tempo: 26ms
RSS
Query
Template: /notizie/index.cfm:19
Execution Time: 102 ms
Record Count: 33
Cached: No
Lazy: No
SQL:
SELECT * FROM news
where tipo ='news' and (data<'20210730' or (data='20210730' and ora<='213248'))
and area like '%Calciomercato%'
and( titolo like '% icardi%' or keywords like '% icardi%' or descrizione like '% icardi%')
and azienda like '%01%'
order by data desc,ora desc,id_arg desc
id_argtipoareaTitoloDataoraKeywordsdescrizionebreveDescrizioneufficiocittaAutoreid_inserimentoimmagineinhomeINSLIDERfonteinevidenzaidargomeidteampeopledoccorrelatiStartDateEndDateaziendaPROPRIETARIOriservatocontalettureesclusiva
11013599NewsCalciomercatoParatici contro Marotta. Cinque strategie in atto per disturbare il mercato dell’Inter.20190731182950Tra Juventus e Inter, «guerre« di mercato<br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt; mso-ascii-theme-font: major-latin; mso-hansi-theme-font: major-latin;'>Lotta tra scrivanie di lusso e maligne trattative di mercato che tendono più a far fallire l’affare all’avversario, piuttosto che pensare alla propria crescita. E’ l’intendere moderno di un calciomercato che evidenzia strategie tra due potenze calcistiche italiane: Juventus e Inter. Paratici che non dorme neanche la notte per potere mettere il bastone tra le ruote a Marotta nell’eventuale acquisto di Lukaku. Così, a conti fatti, cinque sono le strategie bianconere che si fondano sullo scambio <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Dybala – Lukaku</b> con il Manchester United. Nella prima mossa si può notare come Paratici rovini la festa a Marotta sull’affare Lukaku, proponendo un contratto quinquennale al giocatore belga, proponendo al Manchester United lo scambio con Dybala. Tutto questo con la furbizia di un furetto che conosce bene le mosse dell’avversario, avvantaggiandosi anche della chiusura del mercato inglese che sarà l’8 agosto prossimo. Dunque, la Juve appare nettamente in vantaggio sull’Inter che è stata privata della trattativa quasi definita. Nella seconda strategia c’è la questione Icardi che la Juve non forza, proprio in virtù del fatto che l’Inter ha bisogno di disfarsi del giocatore ma non lo vuole svendere a un prezzo stracciato. Paratici conosce bene la situazione e aspetta in maniera sorniona che Marotta si liberi per svilimento della sua mina vagante. La terza strategia mette in risalto la voglia di Paratici di portare Icardi alla Juve ma di non volere acconsentire allo scambio con Dybala con i rivali dell’Inter. Così Marotta incassa la decisione di Paratici di volere cedere Dybala all’estero per molti soldi o soltanto in cambio di Lukaku. La quarta strategia si evidenzia con l’interesse di Marotta che vorrebbe accontentare Conte nell’acquisto di due giocatori della Juve: Cuadrado e Moise Kean. Ma la risposta di Paratici è negativa, in quanto Kean è già stato ceduto all’Everton e Cuadrado non si vende all’Inter, semmai si potrebbe trattare se la società nerazzurra ammorbidisse le richieste per Icardi. Nella quinta strategia di mercato, Paratici sembra scatenato nel volere mettere in atto un ribaltone sul fronte dell’attacco della Juventus e ancora una volta si inserisce sull’affare Chiesa che sembrava destinato all’Inter. Marotta l’ha trattato per molto tempo, ma di fatto non ha potuto portare avanti nessuna concretezza. E così Fabio Paratici sorpassa ancora Marotta perché Chiesa vuole venire alla Juve e, se non sarà per quest’anno (vista l’idea di Commisso di volere trattenere il giocatore ancora tra le fila della Fiorentina) sarà sicuramente per il prossimo campionato. Dunque, un altro giocatore è stato soffiato all’Inter, rendendo difficile ogni tentativo di mercato ad alto livello a Beppe Marotta. E adesso che certe strategie sembrerebbero chiarire certi movimenti di mercato di Juve e Inter, aspettiamo di vedere le evoluzioni soprattutto di convincimento dell’argentino Dybala, che pare abbia chiesto al Manchester United un contratto di 10 milioni l’anno. Ci sembra impensabile che la società inglese accetti, visto che Lukaku percepiva circa 8 milioni l’anno. Vedremo. Intanto non c’è più molto tempo da pensarci. Il mercato in Inghilterra sta per chiudersi e le parti devono sbrigarsi se vogliono concludere l’affare. E intanto l’Inter sembra esclusa dai giochi. Pensiamo che si rivolgerà alla Roma per Dzeko e al PSG per Cavani. Il resto si vedrà.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 14pt; mso-ascii-theme-font: major-latin; mso-hansi-theme-font: major-latin;'>Salvino Cavallaro </span></b><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font>Torinofl0711fl0711foto-marotta-e-paratici.jpgSiNparatici-contro-marotta-cinque-strategie-in-atto-per-disturbare-il-mercato-dell-inter-1013599.htmSi100451001,02,03030433
21013438NewsCalciomercatoWanda Nara, bella bionda che provoca e scuote il mercato20180611161146Questo scambio tra Icardi e Higuain si farà?<br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt; mso-ascii-theme-font: major-latin; mso-hansi-theme-font: major-latin;'>E intanto lo show continua. Moglie e procuratrice di <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Maurito Icardi</b>, la <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Wanda</b> argentina è sempre al centro dell’attenzione dei social. Non c’è che dire, il suo ego femminile nell’apparire a tutti i costi raggiunge il 100% delle possibilità umane. Adora atteggiarsi, far parlare di sé e con certosina accuratezza riesce a scuotere il calciomercato attraverso alcune suggestioni che fanno sempre capo al suo assistito: <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Maurito Icardi</b>. Infatti, quando il contratto del centravanti e capitano dell’Inter sta per scadere, lei provoca, mette la pulce nell’orecchio e rende pure probabile ciò che il mondo del calcio ha sempre ritenuto impossibile per antiche ruggini tra tifoserie nemiche. E così, quando meno te l’aspetti, ecco che la biondissima Wanda rende possibile a fatti e non a parole l’eventuale passaggio del suo amato Maurito alla Juve, in cambio del <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Pipita Higuain</b> più vecchio di sei anni. Chi l’avrebbe mai detto? Eppure la notizia ha un suo fondamento e non sembra una provocazione alla società nerazzurra, per indurla a far firmare al più presto il contratto in scadenza di Icardi con un proficuo aumento. Attorno a questa notizia c’è subito un frastuono incredibile da parte dei media, mentre i social ci sguazzano e impazziscono di curiosità. Come sempre, l’opera provocante della <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Wandissima </b>tentatrice si sta allargando a macchia d’olio e l’annuncio non è una fake news. Che si faccia o no, non è ancora dato sapere, tuttavia, i contatti con casa Juventus ci sono, anche se nulla è ancora avviato. Intanto la Wanda insiste, posta fotografie delle sue vacanze in Africa e alle Seychelles, con tanto di zebra e costume bianconero. Se non è provocazione questa, diteci voi cos’è! Ma <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Piero Ausilio</b>, dirigente nerazzurro particolarmente affaccendato nel tentativo di portare all’Inter <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Radja Nainggolan</b>, <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Federico Chiesa</b> e altri campioni di prestigio, non sembra avere tutta questa urgenza di fare apporre la firma di Icardi al nuovo contratto. Evidentemente qualcosa bolle in pentola in casa nerazzurra. Si vorrà far fronte ad acquisti eccellenti con la cessione di Icardi? E’ possibile! Una cosa è certa, ancora una volta la biondissima <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Wanda Nara</b> ha centrato l’obiettivo. Comunque vada a finire.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt; mso-ascii-theme-font: major-latin; mso-hansi-theme-font: major-latin;'>Salvino Cavallaro <span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span></span></b><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font>Torinofl0711fl0711foto-nara-icardi.jpgSiNwanda-nara-bella-bionda-che-provoca-e-scuote-il-mercato-1013438.htmSi100451001,02,03030395
