AMBRA ANGIOLINI E L`ADDIO AD ALLEGRI. GIUSTO PARLARNE ED ENTRARE NEL VIVO DELL`INTIMITÀ?


La fine del rapporto tra l'attrice e l'allenatore della Juventus.
tempo: 39ms
RSS
Torino , 14/10/2021 -

«Ci si allontana da chi non c'è mai stato». E' l'amaro commento di Ambra Angiolini sulla fine del suo rapporto con Massimiliano Allegri. Tante volte ci siamo chiesti se è giusto rendere pubblico ciò che è privato e appartiene a fatti di cuore. Eppure, nonostante i tanti problemi che il nostro tempo ci mette davanti come ostacoli che appaiono insormontabili, il gossip fatto di foto, notizie, video e tutto ciò che è pettegolezzo e morbosa curiosità degli affari altrui, sembra sempre attrarre come una calamita. E, anche se tutto ciò incrementa la vendita di giornali di settore, diciamo che non ci sembra giusto entrare con tanta facilità nell'intimo di una relazione. Noi,con questo articolo, non vogliamo continuare a incrementare la curiosità su fatti strettamente privati ma, più semplicemente, desideriamo chiederci chi può di noi dire se per il fallimento di una convivenza felice di quattro anni, la colpa sia da addebitare in questo caso all'una o all'altra persona. Chi di noi può permettersi di entrare nell'io profondo di due persone che attraverso il gossip sembrano aver vissuto giorni felici? Nessuno, perchè il privato è sacrosanto, sia esso riferito a personaggi pubblici che hanno una grande visibilità mediatica, sia di chi sia meno importante e talora pure sconosciuto.Resta l'amarezza, questo sì, di vivere come fosse nostra la delusione, l'amarezza di qualcosa che finisce anche attraverso parole che mettono in evidenza un chiaro sentimento di amarezza interiore. «Forse c'è tempo solo per una citazione, non per una poesia, perchè ormai è tardi. Però, secondo me, a chiusura, questa cosa che ho sul telefono da un pò ci sta. Dice »Esiste per tutti il giorno zero«, è un momento in cui non si vince, non si perde, ma si riparte. Ci si allontana dalle persone, che diventano ricordi, da quelle che non restano, da quelle che in fondo non ci sono mai state. Si chiama giorno zero, perchè quello che segue lo zero è sempre un inizio e negli inizi non si conosce sconfitta». E' ciò che ha detto Ambra Angiolini, la quale appare chiaramente ferita nell'anima ma forte nell'incassare una delusione d'amore vissuta con Max Allegri durante la loro convivenza. Tuttavia, il silenzio dell'allenatore della Juventus pone un interrogativo sulle reali colpe di una fine sentimentale che per Ambra, in maniera signorile, è qualcosa che accomune anche nel dirsi addio. Sono fatti personali che, ripetiamo, non devono essere messi in piazza, anche se, quando finisce un amore (se davvero finisce) non si può far altro che condividerne il sentimento di profonda amarezza.

Salvino Cavallaro




    Query
    Template: /notizie/index.cfm:19
    Execution Time: 0.726 ms
    Record Count: 1
    Cached: No
    Lazy: No
    SQL:
    SELECT * FROM news
    where tipo ='news' and (data<'20211207' or (data='20211207' and ora<='153120'))
    and id_arg = 1013828
    and azienda like '%01%'
    order by data desc,ora desc,id_arg desc
    id_argtipoareaTitoloDataoraKeywordsdescrizionebreveDescrizioneufficiocittaAutoreid_inserimentoimmagineinhomeINSLIDERfonteinevidenzaidargomeidteampeopledoccorrelatiStartDateEndDateaziendaPROPRIETARIOriservatocontalettureesclusiva
    11013828NewsEditorialeAmbra Angiolini e l`addio ad Allegri. Giusto parlarne ed entrare nel vivo dell`intimità?2021101418:24La fine del rapporto tra l'attrice e l'allenatore della Juventus. <p><strong>«Ci si allontana da chi non c'&#232; mai stato».</strong> E' l'amaro commento di <strong>Ambra Angiolini</strong> sulla fine del suo rapporto con <strong>Massimiliano Allegri.</strong> Tante volte ci siamo chiesti se &#232; giusto rendere pubblico ci&#242; che &#232; privato e appartiene a fatti di cuore. Eppure, nonostante i tanti problemi che il nostro tempo ci mette davanti come ostacoli che appaiono insormontabili, il gossip fatto di foto, notizie, video e tutto ci&#242; che &#232; pettegolezzo e morbosa curiosit&#224; degli affari altrui, sembra sempre attrarre come una calamita. E, anche se tutto ci&#242; incrementa la vendita di giornali di settore, diciamo che non ci sembra giusto entrare con tanta facilit&#224; nell'intimo di una relazione. Noi,con questo articolo, non vogliamo continuare a incrementare la curiosit&#224; su fatti strettamente privati ma, pi&#249; semplicemente, desideriamo chiederci chi pu&#242; di noi dire se per il fallimento di una convivenza felice di quattro anni, la colpa sia da addebitare in questo caso all'una o all'altra persona. Chi di noi pu&#242; permettersi di entrare nell'io profondo di due persone che attraverso il gossip sembrano aver vissuto giorni felici? Nessuno, perch&#232; il privato &#232; sacrosanto, sia esso riferito a personaggi pubblici che hanno una grande visibilit&#224; mediatica, sia di chi sia meno importante e talora pure sconosciuto.Resta l'amarezza, questo s&#236;, di vivere come fosse nostra la delusione, l'amarezza di qualcosa che finisce anche attraverso parole che mettono in evidenza un chiaro sentimento di amarezza interiore. <strong>«Forse c'&#232; tempo solo per una citazione, non per una poesia, perch&#232; ormai &#232; tardi. Per&#242;, secondo me, a chiusura, questa cosa che ho sul telefono da un p&#242; ci sta. Dice »Esiste per tutti il giorno zero«, &#232; un momento in cui non si vince, non si perde, ma si riparte. Ci si allontana dalle persone, che diventano ricordi, da quelle che non restano, da quelle che in fondo non ci sono mai state. Si chiama giorno zero, perch&#232; quello che segue lo zero &#232; sempre un inizio e negli inizi non si conosce sconfitta»</strong>. E' ci&#242; che ha detto <strong>Ambra Angiolini</strong>, la quale appare chiaramente ferita nell'anima ma forte nell'incassare una delusione d'amore vissuta con <strong>Max Allegri</strong> durante la loro convivenza. Tuttavia, il silenzio dell'allenatore della Juventus pone un interrogativo sulle reali colpe di una fine sentimentale che per <strong>Ambra,</strong> in maniera signorile, &#232; qualcosa che accomune anche nel dirsi addio. Sono fatti personali che, ripetiamo, non devono essere messi in piazza, anche se, quando finisce un amore (se davvero finisce) non si pu&#242; far altro che condividerne il sentimento di profonda amarezza.</p><p><strong>Salvino Cavallaro</strong></p>Torino fl0711fl0711angiolini-allegri.jpgSIncalcio-1013828.htmSI0101037n

    Le nostre Esclusive

    notizie calcio
    Il Conte pensiero
    di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
    Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
    della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
    Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
    della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013