29 MAGGIO 1985, LA TRAGEDIA DELL’HEYSEL


Una piazzetta di Torino è stata dedicata alle vittime dell`Heysel.
tempo: 32ms
RSS
Torino, 29/05/2018 -


33 sono gli anni trascorsi da quella tragica notte allo stadio Heysel, in cui morirono calpestati dalla folla 39 persone. Una Coppa dei Campioni con le orecchie insanguinate e un pallone che ancora oggi non riesce a darsi pace per quanto avvenne. Erano le ore 19 e lo stadio stracolmo di tifosi attendeva l’ingresso in campo delle due finaliste che in quell’anno erano Juventus e Liverpool. Successe tutto in pochi minuti; infatti, una frangia esagitata di tifosi dei Reds tentarono di assaltare i tifosi della Juventus. Nel tentativo di ripararsi,  il popolo bianconero si spostò in massa per trovare riparo, facendo crollare la parte del settore Z dello stadio. Molte persone finirono schiacciate dalle macerie e altre furono calpestate dalla folla. Il risultato fu di 600 feriti, 39 morti di cui 32 italiani, 4 belgi, 2 francesi e 1 irlandese. Molti furono i responsabili di quel tragico evento, 25 tifosi del Liverpool furono estradati in Belgio per essere processati; 14 furono ritenuti colpevoli di omicidio volontario e condannati con beneficio della condizionale. La UEFA risarcì economicamente le famiglie delle vittime, mentre Hans Bangerter, segretario della Lega Calcio Belga, fu ritenuto colpevole di negligenza. E intanto Torino non smette di ricordare. Infatti, una piazzetta della città è stata dedicata alle vittime di quella tragica notte. Per non dimenticare…..ma anche per ricordare che certi episodi causate da brutture umane, non debbano mai più accadere!

Salvino Cavallaro       

Salvino Cavallaro


    Query
    Template: /notizie/index.cfm:19
    Execution Time: 0.635 ms
    Record Count: 1
    Cached: No
    Lazy: No
    SQL:
    SELECT * FROM news
    where tipo ='news' and (data<'20210507' or (data='20210507' and ora<='111900'))
    and id_arg = 1013434
    and azienda like '%01%'
    order by data desc,ora desc,id_arg desc
    id_argtipoareaTitoloDataoraKeywordsdescrizionebreveDescrizioneufficiocittaAutoreid_inserimentoimmagineinhomeINSLIDERfonteinevidenzaidargomeidteampeopledoccorrelatiStartDateEndDateaziendaPROPRIETARIOriservatocontalettureesclusiva
    11013434NewsCoppe29 Maggio 1985, la tragedia dell’Heysel20180529185741Una piazzetta di Torino è stata dedicata alle vittime dell`Heysel. <br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt; mso-ascii-theme-font: major-latin; mso-hansi-theme-font: major-latin;'>33 sono gli anni trascorsi da quella tragica notte allo stadio Heysel, in cui morirono calpestati dalla folla 39 persone. Una Coppa dei Campioni con le orecchie insanguinate e un pallone che ancora oggi non riesce a darsi pace per quanto avvenne. Erano le ore 19 e lo stadio stracolmo di tifosi attendeva l’ingresso in campo delle due finaliste che in quell’anno erano Juventus e Liverpool. Successe tutto in pochi minuti; infatti, una frangia esagitata di tifosi dei Reds tentarono di assaltare i tifosi della Juventus. Nel tentativo di ripararsi, <span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span>il popolo bianconero si spostò in massa per trovare riparo, facendo crollare la parte del settore Z dello stadio. Molte persone finirono schiacciate dalle macerie e altre furono calpestate dalla folla. Il risultato fu di 600 feriti, 39 morti di cui 32 italiani, 4 belgi, 2 francesi e 1 irlandese. Molti furono i responsabili di quel tragico evento, 25 tifosi del Liverpool furono estradati in Belgio per essere processati; 14 furono ritenuti colpevoli di omicidio volontario e condannati con beneficio della condizionale. La UEFA risarcì economicamente le famiglie delle vittime, mentre Hans Bangerter, segretario della Lega Calcio Belga, fu ritenuto colpevole di negligenza. E intanto Torino non smette di ricordare. Infatti, una piazzetta della città è stata dedicata alle vittime di quella tragica notte. Per non dimenticare…..ma anche per ricordare che certi episodi causate da brutture umane, non debbano mai più accadere!</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt; mso-ascii-theme-font: major-latin; mso-hansi-theme-font: major-latin; mso-fareast-font-family: Calibri; mso-bidi-font-family: "Times New Roman"; mso-ansi-language: IT; mso-fareast-language: EN-US; mso-bidi-language: AR-SA;'>Salvino Cavallaro&nbsp;<span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span><span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span></span></b>Torinofl0711fl0711foto-strage-heysel.jpgSiN29-maggio-1985-la-tragedia-dell-heysel-1013434.htmSi100451001,02,03030214

    Le nostre Esclusive

    notizie calcio
    Il Conte pensiero
    di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
    Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
    della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
    Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
    della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013