31013148NewsCalciomercatoLa Juventus è padrona del calciomercato20160727153541Higuain, Pianjc,Dani Alves, Benatia, Pjaca e tanto altro, nella Juve targata 2016`17<br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'>Beppe Marotta</span></b><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'> l’aveva detto. Dopo il primo incontro avvenuto con il presidente del Napoli <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">De Laurentiis</b> per l’acquisto di <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Gonzalo Higuain</b>, le parti si erano lasciate con un nulla di fatto. Ma l’amministratore delegato della Juventus aveva aggiunto un <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">“Per ora”</b> che era emblematico della volontà della società di Corso Galileo Ferraris di riprendere la trattativa in termini ancora più decisi. Così è stato. La Juventus ha acquistato il Pipita pagando la clausola rescissoria di 90 milioni di Euro in due anni al Napoli, mentre al giocatore argentino è stato riservato un contratto quinquennale di 7,5 milioni di Euro a stagione. Pazzo mercato che dichiara di non avere soldi e poi li spende alla grande. Ma la Juventus, i suoi conti se li sa fare molto bene, perché ha calcolato quanto percepirà dalla partecipazione alla Champions League, mentre ha ancora in riserbo l’asse nella manica concernente l’operazione <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Pogba,</b> che dovrebbe fruttare ben 115 milioni di Euro per la cessione al Manchester. Cessione che sarà probabilmente ufficializzata a fine Luglio. L’argentino sarà a Torino per la seconda parte delle visite mediche Giovedì 28 (la prima l’ha già effettuata a Madrid), mentre arriverà in gran segreto all’aeroporto di Caselle alle ore 10,30 di Mercoledì 27 Luglio. Lunedì 1° Agosto comincerà gli allenamenti a Vinovo. Questo è quanto ci risulta sulla questione <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Higuain.</b> Un’operazione che ha scombussolato il calciomercato nel suo evolversi. Un puzzle che deve ricomporre le tante tessere mancanti di società come il Napoli, l’Inter, il Milan e tutte le maggiori squadre di calcio italiane che da questa mega operazione della Juventus, cercano di inserirsi per capire come organizzarsi meglio. E partiamo proprio dai partenopei.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 14pt;'><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span>Napoli</span></b><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'> - Rientrati per fine prestito, il portiere Sepe dalla Fiorentina, il centrocampista De Guzman dal Carpi e dopo avere acquistato il difensore Tonelli dall’Empoli e il centrocampista Giaccherini dal Bologna via Sunderland, il presidente De Laurentiis ha acquistato la punta polacca Milik ed ha ceduto il portiere Gabriel al Milan, il centrocampista Chalobah al Chelsea e il difensore Regini per fine prestito alla Sampdoria. Adesso si profilano una serie di obiettivi da raggiungere e si fanno i nomi di Icardi, Candreva, Rog (centrocampista della Dinamo di Zagabria), Soriano dalla Sampdoria, Herrera (centrocampista dal Porto), Pereyra dalla Juventus, Widmer e Zielisnki dall’Udinese. Ma, dopo la partenza del Pipita, per il Napoli resta ancora il punto fermo relativo alla sua sostituzione. Dopo Milik, probabile Icardi. Vedremo cosa accadrà.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 14pt;'>Inter</span></b><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'> - Tenuto conto che la nuova proprietà Suning ha dato segnali di cambiamenti non immediati, come la guida tecnica della squadra, il mercato procede a rilento con il rientro per fine prestito di Ranocchia, Dodò, Andreolli, Bessa, Yao, gli acquisti di Erkin (difensore del Fenerbahce), Ansaldi (difensore dal Genoa), Banega (centrocampista del Siviglia). Ceduti Ljajic, Telles, Manaj e Juan Jesus, l’Inter si pone questi obiettivi: Gabbiadini, Yaya Tourè, Berardi, Witsel (anche se sembra in procinto di passare alla Juve).</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 14pt;'>Milan</span></b><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'> - La società rossonera sta per essere ceduta da Berlusconi a un gruppo cinese, pare addirittura con il 100% delle azioni. Il nuovo allenatore Montella sta cercando di capire assieme a Galliani, qual è la strada migliore da percorrere per essere competitivi in campionato con obiettivi europei. Rientrati dal fine prestito il portiere Gabriel, Paletta, Matri, Suso e dopo avere acquistato Lapadula dal Pescara e il difensore Vangioni dal River Plate, il Milan ha ceduto Balotelli al Liverpool per fine prestito, Mexes, Boateng e Alex per fine contratto, mentre Abbiati ha chiuso la sua carriera. Al momento gli obiettivi rimangono focalizzati in Musacchio, difensore del Villareal, Kovacic, centrocampista del Real Madrid e poi Paredes, Sosa, Zielinski, Arbeloa e Mustafi.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 14pt;'>Roma </span></b><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'>– La squadra di <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Luciano Spalletti</b> sembra quasi lavorare in sordina. Dopo aver rinnovato il contratto a Francesco Totti ancora per un anno, il presidente americano Pallotta non ha ancora fatto vedere acquisti scoppiettanti, e forse non li farà neppure vedere neanche al termine del calciomercato. Rientrati dal fine prestito i vari Iturbe, Ricci e Paredes, al momento i veri acquisti si riducono nei nomi del difensore Seck, del centrocampista della Fluminense Gerson, del portiere Alisson, del difensore dell’Empoli Mario Rui e del difensore dell’Inter Juan Jesus, mentre sono stati ceduti Digne, Ucan, Keita (svincolato), Maicon, De Santis, Pjanic, Castan, il portiere Szczesny all’Arsenal per fine prestito, Iago Falque e Zukanovic. Insomma, oltre mezza squadra è stata sfoltita e adesso bisognerà ricostruire. Al momento gli obiettivi sembrano essere il difensore del Barcellona Vermaelen, l’esterno Zappacosta dal Torino, Caceres che è stato svincolato dalla Juventus, il difensore del Manchester City Zabaleta e il centrocampista della Fiorentina Badelj. Troppo poco per una squadra che giocherà i preliminari di Champions League e ha in mente di fare un ottimo campionato agli ordini del suo coach Spalleetti.