 71'-78'LeFondre(R)</STRONG><BR><BR><STRONG>Man. City-Fulham 2-0&nbsp;&nbsp; 2'-69'Silva</STRONG><BR><BR><STRONG>West Ham-QPR 1-1&nbsp;&nbsp; 14'Remy(Q) - 68'Joe Cole(W)</STRONG><BR><BR><STRONG>Wigan-Sunderland 2-3&nbsp;&nbsp;&nbsp;5'A.gol Vaughan79'Henriquez(W) - 17'Gardner-20'-42'Fletcher(S)</STRONG><BR><BR><STRONG>WBA-Aston Villa 2-2&nbsp;&nbsp; 12'Benteke-31'Agbonlahor(A) - 49'Brunt-83'Odemwingie</STRONG><BR><BR>Oggi<BR><BR><STRONG>Southampton-Everton</STRONG><BR><BR><STRONG>Classifica</STRONG><BR><BR>1)Manchester U. 56<BR>2)Manchester C. 51<BR>3)Chelsea 45<BR>4)Tottenham 41<BR>5)Everton 37<BR>6)Arsenal 34<BR>7)WBA 34<BR>8)Liverpool 34<BR>9)Swansea 33<BR>10)Stoke 29<BR>11)Sunderland 28<BR>12)West Ham 27<BR>13)Norwich 26<BR>14)Fulham 25<BR>15)Southampton 22<BR>16)Newcastle 21<BR>17)Aston Villa 20<BR>18)Wigan 19<BR>19)Reading 19<BR>20)QPR 15<BR><BR>&nbsp;<BR><BR><BR><BR>&nbsp;<BR><BR>InghilterraFL0411FL0411922338-15303954-640-360.jpgSiNpremier-league-giornata-23-pari-united-city-a-meno-5-1010065.htmSi100427901,02,03010145
941010053NewsCalcio EsteroPremier League,23a giornata:tutto facile per il City a -4 dallo United20130120094833Premier League23a giornataLa 23esima giornata della Premier League ha ancora&nbsp;in serbo grandi sfide come Chelsea-Arsenal e Tottenham-Manchester United.<br><br> Il Manchester City, come da pronostico, ha&nbsp;liquidato senza troppi patemi il Fulham con un&nbsp;rotondo 2-0, che sta anche stretto agli uomini di Mancini, più volte vicini al terzo gol. La doppietta di David Silva (un gol per tempo) chiude i conti e manda i suoi a -4 dal Manchester United. Da segnalare anche il bel gioco che ha portato al&nbsp;5-0 finale da parte del&nbsp;Liverpool&nbsp;contro il Norwich.&nbsp;La classifica dei Reds&nbsp;inizia&nbsp;a farsi più consona per gli uomini di Rodgers, che adesso si trovano&nbsp;al sesto posto a -3 dalla zona Europa League. A segno&nbsp;di nuovo il&nbsp;neo acquisto Daniel Sturridge: per lui si tratta del terzo gol in altrettante gare giocate con i Reds. Solo Ray Kennedy nel 1974 era riuscito nell'impresa. In Swansea-Soke, partita vinta dai padroni di casa per 3-1, da rimarcare il gol della bandiera al 90' da parte del fu pallone d'oro Michael Owen,&nbsp;che ritorna al gol dopo un anno e mezzo per quella che è la&nbsp;rete numero 150 della sua carriera in Premier League.<br><br> Tutti i gol ed i momenti salienti delle partite su: <A href="http://livehighlights24.wordpress.com/">http://livehighlights24.wordpress.com/</A><BR><BR>Giocate Ieri<br><br> <STRONG>Liverpool-Norwich 5-0&nbsp;&nbsp; 26'Henderson-37'Suarez-59'Sturridge-66'Gerrard-74'A.gol Bennet</STRONG><BR><BR><STRONG>Swansea-Stoke 3-1&nbsp;&nbsp; 49'Davies-57'-80'DeGuzman(SW) - 90'Owen(ST)</STRONG><BR><BR><STRONG>Newcastle-Reading 1-2&nbsp;&nbsp; 36'Cabaye(N) - 71'-78'LeFondre(R)</STRONG><BR><BR><STRONG>Man. City-Fulham 2-0&nbsp;&nbsp; 2'-69'Silva</STRONG><BR><BR><STRONG>West Ham-QPR 1-1&nbsp;&nbsp; 14'Remy(Q) - 68'Joe Cole(W)</STRONG><BR><BR><STRONG>Wigan-Sunderland 2-3&nbsp;&nbsp;&nbsp;5'A.gol Vaughan79'Henriquez(W) - 17'Gardner-20'-42'Fletcher(S)</STRONG><BR><BR><STRONG>WBA-Aston Villa 2-2&nbsp;&nbsp; 12'Benteke-31'Agbonlahor(A) - 49'Brunt-83'Odemwingie</STRONG><BR><BR>Giocano Oggi<BR><BR><STRONG>Chelsea-Arsenal</STRONG><BR><BR><STRONG>Tottenham-Man.United</STRONG><BR><BR>Lunedì<BR><BR><STRONG>Southampton-Everton</STRONG><BR><BR><br><br>InghilterraFL0411FL0411roberto_mancini.jpgSiNpremier-league-giornata-23-city-a-meno-4-dallo-united-1010053.htmSi100427901,02,03010138
951010038NewsCalcio EsteroPremier League, 23a giornata:il City pressa lo United20130119091225Premier League23a giornataIl sabato della&nbsp;23a giornata di Premier League Norwich prevede tanti incontri interessanti. Il Liverpool, che in questa stagione non ha mai vinto contro le prime, dovrà rilanciarsi vincendo contro un fin qui ottimo Norwich. I canarini dovranno fare attenzione al bomber uruguaiano Suarez vero mattatore con una tripletta, nella gara di settembre terminata 5-2 per i reds. Il Manchester City continua la rincorsa allo United e, vincendo contro il Fulham, potrebbe mettere sotto pressione i "cugini"&nbsp;&nbsp;e portarsi a meno 4. Nel City è previsto il rientro di&nbsp;Aguero, che potrebbe pero’ partire dalla panchina. Un altro match molto interessante sarà quello tra Swansea e Stoke, che sono separate da un solo punto.&nbsp;La prima è una squadra che ha creato la sua posizione in classifica con la forza fisica e la grinta, mentre la seconda lo ha fatto con il bel gioco, la sapienza tecnico-tattica di Laudrup e i gol di Michu. Lo Stoke cerchera’ di risalire e di ritrovare la vittoria in campionato che manca dal lontano 26 dicembre quando batterono il Liverpool. <BR><BR>Tutti i gol ed i momenti salienti delle partite su: <A href="http://livehighlights24.wordpress.com/">http://livehighlights24.wordpress.com/</A><BR><BR>Giocano Oggi<BR><BR><STRONG>Liverpool-Norwich</STRONG><BR><BR><STRONG>Swansea-Stoke</STRONG><BR><BR><STRONG>Newcastle-Reading</STRONG><BR><BR><STRONG>Man. City-Fulham</STRONG><BR><BR><STRONG>West Ham-QPR</STRONG><BR><BR><STRONG>Wigan-Sunderland</STRONG><BR><BR><STRONG>WBA-Aston Villa</STRONG><BR><BR>Giocano Domani<BR><BR><STRONG>Chelsea-Arsenal</STRONG><BR><BR><STRONG>Tottenham-Man.United</STRONG><BR><BR>Lunedì<BR><BR><STRONG>Southampton-Everton</STRONG><BR><BR>InghilterraFL0411FL0411aguero.jpgSiNpremier-league-giornata-23-city-pressa-united-1010038.htmSi100427901,02,03010159
961010009NewsCalcio EsteroPremier League, 22a giornata:,United e City continuano la loro corsa20130114094035Premier League22a giornataIl Manchester United vince anche contro il Liverpool e continua a volare in fuga solitaria in classifica. Decidono il goal del solito Van Persie nel primo tempo e il raddoppio di Vidic nel secondo, che batte Reina con una deviazione fortunosa dopo&nbsp;un colpo di testa di Evra. Poco dopo&nbsp;giunge la rete&nbsp;di Sturridge, ma i 'Reds' non riescono a trovare la rete del pareggio. Si rivede in campo Fabio Borini dopo un lungo stop: il centravanti italiano sfiora anche un gran goal appena entrato. Anche il City compie il proprio dovere espugnando il campo dell'Arsenal, approfittando anche dell'espulsione di Koscielny giunta al 6'. Il City, quindi, non perde terreno e si mantiene a sette punti dallo United, mentre l'Arsenal resta al sesto posto ma con una partita da recuperare.<BR><BR>Potete vedere tutti i gol della giornata di Premier League su: <A href="http://livehighlights24.wordpress.com/category/premier-league/">http://livehighlights24.wordpress.com/category/premier-league/</A><BR><BR>Giocate Ieri<BR><BR><STRONG>Man.United-Liverpool 2-1&nbsp;&nbsp; 19'VanPersie-54'Vidic(M) - 57'Sturridge(L)</STRONG><BR><BR><STRONG>Arsenal-Man.City 0-2&nbsp;&nbsp; 21'Milner-32'Dzeko</STRONG><BR><BR>Giocate Sabato<BR><BR><STRONG>QPR-Tottenham 0-0</STRONG><BR><BR><STRONG>Aston Villa-Southampton 0-1&nbsp;&nbsp; 35'Lambert</STRONG><BR><BR><STRONG>Everton-Swansea 0-0</STRONG><BR><BR><STRONG>Reading-WBA 3-2&nbsp;&nbsp;&nbsp;19'-69'Lukaku(W) - 82'Kebe-88'LeFondre-90'Pogrebnyak(R)</STRONG><BR><BR><STRONG>Norwich-Newcastle 0-0</STRONG><BR><BR><STRONG>Stoke-Chelsea 0-4&nbsp;&nbsp; 45'-63'A.gol Walters-66'Lampard-73'Hazard</STRONG><BR><BR><STRONG>Fulham-Wigan 1-1&nbsp;&nbsp; 22'Karagounis(F) - 71'DiSanto(W)</STRONG><BR><BR><STRONG>Sunderland-West Ham 3-0&nbsp;&nbsp; 12'Larsson-47'Johnson-74'McClean</STRONG><BR><BR><STRONG>Classifica</STRONG><BR><BR>1)Manchester U. 55<BR>2)Manchester C. 48<BR>3)Chelsea 41<BR>4)Tottenham 40<BR>5)Everton 37<BR>6)Arsenal 34<BR>7)WBA 33<BR>8)Liverpool 31<BR>9)Swansea 30<BR>10)Stoke 29<BR>11)West Ham 26<BR>12)Norwich 26<BR>13)Fulham 25<BR>14)Sunderland 25<BR>15)Southampton 21<BR>16)Newcastle 21<BR>17)Aston Villa 19<BR>18)Wigan 19<BR>19)Reading 16<BR>20)QPR 14<BR><BR><BR><BR><BR><BR>&nbsp;<BR><BR>InghilterraFL0411FL0411922338-15303954-640-360.jpgSiNpremier-league-giornata-22-united-e-city-continuano-la-loro-corsa-1010009.htmSi100427901,02,03010184
971009989NewsCalcio EsteroPremier League 22a giornata:riscatto Chelsea,oggi United-Liverpool e Arsenal-City20130113090037Premier League22a giornataIl Chelsea batte 4-0 in trasferta lo Stoke ed è un pomeriggio da incubo per Jon Walters, che passerà alla storia per le due autoreti consecutive e l'errore dal dischetto negli attimi finali dell'incontro. È la prima sconfitta interna per lo Stoke dal febbraio 2012, una striscia durata 17 partite consecutive. Menzione speciale per il capitano del Chelsea, Frank Lampard che sale a 194 reti per il Club, ed è secondo assoluto in questa graduatoria dopo aver lasciato Kerry Dixon a quota 193. Bobby Tambling guida questa classifica con 202 reti e Lampard può superarlo entro la fine della stagione, vista anche la volontà di Abramovich di non rinnovargli il contratto.&nbsp;Giornata resa interessante dalle squadre&nbsp;che lottano per npon retrocedere. Una su tutte, il Reading che&nbsp;compie una rimonta incredibile&nbsp;negli 8&nbsp;minuti finali e batte il WBA 3-2.&nbsp;Allo stesso modo ha una certa valenza lala vittoria per 3-0 del Sunderland contro il West Ham, in una gara ampiamente dominata dai Black Cats.&nbsp; <BR><BR>Oggi&nbsp;assisteremo&nbsp;ai due incontri più importanti della 22a giornata.&nbsp;Alle 14.30 all'Old Trafford andrà in scena il derby d'Inghilterra fra Manchester United e Liverpool e a&nbsp;seguire, all'Emirates, il confronto d'alta classifica fra Arsenal e Manchester City.<BR><BR>Non perdetevi gli highlights poco dopo la fine delle partite su: <A href="http://livehighlights24.wordpress.com/">http://livehighlights24.wordpress.com/</A><BR><BR>Giocate Ieri<BR><BR><STRONG>QPR-Tottenham 0-0</STRONG><BR><BR><STRONG>Aston Villa-Southampton 0-1&nbsp;&nbsp; 35'Lambert</STRONG><BR><BR><STRONG>Everton-Swansea 0-0</STRONG><BR><BR><STRONG>Reading-WBA 3-2&nbsp;&nbsp;&nbsp;19'-69'Lukaku(W) - 82'Kebe-88'LeFondre-90'Pogrebnyak(R)</STRONG><BR><BR><STRONG>Norwich-Newcastle 0-0</STRONG><BR><BR><STRONG>Stoke-Chelsea 0-4&nbsp;&nbsp; 45'-63'A.gol Walters-66'Lampard-73'Hazard</STRONG><BR><BR><STRONG>Fulham-Wigan 1-1&nbsp;&nbsp; 22'Karagounis(F) - 71'DiSanto(W)</STRONG><BR><BR><STRONG>Sunderland-West Ham 3-0&nbsp;&nbsp; 12'Larsson-47'Johnson-74'McClean</STRONG><BR><BR>Giocano Domani<BR><BR><STRONG>Man.United-Liverpool</STRONG><BR><BR><STRONG>Arsenal-Man.City</STRONG><BR><BR><BR><BR>InghilterraFL0411FL0411lampard.jpgSiNpremier-league-giornata-22-riscatto-chelsea-oggi-united-liverpool-e-arsenal-city-1009989.htmSi100427901,02,03010132
981009980NewsCalcio EsteroPremier League, 22a giornata: Chelsea in cerca di riscatto con lo Stoke20130112093533Premier League22a giornata&nbsp;<BR><BR>La 22ª giornata si giocherà fra oggi e domani, e&nbsp;raggiungerà l'apice proprio domani&nbsp;con le sfide fra Manchester United e Liverpool e fra Arsenal e Manchester City, Si parte con&nbsp;l'incontro fra Qpr e Tottenham.&nbsp;In uno dei tanti derby&nbsp;di Londra gli Spurs cercano punti importanti per l'Europa, mentre Redknapp spera di conquistare un risultato positivo che muova la classifica. Nel pomeriggio si giocheranno sette partite. La sfida più interessante è senza dubbio quella fra le due rivelazioni del campionato, Everton e Swansea, mentre il Chelsea sarà chiamato al riscatto sul campo dello Stoke City dopo il ko contro la squadra di Laudrup in FA Cup.&nbsp;L' Aston Villa cerca punti salvezza in casa contro il Southampton. Il Fulham affronta in casa Wigan, mentre il Newcastle è ospite del Norwich. Chiudono il quadro delle gare di oggi Reading-Wba e Sunderland-West Ham.<BR><BR>Seguiremo gli incontri pubblicando i video dei&nbsp;momenti salienti su : <A href="http://livehighlights24.wordpress.com/">http://livehighlights24.wordpress.com/</A><BR><BR><BR>Giocano Oggi<BR><BR><STRONG>QPR-Tottenham</STRONG><BR><BR><STRONG>Aston Villa-Southampton</STRONG><BR><BR><STRONG>Everton-Swansea</STRONG><BR><BR><STRONG>Reading-WBA</STRONG><BR><BR><STRONG>Norwich-Newcastle</STRONG><BR><BR><STRONG>Stoke-Chelsea</STRONG><BR><BR><STRONG>Fulham-Wigan</STRONG><BR><BR><STRONG>Sunderland-West Ham</STRONG><BR><BR>Giocano Domani<BR><BR><STRONG>Man.United-Liverpool</STRONG><BR><BR><STRONG>Arsenal-Man.City</STRONG><BR><BR>InghilterraFL0411FL0411article-2243618-165e1f6e000005dc-148_634x381.jpgSiNpremier-league-giornata-22-presentazione-1009980.htmSi100427901,02,03010158
991009882NewsCalciomercatoCalciomercato, quante ufficialità: da Rocchi a Pepito Rossi20130104213819interInterDopo neanche 72 ore dall’inizio della sessione invernale del mercato calcistico, ecco i primi botti.<BR>Una compravendita subito infiammata da botti importanti, sia in Italia, sia all’estero, dove la gerarchia della Premier League inglese potrebbe essere sconvolta.<BR>La necessità di aggiungere quel piccolo o grande tassello al proprio mosaico, il dovere di rendere felici milioni di tifosi speranzosi: le varie società sono già entrate all’opera.<BR>Ed ecco che dopo l’ufficialità di Peluso alla Juventus, è arrivata stamane quella di Tommaso Rocchi: è lui il nuovo e primo vice-Milito, è lui che dovrà reggere il peso dell’attacco nei momenti di calo del Principe di Bernal.<BR>Ha deciso di puntare sull’esperienza Stramaccioni che, però, non si accontenta di un acquisto solo. Servono rinforzi soprattutto in mezzo al campo, la famigerata qualità manca sempre più e il nome di Lodi torna di moda.<BR>Chissà poi che al team nerazzurro non venga in mente di acquistare un’altra punta: resta calda la pista per Boriello, ormai gelata, invece, la voce che portava a Chamakh.<BR>Il franco-marocchino ex Arsenal si è spostato solo di qualche kilometro, per sbarcare a Upton Park, sponda West Ham.<BR>Gli Hummers hanno acquistato anche Joe Cole, ex Liverpool e Chelsea.<BR>Proprio i Blues di Rafa Benitez hanno sparato il colpo più importante della giornata: acquistato dal Newcastle Demba Ba, attaccante molto promettente, ormai pronto per un grande club.<BR>Così come pronto era Holtby, centrocampista ex Schalke 04 cui l’Inter era molto interessata.<BR>Il giovane tedesco ha scelto anch’egli Londra, questa volta sponda Spurs.<BR>Ma tornando all’Italia e alle mura di casa, sono andate in scena oggi altre importanti cessioni: Aronica è passato dal Napoli al Palermo, mentre Matuzalem dalla Lazio al Genoa.<BR>Il vero colpo della giornata, però, è quello della Fiorentina: dopo Borja Valero e Gonzalo Rodriguez, due dei migliori giocatori dei primi quattro mesi di campionato, i Viola pescano ancora in Spagna e ancora al Villareal.<BR>Pescano un pesce nato a Teaneck, nel New Jersey, ma di nazionalità tutta italiana.<BR>La squadra di Montella compie il vero acquisto del mercato, Giuseppe Rossi torna, finalmente, nel nostro campionato dove potrà mettersi in gioco in uno dei team migliori d’Italia.<BR>Sembra perfetto per il gioco e le dinamiche di una Fiorentina simbolo di un mercato intelligente e (abbastanza) low cost.<BR>Dalla zona retrocessione, alla zona Champions.<BR>Un plauso importante a Pradè e a tutta la società è d’obbligo.<BR>Ben tornato Rossi, ben tornata Fiorentina.C1007650FL0882FL0882fesrf.jpgSiNcalciomercato-quante-ufficialita-da-rocchi-a-pepito-rossi-1009882.htmSi100877901,02,03,06,08030339
1001009864NewsCalcio EsteroChicarito-RVP: e chi lo ferma lo United?20130102073023inghilterraVincono anche City e Tottenham, pari ArsenalContinua a sbriciolare avversari il Manchester United di Sir Alex Fergusson: adesso negli ultimi nove match le vittorie sono otto. A decidere il match&nbsp;col Wigan (0-4 il finale)&nbsp;il solito Robin Van Persie stavolta assieme al Chicarito Hernandez: senza Rooney infatti, il messicano si mette in particolare evidenza realizzando una doppietta. Due reti anche per l'olandese (prima doppietta coi Red Devils) e gol numero 15 e 16 in campionato per lui, sempre più capocannoniere.<br><br> Rimangono a 7 i punti di vantaggio sul City che vince facile con lo Stoke: Zabaleta sblocca il match a fine primo tempo, nella ripresa poi Dzeko e Aguero lo chiudono sul 3-0 finale. Terzo posto per il Tottenham di Villas Boas che batte 3-1 il Reading grazie ai gol di Dawson, Adebayor e Dempsey: solo un pari per l'Arsenal in casa del Southampton. Al gol di Ramirez risponde un autogol di Do Prado. <br><br> &nbsp;<br><br>C1007856FL0141FL0141408278-javier-hernandez.jpgSiNchicarito-rvp-chi-lo-ferma-lo-united-1009864.htmSi100205001,02,03030559
1011009845NewsCampionatiSpeciale 2012: 365 giorni di gioie e dolori20121231182014calcioEmozioni e polemiche di un anno indimenticabile di calcioSta per finire anche quest'anno solare: è stato un 2012 indimenticabile per più e più motivi. Ci siamo entusiasmati per l'Italia di Prandelli, indignati per calcioscommesse, commossi per la morte di Morosini: è stato l'anno dell'esodo dei nostri big dal nostro campionato, del gran ritorno alla vittoria della Juve, del trionfo in Champions del nostro Di Matteo, in Premier di Mancini e tanto altro: riviviamo insieme in questo Speciale di <EM>IlCalcio24</EM> dove raggruppiamo tutte le emozioni degli ultimi 365 giorni.<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>GENNAIO: <BR><BR>Pronti via, il 9 Gennaio, Leo Messi conquista il Pallone d'Oro. E' il suo terzo trionfo consecutivo. Come lui solo Cruijff, Van Basten e Platini. Alla fine dedica il trofeo a Xavi: <EM>"anche lui lo meritava di vincere".&nbsp; </EM>In Italia invece è tempo di calciomercato: Galliani chiude per Tevez, ricavando i soldi dalla cessione di Pato al Psg: Berlusconi però ci ripensa, tiene il Papero, e fa saltare tutto. La scelta non si rivelerà esattamente azzeccata. I rossoneri alla fine si consoleranno con Maxi Lopez in prestito dal Catania. Tra gli altri colpi l'Inter prende Guarin, la Juve Caceres, il Napoli Edu Vargas, mentre Thiago Motta vola al Psg.&nbsp;Il 15 Gennaio Diego Milito decide il derby: in panca in casa Inter siede Ranieri&nbsp;(subentrato da poco a Gasperini ndr) e il Principe sfrutta al meglio un erroraccio di Abate. Nerazzurri secondi dietro ad una Juve già tritatutto. In Inghilterra ritornano&nbsp;a casa due vecchietti coi piedi d'oro: Paul Scholes a Manchester, e Titì Henry all'Arsenal.<BR><BR>FEBBRAIO<BR><BR>Il secondo mese dell'anno parte col botto: Fabio Capello l'8 Febbraio si dimette dalla panchina dell'Inghilterra:&nbsp;il motivo scatenante è la revoca da parte della federazione della fascia di capitano a Terry, capitano per Don Fabio. Febbraio non lo gioca invece Zlatan Ibrahimovic: Milan-Napoli, Aronica&nbsp;attacca Nocerino dopo un fallo, Ibra&nbsp;gli rifila uno schiaffo e si becca tre punti saltando così il match scudetto con la Juve. Scontro che arriva il 24 Febbraio: è la partita dello scandalo, quella del gol&nbsp;di Muntari non visto dall'arbitro. Finisce 1-1 e&nbsp;le due squadre si pizzicheranno da qui alla fine del campionato&nbsp;su questa partita. Delude in campionato, ma vola in Champions il Napoli di Walter Mazzarri: i partenopei emozionano tutti e fanno innamorare l'Italia quando schiantano il Chelsea 3-1 al San Paolo grazie ai gol di Lavezzi e Cavani (doppietta)<BR><BR>MARZO<BR><BR>Muamba fa tremare l'Inghilterra: nel match del suo Bolton col Tottenham il giocatore si accascia a terra colpito da infarto. Decisivo l'utilizzo del defibrillatore che ha consentito che il calciatore arrivasse all'ospedale in gravissime condizioni si, ma ancora in vita. Il ragazzo ha da poco deciso di smenttere col calcio. In Italia la Juve è sempre più formidabile: cinque gol alla Fiorentina al Franchi e la consapevolezza di essere in grado di poter lottare fino alla fine. In Champions crollano Inter e Napoli: i nerazzurri perdono a Marsiglia 1-0 e vincono 2-1 a San Siro mentre i partenopei crollano 4-1 a Londra col Chelsea. Marzo intanto è anche il mese di Andrea Stramaccioni: la sua Inter Primavera vince la Next Generation (la Champions giovanile) e Moratti, dopo aver esonerato Ranieri, punta forte su di lui siedendolo sulla panchina della prima squadra.<BR><BR>APRILE<BR><BR>Questo è il mese dell'affondo decisivo della Juve e del sorpasso al Milan: i bianconeri tritano Napoli in casa e Palermo in trasferta, mentre i rossoneri prima si bloccano a Catania 1-1 e poi perdono incredibilmente 2-1 in casa con la Fiorentina. Decisivo il gol di Amauri, ex juventino. Aprile però è il mese più brutto di quest'anno per la terribile e assurda morte di Piermario Morosini: il calciatore al 31' del secondo tempo improvvisamente cade a terra colpito da infarto, l'autoambulanza tarda ad arrivare, i defibrillatori mancano e il Moro non ce la fa. Iniziano le polemiche, l'Italia si ferma, il mondo mostra solidarietà nei confronti dell'ex giocatore del Livorno e la sua maglia viene ritirata per sempre. Tornando al calcio giocato, in Spagna Mourinho e il suo Real espugnano il Camp Nou e volano verso la vittoria della Liga: anche in Champions i blaugrana crollano col Chelsea, che in finale troverà il Bayern Monaco che a sua volta ha battuto ai rigori il Real.<BR><BR>MAGGIO<BR><BR>Il mese inizia con la lite Ljaic-Rossi che fa il giro dell'Italia: è il 2 Maggio, il tecnico sostituisce il serbo con Olivera, lui la prende male, lo applaude e dice qualcosa all'allenatore, che non ci vede più lo aggredisce. Rossi a fine partita verrà esonerato dalla Fiorentina. Il 6 Maggio la Juve ritorna Campione d'Italia: i bianconeri battono il Cagliari in campo neutro e in contemporanea l'Inter disintegra nel derby il Milan. La settimana dopo in casa con la Juve è grande festa: Del Piero segna e saluta&nbsp;i suoi tifosi&nbsp;nel migliore dei modi. Lasciano&nbsp;tra le lacrime anche Inzaghi, Nesta e Seedorf.&nbsp;Cavani e Hamsik invece regalano la&nbsp;Coppa Italia alla Juve: battuti i bianconeri di Conte.&nbsp;All'estero Mancini vince la Premier, Di Matteo la Champions League. Si parte per le Nazionali: l'Europeo è in arrivo, ma non solo. Il 28 Maggio infatti ecco il colpo di scena: la Polizia irrompe a Coverciano con l'ordine di perquisire la camera di Mimmo Criscito, indagato per presunta combine insieme ai compagni Kaladze, Milanetto e Sculli. Prandelli ritiene che il giocatore non sia tranquillo e lo lascia a casa: convocato regolarmente Bonucci, indagato dalla procura di Bari. Esce fuori da un'altra indagine anche il nome di Antonio Conte: l'accua è quella di associazione a delinquere. <BR><BR>GIUGNO<BR><BR>Risalgno dal Purgatorio della Serie B il Toro e la Samp: assieme a loro il Pescara spettacolo di Zdenek Zeman, Verratti, Insigne e Immobile. Tutt'e quattro lasceranno la squadra a fine anno: il tecnico boemo ritorna a Roma tredici anni dopo. Iniziano intanto gli Europei: ci presentiamo con una squadra giovane su cui c'è tanta fiducia; le squadre da battere però sono la Germania e la Spagna: proprio con le Furie Rosse alla prima del torneo riusciamo a non perdere. Finisce 1-1, loro col tiqui taqua ci mettono in difficoltà. ma alla fine Totò Di Natale aggiusta le cose. Grazie alla Spagna e al mancato tra loro e la Croazia passiamo ai quarti dove troviamo l'Inghilterra, orfana di Capello da un pò di mesi: dominiamo il match ma non sblocchiamo il match. Si arriva ai rigori, Montolivo sbaglia, Pirlo segna di cucchiaio, Diamanti regala la semifinale. Tra noi e la finalissima c'è un solo ostacolo adesso: si chiama Germania, la solita avversaria di sempre, abbattuta però anche stavolta. Li dominiamo, Balotelli in 45' segna prima di testa e poi con una fucilata su cui Neur non può nulla. Nella ripresa meriteremmo di dilagare ma invece arriva allo scadere il 2-1 di Ozil su rigore: troppo tardi, è finale!<BR><BR>LUGLIO<BR><BR>1 Luglio: finale con la Spagna. Loro sono forti, però noi gli abbiamo tenuto testa nel girone: la nazione ci crede e quei ragazzi d'azzurro vestiti sono i nostri eroi. Il campo però dice tristemente altro: ci umiliano 4-0 e l'immagine finale di Balotelli in lacrime racchiude tutta la delusione d'un intero popolo. Si torna a casa: è tempo di mercato. Zlatan Ibrahimovic e Thiago Silva lasciano il Milan e si accasano al Psg&nbsp;dopo settimane di trattative: è un'operazione choccante nei prezzi visto che i rossoneri guadagnano tra soldi risparmiati e cash la bellezza di quasi 170 milioni d'euro. Il mese poi si chiude col botto: arrivano i deferimenti per calcioscommesse. Omessa denuncia per Conte,&nbsp;Pepe, &nbsp;Di Vaio&nbsp;(tra i 6 e i 12 mesi di squalifica per tutti e quattro), illecito sportivo per Bonucci e Portanova&nbsp;(fino a tre anni).<BR><BR>AGOSTO<BR><BR>Arrivano le sentenze: ilo 10 Agosto Antonio Conte viene squalificato per 10 mesi con l'accusa di omessa denuncia. Rispetto a quanto aveva chiesto Palazzi il tecnico bianconero ha avuto 5 mesi di sconto. Squalificato anche Alessio, in panca per l'inizio della stagione va Massimo Carrera: sul campo la Juve è la stessa dell'anno scorso e&nbsp;conquista&nbsp;il&nbsp;primo trofeo dell'anno contro il Napoli tra le polemiche generali. I bianconeri vincono 4-2 ai supplementari, i partenopei finiscono il match in 9 e non si presentano alla presentazione. Si ha comunque la sensazione che&nbsp;la squadra di Mazzarri possa lottare fino alla fine per lo scudetto.&nbsp;Fuori dal campo intanto impazza il mercato:&nbsp;Inter&nbsp;e Milan confezionano lo scambio Cassano-Pazzini, la Fiorentina&nbsp;acquista ben 12 giocatori nuovi, i&nbsp;rossoneri&nbsp;all'ultimo comprano pure&nbsp;De Jong e Bojan,&nbsp;la Juve prende Bendtner in attacco e la Roma brucia tutti per Balzaretti e&nbsp;Destro. Il campionato sta per iniziare.<br><br> SETTEMBRE<br><br> Il mese si apre con l'accordo tanto atteso: Alessandro Del Piero&nbsp;va in Australia&nbsp;per vestire la maglia del Sidney. Numero 10 per lui e una federazione, la A-League, che lo indica come ambasciatore nel mondo del campionato. La sua ex squadra intanto in campionato macina puntio su punti e ritorna in Champions con una prestazione maiuscola a Stanford Bridge col Chelsea: 2-2 il finale&nbsp;con prova maestosa di tutta la squadra e reti decisive di Vidal e Quagliarella dopo la doppietta iniziale di Oscar. Chi non sta bene invece è il Milan: i rossoneri mostrano il peggio&nbsp;di se e&nbsp;perdono sia in campionato che in&nbsp;Champions: Allegri cambia ben 4 moduli, ma la soluzione a tutto alla fine sembra essere Stephen El Shaarawy, astro nascente&nbsp;rossonero.<br><br> OTTOBRE<br><br> Tempo di derby:&nbsp;l'Inter di Stramaccioni&nbsp;parte da favorita contro i cugini del Milan e vince la stracittadina grazie al gol di Samuel a inizio match.&nbsp;Le polemiche arbitrali non mancheranno per via&nbsp;d'un&nbsp;gol annullato a Montolivo e&nbsp;per l'espulsione dubbia di Nagatomo. Settembre&nbsp;è il mese nero degli arbitri e il clou si ha durante Catania-Juve: ai rossazzurri viene annullato un gol regolarissimo mentre ai bianconeri viene convalidata una rete dubbia. Scoppia la bufera. Intanto a Conte&nbsp;viene&nbsp;ridotta la squalifica a 4 mesi: col Palermo lui ci sarà. In campo&nbsp;tra l'altro i bianconeri tritano 3-0 il Napoli.<br><br> NOVEMBRE<br><br> Inizio choc del mese: la Juve, imbattuta da 49 partite in campionato, perde in casa proprio con i "nemici" dell'Inter. In svantaggio grazie al gol di Vidal (viziato comunque da un grossolano errore arbitrale), i nerazzurri nella ripresa stupiscono tutti vincendo 1-3 grazie alle reti di Milito (due) e Palacio. Dopo il match dello Juventus Stadium però in nerazzurri incappano in un periodaccio: tra infortuni, squalifiche e scivoloni i punti dalla Juve aumentano. Nel Milan intanto esplode definitivamente El Shaarawy: il Faraone si conquista anche la Nazionale&nbsp;segnando per giunta&nbsp;contro la Francia. <br><br> DICEMBRE<br><br> L'ultimo mese dell'anno si apre col tormentone Sneijder: il giocatore, da due mesi ai box per infortunio, continua a non essere convocato, almeno finquando non firma il rinnovo, stando alle dichiarazioni di Branca. L'Inter chiede all'olandese di ridursi lo stipendio, ma Wes non ne vuole sentire: il 2013 sarà l'anno della sua cessione? Anche dicembre continua ad essere il mese della Juve: i bianconeri in Champions&nbsp;escono come prima del girone strapazzando in casa il Chelsea e andando a vincere in Ucraina con lo Shakthar; in Italia il 9 dicembre torna Conte (a Palermo, ndr) e con due turni d'anticipo Pirlo e co si laureano anche&nbsp;campioni d'Inverno. Messi intanto batte ogni record: con 90 gol è il giocatore che ha segnato più gol nella storia del calcio in un anno solare. <br><br> <BR><BR><BR>&nbsp;<BR><BR><BR><BR><br><br>C1007650FL0141FL0141ilcalcio24-i-protagonisti-2012.jpgSiNspeciale-2012-365-giorni-di-gioie-e-dolori-1009845.htmSiT1000007,T1000010,T1000011,T1000012,T1000014,T1000016,T1000017,T1000018,T1000019,T1000020,T1000022,T1000023,T1000024,T1000025,T1000026,T1000027,T1000028,T1000095,T1000097,T1000099100205001,02,03,06,07,08,09030484
1021009855NewsCampionatiCalciomercato Juventus, possibile l`arrivo di Walcott20121231162923juventus, arsenal, walcottJuventus Arsenal WalcottCon la recente tripletta messa a segno contro il Newcastle, Theo Walcott, attaccante dell'Arsenal, è tornato alla ribalta. Come ricorda TuttoSport, il contratto in scadenza al termine della stagione, è un bell'incentivo per tutte le squadre che seguono il 23enne attaccante inglese dei Gunners. Fra queste c'è anche la Juventus, che insieme ad altri importanti club europei (su tutti il Manchester City), resta alla finestra, pronta a sferrare l'assalto decisivo qualora l'attaccante decidesse di non prolungare il contratto con l'Arsenal.C1007650adm001adm001marotta.jpgSiNjuventus-possibile-l-arrivo-di-walcott-1009855.htmSiT1000007100075701,02,03,06030216
1031009828NewsCampionatiBoxing Day in Inghilterra: piange Mancini, sorride Benitez, ghigna Ferguson20121226182914Premier, League, Boxing,DayLo United vola a più sette sul City di Mancini <P style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt" class=MsoNormal>Neanche a Santo Stefano il calcio d’oltremanica si ferma. <BR>Dalle ore 16.00 fino alle 22.30: una giornata no-stop di maltempo, pioggia e, soprattutto, sano football . <BR>Il 26 dicembre inglese mostra, oltre stadi colmi e tifosi travestiti da Babbo Natale, tanti gol e continui ribaltoni. <P style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt" class=MsoNormal>&nbsp; <P style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt" class=MsoNormal>&nbsp;<BR>Manchester United-Newcastle 4-3 (4’ Perch, 25’ Evans, 29’ Evans (Autogol), 58’ Evra, 67’ Cissè, 70’ Van Persie, 90’ Hernandez) <P style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt" class=MsoNormal>Gol e spettacolo al Teatro dei sogni di Manchester. Dopo il pareggio gallese contro lo Swansea, Sir Alex doveva assolutamente ripartire&nbsp; per non concedere ai Citizens altri punticini da rosicchiare in silenzio. I Magpies, dal canto loro, dovevano vendicare a tutti i costi il terribile 3-0 subito all’andata, causato dai gol di Evra, Evans e Cleverley. E proprio Evans e il francese Evra sono stati i protagonisti di una rimonta al limite dell’incredibile. <BR>L’errore di Carrick è fatale sul vantaggio degli ospiti dopo appena quattro minuti, come, fatale, è la decisione dell’arbitro inglese Mike Dean che rinnega la segnalazione del collaboratore, convalidando l’autogol del giovane difensore inglese e ignorando il fuorigioco attivo di Cissè. Proprio Papiss realizza la rete che riporta per la terza volta in vantaggio il Newcastle.<BR>Poi. Poi arriva l’olandese che come sempre si carica lo United sulle spalle e realizza il momentaneo ma non finale 3-3.<BR>Come spesso accade si arriva all’ultimo secondo con tutto ancora da decidere: dopo diversi legni da una parte e dall’altra ci ha pensato un giovane con il Messico nel cuore. <BR>Con Chicharito Hernandez lo Utd ricomincia a volare.<BR>Una partita splendida, ricca di indizi importati: il Machester di Ferguson ha più di un punto debole e continua a subire molti gol. Santon è tornato quello d’inizio carriera: prestazione splendida per l’ex Inter. Ma soprattutto, basta. Come è giusto criticare i nostri arbitri per i loro gravi errori, è anche giusto non condannare la nostra classe arbitrale: il match di oggi testimonia come l’Italia non abbia nulla da invidiare alle altre nazioni riguardo questo delicato argomento. <P style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt" class=MsoNormal>Sunderland-Manchester City 1-0 (53’ A. Johnson) <P style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt" class=MsoNormal>Continua la maledizione dello Stadium of Lights per i campioni d’Inghilterra. <BR>C’era solo un giocatore dei Black Cats che poteva punire l’armata di Mancini costringendola a un nuovo stop, a una nuova sconfitta, all’ennesimo fallimento. <BR>Adam Johnson, nonché l’ex di turno, aiutato da una papera clamorosa di Hart, certo, non un portiere fenomenale.<BR>Un enfant prodige che non è mai riuscito a completarsi, a dare quel qualcosina in più. Anche per questo lo sceicco del City aveva deciso che si poteva tranquillamente rinunciare a quel centrocampista che aveva regalato comunque non poche emozioniall’EtihadStadium. <BR>Un bel gol, un brutto Manchester.<BR>Certo, da sottolineare anche una buona dose di sfortuna: la folgorante traversa di Kompany e alcune buone giocate nel primo tempo non sono bastate ad Aguero e compagni.<BR>Ma, il City, non può nemmeno sempre basarsi sulle realizzazioni negli ultimi secondi e sulla sorte favorevole.<BR>Crollano i campioni che per non lasciare il titolo nelle mani dei cugini dovranno compiere un miracolo e annientare qualsiasi avversaria. <P style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt" class=MsoNormal>Norwich-Chelsea 0-1 (38’ Mata) <P style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt" class=MsoNormal>La Spagna che s’insedia a Londra, o meglio, questa volta a Norwich City. <BR>RafaBenitez deve fare ancora tanto, tantissimo per convincere i tifosi quanto meno a non fischiarlo a ogni uscita. La sconfitta nel mondiale per club pesa tantissimo sulla sua finora breve e sfortunata storia londinese ma un segnale c’è stato. Un sentimento, un dovere, quello dei Blues di alzare la testa e iniziare una nuova stagione. <BR>Due partite in Primierdopo Tokyo: nove gol realizzati, zero subiti.<BR>Dopo aver strapazzato i Villans, oggi il Chelsea ci è andato di misura: è bastata la perla di Juan Mata, sempre lui, sempre l’ex Valencia a condurre i compagni.<BR>Riparte così la squadra campione d’Europa. <BR>Riparte da CarrowRoad per non fermarsi più. <P style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt" class=MsoNormal>&nbsp; <P style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt" class=MsoNormal>&nbsp; <P style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt" class=MsoNormal>&nbsp; <P style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt" class=MsoNormal>Risultati: <P style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt" class=MsoNormal>Arsenal-West Ham (rinviata)<BR>Everton-Wigan 2-1<BR>Fulham-Southampton 1-1<BR>Man Utd- Newcastle 4-3<BR>Sunderland- Man City 1-0<BR>Norwich-Chelsea 0-1<BR>QPR- West Brom 1-2<BR>Reading-Swansea 0-0<BR>Aston Villa- Spurs ore 18.30<BR>Stoke-Liverpool ore 20..45 <P style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt" class=MsoNormal>&nbsp; <P style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt" class=MsoNormal>&nbsp; <P style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt" class=MsoNormal>Classifica: Man Utd 46, Man City 39, Chelsea 35, Everton e West Brom 33, Arsenal* e Spurs* 30, Liverpool*, Stoke*, Swansea, Norwich 25, West Ham* 23, Sunderland 22, Fulham 21, Newcastle 20, Aston Villa* 18, Southampton 16, Wigan 15, Reading e QPR 10 <P style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt" class=MsoNormal>&nbsp; <P style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt" class=MsoNormal>&nbsp; <P style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt" class=MsoNormal>&nbsp; <P style="MARGIN: 0cm 0cm 0pt" class=MsoNormal><BR>&nbsp;<BR><BR><br><br>C1007856MilanoFL0882FL0882roberto_mancini.jpgSiNrisultati-campionato-premier-league-1009828.htmSi100877901,02,03030527
1041009822NewsCampionatiJuventus, Pirlo ottavo nel mondo: ecco la classifica di The Guardian20121225183258the Guardian Solo 67° BalotelliCome ogni anno The Guardian, noto tabloid inglese, ha stilato la classifica dei migliori cento giocatori del mondo attraverso un sondaggio tra undici esperti di calcio: primo Messi, seguito da Ronaldo, Xavi, Iniesta e Ibra.<BR><BR>Primo tra gli italiani Andrea Pirlo, ottavo: gli altri azzurri in lista sono Buffon (20°), Chiellini (50°), El Shaarawy (52°), Balotelli (67°), Bonucci (88°).<BR><BR>Di seguito la classifica completa:<BR><BR>1 Lionel Messi (Barcellona)<BR>2 Cristiano Ronaldo (Real Madrid)<BR>3 Xavi (Barcelona)<BR>4 Andres Iniesta (Barcellona)<BR>5 Zlatan Ibrahimovic (PSG)<BR>6 Radamel Falcao (Atletico Madrid)<BR>7 Robin van Persie (Man Utd)<BR>8 Andrea Pirlo (Juventus)<BR>9 Yaya Toure (Man City)<BR>10 Edinson Cavani (Napoli)<BR>11 Sergio Aguero (Man City)<BR>12 Iker Casillas (Real Madrid)<BR>13 Neymar (Santos)<BR>14 Sergio Busquets (Barcelona)<BR>15 Xabi Alonso (Real Madrid)<BR>16 Thiago Silva (PSG)<BR>17 Mesut Ozil (Real Madrid)<BR>18 David Silva (Man City)<BR>19 Bastian Schweinsteiger (Bayern Munich)<BR>20 Gianluigi Buffon (Juventus)<BR>21 Luis Suarez (Liverpool)<BR>22 Sergio Ramos (Real Madrid)<BR>23 Vincent Kompany (Man City)<BR>24 Gerard Pique (Barcelona)<BR>25 Philipp Lahm (Bayern Munich)<BR>26 Willian (Shakhtar Donetsk)<BR>27 Marco Reus (Borussia Dortmund)<BR>28 Franck Ribery (Bayern Munich)<BR>29 Manuel Neuer (Bayern Munich)<BR>30 Ashley Cole (Chelsea)<BR>31 Wayne Rooney (Man Utd)<BR>32 Juan Mata (Chelsea)<BR>33 Thomas Muller (Bayern Munich)<BR>34 Mario Götze (Borussia Dortmund)<BR>35 Karim Benzema (Real Madrid)<BR>36 Cesc Fabregas (Barcelona)<BR>37 Oscar (Chelsea)<BR>38 Fernandinho (Shakhtar Donetsk)<BR>39 Javier Mascherano (Barcelona)<BR>40 Gareth Bale (Tottenham)<BR>41 Javier Zanetti (Internazionale)<BR>42 Daniele De Rossi (Roma)<BR>43 Dani Alves (Barcelona)<BR>44 Petr Cech (Chelsea)<BR>45 Mats Hummels (Borussia Dortmund)<BR>46 Carles Puyol (Barcelona)<BR>47 Angel Di Maria (Real Madrid)<BR>48 Carlos Tevez (Man City)<BR>49 Didier Drogba (Shanghai Shenhua)<BR>50 Giorgio Chiellini (Juventus)<BR>51 Marcelo (Real Madrid)<BR>52 Stephan El Shaarawy (Milan)<BR>53 Toni Kroos (Bayern Munich)<BR>54 Samuel Eto'o (Anzhi Makhachkala)<BR>55 Jordi Alba (Barcelona)<BR>56 Mario Gomez (Bayern Munich)<BR>57 Arturo Vidal (Juventus)<BR>58 Eden Hazard (Chelsea)<BR>59 James Rodriguez (Porto)<BR>60 Marouane Fellaini (Everton)<BR>61 Ramires (Chelsea)<BR>62 David Villa (Barcelona)<BR>63 Klaas Jan Huntelaar (Schalke)<BR>64 Nemanja Vidic (Man Utd)<BR>65 Joe Hart (Man City)<BR>66 Arjen Robben (Bayern Munich)<BR>67 Mario Balotelli (Man City)<BR>68 Mathieu Valbuena (Marseille)<BR>69 Pierre-Emerick Aubameyang (St Etienne)<BR>70 Robert Lewandowski (Borussia Dortmund)<BR>71 Hernanes (Lazio)<BR>72 Pedro (Barcelona)<BR>73 Santi Cazorla (Arsenal)<BR>74 Christian Eriksen (Ajax)<BR>75 Ezequiel Lavezzi (PSG)<BR>76 Joao Moutinho (Porto)<BR>77 Mario Mandžukić (Bayern Munich)<BR>78 Patrice Evra (Man Utd)<BR>79 David Luiz (Chelsea)<BR>80 Luka Modric (Real Madrid)<BR>81 Victor Wanyama (Celtic)<BR>82Mapou Yanga-M'Biwa (Montpelier)<BR>83 Hulk (Zenit St Petersburg)<BR>84 Darijo Srna (Shakhtar Donetsk)<BR>85 Emmanuel Mayuka (Southampton)<BR>86 John Terry (Chelsea)<BR>87 Kwadwo Asamoah (Juventus)<BR>88 Leonardo Bonucci (Juventus)<BR>89 Javier Pastore (PSG)<BR>90 Henrikh Mkhitaryan (Shakhtar Donetsk)<BR>91 Moussa Dembele (Tottenham)<BR>92 Hatem Ben Arfa (Newcastle)<BR>93 Samir Nasri (Man City)<BR>94 Shinji Kagawa (Man Utd)<BR>95 Wesley Sneijder (Internazionale)<BR>96 Pepe (Real Madrid)<BR>97 Marek Hamsik (Napoli)<BR>98 Javi Martinez (Bayern Munich)<BR>99 Diego Forlan (Internacional)<BR>100 Paulinho (Corinthians)<BR><BR>FL0141FL0141214204hp2.jpgSiNpirlo-ottavo-nel-mondo-ecco-la-classifica-di-the-guardian-1009822.htmSi100205001,02,03,06,07,08,09030309
1051009810NewsCalcio EsteroPremier League, 18a giornata: oggi in campo Chelsea e United20121223105121Premier League18a giornataVittoria di misura e sofferta&nbsp;dell’Arsenal al DW Stadium contro il Wigan.&nbsp;E' stato un incontro&nbsp;molto equilibrato con i padroni di casa spesso vicini al gol con il caotico Kone, bravissimo&nbsp;fino al limite dell’area. Alla fine la spuntano&nbsp;per gli uomini di Wenger grazie a un rigore trasformato da Arteta. Soffre anche il Manchester City, che&nbsp;strappa 3 punti all’ultimo respiro contro il Reading, grazie a un gol al 93esimo di Gareth Barry. Sfida per larghi tratti in mano agli uomini di Mancini, che non sono però riusciti mai a trovare il varco giusto per superare l’organizzazione difensiva degli ospiti allenati da McDermott. Alla fine risolve la zampata vincente di Barry. Risale la classifica, tornando alla vittoria, anche il Liverpool che ne rifila quattro al Fulham.<BR><BR>Grande attesa per i due incontri odierni.&nbsp;Lo United dovrà vedersela in Galles contro lo Swansea e il Chelsea cercherà rivincite contro l'Aston Villa.<BR><BR>Giocate Ieri<BR><BR><STRONG>Wigan-Arsenal 0-1&nbsp;&nbsp; 60'Arteta</STRONG><BR><BR><STRONG>Man.City-Reading 1-0&nbsp;&nbsp; 90'Barry</STRONG><BR><BR><STRONG>Newcastle-QPR&nbsp;1-0&nbsp;&nbsp; 81'Ameobi</STRONG><BR><BR><STRONG>Southampton-Sunderland 0-1&nbsp;&nbsp; 42'Fletcher</STRONG><BR><BR><STRONG>WBA-Norwich 2-1&nbsp;&nbsp; 23'Snodgrass(N) - 43'Gera-82'Lukaku(W)</STRONG><BR><BR><STRONG>West Ham-Everton 1-2&nbsp;&nbsp; 14'Cole(W) - 64'Anichebe-73'Pienaar(E)</STRONG><BR><BR><STRONG>Tottenham-Stoke 0-0</STRONG><BR><BR><STRONG>Liverpool-Fulham 4-0&nbsp;&nbsp; 8'Skrtel-36'Gerrard-51'Downing-90'Suarez</STRONG><BR><BR>Giocano Oggi<BR><BR><STRONG>Swansea-Man.United</STRONG><BR><BR><STRONG>Chelsea-Aston Villa</STRONG><BR><BR><STRONG>Classifica</STRONG><BR><BR>1)Manchester U. 42<BR>2)Manchester C. 39<BR>3)Arsenal 30<BR>4)Tottenham 30<BR>5)Everton 30<BR>6)WBO 30<BR>7)Chelsea 29<BR>8)Liverpool 25<BR>9)Norwich 25<BR>10)Stoke 25<BR>11)Swansea 23<BR>12)West Ham 23<BR>13)Fulham 20<BR>14)Newcastle 20<BR>15)Sunderland 19<BR>16)Aston Villa 18<BR>17)Southampton 15<BR>18)Wigan 15<BR>19)QPR 10<BR>20)Reading 9<BR><BR><BR>InghilterraFL0411FL0411arteta.jpgSiNpremier-league-giornata-18-city-di-rigore-1009810.htmSi100427901,02,03010166
1061009801NewsCalcio EsteroHIGHLIGHTS ILCALCIO24 - Wigan-Arsenal 0-1 - Guarda Ora20121222154729Premier LeagueVideoL'Arsenal espugna il campo del Wigan grazie a un rigore trasformato da Arteta. Con questa vittoria i Gunners risalgono momentaneamente al terzo posto in classifica. Link Video: <A href="http://videa.hu/videok/sport/wigan-vs-arsenal-01-match-highlights-25LP9dxWXK0CjStz?start=0.567">http://videa.hu/videok/sport/wigan-vs-arsenal-01-match-highlights-25LP9dxWXK0CjStz?start=0.567</A>WiganFL0411FL0411arteta.jpgSiNhighlights-ilcalcio24-wigan-arsenal-video-1009801.htmSi100427901,02,03010167
1071009791NewsCalcio EsteroPremier League 18a giornata: oggi tocca al Manchester City20121222113642Premier League18a giornata&nbsp;<br><br> Tra le grandi d'alta classifica oggi sarà da tenere d'occhio il City, che scenderà in campo contro l'abbordabilissimo Reading e sperare che domani i gallesi dello Swansea possano in qualche modo rallentare la corsa dello United.&nbsp;Il primo incontro in ordine temporale e che darà il via alla 18a giornata sarà quello dell'Arsenal contro il Wigan. Gli uomini di Wenger sono nettamente favoriti e vogliono portare a casa i tre punti per continuare la rincorsa al terzo posto. La&nbsp; giornata verrà completata domani dai restanti due match in calendario: il primo vedrà impegnati, come accennato,&nbsp;lo United&nbsp;in terra gallese; mentre&nbsp;alle 17 il Chelsea, dopo la cinquina di Leeds in Coppa di Lega, proverà a rialzarsi dopo la fallita missione&nbsp;nel Mondiale per Club, ospitando allo Stamford Bridge l'Aston Villa.<br><br> Giocano Oggi<br><br> <STRONG>Wigan-Arsenal</STRONG><br><br> <STRONG>Man.City-Reading</STRONG><br><br> <STRONG>Newcastle-QPR</STRONG><br><br> <STRONG>Southampton-Sunderland</STRONG><br><br> <STRONG>WBA-Norwich</STRONG><br><br> <STRONG>West Ham-Everton</STRONG><br><br> <STRONG>Tottenham-Stoke</STRONG><br><br> <STRONG>Liverpool-Fulham</STRONG><br><br> Giocano Domani<br><br> <STRONG>Swansea-Man.United</STRONG><br><br> <STRONG>Chelsea-Aston Villa</STRONG><br><br>InghilterraFL0411FL0411roberto_mancini.jpgSiNpremier-league-giornata-18-oggi-tocca-al-city-1009791.htmSi100427901,02,03010125
1081009769NewsCampionatiLIVE - Sorteggi Champions League: accoppiamenti e calendario 20121220112041sorteggio champions leagueLive Sorteggio Champions LeagueSegui su IlCalcio24.com la diretta del sorteggio di Champions League. Inizio ore 11.30.<br><br> Andata - Ottavi di finale<BR>12 Febbraio<BR>Celtic - Juventus<BR>Valencia - PSG<br><br> 13 Febbraio<BR>Shakhtar Donetsk -Borussia Dortmund<BR>Real Madrid - Man. United<br><br> 19 Febbraio<BR>Porto - Málaga<BR>Arsenal - Bayern<br><br> 20 Febbraio 2013<BR>Galatasaray - Schalke<BR>Milan -Barcelona<br><br> Ritorno - Ottavi di finale<BR>5 Marzo<BR>Man. United -Real Madrid<BR>Dortmund - Shakhtar Donetsk<br><br> 6 Marzo<BR>PSG - Valencia<BR>Juventus - Celtic<br><br> 12 Marzo<BR>Schalke - Galatasaray<BR>Barcelona - Milan<br><br> 13 Marzo<BR>Málaga - Porto<BR>Bayern Monaco -Arsenal<BR><BR>&nbsp;1 - Schalke 04-Galatasaray<BR><BR>2 - Juventus-Celtic Glasgow<BR><BR>3 - Bayern Monaco-Arsenal<BR><BR>4 - Borussia Dortmund-Shakthar Donetsk<BR><BR>5 - Barcellona-Milan<BR><BR>6 - Real Madrid-Manchester United<BR><BR>7 - Psg-Valencia<BR><BR>8 - Malaga-Porto<BR><BR><BR><BR>Numeri e curiosità di Uefa.com - I detentori del Chelsea FC non si sono qualificati per questa fase, ma il tabellone è comunque di tutto rispetto dato che contiene nove ex campioni europei oltre ai debuttanti del Málaga CF; tutte le altre 15 squadre qualificate hanno già giocato in questa fase della competizione, e per il Real Madrid CF si tratta del sedicesimo anno consecutivo agli ottavi. Nove diverse nazioni sono rappresentate nella fase a eliminazione diretta e solo cinque dei 16 club presenti hanno partecipato agli ottavi della scorsa stagione: FC Bayern München, FC Barcelona, Arsenal FC, AC Milan e Real. Solo due squadre non hanno iniziato dalla fase a gironi, il Málaga che ha iniziato dagli spareggi nel percorso piazzate, e il Celtic FC che è partito dal terzo turno preliminare nel percorso campioni.<BR><BR>Urna A: Juventus, PSG, Barcellona, Borussia Dortmund, Bayern Monaco, Manchester United, Schalke 04.<BR><BR>Unrna B: Milan, Real Madrid, Porto, Arsenal, Valencia, Celtic Glasgow, Galatasaray. <BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><br><br>C1007650adm001adm001messi.jpgSiNlive-sorteggio-champions-league-milan-juventus-1009769.htmSi100075501,02,03,06,07030425
1091009765NewsCoppeSorteggi Champions ed Europa League: ecco le insidie per le italiane20121220095953champions league europa leagueRischio Real per la Juve, Psg per il MilanOggi alle 11:30 a Nyon si terranno i sorteggi per gli ottavi di Champions League con Juve e Milan&nbsp;uniche&nbsp;italiane rimaste&nbsp;in gioco: andiamo a vedere.<BR><BR>La Juve è inserita nel girone delle prime e l'ostacolo più pericoloso è il Real Madrid di Mourinho e Cristiano Ronaldo. I <EM>galacticos </EM>non sono in un bel periodo ma sono gente abituata a vincere e che qui quindi si risveglia nei momenti che contano: fuori dalla lotta per il campionato a Madrid si punta dritto alla coppa. Occhio anche all'Arsenal: non c'è più Van Persie e la squadra è meno solida dell'anno scorso, ma individualità come Cazorla, Giroud, Podolski e soprattutto Walcott non sono da trascurare. Gioca benissimo invece il Porto, che battuto il Psg nel suo girone, e che col duo colombiano Martinez-Rodriguez fa paura. Non preoccupano più di tanto il Valencia, decaduta e uscita prima da un girone piuttosto accessibile, il Galatasaray dell'ex Felipe Melo e il Celtic Glasgow, spinto dall'entusiasmo d'aver battuto il Barca ma in realtà poca cosa.<BR><BR>Rischia grossissimo il Milan invece; l'unico sorteggio abbordabile (e anche molto) sarebbe lo Shalke 04, in grossissima crisi ultimamente e comunque niente rispetto a quello che propone il resto dell'urna:&nbsp;ossia il Manchester United della coppia Van Persie-Rooney, il Barca strafavorito di Messi, il Borussia Dortmund spettacolare dei giovani terribili Reus, Goetze, Lewandowski e compagnia bella, il Bayern Monaco di Ribery e Robben e soprattutto il Psg dei tre grandi ex Ibra, T.Silva e Ancelotti.<BR><BR>In Europa League pericolo Chelsea per Inter e&nbsp;Napoli, occhio all'Atletico Madrid per Lazio.<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>FL0141FL0141champions.jpgSiNsorteggi-champions-ed-europa-league-ecco-le-insidie-per-le-italiane-1009765.htmSi100205001,02,03,06,07,08030271
1101009712NewsCalciomercatoCalciomercato Inter, il vice Milito arriva dalla Premier League20121217112948inter, militoInter MilitoCome ricorda La Gazzetta dello Sport in edicola quest'oggi, l'Inter è da tempo alla ricerca di un vice-Milito. Dopo aver sondato il terreno per l'olandese Huntelaar, negli ultimi giorni si è aggiunto un nuovo nome, quello del marocchino in forza all'Arsenal Marouane Chamakh. Come riporta la rosea non c'è stata ancora nessuna offerta concreta da parte dell'Inter per l'ex attaccante del Bordeaux, seguito in Italia con molta attenzione dalla Fiorentina, tuttavia sono arrivate ottime relazioni da parte degli osservatori nerazzurri, perché l'identikit del marocchino risponde al profilo cercato dall'Inter.C1007650adm001adm001chamakh.jpgSiNinter-il-vice-milito-arriva-dalla-premier-league-1009712.htmSiT1000026100075701,02,03030278
1111009706NewsCalcio EsteroPremier League, 17a giornata: chi ferma lo United?20121217085024Premier League17a giornata&nbsp;<BR><BR>Manchester City e United vincono entrambe per 3-1 e guidano la classifica. United mantiene i 6 punti di vantaggio sui "Citizens. Il Tottenham aggancia il terzo posto grazie alla vittoria di misura sullo Swansea ed anche al fatto che il Chelsea non ha giocato a causa dell'impegno valido per il mondiale per club.&nbsp;Il gol&nbsp;partita nasce da una punizione calciata dalla destra; classico mucchio in area e&nbsp;pallone che finisce&nbsp;sui piedi di Vertonghen, lesto a battere Tremmel da distanza ravvicinata. I londinesi resistono, nel finale, al disperato assedio dei gallesi e portano a casa il terzo successo interno consecutivo. Brutto tonfo, invece, quello del Liverpool, sconfitto ad Anfield 1-3 dall’Aston Villa. Di fatto i Reds hanno dato vita ad una brutta prestazione e la conseguenza è stata&nbsp;un&nbsp;pessimo risultato. Tante emozioni ma nessuna rete nell’altro posticipo di giornata che vedeva opposto il West Bromwich Albion al West Ham di Sam Allardyce. Gara equilibrata con una ripresa&nbsp;più divertente&nbsp;e i locali che colpiscono in pieno la traversa. Per il WBA un pareggio utile a interrompere la serie negativa delle ultime giornate.<BR><BR>Giocate Sabato<BR><BR><STRONG>Newcastle-Man.City&nbsp;1-3&nbsp; &nbsp;10'Aguero-39'Garcia-78'Tourè(M) - Ba(N)</STRONG><BR><BR><STRONG>Stoke-Everton 1-1&nbsp;&nbsp; 36'A.gol Shawcross(E) - 52'Jones(S)</STRONG><BR><BR><STRONG>Chelsea-Southampton Rinviata</STRONG><BR><BR><STRONG>Liverpool-Aston Villa 1-3&nbsp;&nbsp; 29'-51'Benteke-41'Weimann(A) - 87'Gerrard(L)</STRONG><BR><BR><STRONG>Man.United-Sunderland 3-1&nbsp;&nbsp; 16'VanPersie-19'Cleverley-59'Rooney(M) - 72'Campbell(S)</STRONG><BR><BR><STRONG>QPR-Fulham 2-1&nbsp;&nbsp;&nbsp; 52'-68'Taarabt(Q) - 88'Petric(F)</STRONG><BR><BR><STRONG>Norwich-Wigan 2-1&nbsp;&nbsp; 15'Pilkington-64'Hoolahan(N) - 51'Maloney(W)</STRONG><BR><BR>Giocate Ieri<BR><BR><STRONG>Tottenham-Swansea&nbsp;1-0&nbsp;&nbsp; 75'Vertonghen</STRONG><BR><BR><STRONG>WBA-West Ham 0-0</STRONG><BR><BR>Oggi<BR><BR><STRONG>Reading-Arsenal</STRONG><BR><BR><STRONG>Classifica</STRONG><BR><BR>1)Manchester U. 42<BR>2)Manchester C. 36<BR>3)Chelsea 29<BR>4)Tottenham 29<BR>5)Everton 27<BR>6)WBO 27<BR>7)Norwich 25<BR>8)Arsenal 24<BR>9)Stoke 24<BR>10)Swansea 23<BR>11)West Ham 23<BR>12)Liverpool 22<BR>13)Fulham 20<BR>14)Aston Villa 18<BR>15)Newcastle 17<BR>16)Sunderland 16<BR>17)Southampton 15<BR>18)Wigan 15<BR>19)QPR 10<BR>20)Reading 9<BR><BR><BR><BR>InghilterraFL0411FL0411922338-15303954-640-360.jpgSiNpremier-league-giornata-17-1009706.htmSi100427901,02,03010172
1121009681NewsCampionatiPremier League, City chiama United risponde: successi per le due di Manchester20121216022547premier leaguePremier LeagueSono state sei le partite giocate oggi nella massima serie del campionato inglese, la 17esima giornata di Premier si è aperta alle 14.30 con la vittoria per 3-1 dei Citizens ai danni del Newcastle, in gol per gli uomini di Mancini (senza Balotelli in campo) Aguer (10'), Javi Garcia (39') e Yaya Tourè (88') intervallata dalla rete in apertura di secondo tempo dell’attaccante bianco-nero Ba (51'), per gli uomini di Alan Pardew è la seconda sconfitta consecutiva in campionato, e vengono scavalcati in classifica dall’Aston villa che, batte fuori casa uno sprecone Liverpool per 3-1 con la doppietta di Benteke e in mezzo il gol di Weimann, inutile, il gol di Gerrard nel finale di partita, che non evita ai suoi la quinta sconfitta in campionato. Unico pareggio di giornata è l’1-1 tra Stoke City ed Everton che si dividono la posta in palio con un gol per tempo in una partita pressocchè equilibrata, l’Everton rimane così quarto in attesa della partita di domani del Tottenham impegnato in casa con lo Swansea. Fa un balzo in avanti in classifica il Norwich City che, batte di misura, 2-1, uno spento Wigan che, dopo aver raggiunto il pareggio con Malooney, si lascia sorprendere poco dopo dall’attaccante di casa Hoolahan; per la squadra di casa si tratta del decimo risultato utile consecutivo mentre il Wigan scende al terz’ultimo posto della graduatoria. Colpo grosso invece per il QPR che coglie la sua prima vittoria in campionato, imponendosi per 2-1 sul Fulham, eroe di giornata il marocchino Taarbat autore di una doppietta che stronca la difesa distratta del Fulham che nel finale cerca di raddrizzare il match, ma che produce solo il gol, inutile, di Petric a 5' dal termine fermandosi così per la quinta volta in campionato; chi non si ferma invece, è il Manchester Utd . Gli uomini di Ferguson colgono la quattordicesima vittoria del campionato e mantengono il +6 sui rivali del City, già in avanti per 2-0 nel primo tempo i Red Devils chidono la pratica già al 14' del secondo tempo grazie al 3-0 momentaneo, l’unica vera grande distrazione della difesa della capolista, frutta il gol di Campbell 71' , poi solo ordinaria amministrazione. Per chiudere la giornata mancano all’appello oltre alla già citata partita degli Spurs, l’Arsenal, impegnata lunedì col Reading e il match tra WBA e West Ham, e naturalmente la partita posticipata tra Chelsea e Southampton, in virtù dell’impegno dei Blues nel mondiale per club.<BR><BR>Fabrizio Passalacqua<BR><BR>adm001adm001aguero.jpgSiNpremier-league-city-chiama-united-risponde-successi-per-le-due-di-manchester-1009681.htmSi100075701,02,03030148
1131009660NewsCalcio EsteroPremier League, 17a giornata: il City rischia a Newcastle, lo United può approfittarne20121215091541Premier League17a giornata&nbsp;<BR><BR>Sarà una diciassettesima giornata di Premier League senza&nbsp;incontri di cartello&nbsp;e senza il Chelsea di Rafa Benitez, impegnato in Giappone nel Mondiale per Club. Per il Manchester United si profila la concreta possibilità di allungare il vantaggio sul City nell'abbordabile impegno casalingo contro il Sunderland. Gli uomini di Mancini, infatti, sono attesi dall'insidiosa trasferta di Newcastle in un campo tradizionalmente ostico e vincere non sarà facile.<BR><BR>Giocano Oggi<BR><BR><STRONG>Newcastle-Man.City</STRONG><BR><BR><STRONG>Stoke-Everton</STRONG><BR><BR><STRONG>Chelsea-Southampton Rinviata</STRONG><BR><BR><STRONG>Liverpool-Aston Villa</STRONG><BR><BR><STRONG>Man.United-Sunderland</STRONG><BR><BR><STRONG>QPR-Fulham</STRONG><BR><BR><STRONG>Norwich-Wigan</STRONG><BR><BR>Giocano Domani<BR><BR><STRONG>Tottenham-Swansea</STRONG><BR><BR><STRONG>WBA-West Ham</STRONG><BR><BR>Lunedì<BR><BR><STRONG>Reading-Arsenal</STRONG><BR><BR>InghilterraFL0411FL0411Roberto-Mancini_41.jpgSiNpremier-league-giornata-17-city-rischia-a-newcastle-united-puo-approfittarne-1009660.htmSi100427901,02,03010205
1141009652NewsCalcio EsteroWenger pronto a raccogliere l`eredità di Mou20121214153438wenger mouArsene WengerDalla Spagna ormai lo danno tutti per scontato: Josè Mourinho, vada come la vada la stagione in corso, l'anno prossimo non siederà sulla panchina del Real. <br><br> Al di là dell'ipotesi Psg, lo Special One ormai sembra aver perso il controllo dello spogliatoio e parte della squadra pare essergli contro: in più i risultati non sono per niente dalla sua parte e il parere favorevole di Perez potrebbe non bastare. Di conseguenza è partito il toto sostituto: in pole adesso c'è Arsene Wenger, tecnico dell'Arsenal che piace in casa blanca perchè fa giocare bene le sue squadre e perchè fa crescere bene i giovani. Occhio però ad Ancelotti (in questo caso sarebbe scambio di panchine con Mou) e a Mancini, probabilmente spodestato da Guardiola al City.<br><br>FL0141FL0141wenger.jpgSiNwenger-pronto-a-raccogliere-l-eredita-di-mou-al-real-1009652.htmNo100205001,02,03030112
1151009634NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, Walcott non rinnova, i bianconeri pensano al colpo20121213153420JuventusIl contratto dell`esterno scade a GiugnoDopo un ottimo inizio di stagione che sta vedendo la "Vecchia Signora" primeggiare sia in campionato che in Champions League, la società bianconera&nbsp; è intenzionata a rafforzare ancora di più la sua rosa in vista del mercato di Gennaio.<BR>La priorità è certamente un attaccante, anche se le ultime prestazioni di Quagliarellla prima e di Giovinco poi, hanno alleviato questa necessità.<BR>Inoltre, si cerca di cautelarsi per quanto riguarda la fascia sinistra, considerato anche il mese di assenza di Asamoah durante lo svolgimento della Coppa d`Africa.<BR>Negli ultimi giorni si è fatto il nome di Peluso, ma dall`Inghilterra rimbalzano voci riguardo all`interessamento della società bianconera per un giocatore molto più offensivo e con più esperienza internazionale, capace di giocare indifferentemente sulle due fasce, ovvero Theo Walcott.<BR>Il portale "Talksport",infatti, rivela il rifiuto dell `ala dell`Arsenal a rinnovare il contratto in scadenza nel 2013, nonostante l`insistenza del suo tecnico <BR>Arsene Wenger.<BR>Lo stesso portale è sicuro di un`offerta di 3,5 milioni a stagione da parte della società bianconera al calciatore, tra l`altro molto gradito da Conte.<BR>Se dunque Walcott continuerà a rifiutare le offerte di rinnovo propostegli dalla sua società, si potrebbe creare un`asta a Gennaio in cui il club inglese venderebbe il giocatore al miglior offerente per non rischiare di perderlo a Giugno senza ricavare neanche un euro dalla sua cessione.<BR>La Juventus ,dunque, non si farà trovare impreparata e tenterà di accaparrarsi senza spendere troppo il calciatore.C1007650TorinoFL0657FL0657walcott.jpgSiNwalcott-rinnovo-juventus-1009634.htmSiT1000007100664701,02,03030187
1161009576NewsCalcio EsteroPremier League 16a giornata:derby allo United, decidono Rooney e Van Persie20121210083649Premier League16a giornata &nbsp;<BR><BR>Tanta amarezza per il City di Mancini che perde il derby e vede allungarsi la distanza che la separa dallo United primo in classifica. Amarezza perchè il City ha condotto il match e, forse, avrebbe meritato qualcosa in più, ma è difficile dirlo visto che lo United non solo si è portato sul 2-0 ma&nbsp;ha anche sfiorato il terzo prima di assistere alla reazione rabbiosa ed veemente dei "citizens". Il pressing a tutto campo, la difesa altissima, la ricerca spasmodica del fraseggio a centrocampo possono fare dominare le partite o, come accaduto ieri, far correre troppi rischi contro una squadra dell'esperienza e della qualità dello United. Una strepitosa punizione di Van Persie al novantesimo decide l'incontro.<BR><BR>Link gol della giornata: http://videa.hu/videok/sport/premier-league-weekend-8-9.12.12-all-goals-VvJc5MF4dwGtFLRN?start=4.414<BR><BR>Giocate Sabato<BR><BR><STRONG>Arsenal-Wba 2-0&nbsp;&nbsp; 26'-64'Arteta</STRONG><BR><BR><STRONG>Aston Villa-Stoke 0-0</STRONG><BR><BR><STRONG>Swansea-Norwich 3-4&nbsp;&nbsp;16'Whittaker-40'Bassong-44'Holt-77'Snodgrass(N) - 51'-90'Michu-59'De Guzman(S)</STRONG><BR><BR><STRONG>Sunderland-Chelsea 1-3&nbsp;&nbsp; 11'-45'Torres-48'Mata(C) - 66'Johnson(S)</STRONG><BR><BR><STRONG>Southampton-Reading 1-0&nbsp;&nbsp;&nbsp; 61'Puncheon</STRONG><BR><BR><STRONG>Wigan-QPR 2-2&nbsp;&nbsp; 18'74'Mc Carthy(W) - 25'Nelsen-71'Cissè(Q)</STRONG><BR><BR>Giocate Ieri<BR><BR><STRONG>Man.City-Man.United 2-3&nbsp;&nbsp; 16'29'Rooney-90'VanPersie(MU) - 60'Tourè-86'Zabaleta(MC)</STRONG><BR><BR><STRONG>Everton-Tottenham 2-1&nbsp;&nbsp; 76'Dempsey(T) - 90'Pienaar-93'Jelavic(E)</STRONG><BR><BR><STRONG>West Ham-Liverpool 2-3&nbsp;&nbsp; 11'Johnson-76'J.Cole-79'a.gol Collins(L) - 36'Noble-43'a.gol Gerrard(W)</STRONG><BR><BR>Oggi <STRONG>Fulham-Newcastle</STRONG><BR><BR><STRONG>Classifica</STRONG><BR><BR>1)Manchester U. 39<BR>2)Manchester C. 33<BR>3)Chelsea 29<BR>4)Everton 26<BR>5)Tottenham 26<BR>6)WBO 26<BR>7)Arsenal 21<BR>8)Swansea 23<BR>9)Stoke 23<BR>10)Liverpool 22<BR>11)West Ham 22<BR>12)Norwich 22<BR>13)Fulham 17<BR>14)Newcastle 17<BR>15)Southampton 15<BR>16)Aston Villa 15<BR>17)Wigan 15<BR>18)Sunderland 13<BR>19)Reading 9<BR>20)QPR 7<BR><BR><BR><BR>InghilterraFL0411FL0411922338-15303954-640-360.jpgSiNpremier-league-giornata-16-allo-united-il-derby-di-manchester-1009576.htmSi100427901,02,03010125
