BRASILE 2014: LE BIG A RISCHIO QUALIFICAZIONE


Le big a rischio qualificazione
tempo: 28ms
RSS
Europa, 27/03/2013 -

Diverse blasonate nazionali sono a rischio qualificazione per il Mondiale che si disputerà in Brasile nell'estate del 2014. Nutrono ancora qualche speranza nazionali del calibro di Inghilterra e Uruguay, più complicata lla situazione di Portogallo e Francia e, addirittura, disperata quella della Turchia.

La nazionale inglese di Roy Hodgson può ritenersi soddisfatta dal pareggio ottenuto ieri sera in Montenegro. I tre leoni salgono a quota 12 punti e rimangono distanti 2 soli punti dalla capolista capitanata da Mirko Vucinic. Inoltre, gli inglesi, delle 4 partite in programma ne giocheranno 3 in casa, una delle quali proprio contro i montenegrini.

L'Uruguay, perdendo in nottata contro il Cile, si è complicato notevolemnte il cammino al mondiale. La gloriosa "Celeste" allenata da Tabarez è attualmente in sesta posizione a quota 13 punti e, se non dovesse risalire la china, sarebbe eliminata. Con cinque incontri ancora da disputare, però, tutto è possibile. Importantissimi impegni saranno quelli in Venezuela e Perù che precederanno il big-match casalingo contro la Colombia di Radamel Falcao.

L'inatteso e sorprendente pareggio della Spagna in casa contro la Finlandia aveva ridato vigore alle speranze di qualificazione diretta alla Francia, ma i campioni del Mondo e d'Europa non sbagliano un colpo quando sono chiamati a legittimare la propria forza, e l'incontro di ieri ne è stata l'ennesima dimostrazione. Da evidenziare che le "Furie Rosse", a Parigi, non avevano mai battuto i padroni di casa in gare ufficiali, e questa sconfitta peserà sul cammino dei transalpini, che ora tornano in seconda posizione ad un solo punto dagli spagnoli. Restano da giocare tre gare e risulta difficile pensare che la Spagna possa compiere ulteriori passi falsi.

Il Portogallo di Paulo Bento, dopo il 3-3 di venerdì scorso in Israele, sembra nettamente in difficoltà. I lusitani e gli israeliani sono fermi a quota 11, ad un solo punto dalla capolista Russia (12), che però ha due gare in meno e presumibilmente otterrà il pass diretto battendo Nord Irlanda e Lussemburgo. Decisiva sarà la gara del 7 Giugno, quando i lusitani riceveranno la Russia di Fabio capello.

Infine la Turchia. La nazionale guidata da Avci è praticamente fuori dal prossimo Mondiale, a meno che non ottenga clamorosi risultati nelle restanti quattro partite. I turchi, pareggiando in casa contro l’Ungheria salgono a quota 7 in classifica, occupando la quarta posizione. In testa c'è l’Olanda, virtualmente qualificata, per i play-off è lotta serrata tra Ungheria (11 punti) e Romania (10), con la Turchia quasi fuori. Nel prossimo turno la Turchia se la dovrà vedere a Bucarest con la Romania dove, se non riuscirà a fare risultato pieno, verrebbe aritmeticamente estromessa dalla fase finale.

Antonio Ioppolo