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 14pt;'>Torino</span></b><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'> – Agli ordini del nuovo allenatore <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Sinisa Mihajlovic</b>, la società di <b style="mso-bidi-font-weight: normal;">Urbano Cairo</b> si propone come squadra dallo spirito aggressivo, così com’è nella sua storica natura. Dopo avere acquistato il difensore Ajeti dal Frosinone, il difensore Barreca dal Cagliari, l’attaccante Boyè dal River Plate, l’attaccante Iago Falque dalla Roma e il serbo Ljajic dall’Inter, i granata hanno ceduto alla Lazio l’attaccante Immobile, il difensore Glik al Monaco, il portiere Castellazzi per fine carriera e il centrocampista Farnerud. Questi gli obiettivi da raggiungere: il difensore De Silvestri, il difensore della Fiorentina Tomovic, il centrocampista del Milan Kucka (che piace tanto a Mihajlovic) il centrocampista Badelj della Fiorentina, il centrocampista Valdifiori del Napoli e Grenier, il centrocampista del Lione. Vedremo cosa accadrà da qui al 31 di Agosto, giorno della chiusura del calciomercato. </span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'>Della Juventus abbiamo già parlato abbondantemente. Possiamo solo aggiungere che nella lista degli acquisti della triade composta da Agnelli, Marotta e Paratici c’è anche Witsel, il centrale di difesa belga che attualmente milita nello Zenit di Pietroburgo. Arriverà anche lui? Con quest’andazzo nulla è precluso alla società bianconera.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'>Salvino Cavallaro </span></b><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt;'><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp; </span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;&nbsp;&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span></span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font>Torinofl0711fl0711GONZALO-HIGUAIN580.jpgSiNla-juventus-e-padrona-del-calciomercato-1013148.htmSi100451001,02,03030554
41012168NewsCalciomercatoCalciomercato Inter, si svecchia la rosa: via Cassano, c`è Belfodil20130618201621calciomercato, inter, cassano, mariga, belfodilArriva il sì del barese, adesso la parola all`attaccante ducale. Mariga l`altra contropartita tecnica.Ore 17.15, i vertici di <STRONG>Inter</STRONG> e <STRONG>Parma</STRONG> si incontrano per discutere di affari. La missione dei dirigenti nerazzurri è di concretizzare l'ipotesi dell'arrivo di <STRONG>Ishak Belfodil</STRONG> alla Pinetina. Obiettivo che è possibile raggiungere, ma ad una condizione: i ducali vogliono <STRONG>Cassano</STRONG>. Il barese accetterebbe certo non a malincuore di tornare a lavorare con <STRONG>Donadoni</STRONG>, che ai tempi in cui ricopriva il ruolo di ct della nazionale <STRONG>manifestava un notevole feeling con l'attaccante</STRONG>, soprattutto perché Cassano vuole ritornare ad essere Fantantonio, nonostante l'età non più verde (30 anni). Tuttavia la punta pugliese si trasferirebbe a Parma con la formula del prestito, probabilmente accompagnato dal compagno <STRONG>Mariga</STRONG>. D'altro canto nemmeno Belfodil sarà interista al cento per cento, poiché è più probabile che l'Inter lo acquisti in comproprietà. Se l'affare andasse in porto, un altro tassello si aggiungerebbe all'attacco di Mazzarri, che potrebbe prediligere la coppia Palacio-Icardi, ma non&nbsp;necessariamente. In un'eventuale variante 3-4-3 del suo tradizionale modulo a due punte, il tecnico livornese avrà la possibilità di inserire Belfodil sulla fascia sinistra, nel ruolo di ala, trasferendo sul settore opposto l'argentino. A chiudere il tridente Icardi, posizionato&nbsp;al centro dell'asse.C1007650MilanoFL0435FL0435belfodil.jpgSiNcalciomercato-inter-via-cassano-arriva-belfodil-1012168.htmSiT1000026,T1000016100612201,02,03030904
51012017NewsCalciomercatoRivoluzione Inter, ecco come sarà20130507190913Serie A, Inter, CalciomercatoLa società nerazzurra alle prese con uno stravolgimento interno che si spera possa rilanciare la squadra per il prossimo anno.<P class=MsoNormal>Comunque vada, la stagione ormai è di quelle fallimentari. Inevitabili quindi i cambiamenti o meglio le rivoluzioni a partire dal fronte giocatori. Troppe le sconfitte rimediate in campionato (addirittura 14), disastroso il bottino collezionato negli ultimi 8 turni con soli sei punticini, peggio di alcune squadre impegnate nella lotta per non retrocedere. <SPAN style="mso-spacerun: yes">&nbsp;</SPAN><BR>Stramaccioni intanto è chiamato a vincere lo scontro diretto con la Lazio per non mollare del tutto un sogno europeo che si allontana di giornata in giornata. La missione non sembra di quelle più facili soprattutto se Klose sarà lo stesso di domenica scorsa quando la sua manita ha schiantato in 61 minuti il malcapitato Bologna. <BR>Malgrado tutto il giovane tecnico romano sembra il più accreditato a sedere sulla panchina nerazzurra anche per la prossima stagione. Moratti continua a stimarlo mentre le ipotesi legate ai nomi di Mazzarri, Miahjlovic, Zeman e Zenga sembrano allontanarsi di giorno in giorno.<BR>Grandi ribaltamenti si annunciano anche riguardo lo staff, in primis potrebbe cambiare più di qualcosa nello staff medico nerazzurro. <SPAN style="mso-spacerun: yes">&nbsp;</SPAN><BR>Poi, tra i personaggi di primissimo piano che potrebbero far parte del gruppo dirigenziale a partire da giugno spicca il nome di Leonardo, attualmente impegnato nella capitale transalpina. L’ex coach potrebbe affiancare la figura di Branca all’interno della società, che vedrebbe così una gestione leggermente diversa da quella degli anni precedenti. <BR>Rivoluzione non solo tra gli addetti ai lavori, ma anche nella squadra stessa, dove importanti innesti potranno garantire maggior qualità soprattutto a centrocampo. I nomi in ballo sono sicuramente d’eccezione: Sanchez, Modric e Fabregas i tre campioni che potrebbero lasciare la Liga con destinazione Milano (anche il Milan è sulle loro tracce), Naingolaan è un altro obiettivo, come lo sono Fernando del Porto e Gomez del Catania. Ma siamo sicuri che questi giocatori approvino il trasferimento nella città della Madonnina senza la possibilità di giocare in Europa? Meglio tenere a freno i sogni, anche se quando si parla di calciomercato tutto è possibile.<BR>Sul fronte arrivi i nomi di Icardi e Campagnaro sembrano già scontati ma l’ipotesi più suggestiva potrebbe essere quella del clamoroso ritorno di Eto’o che però dovrebbe ridursi di almeno metà le sue pretese e chiudere la carriera in Italia. Alla voce partenze c’è chi dice che potrebbe starci il nome di Alvarez protagonista di un ottimo finale di stagione, più difficile l’addio di Handanovic anche se la proposta del Barcellona è tutt’altro che indecente.&nbsp;<SPAN style="mso-spacerun: yes">&nbsp;</SPAN><BR><BR>Ma l’obiettivo più imminente si gioca in queste ultime tre giornate e se è vero che i tempi del Triplete sembrano lontanissimi è anche vero che acciuffare un posto in Europa è ancora una “mission possible” per non deludere i tifosi nerazzurri e mister Moratti, il cui peggior piazzamènto da quando è a capo dell’Inter è l’ottava piazza del 1998-99. <BR><BR> <OBJECT id=ieooui classid=clsid:38481807-CA0E-42D2-BF39-B33AF135CC4D></OBJECT> <STYLE> st1:*{behavior:url(#ieooui) } </STYLE> <BR><BR><BR><BR><br><br>FL0881FL0881stramaccioni.jpgSiNrivoluzione-inter-1012017.htmSiT1000026101199701,02,03,07,09030407
