SERIE A, SOLO UN PARI PER IL TORINO CONTRO IL CAGLIARI


Il Torino perde l`occasione di vincere la sua quinta partita consecutiva.
tempo: 39ms
RSS
Torino Stadio Olimpico, 16/02/2015 -


Torino - Doveva essere la quinta vittoria consecutiva per il Torino che ha affrontato il Cagliari di Zola allo stadio Olimpico. E invece si è trattato di un pareggio con il risultato di 1 a 1, che non incanta nessuno ma che ripartisce equamente la posta in palio. Diciamo subito che le due squadre si sono annullate dal punto di vista tattico. Al 3-5-2 di Ventura, Zola ha risposto con un assetto tattico formato dal 4-3-1-2. Il Cagliari è venuto a Torino con la fame di punti e, mentre per il Torino si può parlare di rimpianto, per la squadra di Zola, invece, è un punto guadagnato. La squadra sarda è apparsa ben messa in campo, ordinata sotto il profilo tattico e attenta a non lasciare varchi pericolosi agli avanti granata. Così abbiamo visto due squadre tatticamente corte, talora anche raggruppate in un fazzoletto e veloci nelle ripartenze. Il Torino ha osato di più rispetto al Cagliari, che, tuttavia, in qualche momento della gara ha pure dato l’impressione di volere tentare qualcosa di più che un grigio pareggio. E così, dopo essere andato inaspettatamente in vantaggio al 34’ con Donsah, il Torino risponde dopo un minuto con la rete di El Kaddouri. Intanto il Torino trova praticamente un muro a centrocampo e non riesce a fornire bene le due punte Quagliarella e Martinez. La fase d’attacco per il Toro, migliora soltanto quando sviluppa il gioco sugli esterni soprattutto con Bruno Peres, il quale cerca la superiorità numerica a metà campo quando decide di partire palla al piede sul settore di destra. Ma la solidità del centrocampo del Cagliari formato da Donsah, Conti e Ekdal, mette in difficoltà il Toro, soprattutto quando Cossu parte velocemente verso la porta di Padelli. Nel secondo tempo il Torino tenta di schiacciare sulla propria area il Cagliari, dando la sensazione di voler far sua la partita, ma il portiere del Cagliari Brkic neutralizza alla grande un tiro di Darmian al 62’ e un tentativo di Quagliarella al 70’. Ottimo il rendimento di questo portiere del Cagliari che merita un 7 in pagella per la qualità delle sue parate. Per quanto riguarda i ragazzi di Ventura, c’è da registrare una logica delusione per non aver vinto la partita che avrebbe potuto dare una maggiore spinta in classifica. Adesso il Toro pensa già  come superare l’impegno di Europa League che lo vedrà confrontarsi con gli spagnoli dell’Atletico Bilbao. La gara sarà sicuramente più impegnativa rispetto a quella contro il Cagliari, per questo è importante vedere un Toro diverso, arrembante, caparbio, così come l’abbiamo apprezzato nelle quattro gare di campionato vinte consecutivamente.