1171009566NewsCalcio EsteroPremier League 16a giornata:il Chelsea torna alla vittoria, oggi fari puntati sul derby di Manchester20121209101839Premier League16a giornata&nbsp;<BR><BR>Tra gli incontri giocati ieri spiccano le vittorie dell'Arsenal e del Chelsea. Per entrambe una vittoria rigenerativa visto che l'Arsenal non vinceva da tre settimane ed ha avuto la meglio sul West Bromwich grazie a due rigori trasformati da Arteta; e visto che il Chelsea, da quando Benitez ha rilevato Di Matteo non aveva ancora gustato il sapore della vittoria in campionato. Sul campo del Sunderland, a sprazzi, si è rivisto un Chelsea motivato ed ordinato e,soprattutto, un Torres rigenerato.<BR><BR>Oggi tutta l'attenzione sarà rivolta a Manchester per il derby tra il City e lo United condito dalle tante piccole provocazioni dei giorni scorsi. Prima fra tutte l'intervista rilasciata da Ryan Giggs che non ha usato mezzi termini ed ha snobbato i "cugini" dichiarando:"la forza del City sta nei soldi, per noi il vero avversario di sempre è il Liverpool". Staremo a vedere come risponderanno sul campo gli uomini di Roberto Mancini, che dovranno pur regalare qualche gioia ai propri tifosi dopo la cocente eliminazione in Champions.<BR><BR>Giocate Ieri<BR><BR><STRONG>Arsenal-Wba 2-0&nbsp;&nbsp; 26'-64'Arteta</STRONG><BR><BR><STRONG>Aston Villa-Stoke 0-0</STRONG><BR><BR><STRONG>Swansea-Norwich 3-4&nbsp;&nbsp;&nbsp; 16'Whittaker-40'Bassong-44'Holt-77'Snodgrass(N) - 51'-90'Michu-59'De Guzman(S)</STRONG><BR><BR><STRONG>Sunderland-Chelsea 1-3&nbsp;&nbsp; 11'-45'Torres-48'Mata(C) - 66'Johnson(S)</STRONG><BR><BR><STRONG>Southampton-Reading 1-0&nbsp;&nbsp;&nbsp; 61'Puncheon</STRONG><BR><BR><STRONG>Wigan-QPR 2-2&nbsp;&nbsp; 18'74'Mc Carthy(W) - 25'Nelsen-71'Cissè(Q)</STRONG><BR><BR>Giocano Oggi<BR><BR><STRONG>Man.City-Man.United</STRONG><BR><BR><STRONG>Everton-Tottenham</STRONG><BR><BR><STRONG>West Ham-Liverpool</STRONG><BR><BR>Domani<BR><BR><STRONG>Fulham-Newcastle</STRONG><BR><BR><BR><BR>InghilterraFL0411FL0411torres.jpgSiNpremier-league-giornata-16-il-chelsea-torna-alla-vittoria-1009566.htmSi100427901,02,03010207
1181009547NewsCalcio EsteroPremier League 16a giornata:domani scatta l`ora del derby di Manchester20121208090649Premier League16a giornata&nbsp;<br><br> Inizia oggi pomeriggio la 16a giornata di Premier League. L'Arsenal<STRONG> </STRONG>ospiterà il West Bromwich all’Emirates Stadium e si preannuncia come un incontro molto interessante, specie se si considera che entrambe le squadre, in caso di vittoria,&nbsp;hanno l’occasione di scalare almeno due posizioni in classifica. Per il<STRONG> </STRONG>WBA si tratta di un momento storico perchè ha la possibilità di acciuffare il terzo posto, dietro le big City e United. Ma il Chelsea cercherà di difendere la terza piazza e, dopo l'inizio negativo di Benitez e l'inutile goleada di Champions, non può far altro che concentrarsi per cercare la vittoria casalinga contro il&nbsp;Sunderland. Nel pomeriggio si giocheranno anche gli “spareggi salvezza” Wigan-QPR e Southampton-Reading. <br><br> Capitolo a parte merita il derby di Manchester che, però, si giocherà domani. Anche quest’anno in palio ci sarà molto di più che i 3 punti. Per lo United sarà un’occasione d'oro per distanziare tutti,&nbsp;&nbsp;per il City si tratterà, invece, di tornare in testa alla classifica e per riscattare, almeno in parte, la deludente apparizione in Champions, che&nbsp;ha lasciato tifosi e società particolarmente indispettiti.<br><br> Ecco il programma completo della 16a giornata&nbsp;<br><br> Giocano Oggi<br><br> <STRONG>Arsenal-Wba</STRONG><br><br> <STRONG>Aston Villa-Stoke</STRONG><br><br> <STRONG>Swansea-Norwich</STRONG><br><br> <STRONG>Sunderland-Chelsea</STRONG><br><br> <STRONG>Southampton-Reading</STRONG><br><br> <STRONG>Wigan-QPR</STRONG><br><br> Giocano Domani<br><br> <STRONG>Man.City-Man.United</STRONG><br><br> <STRONG>Everton-Tottenham</STRONG><br><br> <STRONG>West Ham-Liverpool</STRONG><br><br> Lunedì<br><br> <STRONG>Fulham-Newcastle</STRONG><br><br> <STRONG></STRONG>&nbsp;<br><br>InghilterraFL0411FL0411Roberto-Mancini_41.jpgSiNpremier-league.giornata-16-presentazione-1009547.htmSi100427901,02,03010154
1191009543NewsCampionatiLa Juventus è la squadra che vale di più in Italia, secondo il Milan. Nel mondo il Barcellona20121207131912juventus, milanJuventus MilanInteressante lo studio di Pluri Consultoriam agenzia economica brasiliana, sui club più 'costosi' del globo. Nella top 20, quattro squadre italiane: la Juventus, all'ottavo posto, con 307 milioni di euro per 27 giocatori con un miglioramento del 14,1% rispetto all'anno precedente. Poi il Milan, al tredicesimo posto, 229 milioni per 32 giocatori con un -16,6% di valore complessivo. Crolla l'Inter, dal settimo al sedicesimo posto: 219 milioni per 34 giocatori, -33,2% per il valore complessivo tra gli ultimi due anni. A seguire il Napoli, diciassettesimo, 192 milioni per 16 giocatori, lieve peggioramento dello 0,4% nel valore complessivo. Al ventiseiesimo c'è la Roma, che ha perso nove posizioni: 146 milioni per 28 calciatori, -21,7% nella valutazione complessiva. +16,4% per la Lazio: 35 giocatori, 125 milioni di valore totale e trentatreesimo posto, tre meglio della Fiorentina che con 28 calciatori vale in totale 121 milioni di euro, perdendo però il 26,5% rispetto al 2011, a detta di Pluri Consultoria. L'Udinese è cinquantaduesima: 97 milioni di euro, 28 calciatori, -0,8% rispetto all'anno precedente, l'Atalanta è ottantasettesima con un +13,6% per 66 milioni su 30 giocatori. Ottantanovesimo il Cagliari: 26 giocatori, 65 milioni di valore, +6,4% di miglioramento. Nella top cento, anche Parma (novantaduesimo, 63 milioni per 29 giocatori, -15%), Sampdoria (novantatreesima, 63 milioni per 27 giocatori, +20,4%), Palermo (novantaquattresimo, 62 milioni per 27 giocatori, -24,8%) ed il Bologna (centesimo, 58 milioni per 32 giocatori, -3,2%).<br><br> Chi c'è in testa? Il Barcellona.26 giocatori, 671 milioni di valore per una rosa con valore medio di 25,8 milioni a giocatore ed un miglioramento del 7,2% complessivo. Poi il Real Madrid davanti al City, allo United, al Bayern Monaco, al Chelsea, al PSG, alla Juventus, al Tottenham ed all'Arsenal che completano la top 10.<br><br>C1007650adm001adm001conte-6.jpgSiNla-juventus-la-squadra-che-vale-di-piu-in-italia-secondo-il-milan-nel-mondo-il-barcellona-1009543.htmSiT1000007100075701,02,03,06,07,08030159
1201009521NewsCoppeMancio a casa, Spalletti in Europa League (ma che lite con Hulk)20121205081928champions leagueIl Psg di Ancelotti chiude primo E' stato un mercoledì di Champions che ha parlato molto italiano: è andata più o meno bene a tutti, tranne che a Roberto Mancini e al suo City. I suoi infatti, nonostante la sconfitta dell'Ajax a Madrid, non sono riusciti a fare punti in casa del Borussia Dortmund che, seppur con qualche gioiellino in panchina, hanno dominato il match vincendolo 1-0 ma magari meritando qualcosina in più. Seconda eliminazione di fila per l'ex tecnico dell'Inter che difficilmente verrà riconfermato anno. Nell'altro match del girone ha brillato invece finalmente la stella di un altro ex <EM>italiano, </EM>Kakà: splendida la sua realizzazione che al di là di tutto dà grande morale al brasiliano. <br><br> Hanno ottenuto ciò che volevano&nbsp;invece Spalletti e Ancelotti: il primo ha espugnato San Siro in casa d'un Milan che pensava a tutto tranne che a questa partita ed è stato protagonista pure di una furiosa lite con Hulk, il suo giocatore di maggior classe, col brasiliano che minaccia d'andarsene dopo la sostituzione e il tecnico che lo avvisa che avrebbero fatto i conti poi nello spogliatoio. Deve ringraziare invece il portiere del Porto Carletto Ancelotti se,almeno fino al prossimo impegno in campionato, non sarà tempestato da critiche e malumori: il suo Psg batte 2-1 il Porto e chiude in testa al girone. In gol, manco a dirlo due, due ex <EM>italiani: </EM>Thiago Silva e Lavezzi, quest'ultimo grazie alla complicità di Helton come già detto. Nello stesso gruppo del Psg chiude seconda la Dinamo Kyev, che pareggia a Zagabria 1-1.<br><br> Nel gruppo B pareggiano Shalke e Arsenal (rispettivamente prime e seconde), mentre nell'altra partita del gruppo del Milan il Malaga pareggia 2-2 con l'Anderlecht e chiude col primato nel girone. <br><br>FL0141FL0141sport_manchester_city_getty.jpgSiNmancio-a-casa-spalletti-in-europa-league-ma-che-lite-con-hulk-1009521.htmSi100205001,02,03,07030156
1211009503NewsCoppeChampions League, Gruppo B: Schalke e Arsenal, sfida a distanza20121204091234Champions League Gruppo BProbabili formazioni&nbsp;<BR><BR>Anche nel Gruppo B è quasi già tutto deciso. Manca solo sapere chi arriverà primo nel girone e stasera si sfideranno in un duello a distanza lo Schalke o4 e l'Arsenal. <BR><BR>I tedeschi andranno sul campo del Montpellier, già eliminato. I biancoblu di Stevens&nbsp;vanno in Francia&nbsp;per conquistare gli ultimi tre punti necessari a garantirgli&nbsp;di chiudere la prima fase a gironi con il primato solitario. Il tecnico dello Schalke probabilmente farà giocare tra i pali l’esperto Hildebrand, coadiuvato da una difesa a quattro guidata da Howedes e Matip in mezzo e con Uccida e Fuchs ai loro lati. Centrocampo&nbsp;solido con Jones e Neustadter e fantasioso con Holtby che agirà dietro all’unica punta Huntelaar. Sugli esterni agiranno i soliti Draxler e Farfan. <BR><BR>Probabili formazioni<BR><BR>MONTPELLIER (4-2-3-1): Ligali - Congre - Yanga-Mbiwa - Hilton - El Kaoutari - Saihi - Estrada - Utaka - Belhanda - Cabella - Camara <BR><BR>SCHALKE 04 (4-2-3-1): Hildebrand - Uchida - Howedes - Matip - Fuchs - Jones - Neustadter -&nbsp;Farfan - Holtby - Draxler - Huntelaar<BR><BR>Arbitro: Lahoz (SPA)<BR><BR>Nell'altro incontro è l'Arsenal, se vuole arrivare primo,&nbsp;che deve vincere in casa dell'Olympiakos e sperare che lo Schalke non faccia lo stesso in Francia. L'Olympiacos, ormai ufficialmente terzo nel girone e "retrocesso" in Europa League, vuole chiudere l'esperienza in Champions con un risultato positivo davanti ai propri sostenitori. Nell'Arsenal, forse, ci sarà un mini turnover: In avanti Wenger dovrebbe proporre tra i titolari Gervinho, Podolski e Arshavin.<BR><BR>Probabili formazioni<BR><BR>OLYMPIAKOS(4-4-2): Carroll - Torosidis - Papazoglou - Modesto - Holebas - Machado -Fuster - Greco - Abdoun - Mitroglou - Djebbour<BR><BR>ARSENAL(4-3-3): Szczesny - Jenkinson - Mertesacker - Vermaelen - Gibbs -&nbsp;Ramsey - Arteta - Wilshere - Gervinho - Giroud - Podolski<BR><BR>Arbitro_Mallenco(SPA)<BR><BR>Classifica<BR><BR>Schalke 11<BR>Arsenal 10<BR>Olympiakos 6<BR>Montpellier 1<BR><BR>EuropaFL0411FL0411Jack-Wilshere-FA-Youth-Cup-final.jpgSiNchampions-league-gruppo-b-probabili-formazioni-1009503.htmSi100427901,02,03010180
1221009500NewsCalcio EsteroPremier League, 15a giornata: tonfo Chelsea, passo falso City20121203103427Premier League15a giornata&nbsp;<BR><BR>L'Everton di Moyes si conferma grande&nbsp;protagonista della Premier League e blocca la corsa del Manchester City all'Etihad Stadium. Match deciso nel primo tempo: arriva prima la rete di Fellaini, che porta in vantaggio i 'Toffees' a sorpresa, poi il rigore trasformato da Tevez, per fallo dello stesso Fellaini su Dzeko, pareggia i conti.<BR>L'assetto compatto e quadrato dell'Everton mette in grande difficoltà il City, a conferma di un impianto di gioco ben collaudato per Moyes. Gli uomini di Mancini vanno costantemente a sbattere sul muro dell'Everton, rischiando anche molto nelle ripartenze avversarie. Ne approfitta lo United che mette altri due punti tra sè e i cugini del City. Partita divertente e ricca di gol sul campo del Reading, Rooney e VanPersie in grande spolvero. Il Chelsea, invece,&nbsp;affonda, con Benitez in panchina, sul campo del West Ham.<BR><BR>Giocate Sabato<BR><BR><STRONG>West Ham-Chelsea 3-1&nbsp;&nbsp; 13'Mata(C) - 63'C.Cole-86'Diame-90'Maiga(W)</STRONG><BR><BR><STRONG>WBO-Stoke 0-1&nbsp;&nbsp; 75'Whitehad</STRONG><BR><BR><STRONG>Arsenal-Swansea 0-2&nbsp;&nbsp; 88'-90'Michu</STRONG><BR><BR><STRONG>Fulham-Tottenham&nbsp;0-3&nbsp;&nbsp; 56'Sandro-72'-77'Defoe</STRONG><BR><BR><STRONG>Man.City-Everton 1-1&nbsp;&nbsp; 33'Fellaini(E) - 43'Tevez(M)</STRONG><BR><BR><STRONG>QPR-Aston Villa 1-1&nbsp;&nbsp; 8'Holman(A) - 18'Mackie(Q)</STRONG><BR><BR><STRONG>Liverpool-Southampton 1-0&nbsp;&nbsp; 43'Agger</STRONG><BR><BR><STRONG>Reading-Man.United 3-4&nbsp;&nbsp; 8'Kanu-19'Le Fondre-23'Morrison(R) - 13'Anderson-16'-30'Rooney-34'Van Persie</STRONG><BR><BR>Ieri<BR><BR><STRONG>Norwich-Sunderland 2-1&nbsp;&nbsp; 8'Bassong-37'Pilkington(N) - 44'Gardner(S)</STRONG><BR><BR>Oggi<BR><BR><STRONG>Newcastle-Wigan</STRONG><BR><BR>Classifica<BR><BR>1)Manchester U. 36<BR>2)Manchester C. 33<BR>3)Chelsea 26<BR>4)WBO 26<BR>5)Tottenham 26<BR>6)Everton 23<BR>7)Swansea 23<BR>8)West Ham 22<BR>9)Stoke 22<BR>10)Arsenal 21<BR>11)Liverpool 19<BR>12)Norwich 19<BR>13)Fulham 17<BR>14)Newcastle 14<BR>15)Wigan 14<BR>16)Aston Villa 14<BR>17)Sunderland 13<BR>18)Southampton 12<BR>19)Reading 9<BR>20)QPR 6<BR><BR><BR><BR>InghilterraFL0411FL0411rooney.jpgSiNpremier-league-giornata-15-tonfo-chelsea-united-allunga-1009500.htmSi100427901,02,03010165
1231009477NewsCampionatiDa Liverpool con furore: Marouane Fellaini20121201153028everton, fellainiEverton FellainiIl 22 novembre del 1987 nasceva a Bruxelles un ragazzo che del Belgio aveva ben poco. <BR>Certamente non il colore della pelle e nemmeno la capigliatura afro davano ragione alle sue origini. <BR>Solo il nome lasciava intuire la&nbsp;provenienza&nbsp;marocchina mischiata alle tradizioni della sua terra nativa. <BR>La sua caratteristica principale, oltre al capello folto e simpatico, risalta agli occhi di tutti: Marouane è uno dei più forti centrocampisti in circolazione, senza ombra di dubbi. <BR>Purtroppo, però, questo non lo scopriamo certamente noi e certamente adesso, tutt’altro. Siamo arrivati troppo tardi, probabilmente. "Ci sono club interessati a me. Ma l'Everton è un club ambizioso. Io non credo che lascerà andare i suoi migliori giocatori ed è giusto così. Voglio giocare per uno dei più grandi club un giorno. Ma io sono paziente".<BR>Queste sono le parole del giocatore della squadra di Liverpool, non i Reds ma i Toffees che quest’anno stanno vivendo una stagione nettamente migliore di quella di Gerrard e compagni. <BR>E se l’Everton è addirittura sesto in classifica e con il dichiarato obiettivo di raggiungere la Champions League, beh, lo deve soprattutto al suo talento belga: sette gol in dodici partite, un target spaventoso per quello che nasce come centrocampista difensivo per trasformarsi con gli anni e con il tempo in un trequartista che non si accontenta di essere solamente trequartista. <BR>Atipico. <BR>Così lo definiscono in territorio britannico. Idolo assoluto della tifoseria dei Blues, tutti sanno bene che non manca molto all’addio di un altro talento siglato Everton.&nbsp; In pole solo inglesi. Perché? <BR>Perché anche se di britannico Fellaini ha ben poco, il suo calcio e la sua visione di gioco lo rendono perfetto per il football d’oltremanica.<BR>Manchester United, sempre alla ricerca di un trequartista nonostante l’arrivo di Kagawa, e Arsenal sono le due pretendenti più palpabili per il centrocampista ex Standerd Liegi.<BR>E’ vero, anche il Chelsea ereditato da Benitez sarebbe interessato al belga ma l’impressione è che i Blues di Londra debbano sistemare altri raparti prima di concentrarsi sul centrocampo, fronte già forte dopo i numeri acquisti dell’estate. Anche in questo caso, quindi, siamo arrivati tardi, accorgendoci all’ultimo di un talento dalle qualità tanto atipiche quanto fantastiche.<BR>Oggi Mancini potrà ammirare dal vivo il giovane venticinquenne in Manchester City-Everton: l'allenatore ex Inter è avvisato.<BR>Farà strada il giovane Marouane, con o senza Everton ma sempre insieme ai suoi splendidi capelli.FL0882FL0882fellaini.jpgSiNda-liverpool-con-furore-evrton-fellaini-1009477.htmSi100877901,02,03030154
1241009475NewsCalcio EsteroPremier League 15a giornata:Chelsea a caccia del riscatto20121201094527Premier League15a giornata&nbsp;<BR><BR>Oggi pomeriggio apre la 15a giornata di premier league il Chelsea, che andrà in campo&nbsp;contro il West Ham. Gli uomini di Benitez vanno a caccia dei tre punti che potrebbero rilanciarli nella corsa al titolo.<BR>Il Liverpool, che ospita il Southampton terz’ultimo, è alla ricerca di una vittoria che manca ormai da sei giornate e&nbsp;per&nbsp;rafforzare la sempre più scricchiolante panchina del tecnico Rodgers. In realtà anche un successo potrebbe non bastare al mister dei Reds per mantenere la guida tecnica del Liverpool.&nbsp;Il big match della giornata è in programma al ‘City Stadium’ di Manchester, dove i padroni di casa ospiteranno&nbsp;il solido&nbsp;Everton. Gli uomini di Mancini dovranno puntare&nbsp;alla vittoria&nbsp;per non perdere terreno dallo United, atteso dalla facile trasferta contro il Reading penultimo. In programma anche uno dei derby di Londra, tra Fulham e Tottenham.<BR><BR>Giocano Oggi<BR><BR><STRONG>West Ham-Chelsea</STRONG><BR><BR><STRONG>WBO-Stoke</STRONG><BR><BR><STRONG>Arsenal-Swansea</STRONG><BR><BR><STRONG>Fulham-Tottenham</STRONG><BR><BR><STRONG>Man.City-Everton</STRONG><BR><BR><STRONG>QPR-Aston Villa</STRONG><BR><BR><STRONG>Liverpool-Southampton</STRONG><BR><BR><STRONG>Reading-Man.United</STRONG><BR><BR>Domani<BR><BR><STRONG>Norwich-Sunderland</STRONG><BR><BR>Lunedì<BR><BR><STRONG>Newcastle-Wigan</STRONG><BR><BR>InghilterraFL0411FL0411col.jpgSiNpremier-league-presentazione-giornata-15-1009475.htmSi100427901,02,03030115
1251009449NewsCalcio EsteroPremier League 14a giornata:duello United-City20121129093742Premier League14a giornata&nbsp;<br><br> Il Chelsea fatica a carburare con Benitez in panchina, contro il Fulham arriva un altro insipido 0-0 e perde altri punti preziosi sul duo di testa. Le due Manchester del pallone fanno il loro dovere. Allo United è sufficiente un gol al primo minuto del solito Van persie per avere ragione del West Ham. Fatto curioso e al contempo deplorevole, i tifosi del West Ham hanno incitato, nel corso della partita, la Lazio e i barbari comportamenti avuti luogo in occasione del match di Europa league contro i "nemici" del Tottenham. Probabilmente la Federcalcio inglese aprirà un'inchiesta. Il City, che si mantiene a una lunghezza dallo United, ha dovuto affidarsi a super Mario Balotelli, che ha sbloccato a venti minuti dalla fine un incontro che andava complicandosi. Di gran lunga più staccato c'è il Tottenham che ha avuto la meglio sul Liverpool per 2-1 grazie ad una prestazione eccezionale di Gareth Bale autore di una rete e anche di uno sfortunato autogol che, comunque, non macchia più di tanto la sua grande attuazione.<br><br> Giocate Ieri<BR><BR><STRONG>Everton - Arsenal 1-1&nbsp;&nbsp; 1'Walcott(A) - 28'Fellaini(E)</STRONG><BR><BR><STRONG>Tottenham - Liverpool 2-1&nbsp;&nbsp; 7'Lennon-16'Bale(T) - 72'a.gol Bale(L)</STRONG><BR><BR><STRONG>Southampton - Norwich 1-1&nbsp;&nbsp; 32'Lambert(S) - 45'Snodgrass(N)</STRONG><BR><BR><STRONG>Chelsea - Fulham 0-0</STRONG><BR><BR><STRONG>Stoke - Newcastle 2-1&nbsp;&nbsp; 47'Cisse(N) - 81'Walters-85'Jerome(S)</STRONG><BR><BR><STRONG>Swansea - WBO 3-1&nbsp;&nbsp; 9'Mitchu-11'-39'Routledge(S) - 45'Lukaku(W)</STRONG><BR><BR><STRONG>Wigan - Man.City 0-2&nbsp;&nbsp; 69'Balotelli-72'Milner</STRONG><BR><BR><STRONG>Man. United - West Ham 1-0&nbsp;&nbsp; 1'VanPersie</STRONG><BR><BR>Giocate Martedì<BR><BR><STRONG>Sunderland - QPR 0-0</STRONG><BR><BR><STRONG>Aston Villa - Reading 1-0&nbsp;&nbsp; 80'Benteke</STRONG><br><br> <STRONG>Classifica</STRONG><br><br> Manchester U. 33<BR>Manchester C. 32<BR>Chelsea 26<BR>WBO 26<BR>Tottenham 23<BR>Everton 22<BR>Arsenal 21<BR>Swansea 20<BR>Stoke 19<BR>West Ham 19<BR>Fulham 17<BR>Liverpool 16<BR>Norwich 16<BR>Newcastle 14<BR>Wigan 14<BR>Sunderland 13<BR>Aston Villa 13<BR>Southampton 12<BR>Reading 9<BR>QPR 5<BR><BR><br><br>InghilterraFL0411FL0411balotelli.jpgSiNpremier-league-giornata-14-risultati-marcatori-classifica-1009449.htmSi100427901,02,03010131
1261009435NewsCalcio EsteroPremier League, 14a giornata: stasera in campo le big20121128093846Premier League14a giornata&nbsp;<BR><BR>Secondo risultato utile consecutivo per il QPR di Julio Cesar. Buon risultato in trasferta sul campo del Sunderland ma è un punto che, sì, smuove la classifica, ma che non consente di abbandonare l'ultimo posto in classifica. Nell'altro incontro giocato ieri, l'Aston Villa riesce ad avere la meglio sul Reading a 10 minuti dalla fine e conquista tre punti importantissimi in chiave salvezza.<BR><BR>Giocate Ieri<BR><BR><STRONG>Sunderland - QPR 0-0</STRONG><BR><BR><STRONG>Aston Villa - Reading 1-0&nbsp;&nbsp; 80'Benteke</STRONG><BR><BR>Giocano Oggi<BR><BR><STRONG>Everton - Arsenal</STRONG><BR><BR><STRONG>Tottenham - Liverpool</STRONG><BR><BR><STRONG>Southampton - Norwich</STRONG><BR><BR><STRONG>Chelsea - Fulham</STRONG><BR><BR><STRONG>Stoke - Newcastle</STRONG><BR><BR><STRONG>Swansea - WBO</STRONG><BR><BR><STRONG>Wigan - Man.City</STRONG><BR><BR><STRONG>Man. United - West Ham</STRONG><BR><BR><STRONG></STRONG>&nbsp;<BR><BR><BR><BR>InghilterraFL0411FL0411sir alex ferguson.jpgSiNpremier-league-giornata-14-stasera.le-big-in-campo-1009435.htmSi100427901,02,03010141
1271009424NewsCalcio EsteroPremier League, 14a giornata20121127091990 Inghilterra Premier League14a giornata&nbsp;<BR><BR>Inizia oggi la 14a giornata di premier league inglese con due anticipi. Tutte le big saranno impegnate domani con incontri sulla carta abbordabilissimi ma che, tuttavia,&nbsp;nascondono qualche insidia. Grande attesa per il nuovo Chelsea di Rafa Benitez, reduce dal pareggio interno contro il City e impegnato, di nuovo allo Stanford Bridge, contro il Fulham.<BR><BR>Giocano oggi<BR><BR><STRONG>Sunderland - QPR</STRONG><BR><BR><STRONG>Aston Villa - Reading</STRONG><BR><BR>Giocano Domani<BR><BR><STRONG>Everton - Arsenal</STRONG><BR><BR><STRONG>Tottenham - Liverpool</STRONG><BR><BR><STRONG>Southampton - Norwich</STRONG><BR><BR><STRONG>Chelsea - Fulham</STRONG><BR><BR><STRONG>Stoke - Newcastle</STRONG><BR><BR><STRONG>Swansea - WBO</STRONG><BR><BR><STRONG>Wigan - Man.City</STRONG><BR><BR><STRONG>Man. United - West Ham</STRONG><BR><BR><STRONG></STRONG>&nbsp;<BR><BR>InghilterraFL0411FL0411benite.jpgSiNinghilterra-premier-league-giornata-14-1009424.htmSi100427901,02,03010138
1281009415NewsCalcio EsteroPremier League 13a giornata: per lo United primato solitario20121126114133Inghilterra Premier League13a giornataDebutto deludente di Rafa Benitez sulla panchina del Chelsea, non va oltre lo 0-0 casalingo contro il City. United, quindi, che riacciuffa il primato solitario con un punto di vantaggio sugli uomini di Mancini.<BR><BR>Giocate Ieri<BR><BR><STRONG>Swansea-Liverpool 0-0</STRONG><BR><BR><STRONG>Southampton-Newcastle 2-0&nbsp; 35'Lallana-60'Ramirez</STRONG><BR><BR><STRONG>Chelsea-Manchester City 0-0 </STRONG><BR><BR><STRONG>Tottenham-West Ham 3-1&nbsp; 44'-64'Defoe-58'Bale(T) - 82'Carroll(W)</STRONG><BR><BR><BR>Giocate Sabato<BR><BR><STRONG>Sunderland-WBO 2-4&nbsp;&nbsp; 30'Gera-44'Long-81'Lukaku-90'Fortunè(W) - 74'Gardner-87'Sessegnon(S)</STRONG><BR><BR><STRONG>Manchester U.-QPR 3-1&nbsp;&nbsp; 52'Mackie(Q) - 64'Evans-68'Fletcher-72'Hernandez(M)</STRONG><BR><BR><STRONG>Everton-Norwich 1-1&nbsp;&nbsp; 12'Naismith(E) - 90'Bassong(N)</STRONG><BR><BR><STRONG>Stoke-Fulham 1-0&nbsp;&nbsp; 26'Adam</STRONG><BR><BR><STRONG>Wigan-Reading 3-2&nbsp;&nbsp; 35'Morrison-79'a.gol Al-Habsi(R) - 57'-68'-90'Gomez(W)</STRONG><BR><BR><STRONG>Aston Villa-Arsenal 0-0</STRONG><BR><BR><STRONG>Classifica</STRONG><BR><BR>Man.United 30<BR>Man.City 29<BR>West Bromwich 26<BR>Chelsea 25<BR>Everton 21<BR>Arsenal 20<BR>Tottenham 20<BR>West Ham 19<BR>Swansea 17<BR>Fulham 16<BR>Liverpool 16<BR>Stoke 16<BR>Norwich 15<BR>Newcastle 14<BR>Wigan 14<BR>Sunderland 12<BR>Southampton 11<BR>Aston Villa 10<BR>Reading 9<BR>QPR 4<BR><BR><BR><BR><BR>InghilterraFL0411FL0411rooney.jpgSiNpremier-league-giornata-13-risultati-marcatori-classifica-1009415.htmSi100427901,02,03010183
1291009404NewsCalcio EsteroPremier League Giornata 13:lo United di nuovo in vetta20121125130156Inghilterra Premie LeagueGiornata 13&nbsp;<BR><BR>Sorpendente West Bromwich corsaro sul campo del Sunderland e si conferma rivelazione di questa prima parte di Premier League inglese. Solo uno scialbo pareggio per l?arsenal sul campo dell'Aston Villa, la squadra di Wenger è stata deludente e, forse, avrebbe anche meritato di perdere. Manchester United&nbsp;svegliato dal gol del vantaggio del Qpr ne rifila tre in scioltezza e riconquista momentaneamente la vetta della classifica in attesa di conoscere il risultato di oggi tra Chelsea e City. Importanti vittorie anche per Stoke e Wigan. <BR><BR>Giocate Ieri<BR><BR><STRONG>Sunderland-WBO 2-4&nbsp;&nbsp; 30'Gera-44'Long-81'Lukaku-90'Fortunè(W) - 74'Gardner-87'Sessegnon(S)</STRONG><BR><BR><STRONG>Manchester U.-QPR 3-1&nbsp;&nbsp; 52'Mackie(Q) - 64'Evans-68'Fletcher-72'Hernandez(M)</STRONG><BR><BR><STRONG>Everton-Norwich 1-1&nbsp;&nbsp; 12'Naismith(E) - 90'Bassong(N)</STRONG><BR><BR><STRONG>Stoke-Fulham 1-0&nbsp;&nbsp; 26'Adam</STRONG><BR><BR><STRONG>Wigan-Reading 3-2&nbsp;&nbsp; 35'Morrison-79'a.gol Al-Habsi(R) - 57'-68'-90'Gomez(W)</STRONG><BR><BR><STRONG>Aston Villa-Arsenal 0-0</STRONG><BR><BR>Giocano Oggi<BR><BR><STRONG>Swansea-Liverpool</STRONG><BR><BR><STRONG>Southampton-Newcastle</STRONG><BR><BR><STRONG>Chelsea-Manchester City</STRONG><BR><BR><STRONG>Tottenham-West Ham</STRONG><BR><BR>InghilterraFL0411FL0411sir alex ferguson.jpgSiNinghilterra.premier-league-giornata-13-united-in-vetta-1009404.htmSi100427901,02,03010148
1301009366NewsCampionatiLIVE ILCALCIO24 - Champions League: risultato e marcatori20121121211531champions leagueSegui gli aggiornamenti su IlCalcio24.comSegui su IlCalcio24.com le partite di champions League. Match ore 20.45.<BR><BR>Finali<BR><BR>ore 18 Zenit San Pietroburgo-Malaga 2-2 (p.t. 0-2): 8' Buonanotte (M), 9' Fernandez (M), 49' Danny, 88' Fayzulin<BR><BR>Ajax-Borussia Dortmund 1-4 (p.t. 0-3): 8' Reus, 36' Gotze, 41' e 67' Lewandowski, 86'&nbsp; Hoesen (A)<BR><BR>Anderlecht-Milan 1-3 (p.t. 0-0): 46' El Shaarawy (M), 71' Mexes (M), 78' De Sutter, 92' Pato (M)&nbsp; espulsi: Nuytinck (A)<BR><BR>Arsenal-Montpellier 2-0 (p.t. 0-0): 49' Wilshere, 63' Podolski<BR><BR>Dinamo Kiev-Psg 0-2 (p.t. 0-1): 44' e 52'&nbsp;Lavezzi<BR><BR>Porto-Dinamo Zagabria 3-0 (p.t. 1-0): 20' Lucho Gonzalez, 67' Joao Moutinho, 84' Varela<BR><BR>Manchester City-Real Madrid 1-1 (p.t. 0-1): 10' Benzema, 74' Aguero su rigore (M) espulsi: Arbeloa (R)<BR><BR>Schalke 04-Olympiakos 1-0 (p.t. 0-0): 76' Fuchs<BR><BR><BR><BR>C1007650adm001adm00139.jpgSiNlive-champions-league-anderlecht-milan-manchester-city-real-madrid-risultati-marcatori-1009366.htmSiT1000027100075501,02,03,07030485
1311009358NewsCoppeChampions League Gruppo B: Olympiakos terzo incomodo20121121102433Champions League Gruppo BProbabili formazioni&nbsp;<BR><BR>Match clou del Gruppo B&nbsp;è Schalke 04-Olymoiakos. Se vincono i tedeschi tutto rimane com' è, qualsiasi altro risultato rischia di stravolgere tutto.Considerando che in Bundesliga il Bayern sta svolgendo un campionato a parte, lo Schalke guida il gruppo delle inseguitrici con 23 punti, ma ha subito un brutto colpo&nbsp;nell'ultima giornata&nbsp;perdendo 2 a 0&nbsp;a Leverkusen.<BR>L'Olympiakos, dunque, cercherà&nbsp;il colpaccio in terra tedesca e le ottime prestazioni che fin qui ha disputato in Champions League, dimostrano che non è un'impresa impossibile. Nel campionato greco, l'Olympiacos risulta ancora imbattuta dopo 11 giornate, con 31 punti ed è a 8 punti di distacco dalla seconda.<BR><BR>Probabili Formazioni<BR><BR>Schalke 04 (4-2-3-1): Unnerstall - Uchida -&nbsp;Howedes -&nbsp;K Papadopoulos -&nbsp;Fuchs -&nbsp;Neustadter - Jones - &nbsp;Farfan -&nbsp;Holtby -&nbsp;Draxler -&nbsp;Huntelaar<BR><BR>Olympiacos (4-3-3): Carroll -&nbsp;Torosidis -&nbsp;Manolas - Siovas -&nbsp;Holebas - Maniatis -&nbsp;Fejsa -Greco -&nbsp;Fuster -&nbsp;Mitroglou -&nbsp;Abdoun<BR><BR>Arbitro: Kuipers (OLA)<BR><BR>Nell'altro incontro dovrebbe avere vita facile l'Arsenal contro&nbsp;un&nbsp;Montpellier che si è&nbsp;dimostrata squadra cuscinetto. In Premier, la squadra di Wenger, è parecchio indietro, a ben 9 punti dalla vetta, ma viene da una vittoria roboante per 5 a 2 contro il Tottenham e stasera in Champions ha un turno favorevole. Infatti, vincendo, potrebbe allungare sull'Olympiakos e lasciare dietro lo Schalke.<BR><BR>Il Montpellier, campione di Francia, quest'anno sembra essere caduto in un&nbsp;abisso da cui è difficile venire fuori. Solo due punti la dividono dalla zona retrocessione e nell'ultimo turno non è riuscito ad andare all'1-1 contro il Valenciennes.<BR><BR>Probabili Formazioni<BR><BR>Arsenal (4-3-3):&nbsp;Mannone -&nbsp;Jenkinson -&nbsp;Mertesacker -&nbsp;Santos -&nbsp;Vermaelen -&nbsp;Arteta -&nbsp;Ramsey -Cazorla -&nbsp;Gervinho - Giroud -&nbsp;Podolski<BR><BR>Montpellier (4-4-2): Jourden - Congre -&nbsp;Yanga-Mbiwa - El Kaoutari - Bedimo - Cabella -Estrada -&nbsp;Belhanda -&nbsp;Saihi -&nbsp;Charbonnier - Camara<BR><BR>Arbitro: Aydinus (TUR)<BR><BR><BR><BR><BR>EuropaFL0411FL0411champions.jpgSiNchampions-league-gruppo-b-probabili-formazioni-1009358.htmSi100427901,02,03010388
1321009338NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, Walcott resterà all`Arsenal20121119094014juventus, arsenal, walcottJuventus Arsenal WalcottUltime sul futuro di Theo Walcott, riportate dal Daily Mail: l'Arsenal non permetterà all'esterno di lasciare i Gunners, anche se continuerà a rifiutare il rinnovo di un contratto in scadenza nel giugno 2013.C1007650adm001adm001walcott.jpgSiNjuventus-walcott-restera-all-arsenal-1009338.htmSiT1000007100075701,02,03,06030431
1331009287NewsCalciomercatoCalciomercato Milan, prima si vende e poi si compra20121115170925milan, allegriMilan AllegriUna cessione importante come quella di Robinho, per guardare al mercato e provare a prendere una punta ed un difensore centrale. I sogni del Milan sono chiari, il primo si chiama Mario Balotelli, ma soltanto con l'aiuto del Manchester City potrebbe muoversi un affare di questo tipo. I rossoneri lo vogliono in prestito con diritto di riscatto a giugno, ma la trattativa è di quelle difficilissime. Per la difesa il nome più gettonato continua ad essere quello di Yanga-Mbiwa del Montpellier (si dice che il Milan abbia già un accordo per giugno essendo il giocatore in scadenza di contratto), ma anche Peluso e Lisandro Lopez dell'Arsenal di Sarandì sono nomi che i rossoneri seguono con molta attenzione. A riportarlo è Tuttosport.C1007650adm001adm001allegri_600x449.jpgSiNmilan-prma-si-vende-e-poi-si-compra-1009287.htmSiT1000027100075701,02,03,07030488
1341009280NewsCampionatiInghilterra on the road: viaggio nella terra del calcio20121114183313InghilterraL`inghilterra e gli Inglesi: calcio a 360 gradiNonostante abbia perso un pò di spessore, è vero il campionato di calcio italiano mantiene l'antico fascino dei tempi andati. Poi c'è la Liga che, nonostante offra uno spettacolo a due in cui unici protagonisti sono Real e Barça ormai da anni, vanta alcuni dei giocatori più forti del mondo, inevitabile se si considera i successi dei due club e quelli della nazionale spagnola negli ultimi anni. Ma per equilibrio tra i vari club, e perché no, anche per spettacolo, la Premier è considerata dai più il campionato più bello al mondo (sperando che nel giro di qualche anno il nostro campionato si riprenda ciò che aveva fino a qualche anno fa). E quando vai per 4 settimane in Inghilterra, anche se non vivi un'esperienza diretta con il calcio inglese andando ad esempio allo stadio per vedere una partita, inevitabilmente a contatto con il mondo del pallone ci finisci. Tralasciando i tantissimi negozi e le numerose bancarelle a Londra in cui è possibile acquistare i gadgets di una delle tante squadre che militano in Premier e trovano casa proprio nella capitale (Arsenal, Chelsea, Tottenham giusto per citarne 3, gli inglesi lo vivono giorno per giorno il calcio ed inutile dire che proprio a Londra, da città cosmopolita qual'è, non puoi aspettarti di trovare semplicemente il tifoso della squadra della propria città (anche perché sono davvero tante) o della big di turno. E quindi ti capita di trovarti a discutere di calcio con un tifoso dell'Everton, che odia a morte i "cugini" del Liverpool e che, nonostante i rimpianti per l'ex M.Arteta (ceduto quest anno all'Arsenal) si gode un Fellaini più in forma che mai, conscio del fatto però che la propria squadra, nonostante un attuale quarto posto in Premier, non vive uno stato finanziario esaltante e quindi potrebbe anche cedere il centrocampista belga dalla particolare capigliatura alla solita big (Chelsea, Man.United) che ogni fine anno bussa alla porta di qualche altro club di Premier con un assegno bello sostanzioso e si porta via un pezzo pregiato. Poi ovviamente chi è stato a Londra sa che ci si muove quasi solamente con la Metro e lì di incontri se ne fanno davvero tanti, soprattutto quando il Chelsea gioca in Champions e di conseguenza ti ritrovi la metro e le stazioni piene di gente che indossa o la sciarpa o la felpa dei blues, e perché no, pure qualche tifoso della squadra avversaria (in questo caso dello Shakhtar). E ovviamente in qualsiasi quotidiano free che puoi prendere o davanti la stazione della metro o negli alberghi trovi un ampissimo spazio dedicato al mondo del pallone, chiaro segno che tutto si adegua, anche i media, alla richiesta del popolo londinese, con parti dedicate ovviamente alle grandi protagoniste della Premier, con spesso un tocco italico se si considera ad esempio che due di queste sono allenate da due tecnici nostrani (Mancini e Di Matteo), ma con spazio anche alle tantissime leghe e squadre minori che ci sono in Inghilterra, più di quanto se ne possa pensare. Certo diciamo che il calcio in Inghilterra può andare vissuto in maniera diversa, stadio, pub durante la partita, ci sarebbero diversi modi in cui si potrebbe sentire la passione britannica per "football", ma anche guardandolo dal lontano, proprio come in Italia, il calcio è parte integrante della cultura e della vita inglese e chi meglio di noi italiani può capirli? Se non ci fosse il calcio..LondraFL0676FL0676premier-league-4.jpgSiNinghilterra-on-the-road-viaggio-nella-terra-del-calcio--1009280.htmSi100664801,02,03030479S
1351009272NewsCampionatiAmichevole, Italia-Francia: Prandelli lancia Verratti20121114105118Nazionale ItalianaProbabili formazioniStasera saranno importanti la solidità difensiva e il lavoro&nbsp;di quantità a&nbsp;centrocampo. Gli azzurri dovranno puntare sulla velocità di El Shaarawy e Balotelli e sulle doti balistiche di Candreva dalla lunga distanza. Per la squadra di Prandelli sarà determinante avere il predominio sulle fasce, per tagliare i rifornimenti a Menez e Ribery. Viceversa la Francia cercherà di servirli con regolarità, per provare a mettere in mezzo dei palloni interessanti per il centravanti Giroud o per i centrocampisti che di volta in volta si inseriranno.<BR><BR>Prandelli cambia modulo e passa&nbsp;al 4-3-3. In porta spazio a Sirigu al posto di Buffon, con Maggio e Balzaretti esterni di difesa. La coppia centrale sarà tutta bianconera, con Barzagli e Chiellini, mentre a centrocampo in cabina di regia, nel ruolo di Andrea Pirlo, ci sarà Marco Verratti. Montolivo arretra a mezz'ala. In attacco il ct schiererà sugli esterni Candreva a destra ed il rossonero El Shaarawy a sinistra. Mario Balotelli sarà invece la punta centrale. <BR><BR>Modulo speculare per la Francia di Didier Deschamps. I transalpini dovrebbero presentarsi al Tardini con Lloris fra i pali e Koscielny difensore centrale accanto a Sakho. Sugli esterni confermati Debuchy a destra ed Evra a sinistra. Linea mediana molto solida, con Matuidi centrale&nbsp;e Cabaye e Gonalons mezze ali offensive. In avanti l'ex allenatore della Juventus punta tutto sulla rapidità e sulla vena degli esterni offensivi Menez e Ribery, annunciati in gran forma, con il centravanti dell'Arsenal, Giroud, a completare il reparto nel ruolo di punta centrale.<BR><BR>PROBABILI FORMAZIONI<BR><BR>ITALIA(4-3-3): Sirigu - Maggio - Barzagli - Chiellini - Balzaretti - Montolivo - Verratti - Marchisio -<BR>Candreva - Balotelli - El Shaarawy <BR><BR>FRANCIA(4-3-3): Lloris - Evra- Sakho - Koscielny - Debuchy - Gonalons - Matuidi - Cabaye -<BR>Ribery - Giroud - Menez<BR><BR>ParmaFL0411FL0411cesare-prandelli.jpgSiNamichevole-italia-francia-probabili-formazioni-1009272.htmSi100427901,02,03010293
1361009275NewsCampionatiUn po` di storia: 14/11/1934 La battaglia di Highbury20121114102143La battaglia di HighburyInghilterra-Italia 3-2&nbsp;<BR><BR>A quell'epoca il calcio non era ancora minimamente quello di oggi, eppure la presunzione degli inglesi poco si discostava da quella odierna. Talmente presuntuosi da ritenersi troppo forti per giocare una manifestazione di infimo livello (così la consideravano) come il Campionato del Mondo di calcio. In pratica, i vincitori della Coppa Rimet, per potersi legittimare come Campioni del Mondo dovevano superare una specie di esame finale: battere&nbsp;l'Inghilterra in casa sua.<BR><BR>Nel 1934 toccò all'Italia, fresca di titolo mondiale conquistato sconfiggendo in finale la Cecoslovacchia. I pezzi grossi della Football Association,&nbsp;per evitare figuracce, scelsero il 14 novembre per disputare il match. <BR><BR>Pozzo, che uno sprovveduto non era e&nbsp;ben&nbsp;consapevole delle insidie dei campi inglesi nel periodo autunnale, chiese di rinviare la partita, ma Mussolini, tra i massimi promotori dell'evento, gli negò questa possibilità, promettendo in cambio un'Alfa Romeo nuova di zecca a ciascun componente della squadra in caso di successo. <BR><BR>Si giocò ad Highbury, nella tana dell'Arsenal, la squadra resa grande da Chapman e dal suo innovativo «Sistema». La Nazionale Inglese era imperniata dal nucleo di giocatori da lui formati: in campo contro l'Italia ne&nbsp;andarono sette (record tutt'ora imbattuto).&nbsp;Opposta, invece, la&nbsp;filosofia tattica italiana, che fondò i suoi successi sul «Metodo» di Pozzo. In campo&nbsp;andarono nove undicesimi della formazione che&nbsp;sconfisse la Cecoslovacchia a Roma il 10 maggio: Ceresoli e Serantoni rimpiazzarono rispettivamente Combi e Schiavio, che&nbsp;avevano rinunciato alla maglia azzurra per motivi anagrafici.<BR><BR>Olsson, arbitro dell'incontro, non sapeva ancora che quella che doveva essere un partita di esibizione&nbsp;sarebbe diventata&nbsp;una vera e propria battaglia, la battaglia dell'Highbury!. Dopo appena un minuto il direttore di gara svedese&nbsp;fischiò subito un rigore&nbsp;per un intervento del portiere Ceresoli su Drake; sul dischetto&nbsp;andò Brook, ma l'estremo difensore dell'Ambrosiana Inter sventò il gol con un plastico tuffo. Gli animi si scaldarono e a farne le spese&nbsp;fu l'alluce sinistro di Monti, maciullato da un rude intervento di Drake. <BR><BR>Vista l'assenza di sostituzioni, Monti&nbsp;fu costretto a rimanere in campo, finendo addirittura col contribuire involontariamente alla terza marcatura inglese: Drake sfruttò, infatti, un suo errore per trafiggere Ceresoli al 12' dopo che Brook aveva già segnato due gol, di testa al 3' e su punizione al 10'.<BR>Neppure un quarto d'ora di gioco, quindi, e l'Italia&nbsp;era sotto di tre gol e, praticamente, con&nbsp; un uomo in meno. Pozzo costrinse allora Monti ad uscire, collocando Ferraris IV centromediano ed arretrando Serantoni nella posizione di mediano destro. <BR><BR>Per salvare almeno&nbsp;l'onore, l'Italia iniziò a picchiare: Hapgood, il capitano inglese, si ritrovò con il naso rotto; Bowden ci rimise la caviglia; Brook si fratturò un braccio e Drake&nbsp;prese un cazzotto in pieno volto. Tutto ciò nel primo tempo.<BR><BR>Anche nel secondo tempo&nbsp;continuammo a calciare tutto ciò che&nbsp;ci capitava tiro, stinchi compresi. Tra gli azzurri, però, c'era un fuoriclasse: si chiamava Peppino Meazza.&nbsp;Il «Balilla» si caricò la squadra sulle spalle, segnando una doppieta di pregevole fattura: prima un destro al volo, poi un colpo di testa su punizione di Attilio Ferraris. <BR><BR>I nostri, però,&nbsp;non si accontentavano certo di un'onorevole sconfitta: Guaita e Ferrari impensierirono il&nbsp;portiere Moss, ma&nbsp;fu il solito Meazza a sfiorare il gol del pari a pochi istanti dal fischio finale. La sua conclusione, però, finì sul palo, negandogli la gioia di una storica tripletta. <BR><BR>Il match disputato dagli azzurri&nbsp;fu epico e, appunto, finì con l'assumere contorni eroici. Nicolò Carosio, pionere della radiocronaca sportiva,&nbsp;era in delirio: quegli undici scesi in campo non sembrano uomini, ma leoni. I «Leoni di Highbury».<BR><BR><BR>Link Highlights: <A href="http://www.youtube.com/watch?v=YxSWl5gr-90">http://www.youtube.com/watch?v=YxSWl5gr-90</A><BR><BR>LondraFL0411FL0411highbury.jpgSiNun-po-di-storia-inghilterra-italia-la-battaglia-di-highbury-1009275.htmSi100427901,02,03010301
1371009191NewsCalciomercatoCalciomercato Inter, nel mirino Draxler20121107103130inter, draxlerInter DraxlerSi fa sempre più concreta in casa Inter una doppia pista di mercato per la prossima stagione. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport la società nerazzurra nelle prossime settimane tenterà d'intavolare con il Partizan Belgrado una vera e propria trattativa per Lazar Markovic, il trequartista serbo che piace a mezza Europa. L'altro obiettivo di mercato del club di Moratti risponde al nome di Julian Draxler, centrocampista offensivo classe 1993 dello Schalke04 che nella serata di ieri è stato visionato dal ds nerazzurro Ausilio nel match di Champions League contro l'Arsenal.<BR>C1007650adm001adm001draxler-4.jpgSiNinter-nel-mirino-draxler-1009191.htmSiT1000026100075701,02,03030265
1381009192NewsCoppeChampions League, City e Real pari tra paure e recriminazioni20121107090055real city zenit champions leagueKo lo Zenit di SpallettiUn punto per Real e City rispettivamente con Borussia e Ajax: è andata bene, ma poteva andare molto peggio. Soprattutto al City di Mancini: i campioni d'Inghilterra infatti ponti-via sono pandati sotto di due gol (doppietta di De jong). Yaya Toure con una splendida girata ha accorciato nel primo tempo, Aguero invece ha pareggiato i conti nel finale su assit di Baloteeli.&nbsp;A fine partita però Mancio e i suoi fuoriosi con l'arbitro che ha prima annullato un gol regolare al Kun e poi non dato un rigore per fallo su Balotelli allo scadere. Partita difficilissima invece per il Real, sotto ben due volte: Reus con una splendida botta di destro porta in vantaggio i suoi, Pepe pareggia di testa, Goetze da il là ancora una volta ai tedeschi: all'89' una splendida punizione di Ozil, turco di Germania regala il pari. Nel girone del Milan ennesimo flop europeo per lo Zenit di Luciano Spalletti che, orfano di Hulk, perde a Bruxelles con l'Anderlecht grazie al gol di Mbokani: i russi adesso rischiano grossissimo. Nel Gruppo A tutto facile per il Psg: 4-0 il finale coi gol di Alex, Matuidi, Menez e Hoarau, tutti serviti splendidamente da Ibrahimovic. Nell'altra partita del girone&nbsp;0-0 tra Dinamo Kyev e Porto.&nbsp;Pareggiano Shalke 04 e Arsenal nel gruppo B: gunners avanti di due gol con&nbsp;Walcott e Giroud gli uomini di Wenger&nbsp;si fanno raggiungere dal solito Huntelaar e da Farfan. Vince 3-1 l'Olimpyakos contro il Montpellier&nbsp;<BR><BR>FL0141FL0141c_3_media_1597669_immagine_oleft.jpgSiNcity-e-real-pari-tra-paure-e-recriminazioni-1009192.htmSi100205001,02,03030220
1391009179NewsCoppeChampions League: ultima spiaggia per il City20121106120037champions leagueIn campo anche Real e Psg tra le altreQuarta giornata di Champions già decisiva per il Manchester City di Roberto Mancini: i Citizens sono la delusione del torneo finquì e una mancata vittoria oggi con l'Ajax li butterebbe praticamente fuori. L'ex tecnico dell'Inter lancia il Kun Aguero e Tevez: panchina per Balotelli, che ha mal digerito la sostituzione di domenica scorsa e che ha incrinato per l'ennesima volta il suo rapporto col tecnico. Nello stesso girone cerca vendetta il Real Madrid contro il Borussia: all'andata trionfarono i tedeschi, oggi gli uomini di Mou cercano i tre punti per ipotecare il passaggio del turno. In campo Modric e Ozil, per molti incompatibili, ma non per lo Special One che ha tra l'altro risposto alle critiche di chi gli chiedeva della scarsa affluenza della gente al Bernabeu con un secco <EM>"non sono io il responsabile della crisi economica". </EM>Test casalingo&nbsp;facile per il Psg di Ancelotti: la Dinamo Zagabria sembra una squadra ottima per dimenticare il passo falso in campionato. Da tener d'occhio Ibrahimovic, protagonista di una bruttissima espulsione. Nell'altro match del gruppo il Porto cerca il colpaccio in Ucraina con la Dinamo Kyev per mantenere il comando. Lo Zenit (stesso gruppo del Milan) va in Belgio, in casa dell'Anderlecht: test impegnativo per gli uomini di Spalletti apparsi non esattamente in formissima, a dispetto dei grandi nomi. Trasferta difficilissima nel Gruppo B invece per l'Arsenal di Arsene Wenger: lo Shalke 04 in casa è temibilissimo e vorrà senza dubbio bissare la vittoria di due settimane fa a Londra. Olimpyakos-Montpellier, l'altro match dello stesso girone, chiude il programma.FL0141FL0141roberto_mancini.jpgSiNchampions-league-ultima-spiaggia-per-il-city-1009179.htmSi100205001,02,03030188
1401009163NewsCampionatiPremier League, Bundesliga e Liga: la decima giornata20121105123130premier league, bundesliga, ligaPremier League Bundesliga Liga Decima Giornata<STRONG><EM>Premier League: è sempre più Manchester, United. </EM></STRONG><br><br> Sir Alex, dopo un avvio sottotono, ha trovato la chiave giusta per costruire l’equilibrio perfetto, riuscendo a far coesistere perfettamente Rooney e Van Persie che, ovviamente, non poteva non punire la sua ex squadra. I Red Devils non sanno più fermarsi e riescono a sconfiggere i Gunners di Wenger senza troppi problemi: il gol di Santi Cazorla al novantesimo minuto è solo una magra consolazione per una squadra in picchiata libera. È sempre più United anche e soprattutto perché Chelsea e City cadono, non tenendo il passo.&nbsp; Di Matteo non riesce a caricare i suoi a dovere: non basta la marcatura di Victor Moses, utile acquisto estivo, ed è solo pareggio in Galles contro un buon Swansea. <BR>Pareggia, a sorpresa, anche la squadra di Mancini che non riesce ad abbattere il duro e solido muro del West Ham, sempre più protagonista di questo campionato. Mancini ora è chiamato alla partita più importante: battere l’Ajax per riaprire la corsa valida per l’accesso agli ottavi di finale della Champions League. Una corsa che, per il momento, sembra chiusa, con il Dortmund e il Real nettamente favoriti.<BR>Crolla anche Villas Boas, in casa contro il Wigan: il gol di Ben Watson manda al tappeto gli Spurs che avevano una grande occasione per accorciare una classifica che li vede momentaneamente quinti a pari merito con l’Everton. <BR>Proprio l’Everton non riesce però a portare a casa i tre punti dall’impegnativa trasferta a Craven Cottage contro il Fulham. <BR>Ieri pomeriggio ad Anfield Road è andata in scena l’ennesima piccola delusione per la famigerata Kop: il Liverpool rimonta l’incredibile gol di Cabaye ma non riesce ad annullare un Newcastle in dieci uomini per l’espulsione di Coloccini. <BR>L’impressione è che i Reds siano solo Suarez: sempre e solo lui riesce a salvare la faccia a Rodgers e compagni. <BR>Si chiude stasera, con il classico monday night: Il WBA per continuare a sorprendere e per scalare la classifica, il Southampton di Ramirez per uscire da un pozzo profondo e senza fine.<br><br> Risultati: Manchester United-Arsenal 2-1, Swansea-Chelsea 1-1, West Ham-Manchester City 0-0,<BR>Fulham-Everton 2-2, Sunderland-Aston Villa 0-1, Tottenham-Wigan 0-1, Norwich-Stoke City 1-0, QPR-Reading 1-1, Liverpool-Newcastle 1-1, WBA-Southampton (questa sera).<BR>Classifica: Manchester United 24, Chelsea 23, Manchester City 22, Tottenham ed Everton 17, Arsenal, West Ham, Fulham 15, Wba e Newcastle 14, Swansea 12, Liverpool e Wigan 11, Norwich 10, Sunderland, Stoke City e Aston Villa 9, Reading 5 Southampton e Qpr 4.<br><br> <STRONG><EM>Bundesliga: cade una volta, mai due </EM></STRONG><br><br> Il Bayern riprende la marcia devastante, battendo fuori casa l’Amburgo. Un secco 3-0 con i soliti protagonisti. Schweinsteiger su rigore, poi Muller e per finire Kroos. Dietro i bavaresi c’è il vuoto e, obiettivamente, è davvero difficile ipotizzare una rimonta. La squadra di Heynckes, dopo le pesantissime delusioni dello scorso anno, ha iniziato nel migliore dei modi la stagione e sembra irraggiungibile per tutti.<BR>Irraggiungibile anche per Eintracht e Schalke, seconde a pari merito. I primi non vanno oltre il pareggio contro il modesto Furth, fanalino di coda di questo campionato. E dire che i padroni di casa erano partiti fortissimo, con il gol dopo appena un minuto, per poi farsi riprendere nel secondo tempo. Ancora più pesante il passo falso dello Schalke che perde in casa dell’Hoffenheim: il tabellone dice 3-2 e la sconfitta è di quelle crudeli. Ci pensa Schipplock al novantunesimo minuto a stendere la squadra di Gelsenkirchen. La squadra di Stevens ora si trova ad affrontare una sfida decisiva per il passaggio del turno in Europa: dopo il miracolo di Londra, riusciranno i tedeschi a sconfiggere nuovamente l’Arsenal?<BR>Probabilmente anche un altro tecnico aveva già la mente rivolta alla Champions. Stiamo parlando di Klopp, stiamo parlando del Borussia Dortmund. Perché non esistono altre spiegazioni per capire la discontinuità e la bipolarità dei campioni di Germania: meravigliosi in Europa, più che modesti tra i confini nazionali. La sfida al Bernabeu contro il Real è una tappa, una meta decisiva per coronare il sogno della qualificazione. <BR>In coda perdono il Wolfsburg in casa del Norimberga e l’Augsburg, sempre in trasferta contro l’Hannover.<br><br> Risultati: Eintracht-Furth 1-1, Borussia Dortmund-Stoccarda 0-0, Hannover-Augusburg 2-0, Hoffenheim-Schalke 04 3-2, Borussia Mönchengladbach-Friburgo 1-1, Norimberga-Wolfsburg 1-0, Amburgo-Bayern 0-3, Bayer-Fortuna 3-2, Werder-Mainz 2-1.<br><br> Classifica: Bayern 27, Schalke e Eintracht 20, Bayer 18, Dortmund 16, Mainz, Hannover, Werder Brema 14, Amburgo, Stoccarda e Moenchengladbach 13, Friburgo 12, Hoffenheim e Norimberga 11, Fortuna Dusseldorf 10, Wolsfburg 8, Furth 7, Augsburg 6.<br><br> <STRONG><EM>Liga: è un Barcellona a forza nove. Nove come le vittorie in questo campionato: un solo stop, il pareggio nel Clasico</EM></STRONG><br><br> Villanova non ha problemi a risolvere la pratica Celta Vigo. Messi non riesce, per la prima volta, a dedicare un gol al suo nuovo pargolo, quindi ci pensano Adriano, Villa (rinato e più forte che mai) e il solito Jordi Alba, unico ma utilissimo acquisto nel mercato estivo.<BR>Risponde, però, solo una parte di Madrid, quella mourinhana. Il Real cala il poker contro il Saragoza: anche Essien riesce a regalarsi la prima gioia con la camiseta bianca. Il gap rimane, inesorabilmente, di otto punti, francamente troppi per azzardare una rimonta.<BR>Incappa e si inceppa l’Atletico che cade al Mestalla contro il Valencia: prima il solito Soldado, scuola Real, poi chiude la partita nei minuti di recupero Valdez.<BR>Buone nuove per il Milan: il Malaga non sembra più quello di inizio stagione e, per la prima volta in stagione, perde fra le mura di casa contro il Rayo. I rossoneri, martedì, sono chiamati alla vittoria, necessaria per la qualificazione.<BR>Si rialza anche il Bilbao di Bielsa ma la classifica resta molto complicata.<BR>Si chiude questa sera con Getafe-Betis. Gli ospiti, vincendo, salirebbero quarti in classifica superando Malaga e Levante.<br><br> Risultati: Malaga-Rayo Vallecano 1-2, Barcellona-Celta Vigo 3-1, Real Madrid-Saragozza 4-0, Valencia-Atletico Madrid 2-0, Real Sociedad-Espanyol 0-1, <BR>Deportivo La Coruña-Maiorca 1-0, Osasuna-Valladolid 0-1, Granada-Athletic Bilbao 1-2, Siviglia-Levante 0-0. <BR>Lunedì sera, ore 21.30: Getafe- Betis<br><br> Classifica: Barcellona 28, Atletico Madrid 25, Real Madrid 20, Malaga 18, Levante 17, Betis* 16, Siviglia 15, Valladolid 14, Getafe*, Rayo Vallecano 13, Saragozza 12, Athletic Bilbao, Maiorca, Valencia 11, Celta Vigo, Real Sociedad, Deportivo La Coruña 10, Espanyol 9, Granada 8, Osasuna 5.<br><br>FL0882FL0882rooney.jpgSiNpremier-league-bundesliga-e-liga-decima-giornata-1009163.htmSi100877901,02,03030183
1411009154NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, si pensa a Walcott20121104161531juventus, arsenal, walcottJuventus Arsenal WalcottStudiare la preda per poi piazzare il colpo decisivo. In casa Juventus si continua a seguire con particolare attenzione la vicenda del rinnovo contrattuale di Theo Walcott (23), ala offensiva che va in scadenza con l'Arsenal nel giugno 2013. I negoziati per il rinnovo sembrano sempre più complessi e - come riporta Sportmediaset - la dirigenza bianconera continua a seguire da vicino la situazione, aspettando l'arrivo di gennaio per piazzare la sua offerta.C1007650adm001adm001walcott.jpgSiNjuventus-si-pensa-a-walcott-1009154.htmSiT1000007100075701,02,03030268
1421009108NewsCampionatiNona giornata di reti e sorprese in Premier League, Bundesliga e Liga 20121029124531premier league, bundesliga, ligaPremier League Bundesliga Liga Nona Giornata<STRONG><EM>Premier League</EM></STRONG><br><br> Fenomenale. Solo così si può descrivere il livello delle partite inglesi di questo fine settimana. Da cosa partiamo? Beh, c’è l’imbarazzo della scelta.<BR>Doveroso, però, focalizzarsi fin da subito dai due big match della settimana: il derby inglese per eccellenza negli ultimi anni, e il derby del Merseyside.&nbsp; A Stamford Bridge succede di tutto tra Chelsea e Manchester United: Sir Alex sapeva che lo scontro diretto sarebbe stato fondamentale per riaprire un campionato che i Blues stavano dominando. E si sa che quello che Ferguson vuole lo ottiene. Morale? 3-2 per lo United. Il Chelsea ci aveva provato, fino alla fine. Aveva rimontato il doppio svantaggio fino a ottenere il pareggio. Poi è arrivato un rinato Chicharito Hernandez con la compartecipazione del guardalinee sciagurato e la squadra di Londra è stata affondata. <br><br> Tanti gol e tanto spettacolo anche a Liverpool dove finisce 2-2 tra Everton e Reds. Anche qui si tratta di rimonta, anche qui in grande stile. La doppietta di Suarez, unico vero trascinatore della squadra pluricampione d’Inghilterra, non è bastata: prima Osman, poi Naismith.&nbsp; Caro Rodgers, così non ci siamo.<BR>Vincono, anche se di misura, Arsenal e Manchester City. Arteta per i Gunners, Tevez per i Citizens: due squadre che non brillano ma che per il momento reggono i loro obiettivi. Wenger sa che la sua formazione dovrà ambire al massimo alla qualificazione per la Champions, Mancini ringrazia i cugini e si porta a meno uno dal primo posto.&nbsp; Riprende coraggio il Tottenham di Villas Boas dopo la sconfitta nel derby contro Di Matteo: il Southampton sembra già spacciato.<br><br> Risultati: AstonVilla-Norwich 1-1, Arsenal-Queens PR 1-0, Reading-Fulham 3-3, Stoke City-Sunderland 0-0, Wigan-West Ham 2-1, Manchester City-Swansea 1-0, Everton-Liverpool 2-2, Newcastle-W. Bromwich 2-1, Southampton-Tottenham 1-2, Chelsea-Manchester United 2-3.<br><br> Classifica: Chelsea 22, Manchester United 21, Manchester City 21, Tottenham 17, Everton 16, Arsenal 15, Wba 14, West Ham 14, Fulham 14, Newcastle 13, Swansea 11, Liverpool 10, Sunderland 9, Stoke City 9, Wigan 8, Norwich City 7, Aston Villa 6, Southampton 4, Reading 4, Qpr 3.<br><br> <STRONG><EM>Bundesliga</EM></STRONG><br><br> Da questo campionato arriva la sorpresa più eclatante della settimana. O le sorprese. <BR>Cade incredibilmente il Bayern Monaco in una delle partite più accese e più sentite di tutta la Germania. Le aspirine del Leverkusen compiono il miracolo, espugnando l’Allianz Arena nei minuti finali. Chi ha deciso questa insperata vittoria del Bayer? Un incredibile autogol di Jerome Boateng.&nbsp; Si vede proprio che, in Germania o in Italia, non è periodo di salute per la famiglia Boateng.&nbsp; Per fortuna dei bavaresi cade anche l’Eintracht di Francoforte in quel di Stoccarda e sempre per 2-1. Eintracht che viene superato dallo Schalke, squadra in grandissima condizione che ha appena trionfato all’Emirates di Londra e che continua a vincere anche in Bundesliga grazie al gol di Farfan. <br><br> Rinasce, soprattutto grazie alla vittoria in Champions contro il Real Madrid, il Borussia Dortmund che sotto la neve di Friburgo riesce a ottenere un importante 2-0 e a riportarsi quarto in classifica, in zona (è brutto da dire per il ranking) Coppa Campioni.<BR>Rinasce anche il Wolfsburg con un sontuoso poker in trasferta contro il Fortuna Dusseldorf, non certo in gran forma.<br><br> Risultati: Augsburg-Amburgo 0-2, Friburgo-Borussia Dortmund 0-2, Schalke 04-Norimberga 1-0, Mainz-Hoffenheim 3-0, Fortuna-Wolfsburg 1-4, Furth-Werder Brema 1-1, Bayern-Bayer 1-2, Stoccarda-Eintracht 2-1, Hannover-Moenchengladbach 2-3.<br><br> Classifica: Bayern 24, Schalke 20, Eintracht 19, Dortmund e Leverkusen 15, Mainz 14, Amburgo 13 Stoccarda e Moenchengladbach 12, Hannover, Friburgo e Werder Brema 11, Fortuna Dusseldorf 10, Hoffenheim, Wolsfburg e Norimberga 8, Augsburg e Furth 6<br><br> <STRONG><EM>Liga</EM></STRONG><br><br> Barcellona prima, Real Madrid poi. Si rispondono a kilometri di distanza. Si rispondo a colpi di manita, così, come fosse niente. Entrambi in trasferta.&nbsp; La squadra di Villanova passeggia contro il Rayo Vallecano ed è sempre la solita solfa: doppietta di Messi come sempre, poi Xavi, Fabregas e il ritrovato David Villa, che resta comunque in ottica uscita per i blaugrana: Chelsea, Juventus e Inter sono interessate ma l’opzione è praticamente impossibile per le nostre italiane.<br><br> Bene, benissimo anche Josè Mourinho. Si pensava all’ennesimo crollo psicologico dopo la pesante sconfitta di Dortmund e invece no. 5-0 al Maiorca con i soliti protagonisti: doppiette di CR7 e Higuain più la perla di Callejon, un piccolo fenomeno che sarebbe titolare ovunque in Europa.<br><br> Resista comunque il gap dei Galacticos di otto punti nei confronti dei catalani che sembrano proprio irraggiungibili.<BR>Non irraggiungibili per i Colchoneros di Simeone che continuano a vincere sempre grazie alle perle di Radamel Falcao. Barca e Atletico si trovano prime a venticinque punti, dietro vige solo il vuoto.<br><br> Anche il Malaga rimane a distanza di sicurezza dopo il pareggio in trasferta contro l’Espanyol a reti involate. <BR>Male, ancora molto male il Valencia che perde contro il Real Betis, altra sorpresa di questo inizio campionato.<BR>Va meglio nell’altra sponda di Valencia, dove il Levante trionfa ancora, e ancora grazie a Oba Oba Martins, rinato e rifiorito in Spagna.<br><br> Risultati: Espanyo-Malaga 0-0, Real Betis-Valencia 1-0, Celta Vigo-Deportivo 1-1, Rayo-Barcellona 0-5, Saragoza-Siviglia 2-1, Levante-Granada 3-1, Bilbao-Getafe 1-2, Atletico Madrid, Osasuna 3-1, Mallorca-Real Madrid 0-5, Real Valladolid-Real Sociedad (questa sera)<br><br> Classifica: Barcellona 25, Atletico Madrid 25, Malaga 18, Real Madrid 17, Betis Siviglia 16, Levante 16, Siviglia 14, Getafe 13, Real Saragoza 12, Maiorca 11, Valencia 11, Valladolid 10*, Rayo Vallecano 10, Celta Vigo 10, Real Sociedad 9*, Granada 8, Athletic Bilbao 8, Deportivo La Coruna 7, Espanyol 6, Osasuna 5.<br><br>C1007855,C1007856,C1007857FL0882FL0882messi.jpgSiNnona-giornata-di-reti-e-sorprese-in-premier-league-bundesliga-e-liga-1009108.htmSi100877901,02,03030580
1431009074NewsCalciomercatoCalciomercato, quanti big in scadenza20121025124071scadenza contrattoTra gli altri Huntelaar, Llorente e ArshavinGiugno è lontano, ma non calcisticamente. Tanti sono i calciatori in scadenza, e tante sono le trattative che iniziano a nascere sottobanco: Tuttosport ha raccolto i nomi dei top che ancora non hanno rinnovato,&nbsp; e noi di seguito vi parlaiamo della loro situazione.<BR><BR>In Europa è già partita la caccia a Klass Jan Huntelaar, bomber dello Shalke 04 che non riesce a trovare ancora l'accordo per il rinnovo: l'olandese fa gola a molti e addirittura il Real di Mourinho sarebbe alla porta per lui. Un altro che fa molta gola, si sa, è Fernando Llorente: su di lui c'è la Juve, ma lo scarso peso offensivo dell'Arsenal potrebbe costringere i Gunners a provarci per lui già a Gennaio. Chi potrebbe salutare Wenger invece è Theo Walcott:&nbsp;oltre alla Juve piace al City di Mancini. Da non trascurare la situazione di Sulejmani, gioiellino dell'<BR>Ajax, che potrebbe andare a fare fortune altrove.&nbsp;Occhio poi ai non più giovanissimi Tymoschuck, Kolo Toure, Rio Ferdinand, Ashley Cole, Florent Malouda, &nbsp;Andrei Arshavin e Ricardo Carvalho. <BR><BR>In Italia invece ancora non ha rinnovato Buffon ma non crediamo che questo sia un problema e l'accordo si raggiungerà senza problemi: oltre a lui vanno in scadenza Andreolli, appetito in estate da Inter, Juve e Milan, Rolando Bianchi (dubitiamo riguarda ad un suo non rinnovo), Bonera (il Milan difficilmente si opporrà al suo addio), Campagnaro, corteggiato dalla Juve ma pupillo di Mazzarri, Consigli, astro nascente del calcio italiano, Conti (che comunque rinnoverà a breve col Cagliari), Diakitè, ormai fuori rosa alla Lazio, Marchese, corteggiato da Montella alla Fiorentina, Miccoli (il suo potrebbe essere un vero e autentico caso visto che il rinnovo continua a non arrivare) e Walter Samuel, su cui però ci sono pochi dubbi circa un suo rinnovo all'Inter che dovrebbe arrivare a breve.<BR><BR>FL0141FL0141huntelaar.jpgSiNcalciomercato-quanti-big-in-scadenza-1009074.htmSi100205001,02,03,06,07,08010352