61011955NewsCalciomercatoCalciomercato Inter, è certa la partenza di Cassano: i dettagli20130425115115inter, cassanoSecondo quanto riporta SportLa rottura non sembra sanabile. Massimo Moratti ha confermato Andrea Stramaccioni sulla panchina dell’Inter e invece sembra che Antonio Cassano sia destinato a partire. Il giocatore aveva iniziato a parlare di rinnovo con la società, ma quella lite con il tecnico pare abbia compromesso il suo rapporto con la squadra e a Sky dicono che il suo agente, Beppe Bozzo, stia valutando offerte che gli sono arrivate dal Qatar che però non sembrano interessare all’attaccante. FantAntonio ha un contratto che scade nel 2014, ma non rientrerebbe – secondo quanto riporta Andrea Paventi a SkySport24 – nei piani della società nerazzurra che si è assicurata Botta e Icardi, dice di voler trattenere Longo e tratta anche Gomez.C1007650adm001adm001cassano.jpgSiNinter-e-certa-la-partenza-di-caasano-i-dettagli-1011955.htmSiT1000026100075701,02,03030545
71011946NewsCalciomercatoCalciomercato Inter: Moratti vuole affidare la ricostruzione a Leonardo20130424115049inter calciomercatoPiacciono intanto Ibarbo e GomezE' già entrato in fermento il calciomercato in casa Inter: qualche colpo è stato messo già a segno, ma molte altre cose sono ancora da valutare.<br><br> Facciamo una panoramica della situazione in Via Durini: l'allenatore, è deciso, sarà ancora una volta Andrea Stramaccioni. Il tecnico quest'anno ha dovuto affrontare mille contrattempi ma ha dimostrato, con la squadra al completo, di potersela giocare con chiunque. Zeman, Zenga, Mihajlovic e chi più ne ha più ne metta sembrano solo voci di corridoio.<br><br> Bisognerà fare chiarezza poi all'interno della dirigenza: Branca ha sbagliato tutto e rischia il posto. Ironia della sorte l'unica sua salvezza sembra essere l'ingaggio di Leonardo,&nbsp;a cui Moratti&nbsp;ha offerto di ricoprire il ruolo di amministratore delegatore, un factotum insomma, che si occupi di tutto e che sia il tramite tra il presidente, la dirigenza (Branca e Ausilio), e la squadra. Il brasiliano sembra essersi stancato del Psg e delle continue critiche dei media francesi e, se accetta di ridursi l'ingaggio, la trattativa si potrebbe chiudere in qualche secondo. <br><br> Bisogna capire il perchè di tutti questi inforuni quest'anno e trovare una soluzione: Moratti ha detto che prenderà delle decisioni a riguardo e di conseguenza il dottor Combi rischia.<br><br> Risolti tutti questi grattacapi si potrà iniziare a pensare alla squadra del futuro: presi Andreolli, Botta, Laxalt, Campagnaro e Icardi, si punterà sulla crescita definitiva di Kovacic e&nbsp;sulle conferme Guarin, Ranocchia&nbsp;e Palacio.&nbsp;Moratti comunque non si fermerà qui: piacciono Ibarbo del Cagliari, Gomez del Catania, e si continua a cercare un mediano: Cigarini e Lodi sono i&nbsp;soliti nomi, ma occhio al ritorno di fiamma per Fernando. <br><br> In uscita occhio ad Handanovic: il Barcellona cerca un portiere e sembra sia disposta ad offrire una grossa cifra (sui 28mln) per lo sloveno. A queste cifre l'Inter ci penserà su più d'una volta. C'è poi la situazione Cassano: Fantantonio non ha la benchè minima intenzione di andare all'estero, e in Italia si&nbsp;sposterebbe solo per la Samp, che però non sembra particolarmente interessata a lui, "costringendolo" così a restare in nerazzurro.<br><br> Inosomma: le voci sono tante, i progetti tantissimi, e i problemi ancora di più. <br><br> Work in progress Inter!<br><br>C1007650FL0141FL0141c_27_articolo_33323_grouparticolo_immagineprincipale.jpgSiNcalciomercato-inter-moratti-riprende-i-contatti-con-leonardo-1011946.htmSiT1000026100205001,02,03,09030472
81011523NewsCalciomercatoSampdoria, prossima settimana arriva l`agente di Icardi 20130405031918sampdoria, icardiMauro Icardi Mauro Icardi (20) promesso sposo all'Inter. L'attaccante della Sampdoria, che ieri ha affrontato a Marassi la sua futura squadra, alla Sampdoria sta vivendo un momento di leggera flessione dopo l'esplosione a cui a Genova e non solo hanno assistito tra gennaio e febbraio.<BR>Nessun dubbio, comunque, sul suo trasferimento in estate e in tal senso nuove indiscrezioni arrivano da Primocanalesport. La prossima settimana sarà in Italia il suo procuratore argentino Abian Morano. Un modo per stare vicino al suo assistito e per aggiornarsi da vicino sulla trattativa tra Inter e Sampdoria che è ormai giunta ai dettagli. C1007650adm001adm001sampdoria-6.jpgSiNsampdoria-prossima-settimana-arriva-l-agente-di-icardi-1011523.htmSiT1000097100075701,02,03030573
91011510NewsCalciomercatoSalernitana, in arrivo un centravanti dalla Lazio20130404172039lazioLa Salernitana pensa La Salernitana pensa già al mercato estivo e all'allestimento della squadra che dovrà lottare per il vertice in Prima Divisione. Per l'attacco piace Diao Keita. La stella di origini senegalesi della Primavera della Lazio potrebbe arrivare in caso di promozione. Il classe '95 è dotato di grande rapidità e di una tecnica sopraffina, tanto da indurre Petkovic ad alcune convocazioni in prima squadra. In passato ha militato nel settore giovanile del Barcellona, che l'ha poi scartato insieme ad Icardi. A portarlo in Italia il mediatore Nunzio Marchione per meno di 300mila euro. La Lazio ci punta molto per il futuro e vorrebbe farlo crescere a Salerno.C1007650adm001adm001petkovic.jpgSiNsalernitana-in-arrivo-un-centravanti-dalla-lazio-1011510.htmNoT1000018100075701,02,03030292
101011302NewsCalciomercatoInter, nessuna sorpresa per Icardi20130328031622inter, icardiNon ci saranno sorprese Non ci saranno sorprese o colpi di scena per Mauro Icardi. Ne parla Gianluca Di Marzio "Inter e Samp si sono già sentite telefonicamente e si sono idealmente strette la mano per una cifra che oscilla tra i 12 e i 13 milioni. Vanno definite solo le contropartite tecniche, l'appuntamento è programmato a Genova dopo il recupero del 3 aprile".C1007650adm001adm001sampdoria-6.jpgSiNinter-nessuna-sorpresa-per-icardi-1011302.htmSiT1000026100075701,02,03030376
111011240NewsCalciomercatoSampdoria, Icardi: «Voglio segnare all`Inter»20130326151240sampdoria, icardiIl talento della Sampdoria Mauro IcardiIl talento della Sampdoria Mauro Icardi è intervenuto ai microfoni di Sky Sport: "Non mi aspettavo di far bene così presto. Spero di continuare così. Il gol più importante fin qui? Quello nel derby, è stata una partita bellissima. Devo lavorare ancora tanto, aiutare la squadra, mancano ancora tante partite. Il futuro? Sono tranquillo, non devo fare il fenomeno, ma lavorare a testa bassa. Devo solo fare gol. Il Sudamericano? Il mister ha deciso di farmi stare qua e io l'ho ripagato con i gol. Un gol all'Inter? Sarebbe bellissimo, è importante segnare alle squadre forti. L'ho già fatto alla Juve, al Genoa, quindi sarebbe una bella cosa".C1007650adm001adm001sampdoria-6.jpgSiNsampdoria-icardi-voglio-segnare-all-inter-1011240.htmSiT1000097100075701,02,03030610
