L`UEFA E L`AVVERTIMENTO INASCOLTATO


L'OMS urla il pericolo di contagio ad una UEFA sorda.
tempo: 41ms
RSS
Roma, 02/07/2021 -

Non c'è più sordo di chi fa finta di esserlo. Nonostante gli innumerevoli avvertimenti di pericolo di contagio della nuova variante Delta da parte dell'OMS, l'Uefa continua imperterrita a difendere le proprie ragioni con l'arroganza di un Potere capace di non ascoltare niente e nessuno. E mentre la scienza ci avverte che in Europa siamo ancora molto indietro sull'inoculazione dei vaccini, gli stadi si riempiono di tifosi al seguito della propria squadra. Siamo dunque nella confusione più totale, immersi come siamo in una barca in cui ognuno rema per conto suo, mettendo da parte tutti i criteri di buon senso che vanno oltre ogni interesse economico. Così, a proposito della gara dei quarti di finale di Euro 2020 Ucraina - Inghilterra che si svolgerà sabato 3 luglio allo stadio Olimpico di Roma, il governo del Regno Unito urla a tutti i tifosi inglesi di stare a casa e di non andare a Roma. Inoltre, sono stati annullati tutti i biglietti venduti dal 28 giugno ai residenti di oltremanica, i quali non potranno più usufruire il diritto di accedere allo stadio di Roma. La Farnesina precisa che non sono ammesse eccezioni a favore di chi si trattiene in Italia per poche ore, mentre nel testo emesso si evince chiaramente che: «L'accesso allo stadio sarà consentito solo a chi può provare di avere rispettato l'isolamento fiduciario ed è in possesso dei due tamponi negativi. Inoltre dovranno essere rispettate scrupolosamente le ulteriori misure sanitarie previste dalle autorità italiane per l'ingresso allo stadio, inclusa l'effettuazione di ulteriori tamponi o il possesso di un certificato verde riconosciuto in Italia». E allora c'è davvero da chiedersi perchè è stata data via libera da parte dell'Uefa all'accesso in massa negli stadi in occasione dei Campionati Europei? Perchè la stessa Uefa dopo più di un anno e mezzo in cui le partite si sono svolte senza pubblico ha improvvisamente allargato il numero degli spettatori allo stadio? E perchè da quest'anno ha deciso di fare svolgere le partite dell'Europeo nei più disparati stadi d'Europa, costringendo il continuo spostamento di squadre e tifosi, proprio mentre l'umanità sta lottando contro una pandemia che non è ancora debellata del tutto? Sono tutte domande che a parer nostro si riducono a una sola risposta e cioè che il Potere dato dall'organo più alto del calcio europeo ha dei suoi alti interessi economici cui non intende assolutamente privarsi. Ogni anello dell'ingranaggio è conseguente a una catena che non può essere interrotta, pena sarebbe far fallire il disegno politico di un pallone che s'impernia esclusivamente sul vertiginoso giro d'affari. Peccato che oltre tutto questo gran casino ci sia in ballo il futuro dell'umanità e non il gioco del calcio che non esiste più.

Salvino Cavallaro




    Query
    Template: /notizie/index.cfm:19
    Execution Time: 0.735 ms
    Record Count: 1
    Cached: No
    Lazy: No
    SQL:
    SELECT * FROM news
    where tipo ='news' and (data<'20210918' or (data='20210918' and ora<='013618'))
    and id_arg = 1013798
    and azienda like '%01%'
    order by data desc,ora desc,id_arg desc
    id_argtipoareaTitoloDataoraKeywordsdescrizionebreveDescrizioneufficiocittaAutoreid_inserimentoimmagineinhomeINSLIDERfonteinevidenzaidargomeidteampeopledoccorrelatiStartDateEndDateaziendaPROPRIETARIOriservatocontalettureesclusiva
    11013798NewsEditorialeL`Uefa e l`avvertimento inascoltato2021070206:47L'OMS urla il pericolo di contagio ad una UEFA sorda. <p>Non c'&#232; pi&#249; sordo di chi fa finta di esserlo. Nonostante gli innumerevoli avvertimenti di pericolo di contagio della nuova variante Delta da parte dell'OMS, l'Uefa continua imperterrita a difendere le proprie ragioni con l'arroganza di un Potere capace di non ascoltare niente e nessuno. E mentre la scienza ci avverte che in Europa siamo ancora molto indietro sull'inoculazione dei vaccini, gli stadi si riempiono di tifosi al seguito della propria squadra. Siamo dunque nella confusione pi&#249; totale, immersi come siamo in una barca in cui ognuno rema per conto suo, mettendo da parte tutti i criteri di buon senso che vanno oltre ogni interesse economico. Cos&#236;, a proposito della gara dei quarti di finale di Euro 2020 Ucraina - Inghilterra che si svolger&#224; sabato 3 luglio allo stadio Olimpico di Roma, il governo del Regno Unito urla a tutti i tifosi inglesi di stare a casa e di non andare a Roma. Inoltre, sono stati annullati tutti i biglietti venduti dal 28 giugno ai residenti di oltremanica, i quali non potranno pi&#249; usufruire il diritto di accedere allo stadio di Roma. <strong>La Farnesina</strong> precisa che non sono ammesse eccezioni a favore di chi si trattiene in Italia per poche ore, mentre nel testo emesso si evince chiaramente che: <strong>«L'accesso allo stadio sar&#224; consentito solo a chi pu&#242; provare di avere rispettato l'isolamento fiduciario ed &#232; in possesso dei due tamponi negativi. Inoltre dovranno essere rispettate scrupolosamente le ulteriori misure sanitarie previste dalle autorit&#224; italiane per l'ingresso allo stadio, inclusa l'effettuazione di ulteriori tamponi o il possesso di un certificato verde riconosciuto in Italia»</strong>. <strong>E allora c'&#232; davvero da chiedersi perch&#232; &#232; stata data via libera da parte dell'Uefa all'accesso in massa negli stadi in occasione dei Campionati Europei? Perch&#232; la stessa Uefa dopo pi&#249; di un anno e mezzo in cui le partite si sono svolte senza pubblico ha improvvisamente allargato il numero degli spettatori allo stadio? E perch&#232; da quest'anno ha deciso di fare svolgere le partite dell'Europeo nei pi&#249; disparati stadi d'Europa, costringendo il continuo spostamento di squadre e tifosi, proprio mentre l'umanit&#224; sta lottando contro una pandemia che non &#232; ancora debellata del tutto?</strong> Sono tutte domande che a parer nostro si riducono a una sola risposta e cio&#232; che il Potere dato dall'organo pi&#249; alto del calcio europeo ha dei suoi alti interessi economici cui non intende assolutamente privarsi. Ogni anello dell'ingranaggio &#232; conseguente a una catena che non pu&#242; essere interrotta, pena sarebbe far fallire il disegno politico di un pallone che s'impernia esclusivamente sul vertiginoso giro d'affari. Peccato che oltre tutto questo gran casino ci sia in ballo il futuro dell'umanit&#224; e non il gioco del calcio che non esiste pi&#249;.</p><p>Salvino Cavallaro</p>Romafl0711fl0711foto-uefa.jpgSIncalcio-1013798.htmSI0101035n

    Le nostre Esclusive

    notizie calcio
    Il Conte pensiero
    di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
    Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
    della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
    Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
    della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013