L`IMPOSTA MILIONARIA SUL CALCIOMERCATO: CHI COLPIRÀ?


Milioni dalle big italiane se l`Irap verrà approvata. Ma chi viene danneggiato?
tempo: 27ms
RSS
30/12/2012 -

Si aspetta solo il verdetto della Cassazione, che si esprimerà nei primi mesi del 2013, ma con ogni probabilità l'Irap verrà applicata anche sulle plusvalenze da calciomercato. Le società italiane così potrebbero ritrovarsi a dover pagare milioni di euro al fisco, in quanto verrebbero considerate nel calcolo dell'imposta tutti i trasferimenti dal 2001 ad oggi. Sul suo blog Marco Bellinazzo, giornalista di Il Sole 24 Ore, fa i conti in tasca alle big del pallone italiano. Ad esempio, applicando l'aliquota base del 3,9 %, l'Inter sarebbe costretta a pagare più di un milione di euro a fronte della plusvalenza dell'affare Ibrahimovic (circa 26 milioni). Ancora, il Napoli dovrebbe sborsare una cifra poco meno inferiore al milione in relazione alla cessione di Lavezzi al Psg. Ma non solo. Da Zidane a Vieri, passando per Kakà, fiumi di denaro verrebbero riscossi dall'Agenzia delle Entrate. 

Tuttavia verrebbero danneggiate, secondo quanto riporta Bellinazzo, le società minori; quelle che non dispongono di illimitate risorse economiche come le regine del pallone. Infatti i club che tradizionalmente forniscono talenti alle grandi verrebbero colpiti gravemente dall'Irap, che tra l'altro intacca anche i guadagni di altra natura, come gli incassi dei botteghini. E' per questo che bisogna definire meglio il quadro della situazione, per evitare che il divario economico tra società milionarie e piccole squadre di serie minori si allarghi, penalizzando il calcio italiano che già si trova in crisi rispetto ai grandi campionati d'Europa.

Samuel Boscarello