1441009066NewsCoppeChampions League, Tutto facile per il Psg, cadono City e Real20121024225055champions leagueColpacci esterni di Olympiacos e Shalke 04La terza giornata di Champions riserva grossissime sorprese: oltre alla sconfitta del Milan desta scalpore il passo falso del <STRONG>City</STRONG> di Mancini in casa dell'<STRONG>Ajax&nbsp;</STRONG>e quello del Real a Dortmund.&nbsp;&nbsp;Per i Citizens le cose si erano messe bene almeno inizialmente,&nbsp;visto il vantaggio&nbsp;dopo 22' con un bel destro di<STRONG> Nasri</STRONG>: allo scadere però<STRONG> De Jong</STRONG> trovava il pari mentre nella ripresa, al 57', <STRONG>Noisander</STRONG> affondava il colpo portando in vantaggio i suoi:<STRONG> Eriksen</STRONG> al 68' chiudeval match; gli assalti finali della squadra inglese,nonostante gli innesti di Tevez e Balotelli non portavano risultati fissando così il risultato sul 3-1.Match spettacolare a <STRONG>Dortmund</STRONG> tra i padroni di casa del Borussia e il Real: i padroni di casa, avanti con <STRONG>Lewandosky</STRONG>, vengono subito raggiunti dal solito <STRONG>Cristiano Ronaldo</STRONG> due minuti dopo. Nella ripresa una perla di<STRONG> Schmelzer</STRONG> dà i tre punti ai tedeschi e riapre il girone.Tutto facile invece per il <STRONG>Psg</STRONG> di Ancelotti con&nbsp;che chiude la partita già nella prima frazione: di <STRONG>Ibra</STRONG> e <STRONG>Menez</STRONG> le reti decisive nello 0-2 alla Dinamo Zagabria. Vince a fatica il Porto che si fa riprendere ben due volte dalla Dinamo Kiev prima di chiudere il match sul 3-2: a segno<STRONG> Varela</STRONG> e due volte<STRONG> Martinez</STRONG> per i portoghesi, <STRONG>Gusev</STRONG> e <STRONG>Ideye</STRONG> per gli ospiti. Colpaccio esterno dello Shalke 04, che passa a Londra in casa dell'Arsenal: dopo un primo tempo abbastanza equilibrato, il solito<STRONG> Huntelaar</STRONG> e <STRONG>Afellay</STRONG> fissano il risultato sullo 0-2. Perde in casa pure il Montpellier con l'Olympiacos: dopo il vantaggio dei francesi con <STRONG>Charbonnier</STRONG> al 49', i greci prima pareggiano con <STRONG>Torossidis</STRONG> e poi allo scadere si portano a casa i tre punti grazie alla rete di <STRONG>Mitroglou</STRONG>. <BR><BR><BR><BR>FL0141FL0141628x471.jpgSiNtutto-facile-per-il-psg-cade-il-city--1009066.htmSi100205001,02,03030134
1451009063NewsCampionatiLIVE - Champions League: risultati e marcatori20121024223531champions league, malaga, milanLive Champions League Segui su IlCalcio24.com la diretta della terza giornata di Champions League. Match ore 20.45.<BR><BR>Zenit San Pietroburgo-Anderlecht 1-0 (p.t. 1-0): 72' Kherzakov su rigore<BR><BR>Ajax-Manchester City 3-1 (p.t. 1-1): 22' Nasri, 44' De Jong (A), 57' Moisander (A), 68' Eriksen (A)&nbsp;<BR><BR>Arsenal-Schalke 04 0-2 (p.t. 0-0): 76' Huntelaar, 86' Afellay<BR><BR>Dinamo Zagabria-Paris Saint Germain 0-2 (p.t. 0-2): 31' Ibrahimovic, 43' Menez<BR><BR>Borussia Dortmund-Real Madrid 2-1 (p.t. 1-1): 36' Lewandowski, 38' Cristiano Ronaldo (R), 64' Schmelzer <BR><BR>Porto-Dinamo Kiev 3-2 (p.t. 2-1): 15' Varela, 21' Gusev (D), 36' e 78' Martinez, 72' Ideye (D)<BR><BR>Malaga-Milan 1-0 (p.t. 0-0): 63' Joaquin&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; 43' Joaquin (M)&nbsp;sbaglia un rigore<BR><BR>Montpellier-Olympiakos 1-2 (p.t. 0-0): 50' Charbonner, 73' Torossidis (O), 91' Mitroglou (O)<BR><BR><BR>C1007650adm001adm001balotelli.jpgSiNlive-champions-league-terza-giornata-malaga-milan-risultati-e-marcatori-----1009063.htmSiT1000027100075501,02,03030434
1461009034NewsCampionatiCalcio Estero: ottava giornata di gol e spettacolo in Premier League, Bundesliga e Liga20121022174531premier league, bundesliga, ligaPremier League Bundesliga LigaAnche in Inghilterra, Germania e Spagna si è giocata l’ottava giornata dei rispettivi campionati.&nbsp; Le big di ogni paese hanno confermato la loro forza e il loro strapotere, anche in vista del turno di Champions, ma le sorprese non sono mancate. <br><br> <STRONG><EM>Premier League</EM></STRONG><br><br> Anche Villas Boas cede ai più forti. Aveva preparato con cura la partita per servire una vendetta sublime e dolorosa alla sua ex squadra. Ma non è bastato. Non sono bastati i gol di Gallas prima, e di Defoe poi. I Blues sono stati, e sono in generale, troppo forti. Uno strepitoso Juan Mata conduce la squadra di Di Matteo verso una vittoria più che meritata. <BR>A condividere il secondo posto ci pensano le due squadre di Manchester. <BR>I citizens vincono per il rotto della cuffia contro un ottimo West Brom. Mancini lo schiera poche volte titolare e la motivazione è ai più sconosciuta. Quando Edin Dzeko entra in campo, la palla finisce in rete. Prima al minuto ottanta sigla il pareggio, poi a tempo ormai scaduto il bosniaco trova il gol che regala i tre punti decisivi.<BR>All’Old Trafford fa tutto Wayne Rooney: prima un autogol incredibile poi con una strepitosa doppietta dona a Sir Alex il sorriso. Ad arrotondare il risultato ci pensano Van Persie e Welbeck: Manchester United 4 - Stoke City 2.&nbsp; È definitivo il crollo dell’Arsenal di Wenger: non è proprio stagione per la squadra di Londra che perde, male, nella difficile trasferta di Norwich.&nbsp; Incredibile ma vero il Liverpool torna a vincere ma la vera sorpresa della stagione si chiama West Ham. La squadra neopromossa di Upton Park ha umiliato il Southampton per 4-1. <br><br> Risultati: Spurs-Chelsea 2-4, Fulham-Aston Villa 1-0, Liverpool-Reading 1-0, Man Utd-Stoke City 4-2, West Brom-City 1-2, Swansea-Wigan 2-1, Norwich-Arsenal 1-0, West Ham-Southampton 4-1, Sunderland-Newcastle 1-1, QPR-Everton 1-1<br><br> Classifica: Chelsea 22, Manchester United 18, Manchester City 18, Everton 15, Tottenham 14, Wba 14, West Ham 14, Fulham 13, Arsenal 12, Swansea 11, Newcastle 10, Liverpool 9, Sunderland 8, Stoke City 8, Norwich City 6, Wigan 5, Aston Villa 5, Southampton 4, Reading 3, Qpr 3.<br><br> <STRONG><EM>Bundesliga</EM></STRONG><br><br> Otto su Otto. Il Chelsea tedesco è il Bayern Monaco. Proprio quel Bayern che l’anno scorso cadde nella notte di Monaco in finale di Champions. Proprio contro il Chelsea. Quest’anno il Bayern domina il campionato e domina le avversarie. 5-0 in trasferta contro il Fortuna Dusseldorf e tre punti in cascina.&nbsp; Prova a tenergli testa il sorprendente Eintracht di Francoforte, anche se l’impresa è ardua. Un secco 3-1 contro l’Hannover regala il secondo posto ai biancorossi che sognano sempre più un accesso nell’Europa che conta.<BR>Cade ancora e cade male, malissimo. L’era dello splendido Borussia Dortmund sembra finita. La squadra di Klopp cade in casa nel derby contro lo Schalke 04, vittorioso per 2-1. <BR>È un disastro il Wolfsburg, pochi anni fa campione di Germania ora in zona retrocessione. L’ultima, pesantissima, sconfitta casalinga contro il Friburgo potrebbe costare la panchina a Felix Magath che deve sbrigarsi per tirare fuori la sua formazione dall’ultimo posto.<br><br> Risultati: Hoffenheim-Furth 3-3, Wolsfburg-Friburgo 0-2, Fortuna-Bayern Monaco 0-5, Borussia Dortmund-Schalke 04 1-2, Bayer Leverkusen-Mainz 2-2, Eintracht-Hannover 3-1, Werder Brema-Borussia Moenchengladbach 4-0, Norimberga-Augsburg 0-0, Amburgo-Stoccarda 0-1<br><br> Classifica: Bayern 24, Eintracht 19, Schalke 17, Dortmund e Leverkusen 12,&nbsp; Hannover, Friburgo, Mainz 11, Werder Brema, Fortuna Dusseldorf, Amburgo 10, Stoccarda e Moenchengladbach 9, Hoffenheim e Norimberga 8, Augsburg 6, Furth e Wolfsburg 5<br><br> <STRONG><EM>Liga </EM></STRONG><br><br> Niente scherzi, niente sorprese. Nella Liga va come tutto doveva andare. <BR>Partita tranquilla per il Real Madrid di Josè Mourinho: i Galacticos battono 2-0 il Celta Vigo ma la vetta rimane difficilissima da raggiungere se non impossibile.<BR>Spettacolo puro a La Coruna dove il Barcellona di Villanova si impone con un rocambolesco 5-4. Chi ha deciso la partita? Non è certo una domanda da un milione di euro, piuttosto un quesito per bambini. Leo Messi cala il tris e arriva a quota 11 gol in otto presenze.<BR>In scia dei blaugrana restano i Colchoneros di Simeone. Anche in questo caso indovinare chi ha deciso la partita non è un enigma. Radamel Falcao timbra il cartellino all’ultimo minuto dei tempi regolamentari e la partita contro la Real Sociedad termina 1-0.<BR>Prima vittoria in stagione dell’Espanyol di Samuele Longo che non riesce però a segnare il terzo gol della Liga.&nbsp; Molto bene, decisamente bene il Malaga che in casa non ne sbaglia una. Diavolo rossonero, sei avvisato. Vince anche il Valencia, disastroso l’Athletic Bilbao del Loco Bielsa.<br><br> Risultati: Malaga-Valladolid 2-1, Real-Celta Vigo 2-0, Valencia-Bilbao 3-2, Deportivo-Barcellona 4-5, Getafe-Levante 0-1, Real Sociedad-Atletico Madrid 0-1, Osasuna-Real Betis 0-0, Espanyol-Rayo 3-2, Granada-Saragoza 1-2.<BR>Chiude l’ottava giornata, stasera,&nbsp; il Siviglia che sfiderà il Maiorca.<br><br> Classifica: Barcellona 22, Atletico Madrid 22, Malaga 17, Real Madrid 14, Betis Siviglia 13, Levante 13, Maiorca 11*, Siviglia 11*, Valencia 11, Valladolid 10, Getafe 10, Rayo Vallecano 10, Celta Vigo 9, Real Sociedad 9, Real Saragozza 9, Granada 8, Athletic Bilbao 8, Deportivo La Coruna 6, Espanyol 5, Osasuna 5.<br><br>C1007855,C1007856,C1007857FL0882FL0882messi.jpgSiNcalcio-estero-ottava-giornta-di-gol-e-spettacolo-in-premier-league-bundesliga-e-liga-1009034.htmSi100877901,02,03030661
1471008998NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, pronto contratto per Llorente20121019114112juventus, athletic bilbao, llorenteJuventus Athletic Bilbao LlorenteSecondo quanto riporta il<EM> Daily Mail</EM> la <STRONG>Juventus</STRONG> sarebbe pronta a offrire un contratto molto oneroso a <STRONG>Fernando Llorente</STRONG>.<BR><BR>Si tratta di circa 150 mila sterline a settimana e all'<STRONG>Athletic Bilbao</STRONG> andrebbero circa 5 milioni di sterline per averlo a gennaio altrimenti arriverebbe a giugno a parametro zero.<BR><BR>Intanto sul giocatore c'è ancora l'interesse dell'Arsenal.<BR><BR>C1007650adm001adm001llorente.jpgSiNjuventus-pronto-contratto-per-llorente-1008998.htmSiT1000007100075501,02,03,06030335
1481008970NewsCalciomercatoCalciomercato Fiorentina, tanti attaccanti nel mirino se parte Jovetic20121017094748fiorentina, joveticFiorentina JoveticSecondo quanto riporta Tuttosport, il futuro di Stevan Jovetic è tutt'altro che scritto. Dopo che Andrea Della Valle ha respinto ogni assalto durante la scorsa estate, compresi i 30 milioni offerti dalla Juventus ovviamente, è molto probabile che la prossima estate il montenegrino lasci i viola con destinazione estera. I club che potrebbero soddisfare le alte pretese della società gigliata (tra i 35 e i 45 milioni) sono il Manchester City, l'Arsenal e il PSG. Se il talento montenegrino dovesse veramente lasciare la Fiorentina, Pradè e Macia saprebbero già dove andare a spendere quei milioni, un po' per una punta già pronta ed un po' per un giovane di belle speranze. Nel primo caso si parla di Lisandro Lopez, Roberto Soldado, Alvaro Negredo, Hernan Barcos e Demba Ba, mentre nel secondo i nomi buoni sono quelli di Ramirez, Wilfried Bony e Hernan Funes Mori.C1007650Firenzeadm001adm00120120419_sj.jpgSiNfiorentina-tanti-attaccanti-nel-mirino-se-parte-jovetic-1008970.htmSiT1000024100075701,02,03030363
1491008955NewsCampionatiItalia, il prossimo ostacolo si chiama Danimarca20121014144531italia, danimarcaItalia DanimarcaTra vecchie conoscenze, presenze ancora sconosciute e futuri sogni proibiti. <BR>Sarà tutt’altro che facile la quarta partita del nostro girone contro i freddi e glaciali danesi del nord.&nbsp; Un obiettivo comune: Brasile 2014. <br><br> La nazionale di mister Prandelli torna a casa. Era da cinque anni che gli azzurri non giocavano a San Siro, la scala del calcio milanese. L’ultima volta, nel settembre 2007, una Francia che portava sul groppone un pesante sentimento di revenge, bloccò la squadra di Donadoni sullo zero a zero.&nbsp; Questa volta l’avversario è di minor calibro, ma, certamente, non sarà una passeggiata. Morten Olsen, un ‘vecchio volpone’ del calcio danese, guida la nazionale nordica ormai da dodici anni ed è già riuscito già a bloccarci nell’Europeo del 2004: prima con una partita a reti inviolate, poi, soprattutto, con il famigerato biscotto svedese. <br><br> Una Danimarca ancora imbattuta ma anche mai vittoriosa: due pareggi in due partite, l’ultimo dei quali contro la Bulgaria.&nbsp; Se leggiamo la formazione biancorossa, troviamo fin da subito diversi nomi noti.&nbsp; Provate ad andare a Roma. Fate il nome di Simon e il cognome di Kjaer. Certamente i giallorossi lì presenti non vi risponderanno né con sorrisi né con abbracci. La giovane promessa del Palermo, dopo la parentesi tedesca al Wolfsburg, ha fallito pesantemente con la Roma di Luis Enrique, in una stagione tutt’altro che positiva. <BR>Il suo compagno di reparto, invece, è sempre stato oggetto di mercato: dall’ Inter al Milan, fino al passaggio che sembrava certo al Barcellona. Il danese, pilastro del Liverpool, ha giurato amore eterno alla Kop: in settimana, infatti, Daniel, si è tatuato sulla pelle il celebre inno della curva dei Reds ‘You’ll never walk alone’.&nbsp; Ma attenzione al centrocampo della squadra ospite.<br><br> Oltre a Khron-Deli, centrocampista reduce da uno strepitoso europeo e spesso accostato anche al campionato italiano, spicca il nome di Eriksen.&nbsp; È lui il vero fenomeno della squadra di Olsen, uno dei più promettenti gioielli del calcio europeo. Stella dell’Ajax, desiderato dal Manchester United e non solo, Christian Eriksen è nato nel 1992 e ha una visione di gioco spaventosa.&nbsp; Sarà lui la vera spina nel fianco da contenere e annullare.<BR>Ma guarda chi si vede lì davanti. Con il suo club non segna mai, perché non gioca mai. Con la nazionale gioca sempre e segna spesso. Ha appena deciso la partita con la Bulgaria, trovando un gol importantissimo per la vittoria finale. Lui è Nicklas Bendtner e gioca nella Juventus. Cioè, gioca è un parolone; piuttosto, si allena con la squadra campione d’Italia. L’attaccante ex Arsenal vuole stupire San Siro, prima di tutto per condurre il suo paese, ma anche per lasciare a bocca aperta Antonio Conte.<br><br> &nbsp;<br><br>MilanoFL0882FL0882cesare-prandelli.jpgSiNitalia-il-prossimo-ostacolo-si-chiama-danimarca-1008955.htmSi100877901,02,03030136
1501008949NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, Conte vuole solo Llorente20121013092527juventus, athletic bilbao, llorenteJuventus Athletic Bilbao LlorenteCome riporta Tuttosport nonostante i molti colpi low cost di primo piano che potrebbero essere messi a segno durante la prossima estate, Antonio Conte per il suo attacco ha un pensiero fisso che si chiama Fernando Llorente. Secondo i ben informati il giocatore non starebbe rinnovando con l'Athletic Bilbao proprio perchè anche nei suoi pensieri ci sarebbe soltanto la Juventus. Le uniche insidie per arrivare all'attaccante si chiamano Inter e Arsenal, che proveranno a prendere per la gola l'Athletic (che sarebbe contento di non perderlo proprio a zero euro) già a gennaio così da anticipare i piani dei bianconeri.C1007650Torinoadm001adm001llorente.jpgSiNjuventus-conte-vuole-solo-llorente-1008949.htmSiT1000007100075701,02,03,06030266
1511008927NewsCampionatiPremier League, settima giornata: c`è solo una capolista20121009183130premier league, settima giornataPremier League Settima GiornataDopo sette giornate dall'inizio del campionato inglese la situazione generale è simile alla nostra. <BR>Sette, infatti, sono anche le giornate giocate dalle nostre squadre.<BR>La Juventus si chiama Chelsea: anche il team di Di Matteo è prima con 19 punti ma, a differenza della squadra di Conte, sembra correre da sola. Dopo la vittoria in casa dei Gunners, i Blues hanno collezionato un'altra vittoria, mettendo al tappeto il modesto Norwich con un sontuoso poker. <BR>A rilento hanno iniziato le due squadre di Manchester, che camminano di pari passo a Inter e Lazio, 15 i punti ottenuti e un gap con il Chelsea di quattro punti che fa preoccupare, nonostante le poche giornate giocate.<BR><BR>Lo United di Sir Alex, però, ha sorpreso tutti, battendo nettamente il Newcastel al St. James's Park. I primi due gol sono stati firmati da due difensori, Evans ed Evra, mentre il terzo, un'autentica prodezza, è stato siglato da Cleverely.&nbsp; Un altro gol incredibile è stato quello di Kolarov, nel soddisfacente e convincente 3-0 dei Citizens contro il Sunderland. La squadra di Mancini che in Europa fatica e non poco, nei confini locali sembra ancora in grado di poter affrontare la sfida per la conquista del titolo.<BR><BR>Dopo i primi due 0-0 nelle prime due partite, l'Arsenal di Wenger preoccupava e non poco. Il malumore dell'ambiente, però, è stato sconfitto: i dodici punti ottenuti sono tutt'altro che un gran bottino ma, almeno, la squadra dell'Emirates potrà ambire alla lotta per la conquista di un posto valido per affrontare la Champions League.&nbsp; Insieme al Totthenam di Villas Boas, che settimana prossima vivrà un ritorno al passato contro il Chelsea, a 14 punti troviamo due piacevolissime sorprese: l'Everton di Liverpool e il West Bromwich Albiol. <BR><BR>Per una squadra di Liverpool in grande spolvero, ne esiste un'altra che vive, ormai da anni, una crisi senza fondo. I Reds hanno ottenuto solamente sei punti nelle prime sette giornate e per la squadra di Brendan Rodgers si profila una stagione durissima e difficilissima. Dopo la clamorosa sconfitta contro l'Udinese, il Liverpool ha ottenuto solo un deludente pareggio a reti inviolate contro lo Stoke City e tra i visi tristi dei tifosi della Kop si intravedeva soltanto un triste pallore. <BR><BR>Nei bassifondi della classifica, oltre a un affannato e poco brillante Southampton di Gaston Ramirez, troviamo il QPR. La stagione è iniziata malissimo e lo testimoniano i soli due punti ottenuti. Julio Cesar non può bastare per preservare una porta che viene bucata spesso, troppo spesso. E il vero talento, Taarabt, malgrado gli ultimi gol fatti, fatica a esplodere, essendo chiamato in causa con poca continuità. La situazione per la squadra di Mark Hughes non è comunque drammatica dato che Norwich e Reading hanno ottenuto solo tre punti e la zona salvezza dista la miseria di due distanze.<BR><BR>Due saranno le partite da tenere sott'occhio al rientro dalla pausa: West Brom e City, a un punto di distanza, combatteranno fino all'ultimo secondo per ottenere tre punti fondamentali.<BR>Sarà anche un derby bellissimo quello che verrà giocato a White Hart Lane tra Spurs e Blues. Villas Boas e Di Matteo, chi la spunterà?<BR><BR><BR><BR>LondraFL0882FL0882ivanovic.jpegSiNpremier-league-settima-giornata-c-e-solo-una-capolista-1008927.htmSi100877901,02,03010143
1521008908NewsCalciomercatoMercato Juventus, Wenger vuole tenere Walcott20121008113130juventus, walcottJuventus WalcottCome riportato dal Daily Mirror, il tecnico dell'Arsenal Arsene Wenger ha in mente di parlare con Theo Walcott questa settimana per cercare di trovare un accordo per il rinnovo del contrattuale (23). Il forte giocatore inglese resta un obiettivo della Juventus, che spera di poterlo prendere a parametro zero la prossima estate. La trattativa è al momento in stallo su una nuova offerta da 75 mila sterline a settimana (poco meno di cinque milioni di euro l'anno). "Theo è un professionista, dà sempre il 100% e io ho grande rispetto per questo atteggiamento - le dichiarazioni di Wenger.<BR>C1007650Torinoadm001adm001walcott.jpgSiNjuventus-wenger-vuole-tenere-walcott-1008908.htmNoT1000007100075701,02,03,06010131
1531008846NewsCampionatiChampions League: risultati e marcatori20121003230315champions leagueChampions League Risultati MarcatoriRisultati e Marcatori di questa seconda giornata di Champions League.<br><br> &nbsp;<br><br> Manchester City-Borussia Dortmund 1-1 (Reus, Balotelli su rigore (M))<br><br> Porto-PSG 1-0 (James Rodriguez)<br><br> Ajax-Real Madrid 1-4(tripletta di Ronaldo, Benzema, Moisander (A))<br><br> Arsenal-Olympiakos 3-1(Gervinho, Mitroglu (O), Podolski, Ramsey)<br><br> Kiev-Dinamo Zagabria 2-0(Gusev, Pivaric)<br><br> Schalke-Montpellier 2-2 (Ait Fana (M), Draxler, Huntelaar su rigore, Camara (M))<br><br> Anderlecht-Malaga 0-3 (Eliseu, Joaquin, Eliseu)<br><br> Zenit-Milan 2-3(Emanuelson, El Shaarawy, Hulk, Shirokov. Aut di Hubocan<BR><br><br>C1007855,C1007856,C1007857,C1007858,C1007650FL0882FL0882balotelli.jpgSiNchampions-league-risultati-marcatori-1008846.htmNo100877901,02,03010619
1541008823NewsCoppeChampions League Gruppo B: Arsenal e Schalke potrebbero già chiudere il discorso qualificazione20121003091776Champions League Gruppo BProbabili formazioniL'Arsenal, vincendo, potrebbe già chiudere il discorso qualificazione.Di contro, i Greci dopo aver steccato la prima uscita non hanno che un risultato a loro disposizione. Il pareggio potrebbe non essere sufficiente in chiave qualificazione. <BR><BR><BR>Nell'Arsenal i&nbsp;terminali offensivi della manovra saranno i soliti Podolski, Gervinho e Walcott, un tridente che pone un mix di velocità e tecnica davvero invidiabili. Mancheranno un po' di centimetri per le giocate su palla alta, ma in questi casi saranno utili gli inserimenti, in particolare su calci d'angolo e punizioni, da parte di Mertesacker, centralone difensivo che il tecnico francese pare intenzionato a rilanciare definitivamente.<BR><BR>L'Olympiakos è una compagine sempre difficile da affrontare, anche quando gioca lontano dalla bolgia del Piero. I biancorossi, lanciatissimi in campionato dove hanno inanellato 5 vittorie in altrettante uscite stagionali, vogliono un pronto riscatto su un terreno difficilissimo come quello dei londinesi. Il tecnico degli ellenici si affiderà alla velocità esplosiva di Djebbour, l'attaccante franco-algerino che sa incunearsi nelle difese giocando sempre sul filo del fuorigioco. In mediana un duo di iberici di buon valore come Fuster e Ibagaza proveranno ad innescarlo cercando di sfruttare il gioco di rimessa e la rapidità.. Elemento da non sottovalutare per la retorguardia londinese sarà Paulo Machado, arrivato nel mercato estivo dal Tolosa e dotato di un`ottima visione di gioco che potrebbe liberare le punte con grande facilità se non marcato da molto vicino.<BR><BR>Probabili formazioni<BR><BR>Arsenal (4-2-3-1) Mannone; Jenkinson, Mertesacker, Vermaelen, Gibbs; Arteta, Ramsey; Walcott, Cazorla, Gervinho; Podolski. <BR><BR>Olympiacos (4-2-3-1) Megyeri; Torossidis, Contreras, Manolas, Holebas; Maniatis, Modesto; P. Machado, Fuster, Abdoun; Djebbour.&nbsp;&nbsp;<BR><BR>Arbitro: Svein Oddvar Moen(NOR)<BR><BR>Lo Schalke 04 scende in campo contro il Montpellier ed una vittoria potrebbe davvero chiudere il discorso qualificazione.&nbsp;<BR>Il Montpellier al contrario è costretto ad ottenere un risultato positivo, dopo aver perso nella gara inaugurale in casa contro l'Arsenal.<BR><BR>Formazione tipo o quasi per la squadra di Gelsenkirchen allenata da Huub Stevens. L'unico cambio rispetto all'ultima gara contro il Dusseldorf potrebbe riguardare l'inserimento di Draxler al posto di Barnetta.<BR><BR>Rene Girard dovrebbe invece confermare l'11 uscito vittorioso nel weekend dal campo del Nancy. Ci si aspetta di più in particolare in termini realizzativi dal marocchino Belhanda.<BR><BR><BR>Probabili formazioni<BR><BR><BR>Schalke: Unnerstall; Howedes, Matip, Papadopoulos, Fuchs; Jones, Neustadter; Afellay, Holtby, Draxler; Huntelaar.<BR><BR><BR>Montpellier: Jourdren; Bocaly, Hilton, Congre, Yanga-Mbiwa; Saihi, Estrada; Cabella, Belhanda, Ait Fana; Camara.<BR>La vittoria del Montpellier è in lavagna a 5.50, gioca 20 euro di bonus Betclic vinci 110 euro.<BR><BR>Arbitro: Sergei Karasev(RUS)<BR><BR><BR><BR>C1007855,C1007856EuropaFL0411FL0411Jack-Wilshere-FA-Youth-Cup-final.jpgSiNchampions-league-gruppo-b-seconda-giornata-probabili-formazioni-1008823.htmSi100427901,02,03010629
1551008801NewsCoppeChampions League Gruppo E: la prima allo Juventus Stadium20121002094531Champions League Gruppo EProbabili formazioni&nbsp;<BR><BR>La Juventus dopo il poker rifilato alla Roma torna in Champions e debutta, finalmente, allo Juventus Stadium contro lo Shakhtar Donetsk di Lucescu. Lo Shakhtar all'esordio nel gruppo E ha battuto 2-0 il Nordsjaelland. La formazione di Lucescu è prima ed imbattuta nella Premier League ucraina, con 10 vittorie in altrettanti incontri.<BR>&nbsp;<BR>Nella Juventus sono previsti dei cambi rispetto alla squadra schierata sabato contro la Roma. Come esterni dovrebbero riprendersi la maglia da titolare Lichtsteiner ed Asamoah. Come partner di Vucinic, Quagliarella favorito su Giovinco e Matri.<BR>&nbsp;<BR>Infarcito di brasiliani lo Shakhtar Donetsk presenta la formazione tipo a Torino. Gli elementi di punta dell'11 di Lucescu restano il laterale croato, nonchè capitano, Srna e il bomber armeno Mkhitaryan, autore di 13 gol in patria.<BR>&nbsp;<BR>Probabili formazioni:<BR>&nbsp;<BR>Juventus:Buffon, Chiellini, Bonucci, Barzagli, Asamoah, Marchisio, Pirlo, Vidal, Lichtsteiner, Vucinic, Quagliarella.<BR>&nbsp;<BR>Shakhtar:Pyatov, Srna, Kucher, Chygrynsky, Rat, Ilsinho, Fernandinho, Douglas Costa, Mkhitaryan, Willian, Luiz Adriano.<BR>&nbsp;<BR>Arbitro: Bas Nijhuis(OLA).<br><br> Nell'altro incontro del giorne, i campioni d`Europa del Chelsea, dopo il pareggio casalingo e la rimonta subita contro la Juventus, saranno di scena in Danimarca nell`incontro, sulla carta, più facile del gruppo E. Gli uomini di Di Matteo, infatti, incontreranno il Nordsjaelland squadra cuscinetto nonché fanalino di coda del girone ed ancora fermo al palo con 0 punti dopo la sconfitta di due settimane fa contro lo Shakhtar.<BR>&nbsp;<BR>Il tecnico dei danesi manderà in campo la formazione migliore che poco dovrebbe discostarsi da quella che appena due settimane ha giocato e perso contro lo Shakhtar. Il modulo sarà il 4-2-3-1 con il solo Beckmann (l`unico dotato di qualità) in attacco supportato da 3 mezzepunte.<BR>Di Matteo farà un leggero turn over soprattutto in difesa con Azpilicueta e Bertrand che daranno un turno di riposo ai terzini titolari Ashley Cole e Ivanovic mentre in attacco il grande ballottaggio del tecnico italiano è tra Oscar e Ramires (favorito il primo) con il niño Torres unica punta dopo la rete all`Arsenal di sabato scorso. Accanto a lui ci dovrebbe essere lo spagnolo Mata ed il belga Hazard per un Chelsea schierato con il 4-2-3-1 all`assalto del fortino danese.<BR>&nbsp;<BR>PROBABILI FORMAZIONI<BR>&nbsp;<BR>NORDSJAELLAND(4-2-3-1):Hansen; Parkhurst, Okore, Runje, Mtiliga; Stokholm, Adu; Lorentzen, Christensen, John; Beckmann. All. Hjulmand<BR>&nbsp;<BR>CHELSEA (4-2-3-1): Cech; Azpilicueta, Terry, David Luiz, Bertrand; Obi Mikel, Lampard; Mata, Hazard, Oscar; Torres. All. Di Matteo<BR>&nbsp;<BR>Arbitro:Marijo Strahonja (CRO)<BR><BR><br><br>C1007650EuropaFL0411FL04111839.jpgSiNchampions-league-gruppoe-secondo-turno-probabili-formazioni-1008801.htmSiT1000007100427901,02,03,06010419
1561008738NewsCampionatiPremier League, 6a giornata: buon appetito con Arsenal-Chelsea20120929085437Premier 6a giornataIl programma della Premier per la 6a giornataChe la Premier League regali sempre spettacolo è ormai un dato di fatto. L'alto numero di squadre considerabili "big" e le sorprese che ogni anno tra le squadre che noi definiremo "provinciali" riescono a rendere il campionato inglese sicuramente il più affascinante e il più imprevedibile. Domani si giocherà la sesta giornata della Premier, con vari match in programma davvero invitanti. Sicuramente quello più "appetitoso", non solo per l'ora di inizio, è il match in programma alle 13:45: a sfidarsi sono due delle squadre più importanti del campionato, Arsenal e Chelsea, un match che fa parte quindi anche dei (tanti) derby tra squadre londinesi e, non togliendo nulla alle altre squadre con sede nella capitale inglese e che militano in Premier, certamente è quello più importante. Più "soft" il programma per le 16: scenderà in campo &nbsp;il City di Mancini, chiamato a sfidare il Fulham giocando in trasferta. Meno affascinanti di questo match ma sicuramente interessanti anche Norwich-Liverpool, con i reds che devono confermarsi tra le big in questa stagione anche se non sarà facile, ma anche Stoke-Swansea sulla carta non sembra affatto male. Completano il programma delle 16 Everton-Southampton, Reading-Newcastle e Sunderland-Wigan.<BR><BR>Altro match importante alle 18:30 dove il Manchester United sfiderà in casa il Tottenham: match che non si prospetta facile per i ragazzi di Ferguson e che però dovrebbe regalare qualche emozione.<BR><BR>Per vedere invece Astonvilla-West Brom. e Qpr-West Ham dovremo invece aspettare rispettivamente domenica alle 17 e lunedì alle 21. Ma con un sabato che regala emozioni dalle 13:45 alle 20 circa, un sacrificio siamo pur disposti a farlo..<BR><BR>C1007856FL0676FL0676van-persie_1438939c.jpgSiNpremier-sesta-giornata-buon-appetito-con-chelsea-arsenal-1008738.htmSi100664801,02,03010575
1571008730NewsCampionatiBoateng, da top player a giocatore normale: la parabola del Prince20120928154531milan, boatengBoateng crcherà il riscatto dopo un inizio difficile di stagioneDa top player a giocatore normale. Questa la parabola di Kevin Prince Boateng.<BR><BR>Il fantasista del Milan, ereditato il 10 di Seedorf, sembra essersi spento. Delle sue giocate sopraffine e al limite dell'impossibile, vedi reti contro Arsenal e Barcelona, solo un vago ricordo, della grinta e della caparbietà si sono perse le tracce. <BR><BR>La critica comincia a incalzare, ma il ghanese vuole rifarsi cerca riscatto, è uno che le critiche non le sente guarda avanti e proverà a rispondere sul campo.<BR><BR>A Parma dovrebbe tornare, dopo la squalifica, pronto per ridare quella fantasia e quella agilità nel saltare l'uomo che manca a questo Milan, anche perché viceversa sarebbe dura rialzarsi per i rossoneri. <BR><BR>I tifosi sono in attesa......<BR><BR>C1007650Milanoadm001adm001boateng-milan-gol.jpgSiNboateng-da-top-player-a-giocatore-normale-e-questa-la-parabola-del-prince-1008730.htmSiT1000027100075501,02,03,07010366
1581008698NewsCampionatiCarling Cup, a sorpresa il Mancio eliminato dall`Aston Villa. Fuori anche l`Everton. Passa il Chelsea20120926163130carling cup, manciniCarling Cup ManciniSerata di coppa ieri in Inghilterra, dove si è giocato il terzo turno della Carling Cup, turno dove finalmente cominciano ad entrare le big del calcio d`oltremanica, e come ogni coppa che si rispetti la sorpresa è sempre dietro l`angolo, ma nessuno si aspettava che il Manchester City campione d`Inghilterra cadesse sul proprio campo contro l`Aston Villa. Partito con la coppia Tevez-Balotelli in avanti, viene punito nei supplementari dopo un 2-2 spettacolare (due volte in vantaggio, in rete anche l`attaccante italiano) dalle reti di Zogbia ed Agbonlahor. Nessun problema per il Chelsea di Di Matteo che asfalta il Wolverhampton 6-0 con le reti di Cahill, Bertrand, Mata, Romeu, Torres e Moses. Fuori Invece l`Everton, eliminato a sorpresa dal Leeds per 2-1. <BR><BR>Vola al quarto turno lo Swindon Town di Paolo Di Canio, che batte agevolmente 3-1 il ben più quotato Burnley. Soffre molto lo Swansea contro il Crawley Town (league One, la nostra Prima divisione), sconfitto solo al 90`. Le altre partite: Vittoria agevole per il Sunderland, 2-0 al Milton Keynes; Vittoria ai supplementari per il Bradford (3-2 al Burton Albino firmato Darby al 115`); Passa il Middlesbrough in trasferta, 1-3 al Preston North End; 2-0 del Southampton (Senza Ramirez) contro lo Sheffield Wednesday; Pesante sconfitta per il West Ham, 1-4 contro il Wigan, trascinato dall`ex genoano Borselli, autore di una splendida doppietta. Oggi le altre partite: scendono in campo lo United all`Old Trafford contro l`ostico Newcastle, l`Arsenal contro l`abbordabile Coventry, il Tottenham in trasferta contro il Carlisie, come in trasferta è anche il Liverpool contro il WBA Chiudono il programma del quarto turno Norwich-Doncaster e Qpr-Reading. <BR><BR><BR>C1007856,C1000075LondraFL0733FL0733balotelli.jpgSiNcarling-cup-a-sorpresa-eliminato-il-mancio-fuori-l-everton-passa-il-chelsea-1008698.htmSi100808001,02,03010548
1591008696NewsCampionatiSerie D Girone I - E` derby a Messina20120926130137MessinaMessina, due derby in tre giorniDopo 15 anni a Messina torna a giocarsi un derby. Una settimana lunghissima se si considera che i tifosi sono pronti ad assistere ad un&nbsp;doppio incontro tra ACR Messina e Città di Messina, che si affronteranno&nbsp;nel giro di tre giorni, prima in Coppa Italia poi in campionato. <BR><BR>Lo stadio "G.Celeste" tornerà ad ospitare una stracittadina dopo quindici anni: nella stagione 1996-1997 del campionato di serie D si affrontarono l'AS Messina e la Peloro, società di proprietà di Emanuele Aliotta. Fu la Peloro ad avere la meglio sia all'andata che al ritorno imponendosi&nbsp;per 4-1&nbsp;e 6-1. A difendere la porta della Peloro&nbsp;c'era un giovanissimo Emanuele Manitta,&nbsp;<BR><BR>Il primo&nbsp;derby tra squadre messinesi si ebbe nella stagione 1921-1922 del campionato di Prima Divisione.&nbsp;Allora c'erano&nbsp;tre formazioni cittadine: la U.S. Messinese, società che per prima adottò la maglia biancoscudata, trovò lungo il proprio cammino la Umberto I e lo Sporting Club Messina. L'anno seguente le tre formazioni si unirono fondando il F.C. Messina, team che ebbe vita breve: fu sciolto nel 1924 solo dopo due stagioni di attività. <BR><BR>Negli anni seguenti il calcio a Messina fu rappresentato dalla nuova U.S. Messinese che nel 1928 cambiò denominazione in A.C. Messina. Fu proprio in quel periodo che si rinnovò il derby nella città dello Stretto, grazie alla presenza in Prima Divisione della Peloro capitanata dal compianto Giovanni Celeste. Le due formazioni si incontrarono nuovamente nella stagione 1931-1932 del campionato di Prima Divisione girone F. Il Messina riuscì ad imporsi con un secco 3-0 sia all`andata che al ritorno. <BR><BR><BR>Conclusasi la seconda guerra mondiale, l'AS Messina, nata nel 1945 dalla fusione di Peloro, Arsenale e Mario Passamonte, affrontò il Gazzi in serie C. Al termine della stagione le due squadre si fusero dando vita all'A.C. Messina che si trovò davanti ancora una volta una squadra della stessa città: il Giostra, entrambe sfiorarono la promozione in serie B. Nel 1947 le due società si unificarono fondando il glorioso A.C.R. Messina, formazione che conquistò e mantenne la serie B per poi approdare in serie A nel 1963. <BR><BR>Per vedere&nbsp;ancora un derby&nbsp;bisogna&nbsp;arrivare al clamoroso fallimento dell'A.C.R. Messina dei Massimino che nel 1993 viene cancellata dal calcio professionistico. Il fallimento della società che ha lanciato Toto Schillaci è seguito dalla nascita dell'A.S. Messina che partecipa al campionato di serie D con a capo il presidente Pietro La Malfa. Nel 1994 nasce invece la nuova Unione Sportiva Peloro, dalla fusione tra il Villafranca con il Tremestieri. <BR><BR>Adesso tocca all'ACR Messina dei Lo Monaco ed al Città di Messina del duo Conti Nibali  De Leo, società nata nel 2009 dopo il cambio di denominazione dell'USD Camaro, entusiasmare gli animi dei messinesi, anche se su un palcoscenico che sta stretto all'intera città.<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>MessinaFL0411FL0411messina stadio.jpgSiNserie-d-girone-i-derby-messina-1008696.htmSi100427901,02,03010350
1601008659NewsCalciomercatoSpezia, vicino l`accordo con Manninger20120924160610spezia mercatoil portiere austriaco vicino allo SpeziaLo Spezia ha trovato l'accordo per ingaggiare il portiere ex Arsenal e Juventus Alexander Manninger.Si aspetta l'ok del patron Gabriele Volpi che a metá settimana sarà in Liguria e che dovrebbe così definire l'arrivo a La Spezia del portiere austriaco, ennesimo acquisto di uno Spezia che punta subito alla zona playoff<BR><BR>C1007651La SpeziaFL0676FL0676manninger.jpgSiNspezia-manninger-vicino-1008659.htmNoT1007915100664801,02,03010423
1611008644NewsCalcio EsteroPremier League, il punto sulla quinta giornata20120924102159Premier League Giornata 5Premier League, tutto sulla Giornata 5&nbsp; Chelsea, Arsenal, City e United, le quattro big inglesi accomunate dal fatto che hanno dovuto chiedere una mano al proprio reparto difensivo per siglare una rete nel weekend appena trascorso. E' successo così che Cole, Koscielny, Lescott e Rafael si sono improvvisati attaccanti ed oltre a pensare a non prenderli, hanno siglato importanti reti per le proprie squadre. <BR><BR>Fondamentale quello dell'esterno del Chelsea sabato, che ha permesso ai Blues di Di Matteo di lasciarsi alle spalle i deludenti (sebbene per motivi diversi) pareggi con QPR e Juve e ritrovare la via del successo contro lo Stoke City. <BR><BR>Lescott e Koscielny sono stati invece doppi protagonisti ieri nella sfida tra Arsenal e City, conclusa 1-1 proprio per effetto delle loro reti, propiziati curiosamente dall'errore dell'altro. <BR><BR>Un gioiello invece la rete del brasiliano Rafael Da Silva in Liverpool-Manchester United: stop preciso in area e conclusione di prima intenzione di sinistro a giro che si fa ad infilare delicatamente all'incrocio di sinistra, imparabile per Reina. Van Persie completerà il sorpasso ai danni dei Reds nel finale grazie ad un rigore per fallo di Johnson su Valencia. <BR><BR>Il Tottenham coglie la seconda vittoria di fila vincendo il derby casalingo contro il QPR. Rete degli ospiti siglata al 33' da Zamora, pari all'ora di gioco per autorete di Faurlin e rete del sorpasso di Defoe.<BR><BR>QPR ancora a secco di vittorie e la panchina di Hughes traballa, come del resto quella di Rodgers a Liverpool. Il Newcastle ha avuto ragione del Norwich City grazie ad un gol in apertura di Demba Ba. <BR><BR>Primo successo della neopromossa Southampton: chiuso il primo tempo in svantaggio, i Saints si sono scatenati nella ripresa, rifilando un poker d'autore all'Aston Villa. <BR><BR>Infine, un ex Chelsea, Lukaku, al secondo gol in campionato, regala la vittoria di misura al WBA sul Reading. <BR><BR><BR><STRONG>Chelsea-Stoke City 1-0</STRONG><BR>(84' Cole)<BR><STRONG>Southampton-Aston Villa 4-1 </STRONG><BR>(36' Bent, 58' Lambert, 63' Clyne, 72' Puncheon, 95' rig. Lambert)<BR><STRONG>West Ham-Sunderland 1-1 </STRONG><BR>(9' Fletcher, 93' Nolan)<BR><STRONG>Wigan-Fulham 1-2 </STRONG><BR>(31' Rodallega, 68' Duff, 91' Koné)<BR><STRONG>WBA-Reading 1-0 </STRONG><BR>(71' Lukaku)<BR><STRONG>Liverpool-Manchester United 1-2</STRONG><BR>(46' Gerrard, 51' Rafael, 81' rig. van Persie)<BR><STRONG>Newcastle-Norwich City 1-0</STRONG><BR>(19' Ba)<BR><STRONG>Tottenham-QPR 2-1</STRONG><BR>(33' Zamora, aut. Faurlin, 61' Defoe)<BR><STRONG>Manchester City-Arsenal 1-1</STRONG><BR>(40' Lescott, 82' Koscielny)<BR><BR><I>CLASSIFICA</I>: Chelsea 13, Manchester United 12, Everton 10, WBA 10, Arsenal 9, Fulham 9, Manchester City 9, Tottenham 8, West Ham 8, Newcastle 8, Swansea 7, Sunderland 4*, Stoke City 4, Aston Villa 4, Wigan 4, Southampton 3, Norwich 3; Liverpool 2, QPR 2; Reading 1*.<BR><BR>C1007856InghilterraFL0411FL0411Roberto-Di-Matteo_27329081.jpgSiNpremier-league-il-riassunto-della-quinta-giornata-1008644.htmSi100427901,02,03010564
1621008538NewsCoppeLIVE ILCALCIO24 - CHAMPIONS LEAGUE Risultati finali e Marcatori20120918200000Champions LeagueSegui con noi la prima giornata di Champions LeagueGRUPPO A<BR><BR><STRONG>D.Zagabria-Porto:0-2 41'Lucho -92'Defour<BR></STRONG><BR><STRONG>Paris S.G.-D.Kiev:4-1 19' Ibra -30' Thiago Silva - 32' Alex - 90'Pastore(P) - 87'Veloso</STRONG><BR><BR>GRUPPO B<BR><BR><STRONG>Montpellier-Arsenal:1-2 9'Belhanda(M) -16'Podolski -18'Gervinho<BR></STRONG><BR><STRONG>Olympiakos-Schalke 04:1-2 41'Howedes(S) - 58'Abdoun(O) - 59'-Huntelaar(S)</STRONG><BR><BR>GRUPPO C<BR><BR><STRONG>Milan-Anderlecht:0-0<BR></STRONG><BR><STRONG>Malaga-Zenit:3-0&nbsp;&nbsp; 3' - 77'Isco -13'Saviola</STRONG>&nbsp; <BR><BR><BR>GRUPPO D<BR><BR><STRONG>Borussia D.-Ajax:1-0 87'Lewandovski<BR></STRONG><BR><STRONG>Real Madrid-Manchester City:3-2 69'Dzeko(M) - 76'Marcelo(R) - 85'Kolarov(M) - 87'Benzema - 90' Cristiano<BR></STRONG><BR><BR><BR>C1007855,C1007856,C1007857,C1007858EuropaFL0411FL0411champions league 6.jpgSiNlive-ilcalcio-prima-giornata-champions-league-finali-e-marcatori-1008538.htmSi100427901,02,03010561
1631008528NewsCalcio EsteroIl Punto sulla Premier League20120918114123Premier LeagueLa sorpresa:Nick Powell dello UnitedDei Gunners la prestazione più bella della giornata. Il Southampton ci mette del suo (ben due autoreti), ma dalle parti di Londra nord si rivede il calcio champagne marchio di fabbrica Arsene Wenger.<BR>Nel Manchester United rimane a secco Robin Van Persie, ma il Wigan devo lo stesso alzare bandiera bianca all`Old Trafford. Solo un pareggio per Chelsea e Manchester City, con Roberto Mancini infuriato con l`arbitro per il goal dubbio concesso allo Stoke<BR>Tra QPR e Chelsea un match brutto e nervoso, reso ancor più teso dall`ormai celeberrimo incidente tra Anton Ferdinand e John Terry. La mancata stretta di mano del fratellino di Rio non ha certo migliorato le cose. <BR>Approfitta del mezzo passo falso dei Blues il Manchester United, che schiaccia il Wigan in una giornata storica  700 presenze di Paul Scholes con i Red Devils, 600 partite in Premier di Ryan Giggs (ma con quelle nella vecchia First Division siamo a 640) e 500 panchine all`Old Trafford di Alex Ferguson. <BR>Si salva in extremis il Liverpool in quel di Sunderland (Fabio Borini ancora sostituito). Pareggia anche l'Everton nel Monday Night contro il Newcastle.&nbsp; <BR><BR>CONSIGLI PER GLI ACQUISTI  Al Manchester United il diciottenne Nick Powell è costato una bella cifretta (tre milioni di sterline, che potrebbero salire a sei qualora dovesse sfondare) per uno che ha pochissima esperienza tra i professionisti e finora aveva giocato solo in League Two (la quarta serie del calcio inglese). In tanti però lo hanno già designato come il successore di Paul Scholes. <BR>Infatti, Nick dispone di ottime doti balistiche, che sfrutta con costanza anche sui calci piazzati, e di un innato tempismo negli inserimenti. Può giocare da trequartista, da centrocampista centrale ma anche in appoggio alla punta. Ha buona tecnica individuale, ama partire palla al piede ma dimostrato di saper leggere l`azione e offrire assist precisi ai compagni. Spicca, nonostante la giovanissima età, per personalità e Q.I. calcistico. <BR><BR><BR>Chelsea10<BR><BR>Manchester United 9<BR>Arsenal 8<BR>Manchester City 8<BR>Swansea City 7<BR>West Bromwich Albion 7<BR>Everton 7<BR>West Ham 7<BR>Fulham 6<BR>Tottenham 5<BR>Newcastle 5<BR>Stoke City 4<BR>Aston Villa 4<BR>Wigan Athletic 4<BR>Sunderland 3<BR>Norwich City 3<BR>Liverpool 2<BR>Queens Park Rangersg 2<BR>Reading 1<BR>Southampton 0<BR><BR><BR>InghilterraFL0411FL0411sir alex ferguson.jpgSiNil-punto-sulla-premier-league-1008528.htmSi100427901,02,03010117
1641008524NewspronosticiPrimo turno di Champions League:La Scommessa de ILCALCIO2420120918100712Champions League PronosticiLa scommessa de ILCALCIO24Paris Saint Germain - Dynamo Kiev 1&nbsp; 1,65<br><br> Olympiakos Piraeus - Fc Schalke 04 1X 1,40<br><br> Hsc Montpellier - Arsenal Fc X2 1,30<br><br> Cf Malaga - Fc Zenit St Petersburg 1X 1,36<br><br> Real Madrid - Manchester City GG 1,70<br><br> Borussia Dortmund - Ajax Amsterdam OVER(2,5) 1,70<br><br>EuropaFL0411FL0411champions league 6.jpgSiNchampions-league-la-scommessa-de-ilcalcio-1008524.htmSi100427901,02,03010686
1651008519NewsCoppeUEFA Champions League: Gruppo B20120918092944Champions League Gruppo BProbabili formazioni&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; GRUPPO B<BR><BR>Il Montpellier è stata la squadra rivelazione dello scorso anno in Francia, vincendo lo scudetto a scapito del Psg.&nbsp; I campioni di Francia, però, quest'anno sembrano molto al di sotto delle loro potenzialità. Dopo 5 giornate di Ligue 1, si trovano al 16° posto con solo 4 punti conquistati ed un pesante 3:1 subito dal neopromosso Reims lo scorso weekend. Il motivo di questo calo non si può spiegare con la partenza di Giroud, ceduto proprio all'Arsenal. <BR><BR>I Gunners hanno avuto una discreta partenza in Premier League ma hanno mostrato limiti in attacco nonostante il recente 6-1 rifilato al Southampton. Giroud, insomma, non è Van Persie. La squadra di Wenger, comunque, appare più solida ed attenta in difesa rispetto allo scorso anno. <BR><BR>Probabili formazioni<BR><BR>Montpellier (4-2-3-1): Jourdren  YangaMbiwa  Hilton  Bedimo  Congre  Stambouli  Utaka  Belhanda  Cabella - Ait Fana - Herrera <BR><BR>Arsenal (4-2-3-1): Szczesny  Jenkinson  Mertesacker  Vermaelen  Gibbs  Diaby  Arteta  Oxlade  Chamberlain  Cazorla  Podolski - Gervinho <BR><BR><BR>Squadra al completo per i padroni di casa dell'Olimpiakos (eccezion fatta per l'infortunato di lungo corso Avraam Papadopoulos) che nel weekend hanno battuto il Giannina per 2-1. <BR><BR>Lo Schalke si presenterà con il consueto 4-2-3-1 con Huntelaar finalizzatore principe della squadra. Il portiere Hildebrand è ancora infortunato per cui Unnerstall sarà rinconfermato tra i pali dopo l'ottima prestazione nel 2-0 contro il Greuther Furth di sabato scorso. <BR><BR>Probabili formazioni:<BR><BR>OLYMPIAKOS (4-1-4-1): Carroll  Torosidis  Papazoglou  Siovas  Holebas  Modesto  Abdoun  Maniatis  Fuster  Machado - Djebbour<BR><BR>SCHALKE 04 (4-2-3-1): Unnerstall  Howedes  Papadopoulos  Matip  Fuchs  Jones  Neustadter -&nbsp; Farfan  Holby  Draxler - Huntelaar<BR><BR>EuropaFL0411FL0411huntelaar.jpgSiNchampions-league-gruppo-b-probabili-formazioni-1008519.htmSi100427901,02,03010116
1661008438NewsCalciomercatoMercato Barcellona, spesa all`Arsenal20120913102412Barça mercato ArsenalDopo gli arrivi nelle ultime due sedute di mercato di Fabregas e Song, il Barça cerca altri 3 giocatori dei GunnersChe il Barcelona da un paio di anni guardi con un certo interesse alla rosa dell'Arsenal è risaputo. I blaugrana vantano già una rosa molto completa, costituita specialmente da vecchi e nuovi prodotti della cantera catalana, e ogni seduta estiva puntellano la squadra con qualche innesto. Due anni fa ritornò a casa "il figliol prodigo" Cesc Fabregas, giovanili al Barça, esplosioni all'Arsenal, ritorno in Spagna, con un matrimonio annunciato già alla fine del mondiale 2010. Un pò a sorpresa rispetto allo spagnolo, quest anno il volo Londra-Barcelona per vestire la maglia blaugrana l'ha preso Alexander Song, centrocampista camerunense che fino a quest estate militava per la squadra di Wenger. Ma se al momento la squadra di Tito Vilanova sembra essere completa, non solo numericamente ma anche tecnicamente, non c'è da nascondere il fatto che il Barça guardi leccandosi i baffi ancora alla squadra di Wenger, scempiata anche dalla perdita di Van Persie e con un tasso tecnico inferiore sulla carta a quello degli anni passati. Facile ipotizzare che nelle mire degli uomini di mercato catalani possano rientrare Vermaelen, Diaby e soprattutto Wilshere che, anche se essendo centrocampista troverebbe una concorrenza elevatissimo, è il giocatore che per rapporto età-qualità potrebbe intrigare di più gli spagnoli.BarcelonaFL0676FL0676Jack-Wilshere-FA-Youth-Cup-final.jpgSiNbarcelona-spesa-arsenal-1008438.htmSi100664801,02,03010391
1671008313NewsCalciomercatoMercato Milan, Cole è più di un`ipotesi20120908183130milan, chelsea, coleMilan possibile l`ingaggio del terzino del Chelsea Ashley ColeDopo aver tentato, senza successo, la strada Peluso, Adriano Galliani, potrebbe adesso portare avanti una trattativa sensazionale che, senza problemi innalzerebbe il valore dell`organico meneghino. Andrà infatti in scadenza di contratto il prossimo giugno 2013, il terzino inglese Ashley Cole (31) da tempo tra i migliori interpreti di quel ruolo. Il giocatore dopo una lunga carriera tra Arsenal e Chelsea potrebbe essere attratto dall'avventura in rossonero.C1007650Milanoadm001adm001col.jpgSiNmilan-cole-piu-di-un-ipotesi-1008313.htmSiT1000027100075501,02,03,07010194
1681008306NewsCalciomercatoJuventus, Wenger: «Bendtner tornerà all`Arsenal»20120908152221Wenger vede Bendtner ancora all`ArsenalAnche in questa stagione l'Arsenal ha ceduto in prestito l'attaccante <STRONG>Nicklas Bendtner</STRONG>. A puntare su di lui è stata la Juventus, che detiene anche un'opzione per il riscatto del cartellino, ma il tecnico dei Gunners Arsene Wenger già si aspetta di rivedere il giocatore alle sue dipendenze la prossima stagione. Stando a quanto riporta <I>The Guardian</I>, infatti, Wenger avrebbe dichiarato che, nonostante le cessioni in prestito di queste ultime stagioni, vede comunque un futuro all'Arsenal per l'attaccante danese. Ad ogni modo, vista la formula del trasferimento in bianconero, l'ultima parola l'avrà la Juventus.FL0744FL074420120615_bendtner_cop.jpgSiNbendtner-juve-1008306.htmNo100796901,02,03010326
1691008283NewsCalciomercatoBarcellona, Fabregas: «Su di me hanno esagerato»20120907190131barcellona, fabregasBarcellona Fabregas"Tutto quello che si dice su di me è esagerato, incluse alcune illazioni uscite sulla stampa". <STRONG>Cesc Fabregas</STRONG> risponde così, in una intervista a <EM>Radio Catalunya</EM>, alle voci di un rapporto ormai logoro con la dirigenza del <STRONG>Barcellona</STRONG> e alla presunta volontà di andarsene dal club che per riaverlo la scorsa stagione ha pagato 40 milioni di euro. "Voglio precisare che la mia volontà è quella di terminare la carriera al Barca, non ho fatto tutti questi sforzi per tornare solo un anno, ma per chiudere qui. Ho sempre fatto le mie scelte seguendo l'istinto - sottolinea il centrocampista 25enne che ha mosso i primi passi nel calcio che conta al Camp Nou per poi passare nel 2003 all'Arsenal -. Sono tornato con la consapevolezza di dover competere con i migliori giocatori al mondo".C1007857Barcellonaadm001adm001fabregas.jpgSiNbarcellona-fabregas-su-di-me-hanno-esagerato-1008283.htmSi100075701,02,03010302
1701008244NewsCalciomercatoMontpellier, Yanga Mbiwa: «Ho rifiutato tutti, volevo solo il Milan»20120906141531montpellier, yanga mbiwa, milanMontpellier Yanga Mbiwa MilanInteressenti dichiarazioni di <STRONG>Mapou Yanga Mbiwa (23)</STRONG> rilasciata ai microfoni de <EM>L'Equipe</EM>. Il capitano del<STRONG> Montpellier</STRONG> è stato al centro di numerose trattative; fra queste anche di una con il <STRONG>Milan</STRONG>.<BR>"Il presidente mi ha detto che c'è un accordo per la cessione. Il Milan si è fatto sotto ma la sua offerta è stata rifiutata. Da lì ho capito che sarebbe stato difficile andare via. Anche l'Arsenal ha fatto un tentativo. Ma io ero concentrato su altro; ero rimasto deluso da come erano andate le cose con i rossoneri. Il presidente è il nostro capo, colui che ci ha dato un'opportunità: dobbiamo mostrare rispetto".C1007858Montpellieradm001adm001yanga.jpgSiNmontpellier-yanga-mbiwa-ho-rifiutato-tutti-volevo-solo-il-milan-1008244.htmSi100075701,02,03010559
1711008208NewsCampionatiJuventus, Bendtner è in sovrappeso20120905103537juventus, bendtenrJuventus Bendtner<STRONG><EM>G.B. Olivero - Gazzetta dello Sport -&nbsp;&nbsp;</EM></STRONG> Ieri prima seduta per il danese con i compagni: è un po` sovrappeso. Il tecnico lo studia sui dvd. Juve, Bendtner parte in salita: Conte da conquistare e via i chili di troppo. La Juve non c`è: è sparsa in giro per il mondo. Ma c`è Niklas Bendtner e così il primo allenamento della settimana assume un significato diverso. Il gigante danese era già sceso in campo a Vinovo venerdì e sabato scorso, ma quella di ieri era la prima seduta di lavoro con i nuovi compagni. O quello che ne resta: a causa degli impegni delle nazionali, ieri a parte i portieri c`erano solo Matri, Quagliarella, Caceres, Chiellini, De Ceglie.<BR>&nbsp;<BR><EM><STRONG>Sovrappeso -</STRONG></EM> Niklas è arrivato a Vinovo con l`auto aziendale e prima di iniziare l`allenamento ha stretto la mano a tutti i ragazzi della Primavera chiamati da Conte per aggregarsi al gruppo. Poi via di corsa con un programma molto semplice: riscaldamento, esercizio otto contro otto senza porte per perfezionare il possesso palla e poi una parte atletica che ha fatto davvero piombare il danese nel nuovo mondo. Un lavoro importante per tutti e soprattutto per lui che appare un po` in sovrappeso.<br><br> <STRONG><EM>Attesa -</EM></STRONG> Non è un mistero che Conte sia rimasto molto perplesso per l`acquisto del danese. E il percorso per arrivare a Bendtner è stato tortuoso: la Juve prima ha cercato un top player (Van Persie, Jovetic, Suarez, Higuain), poi ha puntato su Llorente, quindi ha capito di doversi accontentare di un buon attaccante meno caro (Dzeko, Berbatov), infine ha virato su una scommessa come Bendtner. C`era la possibilità di riprendere Borriello, maprobabilmente la società non ha voluto riproporre lo stesso attacco della scorsa stagione con Giovinco al posto di Del Piero. Conte avrebbe ripreso Borriello perché Marco conosce il sistema di gioco, si era ambientato benissimo e avrebbe anche sfruttato il duro lavoro atletico della sua breve esperienza juventina. Con Bendtner, invece, il tecnico deve ripartire da zero. In tutti i sensi: naturalmente sa chi è Niklas, ma ha voluto studiarlo su dvd espressamente preparati per lui. E` probabile che il danese debba attendere a lungo prima di avere qualche chance, come è accaduto ad altri giocatori. Proprio Borriello arrivò nei primissimi giorni di gennaio e debuttò da titolare in campionato solo il 18 febbraio nonostante il tecnico lo apprezzasse e fosse convinto della sua utilità.<BR>&nbsp;<BR><STRONG><EM>La maglia di Trezeguet -</EM></STRONG> Bendtner può aggiungere fisicità in certi momenti delle partite, può essere una sponda preziosa se capirà in fretta i meccanismi della squadra e i movimenti dei centrocampisti, è un`alternativa a Matri che però in questo momento è una riserva in quanto la coppia d`attacco titolare è composta da Vucinic e Giovinco. Dimostrando di non avere paura dei paragoni, Bendtner ha scelto la maglia di David Trezeguet: con il numero 17 sulle spalle cercherà di rispolverare quelle qualità che avevano fatto innamorare Wenger e che in effetti lo avevano proposto all`attenzione generale come un potenziale grande attaccante.<BR>&nbsp;<BR><STRONG><EM>I gol -</EM></STRONG> Bendtner ha capito subito che deve salire in corsa sul treno bianconero. Le sue prime parole, raccolte dal sito bianconero, dimostrano un approccio sereno e grintoso: «Penso sia un momento importante per la mia carriera, sono arrivato nel più importante club italiano: è una grande opportunità per la mia crescita. Spero di portare entusiasmo, tanto cuore e buon gioco. Voglio cercare di esprimermi al massimo e di restare umile. So esattamente come Conte fa giocare la squadra e spero di mettermi subito a sua disposizione. Vorrei essere parte di qualcosa di speciale e di grandioso, aiutando la Juve a vincere ancora. Ai tifosi dico solo che sono orgoglioso e che cercherò di segnare molti gol». E proprio i gol sono il grande punto interrogativo: in carriera solo una volta Bendtner è andato in doppia cifra. Era il 2006-07, giocava nel Birmingham e arrivò a quota 11. Ma era la serie B inglese. Con l`Arsenal al massimo ne ha fatti 9. Chissà che la maglia di Trezeguet non lo aiuti a sbloccarsi.<br><br> &nbsp;<br><br> &nbsp;<br><br> &nbsp;<br><br> &nbsp;<br><br> <BR>&nbsp;<br><br>C1007650Torinoadm001adm00120120615_bendtner_cop.jpgSiNjuventus-bendtenr-e-in-sovrappeso-1008208.htmSiT1000007100075701,02,03,06010406
1721008134NewsCalcio EsteroFinalmente tre punti per Real e Psg20120903000427barca real psg unitedOk anche barca e PsgVincono finalmente Real Madrid e Paris Saint Germain: per i francesi a decidere il match la doppietta di Zlatan Ibrahimovic in casa del Lilla con lo svedese che raggiunge quota quattro gol in campionato.<br><br> In Spagna quindi primi tre punti stagionali per la squadra di Mourinho, che batte 3-0 il Granada con due gol di Cristiano Ronaldo (toccata quota 150 reti col Real)&nbsp;e uno di Higuain.&nbsp; Vince però anche il Barca con tro il Valencia: 1-0 il finale grazie alla rete di Messi, e catalani che restano a +5 sui <EM>blancos.</EM><br><br> In Inghilterra invece, oltre alla vittoria dell'Arsenal a Liverpool (0-2 Podolski, Cazorla), oggi è stato il giorno di Robin Van Persie, che con una tripletta ha abbattuto (3-2) il Southampton. Panchina numero mille in Premier per Ferguson coi Red Devils.<br><br> &nbsp;<br><br>C1007857,C1007856,C1007858FL0141FL0141Ibra_672230530.jpgSiNfinalmente-tre-punti-per-real-e-pasg-1008134.htmSi100205001,02,030101268
1731008123NewsCalcio EsteroPremier League, l`Arsenal si risveglia: 0-2 a Liverpool20120902170457arsenal liverpoolIn gol Podolski e CazorlaVince e convince l'Arsenal di Arsen Wenger che, contro il Liverpool, ottiene la prima vittoria i campionato.<br><br> A sbloccare il match, in quel di Anfield Road, &nbsp;è al 31' Lukas Podolski che approfitta di uno splendido assist di Cazorla per insaccare. I Reds spingono, ma i Gunners in contropiede sono letali e, dopo qualche errore di troppo, radoppiano: al 78' Podolski ritorna il favore a Cazorla che insacca per il 2-0.<br><br> Rodgers già sulla graticola, sospiro di sollievo Wenger.<br><br>C1007856FL0141FL0141podolskiarsenalesult.jpgSiNpremier-league-l-arsenal-si-risveglia-a-liverpool-1008123.htmSi100205001,02,03010200
1741008113NewsCalciomercatoMercato Inter, si segue l`evoluzione della vicenda Walcott20120902101531inter, arsenal, walcottInter Arsenal WalcottSecondo l'edizione odierna del <EM>Sunday Mirror</EM> oltre a Manchester City e Liverpool, anche Juventus e <STRONG>Inter</STRONG> seguiranno con interesse, in questi mesi, le evoluzioni del rinnovo di contratto di <STRONG>Theo Walcott</STRONG> con l'<STRONG>Arsenal</STRONG>. I Gunners vogliono arrivare ad ogni costo al rinnovo ed Arsene Wenger ha promesso battaglia, ma se l'accordo non dovesse arrivare anche i due club italiani farebbero un tentativo per l'ala inglese.C1007650Milanoadm001adm001walcott.jpgSiNinter-si-segue-l-evoluzione-della-vicenda-wlcott-1008113.htmSiT1000026100075601,02,03010319