121011161NewsCalciomercatoCalciomercato Inter, Icardi: «Sto bene alla Sampdoria»20130323163416inter, icardiL`attaccante argentino della Sampdoria Mauro Icardi L'attaccante argentino della Sampdoria Mauro Icardi ha rilasciato un'intervista a Sport Week dove ha parlato anche dell'interesse delle grandi squadre per il suo futuro. Alla domanda se rischierebbe la panchina in una big, il giovane bomber ha dichiarato che in futuro potrebbe rischiare di rimanere fuori dai titolari anche alla Samp, perchè è possibile che i blucerchiati la prossima estate riescano ad acquistare un grande attaccante che potrebbe costringerlo alla panchina. Poi per quanto riguarda le big che lo seguono esclama che lui non ha mai detto di voler andare al Milan, all'Inter o alla Juventus perchè sta bene a Genova. C1007650adm001adm001sampdoria-6.jpgSiNinter-icardi-sto-bene-alla-sampdoria-1011161.htmSiT1000026100075701,02,03,06,07030394
131011105NewsCalciomercatoRaiola: «Difficile il ritorno in Italia di Ibrahimovic»20130321161517raiolaIl noto agente FIFA Mino RaiolaIl noto agente FIFA Mino Raiola, che cura gli interessi tra gli altri di Zlatan Ibrahimovic, Mario Balotelli e Paul Pogba è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. Queste le sue parole. "Se Cavani può lasciare il Napoli? De Laurentiis è stato chiaro, il valore di un giocatore è sempre legato al suo rendimento in squadra. Se uno spende 70 milioni per Cavani e non fa un gol, come accadde con Fernando Torres al Chelsea, allora è stato un pazzo, se invece ne fa 40 allora è stato un grande colpo. Non mi preoccupa il costo del cartellino, quello è sempre relativo. Difficile trovare top players che possano arrivare in Italia, la strada da percorrere prevede ingaggi contenuti, dunque è difficile che uno come Ibra possa tornare in Italia, anche se nel calcio non si può mai dire nulla. Zlatan ha ancora due anni di contratto con il Psg, le cose vanno benissimo. Stiamo vedendo che la media età si sta abbassando, il campionato è equilibrato e ci sono giovani interessantissimi. Icardi, ad esempio, magari cinque anni fa si sarebbe perso. Mazzarri ed il Napoli? Un tecnico ed una società devono restare insieme finché gli obiettivi, il fine e la progettazione societaria è condivisa, altrimenti meglio cambiare perché le cose potrebbero andare a penalizzare la squadra, il tecnico ed il club. Non posso giudicare questi elementi, però, perchè non conosco le idee di Mazzarri e del Napoli. Con i 70 milioni dell'eventuale cessione di Cavani si potrebbe costruire un grande Napoli? Con quella cifra ti posso fare un'intera squadra, ma sono le scelte, il progetto, il modo di giocare, le idee di un tecnico, l'appeal della società a far sì che un club possa lottare per lo scudetto. Il Borussia Dortmund ce l'ha insegnato. Non sono solo i soldi a farti vincere, altrimenti il City dovrebbe sempre primeggiare e così invece non è. Il Napoli, da tempo, attua una politica interessante, prendendo giovani al momento giusto, prima che esplodessero, come Hamsik e Cavani. Poi, per lo scudetto, bisogna essere calmi ed equilibrati fino alla fine, a Napoli questo sembra un po' più difficile perché spesso si vive di partita in partita. Il Milan avrebbe potuto esonerare Allegri, dopo otto giornate, invece ha tenuto duro, è stato calmo ed ora lotta per la Champions League, la Juve porta avanti un progetto importantissimo, condiviso dal suo allenatore e questo, in campo, si vede".<br><br>&nbsp;<br><br><br>&nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001raiola.jpgSiNraiola-difficile-il-ritorno-in-italia-di-ibrahimovic-1011105.htmSiT1000007100075701,02,03030345
141011053NewsCalciomercatoCalciomercato Inter, piace Remy20130319171656inter, remyNon si ferma mai il mercato dell`Inter Non si ferma mai il mercato dell'Inter: dopo essersi assicurati (in tutti i sensi) il sampdoriano Mauro Icardi, i nerazzurri continuano a cercare un attaccante. Secondo quanto riportato da 'Le 10 sport', i dirigenti della 'beneamata' sarebbero ancora sulle tracce di Loic Remy, punta francese già cercata a gennaio, prima che lasciasse il Marsiglia per approdare al Queens Park Rangers. Il suo futuro è legato proprio a quello della squadra londinese: se il QPR dovesse retrocedere a fine stagione, Remy sarebbe di nuovo sul mercato e l'Inter tornerebbe di nuovo alla carica per lui.<br>C1007650adm001adm001stramaccioni.jpgSiNinter-piace-remy-1011053.htmNoT1000026100075701,02,03030215
151011047NewsCalciomercatoCalciomercato Inter, per Icardi manca solo l`accordo con l`agente20130319131006inter, icardiIn particolare è Olè a confermare In particolare è Olè a confermare il futuro di Icardi alla corte di Moratti. L'illustre quotidiano riprende le fonti che anche in Italia hanno annunciato la fumata bianca tra Inter e Sampdoria riportando le cifre dell'accordo, ovvero 13 milioni di euro. Per giungere alla conclusione della trattativa mancherebbe ad ora soltanto il definitivo beneplacito dell'agente del giocatore Abian Morano. C1007650adm001adm001sampdoria-6.jpgSiNinter-per-icardi-manca-solo-l-accordo-con-l-agente-1011047.htmSiT1000026100075701,02,03030282
161011027NewsCalciomercatoCalciomercato Inter, tutti gli affari già conclusi: da Laxalt a Icardi20130318192227interCome riporta Sky Sport Come riporta Sky Sport sarà rivoluzione in casa Inter la prossima estate. Rivoluzione che potrebbe coinvolgere anche i vertici societari nerazzurri, ma che, principalmente, dovrà rifondare la rosa interista. Per questo motivo, infatti, gli uomini di mercato di Moratti si sono già messi a lavoro concludendo cinque affari in vista della prossima sessione di mercato estiva. Dopo aver bloccato il giovane Laxalt a fine gennaio, Branca ed Ausilio hanno trovato l'accordo con Andreolli e Campagnaro, entrambi in scadenza a giugno, per portarli a Milano dalla prossima estate insieme. In scadenza a giugno proprio come Ruben Botta, talento classe '90 del Tigre, che da tempo era anche nel mirino della Juventus. Il pezzo pregiato del prossimo mercato, però, sarà Mauro Icardi. L'Inter ha praticamente chiuso con la Sampdoria per una cifra che si aggira sui 13 milioni e l'attaccante argentino sarà l'erede di Diego Milito.C1007650adm001adm001laxalt.jpgSiNinter-tutti-gli-affari-gia-conclusi-da-laxalt-a-icardi-1011027.htmSiT1000026100075701,02,03030316