Salvino Cavallaro  

Salvino Cavallaro


    Query
    Template: /notizie/index.cfm:19
    Execution Time: 0.716 ms
    Record Count: 1
    Cached: No
    Lazy: No
    SQL:
    SELECT * FROM news
    where tipo ='news' and (data<'20210918' or (data='20210918' and ora<='014835'))
    and id_arg = 1013049
    and azienda like '%01%'
    order by data desc,ora desc,id_arg desc
    id_argtipoareaTitoloDataoraKeywordsdescrizionebreveDescrizioneufficiocittaAutoreid_inserimentoimmagineinhomeINSLIDERfonteinevidenzaidargomeidteampeopledoccorrelatiStartDateEndDateaziendaPROPRIETARIOriservatocontalettureesclusiva
    11013049NewsCampionatiSerie A, solo un pari per il Torino contro il Cagliari20150216172773Il Torino perde l`occasione di vincere la sua quinta partita consecutiva.<br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><p style="margin: 0cm 0cm 10pt; text-align: justify;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt; mso-ascii-theme-font: major-latin; mso-hansi-theme-font: major-latin;'>Torino - Doveva essere la quinta vittoria consecutiva per il Torino che ha affrontato il Cagliari di Zola allo stadio Olimpico. E invece si è trattato di un pareggio con il risultato di 1 a 1, che non incanta nessuno ma che ripartisce equamente la posta in palio. Diciamo subito che le due squadre si sono annullate dal punto di vista tattico. Al 3-5-2 di Ventura, Zola ha risposto con un assetto tattico formato dal 4-3-1-2. Il Cagliari è venuto a Torino con la fame di punti e, mentre per il Torino si può parlare di rimpianto, per la squadra di Zola, invece, è un punto guadagnato. La squadra sarda è apparsa ben messa in campo, ordinata sotto il profilo tattico e attenta a non lasciare varchi pericolosi agli avanti granata. Così abbiamo visto due squadre tatticamente corte, talora anche raggruppate in un fazzoletto e veloci nelle ripartenze. Il Torino ha osato&nbsp;di più rispetto al Cagliari, che, tuttavia, in qualche momento della gara ha pure dato l’impressione di volere tentare qualcosa di più che un grigio pareggio. E così, dopo essere andato inaspettatamente in vantaggio al 34’ con Donsah, il Torino risponde dopo un minuto con la rete di El Kaddouri. Intanto il Torino trova praticamente un muro a centrocampo e non riesce a fornire bene le due punte Quagliarella e Martinez. La fase d’attacco per il Toro, migliora soltanto quando sviluppa il gioco sugli esterni soprattutto con Bruno Peres,&nbsp;il quale&nbsp;cerca la superiorità numerica a metà campo quando decide di partire palla al piede sul settore di destra. Ma la solidità del centrocampo del Cagliari formato da Donsah, Conti e Ekdal, mette in difficoltà il Toro, soprattutto quando Cossu parte velocemente verso la porta di Padelli. Nel secondo tempo il Torino tenta di schiacciare sulla propria area il Cagliari, dando la sensazione di voler far sua la partita, ma il portiere del Cagliari Brkic neutralizza alla grande un tiro di Darmian al 62’ e un tentativo di Quagliarella al 70’. Ottimo il rendimento di questo portiere del Cagliari che merita un 7 in pagella per la qualità delle sue parate. Per quanto riguarda i ragazzi di Ventura, c’è da registrare una logica delusione per non aver vinto la partita che avrebbe potuto dare una maggiore spinta in classifica. Adesso il Toro pensa già <span style="mso-spacerun: yes;">&nbsp;</span>come superare l’impegno di Europa League che lo vedrà confrontarsi con gli spagnoli dell’Atletico Bilbao. La gara sarà sicuramente più impegnativa rispetto a quella contro il Cagliari, per questo è importante vedere un Toro diverso, arrembante, caparbio, così come l’abbiamo apprezzato nelle quattro gare di campionato vinte consecutivamente.</span><br><br><font face="Times New Roman" size="3"> </font><b style="mso-bidi-font-weight: normal;"><span style='line-height: 115%; font-family: "Cambria","serif"; font-size: 12pt; mso-ascii-theme-font: major-latin; mso-hansi-theme-font: major-latin; mso-fareast-font-family: Calibri; mso-bidi-font-family: "Times New Roman"; mso-ansi-language: IT; mso-fareast-language: EN-US; mso-bidi-language: AR-SA;'>Salvino Cavallaro&nbsp;<span style="mso-tab-count: 1;">&nbsp; </span></span></b><br><br>Torino Stadio Olimpicofl0711fl0711Giampiero-Ventura-tecnico-del-Bari.jpgSiNserie-a-solo-un-pari-per-il-torino-contro-il-cagliari-1013049.htmSi100451001,02,03030639

    Le nostre Esclusive

    notizie calcio
    Il Conte pensiero
    di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
    Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
    della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
    Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
    della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013