1751008118NewsEditorialeJuve e Toro, tra prospettive diverse e sane rivalità20120902093130juventus, torinoSalvino Cavallaro giornalista iscritto all`Ordine Regionale del Piemonte. Nasce a Milazzo (Me) ma ormai da anni vive e lavora a Torino. Ha collaborato con le redazioni di Sprint & Sport, Piemonte Sportivo, Torino Sera, La Nuova Metropoli, Arte & Dintorni, Stadio Goal. Attualmente, scrive per il Palio dei Quartieri News di Torino e collabora con IlCalcio24. In questi ultimi anni ha scoperto il fascino discreto della letteratura ed ha pubblicato il libro Quello che ho scritto, pensato e pubblicatoe Tra interviste e altroedito da Progetto Immagine. Contatti: salvinocavallaro@libero.itDeposti gli ombrelloni e ultimati i rituali saluti di questa lunga ed estenuante estate balneare, ci riversiamo finalmente in quel calcio che, pur non avendolo mai messo ai margini dei nostri primari interessi personali di giornalisti sportivi, in qualche misura ne siamo stati distratti. Eppure sono passati soltanto pochi mesi tra la fine dello scorso campionato, gli europei di calcio e le Olimpiadi inglesi, ma ci sono sembrati lunghi davvero. Ciò che non si è mai interrotto è quel filo diretto tra noi e lo sport che si identifica in quelle emozioni che, spesso, si annidano tra le pieghe dell`anima e che sono capaci di conquistarti&nbsp; ogni volta. Si chiami patos o più semplicemente tensione emotiva, fatto è che ci accorgiamo sempre di più che il pallone e lo sport in genere, sono davvero importanti per noi. E allora persino le frasi banali del dopo gara e la superficialità con la quale si affrontano tematiche profonde del mondo della pelota, ci vengono a mancare, quasi fosse un rito importante dal quale normalmente ci dissociamo e ci indigniamo come se fossimo innamorati offesi. E, forse, inconsciamente sadici, aspettiamo l`occasione per associare disamine calcistiche e filosofie che nascono spontanee quando il nostro pensiero si rifugia inevitabilmente tra le difficoltà del vivere quotidiano e la ricchezza sfrenata di un mondo che non finiremo mai di esortarne il calmierato. Ma il calcio è passione, chiamatela droga lecita e, per noi, è anche lavoro. Detto questo, desideriamo soffermarci su quanto ha fatto in campagna acquisti Andrea Agnelli con il fido Beppe Marotta e Urbano Cairo con il d.s. Petrachi. Come tutti sanno, a Torino, ormai da troppo tempo, non si gioca più il derby cittadino. Sono mancati gli sfottò e quella sfida tra i bianconeri e granata che s`identifica da sempre come il confronto tra gli aristocratici agnelliani che tutto hanno vinto nel mondo, contro i più poveri rappresentanti del popolo granata i quali vantano orgogliosamente una leggenda e una storia che, purtroppo, non sono riusciti più ad onorare nel tempo. Ma, tralasciando ovviamente le cause di queste ripetute debacle granata protratte negli anni, accostiamoci a quello che il piatto juventino e granata ci offrono ad inizio campionato 2012`13.<BR>La Juventus si presenta come Campione d`Italia 2011`12 e, tra gli innumerevoli traguardi da conquistare, c`è quella Champions League che ormai da troppi anni manca dalla già prestigiosa bacheca bianconera. Pur avendo rincorso invano per tutto il mercato estivo quel top player che avrebbe rappresentato la sicurezza in un attacco che fin dall`anno scorso è sembrato carente, il bilancio del mercato condotto da Beppe Marotta risulta, (almeno teoricamente) positivo. Gli acquisti di Isla, Asamoah, Giovinco, Lucio, Pogba, Rubinho e Bendtner sembrano accontentare la squadra di Antonio Conte. Il cileno Isla, 24 anni, esterno destro, in comproprietà con l`Udinese è in fase di recupero da un serio infortunio al ginocchio, ma sulle sue capacità tecniche non ci sono dubbi. Il ghanese Asamoah, 23 anni centrocampista in comproprietà con l`Udinese, sembra l`acquisto più azzeccato della Juve. Forza fisica e dirompenza assoluta nelle involate esterne del ghanese nel sistema tattico juventino, sembrano essere le caratteristiche che danno affidabilità. Ha anche piedi buoni il corpulento calciatore ex udinese, ottima visione di gioco e capacità di tiro in porta. Insomma un`ottima new entry. Giovinco 25 anni, ritorna alla Juve dopo due stagioni al Parma. Di lui conosciamo la tecnica sopraffina e la capacità d`incunearsi in dribbling con successo tra un`infinità di avversari che, spesso, si rifugiano in fallo per poterlo fermare. Resta dubbia la sua collocazione tattica nello scacchiere voluto da Conte. Lucio, il difensore trentaquattrenne brasiliano che ha lasciato l`Inter dopo tre stagioni e sei trofei vinti con il Triplete del 2010, non ci sembra però adatto a una difesa che, secondo il nostro avviso, avrebbe avuto bisogno di un centrale di difesa di maggiore garanzia. Il francese Pogba, 19 anni mediano con fisico eccellente e ottima qualità, era tra i più promettenti calciatori del Manchester United. Ottimo il colpo di Marotta che è stato capace di assicurarselo anche in virtù di un`eventuale prossima sostituzione di Andrea Pirlo che, ovviamente, non è eterno. Il portiere brasiliano Rubinho 30 anni, è in Italia dal 2006. Ha giocato con il Genoa, il Palermo, il Livorno e il Torino. E` collocato come terzo portiere. D`altra parte, non può essere diversamente, visto che davanti a lui ci sono due monumenti come Buffon e Storari. Infine Bendtner, l`attaccante danese di 24 anni ultimo acquisto juventino che dovrebbe, almeno nell`immediato, tamponare quella delusione del mancato acquisto di quel top player vanamente inseguito. Ha giocato sei stagioni in Premier League, 39 le sue reti tra Birmingham, Arsenal e Sunderland. Al momento, per noi, resta un punto interrogativo, anche perché è da vedere come riuscirà ad adattarsi al calcio italiano e, soprattutto, agli schemi voluti da mister Conte. Ottimo in generale il quadro della nuova Juventus, specie a centrocampo. Per noi resta un dubbio. La difesa non ci sembra sufficientemente rinforzata, almeno nelle sostituzioni. A parte Barzagli, Bonucci (non sempre impeccabile), Chiellini e Lichtsteiner, restano Caceres, De Ceglie e Lucio. Basteranno?<BR><BR>Altri obiettivi per il Torino di Urbano Cairo. I tifosi sono moderatamente contenti, anche se i rumors torinisti avvertono gli immancabili mugugni. La piazza, dopo tanti anni di promesse e delusioni, vuole rivedere la squadra all`altezza di una classifica che conta e gli compete, almeno per prestigio storico. 17 sono state le operazioni tra entrate e uscite ultimate dalla dirigenza granata, ma come al solito, sono molti i prestiti di una società che da sempre non naviga nell`oro e che vede, nel nuovo bilancio di calcio mercato, un disavanzo di 12 milioni euro derivanti dalle operazioni di entrata e uscita. Ottimo l`acquisto del portiere Gillet, fortemente voluto da mister Ventura che conosce bene fin dai tempi della sua permanenza a Bari. In difesa, oltre lo sforzo economico sostenuto per aver trattenuto Angelo Ogbonna è arrivato Alessandro Agostini, 33 enne terzino sinistro che ha militato per otto stagioni consecutive nel Cagliari. Poi Caceres (solo omonimo del giocatore della Juve), D`Ambrosio, Darmian, Di Cesare, Glik, Masiello, Migliorini, e Rodriguez completano il reparto difensivo granata. A centrocampo è arrivato in extremis Birsa. L`esterno sloveno preso in prestito dal Genoa che dovrebbe completare, assieme a Brighi, Santana e Cerci, quello scacchiere di centrocampo che, obiettivamente, ha dimostrato fin dall`anno scorso pericolose lacune. In attacco, perso maldestramente alle buste Antenucci, sono arrivati Meggiorini e Sansone. Il presidente Cairo aveva promesso di non vendere Bianchi, e così è stato. Tuttavia, adesso si presenta il problema del rinnovo del suo contratto e, se le parti non dovessero incontrarsi, l`attaccante granata sarà ceduto nel mercato di gennaio. Ricordiamo che Bianchi è il giocatore del Torino che è maggiormente remunerato. Il suo contratto, infatti, prevede un ingaggio di 1.300.000 euro. Troppo esoso per le casse granata. Comunque, staremo a vedere cosa succederà. Una cosa è certa, i sostenitori granata pensano già al derby fin dal giorno in cui il Toro è ritornato in Serie A.&nbsp; Temeteci, dicono convinti i sanguigni tifosi del Toro. Sarà vero? Comunque, questo è il bello del calcio!<BR><BR>Salvino Cavallaro <BR><BR><BR>C1007650TorinoFL0711FL0711cavallaro 2.JPGSiNjuve-e-toro-tra-prospettive-divrse-e-sane-rivalita-1008118.htmSi100451001,02,03010301
1761008041NewsCalciomercatoLIVE ILCALCIO24 - ULTIMO GIORNO DI MERCATO: TUTTI GLI AFFARI CONCLUSI20120831203130calciomercatoAggiornamenti live sulle ultime ore di mercato19.00 - GOICOECHEA - Per l'approdo di Mauro Goicoechea (24) alla Roma mancava solo l'ufficialità, ma adesso è arrivata anche quella; i giallorossi hanno infatti ufficializzato l'acquisto del portiere uruguagio attraverso un comunicato comparso sul proprio sito: "È stato sottoscritto con il Danubio F.C. il contratto per l'acquisizione a titolo temporaneo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore, fino al 30 giugno 2013, a fronte del riconoscimento di un corrispettivo di ¬ 0,1 milioni. L'accordo prevede altresì il diritto di opzione per l'acquisizione a titolo definitivo, a decorrere dalla stagione sportiva 2013/2014, per un valore di ¬ 0,7 milioni".<BR><BR>19.00 - MELAZZI - Il Genoa, con un comunicato ufficiale, annuncia l'acquisto di Leonardo Melazzi, attaccante classe 1991, prelevato a titolo temporaneo dal Danubio.<BR><BR>19.00 - BAKIC - Annunciati i colpi Agostini e Birsa, il Torino ha reso noto anche l'ingaggio del trequartista classe '93 Marko Bakic (18), proveniente dall'FK Mogren. Il giovane atleta, già nel giro della nazionale montenegrina, approda in granata a titolo definitivo (non esplicitata l'opzione per la comproprietà in possesso della Fiorentina).<BR><BR>18:59-KONE- L'ultimo colpo del mercato italiano è stato quello di Kone. Il Bologna infatti in extremis ha depositato il contratto del centrocampista: per lui è un ritorno<BR><BR>18:56-BOJINOV-CACIA- Depositati all'ultimo momento i&nbsp;contratti dei due giocatori da parte dell'Halles Verona<BR><BR>&nbsp;18:55-SAVIC- Depositato il contratto del serbo acquistato nell'ambito dell'operazione Nastasic col City<BR><BR>1845:-MACCARONE- Massimo Maccarone ritorna all'Empoli. Il giocatore sta per lasciare la Samp e l'annuncio è atteso a momenti<BR><BR>18:40 -TONI- Depositato il contratto di Toni. E' ufficiale il suo ritorno a Firenze 5 anni dopo<BR><BR>18:30- JAVI GARCIA- City vicinissimo ad Javi Garcia: rumors inglesi dicono che il giocatore si trasferirà all'Ethiad&nbsp;per una cifra vicina ai 30 milioni<BR><BR>18:23- TONI- Colpo di scena Fiorentnia: Luca Toni è ad un passo dal ritorno in viola<BR><BR>18:15- BABEL- Ufficiale, Ryan Babel ritorna all'Ajax. Il giocatore era svincolato<BR><BR>18:00-BIRSA- Ufficiale il trasferimento di Birsa al Toro: prestito con diritto di riscatto<BR><BR>18:05-RAMIREZ- Finalmente è arrivata l'ufficialità e i contratti sono stati ufficializzati: Gaston Ramirez è un nuovo giocatore del Soutampon<BR><BR>17:58-CASARINI-Ufficiale il trasferimento del giocatore dal Bologna al Cagliari. Prestito con diritto di riscatto la modalità di trasferimento<BR><BR>17:52-BORRIELLO- Ufficiale Borriello al Genoa. In questo momento il giocatore sta firmando<BR><BR>17:35-LLAMA-&nbsp;E' fatta: Llama passa alla Fiorentina in prestito con diritto di riscatto per i viola. Beffato il Palermo<BR><BR>17:32-DELVECCHIO- Il centrocampista del Lecce ci ripensa e va al Grosseto. In un primo momento sembrava fatta col Varese<BR><BR>17:31-ANTENUCCI- Lo Spezia ha chiuso col centravanti del Catania. Atteso ad ore l'annuncio<BR><BR>17:30- BIRSA- Ci siamo quasi per il trasferimento del centrocampista del Genoa al Torino. Il procuratore dopo un colloquio con i granata ha dichiarato "E' quasi fatta"<BR><BR>17:25-GOICOECHEA- E' fatta per il portiere urugaiano tanto desiderato da Zeman. Il giocatore è in arrivo nella Capitale e a breve verrà dato l'annuncio ufficiale.<BR><BR>17:23-AGOSTINI- Il terzino del Cagliari sta per rescindere col Cagliari e firmare con il Torino<BR><BR>17:20-ZE EDUARDO-&nbsp;Ufficiale Ze Eduardo al Siena: il giocatore su Twitter dice "Sto arrivando, Forza Siena!"<BR><BR>17:15-MARCHIONNI- Salta il trasferimeto del piccolo centrocampista esterno al Parma: il giocatore sembra vicinissimo al&nbsp;Cesena<BR><BR>&nbsp;17:10-WALCOTT-DZEKO- Il tabloid <EM>Metro </EM>riporta di uno scambio shock su cui sembra stiano lavorando Arsenal e City tra il centravanti bosniaco e l'esterno inglese.<BR><BR>17:01-DYBALA- E' arrivato il transfer del giocatore. Caso risolto.<BR><BR>17:00-BOAKYE- Tutto fatto col Sassuolo. Sistemati gli ultmi dettagli, si attendee l'annuncio ufficiale<BR><BR>16:58-STURRIDGE- Lui sarà l'erede di Carroll. Trattativa praticamente chiusa. Manca l'ufficialità<BR><BR>16:55- FECZESIN- Il giocatore passa dal Brescia all'Ascoli. Ufficiale<BR><BR>16:50- LLAMA- LA Fiorentina sta trattando l'esterno sinistro del Catania: le squadre sono vicinissime. Battuto il Palermo.<BR><BR>&nbsp;16:45-MASI- Il giovane della Juventus torna alla Pro Vercelli, in prestito. Battuta la concorrenza del Parma-<BR><BR>16:42-MODESTO- Il terzino del Parma passa al Pescara: al suo posto Ghirardi sta trattando Ziegler<BR><BR>16.40 - BERBATOV - Il Fulham ha ufficializzato, tramite il proprio sito ufficiale, l'acquisto di Dimitar Berbatov dal Manchester United.<BR><BR>16:37-MAICON- Ufficiale il trasferimento del giocatore al Manchester City<BR><BR>16.35 - PLASMATI - E' fatta per il trasferimento di Gianvito Plasmati (29) al Vicenza. Secondo indiscrezioni raccolte in esclusiva da TuttoNocerina.com, la punta di Matera sarà il prossimo acquisto della compagine biancorossa. Si attende solo l'ufficialità della società rossonera, la formula è la cessione a titolo definitivo.<BR><BR>16.30 - VOLTA - Massimo Volta, difensore della Sampdoria, giocherà in prestito al Levante nella prossima stagione.<BR><BR>16.20 - CACCIATORE - L'Hellas Verona ha depositato il contratto relativo all'acquisto del terzino Fabrizio Cacciatore (26) dalla Sampdoria, ex Varese e Triestina. Arriva alla corte di Mandorlini a titolo temporaneo.<BR><BR>16.15 - MORETTI - E' chiusa, in questi istanti, per il passaggio di Federico Moretti dal Catania al Modena. I club hanno definito l'accordo all'Executive di Milano.<BR><BR>16.00 - Il Padova con una nota sul proprio sito ufficiale ha formalizzato l'arrivo a titolo definitivo del portiere Luca Anania dal Pescara. Percorso inverso per il portiere Ivan Pelizzoli, a titolo definitivo agli abruzzesi.<BR><BR>15.55 - L´Empoli Fc comunica di aver formalizzato l´ingaggio a titolo definitivo di Guillaume Gigliotti dal Novara e di aver ceduto ai piemontesi Flavio Lazzari.<BR><BR>15.50 - JURADO - José Manuel Jurado giocherà in Russia nella prossima stagione, più precisamente nello Spartak Mosca. Il centrocampista dello Schalke sbarcherà nella capitale in prestito, fortemente voluto da Unai Emery, nuovo tecnico dei moscoviti.<BR><BR>&nbsp;15.40 - Secondo <EM>L'Equipe</EM> il <STRONG>Tottenham </STRONG>ha chiuso l'acquisto dal<STRONG> Lione</STRONG> del portiere <STRONG>Hugo Lloris</STRONG>.<BR><BR>15.30 - OLSEN - Il Broendby, per bocca del suo direttore sportivo Ole Bjur, dà l'annuncio ufficiale del passaggio del centrocampista <STRONG>Patrick Olsen</STRONG> all'<STRONG>Inter</STRONG>. "Un segnale del nostro bel lavoro coi giovani", ha affermato. Non sono stati resi noti i termini economici dell'affare.&nbsp; <BR><BR>15.20 - Come riporta Sky Sport effetto domino sulla fascia sinistra: il terzino del Parma Francesco Modesto avrebbe rifiutato il Pescara. Di conseguenza i gialloblù devono interrompere la trattativa per il passaggio di Reto Ziegler in gialloblù.<BR><BR>14.55 - GIOVANI DOS SANTOS - Il Maiorca ha ufficializzato l'acquisto dell'attaccante messicano Giovani Dos Santos dal Tottenham. L'ex&nbsp;Barcellona ha siglato un contratto quadriennale.<BR><BR>14.50 - BORRIELLO - Borriello al Genoa: 1 milione subito come prestito oneroso e una cifra tra i 5 e i 6 milioni da versare nelle casse romaniste entro il 31 giugno 2013 per l'eventuale riscatto. <BR><BR>14.30 - FORESTIERI - Il giocatore dell'Udinese Fernando Forestieri (22)&nbsp;andrà in prestito secco al Watford.<BR><BR>14.00 - VAN DEN BORRE - C'è stato un inserimento a sorpresa del Bastia su Vanden Borre, strappato al Cluj. Al giocatore tre anni di contratto.<BR><BR>13:50- MESTO, FERRONETTI- E' fatta per Mesto al Napoli, contratto biennale. Accordo concluso, al suo posto arriva al Genoa Damiano Ferronetti, svincolato firmerà per un anno.&nbsp;<BR><EM>SoccerWeb24</EM> ha contattato in esclusiva l`agente di <STRONG>Mesto</STRONG>, <STRONG>Moreno Roggi</STRONG>, il quale ha dichiarato: L`affare è fatto, Mesto è un nuovo giocatore del Napoli".<BR><BR>13.30 - FOGLIO - Valerio Foglio (27) è ufficialmente un giocatore del Grosseto. Il club toscano lo ha prelevato a titolo definitivo dall'Albinoleffe.<BR><BR>13.15 - SINCLAIR - Il Manchester City ha ufficializzato l'acquisto di Scott Sinclair, per più di sei milioni di sterline, dallo Swansea. L'esterno ha scelto la maglia numero 11 e potrebbe giocare contro il QPR nella prossima gara di Premiership.<BR><BR>12.50 - IGHALO - Operazione in uscita per l'Udinese. Il club friulano ha ufficializzato il passaggio in prestito fino al 30 giugno di Odion Jude Ighalo (23) al Granada (altra società della famiglia Pozzo).<BR><BR>12.40 - BERRETTONI - Emanuele Berrettoni (31) è un nuovo giocatore del Bassano. Il giocatore è stato ufficializzato oggi e proviene dall'Hellas Verona. Per lui si tratta di un ritorno avendo già indossato la maglia giallorossa dal 2006 al 2009.<BR><BR>12.30 - DE PAULA - Altro colpo in attacco per la Pro Vercelli. Dopo Tiribocchi, il club piemontese ha acquistato in prestito anche Marcos De Paula (28), attaccante brasiliano di proprietà del Chievo Verona.<BR><BR>12:20- VAN DER WIEL- Il Psg comunica di aver preso l'esterno dell'Ajax: per quadriennale a 6 milioni l'anno<BR><BR>&nbsp;12:00-BORRIELLO- Sta per giungere al termine la telenovelas legata al centravanti della Roma: il giocatore infatti ha scelto il Genoa. <BR><BR>11:35- SCHELOTTO- L'esterno dell'Atalanta è stato bloccato dal Napoli: se non arriva Mesto si ripiegherà su di lui<BR><BR>11:32 -KOZAK- Ancora una volta sfortunato il Siena. Ieri sera infatti il ds Antonelli aveva tra le mani Kozak: la doppietta di ieri però ha convinto Lotito a non privarsi del ceco<BR><BR>11:30-AFELLAY- Ufficiale, l'olandese del Barca firma con lo Shalke 04<BR><BR>11:28: -ANTONELLI- Il Milan cerca un terzino sinistro: se non va in porto l'affare Peluso si potrebbe puntare forte su Antonelli del Genoa.<BR><BR>11:23- FOGGIA- No di Lotito al Pescara. Gli abruzzesi hanno richiesto il giocatore in prestito gratuito, i biancelesti vogliono cederlo&nbsp;con un prestito&nbsp;oneroso.<BR><BR>11:21- BECK- Il tedesco dell'Hoffenaim ha detto no. Continua la ricerca di conseguenza al sostituto di Mesto, in caso di cessione11:20-NENE- Se non arriva Borriello il Genoa ripiegherà sl centravanti del Cagliari, chiuso da Pinilla.<BR><BR>11:18-FLOCCARI- Anche la Samp ha provato a prendere il centravanti della Lazio: no secco di Lotito però perchè vorrebbe vendere definitivamente il giocatore, e non in prestito com eproposto da Sensibile. Intanto anche la Fiorentina su di lui.<BR><BR>11.15 - MEHMETI - La Società Novara Calcio ufficializza il trasferimento a titolo temporaneo con diritto di opzione con accordo di partecipazione del calciatore Agon MEHMETI classe '89, in arrivo dalla Società U.S. Città di Palermo.<BR><BR>11.05 - SPEZIALE - La A.S.G. Nocerina comunica di aver acquisito, con la formula del prestito, le prestazioni sportive dell'attaccante classe 1994 David Speziale. Il calciatore ha disputato l'ultima stagione con la formazione Primavera dell'AC Milan.<BR><BR>11.00 - MACCAN - Il Brescia Calcio S.p.A. comunica di aver raggiunto con l'A.S. Andria (Lega PRO I) un accordo per la cessione a titolo temporaneo dei diritti per le prestazioni sportive dell'attaccante Denis MACCAN.<BR><BR>10:25- GILARDINO- Praticamente fatta per il passaggio del bomber al Bologna. Prestito oneroso a 1.5 milioni e riscatto della prima metà già a Gennaio a 5. Si attende ad ore l'ufficialità<BR><BR>10:00-ARTEAGA- Il Parma sta per chiudere col venezuelano Arteaga, 18 anni, proveniente dallo Zulia<BR><BR>9.50 - EKSTRAND - E' vicino il trasferimento al Watford di Joel Ekstrand e Neuton Sergio Piccoli. L'Udinese cederà i due giocatori con la formula del prestito.<BR><BR>9.15 - CARROLL - Andy Carroll è un nuovo giocatore del West Ham. Il centravanti inglese passa agli Hammers in prestito annuale, con un diritto di riscatto per l'intero cartellino.<BR><BR>9.00 - SAVIOLA - Doppio colpo messo a segno del Malaga, avversario europeo del Milan. Il club spagnolo ha infatti ufficializzato gli acquisti di Javier Saviola (30) e di Manuel Iturra (28). L'attaccante ha firmato un contratto per questa stagione; anche per il centrocampista cileno accordo annuale fra le parti.<BR><BR>08:25-BORRIELLO- E' il giorno di Borriello: su di lui c'è il Genoa, ma non dimentichiamoci anche della Fiorentina.<BR><BR>08:20-BOAKYE- Il Sassuolo soffia Boakye&nbsp;all'Atalanta: oggi la firma; il giocatore arriva in prestito<BR><BR>08:15-SAMASSA- Il Chievo prende un centravanti dal Valenciennes di Samassa. Oggi la firma<BR><BR>08:10-MORRONE- Dopo Bojinov, il Verona continua a piazzare colpi: è vicinissimo Stefano Morrone del Parma<BR><BR>08:00-MESTO- Preziosi blocca il trasferimento del giocatore al Napoli. Se non arriva un sostituto, andato via pure Tomovic, non se ne fa niente.<BR><BR>07:30-PASQUALE- Il terzino è sempre più vicino al Toro e oggi dovrebbe firmare. Al suo posto l'Udinese pensa a Deprela del Brescia.<BR><BR>&nbsp;<BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR>C1007650FL0141FL0141Luca-Toni.jpgSiNlive-ilcalcio-ultimo-giorno-di-mercato-aggiornamenti-tempo-reale-1008041.htmSi100205001,02,030101540
1771008046NewsCalciomercatoMercato Siena, ds Antonelli: «Avevamo preso noi Bendtner»20120831101531siena, antonelliSiena Antonelli<STRONG>Stefano Antonelli</STRONG>, direttore sportivo del<STRONG> Siena</STRONG>, intervenendo a <EM>Sky Sport</EM> ha confermato che il club toscano aveva praticamente definito l'arrivo di Nicklas Bendtner, passato poi alla Juventus: "Bendtner? Era una operazione impossibile, avevamo trovato però l'accordo sia con l'Arsenal che con il giocatore. Sembrava un sogno ma ad un certo punto sembrava fatta, e pur avendo poi scelto la Juventus ha chiamato il nostro presidente per rispetto. E' stato corretto, così come lo è stato il suo agente. L'interessamento della Juventus ha fatto cambiare lo scenario. Guidetti? Il City ha ritenuto opportuno tenerlo lì, anche perchè fino ad ottobre non può ancora giocare, preferisce allenarsi con cautela e poi l'infortunio di Aguero ha complicato ulteriormente le cose".<BR>C1007650Sienaadm001adm00120120615_bendtner_cop.jpgSiNsiena-ds-antonelli-avevamo-preso-noi-bendtner-1008046.htmSiT1000025100075701,02,03010380
1781008022NewsCoppeLIVE ILCALCIO24 - Sorteggi Champions: Milan con Zenit San Pietroburgo. Juventus col Chelsea. Girone da brividi per il Real Madrid20120830194531championsPericolo City per entrambeGruppo A: Porto, Dinamo Kiev, Psg, Dinamo Zagabria<BR><BR>Gruppo B: Arsenal, Schalke 04, Olympiakos, Montpellier<BR><BR>Gruppo C: Milan, Zenit San Pietroburgo, Anderlecht, Malaga<BR><BR>Gruppo D: Real Madrid, Manchester City, Ajax, Borussia Dortmund<BR><BR>Gruppo E: Chelsea, Shaktar Donetsk, Juventus, Nordjaelland<BR><BR>Gruppo F: Bayern Monaco, Valencia, Lille, Bate Borisov<BR><BR>Gruppo G: Barcellona, Benfica, Spartak Mosca, Celtic Glasgow<BR><BR>Gruppo H: Manchester United, Braga, Galatasaray, Cluj<BR><BR>18.00 - Infantino direttore generale UEFA spiega il regolamento.<BR><BR>17.30 - Presenti al Grimaldi Forum di Montecarlo anche Fabio Cannavaro e Ruud Gullit. <BR>Presenti anche le delegazioni di Milan e Juventus. Per i rossoneri ci sono il direttore organizzativo Umberto Gandini e il capo ufficio stampa Riccardo Coli mentre per il ritorno in Champions della Juve ci sono il presidente Agnelli e il direttore sportivo Beppe Marotta.<BR>16.45 - Comincia l'attesa per <STRONG>Milan</STRONG> e <STRONG>Juventus,</STRONG> <EM>IlCalcio24.com</EM> seguirà per voi l'evento con aggiornamenti in tempo reale.<BR><BR>Questo pomeriggio dall'urna di Nyon usciranno fuori le avversarie delle nostre due rappresentanti in Champions League: il Milan è in prima fascia e rischia un amarcord col Psg di Leo, Ancelotti, Ibra e T.Silva, mentre la Juve, in terza fascia, potrebbe beccare nello stesso girone, oltre alle big della prima fascia, anche City e Borussia Dortmund.<BR><BR>Riassumiamo intanto le quattro fasce: <BR><BR>PRIMA FASCIA: Barcellona, Manchester Utd, Chelsea, Arsenal, Milan, Bayern Monaco, Porto, Real Madrid.<BR><BR>SECONDA FASCIA: Valencia, Benfica, Shakthar, Zenit, Shalke 04, Manchester City, Braga, Dinamo Kyev.<BR><BR>TERZA FASCIA: Olympiacos, Ajax, Anderlecht, Spartack Mosca, Psg, Lilla, Juventus, Galatasaray.<BR><BR>QUARTA FASCIA: Celtic, Borussia Dortmund, Bate Borisov, Dinamo Zagabria, Cluj, Malaga, Montpellier, NordSjaelland.<BR><BR>Ipotizzando l'esito dell'urna il Milan potrebbe trovare un girone facile facile con Braga, Olyimpiacos e Bate Borisov,&nbsp; ma anche uno alquanto difficile con Manchester City, Psg e Borussia Dortmund.<BR><BR>Dall'altro la Juve potrebbe sperare in un girone con Porto, Dinamo Kyev e Cluj, ma temerne uno con Barca, City e Malaga.<BR><BR>Buona fortuna e fatevi valere...<BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR><BR>C1007650FL0141FL0141champions-league1.jpgSiNlive-ilcalcio-sorteggi-champions-league-juventus-e-milan-rischiano-grosso-1008022.htmSi100205001,02,03010711
1791008026NewsCalciomercatoMercato Juve, i dettagli dell`arrivo di Bendtner20120830134667JuventusJuventus17.00 - Sky Sport aggiorna le cifre dell'operazione Bendtner. L'attaccante danese di trasferisce alla Juventus con la formula del prestito gratuito con diritto di riscatto fissato a 5 milioni di euro. Per quest'anno il giocatore percepirà un ingaggio di circa 1,7 milioni più premi. Se i bianconeri decideranno di riscattarlo al termine della stagione, sottoscriveranno con lui un contratto di 3-4 anni.<br><br> 15:00-&nbsp; Trovato l'accordo tra&nbsp; Juventus e Arsenal per il giocatore danese, prestito con diritto di riscatto fissato a 6 milioni di euro, Bendtner prenderà 1,5 milioni. Domani visite mediche.<BR><BR>La Juventus dopo la clamorosa vicenda di Berbatov sarebbe vicina a Bendtner, il giocatore pare sia già a Milano per firmare. Secondo l'esperto di mercato Gianluca Di Marzio oltre la Juve, c'era&nbsp; sul giocatore il forte interesse del Siena, ma&nbsp;stando alle ultime indiscrezioni sembra che&nbsp;il giocatore danese &nbsp;preferisca vestire il bianconero di Torino. Bendtner e il suo agente sono a&nbsp; Milano e dovrebbero incontrarsi con i dirigenti Juve per cocludere la trattativa.<BR><BR><BR><BR><br><br>C1007650TorinoFL0655FL065520120615_bendtner_cop.jpgSiNmercato-juve-trovato-l-accordo-con-bendtner-1008026.htmSiT1000007100758301,02,03,06010277
1801008009NewsCalciomercatoTUTTI GLI AFFARI GIA` CONCLUSI20120830121531serie aSerie ALa finestra di trattative si concluderà venerdì 31 agosto alle 19.<BR><BR>Le società possono acquistare un massimo di due giocatori extracomunitari all'anno, sempre che gli slot (i posti) non siano già occupati da altri calciatori con passoporto extra U.E.<BR><BR>ATALANTA (all. Colantuono) <BR>Arrivi: Brivio (d, Lecce), Matheu (d, Independiente), Parra (a, Independiente), Stendardo (d, Lazio), Biondini (c, Genoa), Troisi (c, Juventus-Kayserispor Kulubu)<BR>Partenze: Cristiano Doni (a, fine contratto), Ferri (d, fine contratto), Polito (p, fine contratto), Mutarelli (c, fine contratto), Stendardo (d, fine prestito Lazio), Brighi (c, fine prestito Roma), Carrozza (c, Verona), Gabbiadini (a, Bologna)<BR><BR>BOLOGNA (all. Pioli)<BR>Arrivi: Riverola (c, Barcellona), Pasquato (a, Udinese), Curci (p, Roma), Roger de Carvalho (d, Genoa), De Carvalho (d, Tombense), Abero (d, Nacional Montevideo), Guarente (c, Siviglia), Natali (d, Fiorentina), Gabbiadini (a, Atalanta)<BR>Partenze: Belfodil (a, Lione), Raggi (d, Monaco), Paonessa (c, Parma), Di Vaio (a, Montreal Impact), Loria (d, fine contratto), Vitale (d, fine prestito Napoli), Gillet (p, Torino), Crespo (c, Verona), Mudingayi (c, Inter), Gavilan (a, Nocerina)<BR>&nbsp;<BR>CAGLIARI (all. Ficcadenti)<BR>Arrivi: Rossettini (d, Siena), Sau (a, Juve Stabia), Avelar (d, Karpaty Lviv), Camilleri (d, Reggina), Smit (d, Spal).<BR>Partenze: Canini (d, Genoa), Giorico (c, Lumezzane).<BR>&nbsp;<BR>CATANIA (all. Maran)<BR>Arrivi: Salifu (c, Fiorentina), Antenucci (a, Torino), Morimoto (a, Novara), Doukara (a, Vibonese), Frison (p, Vicenza), Antei (d, Grosseto), Castro (c, Racing Avellaneda), Rolin (d, Nacional)<BR>Partenze: Kosicky (p, Novara), Motta (d, fine prestito Juventus), Suazo (a, svincolato), Campagnolo (p, svincolato), Maxi Lopez (a, Sampdoria), Wellington (a, Koper), Catellani (a, Sassuolo)<BR>&nbsp;<BR>CHIEVO (all. Di Carlo)<BR>Arrivi: Iunco (a, Spezia), Papp (d, Vaslui), Farkas (d, Vaslui), Guana (c, Cesena), Cofie (c, Genoa), Di Michele (a, Lecce), Rigoni (c, Novara), Dainelli (d, svincolato), Pucino (c, Varese)<BR>Partenze: Hanine (c, Ascoli), Acerbi (d, Genoa), Iori (c, Cesena), Uribe (a, Nacional), Mandelli (d, svincolato), Bradley (c, Roma), Granoche (a, Padova), Farias (a, Padova), Fatic (d, Hellas Verona), Uribe (a, Atletico Nacional), Iunco (a, Bari), Sammarco (c, Spezia).<BR>&nbsp;<BR>FIORENTINA (all. Montella)<BR>Arrivi: Hegazy (d, Ismaily), El Hamdaoui (a, Ajax), Roncaglia (d, Boca Juniors), Lupatelli (p, svincolato), Cuadrado (c, Udinese), Viviano (p, Palermo), Della Rocca (c, Palermo), Fernandez (a, Sporting Lisbona), Borja Valero (c, Villarreal), Gonzalo Rodriguez (d, Villarreal), Aquilani (c, Liverpool), Pizarro (c, Roma).<BR>Partenze: Montolivo (c, Milan), Natali (d, Bologna), Kroldrup (d, fine contratto), Marchionni (c, fine contratto), Salifu (c, Catania), Amauri (a, Parma), Seculin (p, Juve Stabia), Agyei (c, Juve Stabia), Babacar (a, Padova), Kharja (c, rescissione), Gamberini (d, Napoli), Behrami (c, Napoli), De Silvestri (d, Sampdoria), Acosty (a, Juve Stabia), Felipe (d, Siena), Cerci (a, Torino), Lepiller (a, svincolato)<BR>&nbsp;<BR>GENOA (all. De Canio)<BR>Arrivi: Immobile (a, Pescara), Merkel (c, Milan), Von Bergen (d, Cesena), Lazarevic (a, Padova), Tozser (c, Genk), Polo (a, Universitario), Acerbi (d, Chievo), Canini (d, Cagliari), Anselmo (c, Palmeiras), M. Martinez (d, Racing), Bertolacci (a, Roma) , Velazquez (d, Independiente), Piscitella (a, Roma), Martinez (a, Palermo), Tzorvas (p, Palermo)<BR>Partenze: Acerbi (d, Milan), Caracciolo (a, Brescia), Constant (c, Milan), Palacio (a, Inter), Sculli (a, fine prestito Lazio), Belluschi (c, fine prestito Porto), Eduardo (p, Istanbul BB), Veloso (c, Dynamo Kiev), Cofie (c, Chievo), Roger de Carvalho (d, Bologna), Ribas (a, Monaco), Alhassan (d, Novara), Von Bergen (d, Palermo), Biondini (c, Atalanta), Barusso (c, Novara), Lazarevic (c, Modena)<BR>&nbsp;<BR>INTER (all. Stramaccioni)<BR>Arrivi: Palacio (a, Inter), Bardi (p, Livorno), Jonathan (d, Parma), Coutinho (a, Espanyol), Handanovic (p, Udinese), Silvestre (d, Palermo), Mudingayi (c, Bologna), Cassano (a, Milan), Gargano (c, Napoli), Pereira (c, Porto).<BR>Partenze: Zarate (a, Lazio), Palombo (c, Sampdoria), Cordoba (d, fine contratto), Orlandoni (p, fine contratto), Lucio (d, Juventus), Forlan (a, rescissione), Faraoni (d, Udinese), Alborno (d, Novara), Bardi (p, Novara), Poli (c, Sampdoria), Castaignos (a, Twente), Pazzini (a, Milan), Longo (a, Espanyol), Julio Cesar (p, Qpr).<BR>&nbsp;<BR>JUVENTUS (all. Conte)<BR>Arrivi: Giovinco (a, Parma), Asamoah (c, Udinese), Isla (c, Udinese), Leali (p, Brescia), Lucio (d, Inter), Pogba (c, Manchester United), Boakye (a, Sassuolo), Rubinho (p, svincolato)<BR>Partenze: Manninger (p, fine contratto), Del Piero (a, fine contratto), Grosso (d, fine contratto), Borriello (a, fine prestito Roma), Pasquato (c, Udinese), Elia (c, Werder Brema), Chibsah (c, Parma), Krasic (c, Fenerbahce), Estigarribia (c, Sampdoria), Felipe Melo (c, Galatasaray), Rossi (c, Brescia)<BR>&nbsp;<BR>LAZIO (all. Petkovic)<BR>Arrivi: Zarate (a, Inter), Ederson (a, Lione), Ciani (d, Bordeaux).<BR>Partenze: Del Nero (a, fine contratto), Makinwa (a, fine contratto), Stendardo (d, Atalanta), Garrido (Norwich).<BR>&nbsp;<BR>MILAN (all. Allegri)<BR>Arrivi: Montolivo (c, Fiorentina), Traoré (c, Nancy), Acerbi (d, Genoa), Didac Vilà (d, Espanyol), Taiwo (d, Qpr), Gabriel (p, Cruzeiro), Constant (c, Genoa), Zapata (d, Villarreal), Pazzini (a, Inter), Niang (a, Caen), Bojan (a, Roma).<BR>Partenze: Gattuso (c, Sion), Van Bommel (c, Psv Eindhoven), Nesta (d, Montreal Impact), Inzaghi (a, fine contratto), Roma, (p, Monaco), Zambrotta (d, fine contratto), Seedorf (c, Botafogo), Maxi Lopez (a, fine prestito Catania), Adiyiah (a, Arsenal Kiev), Comi (a, Reggina), Zigoni (a, Pro Vercelli), Ricardo Ferreira (d, Empoli), Thiago Silva (d, Paris Saint Germain), Ibrahimovic (a, Paris Saint-Germain), Taiwo (d, Dinamo Kiev), Cassano (a, Inter)<BR>&nbsp;<BR>NAPOLI (all. Mazzarri)<BR>Arrivi: Insigne (a, Pescara), Bariti (c, Vicenza), Gamberini (d, Fiorentina), Behrami (c, Fiorentina), El Kaddouri (c, Brescia).<BR>Partenze: Lavezzi (a, Psg), Grava (d, fine contratto), Santana (c, Torino), Fideleff (d, Parma), Dumitru (a, Ternana), Chavez (a, Almirante Brown), Gargano (c, Inter).<BR>&nbsp;<BR>PALERMO (all. Sannino)<BR>Arrivi: Viola (a, Reggina), Brienza (a, Siena), Kurtic (c, Varese), Morganella (d, Novara), Ujkani (p, Novara), Dybala (a, Instituto), Rios (c, Chivas), Von Bergen (d, Genoa), Sosa (a, Cerro Largo).<BR>Partenze: Gonzalez (a, Novara), Silvestre (d, Inter), Succi (a, Cesena), Bacinovic (c, Verona), Acquah (Parma), Viviano (p, Fiorentina), Della Rocca (c, Fiorentina), Balzaretti (d, Roma), Alvarez (c, Dinamo Bucarest), Martinez (a, Genoa), Tzorvas (p, Genoa), Vazquez (c, Rayo Vallecano)<BR>&nbsp;<BR>PARMA (all. Donadoni)<BR>Arrivi: Belfodil (a, Lione), Ninis (c, Panathinaikos), Pabon (a, Nacional Medellin), Paonessa (c, Bologna), Dellafiore (d, Novara), Amauri (a, svincolato), Brandao (d, Siena), Parolo (c, Cesena), Fideleff (d, Napoli), Acquah (Palermo), MacEachen (d, Penarol), Rosi (d, Roma), Benalouane (d, Cesena), Okaka (a, Roma)<BR>Partenze: Giovinco (a, Juventus), Danilo Pereira (c, Roda), Rispoli (d, Padova), Nwanko (c, Padova), Okaka (a, fine prestito Roma), Floccari (a, fine prestito Lazio), Valiani (c, Siena).<BR>&nbsp;<BR>PESCARA (all. Stroppa)<BR>Arrivi: Abbruscato (a, Vicenza), Colucci (c, Cesena), Bjarnason (c, Standard Liegi), Elyounoussi (a, Fredrikstad), Cosic (d, Stella Rossa), Munoz (a, Colo Colo), Celik (a, Gais), Chiaretti (a, Taranto), Quintero (c, Atletico Nacional), Weiss (c, Manchester City), Crescenzi (d, Roma), Terlizzi (d, Varese), Jonathas (a, Brescia)<BR>Partenze: Immobile (a, Genoa), Insigne (a, Napoli), Sansovini (a, Spezia), Giacomelli (a, Vicenza), Gessa (c, Cesena), Verratti (c, Paris Saint Germain), Ragni (p, Nocerina)<BR>&nbsp;<BR>ROMA (all. Zeman)<BR>Arrivi: D'Alessandro (c, Verona), Florenzi (c, Crotone), Dodò (d, Corinthians), Stoian (a, Bari), Svedkauskas (p, Suduva), Lucca (c, Internacional), Tachtsidis (c, Verona), Bradley (c, Chievo Verona), Destro (a, Siena), Castan (d, Corinthians), Balzaretti (d, Palermo), Piris (d, Deportivo Maldonado), Marquinhos (d, Corinthians).<BR>Partenze: Cassetti (d, fine contratto), Cicinho (d, Sport Recife), Antunes (d, rescissione), Viviani (c, Padova), Gago (c, Real Madrid), Borini (a, Liverpool), Curci (p, Bologna), Juan (d, rescissione), Bertolacci (c, Genoa), Greco (c, Olympiakos), Piscitella (a, Genoa), José Angel (d, Real Sociedad), Rosi (d, Parma), Pizarro (c, Fiorentina), Heinze (d, Newell's Old Boys), Brighi (c, Torino), Okaka (a, Parma), Bojan (a, Milan).<BR>&nbsp;<BR>SAMPDORIA (all. Ferrara)<BR>Arrivi: Tissone (c, Maiorca), Corazza (Portogruaro), Maxi Lopez (a, Catania), De Silvestri (d, Fiorentina), Poli (c, Inter), Estigarribia (c, Juventus), Berni (p, Braga), Poulsen (d, Az Alkmaar).<BR>Partenze: Foggia (c, fine prestito Lazio), Pellè (a, fine prestito Parma), Celjak (c, Grosseto), Zaza (a, Ascoli), Piovaccari (a, Novara), Fornaroli (a, Boston River), Signori (c, Modena), Fiorillo (p, Livorno), Gentsoglou (c, Livorno), Padelli (p, Udinese)<BR>&nbsp;<BR>SIENA (all. Cosmi)<BR>Arrivi: Dellafiore (Parma), Rubin (d, Torino), Valiani (c, Parma), Paci (d, Novara), Campagnolo (p, svincolato), Novo Neto (d, Nacional Funchal), Felipe (d, Fiorentina), Joelson (a, Pergocrema)<BR>Partenze: Rossettini (d, Cagliari), Brienza (a, Palermo), Codrea (c, fine contratto), Brkic (p, dine prestito Udinese), Gazzi (c, Torino), Pesoli (d, Siena), Del Prete (d, Novara), Destro (a, Roma).<BR>&nbsp;<BR>TORINO (all. Ventura)<BR>Arrivi: Ebagua (a, Catania), Gillet (p, Bologna), Sansone (a, Sassuolo), Santana (c, Napoli), Gazzi (c, Siena), Rodriguez (d, Cesena), Brighi (c, Roma), Cerci (a, Fiorentina).<BR>Partenze: Antenucci (a, Catania), Ebagua (a, Varese), Rubin (d, Siena), Pratali e Gasbarroni (svincolati), Pratali (d, Empoli), Surraco (c, Modena).<BR>&nbsp;<BR>UDINESE (all. Guidolin)<BR>Arrivi: Brkic (p, Siena), Gabriel Silva (d, Novara), Willians (c, Flamengo), Allan Marques (c, Vasco da Gama), Thomas Heurtaux (d, Caen), Wojciech Pawlowski&nbsp; (p, Lechia), Pasquato (c, Juve), Cuadrado (c, Lecce), Muriel (a, Lecce), Machis (a, Mineros de Guayana), Faraoni (d, Inter), Maicosuel (c, Botafogo), Padelli (p, Sampdoria)<BR>Partenze: Floro Flores (a, Granada), Torje (a, Granada), Asamoah Kwadwo (c, Juventus), Isla (c, Juventus), Ferronetti (d, fine contratto), Pazienza (c, fine prestito Juventus), Pasquato (a, Bologna), Handanovic (p, Inter), Cuadrado (c, Fiorentina), Abdi, Beleck, Pudil e Vydra (Watford).<BR><BR>C1007650adm001adm001calciomercato.jpgSiNserie-a-tutti-gli-affari-gia-conclusi-1008009.htmSi100075601,02,03010631
1811008015NewsCalciomercatoArsenal, Bendtner ha rifiutato lo Spartak Mosca20120830111531arsenal, bendtenerArsenal BendtnerDalla Russia arrivano interessanti indiscrezioni circa Nicklas Bendtner. Il gioctore ha rifiutato il trasferimento allo spartak Mosca, e adesso c'è la concreta possibilità che arrivi in Italia, a Fiorentina o Juventus.C1007650,C1007856Londraadm001adm00120120615_bendtner_cop.jpgSiNarsenal-bendtner-ha-rifiutato-lo-spartak-mosca-1008015.htmNoT1000007100075701,02,03,06010260
1821007989NewsCalciomercatoArsenal su Dzeko, Chelsea su Schurrle20120829192000Schurrle,Dzeko,Chealsea,ArsenalArsenal su Dzeko, Chelsea su SchurrleL'Arsenal sonda la disponibilita' del Manchester City per Edin Dzeko mentre i Citizens stringono i tempi per Theo Walcott dopo che la trattativa per Scott Sinclair si e' arenata. Tra gli obiettivi di Roberto Mancini c'é anche il talento del Benfica Javi Garcia, valutato 30 milioni di euro. Giornate frenetiche anche allo Stamford Bridge perche' il Chelsea sta tentando il Bayer Leverkusen con un'offerta di 22 milioni di euro per Andre Schurrle.<br><br>C1007856FL0744FL0744dzeko.jpgSiNdzeko-arsenal-schurrle-chealsea-1007989.htmSi100796901,02,03010371
1831007980NewsCalciomercatoArsenal, Walcott in vendita. City e Liverpool su di lui20120829163400Walcott,Arsenal,Liverpool,Manchester CityWalcott in venditaTheo Walcott è in vendita. L'ala dell'Arsenal ha ricevuto un ultimatum da Arsene Wenger per un prolungamento di contratto. In caso il giocatore non firmerà un quinquennale sarà messo sul mercato. La richiesta è di 12 milioni di sterline e su di lui ci sono Liverpool e Manchester City.<br><br>C1007856FL0744FL0744walcott.jpgSiNarsenal-walcott-in-vendita-1007980.htmSi100796901,02,03010325
1841007965NewsCalciomercatoMercato Juventus: si vira su Bendtner20120829113222JuventusJuventusMancano poche ore dalla chiusua del &nbsp;mercato e la Juventus è a&nbsp;caccia dell&nbsp;'attaccante che serve ad Antonio Conte per rinforzare il reparto avanzato. Sembra sfumata la pista Llorente, Marotta pare stia cercando di arrivare al giocatore dell'Arsenal Miklas Bendtner, il club inglese lo cederebbe in prestito ai bianconeri, un'altra soluzione potrebbe essere il ritorno di Marco Borriello, che&nbsp; già conosce l'ambiente e il gioco di Conte.<BR><BR>C1007650TorinoFL0655FL065520120615_bendtner_cop.jpgSiNjuventus-si-vira-su-bendtner-1007965.htmSiT1000007100758301,02,03,06010354
1851007943NewsCalciomercatoMercato Juventus, spunta l`ipotesi Bendtner20120828154531juventus, arsenal, bendtnerJuventus Arsenal BendtnerSecondo <EM>The Guardian</EM>, la <STRONG>Juventus</STRONG> avrebbe deciso di puntare sull'attaccante danese dopo aver ricevuto risposta negativa sia per Llorente che per Dzeko. <BR><BR>L'attaccante non era mai stato accostato ai bianconeri, ma Marotta avrebbe potuto lavorare sotto traccia per portare l'attaccante dell'Arsenal a Torino. <BR><BR>C1007650Torinoadm001adm00120120615_bendtner_cop.jpgSiNjuventus-spunta-l-ipotesi-bendtner-1007943.htmNoT1000007100075601,02,03,06010382
1861007885NewsCalcio EsteroTevez salva il City ad Anfield: 2-220120826190662city liverpool arsenal sunderlandLiverpool avanti due volte. Pari ArsenalFinisce 2-2 ad Anfield Road il big match di giornata tra Liverpool e Manchester City: a salvare i Citizens, due volte sotto, il gol di Carlitos Tevez nel finale.<BR><BR>Splendida prova dei Reds, passati in vantaggio con un colpo di testa di Skrtel al 34': gli uomini di Mancini si svegliano nella ripresa e pareggiano con Yaya Toure al 63'. Passano tre minuti e Luis Suarez porta in vantaggio i suoi, prima del pareggio finale di Tevez. Match combattutissimo con le due squadre che hanno provato a vincere il match fino all'ultimo: il pari insomma sembra il risultato più giusto.<BR><BR>Pareggia anche l'Arsenal: 0-0 con il Sunderland nonostante le grandi occasioni per Podolski, Cazorla e Arteta.<BR><BR>C1007856FL0141FL0141carlitos-tevez.jpgSiNtevez-salva-il-city-ad-anfield-1007885.htmSi100205001,02,03010191
1871007854NewsCampionatiLIVE ILCALCIO24 - PREMIER LEAGUE: risultati e marcatori20120825174531live, premier leagueLive Premier League Seconda GiornataSegui la diretta su<EM> IlCalcio24</EM> della seconda giornata di Premier League. Match ore 16. <BR><BR>Parziali<BR><BR>Aston Villa-Everton 1-3: 3' Pieenar, 33' Fellaini, 44' Jelavic, 75' El Ahmadi (A)&nbsp;&nbsp;&nbsp; <BR><BR>Manchester United-Fulham 3-2: 3' Duff (F), 10' Van Persie, 35' Kagawa, 41' Rafael, 64' Vidic autogol (F)&nbsp;&nbsp;&nbsp; <BR><BR>Norwich City-QPR 1-1: 11' Jackson (N), 19' Zamora&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; <BR><BR>Southampton-Wigan Athletic 0-2: 51' Di Santo, 89' Kone&nbsp;&nbsp;&nbsp; <BR><BR>Tottenham-WBA 1-1: 74' Assou-Ekotto (T), 91' Morrison &nbsp;&nbsp;&nbsp; <BR><BR>ore 18.30<BR>Chelsea-Newcastle&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; <BR><BR>Giocata alle 13.45<BR>Swansea City-West Ham 3-0<BR>(20' Rangel, 29' Michu, 64' Graham)<BR><BR>Domenica 26 Agosto<BR>Stoke City-Arsenal ore 14.30&nbsp;&nbsp; <BR>Liverpool-Manchester City ore 17<BR><BR>Rinviata per meteo<BR>Sunderland-Reading&nbsp;&nbsp;&nbsp; <BR><BR>1007856adm001adm001Premier-League-trophy_1270351.jpgSiNlive-premier-league-match-ore-seconda-giornata-risultati-marcatori-1007854.htmSi100075701,02,03010412
1881007849NewsCalciomercatoMercato Milan, si pensa a Denilson 20120825143130milan, arsenal, denilsonMilan Arsenal DenilsonSecondo il <EM>Daily Mail</EM>, il <STRONG>Milan </STRONG>starebbe pensando di formulare un`offerta per <STRONG>Denilson (24)</STRONG>, centrocampista dell`<STRONG>Arsenal</STRONG>. Il brasiliano, è in prestito al San Paolo dopo l`esperienza non positiva in Premier League.<br><br> Una clausola nel suo contratto permette all'Arsenal di annullare il prestito e venderlo ad un altro club in cambio di un`offerta adeguata.<br><br>C1007650adm001adm001denilson.jpgSiNmilan-si-pensa-a-denilson-1007849.htmSiT1000027100075701,02,03,07010353
1891007801NewsCalciomercatoSerie A, tutti i trasferimenti già definiti20120824113130serie a, trasferimentiSerie A TrasferimentiLa finestra di mercato si concluderà venerdì 31 agosto alle 19.<br><br> Le società possono acquistare un massimo di due giocatori extracomunitari all'anno, sempre che gli slot (i posti) non siano già occupati da altri calciatori con passoporto extra U.E.<br><br> &nbsp;<br><br> <A class=link-6 href="/squadre/atalanta.cfm" target="">ATALANTA</A> (all. Colantuono) <BR>Arrivi: Brivio (d, Lecce), Matheu (d, Independiente), Parra (a, Independiente), Stendardo (d, Lazio).<BR>Partenze: Cristiano Doni (a, fine contratto), Ferri (d, fine contratto), Polito (p, fine contratto), Mutarelli (c, fine contratto), Stendardo (d, fine prestito Lazio), Brighi (c, fine prestito Roma), Carrozza (c, Verona).<br><br> <A class=link-6 href="/squadre/bologna.cfm" target="">BOLOGNA </A>(all. Pioli)<BR>Arrivi: Riverola (c, Barcellona), Pasquato (a, Udinese), Curci (p, Roma), Roger de Carvalho (d, Genoa), De Carvalho (d, Tombense), Abero (d, Nacional Montevideo), Guarente (c, Siviglia), Natali (d, Fiorentina).<BR>Partenze: Belfodil (a, Lione), Raggi (d, Monaco), Paonessa (c, Parma), Di Vaio (a, Montreal Impact), Loria (d, fine contratto), Vitale (d, fine prestito Napoli), Gillet (p, Torino), Crespo (c, Verona), Mudingayi (c, Inter), Gavilan (a, Nocerina)<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/cagliari.cfm" target="">CAGLIARI </A>(all. Ficcadenti)<BR>Arrivi: Rossettini (d, Siena), Sau (a, Juve Stabia), Avelar (d, Karpaty Lviv), Camilleri (d, Reggina), Smit (d, Spal).<BR>Partenze: Canini (d, Genoa), Giorico (c, Lumezzane).<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/catania.cfm" target="">CATANIA</A> (all. Maran)<BR>Arrivi: Salifu (c, Fiorentina), Antenucci (a, Torino), Morimoto (a, Novara), Doukara (a, Vibonese), Frison (p, Vicenza), Antei (d, Grosseto), Castro (c, Racing Avellaneda), Rolin (d, Nacional)<BR>Partenze: Kosicky (p, Novara), Motta (d, fine prestito Juventus), Suazo (a, svincolato), Campagnolo (p, svincolato), Maxi Lopez (a, Sampdoria), Wellington (a, Koper)<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/chievo.cfm" target="">CHIEVO</A> (all. Di Carlo)<BR>Arrivi: Iunco (a, Spezia), Papp (d, Vaslui), Farkas (d, Vaslui), Guana (c, Cesena), Cofie (c, Genoa), Di Michele (a, Lecce), Rigoni (c, Novara), Dainelli (d, svincolato), Pucino (c, Varese)<BR>Partenze: Hanine (c, Ascoli), Acerbi (d, Genoa), Iori (c, Cesena), Uribe (a, Nacional), Mandelli (d, svincolato), Bradley (c, Roma), Granoche (a, Padova), Farias (a, Padova), Fatic (d, Hellas Verona), Uribe (a, Atletico Nacional), Iunco (a, Bari), Sammarco (c, Spezia).<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/fiorentina.cfm" target="">FIORENTINA</A> (all. Montella)<BR>Arrivi: Hegazy (d, Ismaily), El Hamdaoui (a, Ajax), Roncaglia (d, Boca Juniors), Lupatelli (p, svincolato), Cuadrado (c, Udinese), Viviano (p, Palermo), Della Rocca (c, Palermo), Fernandez (a, Sporting Lisbona), Borja Valero (c, Villarreal), Gonzalo Rodriguez (d, Villarreal), Aquilani (c, Liverpool), Pizarro (c, Roma).<BR>Partenze: Montolivo (c, Milan), Natali (d, Bologna), Kroldrup (d, fine contratto), Marchionni (c, fine contratto), Salifu (c, Catania), Amauri (a, Parma), Seculin (p, Juve Stabia), Agyei (c, Juve Stabia), Babacar (a, Padova), Kharja (c, rescissione), Gamberini (d, Napoli), Behrami (c, Napoli), De Silvestri (d, Sampdoria), Acosty (a, Juve Stabia), Felipe (d, Siena), Cerci (a, Torino).<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/genoa.cfm" target="">GENOA</A> (all. De Canio)<BR>Arrivi: Immobile (a, Pescara), Merkel (c, Milan), Von Bergen (d, Cesena), Lazarevic (a, Padova), Tozser (c, Genk), Polo (a, Universitario), Acerbi (d, Chievo), Canini (d, Cagliari), Anselmo (c, Palmeiras), M. Martinez (d, Racing), Bertolacci (a, Roma) , Velazquez (d, Independiente), Piscitella (a, Roma), Martinez (a, Palermo), Tzorvas (p, Palermo)<BR>Partenze: Acerbi (d, Milan), Caracciolo (a, Brescia), Constant (c, Milan), Palacio (a, Inter), Sculli (a, fine prestito Lazio), Belluschi (c, fine prestito Porto), Eduardo (p, Istanbul BB), Veloso (c, Dynamo Kiev), Cofie (c, Chievo), Roger de Carvalho (d, Bologna), Ribas (a, Monaco), Alhassan (d, Novara), Von Bergen (d, Palermo)<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/inter.cfm" target="">INTER</A> (all. Stramaccioni)<BR>Arrivi: Palacio (a, Inter), Bardi (p, Livorno), Jonathan (d, Parma), Coutinho (a, Espanyol), Handanovic (p, Udinese), Silvestre (d, Palermo), Mudingayi (c, Bologna), Cassano (a, Milan), Gargano (c, Napoli).<BR>Partenze: Zarate (a, Lazio), Palombo (c, Sampdoria), Cordoba (d, fine contratto), Orlandoni (p, fine contratto), Lucio (d, Juventus), Forlan (a, rescissione), Faraoni (d, Udinese), Alborno (d, Novara), Bardi (p, Novara), Poli (c, Sampdoria), Castaignos (a, Twente), Pazzini (a, Milan).<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/juventus.cfm" target="">JUVENTUS</A> (all. Conte)<BR>Arrivi: Giovinco (a, Parma), Asamoah (c, Udinese), Isla (c, Udinese), Leali (p, Brescia), Lucio (d, Inter), Pogba (c, Manchester United), Boakye (a, Sassuolo), Troisi (c, Kayserispor Kulubu)<BR>Partenze: Manninger (p, fine contratto), Del Piero (a, fine contratto), Grosso (d, fine contratto), Borriello (a, fine prestito Roma), Pasquato (c, Udinese), Elia (c, Werder Brema), Chibsah (c, Parma), Krasic (c, Fenerbahce), Estigarribia (c, Sampdoria), Felipe Melo (c, Galatasaray), Rossi (c, Brescia)<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/lazio.cfm" target="">LAZIO</A> (all. Petkovic)<BR>Arrivi: Zarate (a, Inter), Ederson (a, Lione).<BR>Partenze: Del Nero (a, fine contratto), Makinwa (a, fine contratto), Stendardo (d, Atalanta), Garrido (Norwich).<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/milan.cfm" target="">MILAN</A> (all. Allegri)<BR>Arrivi: Montolivo (c, Fiorentina), Traoré (c, Nancy), Acerbi (d, Genoa), Didac Vilà (d, Espanyol), Taiwo (d, Qpr), Gabriel (p, Cruzeiro), Constant (c, Genoa), Zapata (d, Villarreal), Pazzini (a, Inter)<BR>Partenze: Gattuso (c, Sion), Van Bommel (c, Psv Eindhoven), Nesta (d, Montreal Impact), Inzaghi (a, fine contratto), Roma, (p, Monaco), Zambrotta (d, fine contratto), Seedorf (c, Botafogo), Maxi Lopez (a, fine prestito Catania), Adiyiah (a, Arsenal Kiev), Comi (a, Reggina), Zigoni (a, Pro Vercelli), Ricardo Ferreira (d, Empoli), Thiago Silva (d, Paris Saint Germain), Ibrahimovic (a, Paris Saint-Germain), Taiwo (d, Dinamo Kiev), Cassano (a, Inter)<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/napoli.cfm" target="">NAPOLI </A>(all. Mazzarri)<BR>Arrivi: Insigne (a, Pescara), Bariti (c, Vicenza), Gamberini (d, Fiorentina), Behrami (c, Fiorentina).<BR>Partenze: Lavezzi (a, Psg), Grava (d, fine contratto), Santana (c, Torino), Fideleff (d, Parma), Dumitru (a, Ternana), Chavez (a, Almirante Brown), Gargano (c, Inter).<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/palermo.cfm" target="">PALERMO </A>(all. Sannino)<BR>Arrivi: Viola (a, Reggina), Brienza (a, Siena), Kurtic (c, Varese), Morganella (d, Novara), Ujkani (p, Novara), Dybala (a, Instituto), Rios (c, Chivas), Von Bergen (d, Genoa)<BR>Partenze: Gonzalez (a, Novara), Silvestre (d, Inter), Succi (a, Cesena), Bacinovic (c, Verona), Acquah (Parma), Viviano (p, Fiorentina), Della Rocca (c, Fiorentina), Balzaretti (d, Roma), Alvarez (c, Dinamo Bucarest), Martinez (a, Genoa), Tzorvas (p, Genoa)<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/parma.cfm" target="">PARMA</A> (all. Donadoni)<BR>Arrivi: Belfodil (a, Lione), Ninis (c, Panathinaikos), Pabon (a, Nacional Medellin), Paonessa (c, Bologna), Dellafiore (d, Novara), Amauri (a, svincolato), Brandao (d, Siena), Parolo (c, Cesena), Fideleff (d, Napoli), Acquah (Palermo), MacEachen (d, Penarol), Rosi (d, Roma), Benalouane (d, Cesena), Okaka (a, Roma)<BR>Partenze: Giovinco (a, Juventus), Danilo Pereira (c, Roda), Rispoli (d, Padova), Nwanko (c, Padova), Okaka (a, fine prestito Roma), Floccari (a, fine prestito Lazio), Valiani (c, Siena).<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/pescara.cfm" target="">PESCARA</A> (all. Stroppa)<BR>Arrivi: Abbruscato (a, Vicenza), Colucci (c, Cesena), Bjarnason (c, Standard Liegi), Elyounoussi (a, Fredrikstad), Cosic (d, Stella Rossa), Munoz (a, Colo Colo), Celik (a, Gais), Chiaretti (a, Taranto), Quintero (c, Atletico Nacional), Weiss (c, Manchester City), Crescenzi (d, Roma), Terlizzi (d, Varese), Jonathas (a, Brescia)<BR>Partenze: Immobile (a, Genoa), Insigne (a, Napoli), Sansovini (a, Spezia), Giacomelli (a, Vicenza), Gessa (c, Cesena), Verratti (c, Paris Saint Germain), Ragni (p, Nocerina)<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/roma.cfm" target="">ROMA</A> (all. Zeman)<BR>Arrivi: D'Alessandro (c, Verona), Florenzi (c, Crotone), Dodò (d, Corinthians), Stoian (a, Bari), Svedkauskas (p, Suduva), Lucca (c, Internacional), Tachtsidis (c, Verona), Bradley (c, Chievo Verona), Destro (a, Siena), Castan (d, Corinthians), Balzaretti (d, Palermo), Piris (d, Deportivo Maldonado), Marquinhos (d, Corinthians).<BR>Partenze: Cassetti (d, fine contratto), Cicinho (d, Sport Recife), Antunes (d, rescissione), Viviani (c, Padova), Gago (c, Real Madrid), Borini (a, Liverpool), Curci (p, Bologna), Juan (d, rescissione), Bertolacci (c, Genoa), Greco (c, Olympiakos), Piscitella (a, Genoa), José Angel (d, Real Sociedad), Rosi (d, Parma), Pizarro (c, Fiorentina), Heinze (d, Newell's Old Boys), Brighi (c, Torino), Okaka (a, Parma)<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/sampdoria.cfm" target="">SAMPDORIA</A> (all. Ferrara)<BR>Arrivi: Tissone (c, Maiorca), Corazza (Portogruaro), Maxi Lopez (a, Catania), De Silvestri (d, Fiorentina), Poli (c, Inter), Estigarribia (c, Juventus).<BR>Partenze: Foggia (c, fine prestito Lazio), Pellè (a, fine prestito Parma), Celjak (c, Grosseto), Zaza (a, Ascoli), Piovaccari (a, Novara), Fornaroli (a, Boston River), Signori (c, Modena), Fiorillo (p, Livorno), Gentsoglou (c, Livorno) .<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/siena.cfm" target="">SIENA</A> (all. Cosmi)<BR>Arrivi: Dellafiore (Parma), Rubin (d, Torino), Valiani (c, Parma), Paci (d, Novara), Campagnolo (p, svincolato), Novo Neto (d, Nacional Funchal), Felipe (d, Fiorentina)<BR>Partenze: Rossettini (d, Cagliari), Brienza (a, Palermo), Codrea (c, fine contratto), Brkic (p, dine prestito Udinese), Gazzi (c, Torino), Pesoli (d, Siena), Del Prete (d, Novara), Destro (a, Roma).<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/torino.cfm" target="">TORINO</A> (all. Ventura)<BR>Arrivi: Ebagua (a, Catania), Gillet (p, Bologna), Sansone (a, Sassuolo), Santana (c, Napoli), Gazzi (c, Siena), Rodriguez (d, Cesena), Brighi (c, Roma), Cerci (a, Fiorentina).<BR>Partenze: Antenucci (a, Catania), Ebagua (a, Varese), Rubin (d, Siena), Pratali e Gasbarroni (svincolati), Pratali (d, Empoli), Surraco (c, Modena).<BR>&nbsp;<BR><A class=link-6 href="/squadre/udinese.cfm" target="">UDINESE</A> (all. Guidolin)<BR>Arrivi: Brkic (p, Siena), Gabriel Silva (d, Novara), Willians (c, Flamengo), Allan Marques (c, Vasco da Gama), Thomas Heurtaux (d, Caen), Wojciech Pawlowski&nbsp; (p, Lechia), Pasquato (c, Juve), Cuadrado (c, Lecce), Muriel (a, Lecce), Machis (a, Mineros de Guayana), Faraoni (d, Inter), Maicosuel (c, Botafogo)<BR>Partenze: Floro Flores (a, Granada), Torje (a, Granada), Asamoah Kwadwo (c, Juventus), Isla (c, Juventus), Ferronetti (d, fine contratto), Pazienza (c, fine prestito Juventus), Pasquato (a, Bologna), Handanovic (p, Inter), Cuadrado (c, Fiorentina), Abdi, Beleck, Pudil e Vydra (Watford).<br><br>1007856adm001adm001calciomercato.jpgSiNserie-a-tutti-i-trasferimenti-gia-definiti-1007801.htmSi100075501,02,03010527
1901007750NewsCoppeSporting Braga-Udinese: sudore e sofferenza, pareggio prezioso20120822202655Champions League, Sporting Braga-Udinese, Live, direttaUdinese nervoso e accanito: 1-1 con il cuore in gola. E al Friuli sarà tutta da giocare...Al <EM>Municipal </EM>è andata in scena una vera e propria battaglia: <STRONG>Sporting Braga-Udinese</STRONG>, match di andata dei play-off di Champions League.&nbsp;Friulani privi di <STRONG>Muriel</STRONG>, ma con <STRONG>Totò Di Natale</STRONG> pronto al riscatto dopo la sconfitta dell'anno scorso contro l'Arsenal. Braga subito pericoloso e cinico, pronto ad approfittare di ogni errore degli avversari, in assetto difensivo. Eppure è proprio l'Udinese a passare in vantaggio, con una potentissima capocciata di <STRONG>Dusan Basta</STRONG> al 22'. Ma i bianconeri esauriscono a poco a poco le energie, e Di Natale davanti è solo contro tutti i difensori. Dopo ripetuti tentativi, il pareggio arriva al 67' con un bolide dai venti metri di <STRONG>Ismaily</STRONG>, che batte l'incolpevole <STRONG>Brkic</STRONG>. La gara termina sull'1-1, con un finale thriller che mostra i friulani impulsivi e nervosi, come nel resto della gara.<BR><BR>Tutto sommato il bottino è buono: pareggio in trasferta. Al Friuli basterà controllare, poiché in virtù del prezioso gol di Basta, anche con un pareggio a reti inviolate l'Udinese passerebbe il turno.<BR><BR>Sporting Braga-Udinese 1-1 - 22' Basta (U), 67' Ismaily (B)<BR><BR>Arbitro: Stark (GER)&nbsp;<BR><BR>Ammoniti:&nbsp; Pinzi,&nbsp;Di Natale, Benatia, Domizzi, Danilo&nbsp;(U), Lima (B)&nbsp;-&nbsp; Espulsi:<BR><BR><BR><STRONG>93'- Fine della gara: Sporting Braga-Udinese 1-1</STRONG><BR><BR>92'- Pasquale, accerchiato, passa in orizzontale a Maicosuel, che ricambia con un ottimo filtrante quando mancano solo pochissimi secondi! Pasquale prova il cross verso Di Natale, che è libero, ma il guardalinee lo ferma: offside<BR><BR>90'- La gara si concluderà fra tre minuti <BR><BR>89'- Arriva un cross per Badu, che prova l'incornata di testa ma il pallone si impenna e finisce tra le mani di Beto in elevazione<BR><BR>86'- Ultimo cambio per il Braga: José Luís prende il posto di Mossorò, praticamente indomabile oggi<BR><BR>84'- Un cambio per parte. Tra le file dei padroni di casa esce Alan per&nbsp; Ruben Amorim, mentre per l'Udinese fuori Armero: nella mischia Pasquale<BR><BR>81'- Danilo scavalca fallosamente Mossorò, ed è il quinto giallo per i bianconeri<BR><BR>77'- Micael tira dai 18 metri, si stende Brkic salvando in extremis il risultato e mette in angolo!<BR><BR>74'- Un'altra ammonizione per l'Udinese, che adesso deve tenere i nervi a bada: sul tabellino dei trasgressori&nbsp;anche Domizzi<BR><BR>72'- Doppio cambio per Guidolin: dentro Maicosuel e Badu per Fabbrini e Pereyra<BR><BR><STRONG>67'- Ismaily riceve palla dalla distanza, fa partire un bolide che si insacca all'angolino basso alla sinistra di Brkic! E' il gol del pareggio! Sporting Braga-Udinese 1-1</STRONG><BR><BR>60'- Di Natale trova Pinzi sul lato destro della trequarti, mette al centro e trova Pereyra che di testa colpisce: Beto ci arriva con la punta delle dita, salvando anche sulla ribattuta di Totò Di Natale<BR><BR>57'- Primo cambio della gara, per il Braga: esce Heldér Barbosa, al&nbsp; suo posto Ruben Micael <BR>56'- Palla appetitosa per Di Natale, ma Beto in acrobazia la calcia al volo fuori anticipando il capitano bianconero<BR><BR>51'- Lima va vicinissimo alla rete, ma non trova lo specchio della porta<BR><BR>50'- Primo giallo per i portoghesi: Lima<BR><BR><STRONG>46'- Fine della prima frazione di gioco: Sporting Braga-Udinese 0-1</STRONG><BR><BR>45'- Si giocherà solo per un altro minuto dopo il quarantacinquesimo<BR><BR>42'- Qualche problema per Fabbrini, che esce per essere sottoposto a cure mediche, ma rientra poi subito in campo. Nel frattempo Hugo Viana tenta ancora una volta a superare Brkic, ma la porta è praticamente maledetta per lui: la sfera sfila sul fondo.<BR><BR>39'- Hugo Viana prova il tiro, ma ancora una volta è troppo centrale e Brkic non fa alcuna fatica.<BR><BR>34'- Benatia entra fuori tempo su Mossorò: scatta il giallo<BR><BR>31'- Willians si fa strada tra gli avversari, passa a Pinzi che sul filo del fuorigioco serve Di Natale: il tiro è troppo debole e finisce tra le braccia di Beto<BR><BR>30' - Hugo Viana prova il tiro dalla distanza, ma Brkic raccoglie la palla senza difficoltà<BR><BR><STRONG>22'- Calcio di punizione del capitano Di Natale dalla destra, Basta salta e con un potente colpo di testa tira in porta: Beto non ci arriva, ed è gol! Sporting Braga-Udinese 0-1<BR><BR></STRONG>21'- Ammonito Di Natale per proteste<BR><BR>20'- Hugo Viana, indisturbato mette al centro. Velo di Douglão, tira Vinicius e Brkic si deve superare per mandarla sopra la traversa<BR><BR>17'- Danilo sventa il pericolo Lima che, in contropiede imbeccato da Mossorò, si preparava a tirare. Pallone in angolo, che viene allontanato senza problemi<BR><BR>12'- Pinzi si aiuta con la mano, l'arbitro se ne accorge e lo ammonisce: primo giallo della partita.<BR><BR>6'- Hugo Viana crossa dalla destra per Mossorò, che però si fa anticipare: la palla in rimessa laterale.<BR><BR>0'- Comincia la gara: l'atmosfera è quella delle grandi occasioni, i tifosi portoghesi sono accesissimi e scaldano - sportivamente - la sfida.<BR><BR>FORMAZIONI <BR><BR><STRONG>SPORTING BRAGA</STRONG>- 3 Beto, 21 Ismaily, 26 Paulo Vinícius, 44 Douglão, 8 Mossoró (86' 29 José Luís), 25 Leandro Salino, 27 Custódio, 30 Alan (84' 5 Ruben Amorim), 45 Hugo Viana, 10 Hélder Barbosa (57' 14 Rúben Micael), 18 Lima.&nbsp;<BR><STRONG>A disposizione</STRONG>: 1 Quim, 4 Nuno André Coelho, 20 Elderson, 22 Djamal -&nbsp;All. Peseiro<BR><BR><STRONG>UDINESE</STRONG>- 1 Brkic, 5 Danilo, 8 Basta, 11 Domizzi, 17 Benatia, 27 Armero (84' 26 Pasquale), 37 Pereyra( 72' 7 Badu), 66 Pinzi, 88 Willians, 10 Di Natale(C) 31 Fabbrini (72' 77 Maicosuel).&nbsp;<BR><STRONG>A disposizione</STRONG>: 22&nbsp;Romo, 6 Faraoni, 16 Coda, 75 Heurtaux&nbsp;&nbsp;- All. Guidolin<BR><BR>C1007650Estadio Municipal, BragaFL0435FL0435104269_galeria_sc_braga_v_udinese_champions_play_off_2012_13.jpg.jpgSiNsporting-braga-udinese-sudore-e-sofferenza-pareggio-prezioso-1007750.htmSiT1000011100612201,02,03010484
1911007732NewsCoppeChampions League: Udinese, parte la missione qualificazione20120822183055udinese bragaA Braga preliminare d`andata L'Udinese ci riprova: dopo l'eliminazione con l'Arsenal dell'anno scorso i friulani ritentano l'approdo all'Europa che conta affrontando questa sera il Braga in Portogallo.<BR><BR>Guidolin in conferenza stampa ha anticipato così il match:<EM> "Pur di andare in Champions cosa sarei disposto a fare? Dico solo che per me è fondamentale, ma lo è per tutti noi che vogliamo centrare l`obiettivo. L`anno scorso abbiamo fatto abbastanza bene se pensiamo che la qualificazione è rimasta in bilico nell`arco delle due gare e non so fare paralleli tra le due situazioni. L`Arsenal era un avversario difficile, lo Sporting ha tanta qualità e quindi dobbiamo concentrarci al meglio perché sarà difficilissima.&nbsp; <BR></EM><BR>Il tecnico punta forte ovviamente su Totò Di Natale, che dichiara: <EM>"Siamo qui per cercare di vincere, per noi si avvicina un sogno. Siamo una squadra forte e vogliamo fare meglio dell`anno scorso. Sia Guidolin che io volevamo mollare a fine stagione </EM>(ride ndr.)<EM>, ma entrambi abbiamo scelto di rimanere. Ho trentacinque anni, non posso temere responsabilità, e poi l'Udinese non è solo Di Natale. Speriamo di fare la differenza e di vincere noi. Questo è il nostro obiettivo"<BR></EM><BR>Capitolo formazioni: il Braga dovrebbe scendere i campo con un 4-2-3-1 che vede Beto tra i pali, &nbsp;Salino, Douglao, Paulo Vinicius e&nbsp;Ismaily in difesa, &nbsp;Custodio e&nbsp;Hugo Viana davanti alla difesa, &nbsp;Alan, Mossorò e&nbsp;Amorim dietro l'unica punta&nbsp;Lima. In casa Udinese invece, Guidolin nel suo 3-5-2 si affiderà a Brkic in porta, Benatia, Danilo e Dimizzi dietro, Basta e Armero esterni, Pereyra, Pinzi e Willians centrali: in avanti a supportare Di Natale ci sarà&nbsp;il giovane Fabbrini, fresco di convocazione in nazionale. Muriel out 20 giorni&nbsp;<BR><BR>FL0141FL0141udinese-arsenal-champions-league-2012-di-natale.jpgSiNchampiuons-league-udinese-parte-la-missione-qualificazione-1007732.htmSi100205001,02,03010188