171011016NewsCalciomercatoCalciomercato Juventus, Marotta chiarisce la posizione su Ibrahimovic20130318122920juventus, marottaGiuseppe Marotta ha parlato ai microfoni di Radio Anch`io Lo Sport Giuseppe Marotta ha parlato ai microfoni di Radio Anch'io Lo Sport dell'attualità di casa Juventus: "C'è grande orgoglio e grande gioia per aver ricostruito questa società. Grande merito va alla famiglia Agnelli. Hanno creato una società modello e di riferimento per gli altri. Il Bayern Monaco? Quando si parla di Champions si parla di un torneo, non di un campionato. Spesso la fortuna ha un ruolo rilevante. Pensate al Chelsea dell'anno scorso. Al di là delle forze, c'è l'imprevedibilità che può avere un ruolo decisivo. Il calendario di aprile? Per quanto riguarda il campionato siamo messi molto bene, ma ci sono ancora 27 punti da fare. Abbiamo consapevolezza delle nostre capacità, quindi c'è ottimismo. Siamo felici di essere di nuovo sul palcoscenico europeo, speriamo che la fortuna ci assista. Abbiamo creato un modello di società e di squadra. C'è un allenatore che ha fame, così come i giocatori. Tutti giocano con entusiasmo e consapevolezza di indossare una maglia importante. I Nazionali? Ne abbiamo 14, diamo un grande contributo. Razzismo? In linea generale il calcio risente del disagio della società. C'è un indebolimento dei valori. Noi abbiamo un rapporto diretto con i tifosi, i quali si comportano bene in linea generale. Lo sfogo di Conte? La situazione sta degenerando. Quando andiamo in trasferta siamo sempre scortati dai blindati della polizia. Mi sembra di tornare alle arene romane, dove c'erano i gladiatori. Il mondo del calcio da solo può fare poco, è questione di cultura. Quello di Conte è un piccolo eccesso di libertà da tollerare, non ha mancato di rispetto al pubblico avversario, si è rivolto ai nostri tifosi. E' giusto lasciare questi piccoli eccessi, perché il calcio è un generatore di forti emozioni. Il futuro? La sua è stata un'esternazione del dopo gara. Conte è un ottimo allenatore e mi auguro che possa restare ancora tanto alla Juve. Capisco che non tutti sono Ferguson, ma mi auguro che le sue considerazioni le farà quando si sarà stancato di vincere con la Juve. Sono però convinto che lo avremo con noi ancora per molti anni. Bologna? Il rapporto fra le due società è ottimo, loro hanno 4 nostri giocatori. I fatti di sabato sono da condannare, ma isolati. Anelka? E' arrivato a zero, avevamo Bendtner infortunato e abbiamo voluto rafforzare il reparto offensivo in previsione di possibili infortuni. L'operazione è stata rilevante ma non grava sul futuro. E' legata alla contingenza. Ibrahimovic? Nedved ha fatto un commento tecnico. La sua valutazione è condivisibile, ma i parametri che ha non sono quelli che utilizziamo noi. Non sarà un giocatore della Juventus. Icardi? Bisogna avere pazienza con i giovani. Si deve riconfermare, come i nostri Immobile e Gabbiadini. Il talento c'è, ma prima dobbiamo aspettare le conferme. Ad oggi è una promessa che tutti vorrebbero avere".<br><br> &nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001marotta.jpgSiNjuventus-marotta-chiarisce-la-poszione-di-ibrahimovic-1011016.htmSiT1000007100075701,02,03,06030234
181010981NewsCalciomercatoCalciomercato Inter, colpo dei nerazzurri: accordo con Sanchez20130316114536inter, sanchezL`indiscrezione riportata da La Gazzetta dello Sport L'indiscrezione riportata dalla prima pagina della Gazzetta dello Sport è di quelle clamorose. L'Inter, infatti, ha trovato l'accordo con Alexis Sanchez: il cileno sta trovando poco spazio da titolare e fu cercato dai nerazzurri proprio prima di trasferirsi in Spagna. Il club nerazzurro, inoltre, sta trattando col Barcellona anche per il difensore classe '91 Martín Montoya Torralbo e per il centrocampista Alexandre Song. L'idea del presidente Moratti è di formare un reparto offensivo composto da Sanchez, Lennon, Palacio ed Icardi.C1007650adm001adm001sanchez.jpgSiNinter-colpo-dei-nerazzurri-accordo-con-sanchez-1010981.htmSiT1000026100075701,02,03030255
191010973NewsCalciomercatoCalciomercato Sampdoria, l`Inter si è assicurata per Icardi20130315192222inter, icardiSecondo quanto riporta Sport Mediaset l`InterSecondo quanto riporta Sport Mediaset l'Inter si sarebbe già tutelata attraverso i Lloyd's di Londra con un'assicurazione per l'attaccante della Sampdoria Mauro Icardi. Un indizio che porterebbe l'argentino in nerazzurro a luglio, alla cifra di 13 milioni di euro. I nerazzurri si mostrano quindi già previdenti in caso di infortunio del giocatore.C1007650adm001adm001sampdoria-6.jpgSiNsampdoria-l-inter-si-e-assicurata-per-icardi-1010973.htmSiT1000026100075701,02,03030229
201010895NewsCalciomercatoCalciomercato Inter, questi i cinque acquisti già messi a segno da Moratti20130313121620inter, morattiSecondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport Secondo quanto riporta&nbsp;La Gazzetta dello Sport è pronta la rivoluzione in casa Inter. Cinque novità già messe in banca che rispondono ai nomi di Hugo Campagnaro, Marco Andreolli, Mauro Icardi, Diego Laxalt ed infine Ruben Botta che ieri ha firmato un quadriennale ad un milione a stagione con la società nerazzurra. Le novità però non finiscono qui, perchè il terzino destro dell'Eintracht Sebastian Jung, continua ad essere uno degli obiettivi più caldi del mercato interista. Il 22enne tedesco, contrariamente a quanto si diceva, non ha ancora rinnovato e avendo una clausola rescissoria fissata a 2,5 milioni, sarebbe l'acquisto perfetto per rinforzare la fascia dell'Inter. Intanto ci sono anche altri due argentini nel mirino, ovveroil centrocampista del River Plate Ezequiel Cirigliano e il bomber dell'under20 in forza al Belgrano Lucas Melano. Una programmazione già molto avanti per arrivare all'estate con le idee ben chiare. <BR>C1007650adm001adm001107812768.jpgSiNinter-questi-i-cinque-acquisti-gia-messi-a-segno-da-moratti-1010895.htmSiT1000026100075701,02,03030341
211010741NewsCalciomercatoCalciomercato Inter, i dettagli dell`operazione Icardi20130305175250inter, icardiL`Inter ha messo le mani su Mauro IcardiL'Inter ha messo le mani su Mauro Icardi. E lui continua a deliziare tutti. Col gol realizzato domenica contro il Parma, l'argentino come reti segnate nel 2013 è dietro soltanto a Leo Messi e Cristiano Ronaldo, giusto per confermare la sua forza.<BR><BR>&nbsp;Intanto ha parlato il ds della Sampdoria Osti ha fatto il punto della situazione sul suo futuro: "Sta facendo molto bene ma al momento nessun club si è fatto avanti per lui. Abbiamo assolutamente bisogno dei suoi gol così come di altri giocatori per centrare la salvezza. Comunque ha un contratto con noi fino al giugno del 2015, per cui c'è ancora tempo per valutare tutto, compresa la possibilità che si possa trovare un accordo per il prolungamento. Vedremo". <BR><BR>Al momento la valutazione del giocatore resta sui 15 milioni e non è da escludere che si possa inserire nell'eventuale operazione qualche altro giocatore.<BR><BR>C1007650adm001adm001sampdoria-6.jpgSiNinter-i-dettagli-dell-operazione-icardi-1010741.htmSiT1000026100075701,02,03030424
221010481NewsCalciomercatoCalciomercato Sampdoria, nessuna percentuale al Barcellona se Icardi va all`Inter20130217120037sampdoria, icardi secondo quanto riportato dal quotidiano spagnolo SportMauro Icardi piace all'Inter. La notizia è risaputa, la conferma è arrivata direttamente dal presidente Moratti. E secondo quanto riportato dal quotidiano spagnolo Sport, nel caso in cui l'attaccante della Sampdoria dovesse trasferirsi in una squadra non spagnola, al Barcellona non verrebbe versata nessuna clausola. In caso contrario - si legge su fcinternews - il club catalano riceverebbe il 10%. C1007650adm001adm001sampdoria-6.jpgSiNsampdoria-nessuna-percentuale-al-barcellona-se-icardi-va-all-inter-1010481.htmSiT1000097100075501,02,03030232
231010443NewsCalciomercatoCalciomercato Inter, anche tre club inglesi su Icardi20130214122128inter, icardiInter IcardiNon solo l'Inter ed il Napoli. Secondo il Daily Mail, sulle tracce di Mauro Icardi ci sarebbero anche Liverpool, Manchester e Tottenham. Il diciannovenne italo-argentino della Sampdoria è stato visionato da tutti questi club, anche se pure il tabloid britannico racconta dei nerazzurri in pole position per aggiudicarselo in estate.C1007650adm001adm001sampdoria-6.jpgSiNinter-anche-tre-club-inglesi-su-icardi-1010443.htmSiT1000026100075501,02,03,08030237
