CALCIOMERCATO LAZIO, NEL MIRINO PAPISS CISSÉ


Papiss Demba Cissè è un attaccante senegalese
tempo: 45ms
RSS
21/03/2013 -

Come riporta Il Corriere dello  Sport Lazio e Napoli hanno in comune il fatto di appoggiarsi, per finalizzare la loro manovra, a due grandi bomber. Cavani è il classico centravanti in grado di 'fare reparto da solo'. Una punta di classe e potenza che sa trattare la palla, spaziare su tutto il fronte dell'attacco ed essere letale nella finalizzazione. Klose, per tanti anni, è stato visto essenzialmente come uomo d'area. Un formidabile cannoniere, decisivo negli ultimi metri, dove ha sempre saputo far valere il suo grande istinto e le sue invidiabili doti acrobatiche. Nella sua 'versione romana', però, ha dimostrato di essere diventato anche un giocatore in grado di parecipare alla manovra di squadra, dando profondità e creando spazi per i compagni.

ALTERNATIVE CERCASI - Un'altra situazione in comune tra Lazio e Napoli è la sostanziale mancanza di alternative di grande livello ai questi due bomber. La Lazio - perso a lungo Klose per infortunio, nonostante la buona vena di Floccari - ha sempre patito, quando non ha potuto schierare il tedesco. Ancora peggio è andata al Napoli che, quando ha dovuto fare i conti con l'astinenza da gol di Cavani, non ha avuto alternative credibili (Calaiò non ha mai inciso) al centro dell'attacco.

Papiss Demba Cissè è un attaccante senegalese di 27 anni in forza al Newcastle. La sua carriera è contraddistinata da un dato iconfutabile: l'incredibile numero di reti sempre messe a segno, tra Senegal, Francia, Germania e Inghilterra. In patria (giocando nel Douanes Dakar) ha fatto 23 gol in 26 gare. In Francia (tra Metz e le stagioni in prestito allo Cherbourg e allo Chateauroux) vanta un record di 138 presenze con 51 reti. In due stagioni e mezza al Friburgo ha giocato per 65 volte e segnato per 37. Addirittura, nel 2011, è stato vicecapocannoniere della Bundesliga (dietro a Gomez) e ha stabilito il record come giocatore africano più prolifico in Germania. Nel gennaio 2012, il passaggio al Newcastle. Nuovamente 'col botto': gol all'esordio e 9 reti nelle prime 8 partite (numerosi record del club battuti o eguagliati). Stagione chiusa con 13 segnature in 14 match disputati. Quest'anno, complice l'annata sfortunata della 'Toon Army', sta andando meno bene (è fermo a 7 gol in Premier, più 2 in Europa League).

IlCalcio24 Redazione