1921007718NewsEditorialeL`Epifania calcistica in un play-off di Coppa. Pensieri e sentimenti all`ombra di una nuova stagione20120822084850Udinese, Sporting Braga, Champions League, Campionato, Serie A, 2012-2013La sottilissima relazione tra l`estate delle congetture e l`inverno delle realtà: i molteplici significati di novanta minuti per un posto nel firmamento.Ed eccoci qui: <STRONG>Sporting Braga-Udinese</STRONG>. Il calcio delle stelle, il calcio di <STRONG>Champions League</STRONG> che fa capolino sui giornali al termine dell`estate. Il playoff di Coppa che il Ferragosto si porta via, parafrasando il detto popolare che richiama i due aspetti opposti di una festività come l`Epifania, che segna anche il ritorno alla vita normale. Alla routine. Per certi aspetti Braga-Udinese è un`Epifania calcistica. Dopo le alterne emozioni dei tre mesi di trattative e pallone estivo, in cui ogni tifoso si è lasciato prendere dalla sbornia di un colpaccio di mercato sognando grandi orizzonti  Chissà se gli juventini aspettano ancora il <STRONG>Top Player</STRONG>  o dallo sconforto per il campione che va via  Anche se nel caso del <STRONG>Milan</STRONG> sarebbe meglio parlare al plurale -, dopo giornali sfogliati sotto l`ombrellone nella canicola agostana o in montagna, si ritorna alla normalitàdi una nuova stagione. <BR><BR>In fondo, quando il campionato è ancora lungo e sai che mancano ancora tre mesi a Natale, in una fresca sera di settembre ti emozioni di fronte ad una giocata di <STRONG>Kozak</STRONG> od <STRONG>Osvaldo</STRONG>, pensando che ad agosto provavi la stessa sensazione leggendo di clamorose indiscrezioni negli ambienti di calciomercato. A gennaio, quando comincia il girone di ritorno, ti stupisci vedendo che, l`allenatore bollitoche a giugno ritenevi non sarebbe arrivato a mangiare il panettone, invece sta ancora saldo sulla panchina. Ad aprile, quando la corsa scudetto è ormai bollente, ripensi alle chiacchiere da bar fatte di pronostici e ipotetiche formazioni nel pieno di luglio. Perché in fondo è così anche nella vita, tutto legato da un`equilibratissima relatività. Nella normalità si gioisce per le piccole, effimere cose. Effimere come un calcio di punizione stampato sulla traversa. Piccole come un filtrante in contropiede. E poi un altro campionato finirà, con i suoi verdetti, vincitori e vinti, nello scorrere veloce del tempo. <BR><BR>Ma per adesso siamo ancora qui, aspettando la gara di domani, che si profila come una vera e propria rivincita per i friulani di <STRONG>Rambo Di Natale</STRONG> e del <STRONG>Sergente Guidolin</STRONG>, uno che la Champions la sfiorò soltanto l`anno scorso, affondando lentamente contro un <STRONG>Arsenal</STRONG> sornione che guadagnò l`accesso alla fase a gironi. Ma soprattutto questa può essere davvero la stagione della conferma per l`<I>Udin</I>, come la chiamano dalle parti nell`estremo nord-est: già qualche settimana fa avevamo parlato della roulette russa di mercato. Ebbene, se la strategia di valorizzazione attuata dall`asse <STRONG>Pozzo-Larini</STRONG> avrà successo anche quest`anno, giungeremo al fatidico terzo indizio, dopo il quarto posto di due anni fa e il terzo della stagione appena conclusa. E se è vero che tre indizi fanno una prova, allora sarà una grande vittoria morale, perché costituirà la dimostrazione definitiva ai grandi e spendaccioni club che i soldi non sono l`unica via per costruire una squadra vincente; anzi le grandi cifre sono addirittura superflue se si considera che l`Udinese nell`arco di tre anni ha chiuso il mercato con il segno più nel bilancio, generando un attivo di 77,8 milioni, che è poco più di quanto il Milan abbia speso nello stesso tempo. Elementare, Watson, avrebbe esclamato a questo punto Sherlock Holmes, se fosse stato amante del calcio. <BR><BR>Braga-Udinese comincia così, tra vacanzieri tifosi, perlopiù al ritorno dalle ferie, occupati a sintonizzare le radioline e calde aspettative per la stagione che verrà. Come tutte le estati, in un rituale arcano di emozioni e di cuori che cominciano a battere ad un frenetico ritmo appena prende palla <STRONG>Di Natale,</STRONG> o&nbsp;<STRONG>Milito</STRONG>, magari&nbsp;<STRONG>Vucinic</STRONG> o <STRONG>Pato</STRONG> , che si accompagna al danzare dell`attaccante sul lato corto dell`area di rigore mentre cerca di dribblare il difensore, come uno stregone africano batte sui tamburi in un rito di iniziazione. Questa gara lo è: ci dà l`occasione di bagnarci un po` preparandoci alla full-immersion nel calcio giocato, quello in cui tutto ciò che è stato seminato durante l`estate - dalla campagna acquisti alle chiacchiere da bar - in quello speciale campo verde in cui invece di ortaggi crescono sogni, viene raccolto. Non sappiamo cosa ci riserverà il destino. Un miracolo in provincia. Il flop di una big. Una magnifica-terribile goleada, dipende dai punti di vista. Ma comunque andrà, a maggio ci accompagnerà nuovamente quella sensazione di appagamento, mentre il sole timidamente comincerà di nuovo a scaldare la primavera e a far sbocciare i fiori. Pronti per un`altra estate?<BR><BR>FL0435FL0435stad.jpgSiNl-epifania-calcistica-in-un-playoff-di-coppa-pensieri-e-sentimenti-all-ombra-di-una-nuova-stagione-1007718.htmSi100612201,02,03010617
1931007611NewsCalciomercatoUfficiale: Song al Barca20120819100773songSongE' ufficiale: Song, centrocampista dell'Arsenal, lascia i Gunners e si accasa al Barcellona dopo giorni e giorni di trattative. Ad ufficializzare il tutto è il sito della società londinese, che però non rende noti momentaneamente i termini dell'affare. FL0141FL0141alex-song.jpgSiNufficiale-song-al-barca-1007611.htmNo100205001,02,03010398
1941007610NewsCalciomercatoCalciomercato Inter: Walcott non rinnova, nerazzurri alla finestra20120819093821Arsenal Inter Walcott Mercatol`Inter in cerca di un esterno guarda alla situazione dell`ala ingleseSecondo alcune indiscrezione, Theo Walcott, ala dell'Arsenal, non vorrebbe rinnovare il contratto con i Gunners, probabilmente a causa della deludente campagna acquisti del club biancorosso, che ha visto l'arrivo di qualche buon innesto, ma la perdita di un grande campione come Robin Van Persie passato ai rivali del Manchester United e non ancora sostituito degnamente. Il rifiuto del giocatore di firmare il rinnovo potrebbe convincere Arsene Wenger a cedere l'inglese già in questa finestra di mercato per paura di perderlo poi in futuro a costo zero. Chi guarda con vero interesse alla situazione che si è venuta a creare tra l'ala e il club londinese è sicuramente l'Inter, in cerca di un esterno offensivo da regalare a Mister Stramaccioni, ruolo per cui sarebbe perfetto Walcott. Il tempo a disposizione dei dirigenti nerazzurri si fa però sempre più stretto, bisognerà valutare quali saranno le decisioni del giocatore e del club inglese.1007856LondraFL0676FL0676walcott.jpgSiNcalciomercato-inter-walcott-non-rinnova-nerazzurri-alla-finestra-1007610.htmSiT1000026100664801,02,03010400
1951007601NewsCampionatiLIVE ILCALCIO24 - Premier League: terminano i match. Crollo Liverpool. Pareggia l`Arsenal 20120818174531premier leagueLive Premier LeagueSegui la diretta su<EM> IlCalcio24</EM> della prima giornata di Premier League. Match ore 16.<BR><BR><BR>Sabato 18 Finali<BR><BR>Arsenal-Sunderland 0-0<BR><BR>Fulham-Norwich 5-0: 26' Duff, 41' e 54' Petric, 66' Kacaniclik, 88' Sidwell<BR><BR>QPR-Swansea 0-5: 10' e 52' Michu, 63'&nbsp;e 71'&nbsp;Dyer, 84' Sinclair<BR><BR>Reading-Stoke City 1-1: 34' Kightly, 91' Le Fondre (R)&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; espulsi: Whitehead (S)<BR><BR>West Bromwich Albion-Liverpool 3-0: 43' Gera, 64' Odenwingie rigore, 76' Lukaku&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; espulsi: Agger (L)<BR><BR>West Ham-Aston Villa 1-0: 40' Nolan<BR><BR>Newcastle-Tottenham 2-1: 55' Demba Ba, 72' Defoe (T), 79' Ben Arfa rigore<BR><BR>Domenica 19<BR>14:30 Wigan-Chelsea<BR>17:00 Manchester City-Southampton<BR><BR>Lunedì 20<BR>21:00 Everton-Manchester United<BR><BR><BR><BR>1007856adm001adm001suarez.jpgSiNlive-premier-league-prima-giornata-risultati-e-marcatori-1007601.htmSi100075701,02,030101841
1961007597NewsCalcio EsteroParte la Premier: Tutti contro Manchester20120818125010premierI favori del pronostico sono tutti per Cityzens e Red DevilsQuesto pomeriggio prende il via la Premier League: strafavorite, manco a dirlo, le due squadre di Manchester. Dietro di loro sperano i Campioni d'Europa del Chelsea, l'Arsenal, il&nbsp;Liverpool&nbsp;e il Tottenham.<BR><BR>Dicevamo delle due squadre di Manchester: lo United con Van Persie ha fatto il gran colpo dell'estate e adesso potrà schierare una coppia&nbsp;che solo l'anno scorso ha realizzato la bellezza di 57 gol (30 l'olandese, 27 l'inglese). Mancini, tecnico dei cugini del City, anche scaramanticamente, dà i favori del pronostico ai Red Devils, ma sotto sotto che i suoi possono battere chiunque: Balotelli in nazionale ha guadagnato maturità, il nuovo acquisto Rodwell è ottimo, Tevez non sembra part time come l'anno scorso, e se arriva De Rossi...<BR><BR>Parte un gradino (forse anche due) sotto di loro il Chelsea di Di Matteo: nonostante gli acquisti di Marin, Oscar e Hazard i blues ancora non sembrano essere al livello delle due di Manchester e dovranno fare tanta strada per poter smentire chi vede l'exploit dell'anno scorso l'eccezione alla mediocrità della squadra, specialmente ora che se ne è andato un certo Drogba.<BR><BR>Ancora più giù ecco l'Arsenal: senza Van Persie i Gunners perdono la metà della proprioa potenza offensiva e,&nbsp;gli acquisti&nbsp;di Giroud e Podolski difficilmente potranno compensare la partenza dell'olandese. Wenger dovrà affidarsi al bel gioco dei suoi ragazzini terribili sperando in qualche miracolo però se sogna qualcosa in più.<BR><BR>Possibili outsiders, ma niente di più, poi saranno Liverpool e Tottanham: Rodgers sta ristrutturando una squadra alquanto deludente e si aggrappa al nostro Borini, gli Spurs di Villas Boas invece, senza Modric, vorranno sorprendere, anche loro però senza ambire a posti di particolare gloria.<BR><BR>1007856FL0141FL0141NEWS_1335782037_143588010.jpgSiNparte-la-premier-tutti-contro-manchester-1007597.htmSi100205001,02,03010236
1971007559NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, Llorente ha rifiutato l`Arsenal. Vuole solo i bianconeri20120817084644juventus, llorente, athletic bilbao, arsenalJuventus Llorete Athletic Bilbao Arsenal<STRONG>Fernando Llorente</STRONG> vuole solo la <STRONG>Juventus</STRONG>.<br><br> Come riferisce<EM> La Gazzetta dello Sport</EM>, il giocatore pare abbia già rifiutato tutte le offerte, in particolare dall'<STRONG>Arsenal</STRONG>, pur di misurarsi nel nostro campionato.<br><br> L'ostacolo principale resta la richiesta di 36 milioni del presidente Urrutia, disposto a non diminuire la clausola rescissoria.<br><br>C1000009adm001adm001llorente.jpgSiNjuventus-llorente-ha-rifiutato-l-arsenal-vuole-solo-i-bianconeri-1007559.htmSiT1000007100075501,02,03,06010533
1981007529NewsEditorialeTop player Juve: emergenza o bisogno?20120816161531juveServe davvero un big?Sedici giorni e finalmente tutto questo gran parlare, tutte queste telenovelle, tutte queste voci subiranno la brusca frenata di fine mercato. La domanda, almeno in casa Juve, è sempre la solita: arriverà il top player? Da due mesi i bianconeri d'ogni età hanno in bocca solo questa parola che sembra diventata ormai importante come la parola magica di una cassaforte. E' lecito sognare, ma la Juve ne ha veramente bisogno? le casse bianconere sono davvero diverse da quelle delle altre big nostrane? noi crediamo di no perchè, ad uno ad uno, proprio come Milan e Inter, sono sfuggiti tutti i giocatori a cui erano interessati. Van Persie era venuto a Torino, si era flirtato, Wenger aveva anche preso tempo, ma niente: Agnelli si tira indietro e RVP diventa un "Red Devils". Adesso rimangano tre piste: Jovetic, Dzeko e Llorente. Considerato che i Della Valle quando s'intestardiscono a non vendere un giocatore portano avanti le proprie idee senza cambiarle manco se glielo chiede il Papa, la lista si riduce ai due pennnelloni d'attacco. Giocatori praticamente identici di cui però ci sfugge l'utilità: la Juve di Conte ha un gioco brillante, veloce, tutti si devono sacrificare, e&nbsp;gli attaccanti devono saper tenere il pallone. In casa già c'è Matri, uno che in un anno e mezzo ha fatto 19 gol mettendo la firma in tutte le partite più importanti, e che soprattutto sa già come si fa. Senza cosiderare che,col nuovo modulo prendere uno come lo spagnolo significherebbe sacrificare Vucinic, attualmente il più forte dei suoi, e Giovinco, il futuro.&nbsp;Per di più&nbsp;Llorente costa, e anche tanto: 36 milioni vogliono loro, 20 ne darebbe la Juve, almeno per ora. Occhio però che City, Arsenal e Tottenham sono pronti a fare guerra a Marotta e il prezzo salirà: a questo punto si ci chiede, ma è davvero indispensabile un top player? la rosa non è completa già così visto tra l'altro il forte centrocampo e il probabile arrivo di Pazzini per Quagliarella? i grandi nomi alla piazza fanno bene, ma alle casse no...<BR><BR>FL0141FL0141dzeko.jpgSiNtop-player-juve-emergenza-o-bisogno-1007529.htmSi100205001,02,03010339
1991007541NewsCampionatiArsenal, i tifosi bruciano le maglie di Van Persie. Eboué: «E` un asino. Nessun rispetto per lui» 20120816144531arsenal, manchester united, eboué, van persieArsenal Manchester United Eboué Van Persie Saputo del passaggio del loro idolo <STRONG>Robin Van Persie</STRONG> al <STRONG>Manchester United</STRONG>, i supporters dell'<STRONG>Arsenal </STRONG>si sono riuniti per bruciare la maglia dell'attaccante olandese tutti visibilmente inviperiti: «E' un traditore». <br><br> Tra l'altro l'ex bandiera dell'Arsenal <STRONG>Eboué </STRONG>ci è andato giù pesante tramite<EM> twitter</EM> scrivendo: «Van Persie è un asino, nessun rispetto per lui».<BR><br><br>1007856adm001adm001van-persie.jpgSiNvan-persie-i-tifosi-bruciano-le-maglie-di-van-persie-eboue-e-un-asino-nessun-rispetto-1007541.htmSiT1000007100075501,02,03010289
2001007530NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, l`Arsenal vuole Llorente20120816101531juventus, arsenal, athletic bilbao, llorenteJuventus Arsenal Athletic Bilbao Van PersieSecondo<EM> El Confidencial</EM>, nella corsa a <STRONG>Llorente</STRONG> si sarebbe inserita una grossa pretendente.<br><br> Infatti, oltre alla <STRONG>Juventus</STRONG>, ora anche l'<STRONG>Arsenal</STRONG> si sarebbe inserito con forza nella corsa alla punta dell'Athletic Bilbao. <br><br> Ceduto Robin Van Persie, Wenger vorrebbe rinforzare i Gunners proprio con lui.<br><br>C1000009adm001adm001llorente.jpgSiNjuventus-l-arsenal-vuole-llorente-1007530.htmSiT1000007100075701,02,03,06010460
2011007521NewsCalciomercatoUFFICIALE, Van Persie passa al Manchester United20120815204531juventus, manchester united, van persieJuventus Manchester United Van PersieRobin Van Persie è un giocatore dello United. Lo comunica il sito ufficiale dei Red Devils. "Lo United - si legge nella nota ufficiale - ha il piacere di annunciare il raggiungimento dell'accordo con l'Arsenal per il trasferimento di Robin Van Persie. L'accordo arriverà subito dopo il superamento delle visite mediche".C1000009adm001adm001van-persie.jpgSiNjuventus-van-persie-passa-al-manchester-united-1007521.htmSiT1000007100075501,02,03010370
2021007475NewsCalciomercatoCalciomercato Barcellona, si ritorna alla carica: 15 milioni per Song20120813181852calciomercato, Barcellona, Song, ArsenalOfferta al centrocampista dell`Arsenal: Wenger potrebbe lasciarlo andare.Il <STRONG>Barcellona</STRONG> ritorna alla carica. I blaugrana vorrebbero piazzare il secondo acquisto di rilievo in una campagna acquisti meno esaltante di quelle degli anni precedenti. Dopo <STRONG>Jordi Alba</STRONG>, la società catalana punta <STRONG>Alex Song</STRONG>, centrocampista camerunense naturalizzato francese dell'<STRONG>Arsenal</STRONG>. La prima offerta messa sul piatto sarebbe di 15 milioni, come riporta <EM>Calciomercato.it</EM>, ma per i <EM>Gunners</EM> la cifra non sarebbe sufficiente, chiedendo tra i 18 e i 20 milioni per il cartellino del giocatore, che a <EM>Sky Sport </EM>ha ammesso: <EM>"Mentirei se dicessi che non c'è alcun interesse, ma sono un giocatore dell'Arsenal e felice di esserlo. Il Barcellona&nbsp;è il club più forte al mondo e certe speculazioni non avranno fine fino alla chiusura del mercato estivo"</EM>. <BR><BR>Tuttavia la trattativa sembra essere stata instradata su buoni binari e si pensa che non ci saranno particolari problemi a concludere.<BR><BR>BarcellonaFL0435FL0435alex-song.jpgSiNcalciomercato-barcellona-si-ritorna-alla-carica-milioni-per-song-1007475.htmSi100612201,02,03010318
2031007462NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, Marotta svela tutte le mosse dei bianconeri20120813154531juventus, marottaJuventus Marotta<STRONG>Beppe Marotta</STRONG> parla ai microfoni di<EM> Sky Sport</EM> a due giorni dalla vittoria della<STRONG> Juventus</STRONG> in Supercoppa e del mercato dei bianconeri: "Se le Olimpiadi possono insegnare qualcosa al calcio? Ci sono sempre degli insegnamenti nuovi che emergono, ci sono fasi che vanno interpretate, in questa edizione, in maniera estremamente positiva. Le Olimpiadi racchiudono i valori tecnico dello sport ed in generale della vita. Le parole di Zeman di ieri sulla squalifica di Conte? Mi sento come un uomo di calcio, ritengo importuna l'uscita di Zeman; il riferimento era fatto a lui anche se non l'ha mai nominato. Lui stesso dice di non aver letto le carte, perciò non si può darne un significato. Noi sappiamo che l'omessa denuncia può derivare da una denuncia di un singolo giocatore che poi non trova riscontro in altri 24. Mi auguro che il presidente dell'Associazione degli allenatori prenda una posizione. Il mercato della Juventus? Devo dire che diamo merito ai nostri ragazzi, che fanno parte di questo modello ideato l'anno scorso con l'arrivo di Conte. Come ogni società dobbiamo cercare di migliorare il livello qualitativo sfruttando le opportunità. Dobbiamo andare alla ricerca di quei giocatori che contribuiscono a fare un salto di qualità, e questo non sempre è possibile. Noi siamo sempre alla finestra per valutare le opportunità, dobbiamo conciliare qualità e prezzo e oggi come oggi non è possibile".<br><br> "Llorente? Siamo spettatori ed aspettiamo l'evoluzione della situazione, comunque potremmo avviare dei contatti. Van Persie? Noi ci siamo posti diversi obiettivi in questa estate, ma per le situazione che ho posto poco fa Van Persie credo che sia una pista difficile. L'Arsenal non se ne vuole privare facilmente, nonostante il giocatore sia in scadenza di contratto; chiedono una cifra molto elevata, non è una situazione che ci riguarda da vicino. Matri? Non l'abbiamo messo nella lista dei partenti, noi partiamo da un concetto diverso: vogliamo migliorare il livello qualitativo dell'attacco. Matri lo consideriamo a tutti gli effetti un giocatore della Juventus, che i giocatori di solito vuole tenerseli stretti. Noi abbiamo detto di no a grandi offerte per i nostri giocatori. Dzeko? L'attacco del Manchester City è sempre suscettibile di cambiamenti; lui è sicuramente un giocatore importante e di caratura nazionale; per noi rappresenterebbe un punto d'arrivo. Anche lui però ha una quotazione elevata. Sono situazioni che possono evolversi dalla mattina alla sera. Quagliarella? Fa parte del nostro progetto".<br><br>1007856adm001adm001marotta.jpgSiNjuventus-marotta-svela-le-mosse-dei-bianconeri-1007462.htmSiT1000007100075701,02,03,06010444
2041007432NewsCalciomercatoCalciomercato Milan, Galliani strappa promessa a Florentino Perez per Sahin20120812174531milan, real madrid, sahin, gallianiMilan Real Madrid Galliani SahinCome riporta <EM>Tuttosport</EM>, con il francese Lassana Diarra che non intende abbassare le proprie pretese sull`ingaggio da 4.5 milioni, il <STRONG>Milan </STRONG>sembra aver puntato dritto su <STRONG>Nuri Sahin</STRONG>, centrocampista turco sempre del <STRONG>Real Madrid</STRONG>. <BR><BR>Il giocatore tuttavia vorrebbe restare in Spagna. <BR><BR>Intanto Galliani ha strappato una promessa all`amico Florentino Perez: in caso di cessione, il club rossonero verrà interpellato, anche se la concorrenza di Arsenal e Tottenham non renderà certo facile l`eventuale trattativa. <BR><BR>C1000009adm001adm001Galliani-Lecce-Milan-638x425.jpgSiNmilan-galliani-strappa-promessa-a-florentino-perez-per-sahin-1007432.htmSiT1000027100075701,02,03,07010485
2051007423NewsCalciomercatoCalciomercato Milan, possibile scambio tra Mexes e Bendtner con l`Arsenal20120812101531milan, arsenal, mexes, bendtnerMilan Arsenal Mexes BendtnerCome riporta <EM>Il Corriere dello Sport</EM>, il ct della Francia, Didier Deschamps ha messo in dubbio la permanenza di<STRONG> Philippe Mexes</STRONG> al <STRONG>Milan</STRONG>.<br><br> A questo punto si potrebbe pensare a uno scambio di prestiti con l'<STRONG>Arsenal</STRONG>, con interessato il difensore rossonero e il Milan potrebbe chiedere in prestito l'attaccante<STRONG> Nicklas Bendtner</STRONG>.<br><br>C1000009adm001adm00120120615_bendtner_cop.jpgSiNmilan-possibile-scambio-tra-mexes-e-bendtner-con-l-arsenal-1007423.htmSiT1000027100075701,02,03,07010453
2061007366NewsCalciomercatoCalciomercato Juve: Wenger alleato dei bianconeri per Van Persie20120809221531van persieIl tecnico non vuole cedere RVP allo UnitedFino a ieri sera sembrava tutto fatto: Van Persie al Manchester United, 34 milioni nelle tasche dei Gunners, Juve beffata pronta a tuffarsi su Jovetic.<BR><BR>E invece, si sa, le cose cambiano in un batter d'occhio: tra le parti citate sopra, come avrete potuto ben notare, manca Arsene Wenger. Eccolo, proprio lui è il nodo dell'affare: il tecnico infatti già di suo non è ben propenso a lasciar partire il suo pupillo, figuriamoci farlo andare al Manchester United.<BR><BR>L'allenatore francese ha puntato i piedi e non ha nessuna intenzione di rafforzare una rivale alla lotta per il titolo: che significa questo? che la Juve, zitta zitta, rientra in gioco, avendo anche la "preferenza" di Wenger.<BR><BR>I giochi sono così riaperti e, a non prenderla molto bene, è Alex Ferguson, manager dei Red Devils: <EM>"Non ci resta che perseverare e spero arriverà anche il nostro momento. Non c'è stato alcun passo avanti con l'Arsenal. E' difficile dire il motivo per cui stanno operando in questo modo".</EM> <BR><BR>1007856FL0141FL0141van-persie.jpgSiNcalciomercato-juventus-wenger-alleato-dei-bianconeri-per-van-persie-1007366.htmSi100205001,02,03010917
2071007336NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, Van Persie va al Manchester United20120808195218juventus, manchester united, arsenal, van persieJuventus Manchester United Arsenal Van PersieSecondo quanto riportato da<EM> Manchester Evening News</EM> <STRONG>Robin Van Persie (29)</STRONG>&nbsp;starebbe per chiudere col <STRONG>Manchester United</STRONG>.<BR><BR>L'attaccante sarebbe pronto stasera a lasciare la tournée dell'<STRONG>Arsenal</STRONG> in Germania alla volta di Manchester, ed insieme al suo procuratore avrebbe già comunicato tutto alla <STRONG>Juventus</STRONG>. <BR><BR>Per i Gunners pronti 25 milioni di sterline e un quadriennale al giocatore.<BR><BR>1007856adm001adm001van-persie.jpgSiNjuventus-van-persie-pronto-a-firmare-col-manchester-united-1007336.htmSiT1000007100075701,02,03,06010302
2081007315NewsCoppeEuropa League, il programma dei ritorni del terzo turno preliminare20120808104531europa league, interEuropa League InterDomani parte il ritorno del terzo turno di qualificazione per l'Europa League. L'Inter, forte del 3-0 dell'andata contro l'Hajduk Split, può già pensare al prossimo turno anche se specialmente nel calcio d'Agosto bisogna sempre essere attenti ai colpi di calore. Questo il programma per domani:<br><br> Omonia-Crvena zvezda ore 18.00<BR>Arbitro: Michael Lerjeus (SWE) - Stadio: GSP Stadium, Nicosia (CYP)<br><br> Dinamo Moskva-Dundee United ore 18.00<BR>Arbitro: Stefan Johannesson (SWE) - Stadio: Arena Khimki, Mosca (RUS)<br><br> Elfsborg-Horsens ore 18.00<BR>Arbitro: Bobby Madden (SCO) - Stadio: Borås Arena, Boras (SWE)<br><br> Aktobe-Genk ore 18.00<BR>Arbitro: Cyril Zimmermann (SUI) - Stadio: Tsentralniy, Aktobe (KAZ)<br><br> Slaven Koprivnica-Athletic ore 18.45<BR>Arbitro: Danny Makkelie (NED) - Stadio: Gradski stadion Koprivnica, Koprivnica (CRO)<br><br> Legia-Riedore 19.00<BR>Arbitro: Eli Hacmon (ISR) - Stadio: Stadion Wojska Polskiego im., Varsavia (POL)<br><br> Rosenborg-Servetteore 19.00<BR>Arbitro: Neil Doyle (IRL) - Stadio: Lerkendal Stadion, Trondheim (NOR)<br><br> Metalurh Donetsk-Tromsø ore 19.00<BR>Arbitro: Aleksei Kulbakov (BLR) - Stadio: Metallurh, Donetsk (UKR)<br><br> Mladá Boleslav-Twente ore 19.00<BR>Arbitro: Maksim Layushkin (RUS) - Stadio: Mestský, Mlada Boleslav (CZE)<br><br> Aalesund-APOEL ore 19.00<BR>Arbitro: Hannes Kaasik (EST) - Stadio: Aalesund Stadion, Aalesund (NOR)<br><br> Anorthosis-Dila ore 19.00<BR>Arbitro: Mihaly Fabian (HUN) - Stadio: Antonis Papadopoulos, Larnaca (CYP)<br><br> Young Boys-Kalmar ore 19.30<BR>Arbitro: Halis Özkahya (TUR) - Stadio: Stade de Suisse, Berna (SUI)<br><br> Spartak Trnava-Steaua ore 19.30<BR>Arbitro: Yevhen Aranovskiy (UKR) - Stadio: Antona Malatinského, Trnava (SVK)<br><br> Gent-Videoton ore 19.30<BR>Arbitro: Szymon Marciniak (POL) - Stadio: Jules Ottenstadion, Gent (BEL)<br><br> Lech-AIK ore 20.00<BR>Arbitro: Libor Kovarik (CZE) - Stadio: Municipal Stadium Poznan, Poznan (POL)<br><br> Zeta-Sarajevo ore 20.00<BR>Arbitro: Tommy Skjerven (NOR) - Stadio: Stadion Podgorica, Podgorica (MNE)<br><br> Sparta Praha-Admira ore 20.00<BR>Arbitro: Luca Banti (ITA) - Stadio: Stadion Letná, Praga (CZE)<br><br> Mura-Arsenal Kyiv ore 20.00<BR>Arbitro: Oliver Drachta (AUT) - Stadio: Stadion Ljudski vrt, Maribor (SVN)<br><br> Vitesse-Anzhi ore 20.00<BR>Arbitro: Michael Oliver (ENG) - Stadio: Gelredome, Arnhem (NED)<br><br> Plzen-Ruch ore 20.00<BR>Arbitro: Matej Jug (SVN) - Stadio: Stadion mesta Plzne, Plzen (CZE)<br><br> PAOK-Bnei Yehuda ore 20.00<BR>Arbitro: Cristian Balaj (ROU) - Stadio: Stadio Toumba, Salonika (GRE)<br><br> Rapid Bucuresti-Heerenveen ore 20.30<BR>Arbitro: Felix Zwayer (GER) - Stadio: National Arena, Bucarest (ROU)<br><br> Hannover-St Patrick's ore 20.30<BR>Arbitro: Anar Salmanov (AZE) - Stadio: Hannover Arena, Hannover (GER)<br><br> Bursaspor-KuPS ore 20.30<BR>Arbitro: Alexandru Dan Tudor (ROU) - Stadio: Bursa Atatürk, Bursa (TUR)<br><br> Marseille-Eskisehirspor ore 20.45<BR>Arbitro: Artur Soares (POR) - Stadio: Parsemain, Istres (FRA)<br><br> Internazionale-Hajduk Split ore 20.45<BR>Arbitro: Clément Turpin (FRA) - Stadio: Stadio Giuseppe Meazza, Milano (ITA)<br><br> Marítimo-Asteras ore 21.00<BR>Arbitro: Paolo Valeri (ITA) - Stadio: Dos Barreiros, Funchal (POR)<br><br> Liverpool-Gomel ore 21.05<BR>Arbitro: Kenn Hansen (DEN) - Stadio: Anfield, Liverpool (ENG)<br><br> Rapid Wien-Vojvodina ore 21.05<BR>Arbitro: Robert Malek (POL) - Stadio: Gerhard-Hanappi-Stadion, Vienna (AUT)<br><br>adm001adm001C_3_Media_1521781_immagine_obig.jpgSiNeuropa-league-il-programma-dei-ritorni-del-terzo-turno-preliminare-1007315.htmSi100075701,02,03010716
2091007260NewsCalciomercatoCalciomercato Juve: Van Persie va...all`Arsenal20120807093130van persieL`oranje sembra averci ripensatoRobin Van Persie ci ripensa e resta all'Arsenal, almeno stando&nbsp;a quanto trapela dalla Bbc.<BR><BR>Il giocatore olandese infatti sarebbe stato convinto da Wenger e, soprattutto, dagli acquisti della società, che è andata ad aggiungere all'ottima base della scorsa stagione il talento francese Giroud e il tedesco Podolski.<BR><BR>Altro indizio che conferma questa indiscrezione è la dichiarazione di Mancini, tecnico del City, che ha confermato che «è molto difficile che arrivi Van Persie»: da questo si può dedurre che l'attaccante oranje abbia rifiutato le offerte milionarie delle due squadre di Manchester&nbsp;oltre che quella della Juve.&nbsp;<BR><BR>1007856FL0141FL0141van-persie.jpgSiNcalciomercato-juve-van-persie-va-all-arsenal-1007260.htmSi100205001,02,03010511
2101007232NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, ritorno per Dzeko20120806094531juventus, manchester city, dzekoJuventus Manchester City DzekoSecondo quanto riportato da <EM>Tuttosport</EM> la <STRONG>Juventus</STRONG> potrebbe presto tornare a farsi sotto col Manchester City per <STRONG>Edin Dzeko</STRONG>. <br><br> L'attaccante bosniaco piace ai vertici bianconeri e con una cifra di circa 18 milioni partirebbe dai Citizens, che stanno ancora cercando di ingaggiare Robin van Persie dall'Arsenal. <br><br> Il problema è che proprio questa trattativa sta subendo dei rallentamenti a causa dei ripensamenti dell'olandese, che adesso sarebbe un po' più convinto di restare ai Gunners dopo gli acquisti di Giroud e Podolski.<br><br>1007856adm001adm001dzeko.jpgSiNjuventus-ritorno-per-dzeko-1007232.htmSiT1000007100075701,02,03,06010362
2111007225NewsCalciomercatoCalciomercato Inter, lo United aumenta l`offerta per Lucas20120805183130lucasSir Alex offre 37 milioni per il brasilianoIl Manchester fa sul serio e mentre in Italia c'era chi millantava di un accordo del San Paolo con l'Inter sui 25 milioni, ecco che Sir Alex alza l'offerta a 37 milioni, cifra inarrivabile per la società di Palazzo Durini.<BR><BR>Addirittura i giornali inglesi dicevano che il giocatore oggi o domani si sarebbe sottoposto alle visite ed avrebbe firmato: soluzione alquanto assurda visto che il giocatore è in ritiro col Brasile e si prepara a giocare una semifinale olimpica. Sta di fatto che però i Red Devils sono molto avanti con la trattativa e, finite le Olimpiadi, potrebbero chiudere subito. Anche perchè Fergusson ha fretta di chiudere per due motivi: il primo è che se davvero Van Persie ha deciso di rimanere all'Arsenal lo United potrebbe restare senza top player, mentre il secondo è che il Psg sta per etrare nell'asta per il brasiliano: a Leo Lucas è sempre piaciuto&nbsp;e&nbsp;la disponibilità economica dei francesi è risaputa. Il pericolo sceicchi&nbsp;insomma si sta per abbattere anche su questo tormentone.&nbsp;<BR><BR>1007856FL0141FL0141200889hp2.jpgSiNcalciomercato-inter-lo-united-aumenta-l-offerta-per-lucas-1007225.htmSi100205001,02,03010309
2121007221NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, Van Persie ci ripensa vuole restare all`Arsenal20120805161531juventus, van persieJuventus Van PersieRobin van Persie vuole rimanere all'Arsenal. <br><br> L'indiscrezione arriva dal tabloid inglese Mirror, sicuro della decisione dell'attaccante olandese. La punta dei Gunners si sarebbe lasciato convincere dagli ultimi acquisti della società londinese e sarebbe pronto a rinnovare il contratto per tentare di nuovo l'assalto alla conquista del titolo. Si allontana ancora di più il giocatore dalla Juventus, prima estimatrice del nazionale olandese.<br><br>C1000009adm001adm001van-persie.jpgSiNjuventus-van-persie-ci-ripensa-vuole-restare-all-arsenal-1007221.htmSiT1000007100075701,02,03,06010299
2131007160NewsCalciomercatoCalciomercato Milan, Dzeko attacca il Manchester City. Folta concorrenza per N`Koulou20120803121531milan, manchester city, dzekoMilan Dzeko Manchester City N`Koulou Juventus La situazione in casa Manchester City si fa sempre più bollente: Edin Dzeko torna a mostrare il suo malcontento per la situazione che sta vivendo. Queste le parole dell'attaccante bosniaco al quotidiano Kicker: 'Nella seconda parte della stagione sono stato messo da parte e non ne capisco il motivo. Sono troppo bravo per trascorrere un altro campionato in panchina'. Il giocatore piace molto a Milan e Juventus, già pronte a sondare il campo dopo queste parole.<br><br> Intanto su Nicolas N'Koulou, difensore centrale dell'Olympique Marsiglia, seguito in particolare dal Milan. Secondo quanto riportato dal Daily Mail, oltre ai rossoneri e&nbsp; all'Arsenal anche il Manchester City avrebbe messo nel mirino il giocatore del club francese ritenuto da Roberto Mancini molto utile vista la possibilità di farlo giocare centrocampista davanti alla difesa.<br><br>1007856adm001adm001dzeko.jpgSiNmilan-dzeko-attacca-il-manchester-city-folta-concorrenza-per-n-koulou-juventus-1007160.htmSiT1000027100075701,02,03,07010481
2141007050NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, investimento da 70 milioni di sterline per Van Persie20120731094531juventus, van persieJuventus Van PersieSecondo quanto riporta il <EM>Daily Mirror</EM> la <STRONG>Juventus</STRONG> è pronta a investire una grossa cifra su <STRONG>Robin Van Persie (29)</STRONG>. <br><br> I bianconeri avrebbero scelto l'olandese come punta di diamante per la prossima stagione. L'investimento complessivo, fra costo del cartellino ed ingaggio, si aggira addirittura sui 70 milioni di sterline: 20 andrebbero all'Arsenal, mentre per il giocatore è pronto un contratto quinquennale, a poco meno di 10 milioni di sterline, circa 12 milioni di euro all'anno. <br><br> Ma il Manchester United resta vigile.<br><br> &nbsp;<br><br>1007856adm001adm001van-persie.jpgSiNjuventus-investimento-da-milioni-di-sterline-per-van-persie-1007050.htmSiT1000007100075701,02,03,06010414
2151007031NewsCalciomercatoMilan, Sahin ad un passo dall`Arsenal20120730141531milan, real madrid, sahinMilan Real Madrid SahinSecondo quanto riferito da Beppe Di Stefano a <EM>Sky Sport</EM> il centrocampista del<STRONG> Real Madrid</STRONG> <STRONG>Nuri Sahin</STRONG> sarebbe sempre più lontano dal <STRONG>Milan</STRONG>, squadra pretendente al turco. <br><br> Il giocatore, che in Spagna anche per motivi fisici ha avuto poco spazio, sarebbe vicinissimo all'Arsenal.<br><br>C1000009adm001adm001sahin.jpgSiNmilan-sahin-ad-un-passo-dall-arsenal-1007031.htmSiT1000027100075701,02,03,07010353
2161006996NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, il Manchester City prova l`affondo decisivo per Van Persie20120729121531juventus, manchester city, van persieJuventus Manchester City Van PersieIl <STRONG>Manchester City</STRONG>, prova a sbarazzarsi della concorrenza per <STRONG>Robin Van Persie (29)</STRONG>.<br><br> Il club inglese avrebbe offerto circa 24 milioni di euro all'Arsenal e 12 a stagione al giocatore. <br><br> Qualora la notizia risultasse fondata, sarebbe un'offerta molto difficile, se non impossibile, da eguagliare per la Juventus e che potrebbe mettere il sigillo sull'acquisto del giocatore.<br><br>1007856adm001adm001van-persie.jpgSiNjuventus-il-manchester-city-prova-l-affondo-per-van-persie-1006996.htmSi100075701,02,03010334
2171006949NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, Wenger insiste: «Nessuna offerta per Van Persie. Resta all`Arsenal»20120727224531juventus, arsenal, wenger, van persieJuventus Arsenal Wenger Van PersieL'allenatore dell'<STRONG>Arsenal</STRONG>, <STRONG>Arsene Wenger</STRONG>, continua blindare <STRONG>Robin Van Persie</STRONG>: «Non abbiamo nessuna offerta, è un nostro giocatore. Questo è tutto. Non c'è niente da dire su questo argomento». <BR><BR>Queste le parole del tecnico riportate da <EM>El Mundo Deportivo</EM> in un estratto della conferenza stampa tenuta dopo l'amichevole disputata con il Manchester United a Pechino. <BR><BR>Il giocatore è seguito da tempo da Juventus, Manchester United e Manchester City.<BR><BR>1007856adm001adm001van-persie.jpgSiNjuventus-wenger-insiste-nessuna-offerta-per-van-persie-resta-all-arsenal-1006949.htmSiT1000007100075501,02,03,06010250
2181006920NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, adesso tutto su Van Persie. L`alternativa è Dzeko20120727111531juventus, van persie, dzekoJuventus Van Persie DzekoCome riporta<EM> La Gazzetta dello Sport</EM>, dopo la chiusura della<STRONG> Fiorentina</STRONG> alla cessione di <STRONG>Stevan Jovetic</STRONG>, la<STRONG> Juventus</STRONG> tornerà con forza su <STRONG>Robin van Persie</STRONG>. <BR><BR>L'Arsenal vuole 25 milioni,&nbsp;i bianconeri&nbsp;ne hanno già offerti 18 ma&nbsp;la proposta&nbsp;è stata rifiutata. <BR>L'alternativa sarebbe l'attaccante del Manchester City<STRONG> Edin</STRONG>&nbsp;<STRONG>Dzeko</STRONG> valutato circa 23 milioni, ma all'ultimo si potrebbe scegliere di prendere Pazzini dall'Inter.<BR><BR>1007856adm001adm001van-persie.jpgSiNjuventus-adesso-tutto-su-van-persie-la-alternativa-e-dzeko-1006920.htmSiT1000007100075501,02,03,06010538
2191006899NewsCalciomercatoCalciomercato Inter, l`Arsenal in arrivo per Julio Cesar20120726151531inter, arsenal, julio cesarInter Arsenal Julio CesarCome riporta <EM>Sky Sport</EM> nei prossimi giorni è atteso l'arrivo di emissari dell'<STRONG>Arsenal</STRONG> per <STRONG>Julio Cesar</STRONG>. <br><br> Il portiere dell'inter piace molto al club inglese che deve battere anche la concorrenza del Tottenham pronta ad un'offerta importante per il gicatore nerazzurro. <br><br>C1000009adm001adm001julio_cesar.jpegSiNinter-l-arsenal-in-arrivo-per-julio-cesar-1006899.htmSiT1000026100075501,02,03010256
2201006830NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, è questa l`offerta per avere Van Persie20120724200131juventus, arsenal, van persieJuventus Arsenal Van PersieCome riporta <EM>Tuttosport</EM> l'offerta all'<STRONG>Arsenal</STRONG> da parte della <STRONG>Juventus</STRONG> per <STRONG>Van Persie</STRONG> è stata fatta.<BR><BR>Proposta in linea con l`età del giocatore e con il fatto che fra dodici mesi il suo contratto scadrà e potrà liberarsi a parametro zero. I bianconeri hanno proposto 18 milioni di euro per il cartellino e al giocatore uno stipendio di 5 milioni e mezzo netti a stagione, con la possibilità di salire attraverso bonus e premi. <BR><BR>Sia il Manchster United che il City, uniche rivali, possono offrire molto di più, sia all`Arsenal che al giocatore. <BR><BR>Lo stesso vale per l`ingaggio dell'attaccante, che fra l`altro godrebbe di una tassazione meno pesante. Alla fine sarà decisiva la volontà di Van Persie.<BR><BR>C1000009adm001adm001van-persie.jpgSiNjuventus-e-questa-l-offerta-per-van-persie-1006830.htmSiT1000007100075501,02,03,06010586
2211006827NewsCalciomercatoMercato in casa Juve: il valzer delle punte20120724153256Calciomercato, Juventus, Jovetic, Van Persie, Pazzini, Cavani, SuarezDa Jovetic a Pazzini, chi rinforzerà l`attacco di Conte?<EM>Top Player</EM>&nbsp;è l'espressione chiave del mercato della <STRONG>Juventus</STRONG>. Da giugno ad oggi i nomi accostati ai bianconeri sono stati tanti, soprattutto riguardanti il pacchetto offensivo.<br><br> <STRONG>Van Persie</STRONG>, il papabile candidato per il «colpo di mercato», sembra allontanarsi. Chiede uno stipendio faraonico (13 milioni) per restare all'<STRONG>Arsenal</STRONG>, richiesta che i dirigenti londinesi difficilmente accoglieranno. E il Manchester (United, per una volta) resta alla porta, con <STRONG>Ferguson</STRONG> vivamente interessato all'olandese.<br><br> <STRONG>Jovetic</STRONG> è l'obiettivo più abbordabile, almeno al momento. Il prezzo è alto, 30 milioni, ma la Juventus potrebbe&nbsp;mitigare l'esborso con&nbsp;alcune contropartite tecniche. Inizialmente si era pensato a Quagliarella, poi a Pazienza e Matri (vicino al Milan). Ma ora sembra che la richiesta della <STRONG>Fiorentina</STRONG> sia solo una: soldi più <STRONG>Marrone</STRONG>.<br><br> <STRONG>Pazzini</STRONG> è il terzo jolly del mercato bianconero. Ormai scaricato dall'Inter, il <EM>Pazzo </EM>piace a Marotta. In primo luogo sembrava esserci nell'aria la possibilità di uno scambio fra «scontenti», Pazzini-Krasic. Ma ora sembra proprio che a prendere il posto del serbo sia Fabio <STRONG>Quagliarella</STRONG>, anch'egli sul mercato. <br><br> Per il resto si parla, a volume più basso, dei vari <STRONG>Cavani</STRONG> e&nbsp;<STRONG>Suarez</STRONG>. Il fantasista del <STRONG>Napoli</STRONG>, che secondo le parole di Mino Raiola «vorrebbe andare via», è blindato economicamente dalla società: il valore del suo cartellino oscillerebbe tra i 40 e i 50 milioni, cifre proibitive per i bianconeri. Il manager del <STRONG>Liverpool</STRONG> Brendan Rodgers ai microfoni del D<EM>aily Mirror </EM>ha letteralmente chiuso le porte in faccia a tutte le squadre interessate a Suarez:&nbsp;&nbsp;<SPAN style=«DISPLAY: inline! important; FLOAT: none; WORD-SPACING: 0px; FONT: 14px/18px Arial, sans-serif; TEXT-TRANSFORM: none; COLOR: #1A2732; TEXT-INDENT: 0px; WHITE-SPACE: normal; LETTER-SPACING: normal; BACKGROUND-COLOR: #FFFFFF; orphans: 2; widows: 2; -webkit-text-size-adjust: auto; -webkit-text-stroke-width: 0px»>«</SPAN><EM>Luis non vede l'ora di ricominciare a giocare con noi. Essendo aperto il mercato, chiaramente, girano tante voci, ma io voglio trattenere i miei giocatori»</EM>. <br><br> Di certo c'è solo che la Juventus ha urgente bisogno di rinforzare un attacco che nella scorsa stagione ha dimostrato di non essere letale come dovrebbe. Il montenegrino della Fiorentina è senz'altro in pole con Pazzini, che però verosimilmente correrebbe il rischio di fare la riserva se non si adattasse agli schemi di <STRONG>Conte</STRONG>. Le voci sono tante, per ripetere le parole di Rodgers, ma i conti si tireranno tutti sul campo.<br><br>1007856TorinoFL0435FL043520120419_sj.jpgSiNmercato-in-casa-juve-il-valzer-delle-punte-1006827.htmSiT1000007100612201,02,03,06010410
2221006776NewsCalciomercatoArsenal, follia Van Persie. Vuole 13 milioni a stagione20120723094531arsenal, van persieArsenal Van PersieSecondo quanto riporta<EM> The Sun</EM>, <STRONG>Robin Van Persie</STRONG> avrebbe preparato una richiesta folle da fare a tutte le società che cercheranno di mettersi ad un tavolo per trattare il suo acquisto. <br><br> Si parla di 195mila sterline alla settimana, 10,1 milioni di sterline all'anno, pari a 13 milioni di euro per stagione. <br><br> Una cifra pazzesca, che la Juventus non può certo permettersi, così come il Manchester United, forse solo il City potrebbe concedersi un ingaggio simile.<br><br>1007856adm001adm001van-persie.jpgSiNarsenal-follia-van-persie-vuole-milioni-a-stagione-1006776.htmSi100075701,02,03010459
2231006735NewsCalciomercatoSerie A, Tutti i trasferimenti ufficiali20120722154531Serie ATutti i trasferimentiSi è aperto ufficialmente domenica 1 luglio, la sessione estiva del calciomercato. La finestra di trattative si concluderà venerdì 31 agosto alle 19.<BR><BR>Le società possono acquistare un massimo di due giocatori extracomunitari all'anno, sempre che gli slot (i posti) non siano già occupati da altri calciatori con passoporto extra U.E.<BR><BR><BR><STRONG>ATALANTA (all. Colantuono)</STRONG><BR>Arrivi: Brivio (d, Lecce), Matheu (d, Independiente), Parra (a, Independiente)<BR>Partenze: Cristiano Doni (a, fine contratto), Ferri (d, fine contratto), Polito (p, fine contratto), Mutarelli (c, fine contratto), Stendardo (d, fine prestito Lazio), Brighi (c, fine prestito Roma), Carrozza (c, Verona).<BR><BR><BR><STRONG>BOLOGNA (all. Pioli)</STRONG><BR>Arrivi: Riverola (c, Barcellona), Pasquato (a, Udinese), Curci (p, Roma), Roger de Carvalho (d, Genoa), De Carvalho (d, Tombense), Abero (d, Nacional Montevideo)<BR>Partenze: Belfodil (a, Lione), Raggi (d, Monaco), Paonessa (c, Parma), Di Vaio (a, Montreal Impact), Loria (d, fine contratto), Vitale (d, fine prestito Napoli), Gillet (p, Torino), Crespo (c, Verona), Mudingayi (c, Inter), Gavilan (a, Nocerina)<BR>&nbsp;<BR><STRONG>CAGLIARI (all. Ficcadenti)</STRONG><BR>Arrivi: Rossettini (d, Siena), Sau (a, Juve Stabia), Avelar (d, Karpaty Lviv), Camilleri (a, Reggina)<BR>Partenze: Canini (d, Genoa), Giorico (c, Lumezzane)<BR>&nbsp;<BR><STRONG>CATANIA (all. Maran)</STRONG><BR>Arrivi: Salifu (c, Fiorentina), Antenucci (a, Torino), Morimoto (a, Novara), Doukara (a, Vibonese), Frison (p, Vicenza), Crescenzi (d, Bari), Antei (d, Grosseto), Castro (c, Racing Avellaneda)<BR>Partenze: Kosicky (p, Novara), Motta (d, fine prestito Juventus), Suazo (a, svincolato), Campagnaro (p, svincolato), Maxi Lopez (a, Sampdoria), Wellington (a, Koper)<BR>&nbsp;<BR><STRONG>CHIEVO (all. Di Carlo)<BR></STRONG>Arrivi: Iunco (a, Spezia), Papp (d, Vaslui), Farkas (d, Vaslui), Guana (c, Cesena), Cofie (c, Genoa), Di Michele (a, svincolato)<BR>Partenze: Hanine (c, Ascoli), Acerbi (d, Genoa), Iori (c, Cesena), Uribe (a, Nacional), Mandelli (d, svincolato), Bradley (c, Roma), Granoche (a, Padova), Farias (a, Padova), Fatic (d, Hellas Verona)<BR>&nbsp;<BR><STRONG>FIORENTINA (all. Montella)</STRONG><BR>Arrivi: Hegazy (d, Ismaily), El Hamdaoui (a, Ajax), Roncaglia (d, Boca Juniors), Della Rocca (c, Palermo), Lupatelli (p, svincolato)<BR>Partenze: Montolivo (c, Milan), Natali (d, fine contratto), Kroldrup (d, fine contratto), Marchionni (c, fine contratto), Salifu (c, Catania), Amauri (a, Parma), Seculin (p, Juve Stabia), Agyei (c, Juve Stabia), Babacar (a, Padova), Kharja (c, rescissione), Gamberini (d, Napoli), Behrami (c, Napoli), De Silvestri (d, Sampdoria).<BR>&nbsp;<BR><STRONG>GENOA (all. De Canio)</STRONG><BR>Arrivi: Immobile (a, Pescara), Merkel (c, Milan), Von Bergen (d, Cesena), Lazarevic (a, Padova), Tozser (c, Genk), Polo (a, Universitario), Acerbi (d, Chievo), Canini (d, Cagliari), Anselmo (c, Palmeiras), M. Martinez (d, Racing), Bertolacci (a, Roma) <BR>Partenze: Acerbi (d, Milan), Caracciolo (a, Brescia), Constant (c, Milan), Palacio (a, Inter), Sculli (a, fine prestito Lazio), Belluschi (c, fine prestito Porto), Eduardo (p, Istanbul BB), Veloso (c, Dynamo Kiev), Cofie (c, Chievo), Roger de Carvalho (d, Bologna), Ribas (a, Monaco).<BR>&nbsp;<BR><STRONG>INTER (all. Stramaccioni)</STRONG><BR>Arrivi: Palacio (a, Inter), Bardi (p, Livorno), Jonathan (d, Parma), Coutinho (a, Espanyol), Handanovic (p, Udinese), Silvestre (d, Palermo), Mudingayi (c, Bologna)<BR>Partenze: Zarate (a, Lazio), Palombo (c, Sampdoria), Cordoba (d, fine contratto), Orlandoni (p, fine contratto), Lucio (d, Juventus), Forlan (a, rescissione), Faraoni (d, Udinese), Alborno (d, Novara), Bardi (p, Novara)<BR>&nbsp;<BR><STRONG>JUVENTUS (all. Conte)<BR></STRONG>Arrivi: Giovinco (a, Parma), Asamoah (c, Udinese), Isla (c, Udinese), Leali (p, Brescia), Lucio (d, Inter), Pogba (c, Manchester United), Boakye (a, Sassuolo).<BR>Partenze: Manninger (p, fine contratto), Del Piero (a, fine contratto), Grosso (d, fine contratto), Borriello (a, fine prestito Roma), Pasquato (c, Udinese), Elia (c, Werder Brema), Chibsah (c, Parma).<BR>&nbsp;<BR><STRONG>LAZIO (all. Petkovic)</STRONG><BR>Arrivi: Zarate (a, Inter), Ederson (a, Lione), Candreva (c, Udinese)<BR>Partenze: Del Nero (a, fine contratto), Makinwa (a, fine contratto).<BR>&nbsp;<BR><STRONG>MILAN (all. Allegri)</STRONG><BR>Arrivi: Montolivo (c, Fiorentina), Traoré (c, Nancy), Acerbi (d, Genoa), Didac Vilà (d, Espanyol), Taiwo (d, Qpr), Gabriel (p, Cruzeiro), Constant (c, Genoa).<BR>Partenze: Gattuso (c, Sion), Van Bommel (c, Psv Eindhoven), Nesta (d, Montreal Impact), Inzaghi (a, fine contratto), Roma, (p, fine contratto), Zambrotta (d, fine contratto), Seedorf (c, Botafogo), Maxi Lopez (a, fine prestito Catania), Adiyiah (a, Arsenal Kiev), Comi (a, Reggina), Zigoni (a, Pro Vercelli), Ricardo Ferreira (d, Empoli), Thiago Silva (d, Paris Saint Germain), Ibrahimovic (a, Paris Saint-Germain)<BR>&nbsp;<BR><STRONG>NAPOLI (all. Mazzarri)</STRONG><BR>Arrivi: Insigne (a, Pescara), Bariti (c, Vicenza), Gamberini (d, Fiorentina), Behrami (c, Fiorentina).<BR>Partenze: Lavezzi (a, Psg), Grava (d, fine contratto), Santana (c, Torino), Fideleff (d, Parma)<BR>&nbsp;<BR><STRONG>PALERMO (all. Sannino)</STRONG><BR>Arrivi: Viola (a, Reggina), Brienza (a, Siena), Kurtic (c, Varese), Morganella (d, Novara), Ujkani (p, Novara), Dybala (a, Instituto), Sosa (a, Cerro Largo), Rios (c, Chivas), Dybala (a, Instituto)<BR>Partenze: Gonzalez (a, Novara), Silvestre (d, Inter), Succi (a, Cesena), Bacinovic (c, Verona), Acquah (Parma).<BR>&nbsp;<BR><STRONG>PARMA (all. Donadoni)</STRONG><BR>Arrivi: Belfodil (a, Lione), Ninis (c, Panathinaikos), Pabon (a, Nacional Medellin), Paonessa (c, Bologna), Dellafiore (d, Novara), Amauri (a, svincolato), Brandao (d, Siena), Parolo (c, Cesena), Fideleff (d, Napoli), Acquah (Palermo)<BR>Partenze: Giovinco (a, Juventus), Danilo Pereira (c, Roda), Rispoli (d, Padova), Nwanko (c, Padova), Okaka (a, fine prestito Roma), Floccari (a, fine prestito Lazio), Valiani (c, Siena).<BR>&nbsp;<BR><STRONG>PESCARA (all. Stroppa)<BR></STRONG>Arrivi: Abbruscato (a, Vicenza), Colucci (c, Cesena), Bjarnason (c, Standard Liegi), Elyounoussi (a, Fredrikstad), Cosic (d, Stella Rossa), Munoz (a, Colo Colo), Celik (a, Gais), Chiaretti (a, Taranto), Quintero (c, Atletico Nacional)<BR>Partenze: Immobile (a, Genoa), Insigne (a, Napoli), Sansovini (a, Spezia), Giacomelli (a, Vicenza), Gessa (c, Cesena), Verratti (c, Paris Saint Germain)<BR>&nbsp;<BR><STRONG>ROMA (all. Zeman)<BR></STRONG>Arrivi: D'Alessandro (c, Verona), Florenzi (c, Crotone), Dodò (d, Corinthians), Stoian (a, Bari), Svedkauskas (p, Suduva), Lucca (c, Internacional), Tachtsidis (c, Verona), Bradley (c, Chievo Verona) <BR>Partenze: Cassetti (d, fine contratto), Cicinho (d, Sport Recife), Antunes (d, rescissione), Viviani (c, Padova), Gago (c, Real Madrid), Borini (a, Liverpool), Curci (p, Bologna), Juan (d, rescissione), Bertolacci (a, Genoa)<BR>&nbsp;<BR><STRONG>SAMPDORIA (all. Ferrara)</STRONG><BR>Arrivi: Tissone (c, Maiorca), Corazza (Portogruaro), Maxi Lopez (a, Catania), De Silvestri (d, Fiorentina)<BR>Partenze: Foggia (c, fine prestito Lazio), Pellè (a, fine prestito Parma), Celjak (c, Grosseto), Zaza (a, Ascoli), Piovaccari (a, Novara), Fornaroli (a, Boston River)<BR>&nbsp;<BR><STRONG>SIENA (all. Cosmi)<BR></STRONG>Arrivi: Dellafiore (Parma), Rubin (d, Torino), Valiani (c, Parma)<BR>Partenze: Rossettini (d, Cagliari), Brienza (a, Palermo), Codrea (c, fine contratto), Brkic (p, dine prestito Udinese), Gazzi (c, Torino).<BR>&nbsp;<BR><STRONG>TORINO (all. Ventura)</STRONG><BR>Arrivi: Ebagua (a, Catania), Gillet (p, Bologna), Sansone (a, Sassuolo), Santana (c, Napoli), Gazzi (c, Siena)<BR>Partenze: Antenucci (a, Catania), Ebagua (a, Varese), Rubin (d, Siena), Pratali e Gasbarroni (svincolati).<BR>&nbsp;<BR><STRONG>UDINESE (all. Guidolin)</STRONG><BR>Arrivi: Brkic (p, Siena), Gabriel Silva (d, Novara), Willians (c, Flamengo), Allan Marques (c, Vasco da Gama), Thomas Heurtaux (d, Caen), Wojciech Pawlowski&nbsp; (p, Lechia), Pasquato (c, Juve), Cuadrado (c, Lecce), Muriel (a, Lecce), Machis (a, Mineros de Guayana), Faraoni (d, Inter), Maicosuel (c, Botafogo)<BR>Partenze: Floro Flores (a, Granada), Torje (a, Granada), Asamoah Kwadwo (c, Juventus), Isla (c, Juventus), Ferronetti (d, fine contratto), Pazienza (c, fine prestito Juventus), Pasquato (a, Bologna), Handanovic (p, Inter), Candreva (c, Lazio)<BR><BR>1007856MilanoFL0411FL0411calciomercato.jpgSiNtutti-i-trasferimenti-ufficiali-1006735.htmSi100427901,02,03010791
2241006741NewsCalciomercatoJuventus, Manchester United nettamente in vantaggio per Van Persie20120722110131juventus, arsenal, van persieJuventus Manchester United Arsenal Van PersieSecondo quanto riferisce il <EM>Sunday Mirror</EM>, il <STRONG>Manchester United</STRONG> è nettamente in vantaggio nella corsa a<STRONG> Robin Van Persie</STRONG>. <br><br> Arsene Wenger non vuole fare partire il suo gioiello ma Alex Ferguson è fermamente convinto della scelta dell'olandese. <br><br> Manchester City e Juventus restano sempre vigili sul giocatore che chiede un contratto da almeno 8 milioni a stagione. <br><br>1007856adm001adm001RobinvanPersie.jpgSiNjuventus-manchester-united-nettamente-in-vantaggio-per-van-persie-1006741.htmSiT1000007100075501,02,03,06010408
2251006731NewsCalciomercatoWenger non ne vuole sapere: «Voglio tenere Robin»20120721180424van persie-wengerComunicato del tecnico sul sito della societàArsene Wenger fa finta di non sentirci, e tira dritta per la sua strada. Per lui Robin Van Persie deve restare ad ogni costo.<br><br> In un comunicato apparso sul sito della società, che vi riportiamo di seguito, il tecnico francese&nbsp;non sembra essersi arreso del tutto a perdere&nbsp;il talento olandese: <br><br> «V<I>oglio tenere Van Persie all'Arsenal. </I><I>Per me Robin è uno dei migliori attaccanti del mondo, se non il migliore, e il mio desiderio è di tenerlo qui. Per il resto, farò ciò che è meglio gli interessi dell'Arsenal. Che, in questo momento, è dove siamo ora. Non c'è molto altro da dire</I>.<I> Se il traferimento succede, pazienza. Ma finché sei in un club, devi dare il massimo per quel club. Io sono convinto che Robin è così, totalmente concentrato ogni giorno sul suo lavoro</I>». <br><br> Intanto&nbsp;la BBC l'ha sparata grossa: Van Persie e Suarez entrambi alla Juve. Considerato che entrambi più o meno costano 30 milioni, i bianconeri dovrebbero uscirne 60 tutti d'un colpo, in tempi tra l'altro notoriamente tristi. Già.&nbsp;&nbsp;Liberi di ridere di fronte alle boutade d'oltremanica.<br><br>FL0141FL0141Arsene-Wenger-Robin-van-Persie-Arsenal-1024_2725588.jpgSiNwenger-non-ne-vuole-sapere-voglio-tenere-robin-1006731.htmSi100205001,02,03010282
2261006705NewsCalciomercatoJuventus, due concorrenti per Van Persie ma servono 25 milioni20120721100131juventus, manchester united, manchester city, arsenal, van persieJuventus Arsenal Van PersieSu <STRONG>Robin Van Persie</STRONG> ci sono Manchester City, Manchester United e <STRONG>Juventus</STRONG>.<BR><BR>E' questo quanto riferisce il <EM>Daily Mirror</EM>. L'Arsenal per cedere il giocatore vuole 25 milioni di euro cifra ritenuta eccessiva da tutte e tre le società, in virtù del fatto che l'attaccante vorrebbe almeno un ingaggio da 8 milioni.<BR><BR>Tuttavia si potrebbe trattare per portare l'accordo a 20 milioni più eventuali bonus, in quel caso la dirigenza londinese potrebbe vacillare.<BR><BR><BR>1007856adm001adm001RobinvanPersie.jpgSiNjuventus-due-concorrenti-per-van-persie-ma-servono-milioni-1006705.htmSiT1000007100075501,02,03,06010392
2271006672NewsCalciomercatoSerie A, Tutti i trasferimenti ufficiali20120720141531CalciomercatoTutte le ufficialitàSi è aperto ufficialmente domenica 1 luglio, la sessione estiva del calciomercato. La finestra di trattative si concluderà venerdì 31 agosto alle 19.<BR><BR>Le società possono acquistare un massimo di due giocatori extracomunitari all'anno, sempre che gli slot (i posti) non siano già occupati da altri calciatori con passoporto extra U.E.<BR><BR><BR><STRONG>ATALANTA (all. Colantuono)<BR></STRONG>Arrivi: Brivio (d, Lecce), Matheu (d, Independiente), Parra (a, Independiente)<BR>Partenze: Cristiano Doni (a, fine contratto), Ferri (d, fine contratto), Polito (p, fine contratto), Mutarelli (c, fine contratto), Stendardo (d, fine prestito Lazio), Brighi (c, fine prestito Roma), Carrozza (c, Verona).<BR><STRONG></STRONG><BR><BR><STRONG>BOLOGNA (all. Pioli)<BR></STRONG>Arrivi: Riverola (c, Barcellona), Pasquato (a, Udinese), Curci (p, Roma), Roger de Carvalho (d, Genoa), De Carvalho (d, Tombense), Abero (d, Nacional Montevideo)<BR>Partenze: Belfodil (a, Lione), Raggi (d, Monaco), Paonessa (c, Parma), Di Vaio (a, Montreal Impact), Loria (d, fine contratto), Vitale (d, fine prestito Napoli), Gillet (p, Torino), Crespo (c, Verona)<BR>&nbsp;<BR><STRONG>CAGLIARI (all. Ficcadenti)<BR></STRONG>Arrivi: Rossettini (d, Siena), Sau (a, Juve Stabia), Avelar (d, Karpaty Lviv), Camilleri (a, Reggina9<BR>Partenze: Canini (d, Genoa), Giorico (c, Lumezzane)<BR>&nbsp;<BR><STRONG>CATANIA (all. Maran)<BR></STRONG>Arrivi: Salifu (c, Fiorentina), Antenucci (a, Torino), Morimoto (a, Novara), Doukara (a, Vibonese), Frison (p, Vicenza), Crescenzi (d, Bari), Antei (d, Grosseto)<BR>Partenze: Kosicky (p, Novara), Motta (d, fine prestito Juventus), Suazo (a, svincolato), Campagnaro (p, svincolato), Maxi Lopez (a, Sampdoria), Wellington (a, Koper)<BR>&nbsp;<BR><STRONG>CHIEVO (all. Di Carlo)<BR></STRONG>Arrivi: Iunco (a, Spezia), Papp (d, Vaslui), Farkas (d, Vaslui), Guana (c, Cesena), Cofie (c, Genoa), Di Michele (a, svincolato)<BR>Partenze: Hanine (c, Ascoli), Acerbi (d, Genoa), Iori (c, Cesena), Uribe (a, Nacional), Mandelli (d, svincolato), Bradley (c, Roma), Granoche (a, Padova), Farias (a, Padova), Fatic (d, Hellas Verona)<BR>&nbsp;<BR><STRONG>FIORENTINA (all. Montella)</STRONG><BR>Arrivi: Hegazy (d, Ismaily), El Hamdaoui (a, Ajax), Roncaglia (d, Boca Juniors), Della Rocca (c, Palermo), Lupatelli (p, svincolato)<BR>Partenze: Montolivo (c, Milan), Natali (d, fine contratto), Kroldrup (d, fine contratto), Marchionni (c, fine contratto), Salifu (c, Catania), Amauri (a, Parma), Seculin (p, Juve Stabia), Agyei (c, Juve Stabia), Babacar (a, Padova), Kharja (c, rescissione), Gamberini (d, Napoli), Behrami (c, Napoli), De Silvestri (d, Sampdoria).<BR>&nbsp;<BR><STRONG>GENOA (all. De Canio)<BR></STRONG>Arrivi: Immobile (a, Pescara), Merkel (c, Milan), Von Bergen (d, Cesena), Lazarevic (a, Padova), Tozser (c, Genk), Polo (a, Universitario), Acerbi (d, Chievo), Canini (d, Cagliari), Anselmo (c, Palmeiras), M. Martinez (d, Racing), Bertolacci (a, Roma) <BR>Partenze: Acerbi (d, Milan), Caracciolo (a, Brescia), Constant (c, Milan), Palacio (a, Inter), Sculli (a, fine prestito Lazio), Belluschi (c, fine prestito Porto), Eduardo (p, Istanbul BB), Veloso (c, Dynamo Kiev), Cofie (c, Chievo), Roger de Carvalho (d, Bologna), Ribas (a, Monaco).<BR>&nbsp;<BR><STRONG>INTER (all. Stramaccioni)<BR></STRONG>Arrivi: Palacio (a, Inter), Bardi (p, Livorno), Jonathan (d, Parma), Coutinho (a, Espanyol), Handanovic (p, Udinese), Silvestre (d, Palermo).<BR>Partenze: Zarate (a, Lazio), Palombo (c, Sampdoria), Cordoba (d, fine contratto), Orlandoni (p, fine contratto), Lucio (d, Juventus), Forlan (a, rescissione), Faraoni (d, Udinese), Alborno (d, Novara), Bardi (p, Novara)<BR>&nbsp;<BR><STRONG>JUVENTUS (all. Conte)<BR></STRONG>Arrivi: Giovinco (a, Parma), Asamoah (c, Udinese), Isla (c, Udinese), Leali (p, Brescia), Lucio (d, Inter), Pogba (c, Manchester United), Boakye (a, Sassuolo).<BR>Partenze: Manninger (p, fine contratto), Del Piero (a, fine contratto), Grosso (d, fine contratto), Borriello (a, fine prestito Roma), Pasquato (c, Udinese), Elia (c, Werder Brema), Chibsah (c, Parma).<BR>&nbsp;<BR><STRONG>LAZIO (all. Petkovic)<BR></STRONG>Arrivi: Zarate (a, Inter), Ederson (a, Lione), Candreva (c, Udinese)<BR>Partenze: Del Nero (a, fine contratto), Makinwa (a, fine contratto).<BR>&nbsp;<BR><STRONG>MILAN (all. Allegri)<BR></STRONG>Arrivi: Montolivo (c, Fiorentina), Traoré (c, Nancy), Acerbi (d, Genoa), Didac Vilà (d, Espanyol), Taiwo (d, Qpr), Gabriel (p, Cruzeiro), Constant (c, Genoa).<BR>Partenze: Gattuso (c, Sion), Van Bommel (c, Psv Eindhoven), Nesta (d, Montreal Impact), Inzaghi (a, fine contratto), Roma, (p, fine contratto), Zambrotta (d, fine contratto), Seedorf (c, Botafogo), Maxi Lopez (a, fine prestito Catania), Adiyiah (a, Arsenal Kiev), Comi (a, Reggina), Zigoni (a, Pro Vercelli), Ricardo Ferreira (d, Empoli), Thiago Silva (d, Paris Saint Germain), Ibrahimovic (a, Paris Saint-Germain)<BR>&nbsp;<BR><STRONG>NAPOLI (all. Mazzarri)<BR></STRONG>Arrivi: Insigne (a, Pescara), Bariti (c, Vicenza), Gamberini (d, Fiorentina), Behrami (c, Fiorentina).<BR>Partenze: Lavezzi (a, Psg), Grava (d, fine contratto), Santana (c, Torino), Fideleff (d, Parma)<BR>&nbsp;<BR><STRONG>PALERMO (all. Sannino)<BR></STRONG>Arrivi: Viola (a, Reggina), Brienza (a, Siena), Kurtic (c, Varese), Morganella (d, Novara), Ujkani (p, Novara), Dybala (a, Instituto), Sosa (a, Cerro Largo), Rios (c, Chivas).<BR>Partenze: Gonzalez (a, Novara), Silvestre (d, Inter), Succi (a, Cesena), Bacinovic (c, Verona), Acquah (Parma).<BR>&nbsp;<BR><STRONG>PARMA (all. Donadoni)<BR></STRONG>Arrivi: Belfodil (a, Lione), Ninis (c, Panathinaikos), Pabon (a, Nacional Medellin), Paonessa (c, Bologna), Dellafiore (d, Novara), Amauri (a, svincolato), Brandao (d, Siena), Parolo (c, Cesena), Fideleff (d, Napoli), Acquah (Palermo)<BR>Partenze: Giovinco (a, Juventus), Danilo Pereira (c, Roda), Rispoli (d, Padova), Nwanko (c, Padova), Okaka (a, fine prestito Roma), Floccari (a, fine prestito Lazio), Valiani (c, Siena).<BR>&nbsp;<BR><STRONG>PESCARA (all. Stroppa)</STRONG><BR>Arrivi: Abbruscato (a, Vicenza), Colucci (c, Cesena), Bjarnason (c, Standard Liegi), Elyounoussi (a, Fredrikstad), Cosic (d, Stella Rossa), Munoz (a, Colo Colo), Celik (a, Gais), Chiaretti (a, Taranto), Quintero (c, Atletico Nacional)<BR>Partenze: Immobile (a, Genoa), Insigne (a, Napoli), Sansovini (a, Spezia), Giacomelli (a, Vicenza), Gessa (c, Cesena), Verratti (c, Paris Saint Germain)<BR>&nbsp;<BR><STRONG>ROMA (all. Zeman)<BR></STRONG>Arrivi: D'Alessandro (c, Verona), Florenzi (c, Crotone), Dodò (d, Corinthians), Stoian (a, Bari), Svedkauskas (p, Suduva), Lucca (c, Internacional), Tachtsidis (c, Verona), Bradley (c, Chievo Verona) <BR>Partenze: Cassetti (d, fine contratto), Cicinho (d, Sport Recife), Antunes (d, rescissione), Viviani (c, Padova), Gago (c, Real Madrid), Borini (a, Liverpool), Curci (p, Bologna), Juan (d, rescissione), Bertolacci (a, Genoa)<BR>&nbsp;<BR><STRONG>SAMPDORIA (all. Ferrara)<BR></STRONG>Arrivi: Tissone (c, Maiorca), Corazza (Portogruaro), Maxi Lopez (a, Catania), De Silvestri (d, Fiorentina)<BR>Partenze: Foggia (c, fine prestito Lazio), Pellè (a, fine prestito Parma), Celjak (c, Grosseto), Zaza (a, Ascoli), Piovaccari (a, Novara), Fornaroli (a, Boston River)<BR>&nbsp;<BR><STRONG>SIENA (all. Cosmi)<BR></STRONG>Arrivi: Dellafiore (Parma), Rubin (d, Torino), Valiani (c, Parma)<BR>Partenze: Rossettini (d, Cagliari), Brienza (a, Palermo), Codrea (c, fine contratto), Brkic (p, dine prestito Udinese), Gazzi (c, Torino).<BR>&nbsp;<BR><STRONG>TORINO (all. Ventura)<BR></STRONG>Arrivi: Ebagua (a, Catania), Gillet (p, Bologna), Sansone (a, Sassuolo), Santana (c, Napoli), Gazzi (c, Siena)<BR>Partenze: Antenucci (a, Catania), Ebagua (a, Varese), Rubin (d, Siena), Pratali e Gasbarroni (svincolati).<BR>&nbsp;<BR><STRONG>UDINESE (all. Guidolin)<BR></STRONG>Arrivi: Brkic (p, Siena), Gabriel Silva (d, Novara), Willians (c, Flamengo), Allan Marques (c, Vasco da Gama), Thomas Heurtaux (d, Caen), Wojciech Pawlowski&nbsp; (p, Lechia), Pasquato (c, Juve), Cuadrado (c, Lecce), Muriel (a, Lecce), Machis (a, Mineros de Guayana), Faraoni (d, Inter), Maicosuel (c, Botafogo)<BR>Partenze: Floro Flores (a, Granada), Torje (a, Granada), Asamoah Kwadwo (c, Juventus), Isla (c, Juventus), Ferronetti (d, fine contratto), Pazienza (c, fine prestito Juventus), Pasquato (a, Bologna), Handanovic (p, Inter), Candreva (c, Lazio)<BR><BR>1007856MilanoFL0411FL0411calciomercato.jpgSiNserie-a-tutti-i-trasferimenti-ufficiali-1006672.htmSi100427901,02,03010893