241010414NewsCalciomercatoCalciomercato Inter, la mossa dei nerazzurri per bloccare Icardi20130213112420inter, icardiInter IcardiCome riporta La Gazzetta dello Sport l'Inter ha giocato in anticipo per arrivare a Mauro Icardi all'inizio della prossima estate. Dopo richiesta ufficiale inoltrata al club doriano per poter parlare con il ragazzo, l'accordo con il suo entourage è arrivato quasi subito, allontanando così l'interesse del Napoli e delle altre grandi d'Europa. Adesso, magari prendere l'occasione durante le riunioni di Lega, i nerazzurri dovranno trattare direttamente con la Sampdoria. Si parte con un accordo ufficioso sulla base di 10 milioni cash più una contropartita gradita al club di Garrone. I nomi? Silvestre piace tanto a Delio Rossi, ma i blucerchiati sembrano più propensi a chiedere in cambio un giovane della cantera interista, magari Duncan in questo momento in prestito al Livorno. <br><br> &nbsp;<br><br>C1007650adm001adm001sampdoria-6.jpgSiNinter-la-mossa-dei-nerazzurri-per-bloccare-icardi-1010414.htmSiT1000026100075501,02,03,08030235
251010400NewsCalciomercatoSampdoria, ag. Icardi: «Non c`è accordo con l`Inter»20130212164029sampdoria, icardiSampdoria IcardiPino Letterio, procuratore di Icardi e Diakitè, è intervenuto ai microfoni di Radio KissKiss Napoli nel corso di Radio Goal. Ecco quanto evidenziato da Tuttonapoli.net: "Non è vero che c'è stato l'accordo con l'Inter. Stiamo lavorando al rinnovo con la Sampdoria perché non ci sembra carino nei confronti di Garrone. Col Napoli parleremo la prossima settimana. Parleremo di Diakitè e Icardi ma lo scouting del Napoli è uno dei migliori al mondo quindi parleremo anche di alcuni U17 e U18. Su Icardi non abbiamo deciso nulla, noi vogliamo il progetto e il Napoli ha un grande progetto a prescindere dal futuro dell'allenatore. Il Napoli lo affascina per il progetto tecnico".<BR><BR><BR>&nbsp;<BR><BR>C1007650adm001adm001sampdoria-6.jpgSiNsampdoria-agente-icardinon-c-e-accordo-con-l-inter-1010400.htmSiT1000097100075501,02,03,08030228
261010391NewsCalciomercatoCalciomercato Napoli, in prima fila per Immobile20130212122912napoli, immobileNapoli ImmobileL'Inter ha messo le mani su Maurito Icardi e per questo il Napoli torna a pensare a Ciro Immobile. Come scrive oggi il 'Corriere dello Sport', gli azzurri puntano l'attaccante del Genoa per la prossima estate, visto che l'italo-argentino, che era il primo obiettivo, pare destinato ai nerazzurri.C1007650adm001adm001immobile-4.jpgSiNnapoli-in-prima-fila-per-immobile-1010391.htmSiT1000017100075501,02,03,08030142
271010384NewsCalciomercatoCalciomercato Inter, Icardi vuole solo i nerazzurri: Milito in uscita20130212105712inter, icardiInter IcardiCome riporta La Gazzetta dello Sport con il probabile arrivo di Mauro Icardi a luglio, Diego Milito dovrà presto incontrare il presidente Moratti per parlare del suo futuro in maglia nerazzurra. Sono tre le ipotesi per il Principe: la prima è quella che vede il giocatore arrivare alla naturale scadenza del contratto nel 2014 alle attuali condizioni; la seconda sarebbe un nuovo accordo sulla base di un contratto 1+1 fino al 2015, con l'argentino che spalmerebbe il contratto attuale in due stagioni (adesso percepisce 5 milioni netti l'anno); la terza è che l'attaccante decida di cambiare aria, magari anticipando un rientro in Argentina, comunque dato per scontato nel futuro del giocatore.C1007650adm001adm0011074355-milito.jpgSiNinter-icardi-vuole-solo-i-nerazzurri-milito-in-uscita-1010384.htmSiT1000026100075501,02,03030212
281010190NewsCalciomercatoSerie A, il pagellone sul mercato: Juventus insufficiente. Spiccano Napoli e Milan20130201153013serie aSerie AOgni sessione di mercato offre spunti curiosi per giudicare l’operato delle società di serie A. E allora, giusto per giocare un po’, ecco il nostro pagellone su quanto avvenuto nel mercato di riparazione terminato ieri.<BR><BR>ATALANTA, voto 6 – Squadra leggermente in crisi rispetto alla scorsa stagione, equilibrato la rosa con la saggezza tipiche del direttore Marino. Via Schelotto,direzione Inter, potrebbe essere Brienza il vero ago della bilancia, anche per rilanciare le quotazioni di Denis. A meno che Colantuono non voglia concedere a Livaja di far emergere il suo talento. Unico neo, la quasi totale rivoluzione in difesa. Certi equilibri, si sa, vanno oliati col tempo.<BR><BR>BOLOGNA, voto 5 – Un ruolo scoperto era quello del portiere e non è stato coperto. L’incertezza in quel ruolo, specie per una squadra che deve salvarsi, non crea certo giovamento. E la cessione di un leader come Portanova non pare possa portare frutti. Anzi. <BR><BR>CAGLIARI, voto 5.5 – Cellino come al solito negli ultimi tempi, usa le finestre di mercato per resistere agli attacchi altrui ai suoi gioielli. Restano Astori, Pinilla e Nainggolan. Ma non arriva nessuno, se non Cabrera. Ed è difficile possa migliorare la situazione.<BR><BR>CATANIA, voto 6 – Anche in questo caso mosse totalmente difensive. Pulvirenti resiste alla corte spietate fatta ai gioielli Lodi, Spolli,Gomez, Almiron e Castro. Ma la squadra di Maran, in fondo non necessitava di altro se non di essere riconfermata in blocco.<BR>CHIEVO, voto 5.5 – Paloschi diventa a metà dei clivensi, ed era una conferma importante. Sampirisi è un giovane di buone prospettive, ma perdere Sorrentino è stata una mazzata. L’ex palermitano Ujkani non pare in grado di sostituirne il valore.<BR><BR>FIORENTINA, voto 6 – Anche in questo caso erano i portieri ad essere sotto esame, ma non è cambiato nulla. Per il resto serviva un esterno per far rifiatare Pasqual e non è arrivato, Sissoko e Rossi potranno essere utili. A patto che tornino in condizione. Ed un bomber ancora manca.<BR><BR>GENOA, voto 5.5 – Solito stravolgimento attuato da Preziosi. Entrano ben 9 giocatori nuovi ed in una squadra che cerca la salvezza non è mai una scelta semplice da far fruttare. Unico colpo di rilievo, l’ex Novara Marco Rigoni. <BR><BR>INTER, voto 6.5 – Metabolizzata l’amarezza per il passaggio ai cugini rossoneri di Balotelli, Moratti ed i suoi hanno operato all’insegna del nuovo corso: risparmio e scommesse sui giovani. Certo Sneijder e Coutinho fanno perdere punti in qualità, ma&nbsp; il 3-5-2 di Stramaccioni ormai non prevede più i trequartisti. Mancato solo il ricambio di Milito, Rocchi ormai è al capolinea.<BR><BR>JUVENTUS, voto 5.5 – Soliti assalti finali per assicurare a Conte il vero obiettivo che mancava ai bianconeri: il bomber. Anelka non vale Matri e Quagliarella pur avendo peso in campo internazionale, Peluso forse non è adatto a grandi platee. Llorente a giugno però è un buon colpo. <BR><BR>LAZIO, voto 6 – Le due romane protagoniste dei due veri flop del mercato. I biancocelesti hanno accarezzato il sogno di avere Felipe Anderson, dal Santos. Ma un trasferimento internazionale non puoi imbastirlo all’ultimo secondo ed un fax ha fatto saltare tutto. Pessima la gestione del caso Zarate, mercato senza botti ma la rosa è a posto così. <BR><BR>MILAN, voto 7.5 – Male ad inizio stagione, i rossoneri dovevano per forza rispondere coi fatti a gennaio. E l’ha fatto in pieno, con Balotelli su tutti ma anche con scommesse su giovani di talento come Saponara e Salamon. Ora il nuovo corso può partire.