RONALDO E LA TELENOVELA SENZA FINE


L'estenuante storia di mercato del campione portoghese
tempo: 40ms
RSS
Torino, 26/08/2021 -

Mentre Allegri cerca un centro di gravità permanente, Mendes, il procuratore di Ronaldo, è a Torino per stabilire con lui qual è la strada migliore da seguire in vista del prossimo futuro del campione portoghese. La sensazione è che Ronaldo abbia deciso di cambiare aria e questa nuova aria potrebbe essere con ogni probabilità data dal Manchester City. Pep Guardiola, dopo avere incassato il no di Harry Kane, vuole un attaccante di altissimo livello. CR7 potrebbe essere il campione giusto per la sua squadra, tuttavia, restano ancora pochi giorni di mercato per potere decidere costi, tempi e metodi tecnico tattici da mettere a fuoco. Di tutto ciò resta l'estenuante dentro o fuori con il quale Cristiano Ronaldo sta invadendo il mercato estivo della Juventus. Tutto quello che rappresenterà l'epilogo di questa estenuante storia di calciomercato, ha finito per stancare i tifosi bianconeri divisi tra Ronaldo sì e Ronaldo no. Tutto ciò nonostante Nedved, Allegri e tutta la Juventus dichiarino convintamente che il campione portoghese resterà. Molti sono i pareri contrastanti in merito a questa interminabile storia pallonara di casa Juventus. C'è chi dice che CR7 desidera andare via e c'è chi invece sostiene che il suo apporto sia ancora essenziale per una squadra che vuole ritentare per l'ennesima volta la conquista di quella Champions tanto desiderata quanto stregata per la Vecchia Signora d'Italia. Noi ci schieriamo tra quelli che sostengono la sua partenza, tanto più che quando un calciatore decide di andare via perchè non trova gli stimoli giusti nella squadra in cui si trova, è giusto non trattenerlo con malavoglia. Ma c'è anche un altro aspetto che secondo noi è da considerare, ed è proprio questo assurdo stallo decisionale di mercato che questa situazione ronaldiana ha creato in casa bianconera. Un dentro - fuori che non fa risolvere i problemi a centrocampo che la squadra di Allegri ha ancora oggi, con l'aggiunta della necessità di comprare un portiere di prima fascia capace di sostituire Szczesny, il custode dei pali che non dà più affidamento. Dunque, a pochi giorni della fine del calciomercato resta ancora fortemente in bilico quella che sarà la nuova Juve di Allegri, il quale comincia a pensare se il suo ritorno alla base bianconera è stata una decisione giusta o sbagliata. Tutto dipende da Ronaldo, tutto è legato al campione che attraverso la sua decisione segnerà la strada della Juventus di quest'anno. Tuttavia, c'è da dire che nel calcio resta inaccettabile una simile situazione creata da qualsiasi giocatore, sia esso un campione oppure no, capace di stabilire o intralciare il futuro di una società. Ronaldo lo sta facendo infischiandosene dei problemi provocati alla Juve. Per lui e per il suo agente di fiducia Jorghe Mendes esiste soltanto il loro interesse da sostenere egoisticamente anche in prospettiva futura, visto che Ronaldo, nonostante l'età, è considerato un'azienda vivente che produce altissimi introiti. Dunque, aspettiamo l'evolversi degli eventi, anche se il tempo sta per scadere.

Salvino Cavallaro




    Le nostre Esclusive

    notizie calcio
    Il Conte pensiero
    di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
    Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
    della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
    Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
    della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013