2281006680NewsCoppeSorteggio Europa League: Inter contro una tra Hajduk Spalato e Skonto20120720131531inter, europa leagueInter Europa League&nbsp;13.45 - L'Inter&nbsp;affronterà la vincente tra Hajduk Spalato e Skonto Riga. Nella gara d'andata disputata ieri i croati si sono imposti per 2-0.<br><br> Gli altri accoppiamenti per il terzo turno preliminare:<br><br> - Athletic Club - NK Slaven Koprivnica (CRO)/Portadown FC (NIR)<BR>- FC Anzhi Makhachkala (RUS)/Budapest Honvéd FC (HUN) - Lokomotiv Plovdiv 1936 (BUL)/Vitesse (NED)<BR>- Inter Baki PIK (AZE)/Asteras Tripolis FC (GRE) - CS Marítimo<BR>- FC Rapid Bucuresti (ROU)/Myllykosken Pallo-47 (FIN) - sc Heerenveen (NED)<BR>- Ruch Chorzów (POL)/FK Metalurg Skopje (MKD) - FC Metalurgi Rustavi (GEO)/FC Viktoria Plzen (CZE)<BR>- AC Horsens (DEN) - FC Dacia Chisinau (MDA)/IF Elfsborg (SWE)<BR>- APOEL FC (CYP)/FK Senica (SVK) - KF Tirana (ALB)/Aalesunds FK (NOR)<BR>- FC Internazionale Milano - HNK Hajduk Split (CRO)/Skonto FC (LVA)<BR>- FK Vojvodina (SRB)/FK Suduva (LTU) - SK Rapid Wien (AUT)<BR>- KRC Genk - FC Milsami Orhei (MDA)/FC Aktobe (KAZ)<BR>- NK Olimpija Ljubljana (SVN)/Tromsø IL (NOR) - FC Metalurh Donetsk (UKR)/FK Celik Nikaic (MNE)<BR>- FC Twente (NED)/FC Inter Turku (FIN) - FK Mladá Boleslav (CZE)/Thór Akureyri (ISL)<BR>- Bnei Yehuda Tel-Aviv FC (ISR)/FC Shirak (ARM) - PAOK FC<BR>- AGF Århus (DEN)/FC Dila Gori (GEO) - FC Levadia Tallinn (EST)/Anorthosis Famagusta FC (CYP)<BR>- `K Slovan Bratislava (SVK)/Videoton FC (HUN) - FC Differdange 03 (LUX)/KAA Gent (BEL)<BR>- AIK Solna (SWE)/FH Hafnarfjördur (ISL) - Xäzär Länkäran FK (AZE)/KKS Lech Poznan (POL)<BR>- Eskisehirspor (TUR)/Saint Johnstone FC (SCO) - Olympique de Marseille (FRA)<BR>- FC Naftan Novopolotsk (BLR)/FK Crvena zvezda (SRB) - AC Omonia (CYP)<BR>- PFC Levski Sofia (BUL)/FK Sarajevo (BIH) - JJK Jyväskylä (FIN)/FK Zeta (MNE)<BR>- VMFD }algiris (LTU)/VfB Admira Wacker Mödling (AUT) - AC Sparta Praha (CZE)<BR>- NK Osijek (CRO)/Kalmar FF (SWE) - BSC Young Boys (SUI)/FC Zimbru Chisinau (MDA)<BR>- Dundee United FC (SCO) - FC Dinamo Moskva (RUS)<BR>- FC Arsenal Kyiv (UKR) - ND Mura 05 (SVN)/PFC CSKA Sofia (BUL)<BR>- Bursaspor (TUR) - Maccabi Netanya FC (ISR)/KuPS Kuopio (FIN)<BR>- FC Steaua Bucuresti (ROU) - FC Spartak Trnava (SVK)/Sligo Rovers FC (IRL)<BR>- FK Renova (MKD)/FC Gomel (BLR) - Liverpool FC (ENG)<BR>- FC Shakhtyor Soligorsk (BLR)/SV Ried (AUT) - SK Liepajas Metalurgs (LVA)/Legia Warszawa (POL)<BR>- NK `iroki Brijeg (BIH)/Saint Patrick's Athletic FC (IRL) - Hannover 96 (GER)<BR>- Servette FC (SUI)/FC Gandzasar Kapan (ARM) - Rosenborg BK (NOR)/FC Ordabasy Shymkent (KAZ)<BR><br><br> <BR>13.00 - Per&nbsp;l'Inter presente il d.g. Fassone.<BR><BR>Alle 13.30 avverrà il sorteggio valido per il terzo turno preliminare di Europa League a cui prenderà parte l'<STRONG>Inter</STRONG>. La squadra di Stramaccioni è stata inserita nel gruppo 4 naturalmente come testa di serie. Le partite si giocheranno il 2 e il 9 agosto. L'insidia più importante potrebbe essere rappresentata da un eventuale incrocio con il Rapid Bucarest, per il resto tutte squadre molto abbordabili per i nerazzurri.<BR><BR><STRONG><EM>GRUPPO 4</EM></STRONG><BR><BR>TESTE DI SERIE<BR>- Vincente Metalurgi Rustavi (Georgia) - Viktoria Plzen (Repubblica Ceca)<BR>- Vincente Apoel (Cipro) - FK Senica (Slovacchia)<BR>- Heerenveen (Olanda)<BR>- Inter (Italia)<BR>- Vincente Dacia Chisinau (Moldavia) - Elfsborg (Svezia)<BR>- Rapid Vienna<BR><BR>NON TESTE DI SERIE<BR>- Vincente Rapid Bucarest (Romania) - Myllykosken Pallo (Finlandia)<BR>- Horsens (Danimarca)<BR>- Vincente Hajduk Spalato (Croazia) - Skonto Riga (Lettonia)<BR>- Vincente FK Vojvodina (Serbia) - FK Suduva (Lituania)<BR>- Vincente Ruch Chorzkow (Polonia) - Metalurg Skopje (Macedonia)<BR>- KF Tirana (Albania) - Aalesunds (Norvegia)<BR><BR><STRONG><EM>GRUPPO 1</EM></STRONG><BR><BR>TESTE DI SERIE<BR>- Vincente Xazar Lankaran (Azerbaijan) - Lech Poznan (Polonia)<BR>- Vincente Naftan Novopolotsk (Bielorussia) - Crvena Zvezda (Serbia)<BR>- Vincente Differdange 03 (Lussemburgo) - Gent (Belgio)<BR>- Vincente Levski Sofia (Bulgaria) - FK Sarajevo (Bosnia)<BR>- Olympique Marsiglia (Francia)<BR>- Sparta Praga (Repubblica Ceca)<BR><BR>NON TESTE DI SERIE<BR>- Vincente Slovan Bratislava (Slovacchia) - Videoton (Ungheria)<BR>- Vincente Eskisehirspor (Turchia) - Saint Johnstone (Scozia)<BR>- Vincente JJK Jyvaskyla (Finlandia) - FK Zeta (Montenegro)<BR>- Vincente Zalgiris (Lituania) - Admira Vacker (Austria)<BR>- Vincente Aik Solna (Svezia) - FH Hafnarfjordur (Islanda)<BR>- Omonia (Cipro)<BR><BR><STRONG><EM>GRUPPO 2</EM></STRONG><BR><BR>TESTE DI SERIE<BR>- Dinamo Mosca (Russia)<BR>- Bursaspor (Turchia)<BR>- Liverpool (Inghilterra)<BR>- Steaua Bucarest (Romania)<BR>- Vincente Young Boys (Svizzera) - Zimbru Chisinau (Moldavia)<BR>- Vincente Mura 05 (Slovenia) - CSKA Sofia (Bulgaria)<BR><BR>NON TESTE DI SERIE<BR>- Vincente NK Osijek (Croazia) - Kalmar FF (Svezia)<BR>- Arsenal Kiev (Ucraina)<BR>- Vincente Spartak Trnava (Slovacchia) - Sligo Rovers (Irlanda)<BR>- Vincente FK Renova (Macedonia) - Gomel (Bielorussia)<BR>- Dundee United (Scozia)<BR>- Vincente Maccabia Netanya (Israele) - KuPS Kuopio (Finlandia)<BR><BR><STRONG><EM>GRUPPO 3</EM></STRONG><BR><BR>TESTE DI SERIE<BR>- Hannover 96 (Germania)<BR>- Athletic Bilbao (Spagna)<BR>- Vincente SK Liepajas Metalurgs (Lettonia) - Legia Varsavia (Polonia)<BR>- Vincente Anzhi Makhachkala (Russia) - Budapest Honved (Ungheria)<BR>- Vincente Rosenborg (Norvegia) - FC Ordabasy Shymkent (Kazakhstan)<BR>- Maritimo (Portogallo)<BR><BR>NON TESTE DI SERIE<BR>- Vincente Shakhtyor Soligorsk (Bielorussia) - SV Ried (Austria)<BR>- Vincente Servette (Svizzera) - FC Gandzasar Kapan (Armenia)<BR>- Vincente Lokomotiv Plovdiv 1936 (Bulgaria) - Vitesse (Olanda)<BR>- Vincente Inter Baki PIK (Azerbaijan) - Asteras Tripolis FC (Grecia)<BR>- Vincente NK Siroki Brijeg (Bosnia) - Saint Patrick Athletic (Irlanda)<BR>- Vincente NK Slaven Koprivnica (Croazia) - Portadown (Irlanda del Nord)<BR><BR><STRONG><EM>GRUPPO 5</EM></STRONG><BR><BR>TESTE DI SERIE<BR>- Vincente Meralurh Donetsk (Ucraina) - FK Celik Niksic (Montenegro)<BR>- PAOK FC (Grecia)<BR>- Genk (Belgio)<BR>- Vincente Levadia Tallinn (Estonia) - Anorthosis Famagusta FC (Cipro)<BR>- Vincente Twente (Olanda) - Inter Turku (Finlandia)<BR><BR>NON TESTE DI SERIE<BR>- Vincente Milsami Orhei (Moldavia) - FC Aktobe (Kazakhstan)<BR>- Vincente AGF Arhus (Danimarca) - FC Dila Gori (Georgia)<BR>- Vincente Bnei Yehuda Tel-Aviv FC (Israele) - FC Shirak (Armenia)<BR>- Vincente NK Olimpija Ljubljana (Slovenia) - Tromso IL (Norvegia)<BR>- Vincente FK Mlada Boleslav (Repubblica Ceca) - Thor Akureyri (Islanda)<BR><BR><BR><BR><br><br>C1000009adm001adm001Europa-League.jpgSiNlive-sorteggio-europa-league-tocca-all-inter-1006680.htmSiT1000026100075501,02,03010680
2291006625NewsCalciomercatoArsenal, Van Persie ad un passo dal Manchester United20120719104531arsenal, van persie, manchester unitedArsenal Manchester United Van Persie<P>Come riporta il<EM> Mirror</EM> <STRONG>Robin Van Persie</STRONG> sarebbe ad un passo dal <STRONG>Manchester United</STRONG>.</P> <P>L'attaccante seguito da Juventus, Milan e Manchester City&nbsp;è destinato a fare coppia in attacco&nbsp;con Rooney. </P> <P>In questi giorni ci sono stati contatti importanti tra le due società inglesi, e a&nbsp;quanto pare la trattativa si chiuderà per circa 25 milioni di euro.</P>1007856adm001adm001RobinvanPersie.jpgSiNarsenal-manchester-united-ad-un-passo-da-van-persie-1006625.htmSi100075501,02,03010473
2301006565NewsCalcio EsteroI 32 migliori giocatori d`Europa20120717085930UefaBuffon, Pirlo e Balotelli tra i migliori<DIV>La Uefa ha diramato la lista dei 32 migliori giocatori dell'annata 2011-12 nei campionati europei. Ecco l'elenco completo:</DIV> <DIV>&nbsp;</DIV> <DIV>Sergio Agüero (ARG) - Manchester City FC</DIV> <DIV>Xabi Alonso (ESP) - Real Madrid CF</DIV> <DIV>Mario Balotelli (ITA) - Manchester City FC</DIV> <DIV>Jakub Blaszczykowski (POL) -Borussia Dortmund</DIV> <DIV>Gianluigi Buffon (ITA) - Juventus</DIV> <DIV>Iker Casillas (ESP) - Real Madrid CF</DIV> <DIV>Petr Cech (CZE) - Chelsea FC</DIV> <DIV>Fábio Coentrão (POR) - Real Madrid CF</DIV> <DIV>Leslie Davies (WAL) - Bangor City FC</DIV> <DIV>Didier Drogba (CIV) - Chelsea FC ( Shanghai Shenhua FC)</DIV> <DIV>Cesc Fàbregas (ESP) - FC Barcelona</DIV> <DIV>Falcao (COL) - Club Atlético de Madrid</DIV> <DIV>Joe Hart (ENG) - Manchester City FC</DIV> <DIV>Zlatan Ibrahimovic (SWE) - AC Milan</DIV> <DIV>Andrés Iniesta (ESP) - FC Barcelona</DIV> <DIV>Shinji Kagawa (JPN) - Borussia Dortmund ( Manchester United FC)</DIV> <DIV>Vincent Kompany (BEL) - Manchester City FC</DIV> <DIV>Frank Lampard (ENG) - Chelsea FC</DIV> <DIV>Lionel Messi (ARG) - FC Barcelona</DIV> <DIV>Luka Modric (CRO) - Tottenham Hotspur FC</DIV> <DIV>Mesut Özil (GER) - Real Madrid CF</DIV> <DIV>Pepe (POR) - Real Madrid CF</DIV> <DIV>Andrea Pirlo (ITA) - Juventus</DIV> <DIV>Sergio Ramos (ESP) - Real Madrid CF</DIV> <DIV>Raúl González (ESP) - FC Schalke 04 ( Al-Sadd Sports Club)</DIV> <DIV>Cristiano Ronaldo (POR) - Real Madrid CF</DIV> <DIV>Wayne Rooney (ENG) - Manchester United FC</DIV> <DIV>David Silva (ESP) - Manchester City FC</DIV> <DIV>Fernando Torres (ESP) - Chelsea FC</DIV> <DIV>Yaya Touré (CIV) - Manchester City FC</DIV> <DIV>Robin van Persie (NED) - Arsenal FC</DIV> <DIV>Xavi Hernández (ESP) - FC Barcelona</DIV>1007856NyonFL0411FL04111332858-zbuf.jpgSiNi-migliori-d-europa-1006565.htmSi100427901,02,03010255
2311006531NewsCalciomercatoSerie A: tutti i trasferimenti ufficiali20120715104558Serie ASerie A:Tutti i trasferimenti ufficiali<P>Si è aperto ufficialmente domenica 1 luglio, la sessione estiva del calciomercato. La finestra di trattative si concluderà venerdì 31 agosto alle 19.</P> <P>ATALANTA (all. Colantuono) <BR>Arrivi: Brivio (d, Lecce), Matheu (d, Independiente)<BR>Partenze: Cristiano Doni (a, fine contratto), Ferri (d, fine contratto), Polito (p, fine contratto), Mutarelli (c, fine contratto), Stendardo (d, fine prestito Lazio), Brighi (c, fine prestito Roma), Carrozza (c, Verona).</P> <P>BOLOGNA (all. Pioli)<BR>Arrivi: Riverola (c, Barcellona), Pasquato (a, Udinese).<BR>Partenze: Belfodil (a, Lione), Raggi (d, Monaco), Paonessa (c, Parma), Di Vaio (a, Montreal Impact), Loria (d, fine contratto), Vitale (d, fine prestito Napoli), Gillet (p, Torino), Crespo (c, Verona)<BR>&nbsp;<BR>CAGLIARI (all. Ficcadenti)<BR>Arrivi: Rossettini (d, Siena), Sau (a, Juve Stabia).<BR>Partenze: Canini (d, Genoa), Giorico (c, Lumezzane)<BR>&nbsp;<BR>CATANIA (all. Maran)<BR>Arrivi: Salifu (c, Fiorentina), Antenucci (a, Torino), Morimoto (a, Novara), Doukara (a, Vibonese), Frison (p, Vicenza), Crescenzi (d, Bari), Antei (d, Grosseto)<BR>Partenze: Kosicky (p, Novara), Motta (d, fine prestito Juventus), Suazo (a, svincolato), Campagnaro (p, svincolato), Maxi Lopez (a, Sampdoria)<BR>&nbsp;<BR>CHIEVO (all. Di Carlo)<BR>Arrivi: Iunco (a, Spezia), Papp (d, Vaslui), Farkas (d, Vaslui), Guana (c, Cesena), Cofie (c, Genoa), Di Michele (a, svincolato)<BR>Partenze: Hanine (c, Ascoli), Acerbi (d, Genoa), Iori (c, Cesena), Uribe (a, Nacional), Mandelli (d, svincolato).<BR>&nbsp;<BR>FIORENTINA (all. Montella)<BR>Arrivi: Hegazy (d, Ismaily), El Hamdaoui (a, Ajax), Roncaglia (d, Boca Juniors), Della Rocca (c, Palermo), Lupatelli (p, svincolato)<BR>Partenze: Montolivo (c, Milan), Natali (d, fine contratto), Kroldrup (d, fine contratto), Marchionni (c, fine contratto), Salifu (c, Catania), Amauri (a, Parma), Seculin (p, Juve Stabia), Agyei (c, Juve Stabia), Babacar (a, Padova), Kharja (c, rescissione).<BR>&nbsp;<BR>GENOA (all. De Canio)<BR>Arrivi: Immobile (a, Pescara), Merkel (c, Milan), Von Bergen (d, Cesena), Lazarevic (a, Padova), Tozser (c, Genk), Polo (a, Universitario), Acerbi (d, Chievo), Canini (d, Cagliari), Anselmo (c, Palmeiras), M. Martinez (d, Racing), <BR>Partenze: Acerbi (d, Milan), Caracciolo (a, Brescia), Constant (c, Milan), Palacio (a, Inter), Sculli (a, fine prestito Lazio), Belluschi (c, fine prestito Porto), Eduardo (p, Istanbul BB), Veloso (c, Dynamo Kiev), Cofie (c, Chievo).<BR>&nbsp;<BR>INTER (all. Stramaccioni)<BR>Arrivi: Palacio (a, Inter), Bardi (p, Livorno), Jonathan (d, Parma), Coutinho (a, Espanyol), Handanovic (p, Udinese), Silvestre (d, Palermo).<BR>Partenze: Zarate (a, Lazio), Palombo (c, Sampdoria), Cordoba (d, fine contratto), Orlandoni (p, fine contratto), Lucio (d, Juventus), Forlan (a, rescissione), Faraoni (d, Udinese), Alborno (d, Novara)<BR>&nbsp;<BR>JUVENTUS (all. Conte)<BR>Arrivi: Giovinco (a, Parma), Asamoah (c, Udinese), Isla (c, Udinese), Leali (p, Brescia), Lucio (d, Inter), Pogba (c, Manchester United).<BR>Partenze: Manninger (p, fine contratto), Del Piero (a, fine contratto), Grosso (d, fine contratto), Borriello (a, fine prestito Roma), Pasquato (c, Udinese), Elia (c, Werder Brema), Chibsah (c, Parma).<BR>&nbsp;<BR>LAZIO (all. Petkovic)<BR>Arrivi: Zarate (a, Inter), Ederson (a, Lione).<BR>Partenze: Del Nero (a, fine contratto), Makinwa (a, fine contratto).<BR>&nbsp;<BR>MILAN (all. Allegri)<BR>Arrivi: Montolivo (c, Fiorentina), Traoré (c, Nancy), Acerbi (d, Genoa), Didac Vilà (d, Espanyol), Taiwo (d, Qpr), Gabriel (p, Cruzeiro), Constant (c, Genoa).<BR>Partenze: Gattuso (c, Sion), Van Bommel (c, Psv Eindhoven), Nesta (d, Montreal Impact), Inzaghi (a, fine contratto), Roma, (p, fine contratto), Zambrotta (d, fine contratto), Seedorf (c, Botafogo), Maxi Lopez (a, fine prestito Catania), Adiyiah (a, Arsenal Kiev), Comi (a, Reggina), Zigoni (a, Pro Vercelli), Ricardo Ferreira (d, Empoli), Thiago Silva (d, Paris Saint Germain)<BR>&nbsp;<BR>NAPOLI (all. Mazzarri)<BR>Arrivi: Insigne (a, Pescara), Bariti (c, Vicenza).<BR>Partenze: Lavezzi (a, Psg), Grava (d, fine contratto), Santana (c, Torino), Fideleff (d, Parma)<BR>&nbsp;<BR>PALERMO (all. Sannino)<BR>Arrivi: Viola (a, Reggina), Brienza (a, Siena), Kurtic (c, Varese), Morganella (d, Novara), Ujkani (p, Novara), Dybala (a, Instituto), Sosa (a, Cerro Largo), Rios (c, Chivas).<BR>Partenze: Gonzalez (a, Novara), Silvestre (d, Inter), Succi (a, Cesena), Bacinovic (c, Palermo).<BR>&nbsp;<BR>PARMA (all. Donadoni)<BR>Arrivi: Belfodil (a, Lione), Ninis (c, Panathinaikos), Pabon (a, Nacional Medellin), Paonessa (c, Bologna), Dellafiore (d, Novara), Amauri (a, svincolato), Brandao (d, Siena), Parolo (c, Cesena), Fideleff (d, Napoli)<BR>Partenze: Giovinco (a, Juventus), Danilo Pereira (c, Roda), Rispoli (d, Padova), Nwanko (c, Padova), Okaka (a, fine prestito Roma), Floccari (a, fine prestito Lazio), Valiani (c, Siena).<BR>&nbsp;<BR>PESCARA (all. Stroppa)<BR>Arrivi: Abbruscato (a, Vicenza), Colucci (c, Cesena), Bjarnason (c, Standard Liegi), Elyounoussi (a, Fredrikstad), Cosic (d, Stella Rossa), Munoz (a, Colo Colo), Celik (a, Gais), Chiaretti (a, Taranto)<BR>Partenze: Immobile (a, Genoa), Insigne (a, Napoli), Sansovini (a, Spezia), Giacomelli (a, Vicenza), Gessa (c, Cesena).<BR>&nbsp;<BR>ROMA (all. Zeman)<BR>Arrivi: D'Alessandro (c, Verona), Florenzi (c, Crotone), Dodò (d, Corinthians), Stoian (a, Bari), Svedkauskas (p, Suduva), Lucca (c, Internacional), Tachtsidis (c, Verona) <BR>Partenze: Cassetti (d, fine contratto), Cicinho (d, Sport Recife), Antunes (d, rescissione), Viviani (c, Padova), Gago (c, Real Madrid), Borini (a, Liverpool).<BR>&nbsp;<BR>SAMPDORIA (all. Ferrara)<BR>Arrivi: Tissone (c, Maiorca), Corazza (Portogruaro), Maxi Lopez (a, Catania)<BR>Partenze: Foggia (c, fine prestito Lazio), Pellè (a, fine prestito Parma), Celjak (c, Grosseto).<BR>&nbsp;<BR>SIENA (all. Cosmi)<BR>Arrivi: Dellafiore (Parma), Rubin (d, Torino), Valiani (c, Parma)<BR>Partenze: Rossettini (d, Cagliari), Brienza (a, Palermo), Codrea (c, fine contratto), Brkic (p, dine prestito Udinese), Gazzi (c, Torino).<BR>&nbsp;<BR>TORINO (all. Ventura)<BR>Arrivi: Ebagua (a, Catania), Gillet (p, Bologna), Sansone (a, Sassuolo), Santana (c, Napoli), Gazzi (c, Siena)<BR>Partenze: Antenucci (a, Catania), Ebagua (a, Varese), Rubin (d, Siena), Pratali e Gasbarroni (svincolati).<BR>&nbsp;<BR>UDINESE (all. Guidolin)<BR>Arrivi: Brkic (p, Siena), Gabriel Silva (d, Novara), Willians (c, Flamengo), Allan Marques (c, Vasco da Gama), Thomas Heurtaux (d, Caen), Wojciech Pawlowski&nbsp; (p, Lechia), Pasquato (c, Juve), Cuadrado (c, Lecce), Muriel (a, Lecce), Machis (a, Mineros de Guayana), Faraoni (d, Inter), Maicosuel (c, Botafogo)<BR>Partenze: Floro Flores (a, Granada), Torje (a, Granada), Asamoah Kwadwo (c, Juventus), Isla (c, Juventus), Ferronetti (d, fine contratto), Pazienza (c, fine prestito Juventus), Pasquato (a, Bologna), Handanovic (p, Inter).</P>1007856MilanoFL0411FL0411calciomercato.jpgSiNserie-a-tutti-i-trasferimenti-ufficiali-1006531.htmSi100427901,02,03010695
2321006524NewsCalciomercatoJuventus, Wenger si traveste da sceicco per Van Persie20120715085056arsenal-wenger-vanpersieOfferti 9 milioni all`anno<P>Non molla Arsene Wenger. Non ne vuole proprio sapere il tecnico francese di veder partire il suo pupillo Robin Van Persie.</P> <P>E di conseguenza le sta provando tutte: i Gunners infatti stanno per proporre un contratto record a RVP che prevede un triennale da 8 milioni, più altri due di bonus. All'Emirates credono che il rifiuto dell'olandese&nbsp;di rinnovare il proprio contratto sia una mossa dell'entourage dell'attaccante per ottenere il nuovo contratto: se così però nono è, quest'offerta faraonica mette in crisi anche Barca e City, non particolamrente disposte a salire sopra i 9 milioni d'ingaggio offerti dai Gunners.</P> <P>A queste cifre la Juve ovviamente è fuori dai giochi.</P>FL0141FL0141RobinvanPersie.jpgSiNwenger-sceicco-per-van-persie-1006524.htmSi100205001,02,03010429
2331006502NewsCalciomercatoInter e Julio Cesar: è caos20120714110623InterÈ caos tra l`Inter e Julio Cesar<P>Il rapporto tra l'Inter e Julio Cesar sta finendo nel peggiore dei modi.&nbsp;</P> <P>Julio Cesar alla fine dovrebbe andarsene dall'Inter, ma cacciarlo così è stato quantomeno inopportuno. Per risolvere la situazione però manca la terza parte: l'offerente.</P> <P>Non accettando la risoluzione del contratto infatti, Julio Cesar sta allontanando tanti pretendenti solo col suo ingaggio. Decisamente elevato per un portiere ormai al tramonto della carriera e continuamente fermato da acciacchi di vario genere. Allora quale sarà il futuro del brasiliano?</P> <P>Il <STRONG>Tottenham</STRONG> è fortemente interessato, anche perché la trattativa per Lloris del Lione è tutto fuorché semplice. Un adeguamento verso il basso dell'ingaggio però sarebbe inevitabile anche per trasferirsi a Londra. Una soluzione che al momento non è prevista dall'entourage di Julio Cesar che, così facendo, sta allontanando le sirene che arrivano dal quartiere generale dell'<STRONG>Arsenal</STRONG>.</P> <P>Julio Cesar e l'Inter dovranno sedersi attorno a un tavolo e trovare un accordo. L'Inter vuole liberarsi del suo ingaggio e per farlo è disposto a non intascare un euro per la cessione di un super portiere che, se in forma, può essere considerato ancora tra i migliori. Dal canto suo il brasiliano ha ancora due anni di contratto e non vuole cedere di un millimetro sul suo stipendio. </P>C1000009MilanoFL0411FL0411julio_cesar_brasile.jpgSiNjulio-cesar-respinti-tottenham-e-arsenal-1006502.htmSiT1000026100427901,02,03010435
2341006495NewsCalciomercatoMilan, Galliani prova il colpo a sorpresa20120714094531milan, galliani, van persieMilan Galliani Van Persie<P>Come riporta <EM>La Gazzetta dello Sport</EM>, il <STRONG>Milan</STRONG> ceduto Ibrahimovic potrebbe tentare il colpo a sorpresa.</P> <P>Galliani starebbe nuovamente pensando a <STRONG>Robin Van Persie</STRONG>, l'attaccante in scadenza con l'Arsenal non ha ancora deciso la sua nuova destinazione, ma per arrivare al giocatore bisognerà prima battere la concorrenze su tutte di Manchester City e Juventus. </P>1007856adm001adm001van-persie.jpgSiNmilan-galliani-tenta-il-colpo-a-sorpresa-van-persie-1006495.htmSiT1000027100075501,02,03,07010488
2351006368NewsCalciomercatoPradè: «Jovetic è incedibile, stiamo costruendo la squadra attorno a lui»20120710073008prade-jovetic-behrami-vivianoStevan Jovetic<P><STRONG>Stevan Jovetic</STRONG> non si muoverà da Firenze: parola di <STRONG>Daniele Pradè</STRONG>, direttore sportivo dei viola, intervistato da <EM>Sportitalia</EM>. </P> <P><EM>"Per Jovetic finora<STRONG> non abbiamo ricevuto alcuna offerta</STRONG>, non abbiamo avuto contatti né con l'Arsenal, né con il Chelsea o con la Juve. Oltretutto ribadisco che per la nostra proprietà Stevan è <STRONG>incedibile</STRONG>. Con&nbsp;Jovetic c'è solo un gentlemen's agreement ma noi in questo momento stiamo costruendo la Fiorentina attorno a lui che è un <STRONG>top player'</STRONG></EM></P> <P>Non solo Jojò, ma anche <STRONG>Behrami</STRONG> non lascerà, e anzi raddoppierà:<EM> "Si è vero su Valon c'è stato un sondaggio del <STRONG>Napoli</STRONG>, ma noi con lui già stiamo trattando il rinnovo del contratto."</EM></P> <P>Oggi, al massimo domani intanto arriverà l'ufficializzazione di <STRONG>Viviano</STRONG>:<EM> "Ancora la trattativa non è stata definita, ma l'accordo col <STRONG>Palermo</STRONG> c'è.&nbsp; Aspettiamo domani</EM> (oggi ndr.)<EM> o dopodomani"</EM></P>FL0141FL014120120419_sj.jpgSiNprade-jovetic-e-incedibile-stiamo-costruendo-la-squadra-attorno-a-lui-1006368.htmSi100205001,02,03010341
2361006283NewsCalciomercatoFiorentina, dalla Premier l`insidia per Jovetic20120706143130fiorentina, jovetic Fiorentina Jovetic<P>Secondo quanto riportato dal<EM> Daily Mirror</EM> l'<STRONG>Arsenal </STRONG>si sarebbe oramai rassegnato a perdere <STRONG>Robin Van Persie</STRONG> nella prossima stagione, e per questo motivo vorrebbe rimpiazzare la sua partenza con un nome importante a livello europeo. </P> <P>In cima alla lista dei Gunners ci sarebbero <STRONG>Robert Lewandowski</STRONG> del Borussia Dortmund e <STRONG>Stevan Jovetic</STRONG>.</P> <P>Il montenegrino viene valutato circa 30 milioni e non è detto che di fronte ad un'offerta importante non possa partire.</P>1007857adm001adm001jovetic.jpgSiNfiorentina-dalla-premier-l-insidia-per-jovetic-1006283.htmSi100075701,02,03010398
2371006273NewsCalciomercatoArsenal, saluta anche Walcott 20120706103531arsenal walcottArsenal Walcott<P>Nell'<STRONG>Arsenal </STRONG>non solo <STRONG>Van Persie</STRONG> è pronto a partire. </P> <P>Stando a quanto riporta il<EM> Sun</EM>, anche <STRONG>Theo Walcott (23)</STRONG> sarebbe pronto a salutare i Gunners, tra l'altro la decisione sarebbe arrivata proprio in seguito a quella dell'attaccante olandese. </P> <P>Su Walcott c'è già l'offerta del <STRONG>Chelsea</STRONG> di<STRONG> Di Matteo</STRONG>. </P> <P><BR>&nbsp;</P>Londraadm001adm001walcott.jpgSiNarsenal-saluta-anche-walcott-1006273.htmSi100075701,02,03010327
2381006271NewsCalciomercatoMilan, se Van Persie resta all`Arsenal può arrivare a gennaio20120706101531milan, van pesrieMilan Arsenal Van Persie<P>Secondo<EM> Tuttosport</EM>, il <STRONG>Milan</STRONG> starebbe ancora pensando a <STRONG>Robin Van Persie</STRONG>, ma non per l'immediato, ma bensì per il futuro. </P> <P>L'olandese infatti vista la valutazione dell'Arsenal, 37 milioni di euro, potrebbe restare a Londra, ed in tal caso a gennaio sarebbe libero di trattare con qualsiasi squadra. Il<STRONG> Milan</STRONG>, che non ha problemi ad offrire ingaggi altissimi e a quel punto potrebbe inserirsi fortemente sul giocatore. </P> <P>Prima, però <STRONG>Van Persie</STRONG> dovrebbe rifiutare tutte le offerte estive.</P>C1000009Milanoadm001adm001van-persie.jpgSiNmilan-se-van-persie-resta-all-arsenal-puo-arrivare-a-gennaio-1006271.htmSiT1000027100075701,02,03,07010261
2391006270NewsCalciomercatoJuventus, 30 milioni da investire per l`attaccante20120706100131juventus, suarez, van persieJuventus Suarez Van Persie<P>Come riporta<EM> La Gazzetta dello Sport</EM>, dopo aver sistemato gli altri reparti la <STRONG>Juventus</STRONG> adesso ha circa 30 milioni da spendere per il top player in attacco, ma ha anche la ferma convinzione di non volersi svenare da richieste folli. </P> <P>L'Arsenal infatti continua a chiedere uno sproposito per<STRONG> Van Persie</STRONG>, il cui contratto scadrà fra un anno: 25 milioni. Per questo la Juventus aspetta, convinta di non andare sopra i 15-20 milioni. L'offerta potrebbe essere alzata invece per<STRONG> Luis Suarez</STRONG>. Il club bianconero potrebbe avere un nuovo incontro col Liverpool la prossima settimana. </P>C1000009Torinoadm001adm001suarez.jpgSiNjuventus-milioni-da-investire-sull-attaccante-suarez-van-persie-1006270.htmSiT1000007100075701,02,03,06010228
2401006254NewsCalciomercatoOcchio Juve, su Van Persie c`è anche lo United20120705154023vanpersieRobin Van Persie<P>Sir Alex Fergusson, deluso dai suoi in tutte le competizioni, quest'anno non ha intenzione di fare da sparring partner ai cugini del City, e adesso scende sul mercato.</P> <P>L'uomo più desiderato d'Europa al momento è Robin Van Persie, che, dopo aver ufficializzato di non voler rinnovare con l'Arsenal, ha scatenato su di se una super asta, a cui sembra voler&nbsp;prendere parte anche la squadra del magnate Glazer. Lo United&nbsp;quindi si aggiunge alla Juve, da mesi ormai dietro al giocatore, ai cugini del City e al solito Psg: Van Persie vale 37 milioni, cifra irragiungibile, che comnuque scenderà vertiginosamente di fronte all'incubo di veder partire la stella olandese a zero la prossima estate.</P> <P>I Red Devils hanno liquidità , ma non ottimi rapporti con l'Arsenal: se la trattativa dovesse naufragare Sir Alex virerebbe i suoi interessi su Lucas Moura, fenomeno 19enne brasiliano. Anche qui la cifra si aggira sui 40 milioni, e in più c'è da battere la concorrenza del Real Madrid, mica roba da poco. Il padre del brasiliano si dice sia stato invitato dalla ririgenza dei Red Devils a visitare la città. </P>1007858FL0141FL0141Van-Persie-lascia-lArsenal-638x425.jpgSiNocchio-juve-su-vanpersie-ce-anche-lo-united-1006254.htmSi100205001,02,03010464
2411006225NewsCalciomercatoUfficiale: Van Persie non rinnova con l`Arsenal20120704203012van persieAd annunciarlo è lo stesso giocatore<P>Robin Van Persie ha deciso: l'olandese non rinnoverà il suo contratto con i Gunners e, se l'Arsenal non vorrà perderlo a zero la prossima estate, dovrà monetizzare il più possibile in questa sessione estiva la cessione dell'attaccante.</P> <P><EM>"Ho pensato molto e la scelta è stata durissima, però ho deciso di non rinnovare con l'Arsenal. Ai tifosi dico che hanno il diritto di contestare, io rispetterò i loro pensieri" :</EM>queste le poche ma gelide parole con cui Robin si congeda dall'Emirates.</P> <P>E ora? e ora l'Arsenal è con le spalle al muro. Deve venderlo per forza al miglior acquirente e stare al gioco però di chi lo vuole: infatti la prossima estate l'olandese, in caso di mancato rinnovo, si libererà a costo zero e questo diventerebbe un affarone per chi lo prende, un pò meno per i Gunners.</P> <P>Su Robin si sa, ci sono due squadre su tutti: la Juventus e il Manchester City. Mancini qualche giorno fa ha dichiarato di non voler prendere altri attaccanti e di trovarsi bene con quei quattro che ha: ma è chiaro che uno strappo per l'olandese potrebbero farlo. Marotta invece è da tempo che segue Van Persie, e mette sul piatto 20 milioni di euro: l'Arsenal per ora però ne chiede ben 37.</P> <P>Insomma, sta per iniziare una lunga e calda estate di trattative incrociate sull'asse Manchester-Londra-Torino...</P> <P>&nbsp;</P> <P>&nbsp;</P>1007856FL0141FL0141van-persie.jpgSiNufficiale-van-persie-non-rinnova-con-l-arsenal-1006225.htmSi100205001,02,03010229
2421006203NewsCalciomercatoL`Inter vuole Monzon20120704100775InterL`Inter su Monzon&nbsp; <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm">In attesa di formalizzare la cessione di Maicon e con il probabile dirottamento al centro di <STRONG>Chivu</STRONG>, come vice <STRONG>Samuel</STRONG>, i principali obiettivi del mercato dell'<STRONG>Inter</STRONG> diventano indiscutibilmente gli esterni difensivi. Possibilmente giovani e a basso costo. </P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm">Nella lista degli osservati speciali spunta un nome nuovo: l' argentino <STRONG>Luciano Fabian Monzon</STRONG>. </P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><A name=divAdnetKeyword1></A>Campione olimpico a Pechino 2008 in compagnia dei vari <STRONG>Messi</STRONG>, <STRONG>Aguero</STRONG> e <STRONG>Di Maria</STRONG>, il laterale nizzardo si distingue per l`eccellente capacità propulsiva e per quel mix di delicatezza e potenza che è il suo piede mancino. Facilità di calcio con la quale ha realizzato addirittura 10 reti nell`ultima Ligue 1, frutto di rigori e punizioni tirati con straordinaria precisione e sicurezza. </P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><A name=divAdnetKeyword2></A>Malgrado la quotazione sia già salita intorno ai 5/6 milioni, il prezzo rimane comunque accessibile. Ma occhio alla concorrenza di <STRONG>Arsenal</STRONG>, <STRONG>Schalke</STRONG>, <STRONG>Marsiglia</STRONG> e <STRONG>Lione.</STRONG> </P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm">Bisogna anche ricordare che due anni fa il suo trasferimento all`Udinese fu bloccato sul più bello per un problema cardiaco riscontrato nelle visite mediche: Fabian ha infatti la valvola aortica bicuspide (normalmente sarebbe tricuspide), una malformazione congenita che però, di per sé, non preclude in tutti i casi l`idoneità sportiva agonistica. </P>C1000009MilanoFL0411FL0411massimo-moratti.jpgSiNinter-vuole-monzon-1006203.htmSiT1000026100427901,02,03010434
2431006178NewsCalciomercatoSerie A: tutti i trasferimenti ufficiali20120703105518Serie-A-TrasferimentiSerieA-Trasferimenti&nbsp; <P>Si è aperto ufficialmente domenica 1 luglio, la sessione estiva del calciomercato. <STRONG>La finestra di trattative si concluderà venerdì 31 agosto alle 19.</STRONG></P> <P>Le società possono acquistare un massimo di due giocatori extracomunitari all'anno, sempre che gli slot (i posti) non siano già occupati da altri calciatori con passoporto extra U.E.</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P><STRONG>ATALANTA (all. Colantuono)</STRONG></P> <P><STRONG>Arrivi:</STRONG></P> <P><STRONG>Partenze</STRONG>: Cristiano Doni (a, fine contratto), Ferri (d, fine contratto), Polito (p, fine contratto), Carrozza (c, Verona)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>BOLOGNA (all. Pioli)</STRONG></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Arrivi</STRONG>: Riverola (c, Barcellona),</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Partenze</STRONG>: Belfodil (a, Lione), Raggi (d, Monaco), Paonessa (c, Parma), Di Vaio (a, Montreal Impact)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>CAGLIARI (all. Ficcadenti)</STRONG></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Arrivi</STRONG>: Rossettini (d, Siena), Sau (a, Juve Stabia)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Partenze</STRONG>:</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>CATANIA (all. Maran)</STRONG></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Arrivi</STRONG>: Salifu (c, Fiorentina), Antenucci (a, Torino), Morimoto (a, Novara)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Partenze</STRONG>: Kosicky (p, Novara), Suazo (a, svincolato), Campagnaro (p, svincolato)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>CHIEVO (all. Di Carlo)</STRONG></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Arrivi</STRONG>: Iunco (a, Spezia), Marchionni (c, Ascoli), Farias (a, Nocerina), Papp (d, Vaslui)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Partenze</STRONG>: Hanine (c, Ascoli), Acerbi (d, Genoa)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>FIORENTINA (all. Montella)</STRONG></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Arrivi</STRONG>: Hegazy (d, Ismaily)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Partenze</STRONG>: Montolivo (c, Milan), Natali (d, fine contratto), Kroldrup (d, fine contratto), Salifu (c, Catania), Amauri (a, fine contratto)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>GENOA (all. De Canio)</STRONG></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Arrivi</STRONG>: Immobile (a, Pescara), Merkel (c, Milan), Von Bergen (d, Cesena), Lazarevic (a, Padova), Tozser (c, Genk), Polo (a, Universitario), Acerbi (d, Chievo), Eduardo (p, Benfica), Meggiorini (a, Torino)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Partenze</STRONG>: Acerbi (d, Milan), Caracciolo (a, Brescia), Constant (c, Genoa), Palacio (a, Inter), Eduardo (p, Istanbul BB)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>INTER (all. Stramaccioni)</STRONG></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Arrivi</STRONG>: Palacio (a, Inter), Bardi (p, Livorno)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Partenze</STRONG>: Zarate (a, Lazio), Palombo (c, Sampdoria),Cordoba (d, fine contratto)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>JUVENTUS (all. Conte)</STRONG></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Arrivi</STRONG>: Giovinco (a, Parma), Asamoah Kwadwo (c, Udinese), Isla (c, Udinese), Nicola Leali (p, Brescia)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Partenze</STRONG>: Manninger (p, fine contratto), Del Piero (a, fine contratto), Grosso (d, fine contratto), Pasquato (c, Udinese)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>LAZIO (all. Petkovic)</STRONG></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Arrivi</STRONG>: Zarate (a, Inter), Ederson (a, Lione)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Partenze</STRONG>: Del Nero (a, fine contratto), Makinwa (a, fine contratto)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>MILAN (all. Allegri)</STRONG></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Arrivi</STRONG>: Montolivo (c, Fiorentina), Traoré (c, Nancy), Acerbi (d, Genoa), Didac Vilà (d, Espanyol), Taiwo (d, Qpr), Gabriel (p, Cruzeiro)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Partenze</STRONG>: Gattuso (c, fine contratto), Van Bommel (c, fine contratto), Nesta (d, fine contratto), Inzaghi (a, fine contratto), Roma, (p, fine contratto), Zambrotta (d, fine contratto), Seedorf (c, fine contratto), Adiyiah&nbsp; (a, Arsenal Kiev)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>NAPOLI (all. Mazzarri)</STRONG></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Arrivi</STRONG>:Insigne (a, Pescara), Bariti (c, Vicenza)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Partenze</STRONG>: Lavezzi (a, Psg)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>PALERMO (all. Sannino)</STRONG></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Arrivi</STRONG>: Viola (a, Reggina), Brienza (a, Siena), Kurtic (c, Varese), Morganella (d, Novara), Ujkani (p, Novara). Paulo Dybala (a, Instituto), Sebastian Sosa (a, Cerro Largo), Gonzalez (Siena)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Partenze</STRONG>: Gonzalez (Novara)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>PARMA (all. Donadoni)</STRONG></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Arrivi</STRONG>: Belfodil (a, Lione), Ninis (c, Panathinaikos), Pabon (a, Nacional Medellin), Paonessa (c, Bologna), Dellafiore (d, Novara), Amauri (a, svincolato)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Partenze</STRONG>: Giovinco (a, Juventus), Paponi (a, Bologna), Danilo Pereira (c, Roda)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>PESCARA (all. Stroppa)</STRONG></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Arrivi:</STRONG> Abbruscato (a, Vicenza),</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Partenze:</STRONG> Immobile (a, Genoa), Insigne (a, Napoli), Sansovini (a, Spezia)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>ROMA (all. Zeman)</STRONG></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Arrivi</STRONG>: D'Alessandro (Verona), Florenzi (c, Crotone), Dodò (d, Corinthians)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Partenze</STRONG>: Cassetti (d, fine contratto), Cicinho (d, Sport Recife)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>SAMPDORIA (all. Ferrara)</STRONG></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Arrivi</STRONG>: Tissone (c, Maiorca)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Partenze</STRONG>:</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>SIENA (all. Cosmi)</STRONG></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Arrivi</STRONG>:</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Partenze</STRONG>: Rossettini (d, Cagliari), Brienza (a, Palermo)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>TORINO (all. Ventura)</STRONG></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Arrivi</STRONG>: Ebagua (a, Catania)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Partenze</STRONG>: Antenucci (a, Catania), Ebagua (a, Varese)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>UDINESE (all. Guidolin)</STRONG></P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Arrivi</STRONG>: Willians (c, Flamengo), Allan Marques (c, Vasco da Gama), Thomas Heurtaux (d, Caen), Wojciech Pawlowski&nbsp; (p, Lechia), Pasquato (c, Juve)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><STRONG>Partenze</STRONG>: Floro Flores (a, Granada), Torje (a, Granada), Asamoah Kwadwo (c, Juventus), Isla (c, Udinese), Ferronetti (d, fine contratto)</P> <P style="MARGIN-BOTTOM: 0cm"><BR></P>1007858MilanoFL0411FL0411calciomercato.jpgSiNserie-a-trasferimenti-ufficiali-1006178.htmSi100427901,02,03010546
2441006092NewsCalciomercatoCalcio Estero, la lista con i trasferimenti più importanti20120629172710calcioPrincipali trasferimenti internazionali aggiornati al 29/06/12Breve panoramica&nbsp;con la lista dei principali trasferimenti di calciomercato avvenuti fuori dall' Italia:<BR><BR>RAUL&nbsp; Schalke04&nbsp;- Al Saad<BR><BR>ZE ROBERTO Al Gharafa - &nbsp;Gremio<BR><BR>DIEGO LOPEZ Villareal - Siviglia<BR><BR>JO International - Atl. Mineiro<BR><BR>DIDA&nbsp; &nbsp;INATTIVO - Portuguesa<BR><BR>OLA JHON Twente - Benfica<BR><BR>FABIO AURELIO Liverpool - &nbsp;Gremio<BR><BR>KUYT Liverpool - Fenerbache<BR><BR>JOAO PEREIRA Sporting Lisbona - Valencia<BR><BR>GUARDADO Deportivo - Valencia<BR><BR>EMRE BELOZOGLU Fenerbache - Atl. Madrid<BR><BR>C.RODRIGUEZ Porto - Atl.Madrid<BR><BR>MADURO Valencia - Siviglia<BR><BR>CATA DIAZ Getafe - Atl. Madrid<BR><BR>RONALDINHO Flamengo - Atl. Mineiro<BR><BR>MARVIN MARTIN Sochaux -&nbsp;Lille<BR><BR>GIROUD Montpellier- &nbsp;Arsenal<BR><BR>PODOLSKI(in foto) Colonia - Arsenal<BR><BR>JORDI ALBA Valencia - Barcellona<BR><BR>PETRIC Amburgo - Fulham<BR><BR>MURPHY Fulham -&nbsp;Blackburn<BR><BR>DROGBA Chelsea - Shenhua(CINA)<SPAN style="TEXT-DECORATION: underline"><SPAN style="TEXT-DECORATION: underline"><SPAN style="TEXT-DECORATION: underline"><SPAN style="TEXT-DECORATION: underline"><SPAN style="TEXT-DECORATION: underline"></SPAN></SPAN></SPAN></SPAN><SPAN style="FONT-STYLE: italic"><SPAN style="TEXT-DECORATION: underline"><SPAN style="FONT-STYLE: italic"><SPAN style="FONT-STYLE: italic"><SPAN style="TEXT-DECORATION: underline"><SPAN style="FONT-STYLE: italic"><SPAN style="TEXT-DECORATION: underline"><SPAN style="TEXT-DECORATION: underline"><SPAN style="FONT-STYLE: italic"></SPAN></SPAN></SPAN></SPAN></SPAN></SPAN></SPAN></SPAN><SPAN style="FONT-WEIGHT: bold"><SPAN style="TEXT-DECORATION: underline"><SPAN style="FONT-STYLE: italic"><SPAN style="FONT-WEIGHT: bold"><SPAN style="FONT-WEIGHT: bold"><SPAN style="FONT-STYLE: italic"><SPAN style="TEXT-DECORATION: underline"><SPAN style="FONT-WEIGHT: bold"><SPAN style="FONT-STYLE: italic"><SPAN style="TEXT-DECORATION: underline"><SPAN style="TEXT-DECORATION: underline"><SPAN style="FONT-STYLE: italic"><SPAN style="FONT-WEIGHT: bold"></SPAN></SPAN></SPAN></SPAN></SPAN></SPAN></SPAN></SPAN></SPAN></SPAN></SPAN></SPAN><BR></SPAN></SPAN></SPAN>FL0191FL0191podolski.jpgSiNcalcio-estero-raul-drogba-principali-trasferimenti-internazionali-1006092.htmSi100412801,02,030101509
2451006065NewsCalciomercatoJuventus, Conte ha già scelto ma Marotta vuole Van Persie20120628160131juventus, conte, marottaJuventus Conte Marotta<P>Il tema del top player tra i tifosi della Juve è molto più di una semplice chiacchierata estiva, bensì è un vero e proprio enigma da risolvere nel breve termine.<BR>Il sogno di Antonio Conte continua ad essere quell`Edinson Cavani che il Napoli non vorrebbe cedere per niente al mondo. O meglio, i partenopei non disdegnerebbero la prospettiva di guadagnare 60-70 milioni di euro, ma al momento queste sono cifre fuori mercato persino per gli sceicchi.</P> <P>Fernando Torres dovrà a breve progettare il proprio futuro. In Corso Galileo Ferraris monitorano questa pista da dicembre e, anche in questo caso, lo scoglio principale è quello relativo all`ingaggio.</P> <P>Su Robin Van Persie Marotta e soci nel mese di maggio hanno valutato attentamente questa candidatura. Lo status contrattuale del calciatore, legato ancora da un solo anno di lavoro con l`Arsenal, ingolosisce le big europee. Tuttavia sull`olandese è fortissima concorrenza del solito Manchester City di Mancini. I campioni d`Inghilterra farebbero follie pur di assicurarsi l`ultimo capocannoniere della Premier League e, nello specifico, sarebbero disposti a ricoprirlo d`oro</P> <P>Sempre Oltremanica vi sono altri due giocatori che potrebbero stuzzicare la fantasia della stanza dei bottoni zebrata, Luis Alberto Suarez del Liverpool ed Edin Dzeko del Manchester City. </P> <P>L`uruguaiano dei Reds  al momento  non sembrerebbe intenzionato a salutare il Merseyside, si trova molto bene nel Regno Unito e vorrebbe proseguire la propria esperienza professionale nelle fila inglesi. Ovviamente, però, se la Vecchia Signora decidesse di approfondire l`argomento, El Pistolero mediterebbe senza dubbi l`opportunità di sposare la causa juventina.</P> <P><BR>Il bosniaco dei Citizens, invece, ha tutte le credenziali per diventare la classica opportunità di mercato. L`ex bomber del Wolfsburg è un vecchio pallino del dg bianconero, Beppe Marotta, il quale non nutrirebbe nessun dubbio nel portarlo alla corte di Antonio Conte.</P> <P><BR>&nbsp;</P>1007856Torinoadm001adm001marotta.jpgSiNjuventus-conte-ha-gia-scelto-ma-marotta-vuole-van-persie-1006065.htmSiT1000007100427901,02,03,06010549
2461006015NewsCalciomercatoUfficiale: Giroud va all`Arsenal20120626174992giroudOLIVIER GIROUD<P>Olivier Giroud è il nuovo attaccante dell'Arsenal: l'ha comunicato infatti la società con una nota sul proprio sito.</P> <P>Il 25enne attaccante del Montpellier lascia la sua squadra dopo aver fatto nell'ultima stagione 21 gol in 36 partite e aver trascinato i suoi alla conquista del titolo.</P> <P>L'acquisto del francese segue quello di Lukas Podolski del Polonia: per Van Persie ormai cessione quasi certa. Il Manchester City e la Juve sono alle porte.</P> <P>&nbsp;</P>1007856FL0141FL0141oliviergiroudsportsworldreport_crop_exact.jpgSiNufficiale-giroud-va-all-arsenal-1006015.htmNo100205001,02,03010260
2471005956NewsEuro 2012Euro 2012, Italia-Inghilterra: lavagna tattica e formazioni20120624164844italia-inghilterraConosciamo meglio le due squadre<P>Ci siamo, ore 20:45, dopo aver visto Cristiano Ronaldo, la Germania e ieri la Spagna conquistare il pass per le semifinali, adesso è il turno di Italia e Inghilterra, pronte a contendersi l'ultimo posto disponibile nel lotto delle migliori quattro d'Europa.</P> <P>Si affrontano due squadre che, seppur con moduli diversi, sono molto simili: l'Italia la conosciamo bene, mentre l'Inghilterra è una squadra costruita da un italiano (Capello), e portata avanti da uno che comunque la nostra nazione la conosce benissimo, da cui senz'altro ha anche appreso abbastanza. </P> <P>Roy Hodgson tende a nascondersi ma è evidente che l'Inghilterra è una squadra che mira prima a non subire: il 4-4-2 dell'ex tecnico dell'Inter è abbastanza elastico ed equilibrato. Di fronte ad Hart ( per Gerrard <EM>"il portiere più forte del mondo"), </EM>andranno Glen Johnson&nbsp; a destra, un buon terzino ma niente di che, Lescott e Terry al centro, due bei centrali alti, grossi e tosti, ma che potrebbero essere messi in grandissima difficoltà dalla fantasia di Cassano, ed Ashley Cole a sinistra, uomo di esperienza e ottima tecnica. A centrocampo Hodgson schiera Milner a destra, esterno del City con un gran bel sinistro ma finquì abbastanza deludente, Young a sinistra, esterno d'attacco alto,&nbsp;legnoso e&nbsp;abbastanza lento, Gerrard-Parker al centro: ecco, loro sono la vera forza di questa squadra visto che entrambi sembrano degli indemoniati che macinano chilometri e fatica con in più i piedi pregiati del capitano dei tre leoni. In avanti Rooney, apparso molto in bambola con l'Ucraina nonostante il gol (a porta vuota), e Wellbeck, autore di una rete&nbsp;bellissima con la Svezia, ma niente di impressionante per il resto. Il buon Roy poi fa anche sempre i soliti cambi: a metà ripresa infatti vi anticipiamo che uscirà&nbsp; Milner ed entrerà Walcott, ala destra dell'Arsenal, dotato di un'incredibile velocità, di un'ottima tecnica e il perchè non venga mai schierato titolare è uno di quei misteri che non ci auguriamo di scoprire questa sera proprio contro di noi. Oltre a Walcott non è da escludere l'ingresso di Chamberlain sulla sinistra, e poi qualche centravanti come Defoe o Carroll, ottimi di testa, niente di che coi piedi.</P> <P>Prandelli invece dovrebbe confermare il 4-3-1-2 del match con l'Irlanda: Buffon ovviamente in porta, Abate più che Maggio a destra in modo da poter attaccare molto meglio il binario sinistro inglese composto da Cole e Young, Bonucci e Barzagli centrali vista l'assenza di Chiellini (potrebbe farcela solo per la finale), Balzaretti a sinistra, ottimo con l'Irlanda: a centrocampo De Rossi farà l'interno destro, Pirlo il centrale col compito d'inventare e Marchisio quello sinistro. Sulla trequarti il ballottaggio è tra Diamanti-Motta e Montolivo, con l'ultima favorito sugli alti due visto che il giocatore dal Bologna squlibrerebbe la squadra in avanti, mentre l'ex Inter non sta al meglio fisicamente. In avanti Cassano, nominato leader da Buffon in settimana e Balotelli, motivatissimo nella sfida contro alcuni dei suoi compagni.</P>FL0141FL0141855379-14499520-640-360.jpgSiNitalia-inghilterra-lavagna-tattica-e-formazioni-1005956.htmSi100205001,02,03010259
2481005897NewsCalciomercatoHernanes ha deciso, resterà alla Lazio20120621130314LazioHernanes non si muove<A title="Hernanes ha deciso, resterà alla Lazio" href="http://www.sslazionews.it/"><FONT color=#333333>Edy&nbsp;Reja ha lasciato la panchina della&nbsp;Lazio a Vladimir&nbsp;Petkovic ed&nbsp;Hernanes ha deciso di rimanere e sposare il progetto&nbsp;Lotito</FONT></A><FONT color=#333333>.</FONT><A title="Lazio, ag. Hernanes: Resta alla Lazio" href="http://www.sslazionews.it/lazio-ag-hernanes-resta-alla-lazio/19531"><FONT color=#333333>Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, il Profeta` ha comunicato la decisone ai suoi agenti. Dopo che a fine campionato aveva dichiarato non so se restoe che&nbsp;Arsenal e&nbsp;Tottenham si erano fatte avanti, il brasiliano ha deciso di continuare la sua avventura in biancoceleste. Per la felicità di tutto l`ambiente laziale</FONT></A><FONT color=#333333>.</FONT>C1000009FL0112FL0112hernanes_700.jpgSiNhernanes-non-si-muove-dalla-lazio-1005897.htmNoT1000018100456601,02,03010280
2491005823NewsCalciomercatoJuventus, l`Arsenal si arrende. Fissato il prezzo di Van Persie20120618112717juventus, arsenal, van persieJuventus Arsenal Van Persie<P>L'Arsenal ha fissato il prezzo per<STRONG> <A class=link-6 href="/personaggi/Robin-Van-Persie.cfm" target="">Robin Van Persie</A></STRONG>.</P> <P>Secondo quanto riporta<EM> La Gazzetta dello Sport</EM> chi vuole l'olandese deve sborsare 37 milioni euro senza l'inserimento di contropartite tecniche.</P> <P>La <A class=link-6 href="/squadre/juventus.cfm" target="">Juventus</A> proverà ad abbassare il costo della trattativa facendo leva sulla scadenza di contratto del giocatore fissata nel giugno 2013.</P>C1000009adm001adm001van-persie.jpgSiNjuventus-l-arsenal-si-arrende-fissato-il-prezzo-di-van-persie-1005823.htmSiT1000007100075501,02,03,06010356
2501005724NewsEuro 2012Euro 2012, Olanda-Germania: le pagelle. Top Gomez-Hummels, flop Robben20120613230071olanda-germaniaPAGELLE OLANDA GERMANIA<P><STRONG>OLANDA</STRONG> (4-2-3-1): Stekelenburg 5, Van der Wiel 5, Heitinga 5, Mathijsen 5.5, Willems 4.5, Van Bommel 5&nbsp;(dal 46' Van Der Vaart 6), Nigel de Jong 5.5, Robben 4&nbsp;(dal 82' Kuyt), Sneijder 6, Afellay 5&nbsp;(dal 46' Huntelaar), Van Persie 6. </P> <P><STRONG>GERMANIA</STRONG> (4-2-3-1): Neuer 7, J.Boateng 6, Hummels 7.5, Badstuber 6, Lahm 6, Schweinsteiger 6.5, Khedira 7, Müller&nbsp;6&nbsp;(dal 90' Bender), Özil 6.5&nbsp;(dal 81' Kross), Podolski 6, Gomez 7.5&nbsp;(dal 71' Klose 6)</P> <P><STRONG>TOP</STRONG></P> <P><STRONG>Van Persie: </STRONG>gioca male pure lui, che sembra tra l'altro il lontano parente del giocatore dell'Arsenal. Poi nella ripresa, anche grazie, alla non proprio ferrea marcatura di Boateng realizza un gran gol di destro, che non è proprio il suo piede nobile</P> <P><STRONG>Gomez-Hummels:</STRONG> Alla faccia&nbsp;di chi diceva che Gomez in nazionale non rende: il bomber del Bayern sta continuando quanto fatto vedere in stagione e prende sempre più le vesti di un cecchino infallibile. Tre gol e sei punti per la sua squadra. Dietro invece si sta confermando forse il miglior difensore del torneo Mats Hummels, uomo ovnunque assolutamente strepitoso.</P> <P><STRONG>FLOP</STRONG></P> <P><STRONG>Robben: </STRONG>Niente da fare. Per Arjen Robben questa competizione quest'anno sembra stregata. Sbaglia tutto e fa innervosire anche i compagni. La sostituzione con Kuyt al momento del forcing finale è la foto di questo torneo.</P> <P><STRONG>Boateng: </STRONG>Tutti molto positivi in casa Germania. Menzioniamo lui solo per l'errore nella marcatura a Van Persie in occasione del gol.</P>FL0141FL014120ffc5afd6d62fc6b9ccc82d0eb87141.jpgSiNeuro-olanda-germania-le-pagelle-top-gomez-hummels-flop-robben-1005724.htmSi100205001,02,03010296
2511005693NewsEuro 2012Il Pagellone della prima giornata di Euro 2012. Top e Flop 20120612154531europeoTOP E FLOP<P>Vi proponiamo la nuova rubrica de IlCalcio24 sugli&nbsp;Europei che premia i migliori tre di giornata: ovviamente non può mancare il podio dei flop, con i peggiori tre.</P> <P>TOP</P> <P><EM>PRIMO POSTO</EM><STRONG>:</STRONG> <STRONG>Andriy Shevchenko</STRONG>: indiscutibilmente medaglia d'oro per l'ucraino. Sembrava morto eppure lui questi Europei se li voleva fare da protagonista, e ha iniziato col piede giusto. Di fronte a chi ora ha il suo posto al Milan, con la squadra in difficoltà, ha tirato fuori il carattere&nbsp;e due gol di ottima fattura. Non sarà più giovanissimo, ma quando hai due piedi e una mentalità come la sua, l'anagrafe diventa un particolare.</P> <P><EM>SECONDO POSTO</EM>: <STRONG>Alan Dzagoev:</STRONG>&nbsp; Simbolo di una squadra altamentente spettacolare, il talento russo ha tutto per sfondare. Grande tecnica, tempismo perfetto negli inserimenti, bel destro e ottima personalità. Segnatevi questo nome perchè a fine Europeo potrebbero scatenarsi aste su di lui.</P> <P><EM>TERZO POSTO:</EM><STRONG> Gianluigi Buffon:</STRONG> Medaglia di bronzo per Gigi. Grandissima la sua prova con le furie rosse, dove ha parato tutto quello che poteva parare. Inoltre dirige la difesa da dietro e da carica ai suoi: il nostro numero uno è oramai diventato un simbolo nazionale e in barba alle polemiche che l'hanno coinvolto prima dell'Europeo, nelle sue mani possiamo sentirci sicuri.</P> <P>FLOP</P> <P><EM>PRIMO POSTO: </EM>&nbsp;<STRONG>Wojciech Szczesny: </STRONG>Lui la prima nell'Europeo di casa l'ha vissuta in maniera totalmente diversa da Sheva: è andato tutto male infatti al portiere dell'Arsenal che probabilmente non sarà molto osannato dai tifosi polacchi. Innanzitutto ha pensato bene di andare a farfalle in occasione del gol del pari greco, poi pochi minuti dopo, conscio che forse ancora non aveva infuito abbastanza sul match, ha pensato bene di fare un'uscita catastrofica che procurasse rigore ed espulsione. Se poi la riserva para anche il rigore, diciamo che per il nostro amico l'Europeo è già finito...</P> <P><EM>SECONDO POSTO:</EM> <STRONG>REPUBBLICA CECA: </STRONG>la medaglia d'argento è collettiva. Inutile citare un solo difensore perchè vogliamo "premiare" proprio tutti i difensori cechi. I russi li hanno ubriacati totalmente e non è da escludere che ancora ora Kadlec e co stiano cercando Arshavin e Dzagoev.</P> <P><EM>TERZO POSTO:</EM> <STRONG>Arjen Robben:</STRONG>&nbsp;A tratti fastidioso, specialmente quando si intestardisce a non voler passare mai la palla ai compagni. Non è una grande annata per lui e gli errori grossolani lo dimostrano: purtroppo nei momenti clou spesso l'olandese viene a&nbsp;mancare.</P> <P>&nbsp;</P>FL0141FL0141shevchenko.jpgSiNil-pagellone-pagelle-della-prima-giornata-di-euro-top-e-flop-1005693.htmSi100205001,02,03010689
2521005626NewsEuro 2012Euro 2012, Olanda-Danimarca: il pronostico20120609103130olanda, danimarcaEuro 2012 Olanda Danimarca<P>Olanda-Danimarca: gli arancioni vicecampioni del mondo in carica si presentano con due attaccanti che hanno avuto una stagione splendida: Van Persie capocannoniere in Inghilterra e Huntelaar re dei marcatori in Germania. Vederli giocare assieme sarà difficile (la convivenza non va), a essere schierato dall`inizio dovrebbe essere il centravanti dell`Arsenal. Un suo gol in qualsiasi momento è pagato a 2.00 ma attenzione alla possibile marcatura di Afellay che viene pagata a 3.60. L`Olanda che fa sua questa partita è a 1.60. In Sudafrica due anni fa, nell`ultimo precedente, l`Arancia meccanica si era imposta per 2-0 (quota a 7.00 per questo risultato). A 11.00 è il 3-0 del 2000. L`over e è a 2.05. Il pareggio è a 3.75 e l`affermazione danese è a 6.00.</P> <P>Pronostico: Over</P> <P>&nbsp;</P>adm001adm001van persie olanda.jpgSiNeuro-olanda-danimarca-pronostico-1005626.htmSi100427901,02,03010248
2531005507NewsEuro 2012Verso Euro 2012: La Polonia20120608090030poloniaAlla scoperta delle protagoniste dell`Europeo<P>Iniziamo con la Polonia, squadra coorganizzatrice, questa rubrica de IlCalcio24 che ci porterà a conoscere tutte le 16 squadre partecipanti all'Europeo.</P> <P>La Polonia del tecnico Franciszeck Smuda ha l'occasione della vita: gioca gli Europei in casa ed è stata inserita nel girone più facile con Russia (beh vedendola ieri contro l'Italia effettivamente facile facile da affonrtare non è...), la Grecia e la Repubblica Ceca. Il ct si è affidato ad un gruppo di giocatori che militano nei migliori campionati europei e un esempio ne è il blocco del Borussia Dortmund composto di Piszczek, Blaszczykoswy e Lewandowski: in patria dei convocati ci gioca solamente il centrale Kaminksy. Nelle amichevoli preeuropeo finqui disputate i polacchi hanno sempre vinto.</P> <P><STRONG>LA STELLA.</STRONG> Il <EM>top player </EM>è semnza ombra di dubbio lui, Robert Lewandowski, capocannoniere e vincitore della Bundesliga col suo Borussia Dortmund. Per lui questa è finalmente l'occasione di dimostrare anche in nazionale il suo reale valore. Attaccante forte fisicamente e con un grande senso del gol, fa dell'altezza e quindi del colpo di testa il suo forte.</P> <P><STRONG>FORMAZIONE. </STRONG>Smuda gioca col 4-4-2 che dovrebbe prevedere, nella sua formazione tipo, questi elementi: il portiere senza ombra di dubbio è Szczesny dell'Arsenal, in difesa Piszczeck giocherà a destra e Perquis del Sochaux&nbsp;a sinistra, con centrali Boenish e Kaminski; a centrocampo Blaszczykowski&nbsp;farà l'ala destra e Obraniak la sinistra, con Dudka e Polanski a fare da schermo: in attacco accanto a Lewandowski ci sarà Sobiech dell'Hannover.</P>FL0141FL0141Le-squadre-in-campo-POLONIA_h_partb.jpgSiNverso-euro-la-polonia-1005507.htmSi100205001,02,03010375
2541005558NewsCalciomercatoIl punto sul Calciomercato: Il Psg iniste per Ibra. Montella si libera da Catania20120605083130calciomercatoIbrahimovic Psg Montella Catania<P>Fallito, almeno per ora, l'assalto a <STRONG>Thiago Silva</STRONG>, il <STRONG>Psg</STRONG> cambia obiettivo e ci prova per Zlatan <STRONG>Ibrahimovic</STRONG>: secondo France Press Leo è pronto ad offrire una cifra vicina ai 34&nbsp;milioni per lo svedese. <STRONG>Galliani</STRONG> farà più di un pensierino a quest'offerta e non è da escludere che alla fine Zlatan possa andare. Nessuna novità invece per Thiago Silva: le offerte ci sono ma Galliani prima, e il procuratore dopo, hanno detto che il brasiliano non si muove. Dovremmo aspettare il 13 Giugno invece per vedere<STRONG> Lavezzi</STRONG> a Parigi: il trasferimento ormai comunque è praticamente fatto e Leo stesso ha dichiarato che le trattative "sono a buon punto".</P> <P><STRONG>Montella</STRONG> finalmente è riuscito a liberarsi dal <STRONG>Catania</STRONG> dopo una riunione fiume in dirigenza e adesso può firmare con la <STRONG>Fiorentina</STRONG>. Ad annunciare il tutto lo stesso aereoplanino alla fine dell'incontro con la società:<EM> "Ci tenevo a chiudere una telenovela lunga, sono arrivato qui per parlare in maniera serena con persone che mi hanno dato fiducia all'inizio della scorsa stagione, così come adesso abbiamo parlato per chiarirci e salutarci. Non sono scappato, infatti ci tenevo a salutare tifosi, dirigenti e amici. Il presidente deluso? Sono stato corretto dal primo giorno, le cose vanno contestualizzate, non ho percepito risentimento da parte sua. Vado via, ma tutti abbiamo commesso qualche piccolo errore, involontariamente. Io me ne assumo per mia parte la responsabilità. Ma per me lasciare adesso il Catania è la scelta migliore e la meno rischiosa, ho risolto personalmente il mio caso tra persone che si stimano, nei prossimi giorni questa separazione sarà ufficialmente portata a termine".</EM>&nbsp;</P> <P>Il <STRONG>Palermo</STRONG> continua la sua restrutturazione: la trattativa per <STRONG>Bradley</STRONG> è ben avviata, mentre per <STRONG>Brienza</STRONG> domani dovrebbe essere il giorno dell'annuncio.&nbsp;La Roma ufficializza<STRONG> Zeman</STRONG> e l'Inter deposita il contratto di<STRONG> Stramaccioni</STRONG>. All'estero<STRONG> Kakà</STRONG> sempre più lontano dal Real&nbsp;vede all'orizzonte per lui la <STRONG>Cina</STRONG>,&nbsp;<STRONG>Ronaldinho</STRONG>, dopo aver rescisso col<STRONG> Flamengo</STRONG> (interessato ad&nbsp;<STRONG>Adriano</STRONG>) vuole andare a&nbsp;giocare&nbsp;a <STRONG>Dubai</STRONG>,&nbsp;&nbsp;il <STRONG>Chelsea</STRONG> ufficializza <STRONG>Hazard</STRONG>, dove lo raggiungerà <STRONG>Hulk,</STRONG> che oggi ha salutato i suoi tifosi del Porto. I Blues anche su <STRONG>Sagna</STRONG> dell'Arsenal.</P>1007858FL0141FL0141ibracadabra.jpgSiNil-punto-sul-calciomercato-il-psg-si-fa-sotto-per-ibra-1005558.htmSi100205001,02,03,09030296
2551005450NewsCalciomercatoInter-Udinese, l`asse di mercato più acceso. Tante possibili trattative tra le due società20120530120131inter, udineseLa qualificazione dei friulani al preliminare Il mio sogno? Ovviamente vorrei andare in una grande squadra e, se potessi, sceglierei l`Inter perché mi hanno sempre voluto e hanno già parlato con me. Queste sono state le parole rilasciate, non più tardi di qualche giorno fa, da Muricio Isla ad una televisione cilena. Dichiarazioni chiare, nette e inequivocabili, seppure successivamente leggermente corrette dal suo agente.<BR>La trattativa tra le società è abbozzata ormai da mesi e non è stata minimamente inficiata dal grave infortunio al ginocchio che ha tenuto ai box il cileno nella seconda parte di stagione. Semmai, i nodi del contendere sono principalmente due: la Champions, appunto, e le contropartite tecniche. <BR>La qualificazione dei friulani al preliminare agostano è stato un intoppo non previsto in casa Inter: dopo la sfortunata esperienza dell`anno scorso (eliminazione-beffa contro l`Arsenal), Pozzo non ha alcuna intenzione di sprecare un`altra occasione d`oro di incassi e profitti. E soprattutto non intende ripetere le cessioni che dodici mesi fa compromisero l`accesso al tabellone Champions, quando Sanchez, Inler e Zapata lasciarono il Friuli prima del confronto con i Gunners.<BR>Ecco perché l`Udinese vorrebbe trattenere i suoi gioielli fino al preliminare, ed eventualmente cederli negli ultimi giorni d`agosto. Un ragionamento che, però, l`Inter non può condividere poiché significherebbe non poter utilizzare Isla nella prima fase di Europa League. Oltretutto con in testa lo spettro della figuraccia-Forlan rimediata la scorsa estate. Delle due l`una: o Stramaccioni si accontenta di utilizzare il cileno part-time per sei mesi, o Moratti sarà costretto ad accontentare in toto le richieste bianconere.<BR>Se il prezzo è ragionevolmente fissato intorno ai 12-13 milioni, da valutare con attenzione c`è anche la questione contropartite tecniche, varie ed eventuali: nei giorni scorsi si era parlato di un possibile prestito di Coutinho. Difficile, se non impossibile. Vuoi perché il giovane brasiliano è in forte crescita nell`indice di gradimento nerazzurro, vuoi perché non è nella filosofia dei Pozzo valorizzare i giovani altrui. <BR>Ci sono altissime probabilità che Isla vesta di nerazzurro perché considerato, per duttilità, agonismo e intensità, l`ideale alter ego di capitan Zanetti. Il cileno, infatti, non verrà acquistato come erede di Maicon (come sostenuto da più parti) anche perché il brasiliano è incedibile, a scanso della classica offerta irrinunciabile e, statene certi, non è considerato merce di scambio per arrivare a De Jong.<BR>Il fatto che Isla lascerà Udine è testimoniato anche dalle manovre friulane su un giocatore sconosciuto ai più, ma che farà parlare di sé nel prossimo futuro. Umberto Germano, classe `92, scaricato dalla Juve un paio di stagioni fa e protagonista assoluto della sorprendente Pro Vercelli che contenderà al Carpi la promozione in serie B. <BR>Il ragazzo è stato proposto e consigliato in maniera informale all`Inter, ma si sa, le grandi squadre raramente amano investire su prospetti del genere e così Branca e Ausilio non l`hanno nemmeno preso in considerazione. Al contrario di Atalanta, Parma e Udinese, appunto. Laterale destro di nascita, il suo attuale tecnico Braghin lo ha trasformato in centrocampista a tutto tondo, dalle spiccate doti in fase di inserimento. Guarda caso lo stesso percorso tattico di Mauricio Isla.<BR>C1000009FL0411FL0411isla.jpgSiNinter-udinese-scambi-mercato-isla-1005450.htmSiT1000026100427901,02,03030388