<BR><BR>NAPOLI, voto 7 – Ultimamente i partenopei comprano solo per inserire pedine che servono nel posto giusto. Così è stato per i nuovi acquisti,con Rolando su tutti. Armero e Calaiò possono offrire garanzie da ottimi rincalzi. Ma anche in questo caso la rosa era competitiva. <BR><BR>PALERMO, voto 6 – Vale lo stesso discorso fatto per il Genoa. Rivoluzione totale, ma la salvezza non si può inventare. Ottimo l’acquisto di Sorrentino. Dossena e Fabbrini sono uomini di livello, ma davanti sono arrivati giocatori che devono conoscere il nostro campionato. E il tempo stringe.<BR><BR>PARMA, voto 6 – Nessun botto, ma sostituzioni mirate di calciatori venduti. Il progetto gialloblù non aveva bisogno di notevoli aggiustamenti, aver resistito ai corteggiamenti a Belfodil è stato già un gran passo.<BR><BR>PESCARA, voto 5.5 – La quantità fa non la qualità. Numerosi arrivi,con Sforzini su tutti. Ma qui come a Palermo e Genova, si punta alla salvezza e nulla può essere inventato dall’oggi al domani.<BR><BR>ROMA, voto 5 – Stekelemburg parte per Londra pensando di andare al Fulham ma una volta atterrato scopre che non c’è stato accordo. Il solo Torosidis non cambia gli equilibri, il vero problema è nella testa dei senatori e di Zeman.<BR><BR>SAMPDORIA, voto 6 – Icardi e Poli nel mirino delle grandi sono stati confermati e fanno gran parte del voto del mercato blucerchiato. Sansone, ex Torino, può far rifiatare l’attacco.<BR><BR>SIENA, voto 5.5 – Un’altra rivoluzione totale. Via Calaiò, non è arrivato nessun bomber di razza, se non Pozzi. Dietro parte anche Neto ed arrivano Terlizzi ed Uvini. Ma non pare che queste mosse possano fare la differenza.<BR><BR>TORINO, voto 6 – Barreto farà bene se la condizione lo reggerà, la rosa era già ampia e non andava ulteriormente aumentata. Due carneadi da scoprire (Menga e Kabasele) ma il vero nodo da qui alla fine sarà il futuro di capitan Bianchi.<BR><BR>UDINESE, voto 6 – Come sempre succede in casa friulana, mercato senza nomi eclatanti ma con spostamenti mirati. Via Coda e Fabbrini per crescere,Guidolin saprà fare tesoro del materiale a disposizione. Anche senza nomi roboanti. <BR><BR>Gabriele Cavallaro<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR>&nbsp;<BR><BR><BR>&nbsp;<BR><BR>C1007650adm001adm001balotelli-6.jpgSiNserie-a-il-pagellone-sul-mercato-insufficiente-la-juventus-spiccano-napoli-e-milan-1010190.htmSi100075701,02,03,06,07,08030444
291010149NewsCalciomercatoSampdoria, premio al Barcellona per Icardi20130129141822sampdoria, icardiSampdoria IcardiIl nome di Mauro Icardi è salito prepotentemente alla ribalta anche sui media esteri. In particolare in Spagna il Mundo Deportivo concede ampio spazio all'ex canterano, per il quale la Sampdoria ha speso 400 mila euro per il cartellino e ha recentemente girato altri 150 mila euro visto che Icardi ha raggiunto quota 10 partite in serie A. Inoltre, si legge, nel caso in cui i blucerchiati dovessero cedere il ragazzo, al Barça andrà anche un ulteriore premio di valorizzazione, pari al 2% del prezzo di cessione. Inoltre dalle pagine del quotidiano emerge un'ulteriore curiosità: Icardi infatti oltre a Italia e Argentina potrebbe giocare anche con la Nazionale spagnola, visto che è arrivato giovanissimo nell'isola di Gran Canaria.<BR>C1007650adm001adm001rossi-6.jpgSiNsampdoria-premio-al-barcellona-per-icardi-1010149.htmSiT1000097100075701,02,03030188
301009973NewsCalciomercatoCalciomercato Sampdoria, rinnovo per Icardi20130111152332sampdoria icardiSampdoria IcardiCome riporta <EM>Sky Sport</EM> <STRONG>Mauro Icardi</STRONG> è incedibile. Lo conferma Edoardo Garrone, vicepresidente della Sampdoria. L'attaccante argentino con le due reti segnate alla Juventus si è messo in mostra in tutta Europa tanto da avere attirato le attenzioni del Monaco, pronto a formulare un'offerta importante ai blucerchiati. I monegaschi dovranno mettersi il cuore in pace, mentre per quello che riguarda il giocatore la Samp è pronta a offrire un rinnovo contrattuale.C1007650adm001adm001rossi-6.jpgSiNsampdoria-rinnovo-per-icardi-1009973.htmSiT1000097100075701,02,03,04,06030208
311009920NewsCalciomercatoCalciomercato Torino, Sansone alla Sampdoria per Pozzi si farà20130107104445torino, sampdoria, pozzi, sansoneTorino Sampdoria Pozzi SansoneSulle pagine di TuttoSport si parla di una possibile trattativa di mercato che vede protagonisti il Torino e la Sampdoria. Al centro della trattativa c'è Nicola Pozzi, attaccante blucerchiato che da tempo piace al Torino. In estate la Samp aveva sparato alto per Pozzi, circa 7 milioni, oggi la situazione potrebbe cambiare. La punta blucerchiata, chiusa dall'esplosione di Icardi e dal prossimo rientro di Maxi Lopez, potrebbe essere ceduta al Torino, con Sansone come possibile contropartita tecnica.<BR>C1007650adm001adm001nicola_pozzi_samp_getty.jpgSiNtorino-sansone-alla-sampdoria-per-pozzi-si-fara-1009920.htmSiT1000097,T1000099100075701,02,03030239
321009862NewsCalciomercatoJuve: si prova per Llorente subito20130102095318llorente obiang ziegler poli icardiZiegler pedina di scambio con la Samp?Fernando Llorente subito: è questo l'obiettivo di Marotta per regalare a Conte un altro centravanti in vista di questa seconda parte di stagione in cui i bianconeri sono in corsa&nbsp;in ben tre competizioni. La Juve è disposta ad offrire 5 milioni all'Atlethic Bilbao, nonostante abbia il giocatore già in mano a Giugno, quando lui andrà in scadenza: il presidente dei biancorossi però non ne vuole sapere di vendere Llorente ora e la trattativa è alquanto complicata nonostante che questa sembra essere la soluzione più giusta visto che il giocatore ormai non gioca ed è in conflitto con l'intero ambiente. <BR><BR>Sta per tornare invece in Italia Reto Ziegler, attualmente in prestito alla Lokomotiv Mosca: il giocatore piace alla Samp e Delio Rossi l'ha richiesto ufficialmente alla dirigenza doriana. Lo svizzero non rientra nei piani di Conte e quindi verrà utilizzato come pedina di scambio per Poli, Obiang o Icardi in futuro, giocatori finiti sotto la lente d'ingrandimento di Marotta e di particolare interesse. <BR><BR>C1007650FL0141FL0141llorente-bambini-e1356788088835.jpgSiNjuve-si-prova-per-llorente-subito-1009862.htmSiT1000007100205001,02,03,06030294
331009818NewsCalciomercatoCalciomercato Inter, Icardi ad un passo20121225113120inter, sampdoria, icardiInter Sampdoria IcardiPuò essere Samuele Longo una pedina decisiva nell'operazione Mauro Icardi. Lo scrive Tuttosport, quotidiano torinese, secondo cui per il gioiellino argentino della Sampdoria, l'Inter potrebbe offrire la punta che può tornare dal prestito all'Espanyol: "Così il 19enne andrebbe a raggiungere, alla Pinetina, i connazionali Milito e Palacio e il talento barese Cassano".C1007650adm001adm001stramaccioni_conferenza_inter.jpgSiNinter-icardi-ad-un-passo-1009818.htmSiT1000026100075701,02,03030257

Le nostre Esclusive

notizie calcio
Il Conte pensiero
di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013