NAPOLI: LA SCONFITTA BRUCIA, MA SI PENSA GIÀ AL FUTURO


Dopo l`eliminazione in Champions League il Napoli pensa al futuro
tempo: 25ms
RSS
15/03/2012 -

L'eliminazione dagli ottavi di Champions League che il Napoli ha subito a Londra contro il Chelsea, è stata sicuramente motivo di grande delusione. Ma così come porta grandi delusioni una sconfitta è sempre motivo di riflessione. Allo Stamford Bridge si è vista una squadra ancora inesperta,la gioventù e la freschezza degli uomini di Mazzarri non sono bastate contro la grande esperienza e determinazione dei senatori "ritrovati" di Di Matteo. Il 4-1 ha evidenziato delle lacune in fase difensiva,che una squadra che fino a 24 ore fa lottava per i quarti di finale della massima competizione per club a livello europeo, di certo non può permettersi, così ecco che da Castelvolturno rimbalzano già i primi nomi per il futuro; dopo una campagna acqusti deludente per quanto riguarda il reparto arretrato, ne sono la prova le bocciature da parte di Mazzarri nei confronti di Fernandez e Fideleff, il Napoli è ancora alla ricerca di un difensore, stavolta però di maggior spessore tecnico e con piedi educati che permettano l'impostazione della manovra e consentano alla squadra di evitare lanci lunghi, spesso inutili.Il primo nome sul taccuino di Bigon sarebbe il difensore marocchino Mehdi Benatia,seppur richiesto da molte squadre il difensore potrebbe approdare al Napoli grazie agli ottimi rapporti che legano il presidente De Laurentiis e la famiglia Pozzo, altro nome interessante sarebbe quello di Mauricio Isla che prenderebbe il posto di Dossena che non risulta essere uno dei preferiti di Mazzarri che spesso gli ha preferito Zuniga. Intato il Ds del Napoli continua a monitorare il mercato europeo con un occhio particolare alla Francia, non sottovalutando ovviamente la fucina di talenti che risulta essere da sempre il Sud Ameica.

Fabrizio Paolo D`Ortenzio