2561005401NewsEuro 2012Euro 2012, i giovani talenti. Settima parte20120528161531wolski, sczezsnyWolski e Szczesny<P>POLONIA: RAFAL WOLSKI (Classe 1992)</P> <P>"...la squadra era composta da ragazzi di 14 anni, lui ne aveva soltanto 8. Andarono a giocare a calcio in cortile e c'erano delle persone che guardavano. A sera inoltrata una di queste persone mi chieste chi fosse quel bambino... io risposi orgoglioso , mi fece i complimenti, mi disse che ha saltato la cena perchè non riusciva a staccargli gli occhi di dosso, è un talento enorme". Le parole sono di Krzysztof Wolski, papà di Rafal.<BR>E' un centrocampista offensivo, capace di coprire l'intero arco offensivo tanto da risultare utile anche come seconda punta. Dotato di grande capacità tecnica e controllo di palla in corsa, non stiamo parlando comunque di un classico numero 10 bensì di un calciatore capace di creare superiorità nella manovra offensiva della propria squadra, si tratti di giocare sull'esterno o nella zona centrale del campo.</P> <P>POLONIA: WOJCIECH&nbsp;SZCZESNY (Classe 1990)</P> <P>Dopo aver superato la concorrenza del connazionale Lukasz Fabianski per vestire la maglia numero 1 dell'Arsenal Szczesny si è guadagnato la titolarità anche in nazionale.</P> <P>È stato il giocatore più giovane ad essere convocato in occaasione delle amichevoli contro Italia e Ungheria dello scorso novembre.<BR>Potrebbe diventare uno dei portieri più forti del prossimo decennio.</P>FL0411FL0411Wojciech-Szczesny_1759942b1.jpgSiNeuro-i-giovani-talenti-settima-parte-wolski-szczesny-1005401.htmSi100427901,02,03030473
2571005385NewsCalciomercatoJuventus in cerca di attaccanti e non solo20120527151531JuveAsamoah, Suarez e Van Persie nel mirinoJuve on tour: van Persie, Suarez e Asamoah gli obiettivi. <STRONG>Si parte con l'incontro con i Pozzo per parlare di Asamoah</STRONG>: <STRONG>l'Udinese vuole 20 milioni</STRONG>, i bianconeri vogliono inserire delle contropartite tecniche. <STRONG>Poi blitz a Liverpool per parlare di Suarez con i "Reds" e a Londra per convincere l'Arsenal a cedere van Persie.</STRONG> Ma anche Destro sempre nel mirino della società, conteso all'Inter.C1000009FL0112FL0112van-persie.jpgSiNla-juventus-vuole-attaccanti-1005385.htmSiT1000007100456601,02,03,06030129
2581005351NewsCalciomercatoMilan, Ibra ha il mal di pancia: Mou è la cura20120526111531ibraIl Real in pressing sullo svedese<P>Puntuale come&nbsp;ogni fine anno&nbsp;ecco arrivare il mal di pancia di Zlatan Ibrahimovic, stella del Milan, a cui i colori rossoneri inizano a stare stretti.</P> <P>Prima lo sfogo con l'Arsenal, poi l'eliminazione dalla Champions, lo scudetto perso, e ora, le dichiarazioni dalla Svezia dove lui dice di voler restare, ma ricorda a tutti quanto il Milan non navighi in ottime situazioni economiche.</P> <P>Dietro questi malori però si pensa che possa esserci il nemico giurato Jose Mourinho: il portoghese continua a mandare sms allo svedese per convincerlo a venire a Madrid e, conoscendo l'individuo, crediamo che non sia un'impresa molto ardua.</P> <P>A Zlatan mancano il Real per completare l'elite di top team in Italia (Inter, Juve e Milan) e Spagna (Real e Barca), e un trasferimento ai blancos sarebbe l'ideale per un nuovo contratto più ricco, per poter ambire alla Champions e per poter sfidare i rivali del Barca, che non hanno creduto in lui.</P> <P>Perez intanto ha pronta l'offerta: 20 milioni, non di più per un giocatore ormai vicino ai trent'anni. Nel caso in cui l'operazione vada a buon fine, Higuain si libererebbe per la Juve.</P> <P>In casa Milan intanto la dirigenza non ha accolto bene le dichiarazioni di Ibra dalla Svezia sulle difficoltà economiche del club: ricordiamo che la società rossonera paga circa 190 milioni di euro per gli stipendi e 300 per la squadra in generale. Per non parlare di Ibra, stipendiato con ben 12 milioni.</P> <P>Stavolta l'acqua gettata sul fuoco da Mino Raiola per salvare il suo assistito, forse è davvero poca.</P>FL0141FL0141ibrahimovic.jpgSiNibra-ha-il-mal-di-pancia-mou-e-la-cura-1005351.htmSi100205001,02,03030270
2591005337NewsCalciomercatoJuventus, blitz di Van Persie a Torino. Ha già studiato la città20120525134531juventus, van persieL`olandese accompagnato dalla moglie ha giratoStorie di blitz. Un blitz top secret, organizzato nei dettagli. E svelato questa mattina in edicola da molti quotidiani, tra cui "Gazzetta" e "Corriere dello Sport", complimenti. Stamattina ho lavorato per verificare e scoprire i particolari, magari inediti, ecco cosa ho trovato. Robin Van Persie, circa venti giorni fa (comunque prima dello scudetto), è volato a Torino con il suo aereo privato, un viaggio pagato di tasca propria. L'olandese, accompagnato dalla moglie, ha girato la città in una macchina messa a disposizione dalla Juventus. Vetri scuri, sguardi indiscreti, Van Persie non è mai sceso per evitare situazioni particolari. Eppure, l'olandese Torino l'ha studiata nei particolari. Ha visto lo Juventus Stadium (entrando dall'ingresso pullman), il centro sportivo di Vinovo da fuori, una panoramica della città con focus particolare sulle zone dove poter abitare, come la Mandria oppure il centro di Torino. Niente incontri in sede con la Juventus, però. Van Persie non ha voluto correre il rischio di essere sorpreso, dopo questo tour all'ombra della Mole è ripartito. L'obiettivo era chiaramente quello di vedere Torino, studiarla con un primo sguardo, captare anche le intenzioni della moglie per un discorso legato alla possibile città del futuro. Possibile, appunto. Perché la trattativa per portare Van Persie in bianconero resta ancora in salita. La Juventus offre al giocatore meno rispetto a quanto propongono Manchester City o Manchester United. Se l'offerta bianconera arriva a 5 milioni più bonus, il gioiello dell'Arsenal da Manchester ha ricevuto proposte da 7 milioni. La differenza è notevole, la Juve però resta in corsa. Intanto, Fabio Paratici è volato a Madrid. Per adesso però nessuna mossa sul fronte Gonzalo Higuain: il Real non lo cede, Paratici è in Spagna per la finale di Copa del Rey tra l'Athletic Bilbao e il Barça. Da Torino a Madrid, il futuro di mezzo. Con vista su Van Persie... (gianlucadimarzio.com)1007856adm001adm001van persie.jpgSiNjuventus-blitz-di-van-persie-ha-gia-visitato-la-citta-1005337.htmSiT1000007100075701,02,03,06030293
2601005273NewsEuro 2012Euro 2012, i giovani talenti. Seconda parte20120523154531m`vila, perisicM`Vila e Perisic<P>FRANCIA: YANN M'VILA (Classse 1990)<BR>Il giocatore del rennes è il più utilizzato dalla nazionale francese da quando Blanc ne è alla guida.<BR>È praticamente quel tipo di giocatore 4x4 sul campo. Fortissimo nella fase difensiva e capace di produrre giocate offensive quando ha il pallone tra i piedi. Possiede anche una certa predisposizione al gol.<BR>Ha percorso tutta la trafila in Nazionale, a partire dall'under 16 fino alla maggiore. Real Madrid e Arsenal sono interessati all'acquisto del centrocampista di Amiens.</P> <P><BR>CROAZIA: IVAN PERISIC (Classe 1989)</P> <P>All'inizio della stagione appena conclusasi era una riserva tanto nel club di appartenenza, il Borussia Dortmund, quanto in nazionale.<BR>Poi, d'improvviso, la grande prestazione offerta contro l'Arsenal in Champions gli ha consentito di trovare più spazio.<BR>A soli 22 anni è principalmente un centrocampista offensivo a cui piace giocare sulla sinistra, può anche giocare dietro le punte. C'è, però, da dire che con due calciatori come Niko Kranjcar e Ivan Rakitic sarà difficile poterlo vedere all'opera.<BR>Anche partendo dalla panchina potrebbe essere un'opzione più che valida per la Croazia<BR>Perisic è un centrocampista dalle spiccate doti offensive e, cosa strana per il ruolo che occupa, dotato di un fisico da centravanti. Fa degli spunti in velocità e della rapidità di esecuzione le sue armi migliori con il vantaggio di poter sfruttare le sue doti atletiche anche in mezzo all'area se la situazione lo richiede. Vede molto bene la porta riuscendo anche a sfruttare la sua tecnica per dei colpi magistrali, anche in acrobazia.</P> <P><BR>&nbsp;</P>FL0411FL0411mvila.jpgSiNeuro-giovani-talenti-seconda-parte-m-vila-perisic-1005273.htmSi100427901,02,03030532
2611005246NewsCampionatiDel Piero svela il suo futuro20120522100131del pieroIndetta per venerdì una conferenza stampa a Torino<P>Stefano Del Piero ha dichiarato che il fratello Alessandro (di cui lui è anche l'agente)&nbsp;ha indetto per venerdi, in un hotel di Torino, una conferenza stampa dove dirà cosa farà la prossima stagione.</P> <P>Le voci sono sempre le stesse: Inghilterra (Arsenal o QPR), America, e nelle ultime ore Cina con Lippi pronto a riaccoglierlo nella sua squadra</P> <P>&nbsp;</P>FL0141FL0141del piero 22.JPGSiNvenerdi-del-piero-svela-il-suo-futuro-1005246.htmSi100205001,02,03030255
2621005197NewsCalciomercatoM`ama, non m`ama....20120519160000Calciomercato, Juventus, Top Player, Higuain, Van Persie, Suarez, Cavani.Si avvicina l`estate e di conseguenza anche le grandi manovre delle big Europee in cerca del grande colpo: quale sarà quello della Juventus?Siamo giunti quasi al termine di un esaltante anno calcistico per la Juventus di Antonio Conte. Resta solo un obiettivo, arrivare alla Coppa Italia numero dieci per ingrandire la bacheca del nuovo museo dello Juventus Stadium (inaugurato proprio in questa settimana) e per colorare d`argento un`altra stella, dopo le così tanto chiacchierate tre stelle derivanti lo scudetto. Come prassi, come per ogni fine stagione, c`è un nuovo inizio.. Il nuovo inizio si chiama Calciomercato. Ogni giorno, da ora in poi, ci sarà un nome nuovo accostato ad una big del nostro calcio, ed ogni giorno, noi comuni mortali, crederemo a quell`accostamento, sperando che sia la volta buona. Si andrà avanti sino al 31 Agosto e sino a quest`ultima data, ne sentiremo di cotte e di crude. Come giusto che sia, la più citata in questa primissima fase di mercato, solo una rampa di lancio per quel che ci attende davvero, è la Juventus, vincitrice del campionato e forse la più accreditata a far bene in Europa, visto il suo gioco moderno e veloce, adatto proprio al calcio oltre i confini nazionali. Chi comprereste se foste il presidente della Signora? Mettetevi un attimo nel panni del Dg Giuseppe Marotta, fate voi il mercato. Si parla tanto del reparto d`attacco, con molta probabilità quello più esigente del famigerato Top Player; per questo i nomi che circolano più insistentemente sono quelli di Robin Van Persie, Luis Suarez, Gonzalo Higuain, Edison Cavani. Chi fa più al caso della squadra e del gioco di Antonio Conte? Proviamo a capirl Robin Van Persie, anni 29, giocatore perno dell`Arsenal di Wenger. Da due anni segna con insistenza, piede mancino, delicato, in champions quest`anno ha trascinato la squadra di Londra sin gli ottavi, dove è stata eliminata dal Milan dopo la sequenza di due partite diametralmente opposte. Tante Big europee hanno messo gli occhi su di lui, ma deve prima risolvere la questione contratto con la propria squadra, quindi deve ancora decidere cosa fare. Di lui è apprezzato il gran piede sinistro, che lo ha portato ad essere un cecchino; al gioco di Conte si adatterebbe molto bene, vista la sua grande capacità di tocco palla e di movimento, anche se, tutti quei kilometri che l`allenatore leccese chiede, non credo vadano giù all`olandese. La seconda proposta ha il nome di Luis Suarez, anagraficamente più giovane di Van Persie essendo un ragazzo dell`87, con qualche diversa caratteristica. L`uruguayano è un giocatore che fa gola a tante d`Europa, potrebbe rispondere affermativoal lavoraccioche Conte chiede ad i suoi attaccanti (in media 9 Km a partita), ed è il più duttile tra gli elencati. Infatti è capace di fare il ruolo centrale nell`attacco a 3, ma anche l`esterno, il Vucinic della situazione, per intenderci. Dubbi su di lui nascono quando entriamo nel discorso carattere, un pò acerbo forse per diventare il perno dell`affidabilità del gioco di una grande come la Juventus. Gonzalo Higuain è un altro Big, argentino, giovane come Suarez. E` diverso da tutti gli altri, lui è un bomber di razza, andrebbe a sostituire il vuoto lasciato 2 anni fa da David Trezeguet, anche se molti addetti ai lavori parlano di un giocatore più completo, magari non cecchino infallibile come il franco-argentino, ma un giocatore più dotato tecnicamente, capace di fare entrambe le fasi di gioco. Ha all`attivo quasi 100 gol in 3 anni di Real Madrid, quest`anno Mourinho gli ha preferito Benzema, ma non perché sia meno dotato, ma sostianzalmente perché buttando la monetina ed estraendo a sorte, il francese ex Lione ha avuto più fortuna. Dell`ultima indiscrezione, ovvero di Edison Cavani, è inutile parlarne, è inutile esaltarne le caratteristiche, sono sotto gl`occhi di tutti, chissà che Agnelli-Marotta riusciranno a fare lo sberleffo al Napoli ed ai napoletani...certo che la rivalità (calcistica) aumenterebbe ancor di più se l`ira di Cavani fosse scatenata sotto la Mole e non sotto il Vesuvio...C1000009FL0181FL0181suarez.jpgSiNcalciomercato-juventus-top-player-1005197.htmSiT1000007100410701,02,03,06030364
2631005179NewsCampionatiLa Juve sfoglia la margherita20120519080016vanpersie-higuain-suarez-cavani-juve-marotta-paraticiVan Persie- Higuain- Suarez- Cavani: chi arriva?<P>Se quest'anno c'hanno pensato i centrocampisti più e più volte a togliere le castagne dal fuoco, quest'anno, con una Champions da vivere da protagonista, non si può più correre un rischio del genere: in casa Juve serve come il pane un bomber da trenta gol stagionali, un top player che metta paura solo dal nome.</P> <P>Marotta e Paratici in tal senso hanno già mosso i primi passi e la rosa si è "ristretta" a quattro giocatori, con cui i due dirigenti hanno fatto sondaggi o comunque pensato a come agire.</P> <P>I nomi sono i soliti: Robin Van Persie, stella dell'Arsenal, in rotta col club di Londra, Gonzalo Higuain, poco utilizzato da Mourinho, Luis Suarez, non tanto amato oramai in Inghilterra ed Edison Cavani, nome ad effetto che comunque piace a mezza Europa.</P> <P>Il più difficile da raggiungere è l'olandese: il giocatore non sembra aver intenzione di rinnovare col club e il pressing del City si fa sempre più forte rendendo fiacche le possibilità bianconere di avere la meglio contro i milioni di Monsour.</P> <P>25milioni invece possono bastare per Luis Suarez: Marotta ieri ha parlato con Pere Guardiola (procuratore del giocatore, nonchè fratello di Pep), che gli ha detto che con questa cifra si può chiudere, specialmente se si considera che l'uruguaiano non è visto di buon occhio in Inghilterra dopo l'affaire Evra.</P> <P>Il Pipita Higuain è l'ipotesi più affascinante: lui vuole andarsene perchè con Mou ha poco spazio, la Juve lo vuole, ma non è la sola visto la solita presenza dei ricchissimi francesi del Psg. Paratici ha parlato col fratello procuratore e trapela che i bianconeri siano disposti ad arrivare a 6 milioni d'ingaggio per lui: Perez invece per lui non chiede meno di 25milioni.</P> <P>La quarta ipotesi è il Matador Cavani: la stella del Napoli recentemente ha mostrato nervosismo verso la dirigenza (ndr. riguardo alla sua presenza alle Olimipiadi) ma escludiamo comunque che De Laurentiis lasci partire oltre al Pocho anche lui. Discorso chiuso quindi? forse no, perchè il&nbsp;Napoli ha un debole per Seba Giovinco, per metà bianconero, e quindi inseribile nella trattativa.</P> <P>La Juve sfoglia la margherita,&nbsp;aspettando di sapere chi sarà&nbsp;l'uomo della Vecchia Signora.</P>1007858FL0141FL0141higuain.jpgSiNla-juve-sfoglia-la-margherita-1005179.htmSi100205001,02,03030223
2641005131NewsCalcio EsteroHodgson, che gaffe: «Ho convocato Chamberlain perché.....»20120517094531Hodgson, InghilterraL`allenatore inglese si è presentato davanti ai giornalisti per spiegare le convocazioni all`Europeo.<P>L'allenatore inglese si è presentato davanti ai giornalisti per spiegare le&nbsp; convocazioni all'Europeo. Tutto procede normalmente fino a quando gli viene posta una domanda sulla convocazione del giovane talento dell'Arsenal Oxlade Chamberlain. </P> <P>Hodgson risponde sicuro e senza intoppi:&nbsp;"Ho convocato Oxlade perchè è&nbsp;giovane, un giocatore frizzante, mi ha impressionato quest'anno, soprattutto nella sfida dell'Emirates contro il Milan quando si è trovato davanti campioni come Ambrosini e Pirlo". </P> <P>La conferenza stampa prosegue, ma non nel consueto silenzio. I giornalisti cominciano a chiedersi quale partita abbia visto. Ambrosini non&nbsp;era stato neanche convocato e Pirlo, come tutti sanno, gioca nella Juventus. In Inghilterra sono tutti preoccupati: i più cattivi&nbsp;dicono&nbsp;che la panchina sia stata affiata a una persona che non segue il calcio internazionale, i più buoni che questa clamorosa gaffe è solo dovuta al tanto lavoro di questi ultimi giorni. La sua avventura sulla panchina dell'Inghilterra non è iniziata nel migliore dei modi.</P>LondraFL0161FL0161hodgsonfulham.jpgSiNhodgson-gaffe-1005131.htmSi100363401,02,03030372
2651005126NewsEuro 2012Euro 2012, i convocati dell`Inghilterra20120516150136europei, inghilterraLa Lista di Hodgson<P><STRONG>Roy Hodgson</STRONG> ha diramato le proprie convocazioni in vista dell'Europeo. Confermate le indiscrezioni della vigilia con la bocciatura di <STRONG>Rio Ferdinand</STRONG> in difesa e <STRONG>Peter Crouch</STRONG> in attacco.&nbsp; Fra le novità più rilevanti il giovane esterno dell'<STRONG>Arsenal</STRONG> <STRONG>Oxlade-Chamberlain</STRONG> e il portiere della nazionale U21 <STRONG>Jack Butland</STRONG>, che sarà aggregato come riserva. Questi i convocati:</P> <P>Portieri: Joe Hart (Man City), Robert Green (West Ham), John Ruddy (Norwich)</P> <P>Difensori: Glen Johnson (Liverpool), Phil Jones (Man United), John Terry (Chelsea), Joleon Lescott (Man City), Gary Cahill (Chelsea), Ashley Cole (Chelsea), Leighton Baines (Everton)</P> <P>Centrocampisti: Theo Walcott (Arsenal), Stewart Downing (Liverpool), Alex Oxlade-Chamberlain (Arsenal), Steven Gerrard (Liverpool), Gareth Barry (Man City), Frank Lampard (Chelsea), Scott Parker (Tottenham), Ashley Young (Man United), James Milner (Man City)</P> <P>Attaccanti: Wayne Rooney (Man United), Danny Welbeck (Man United), Andy Carroll (Liverpool), Jermain Defoe (Tottenham)</P> <P>Riserve: Jack Butland (Birmingham), Phil Jagielka (Everton), Jordan Henderson (Liverpool), Adam Johnson (Man City), Daniel Sturridge (Chelsea)</P> <P>&nbsp;</P>adm001adm001hodgson.jpgSiNeuro-i-convocati-inghilterra-hodgson-1005126.htmNo100075701,02,03030279
2661005110NewsCalciomercatoJuventus, intrigo Van Persie. Ma Conte ha le idee chiare20120516131531juventus, van persie, cavaniMa il nome della società bianconera è circolato <P><A class=link-6 href="/personaggi/Robin-Van-Persie.cfm" target="">Robin Van Persie </A>&nbsp;non sbarcherà in Italia. La <A class=link-6 href="/squadre/juventus.cfm" target="">Juventus</A>, inizialmente interessata al talento dell`Arsenal, si è infatti ritirata dalla contesa.</P> <P><STRONG><A class=link-6 href="/personaggi/Antonio-Conte.cfm" target=""><STRONG>Antonio Conte</STRONG></A></STRONG>, che ha chiesto alla dirigenza un top player in avanti, preferirebbe un giocatore come <A class=link-6 href="/personaggi/Edinson-Roberto-Cavani-Gomez.cfm" target="">Cavani </A>&nbsp;ad uno come Van Persie. A fermare definitivamente le avance bianconere sono stati soprattutto problemi economici. L`olandese 29enne sa che questo sarà con molta probabilità il suo ultimo contratto top e per questo punta ad uno stipendio importante, una cifra che la Juve non potrebbe garantirgli. Questo il motivo del cambio di strategia dei bianconeri che hanno puntato così forte su Cavani. </P> <P>Linea che piace ad Antonio Conte, che per questo sicuramente non si lamenterà. Ma il nome della società bianconera è circolato ancora a lungo nonostante i neo campioni d`Italia si fossero già ritirati dalla trattativa. Paratici avrebbe ammesso ad uno dei suoi collaboratori che a tirare in ballo il nome della Juventus sarebbe stato l`agente dell`olandese. L`intenzione dello staff di Van Persie è di creare un`asta tirando in ballo i neo campioni d`Italia sperando così che le squadre veramente interessante, per non farsi sfuggire il giocatore, alzino la propria offerta. <BR>Secondo quanto rivelato dalla dirigenza bianconera Van Persie è destinato a finire a Manchester. Ma qui sorge qualche dubbio. Lo United non è alla ricerca di un giocatore come l`olandese anche perché davanti può disporre di ottime soluzioni anzi questa estate lascerà andare un attaccante come Berbatov. Anche fosse interessata la squadra di Sir Alex Ferguson si ritroverebbe nella stessa situazione della Juventus; lo United non potrebbe mai arrivare alle cifre richieste da Van Persie. </P> <P>Rimarebbe così solo il City di Roberto Mancini. Anche qui però il reparto offensivo sembra ben strutturato e soprattutto i neo campioni d`Inghilterra sono alla ricerca di giocatori decisamente più giovani dell`olandese. Certo che Van Persie è un calciatore in grado di garantire un paio di anni ad altissimi livelli, ma al momento il City non sembra pienamente convinto della scelta e preferirebbe cercare altri obiettivi possibilmente più giovani. <BR>Questo però non chiude in modo definitivo la porta a Van Persie. L`olandese però adesso rischia seriamente di restare, suo malgrado, all`Arsenal. <BR></P>1007856adm001adm001cavani.jpgSiNjuventus-intrigo-van-persie-ma-conte-ha-le-idee-chiare-su-cavani-1005110.htmSiT1000007100427901,02,03,06030624
2671005111NewsEuro 2012Euro 2012, i preconvocati della Francia20120516105624europei, franciaC`è anche Mexes<P>Il c.t. della <STRONG>Francia</STRONG>, <STRONG>Laurent Blanc</STRONG> ha diramato una prima lista di 26 giocatori per gli Europei. Tra questi spicca "l'italiano" Mexes (Milan). Questo l'elenco completo:</P> <P>Lista provvisoria Francia (giocatori Ligue 1)</P> <P>Portieri: Cédric Carrasso (FC Girondins de Bordeaux), Hugo Lloris (Olympique Lyonnais), Steve Mandanda (Olympique de Marseille)</P> <P>Difensori: Mathieu Debuchy (LOSC Lille Métropole), Anthony Réveillère (Olympique Lyonnais), Mapou Yanga-Mbiwa (Montpellier Hérault SC)</P> <P>Centrocampisti: Alou Diarra (Olympique de Marseille), Yoann Gourcuff (Olympique Lyonnais), Yann M'Vila (Stade Rennais FC), Marvin Martin (FC Sochaux-Montbéliard), Blaise Matuidi (Paris Saint-Germain FC).</P> <P>Attaccanti: Olivier Giroud (Montpellier Hérault SC), Jérémy Menez (Paris Saint-Germain FC), Mathieu Valbuena (Olympique de Marseille), Loïc Rémy (Olympique de Marseille).</P> <P>Lista provvisoria Francia (giocatori non della Ligue 1)</P> <P>Difensori: Gaël Clichy (Manchester City FC), Patrice Evra (Manchester United FC), Laurent Koscielny (Arsenal FC), Adil Rami (Valencia CF), Philippe Mexes (AC Milan).</P> <P>Centrocampisti: Yohan Cabaye (Newcastle United FC), Florent Malouda (Chelsea FC), Samir Nasri (Manchester City FC).</P> <P>Attaccanti: Hatem Ben Arfa (Newcastle United FC), Karim Benzema (Real Madrid CF), Franck Ribéry (FC Bayern München).</P>1007856adm001adm001blanc.jpgSiNeuro-pre-convocati-lista-francia-1005111.htmNo100075701,02,03030245
2681005108NewsCalciomercatoUdinese, piace il talento Zielinski20120516103130udinese, zielinskiSi ispira a NasriGli elogi al 'sistema <STRONG>Udinese</STRONG>' sono ormai frequenti e pare che il club friulano stia puntando su <STRONG>Piotr Zielinski</STRONG>, classe 1994. Voci di corridoio rivelano che il centrocampista polacco è considerato un potenziale fenomeno su cui puntare per il prossimo triennio. Se Isla, Handanovic e Benatia sono destinati al salto di qualità (milionario per le casse friulane), il nuovo ciclo potrebbe ripartire proprio dal talentino polacco, stimatissimo in patria. Con la solita lungimiranza gli scout friulani l'hanno prelevato dal Zaglebie Lubin per appena 100 mila euro. Visione di gioco e fisico scattante sono i punti di forza di Piotr, visionato e preso nel Torneo giovanile La Manga di Murcia. In un'intervista ad un giornale polacco Zielinski ha detto di ispirarsi a Samir Nasri e di sognare Arsenal e Real Madrid. C1000009FL0411FL0411zielinski.jpgSiNudinese-piace-il-talento-zielinski-1005108.htmSiT1000011100427901,02,03030464
2691005058NewsEuro 2012Euro 2012, i preconvocati della Repubblica Ceca20120514140531europei, repubblica cecaLa lista definitiva sarà presentata il 29 maggio<P>Il c.t. della <STRONG>Repubblica Ceca</STRONG> ha diramato un lista di pre-convocati di appena 24 giocatori in vista degli Europei. La lista definitiva sarà presentata il 29 maggio. Questi i selezionati.</P> <P>PORTIERI: Petr Cech (Chelsea/ING), Jaroslav Drobny (Hambourg/GER), Jan Lastuvka (Dnepropetrovsk/UKR), Tomas Grigar (FK Teplice).<BR>DIFENSORI: Frantisek Rajtoral (Viktoria Pilsen), Tomas Sivok (Besiktas/TUR), Theodor Gebre Selassie (Slovan Liberec), Roman Hubnik (Hertha Berlin/GER), Daniel Pudil (Cesena/ITA), Michal Kadlec (Leverkusen/GER), Marek Suchy (Spartak Moscou/RUS), David Limbersky (Viktoria Pilsen)<BR>CENTROCAMPISTI: Petr Jiracek (Wolfsburg/GER), Tomas Rosicky (Arsenal/ING), Tomas Hubschman (Shakhtar Donetsk/UKR), Daniel Kolar (Viktoria Pilsen), Jaroslav Plasil (Bordeaux/FRA), Jan Rezek (Famagouste/CHY), Vaclav Pilar (Viktoria Pilsen), Milan Petrzela (Viktoria Pilsen)<BR>ATTACCANTI: Milan Baros (Galatasaray/TUR), David Lafata (FK Jablonec), Tomas Necid (CSKA Moscou), Tomas Pekhart (Nuremberg/ING)</P>adm001adm001europei.jpgSiNeuro-pre-convocati-repubblica-ceca-1005058.htmNo100075701,02,03030236
2701005044NewsCalcio EsteroPremier League, successo da leggenda del Manchester City20120513222934premier leagueVittoria decisa nei minuti di recupero<P>Premier League da leggenda. Termina con un finale da film l'assegnazione del titolo. <STRONG>Manchester City</STRONG> capace di fare l'impensabile, rimontando l'1-2 contro QPR nei sei minuti di recupero concessi dall'arbitro. Decidono le reti di Dzeko al 92' e Aguero al 94' che rimettono i citizens sul tetto d'Inghilterra quando ormai i rivali dello United, vincenti a Sunderland per 0-1, pensavano di avere in pugno il titolo.</P> <P>Sorride Mancini che si gode un successo rincorso per tutto l'anno e meritato anche in virtù degli scontri diretti col Manchester United, anche se in Premier League a parità di punti vale la differenza reti.</P> <P>Risultati e marcatori</P> <P>Chelsea  Blackburn 2-1 (31' Terry, 34' Meireles | 15' 2T Yakubu)</P> <P>Wigan  Wolverhampton 3-2 (12' Di Santo, 14' Boyce, 34' 2T Boyce | 9' Jarvis, 41' 2T Fletcher)</P> <P>Swansea  Liverpool 1-0&nbsp; (41' 2T Graham)</P> <P>Manchester City  Queen`s Park Rangers 3-2 (39' Zabaleta, 47 2T Dzeko, 49' 2T Aguero |3' 2T Cissè, 21' 2T Mackie) </P> <P>Norwich City  Aston Villa 2-0 (9' Holt, 22' Jackson)</P> <P>Tottenham  Fulham 2-0 (2' Adebayor, 18' 2T Defoe)</P> <P>Stoke City  Bolton Wanderers 2-2 (12' e 32`2T Walters | 39' M. Davies, 45' K.Davies) </P> <P>West Bromwich  Arsenal 2-3 (11' Long, 15' Dorrans | 4' Benayoun, 30' Santos, 10' 2T Koscielny)</P> <P>Everton  Newcastle 3-1 (16' Pienaar, 27' Jelavic, 20' 2T Heitinga | 28' 2T aut. Hebbert)</P> <P>Sunderland  Manchester United 0-1 (20' Rooney) </P>1007856adm001adm001mancini 4.jpgSiNpremier-league-trionfo-da-leggenda-del-manchester-city-titolo-meritato-1005044.htmSi100075501,02,03030264
2711004976NewsCalciomercatoMilan, evitare gli errori di questa stagione. Tre nomi per l`attaccante del futuro20120511163130milan, tevez, balotelli, van persieSoprattutto in avanti c`è bisogno <P>Dopo un'annata a dir poco&nbsp;negativa il <A class=link-6 href="/squadre/milan.cfm" target="">Milan</A> dovrà tornare sul mercato in maniera efficace se vuole tornare almeno a comandare in Italia e ad essere più competitivo in Champions League.</P> <P>Gli arrivi di<STRONG> Traoré</STRONG> e <A class=link-6 href="/personaggi/Riccardo-Montolivo.cfm" target="">Montolivo</A> non bastano se non si vuole rischiare di ripetere gli errori di questa stagione e soprattutto in avanti c'è bisogno di un giocatore che porti entuasiasmo e tante reti.</P> <P>Le tre ipotesi probabili portano a <STRONG>Tevez,</STRONG> <A class=link-6 href="/personaggi/Mario-Balotelli.cfm" target="">Balotelli</A> e <A class=link-6 href="/personaggi/Robin-Van-Persie.cfm" target="">Van Persie</A>. Il primo, dopo il rientro ai massimi livelli, è ritenuto incedibile da Mancini, il secondo invece può partire ma ha un ingaggio troppo alto da sostenere. Infine l'attaccante dell'Arsenal, che andrà in scadenza, potrebbe essere stuzzicato dall'idea di formare un coppia stellare con Ibrahimovic.</P>C1000009adm001adm001balotelli.jpgSiNmilan-evitare-errori-di-questa-stagione-serve-salto-di-qualita-1004976.htmSiT1000027100075501,02,03,07030408
2721004955NewsCalciomercatoJuventus, Van Persie ha già rifiutato i bianconeri20120510204531juventus, arsenal, van persieA dare la frenata decisiva <P>Come riferisce il quotidiano <EM>Daily Mirror</EM> <STRONG>Robin Van Persie</STRONG> avrebbe già detto no alla <STRONG>Juventus</STRONG>. Nel corso di un incontro avvenuto a Londra il 23 aprile, la dirigenza bianconera aveva offerta circa 25 milioni di sterline al club londinese pur di accaparrarsi le prestazione del giocatore.</P> <P>Ma a dare la frenata decisiva ci ha pensato lo stesso Van Persie, dichiarando alla propria società che sarebbe partito solo per andare in una tra <STRONG>Real Madrid</STRONG> e<STRONG> Barcellona</STRONG>. Chiudendo di fatto le porte ad un trasferimento alla Juventus. <BR></P>C1000009Londraadm001adm001van persie.jpgSiNjuventus-arsenal-van-persie-ha-gia-rifiutato-i-bianconeri-1004955.htmSiT1000007100075501,02,03,06030219
2731004940NewsCalciomercatoL`Arsenal vuole blindare Van Persie20120510134531juventus, van perise, juventus, milanOffrendogli un sontuoso Sono tanti i nomi tirati in ballo per l'attacco della <STRONG>Juventus </STRONG>nella prossima stagione, ma quello di <STRONG>Robin Van Persie (28)</STRONG> resta in cima alla lista dei desideri della società bianconera. Dall'Inghilterra, però, non arrivano buone notizie per i tifosi della Juventus: secondo il <EM>The Guardian</EM> l'<STRONG>Arsenal</STRONG> proverà a blindare il suo attaccante al termine della stagione, offrendogli un sontuoso quadriennale. I Gunners devono fare in fretta, perchè su Van Persie sono sempre vigili anche Real Madrid, Barcellona, Milan, Inter e Paris Saint Germain.C1000009adm001adm001van persie.jpgSiNjuventus-arsenal-van-persie-milan-1004940.htmSiT1000007100075701,02,03,06030299
2741004884NewsCalciomercatoInter, l`Arsenal a un passo da M`Vila20120509104531inter, arsenal, m`vilaOfferti tanti milioni al RennesSecondo fonti britanniche l'<STRONG>Arsenal</STRONG> avrebbe strappato il sì al <STRONG>Rennes </STRONG>per <STRONG>Yann M'Vila</STRONG>, 21enne centrocampista della Nazionale francese che piace tanto anche all'<STRONG>Inter</STRONG>. Al club francese andranno 17 milioni di sterline.<BR>C1000009adm001adm001mvila.jpgSiNinter-arsenal-rennes-m-vila-1004884.htmSiT1000026100075701,02,03030327
2751004881NewsCalciomercatoJuventus, Marotta pensa ancora a Van Persie20120509101531juventus, van persiePronte eventuali alternativeSecondo quanto riporta <EM>Tuttosport</EM> gli uomini mercato della<STRONG> Juventus</STRONG> stanno già lavorando sottotraccia per l'acquisto di <STRONG>Robin Van Persie</STRONG>, pronti nel caso a sferrare il colpo decisivo se non dovesse rinnovare con l'<STRONG>Arsenal</STRONG>. Pronte, in caso di fumata nera, le alternative: la prima sarebbe Luis Suarez del Liverpool, la seconda Higuain del Real Madrid.C1000009adm001adm001van persie.jpgSiNjuventus-arsenal-van-persie-marotta-1004881.htmSiT1000007100075701,02,03,06030242
2761004848NewsCampionatiPremier League, la lotta per il posto Champions20120508123001Champions LeagueIl difensore degli Spurs crede fermamente nel quarto posto.<P>Dalle parti di White Hart Lane aspettano il Fulham nell'ultima giornata di campionato. Dopo il passo falso di Birmingham, solo una vittoria darebbe agli uomini di Redknapp la&nbsp; certezza del ritorno in Champions League passando dai preliminari. Ad attendere l'Arsenal, invece, c'è una trasferta difficile sul campo dei Baggies e solo i tre punti sarebbero il sigillo sul terzo posto e l'accesso diretto alla fase ai gironi della prossima Coppa Campioni. L'arrivo a pari punti tra Arsenal e Tottenham è possibile solo nel caso di una sconfitta dei Gunners e una contemporanea vittoria degli Spurs, in quel caso si guarderebbe la differenza reti che vede per adesso l'Arsenal in vantaggio di una sola rete. </P> <P>Anche il Newcastle continua a sperare e ,con una vittoria al Goodison Park, si affiderebbe poi nelle gambe e i piedi dei giocatori del WBA e del Fulham. I Magpies non hanno una grande differenza reti, in caso di arrivo a pari punti con le squadre londinesi rimarrebbero esclusi. </P> <P>L'ultima giornata di campionato in Premier League non sancirà però i verdetti definitivi per quanto riguarda le partecipazioni alla prossima Champions League. Infatti, il Chelsea può ribaltare i verdetti della classifica con una vittoria a Monaco il prossimo 19 maggio. Le regole impongono che, in caso di vittoria, il Chelsea&nbsp;partecipi alla Champions al posto della quarta qualificata. I&nbsp;supporters della quarta in classfica, la sera della finale, tiferanno tutti Bayern Monaco.</P> <P>&nbsp;</P>1007857Londrafl0161fl0161champions-league1.jpgSiNlotta-champions-1004848.htmSi100363401,02,03030366
2771004840NewsEuro 2012Loew, ha diramato la lista dei pre-convocati. C`è Klose20120507193000GermaniaIl CT tedesco Loew, ha diramato la lista dei convocati.<P>27 giocatori pre-convocati, solo 23 però faranno parte della selezione tedesca in Polonia ed Ucraina. Joachim Loew ha dirmato la sua lista.</P> <P>Questo l'elenco:</P> <P><B>PORTIERI:</B></P> <P><A href="http://it.eurosport.yahoo.com/calcio/manuel-neuer.html">Manuel Neuer</A>(Bayern Monaco),<A href="http://it.eurosport.yahoo.com/calcio/tim-wiese.html">Tim Wiese</A>(Werder Brema), Ron Robert Zieler (Hannover), Marc-Andre ter Stegen (Borussia Moenchengladbach);</P> <P><B>DIFENSORI:</B></P> <P><A href="http://it.eurosport.yahoo.com/calcio/holger-badstuber.html">Holger Badstuber</A>(Bayern Monaco),<A href="http://it.eurosport.yahoo.com/calcio/jerome-boateng.html">Jerome Boateng</A>(Bayern Monaco),<A href="http://it.eurosport.yahoo.com/calcio/philipp-lahm.html">Philipp Lahm</A>(Bayern Monaco), Benedikt Howedes (Schalke),<A href="http://it.eurosport.yahoo.com/calcio/mats-hummels.html">Mats Hummels</A>Borussia Dortmund,<A href="http://it.eurosport.yahoo.com/calcio/marcel-schmelzer.html">Marcel Schmelzer</A>(Borussia Dortmund),<A href="http://it.eurosport.yahoo.com/calcio/per-mertesacker.html">Per Mertesacker</A>(Arsenal);</P> <P><B>CENTROCAMPISTI:</B></P> <P><A href="http://it.eurosport.yahoo.com/calcio/sven-bender.html">Sven Bender</A>(Borussia Dortmund),<A href="http://it.eurosport.yahoo.com/calcio/mario.html">Mario</A>&nbsp;Goetze (Borussia Dortmund), Ilkay Gundogan (Borussia Dortmund),<A href="http://it.eurosport.yahoo.com/calcio/lars-bender.html">Lars Bender</A>(Bayer Leverkusen), Andre Schurrle (Bayer Leverkusen), Julian Draxler (Schalke),<A href="http://it.eurosport.yahoo.com/calcio/toni-kroos.html">Toni Kroos</A>(Bayern Monaco), Thomas Mueller (Bayern Monaco),<A href="http://it.eurosport.yahoo.com/calcio/bastian-schweinsteiger.html">Bastian Schweinsteiger</A>(Bayern Monaco),<A href="http://it.eurosport.yahoo.com/calcio/sami-khedira.html">Sami Khedira</A>(<A href="http://it.eurosport.yahoo.com/calcio/real-madrid/">Real Madrid</A>), Mesut Oezil (Real Madrid),<A href="http://it.eurosport.yahoo.com/calcio/marco-reus.html">Marco Reus</A>(Borussia Moenchengladbach);</P> <P><B>ATTACCANTI:</B></P> <P><A href="http://it.eurosport.yahoo.com/calcio/lukas-podolski.html">Lukas Podolski</A>(Colonia),<A href="http://it.eurosport.yahoo.com/calcio/cacau.html">Cacau</A>(Stoccarda),<A href="http://it.eurosport.yahoo.com/calcio/mario-gomez.html">Mario Gomez</A>(Bayern Monaco), Miroslav Klose (Lazio)</P>GermaniaFL0112FL0112C_3_Media_1092737_immagine_xl.jpgSiNloew-ha-diramato-la-lista-dei-convocati-1004840.htmSi100456601,02,03030198
2781004749NewsEuro 2012Euro 2012, conosciamo le squadre del Gruppo A20120504182331europei, gruppo aCon le loro stelle e allenatori<P><STRONG><EM>POLONIA<BR></EM></STRONG>Nome:Polish Football Association<BR>Fondazione:1919</P> <P>La Nazionale:<BR>Sono lontani i tempi d'oro del calcio polacco quando arrivò terzo ai Mondiali del 1974 e del 1982. Negli ultimi tempi le cose non sono andate bene per una Nazionale che sembra in perenne stato di ricostruzione. Non superò la fase a gruppi nel mondiale 2006 e non si qualificò per la fase finale dei mondiali in Africa del Sud.<BR>Ora la Polonia cerca il risultato storico, essendo paese ospitante, in una competizione che non le è mai stata favorevole. La sua prima qualificazione ad una fase finale della Coppa d'Europa fu nel 2008. Noon superò la prima fase pareggiando con l'Austria e perdendo con Crozia e Germania.</P> <P>La stella: Robert Lewandoski<BR>Quasi tutte le speranze di vivere un ruolo da protagonista sono rivolte sul giovane attaccante di 23 anni che ha raggiunto l'apice del calcio europeo dopo una meravigliosa stagione con il Lech Poznan che portò alla firma con i tedeschi del Borussia Dortmund per 4 milioni e mezzo di euro.</P> <P>Il primo gol segnato col Borussia fu nel derby contro lo Schalke 04. Nella stagione attuale, approfittando anche dell'infortunio di Lucas Barrios, ha raggiunto la titolarità. Si tratta di un attaccante talentuoso, buoni movimenti e propensione al gioco di squadra.</P> <P>&nbsp;</P> <P><BR>L'Allenatore:Franciszek Smuda <BR>Dal 2009, dopo l'addio di Leo Benhaker, la Federazione Polacca ha deciso di affidare le sorti della Nazionale al veterano Smuda, allenatore di 63 anni con grande esperieza ed un passato da giocatore. Da non confondere con lo Zmuda che giocò nella Hellas Verona e nella Cremonese ad inizio degli anni '80.</P> <P>Ha iniziato la carriera d'allenatore in Germania e Turchia per poi tornare in patria ed allenare il Widzew Lodz, il Lech Poznan e il Legia di Varsavia. I mezzi di comunicazione polacca hanno parlato ed in gran parte propugnato il suo arrivo alla guida della Nazionale per almeno un decennio.</P> <P>&nbsp;</P> <P><STRONG><EM>GRECIA<BR></EM></STRONG>Nome: Ellinikí Podosferikí Omospondia</P> <P>Fondazione: 1926</P> <P>Palmares: 1 Coppa d'Europa (2004).</P> <P>La Nazionale:<BR>Terza apparizione in una fase finale di Coppa d'Europa. Vincitrice nel 2004 ed eliminata nella prima fase nel 2008.<BR>Quest'anno l'obiettivo è arrivare almeno ai quarti. Arrivare tra le prime otto sarebbe già un grande successo per una nazionale in pieno processo di cambiamento.<BR>Ha superato la fase di qualificazione diretta a spese della Croazia. Imbattuta nelle 10 partite giocate e subendo solo 5 goal.<BR>La forza difensiva lepermette compensare le debolezze in attacco. Allarmante la mancanza di giocate offensive.</P> <P>La stella: Dimitris Salpingidis<BR>A 30 anni suonati Salpingidis è il leader della Nazionale greca. In 52 partite ha marcato 6 reti e alcuni davvero molto significativi per l'inera nazione. Suo fu il gol in Ucraina che ha permesso di superare lo spareggio ed arrivare alla fase finale del secondo mondiale della storia della Grecia sedici anni dopo la prima. Come se non bastasse, suo fu anche il primo gol della Grecia ad una fase finale del mondiale: segnò in SudAfrica contro la Nigeria.</P> <P>È un attaccante che preferisce muoversi sulla fascia destra; ha iniziato la sua carriera nel Paok. Dopo vario girovagare, Larissa,Kavala e Panathinaikos (miglior giocatore del campionato greco nel 2008 e 2009) è tornato nella squadra di Salonicco nel 2010.</P> <P>L'allenatore:Fernando Santos<BR>È l'uomo che ha rivitalizzato una nazionale greca che stava in cattive coondizioni dopo aver generato una delle più grandi sorprese della storia del futbol col trionfo nell'edizione del 2004.</P> <P>Nato a Lisbona 57 anni fa ha una lunga esperienza come allenatore proprio nel campionato greco: Paok, Panathinaikos ed Aek Atene, squadra con la quale vinse la Coppa di Grecia nel 2002.</P> <P>Dal suo arrivo ha dovuto affronttare il problema del cambio generazionale ed ha formato un blocco unito composto da operaidel calcio</P> <P><STRONG><EM></EM></STRONG>&nbsp;</P> <P><STRONG><EM>RUSSIA<BR></EM></STRONG>Nome: Football Union of Russia<BR>Fondazione:1912</P> <P>La Nazionale<BR>Finalmente ritorna ad una grande competizione dopo l'assenza all'ultimo mondiale. La nazionale russa allenata da Dick Advocaat cercherà almeno di bissare la buona prestazione dell'edizione precedente nella quale fu battuta in semifinale dalla Spagna.<BR>Il suo punto forte è la difesa con 4 goal subiti in 10 partite, compensando così i notevoli limiti offensivi.<BR>La stella: Andrey Arshavin <BR>Giocatore talentuoso la cui discontinuità ed eccessivo individualismo gli impediscono forse di stare tra i top players. Titolare indiscutibile della nazionale russa, l'attaccante dell'Arsenal non ha mai segnato nelle partite di qualificazione giocando ben 891 minuti sui 900 possibili.<BR>Se è ispirato è un calciatore fortissimo, capace di inventare giocate meravigliose. I suoi movimenti tra le linee, la sua visione di gioco e l'abilità di palleggio lo convertono in un calciatore imprevedibile.<BR>L'Allenatore:Dick Advocaat <BR>L'allenatore olandese gode di un enorme prestigio in Russia dopo avere vinto con lo Zenit campionato ed una supercoppa russa, la Europa League de una Supercoppa europea. Ha assunto il comando della nazionale russa nel luglio nel 2010 proponendosi un progetto di 4 anni con l'obiettivo di avere un ruolo da protagonista nel mondiale del 2014.</P> <P>Advocaat ha una lunga esperienza alla guida di nazionali. È stato già allenatore di Olanda, Emirati Arabi, Corea del Sud e Belgio ed ha allenato squadre come il Psv, Glasgow Rangers, Borussia Mönchengladbach, Zenit e AZ Alkmaar</P> <P><BR><STRONG><EM>REPUBBLICA CECA</EM></STRONG><BR>Nome:Ceskomoravský fotbalový svaz<BR>Fondazione:1901</P> <P>Nel 1994 la Repubblica Ceca giocò la prima partita ufficiale dopo la separazione dalla Slovacchia. Solo due anni dopo arrivò alla finale della Coppa d'Europa d'Inghilterra e sconfitta dalla Germania. A ciò si aggiunse la delusione della mancata qualificazione al mondiale del 1998.<BR>L'unico mondiale disputato fu quello del 2006.<BR>Ora si è classificata arrivandoo seconda del gruppo I alle spalle della Spagna ed avendoo battuto negli spareggi il Montenegro.</P> <P>La stella: Tomas Rosicky <BR>Probabilmente questa sarà per lui l'ultimo grande appuntamento internazionale. Centrocampista di grande classe che però non è arrivato ad essere, come prometteva agli inizi, una delle più grandi stelle della sua generazione. Nonostante ciò è una parte fondamentale di una nazionale che fatica ad emergere dopo il ritiro di campioni come Nedved, Baros,Smicer e Koller.</P> <P>A 31 anni il piccolo Mozartcontinua ad incantare gli stadi con la sua eleganza nonostante i numerosi infortuni che l'hanno perseguitato a lungo e sempre nei momenti migliori della sua carriera che. Di proprietà dell'Arsenal, ha vissuto i suoi anni migliori nello Sparta Praga e nel Borussia Dortmund.</P> <P>&nbsp;</P> <P>L'Allenatore:Michal Bilek <BR>Dopo avere diretto la rappresentativa under 19 per sette anni, Bilek ha accettato l'incarico nella nazionale maggiore dopo la batosta della mancata qualificazione al mondiale in SudAfrica.</P> <P>Ha un passato da calciatore tra le fila del Betis.</P> <P>La nazionale ceca è tornata ai massimi livelli grazie all'unione di un blocco molto solido, con meno talenti probabilmente rispetto a qaulche anno fa, ma costruito su una difesa difficile da superare.</P>FL0411FL0411europei.jpgSiNeuro-gruppo-a-giocatori-allenatori-1004749.htmSi100427901,02,03030426
2791004723NewsCalcio EsteroTottenham, Kyle Walker rinnova fino al 201720120504093130Kyle Walker, TottenhamRedknapp blinda il suo gioiello<P>Il giovane difensore (21)&nbsp;rinnova con gli Spurs fino al 2017. Quest'anno è tornato alla base dopo un anno in prestito all'Aston Villa e QPR e ha collezionato 25 presenze. </P> <P>Il laterale inglese è stato votato giovane dell'anno della Premier League ed è stato sicuramente uno dei migliori interpreti del Tottenham. Grandi prestazioni condite da 2 gol, uno nel decisivo per la vittoria nel Derby con l'Arsenal e&nbsp;un fantastico gol su punizione contro il Balckburn. </P>LondraFL0161FL0161Tottenham-v-Blackburn-Kyle-Walker-celeb_2757635.jpgSiNrinnovo-walker-1004723.htmSi100363401,02,03030164
2801004640NewsCalciomercatoJuventus, quattro nomi per l`attaccante del futuro20120502105131juventus, marottaL`a.d. Marotta ha pronta l`offertaSecondo quanto riportato dal <EM>Daily Mirror</EM> sono quattro i nomi degli attaccanti che <STRONG>Marotta</STRONG> vorrebbe portare in bianconero. Il primo è sempre <STRONG>Luis Suarez</STRONG> del Liverpool, poi <STRONG>Robin Van Persie </STRONG>dell'Arsenal, <STRONG>Carlitos Tevez</STRONG> del Manchester City e <STRONG>Gonzalo Higuain</STRONG> del Real Madrid. Il tabloid inglese svela il budget di 35 milioni di sterline. Infine potrebbe arrivare anche <STRONG>Didier Drogba</STRONG> a parametro zero.1007856adm001adm001marotta.jpgSiNjuventus-quattro-nomi-per-attacco-1004640.htmSiT1000007100075501,02,03,06030243
2811004613NewsCalciomercatoUfficiale: Podolski all`Arsenal20120430194000ArsenalI gunners si sono aggiudicati le prestazione del talento tedescoA comunicarlo è proprio sito del suo club attuale, il Colonia. Il club tedesco non specifica i dettagli economici dell'operazione che, comunque, dovrebbe portare nelle sue casse circa 15 milioni di euro. L'attaccante era stato seguito sia dalla Lazio che dal Milan durante la scorsa sessione di mercato, ma l'Arsenal&nbsp;è&nbsp; stata l'unica squadra&nbsp;a portare avanti la trattativa in maniera decisiva, offrendo un contratto da circa 5 milioni di euro all'anno al giocatore. "Porterò il Colonia sempre nel cuore, questa società e la sua gente sono speciali per me. Ma l'Arsenal è una grande opportunità per fare esperienza nelle competizioni internazionali e giocare in un top club", quste le sue parole.LondraFL0112FL0112podolski.jpgSiNarsenal-acquista-podolski-1004613.htmSi100456601,02,03030174
2821004567NewsCampionatiPremier League: risultati e marcatori20120428174531premier leagueSegui gli aggiornamenti su IlCalcio24.com<P>Segui la diretta su IlCalcio24.com del 36° di Premier League. Partite ore 16.</P> <P>Finali</P> <P>Everton-Fulham 4-0: 9' e 40' Jelavic rigore, 16' Fellaini, 60' Cahill</P> <P>Wigan Athletic-Newcastle 4-0: 13' e 15' Moses, 36' Maloney, 44' Di Santo</P> <P>Stoke City-Arsenal 1-1: 10' Crouch (S), 15' Van Persie</P> <P>Sunderland-Bolton 2-2: 26' e 70'&nbsp;Davies, 37' Bendtner (S), 56' McLean</P> <P>Swansea City-Wolverhampton 4-4: 1' Orlandi, 4' Allen, 15' Dyer, 28' Fletcher (W), 31' Graham, 33' e 69' Jarvis (W), 54' Edwards</P> <P>WBA-Aston Villa 0-0</P>1007857adm001adm001van persie.jpgSiNpremier-league-live-diretta-giornata-1004567.htmSi100075701,02,03030667
2831004390NewsCalciomercatoJuventus, l`attaccante del futuro arriva dalla Premier League20120424111834Van PersieLa Juve si muove per cercare un top player.Secondo quanto riportato dal quotidiano sportivo "Tuttosport", in cima alla lista dei desideri di Antonio Conte ci sarebbe Robin Van Persie.<BR>L'attaccante olandese dell'Arsenal andrà in scadenza di contratto a Giugno 2013 e il direttore sportivo bianconero, Fabio Paratici, avrebbe già preso contatti con i rappresentanti del giocatore.<BR>L'unico vero ostacolo, al di là della concorrenza di altri grandi club, sarebbe la richiesta economica del giocatore, circa 6 milioni di euro annui.<BR>1007857TorinoFL0211FL0211van persie 2.jpgSiNjuventus-piace-van-persie-1004390.htmSiT1000007100413601,02,03,06010296
2841004369NewsCalcio EsteroArsenal, Almunia in uscita20120424083130Almunia, Arsenal«Voglio aprire un nuovo capitolo della mia vita»<P>Il portiere spagnolo pensa di lasciare l'Arsenal al termine della stagione. Chiuso da Szczesny e Fabianski, ad ottobre è passato al West Ham in prestito per un mese collezionando 4 presenze.</P> <P>Il suo contratto scade in estate e Wenger non sembra intenzionato a rinnovarlo. Almunia, all'Arsenal dal 2004, sta cercando una nuova squadra per iniziare una nuova avventura spotiva, magari restando nella capitale inglese. Queste le parole dell'ex Albacete: "Sto cercando una nuova squadra per l'anno prossimo, tra me e Wenger c'è un bellissimo rapporto, ma adesso sono libero e posso decidere il mio futuro sportivo. Preferirei rimanere a Londra piuttosto che tornare in Spagna, a Londra si vive benissimo."</P>LondraFL0161FL0161Manuel-Almunia-Wallpaper.jpgSiNalmunia-arsenal-1004369.htmSi100363401,02,03030162
2851004386NewsCalciomercatoJuventus, pronto l`assalto a Van Persie20120424070131juventus, van persie, milanSull`attaccante c`è anche il forte interesse del MilanSecondo <EM>Tuttosport</EM>, la <STRONG>Juventus</STRONG> sta ancora lavorando alla pista <STRONG>Robin Van Persie</STRONG>. Il giocatore e' stato eletto player dell'anno della Premier e andrà in scadenza di contratto con l'Arsenal nel 2013 e al momento, non ha ancora manifestato alcuna intenzione di rinnovare. Wenger ha deciso che la questione sara' definita a maggio, in caso contrario Van Persie sara' ceduto. Sull'attaccante c'è anche il forte interesse del<STRONG> Milan</STRONG>.C1000009adm001adm001van persie.jpgSiNjuventus-assalto-a-van-persie-arsenal-milan-1004386.htmSiT1000007100075701,02,03,06030150
2861004311NewsCalciomercatoJuventus, in troppi su Robben20120422131531juventus, robbenAnche tre club di Premier LeagueLa Juventus non è l'unica grande squadra sulle tracce di <STRONG>Arjen Robben (29)</STRONG>. Sull'olandese del Bayern Monaco, il cui contratto al momento sembra ben lungi dall'essere rinnovato, vi sarebbero infatti almeno altre tre big inglesi: si tratta di Tottenham, Arsenal e Chelsea, tutte intenzionate a riportare l'esterno a Londra. C1000009adm001adm001robben.jpgSiNjuventus-in-tnati-su-robben-arsenal-chelsea-tottenham-bayern-monaco-milan-1004311.htmSiT1000007100075701,02,03,06030270
2871004307NewsCalciomercatoInter, Guidetti vuole restare al Feyenoord 20120422115531feyenoord, guidetti, interE` di proprietà del Manchester CityLo corteggiano Arsenal, Manchester City e Inter, ma a sorpresa John Guidetti, attaccante italo-svedese in forza al Feyenoord, potrebbe decidere di rimanere un altro anno in Olanda. Secondo quanto trapela su alcuni giornali dei Paesi Bassi infatti, il giocatore avrebbe manifestato la volontà di continuare la sua avventura per ancora una stagione nel campionato olandese.1007856adm001adm001guidetti.jpgSiNguidetti-manchester-city-vuole-restare-al-feyenoord-inter-1004307.htmSiT1000026100075701,02,03030332
2881004204NewsCalciomercatoJuventus, il ds Paratici ha incontrato gli agenti di Van Persie20120420121131van persie, arsenal, juventus, milanMettere le basi di un eventuale accordoSecondo quanto riportato da <EM>Tuttosport</EM>, mercoledì scorso a Londra, il ds della <STRONG>Juventus</STRONG>, <STRONG>Fabio Paratici</STRONG>, avrebbe avuto un incontro con <STRONG>Kees Vos</STRONG> e <STRONG>Alex Kroes</STRONG>, agenti di <STRONG>Robin Van Persie</STRONG>, attaccante olandese dell'<STRONG>Arsenal</STRONG> in scadenza di contratto nel giugno 2013. Il giocatore ancora non vuole parlare di rinnovo con il club inglese e questo ha scatenato le voci sul suo futuro. Su di lui c'è anche il forte interesse del<STRONG> Milan</STRONG>.&nbsp; C1000009adm001adm001van persie.jpgSiNjuventus-paratici-incontra-agente-van-persie-arsenal-milan-1004204.htmSiT1000007100075701,02,03,06030173
2891004207NewsCalciomercatoFiorentina, l`Arsenal insiste per Ljajic20120420113130fiorentina, ljajicDifficile che la Fiorentina se ne privi Il <EM>Corriere dello Sport</EM>, all'interno di un pezzo sui giovani classe '91 più interessanti del panorama calcistico italiano che in estate potrebbero cambiare maglia, si sofferma anche su <STRONG>Adem Ljajic</STRONG>. Il giocatore serbo della <STRONG>Fiorentina</STRONG>, infatti, sarebbe seguito con interesse dall'<STRONG>Arsenal</STRONG>. Difficile che la <STRONG>Fiorentina </STRONG>se ne privi a titolo definitivo, mentre l'ipotesi del prestito è viva da oramai un paio di sessioni di mercato. (firenzeviola)C1000009adm001adm001ljajic.jpgSiNfiorentina-l-arsenal-su-ljajic-1004207.htmSiT1000024100075701,02,03030327
2901004203NewsCalciomercatoInter, obiettivo riportare Destro in nerazzurro20120420110433inter, siena, destroSul giocatore anche Roma, Lazio e JuventusCome riporta il <EM>Corriere dello Sport</EM>, l'<STRONG>Inter </STRONG>farà di tutto per riprendersi <STRONG>Mattia Destro</STRONG> dal <STRONG>Siena</STRONG>, ma prima dovrà aspettare che i toscani risolvano la comproprietà col <STRONG>Genoa</STRONG>. La valutazione del giovane attaccante sfiora oggi i 15 milioni, ed interessate ci sono anche la Juventus, Roma e Lazio in Italia e il Borussia Dortmund e l'Arsenal all'estero.C1000009adm001adm001destro.jpgSiNinter-riportare-destro-in-nerazzurro-juventus-lazio-roma-1004203.htmSiT1000026100075701,02,03030229
2911004202NewsCalciomercatoMilan, assalto a Muriel. Ma l`Udinese frena20120420103130milan, udinese, murielPortarlo subito in rossoneroCome riporta il <EM>Corriere dello Sport</EM>, il <STRONG>Milan</STRONG> è rimasto incantato <STRONG>da Luis Muriel (21)</STRONG>. L'idea rossonera sarebbe quella di portarlo a Milano da subito, battendo la concorrenza di Inter, Napoli, Arsenal e Manchester United, ma l'intenzione dell'Udinese è chiara: farlo tornare ad Udine e tenerlo almeno per un anno, in modo da far lievitare la già alta valutazione di 15-20 milioni di euro.1007856adm001adm001muriel.jpgSiNmilan-assalto-a-muriel-udinese-lecce-1004202.htmSiT1000027100075701,02,03,07030242
2921004172NewsCalciomercatoLazio, Lotito vuole un attaccante da affiancare a Klose. In pole Destro e Pazzini20120419142331lazio, pazzini, destroHernanes potrebbe partireIl primo rinforzo che stanno cercando<STRONG> Lotito</STRONG> e <STRONG>Tare </STRONG>è un centravanti. In pole troviamo <STRONG>Mattia Destro</STRONG> in comproprietà tra <STRONG>Genoa</STRONG> e <STRONG>Siena</STRONG>, ma in questi giorni si sta facendo sempre più viva l'ipotesi <STRONG>Pazzini</STRONG>, soprattutto in caso di terzo posto. Un big potrebbe partire, senza Champions League: il primo indiziato è<STRONG> Hernanes</STRONG>, che ha tantissimi estimatori in Premier League, tra tutte l'<STRONG>Arsenal</STRONG>. In uscita si fanno i nomi di <STRONG>Stankevicius</STRONG>, <STRONG>Makinwa</STRONG>, <STRONG>Scaloni </STRONG>e <STRONG>Garrido</STRONG>.C1000009adm001adm001destro.jpgSiNlazio-acquisti-cessioni-destro-pazzini-hernanes-1004172.htmSiT1000018100075701,02,03030427
2931004164NewsCalciomercatoInter, l`Arsenal ha pronta l`offerta per Alvarez20120419105445arsenal, alvarez, interL`argentino non ha convinto in nerazzurroStando a quanto riferisce <EM>talkSPORT</EM>, l'<STRONG>Arsenal</STRONG> avrebbe deciso di fare sul serio per <STRONG>Ricardo Alvarez (24)</STRONG>. I Gunners avevano fatto concorrenza all'Inter la scorsa estate, quando poi furono proprio i nerazzurri ad aggiudicarsi l'argentino. Non avendo pienamente convinto, Alvarez potrebbe essere fra i giocatori in partenza. Gli inglesi avrebbero pronta un'offerta da circa 10 milioni di euro per convincere Moratti.C1000009adm001adm001alvarez ricky.jpgSiNinter-mercato-arsenal-su-alvarez-moratti-1004164.htmSiT1000026100075701,02,03030193
2941004124NewsCalcio EsteroArsenal, Wenger: «Wilshere non andrà agli Europei»20120418122026Wilshere, Arsenal, Il talento inglese alle prese con una ricaduta<P>Annata calcistica da dimenticare per Jack Wilshere, talento appena ventenne dell'Arsenal e della Nazionale inglese. Nella stagione 2010/2011 ha collezionato 35 presenze condite da un gol, mentre&nbsp;nella stagione calcistica in corso non è mai sceso in campo. </P> <P>Il ragazzo ha subito un infortunio alla caviglia che lo costringerà lontano dai campi da gioco fino alla fine della stagione. Wenger sembra aver trovato il modo per sostituirlo, i vari Ramsey, Benayoun, Rosicky e&nbsp;Chamberlain hanno preso a turno il suo posto alle spalle della punta. Wenger, infatti, è più preoccupato per la nazionale, in cui il giovane dava quell'imprevedibilità e velocità che pochi altri sanno dare: "Wilshere non giocherà questa stagione e non andrà agli Europei, questo è sicuro. Sta facendo dei progressi, ma sono molto lenti. Il ragazzo è devastato psicologicamente e lo possiamo capire molto bene."</P>Londrafl0161fl0161Jack-Wilshere-FA-Youth-Cup-final.jpgSiNwilshere-no-europei-1004124.htmSi100363401,02,03030167
2951004109NewsCalciomercatoDall`Inghilterra sono certi: Blanc prossimo allenatore dell`Inter20120417134131inter, blanc, m`vilaCon lui anche M`VilaLa stampa inglese insiste sul fatto che il prossimo allenatore nerazzurro sarà <STRONG>Laurent Blanc</STRONG>, vera priorità di <STRONG>Moratti</STRONG>. Per convincere Blanc, seguito con insistenza anche dal Chelsea, l'Inter gli proporrà un ottimo contratto e la promessa di stanziare i fondi necessari per la ricostruzione della squadra. A cominciare dal primo nome sulla lista di Blanc, la star del Rennes Yann M'Vila, il cui trasferimento in nerazzurro sarebbe fattore determinante per convincere Blanc a emigrare in Italia. Il giocatore potrebbe arrivare a Milano per circa 15 milioni di euro, le offerte di Inter e Arsenal per ora si sono fermate a 12, ma l'Inter ha una proposta di contratto molto più allettante per M'Vila. Il giocatore dal canto suo ha fatto sapere che la presenza di un allenatore connazionale sarebbe un grande incentivo al suo acquisto. Anche il Real Madrid è interessato al giocatore ma prima deve risolvere i casi di Lassana Diarra e Fernando Gago, di ritorno da Roma a fine stagione. (metro.uk)C1000009adm001adm001blanc.jpgSiNnotizie-inter-blanc-prossimo-allenatore-moratti-mvila-1004109.htmSiT1000026100075701,02,03030362
2961004103NewsCalciomercatoLazio, Hernanes verso l`Arsenal20120417114831hernanes, arsenal, lazioLotito vuole il doppio di quanto spesoCome riportato da <EM>La Gazzetta dello Sport</EM>, il futuro di <STRONG>Hernanes</STRONG> potrebbe essere in Premier League. Dopo alcuni sondaggi da parte di <STRONG>Liverpool </STRONG>e <STRONG>Tottenham</STRONG>, si è fatto sotto l'<STRONG>Arsenal</STRONG>. <STRONG>Lotito</STRONG>, che ha speso 11 milioni per il cartellino di <STRONG>Hernanes</STRONG>, ha fatto sapere che per meno di 20 milioni non inizierà neanche a parlare di un'eventuale cessione.C1000009adm001adm001hernanes 2.jpgSiNnotizie-calcio-lazio-hernanes-verso-arsenal-1004103.htmSiT1000018100075701,02,03030213
2971004088NewsCampionatiPremier League - Arsenal-Wigan: cronaca, risultato e marcatori20120416224531arsenal, wiganSegui gli aggiornamenti su IlCalcio24.com<P>Segui la diretta su IlCalcio24.com del match valido per il 34° turno di Premier League tra Arsenal e Wigan. Partita ore 21.</P> <P>Finale&nbsp;<STRONG>1-2 (p.t. 1-2): 7' Di Santo, 8' Gomez, 21' Vermaelen (A)</STRONG></P> <P>ammoniti: Sagna, Caldwell, Song, &nbsp;Abdullah, McArthur&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; espulsi:</P> <P>95' - Termina il match.</P> <P>86' - Entra Diame, fuori Gomez.</P> <P>74' - In campo Chamberlain, esce Djourou.</P> <P>61' - Entra Gervinho, fuori Benayoun.</P> <P>55' - André Santos si spinge in avanti.</P> <P>46' - Comincia la ripresa.</P> <P>45' - Termina il primo tempo.</P> <P>44' - ci prova Van Persie. </P> <P>21' - Gol Vermaelen accorcia le distanze su assist di Rosicky.</P> <P>9' - Ramsey entra al posto di Arteta infortunato.</P> <P>8' Gol Gomez raddoppia per il Wigan dopo solo un minuto.</P> <P>7' - Gol Di Santo porta in vantaggio il Wigan.</P> <P>1' - Comincia il match.</P> <P>Arsenal (4-4-2): Szczesny, Sagna, Djourou (74' Chamberlain), Vermaelen, Santos, Song, Arteta (9' Ramsey), Walcott, Rosicky, Benayoun (61' Gervinho), Van Persie.</P> <P>Wigan (3-4-3): Abdullah, Alcaraz, Caldwell, Figueroa, Boyce, McCarthy, McArthur, Beausejour, Moses, Di Santo (76' Sammon), Gomez (86' Diame).</P> <P>&nbsp;</P>1007857adm001adm001van persie.jpgSiNdiretta-live-premier-league-arsenal-wigan-formazioni-risultati-marcatori-1004088.htmSi100075701,02,03030489
