VELO E TURBANTE IN CAMPO, C`È L`OK DELLA FIFA. MA IN MOLTI PROTESTANO


La FIFA ha dato il via libera alle donne musulmane di indossare il velo in campo e agli uomini il turbante. Ma la liberatoria è un`infrazione al regolamento che vieta di indossare qualunque cosa che serva alla gara e le polemiche si sono accese.
tempo: 41ms
RSS
05/03/2014 -

E alla fine velo sarà. La Fifa ha da poco revocato il divieto per le donne musulmane di scendere in campo con il capo coperto, in vigore dal 2007, con una conferenza stampa nella quale ha spiegato le ragioni del passo indietro.


Secondo il segretario generale della piú famosa federazione calcistica mondiale Jerome Valcke, infatti, non ci sarebbero piú riserve mediche e di sicurezza per proibire alle calciatrici di fede musulmana di giocare con addosso il velo.

In realtà, già nel marzo dell'anno scorso l'International Board aveva dato l'ok per l'utilizzo di copricapi creati con materiali sintetici e fatti apposta per lo sport ma il consenso definitivo della Fifa arriverà solo a luglio, dopo un periodo di prova.

La regola, che non é altro se non una specifica del regolamento del calcio che vieta di indossare qualsiasi oggetto che non serva alla gara (cappellini, orecchini...), aveva comportato la squalifica della nazionale iraniana dalle qualificazioni per le Olimpiadi di Londra 2012 e la revoca arriva con un certo ritardo rispetto ad altri sport, come il rugby.

Paradossalmente, in Italia molte organizzazioni islamiche moderate hanno protestato per la concessione, che secondo alcuni sarebbe solo per compiacere chi ospiterà in futuro i Mondiali, come il Quatar nel 2022. Certo é che la Fifa ha preso questa decisione dopo le forti pressioni della federazione asiatica e soprattutto della Giordania, il cui principe é nientemeno che il neo vice-presidente della "tavola rotonda" che decide delle regole del calcio mondiale.

Velo o non velo, una cosa salta subito all'occhio. Ancora una volta motivi politici ed economici hanno influenzato il mondo del calcio, in un rapporto di meri interessi che non hanno niente a che vedere con lo spirito del calcio "vero". Andando avanti di questo passo, perfino gli astronauti con lo "scafandro" lunare potranno scendere tranquillamente in campo...

Timothy Dissegna

Query
Template: /notizie/index.cfm:19
Execution Time: 0.718 ms
Record Count: 1
Cached: No
Lazy: No
SQL:
SELECT * FROM news
where tipo ='news' and (data<'20210918' or (data='20210918' and ora<='015744'))
and id_arg = 1012752
and azienda like '%01%'
order by data desc,ora desc,id_arg desc
id_argtipoareaTitoloDataoraKeywordsdescrizionebreveDescrizioneufficiocittaAutoreid_inserimentoimmagineinhomeINSLIDERfonteinevidenzaidargomeidteampeopledoccorrelatiStartDateEndDateaziendaPROPRIETARIOriservatocontalettureesclusiva
11012752NewsCampionatiVelo e turbante in campo, c`è l`ok della FIFA. Ma in molti protestano20140305191446Islam, velo, Quatar, Mondiali, Giordania, FIFALa FIFA ha dato il via libera alle donne musulmane di indossare il velo in campo e agli uomini il turbante. Ma la liberatoria è un`infrazione al regolamento che vieta di indossare qualunque cosa che serva alla gara e le polemiche si sono accese.E alla fine velo sarà. La <b>Fifa</b> ha da poco revocato il divieto per le donne musulmane di scendere in campo con il capo coperto, in vigore dal <b>2007</b>, con una conferenza stampa nella quale ha spiegato le ragioni del passo indietro.<div><br></div><div>Secondo il segretario generale della piú famosa federazione calcistica mondiale Jerome Valcke, infatti, non ci sarebbero piú riserve mediche e di sicurezza per proibire alle calciatrici di fede musulmana di giocare con addosso il velo.</div><div><br></div><div>In realtà, già nel marzo dell'anno scorso l'<b>International Board</b> aveva dato l'ok per l'utilizzo di copricapi creati con materiali sintetici e fatti apposta per lo sport ma il consenso definitivo della Fifa arriverà solo a luglio, dopo un periodo di prova.</div><div><br></div><div>La regola, che non é altro se non una specifica del regolamento del calcio che vieta di indossare qualsiasi oggetto che non serva alla gara (cappellini, orecchini...), aveva comportato la squalifica della nazionale iraniana dalle qualificazioni per le <b>Olimpiadi di Londra 2012</b> e la revoca arriva con un certo ritardo rispetto ad altri sport, come il rugby.</div><div><br></div><div>Paradossalmente, in Italia molte organizzazioni islamiche moderate hanno protestato per la concessione, che secondo alcuni sarebbe solo per compiacere chi ospiterà in futuro i <b>Mondiali</b>, come il <b>Quatar</b> nel <b>2022</b>. Certo é che la Fifa ha preso questa decisione dopo le forti pressioni della federazione asiatica e soprattutto della <b>Giordania</b>, il cui principe é nientemeno che il neo vice-presidente della "tavola rotonda" che decide delle regole del calcio mondiale.</div><div><br></div><div>Velo o non velo, una cosa salta subito all'occhio. Ancora una volta motivi politici ed economici hanno influenzato il mondo del calcio, in un rapporto di meri interessi che non hanno niente a che vedere con lo spirito del calcio "vero". Andando avanti di questo passo, perfino gli astronauti con lo "scafandro" lunare potranno scendere tranquillamente in campo...</div>uttd01uttd01donne-velo.jpgSiNvelo-e-turbante-in-campo-c-e-l-ok-della-fifa-ma-in-molti-protestano-1012752.htmSi101268101,02,03030269

Le nostre Esclusive

notizie calcio
Il Conte pensiero
di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013