2981004051NewsCalciomercatoUdinese, il Barcellona su Armero20120416073130udinese, barcellona, armeroSul giocatore anche Napoli e MilanEvidenziate dal portale spagnolo<EM> fichajes.com</EM> le indiscrezioni relative all'inserimento del laterale mancino dell'<STRONG>Udinese</STRONG> e della nazionale colombiana <STRONG>Pablo Armero (25)</STRONG> tra le priorità di mercato del <STRONG>Barcellona</STRONG>. Come riportato dall'emittente radiofonica catalana<EM> Cadena SER</EM>, l'ex Palmeiras sarebbe infatti considerato elemento di rilievo in vista del rinnovamento dell'organico difensivo blaugrana, impiegabile peraltro anche a metà campo e sul fronte offensivo. Armero, attualmente legato al club friulano fino al giugno 2015, è da tempo anche sui radar di Napoli, Arsenal e Liverpool; patròn Pozzo prenderà in considerazione soltanto le offerte dai 15 milioni di euro in su per il suo cartellino, e non è da escludere che in definitiva punti a trattenere la freccia di Tumaco in Friuli ancora per una stagione.C1000009adm001adm001armero.jpgSiNnotizie-udinese-barcellona-milan-armero-1004051.htmSiT1000011100075701,02,03030194
2991003961NewsCalcio EsteroPremier League, il Chelsea è la squadra più scorretta 20120413125531Chelsea, Premier LeagueLo dice Talksport in seguito ad un`indagine basata sulle statistiche.<P>Il magazine britannico ha stilato una nuova classifica della Premier League prendendo in considerazione la classifica Fair Play che&nbsp;assegna a ogni squadra un punto per ogni cartellino giallo e due per ogni espusione. </P> <P>Il Chelsea è in cima alla classifica con 66 cartellini gialli e 4 rossi. I dati possono essere spiegati facendo riferimento alla scadente prima parte di stagione dei Blues e la scarsa condizione atletica che costringeva i giocatori a rincorrere l'avversario e&nbsp;il più delle volte fermarlo con un fallo. La squadra più corretta è invece lo Swansea con un rosso e 40 cartellini gialli, segue a ruota il Manchester United. Decimo posto per il Liverpool e quinto per l'Arsenal.&nbsp;Il QPR è la quadra che ha visto più volte un suo giocatore abbandonare la partita prima del tempo, ben 7 volte. L'arrivo di Djibril Cisse ha contribuito non poco.&nbsp;E il City? Nonostante Balotelli la squadra di Mancini è solo tredicesima con 5 rossi, 45 gialli e 55 punti in classifica.</P>1007856FL0161FL01612663498074-23102011163015.jpgSiNchelsea-scorretto-notizie-premier-league-1003961.htmSi100363401,02,03030295
3001003923NewsCalciomercatoRaiola: «Balotelli resterà al City. Hamsik non ha mercato in Italia»20120412143130juventus, milan, raiola, balotelliPogba o rimane al Manchester United o va alla Juventus<P>Queste le parole di <STRONG>Mino Raiola</STRONG>, agente di <STRONG>Mario Balotelli</STRONG>, a <EM>Sky Sport</EM>: "Sono a Manchester ma nessuno motivo di mercato, purtroppo... Ho parlato con Mario e Mancini. C'è stato un momento di tensione, ma ora è tutto calmo. Mario ha capito i suoi errori, è speciale in tutti i sensi, a volte sbaglia senza farlo apposta. Da Mario tutti si aspettano tanto. L'espulsione con l'Arsenal è negativa per la cattiva prestazione. Enorme pressione dei tifosi su Mario non c'è l'intenzione di cederlo da parte del Manchester City. Lui ha sempre detto che si trova bene a Manchester, trovando il suo equilibrio. Poi l'equilibrio si perde quando le cose vanno male. L'Italia gli manca, è normale, c'è la sua famiglia e i suoi amici. Sicuramente non finirà la sua carriera in Italia, ma non è questo il momento di rientrare. Il Manchester City non ha nessuna intenzione di cederlo, ma anzi di continuare a crescere insieme. Derby Inter-Milan? Io penso che quando Mario deciderà di tornare ci sarà un grande derby di mercato. Sarà un grande show. Questo però non è il momento. Mario deve crescere e lo farà a Manchester. Il derby di mercato ci sarà fra uno o due anni, chissà".</P> <P>Il futuro di Tevez e Dzeko? "Tutto dipende dalla volontà del giocatore, se vuole o meno essere ceduti. Mario sicuramente non chiederà di essere ceduto dal Manchester City".</P> <P>Pogba? "E' una decisione difficile che deve prendere il ragazzo. O rimane al Manchester United o va alla Juventus. Ci sono chance per entrambe le possibilità. E' una decisione importante che può decidere una carriera. E' una scelta che va fatta con calma. Lo United punta molto su di lui, vogliono rinnovare. Dipenderà molto dalla volontà del ragazzo".</P> <P>Natali? "Vedremo. Con Natali abbiamo in programma una riunione con la Fiorentina. Io non credo che siamo vicini al Milan. Ci sono varie proposte, dall'Italia e dall'estero. Prima incontriamo la Fiorentina e poi decidiamo".</P> <P>Hamsik? "Se mi rifate questa domanda mi impegno a rispondere con più precisione. Marek è un giocatore che ha un prezzo molto alto che non ha mercato in Italia. E questo vale anche per Lavezzi e Cavani".</P>1007856adm001adm001raiola.jpgSiNbalotelli-juventus-milan-pogba-raiola-1003923.htmSiT1000007,T1000017,T1000027100075701,02,03,06,07030368
3011003910NewsCalciomercatoMilan, Raiola a Manchester per trattare la cessione di Balotelli20120412123931milan, manchester city, balotelli, inter, raiolaAnche l`Inter sul giocatoreCome riferisce <EM>Il Corriere dello Sport</EM>, l'arrivo a <STRONG>Manchester</STRONG> dell'agente<STRONG> Mino Raiola</STRONG> ha uno scopo chiaro e preciso. Il procuratore di <STRONG>Mario Balotelli</STRONG>, obiettivo di Milan e Inter, vuole capire quanto la dirigenza del Manchester City desideri ricavare dalla cessione del suo assistito. L'espulsione rimediata nella sfida all'Arsenal rischia di essere la goccia che ha fatto traboccare il vaso nel rapporto tra i vertici citizens e Balotelli.1007856adm001adm001raiola.jpgSiNinter-balotelli-milan-manchester-city-notizie-raiola-1003910.htmSiT1000027100075701,02,03,07030208
3021003899NewsCalciomercatoNapoli, gli obiettivi per la prossima stagione20120412103531napoli, bigonIl primo nome è quello di L'edizione odierna de <EM>Il Mattino</EM> fotografa quelli che sono alcuni degli obiettivi di mercato del Napoli. Il primo nome è quello di <STRONG>Christian Chivu</STRONG>, che già nella scorsa stagione era un obiettivo di mercato del ds Bigon, che ora osserva con interesse anche alcuni talenti dell'Udinese: in primis <STRONG>Mehdi Benatia</STRONG>, poi <STRONG>Luis Muriel</STRONG> e <STRONG>Juan Guillermo Cuadrado</STRONG>. In Germania, infine, piace <STRONG>Rafael </STRONG>dell'Herta Berlino, che ha il contratto in scadenza nel 2014 e fa gola anche in Premier League a Liverpool ed Arsenal.C1000009adm001adm001cuadrado 2.jpgSiNnapoli-bigon-cuadrado-notizie-mercato-1003899.htmSiT1000017100075701,02,03,08030294
3031003877NewsCalcio EsteroPremier League: risultati e marcatori20120411223531premier leagueSegui gli aggiornamenti su IlCalcio24.com<P>Segui la diretta su <EM>IlCalcio24.com</EM> dei posticipi del 33° turno di Premier League. Partite ore 20.45 e 21.</P> <P>Finali</P> <P>Manchester City-West Bromwich <EM>ore 20.45</EM> <STRONG>4-0: 6' e 54' Aguero, 61' Tevez, 64' Silva</STRONG></P> <P>Wigan-Manchester United <EM>ore 20.45</EM> <STRONG>1-0: 50' Maloney</STRONG></P> <P>Wolves-Arsenal <EM>ore 20.45</EM> <STRONG>0-3: 9' Van Persie, 11' Walcott, 69' Benayoun</STRONG></P> <P>QPR-Swansea <EM>ore 21</EM> <STRONG>3-0: 46' Barton, 55' Mackie, 67' Buzsaky</STRONG></P> <P>&nbsp;</P>1007856adm001adm001stadio.jpgSiNpremier-league-giornata-formazioni-risultati-marcatori-1003877.htmSi100075701,02,03030298
3041003843NewsCampionatiCalcio Europeo: il programma della giornata20120411183931Calio internazionaleTante partite, tutte decisive.<P>Tante partite, tutte importanti. Un mercoledì in cui bisognerebbe guardare più partite contemporaneamente. In Italia tutti i riflettori saranno puntati su Juventus-Lazio, ma di grande interesse&nbsp;sarà anche lo spareggio per il quarto posto Roma-Udinese. Tutte le partite in Serie&nbsp;A saranno disputate ale 20.45. </P> <P>In Spagna un'altra sfida che vale il titolo di campione di Spagna: il derby di Madrid.&nbsp;Dopo gli ultimi passi falsi, il Real non può più sbagliare se vuole mantere un vantaggio prima del Clasico contro il Barcellona. Non sarà una partite come le altre, infatti, &nbsp;alle 22.00 Mourinho e i suoi saranno di scena al Vicente Calderon. Quale occasione migliore per i colchoneros per vendicarsi delle sconfitte degli ultimi anni?</P> <P>In Inghilterra il Manchester City ha l'ultima opportunità di riaprire la Premier, all'Etihad arriva il WBA. Tutto sarà subordinato al risultato del JJB stadium dove si affronteranno Wigan e Manchester United. Il Wolverhampton è in caduta libera e al Molineaux arriva un lanciatissimo Arsenal che vuole siglilare il terzo posto dopo l'ennesimo passo falso degli Spurs. Anche in Inghilterra tutte le partite inizieranno alle 20.45.</P> <P>Oggi si potrebbe decidere anche la Bundesliga. Il Borussia Dortmund ospita il Bayern Monaco al Westfalen stadion e la partita ha il sapore di uno spareggio. Le squadre sono separate da soli due punti e una sconfitta dei gialloneri sarebbe di fatto il passaggio di consegne che il Bayern aspetta da un anno. Calcio d'Inzio alle ore 20.</P> <P>Per chi fosse interessato al calcio francese, il Marsiglia di Deschamps affronta la capolista Montpellier che si trova a pari punti con il Psg in testa alla classfica, ma con una partita da recuperare. La partita inizia alle 18.</P> <P>Insomma, un mercoledì da non perdere in cui si potrebbero decidere le sorti di tutti i campionati europei più importanti. </P>1007856RomaFL0161FL0161calcio-1.jpgSiNprogramma-della-giornata-calcio-europeo-notizie-1003843.htmSi100363401,02,03030384
3051003868NewsCalciomercatoRoma, piace Wallace della Fluminense20120411143130roma, wallace, fluminense, chelsea, arsenalLo seguono anche Chelsea e Arsenal<STRONG>Wallace Oliveira dos Santos</STRONG>, chiamato semplicemente Wallace, è il talento brasiliano su cui la <STRONG>Roma</STRONG> ha rivolto le proprie attenzioni per la prossima finestra di mercato. Classe 1994, il terzino destro della Fluminense è paragonato già dai ben informati a Maicon, è un punto fermo della selezione Under 20. Gli ostacoli, secondo quanto riporta <EM>calciomercato.com</EM>, sono la concorrenza di <STRONG>Chelsea</STRONG> e <STRONG>Arsenal</STRONG>, che però non hanno ancora formulato offerte, e lo status di extracomunitario del ragazzo.C1000009adm001adm001wallace.jpgSiNroma-fluminense-notizie-wallace-1003868.htmSiT1000012100075701,02,03030297
3061003859NewsCalciomercatoPSG, grossa offerta per Van Persie20120411121831arsenal, van persie, psgL`attaccante è fortemente voluto dal club franceseIl<STRONG> PSG</STRONG> sarebbe pronto a presentare un'offerta ufficiale all'<STRONG>Arsenal </STRONG>per <STRONG>Robin van Persie</STRONG>. Secondo quanto pubblicato da <EM>France Football</EM> il club francese avrebbe preventivato circa 30 milioni di euro per portare l'attaccante olandese alla corte di <STRONG>Carlo Ancelotti</STRONG>.<BR>1007858adm001adm001van persie.jpgSiNarsenal-van-persie-notizie-psg-1003859.htmSi100075701,02,03030220
3071003846NewsCalciomercatoJuventus, Hernanes è più che una ipotesi20120411102449juventus, lazio, hernanesPiace anche al Bayern MonacoCome riporta<EM> Tuttosport</EM>, il centrocampista della <STRONG>Lazio</STRONG> <STRONG>Hernanes</STRONG> con 20 sostituzioni in 26 partite è, al momento, il più sostituito in Serie A. Già da un po' si parla di lui in chiave mercato, in Premier League piace a Tottenham, Arsenal e Liverpool, ma anche il Bayern Monaco lo sta monitornado, in Serie A la Juventus sta facendo più che un sondaggio. La Lazio lo valuta circa 20 milioni di euro.C1000009adm001adm001hernanes.jpgSiNjuventus-notizie-lazio-hernanes-1003846.htmSiT1000007,T1000018100075701,02,03,06030165
3081003801NewsCalcio EsteroSzczesny: «Vogliamo il secondo posto»20120410180017Szczesny, ArsenalIl portiere polacco sempre più leader dei Gunners.<P>Finalmente Wenger sembra aver trovato il Portiere, non un portiere qualsiasi. Leader dentro e fuori dal campo. La sua avventura a Londra non era iniziata nel migliore dei modi: un suo errore nella finale di Carling Cup costò la coppa agli uomini di Wenger. A differenza di coloro che l'hanno preceduto, il polacco non si è perso d'animo diventando sempre più decisivo nella sua squadra di Club, togliendosi delle soddisfazioni anche in nazionle, soffiando il posto a Boruc. </P> <P>In poco tempo è diventato uno dei migliori portieri della PremierLeague. Dopo la vittoria contro il Manchester City, ha parlato da capitano: "Il nostro compito è di vincere ogni partita e qualificarci alla prossima Champions League. Il Manchester City ha ormai perso la possibilità di vincere il titolo, sono sotto pressione e credo fermamente nel secondo posto. Qui all'Emirates l'atmosfera è fantastica e penso che lo dimostriamo sul campo tutte le domeniche."</P> <P>Mancano 6 partite alla fine della Premier League e il ritardo dei Gunners sul City è di 10 punti. Tanti, sicuramente troppi, ma lo spirito di Szczesny è quello giusto. Del resto chi avrebbe mai pensato che, dopo l'inzio da film dell'orrore, i Gunners&nbsp;sarebbero stati&nbsp;terzi a questo punto della stagione?</P>1007856LondraFL0161FL0161Wojciech-Szczesny_1759942b1.jpgSiNdichiarazioni-szczesny -1003801.htmSi100363401,02,03030130
3091003815NewsCalcio EsteroManchester City, Balotelli rischia fino a nove giornate di squalifica20120410124531balotelli, manchester city, arsenalE` recidivo<STRONG>Mario Balotelli</STRONG> rischia fino a 9 giornate di squalifica. L'attaccante del <STRONG>Manchester City</STRONG>, espulso per doppia ammonizione nel match perso contro l'<STRONG>Arsenal</STRONG>, era stato protagonista anche di un brutto intervento su <STRONG>Song</STRONG>. Per regolamento Balotelli scontera' 3 giornate: una per la doppia ammonizione, 2 per il terzo rosso stagionale. Qualora il giudice lo punisse anche per l'intervento su Song, la squalifica verra' allungata di 3 turni per prova tv, piu' altre 3 per recidività.<BR>1007856adm001adm001balotelli.jpgSiNbalotelli-manchester-city-arsenal-notizie-1003815.htmSi100075701,02,03030218
3101003806NewsCalciomercatoBalotelli saluta il City. Tornerà a Milano20120410111531balotelli, manchester city, arsenal, inter, milanAi titoli di coda l`avventura al Manchester City Come riferisce <EM>la Gazzetta dello Sport</EM> con l'espulsione rimediata contro l'<STRONG>Arsenal </STRONG>sarebbe ai titoli di coda l'avventura al <STRONG>Manchester&nbsp;City</STRONG> per <STRONG>Mario Balotelli</STRONG>. Il cartellino rosso ha provocato effetti irrepararabili. Sia <STRONG>Roberto Mancini</STRONG> che la dirigenza dei citizens lo hanno scaricato. Balotelli è ufficialmente sul mercato. Il suo futuro dovrebbe essere certamente a Milano, e dove lo deciderà solo lui.<BR>1007856adm001adm001balotelli.jpgSiNnotizie-balotelli-manchester-city-inter-milan-1003806.htmSiT1000026,T1000027100075701,02,03,07030139
3111003789NewsCalcio EsteroAjax, Eriksen: «Voglio restare»20120409192444Eriksen, AjaxIl gioiello danese cercato da Arsenal e Manchester United. <P>Il centrocampista dell'Ajax è pronto a rifiutare le offerte della Premier League per restare all'Ajax. E' ormai da un anno che si rincorrono voci di calciomercato sul suo conto. Prima il Real Madrid, poi l'Arsenal e ancora lo United. Parliampo di un giocatore ambito da mezza Europa, è un giocatore fuori dal comune. Usa entrambi i piedi, ha una grande visione di gioco che mette al servizio dei compagni, senza dimeticare che è dotatto di un grade tiro dalla distanza. A dir la verità sembra che lo stesso giocatore non abbia le idee chiare sul suo futuro. Prima dichiara di voler giocare in Spagna, poi che lo affascina la Premier League fino ad arrivare a una dichiarazione che va in un senso opposto&nbsp;rispetto alle precedenti: "Voglio rimanere in Olanda per diventare un giocatore migliore. Qui posso giocare titolare tutte le partite e questo non può far altro che migliorarmi. Non vedo la necessità di un trasferimento in questo periodo, mi sento molto bene qui e posso ancora imparare molte cose."</P> <P>Sembra una chiusura definitva&nbsp;a quelli&nbsp;che lo volevano lontano dall'Olanda nella prossima stagione, sarà la sua risposta definitiva a queste voci? Noi, intanto, l'accendiamo.</P>Amsterdamfl0161fl0161eriksen.jpgSiNeriksen-intervista-1003789.htmSi100363401,02,03030135
3121003788NewsCalciomercatoAjax, De Boer: «Vertonghen partirà al 100%»20120409115023Vertonghen, AjaxSu di lui Arsenal, Inter e Juventus.<P>Il manager dell'Ajax sembra ormai rassegnato a perdere il centrale difensivo belga, perno della difesa dei lancieri: " Ne abbiamo già discusso. Quando c'è una squadra che è realmente interessata a un giocatore e si tratta di una grande squadra, allora partirà, è sicuro al 100%. E' pronto per fare un salto importante, ci mancherà la sua qualità".</P> <P>De Boer non lascia margini di discussione e questo punto sembra davvero che il difensore partirà verso nuovi lidi. Le voci di mercato su Vertonghen si rincorrono da due anni ormai. In Italia lo seguono l'Inter, interessata a ringiovanire l reparto difensivo, e la Juventus che in lui potrebbe trovare la spalla giusta di Barzagli. In Olanda, però, parlano di un accordo già raggiunto tra Ajax e Arsenal, che ha anche la preferenza del giocatore che&nbsp;vorrebbe giocare in&nbsp;Premier League. </P>Amsterdamfl0161fl0161vertonghen-ajax.jpgSiNde-boer-intervista-1003788.htmSi100363401,02,03030164
3131003713NewsCalcio EsteroVan Der Vaart: «Spero che Adebayor resti con noi»20120406190131Tottenham, AdebayorL`attaccante olandese spera che rimanga anche per la prossima stagione.<P>L'olandese si augura che il togolose rimanga anche per la prossima stagione. All'inizio la stagione di Adebayor sembrava di tutt'altra prospettiva. Il giocatore ex Arsenal prima di pensare al campo, doveva parlare chiaramente con i tifosi, rassicurarli che l'Arsenal era solo un ricordo lontano ed era pronto a dare tutto alla sua nuova squadra. C'era riuscito Gallas la stagione prima, ci doveva riuscire anche lui. E ci è riuscito: ha convinto tifosi, allenatore, ma soprattutto i compagni che continuano a spendere bellissime parole sul suo conto. </P> <P>Ultimo in ordine di tempo il fantasista olandese Rafa Van der Vaart: "E' importantissimo per noi, ha giocato in grandi squadre come Arsenal, City e Real Madrid, non pensavo che sarebbe venuto da noi, ma adesso che è qui e deve restare.&nbsp;E' uno dei migliori attaccanti con cui io abbia mai giocato e ho giocato con Ruud Van Nistelrooy."</P> <P>E' amato dall'allenatore, dai compagni, dai tifosi e allora qual è il problema?&nbsp;L'ingaggio.&nbsp;Il togolese ha uno stipendio molto alto e questo è l'unico ostacolo alla sua permanenza agli Spurs, ma&nbsp;Van der Vaart ha pensato anche a questo: "Sarei disposto a diminuire il mio stesso compenso per farlo rimanere.</P> <P>&nbsp;</P>Londrafl0161FL0161article-1317120033270-0DF70CD700000578-762823_636x417.jpgSiNintervista-van-der-vaart-1003713.htmSi100363401,02,03030191
3141003680NewsCalcio EsteroMan United, Ferdinand: «Non è ancora finita» 20120406103680Ferdinand, Manchester UnitedRio Ferdinand tiene alta la tensione ad Old Trafford. <P>Rio Ferdinand tiene alta la tensione ad Old Trafford. L'esperto&nbsp;difensore dello United invita i suoi compagni a non abbassare la guardia, nonostante il passo falso casalingo dei cugini contro il Sunderland di Martin O'Neill. </P> <P>"Siamo nella posizione in cui avremmo desiderato essere a questo punto della stagione, ma non è finita". Queste le parole dell'inglese che si esprime anche sulle prossime partite previste dal calendario:" Giocheremo contro Aston Villa, QPR e Wigan, tre squadre che lottano per evitare la retocessione, sarebbe stupido pensare di averle già vinte. Le squadre della Premier si sono livellate e alcuni anni fa non avrei mai pensato che il Newcastle potesse battere il Liverpool in modo così convncente. Lo stesso discorso vale per la vittoria del QPR contro l'Arsenal. Se non sei concentrato per l'incontro, allora verrai battuto".</P> <P>Parole che caricano l'ambiente per affrontare le ultime 7 giornate con 5 punti di vantaggio da non sprecare, parole da leader. Rio ha ragione. Il calendario sorride ai Reds, ma Mancini ha l'opportunità di portare lo svantaggio a 2 punti vincendo lo scontro diretto, sperando poi che lo United perda altri punti nelle restanti partite. Certo, dalle parti del City of Manchester devono vincerle tutte, senza dimenticare che in caso di arrivo a pari punti, vincerà la squadra che ha totalizzato più&nbsp;reti. I giochi sono ancora aperti. </P>1007856Manchesterfl0161fl0161RioFerdinandManU.jpgSiNintervista-rio-ferdinand-1003680.htmSi100363401,02,03030162
3151003673NewsCalcio EsteroWiese, Auf Wiedersehen Bremen!20120405194400Werder Brema, Pizarro, Tim WieseTim Wiese e Silvestre lasceranno a giungo. Anche Pizarro?<P>Dopo l'addio di Per Mertesacker in estate, un altro simbolo del Werder Brema lascierà la squadra. Infatti Tim Wiese ha dichiarato che dopo aver passato 7 anni bellissimi nella società tedesca, ha voglia di rimettersi in gioco e affrontare una nuova sfida sportiva, probabilmente all'estero. Quasi sicuramente non sarà il solo a lasciare Brema in estate.</P> <P>&nbsp;I tifosi del Werder nelle ultime stagioni hanno visto partire Diego, Ozil, Frings e Merteacker, per fare solo aluni nomi. Insomma, ormai sono abituati alle partenze eccellenti. La squadra con il tempo si è ridimensionata, nonostante dopo la cessione di Diego abbia centrato il terzo posto e la qualificazione in Champions League. La scorsa stagione sembra però aver marcato una linea di margine tra il passato pieno di soddisfazioni e un futuro incerto con un nuovo Werder tutto da scoprire. Tutto è cominciato dallo strano addio dello storico capitano, Torsten Frings. Dopo aver annunciato il ritiro in maggio, nei mesi successivi ha firmato un nuovo contratto con il Toronto FC. La squadra si era salvata nelle ultime giornate e a Frings era stato offerto addirittura il ruolo di allenatore in caso di retrocessione nella Zweite Liga. </P> <P>Ad Agosto è partito anche Mertesacker, direzione Londra, sponda Arsenal. Il pilastro della difesa e lo storico capitano hanno lasciato per sempre la squadra. Nonostante le partenze il Werder viaggia oggi a metà classfica, ma a giugno ci saranno altre partenze importanti. Tim Wiese lascerà sicuramente la squadra e con lui Silvestre stanco di non giocare. Questo il suo sfog" Se mi hanno messo in cantina? No, sono nel parcheggio. O meglio, in panchina. E' una situazione difficile che spero vivamente vada a finire. Per questo non escluso un ritorno in Ligue1 per la prossima stagione". Con tutto il rispetto per il buon Mickael, i tifosi sono in ansia per un altro motivo. Quale? Il rinnovo di Claudio Pizarro. Il miglior marcatore straniero nella storia della Bundesliga vorrebbe ritornare a giocare in Champions League e ha dichiarato che sarebbe stupido escludere a priori un suo ritorno al Bayern Monaco. Il suo contratto scadrà il primo luglio 2013 e le pratiche del rinnovo sono state avviate da poco. La tifoseria biancoverde è terrorizzata dal possibile addio dell'attaccante peruviano e a calmarla è intervenuto il direttore sportivo dichiarandolo incedibile.</P> <P>&nbsp;In questo momento non si può dire con certezza se Pizarro resterà o meno al Werder, ma una cosa è sicura: il Werder che faceva paura in Europa è solo un ricordo lontano.</P>BremaFL0161FL0161wiese_pizarro-1332855567_zoom28_crop_800x600_800x600+31+43.jpgSiNaddio-werder-brema-1003673.htmSi100363401,02,03030249
3161003650NewsCalcio EsteroAttenta Juve, l`Arsenal vuole Sigurdsson!20120405141531Swansea, Sigurdsson, Arsenal, JuventusWenger vuole l`islandese<P>Le prestazioni del centrocampista offensivo&nbsp;islandese&nbsp;dello Swansea, secondo il <EM>The Sun</EM>, &nbsp;hanno attirato le attenzioni del Wenger&nbsp;che vorrebbe puntare su di lui per la prossima stagione. Il cartellino del giocatore è ancora di proprietà dell'Hoffenheim con cui lo scorso anno ha totalizzato&nbsp;9&nbsp;reti in&nbsp; 29 partite. A gennaio è passato alla squadra gallese con la formula del prestito fino alla fine della stagione. Il ventiduenne ha messo a segno 6 gol in 11 partite nei primi mesi di Premier League mostrando una grandissima capactà di adattamento. Brendan Rogers, allenatore degli Swans, ha delineato il profilo del ragazzo: "Un giocatore offensivo che può giocare sia come punta centrale che come dieci subito dietro la punta. Con il tempo può imparare anche a giocare in uno dei tre di centrocampo vista la qualità dei suoi inserimenti."</P> <P>In estate, la Juventus ha sondato il terreno per l'islandese, probabilmente nel periodo in cui le due società parlavano di Andreas Beck prima che i bianconeri puntassero su Lichtsteiner. Se Marotta e Paratici vogliono il giocatore, dovranno vincere la concorrenza delle squadre inglesi e soprattutto le resistenze della società tedesca, che per lui, chiede 10 milioni. </P> <P>&nbsp;</P>LondraFL0161FL0161Gylfi-Sigurdsson-Swansea-City-Premier-League-_2735266.jpgSiNarsenal-vuole-sigurdsson-1003650.htmSi100363401,02,03030186
3171003624NewsCalcio EsteroArsenal, Van Persie: «Segno di più da quando non più Adebayor»20120405073130van persie, arsenalPensavo che avrei giocato come seconda punta Robin Van Persie dal 2011 a oggi ha siglato ben 54 gol con la maglia dell'Arsenal diventando uno degli attaccanti più prolifici di sempre al mondo. Da questo punto di vista l'olandese individua la svolta della sua carriera nel 2009, quando Adebayor venne ceduto al Manchester City: "Pensavo che avrei giocato come seconda punta e non mi sarei mai aspettato di essere il terminale offensivo di riferimento. Abbiamo provato questa soluzione quando Adebayor se ne andò e Wenger si convinse dalle mie potenzialità, così decise di non comprare nessuno al suo posto. Nelle prime gare facevo solo assist e non riuscivo mai a segnare, poi però le cose cambiarono". (bundesligapremier)1007856adm001adm001van persie.jpgSiNvan-persie-arsenal-adebayor-1003624.htmSi100075701,02,03030154
3181003618NewsCampionatiMourinho vulcanico, attacco al Barcellona dopo il rigore concesso contro il Milan20120404180531mourinho, real madrid, barcellonaOgni anno impariamo cose nuoveSta scoppiando una bufera in Spagna intorno al Barcellona e al rigore di ieri sera per fallo di Nesta su Busquets e José Mourinho non tarda a far sentire la sua voce, anche se indirettamente. Il portavoce del tecnico del<STRONG> Real Madrid</STRONG>, <STRONG>Eladio Paramés</STRONG>, ha attaccato i blaugrana ricordando come anche l'Inter fu penalizzata, ma riuscì comunque a passare il turno: "Ogni anno impariamo cose nuove, ora anche che i rigori si fischiano prima che il pallone entri in gioco. Chelsea, Inter, Arsenal, Real Madrid e Milan sono state penalizzate, le ricordate?", ha concluso poi elencando i nomi dei singoli arbitri.C1000009adm001adm001mourinho.jpgSiNmilan-mourinho-attacca-il-barcellona-1003618.htmSiT1000027100075701,02,03,07030253
3191003607NewsCalciomercatoInter, Arsenal pronta a soffiarti M`Vila20120404131531m`vila, inter, arsenal, morattiIl giocatore piace molto a MorattiSecondo quanto riporta il Corriere dello Sport l'Arsenal sarebbe pronto ad anticipare l'Inter nella corsa a Yann M'Vila. Il centrocampista del Rennes piace tantissimo a Massimo Moratti, ma i Gunners potrebbero arrivare ad offrire circa 20 milioni di euro, cifra troppo alta per l'Inter.C1000009adm001adm001mvila.jpgSiNinter-mvila-rennes-offerta-arsenal-moratti-1003607.htmSiT1000026100075701,02,03030271
3201003596NewsEditorialeIL PUNTO DI PASCAL DESIATO: Milan a testa alta, ma il Barcellona non ha bisogno di regali. Intanto ennesimo «Patocrac»20120404105431milan, barcellona, patoPascal Desiato nato a Caltagirone il 24/05/1986. Laureato in Studi Italiani all`Università «La Sapienza» di Roma. Vice Direttore de IlCalcio24. per contatti: info@ilcalcio24.it<P>Oltre alla sconfitta a Barcellona si consuma l'ennesimo disastro targato Pato. Per il brasiliano, gettato nella mischia ancora poco in condizione, è il quattrodicesimo infortunio in poco meno di due anni e mezzo, troppo per un ragazzo giovane come lui. Adesso cominceranno a sorgere milioni di interrogativi sul senso del suo utilizzo in una partita come questa, ma in fondo quello che conta è che il Papero continua a dimostrarsi di cristallo, e un giocatore così al Milan non si sa più a cosa possa servire.</P> <P>Analizzando la partita, il Barcellona sì ha meritato, ma non in questo modo. In campo internazionale pare tutto gli sia dovuto, specialmente in casa, vedi anche scandaloso arbitraggio della passata stagione, dove l'Arsenal subì una infinità di ingiustizie al Camp Nou uscendo sconfitta immeritatamente. Stavolta quel rigore che ha sotterrato il Milan è stato di una generosità ridicola. Fatto sta che i rossoneri escono a testa alta da una competizione che non lì vede protagonisti dal successo di cinque anni fa. Bisogna rigettarsi sul campionato e cercare, in vista della prossima stagione, di migliorare un organico che in Europa è ancora insufficiente per vincere. </P> <P><BR>&nbsp;</P>C1000009,C1000075adm001adm001barcellona milan 4.jpgSiNmilan-barcellona-pato-infortunio-rigore-messi-1003596.htmSiT1000007,T1000010,T1000011,T1000012,T1000013,T1000014,T1000015,T1000016,T1000017,T1000018,T1000019,T1000020,T1000021,T1000022,T1000023,T1000024,T1000025,T1000026,T1000027,T1000028,T1000083,T1000085,T1000086,T1000087,T1000088,T1000091,T1000092,T1000093,T1000094,T1000096,T1000097,T1000098,T1000099,T1000101,T1000102,T1000081,T1000082,T1000089,T1000090,T1000095,T1000084100075501,02,03,07,09030270
3211003570NewsCampionatiNapoli, De Laurentiis è rimasto a Torino20120403122531napoli, de laurentiis, juventusFolgorato dallo satdio bianconeroIl presidente De Laurentiis, come riferisce Il Mattino, è rimasto a Torino dopo il match dello Juventus Stadium. Ieri mattina, accompagnato dai dirigenti juventini, ha fatto un sopralluogo dello stadio di proprietà della società bianconera rimanendo favorevolmente impressionato. Il patron azzurro in occasione delle trasferte di Champions League del Napoli aveva visitato i due stadi di Manchester, quello del City e quello dello United, l`Allianz Arena di Monaco e quelli di Londra dell`Arsenal e del Chelsea. L`idea di De Laurentiis è costruire un qualcosa di simile a Napoli, un progetto per il San Paolo o per un nuovo stadio. Il presidente del Napoli in tarda mattinata si è spostato a Milano, in compagnia di Andrea Agnelli è arrivato negli uffici della Lega per partecipare all`assemblea.1007856adm001adm001de laurentiis.jpgSiNnapoli-de-laurentiis-juventus-stadio-nuovo-1003570.htmSiT1000007,T1000017100075701,02,03,08030216
3221003454NewsCampionatiPremier League: risultati e marcatori20120331170931premier leagueSegui gli aggiornamenti su IlCalcio24.com<P>Segui la diretta su IlCalcio24.com della Premier League. Partite ore 16.</P> <P>Finali</P> <P>Aston Villa-Chelsea <STRONG>2-4: 9' Sturridge, 51' e 83' &nbsp;Ivanovic, 77' Collins (A), 80' Lichaj (A), 91' Torres</STRONG></P> <P>Everton-West Bromwich <STRONG>2-0: 18' McAuley autogol, 68' Anichebe</STRONG></P> <P>Fulham-Norwich <STRONG>2-1: 2' Dmpsey, 14' Duff, 78' Wilbraham (N)</STRONG></P> <P>Manchester City-Sunderland <STRONG>3-3: 31' e 55' Larsson, 43' e 85' Balotelli rigore (M), 44' Bendtner, 86' Kolarov</STRONG></P> <P>QPR-Arsenal<STRONG> 2-1: 22' Taraabt (Q), 37' Walcott, 66' Diakité (Q)</STRONG></P> <P>Wigan-Stoke City <STRONG>2-0: 55' Alcaraz, 91' Moses</STRONG></P> <P>Wolves-Bolton <STRONG>2-3: 54' Kightly, 63' Petrov (B), 81' Alonso (B), 83' Davies (B), 87' Jarvis</STRONG><BR></P>1007856adm001adm001ivanovic.jpegSiNpremier-league-manchester-city-chelsea-arsenal-1003454.htmSi100075701,02,03030317
3231003436NewsCalcio EsteroNuovo dramma in Inghilterra: Stiliyan Petrov ha la leucemia20120331090755Stiliyan, Petrov, Aston, Villa, Arsenal, leucemiaIl capitano dell`Aston Villa, Petrov, soffrirebbe di leucemia acuta.<SPAN style="FONT-WEIGHT: bold">Stiliyan Petrov</SPAN>, il capitano 32enne dell'<SPAN style="FONT-WEIGHT: bold">Aston Villa</SPAN> soffre di leucemia acuta, e lo ha reso noto il club di Birmingham sul proprio sito.<BR><BR>Il bulgaro qualche giorno fa, al termine della sconfitta contro l'Arsenal per 3-0, si era sentito male ed è stato sottoposto a degli esami che hanno portato alla sentenza peggiore di tutte: leucemia.<BR><BR>Si legge nella nota dell'Aston Villa: "Stiliyan era febbricitante dopo la partita con l'Arsenal ed è stato sottoposto a esami. Esperti ematologi hanno confermato oggi la diagnosi: leucemia acuta. Ci aspettiamo di apprendere ulteriori informazioni sulla situazione di Stiliyan prossimamente. Nell'attesa chiediamo che la privacy del giocatore sia tutelata".<BR><BR>In Inghilterra questo sarebbe il primo caso di leucemia nel calcio, mentre in Italia sono famosi quelli di Andrea Fortunato, Andrea Stimpfl e Fabrizio Gorin, senza dimenticare la morte di Bruno Beatrice, vittima del doping che ha coinvolto tutta la Fiorentina dei primi anni settanta.<BR>FL0521FL0521petrov.jpgSiNpetrov-malato-di-leucemia-1003436.htmSi100342301,02,03030326
3241003343NewsCalciomercatoArsenal, è fatta per Podolski20120328174931arsenal, podolskiContratto milionario per l`attaccanteSecondo quanto riferiscono i media inglesi, il passaggio di Lukas Podolski all'Arsenal sarebbe cosa fatta. Al Colonia andrebbero 13 milioni di euro e al calciatore tedesco un contratto da 5 milioni di sterline per quattro anni.<BR>&nbsp;C1000009adm001adm001podolski.jpgSiNarsenal-colonia-podolski-1003343.htmSiT1000018100075501,02,03030187
3251003181NewsCampionatiPremier League: risultato e marcatori20120324174531premier league, arsenal, everton, wolvesSegui gli aggiornamenti su IlCalcio24.com<P>Segui la diretta su IlCalcio24.com il 30° turno della Premier League. Partite ore 16</P> <P><BR>Finali</P> <P>Arsenal-Aston Villa<STRONG> </STRONG>3-<STRONG>0: 16' Gibbs, 25' Walcott, 92' Arteta</STRONG></P> <P>Bolton-Blackburn <STRONG>2-1: 26' e 35' Wheater, 56' Nzonzi (Bl)</STRONG></P> <P>Liverpool-Wigan <STRONG>1-2: Maloney rigore, 47' Suarez (L), 67' Caldwell </STRONG></P> <P>Norwich-Wolves <STRONG>2-1: 25' Jarvis (W), 26' e 45'&nbsp;Holt</STRONG></P> <P>Sunderland-QPR <STRONG>3-1: 37' Bendtner, 70' McLean, 76' Sessegnon, 79' Taiwo (Q)</STRONG></P> <P>Swansea-Everton <STRONG>0-2: 59' Baines, 76' Jelavic<BR></STRONG></P>1007857adm001adm001van persie.jpgSiNpremier-league-arsenal-everton-wheater-van-persie-1003181.htmSi100075701,02,03030428
3261003079NewsCalciomercatoLazio, per l`attacco Nilmar o Podolski20120322123940lazio, nilmar, podolski, van wolfswinkelL`alternativa è Van Wolfswinkel dello Sporting LisbonaCome riporta stamani Corriere dello Sport la Lazio si sta muovendo per portare in biancoceleste due obiettivi importanti. Il primo è l'attaccante del Villarreal Nilmar, che piace anche alla Roma e l'altro è il tedesco Podoski, sul quale c'è forte anche l'Arsenal di Wenger. In alternativa si parla dell'olandese dello Sporting Lisbona Ricky Van Wolfswinkel (23).C1000009adm001adm001podolski.jpgSiNlazio-van-wolsgdbnkel-podolski-nilmar-1003079.htmSiT1000018100075701,02,03030264
3271003057NewsCalcio EsteroPremier League: risultati e marcatori20120321225131premier leagueSegui gli aggiornamenti su IlCalcio24.com<P>Segui su IlCalcio24.com la diretta della Premier League. </P> <P><STRONG><EM>Partite ore 20.45 Finali</EM></STRONG></P> <P>Manchester City-Chelsea <STRONG>2-1: 61' Cahill (C), 78' Aguero, 86' Nasri</STRONG></P> <P>Tottenham-Stoke City <STRONG>1-1: 75' Jerome (S), 92' Van Der Vaart </STRONG></P> <P><STRONG><EM>Partite ore 21 Finali</EM></STRONG></P> <P>Everton-Arsenal <STRONG>0-1: 8' Vermaelen</STRONG></P> <P>QPR-Liverpool&nbsp; <STRONG>3-2: 54' Coates, 72' Kuyt, 78' Derry (Q), 85' Cissé (Q), 93' Mackie (Q)</STRONG></P>1007856adm001adm001aguero.jpgSiNpremier-league-cahill-cisse-nasri-1003057.htmSi100075701,02,03030820
3281003055NewsCalciomercatoJuventus, Del Piero verso la Premier League. Anche il Liverpool lo vuole20120321195220del piero, juventusDopo Arsenal e QPRDopo Arsenal e QPR, anche il Liverpool, secondo quanto riportato da Tuttosport, sarebbe pronto a ingaggiare Del Piero, che appare sempre più indirizzato verso la Premier League. Come confermato anche dal fratello e agente di Del Piero, il numero dieci bianconero non ha ancora preso una decisione per la prossima stagione, e vuole attendere la fine del campionato per rivelare i suoi piani.1007857adm001adm001del piero 4.jpgSiNarsenal-delo-piero-qpr-juventus-1003055.htmSiT1000007100075701,02,03,06030205
3291002988NewsCalciomercatoInter, l`Arsenal piomba su M`Vila20120320133130m`vila, rennes, arsenal, interSul giocatore francese tanti clubSecondo quanto riportato dal quotidiano inglese The Sun, su Yann M'Vila (21), centrocampista del Rennes, oltre al forte presssing dell'Inter, ci sarebbe anche l'Arsenal. La squadra inglesi è disposta ad un sacrificio importante pur di portare ai gunners il giocatore francese.C1000009adm001adm001mvila.jpgSiNinter-arsenal-rennes-m-vila-1002988.htmSiT1000026100075701,02,03030304
3301002982NewsCampionatiLa classifica dei calciatori e allenatori più pagati al mondo. Tante curiosità20120320113831messiBuffon il più pagato tra gli italiani<P>Questa la curiosa classifica stilata da France Football, sui calciatori e allenatori più ricchi nel panorama calcistico mondiale.&nbsp; </P> <P>1. Lionel Messi (Argentina, Barcellona) 33 milioni di euro<BR>2. David Beckham (Inghilterra, Los Angeles Galaxy) 31,5 milioni<BR>3. Cristiano Ronaldo (Portogallo, Real Madrid) 29,2 milioni<BR>4. Samuel Eto'o (Camerun, Anzhi) 23,3 milioni<BR>5. Wayne Rooney (Inghilterra, Manchester United) 20,6 milioni<BR>6. Sergio Aguero (Argentina, Manchester City) 18,8 milioni<BR>7. Yaya Touré (Costa d'Avorio, Manchester City) 17,6 milioni<BR>8. Fernando Torres (Spagna, Chelsea) 16,7 milioni<BR>9. Kakà (Brasile, Real Madrid) 15,5 milioni<BR>10. Philip Lahm (Germania, Bayern Monaco) 14,3 milioni<BR>11. Zlatan Ibrahimovic (Svezia, Milan): 14 milioni<BR>12. Bastian Schweinsteiger (Germania, Bayern Monaco) 13,9 milioni<BR>13. Neymar (Brasile, Santos) 13,8 milioni<BR>14. Nicolas Anelka (Francia, Shangai Shenhua) 13 milioni<BR>15. Frank Lampard (Inghilterra, Chelsea) 12,9 milioni<BR>16. David Silva (Spagna, Manchester City) 12,8 milioni<BR>17. Didier Drogba (Costa d'Avorio, Chelsea) 12,6 milioni<BR>18. Dario Conca (Argentina, Guangzhou) 12,5 milioni<BR>19. Gigi Buffon (Italia, Juventus) 11,7 milioni<BR>20. Frank Ribery (Francia, Bayern Monaco) 11,6 milioni.</P> <P>Allenatori:<BR>1. José Mourinho (Portogallo, Real Madrid) 14,8 milioni di euro<BR>2. Carlo Ancelotti (Italia, Paris Saint Germain) 13,5 milioni<BR>3. Pep Guardiola (Spagna, Barcellona) 9,5 milioni<BR>4. Arsene Wenger (Francia, Arsenal) 9 milioni<BR>5. Guus Hiddink (Olanda, Anzhi) 8,6 milioni<BR>6. Fabio Capello (Italia, ex ct Inghilterra) 8,5 milioni<BR>7. Alex Ferguson (Scozia, Manchester United) 8 milioni<BR>8. Dick Advoocat (Olanda, ct Russia) 7 milioni<BR>9. José Antonio Camacho (Spagna, ct Cina) 6,1 milioni<BR>10. Roberto Mancini (Italia, Manchester City) 5,9 milioni.</P>1007856adm001adm001messi.jpgSiNmessi-ibrahimovic-beckham-1002982.htmSiT1000007,T1000010,T1000011,T1000012,T1000013,T1000014,T1000015,T1000016,T1000017,T1000018,T1000019,T1000020,T1000021,T1000022,T1000023,T1000024,T1000025,T1000026,T1000027,T1000028,T1000083,T1000085,T1000086,T1000087,T1000088,T1000091,T1000092,T1000093,T1000094,T1000096,T1000097,T1000098,T1000099,T1000101,T1000102,T1000081,T1000082,T1000089,T1000090,T1000095,T1000084100075701,02,03,06,07,09030680
3311002939NewsCampionatiMilan, Ibrahimovc: «Nessuno mi può fermare. Voglio la finale di Coppa Italia»20120319123325ibrahimovic, milanA Torino voglio esserci e ci saròZlatan Ibrahimovic è tornato a parlare ai microfoni di aftonbladet.se. "Ho il raffreddore e il naso chiuso, a Parma ho sofferto il freddo. Ma nulla mi potrà fermare: a Torino voglio esserci e ci sarò. Sarà difficile conquistare la finale, lo sappiamo, ma andremo lì a giocarcela. Siamo in un momento delicatissimo della stagione: poi abbiamo la Roma in campionato, ma pensiamo anche al Barcellona, in Champions League. Siamo contenti di avere un po' di punti di vantaggio sulla Juventus in campionato. In questo momento stiamo giocando molto bene, gara di ritorno con l'Arsenal a parte. Il Barcellona? Se giochiamo come sappiamo abbiamo una grande occasione per passare il turno. Il Pallone d'Oro?<BR>Spero solo di poter continuare a fare quello che faccio sul campo. Voglio terminare la stagione nel modo giusto. I premi individuali sono un bonus".C1000009adm001adm001ibrahimovic.jpgSiNibrahimovic-milan-juvetus-1002939.htmSiT1000007,T1000027100075701,02,03,07030172
3321002876NewsCalciomercatoJuventus, l`Arsenal vuole Del Piero20120317151131juventus, qpr, arsenal, del pieroAnche il QPR vuole il giocatore&nbsp;La notizia arriva dall'Inghilterra e la riporta Sky Sport News, secondo cui l'Arsenal ha pronta un'offerta incredibile per Alessandro Del Piero. Il capitano della Juventus piace anche a Queens Park Rangers e Blackburn. I Gunners starebbero avviando i primi contatti con l'entourage di Del Piero, attratto anche dalla possibile esperienza negli Usa, e dal Paris Saint-Germain.adm001adm001del piero 4.jpgSiNjuventus-arsenal-qpr-del-piero-1002876.htmSiT1000007100075701,02,03,06030218
3331002817NewsCalciomercatoPodolski strizza l`occhio alla Lazio : «Io e Klose insieme sarebbe fantastico»20120316145450Podolski calciomercato LazioPodolski tra Colonia, Lazio ed Arsenal<P class=MsoNormal style="MARGIN: 0cm 0cm 10pt"><FONT size=2><FONT face=Calibri>Lukas Podolski<SPAN style="mso-spacerun: yes">&nbsp; </SPAN>potrebbe lasciare la Germania a giugno. Dopo 8 anni di Bundesliga con 92 reti segnati fino ad ora l`attaccante tedesco starebbe seriamente pensando di cambiare aria, complice anche la posizione in classifica del Colonia, a soli 5 punti dalla terz`ultima. L`attaccante nato in Polonia e naturalizzato tedesco ha dichiarato di non pensare ad altro che alla salvezza della sua squadra; parole che un vero leader deve pronunciare, ma che non sempre corrispondono alla reale volontà di chi si esprime. I soliti rumors danno Podolski diretto in Inghilterra o in Italia, rispettivamente all`Arsenal e alla Lazio, lo stesso giocatore ha però smentito la pista inglese con alcune dichiarazioni alla stampa tedesca : Non è vero che è già tutto fatto con l`Arsenal, non c`è nessun accordo, nessuna firma con nessuno</FONT><SPAN style="FONT-SIZE: 9pt; LINE-HEIGHT: 115%; FONT-FAMILY: 'Arial','sans-serif'">, mentre la capitale italiana sembrerebbe essere la destinazione più gradita dal giocatore, se non altro perchè a Roma ad attenderlo ci sarebbe il suo connazionale Miroslav Klose,</SPAN><FONT face=Calibri> infatti l`attaccante del Colonia ha lasciato dichiarazioni che farebbero pensare a qualcosa di concreto. Ecco quanto riportato oggi dal Corriere Dello Sport : Io con Klose, sarebbe fantastico tornare a giocare insieme. Miro mi ha parlato molto bene della squadra, lui si sente felice. Non si tratta di una vera e propria dichiarazione d`amore, è vero, ma è anche vero che gli anni passano per tutti e Podolski che a giugno compirà 27 anni potrebbe pensare di fare nuove esperienze in altri campionati e magari provare a vincere anche qualcosa, visto che i suoi primi ed ultimi trofei conquistati in Bundesliga risalgono al 2007, quando si trovava al Bayern Monaco e&nbsp;in quella stagione ed in quella squadra,&nbsp;non recitò di certo un ruolo da protagonista.</FONT></FONT></P>C1000009FL0151FL0151podolski.jpgSiNpodolski-lazio-calciomercato-1002817.htmSiT1000018100274101,02,03030334
3341002777NewsCampionatiMilan, torna Seedorf20120315133130seedorf, milan, parmaL`olandese è a disposizioneClarence Seedorf è stato regolarmente in gruppo durante l'allenamento del Milan di questa mattina. Il centrocampista, infortunatosi nella partita contro l'Arsenal a San Siro, sarà presente contro il Parma.C1000009adm001adm001seedorf.jpgSiNseedorf-milan-parma-1002777.htmSiT1000016,T1000027100075501,02,03,07030153
3351002730NewsCalciomercatoMilan senti Walcott: «Van Persie resta con noi»20120314122239milan, walcott, arsenal, van persieÈ un giocatore fondamentale per questo clubTheo Walcott, dalle colonne del Daily Mirror, parla del compagno Van Persie: "È un grande capitano oltre che un grande uomo. È un giocatore fondamentale per questo club. Segna in tutti i modi, fa sembrare facili anche le cose più difficili. Spero di giocare con lui anche in futuro: sarebbe fantastico continuare a mandarlo in gol".C1000009adm001adm001walcott.jpgSiNvan-persie-arsenal-walcott-milan-1002730.htmSiT1000007,T1000027100075701,02,03,07030203
3361002728NewsCalcio EsteroArsenal, Podolski ha già fatto le visite mediche20120314120730podolski, arsenalSi aspetta solo l`ufficialità del passaggio ai gunnersSecondo quanto scritto dal Daily Star Lukas Podolski, attaccante del Colonia, ha svolto ieri le visite mediche con l'Arsenal ufficializzando di fatto il suo passaggio ai Gunners per una cifra superiore ai 10 milioni di sterline.adm001adm001podolski.jpgSiNarsenalg-podolski-colonia-1002728.htmSi100075701,02,03030118
3371002688NewsCalciomercatoManchester City, Mancini vuole a tutti i costi Van Persie20120313124531mancini, manchester city, milan, juventus, van persieSul giocatore anche Juventus e MilanEntra nel vivo la corsa per arrivare ad acquisire il cartellino di Robin Van Persie, attaccante 28 enne dell'Arsenal e della nazionale olandese. Il giocatore, in scadenza di contratto con i "Gunners" nel 2013, piace moltissimo alla Juventus, che, secondo il noto giornalista Sky Gianluca Di Marzio, dovrà fronteggiare la forte concorrenza del Manchester City: nei giorni scorsi si è parlato addirittura di un accordo raggiunto dal club di Roberto Mancini con l'entourage dell'attaccante olandese, ma ancora non c'è nulla di ufficiale, e la Juve non sembra intenzionata ad arrendersi. Su Van Persie c'è anche il Milan, che vorrebbe affiancare l'attuale capitano dell'Arsenal a Ibrahimovic, per formare una coppia d'attacco di altissimo livello.1007856adm001adm001van persie 2.jpgSiNmilan-van-persie-majcre-cjuy-mancini-jubfestus-1002688.htmSiT1000007,T1000027100075701,02,03,06,07030260
3381002658NewsCampionatiPremier League, Arsenal-Newcastle: risultato e marcatori20120312224820arsenal, newcastleSegui gli aggiornamenti su IlCalcio24.com<P>Segui la diretta su IlCalcio24.com del posticipo della Premier League tra Arsenal e Newcastle. Partita ore 21.</P> <P>Finale&nbsp;<STRONG>2-1 (p.t. 1-1): 14' Ben Arfa (N), 15' Van Persie, 94' Vermaelen</STRONG></P> <P>ammoniti:&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;Tiote, Koscielny,&nbsp;Gutierrez, Krul, Van Persie&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp;&nbsp; espulsi:</P> <P>ARSENAL: Szczesny, Sagna, Koscielny, Vermaelen, Gibbs, Song, Rosicky (76' Ramsey), Arteta, Walcott, van Persie, Oxlade-Chamberlain (68' Gervinho).</P> <P>NEWCASTLE: Krul, Simpson, Williamson, Coloccini, Santon (46' Perch), Ben Arfa, Tiote (81' &nbsp;Guthrie), Cabaye, Gutierrez, Obertan (61' Ameobi), Ba.</P>1007857adm001adm001van persie.jpgSiNarsenal-newcaste-ameobi-van-persie-1002658.htmSi100075701,02,03030875
3391002641NewsCampionatiNapoli, De Sanctis: «Vi confesso i segreti del Napoli»20120312190131napoli, de sanctisQuesto è il mio diciottesimo anno da professionista. Ho vissuto intensamente il calcio da quando avevo diciassette anni e oggi non è diverso<P>Quando si nasce numero uno è difficile che nel corso della vita si può diventare secondo, terzo e così via. Se poi quel cardinale si porta dietro le spalle allora ci si rende conto che devi per forza essere un grande. Morgan De Sanctis lo sapeva da quel rigore parato a Vieri (attaccante del Venezia) a metà anni Novanta che avrebbe fatto carriera nel mondo della pedata. Cominciò a far parlare di sè all`esordio in serie B col Pescara e da allora non ha più smesso.</P> <P>Oggi il "Pirata", come riporta Il Roma, è un punto di riferimento del Napoli che vince. Il vero quarto tenore della squadra di Mazzarri è lui. I suoi interventi sono valsi e valgono come i gol di Cavani, Lavezzi ed Hamsik. È un pezzo pregiato della gioielleria di proprietà di Aurelio De Laurentiis. Impossibile in questo momento pensare ad un Napoli senza l'estremo difensore abruzzese. È nato a Guardiagrele vicino Chieti ma sembra di essere stato sempre un napoletano. Si è integrato al massimo nel tessuto partenopeo assieme alla moglie Giovanna e alle due figlie Anastasia e Sara. Non a caso partecipa volentieri alle manifestazioni istituzionali della città. Tante le soddisfazioni che De Sanctis si è tolto in maglia azzurra. Dal 2009 ad oggi è stato un crescendo di emozioni e sentimenti calcistici. Il bello, però, deve ancora venire. Dopodomani allo Stamford Bridge ci sarà l'appuntamento con la storia. Assieme a tutti gli altri azzurri il Pirata potrà portarsi a casa un prezioso tesoro: la qualificazione ai quarti di finale di Champions League. Un traguardo unico poiché neanche il Napoli di Maradona riuscì a superare gli ottavi. Così come all'andata al San Paolo, ma anche in tutta la fase a gironi della competizione europea, dovrà dare il suo apporto a 360 gradi contro il Chelsea. Dalla propria area dovrà spingere e guidare gli azzurri ad una impresa che resterà negli annali del calcio. Tutti insieme avranno la possibilità di far sognare i sei milioni di tifosi napoletani sparsi in tutto il mondo. «Siamo pronti per un`altra notte magica», ha garantito De Sanctis, e se lo dice lui bisogna credergli.</P> <P>Prima di parlare di Champions, partiamo dalla goleada col Cagliari. Quanto è felice per la vittoria e arrabbiato per i tre gol subiti?</P> <P>«Sinceramente guardo sempre al risultato. È stato bello aver conquistato la quinta vittoria consecutiva in campionato. È naturale che egoisticamente mi piacerebbe vincere sempre 1-0 o 2-0 ma non può succedere. Credo che alla vigilia di un incontro importante come quello di Londra il fatto di esserci distratti subendo tre reti ci può tornare utile».</P> <P>Cosa è cambiato nel Napoli dalla partita col Chievo in poi?</P> <P>«Ci sono due fattori importanti da evidenziare. Il primo è stato sottovalutato da tanti ma non da noi. È stato fatto un lavoro atletico particolare per farci arrivare al top nelle sfide Champions. Dopo il rientro dalle vacanze natalizie si è lavorato molto, la squadra era più carica rispetto agli altri che avevano un programma diverso. Dall`esterno non è stato sottolineato da qualcuno perché gli faceva comodo. Il secondo è che nel periodo di gennaio non sia- Q mo stati fortunati in alcune circostanze. Soprattutto con Cesena, Bologna, Genoa e Lazio. I primi tempi hanno condizionato i risultati. Lo si è visto pure in Coppa italia. Posso garantire che la convinzione c`è sempre stata».</P> <P>Il momento negativo all`inizio del 2012 aveva fatto pensare che il Napoli avesse deciso di mollare in campionato. Le ultime cinque vittorie consecutive dicono altro...<BR>&nbsp;</P> <P>«Il modello di percezione nostro è diverso. All`interno del gruppo abbiamo altre convinzioni. Non abbiamo mai voluto abbandonare il torneo di serie A. Questa è una squadra che sta raccogliendo ottimi risultati come l`anno scorso. Siamo consapevoli che dobbiamo lavorare duro sui tre fronti dove ancora oggi siamo protagonisti. Dobbiamo pedalare sempre. Noi confidiamo di essere sulla cresta dell`onda fino al 20 maggio. Di partita in partita daremo il massimo per tentare di agguantare il terzo posto».</P> <P><BR>Il Napoli da Champions è stato perfetto. Perché?</P> <P>«Per tutta una serie di motivi l`Europa l`abbiamo vissuta al top. A testimoniarlo sono i risultati. Ci siamo qualificati in un girone considerato da tutti infernale. È stata una impresa che verrà raccontata ai posteri. Posso dire, però, che le energie di noi calciatori sono state divise equamente a tutte le competizioni. In campionato abbiamo perso cinque partite ma mai contro le grandi. L`anno scorso ci contestavano che non eravamo bravi con le big. Da qui alla fine lotteremo per trovare un equilibrio che cercheremo di sfruttare nella prossima stagione».</P> <P>Mercoledì si può entrare nella storia allo Stamford Bridge. Siete pronti?<BR>&nbsp;</P> <P>«Certo. Speriamo di ricordarla positivamente questa notte. Ci teniamo tantissimo affinché la Champions sia ancora più entusiasmante. Indipendentemente da ciò che accadrà col Chelsea è stata una corsa stupenda da settembre ad oggi. Visto come è finita al San Paolo, cercheremo di sfruttare al massimo il nostro 51% delle possibilità. I Blues sono forti, hanno ripreso fiducia. Ci sono tanti campioni ma noi attraverso le nostre qualità cercheremo di regalare altre emozioni ai nostri tifosi».</P> <P><BR>Quanto è servita d'esempio la gara Arsenal-Milan?</P> <P>«Abbastanza. Ci siamo resi conto che anche una big come il Milan, se molla, rischia di fare brutte figure. I rossoneri hanno messo a repentaglio una intera stagione. Personalmente ci ha lasciato qualcosa più la sfida con il Cagliari. Se non marchi l`avversario ad un centimetro e lo lasci ad un metro di distanza, che si chiami Larrivey o Drogba, vieni punito».</P> <P>Il San Paolo fa paura agli avversari. Lei teme l`ambiente caldo dello Stamford Bridge?<BR>&nbsp;</P> <P>«Questo è l`unico stadio londinese dove non ho mai giocato. Ci sarà un`atmosfera modello inglese ma non credo paragobabile a quella del San Paolo. Conosciamo che importanza può avere l`apporto del pubblico ma ma noi ci portiamo certezze tattiche e agonistiche che peseranno al di là dei sostenitori avversari ».</P> <P><BR>Quanto servirà avere tremila napoletani al seguito?</P> <P>«Sono convinto che ci faranno una sorpresa come è accaduto altre volte. Vedrete che se le cose andranno per il verso giusto usciranno vessilli azzurri da tutti i settori».</P> <P>Vista la richiesta dei biglietti ci voleva mezzo stadio solo per i fan partenopei...<BR>&nbsp;</P> <P>«Abbiamo saputo che almeno in diecimila avrebbero voluto seguirci. Ci sono, però, delle regole che vanno rispettate. Lo stadio non è grande e quindi si è dovuto fare di necessità virtù».</P> <P><BR>Vuole fare un appello ai napoletani?</P> <P>«L`hanno già fatto le istituzioni. Nel recente passato europeo non è successo niente di che. Ci sono stati dei problemi a Liverpool ma non per colpa dei tifosi. C`erano in giro dei biglietti falsi che hanno costretto la polizia inglese a chiudere il settore ospiti. Spero che alla fine sia una bella serata di sport».</P> <P>Cosa ha imparato in questi anni napoletani?<BR>&nbsp;</P> <P>«Prima di firmare per il Napoli mi avevano parlato delle pressioni che si potevano subire rispetto a piazze altrettanto grandi. Era tutto vero. La realtà è superiore a ciò che si può pensare. È un posto dove è difficile mantenere gli equilibri. Un calciatore deve essere bravo a gestire la positività di questo ambiente. La città vive il calcio in maniera unica, passionale e quindi è un piacere poter indossare la maglia azzurra. Quando andrò via, spero il più tardi possibile, sarà veramente difficile ritrovare una cosa simile».</P> <P><BR>Lavezzi dice che vorrebbe uscire di più evitando di scappare dai fan. Capita anche a lei?</P> <P>«È diversa l`attenzione che si ha verso Lavezzi o Cavani rispetto agli altri. Il Pocho ha solo detto che quelle volte che esce vorrebbe stare più tranquillo. Il discorso di Ezequiel è condivisibile. Ha detto cose senza retorica e piangeria. Sa bene, però, che tra qualche anno la vita calcistica finirà e sarà lui a chiedere di firmare gli autografi. Sappiamo che ci sono delle responsabilità derivanti dai grandi poteri tecnici che ha. È un campione in campo e anche fuori. È generoso, quando parlo del Pocho mi si apre il cuore. Vale la pena fare un sacrificio in più perché se lo merita».</P> <P>Come spiega l'evoluzione del Pocho?<BR>&nbsp;</P> <P>«Va abbinata alla maturazione caratteriale e poi c`è anche un aspetto tecnico. Ha fatto un lavoro specifico per migliorare la carenza sotto porta. Ci sono di mezzo lo staff, l`apporto di Lucarelli e la volontà del diretto interessato ».</P> <P><BR>Secondo lei sarà difficile trattenerlo?</P> <P>«Sono contento di fare il calciatore perché il discorso non lo affrontiamo noi. Sono felice di far parte di una società che non ha mai sbagliato niente da questo punto di vista. Mi fido del presidente e quindi guardo al futuro con un grande ottimismo».</P> <P>A proposito di De Laurentiis. Quanto è importante giocare in un club che vince senza debiti?<BR>&nbsp;</P> <P>«Il merito è prima di tutto del presidente ma anche dei giocatori che fanno in modo che i risultati ci siano. È il motivo per cui chi gioca nel Napoli e i tifosi che lo seguono devono essere ottimisti per i prossimi anni».</P> <P><BR>Cosa adora fare nel tempo libero?</P> <P>«Ne ho poco. Ho famiglia, mi dedico alle mie due figlie. Vivo tranquillo con mia moglie».</P> <P>Quale piatto partenopeo che preferisce?</P> <P>«Adoro i dolci. Soprattutto la pastiera e gli struffoli. Quest`ultimi in Abruzzo sono simili alla cicerchiata ».</P> <P><BR>Che musica ascolta prima delle partite?</P> <P>«Non mi piace isolarmi. È una cosa che un poco soffro. Su venti giocatori più della metà è con le cuffie e vive in un mondo a parte. Vorrei comunicare di più, parlare della partita e dell`avversario di turno. Purtroppo ti ritrovi con due tre compagni a farlo».</P> <P>Il suo film più bello rimane sempreLe ali della libertà?</P> <P>«Sì, fino ad oggi non ne ho trovato un altro che lo superi».</P> <P>Di solito i portieri sono solitari, un po` musoni. Raccontato i suoi compagni che lei fuori dal campo è un burlone...</P> <P>«Sono una via di mezzo. Quando mi alleno sono molto serio e professionale. Sono scontroso durante le partite e nel lavoro. Non mi piace scherzare, non riesco a godermi le cose belle che stanno succedendo. Quando vivo la prestazione divento molto serioso. Sono molto cupo».</P> <P><BR>Beh, somiglia a Mazzarri...</P> <P>«Sono peggio. Fa parte del mio carattere, viene automatico. Mi piace, mi rendo diverso da tanti altri. Al di fuori del campo, però, so come comportarmi. So divertirmi. So anche comunicare con i giovani anche se ci sono due generazioni in mezzo. Mai andare in contrasto con i ragazzi. È giusto che si godano l`età ma ma con responsabilità».</P> <P>&nbsp;</P> <P>Tornando a Mazzarri. Il flirt di Moratti con il suo allenatore ha fatto pensare male i tifosi...<BR>&nbsp;</P> <P>«La riflessione che faccio è meno maliziosa e preoccupante. Di complimenti il nostro tecnico ne riceve tantissimi e non solo da Moratti. Purtroppo le belle parole del presidente dell`Inter sono state viste come un interesse verso l`allenatore. Io dico che Mazzarri ha un altro anno di contratto con il Napoli e finché sarà qui non abbasserà mai la concentrazione. Sarà sempre sul pezzo. Così come per Lavezzi, pure per Walter vale la pena spendere una parola in più perché è una risorsa fondamentale per il Napoli. Ce li dobbiamo godere entrambi e ottenere risultati prestigiosi. A me interessa che fino a quando tutti saremo qui dovremo dare il 100%».</P> <P>Quando è arrivato in azzurro nel 2009 si aspettava di raggiungere così tanti obiettivi?</P> <P>«Personalmente no. Avendo firmato un contratto lungo pensavo che ci sarebbe voluto del tempo. Speravo che questo potesse essere raggiunto l`ultimo anno. Ed invece addirittura siamo protagonisti in Champions. Tutte le mete sono state conquistate per merito. Ci hanno colto di sorpresa rispetto ai programmi ma poi avendo conosciuto il gruppo non sono state casuali».</P> <P>A proposito di obiettivi, c'è una finale di coppa Italia da conquistare...<BR>&nbsp;</P> <P>«Beh, è arrivato il momento di alzare un trofeo...».</P> <P>Alla Marzullo, si faccia una domanda e si dia una risposta...<BR>&nbsp;</P> <P>«Il mio futuro è nel Napoli?. Spero di poter rimanere il più a lungo. Dipende anche dalla società che sa che mi piacerebbe continuare. Vorrei finire la mia carriera europea a Napoli. Dopodiché non mi dispiacerebbe andare in America».</P> <P>Ah, cosa farà da grande?</P> <P>«Questo è il mio diciottesimo anno da professionista. Ho vissuto intensamente il calcio da quando avevo diciassette anni e oggi non è diverso. Spero di giocare ancora perché mi sento bene. In funzione di questo sono concentrato e lavoro sodo. Una volta appese le scarpette, come già detto, mi piacerebbe godermi di più la mia famiglia. Senza trascurare che per tutta la vita ho fatto calcio e quindi mi auguro che ci sia la possibilità di ritagliarmi un ruolo a livello dirigenziale o in televisione come commentatore. Ma ripeto, ora non ci penso, ci sarà ancora tanto pallone ad altissimi livelli».</P>C1000009adm001adm001de sanctis.jpgSiNde-sanctis-chelsea-napoli-1002641.htmSiT1000017100075701,02,03,08030217
3401002640NewsCoppeNapoli, Cannavaro: «Non temiamo nessuno, ma la sconfitta del Milan ci